Sei sulla pagina 1di 2

Virgilio attore piu importante della letteratura latina, ne abbimao testimonianza con dante, alcune notizie

su di lui ne riceviamo dal primo canto dell inferno, dal de poetis di mnetonio ma anche da donato ovvero
un biografo latino che commentando l eneide ci oparlka della sua vita, ma ne sappiamo poco perhce nelle
sue opere parlòa poco di lui, ma sulla sua personalità, ma perché è un classico?

1) sin dal medioevo parlando di virgilio dante parla di velklo stile e diventa cosi maestro di retorica le cui
figure retoriche divenbtano quasi tassative per chi doveva imparare a scrivere, diventando una traduzione

2) nel periodo rinasicemntale umanistico diventa esempio di armonia compositiva ( con eurialo e niso)

3) usato anche nel 900 mussolini ne ha fatto il campione del nazionalismo e lo studio dell enedide
rimarcava la nascita della romanità.

Se un oprera continua a aprlarci nel tempo allora avrà un detgerminato valore e va oltre l etnec unt di
quando è+ stata coimposta

L enedie e anche le georgiche sono opere di regime, ovvero dove il potere (augusto) chiede la composizione
di un poema epico che lo esalti.

Le opere di commissione decano nnel momento in cui decade chi le ha commissionate ma questo non
succede con l eneide. Pur obbedendo a degli ordini “iussa non molllia” non ha mai dimenticato di mettere
se stesso:

1) l intelligenza dlle istituzioni (e potere e cultura) augusto ha dato l ordine e non è intervenuto anchje
grazie ala cultura mecenate

2) quello che leggiamo oggi è la partecipazione emotiva di virgilio da parte degli sconfitti, la capacità di
leggere in se stesso il dolore e probare(?).

La politica gli toglie i suoi ricordi, il suo terreno, lui riesce a parlare di altri mentre parli di lui, ma non
attraverso aneddoti (sul come...), ma ci danno la sua psiche, di un uomo schivo, refrattarioo a ruoli sociali,
uomo con difficoltà sentimentali

Vita

Non sappiamo nulla, nasce nel 70 a Fesole, paese mantovano, lombardi ambedue i genitori dice nella
commedia, alcuni ci dicono che nacque povero, di solito quando scrivevano questo volevano mettere in
risalto la capacità dell uomo di uscire dalla povertà e arrivare con la richcezza ( lo facciamo anche noi con i
giocatori), ma in realtà aveva un certo patrimonio che gli permise di effettuare molti studi importanti a
napoli, cremona studiando opere filosofiche legate all epicureismo. Il periodo della giovinezza la vive
duranbte le guerre civili di antonio e ottaviano, ifnatti si dice che la sua prima opera ufficiale sia
determinata dal fatto che durante il primo triumvirato abbia colpito anche la proprietà di Vrigilio quando l
imperatore doveva richiedere dei territori romani.

Da giovane pubblicò le bucoliche opera giovanile forse piu importante (44 viene ucciso cesare), importante
anche questo. La critica mette in dubbio il fatto che sia realmente la sua opera alla luce della sua perzione
formale della stessa infatti si parla di una pendix vergiliana, ovvero quelle opere scritte da un giovanissimo
poeta che impara la regole poetiche, che poi riesce a scrivere queste opere importantissime come le
bucoliche. Lui avrà scritto anche altre opere giovanili prima di queste allenandosi e imparando la tecnica
poetica che gli ha permesso di scrivere un opera cosi perfetta come le bucoliche.

Bucoliche ebbero un immediato successo che cosi virgilio si avvicino a mecenate e si avvvicino alla cerchia
augfustesa, augusto cheise la scrittura delle georgia quindi di un poema epico, e virgiklio abtorto collo
(accettando) divenne insieme ad orazio i poeti ufficiali di augusto.
Virgilio era un uomo cagionevole di salute e infatti morira a causa di una insolazione, avbeva problemi di
asma, quando ando in grecia per sistemare l eneide quando torno su marlo, sbarco a brindisi e si senti
male.

L eredità neoterica a sua volta eriditata dalla cultura allessandrina della perfezione formale dall altra un
impegno personale che permette lui obbedire senza perdere se stesso.

Prima opera BUCOLICHE

Il titolo bucolica ovvero libri di pastori indica appunto il tema della stessa opera quindi pastorale, perhcè lo
scelse, per obbedire ad yun precetto tipico della cultura neoterica alessandrina, ovvero riprender la
letteratura greca e di rifare ein quella latina generi tipici di quella greca. Scelse un tema che nessuno aveva
scelto ovvero della campagna pastorale.

Le egloghe sono 10 brani in cui è divisa l opera, dove narra appunto 10 storie sempre ambientate nell
ambiente pastorale. Ecloga vuol dire cosa vista e parlano della vita pastorale, riprende il genere da teocrito
autore siciliano quindi obbedisce a quella idea neoterica alessandrina di riprendere un opera greca che
descrive la campagna siciliana, estremamente assolata e gioiosa. In Teocrito Non vi è nessuna
partecipazione emotiva, sottende una ironia verso quetsa vita semplice, virgilio lo riprende, ma cambia l
atteggiamento verso il mondo pastorale. Lo rimanda a cio che ha perduto e a questo si collega il discorso
delle requisizioni di ottaviano sulle terre. L essere andato via dalla campgna e aver tgrovato nella città
qualcosa che non c è nella campagna.