Sei sulla pagina 1di 92

4R/6R 1000 EU livello IV/US TIER 4

Istruzioni d'uso

É9345844071_ËÍ
9345844071

N. ordinazione 6462 9839 06 N. cat. 934 584 40 71 Edizione 01-14


Simboli Nota redazionale
G AVVERTENZA Internet
Le avvertenze richiamano l'attenzione su peri-
coli che possono compromettere la propria Ulteriori informazioni sulla MTU, sulla
salute o incolumità e quella delle altre per- Mercedes-Benz e sulla Daimler AG sono repe-
sone. ribili in Internet ai siti:
www.mtu-online.com
H Avvertenza per la tutela ambientale www.mercedes-benz.com
Le avvertenze per la tutela ambientale forni- www.daimler.com
scono informazioni sul comportamento e
sullo smaltimento compatibili con l'ambiente.
Redazione
Le avvertenze su possibili danni materiali
richiamano l'attenzione sui rischi che pos- In caso di domande o suggerimenti in merito
sono causare danni al sistema motore. alle presenti Istruzioni d'uso contattare la
Avvertenze utili o altre informazioni che Redazione Tecnica al seguente indirizzo:
possono essere d'aiuto. Daimler AG, HPC: CAC, Customer Service,
X Questo simbolo indica un'o- 70546 Stuttgart, Deutschland
©Daimler AG: la ristampa, la traduzione e la
perazione da eseguire.
X Più simboli di questo tipo in riproduzione, anche parziali, non sono
successione indicano un'i- ammesse senza espressa autorizzazione
struzione con diverse opera- scritta da parte della Daimler AG.
zioni da eseguire.
(Y pagina) Questo simbolo indica dove
Costruttore dei gruppi
trovare ulteriori informazioni
su un determinato tema.
Daimler AG
YY Questo simbolo identifica un
Mercedesstraße 137
avvertimento o un'operazione
da eseguire, che prosegue 70327 Stuttgart
nella pagina successiva. Deutschland
Questa scritta identifica
un'indicazione sul display.

Chiusura redazionale 21/10/2013


Benvenuto!
Prima di iniziare ad utilizzarlo, acquisisca
familiarità con il sistema motore e legga le
Istruzioni d'uso. Si evitano così rischi per sé e
per gli altri.
La dotazione o la denominazione del sistema
motore possono variare a seconda del kit di
fornitura. Questo è descritto nella scheda
dati.
I sistemi motore vengono costantemente
adeguati al livello tecnico più avanzato.
La MTU/la Mercedes-Benz si riserva pertanto
il diritto di apportare modifiche:
Ralla forma
Rall'equipaggiamento
Ral contenuto tecnologico dei suoi prodotti
Pertanto, in alcuni casi il sistema motore può
differire dalla descrizione.

9345844071 É9345844071_ËÍ
Indice 3

Indice analitico ...................................... 4 Uno sguardo ai comandi .................... 13

Introduzione ........................................... 7 Sicurezza .............................................. 25

Trasporto, montaggio ......................... 29

Uso del veicolo .................................... 33

Manutenzione ...................................... 53

Inutilizzo prolungato ........................... 63

Ricerca guasti ...................................... 67

Dati tecnici .......................................... 79


4 Indice analitico

A pesi .................................................. 80
quantità di rifornimento ................... 83
Additivo per liquido di raffredda-
DEF/AdBlue®
mento ................................................... 57
avvertenze di sicurezza importanti ... 49
ADM (centralina FR) ............................ 14 consumo .......................................... 47
Arresto del veicolo e spegnimento indicatore del livello ......................... 40
del motore ............................................ 35 materiale di consumo ...................... 60
Avviamento rifornimento ..................................... 49
vedi Avviamento (motore) vedi Materiali di consumo DEF/AdBlue®
Avviamento (motore) .......................... 36 Descrizione del motore ....................... 14
Avviamento di emergenza .................. 71 Diesel
basse temperature esterne .............. 59
B carburanti ........................................ 58
Batteria (veicolo) Dimensioni ........................................... 81
avviamento d'emergenza ................. 71
F
C Freni
Carburante freno continuo ................................. 37
additivi ............................................. 59 freno motore .................................... 38
consumo .......................................... 47 retarder ............................................ 38
diesel ............................................... 58 Freno continuo
rifornimento ..................................... 48 avvertenze di sicurezza importanti ... 37
Cicalino ................................................. 47 Freno motore ....................................... 38
Cicalino di avvertimento ..................... 47 Fusibili
Comando di emergenza delle avvertenze di sicurezza importanti ... 70
marce controllo e sostituzione del fusibile .. 71
con interruttore di emergenza ......... 39
Consigli per la guida ........................... 46 G
Consumo Gasolio
carburante ....................................... 47 rifornimento ..................................... 48
DEF/AdBlue® .................................. 47 Gasolio invernale ................................. 59
olio (motore) .................................... 47 Gestione del motore ............................ 20
Contagiri ............................................... 39 Gestione elettronica del motore ........ 38
Controllo del funzionamento .............. 38
Controllo del livello dell'olio ............... 34 I
Coppie di serraggio ............................. 84
Corrente di carica ................................ 38 Impianto di alimentazione del car-
burante
D sfiato automatico ............................. 69
sfiato manuale ................................. 69
Dati del motore .................................... 80 Impiego invernale ................................ 50
Dati di esercizio ................................... 83 Indicatore del livello
Dati tecnici DEF/AdBlue® .................................. 40
dati di esercizio ................................ 83 Istruzioni d'uso
dimensioni ....................................... 80 avvertenze generali .......................... 10
Indice analitico 5

L O
Liquido anticorrosione/antigelo ........ 57 Officina qualificata .............................. 10
Liquido di raffreddamento Olio (motore)
materiale di consumo ...................... 57 cambio dell'olio ................................ 56
rapporto di miscelazione .................. 57 campi di applicazione ...................... 56
rifornimento ..................................... 35 per l'impiego invernale ..................... 56
Olio motore
M consumo .......................................... 47
miscelazione .................................... 57
Manutenzione
rabbocco .......................................... 57
avvertenze ....................................... 54
Marcia
P
regime del minimo ........................... 38
Materiali di consumo Personale ............................................. 27
additivo per carburante .................... 59 Pesi ....................................................... 81
avvertenze generali .......................... 55 Post-trattamento dei gas di scarico .. 22
conservazione del DEF/AdBlue® ..... 61 Preparativi per la messa in fun-
DEF/AdBlue® .................................. 60 zione
gasolio ............................................. 58 vedi Messa in funzione
liquido di raffreddamento ................. 57 Presa diagnostica ................................ 27
olio motore ...................................... 56 Pressione dell'olio ............................... 39
purezza del DEF/AdBlue® ................ 61 Prodotti per la cura del veicolo .......... 62
smaltimento ..................................... 55 Programma di funzionamento di
smaltimento del DEF/AdBlue® ........ 61 emergenza .............................................. 8
Misure di sicurezza ............................. 26 Programma di sicurezza e di fun-
Misure organizzative ........................... 27 zionamento di emergenza ..................... 8
Montaggio ............................................ 30 Pulizia con idropulitrici ....................... 62
Motore Pulizia e cura
avviamento ...................................... 36 avvertenze per la manutenzione ...... 62
consumo di olio ............................... 47 lavaggio del motore ......................... 62
dati .................................................. 80 pulizia ad alta pressione .................. 62
dati di esercizio ................................ 83 Punto di Assistenza Mercedes-
eliminazione delle anomalie ............. 73 Benz
modifica della potenza ....................... 8 vedi Officina qualificata
periodo di rodaggio .......................... 46
pulizia .............................................. 62 Q
quantità di rifornimento ................... 83
Qualità del carburante ........................ 59
scheda dati ...................................... 80
Quantità di rifornimento ..................... 83
spegnimento .................................... 36
targhetta di identificazione .............. 80
Motore, regime del minimo ................ 38 R
Regime del minimo
motore ............................................. 38
Regime del motore .............................. 39
6 Indice analitico

Regolazione elettronica del


motore
vedi Gestione del motore
Requisiti del personale ....................... 27
Ricambi originali Mercedes-Benz ......... 7
Rifornimento
carburanti ........................................ 48
DEF/AdBlue® .................................. 49
Rodaggio .............................................. 46

S
Scheda dati .......................................... 80
Scheda dati del motore ....................... 80
Schema del motore ............................. 15
Sicurezza di esercizio e omologa-
zione
garanzia legale ................................... 9
modifica della potenza del motore ..... 8
Sicurezza di funzionamento ............... 26
Smaltimento dei materiali di con-
sumo ..................................................... 55
Soccorso stradale ............................... 68
Spie di controllo e di avverti-
mento
motore in generale ........................... 22
sistema elettronico .......................... 41

T
Targhetta di identificazione ................ 80
Trasporto .............................................. 30
Tutela ambientale .................................. 7

U
Utilizzo del veicolo in conformità
alle disposizioni di legge ....................... 8
Introduzione 7

Sistema motore Nella scheda dati del sistema motore sono


elencati tutti i componenti presenti nel
I motori delle serie 4R 1000 e 6R 1000 assi- sistema motore. Scheda dati (Y pagina 80).
curano un funzionamento conforme solo in In caso di domande relative all'equipaggia-
abbinamento alla relativa unità di post-tratta- mento e alle modalità di azionamento rivol-
mento dei gas di scarico. Nelle presenti Istru- gersi a un qualsiasi Punto di Assistenza MTU
zioni d'uso il concetto di "sistema motore" si o Punto di Assistenza Mercedes-Benz auto-
riferisce pertanto alla combinazione di rizzato da MTU.
motore e unità di post-trattamento dei gas di
scarico.
Ricambi originali Mercedes-Benz

Tutela ambientale H Avvertenza per la tutela ambientale


La Daimler AG offre gruppi e ricambi di rota-
H Avvertenza per la tutela ambientale zione sottoposti a processi di riciclaggio che
La Daimler AG persegue un'ampia politica di hanno la stessa qualità e garanzia dei ricambi
tutela ambientale. nuovi.
Gli obiettivi sono l'impiego oculato delle
risorse e il rispetto delle condizioni di vita Se vengono utilizzati componenti non appro-
naturali il cui mantenimento giova all'uomo e vati dalla Mercedes-Benz, la sicurezza di fun-
alla natura. zionamento del sistema motore può risultare
compromessa. I sistemi rilevanti per la sicu-
Utilizzando il Suo veicolo nel rispetto dell'am-
rezza possono presentare anomalie di funzio-
biente potrà contribuire anche Lei alla tutela
namento. Utilizzare esclusivamente ricambi
ambientale.
originali Mercedes-Benz o di qualità identica.
Le informazioni e le avvertenze relative a uno Utilizzare esclusivamente componenti appro-
stile di guida rispettoso dell'ambiente e vati per il proprio tipo di motore.
improntato al risparmio di carburante sono I ricambi originali Mercedes-Benz sono sotto-
riportate al paragrafo "Avvertenze per l'uso" posti dalla Mercedes-Benz a particolari con-
(Y pagina 47). trolli che ne accertano
RAffidabilità
RSicurezza
Equipaggiamento dei gruppi
RIdoneità

Le presenti Istruzioni d'uso descrivono tutti i Nonostante una continua attenzione verso il
modelli e gli equipaggiamenti di serie e a mercato la Mercedes-Benz non è in grado di
richiesta del sistema motore disponibili al valutare e garantire tali qualità per altri pro-
momento della chiusura redazionale. Sono dotti. Anche nel caso in cui tali componenti
possibili differenze dovute ai Paesi di desti- siano stati collaudati ad opera di un centro di
nazione del veicolo. Tenere presente che il esame tecnico o in presenza di una autoriz-
sistema motore potrebbe non essere equi- zazione da parte delle autorità competenti, la
paggiato con tutte le funzioni descritte. Ciò Mercedes-Benz declina ogni responsabilità
vale anche per i sistemi e le funzioni rilevanti relativamente all'impiego di altri prodotti.
per la sicurezza. Per tale motivo l'equipaggia- Nella Repubblica Federale Tedesca determi-
mento del sistema motore può discostarsi da nati componenti possono essere montati o
alcune descrizioni e illustrazioni. modificati solo se conformi alle norme di
legge vigenti. Questo vale anche per altri

Z
8 Introduzione

Paesi. Tutti i ricambi originali Mercedes-Benz Programmi di sicurezza/di funziona-


soddisfano il requisito per l'omologazione. mento di emergenza
L'uso di componenti non approvati può cau-
sare l'annullamento del permesso di circola- Il motore dispone di un sistema di gestione
zione. elettronico che controlla il motore e l'unità di
Tale soglia viene raggiunta quando post-trattamento dei gas di scarico ed è in
Rsi alterano le caratteristiche specifiche del grado di eseguire l'autodiagnosi.
modello di veicolo risultanti dal permesso Non appena l'elettronica rileva un'anomalia, il
di circolazione sistema effettua una valutazione dell'anoma-
Rpossono determinarsi situazioni di pericolo lia verificatasi, quindi avvia automaticamente
per gli utenti della strada una delle seguenti procedure:
Rrisultano peggiorati i parametri di rumoro- RSegnalazione dei guasti durante il funzio-
sità e dei gas di scarico namento del motore mediante la spia di
Ulteriori informazioni sui componenti e gli avvertimento corrispondente
accessori consigliati e sulle modifiche tecni- (Y pagina 38).
che ammesse possono essere richieste RIn abbinamento alla gestione elettronica
presso un qualsiasi Punto di Assistenza del motore i codici di guasto possono
Mercedes-Benz o MTU (Y pagina 10). essere visualizzati su un display insieme a
Per l'ordinazione dei ricambi originali informazioni supplementari.
Mercedes-Benz indicare sempre il numero del RCommutazione sulla funzione sostitutiva
motore e il numero dell'unità di post-tratta- appropriata per consentire comunque un
mento dei gas di scarico. Il numero del funzionamento limitato del motore. Essa
motore è riportato sulla targhetta del tipo di prevede ad esempio la limitazione della
motore. Il numero dell'unità di post-tratta- coppia motrice e del numero di giri, la limi-
mento dei gas di scarico è riportato sulla tar- tazione della velocità o il mantenimento
ghetta del tipo della centralina di comando costante del regime del funzionamento di
del sistema di post-trattamento dei gas di emergenza.
scarico (ACM) (Y pagina 80). Entrambi i
numeri sono inoltre riportati nella scheda dati
(Y pagina 80). Utilizzo conforme

Il sistema motore è destinato esclusivamente


Modifica della potenza del motore al montaggio definito contrattualmente.
Il Costruttore del prodotto finale è responsa-
! L'incremento della potenza può causare bile della correttezza del montaggio del
Rmodifiche nei valori delle emissioni motore e del sistema di post-trattamento dei
gas di scarico nel sistema integrale.
Ranomalie di funzionamento
Il motore e il sistema di post-trattamento dei
Rdanni conseguenti
gas di scarico non devono essere modificati.
La sicurezza di esercizio del motore non è In caso di modifiche Mercedes-Benz e MTU
sempre garantita. non rispondono di eventuali danni da esse
L'aumento della potenza del motore otte- derivanti.
nuto, ad esempio, attraverso interventi sulla L'uso conforme del sistema motore prevede
gestione del motore comporta l'estinzione anche il rispetto delle avvertenze contenute
dei diritti di garanzia legale. nelle presenti Istruzioni d'uso. Prevede inoltre
anche il rispetto degli intervalli di manuten-
Introduzione 9

zione e l'esecuzione a regola d'arte degli Far eseguire gli interventi di manutenzione
interventi di manutenzione. A tal fine atte- prescritti per il sistema motore, in particolar
nersi al sistema di informazione per l'officina modo durante il periodo di validità della
(WIS) (Y pagina 10). garanzia legale:
Rin modo regolare
Rcon puntualità
Garanzia legale
Rpresso un'officina qualificata che disponga

Per l'esecuzione degli interventi di manuten- delle competenze tecniche e delle attrez-
zione è a disposizione una vasta rete di Punti zature necessarie all'esecuzione degli
di Assistenza Mercedes-Benz. interventi opportuni.
I Punti di Assistenza Mercedes-Benz La Mercedes-Benz raccomanda a tal pro-
posito di rivolgersi a un Punto di Assistenza
Rdispongono di dispositivi e attrezzature Mercedes-Benz. Soprattutto nel caso di
speciali nonché di personale sottoposto a interventi rilevanti per la sicurezza oppure
costante addestramento professionale di interventi sui sistemi essenziali ai fini
Roffrono la garanzia che la manutenzione e la della sicurezza è indispensabile che la
riparazione del sistema motore siano ese- manutenzione venga eseguita da un'offi-
guite a regola d'arte e in modo accurato cina qualificata.
Reseguono tutti gli interventi di riparazione In presenza di norme di legge sulla depura-
rientranti nella garanzia legale zione dei gas di scarico
Reseguono tutti gli interventi di manuten-
Rprovvedere affinché la manutenzione e la
zione a regola d'arte messa a punto dei motori avvengano atte-
Rcertificano nel Libretto di manutenzione nendosi alle direttive specifiche e avvalen-
l'avvenuta esecuzione entro le scadenze dosi di apparecchi di misurazione adeguati
previste di tutti gli interventi di manuten- Rnon sono consentite modifiche o interventi
zione sui componenti rilevanti per i gas di scarico.
Rsi occupano delle eventuali richieste rela-
Ogni Punto di Assistenza Mercedes-Benz è a
tive a interventi in garanzia legale che rien- conoscenza delle leggi vigenti in materia.
trino nelle condizioni del contratto d'acqui-
Gli interventi di manutenzione non includono
sto.
i lavori di riparazione. Per gli interventi di ripa-
Si raccomanda di attenersi alle norme e ai razione è necessario conferire un ordine
suggerimenti indicati nonché di effettuare gli separato.
interventi di manutenzione riportati nel
Ulteriori informazioni sulla manutenzione del
Libretto di manutenzione. Tali indicazioni
sistema motore sono reperibili presso un
devono essere rispettate anche nel caso in
qualsiasi Punto di Assistenza Mercedes-Benz.
cui l'uso e la cura del veicolo/dell'apparec-
chio vengano affidati a terzi. Solo in tal modo
si sarà certi di conservare intatti i diritti di
Dati memorizzati
garanzia.
Qualora gli interventi di manutenzione pre- Alcuni componenti elettronici del sistema
scritti durante il periodo di garanzia del vei- motore contengono memorie dati.
colo non vengano eseguiti, la decisione in
merito ad un'eventuale rivendicazione di
diritti di garanzia potrà essere presa solo in
presenza dell'esito di una perizia di accerta-
mento eseguita dal Costruttore.

