Sei sulla pagina 1di 2

Singoli temi come personaggi di 1 racconto. Musica 700 melodramma per 80x100.

Primo mov forma sonata


- Anche in musica strumentale si cerca di rendere elemento drammaturgico. Forma sonata fortemente
drammatizzata.

Secondo movimento riprende aria d’opera con struttura ABA, aria col da capo. Ripetizione di parte A variata
fatta direttamente dal cantante che mostra abilità. Ripetizione nasce per questo.

Terzo mov elemento tipico di musica settecentesca, movimento di danza tipico, omaggio all’aristocrazia,
minuetto. Fra 7 800 da aristocrazia a borghesia, minuetto superato. Da beethoven diventa scherzo,
struttura formale uguale, ma carattere agogico diverso, diventa in uno.

Quarto movimento brillante trionfale come il pubblico si aspetta. Allegro diverso dal primo mov, non ha
elementi drammatici, non vuole creare tensione, deve essere brillante, esaltante, niente contrapposizioni.
Tema principale ritorna ripetutamente – rondò. Se si usa forma sonata si stemperano elementi drammatici
(31)

Sonate per piano non hanno minuetto, ogni forma ha eccezioni e c’è sempre una ragione per un
cambiamento formale.

CONCERTO SOLISTICO Origine inizio 700. Allegro Adagio Allegro.

FORMA SONATA cuore del periodo classico. A Vienna si perfeziona, diventa riferimento classico, perché
attinge a forme classiche, equilibrio fra le parti. Forma è il valore finale. Ricerca costruttiva, forma non è
precostituita e immutabile, non è uno schema ma un processo compositivo (de Natale). Ogni composizione
è diversa dalle altre perché modo di scrivere tema è diverso ed è diverso modo di andare al secondo tema.
(38) forma è scheletro iniziale.
Melodramma è genere dominante – stessa architettura formale in forma sonata, opera per soli strumenti.
Familiare al gusto del tempo. Secondo movimento carattere cantabile lirico. Può esserci comunque forma
sonata variata. Deriva da forme binarie a tre sezioni, usata da compositori (Mozart) ma mai teorizzata fino a
800 anni 40 ad opera di insegnanti (Reicha, Czerny, Marx) per insegnamento della composizione, quando
però non si usava più, perché teoria uccide la composizione, la fantasia, cristallizzando un processo. Forma
sonata non è fissa. Ci sono diversioni rispetto al percorso teorico. Logica drammaturgica – personaggi
entrano in scena e si presentano in maniera semplice e lineare per farsi comprendere. Protagonista e
antagonista, con interposizione di terzo individuo - primo e secondo tema con altri elementi tematici.
Esposizione della vicenda, intreccio delle vicende è lo sviluppo. Dramma a lieto fine, sempre. Dramma per
musica, non tragedia.
Forma sonata struttura ternaria ABA (in Beethoven 4 parti) Esposizione, sviluppo, ripresa
Esposizione T -> D
Sviluppo e ripresa insieme ritornellate, perciò forma binaria a tre sezioni come nel minuetto (Charles
Rosen).
Forme elementari 1 tonica dominante 2 dominante tonica. Nella suite singole danze costruite così, due
parti equivalenti ritornellate t-d, d-t , percorsi più o meno lineari. Forma binaria tipica. Se è minore da
tonica maggiore a relativa minore e viceversa. Nel minuetto seconda parte molto più lunga della
precedente. Prima sezione t-d, seconda parte arricchimento ulteriore modulazione, ripresa variata e
conclusiva. Ripresa di A inizia e finisce alla tonica. AA BA BA -> binaria ma a tre sezioni perché parte B ha
due sezioni. Differenza con forma ternaria è percorso armonico. Forma aperta presuppone unico arco di
tensione che riporta alla tonica solo alla fine. Nelle forme ternarie ogni sezione è indipendente e conclusa
in se stessa perché chiude alla tonica.

Riascolta prima parte secondo audio

Potrebbero piacerti anche