Sei sulla pagina 1di 60

 Vi presentereste ad un colloquio a petto nudo con

una birra in mano mentre fate il dito medio?

 Parlereste ad un colloquio di religione, calcio in


maniera aggressiva, politica o altri argomenti che
possano infastidire l’orientamento del vostro
interlocutore?

 Vi sembrerebbe opportuno che il vostro potenziale


capo vi senta lamentarvi dell’attuale capo, dei
colleghi, o del professore che a vostro avviso non
vi ha dato il voto che meritavate?
 1 PERSONA SU 3 viene
SCARTATA precisamente
per questi motivi e nella
maggior parte dei casi
nemmeno lo sa.

 Viene scartata o per


quello che i recruiter
TROVANO sui social, o per
quello che NON TROVANO
sui social.
 La WEB REPUTATION è un’attività di raccolta
e monitoraggio di tutto quanto viene detto
online riguardo a un determinato prodotto,
servizio, progetto, evento o persona.

 E’ fondamentale anche nell’ambito


TECNICO-SCIENTIFICO. Si tratta del
BIGLIETTO DA VISITA relativo alla credibilità
di un professionista.
 In America le commissioni esaminatrici dei
College, per valutare uno studente, si
rivolgono ai Social Media per trovare
maggiori informazioni sui futuri allievi.

→ il 35% dei membri di commissione ha riferito di


accedere ai siti di social media per verificare il
profilo dei potenziali studenti e il 16% ha trovato
informazioni che hanno danneggiato il candidato.

Adecco e career build


 MONITORAGGIO e ascolto continuo delle fonti che
parlano di voi o del vostro brand;
 IDENTIFICAZIONE di eventuali aree di crisi
reputazionale;
 IMPLEMENTAZIONE di una strategia reputazionale e
comunicativa in risposta di una crisi;
 Analisi del SENTIMENT (percezione) mediante report
periodici.
 Se non crei un’IDENTITA’ DIGITALE, questa
verrà creata sommariamente da Google e
da altri social pescando da informazioni
base che potrebbero non rispecchiarti.
Un’accozzaglia che quasi sempre non restituisce qualifiche,
natura e priorità reali della persona, ma che la qualifica
davanti al mondo, compresi quelli del lavoro ed
accademico.
 NON PIACCIONO le persone che NON
ESISTONO, anche e soprattutto ai recruiter
 CLASSICI: formazione tendenzialmente
umanistica con focus sull’intervista del
candidato e la raccolta dei dati “in prima
persona” mediante prove e test;
 TECNOLOGICI: più concentrati sugli elementi
del Social Recruiting e sulle modalità per la
raccolta, gestione ed analisi dei dati inerenti i
candidati.
→ mezzi più usati: LinkedIn, seguono Facebook e Twitter.
Outsider in salita sul quale si investirà nel futuro prossimo
Instagram

Video Dott.ssa Zanella


I SI’ ed i NO del vostro PROFILO social

Video 2 Dott.ssa Zanella


 Nati nel 1980 – 2000 (in Italia 11,2 Mil);
 Nel 2020 saranno il 50% della forza lavoro
mondiale;
 Job Hopper;

I Recruiter si stanno abituando a RAGIONARE


COME I MILLENIALS per attrarli → stanno iniziando a
fare recruiting sempre più massivo su FB e su
INSTAGRAM.
73% dei recruiter prevede di effettuare degli
INVESTIMENTI in questo ambito nel corso di
quest’anno.
 E’ un SOCIAL: non è un archivio statico in
cui inserire i propri dati e se va bene
aggiornarli quando si modifica la posizione
lavorativa.

 E’ un C.V. IN TEMPO REALE. Offre


l’occasione di mostrare quotidianamente i
vostri risultati in maniera:
› LEGGERA
› VERIFICABILE
 LEGGERA: Rispetto alla pesantezza e alla
ridondanza di un cv basterà una foto sorridenti con
i premio in mano.
 VERIFICABILE: ricevete un premio? Pubblicate la
foto della premiazione con tag e riferimenti
all’ente, alla personalità che vi ha premiato.

Perché spendere tempo ed energie a verificare il CV quando


si ha la prova provata e ufficiale, con tanto di richiami e
menzioni ufficiali, se voi la pubblicate su Linkedin?
“Negli ultimi 20 anni c’è stata un’accelerazione dei cambiamenti
sociali e del mondo del lavoro paragonabile ai 400 anni
precedenti, che si è acuita negli ultimi 5. Le professioni che fino a
fine anni ‘90 evolvevano ogni 2 generazioni, adesso mutano
profondamente nel giro di pochi anni”
Centro Europeo per lo Sviluppo e la Formazione Professionale
 Prevalgono gli utenti con più di 10 anni di
esperienza e scarseggiano quelli nei primi
anni di impiego o in stage/tirocinio
→ GRAVE ERRORE!