Z
10 Introduzione

Tali memorie dati memorizzano in modo tem- Rvizi del prodotto e interventi in garanzia
poraneo o permanente informazioni tecniche Rassicurazione della qualità
relative a La lettura viene effettuata dai dipendenti
Rstato del sistema motore della rete di assistenza (incluso il costruttore)
Reventi mediante appositi apparecchi di diagnosi. Qui
Rguasti. sono disponibili, se necessario, ulteriori infor-
mazioni.
Tali informazioni tecniche documentano in
generale lo stato di un componente, di un Dopo l'eliminazione di un guasto le informa-
modulo, di un sistema o dell'ambiente circo- zioni contenute nella memoria guasti ven-
stante. gono eliminate o progressivamente sovra-
scritte.
Alcuni esempi di tali informazioni
RCondizioni di funzionamento dei compo-
nenti del sistema. Tra questi rientrano ad Officina qualificata
esempio i livelli di riempimento.
RMessaggi di stato del veicolo/dell'appa- Un'officina qualificata dispone delle cono-
recchio e dei relativi singoli componenti. scenze tecniche, delle attrezzature e delle
Tra questi rientrano ad esempio velocità, qualifiche necessarie per l'esecuzione a
decelerazione, posizione del pedale dell'ac- regola d'arte degli interventi opportuni sul
celeratore. motore. Ciò vale specialmente per gli inter-
RMalfunzionamenti e guasti in componenti venti rilevanti per la sicurezza.
del sistema importanti. Attenersi alle avvertenze riportate nel
RReazioni e condizioni di esercizio del vei- Libretto di manutenzione.
colo/dell'apparecchio in particolari situa- Far sempre eseguire i seguenti interventi di
zioni di marcia. manutenzione presso un'officina qualificata:
RCondizioni ambientali. Tra queste rientra RInterventi rilevanti per la sicurezza
ad esempio la temperatura esterna. RInterventi di assistenza e manutenzione
Tali dati sono esclusivamente di natura tec- RInterventi di riparazione
nica e possono essere utilizzati per RModifica dei componenti installati
Rfacilitare il rilevamento e l'eliminazione di RInterventi su componenti elettronici
errori o guasti
Rivolgersi a un partner MTU o a un partner
Ranalizzare le funzioni del veicolo, ad esem-
Mercedes‑Benz autorizzato da MTU.
pio dopo un incidente
Tali dati non possono essere utilizzati per
creare profili di movimento relativi ai tragitti Documenti di riferimento
percorsi.
Quando si usufruisce di servizi di assistenza è Oltre alle presenti Istruzioni d'uso, l'utilizzo
possibile consultare le informazioni tecniche conforme del motore prevede il Libretto di
contenute nelle memorie degli eventi e dei manutenzione.
dati di guasto. Per i motori certificati per gli Stati Uniti sono
I servizi di assistenza sono costituiti ad esem- inoltre previste le Istruzioni d'uso supplemen-
pio da tari "Emission Warranty".
Rinterventi di riparazione Questi documenti devono essere sempre
Rprocessi
conservati insieme al motore/al veicolo/
di manutenzione
all'apparecchio. In caso di vendita, questi
Introduzione 11

documenti devono essere consegnati al


nuovo proprietario.
Quando si eseguono interventi di manuten-
zione è necessario accedere al Sistema di
informazione per l'officina (WIS) tramite Inter-
net. Tale accesso è a pagamento.
Informazioni aggiornate sul sistema e sui
prezzi sono riportate al seguente indirizzo
Internet: http://service-parts.mercedes-
benz.com. Nella scheda "Informazioni sulla
manutenzione e sui componenti" fare clic su
"EPC, WIS/ASRA", quindi su "WIS".
È possibile connettersi facendo clic a destra
sulla voce "Registrarsi".

Z
12
13

Aspetti generali ................................... 14


Panoramica del motore ...................... 15
Panoramica del sistema di post-

Uno sguardo ai comandi


trattamento dei gas di scarico ........... 19
Gestione elettronica del motore ........ 20
Post-trattamento dei gas di scarico .. 22
Ricircolo dei gas di scarico ................ 22
Spie di controllo e di avvertimento ... 22
14 Aspetti generali

Aspetti generali

Il motore è un motore diesel a quattro tempi


Uno sguardo ai comandi

raffreddato ad acqua e a iniezione diretta.


Il motore è dotato di sistema di iniezione die-
sel common rail, sistema di ricircolo dei gas di
scarico raffreddato e regolato e sovralimen-
tazione con turbocompressore con regola-
zione della pressione di sovralimentazione.
A seconda della potenza del motore, la sovra-
limentazione viene effettuata sul motore a
uno stadio tramite un turbocompressore a
gas di scarico oppure a due stadi tramite due
turbocompressori a gas di scarico di diverse
dimensioni, attivati in sequenza.
L'attuatore della valvola possiede due alberi a
camme superiori, azionati tramite una tra-
smissione a ruote dentate.
Il motore possiede una testata monolitica.
Nella testata sono presenti due valvole di
aspirazione e due valvole di scarico per cilin-
dro. Le valvole sono disposte simmetrica-
mente. La disposizione simmetrica delle val-
vole è ottimale per la combustione.
Il sistema di post-trattamento dei gas di sca-
rico è caratterizzato dalle seguenti tecnolo-
gie:
RSelective Catalytic Reduction (SCR) con
catalizzatore di sintesi dell'ammoniaca
Rcatalizzatore ossidante per motori diesel
(DOC)
Il freno motore è un freno a decompressione.
Dispone di una valvola di scarico regolata e
possiede pertanto un elevato effetto fre-
nante. Il freno motore è a regolazione gra-
duale o modulata.
Panoramica del motore 15

Panoramica del motore

Uno sguardo ai comandi


Panoramica del motore 4R 1000 con sovralimentazione a uno stadio
: Attuatore del ricircolo dei gas di scarico
; Rail
= Filtro del carburante
? Tasto di avviamento/arresto esterno del motore
A Pompa ad alta pressione del carburante
B Centralina di gestione del motore (MCM)
C Astina di controllo del livello dell'olio
D Compressore dell'aria compressa
E Pompa del servosterzo
F Coppa dell'olio
G Condotto dell'aria di sovralimentazione (fredda)
16
Uno sguardo ai comandi Panoramica del motore

Panoramica del motore 4R 1000 con sovralimentazione a uno stadio


: Sfiatatoio del basamento motore
; Condotto di ricircolo dei gas di scarico (freddi)
= Compressore del liquido refrigerante
? Termostato del liquido di raffreddamento
A Modulo combinato filtro olio/radiatore dell'olio con pompa del liquido di raffreddamento
B Coppa dell'olio
C Motorino di avviamento
D Tubo di scappamento verso l'unità di post-trattamento dei gas di scarico
E Turbocompressore a gas di scarico
F Radiatore di ricircolo dei gas di scarico
Panoramica del motore 17

Uno sguardo ai comandi


Panoramica del motore 6R 1000 con sovralimentazione a due stadi
: Compressore del liquido refrigerante
; Attuatore del ricircolo dei gas di scarico
= Rail
? Filtro del carburante
A Tasto di avviamento/arresto esterno del motore
B Centralina di gestione del motore (MCM)
C Astina di controllo del livello dell'olio
D Compressore dell'aria compressa
E Pompa del servosterzo
F Alternatore
G Coppa dell'olio
18
Uno sguardo ai comandi Panoramica del motore

Panoramica del motore 6R 1000 con sovralimentazione a due stadi


: Sfiatatoio del basamento motore
; Condotto di ricircolo dei gas di scarico (freddi)
= Compressore del liquido refrigerante
? Modulo combinato filtro olio/radiatore dell'olio con pompa del liquido di raffreddamento
A Coppa dell'olio
B Motorino di avviamento
C Turbocompressore a gas di scarico a bassa pressione
D Tubo di scappamento verso l'unità di post-trattamento dei gas di scarico
E Turbocompressore a gas di scarico ad alta pressione
F Presa di forza (PTO)
G Attuatore pressione di sovralimentazione
H Radiatore di ricircolo dei gas di scarico
Panoramica del sistema di post-trattamento dei gas di scarico 19

Panoramica del sistema di post-trattamento dei gas di scarico

Uno sguardo ai comandi


: Sensore NOx ingresso unità di post-trattamento dei gas di scarico
; Reattore di preparazione AdBlue®
= Ingresso gas di scarico dal reattore di preparazione AdBlue®
? Posizione targhetta del tipo
A Box del sistema di post-trattamento dei gas di scarico
B Uscita gas di scarico
C Sensore termico gas di scarico a monte del catalizzatore SCR
D Modulo pompa
E Dosatore di DEF/AdBlue®
F Sensore termico gas di scarico a monte del dosatore AdBlue®
20
Uno sguardo ai comandi Gestione elettronica del motore

: Mensole di fissaggio
; Ingresso gas di scarico dal motore
= Centralina sistema di post-trattamento dei gas di scarico (ACM)
? Uscita sensore NOx unità di post-trattamento dei gas di scarico
A Sensore termico gas di scarico a valle del catalizzatore SCR

Gestione elettronica del motore La gestione elettronica del motore effettua il


monitoraggio del motore, del sistema di post-
Il sistema motore possiede una gestione elet- trattamento dei gas di scarico e del collega-
tronica del motore composta dalle seguenti mento lato veicolo/lato apparecchio.
centraline di comando: A seconda delle anomalie/dei guasti rilevati
RCentralina di gestione del motore (MCM) vengono comandate spie di controllo e di
avvertimento (Y pagina 22). L'anomalia
RCentralina di regolazione di marcia (CPC)
viene registrata nella memoria guasti e, se
RCentralina sistema di post-trattamento dei
necessario, viene selezionata automatica-
gas di scarico (ACM) mente una modalità di funzionamento di sicu-
Le centraline di comando sono collegate in rezza e di emergenza (Y pagina 38). Un
una rete elettronica. Lo scambio di dati viene errore rilevato dalla gestione elettronica del
effettuato tramite CAN (Controller Area Net- motore viene memorizzato nelle centraline
work). come codice di guasto. Esso può essere ana-
lizzato presso un'officina qualificata
Gestione elettronica del motore 21

(Y pagina 10) mediante un apparecchio di Per le indicazioni nella strumentazione la


diagnosi. centralina di gestione del motore (MCM)
rileva il livello dell'olio, la temperatura del-

Uno sguardo ai comandi


l'olio motore, la pressione dell'olio, la tem-
Centralina di gestione del motore peratura del liquido di raffreddamento e il
(MCM) numero di giri del motore.
La centralina di gestione del motore (MCM) è
posizionata a lato del motore. Questa funge
Centralina di regolazione di marcia
da interfaccia tra i componenti elettrici ed
(CPC)
elettronici disposti sul lato motore/lato vei-
colo e la centralina di regolazione di marcia La centralina di regolazione di marcia (CPC)
disposta sul lato veicolo (CPC). viene montata sul veicolo/sull'apparecchio
La centralina di gestione del motore (MCM) dal Costruttore del veicolo/dell'apparecchio
svolge numerose funzioni: stesso in posizione protetta. Funge da inter-
faccia tra i componenti elettrici ed elettronici
RRegolazione dell'iniezione del sistema di
disposti sul lato veicolo/lato apparecchio e la
iniezione diesel common rail
centralina di gestione del motore (MCM)
Tenendo conto della coppia prescritta dalla disposta sul lato motore.
centralina di regolazione di marcia (CPC), la
La centralina di regolazione di marcia (CPC)
centralina di gestione del motore (MCM)
svolge numerose funzioni:
calcola l'inizio ottimale dell'iniezione e la
quantità iniettata. RCalcolo della coppia prescritta
Tutti i dati necessari, ad esempio la potenza La centralina di regolazione di marcia (CPC)
o dati rilevanti per la protezione del motore, rileva le intenzioni del guidatore. In tal
vengono memorizzati nella centralina di modo, ad esempio, la centralina di regola-
gestione del motore (MCM). zione di marcia (CPC) rileva la posizione del
RRegolazione del ricircolo dei gas di scarico pedale dell'acceleratore. Sulla base di tali
(EGR) dati viene calcolata la coppia prescritta e
trasmessa tramite il collegamento CAN alla
Il rapporto tra la massa di gas di scarico
centralina di gestione del motore (MCM).
ricircolata e la massa d'aria esterna viene
regolato con precisione per l'intero inter- A tal fine vengono tenute in considerazione
vallo di regime. le informazioni e limitazioni delle centraline
collegate su richiesta, ad esempio
RRegolazione della pressione di sovralimen-
comando del cambio, comando Retarder,
tazione
ABS e ASR.
RCentralina del freno motore
REmissione di indicazioni e segnali di con-
Su richiesta della centralina di regolazione trollo che vengono visualizzati nella stru-
di marcia (CPC), la centralina di gestione mentazione
del motore (MCM) comanda il freno RFunzioni di monitoraggio, ad esempio
motore.
livello del liquido di raffreddamento, cor-
RRegolazione dell'aria
rente di ricarica e filtri aria
A seconda della temperatura del liquido di RLimite di velocità prescritto dalla legge
raffreddamento, in caso di regolazione del- RValutazione della richiesta di avviamento
l'aria a richiesta l'elettrovalvola del giunto
della ventola viene comandata. La procedura di avviamento del motore
viene avviata quando sussiste una richiesta
RVisualizzazione nella strumentazione
di avviamento corrispondente (blocchetto
22 Spie di controllo e di avvertimento

di accensione o tasto di avviamento/arre- Il post-trattamento dei gas di scarico viene


sto esterno del motore). effettuato tramite:
RSelective Catalytic Reduction (SCR) con
Uno sguardo ai comandi

catalizzatore di sintesi dell'ammoniaca


Centralina sistema di post-tratta-
Rcatalizzatore ossidante per motori diesel
mento dei gas di scarico (ACM)
(DOC)
La centralina del sistema di post-trattamento Per garantire un funzionamento corretto del
dei gas di scarico (ACM) viene montata sul sistema di post-trattamento dei gas di sca-
veicolo/sull'apparecchio dal Costruttore del rico, alimentare il motore/il veicolo con il
veicolo/dell'apparecchio stesso in posizione riducente AdBlue®. Il rifornimento di AdBlue®
protetta. Essa regola e comanda il sistema di non rientra negli interventi di manutenzione.
post-trattamento dei gas di scarico. Pertanto rabboccare periodicamente il ser-
Funzioni della centralina del sistema di post- batoio AdBlue®.
trattamento dei gas di scarico (ACM):
L'alimentazione del veicolo/dell'apparecchio
RValutazione dei segnali provenienti dai sen- senza AdBlue® o con altri prodotti non auto-
sori rizzati dalla Mercedes-Benz o da MTU com-
Vengono valutati i segnali provenienti dai porta l'invalidazione dell'omologazione/della
sensori direttamente collegati. Inoltre ven- certificazione del motore.
gono valutati dati messi a disposizione tra-
mite CAN dalla centralina di gestione del
motore (MCM) e dalle centraline per i sen- Ricircolo dei gas di scarico
sori NOx.
RIniezione di DEF/AdBlue® Il ricircolo dei gas di scarico (EGR) consente
anzitutto di ridurre la quantità di ossido di
Vengono calcolate la quantità necessaria di
azoto prima del post-trattamento dei gas di
DEF/AdBlue® e la messa a disposizione di
scarico. Ciò permette di rispettare i valori
DEF/AdBlue® tramite attivazione della limite delle emissioni.
pompa di alimentazione SCR.
L'aria esterna aspirata o caricata viene
Iniezione tramite accensione del dosatore aggiunta al gas di scarico riducendo in tal
di DEF/AdBlue®. modo la percentuale di ossigeno nella
miscela di combustione. Una miscela di com-
bustione contenente una percentuale di gas
Post-trattamento dei gas di scarico di scarico troppo elevata peggiora la combu-
stione. L'emissione di particolato di fuliggine,
Il sistema di post-trattamento dei gas di sca- monossido di carbonio (CO) e idrocarburi
rico viene attivato immediatamente dopo l'av- (HC) aumenta. Viceversa l'emissione di ossidi
viamento del motore e rimane attivo per l'in- di azoto (NOx) aumenterebbe se la percen-
tero funzionamento del motore. Consente di tuale di aria esterna o caricata fosse troppo
ridurre le emissioni di gas nocivi presenti nel elevata.
gas di scarico ai valori limite prescritti dalla
norma sui gas di scarico.
Spie di controllo e di avvertimento
Avvertenze di sicurezza importanti
Se le spie di controllo e di avvertimento ven-
gono ignorate, i guasti e le anomalie di fun-
Spie di controllo e di avvertimento 23

zionamento di componenti o sistemi non pos- Spia di con- Descrizione


sono essere riconosciuti. Il comportamento trollo
di marcia o di frenata può modificarsi e la

Uno sguardo ai comandi


sicurezza di esercizio e di circolazione del vei- (luce Limitazione di funziona-
colo/dell'apparecchio può risultare limitata. lampeg- mento coppia motore e
Far controllare e riparare il sistema interes- giante) numero di giri del motore
sato in un'officina qualificata. Osservare sem-
pre le spie controllo e di avvertimento e atte- # Corrente di carica
nersi alle relative misure correttive Ø Riserva DEF/AdBlue®
(Y pagina 41).
(a richiesta)
5 Pressione dell'olio insuffi-
Panoramica (a richiesta) ciente (motore)
Il sistema di indicazione delle spie di controllo 4 Livello dell'olio troppo basso
e di avvertimento dipende dal veicolo/ (motore)
dall'apparecchio. Attenersi anche alle avver- (a richiesta)
tenze riportate nelle Istruzioni d'uso del vei- , Livello del liquido di raffred-
colo/dell'apparecchio. I simboli di seguito (a richiesta) damento insufficiente
riportati sono a titolo esemplificativo e pos-
sono essere raffigurati in modo differente ? Temperatura del liquido di
all'interno del veicolo/dell'apparecchio. (a richiesta) raffreddamento troppo ele-
In presenza di un'anomalia o di un avverti- vata
mento si accende automaticamente una spia à Freno continuo attivo
di controllo o di avvertimento. A seconda
(a richiesta)
della priorità dell'anomalia o dell'avverti-
mento le spie di controllo e di avvertimento si é Tempomat
accendono in combinazioni differenti. (a richiesta)
Le seguenti spie di controllo e di avvertimento
possono essere disponibili nella plancia por- È Temposet
tastrumenti: (a richiesta)

Spia di con- Descrizione I Presa di forza innestata


trollo (a richiesta)

rosso Arresto del motore

Ù Anomalia nel sistema


motore
· Anomalia rilevante per le
emissioni del sistema di
post-trattamento dei gas di
scarico o della riserva DEF/
AdBlue®

(luce Limitazione di funziona-


continua) mento della coppia motrice
24
25

Sicurezza di esercizio ......................... 26


Misure di sicurezza ............................. 26
Avvertenze sui sistemi elettronici ..... 27
Requisiti del personale ....................... 27

Sicurezza
Misure organizzative ........................... 27
26 Misure di sicurezza

Sicurezza di esercizio RSitenga presente che per sottoporre le


batterie a ricarica rapida è necessario
G AVVERTENZA scollegare i morsetti.
RAttenersi alle istruzioni d'uso del carica-
La mancata esecuzione degli interventi di
assistenza/manutenzione prescritti o delle batterie a carica rapida.
Sicurezza

necessarie riparazioni può causare malfunzio- RSi tenga presente che durante i lavori di
namenti o guasti del sistema. Sussiste il peri- saldatura elettrica, le batterie devono
colo di incidenti. essere scollegate e i due cavi ("+" e "–")
Far sempre eseguire gli interventi di assi- devono essere saldamente collegati
stenza/manutenzione prescritti o le ripara- l'uno all'altro.
zioni necessarie in un'officina qualificata. RGli elementi di collegamento delle cen-
traline possono essere estratti e reintro-
La sicurezza di esercizio di un sistema motore dotti solo con l'impianto elettrico disin-
dipende dal montaggio corretto nel sistema serito.
integrale (ad esempio un veicolo o una mac- RL'errata polarità della tensione di alimen-
china operatrice). Tuttavia, anche il gestore/
tazione delle centraline (dovuta ad esem-
il personale addetto influiscono sul funziona-
pio all'errata polarità delle batterie) può
mento sicuro del motore.
causare danni irreparabili alle centraline.
Rispettando gli intervalli di manutenzione RSerrare i collegamenti al sistema di inie-
prescritti viene soddisfatta una parte dei
zione diesel rispettando la coppia di ser-
requisiti necessari per l'esercizio in piena
raggio prescritta.
sicurezza del motore.
RSe si prevedono temperature superiori a
Il funzionamento sicuro del motore dipende
anche da un azionamento e una cura eseguiti 80 † (ad esempio nel forno di essicca-
a regola d'arte. Ciò include ad esempio il con- zione) è necessario smontare le centra-
trollo regolare del livello dell'olio. line del motore.
RPer eseguire misurazioni in corrispon-
denza dei collegamenti a spina utilizzare
Misure di sicurezza esclusivamente cavi di prova idonei (ad
esempio il set di collegamenti Mercedes-
I danni al motore possono causare lesioni alle Benz). I telefoni e le ricetrasmittenti non
persone. Per evitare danni al motore attenersi collegati a un'antenna esterna possono
assolutamente alle misure di sicurezza ripor- provocare anomalie di funzionamento
tate di seguito. del sistema elettronico e compromettere
pertanto la sicurezza di funzionamento
RAvviare il motore solo dopo aver ben col-
del motore.
legato le batterie.
RNon scollegare le batterie con il motore
acceso. Adesivi di avvertimento
RPer l'avviamento del motore non utiliz-
Se gli adesivi di avvertimento vengono
zare dispositivi per la ricarica rapida.
rimossi, il guidatore e altre persone potreb-
REseguire l'avviamento di emergenza solo
bero non essere in grado di riconoscere even-
con batterie separate. tuali pericoli.
Sul sistema motore sono presenti vari adesivi
di avvertimento. Gli adesivi di avvertimento
Misure organizzative 27

richiamano l'attenzione del guidatore e delle di funzionamento dei sistemi del veicolo. Per-
altre persone su possibili pericoli. tanto la sicurezza di esercizio del veicolo può
risultare compromessa. In tal caso sussiste il
pericolo di incidenti.
Avvertenze sui sistemi elettronici Non collegare apparecchi alla presa diagno-

Sicurezza
Avvertenze di sicurezza importanti stica del veicolo.

