Sei sulla pagina 1di 2

MALATTIE DELL'ORECCHIO

Acufene
Un acufene, in medicina, è un disturbo uditivo costituito da rumori che l'orecchio percepisce come fastidiosi a tal
punto da influire sulla qualità della vita del soggetto che ne è affetto. 

Anotia
L'anotia è una rara malformazione congenita dell'orecchio esterno, caratterizzata dalla mancanza completa del
padiglione auricolare e dell'emergenza del meato acustico esterno

Atresia auricolare
L'atresia auricolare, detta anche atresia auris congenita, è una malformazione congenita dell'orecchio caratterizzata
da un'ostruzione a qualsiasi livello del condotto uditivo esterno, spesso associata ad alterazioni dell'orecchio medio
e del padiglione auricolare.

Criptotia
La criptotia è una rara malformazione congenita dell'orecchio esterno, consistente nell'invaginazione del polo
superiore dell'elice sotto un lembo di cute della regione temporale del cranio e nel deficit di dimensione cranio-
caudale del padiglione

Cupololitiasi
La cupololitiasi o canalolitiasi o VPPB, è una malattia dell'orecchio umano, per cui delle minuscole concrezioni di
ossalato di calcio e carbonato di calcio residenti nella cupola che ricopre l'apparato ciliare dell'epitelio sensoriale
dell'utricolo e del sacculo che formano il "sistema vestibolare" e presiedenti all'equilibrio negli spostamenti avanti-
indietro e su-giù, si distaccano e viaggiano nel liquido dei canali semicircolari, che invece presiedono l'equilibrio
degli spostamenti angolari. Così facendo stimolano in maniera erronea tali recettori, causando l'illusione della
rotazione. Gli otoliti, hanno quindi la funzione di modificare la densità della cupola rispetto all'endolinfa, per
reagire inerzialmente alle accelerazioni lineari che gli organi otolitici quindi trasducono.

Herpes zoster oticus


L'herpes zoster oticus è un'entita clinico-patologica caratterizza da un'infiammazione a carico della conca
auricolare sostenuta dal virus della varicella-zoster.

Iperacusia
L'iperacusia è un disturbo del sistema uditivo caratterizzato da un'ipersensibilità ed un'intolleranza ai suoni.

Ipoacusia
L'ipoacusia è l'indebolimento dell'apparato uditivo dovuta a un danno o alla degenerazione di uno o più dei suoi
componenti.

Macrotia
L'ipoacusia è l'indebolimento dell'apparato uditivo dovuta a un danno o alla degenerazione di uno o più dei suoi
componenti.

Microtia
Con microtia o microzia si fa riferimento ad una serie di malformazioni congenite dell'orecchio esterno accomunate
da una riduzione delle dimensioni del padiglione auricolare.

miringite
La miringite è una infiammazione a carico della membrana del timpano, membrana facente parte dell'orecchio
medio; nella maggior parte di origine infettiva, spesso scatenata da virus influenzali.
Misofonia
La misofonia è una forma di ridotta tolleranza al suono. Si ritiene possa essere un disturbo neurologico risultante da
un'esperienza negativa riguardo ad uno specifico suono, indipendentemente dal fatto che sia forte o debole.

Otite ( dell'otite ci sono molti sottogruppi ma questa è quella normale)


L'otite è un'infiammazione a livello auricolare, il cui decorso è acuto oppure cronico in base alla frequenza e
gravità.

otorrea
L'otorrea è la secrezione prodotta dal condotto uditivo esterno in seguito alla perforazione della membrana
timpanica. Si possono avere secrezioni di fluido dal siero al sangue, fino al liquido cerebrospinale e ai suoi essudati
nel caso di un'infiammazione purulenta.

pericondrite
La pericondrite e la condrite dell'orecchio esterno sono patologie del padiglione auricolare e del condotto uditivo
esterno caratterizzate dal coinvolgimento infammatorio delle componenti cartilaginee che costituiscono l'orecchio
esterno.

presbiacusta
Presbiacusia (dal Greco presbys “anziano” + akousis “udire”), o sordità legata all'età, è la diminuzione dell'udito
per effetto dell'invecchiamento. Si tratta di un'ipoacusia neurosensoriale progressiva bilaterale e simmetrica
correlata all'avanzamento dell'età. L'ipoacusia è inizialmente più accentuata nei confronti delle frequenze più
elevate. La perdita dell'udito che si accumula con l'età, ma che è causata da fattori diversi rispetto al normale
invecchiamento, non è presbiacusia, anche se può essere difficile differenziare gli effetti individuali di molteplici
cause sulla perdita dell'udito. Ci sono quattro tipi patologici di presbiacusia: 1) sensoriale: caratterizzata da
degenerazione dell'organo del Corti.

sordità improvvisa
La sordità improvvisa è una sordità neurosensoriale che si manifesta nell'arco di breve tempo.

sordità non sindromica


Per sordità non sindromica si intende un tipo di sordità non associato ad altre patologie più complesse.

tumore all'orecchio medio


I tumori maligni dell'orecchio medio sono forme tumorali che originano dai tessuti che compongono le strutture
dell'orecchio medio.

Potrebbero piacerti anche