Sei sulla pagina 1di 2

PRONTO PIZZA

Due grandi occhioni spalancati fissano al di là del bancone

dove l’abile pizzaiolo svolge il suo lavoro nel preparare una

stupenda pizza. Il bambino è incantato nell’osservare le

mani dell’uomo mentre rotola la pasta, la sventola in aria

per poi riprenderla al volo ed infine cospargerla di salsa e

condimenti vari. L’impasto non si lamenta affatto, sembra

subire passivamente ogni gesto rassegnandosi alla prova

suprema, la prova del fuoco.

Mentre mio figlio ed io pregustavamo già il cibo e la serata,

i miei pensieri si immergevano nel profondo delle parole di

Dio al profeta Geremia:

“Ecco, quel che è l’argilla in mano al vasaio, voi lo siete

in mano mia...” (Geremia 18:6).

La mia vita è nelle mani di Dio come l’argilla in quelle del

vasaio o l’impasto in quelle del pizzaiolo. I vari problemi

che incontro, i vari “giri” che devo compiere, i vari

“condimenti” non sempre graditi che mi vengono sbattuti

addosso, le “prove del fuoco” a cui vengo sottoposto, fanno

parte di un piano ben preciso: il gradimento e la gioia finale

di Dio! E questo obiettivo giustifica più che

sufficientemente quanto devo sopportare ogni giorno.


So che questo discorso non a tutti piace. Viviamo in una

società che ci spinge a considerare buono e giusto quel che

soddisfa noi stessi, indipendentemente da quel che gli altri,

e tantomeno Dio, possano pensare a tal proposito.

Molti son pronti a litigare con Dio, ma sarebbe come se la

pasta della pizza si mettesse a contraddire il pizzaiolo!

Quel che conta è piacere a Dio in ciò che facciamo, siano

esse piccole o grandi cose, umili o importanti.

“La pizza è pronta!” gridò il cameriere riportandomi coi

piedi per terra. Ma tutta la serata mi ritornava in mente

l’inno:

“Il vasellaio tu sei Signor, io son l’argilla nelle Tue man

di me tu forma un vaso a onor,

secondo il tuo prezioso pian”.

La lezione del profeta Geremia è chiara: se al primo

tentativo il vaso non riesce, Dio può ricominciare daccapo!

In Cristo Gesù Egli ci offre nuova vita, un nuovo inizio ed

un nuovo obiettivo affinché la nostra vita possa essere

vissuta per piacere a Dio. Egli può modellarci secondo il

suo proposito, cioè renderci simili al Suo Figlio Gesù: lo ha

fatto con tanti, lo fa con me e desidera farlo anche con te.

Giuseppe Cappalonga