Sei sulla pagina 1di 4

NON E MAI TROPPO TARDI

VUOL RIPORTARE IN TV
LA LINGUA ITALIANA... DAL 16 MARZO CONDURRÀ 150. PROGRAMMA SULL'UNITÀ
DEL PAESE. INTANTO, CELEBRA GARIBALDI E CRITICA
LE LEGHE (DEL NORD E DEL SUD). MA, SOPRATTUTTO,
ATTACCA CERTI SUOI COLLEGHI. CHE PARLANO MALE
di ANGELO CAROTENUTO e ELENA MARTELLI

1 barman dell'Unità d'Italia. «Che cocktail di storie e


di passioni, quegli anni. Il romanzo più bello che si
possa scrivere. Io dovrò solo prendere tutta la mate-
ria e shakerare». Bianco, rosso e Pippo Baudo, il Ri-
sorgimento arriva in prima serata Hai. La storia e
l'intrattenimento, la formula che più gli sta a cuore,
già frequentata con Giorno dopo giorno, Novecento, I mi-
gliori anni. Spettacolo e riflessione insieme, «un'impre-
sa, una difficoltà pazzesca» come dice lui, ora che è al
cinquantaduesimo anno di televisione e che in televisio-
ne vede sempre più spesso passare «soltanto un diverti-
mento lepido ed epidermico, mai di sostanza».
Una sfida altissima, improvvisamente avvolta d'aria
nuova dopo il Benigni passato a Sanremo a cavallo del-
l'inno di Mameli. «Una cosa inattesa. Come se improvvi-
samente gli italiani, sbandati e senza più punti di riferi-
mento, si stessero ritrovando intorno al valore del trico-
lore. Questo è un Paese che si sta spezzettando, bisogna
impedirlo. L'Unità d'Italia come concetto è antecedente
alla sua realizzazione, non è del 1861, ma era già nella
mente di Dante Alighieri, di Petrarca, di Foscolo. Che poi
fosse politicamente divisa in Stati e staterelli, non conta.
Era una situazione contingente». Sarà una festa televisi-
va, anzi di più, «una presa di coscienza». Baudo sta pra-
PIPPO BAUDO, 75 ANNI ticamente invitando tutta la sua agenda a 150, il pro-
LA SUA PRIMA APPARIZIONE
TELEVISIVA È DEL 'b9. gramma (con Bruno Vespa, da mercoledì 16, in prima se-
NEL VARIETÀ rata) che dovrà celebrare i 150 anni della nazione. «Mi
LA CONCHIGLIA D'ORO.
PROGRAMMA CONDOTTO
piacerebbe avere i grandi del nostro spettacolo e della
DA ENZO TORTORA nostra cultura. Ne verranno tanti.
4 M A B 7 0 2011
NON E MAI TROPPO TARDI

«Un posto speciale l'avrà la musica, Ma se il ventennio fascista ha Baudo. «Ma sì, il secessio-
che è stato un elemento forte di unione lasciato a lungo in eredità la ten- nismo del Sud è un'auten-
per il Paese. Ha tenuto unita la nostra tazione di giudicare ogni manife- tica fesseria. Non esiste.
storia e sto pensando alla grande tradi- stazione di amor patrio come di La LegH pensa Penso a E. A. Mario. Era
zione classica napoletana, a perle come destra, ora il ventennio leghista di parlare un impiegato delle poste,
'O sole mio». E qui il terreno già si fa di amor patrio sparla senza veli. a nome mica un letterato. Sapeva
sdrucciolevole: solo un anno fa il ministro Fino alle polemiche feroci e alle dei cittadini, suonare solo il mandolino.
leghista Zaia chiedeva la par condicio dei ostilità palesi sulle celebrazioni ma tutela solo Ma fu con quel mandolino
dialetti sul palco di Sanremo, prima che per l'Unità d'Italia. «La Lega»
gli interessi che lui, napoletano, nel
alcuni consiglieri comunali veneziani lan- dice Baudo «ha percepito uno
dei singoli... 1918 compose // Piove
ciassero una fatwa alla polenta contro stato di individualismo esaspe- mormorava calmo e placido
l'uso delle canzoni napoletane sulle gon- rato presente negli italiani, quel- al passaggio...».
dole. È un'insidia che Baudo conosce be- lo che negli anni 80 avremmo chiamato La leggenda del Piove, canzone che
ne. Sospira: «Questa storia è assurda. edonismo reaganiano. Così ritiene di tre anni fa proprio Bossi arrivò a pro-
Sarebbe più romantico fargli cantare M- parlare per nome e per conto di quel cit- porre come inno d'Italia. «Poi cosa suc-
netta monta in gondola! Di certo sono i tu- tadino, che ha smesso di ritenersi tale, cede? Sbarcano gli americani nel sud
risti stranieri a chiedere di poter ascolta- per diventare portatore di soli interessi Italia e lo stesso E. A. Mario compone
re canzoni napoletane, che evidentemen- personali. Tutto ciò che ostacola questo Tammurrìata Nera. Credo che basti, no?
te riconoscono come patrimonio dell'Ita- esercizio, viene ripudiato. Invece il dirit- È questo il sentimento di cui parleremo
lia intera. La prima melodia che in Italia to personale va collegato all'interesse nel programma». L'Unità d'Italia rac-
prende forma di canzone è il canto delle collettivo, e l'idea del collettivo all'idea contata attraverso la musica, ma non
lavandaie, siamo nel Duecento e succede di nazione». Ma finiamola pure col le- solo. Il cinema. «I poveri barboni che in
a Napoli. Insomma, finiamola». ghismo al contrario, dice il siciliano Miracolo a Milano di De Sica e an»

