Sei sulla pagina 1di 2

Il Sole

La stella da cui riceviamo luce e calore è una sfera con un La differenza di densità è dovuta al fatto che il Sole è un’e-
raggio di 700 000 km (circa 110 volte più grande di quello norme massa di sostanze gassose – soprattutto idrogeno ed
terrestre), un volume di 1,4 × 1018 km2 (1 300 000 volte la elio – mentre la Terra è prevalentemente rocciosa.
Terra) e una densità media di 1,4 g/cm3 (circa quattro volte Il Sole è una potentissima fonte di energia: in un solo secondo
inferiore a quella dela Terra). emette circa 4 × 1026 J, più di quanta l’intera umanità ne abbia

1 L’interno del Sole La zona convettiva è attraversata da


flussi di materia calda, che salgono
Le leggi della Fisica, applicate ai
dalla zona radiativa verso la superfi-
dati noti (dimensioni, massa, cie solare (trasportando energia ver-
densità ecc.), hanno consentito so l’esterno molto rapidamente) e ri-
di ricostruire la struttura interna sprofondano dopo essersi raffreddati.
del Sole. Per comodità di espo-
sizione, possiamo suddividere la Nella zona radiativa, l’energia pro-
struttura del Sole in una serie di dotta nel nucleo viene assorbita dagli
involucri concentrici, pur te- atomi di gas che la emettono verso
nendo presente che, essendo l’esterno.
tutti gassosi, non esistono tra di
Il nucleo è la sede delle reazioni
essi limiti precisi. termonucleari che convertono idro-
Dall’interno verso l’esterno si geno in elio e producono energia.
distinguono:
– il nucleo, che ha un raggio di
circa 150 000 km;
– la zona radiativa, che ha uno QUESITI
spessore di circa 450 000 km; 1 Qual è la zona interna del Sole di
– la zona convettiva, che è maggior spessore?
spessa di circa 100 000 km e LEGGI L’IMMAGINE
si estende a 10 000 km al di 2 Come avviene il trasporto di
sotto della superficie. energia nella zona convettiva?

2 La superficie e QUESITI La superficie della fotosfera presenta


l’atmosfera del Sole una struttura a granuli costituiti da
1 Quale caratteristica particolare
masse di gas (di circa 1000 km di dia-
In questi ultimi decenni, i dati presentano i gas della corona?
metro) più calde delle zone circostanti;
[Jules Janssen]

raccolti da numerosi osservatòri LEGGI L’IMMAGINE essi corrispondono alla porzione super-
hanno permesso di individuare 2 Che cosa sono le protuberanze? ficiale di «colonne» di materiale caldo
la struttura esterna del Sole, 3 Quale evoluzione hanno le mac- che risale attraverso la zona convettiva.
cioè quella visibile. chie solari?
La superficie del Sole è detta
fotosfera, ha un colore giallo,
dovuto alla temperatura, che è
di poco superiore a 5500 °C.
L’atmosfera è distinta in due
strati:
– la cromosfera, un involucro
trasparente di gas incande-
scenti che avvolge la fotosfera;
– la corona, un involucro di
gas ionizzati (cioè gas i cui
atomi possiedono una carica
elettrica) che si estende per
migliaia di kilometri.

1 SCIENZE DELLA TERRA Lupia Palmieri, Parotto, Saraceni, Strumia, Scienze naturali © 2011, Zanichelli editore S.p.A.
consumata in tutta la sua storia. Ma come la produce? Esatta- 씰 VEDI ANCHE… ATTIVITÀ
mente come le altre stelle: attraverso la fusione termonucleare, Approfondimento Disegna la struttura del Sole
che trasforma l’idrogeno del nucleo solare in elio. I corpi celesti Poni 1 cm = 100 000 km e disegna
Quanto durerà il «carburante» che il Sole ha a disposizio- il Sole rispettando le proporzioni.
ne? La trasformazione dell’idrogeno in elio è in atto da alme- raggio del Sole = ..........… cm
no 5 miliardi di anni e si ritiene che ne saranno necessari an- raggio del nucleo = ..........… cm
cora altrettanti prima che tutto l’idrogeno del nucleo si tra- spessore della
sformi in elio. zona radiativa = ..........… cm
spessore della
zona convettiva = ..........… cm
[Scharmer et al. / SPL / Grazia Neri]

[Dr Johannes Durst / SPL]


[«Astronomia», n. 110]
Tra i granuli della fotosfera si ossono vedere La cromosfera è uno strato di transizione, a La corona è la parte più esterna dell’atmosfera
le macchie solari, aree meno calde, che ap- bassa temperatura, tra la fotosfera e la co- solare. Via via che ci si allontana dal Sole la
paiono perciò di colore più scuro per con- rona solare. È possibile vederla durante le corona diventa sempre più rarefatta. Nelle sue
trasto con il resto della fotosfera, più calda eclissi totali di Sole, cioè quando la Luna parti più esterne le particelle cariche elettrica-
e molto più luminosa. Le macchie sono riu- viene a trovarsi tra la Terra e il Sole, nascon- mente si staccano e si disperdono nello spazio
nite in gruppi e hanno una vita di circa una dendo completamente la fotosfera. come vento solare.
settimana: dopo la comparsa aumentano di
dimensioni e numero, poi si riducono e si
estinguono, mentre iniziano a svilupparsi
nuovi gruppi.
[Spacecharts Photolibrary]

[Spacecharts Photolibrary]

Dalla cromosfera si innalza- I brillamenti sono violente emissioni


no le protuberanze, lingue di energia alle quali si associa un in-
luminose di gas che raggiun- tenso flusso di particelle atomiche.
gono altezze variabili tra Causano disturbi alle telecomunicazio-
20 000 e 40 000 km. ni in molte aree della Terra.

Lupia Palmieri, Parotto, Saraceni, Strumia, Scienze naturali © 2011, Zanichelli editore S.p.A. U N I T À T1 • La Terra come pianeta 2