Sei sulla pagina 1di 4

DO

SI
LA
SOL
FA
MI
RE
DO
SI
LA
SOL
FA
MI
RE
DO

RE

DO
SI

LA

SOL

FA
MI

RE

DO

RE
DO#
DO
SI
LA#
LA
SOL#
SOL
FA#
FA
MI
RE#
RE
DO#
DO
1. LA SCALA MAGGIORE

L’ordine ascendente in toni e semitoni per ottenere una scala maggiore è il seguente:

TONO – TONO – SEMITONO – TONO – TONO – TONO – SEMITONO

abbreviabile in:

T–T–S–T–T–T–S

T T S T T T S
DO RE MI FA SOL LA SI DO
1 2 3 4 5 6 7 (8) (1)

Prendiamo in esempio la scala di RE Maggiore

T T S T T T S
RE MI FA# SOL LA SI DO# RE
1 2 3 4 5 6 7 (8) (1)
2.2 Gli intervalli nella scala maggiore

Dalla struttura della scala maggiore possiamo ricavare una serie di intervalli confrontando le note
di cui è composta rispetto alla nota di partenza. Prendiamo in esempio la scala di DO maggiore.

DO RE MI FA SOL LA SI (DO)
1 2 3 4 5 6 7 8

L’intervallo compreso tra DO e RE viene detto intervallo di seconda maggiore ed è formato da una
distanza di un tono.

L’intervallo compreso tra DO e MI viene detto intervallo di terza maggiore e la distanza tra le due
note è di due toni.

L’intervallo tra DO e MI è chiamato intervallo di quarta giusta e la distanza è di due toni e mezzo.