Sei sulla pagina 1di 4

Corso Regionale Ricostruzione Unghie

Novembre 2020/Marzo 2021

PROCEDURA DI AVVIAMENTO ATTIVITA’


COMMERCIALE
-QUALI SONO LE FASI INIZIALI PER APRIRE UN’AZIENDA-

Allieva : Sara Francardi


Docenti : Luana De Sante
Teresa Carbone
Aprire un’azienda è un processo che richiede molta attenzione da parte dell’imprenditore , il quale
deve assicurarsi che l’attività che intende avviare possa essere in grado di generare utili e profitti,
quindi redditizia.
Ma quale iter bisogna seguire per avviare un’attività commerciale di successo ?
Di seguito cercheremo di analizzare le fasi iniziali attraverso il quale l’imprenditore , partendo da
un’idea , mette in atto la realizzazione della stessa e della sua impresa

1. VALIDARE L’IDEA
Una volta che l’imprenditore avrà deciso su quale campo lavorare , dovrà convalidare la sua
idea e verificare se è effettivamente possibile realizzarla e svilupparla. Come prima cosa si
procederà ad un’indagine di mercato, in modo da conformare il prodotto finale alla richiesta
della clientela . L’imprenditore cercherà di capire quale sia la zona/quartiere più adatto e quali
potrebbero essere i fornitori migliori in base alle proprie esigenze e al rapporto qualità prezzo.
E’ questo il momento di stabilire i costi generali dell’azienda , un budget limite che comprenda
affitto del locale (con specifiche verifiche degli impianti a norma , rispetto delle normative di
sicurezze, locali abitabili ed agibili ecc..), arredamenti interni e fornitura iniziale; in caso di
necessità ci si rivolgerà alla propria banca per eventuali prestiti o finanziamenti.

2. SCEGLIERE IL TIPO DI SOCIETA’


A questo punto, convalidata l’idea iniziale , occorre trovare dei soci per metterla in atto e
scegliere quindi la forma giuridica più adatta alle proprie esigenze.
Si può optare anche per un modello di società individuale qualora l’azienda sia di
dimensioni ridotte ; in questo caso sarebbe gestito tutto da un unico proprietario ,
amministrazione e contabilità inclusi

3. STABILIRE BUSINESS PLAN E STATEGIA DI ACQUISIZIONE CLIENTI


La nostra azienda sta iniziando a prendere forma ; adesso bisogna pensare alla strategia di
marketing più adatta a pubblicizzarla .
Ad oggi non c’è mezzo migliore del web ; grazie ai social media e ad un buon sito web ,
abbiamo la possibilità di far conoscere la nostra azienda su larga scala. E’ importante tenere
sempre conto del target a cui ci si rivolge e di conseguenza stabilire il canale più adatto per
comunicarvi. E’ il momento di scegliere il nome dell’attività , che sia accattivante e che possa
attirare più clientela possibile ; in questa fase sarebbe opportuno ideare possibili promozioni
da proporre al consumatore subito dopo l’inaugurazione e l’apertura del locale.

4. ITER BUROCRATICO
Arrivati a questo punto la nostra attività ha tutte le carte in regola e i requisiti necessari per
poter essere realizzata . Naturalmente , prima di inaugurarla , occorre che sia tutto conforme
alla legge. A seconda della forma giuridica scelta , ci sono delle procedure burocratiche da
rispettare ; in questo caso esaminiamo quelle di un’attività commerciale come un negozio
nails-ricostruzione unghie :

-apertura della partita IVA (con rilascio da parte dell’Agenzia delle Entrate del numero di
riconoscimento attività)
- iscrizione al registro delle imprese (Per quanto riguarda l’iscrizione alla sezione
ordinaria, bisogna presentare una domanda apposita e i documenti richiesti.
La domanda va presentata trasmettendola per via telematica con la firma digitale .
Presentata la domanda, l’ufficio incaricato dell’accettazione verifica se la sottoscrizione è
autentica, se il modello di domanda è stato compilato correttamente e nel rispetto della
legge, se la documentazione allegata è completa; Se la domanda è completa e corretta, si
procede all’iscrizione e quindi all’inserimento nella pratica del numero dell’iscrizione nel
Registro delle Imprese e dei dati contenuti nella domanda. Il numero di iscrizione nel
Registro delle Imprese è attribuito dalla Camera di Commercio e corrisponde al codice
fiscale contenuto nei certificati di iscrizione al Registro delle Imprese)
-comunicazione degli atti alla camera di commercio e compilazione del modulo SCIA –
segnalazione certificata inizio attività , una sorta di autocertificazione che deve comprendere
:
dati anagrafici del titolare (nome, cognome, codice fiscale, indirizzo, ecc.)
dati ditta (nome, partita IVA, codice fiscale, indirizzo, ecc.)
dati del procuratore/delegato
data di inizio

Una volta sistemate tutte le pratiche siamo pronti per l’inaugurazione , in bocca al lupo!

Grazie per l’attenzione


Sara Francardi