 In Italia: 11 milioni
› Informatica
› Edilizia
› Medicina
› Architettura
› …
› Ingegneria
BIG DATA:
➢ SOFTWARE AUTOMATIZZATI, capaci di catturare
dati e informazioni da più fonti
➢ Ricerche sempre più raffinate e mirate

Linkedin Talent Insight:


➢ primo self-service per l’analisi dei dati;
➢ accesso al database globale;
➢ selezione candidati aggiornata in tempo reale;
➢ informazioni dettagliate sul mercato o sui settori di
interesse.
 Acquisito nel 2016 da Microsoft per 26,2 Mld $;
 Fatturato raddoppiato nell’anno fiscale 2018
(ott17 – sett18), giunto a quota 5,3 Mld $;
 E’ l’unico social di rilievo NON bloccato in
Cina.

Parte del compenso di Satya Nadella


(CEO Microsoft) è espressamente
legato all’andamento di Linkedin
1- PERTINENZA DELLA RETE
 NON E’ FB! Non si accetta la richiesta di
contatto che non abbia pertinenza con il
ns percorso di studi, lavorativo o con quello
che potrebbe interessarci in futuro:
› porta fuori strada chi vi osserva;
› algoritmo di ricerca devia dal core del vs
interesse;
› distoglie dal focus e vi presenta come confusi.
2- FOTO (400 x 400 pixel)
3- ESPERIENZA
 Non è necessario che le mettiate tutte, scremate
le info che siano in linea e coerenti con i vostri
attuali obiettivi di carriera.
4- FORMAZIONE
 Sfruttate al meglio questo spazio! Specificate
esperienze all’estero, stage aziendali, Erasmus,
oppure esami specifici sostenuti che potrebbero
qualificare meglio le vostre competenze.
5- RIEPILOGO
 E’ una delle parti che più ATTRAE L’ATTENZIONE;
 2.000 caratteri → sintetici, incisivi e mirati;
 Usate tutto lo spazio che potete;
 Presentatevi in prima persona;
 Elenco o discorso? Essere COERENTI con lo schema
adottato negli altri punti;
 Spezzate il testo con segni grafici;
 Mettete in chiaro quali sono i vostri obiettivi;
 Cura dell’ortografia!!!
6- SEGNALAZIONI
Per ottenerle le strade sono due:
 scrivere segnalazioni nella speranza di ottenerne;
 chiedere direttamente le segnalazioni.

La qualità di una segnalazione si misura su:


 chi scrive la segnalazione;
 quanto è dettagliata la segnalazione.

Per avere il controllo di questi aspetti è fondamentale


prendere il controllo della richiesta di segnalazione,
ovvero decidere bene a chi chiederla e come
chiederla.
6- SEGNALAZIONI
7- APPROFONDIMENTI
 Esperienze di VOLONTARIATO, corsi di
AGGIORNAMENTO: piacciono ai selezionatori;
 PUBBLICAZIONI: hanno immenso valore le
pubblicazioni scientifiche;
 CERTIFICAZIONI: informatica, lingue straniere,
abilitazione alla professione;
 PROGETTI: molto importanti; raccontate cosa state
seguendo e creando all’interno della vs azienda.
Oppure di cosa vi siete occupati durante gli stage
o il lavoro di tesi. Scegliete soltanto i progetti
fondamentali, dove avete avuto un ruolo focale e
di leadership.
8- Riordinare il profilo in maniera
FUNZIONALE
 Ricercatore: mettete in alto le pubblicazioni;
 Consulente: mostrate in primo piano le vostre
certificazioni e corsi di aggiornamento.

 Date la priorità adeguata alla vostra formazione, al


vostro profilo e ai colpi migliori che avete da
sparare in queste voci.
9- PROFILO IN DOPPIA LINGUA
10- GRUPPI
 Iscrizione gratuita fino a un LIMITE di 50.
 UTILE perché:
› Incontrate e interagite con professionisti del vostro settore,
vedete come si muovono;
› spesso i membri cercano partner per progetti su quei temi
e pubblicano offerte di lavoro mirate.
 PRIMA di iscrivervi controllate sempre le statistiche
ed il profilo (info raggiungibili dalla scheda “altro”);
 LEGGETE le REGOLE, se vi cacciano da un gruppo
su linkedin non è una bella pubblicità.
 RISPONDETE ATTIVAMENTE: mostrate le vs
competenze e capacità di problem solving
11- ESSERE ATTIVI
 EVENTS: app di Likedin attraverso la quale
promuovere o essere informato su convegni ed
eventi relativi ai vostri interessi professionali.

