Sei sulla pagina 1di 1

L’EMILIO- QUINTO LIBRO

L’Emilio è un romanzo pedagogico diviso in 5 parti che corrispondono alle 5 fasi


della vita del bambino. La prima fase va dalla nascita fino a quando il bambino non è
in grado di parlare. La seconda fase arriva ai 12 anni -La terza fase arriva fino ai 14
anni. La quarta fase riguarda l’età dell’adolescenza del giovane. La quinta fase
riguarda il momento in cui Emilio potrà entrare a far parte della società considerata
da Rousseau corrotta.

In questo quinto libro, viene trattata la fascia di età di Emilio dai 18 ai 20 anni, quindi
il momento in cui Emilio deve trovarsi una compagna per la vita. Questa compagna
sarà Sofia e sull’educazione di Sofia e quindi l’educazione della donna in generale, è
basato questo libro. Sofia deve essere donna tanto quanto Emilio è uomo.
Ovviamente la sua educazione è diversa da quella dell’uomo, in quanto deve essere
preparata per il diverso posto che le spetta nell’ordine fisico e morale. L’educazione
femminile sarà quindi indirizzata al matrimonio e alla procreazione ,Sofia verrà
indirizzata al governo della casa, al buon gusto e ad una certa cultura. Il romanzo
termina con il matrimonio e la nascita di una nuova famiglia tra Emilio e Sofia, a
questo punto il precettore rinuncia alla sua autorità su Emilio ;lo lascerà con la
certezza di aver trasformato in educatore il suo alunno di un tempo. Rousseau si
dedica al disegno delle qualità che una donna deve avere e sono: l’intelligenza, il
pudore, la gaiezza, il buon senso, la scaltrezza e lo spirito religioso .Ecco, Sofia
possiede tutte queste doti pur non essendo perfetta ;è educata e di buona famiglia,
è precisa, ha il suo umore sereno un’anima gentile ,un cuore sensibilissimo ,è
allegra, religiosa e premurosa. Pratica canto e danza, comprende tutto ma ricorda
poco, i suoi maggiori progressi avvengono nel campo della morale. L’incontro tra
Sofia ed Emilio avviene in aperta campagna, a contatto con la natura mentre Emilio
passeggiava in compagnia del precettore. A proposito di questo Rousseau ritiene
che il viaggiare sia fonte di istruzione che permette all’individuo di conoscere
l’indole dei vari popoli. Quindi Sofia è alunna della natura come Emilio ed è adatta a
lui più di ogni altra donna. Infine Rousseau in questo libro rimprovera tutti quei
precettori severi che consigliano alle giovani ragazze di lavorare e pregare. Al
contrario per Rousseau l’educazione delle giovani ragazze deve prevedere attività
quali il ballo e canto a contatto con la natura.