Ogni giorno, Starinoli è con te.


Per fare le scale, scegli un montascale Stannah: affidati a persone che si impegnano ogni giorno per
rendere più semplice la tua vita. Ti ascolteremo con attenzione per capire a fondo le tue aspettative
e offrirti soluzioni su misura per le tue esigenze. Ti affiancheremo in ogni momento per consigliarti,
per scegliere e installare il tuo montascale, per garantirti sicurezza e serenità. Contattaci per
prenotare una visita, provare un montascale o farci tutte le domande che vuoi. Gratuitamente e
senza impegno.

di cui fidarsi. Dal 1 867.

^ ^

800-818000
Stannah ti risponde.

Chiamata gratuita

wvrw.sfannah.it
NON E MAI TROPPO TARDI

Zavattini volano a bordo delle scope Un parlar bene che non cetto che stiamo perdendo.
verso un Paese tanto immaginato e tan- passa più dal telecomando. Lui non prese un soldo. Com-
to desiderato, quella è un'immagine «Sento coniugazioni impro- prò un pezzette di terra e si
poetica che fa al caso nostro. E non solo babili. Il congiuntivo è diven- Quello che rinchiuse Q. Quando Abramo
nostro, tanto che Spielberg ce l'ha co- tato un'impresa». Baudo ride: accade sulle Lincoln lo chiama per dargli
piata per il suo E.T.». E poi la lingua, la «Con linguaggio ferroviario, nostre coste l'incarico di guidare la guer-
riscoperta di quell'italiano che la Rai del Ennio Flaiano avvertiva che deve spingere ra di secessione, lui dice no.
Dopoguerra contribuì a creare e diffon- era pericoloso sporgersi dalla tutti noi La sua fama ha varcato
dere. Una fatica che, dice Baudo, la tele- frase». Oggi ci si sporge, e co- apiù
essere
forti... l'oceano, ma noi lo abbiamo
visione non fa più. «È un ruolo che la me. «Ma la tv non è la sola ridotto a eroe locale, qualche
Rai ha perso ma deve riprendersi. Capi- colpevole. Esistono anche re- volta esecrato, o addirittura
sco che la modernizzazione ci imponga sponsabilità scolastiche. Si va sfruttato politicamente, co-
di essere "mondiali", però stiamo di- diffondendo una lingua gergale». me alle elezioni del '48. Questo non si-
menticando l'italiano. Qualche sera fa Share, audience e la battaglia di Ca- gnifica che voglia tacere ai giovani le in-
ho visto il professor Sermonti, che al co- latafimi. Si può? Baudo è sicuro di sì. congruenze o gli eccidi. Nel 1861 si è
spetto del presidente Napolitano citava «Non sarà un programma cronologico. realizzato un sogno, ogni sogno prevede
l'inizio della Divina Commedia. Un in- Procederò per sensazioni, personaggi». un sacrificio, come si vede in questi
canto. Così com'è una meraviglia il no- Uno su tutti? «Garibaldi. Figura immen- giorni lungo le coste di fronte alle no-
stro dizionario dei sinonimi. Abbiamo sa che viaggia sopra le parti, piena an- stre. Ecco, quelle sono scene che devono
mille parole per un concetto, eppure che di contraddizioni, ma con un ideale spingerci a essere più forti, più uniti e
adoperiamo una lingua scarna, essen- che lo faceva volare alto. Invidiato e non più italiani. Proprio adesso».
ziale, che al massimo va bene per gli temuto, perché era grande. Un trascina- ANGELO CAROTENUTO
sms». tore, un uomo pulito. L'onestà è un con- ELENA MARTELLI

