Sei sulla pagina 1di 2

SEGNI DI RICONOSCIMENTO

Dovevamo passare una settimana in una stanza d’albergo al

quarto piano. Una sera rientrando tardi avevamo

schiacciato il pulsante del terzo piano e, convinti di essere

al nostro, siamo andati dritti alla stanza. Ma la chiave non

andava, naturalmente! La volta dopo guardammo dei quadri

appesi alla parete e, uscendo dall’ascensore, quei quadri ci

rassicuravano che eravamo al piano giusto. Infatti i corridoi,

la disposizione delle camere, la tappezzeria era tutto uguale

da un piano all’altro.

Quante volte nella vita crediamo di trovarci in un posto per

poi accorgerci di esserci sbagliati! E’ bene avere dei punti

di riferimento precisi che confermano i nostri passi. Non so

se tu ne hai, ma io vorrei suggerirtene tre:

1. L’esistenza di Dio creatore e sovrano dell’universo. Egli

è il punto di partenza ed il punto di arrivo di tutto. Uno

sguardo in alto sarà sufficiente per renderci conto che Egli

ha in mano la situazione anche quando noi siamo smarriti.

2. L’amore di Cristo. Gesù ci ha dimostrato il suo immenso

amore morendo per noi alla croce. “Senza di me non potete


far nulla” (Giovanni 15:5). Cerca la Sua approvazione in

ciò che fai, cerca la Sua guida e la Sua faccia in preghiera.

3. La Parola di Dio. “Cielo e terra passeranno, ma le mie

parole non passeranno” (Marco 13:31). La Bibbia è la

Parola di Dio nella quale possiamo trovare una guida

infallibile per le nostre scelte e per la nostra vita. E anche

quando crederemo di esserci smarriti, possiamo afferrare

con fede le Sue preziose promesse confidando nella sua

grande fedeltà, sapendo che niente potrà “separarci

dall’amore di Dio che è in Cristo Gesù nostro Signore”

(Romani 8:39).

Dio, Gesù, la Bibbia: punti di riferimento che ci aiutano a

proseguire il cammino della vita. Fanne tesoro e non sarai

smarrito o confuso.