Sei sulla pagina 1di 4

V) NERVO TRIGEMINO

1. Nucleo mesencefalico del nervo trigemino: nucleo SSG posto in posizione più dorsale nel mesencefalo,
innerva mm. masticatori, mimici ed estrinseci dellʼocchio.
2. Nucleo principale del nervo trigemino: nucleo SSG situato nel ponte, riceve informazioni relative alla
percezione fine del tatto, alla percezione delle vibrazioni e alcune informazioni propriocettive.
3. Nucleo spinale del nervo trigemino: nucleo SSG situato nel midollo allungato e nel midollo spinale (C1-3),
riceve informazioni relative alla percezione grossolana del tatto, al dolore e alla temperatura. Riceve le
stesse informazioni sensoriali da fibre dei nervi IX e X
4. Nucleo masticatorio: nucleo MS situato nel ponte, innerva i mm. del primo arco branchiale: mm.
masticatori, m. tensore del timpano, m. tensore del velo palatino, ventre anteriore del m. digastrico, m.
miloioideo.
D.
Emerge dal ponte a livello del peduncolo cerebellare medio; con le sue radici sensitiva e motoria (in
rapporto di 22:1), che ne costituiscono il tronco, il nervo decorre verso l'apice della parte petrosa dell'osso
temporale dove, a livello dell'impronta del ganglio semilunare di Gasser, è situato appunto il ganglio SSG (o.
reale delle fibre sensitive) del trigemino. Il nervo si divide quindi in tre branche terminali: il nervo oftalmico,
il nervo mascellare e il nervo mandibolare.

V1) N. Oftalmico
Fibre
-innervazione SSG della faccia (fronte, palpebre superiori, dorso del naso), parte della dura madre,
orbita e suo contenuto, parte della mucosa della cavità nasale e seni paranasali
D.
Entra nell'orbita passando attraverso la fessura orbitale superiore; alcuni dei suoi rami si continuano verso
la regione della fronte.
R.
1) Nervo lacrimale: decorre lungo il m. retto laterale in direzione della ghiandola lacrimale, riceve un ramo
comunicante dal nervo zigomatico, che apporta fibre parasimpatiche alla ghiandola lacrimale. Innerva la
cute della parte laterale della palpebra e la porzione adiacente della congiuntiva
2) Nervo frontale: decorre tra il periostio dellʼorbita e il muscolo elevatore della palpebra superiore. Dà vari
rami:
1. Nervo sopratrocleare: innerva la cute e la congiuntiva della parte mediale della palpebra e la cute della
fronte.
2. Nervo sopraorbitale che dà:
- Ramo mediale: esce dall'orbita attraverso lʼincisura frontale, innerva la cute della palpebra superiore
e della fronte
- Ramo laterale: esce dall'orbita attraverso l'incisura sopraorbitale, innerva la cute della palpebra
superiore e della fronte
3) Nervo naso-ciliare: decorre dalla parte laterale dellʼorbita alla sua parte mediale. Dà origine a:
1. Ramo comunicante con il ganglio ciliare: trasporta fibre sensitive destinate al bulbo oculare, che
attraversano il ganglio ciliare e si continuano in seguito come nervi ciliari brevi diretti al bulbo oculare.
2. Nervi ciliari lunghi: innervazione sensitiva del bulbo oculare
3. Nervo etmoidale posteriore: esce dall'orbita attraverso il foro etmoidale posteriore e il canale omonimo.
4. Nervo etmoidale anteriore: esce dall'orbita attraverso il foro etmoidale anteriore, decorre attraverso il
canale omonimo, infine attraversa la lamina cribrosa per raggiungere la cavità nasale. Innervazione
sensitiva del seno frontale, della parte anteriore della mucosa nasale e della cute del dorso e dell'apice del
naso
5. Nervo infratrocleare: ramo terminale del nervo oftalmico, innervazione SSG della parte mediale di
entrambe le e della congiuntiva adiacente.

V2) N.Mascellare
Fibre
Innervazìone SSG della parte intermedia della faccia (palpebra inferiore, labbro superiore, ala del naso e
parte superiore della guancia), dei denti dell'arcata mascellare e di parte delle mucose nasale, orale e
rinofaringea.
D.
Passa attraverso il foro rotondo per raggiungere la fossa pterigo-palatina; si ramifica a livello del ganglio
pterigopalatino.

R.
1) Nervo zigomatico: raggiunge l'orbita passando attraverso la fessura orbitaria inferiore e decorre sulla
parete inferiore dell'orbita; entra nel foro zigomatico-orbitaie e si ramifica all'interno dell'osso zigomatico
in:
1. Ramo zigomatico-faciale: raggiunge la parte laterale superiore della guancia attraverso il foro zigomatico-
faciale, innerva la cute della regione zigomatica.
2. Ramo zigomatico-temporale: raggiunge la fossa temporale passando attraverso il foro zigomatico-
temporale, innerva la cute della regione temporale
2) Nervo infraorbitale: entra nell'orbita attraverso la fessura orbitaria inferiore, decorre nel solco
infraorbitale e infine si impegna nel canale infraorbitale; esce dal canale infraorbitale attraverso il foro
infraorbitale per raggiungere la superficie anteriore dell'osso mascellare, dove si divide nei seguenti rami:
1. Rami palpebrali inferiori (rami palpebra/es inferiores)
- innervano la cute e la congiuntiva della palpebra inferiore
2. Rami labiali superiori (rami Iabiales superiores) -- innervano la cute del labbro superiore
e la parte adiacente di mucosa del vestibolo della bocca
3. Rami nasali esterni (rami nasa/es exterm') - innervano la cute dell'ala del naso
4. Rami nasali interni (rami nasa/es interni) — innervano la mucosa dei vestibolo del naso
3) Rami alveolari superiori posteriori: si portano verso la tuberosità mascellare ed entrano nei fori alveolari,
quindi decorrono nei canali alveolari per raggiungere i denti mascellari posteriori. Comprendono:
1. Rami dentali superiori (rami dentales superiores)
— innervano i denti dellʼarcata mascellare
2. Rami gengivali superiori (rami gingivales superiores) — innervano la gengiva adiacente.
4) Rami alveolari superiori anteriori e ramo alveolare superiore medio
— originano a livello del canale e del solco infraorbitale
1. Rami dentali superiori (rami dentales superiores)
— innervano i denti restanti dell'arcata mascellare
2. Rami gengiva" superiori (rami gingivales superiores) - innervano la gengiva adiacente
5) Rami nasali posteriori (rami nasa/es posteriores)
— innervano i due terzi posteriori della mucosa nasale
6) Nervo palatino maggiore (nervus palot7'nus major) e nervi palatini minori
(nervi palatini minores) — innervano la mucosa del palato duro e del palato molle
7) Nervo faringeo (nervus pharyngeus) — innerva la mucosa del rinofaringe

V3) N. Mandibolare
Fibre
Innervazione SSG della cute della parte inferiore della faccia (labro inferiore, parte della guancia, mento),
denti dell'arcata mandibolare, parte della mucosa orale.
Innervazione MS di 8 muscoli: 4 mm. mastictori, ventre anteriore del digastrico, m. miloioideo, tensore del
velo palatino, m. tensore del timpano.

D.
Attraversa il foro ovale per raggiungere la fossa infratemporalea livello della quale originano i rami
terminali.
Sul lato mediale del nervo si trova il ganglio otico
> Rami MS
1 Rami temporali profondi (nervi tempora/es profundi) — innervano il muscolo temporale
2 Nervi pterigoidei interno ed esterno (o mediale e laterale) (nervus pterygoideus media/is et latero/is) —
innervano i muscoli pterigoidei
interno ed esterno
3 Nervo masseterino (nervus massetericus) — innerva il muscolo massetere
4 Nervo milo-joideo (nervus mylohyoìdeus) — innerva il muscolo milo-joideo e il ventre anteriore del
digastrico
5 Rami per i muscoli tensore del velo palatino e tensore del timpano
> Rami SSG
1) Ramo meningeo (ramus meningeus) — innerva le meningi della fossa cranica media
2) Nervo buccale (nervus buccalis) — innerva la cute della faccia e la parte adiacente di mucosa orale
3) Nervo amicale-temporale (nervus auricu/otemporalis) — innerva parte del padiglione auricolare e la cute
della regione temporale
—forma un'ansa attorno allʼarteria meningea media
4) Nervo alveolare inferiore (nervus alveolaris inferior) - innerva | denn, la gengiva e la mucosa orale
- decorre attraverso il foro e il canale mandibolare
1. Nervo mentale (nervus menta/is) - ramo terminale, che emerge dal foro mentale
— innerva la cute che riveste il corpo della mandibola
5) Nervo linguale: fornisce innervazione SSG ai 2/3 anteriori della lingua.
1. Corda del timpano: ramo del n. faciale contenente fibre EV parasimpatiche e SSS(gustative), si unisce al
n. linguale per raggiungere il ganglio sottomandibolare (ganglio parasimpatico del n. facciale) e la lingua.
NERVI CRANICI
COMPOSIZIONE O. REALE O. APPARENTE FORO D’USCITA CRANIO
I S. somatica speciale Epitelio olfattivo Bulbo olfattivo Fori della lamina cribrosa
dell’etmoide
II S. somatica speciale Strato gangliare della Chiasma ottico Foro ottico
retina
III M. somatica Nucleo dell’oclomotore Fossa interpeduncolare Fessura orbitaria superiore
M. viscerale (parasimp) Nucleo di Edinger-
Westphal
IV M. somatica Nucleo del trocleare Superficie dorsale del Fessura orbitaria superiore
mesencefalo
V M. somatica Nucleo masticatorio Superficie ventrale del 1° branca fess. orbitaria
S. somatica generale Ganglio semilunare del ponte sup.
Gasser 2° branca foro rotondo
S. somatica generale Nucleo mesencefalico 3° branca foro ovale
VI M. somatica Nucleo dell’abducente Solco bulbopontino Fessura orbitaria superiore
VII M. somatica Nucleo del faciale Fossetta sopraolivare del Meato acustico interno
M. viscerale (parasimp) Nucleo muconasolacrimale bulbo
M. viscerale (parasimp) Nucleo salivatorio superior
S. somatica speciale Ganglio genicolato
VII S. somatica speciale Ganglio vestibolare Fossetta retrolivare del Meato acustico interno
I vestibolare bulbo
S. somatica speciale Ganglio spirale
cocleare
IX M. somatica Nucleo ambiguo Solco laterale posteriore Foro giugulare
M. viscerale (parasimp) Nucleo salivatorio inferiore del bulbo
S. viscerale Ganglio petroso
S. somatica generale Ganglio superiore
S. somatica speciale Nucleo gustativo
X M. somatica Nucleo ambiguo Solco laterale posteriore Foro giugulare
M. viscerale (parasimp) Nucleo motore dorsale del bulbo
S. viscerale Ganglio nodoso
S. somatica generale Ganglio giugulare
S. somatica speciale Nucleo gustativo
XI M. somatica Nucleo dell’accessorio Cordone laterale del MS Foro giugulare
XII M. somatica Nucleo dell’ipoglosso Solco anterolaterale del Canale dell’ipoglosso
bulbo