Sei sulla pagina 1di 2

Quotidiano Data 23-10-2019

1+15
LaVerità Pagina
Foglio 1/2

Maggiolini,le scomode
profezie del vescovo
nemico del pensiero unico
di GIORGIO GANDOLA
15 In un libro,il pensiero di monsignor Alessandro
Maggiolini,il vescovo di Como che non aveva paura
di andare controcorrente sul gender, l'immigra-
zione,la famiglia in crisi. «Vecchi si nasce,giovani
si diventa», mi disse quando lo conobbi.
RIMPIANTO Alessandro Manniolini a pagina 15

Le scomode profezie
dì un vescovo
che non sopportava
il pensiero unico
Il gender,la gnitorialità in crisi,l'immigrazione incontrollata
Già 20 annifa Maggiolini capì cosa sarebbe successo in Italia
dopo un dolcetto alla man- dell'anima è figlia del con- senza fraintendimenti».
dorla e un bicchiere di vino formismo, del camaleonti- Senza divagare e senza edul-
bianco, stringendo forte la smo,di quella voglia di somi- corare, cosa che lo infastidi-
Il titolo è Un vescovo da prima mano e guardandomi negli gliare agli altri che tutto va. Più che un complimento,
pagina, perché Alessandro occhi. Un saluto laico da sta- omologa. Quindi non lo ri- un'investitura.
Maggiolini non è mai passato tista o da ammiraglio, per guardava, non aveva niente a Maggiolini era un gigante.
inosservato. Un libro scritto niente curiale, perché Ales- che fare con i fremiti di veri- Non sopportava navigare nel
dalla giornalista Laura D'Incal- sandro Maggiolini chiedeva tà e di libertà che lo accom- Banal Grande del politica-
ci(Edizioni Cantagalli,128 pagi- subito lealtà e regalava subi- pagnavano e che lo rendeva- mente corretto e non faceva
ne, costo 12 euro) raccoglie to spontaneità, lontano an- no giovanissimo a 75 anni. niente per nascondere quel
pensieri, omelie, interviste niluce dall'avvolgente ipo- Una giovinezza conquistata, vulcano in perenne tremolìo
pubblicati dal 1999 al 2006 sul crisia di certe tonache di mo- una giovinezza immortale. rappresentato dall'unione di
quotidiano La Provincia, nel- da. Era il 2006, voleva cono- Consigliava anche a noi gior- cervello e cuore in costante
l'ultimo periodo del suo episco- scere il nuovo direttore de La nalisti di studiare per diven- simbiosi. Andava ricordato,
pato nella diocesi di Como e Provincia, un comasco di ri- tare giovani, di non edulco- anzi andava riscoperto. E
Sondrio. Si parla dì migranti, torno a Como dopo 18 anni al rare, di non travisare, di non l'autrice lo ha fatto nel modo
islamizzazione, famiglia, euta- Giornale; soprattutto voleva nascondere la polvere sotto migliore: gli ha ridato la pa-
nasia. I grandi temi di oggi, per sentir parlare di Indro Mon- il tappeto. Ma di scrivere rola. Aprendo quell'armadio
Maggiolini erano centrali nella tanelli. Voleva anche ribadi- sempre «qualcosa di potente con i ritagli, pubblicando i
vita sociale del nostro Paese già re che nonostante gli acciac- e delicato come la verità». suoi discorsi, le sue intervi-
20 anni fa. Il libro sarà presen- Non voleva essere interpre-
075777

