Sei sulla pagina 1di 4

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE,

PROGRAMMA DEL CORSO DI ANALISI MATEMATICA II


(A-L)
ANNO ACCADEMICO 2019-2020
(PROF. D. PUGLISI)

Successioni di Funzioni Successioni di funzioni. Convergenza puntuale. Con-


vergenza uniforme. Criterio di Cauchy. Condizione necessaria e sufficiente per la
convergenza uniforme. Teorema di limitatezza per la funzione limite. Teorema di
continuità per la funzione limite. Esempio di successione di funzione definita su un
compatto, convergente puntualmente ma non uniformemente ad una funzione con-
tinua. Teorema del Dini. Teorema di Riemann-integrabilità per la funzione limite e
passaggio al limite sotto il segno di integrale. Condizione sufficiente per l’ uniforme
convergenza attraverso la succcessione delle derivate. Teorema dello scambio dei
limiti. Teorema di passaggio al limite sotto il segno di integrale definito. Teorema
di Polya.
Serie di Funzioni. Definizione di serie di funzione. Convergenza puntuale.
Convergenza uniforme. Convergenza totale. Confronto fra le varie convergenze.
Condizione caratteristica per la convergenza totale. Teorema di continuità per
serie di funzioni. Teorema di integrazione per serie. Teorema di derivazione per
serie. Teorema del Dini per serie di funzioni. Criterio di Cauchy per convergenza
uniforme di una serie di funzioni. Esempi sul calcolo della funzione somma di
una serie convergente. Serie di potenze. Raggio di convergenza di una serie di
potenze. Lemma sull’assoluta e totale convergenza di una serie di potenze. Teorema
descrittivo sulla convergenza assoluta e totale attraverso il raggio di convergenza.
Teoremi sul calcolo del raggio di convergenza attraverso il corollario del criterio
della radice n-esima e rapporto. Teorema di Abel. Teorema di derivazione di una
serie di potenze. Definizione di serie di Taylor/McLaurin. Funzione analitica in
un punto (o sviluppabilità in serie di Taylor). Condizioni sufficienti affinchè una
funzione di classe C 1 sia analitica. Teorema di Berstein.
Richiami su spazi metrici. Insiemi aperti e chiusi in uno spazio metrico.
Punto di accumulazione e isolato. Chiusura di un insieme. Insiemi compatti.
Teorema di Heine-Borel su Rn . Metriche equivalenti. Metriche classiche su Rn .
Disuguaglianza di Cauchy-Schwartz. Disuguaglianza triangolare per la metrica eu-
clidea. Disuguaglianza di Holder-Riesz e di Minkowski. Successioni convergenti
in spazi metrici. Successioni di Cauchy in spazi metrici. Spazi metrici completi.
Spazi normati. Spazi di Banach. Definizione di funzioni convergenti (e diver-
genti) tra spazi normati. Limiti di funzione tra spazi normati. Teorema ponte
tra limiti di funzioni e limiti di successione. Teorema di composizione tra limiti
di funzioni. Teorema sulle restrizioni di limiti di funzioni. Continuità di funzioni
tra spazi metrici. Teorema di Weiestrass per esistenza di massimi e minimi as-
soluti. Funzioni uniformemente continue. Funzioni lipschitziane. Confronto fra

.
1
2 ANALISI II, CORSO (A-L)

questi concetti. Teorema di Heine-Cantor. Funzioni coercive. Funzioni coercive e


continue in un chiuso di Rn . Definizione di derivata direzionale e derivate parziali
(rispetto a una variabile). Esempio di funzione dotata di derivata rispetto a una
qualunque direzione in un punto ma non continua in quel punto. Operatori lineari e
continui tra spazi normati. Condizione di equivalenza affinchè un operatore lineare
sia continuo. Definizione dello spazio L(X, Y ) e norma associata. Di↵erenziabilità.
Ogni funzione di↵erenziabile in un punto è continua in quel punto. Ogni funzione
di↵erenziabile ammette derivate direzionali e formula del di↵erenziale. Gradiente,
matrice Jacobiana e di una funzione e significato. Teorema del di↵erenziale totale.