G AVVERTENZA Se il motore è spento e vengono utilizzati


L'esecuzione di modifiche sui componenti apparecchi collegati alla presa diagnostica, la
elettronici, sui relativi software nonché sui batteria di avviamento può scaricarsi.
cablaggi può compromettere il funziona- Il collegamento di apparecchi alla presa dia-
mento di questi e/o altri componenti in rete. gnostica può causare ad esempio il ripristino
In particolare possono essere interessati delle informazioni relative al monitoraggio dei
anche i sistemi rilevanti per la sicurezza. Per- gas di scarico. È quindi possibile che il vei-
tanto ne può risultare compromessa la speci- colo/l'apparecchio non soddisfi i requisiti del
fica funzionalità e/o la sicurezza di esercizio successivo controllo dei gas di scarico previ-
del veicolo. In questo caso sussiste un peri- sto dalla legge.
colo maggiore di incidenti e di lesioni!
Non eseguire interventi sui cablaggi, sui com-
ponenti elettronici o sui relativi software. Fare Requisiti del personale
sempre eseguire gli interventi sugli apparec-
chi elettrici ed elettronici presso officine qua- G AVVERTENZA
lificate. La mancata esecuzione degli interventi di
assistenza/manutenzione prescritti o delle
In caso di modifiche apportate ai componenti necessarie riparazioni può causare malfunzio-
elettronici, al relativo software e al cablaggio, namenti o guasti del sistema. Sussiste il peri-
il permesso di circolazione del veicolo/ colo di incidenti.
dell'apparecchio può essere invalidato.
Far sempre eseguire gli interventi di assi-
stenza/manutenzione prescritti o le ripara-
zioni necessarie in un'officina qualificata.
Compatibilità elettromagnetica
La compatibilità elettromagnetica dei com- L'utilizzo del motore e l'esecuzione degli
ponenti del sistema motore è stata testata e interventi di manutenzione e di riparazione
documentata in conformità con la Direttiva sul motore sono consentiti soltanto a perso-
ECE-R 10, nella versione attualmente in nale specializzato, autorizzato dal responsa-
vigore. bile del motore. Il personale addetto all'ese-
cuzione degli interventi di manutenzione e di
riparazione sopra menzionati deve rientrare
Presa diagnostica nei parametri minimi di età previsti dalla
legge.
La presa diagnostica serve al collegamento di
apparecchi di diagnosi presso le officine qua-
lificate. Misure organizzative
G AVVERTENZA
Se si collegano apparecchi alla presa diagno- Al gestore spetta inoltre di stabilire le com-
stica del veicolo, possono verificarsi anomalie petenze del personale addetto al funziona-
mento, alla manutenzione e alla riparazione.

Z
28 Misure organizzative

Consegnare le Istruzioni d'uso e il Libretto di


manutenzione al personale addetto all'eser-
cizio del motore o agli interventi su di esso.
Istruire il personale sulle modalità di funzio-
namento del motore utilizzando le Istruzioni
d'uso. A questo riguardo occorre prestare
Sicurezza

particolare attenzione alle indicazioni conte-


nute nelle avvertenze tecniche sulla sicu-
rezza. Ciò vale soprattutto per il personale
che opera sul motore in modo occasionale.
Custodire le Istruzioni d'uso e il Libretto di
manutenzione a portata di mano nel luogo di
impiego del motore.
A integrazione delle indicazioni contenute
nelle Istruzioni d'uso, è necessario osservare
le normative di legge generali in vigore nei
singoli Paesi, nonché qualunque altra dispo-
sizione avente carattere vincolante in materia
di prevenzione degli infortuni e di tutela
ambientale.
29

Trasporto ............................................. 30
Montaggio ............................................ 30

Trasporto, montaggio
30 Montaggio

Trasporto catena/il cavo e il motore orizzontale sia di


90°.
G AVVERTENZA
Se il motore non viene sollevato come
descritto, gli appositi occhielli potrebbero
strapparsi o rompersi. Ciò può accadere in
particolare se viene superato il carico mas-
simo ammesso per gli occhielli. In tal caso il
Trasporto, montaggio

motore può cadere involontariamente cau-


sando lesioni gravi o mortali.
Assicurarsi sempre che:
Ril motore venga sollevato solo in corrispon-
denza dei punti di sollevamento/occhielli di : Dispositivo di sollevamento, lato cinghia
sollevamento previsti (esempio)
Ril motore venga sollevato e trasportato
esclusivamente nella posizione di montag-
gio
Rsia sempre garantito un sostegno verticale
tramite fune o catena
Rsul motore si trovino solo i tipici compo-
nenti per il montaggio in dotazione

! I motori vengono consegnati di serie con


un pieno d'olio. Se il motore viene traspor-
tato in posizione inclinata o ribaltata, l'olio
potrebbe fuoriuscire. Trasportare il motore ; Dispositivo di sollevamento, lato volano
esclusivamente nella posizione prevista (esempio)
per il montaggio.
! Non accedere al motore e all'unità di Montaggio
post-trattamento dei gas di scarico per evi-
tare di danneggiarli. Il sistema motore è destinato esclusivamente
al montaggio definito contrattualmente.
Osservare quanto riportato ai paragrafi "Uti-
lizzo conforme alle disposizioni di legge"
(Y pagina 8) e "Interventi di trasformazione e
modifica del motore" (Y pagina 8).
La Daimler AG mette a disposizione del
Costruttore del veicolo materiale informativo
completo per il primo montaggio, ad esempio
direttive per il montaggio. Il Costruttore del
veicolo deve attenersi a tale materiale infor-
mativo. Quando il motore viene montato ad
Utilizzo di una traversa (esempio)
esempio dopo una riparazione, è necessario
Il motore deve essere sollevato solo mediante attenersi ai dati riportati nel sistema di infor-
una traversa, in modo tale che l'angolo tra la mazione per l'officina (WIS) (Y pagina 10).
Montaggio 31

Attenersi ai paragrafi "Officina qualificata"


(Y pagina 10) e "Documenti di riferimento"
(Y pagina 10).
In caso di domande rivolgersi a un Punto di
Assistenza MTU o a un Punto di Assistenza
Mercedes-Benz autorizzato da MTU
(Y pagina 10).

Trasporto, montaggio

Z
32
33

Preparazione per l'uso del veicolo .... 34


Avviamento e arresto del motore ...... 35
Attivazione/disattivazione del
freno continuo ..................................... 37
Regime del minimo ............................. 38
Controllo del funzionamento .............. 38
Indicazioni ........................................... 39
Spie di controllo e di avvertimento ... 41
Avvertenze per l'uso ........................... 46

Uso del veicolo


Rifornimento ........................................ 48
Impiego invernale ............................... 50
34 Preparazione per l'uso del veicolo

Preparazione per l'uso del veicolo Il livello dell'olio attuale nel motore viene
visualizzato solo dopo lo spegnimento del
Motore rifornito di fabbrica con olio motore e ad accensione inserita. Un'indica-
per il funzionamento iniziale zione precisa del livello dell'olio è possibile
Il motore è rifornito di fabbrica con olio per il solo a motore spento e accensione inserita.
funzionamento iniziale. X Posizionare il veicolo/l'apparecchio in
Questi oli motore di elevata qualità agevolano piano.
il rodaggio. Essi consentono inoltre di effet- X Azionare il freno di stazionamento.
tuare il primo cambio dell'olio in base agli X Spegnere il motore.
intervalli prescritti per la sostituzione dell'o- X Attendere circa 5 - 10 minuti. Se il livello
Uso del veicolo

lio. In questo modo risulta superfluo l'utilizzo dell'olio nel motore viene richiamato
di oli speciali per il funzionamento iniziale e, di troppo in anticipo o durante il funziona-
conseguenza, non occorre effettuare un cam- mento del motore, questo non è disponi-
bio dell'olio supplementare. bile.
Utilizzare esclusivamente oli motore appro-
Controllo del livello dell'olio nel vati per il motore e conformi alla gradazione di
motore viscosità SAE prescritta (Y pagina 56).
Il motore è dotato di rilevamento elettronico Controllo del livello dell'olio con l'appo-
del livello dell'olio. sita astina
Se il motore è dotato anche di un'astina di
controllo del livello dell'olio, questa è subor- ! Non rifornire una quantità eccessiva di
dinata al rilevamento elettronico del livello olio. Il rifornimento di una quantità ecces-
dell'olio. Essa serve soltanto al controllo siva di olio può causare danni al motore o
generale della presenza di olio nel motore. all'unità di post-trattamento dei gas di sca-
rico. Scaricare o aspirare l'olio rifornito in
Rilevamento elettronico del livello del- eccesso.
l'olio - descrizione del sistema Controllare periodicamente il livello dell'olio
nel motore, ad esempio prima di iniziare la
Per il rilevamento del livello dell'olio nella
marcia o ad ogni rifornimento.
coppa dell'olio è montato il sensore del livello
di riempimento olio motore. I segnali elettrici X Posizionare il veicolo/l'apparecchio in

vengono rilevati nella centralina gestione del piano.


motore (MCM) e trasmessi tramite il CAN X Azionare il freno di stazionamento.
motore alla centralina di regolazione di mar- X Spegnere il motore.
cia (CPC). X Attendere circa 5 - 10 minuti.
I valori di output possono essere visualizzati a
motore spento su un display a matrice.
Durante il funzionamento del motore non ven-
gono visualizzate avvertenze relative al livello
dell'olio nel motore.

Controllo elettronico del livello dell'olio


Controllare periodicamente il livello dell'olio
nel motore, ad esempio prima di iniziare la
marcia o ad ogni rifornimento.
Avviamento e arresto del motore 35

Controllo della riserva DEF/AdBlue®


Controllare la riserva DEF/AdBlue® sull'indi-
catore del livello DEF/AdBlue® (vedi le Istru-
zioni d'uso del veicolo). Se necessario, effet-
tuare il rabbocco (Y pagina 49).

Avviamento e arresto del motore


Avviamento del motore

Uso del veicolo


G AVVERTENZA
I motori a combustione interna emettono gas
di scarico nocivi, ad esempio il monossido di
carbonio. L'inalazione di tali gas di scarico
provoca intossicazioni. Sussiste il pericolo di
X Controllare il livello dell'olio nel motore con morte! Si raccomanda pertanto di non
l'apposita astina ;. L'olio deve trovarsi tra lasciare mai il motore in funzione in locali
la tacca inferiore e la tacca superiore del- chiusi sprovvisti di un sistema di aerazione
l'astina di controllo del livello dell'olio ;. adeguato.
X Se necessario, rabboccare l'olio utilizzando
il bocchettone di riempimento :. ! Se la pressione dell'olio nel motore è
insufficiente, nella plancia portastrumenti
Utilizzare esclusivamente oli motore appro-
si attiva una spia di avvertimento. Inoltre si
vati per il motore e conformi alla gradazione di
attiva il cicalino di avvertimento.
viscosità SAE prescritta (Y pagina 56).
La sicurezza di esercizio del motore è com-
promessa. Spegnere immediatamente il
Controllo del livello del liquido di raf- motore.
freddamento Non mettersi in marcia subito dopo l'avvia-
X Controllare il livello del liquido di raffred- mento del motore. Non caricare subito l'ap-
damento in base alle indicazioni nelle Istru- parecchio. Lasciare girare il motore breve-
zioni d'uso del veicolo/delle apparecchia- mente in folle fino a quando la pressione del-
ture. l'olio motore risulta sufficiente. Non aumen-
tare il regime a motore freddo.
X Se necessario, rifornire l'impianto di raf-
freddamento. Utilizzare esclusivamente un Questi accorgimenti consentono di conte-
liquido di raffreddamento approvato per il nere l'usura e di evitare il danneggiamento del
motore (Y pagina 57). motore.
Far scaldare velocemente il motore a regime
medio. Il motore raggiunge la temperatura di
Controllo del livello del carburante esercizio dopo circa 10 - 20 minuti, a seconda
della temperatura esterna. Temperatura di
Controllare il livello del carburante sull'indi- esercizio (Y pagina 83).
catore del livello carburante (vedi le Istruzioni La massima potenza può essere utilizzata
d'uso del veicolo). Se necessario, effettuare il solo dopo che il motore ha raggiunto la tem-
rabbocco (Y pagina 58). peratura di esercizio.

Z
36 Avviamento e arresto del motore

Il sistema di indicazione delle spie di controllo X Avviamento del motore: girare la chiave
e di avvertimento dipende dal veicolo/ nel blocchetto di accensione in posizione di
dall'apparecchio. Attenersi anche alle avver- marcia 2.
tenze riportate nelle Istruzioni d'uso del vei- X Portare la chiave del veicolo nel blocchetto
colo/dell'apparecchio. di accensione in posizione di avviamento
X Avviare il motore con la chiave nel bloc- 3. Durante questa operazione non pre-
chetto di accensione o con il tasto di avvia- mere il pedale dell'acceleratore.
mento/arresto esterno del motore sul X Quando il motore è avviato, rilasciare la
motore. Durante tale operazione non pre- chiave.
mere il pedale dell'acceleratore e quello Il regime del minimo viene regolato auto-
della frizione.
Uso del veicolo

maticamente.
Come funzione protettiva la gestione elettro- i In presenza di temperature esterne molto
nica del motore consente di avviare il motore basse o durante una rigenerazione del filtro
solo con il cambio in posizione di folle (a antiparticolato diesel il regime del minimo
seconda del veicolo/dell'apparecchio). aumenta.
X Se il motore non si avvia immediata-
Avviamento del motore con la chiave mente: interrompere la procedura di avvia-
! Dopo l'avviamento far girare il motore al mento al massimo dopo 30 secondi.
regime minimo finché viene visualizzata la X Girare all'indietro la chiave del veicolo nel
pressione dell'olio. Spegnere il motore se blocchetto di accensione fino all'arresto in
dopo circa 10 secondi la pressione dell'olio posizione g.
non viene visualizzata. Accertarne la causa. X Ripetere la procedura di avviamento dopo
La sicurezza di esercizio del motore è com- un tempo di attesa di circa 1 minuto.
promessa. X Se il motore non si avvia: eliminare la causa
del comportamento di avviamento scor-
retto (Y pagina 73).
X Subito dopo l'avviamento del motore
osservare l'indicatore della pressione del-
l'olio.

Avvio del motore mediante il tasto di


avviamento/arresto esterno del
motore
X Avvio del motore mediante il tasto di
Blocchetto di accensione (esempio) avviamento/arresto esterno del
g Inserimento/estrazione della chiave motore: (Y pagina 68).
1 Sterzo sbloccato/posizione autoradio
2 Posizione di marcia (accensione)
3 Posizione di avviamento Spegnimento del motore
X Bloccare il veicolo/l'apparecchio per impe- G AVVERTENZA
dirne lo spostamento accidentale. In caso di arresto/parcheggio del veicolo/
X Disattivare la presa di forza. dell'apparecchio accertarsi che l'impianto di
X Portare il cambio in posizione di folle. scarico non venga a contatto con superfici
Attivazione/disattivazione del freno continuo 37

infiammabili quali ad esempio foglie secche, X Spegnimento del motore: girare all'indie-
erba o altri materiali facilmente infiammabili. tro la chiave nel blocchetto di accensione
fino all'arresto in posizione u.
G AVVERTENZA
i Quando il motore viene spento, può veri-
Se si disinserisce l'accensione durante la ficarsi un funzionamento supplementare
marcia, alcune funzioni rilevanti per la sicu- del sistema. Ciò significa che, a seconda
rezza possono non essere disponibili o della sede di montaggio, della condizione di
esserlo solo in maniera limitata. Questo può esercizio e della temperatura ambiente, per
interessare ad esempio il servosterzo e la ser- assicurare il raffreddamento è necessaria
voassistenza di frenata. Pertanto le manovre
la circolazione del DEF/AdBlue®. A tal fine

Uso del veicolo


di sterzata e di frenata richiedono una forza
la pompa di alimentazione del DEF/
notevolmente maggiore. Sussiste il pericolo
AdBlue® viene comandata durante tale
di incidenti.
intervallo di tempo.
Durante la marcia non disinserire l'accen-
sione.
Arresto del motore mediante il tasto di
avviamento/arresto esterno del
! Spegnere immediatamente il motore pre-
stando attenzione al traffico in caso di
motore
Rsensibile riduzione o oscillazione della X Arresto del motore mediante il tasto di
pressione dell'olio avviamento/arresto esterno del
Rriduzione della potenza o del numero di motore: (Y pagina 68).
giri e posizione costante del trasduttore
del valore nominale (pedale dell'accele-
ratore) Attivazione/disattivazione del freno
Rintensa fumosità dei gas di scarico continuo
Rsensibile aumento della temperatura del
liquido di raffreddamento e dell'olio G AVVERTENZA
motore Se si attiva il freno continuo o si passa a una
Rimprovvisa rumorosità anomala del marcia inferiore su fondo stradale sdruccio-
motore o del turbocompressore a gas di levole per aumentare la forza frenante del
scarico. motore, le ruote motrici possono perdere ade-
renza. Sussiste un pericolo maggiore di sban-
X Arrestare il veicolo/l'apparecchio. damento e di incidenti!
X Bloccare il veicolo/l'apparecchio per impe- Non attivare il freno continuo su fondo stra-
dirne lo spostamento accidentale. dale sdrucciolevole e non passare ad una mar-
X Portare il cambio in posizione di folle/scol- cia inferiore per aumentare la forza frenante
legare l'albero di uscita. del motore.
Prima di spegnere il motore, farlo girare per
circa 2 minuti in folle se Come freni continui vengono impiegati il
freno motore e il retarder.
Rla temperatura del liquido di raffredda-
L'azione frenante del motore può essere
mento è aumentata sensibilmente (oltre
sfruttata in modo ottimale in caso di lunghi
100 †)
percorsi in discesa se
Ril motore è stato sollecitato al massimo.
Rviene attivato il freno continuo
Rviene innestata per tempo una marcia infe-
riore.

