Sei sulla pagina 1di 1

la Repubblica

SABATO 5 MARZO 2011 CRONACA @ PER SAPERNE DI PIÙ


http://orlando.women.it
www.casadonne.it
BOLOGNA ■ XI

Otto marzo, tutte le donne in piazza La ricerca

sull’onda del magnifico 13 febbraio


“L’Italia che reagisce ha cominciato a contarsi da quelle 50 mila” La Ps rimuove i corpi di Ilham e Rachid uccisi dal marito padre

FRANCESCA PARISINI Le iniziative L’8 marzo al Parri uno studio commissionato dalla Casa delle donne
SOLO una bandiera, fucsia, e
uno slogan, «Unite, diverse, libe-
re». Le donne di Bologna festeg-
giano l’8 marzo avendo ancora
IN PIAZZA
L’appuntamento è in piazza
Maggiore martedì dalle 18,30
La piaga del femminicidio
a uccidere è il marito o l’ex
negli occhi le immagini della alle 20,30, un’ora prima flash
manifestazione del 13 febbraio, mob nelle strade adiacenti
quando furono 50mila, e non so-
lo donne, a scendere in piazza DONNE HOMELESS
per la manifestazione «Se non
L’associazione Avvocato di
ora quando?». «Non è una rinun- SONO state 127 le donne morte carla Codrignani, vicepresiden-
strada promuove una vendita
cia, quella di abolire le bandiere per “femminicidio” in Italia, nel te dell’Istituto, Teresa Marzoc-
di mimose per aiutare le
di partito — spiega Simona Lem- 2010, e di questi omicidi 5 sono chi, assessore alle Politiche So-
donne senza casa
bi, presentando le iniziative al- avvenuti in Emilia-Romagna: 2 ciali della Regione, e la studiosa
l’Associazione Orlando —. Il 13 a Bologna, 2 in provincia di Mo- Barbara Spinelli, autrice del sag-
febbraio è stato uno spartiacque ROSE PER L’ANT dena e 1 a Rimini. Lo dice una ri- gio omonimo, «Femminicidio».
tra l’Italia silente e quella che Nei punti vendita Conad cerca, dal titolo «Il costo di esse- A promuoverla è la Casa delle
reagisce. Il soggetto di questo ac- piantine per promuovere il mese re donna», che verrà presentata donne per non subire violenza,
cadimento sono state le donne». della prevenzione oncologica l’8 marzo all’Istituto Parri di via che dedicherà la giornata a
L’appuntamento per tutte è in femminile curato dall’Ant La manifestazione delle donne del 13 febbraio Sant’Isaia 20 (ore 17) con Gian- Ilham Azounid e al suo bambino
piazza Maggiore, dalle 18,30 alle di due anni, uccisi dal padre-
20,30, ma già da un’ora prima marito italiano a Bologna lo
dell’appuntamento un flash scorso 6 febbraio. Ilham si era ri-
mob organizzato nelle vie adia- volta alla Casa delle donne ed
centi al Crescentone inviterà i era stata accolta quando era in-
bolognesi a concentrarsi verso la cinta del figlio e subiva i maltrat-
piazza. Sul palco, la musica del- tamenti del marito.
le Mumble Rumble e le voci del In occasione della giornata
Coro Arcanto si alterneranno al- dedicata alla donna, verrà fe-
le parole. steggiata la terza casa per le vit-
Tantissimi i temi che le varie time di violenze tra le mura fa-
associazioni femminili hanno miliari. La struttura di via dell’O-
annunciato di voler portare in ro sarà per un giorno aperta a
piazza. «Vogliamo dire basta a tutti, dalle 9 alle 16 per visite, do-
comportamenti inaccettabili mande e approfondimenti.
del potere verso le donne, al fem- Sono quasi il 7% in più le don-
minicidio, alle violenze sessuali ne che nel corso del 2010 hanno
e domestiche — spiegano le pro- perso la vita per violenze che,
motrici —. Ma anche a leggi in- nella stragrande maggioranza
tollerabili come la Bossi Fini, al- dei casi, hanno per autori i mari-
l’inoccupazione al femminile e ti (22%), i compagni e conviven-
al precariato». ti (9%) o ex (23%), ma anche figli
«Quest’anno, più degli altri (11%) e padri (2%): tutti uomini,
anni, l’8 marzo non può essere insomma, con i quali le vittime
rituale — dice Raffaella Lamber- avevano una relazione molto

“Più che in ogni Nel 2010 in Emilia


altra occasione Romagna cinque
quest’anno la festa vittime, due a
non potrà essere Bologna. In Italia
solo rituale” sono state 127

ti dell’Associazione Orlando — . stretta. La maggior parte di loro,


Inoltre, resta l’invito agli uomi- dice ancora la ricerca, che verrà
ni, ad avere parole loro, che si di- presentata martedì prossimo,
scostino dal maschilismo e dal sono donne italiane (78%), così
sessismo imperanti». come la maggior parte degli uo-
Quella di Piazza Maggiore, mini che le hanno uccise (79%).
tuttavia, non sarà l’unica mani- I motivi del gesto sono i più
festazione di martedì. In piazza svariati. Spicca un’incapacità di
Rossini, per esempio, ci sarà accettare le separazioni (19%),
un’iniziativa a favore delle don- gelosie (10%) e conflittualità
ne homeless, organizzata dal- (12%). Nell’insieme, le ragioni
l’associazione Avvocato di stra- vanno ricercate nel sostrato cul-
da. «Fra gli homeless le donne turale, nel pensare la donna
sono circa il 30% — spiega il pre- «quale oggetto di proprietà, pri-
sidente Antonio Mumolo — ma vandola violentemente di uno
la loro presenza si nota di meno, spazio decisionale, individuale
un po’ perché tentano di mante- ed attivo», dicono i ricercatori
nere un aspetto “normale” e un del fenomeno. Inoltre, il femmi-
po’ perché si nascondono, spes- nicidio non è il frutto di un’azio-
so per timore di vedersi sottrarre ne improvvisa ed imprevedibi-
i figli». le, bensì l’epilogo di un crescen-
Per loro l’associazione pro- do di violenza, a senso unico.
muove l’iniziativa «Una mimosa Nell’appuntamento al Parri,
per avvocato di strada» per rac- la ricerca verrà illustrata da Vir-
cogliere fondi. Ottanta, nel 2010, ginia Venneri e Anna Pram-
a Bologna sono state le donne strahler. La giornata potrà esse-
che si sono rivolte ai legali che re chiusa con la visione di un film
fanno assistenza gratuita ai sen- o con una cena. La prima è alla
za fissa dimora, su un totale di Cineteca di Bologna (ore 20),
250 casi. Infine, l’iniziativa del- dove sarà proposto il documen-
l’Ant promossa in collaborazio- tario «No woman, no cry» girato
ne con i punti vendita Conad in dall’ex top model Christy Tur-
città e in provincia: a tutte le si- lington e che affronta il dram-
gnore verrà donata una piantina matico fenomeno delle morti
di rose per promuovere il Mese femminili legate alla gravidan-
della Prevenzione Oncologica za. La cena è alle 20 al ristorante
Femminile, ovvero un numero Estravagario (Via Mascarella
verde gratuito (800/929203) a 81/h) e serve per raccogliere
cui risponderà un oncologo (tut- fondi a favore della Casa delle
ti i giovedì di marzo a partire dal donne per non subire violenza.
10, dalle 9 alle 17). (f. p.)
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA