Sei sulla pagina 1di 3

A determinare il cambiamento nella lingua generale.

Cambiamento centro sud, il gerundio fa riferimento ad un soggetto cioè ha flessione verbale


A castro laboreiro, variazione intonazione, l’accento nell’imperfetto non viene pronunciato come
se fosse parola sdrucciola e ma piana
Nord portogallo, non dove c’è il mirandes, viene usato il Vos
23.10.20
Portoghese non presenta forti variazioni, ma si presenta con variazioni non eccessive, nel caso.
Dobbiamo capire in cosa consistono le differenze, legate ai suoni che, data la posizione geografica,
alcuni sono omessi e altri no. Variazioni sono dette: dialetti (grammatiche). Quando ci si discosta
nei suoni e grammatica dalla norma. Mettiamo a confronto diverse grammatiche e non lingue.
Quando parliamo di lingua non parliamo di unico sistema ma di più periferiche (lingue interne).
Dialetti ci aiutano a capire evoluzione di lingua e di come essi si possono espandere e diventare
comune in tutte le zone. Si studiano per: dimostrare che non c’è omogeneità nella lingua ma
anche come la lingua può variare grazie ad essi.
1.
2. Nella zona di castro-laboreiro: variazione di intonazione perché nell’imperfetto l’accento, una
parola non sdrucciola ma piana.
3. Nel nord uso del pronome soggetto vos.

VARIAZIONE DIATOPICA
Riguarda il luogo, da luogo a luogo si registra una variazione. Il portogallo da quando è stata la
prima mappa geografica linguistica, si è occupato dello studio della varietà diatopica.

Variazione diatopica: riguarda un luogo. Da luogo a luogo si registra variazione. Portogallo da fine
1893, da quando pubblicata prima mappa geografica linguistica. Si è occupato di variazione
diatopica. Portoghese ha origini da lingua del nord del Portogallo (comprendeva Galizia). Si forma
Condado portugues. Galizia assimilata da corona castigliana. Galego-portoghese ha avuto
influenza del sud, e non poteva più chiamarsi così e quindi ha dato vita al portoghese. Ha avuto
influenza di castigliano. Uno è diventato galiziano e l’altro catalano. Sono lingue di insegnamento.
Galiziano è diventata lingua ufficiale in Galizia con il castigliano dagli anni ’90. Differenza tra galego
e portoghese? Incluso tra dialetti del nord. Per affermare differenza tra lingua portoghese e
galego.

CONDADO PORTUGUES, la galizia fu assorbita dalla corona castigliana, ponendo fine alla lingua
galego portugues scorporandosi in galego/galiziano e portoghese
Il galego ha subito l’influenza del castigliano, diventando dopo 30 anni lingua ufficiale a differenza
del portoghese che è stato da subito riconosciuto

Galego è un dialetto portoghese del nord

DIALETTO E LINGUE
Ci sono delle differenze, la prima fondamentale è quella semantica
La lingua è quella ufficiale, il dialetto è una variazione
Distinzione semantica, una lingua può comprendere vari dialetti ed un dialetto non una lingua
La lingua procede dal dialetto, la lingua ha un riconoscimento linguistico ed una norma/statuto a
differenza del dialetto.
Il dialetto può ottenere un riconoscimento e trasformarsi in lingua ma non viceversa
DIFFERISCONO PER Aspetto semantico, funzione sociale, statuto.
Il dialetto è una grammatica, periferica di una lingua.
A tracciare e segnare sulla cartina geografica linguistica fi sono delle lingue chiamate isoglosse,
indicando le variazioni che presenta una lingua, quando una variazione è di tipo fonetico questa
linea prende il nome di isofona(linea astratta non concreta che marca il limite geografico, ma non
la frontiera linguistica, dove quel fenomeno linguistico si verifica)
FRONTIERA LINGUISTICA linea che marca tutto il territorio portoghese
LIMITE GEOGRAFICO LINGUISTICO limiti interni

Differenza tra lingua e dialetto: dialetto è una periferica della lingua, è una grammatica. Lingua è
ufficiale, dialetto è variazione di essa. Esiste variazione semantica, una lingua può contenere vari
dialetti, ma non è possibile il contrario. La lingua procede dal dialetto. Una lingua è un sistema
linguistico che ha una norma. Il dialetto non ha riconoscimento, né norma. Il dialetto può avere
riconoscimenti e trasformarsi in lingua, ma non il contrario. Dialetto usato in situazioni informali,
lingua in formali. A segnare su cartina geografica linguistica ci sono linee: isoglosse; indicano le
variazioni di una lingua. Quando la variazione è di tipo fonetico diventa ISOFONA: è una linea
astratta che segna la zona, il limite geografico dove quel fenomeno linguistico si verifica. Marca
limite geografico ma NON FRONTIERA linguistica (marca tutto il territorio portoghese, se vai oltre è
oltre frontiera portoghese, sono in quella spagnola: cambi lingua). Limite geografico linguistico
all’interno del nostro territorio.

4 gruppi di dialetti: Azzore, Madeira, settentrionali ( in 2 gruppi), meridionale e centro sud. (vedi
min 33)
Dialetti galego( vedi diapositiva 7)

28 ottobre
Dividendoli in aree abbiamo i dialetti
-Settentrionali(zona alta e bassa)
-Centro meridionali(costa o zona interna)
-Insulari(azorre e madeira)
-a confine(galego)

IL DIALETTO GALIZIANO
Il dialetto galiziano ha un origine in comune con il galego portoghese, subendo l’influenza del
castigliano
-Betacismo: v→b che non há il portoghese
-alcune “tch”→”ch” e j→x (janela→xanela)
- inesistenza dei suoni nasali (cão→cao)
- minor fechamento vogais não acentuadas
-il galiziano non há il dittongo ei
-vocali chiuse

DIALETTI SETTENTRIONALI
Differenza principale, isofona punto di articolazione diverso dei fonemi s e z
NORD> apico alviolare, la lingua tocca la parte più posteriore
SUD> tocca i denti

 Transmontanos e Alto-Minhotos: 4 sibilantes diferentes na pronunciação, 2 apico alviolare e 2


dentale (“s” inicial, “s”, “ç”, “z”)
 Baixo-Minhotos, Durienses e Beirões: 2 sibilantes (ss=ç, s=z) → coser = cozer [kuzer]

Quella gente passa parte della sua vita in queste barchette dove si vende di tutto