Sei sulla pagina 1di 3

PRIMI PIATTI

Spaghetti al pomodoro
Difficoltà: Preparazione: Cottura: Dosi per: Costo:
Molto facile 10 min 70 min 4 persone Molto basso

INGREDIENTI

Spaghetti 320 g
Pomodori pelati 800 g
Olio extravergine d'oliva 30 g
Aglio 1 spicchio
Basilico q.b.
Sale fino q.b.

Un piatto simbolo della cucina italiana, con i tipici ingredienti del Bel
Paese: spaghetti, pomodoro e basilico. Gli spaghetti al pomodoro sono
un'istituzione, una ricetta semplice ma tutt'altro che banale. Soggetta ad
infinite varianti per trovare l'equilibrio perfetto di sapori, la giusta
cremosità e dolcezza, partendo già dalla scelta del tipo di pomodoro.
Questo classico primo piatto è un vero banco di prova per chi ama
prepararlo in casa, ma anche per gli chef stellati che serbano gelosamente
i segreti delle loro versioni perfette! Eccoci ai fornelli insieme a voi per
suggerirvi la nostra ricetta di questo classico intramontabile: una cottura
lenta e dolce dei pomodori pelati e il profumo delle foglioline di basilico
fresche sono tra i suggerimenti per un sicuro successo! Sicuramente
ricorderete la famosa scena del film "Miseria e Nobiltà", quando Felice
Sciosciammocca e gli altri componenti della famiglia si fiondano sul
piatto da portata e iniziano ad afferrare gli spaghetti al pomodoro con le
mani... ecco, siamo certi che con la nostra versione sarete tentati di fare
altrettanto! Buon appetito!

PREPARAZIONE
Per preparare gli spaghetti al pomodoro cominciate dalla preparazione della salsa. In una padella versate l'olio extravergine d’oliva
insieme allo spicchio d'aglio sbucciato e diviso a metà (1), così potrete eliminare l’anima per rendere il profumo più delicato. Dopo 2
minuti di cottura a fiamma viva, unite i pomodori pelati (2) e aggiustate di sale (3).

Coprite con un coperchio e fate cuocere per almeno 1 ora a fuoco molto basso: il sugo dovrà sobbollire dolcemente (4). Mescolate di
tanto in tanto. Trascorso il tempo indicato, eliminate l’aglio (5) e passate i pomodori al passaverdure (6), così da ottenere una purea
liscia ed omogenea.

Trasferite nuovamente in padella il sugo (7), accendete il fuoco molto basso e aggiungete le foglie di basilico (8). Dopo qualche
minuto potete spegnere la salsa e tenere in caldo. A questo punto non vi resta che cuocere la pasta in abbondante acqua bollente e
salata (9).

Scolate gli spaghetti al dente direttamente nel sugo (10) e mescolate qualche istante a fiamma viva per amalgamare il tutto (11). I
vostri spaghetti al pomodoro sono pronti, non vi resta che impiattare e guarnire con basilico fresco a piacimento (12)!

CONSERVAZIONE
Potete preparare il sugo con un po’ d’anticipo oppure conservarlo in frigorifero per 2-3 giorni al massimo, purché sia ben coperto da
pellicola oppure in un recipiente di vetro ermetico. Se preferite potete anche congelare il sugo.
CONSIGLIO
La lunga cottura del pomodoro vi garantisce un sapore più gustoso. Per un colore più intenso aggiungete un po’ di concentrato di
pomodoro.

Scegliete i pelati Piccadilly per conferire ancora più dolcezza alla salsa, oppure se preferite utilizzate i pelati San Marzano!