Z
38 Controllo del funzionamento

Se nei tratti in discesa la forza frenante del per il motore 4R 1000 può essere regolato
motore non è sufficiente, premere lenta- nella fascia compresa tra circa 680 e
mente il pedale del freno del veicolo. 800 giri/min.
Per i veicoli privi di retarder sono previsti solo In presenza di temperature esterne molto
due stadi di frenata. basse o durante una rigenerazione del filtro
Azionamento del freno continuo (vedi le Istru- antiparticolato diesel il regime del minimo
zioni d'uso del veicolo). aumenta.
Se il freno continuo è attivo, la spia di con- Il numero di giri può essere impostato come
trollo à nella strumentazione si accende. regime di lavoro tramite la gestione elettro-
Quando l'ABS (sistema antibloccaggio) inter- nica del motore. Ciò consente di azionare i
Uso del veicolo

viene, il freno continuo viene disattivato. La gruppi supplementari, ad esempio le pompe,


spia di controllo à nella strumentazione regolando il regime di lavoro specifico del
resta accesa. gruppo. Impostazione del regime di lavoro
(vedi le Istruzioni d'uso del veicolo).

Freno motore
Controllo del funzionamento
L'effetto del freno motore dipende dal
numero di giri del motore. Un elevato numero Corrente di carica
di giri del motore significa un'elevata potenza La spia di controllo della corrente di carica
frenante del motore. deve spegnersi dopo l'avviamento del
Osservare sul contagiri il settore di intervento motore.
del freno motore (Y pagina 39). Se la spia di controllo # non si spegne o se
In presenza di temperature esterne molto si accende con il motore in funzione, spe-
basse, il freno motore dopo l'avviamento del gnere il motore. Cercare ed eliminare la causa
motore non funziona o presenta solo un'effi- dell'anomalia (Y pagina 73).
cacia limitata.
Azionamento del freno motore (vedi le Istru-
zioni d'uso del veicolo). Gestione elettronica del motore
Le spie di controllo e di avvertimento devono
spegnersi dopo l'avviamento del motore.
Retarder
Se una spia di controllo e di avvertimento non
Azionamento del retarder (vedi le Istruzioni si spegne o si accende con il motore in fun-
d'uso del veicolo). zione, è presente un'anomalia nella gestione
elettronica del motore.
Ogni anomalia viene memorizzata dal sistema
Regime del minimo con un codice di guasto specifico. La memo-
rizzazione riguarda anche le anomalie di fun-
Dopo l'avviamento del motore il regime del zionamento temporanee.
minimo viene regolato automaticamente. A
I codici di guasto possono essere analizzati
seconda del motore o dei veicoli con prese di
presso un'officina qualificata mediante un
forza, il regime del minimo può differire in
apparecchio di diagnosi (Y pagina 8).
funzione della situazione di marcia.
Il regime del minimo per il motore 6R1000
può essere regolato nella fascia compresa tra
circa 600 e 800 giri/min. Il regime del minimo
Indicazioni 39

Pressione dell'olio Indicazioni


Se la spia di controllo 1 non si spegne o se Contagiri
si accende con il motore in funzione, spe-
gnere il motore. Cercare ed eliminare la causa ! Se viene superato il regime massimo con-
dell'anomalia (Y pagina 73). sentito del motore, si attiva un segnale acu-
stico di avvertimento.
Si raccomanda di non cambiare marcia né
Limitazioni funzionali di procedere "a orecchio"; guidare verifi-
cando i valori visualizzati dal contagiri.
La gestione elettronica del motore effettua i
seguenti monitoraggi: Evitare la marcia fuorigiri nel settore di peri-

Uso del veicolo


colo di colore rosso per evitare di causare
Ranomalie del sistema di post-trattamento danni al motore.
dei gas di scarico, rilevanti per le emissioni
L'indicatore del numero di giri del motore è
Ranomalie nel monitoraggio elettronico del
responsabilità del Costruttore del veicolo e
sistema di post-trattamento dei gas di sca- non viene necessariamente fornito dalla
rico Mercedes-Benz. La Daimler AG raccomanda
Rconsumo, livello di riempimento e qualità al Costruttore del veicolo l'utilizzo di un con-
del riducente DEF/AdBlue® tagiri con suddivisione in base a
Refficienza del catalizzatore in base al valore
Rmodalità di funzionamento economica
limite ammesso per le emissioni di ossido
Rintervallo di frenata del motore
di azoto (NOx).
Rsettore di pericolo di fuorigiri.
Possono verificarsi limitazioni di funziona-
mento sotto forma di riduzione della coppia Consigli generali per la guida con il contagiri:
motrice e, di conseguenza, anche limitazioni RDurante la marcia osservare il valore visua-
della potenza e della velocità. lizzato sul contagiri e mantenersi nella
fascia di marcia economica.
In casi eccezionali può essere opportuno
Interruttore di emergenza per l'esclu- superare il settore di marcia economica, ad
sione delle limitazioni di funziona- esempio nei tratti in salita o durante le
mento manovre di sorpasso.
In caso di rilevamento di un'anomalia rile- RSe il motore viene utilizzato nella fascia di
vante per le emissioni nel sistema di post- marcia economica, si riducono il consumo
trattamento dei gas di scarico o nella forni- di carburante e l'usura.
tura del DEF/AdBlue® può verificarsi una limi- RIn modalità freno motore sfruttare l'inter-
tazione di funzionamento (limitazione della vallo di regime medio. La massima potenza
coppia motore e del numero di giri). frenante del motore viene raggiunta poco
Nei casi di emergenza è possibile azionare il prima del settore di pericolo di colore
tasto di esclusione della limitazione di funzio- rosso.
namento. In tal modo l'intera potenza del RSe si percorre una discesa, prestare atten-
motore è a disposizione per 30 minuti al mas- zione affinché il regime non raggiunga il
simo. Questa funzione di emergenza tramite settore rosso.
l'azionamento dell'interruttore può essere
attivata al massimo tre volte.
Una volta raggiunta la limitazione di funzio-
namento definitiva (regime del minimo e cop-
pia motore del 20%), il tasto viene disattivato.
Z
40 Indicazioni

RIlregime del minimo viene regolato auto-


maticamente a seconda della temperatura
del liquido di raffreddamento.
RA veicolo fermo, con motore acceso e cam-
bio in posizione di folle, il motore reagisce
in ritardo al comando dell'acceleratore.

Livello di riempimento DEF/AdBlue®


L'indicatore del livello DEF/AdBlue® è
Uso del veicolo

responsabilità del Costruttore del veicolo.


Esso non viene necessariamente fornito dalla
Mercedes-Benz. La Daimler AG raccomanda
al Costruttore del veicolo l'utilizzo di un indi-
catore del livello DEF/AdBlue® e inoltre di
una spia di controllo DEF/AdBlue® per la
riserva DEF/AdBlue® Ø.
Per ridurre i valori delle emissioni del motore
è necessario utilizzare il riducente DEF/
AdBlue®.
Il mancato impiego di DEF/AdBlue® com-
porta l'invalidazione del permesso di circola-
zione/dell'omologazione. In questo caso la
normativa in vigore prevede che il veicolo non
possa più essere utilizzato sulla rete stradale
pubblica.
Se il livello DEF/AdBlue® è sceso a circa il
10%, si accende la spia di avvertimento della
riserva DEF/AdBlue® nella plancia portastru-
menti. Riempire per tempo il serbatoio del
DEF/AdBlue® (Y pagina 49).
Se l'indicatore non viene osservato e il livello
DEF/AdBlue® scende ulteriormente, può
verificarsi una riduzione della coppia motore
e del numero di giri del motore.
La coppia motore può essere limitata per l'in-
tero intervallo di regime a un valore massimo
pari al 20%. Il numero di giri del motore può
essere limitato fino al regime del minimo.
Spie di controllo e di avvertimento 41

Spie di controllo e di avvertimento


Spie di controllo e di avvertimento - Cause/conseguenze e soluzioni

Problema Possibili cause/conseguenze e M Consigli


La spia di controllo È stato identificato un grave errore nel sistema motore.
si accende di X Arrestare immediatamente il veicolo/l'apparecchio prestando
colore rosso. attenzione al traffico e contattare un'officina qualificata.

La spia di controllo Sono state identificate condizioni di funzionamento non ammesse


Ù si accende. nel sistema motore.

Uso del veicolo


Uno dei seguenti sistemi presenta un'anomalia di funzionamento:
RMotore
RRaffreddamento del motore
RGestione del motore
RSistema di iniezione diesel

X In caso di attivazione di ulteriori spie di controllo, prestare


attenzione alla loro combinazione (vedi di seguito) in fase di
valutazione delle cause.
X Far controllare i sistemi in un'officina qualificata.

Solo nei veicoli/negli apparecchi con spia di avvertimento della riserva DEF/
AdBlue®
In caso di identificazione di un'anomalia e di attivazione delle spie di controllo indicate si attiva
un cicalino di avvertimento per circa 5 secondi. Le limitazioni di funzionamento (limitazione
della coppia motore e del numero di giri del motore) possono essere temporaneamente
escluse in situazioni d'emergenza tramite l'interruttore di emergenza (Y pagina 39).

Z
42 Spie di controllo e di avvertimento

Problema Possibili cause/conseguenze e M Consigli


Le spie di controllo Il livello DEF/AdBlue® è sceso a circa il 7,5%. La riduzione della
Øe sono potenza del motore è attiva. La coppia motore è limitata per l'in-
accese e l'indicazione tero intervallo di regime a un valore massimo pari al 75%. La limi-
· lampeggia. tazione diviene efficace tramite una funzione rampa.
X Adeguare lo stile di guida/la modalità di esercizio.
X Rifornire immediatamente il serbatoio del DEF/AdBlue®.

Se l'avvertenza non viene osservata può verificarsi una limitazione


del numero di giri del motore.
Uso del veicolo

La spia di controllo Il livello DEF/AdBlue® è sceso a circa il 5%. La riduzione della


Ø è accesa e le indi- potenza del motore e la limitazione del numero di giri del motore
cazioni · e sono attive. La coppia motore è limitata per l'intero intervallo di
lampeggiano. regime a un valore massimo pari al 50%. Il regime del motore è
limitato a un valore massimo del 60%. La limitazione diviene effi-
cace tramite una funzione rampa.
X Adeguare lo stile di guida/la modalità di esercizio.
X Rifornire immediatamente il serbatoio del DEF/AdBlue®.

Il mancato rispetto delle avvertenze può comportare un'ulte-


riore riduzione della coppia motore e del regime del motore.

Le spie di controllo Il livello DEF/AdBlue® è sceso a circa il 2,5%. La riduzione della


Øe sono potenza del motore e la limitazione del numero di giri del motore
accese e le indicazioni sono attive. La coppia motore è limitata per l'intero intervallo di
·e lampeg- regime a un valore massimo pari al 20%. Il numero di giri del motore
giano. è limitato al regime del minimo. La limitazione diviene efficace
tramite una funzione rampa.
X Adeguare lo stile di guida/la modalità di esercizio.
X Rifornire immediatamente il serbatoio del DEF/AdBlue®.

La spia di controllo Il livello DEF/AdBlue® è sceso a circa il 0%. La riduzione della


Ø è accesa e le indi- potenza del motore e la limitazione del numero di giri del motore
cazioni ·, e sono attive. La coppia motore è limitata per l'intero intervallo di
lampeggiano. regime a un valore massimo pari al 20%. Il numero di giri del motore
è limitato al regime del minimo. La limitazione diviene efficace
tramite una funzione rampa.
X Arrestare il veicolo/l'apparecchio senza compromettere la sicu-
rezza della circolazione stradale.
X Rifornire immediatamente il serbatoio del DEF/AdBlue®.
Spie di controllo e di avvertimento 43

Problema Possibili cause/conseguenze e M Consigli


La spia di controllo È stata identificata un'anomalia rilevante per le emissioni nel
· si accende. sistema di post-trattamento dei gas di scarico o nella fornitura del
DEF/AdBlue®.
X Far controllare il sistema di post-trattamento dei gas di scarico
in un'officina qualificata. Far eliminare immediatamente l'ano-
malia. In caso contrario può verificarsi una riduzione della
potenza del motore e inoltre una limitazione del regime del
motore.

Uso del veicolo


In assenza di anomalie, la spia di controllo può spegnersi dopo
ulteriori routine di controllo. Il controllo del sistema può durare per
più avviamenti del motore, più ore o più tragitti con funzionamento
esente da guasti.
La spia di controllo Un'anomalia rilevante per le emissioni identificata nel sistema di
è accesa e l'indi- post-trattamento dei gas di scarico o nella fornitura del DEF/
cazione · lampeg- AdBlue® non è stata eliminata.
gia. La riduzione della potenza del motore è attiva. La coppia motore è
limitata per l'intero intervallo di regime a un valore massimo pari al
75%. La limitazione diviene efficace tramite una funzione rampa.
X Adeguare lo stile di guida/la modalità di esercizio.
X Proseguire la marcia con prudenza fino alla più vicina officina
qualificata e fare eliminare immediatamente l'anomalia.
Se l'avvertenza non viene osservata può verificarsi una limitazione
del numero di giri.
Le spie di controllo Un'anomalia rilevante per le emissioni identificata nel sistema di
e · lampeg- post-trattamento dei gas di scarico o nella fornitura del DEF/
giano. AdBlue® non è stata eliminata.
La riduzione della potenza del motore e la limitazione del numero
di giri del motore sono attive. La coppia motore è limitata per l'in-
tero intervallo di regime a un valore massimo pari al 50%. Il regime
del motore è limitato a un valore massimo del 60%. La limitazione
diviene efficace tramite una funzione rampa.
X Adeguare lo stile di guida/la modalità di esercizio.
X Proseguire la marcia con prudenza fino alla più vicina officina
qualificata e fare eliminare immediatamente l'anomalia.
Se l'avvertenza non viene osservata può verificarsi un'ulteriore
limitazione del numero di giri.

Z
44 Spie di controllo e di avvertimento

Problema Possibili cause/conseguenze e M Consigli


Le spie di controllo Un'anomalia rilevante per le emissioni identificata nel sistema di
e · lampeg- post-trattamento dei gas di scarico o nella fornitura del DEF/
giano e l'indicazione AdBlue® non è stata eliminata.
è accesa. La riduzione della potenza del motore e la limitazione del numero
di giri del motore sono attive. La coppia motore è limitata per l'in-
tero intervallo di regime a un valore massimo pari al 20%. Il numero
di giri del motore è limitato al regime del minimo.
X Adeguare lo stile di guida/la modalità di esercizio.
Uso del veicolo

X Far eliminare immediatamente l'anomalia in un'officina qualifi-


cata.

Le spie di controllo Un'anomalia rilevante per le emissioni identificata nel sistema di


,·e lam- post-trattamento dei gas di scarico o nella fornitura del DEF/
peggiano. AdBlue® non è stata eliminata.
La riduzione della potenza del motore è attiva. La coppia motore è
limitata per l'intero intervallo di regime a un valore massimo pari al
20%. Il numero di giri del motore è limitato al regime del minimo.
X Arrestare il veicolo/l'apparecchio senza compromettere la sicu-
rezza della circolazione stradale.
X Far eliminare immediatamente l'anomalia in un'officina qualifi-
cata.

Una volta eseguito il rifornimento di DEF/AdBlue® o eliminata l'anomalia, la potenza del


motore torna ad essere pienamente disponibile. Se durante il controllo del sistema non ven-
gono ravvisate ulteriori anomalie, le spie di controllo accanto all'indicazione di stato del
sistema si spegnono. Il controllo del sistema può durare per più avviamenti del motore, più ore
o più tragitti con funzionamento esente da guasti.

Solo nei veicoli/negli apparecchi senza spia di avvertimento della riserva DEF/
AdBlue®
In caso di identificazione di un'anomalia e di attivazione delle spie di controllo indicate si attiva
un cicalino di avvertimento per circa 5 secondi. Le limitazioni di funzionamento (limitazione
della coppia motore e del numero di giri del motore) possono essere temporaneamente
escluse in situazioni d'emergenza tramite l'interruttore di emergenza (Y pagina 39).
Spie di controllo e di avvertimento 45

Problema Possibili cause/conseguenze e M Consigli


La spia di controllo È stata identificata un'anomalia rilevante per le emissioni nel
· è accesa. sistema di post-trattamento dei gas di scarico o nella fornitura del
DEF/AdBlue®.
X Rifornire immediatamente il serbatoio del DEF/AdBlue®.
X Se l'anomalia persiste: far controllare il sistema di post-tratta-
mento dei gas di scarico in un'officina qualificata. Far eliminare
immediatamente l'anomalia. In caso contrario può verificarsi
una riduzione della potenza del motore e inoltre una limitazione

Uso del veicolo


del regime del motore.
In assenza di anomalie, la spia di controllo può spegnersi dopo
ulteriori routine di controllo. Il controllo del sistema può durare per
più avviamenti del motore, più ore o più tragitti con funzionamento
esente da guasti.
La spia di controllo Un'anomalia rilevante per le emissioni identificata nel sistema di
· lampeggia e l'in- post-trattamento dei gas di scarico o nella fornitura del DEF/
dicazione è AdBlue® non è stata eliminata.
accesa. La riduzione della potenza del motore è attiva. La coppia motore è
limitata per l'intero intervallo di regime a un valore massimo pari al
75%. La limitazione diviene efficace dopo il successivo avviamento
del motore.
X Adeguare lo stile di guida/la modalità di esercizio.
X Rifornire immediatamente il serbatoio del DEF/AdBlue®.
X Se l'anomalia persiste: far eliminare l'anomalia in un'officina
qualificata.
Se l'avvertenza non viene osservata può verificarsi una limitazione
del numero di giri.
Le spie di controllo Un'anomalia rilevante per le emissioni identificata nel sistema di
·e lampeg- post-trattamento dei gas di scarico o nella fornitura del DEF/
giano. AdBlue® non è stata eliminata.
La riduzione della potenza del motore e la limitazione del numero
di giri del motore sono attive. La coppia motore è limitata per l'in-
tero intervallo di regime a un valore massimo pari al 50%. Il regime
del motore è limitato a un valore massimo del 60%. La limitazione
diviene efficace tramite una funzione rampa.
X Adeguare lo stile di guida/la modalità di esercizio.
X Rifornire immediatamente il serbatoio del DEF/AdBlue®.
X Se l'anomalia persiste: far eliminare l'anomalia in un'officina
qualificata.
Se l'avvertenza non viene osservata può verificarsi un'ulteriore
limitazione del numero di giri.

Z
46 Avvertenze per l'uso

Problema Possibili cause/conseguenze e M Consigli


Le spie di controllo Un'anomalia rilevante per le emissioni identificata nel sistema di
·e lampeg- post-trattamento dei gas di scarico o nella fornitura del DEF/
giano e l'indicazione AdBlue® non è stata eliminata.
è accesa. La riduzione della potenza del motore e la limitazione del numero
di giri del motore sono attive. La coppia motore è limitata per l'in-
tero intervallo di regime a un valore massimo pari al 20%. Il numero
di giri del motore è limitato al regime del minimo.
X Adeguare lo stile di guida/la modalità di esercizio.
Uso del veicolo

X Rifornire immediatamente il serbatoio del DEF/AdBlue®.


X Se l'anomalia persiste: far eliminare l'anomalia in un'officina
qualificata.