 AGGIORNARE LA TIMELINE (Linkedin è un social!):


› Attività lavorative
› Condividere scoperte lette o realizzate
› Convegni, visite, mostre
› Articoli interessanti
E’ un social network
orientato al business e nel
suo dna ha quindi la
propensione a PORTARE I
SUOI UTENTI A FARSI
CONOSCERE ed
ALLARGARE LA RETE DI
CONTATTI → NON ha senso
una volta iscritti, cercare di
ridurre la visibilità del
proprio profilo
 PROFILO: insieme di informazioni di un
iscritto a LinkedIn visibili agli altri iscritti a
LinkedIn una volta loggati alla
piattaforma.
 PROFILO PUBBLICO: Google, Web
Reputation.
 E’ il bar (più uomini attivi)
 E’ un convegno (più uomini attivi)
 E’ un lounge (più donne attive)
 2,2 miliardi di utenti attivi al mese;
 Guida la classifica, ma la sua ascesa è
seriamente minacciata;
 Per sua natura, non è il più professionale;
 La priorità è LIMITARE i danni delle
pagine Facebook (foto imbarazzanti).
 NON è un luogo privato;
 Non è mai opportuno che un capo o un
recruiter vedano o leggano le vostre
opinioni politiche, calcistiche, religiose.
 Le vostre foto possono indicizzarsi su
google associate a voi.

Di ciò che scrivete e mostrate,


RISPONDETE anche LEGALMENTE
 Come evitare incidenti diplomatici:
› disattivate i tag: in questo modo i contenuti
pubblicati associati al tuo nome, sul tuo
diario dovranno essere autorizzati da te.

› selezionate a chi mostrare i contenuti: se per


esempio siete politicamente molto attivi,
selezionate i vostri amici in modo che alcuni
possano vedere alcuni aggiornamenti
mentre altri no
 Come può aiutare professionalmente?
› Scegliete dei gruppi (come su linkedin) legati
alla vs professione o al campo che vorreste
approfondire.
› Partecipate attivamente, offrite soluzioni e
stabilite dei contatti.
› Seguite le pagine aziendali che vi interessano:
come vi accennavo le aziende, per intercettare
i Millennials, comunicano efficacemente e
prontamente sui social, offerte di lavoro
comprese.
 Arrivato in Italia nel 2018
 Fondato nel 2006;
 1,3 miliardi, gli utenti registrati al mondo;
 100 milioni, gli utenti attivi ogni giorno;
 1 miliardo, i tweet inviati in una settimana.
 Cosa puoi fare con Twitter?
 TENDENZE: argomenti più chiacchierati in un
preciso momento
› sono aggiornate in tempo reale e ogni utente le può
consultare.
› sono argomenti, parole, eventi, concetti, qualsiasi cosa
che rappresenta motivo di discussione da parte degli
utenti di Twitter.
 Tendenze di ieri sera (04/11):
› #DomenicaLive
› #SampdoriaTorino
› #ChievoSassuolo
› #MilanJuve
› #GrandeGuerra
› #Mezzorainpiù
 COLLEGARE GLI ACCOUNT:
› Il vostro profilo Linkedin sarà automaticamente
aggiornato con i vostri tweet a patto che siano
contenuti del medesimo livello;
› Ha senso nel momento in cui confermino le
vostre passioni, orientamenti lavorativi e
competenze accademiche.
› Twitter può darvi lo “spunto” che cercavate di
esprimervi su argomenti molto caldi
confermando la vostra professionalità.
 COLLEGARE GLI ACCOUNT:
 Creato da Mike Krieger e Kevin Systrom nel 2010
per condividere foto e video;
 Nel 2012 viene acquistato da Facebook;
 Ha raggiunto 1 miliardo di utenti per la sua
applicazione principale;
 E’ il social per cui è prevista la MAGGGIORE
CRESCITA.
 Potete utilizzarlo per ACCOMPAGNARE i vostri
impegni professionali e i vostri hobbies;

 Esempio: La passione per i viaggi, per conoscere


nuove culture, l’inclinazione a praticare sport e
avere abitudini sane potrebbero giocare a vostro
vantaggio. I recruiter potrebbero infatti trovare la
conferma dell’essersi imbattuti in un candidato
curioso, socievole, aperto al mondo, sportivo ed
equilibrato.
NO:
 SI’
Louis Pasteur, Ignaz Philipp
1822 -1895 Semmelweis,
1818 -1865