Estremi relativi. Teorema sulla derivata direzionale e di di↵erenziazione di


funzioni composte. Derivate e di↵erenziale di ordine superiore. Funzione di classe
C k . Massimi e minimi relativi per funzioni a più variabili. Forme quadratiche
su Rn . Forme quadratiche definite (risp. semi-definite) positive e negative. Con-
dizione caratteristica affinchè una forma quadratica simmetrica sia definita positiva
attraverso gli autovalori e disuguaglianza caratteristica. Forma quadratica hessiana.
Teorema di Schwarz. Formula di Taylor col resto di Peano. Massimi e minimi rel-
ativi sulle restrizioni. Punti stazionari. Teorema di Fermat. Due Teoremi per lo
studio di massimi, minimi e punti di sella attraverso le forme quadratiche hessiane.
Teorema per lo studio della positività o meno di forme quadratiche simmetriche
attraverso i determinanti delle matrici principali. Studio di massimi e minimi rela-
tivi.
Funzioni implicite. Definizione di funzione implicita. Teorema del Dini (scalare
e vettoriale) sull’ esistenza, continuità e unicità della funzione implicita. Teorema
del Dini sulla derivabilità della funzione implicita. Calcolo della retta tangente di
una curva piana in un punto attraverso la funzione implicita. Teorema di invert-
ibilità locale. Estremi vincolati. Teorema sui moltiplicatori di Lagrange. Funzione
Lagrangiana. Teorema per determinare estremi vincolati attraverso la funzione
Lagrangiana.
Metodi risolutivi di alcuni tipi di equazioni di↵erenziali. Equazioni dif-
ferenziali a variabili separate. Definizione di soluzione. Soluzioni di primo, secondo
e terzo tipo. Equazioni di↵erenziali lineare di primo ordine. Definizione di soluzione.
Proprietà di soluzione in grande. Equazione omogenea associata. Soluzione parti-
colare attraverso il metodo delle variazioni delle costanti di Lagrange. Metodo per
determinare tutte le soluzioni. Equazioni di↵erenziali lineare di ordine n a coeffici-
enti costanti. Definizione di soluzione. Proprietà di soluzione in grande. Equazione
omogenea associata. Soluzioni dell’omogenea associata attraverso polinomio carat-
teristico. Soluzione particolare attraverso il metodo delle variazioni delle costanti
di Lagrange. Metodo per determinare tutte le soluzioni. Equazioni di↵erenziali di
Bernoulli di primo ordine. Definizione di soluzione. Proprietà di soluzione in pic-
colo. Metodo risolutivo per determinare tutte le soluzioni. Equazioni di↵erenziali di
tipo omogeneo (o di Manfredi) di primo ordine. Definizione di soluzione. Proprietà
di soluzione in piccolo. Metodo risolutivo per determinare tutte le soluzioni. Teo-
rema di Banach-Caccioppoli. Equazioni di↵erenziali ordinarie di ordine n e sistemi
di equazioni di↵erenziali. Definizione di soluzione. Proprietà di soluzione in pic-
colo. Problema di Cauchy. Equazione di Volterra. Teorema di esistenza e unicità di
soluzioni in piccolo. Teorema di Peano. Teorema di esistenza in grande. Teorema
di unicità del problema di Cauchy lineare. Wronskiano. Lemma per le soluzioni
ANALISI II, CORSO (A-L) 3