Le spie di controllo Un'anomalia rilevante per le emissioni identificata nel sistema di


·, e lam- post-trattamento dei gas di scarico o nella fornitura del DEF/
peggiano. AdBlue® non è stata eliminata.
La riduzione della potenza del motore e la limitazione del numero
di giri del motore sono attive. La coppia motore è limitata per l'in-
tero intervallo di regime a un valore massimo pari al 20%. Il numero
di giri del motore è limitato al regime del minimo.
X Arrestare il veicolo/l'apparecchio senza compromettere la sicu-
rezza della circolazione stradale.
X Far eliminare l'anomalia in un'officina qualificata.

Una volta eseguito il rifornimento di DEF/AdBlue® o eliminata l'anomalia, la potenza del


motore torna ad essere pienamente disponibile. Se durante il controllo del sistema non ven-
gono ravvisate ulteriori anomalie, le spie di controllo accanto all'indicazione di stato del
sistema si spegnono. Il controllo del sistema può durare per più avviamenti del motore, più ore
o più tragitti con funzionamento esente da guasti.

Avvertenze per l'uso Durante il periodo di rodaggio fino a 2.000 km


(30 ore di esercizio) attenersi alle seguenti
Rodaggio avvertenze:
Il periodo di rodaggio del motore è di decisiva REvitare di sollecitare al massimo il motore.
importanza per il veicolo/l'apparecchio, in RGuidare variando la velocità e il regime del
particolare per garantire motore ed evitando sollecitazioni ecces-
Rla durata sive.
Rla sicurezza di esercizio REvitare regimi del motore elevati.

Rl'economicità di esercizio. RRaggiungere al massimo una velocità pari a


¾ della velocità massima prevista per ogni
marcia.
RCambiare marcia per tempo.
Avvertenze per l'uso 47

RNon scalare le marce per frenare. aumenta la sicurezza e riduce il consumo di


RNei veicoli con cambio automatico non pre- carburante. Attenersi agli intervalli di manu-
mere mai il pedale dell'acceleratore oltre il tenzione previsti. Far sempre eseguire gli
punto di resistenza (kickdown). interventi di manutenzione presso un'officina
Dopo 2.000 km (30 ore di esercizio) è possi- qualificata.
bile passare progressivamente alla potenza
massima e a regimi elevati. Tipo di carburante
La qualità del carburante si riflette anche sul
consumo di carburante. L'utilizzo di carbu-
Consumo di carburante ranti di scarsa qualità e/o di additivi per car-

Uso del veicolo


Avvertenze generali burante non approvati aumenta il consumo di
carburante. Per il rifornimento prestare atten-
Il consumo di carburante dipende zione alla qualità del carburante
Rdalla versione della macchina/versione del (Y pagina 58).
veicolo
Rdalle condizioni di esercizio.
Consumo di DEF/AdBlue®
Rdagli attrezzi montati (ad esempio pompe
idrauliche, falciatrici ecc.) A seconda del tipo di impiego del motore, il
Rdal tipo di carburante utilizzato consumo di AdBlue® è pari a circa il 2 - 4% del
Rdalla manutenzione consumo di carburante.
Rdalla resistenza all'avanzamento
Rdallo stile di guida Consumo di olio motore
Per tali motivi non è possibile fornire indica-
Il consumo di olio di un motore rodato può
zioni precise sul consumo di carburante per i
arrivare fino allo 0,2% del consumo effettivo di
singoli motori.
carburante.
Versione della macchina/versione del Se il motore viene impiegato in condizioni di
veicolo esercizio gravose oppure se viene sottoposto
a percorrenze elevate, il consumo di olio può
Il consumo di carburante è influenzato dai superare tale valore.
seguenti componenti:
RPneumatici (ad esempio la pressione e lo
stato dei pneumatici) Cicalino di avvertimento
RSovrastruttura Se si attiva il cicalino di avvertimento e nella
RGruppi propulsori (ad esempio il rapporto di plancia portastrumenti viene visualizzato il
trasmissione) simbolo 5, la sicurezza di esercizio del
RGruppi supplementari (ad esempio clima- motore è compromessa.
tizzatore automatico, riscaldamento sup- Non mettere in moto il veicolo oppure arre-
plementare) stare la marcia immediatamente facendo
attenzione a non compromettere la sicurezza
Manutenzione della circolazione stradale. In caso contrario il
motore può subire danni.
Il consumo di carburante e l'usura dei gruppi
dipendono dalla regolarità degli interventi di
manutenzione. Una regolare manutenzione

Z
48 Rifornimento

Il cicalino di avvertimento si attiva a seconda G AVVERTENZA


del veicolo se I carburanti sono altamente infiammabili. In
Rviene superato il regime massimo caso di manipolazione impropria dei carbu-
ammesso ranti sussiste il pericolo di incendio e di esplo-
Rdurante il cambio di marcia il numero di giri sione!
o la velocità risultano eccessivi Non avvicinare fiamme libere e luce non pro-
Ril livello del liquido di raffreddamento è tetta, non fumare ed evitare la formazione di
insufficiente oppure se la temperatura del scintille. Prima di eseguire interventi sull'im-
liquido di raffreddamento massima pianto di alimentazione del carburante disin-
ammessa (circa 112 †) è stata superata. serire l'accensione e disattivare il riscalda-
Uso del veicolo

La sicurezza di esercizio del motore è com- mento supplementare. Indossare sempre


promessa guanti protettivi.
Rviene identificato un guasto rilevante per le
emissioni oppure è presente una limita- G AVVERTENZA
zione di funzionamento a causa di un'ano- Addizionando benzina al gasolio, il punto d'in-
malia rilevante per le emissioni fiammabilità della miscela risulta inferiore a
quello del solo gasolio. A motore acceso i
componenti dell'impianto di scarico possono
Rifornimento surriscaldarsi inavvertitamente. Sussiste il
pericolo di incendio!
Carburanti Non aggiungere mai benzina. Non aggiungere
Avvertenze di sicurezza importanti mai benzina al gasolio.

G AVVERTENZA ! Effettuare il rifornimento esclusivamente


I carburanti sono tossici e nocivi per la salute. con il gasolio privo di zolfo disponibile in
Sussiste il pericolo di lesioni! commercio, conforme alle seguenti norme:
Evitare il contatto con la pelle, gli occhi o gli REN 590 nella versione del 2010 e segg.
indumenti e non ingerire. Non respirarne i (componente di zolfo max. 0,001% del
vapori. Tenere i carburanti lontano dalla por- peso) (10 ppm) oppure
tata dei bambini. RASTM D975 (componente di zolfo max.
Qualora si venga a contatto con il carburante, 0,0015% del peso) (15 ppm).
osservare quanto segue: I seguenti tipi di carburante non sono
RIn caso di contatto con la pelle, sciacquare ammessi:
immediatamente con acqua e sapone. Rcarburanti contenenti zolfo in misura
RIn caso di contatto con gli occhi, sciacquarli superiore a 0,005% del peso (50 ppm)
subito a fondo con acqua pulita. Consultare Rgasolio per motori marini
immediatamente un medico. Rcarburante per motori d'aviazione
RSe il carburante è stato ingerito, consultare Rgasolio da riscaldamento
immediatamente un medico. Non provo- Rmetilestere degli acidi grassi FAME (bio-
care il vomito!
diesel)
RTogliere immediatamente gli indumenti
Questi tipi di carburante causano danni
bagnati di carburante.
irreversibili al motore e al sistema di post-
trattamento dei gas di scarico e ne ridu-
cono considerevolmente la durata.
Rifornimento 49

! Non rifornire di benzina i veicoli con In questo modo si evitano guasti all'im-
motore diesel. Anche piccole quantità di pianto di alimentazione causati dalle impu-
benzina causano il danneggiamento del- rità contenute nel carburante.
l'impianto di alimentazione e del motore. X Spegnere il motore.
! Non inserire l'accensione se per il riforni- X Bloccare il veicolo/l'apparecchio per impe-
mento del veicolo è stato inavvertitamente dirne lo spostamento accidentale.
usato un carburante non ammesso. In caso X Accertarsi che il carburante rifornito corri-
contrario il carburante può raggiungere i sponda alla qualità prevista
condotti del carburante. Rivolgersi ad (Y pagina 58).
un'officina qualificata e far svuotare com-
Controllare regolarmente il prefiltro del car-

Uso del veicolo


pletamente il serbatoio e i condotti del car-
burante con separatore d'acqua riscaldato
burante.
per verificare l'eventuale presenza di con-
! Non miscelare additivi con il gasolio. densa.
Gli additivi del carburante possono causare
Ranomalie funzionali
DEF/AdBlue®
Rdanni al catalizzatore
Rdanni al motore Avvertenze di sicurezza importanti
! Il DEF/AdBlue® non è un additivo per car- ! Assicurarsi che il gasolio non penetri nel
burante e non deve essere versato nel ser- serbatoio del DEF/AdBlue®. In caso con-
batoio del gasolio. Se il DEF/AdBlue® trario il sistema di post-trattamento dei gas
penetra nel serbatoio del gasolio il motore di scarico può subire dei danni.
può subire dei danni.
! Utilizzare esclusivamente AdBlue®/DEF
! Un elevato tenore di zolfo del carburante conforme alla norma
accelera il processo di invecchiamento del DIN 70070/ISO 22241. Non utilizzare
motore e può causare danni al motore e additivi.
all'impianto di scarico. Se durante il rifornimento l'AdBlue®/il DEF
H Avvertenza per la tutela ambientale viene a contatto con superfici verniciate o
con superfici in alluminio, sciacquare
In caso di uso improprio i carburanti possono
immediatamente con acqua abbondante le
rappresentare un pericolo per le persone e
superfici interessate.
per l'ambiente. I carburanti non devono giun-
gere nella rete fognaria, nelle acque di super- ! Non aggiungere additivi al DEF/AdBlue®.
ficie, nelle falde acquifere sotterranee o nel Non diluire il DEF/AdBlue® con acqua cor-
terreno. rente. In tal caso il sistema di post-tratta-
mento dei gas di scarico può subire danni
Per maggiori informazioni sul carburante con- irreparabili.
sultare il capitolo "Materiali di consumo"
(Y pagina 58). ! Chiudere sempre correttamente il serba-
toio del DEF/AdBlue®. In caso contrario
Prima del rifornimento potrebbero penetrare impurità nel sistema
di post-trattamento dei gas di scarico e
! Se il carburante utilizzato per il riforni- danneggiarlo.
mento viene prelevato da fusti o taniche, è
necessario filtrarlo prima di introdurlo nel ! Prestare attenzione a non riempire ecces-
serbatoio. sivamente il serbatoio del DEF/AdBlue®. In
caso contrario il serbatoio del DEF/
Z
50 Impiego invernale

AdBlue® potrebbe subire dei danni in pre- al più tardi dopo la visualizzazione del primo
senza di temperature molto basse. messaggio di evento tramite la gestione elet-
tronica del motore.
H Avvertenza per la tutela ambientale
Ulteriori informazioni sul DEF/AdBlue® sono
Smaltire il DEF/AdBlue® conformemente alle riportate al paragrafo "Materiali di consumo"
norme di tutela ambientale! (Y pagina 60).
Aprendo il serbatoio del DEF/AdBlue® pos-
Prima del rifornimento
sono fuoriuscire piccole quantità di vapori di
ammoniaca. X Spegnere il motore.
I vapori di ammoniaca hanno un odore pun- X Bloccare il veicolo/l'apparecchio per impe-
Uso del veicolo

gente e risultano irritanti in particolare per dirne lo spostamento accidentale.


Rla pelle Rabboccare sempre almeno 5 litri. Quantità
Rle mucose inferiori possono causare errori.
Rgli occhi
La presenza dei vapori può causare bruciore
Impiego invernale
agli occhi, al naso e alle cavità orali nonché
tosse e lacrimazione.
! In presenza di temperature esterne molto
Non inalare i vapori di ammoniaca. Rifornire il basse, assicurarsi che l'olio motore utiliz-
serbatoio del DEF/AdBlue® esclusivamente zato abbia una gradazione di viscosità SAE
in ambienti ben aerati. adeguata. Gli oli motore che non sono ido-
Il DEF/AdBlue® non deve venire a contatto nei a temperature esterne molto basse pos-
con la pelle, gli occhi o gli indumenti e non sono causare danni al motore.
deve essere ingerito. Tenere il DEF/AdBlue® Prima dell'arrivo della stagione fredda assi-
fuori dalla portata dei bambini. curarsi che
In caso di contatto con il DEF/AdBlue® atte- Ril liquido di raffreddamento offra una pro-
nersi alle seguenti indicazioni: tezione antigelo sufficiente
RRimuovere immediatamente il DEF/ (Y pagina 57)
AdBlue® sciacquando la pelle con acqua e Ril carburante utilizzato sia adatto alla sta-
sapone. gione invernale (Y pagina 58)
RSe il DEF/AdBlue® viene a contatto con gli Rla gradazione di viscosità SAE utilizzata del-
occhi, sciacquarli subito con abbondante l'olio motore sia adatta alla temperatura
acqua pulita. Consultare immediatamente esterna (Y pagina 56).
un medico.
RIn caso di ingerimento del DEF/AdBlue®,
sciacquare subito accuratamente la bocca Sostanze ausiliarie per l'avviamento
e bere acqua in abbondanza. Consultare
G AVVERTENZA
immediatamente un medico.
L'utilizzo di sostanze liquide o spray per l'av-
RCambiarsi immediatamente gli indumenti
viamento di emergenza può provocare esplo-
contaminati con DEF/AdBlue®. sioni. Ciò può causare gravi lesioni alle per-
Il rifornimento di DEF/AdBlue® non rientra sone.
negli interventi di manutenzione. Si racco- Non utilizzare in alcun caso sostanze ausilia-
manda pertanto di effettuare il rifornimento rie liquide o spray per l'avviamento dei motori
con regolarità durante l'utilizzo del veicolo o quali ad esempio l'etere o altre sostanze
Impiego invernale 51

appositamente realizzate per facilitare l'av-


viamento del motore.

Batterie
Il livello di ricarica deve essere sempre al
massimo. Questo risultato può essere otte-
nuto grazie ad un'accurata manutenzione e
ad un consumo di corrente ridotto. La capa-
cità di avviamento a freddo si riduce sensibil-

Uso del veicolo


mente in presenza di basse temperature. Ad
esempio a -10 † la capacità si riduce a circa il
60% della capacità normale.

Gasoli
Avvertenze relative ai gasoli in presenza di
basse temperature .

Z
52
53

Avvertenze generali ............................ 54


Materiali di consumo .......................... 55
Pulizia e cura ....................................... 62

Manutenzione
54 Avvertenze generali

Avvertenze generali G AVVERTENZA


I panni o i materiali infiammabili dimenticati
G AVVERTENZA nel vano motore possono incendiarsi a con-
Prima di eseguire gli interventi di manuten- tatto con i componenti caldi del motore o del-
zione e riparazione è indispensabile leggere l'impianto di scarico. In questo caso sussiste
quanto riportato nelle sezioni della documen- il pericolo di incendio! Accertarsi che dopo
tazione tecnica dedicate specificamente alla l'esecuzione degli interventi di manutenzione
corretta esecuzione di tali lavori; la documen- nel vano motore o in corrispondenza dell'im-
tazione tecnica comprende, ad esempio, le pianto di scarico non si trovino corpi estranei
Istruzioni d'uso e la documentazione d'offi- infiammabili.
cina.
Prima di effettuare interventi sul veicolo si H Avvertenza per la tutela ambientale
raccomanda di consultare in particolare Se per motivi interni aziendali si eseguono in
Manutenzione

anche le norme di legge che disciplinano tale proprio singoli interventi di manutenzione,
ambito, ad esempio la normativa vigente in osservare le disposizioni in materia di tutela
materia di sicurezza sul lavoro e antinfortuni- ambientale. Per lo smaltimento dei materiali
stica. di consumo, ad esempio l'olio motore, devono
In caso contrario si potrebbero non ricono- essere rispettate le norme di legge vigenti.
scere eventuali pericoli, procurando così Esse riguardano anche tutti quei componenti
lesioni a sé e agli altri. che sono venuti a contatto con i materiali di
consumo, quali ad esempio i filtri.
Far eseguire sempre gli interventi di manu-
tenzione presso un'officina qualificata. Smaltire conformemente alle norme di tutela
ambientale i recipienti vuoti, i panni utilizzati
per la pulizia e i prodotti per la cura del vei-
G AVVERTENZA
colo.
La mancata esecuzione degli interventi di
assistenza/manutenzione prescritti o delle Osservare le istruzioni di impiego dei prodotti
necessarie riparazioni può causare malfunzio- per la cura del veicolo.
namenti o guasti del sistema. Sussiste il peri- Non lasciare acceso il motore a veicolo fermo
colo di incidenti. per un periodo più lungo del necessario.
Far sempre eseguire gli interventi di assi-
Il sistema motore, come tutti i sistemi tecno-
stenza/manutenzione prescritti o le ripara-
logicamente complessi, necessita di inter-
zioni necessarie in un'officina qualificata.
venti di cura e di manutenzione.
G AVVERTENZA La portata e la frequenza degli interventi di
manutenzione dipendono in primo luogo
Se durante gli interventi di manutenzione o di
riparazione il motore si mette accidental- Rdalle condizioni di esercizio che possono
mente in funzione, gli arti possono rimanere variare sensibilmente a seconda dei casi
schiacciati o incastrati. Sussiste il pericolo di Rdai materiali di consumo utilizzati.
lesioni.
i Tutti gli intervalli e gli interventi di manu-
Bloccare sempre il motore in modo da impe- tenzione si riferiscono a ricambi originali
dirne l'avviamento accidentale prima di effet- Mercedes-Benz. Essi si riferiscono inoltre
tuare gli interventi di manutenzione o di ripa- agli accessori e ai materiali di consumo per
razione. il motore espressamente approvati dalla
Mercedes-Benz.
Materiali di consumo 55

Per l'esecuzione degli interventi di controllo e chiuso. Tenere i materiali di consumo fuori
di manutenzione è presupposta una compe- dalla portata dei bambini.
tenza tecnica specifica che nell'ambito delle
presenti Istruzioni d'uso non può essere ! I materiali di consumo approvati non
oggetto di approfondimento. Far sempre ese- richiedono né ammettono la miscelazione
guire questi lavori e gli interventi di manuten- con additivi (ad eccezione degli additivi per
zione presso un'officina qualificata. carburante approvati). Gli additivi possono
Gli interventi di manutenzione eseguiti di causare danni ai gruppi assemblati. Per-
volta in volta devono essere certificati nel tanto non aggiungere additivi ai materiali di
Libretto di manutenzione. Le certificazioni consumo. La responsabilità per l'utilizzo di
attestano che il motore è stato sottoposto ad additivi è dell'utente del veicolo.
una manutenzione regolare e sono indispen-
H Avvertenza per la tutela ambientale
sabili qualora si debbano far valere eventuali
Smaltire i materiali di consumo conforme-

Manutenzione
diritti di garanzia.
mente alle norme di tutela ambientale.
Le operazioni da eseguire e importanti infor-
mazioni rilevanti per la sicurezza concernenti I materiali di consumo sono:
l'esecuzione degli interventi di manutenzione
Rcarburanti, ad esempio diesel
sono riportate in Internet nel sistema di infor-
mazione per l'officina (WIS). Assicurarsi di Rlubrificanti, ad esempio oli motore, oli del
avere accesso a tali informazioni quando si cambio, grassi
eseguono interventi di manutenzione in pro- Rliquidi di raffreddamento, liquidi antigelo
prio. Informazioni relative al WIS RDEF/AdBlue®, riducente del sistema di
(Y pagina 10). post-trattamento dei gas di scarico
Osservare inoltre le prescrizioni per la manu- I materiali di consumo approvati soddisfano i
tenzione degli accessori forniti a richiesta. più severi requisiti qualitativi e sono descritti
Per effettuare interventi sul veicolo attenersi nelle Specifiche per i materiali di consumo
alle norme di sicurezza riportate ad esempio Mercedes-Benz. Raccomandiamo pertanto di
nelle Istruzioni d'uso, nelle normative sulle utilizzare esclusivamente materiali di con-
sostanze pericolose, nelle disposizioni in sumo approvati per il sistema motore acqui-
materia di tutela ambientale e del lavoro e stato. Informazioni sui materiali di consumo
nelle norme antinfortunistiche. approvati sono reperibili presso qualsiasi
Punto di Assistenza MTU o Punto di Assi-
stenza Mercedes-Benz autorizzato da MTU
Materiali di consumo (Y pagina 10).
Avvertenze di sicurezza importanti I materiali di consumo approvati dalla
Mercedes-Benz si distinguono per la
G AVVERTENZA seguente dicitura nella denominazione:
I materiali di consumo possono essere tossici RApprovazione MB (ad esempio Approva-
e nocivi alla salute. Sussiste il pericolo di zione MB 228.51)
lesioni! oppure
Durante l'utilizzo, la conservazione e lo smal- RApprovazione MB (ad esempio MB-Appro-
timento dei materiali di consumo attenersi val 228.51)
alle indicazioni riportate sulle etichette dei
Altri contrassegni e raccomandazioni relativi
contenitori originali. Conservare sempre i
a un determinato livello di qualità o a una
materiali di consumo nel contenitore originale
determinata specifica non sono necessaria-
mente approvati dalla Mercedes-Benz. Ulte-

Z
56 Materiali di consumo

riori informazioni sono reperibili presso qual- Prima della consegna viene rifornito un olio
siasi Punto di Assistenza MTU o Punto di Assi- motore con gradazione di viscosità SAE
stenza Mercedes-Benz autorizzato da MTU 5W-30 (Y pagina 34).
(Y pagina 10). Verificare ad intervalli regolari la tenuta dei
i Informazioni sui materiali di consumo col- gruppi del veicolo. Se si accertano perdite di
laudati e approvati dalla Mercedes-Benz liquidi, ad esempio macchie di olio sulla
per il sistema motore acquistato sono repe- superficie di parcheggio, farne eliminare tem-
ribili nelle Specifiche per i materiali di con- pestivamente le cause in un'officina qualifi-
sumo Mercedes-Benz al seguente sito cata.
Internet: http://bevo.mercedes-
benz.com/ Campi di applicazione

i Le specifiche e la disponibilità dei lubrifi- Gli oli motore multigrado indicati nel Foglio N.
228.51, 228.31, 228.5 o 228.3 possono
Manutenzione

canti possono variare. Alcuni lubrificanti


possono non essere più disponibili, soprat- essere utilizzati tutto l'anno.
tutto per i motori più vecchi. Tutti i Punti di
Assistenza MTU o Punti di Assistenza Cambio dell'olio
Mercedes-Benz autorizzati da MTU forni- ! Se vengono mescolati oli motore di qua-
scono informazioni in merito (Y pagina 10). lità diversa, gli intervalli per il cambio del-
l'olio risultano ridotti rispetto a quelli che si
ottengono utilizzando oli motore di qualità
Oli motore
identica.
Avvertenze sugli oli motore Si raccomanda pertanto di mescolare oli
motore di qualità diversa solo in casi ecce-
! Gli oli motore di qualità diversa da quella zionali. Per evitare danni al motore è neces-
prescritta nelle presenti Istruzioni d'uso sario adattare opportunamente gli intervalli
non sono ammessi. di manutenzione.
Utilizzare soltanto oli motore conformi al
! L'aggiunta di un olio motore con grada-
Foglio N. 228.51, 228.31, 228.5 o 228.3 delle
zione di viscosità SAE non idonea a basse
Specifiche per i materiali di consumo
temperature esterne costantemente infe-
Mercedes‑Benz.
riori a -20 † può causare danni al motore.
Gli oli motore conformi al Foglio N. 228.51 e
Le indicazioni della temperatura della gra-
228.5 presentano un elevato standard quali-
dazione di viscosità SAE si riferiscono sem-
tativo, pertanto favoriscono
pre a oli nuovi. Durante la marcia l'olio
Rladurata dell'intervallo per la sostituzione motore invecchia a causa di residui di fulig-
dell'olio gine e di carburante. Le caratteristiche del-
Runa minore usura del motore l'olio motore peggiorano notevolmente, in
Run minore consumo di carburante particolare, in presenza di basse tempera-
Rminori emissioni dei gas di scarico
ture esterne.
In presenza di temperature esterne inferiori
i Sulla confezione degli oli sono indicati il a -20 † la Mercedes-Benz raccomanda l'u-
grado qualitativo, ad esempio Foglio tilizzo di oli motore di gradazione di visco-
N. 228.51, e la viscosità, ad esempio gra- sità SAE 5W-30 o 0W-30.
dazione di viscosità SAE 5W-30.
Utilizzare solamente oli multigrado.
Materiali di consumo 57

Gli oli motore vengono suddivisi in base


Ralla marca
Ral grado qualitativo (N. Foglio)
Ralla gradazione di viscosità SAE
Se eccezionalmente non è disponibile l'olio
motore utilizzato, rabboccare con un altro
olio motore minerale o sintetico. Accertarsi
che questo sia approvato dalla Mercedes-
Benz.
Attenersi alle seguenti indicazioni: in caso di
Gradazioni di viscosità SAE rifornimento con un olio motore di qualità
Gli intervalli per il cambio dell'olio dipendono inferiore l'intervallo di manutenzione deve

Manutenzione
Rdalle condizioni di impiego del veicolo essere adattato in funzione della qualità
ridotta (N. Foglio). L'intervallo di manuten-
Rdalla qualità dell'olio motore utilizzato
zione viene abbreviato. In caso di riforni-
L'intervallo massimo per il cambio dell'olio mento con un olio motore di qualità superiore
viene raggiunto solo con l'utilizzo di oli l'intervallo di manutenzione rimane invariato.
motore di elevata qualità, ad esempio quelli
Attenersi alle indicazioni riportate nel Libretto
indicati nel Foglio N. 228.51 e 228.5 delle
di manutenzione.
Specifiche per i materiali di consumo
Mercedes-Benz. La classificazione degli inter-
valli per il cambio dell'olio è riportata nel Liquido di raffreddamento
Libretto di manutenzione.
G AVVERTENZA
Rifornimento/rabbocco dell'olio L'impianto di raffreddamento motore è sotto-
motore posto a pressione, soprattutto a motore
! Se viene aggiunta una quantità eccessiva caldo. Durante l'apertura del tappo sussiste il
di olio sussiste il rischio di danni al motore pericolo di ustioni causate dagli spruzzi di
o al catalizzatore. Far aspirare l'olio even- liquido di raffreddamento ad alta tempera-
tualmente versato in eccesso. tura. Sussiste il pericolo di lesioni!
Far raffreddare il motore prima di aprire il
Per il rabbocco, la Mercedes-Benz racco-
tappo. Durante l'apertura indossare guanti e
manda l'utilizzo di oli motore dello stesso
occhiali protettivi. Aprire lentamente il tappo
grado qualitativo e della stessa gradazione di
di mezzo giro per scaricare la pressione.
viscosità SAE dell'olio utilizzato nell'ultimo
cambio.
G AVVERTENZA
Controllare il livello dell'olio prima di rabboc-
Se il liquido antigelo viene a contatto con
care l'olio motore (Y pagina 34).
componenti caldi del vano motore può infiam-
marsi. Sussiste il pericolo di incendio e di
Possibilità di miscelazione degli oli lesioni!
motore
Far raffreddare il motore prima di rabboccare
Miscelando gli oli motore vengono ridotti i il liquido antigelo. Assicurarsi che non vi sia
vantaggi degli oli di alta qualità. alcuna traccia di liquido antigelo in corrispon-
denza del bocchettone di riempimento. Deter-
gere a fondo i componenti imbrattati con
liquido antigelo prima di avviare il motore.

Z
58 Materiali di consumo

Il liquido di raffreddamento che viene rifornito L'acqua addizionata al liquido di raffredda-


in fabbrica garantisce la protezione antigelo, mento deve soddisfare determinati requisiti,
la protezione anticorrosione e ulteriori fun- spesso soddisfatti dall'acqua potabile. Se la
zioni protettive importanti. sua qualità non dovesse risultare sufficiente,
Il liquido di raffreddamento è formato da una l'acqua va sottoposta a trattamento.
miscela di acqua e liquido anticorrosione e Osservare le prescrizioni riportate nel Foglio
antigelo. N. 310.1 delle Specifiche per i materiali di
Il liquido anticorrosione e antigelo nel liquido consumo Mercedes-Benz.
di raffreddamento possiede le seguenti carat- Non sono ammesse miscele con altri liquidi
teristiche: anticorrosione e antigelo.
Rtrasferimento del calore
Rprotezione anticorrosione Gasoli
Manutenzione

Rprotezione anticavitazione (protezione


dalla formazione di buchi) Avvertenze di sicurezza importanti
Rprotezione antigelo
G AVVERTENZA
Rinnalzamento del punto di ebollizione
I carburanti sono facilmente infiammabili. In
Lasciare il liquido di raffreddamento nell'im- caso di uso improprio del carburante sussiste
pianto di raffreddamento motore per tutto il pericolo di incendio ed esplosione.
l'anno — anche nei Paesi con temperature Non avvicinare fiamme libere e luce non pro-
esterne elevate. tetta, non fumare ed evitare la formazione di
Controllare ogni sei mesi la concentrazione di scintille. Prima di effettuare il rifornimento,
liquido anticorrosione e antigelo nel liquido di spegnere il motore e, se presente, disattivare
raffreddamento. il riscaldamento supplementare.
Sostituire il liquido di raffreddamento in base
all'intervallo indicato nel Libretto di manuten- G AVVERTENZA
zione. I carburanti sono tossici e nocivi per la salute.
Utilizzare esclusivamente liquidi anticorro- Sussiste il pericolo di lesioni!
sione e antigelo approvati, conformi al Foglio Evitare il contatto con la pelle, gli occhi o gli
N. 325.5 e 326.5. In tal modo si evitano danni indumenti e non ingerire. Non respirarne i
all'impianto di raffreddamento motore e al vapori. Tenere i carburanti lontano dalla por-
motore. tata dei bambini.
Alla sostituzione prestare attenzione che il Qualora si venga a contatto con il carburante,
liquido di raffreddamento contenga una per- osservare quanto segue:
centuale di liquido anticorrosione e antigelo
RIn caso di contatto con la pelle, sciacquare
pari al 50% vol. Ciò corrisponde a una prote-
zione antigelo fino a Ò37 †. immediatamente con acqua e sapone.
RIn caso di contatto con gli occhi, sciacquarli
Non superare una percentuale del 55% vol.
(protezione antigelo fino a circa Ò45 †). subito a fondo con acqua pulita. Consultare
Un'errata composizione può rendere difficol- immediatamente un medico.
tosi lo smaltimento del calore e la protezione RSe il carburante è stato ingerito, consultare
antigelo. immediatamente un medico. Non provo-
In caso di perdita di liquido di raffreddamento care il vomito!
non effettuare il rabbocco solo con acqua, ma RTogliere immediatamente gli indumenti
aggiungere in percentuale anche un liquido bagnati di carburante.
anticorrosione e antigelo approvato.
Materiali di consumo 59

! Effettuare il rifornimento esclusivamente tare un separatore d'acqua supplementare


con il gasolio privo di zolfo disponibile in sull'autotelaio.
commercio, conforme alle seguenti norme: Se il motore viene azionato in presenza di
REN 590 nella versione del 2010 e segg. quantità di sporco o acqua superiori, è neces-
(componente di zolfo max. 0,001% del sario montare sull'autotelaio un prefiltro del
peso) (10 ppm) oppure carburante supplementare con separatore
RASTM D975 (componente di zolfo max.
d'acqua.
0,0015% del peso) (15 ppm).
Gasoli a basse temperature
I seguenti tipi di carburante non sono
ammessi: G AVVERTENZA
Rcarburanti contenenti zolfo in misura Se vengono riscaldati, ad esempio con una
superiore a 0,005% del peso (50 ppm) pistola ad aria calda o con luce non protetta, i

Manutenzione
Rgasolio per motori marini componenti dell'impianto di alimentazione
Rcarburante per motori d'aviazione possono subire dei danni. In tal caso il carbu-
rante potrebbe fuoriuscire e infiammarsi. A
Rgasolio da riscaldamento
seconda del tipo di danneggiamento il carbu-
Rmetilestere degli acidi grassi FAME (bio-
rante potrebbe anche fuoriuscire con il
diesel) motore in funzione. Sussiste il pericolo di
Questi tipi di carburante causano danni incendio e di esplosione!
irreversibili al motore e al sistema di post- Non riscaldare mai i componenti dell'impianto
trattamento dei gas di scarico e ne ridu- di alimentazione. Rivolgersi a un'officina qua-
cono considerevolmente la durata. lificata per l'eliminazione del guasto.
! Un elevato tenore di zolfo del carburante
accelera il processo di invecchiamento del A temperature esterne molto basse la fluidità
motore e può causare danni al motore e del gasolio può risultare insufficiente a causa
all'impianto di scarico. della separazione della paraffina.
Per evitare anomalie di funzionamento, nei
Qualità del carburante mesi invernali sono disponibili gasoli con una
migliore fluidità.
i In alcuni Paesi sono disponibili gasoli con I gasoli invernali in uso nella Repubblica Fede-
diverso tenore di zolfo del carburante. I rale Tedesca e in altri Paesi dell'Europa cen-
gasoli con tenore di zolfo del carburante trale garantiscono la sicurezza di esercizio
ridotto sono venduti in alcuni Paesi con la fino alla temperatura esterna di −22 †. Nella
denominazione "eurodiesel". maggior parte dei casi il gasolio invernale può
Informazioni sul tenore di zolfo dei gasoli essere utilizzato senza problemi con le tem-
commercializzati nei singoli Paesi sono repe- perature esterne che solitamente si regi-
ribili presso un qualsiasi Punto di Assistenza strano nel nostro Paese durante la stagione
MTU o Punto di Assistenza Mercedes-Benz invernale.
autorizzato da MTU (Y pagina 10).
Additivi per carburante
Tenore idrico
Il tenore idrico massimo ammesso nel colle- ! Non aggiungere benzina o petrolio al
gamento di mandata veicolo-motore non gasolio per migliorarne la fluidità. La ben-
deve essere superiore a 200 mg/kg. In caso zina o il petrolio riducono il potere lubrifi-
di tenore idrico superiore è necessario mon- cante del gasolio danneggiando, ad esem-
pio, il sistema di iniezione.

Z
60 Materiali di consumo

In presenza di temperature inferiori il motore In alternativa ad "AdBlue®" vengono utilizzati


può essere dotato di un impianto di preriscal- anche i termini "urea" o "DEF" (Diesel Exhaust
damento del carburante. Tale impianto Fluid).
migliora la fluidità del gasolio in funzione della Se nel serbatoio del DEF/AdBlue® è ancora
potenza calorifica installata.
presente DEF/AdBlue®, svitando il tappo del
Gli additivi per carburante che consentono di serbatoio possono verificarsi compensazioni
migliorare la fluidità sono i correttori di flui- di pressione. In questo caso il DEF/AdBlue®
dità. può fuoriuscire. Pertanto aprire con cautela il
Non aggiungere alcun correttore di fluidità ai tappo del serbatoio del DEF/AdBlue®. In caso
gasoli invernali garantiti a −22 †. Il correttore di fuoriuscita del DEF/AdBlue®, pulire imme-
di fluidità potrebbe peggiorare la capacità di diatamente la zona interessata con abbon-
fluidificazione del carburante a basse tempe- dante acqua.
rature.
Aprendo il serbatoio del DEF/AdBlue® pos-
Manutenzione

sono fuoriuscire piccole quantità di vapori di


ammoniaca.
DEF/AdBlue®
I vapori di ammoniaca hanno un odore pun-
Avvertenze di sicurezza importanti gente e risultano irritanti in particolare per
G AVVERTENZA Rla pelle
Rle mucose
Il DEF/AdBlue® non deve venire a contatto
con la pelle, gli occhi o gli indumenti. Rgli occhi

RSe il DEF/AdBlue® viene a contatto con gli La presenza dei vapori può causare bruciore
agli occhi, al naso e alle cavità orali nonché
occhi o la pelle, sciacquare immediata-
tosse e lacrimazione.
mente e accuratamente con acqua pulita.
Non inalare i vapori di ammoniaca. Rifornire il
RIn caso di ingerimento del DEF/AdBlue®
serbatoio del DEF/AdBlue® esclusivamente
sciacquare immediatamente la bocca con
in ambienti ben aerati.
abbondante acqua pulita e bere acqua in
abbondanza. Il DEF/AdBlue® non deve venire a contatto
RSostituire immediatamente gli indumenti con la pelle, gli occhi o gli indumenti e non
imbrattati con DEF/AdBlue®. deve essere ingerito. Tenere l'AdBlue® fuori
dalla portata dei bambini.
RIn caso di reazioni allergiche consultare
immediatamente un medico. In caso di contatto con il DEF/AdBlue® atte-
nersi alle seguenti indicazioni:
Tenere il DEF/AdBlue® fuori dalla portata dei
bambini. RRimuovere immediatamente il DEF/
AdBlue® sciacquando la pelle con acqua e
! Utilizzare esclusivamente AdBlue®/DEF sapone.
conforme alla norma RSe il DEF/AdBlue® viene a contatto con gli
DIN 70070/ISO 22241. Non utilizzare occhi, sciacquarli subito con abbondante
additivi. acqua pulita. Consultare immediatamente
Se durante il rifornimento l'AdBlue®/il DEF un medico.
viene a contatto con superfici verniciate o RIn caso di ingerimento del DEF/AdBlue®,
con superfici in alluminio, sciacquare sciacquare subito accuratamente la bocca
immediatamente con acqua abbondante le
superfici interessate.
Materiali di consumo 61

e bere acqua in abbondanza. Consultare mento dei gas di scarico può subire danni
immediatamente un medico. irreparabili.
RCambiarsi immediatamente gli indumenti
contaminati con DEF/AdBlue®. Conservazione
! I serbatoi costituiti dai seguenti materiali
Alte temperature esterne non sono idonei per la conservazione del
G AVVERTENZA DEF/AdBlue®:
Se il tappo del serbatoio di DEF/AdBlue® Ralluminio
viene aperto in presenza di temperature ele- Rrame
vate, possono fuoriuscire vapori di ammo- Rleghe in rame
niaca. Racciaio non legato
I vapori di ammoniaca hanno un odore pun- Racciaio zincato

Manutenzione
gente e risultano irritanti in particolare per
Se conservato in serbatoi realizzati con i
Rla pelle materiali menzionati, l'AdBlue® potrebbe
Rle mucose determinare il distacco di particelle metal-
Rgli occhi liche, danneggiando irreparabilmente il
La presenza dei vapori può causare bruciore sistema di post-trattamento dei gas di sca-
agli occhi, al naso e alle cavità orali nonché rico.
tosse e lacrimazione. Conservare l'AdBlue® esclusivamente in ser-
Non inalare i vapori di ammoniaca. batoi costituiti dai seguenti materiali
Racciai CrNi a norma
Se la temperatura del DEF/AdBlue® si man- DIN EN 10 088-1/2/3
tiene per lungo tempo su valori superiori a
Racciai MoCrNi a norma
50 †, ad esempio per effetto dell'esposizione
DIN EN 10 088-1/2/3
diretta ai raggi solari, il DEF/AdBlue® può
Rpolipropilene
decomporsi. Questo processo genera vapori
di ammoniaca. Rpolietilene

