Sei sulla pagina 1di 9

Strumenti a percussione

Negli strumenti a percussione il suono è prodotto mettendo in


vibrazione una membrana o lo strumento stesso.
La vibrazione può essere provocata mediante:

- Percussione


- Scuotimento

- Raschiamento

Gli strumenti a percussione si classificano in:




- Membranofoni

- Idiofoni

I membranofoni producono il suono attraverso la vibrazione di una


membrana tesa su una cassa di risonanza.
Negli idiofoni il suono è prodotto facendo vibrare in vari modi il
materiale stesso con cui sono costruiti.


Ciascuna categoria si divide poi in due gruppi:

- suono determinato


- suono indeterminato
Gli strumenti a suono determinato producono suoni intonati, cioè
note musicali precise.
Gli strumenti a suono indeterminato hanno invece un intonazione
incerta, più simile a un rumore.

Membranofoni a suono determinato:


- I timpani




Membranofoni a suono indeterminato:

- Tamburo
 - Grancassa - Tamburello - Bonghi






Idiofoni a suono determinato:

Xilofono
 Vibrafono
 Celesta
 Campane tubolari

Hang drum

Idiofoni a suono indeterminato:

Piatti
 Triangolo
 Gong
 Legnetti
 Maracas



Wood block Campanacci Cabasa
 Shaker
 Nacchere

La Batteria:
La batteria è un insieme di strumenti a percussione (idiofoni e
membranofoni) usata nella musica leggera e jazz.
Generalmente viene suonata da un solo esecutore e fa parte della
sezione ritmica di un gruppo.

La batteria è composta da:


- Una grancassa (percossa per mezzo di un pedale)


- Un tamburo rullante


- Due o più tamburi “muti”


- Un timpano


- Una coppia di piatti “charleston” (azionati da un pedale)

- Alcuni piatti sospesi


Il materiale utilizzato maggiormente per la costruzione dei fusti è il
legno (acero, betulla, mogano, tiglio, bubinga, afromosia, noce,
amazoukè, faggio, bamboo). Il componente principe della batteria,
il rullante, può anche essere costruito in metallo (bronzo, acciaio,
alluminio, ottone). Più rare le batterie costruite in plexyglass
(acrilico trasparente e/o colorato). Alcuni batteristi aggiungono una
seconda cassa, o dei particolari pedali, suonando anche con il piede
sinistro; dei tom tom supplementari, altri piatti, tamburelli,
woodblock, campanacci, pad elettronici che riproducono suoni
campionati o altri strumenti della vasta collezione di accessori. I
batteristi solitamente suonano con le bacchette, ma possono usare
anche strumenti diversi come le spazzole, le mani, i multi-rod
(bacchette composte da fasci di legno) e i mallets (battenti).

Vi allego alcuni link youtube e qualche breve
spiegazione per approfondire ulteriormente alcuni degli
strumenti citati.

Il suono di alcuni idiofoni e membranofoni

https://www.youtube.com/watch?v=i4zjF8vdmpQ

I timpani:
https://www.youtube.com/watch?v=qI-av4DLj6A

Idiofoni a suono determinato: Xilofono, marimba ecc

https://www.youtube.com/watch?v=zeeYOBc3Mjc

Concerto per Timpani e percussioni

https://www.youtube.com/watch?v=ER1oEnvmM70
La celesta:

https://www.youtube.com/watch?v=u7WE_wbnrrE

La celesta è uno strumento musicale idiofono a percussione, di


aspetto simile a quello di un pianoforte verticale di piccole
dimensioni. Come il glockenspiel, è classificata anche nei
metallofoni, in quanto le lamelle che producono il suono sono di
metallo, a differenza di strumenti come lo xilofono dove le lamelle
sono in legno.
Il suono viene prodotto da alcune lamelle di metallo, intonate per
semitoni e sospese tramite un sistema di martelletti, ciascuna
provvista di cassa di risonanza e comandate da una tastiera, con lo
stesso sistema applicato al pianoforte e volte da una pedaliera.
Produce un suono ovattato, delicato e chiaro, richiamando i
campanelli. La sua estensione va dal Do3 al Do7. La notazione
corrisponde a un’ottava più sotto rispetto ai suoni realmente prodotti.

La batteria:

https://www.youtube.com/watch?v=k7JdUDiMfMU
Lo Hang drum:

https://www.youtube.com/watch?v=xk3BvNLeNgw

E’ un idiofono di metallo di invenzione recente. Lo hang è composto


da due semisfere appiattite in acciaio temprato che, unite, gli
conferiscono la tipica forma lenticolare. Ha un diametro di 53 cm ed
un'altezza di 24 cm. Nella parte superiore troviamo una
protuberanza centrale e sette piccole cavità laterali, la parte
inferiore è liscia con un'apertura al centro.
Queste sette cavità sono frutto del lavoro dell'artigiano che produce
una scala intonata ad una nota diversa per ogni strumento. Qualora la
nota di riferimento dovesse essere la stessa, la scala sarà diversa.
Essendo strumenti numerati in serie, la peculiarità sta nel fatto che
ogni scala non ha una sequenza fissa ma ognuno avrà una scala
musicale che differisce da tutti gli altri.
Viene suonato con il polso, il palmo e le dita delle mani. La
parola hang, nel dialetto di Berna, indica la mano.
Il suono è metallico ma, rispetto allo steel pan, risulta essere più
caldo e leggero. Generalmente viene suonato tenendolo appoggiato
sulle ginocchia, talvolta può anche essere utilizzato un supporto.


Infine varie percussioni da tutto il mondo (tablas dall’india,
congas dall’africa e percussioni varie):


https://www.youtube.com/watch?v=4aYMhm5hfm0

Potrebbero piacerti anche