chi della salute lui sarebbe ste, le sue omelie, ci ha con-


tato questa sera a Como (ore stato un lettore attento, un tato e neppure protetto. La fermato quanto fosse pre-
20.45)nella biblioteca comuna- interlocutore disponibile, frase che manda a dire a Lau- monitore lui allora e quanto
le. Di seguito la prefazione. uno spirito libero. ra D'Inealei dopo la lettura siamo noiosi e incagliati noi
«Vecchi si nasce,giovani si del primo articolo che lo ri- oggi. In 20 anni il dibattito
di GIORGIO GANDOLA diventa». Quell'ultima frase guardava è perfetta nello sti- sociale,etico e politico in Ita-
arrivò a sintetizzare un pen- le di un vescovo da prima lia non è avanzato di un me-
»I «Vecchi si nasce,giovani si siero profondo: la vecchiaia pagina: «Finalmente avete tro. Frasi illuminanti o
diventa». Mi congedò così, scritto ciò che avevo detto
Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile.

Edizioni Cantagalli
Quotidiano Data 23-10-2019
1+15
LaVerità Pagina
Foglio 2/2
preoccupate 'sul pito e dalle colonne de La ghista è una fola inventata da gergo e infine la pubblicam-
(«Con che disinvoltura i no- Provincia: «L'uomo total- sfuoca- ouo.
stri governanti passano so- mente in balia di un potere ta. Non riuscirei ad essere Commettemmo un errore
pra al disegno di Dío che con scientifico e tecnologico, leghista almeno perché ho il perché l'annuncio doveva
sapienza ha creato l'uomo e sottomesso ad un pensiero culto di una lingua italiana darlo lui e solo lui, durante
la donna, la loro unione»), unico e omologante, è già ri- passabilmente elegante». Un una cerimonia o una confe-
sulla genitorialità in crisi dotto ad oggetto che si può giorno anche noi lo abbiamo renza stampa. La Chiesa non
(«Non lamentiamoci se la so- costruire e sopprimere. Sia- fatto arrabbiare. Accadde è solo sostanza, è forma. 8ü
cietà si corrompe e se i bam- noo alla vigilia dell'eutana- quando, a fine 2oo6, comin- protocollo non è solo rispet-
bini vengono su indifferenti sia». Bingo. ciarono a spargersi i ro' to di una consuetudine, ma
a qualsiasi valore»), sull'im- Chi non condivideva il suo nunuroouUoanaoucoensinue. applicazione della volontà
migrazione incontrollata («I poosieco, strumentalizzan- Avevamo saputo diretta- divina. Non avevamo saputo
rischi dell'immigrazione in- do l'amicizia con Gianfranco mente da un noto vaticanista resistere alla regola g
discriminata sono tanto più Miglio lo additava a leghista al seguito di papa Joseph scoop. Lui siina|-
orli'uúad\
preoccupanti nel caso di im- in realtà erano stati colleghi Ratzinger che a prendere il 6en\. tuonò al telefono e fu
migrati musulmani che non docenti all'Università Catto- suo posto in diocesi sarebbe del tutto inutile ricordargli
vogliono integrarsi») erano lica di Milano. Il monsignore arrivato Diego Coletti. Per la che era stato il primo a indi-
già allora pietre angolari, smentì l'accusa con un ra- città la notizia era im t carci la via della verità. Poi
convinzioni forti di un sacer- gionamento ancora una vol- te. di quelle con il bollino quel sacerdote moderno e
dote che amava la sua terra e to poco ecumenico, anzi or- rosso. Facemmo qualche ve- giovane ci perdonò con una
amava il Vangelo. Sosteneva üo nte da primapu' 6bcu la covammo per qual- battuta disarmante: «Non è
20 annifa Maggiolini dal pul- gina: «Quella del vescovo le- cbe giorno come si dice in stata colpa vostra, ma di noi
preti. Non sappiamo tenere
un segreto perché siamo pet-
tegoli».

~~.
075777

Al t- S SAN DRO
MACIGIOLI N I PRESENTAZIONE Dvnlumo
^ / su monsìgnor Maggiolini
[Ansa]sarà presentato
questa sera alle 20A5 presso
la biblioteca
Paolo Borsellino di Como

Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile.

Edizioni Cantagalli

Potrebbero piacerti anche