Temperature esterne basse Smaltimento


Il DEF/AdBlue® congela a partire da una tem- H Avvertenza per la tutela ambientale
peratura di circa −11 † . Smaltire il DEF/AdBlue® conformemente alle
A seconda dell'allestimento e del Paese di norme di tutela ambientale!
destinazione l'impianto di alimentazione del
DEF/AdBlue® del veicolo può essere riscal- Per lo smaltimento del DEF/AdBlue® atte-
dato (vedi le Istruzioni d'uso del veicolo). In tal nersi alle leggi e alle normative previste nei
modo viene garantito l'impiego nel periodo singoli Paesi.
invernale a temperature inferiori a −11 † .
Purezza
Additivi, acqua di condotta
! Impurità del DEF/AdBlue®, ad esempio a
! Non aggiungere additivi al DEF/AdBlue®. causa dell'utilizzo di altri materiali di con-
Non diluire il DEF/AdBlue® con acqua cor- sumo, detergenti o polvere, causano
rente. In tal caso il sistema di post-tratta- Remissioni elevate
Rdanni al catalizzatore

Z
62 Pulizia e cura

Rdanni al motore Attenersi alle seguenti distanze minime:


Ranomalie di funzionamento del sistema RUgelli a getto tondo circa 70 cm
di post-trattamento dei gas di scarico. RUgelli a getto piatto 25° circa 30 cm
Per evitare anomalie di funzionamento del RUgelli rotanti circa 30 cm
sistema di post-trattamento dei gas di sca-
rico, è necessario prestare attenzione affin- ! Durante la pulizia modificare costante-
ché il DEF/AdBlue® rimanga sempre puro. mente l'orientamento del getto d'acqua per
evitare danneggiamenti ai componenti del
Se il DEF/AdBlue® viene aspirato dal serba- veicolo.
toio, ad esempio per effettuare una ripara-
Non orientare il getto d'acqua verso
zione, il liquido non può più essere riutilizzato
in quanto la sua purezza non è più garantita. Rcomponenti elettrici
Rcollegamenti a spina
Manutenzione

Rguarnizioni
Pulizia e cura Rflessibili
Avvertenze per la manutenzione
Per mantenere il motore nelle migliori condi- Lavaggio del motore
zioni è necessaria una cura regolare.
La Mercedes-Benz raccomanda di utilizzare ! Per evitare anomalie o danni al motore,
esclusivamente prodotti per la cura del vei- effettuare il lavaggio del motore attenen-
colo approvati dalla Casa. Questi prodotti per dosi alle seguenti avvertenze.
la cura del veicolo sono reperibili in qualun- RSe la pulizia viene effettuata utilizzando
que Punto di Assistenza Mercedes-Benz o idropulitrici ad alta pressione o a getto di
MTU (Y pagina 10). vapore, non dirigere il getto d'acqua
direttamente sui componenti elettrici o
sulle estremità dei cavi elettrici.
Pulizia ad alta pressione RVerificare che l'acqua non penetri nelle
prese di aspirazione, di ventilazione e di
H Avvertenza per la tutela ambientale
sfiato.
Eseguire la pulizia del veicolo solo nelle aree
RDopo il lavaggio del motore effettuare un
adibite allo scopo. Smaltire le confezioni
trattamento a cera dello stesso. La tra-
vuote e i materiali di pulizia usati conforme-
smissione a cinghia non deve entrare a
mente alle norme di tutela ambientale.
contatto con la cera protettiva.
! Durante la pulizia non orientare mai il RUtilizzare soltanto prodotti protettivi a
getto d'acqua verso il condotto di scarico. base di cera per oli motore conformi al
In caso contrario il sistema può subire dei Foglio N. 385.4 delle Specifiche per i
danni. materiali di consumo Mercedes-Benz.
! Durante la pulizia con dispositivi ad alta Attenersi inoltre alle avvertenze riportate al
pressione mantenere una distanza minima paragrafo "Pulizia con dispositivi ad alta pres-
tra il getto ad alta pressione ed i compo- sione" (Y pagina 62).
nenti del motore. In caso contrario i com-
ponenti del motore potrebbero subire dei
danni.
63

Avvertenze generali ............................ 64


Periodo di inutilizzo inferiore a 6
mesi ...................................................... 64
Inutilizzo per periodi superiori a 6
mesi ...................................................... 64

Inutilizzo prolungato
64 Inutilizzo per periodi superiori a 6 mesi

Avvertenze generali RRabboccare completamente il serbatoio


del DEF/AdBlue® per impedire al DEF/
In caso di inutilizzo del motore/del veicolo AdBlue® di cristallizzare.
per periodi prolungati è necessario adottare RSvuotare il separatore d'acqua dell'im-
misure particolari. pianto di alimentazione.
Avvertenza relativa alle batterie: se il Misure da adottare prima del successivo
motore/il veicolo non viene utilizzato per più avviamento
di 3 settimane, scollegare il morsetto nega- RMontare e collegare la batteria.
tivo della batteria. In questo modo si evita la
RControllare il corretto funzionamento del-
scarica dovuta alle utenze che utilizzano cor-
rente di riposo. l'impianto elettrico.
RControllare la tenuta e la presenza di even-
Se il motore/il veicolo rimangono inutilizzati
più a lungo, smontare le batterie e custodirle tuali incrinature nei cavi, nei tubi flessibili e
in un ambiente asciutto e ben aerato. nei condotti.
RControllare il livello dell'olio nel motore.
Caricare le batterie almeno ogni 3 mesi.
Inutilizzo prolungato

RControllare il livello dell'olio nello sterzo e


Durante la ricarica accertarsi che il locale
disponga di una buona ventilazione. Prima e nella trasmissione della ventola idrostatica.
dopo il processo di carica controllare il livello RControllare il livello del liquido di raffred-
del liquido nelle batterie e, se necessario, damento e, se necessario, rabboccarlo.
rabboccarlo. Ulteriori informazioni RControllare il livello di riempimento DEF/
(Y pagina 50). AdBlue®.
RControllare il livello di riempimento del car-
burante.
Periodo di inutilizzo inferiore a 6 mesi
RAvviare il motore e lasciarlo acceso a
regime medio fino a raggiungere la tempe-
In caso di inutilizzo prolungato, custodire il
ratura di esercizio (temperatura del liquido
motore/il veicolo in un locale coperto,
di raffreddamento). Durante questo inter-
asciutto e ben aerato. La temperatura
vallo di tempo controllare l'indicatore della
ambiente non deve scendere al di sotto di
pressione dell'olio, della temperatura del
-10 †.
liquido di raffreddamento e della tempera-
Misure da adottare prima del rimessaggio tura dell'olio.
RPulire accuratamente il motore/il veicolo. RVeicoli con riscaldamento supplementare:
REliminare la ruggine sul motore. attivare il riscaldamento supplementare e
RSe il cambio dell'olio è stato eseguito da più controllarne il funzionamento.
di 20.000 km (o da circa RControllare il funzionamento dello sterzo e
300 ore di esercizio), sostituire l'olio dei freni.
motore e il filtro dell'olio. RControllare le scadenze degli interventi di
Se l'olio è più vecchio di 12 mesi, sostituire manutenzione e, se necessario, eseguire gli
inoltre l'olio motore e il filtro dell'olio. interventi di manutenzione.
RControllare e correggere il livello del liquido
di raffreddamento o sostituire il liquido di
raffreddamento. Inutilizzo per periodi superiori a 6
RControllare e correggere la percentuale di
mesi
liquido anticorrosione/antigelo nel liquido
di raffreddamento. In caso di inutilizzo per periodi superiori a 6
mesi sono necessarie ulteriori misure. Per
Inutilizzo per periodi superiori a 6 mesi 65

maggiori dettagli rivolgersi a un Punto di Assi-


stenza MTU o a un Punto di Assistenza
Mercedes-Benz autorizzato da MTU
(Y pagina 10).

Inutilizzo prolungato
66
67

Avvertenze di sicurezza importanti ... 68


Esecuzione sfiato e svuotamento
acqua dall'impianto di alimenta-
zione ..................................................... 69
Fusibili ................................................. 70
Avviamento mediante batteria
esterna ................................................. 71

Ricerca guasti
Cosa fare se... ...................................... 73
68 Avvertenze di sicurezza importanti

Avvertenze di sicurezza importanti e predisporre le opportune protezioni in cor-


rispondenza del punto in cui è stato parcheg-
G AVVERTENZA giato il veicolo.
La mancata esecuzione degli interventi di Oltre a provvedere ad un impiego e ad una
assistenza/manutenzione prescritti o delle manutenzione accurati del motore, è impor-
necessarie riparazioni può causare malfunzio- tante eliminare tempestivamente le anomalie
namenti o guasti del sistema. Sussiste il peri- del motore.
colo di incidenti. Determinate anomalie possono essere risolte
Ricerca guasti

Far sempre eseguire gli interventi di assi- senza richiedere interventi tecnici esterni
stenza/manutenzione prescritti o le ripara- (Y pagina 41), (Y pagina 73).
zioni necessarie in un'officina qualificata. Fare eliminare le anomalie che richiedono
particolari competenze tecniche presso
G AVVERTENZA un'officina qualificata.
Nel vano motore sono presenti componenti in
movimento. Determinati componenti, ad
esempio la ventola del radiatore, possono Tasto di avviamento/arresto esterno
continuare a funzionare oppure riavviarsi del motore
improvvisamente anche con l'accensione
disinserita. Sussiste il pericolo di lesioni.
Se è necessario effettuare interventi nel vano
motore,
Rdisinserire l'accensione
Rnon accedere mai con le mani nella zona di
pericolo di componenti in movimento, ad
esempio nella zona di rotazione della ven-
tola
Rtogliere eventuali gioielli e orologi
Rtenere ad esempio indumenti e capelli lon- Il motore può essere avviato e arrestato
tano dai componenti in movimento. mediante il tasto di avviamento/arresto
esterno del motore.
G AVVERTENZA Prima dell'avviamento del motore
Alcuni componenti del motore possono
X Portare il blocchetto di accensione in posi-
essere molto caldi. In caso di interventi sul
zione di marcia.
motore sussiste il pericolo di lesioni!
X Portare il cambio in posizione di folle.
Se possibile, far raffreddare il motore e toc-
X Assicurare il veicolo contro spostamenti
care solo i componenti descritti di seguito.
accidentali.
Per effettuare interventi sul veicolo attenersi X Disattivare la presa di forza.
alle norme di sicurezza riportate ad esempio Avviamento del motore
nelle Istruzioni d'uso, nelle normative sulle
sostanze pericolose, nelle disposizioni in X Tenere premuto il pulsante di avviamento/
materia di tutela ambientale e del lavoro e arresto esterno del motore : finché il
nelle norme antinfortunistiche. motore si avvia.
In caso di interventi sulle strade pubbliche,
prestare attenzione alle condizioni del traffico
Esecuzione sfiato e svuotamento acqua dall'impianto di alimentazione 69

Avviamento del motore e aumento del Esecuzione sfiato e svuotamento


regime acqua dall'impianto di alimentazione
X Tenere premuto il pulsante di avviamento/
arresto esterno del motore : finché viene L'impianto di alimentazione precedente-
raggiunto il numero di giri del motore desi- mente svuotato viene sfiatato in fase di avvia-
derato. mento del motore dopo aver effettuato il rifor-
Il motore si avvia e gira al minimo. nimento. Nel filtro viene utilizzato un sistema
Dopo circa 3 secondi il regime del motore di sfiato continuo automatico.

Ricerca guasti
aumenta. Dopo aver rilasciato il tasto di Per eseguire lo sfiato dell'impianto di alimen-
avviamento/arresto esterno del motore : tazione è necessario che durante l'avvia-
il motore gira in base al numero di giri mento la batteria sia sufficientemente carica.
attualmente impostato.
Il regime motore può essere incrementato
fino a raggiungere il numero di giri autoli- Sfiato dell'impianto di alimentazione
mitato. del carburante senza prefiltro del car-
burante sull'autotelaio
X Se il motore non si avvia immediata-
mente: interrompere la procedura di avvia- XGirare la chiave nel blocchetto di accen-
mento al massimo dopo 30 secondi. sione in posizione di avviamento e tratte-
X Girare all'indietro la chiave del veicolo nel nerla in tale posizione. Durante questa ope-
blocchetto di accensione fino all'arresto in razione non premere il pedale dell'accele-
posizione g. ratore.
X Ripetere la procedura di avviamento dopo i La procedura di avviamento viene inter-
un tempo di attesa di circa 1 minuto. rotta automaticamente dopo circa
X Se il motore non si avvia: eliminare la causa
60 secondi.
del comportamento di avviamento scor- X Ripetere la procedura di avviamento dopo
retto (Y pagina 73). un tempo di attesa di circa 1 minuto.
X Subito dopo l'avviamento del motore X Se il motore si avvia regolarmente, premere
osservare l'indicatore della pressione del- più volte il pedale dell'acceleratore.
l'olio. L'impianto di alimentazione effettua lo
sfiato completo.
Spegnimento del motore
X Premere nuovamente il tasto di avvia-
mento/arresto esterno del motore :. Sfiato dell'impianto di alimentazione
del carburante con prefiltro del car-
i Quando il motore viene spento, può veri-
burante sull'autotelaio
ficarsi un funzionamento supplementare
del sistema. Ciò significa che, a seconda H Avvertenza per la tutela ambientale
della sede di montaggio, della condizione di Smaltire la miscela di acqua e carburante con-
esercizio e della temperatura ambiente, per formemente alle norme di tutela ambientale.
assicurare il raffreddamento è necessaria
la circolazione del DEF/AdBlue®. A tal fine
la pompa di alimentazione del DEF/
AdBlue® viene comandata durante tale
intervallo di tempo.

Z
70 Fusibili

nerla in tale posizione. Durante questa ope-


razione non premere il pedale dell'accele-
ratore.
i La procedura di avviamento viene inter-
rotta automaticamente dopo circa 60
secondi.
X Ripetere la procedura di avviamento dopo
un tempo di attesa di circa 1 minuto.
Ricerca guasti

X Se il motore si avvia regolarmente, premere


più volte il pedale dell'acceleratore. L'im-
Prefiltro del carburante sull'autotelaio (esempio) pianto di alimentazione effettua lo sfiato
Se si è accumulata acqua nello spioncino =, completo.
farla defluire dal prefiltro del carburante sul-
l'autotelaio : prima di procedere allo sfiato.
Svuotare periodicamente il prefiltro del car- Fusibili
burante sull'autotelaio :.
Avvertenze di sicurezza importanti
Svuotamento del prefiltro del carburante
sull'autotelaio G AVVERTENZA
X Sistemare il recipiente di raccolta sotto la Se si manipola o si bypassa un fusibile guasto
vite di scarico ;. o lo si sostituisce con un fusibile avente un
amperaggio più elevato, si può verificare un
X Svitare la vite di scarico ;.
sovraccarico delle linee elettriche. Di conse-
X Azionare la pompa a mano ? e raccogliere
guenza può generarsi un incendio. Sussiste il
la miscela di acqua e carburante. pericolo di incidenti e di lesioni!
X Avvitare la vite di scarico ;.
Sostituire sempre i fusibili guasti con i fusibili
Sfiato mediante la pompa a mano del pre- nuovi specificati aventi il corretto amperag-
filtro del carburante sull'autotelaio gio.
X Svitare il tappo del serbatoio del carbu- I singoli circuiti sono protetti dai fusibili o dai
rante. disgiuntori automatici.
X Sistemare il recipiente di raccolta sotto il
I fusibili bruciati o i disgiuntori automatici
prefiltro del carburante :. guasti devono essere sostituiti con fusibili
X Allentare la vite di sfiato A. equivalenti aventi l'amperaggio raccoman-
X Azionare la pompa a mano ? finché dalla dato nello schema dei fusibili. I fusibili di
vite di sfiato A fuoriesce carburante privo amperaggio equivalente hanno lo stesso
di bolle. colore. Ulteriori informazioni sono reperibili
X Serrare la vite di sfiato A. presso qualsiasi Punto di Assistenza MTU o
Punto di Assistenza Mercedes-Benz autoriz-
i Se nel serbatoio non era presente carbu-
zato da MTU (Y pagina 10).
rante, premere nuovamente la pompa a
mano ? fino a percepire una certa resi- Lo schema dei fusibili dipende dal veicolo e
stenza. viene messo a disposizione dal Costruttore
del veicolo.
X Avvitare il tappo del serbatoio del carbu-
rante. Se il fusibile impiegato si brucia nuovamente,
far accertare ed eliminare la causa in un'offi-
X Girare la chiave nel blocchetto di accen-
cina qualificata.
sione in posizione di avviamento e tratte-
Avviamento mediante batteria esterna 71

X In caso di avaria di un circuito elettrico, sario, consultare un


disattivare l'utenza e portare il blocchetto medico.
d'accensione in posizione 0. Indossare occhiali protet-
tivi.

Controllo e sostituzione del fusibile


Tenere lontano dalla por-
X Estrarre il fusibile con la pinza dal modulo e tata dei bambini.

Ricerca guasti
sottoporlo a un'ispezione di verifica.
X Se il fusibile è bruciato, sostituire il fusibile
guasto con il fusibile di riserva. Prestare attenzione alle
X Inserire le utenze e verificarne il funziona-
presenti Istruzioni d'uso.
mento.
Se il fusibile si brucia di nuovo, far controllare
l'impianto elettrico presso un'officina qualifi- ! Attenersi alle seguenti avvertenze. In
cata. caso contrario le batterie o i componenti
elettronici presenti all'interno del veicolo
possono subire dei danni:
Avviamento mediante batteria RPer l'avviamento di emergenza non uti-
esterna lizzare un caricabatterie a carica rapida.
RSe si utilizzano caricabatterie mobili (bat-
Avvertenze di sicurezza importanti
terie con alimentatore, prima dell'avvia-
G AVVERTENZA mento d'emergenza scollegare la spina
Maneggiando la batteria, osservare le avver- di rete.
tenze di sicurezza e alle misure di protezione. RL'avviamento d'emergenza può essere
Pericolo di esplosioni. effettuato esclusivamente con veicoli
dotati di impianto a 24 V.
RUtilizzare cavi di avviamento di emer-
genza che non consentano l'inversione di
Maneggiando la batteria è polarità, aventi una sezione di circa
vietato fumare e avvicinare
35-50 mm2 e morsetti isolati.
fiamme libere e luce non
RSe la temperatura esterna è inferiore a
protetta. Evitare la forma-
zione di scintille. Ò10 † la batteria scarica può congelare.
In tal caso non avviare il motore. Atten-
L'acido per batterie è cor-
dere che la batteria si scongeli.
rosivo. Evitare il contatto
con la pelle, gli occhi o gli ! Non collegare il morsetto del polo nega-
indumenti. tivo del cavo per l'avviamento di emergenza
Indossare adeguati indu- all'autotelaio. In caso contrario il motore o
menti protettivi, in partico- il cambio potrebbero essere danneggiati.
lare guanti, grembiule e ! Dopo aver rimosso il cavo per l'avvia-
protezione per il viso. mento di emergenza, far girare il motore del
Sciacquare subito con veicolo alimentato al minimo. In tal modo si
acqua pulita eventuali evitano danni ai componenti elettronici del
spruzzi di acido. Se neces- veicolo.