NOTIZIE DALLE AZIENDE


DOM PÉRIGNON ROSE A CURA DI MANZONI PUBBLICITÀ BJORG
I frollini biologici Sablissime, ricoperti da gustoso
UN TAVOLO PER DUE MILA ALTA QUALITÀ E MILA cioccolato al latte, sono ricchi in cereali (fonte di
Anche quest'anno Dom Pérignon Rosé ha realizzato, PARZIALMENTE SCREMATO fibre), per conciliare benefìci nutrizionali e pia-
all'inizio di febbraio, iniziative legate allo stare a tavola cere. Come tutta la linea di alimenti Bjorg, anche
in coppia e ha celebrato l'amore con la Rosé Love Week
Ora disponibili nelle Sablissime è biologico al 100%, OGM-free, tracciato
In questa occasione è stata donata al pubblico, in una comode bottiglie pet lungo tutta la filiera, nel rispetto della terra, degli
selezione di luoghi esclusivi (a Milano e a Roma, ma non L'inconfondibile gusto del nuovo latte fresco in PET animali e degli uomini.
solo) la guida "Un Tavolo per due", realizzata e stampata Alta Qualità e Parzialmente Scremato dell'azienda Mila Tutti i prodotti Bjorg sono venduti nei supermer-
in edizione limitata dalla Maison Dom Pérignon: una è frutto dell'arte contadina ricca di tradizioni dell'Alto cati.
guida di ristoranti che è anche un diario personale, in Adige. Il latte proviene esclusivamente dai masi di Ingredienti: cereali 49% (farina di grano tenero, fari-
cui annotare le proprie impressioni e costruire il proprio montagna dell'Alto Adige na di grano integrale 17%, farina d'avena), cioccolato
itinerario di esperienze del gusto insieme a Dom Pérignon. con una media di soltan- al latte 27% (zucchero di canna non raffinato, pol-
Caratterizzata da una grafica raffinata, con eleganti imma- to 12 mucche per stalla vere di latte intero, burro di cacao, pasta di cacao,
gini ad acquerello, la guida "Un Tavolo per due" è le quali vengono nutri- estratto di vaniglia), zucchero di canna bruno non
divisa in tre sezioni - visio- te esclusivamente con raffinato, materie grasse vegetali (palma*, girasole),
nari, intramontabili e cult - e foraggi a base di sostanze agente lievitante: carbonato acido di sodio,
arricchita da poesie e citazioni 100% vegetali e prive di numero verde 800.973578- www.bioslym.com
letterarie o cinematografiche, organismi geneticamente *olio di palma sostenibile proveniente da piantagioni
legate all'universo del cibo e modificati. All'origine cosi certificate.
del vino. unica si aggiungono i rigidi
A discrezione degli Chef sono controlli a cui il latte viene
stati ideati Dom Pérignon Rosé sottoposto nell'intera filie-
Menu in abbinamento a tutta ra, dall'alimentazione al processo di raccolta, dalla lavo-
la sensualità del Dom Pérignon razione ai trattamenti termici, per finire con le confezio-
Rosé Vintage 2000. dal colo- ni ecologiche in PET. riciclabili al 100%. Il gusto del latte
re intenso con leggeri riflessi Alta Qualità è più cremoso e corposo grazie a un conte- ^-/Soblissime
ambrati e ramati, in un'alchi- nuto di grassi pari a 3.7 g per 100 mi. Il latte Alta Qualità ' Chocotatjju Uni
mia di note floreali, fruttate e e la variante Parzialmente Scremato - più leggera ma
speziate, invitante e misterioso altrettanto gustosa - sono disponibili nelle pratiche
come il primo appuntamento bottiglie PET da 1 litro. Le bottiglie PET sono igieniche.
con una persona speciale. infrangibili, leggere, richiudibili e 100% riciclabili.