Sei sulla pagina 1di 2

PAESE :Italia AUTORE :Giorgio Racagni*

PAGINE :16
SUPERFICIE :23 %

8 aprile 2021

PERCHEFARMACI E VACCINI
FANNO TANTA PAURA
di Giorgio Racagni*

L a vicendaAstraZenecaha crea-
to un pericoloso precedente
nella comunicazione del ri-
schio. In meno di una settimana le
agenzieregolatoriehannorassicura-
to sui dubbi,poi ritirato il vaccinoe di
nuovo rettificato il tutto, rafforzando
lo scetticismodella popolazione in
bilico. Bisognainveceaderirealla campagnadi vaccinazionecome
da indicazioni del Ministero della Salute,indipendentementedal
vaccinoproposto.In tal modosi salvanoviteumanee siaccelerala
fine della pandemia.Migliaia di prenotazioni per la profilassi di-
sdette, soloin Italia, e socialmedia scatenati.A prevalereè statoil
principio di precauzione,quindi ragionamenticome«prima aspet-
tiamo di vederecomeva agli altri», ma anche:«I vaccinisono sati
prodotti in menodi un anno,non è improbabilechesianopericolo-
si ». La «voxpopuli» però s'inganna.Sfuggeinfatti la logica:tra gli
oltre 12milioni di personevaccinateinGranBretagnae 7 milioni in
Europaci sonostati, sinoa metàmarzo( momentodel ritiro delvac-
cino in Italia,Olanda,Germania,Franciae Spagna),alcunedecinedi
casi di trombocitopenia,coagulidisangue,emboliapolmonaree di
trombosi cerebraledel seno venoso,una percentualeinferiore a
quella dellapopolazionenonvaccinata.Inaltreparole,lestesseper-
sone probabilmenteavrebberocomunqueavuto quelle patologie
anchesenon si fosseromai vaccinate.
Gli eventivanno quindi sempre contestualizzatie approfonditi,
soltantocosìsicapisceseun effetto avversoè imputabile alla sostan-
za 0 alcaso.Questoprincipio valesiaper i vaccinisiaper qualunque
altro farmacoche va somministrato dopo consultomedico. Gli

aspetti legati agli avventi avversidei


vaccini anti Covid- 19 di Pfizer, Mo-
derna e AstraZenecasono stati ap-
profonditi da SIF sul suoultimo Posi-
tion Paper,pubblicato alla sezione
«documenti » del sito: www. si-
fweb. org/documenti.
Non siamo tutti statistici e anche
per questo la farmacofobiadilaga. Il
clima su sociale web è rovente.E in-
vece seoggi abbiamo un'aspettativa
di vita migliore, lo dobbiamo a una

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia AUTORE :Giorgio Racagni*
PAGINE :16
SUPERFICIE :23 %

8 aprile 2021

migliore alimentazione,igiene, qua-


lità dell'ambiente e alla scopertadi
farmaci salvavita quali: antibiotici,
antivirali, anticorpi monoclonali,vaccini e molti altri, grazieal pro-
gresso della farmacologia.Da esperti naturalmente ci chiediamo
comenascaquestadiffidenza e per risponderecito la ricercatricee
senatriceavitaElenaCattaneo,recentemente ospiteal 40° Congres-
so della SocietàItalianadiFarmacologia:«Perché— si è chiesta—il
nostro è un Paeseostileallacultura scientifica?Perchénon la cono-
sce. Le Istituzioni non hannola minimacomprensionedel metodo
scientifico». È vero,la politica dovrebbeeducareallacultura scienti-
fica in un momentostoricoin cui la scienzaela tecnologiatrainano
tutta la società.Altrimenti è comesegareil ramo sul quale siamo
seduti.Sonoconvintoperòche questaanomalianoi la correggere-
mo, quandola medicinadiprecisione avràraggiuntoun livello sod-
disfacente di progresso.
Untempo, infatti, i farmacisi scoprivanoper serendipità:durante
le sperimentazionisi notavaun effetto terapeuticonon previsto ed
eureka!Adessoinvecenonè più il casoa guidarelaricerca:la speri-
mentazione clinica si avvaledi competenzespecifichee multidisci-
plinari, diBigData,miliardidi datiinformatici gestitida super- com-
puter, in modo da renderela progettazionedi un farmacosempre
più specificaper il paziente,efficace e sicura.
*Presidente della Società Italiana di Farmacologia

Lapolitica dovrebbeeducare
di più alla cultura scientifica
in un momento storico
in cui la scienzae la tecnologia
trainano tutta la società
Altrimenti è comesegare
il ramo sul qualesiamo seduti

Tutti i diritti riservati