Z
72 Avviamento mediante batteria esterna

Avvertenze generali X Far girare il motore del veicolo che fornisce


l'avviamento di emergenza ad un regime
Nel maneggiare le batterie attenersi alle più elevato.
avvertenze di sicurezza e alle misure di pro-
X Avviare il motore e farlo girare al minimo.
tezione.
Fare controllare le batterie dopo l'avviamento Scollegamento del cavo per l'avviamento
di emergenza in un'officina qualificata. di emergenza
X Assicurarsi che i veicoli non siano a con- X Scollegare dapprima i morsetti del polo
Ricerca guasti

tatto. negativo del cavo per l'avviamento di emer-


X Azionare il freno di stazionamento. genza dai poli negativi.
X Disinserire tutte le utenze elettriche. X Rimuovere i morsetti del polo positivo del

X Girare la chiave nel blocchetto di accen-


cavo per l'avviamento di emergenza dai poli
positivi.
sione in posizione 0.

Veicoli senza punto previsto per l'av-


viamento di emergenza

Collegamento del cavo per l'avviamento


di emergenza
X Rimuovere la copertura del contenitore
della batteria.
X Collegare prima il morsetto del polo posi-
tivo del cavo per l'avviamento di emergenza
al polo positivo della batteria di un altro
veicolo e quindi al polo positivo q della
batteria di avviamento.
X Collegare prima il morsetto del polo nega-
tivo del cavo per l'avviamento di emergenza
al polo negativo della batteria di un altro
veicolo e quindi al polo negativo ± della
batteria di avviamento.
Cosa fare se... 73

Cosa fare se...


Problemi riguardanti il motore
G AVVERTENZA
La mancata esecuzione degli interventi di assistenza/manutenzione prescritti o delle necessarie
riparazioni può causare malfunzionamenti o guasti del sistema. Sussiste il pericolo di incidenti.
Far sempre eseguire gli interventi di assistenza/manutenzione prescritti o le riparazioni neces-

Ricerca guasti
sarie in un'officina qualificata.

Oltre a provvedere ad un impiego e ad una manutenzione accurati del motore, è importante


eliminare tempestivamente le anomalie del motore. Determinate anomalie possono essere
risolte senza richiedere interventi tecnici esterni.
Fare eliminare le anomalie che richiedono particolari competenze tecniche presso un'officina
qualificata (Y pagina 10).
Problema Possibili cause/conseguenze e M Consigli
Il pignone del motorino Il livello di carica della batteria è insufficiente.
di avviamento non gira X Caricare la batteria.
o gira troppo lenta-
mente. Il cavo di collegamento con il motorino di avviamento è scollegato
o si è allentato.
X Serrare a fondo il cavo sul morsetto. Se necessario, saldare un
nuovo morsetto.

Il collegamento a massa verso la batteria è allentato.


X Serrare a fondo il cavo sul morsetto. Se necessario, saldare un
nuovo morsetto.

Nell'interruttore elettromagnetico del motorino di avviamento è


presente un'anomalia o il motorino di avviamento è guasto.
X Far eseguire il controllo in un'officina qualificata.

Il motore non si avvia o Il serbatoio del carburante è vuoto.


si arresta immediata- X Riempire il serbatoio del carburante (Y pagina 48).
mente dopo l'avvia-
mento. Il filtro del carburante è ostruito.
X Sostituire la cartuccia del filtro.

Il prefiltro del carburante contiene dell'acqua.


X Svuotare il prefiltro del carburante.

Il prefiltro del carburante è ostruito.


X Sostituire la cartuccia del filtro.

Z
74 Cosa fare se...

Problema Possibili cause/conseguenze e M Consigli


Difetto di tenuta o pressione insufficiente nel circuito a bassa
pressione del carburante
X Eseguire il controllo della tenuta (ispezione di verifica) e, se
necessario, sostituire le guarnizioni.
X Far controllare la pressione del carburante in un'officina quali-
ficata. Sostituire le guarnizioni.
Ricerca guasti

In caso di temperature Il carburante non è resistente alle basse temperature.


esterne molto basse il La fluidità del gasolio è insufficiente a causa della separazione
motore non si avvia. della paraffina.
X Le anomalie provocate dalla separazione della paraffina pos-
sono essere eliminate riscaldando l'intero impianto di alimen-
tazione, ad esempio facendo sostare il veicolo all'interno di un
capannone riscaldato.
X Fare rifornimento con carburante invernale .

La viscosità dell'olio motore è inadeguata.


X Adeguare la viscosità dell'olio motore alle condizioni d'impiego
(Y pagina 56).
X Se dopo un ulteriore tentativo il motore non si avvia, far elimi-
nare la causa presso un'officina qualificata.

Il motore si spegne L'alimentazione di tensione alle centraline di gestione del motore


inavvertitamente. (MCM) e al sistema di post-trattamento dei gas di scarico (ACM) è
interrotta o è presente un cortocircuito nel cablaggio.
X Controllare i fusibili.
X Far eseguire il controllo dell'alimentazione di tensione in un'of-
ficina qualificata.

Difetto di tenuta o pressione insufficiente nel circuito a bassa


pressione del carburante.
X Eseguire il controllo della tenuta (ispezione di verifica).
X Far controllare la pressione del carburante in un'officina quali-
ficata.

Il motore funziona in È presente un'interruzione del flusso di dati delle centraline.


modalità di emergenza. X Controllare che il connettore sulle centraline sia collegato sal-
damente e non presenti tracce di corrosione.
X Eseguire la lettura della memoria guasti delle centraline.
X Far eseguire il controllo in un'officina qualificata.
Cosa fare se... 75

Problema Possibili cause/conseguenze e M Consigli


Il motore funziona "a È presente un'anomalia di funzionamento nell'impianto di alimen-
strappi", vibra o gira in tazione del carburante.
modo irregolare. X Eseguire il controllo della tenuta (ispezione di verifica).
X Eseguire la lettura della memoria guasti delle centraline.
X Far eseguire il controllo in un'officina qualificata.

Ricerca guasti
La potenza del motore Il filtro aria è imbrattato o ostruito.
è anomala (riduzione X Sostituire la cartuccia del filtro aria.
della potenza).
La temperatura aria di sovralimentazione è eccessiva – imbratta-
mento esterno dell'intercooler o del radiatore del liquido di raf-
freddamento.
X Pulire esternamente l'intercooler e il radiatore del liquido di raf-
freddamento.

La temperatura del liquido di raffreddamento è eccessiva.


X Eseguire il controllo del sensore della temperatura e, se neces-
sario, sostituirlo. Controllare il regime della ventola.
X Controllare il termostato e, se necessario, effettuare la sostitu-
zione. Rivolgersi a un'officina qualificata.

Anomalia nell'impianto di alimentazione (intasato, non a tenuta)


X Ispezione di verifica di eventuali trafilamenti.
X Rivolgersi a un'officina qualificata.

Qualità del carburante insufficiente


X Utilizzare carburante della tipologia e della qualità prescritte
(Y pagina 58).

Il sistema di sovralimentazione presenta difetti di tenuta, la


fascetta del flessibile aria di sovralimentazione è allentata o difet-
tosa
X Controllare la tenuta del sistema di sovralimentazione.
X Controllare il sensore della pressione di sovralimentazione e, se
necessario, sostituirlo.
X Rivolgersi a un'officina qualificata.

La limitazione di funzionamento in presenza di un'anomalia rile-


vante per le emissioni è attivata.
X Attenersi alle avvertenze relative alle spie di controllo e di avver-
timento (Y pagina 22).

Z
76 Cosa fare se...

Problema Possibili cause/conseguenze e M Consigli


È presente un'interru- Maggiore caduta di tensione verso le centraline (contatto allen-
zione della forza di tra- tato).
zione. X Controllare che i morsetti della batteria e il connettore sulle
centraline siano collegati saldamente e non presentino tracce di
corrosione.
Ricerca guasti

La potenza frenante del La causa deve essere determinata in un'officina qualificata.


motore è ridotta. X Rivolgersi a un'officina qualificata.

Il consumo di carbu- La causa deve essere determinata in un'officina qualificata.


rante è eccessivo. X Rivolgersi a un'officina qualificata.

Il motore raggiunge Il liquido di raffreddamento nell'impianto di raffreddamento è


temperature troppo insufficiente.
elevate (in base all'indi- X Rabboccare il liquido di raffreddamento ed effettuare lo sfiato.
catore della tempera-
tura liquido di raffred- Il sensore o l'indicatore della temperatura del liquido di raffred-
damento). damento sono guasti.
X Sostituire il sensore o l'indicatore.

La cinghia trapezoidale a nervature è danneggiata.


X Sostituire la cinghia trapezoidale a nervature.

La ventola non si attiva correttamente.


X Rivolgersi a un'officina qualificata.

All'interno del radiatore del liquido di raffreddamento sono pre-


senti impurità; la parte esterna del radiatore del liquido di raffred-
damento è molto sporca.
X Pulire il radiatore del liquido di raffreddamento.

Il termostato è difettoso.
X Eseguire il controllo; se necessario, effettuare la sostituzione.
X Rivolgersi a un'officina qualificata.

Le spie di controllo non Le spie sono guaste o i collegamenti elettrici sono interrotti.
si accendono con l'AC- X Rivolgersi a un'officina qualificata.
CENSIONE INSERITA.
La spia di controllo La cinghia trapezoidale a nervature scivola.
della corrente di carica X Controllare il funzionamento del tendicinghia.
si accende con il X Controllare che le superfici di rotolamento della cinghia trape-
motore in funzione.
zoidale a nervature non presentino incrinature, danni, imbrat-
tamenti di olio e vetrificazioni. Se necessario, sostituire la cin-
ghia trapezoidale a nervature.
Cosa fare se... 77

Problema Possibili cause/conseguenze e M Consigli


La cinghia trapezoidale a nervature è strappata.
X Sostituire la cinghia trapezoidale a nervature.

L'alternatore o il sensore sono guasti.


X Controllare l'alternatore o il sensore.
X Rivolgersi a un'officina qualificata.

Ricerca guasti
Il motore "picchia". È presente un'anomalia in fase di combustione.
X Rivolgersi a un'officina qualificata.

Il motore "batte in Sono presenti danni ai cuscinetti.


testa". X Rivolgersi a un'officina qualificata.

La rumorosità del Un difetto di tenuta del condotto di aspirazione dell'aria e nel con-
motore è anomala. dotto di scarico provoca un rumore sibilante.
X Eliminare il difetto di tenuta; se necessario, sostituire le guar-
nizioni.

Contatto della girante della turbina o del compressore con la rela-


tiva scatola; corpi estranei nel compressore o nella turbina; grip-
patura dei cuscinetti dei componenti rotanti.
X Far controllare il turbocompressore a gas di scarico in un'offi-
cina qualificata.

Il gioco delle valvole è eccessivo.


X Controllare ed eventualmente registrare il gioco delle valvole.

La cinghia trapezoidale a nervature scivola.


X Controllare che le superfici di rotolamento della cinghia trape-
zoidale a nervature non presentino incrinature, danni, imbrat-
tamenti di olio e vetrificazioni. Se necessario, sostituire la cin-
ghia trapezoidale a nervature.

Z
78
79

Targhetta del tipo ................................ 80


Scheda dati .......................................... 80
Dati del motore ................................... 80

Dati tecnici
80 Dati del motore

Targhetta del tipo Dati riportati sulla targhetta del tipo di


sistema di post-trattamento dei gas di
Targhetta di identificazione del scarico
motore
La targhetta del tipo dell'unità di post-tratta-
mento dei gas di scarico contiene un numero
di identificazione a 14 cifre (numero di iden-
tificazione AGN) dell'unità di post-tratta-
mento dei gas di scarico.

Scheda dati
Dati tecnici

La scheda dati costituisce parte integrante


della documentazione di accompagnamento
del sistema motore e deve essere sempre
: Posizione della targhetta di identifica-
conservata insieme al Libretto di manuten-
zione del motore (esempio)
zione. La scheda contiene i dati relativi alla
configurazione del motore e del sistema di
Dati riportati sulla targhetta di identifi- post-trattamento dei gas di scarico, inclusi i
cazione del motore dati relativi alle versioni speciali.
La targhetta di identificazione del motore Gli adattamenti del sistema motore che modi-
contiene i seguenti dati in forma di numeri ficano la dotazione di fornitura della
applicati direttamente sul basamento: Mercedes-Benz devono essere segnalati alla
Mercedes-Benz. Dopo l'aggiornamento della
documentazione (VeDoc) viene messa a
disposizione una scheda dati aggiornata.
Questa consente di evitare di ordinare
ricambi errati.
Per l'acquisto di ricambi originali Mercedes-
Benz è indispensabile:
Resibire la scheda dati oppure
Rindicare il numero completo del motore e il
numero dell'unità di post-trattamento dei
Targhetta di identificazione del motore (esempio) gas di scarico.
: Nome del Costruttore
; Contrassegno del tipo di motore
Dati del motore
= Numero del motore
Dimensioni e pesi
Tutti i dati si riferiscono alla versione base del
Targhetta del tipo di sistema di post- rispettivo tipo di motore. A seconda dell'e-
trattamento dei gas di scarico quipaggiamento del motore e della posizione
La targhetta del tipo di sistema di post-trat- di montaggio sono possibili delle differenze.
tamento dei gas di scarico si trova sulla cen-
tralina del sistema di post-trattamento dei
gas di scarico (ACM).
Dati del motore 81

Dimensioni B = lar- 840 mm 1.050 mm


ghezza del
motore
C = altezza 1.025 mm 1.050 mm
del motore

Pesi
Massa motore DIN 70020 - GZ1

4R 1000 6R 1000

Dati tecnici
Sovralimentazione a - -
uno stadio
Sovralimentazione a - -
due stadi
Lunghezza del motore (esempio)

Larghezza e altezza del motore (esempio)

R4 1000 R6 1000
A = lun- 917 mm 1.070 mm
ghezza del
motore con
ventola

1 I dati non erano ancora disponibili al momento della chiusura redazionale.


82 Dati del motore

Dati generali
Tutti i dati si riferiscono alla versione base del rispettivo tipo di motore. I dati relativi ad altre
versioni sono disponibili a richiesta.
Motore Tipo di motore 4R 1000 6R 1000
Modello del gruppo 933.91 935.91
Tipologia costruttiva motore in linea con sistema di ricircolo dei gas di
scarico e regolazione della pressione di sovralimen-
tazione
Sistema di combu- diesel a 4 tempi a iniezione diretta
Dati tecnici

stione
Numero cilindri 4 6
Alesaggio 110 mm 110 mm
Corsa 135 mm 135 mm
Cilindrata 5.130 cm3 7.700 cm3
Sequenza di accen- 1 -3 -4 -2 1-5-3-6-2-4
sione
Tipo di raffreddamento a circolazione di liquido in circuito chiuso
Senso di rotazione del a sinistra (visto dal volano)
motore
Gioco val- Valvola di aspirazione 0,30 mm +/- 0,05 mm 0,30 mm +/- 0,05 mm
vole
Valvola di scarico 0,60 mm +/- 0,1 mm 0,60 mm +/- 0,1 mm
Freno motore con cali- 0,15 mm 0,15 mm
bri di regolazione inse-
riti (0,6 mm) sulla val-
vola di scarico
Motorino di Tipo di avviamento elettrico elettrico
avviamento
Tensione 24 V 24 V
Potenza 3,9 kW 5,5 kW
Limite per l'avviamento Ò30 † (livello di carica della batteria 75%)
a freddo
Alternatore Tensione 24 V 24 V
Intensità della corrente 100 A 150 A
Dati del motore 83

Dati di esercizio

Settore di intervento del freno motore circa 1.000 - 3.000 giri/min


Intervallo di regime della gamma di regime massima circa 1.200 - 1.600 giri/min
Regime della massima potenza del motore circa 2.200 giri/min
Regime del minimo 4R 1000 circa 680 giri/min
Regime del minimo 6R 1000 circa 600 giri/min
Pressione dell'olio a regime minimo min. 0,5 bar
Temperatura del Condizioni di funzionamento circa 85 - 100 †

Dati tecnici
liquido di raf- normale
freddamento
Temperatura massima 105 †
ammessa del liquido di raffred-
damento (limitazione automa-
tica della coppia fino al
50% a partire da 103 †)

Quantità di rifornimento e materiali di consumo

Quantità di rifor- Materiale di consumo


nimento circa (N. Foglio2)
Motore con 4R 1000 circa 20,5 l Olio motore (Foglio N.
filtro dell'o- 228.51, 228.31, 228.5
lio (con 6R 1000 circa 27,0 l o 228.3)
coppa del-
l'olio stan-
dard per
autocarro)
Sistema di Serbatoio del gasolio3 Gasoli conformi alla
alimenta- norma EN 590 o
zione ASTM D975 (Foglio N.
131.0)
Sistema di Serbatoio del DEF/AdBlue® DEF/AdBlue® conformi
post-tratta- alla norma ISO 22241
mento dei (Foglio N. 352.1)
gas di sca-
rico Anelli di tenuta filtro DEF/ - Grasso siliconico MB
AdBlue®

2 Specifiche per i materiali di consumo Mercedes-Benz


3 Montaggio sul lato veicolo. Predisposto dal Costruttore del veicolo.
84 Dati del motore

Quantità di rifor- Materiale di consumo


nimento circa (N. Foglio2)
Impianto di Quantità di 4R 1000 circa 21 l Liquido anticorrosione
raffredda- liquido di raf- 6R 1000 circa 23,5 l e antigelo conforme al
mento freddamento Foglio N. 325.5 o
nel motore liquido di raffredda-
mento premiscelato
Percentuale di liquido anticor- circa 50% vol. conforme al Foglio N.
rosione e antigelo 326.5. Qualità dell'ac-
fino a -37 °C qua conforme al Foglio
Percentuale di liquido anticor- max. 55% vol. N. 310.1
Dati tecnici

rosione e antigelo
fino a -45 °C
Vano Trattamento a cera - Prodotto protettivo a
motore base di cera conforme
al Foglio N. 385.4

Coppie di serraggio
Tutte le filettature dei componenti meccanici e le relative superfici di pressione devono essere
pulite, lisce e bagnate con olio motore. Altri lubrificanti richiedono altre coppie di serraggio.
Le coppie di serraggio sono identiche per i motori 4R 1000 e 6R 1000.

Motore Vite coperchio testata cilin- Metallo leggero 20 Nm


dri sulla scatola del bilan-
ciere (attenersi allo schema Materiale sintetico 25 Nm
di montaggio del coperchio
testata cilindri)
Registrazione del gioco val- Controdado della vite di 50 Nm
vole regolazione del bilanciere
Vite tappo foro di ispezione PMS sulla scatola del volano 30 Nm
Vite dispositivo di rotazione sul coperchio della distribuzione 25 Nm
Impianto di ali- Coperchio filtro principale del carburante sul modulo di fil- 25 Nm
mentazione traggio del carburante
Coperchio prefiltro carburante sul modulo di filtraggio del 15 Nm
carburante
Circuito dell'olio Tappo di scarico sulla coppa M 16 x 1,5 35 Nm
dell'olio (materiale sintetico)

2 Specifiche per i materiali di consumo Mercedes-Benz


Dati del motore 85

Coperchio del filtro olio sul modulo olio-liquido di raffredda- 50 Nm


mento
Impianto di raf- Cartuccia gel di silice sulla pompa del liquido di raffredda- 50 Nm
freddamento mento
Post-tratta- Scatola del filtro sul modulo pompa 80 Nm
mento dei gas di
scarico
Deumidificatore Cartuccia deumidificante sul deumidificatore aria 15 Nm
aria

Dati tecnici
Schema di serraggio coperchio
testata cilindri
Le viti del coperchio testata cilindri devono
essere serrate a fondo alla corretta coppia di
serraggio nella sequenza di seguito indicata.

Schema di serraggio motore 4R 1000

Schema di serraggio motore 6R1000


86
87
88