all’equazione omogenea linearmente indipendenti. Teorema sulla dimensione dello


spazio di soluzione dell’equazione omogenea associata. Teorema sull’insieme di
soluzioni di una equazione (o sistema) lineare di qualunque ordine. Metodi riso-
lutivi per sistemi di equazioni di↵erenziali di primo ordine a coefficienti costante.
Matrice esponenziale. Teorema di Putzer.
Teoria della misura di Lebesgue. Rettangoloidi semiaperti in Rn . Definizione
della misura di Lebesgue di un rettangolide. Plurirettangolo in Rn . Definizione della
misura di Lebesgue di un plurirettangolo. Definizione della misura di Lebesgue di
un aperto non vuoto e limitato con l’ausilio dei plurirettangoli. Definizione della
misura di Lebesgue di un chiuso non vuoto e limitato. Definizione di insieme lim-
itato di Rn misurabile secondo Lebesgue. Definizione di insieme generico di Rn
misurabile secondo Lebesgue. Proprietà della misura di Lebesgue: (1) Finita addi-
tività. (2) Sottratività. (3) Monotonia. (4) Modularità. (5) Finita sub-additività.
(6) -addtività. (7) -subaddtività. (8) Continuità verso il basso. (9) Conti-
nuità verso l’alto. (10) Invarianza per traslazione. Esempio (Vitali): esempio di
insieme non misurabile secondo Lebesgue. Definizione di -algebra. -algebra di
Borel (o boreliani). Teorema di decomposizione di Borel degli insiemi Lebesgue
misurabili. Funzioni misurabili. Prolungamento banale. Operazioni di funzioni
misurabili (combinazione lineare, inf p fp e supp fp ). Convergenza quasi ovunque
e quasi uniformemente. Ogni funzione limite-quasi ovunque di una successione di
funzioni misurabili misurabile. Convergenza quasi uniforme implica convergenza
quasi ovunque. Teorema di Severini-Egoro↵. Funzioni semplici. Ogni funzione
misurabile pu essere approssimata (quasi ovunque) attraverso una successione non
decrescente di funzioni semplici. Definizione di integrale di Lebesgue. Confronto
con l’integrale di Riemann: ogni funzione Riemann integrabile integrabile secondo
Lebesgue. Non vale il viceversa (Esempio). Teorema di Lebesgue-Vitali. Teorema
della convergenza dominata di Lebesgue. Teorema di Beppo-Levi. Teorema di
Tonelli. Teorema di Fubini. Formula di integrazione per sezione. Formula di inte-
grazione per proiezione. Definizione di di↵eomorfismo. Teorema di cambiamento
di variabile.
Curve in Rn . Definizioni equivalenti di spazi metrici connessi. Spazi metrici
connessi per archi. Insiemi in spazi normati connessi per spezzate. Ogni connesso
per segmenti è connesso per spezzate. Ogni connesso per spezzate è connesso per
archi. Ogni connesso per archi è connesso. Ogni aperto in uno spazio normato è
connesso se e solo se è connesso per spezzate. Teorema dell’esistenza degli zeri per
funzioni a più variabili. Teorema del gradiente nullo. variabili. Teorema del gra-
diente nullo. Definizione di cammino o curva in Rn , curva semplice, punto iniziale
e finale di una curva, rappresentazione parametrica e relazione di ammissibilit tra
cammini, sostegno o traiettoria di un curva. Cammino aperto e chiuso, cammino
regolare e regolare a tratti. Se due curve (entrambe aperte o chiuse) hanno lo
stesso sostegno allora sono uguali. Curve rettificabili e definizione di lunghezza di
una curva semplice. Curve regolari. Ogni curva regolare è rettificabile e formula
della lunghezza di una curva. Formula per la lunghezza del grafico di una funzione
reale a variabile reale. Ascissa curvilinea. Integrale curvilineo di una funzione.
Proprietà. Forme di↵erenziali associati ad un campo vettoriale. Interale curvilineo
di una forma di↵erenziale. Proprietà. Definizione di forma di↵erenziale esatta.
Primitiva di una forma di↵erenziale. Integrale curvilineo di una forma di↵erenziale
esatta. Forma di↵erenziale chiusa. Ogni forma di↵erenziale esatta è chiusa ma non
4 ANALISI II, CORSO (A-L)

vale il viceversa. Insieme stellato. Ogni forma di↵erenziale chiusa in un insieme


stellato e aperto è esatta. Teorema caratteristico affinchè una forma di↵erenziale
sia esatta attraverso integrali curvilinee. Domini del piano. Primo teorema di Jor-
dan per domini limitati del piano. Secondo teorema di Jordan (per l’esattezza di
una forma di↵erenziale). Insiemi semplicemente connessi. Condizione necessaria e
sufficiente affinchè una forma di↵erenziale sia esatta su insiemi semplicemente con-
nessi. Teorema di Gauss-Green. Formula per il calcolo della misura di un dominio
piano regolare.

N.B. Di alcuni argomenti possono essere omesse le dimostrazioni.

Testi consigliati
1) G. Emmanuele - Analisi Matematica 2 vol.1. Pitagora Editore 2018.
2) N. Fusco, P. Marcellini, C. Sbordone - Analisi Matematica 2, Liguori Edi-
tori, 2016.
3) C. Pagani, S. Salsa - Analisi Matematica 2, Zanichelli Editore 2016.
4) P. Marcellini, C. Sbordone - Esercizi di Matematica vol. 2, Liguori Editore,
2009.
5) S. Salsa, A. Squellati - Esercizi di Analisi Matematica 2, Zanichelli Editore,
2011.