Sei sulla pagina 1di 159

www.insegnamentisegreti.

com 1
“Non faccio film primariamente per i bambini. Li faccio per il bambino in
ciascuno di noi, sia che abbiamo sei o sessant'anni.
Lo chiamo l'innocenza del bambino.
Anche la persona peggiore ha l'innocenza, seppure è probabilmente
profondamente seppellita.
Nel mio lavoro cerco di raggiungere e di parlare a quella innocenza,
mostrandole il divertimento e la gioia di vivere; mostrandole che il ridere è
salutare; mostrandole che la specie umana, nonostante sia a volte felicemente
ridicola, sta ancora cercando di raggiungere le stelle.”

Walt Disney

© NatAliash
Tutti i diritti riservati

www.insegnamentisegreti.com 2
INDICE

Prefazione............................................................. 5

Introduzione di Aljaž............................................... 7

Introduzione di Natalia............................................ 9

Avviso importante.................................................. 22

Cosa Sono i Codici Disney....................................... 24

I Codici Principali nei film Disney.............................. 36

Il Ruolo della Principessa........................................ 42

Il Ruolo del Principe............................................... 47

Il Simbolo del Castello............................................ 52

Il Ruolo delle Regine Cattive e del Male..................... 57

L'Attivatore Emozionale per Eccellenza...................... 63

Breve riassunto dei Codici........................................ 72

Introduzione all'Interpretazione Libera....................... 76

L'Interpretazione Libera di Biancaneve....................... 79

Domande Frequenti............................................... 136

www.insegnamentisegreti.com 3
Conclusione.......................................................... 143

Messaggi Subliminali in Disney?............................... 147

Ringraziamenti di Natalia........................................ 154

BONUS:Tecnica di Rigenerazione in 5 min................. 156

Bibliografia........................................................... 159

www.insegnamentisegreti.com 4
Prefazione

Dopo aver visto un film di Walt Disney magari solo per accompagnare i

nipotini, esci commosso.

Non sai di preciso il perchè, ma quella favola nel suo complesso o qualche

situazione in essa contenuta, o la musica, o il sempre uguale felice epilogo

toccano qualche corda, fanno vibrare il tuo essere più intimo e gli occhi

brillano di qualche lacrima che forse non ti permetti neppure di far

scendere.

.
La Zona del Risveglio, il libro di Aljaž e Natalia Vavpetič, ti spiega il perchè

del tuo turbamento. Ti spiega il messaggio sempre uguale della vita,

dell'anima che cerca la sua evoluzione e ti accompagna passo dopo passo,

parallelamente allo sviluppo della storia, a conoscere te spesso attraverso

le emozioni che in te vengono suscitate. Un bel viaggio! Grazie amici.

La storia di Biancaneve che qui viene sviscerata, mi ha portato diverse

sorprese. Il ruolo dei nanetti, cui non avrei mai prestato attenzione, ma

soprattutto lo scoprire che cosa c'è che mi commuove sempre nel finale...

www.insegnamentisegreti.com 5
.

Non lo svelo, ma vi invito a leggere per scoprirlo da voi!

Flavia Segnan

Presidente dell'Associazione Culturale Delfino Blu

www.insegnamentisegreti.com 6
Introduzione di Aljaž

Caro lettore, non preoccuparti se questa nuova scoperta ti sembrerà strana

e sconvolgente. Anch'io all’inizio ero un po’ perplesso: cosa ci poteva essere

di così importante dentro un film per bambini? Fortunatamente, poco dopo,

non solo sono rimasto a bocca aperta come un merluzzo, ma mi sono

cimentato per più di sette anni a convincere Natalia, affinchè si occupasse

della divulgazione del codice.

Col passare del tempo, durante ogni visione di un film Disney interpretato

con questa chiave di lettura, ho vissuto sempre più regolarmente momenti

di commozione ed intensi collegamenti col cuore, così profondi da non

lasciarmi alcun dubbio sulla validità dei contenuti. Ancor oggi mi succede,

ad esempio, che se pur rivedo uno di questi film, per la trentesima volta,

non perdo mai l'occasione di entrare in contatto con la Zona del Risveglio e

di riempire la mia anima con profonda gioia e gratitudine. Ho fermamente

creduto che condividere questa meraviglia col mondo fosse un'idea

www.insegnamentisegreti.com 7
meritevole da divulgare, ed ecco quindi perché ho cercato di spingere

amorevolmente mia moglie a scrivere qualcosa su questo argomento.

Ti invito a prendere questa esperienza come un percorso, e vedrai che man

mano, il codice ti rivelerà sempre di più ciò di cui hai bisogno di vedere,

comprendere e di vivere. Più volte rivedi i film o rivisiti i parchi Disney

usando il codice, più profonda e irrepitibile diventerà la tua esperienza. Sii

paziente e concediti il tempo per lasciarti ricollegare con la profondità del

tuo essere, poiché il codice rispolvererà dolcemente ciò che ostruisce il

contatto con la Zona del Risveglio.

La mia sola speranza è che tu possa permetterti di accettare, magari solo

per un attimo fuggente, l’amore, la saggezza e la gioia che passano

attraverso questi codici, e che tutto ciò possa nutrirti corpo, mente e anima

come hanno nutrito me, e magari anche di più.

Benvenuto nell'opportunità di crescere e di emozionarci insieme al genio e

all'intuito di Walt, e a tutta la Vita che ha lavorato attraverso di lui e

attraverso tutti i suoi eccezionali collaboratori.

www.insegnamentisegreti.com 8
“Noi tutti guardiamo la Verità da punti di vista differenti, che variano
secondo la nostra nascita, la nostra istruzione, il nostro ambiente. Tutti
fissiamo lo sguardo sulla Verità, cercando di coglierne quanto più ci
permettono le nostre circostanze: la coloriamo dei nostri sentimenti, la
comprendiamo col nostro intelletto, la afferriamo con la nostra Anima.
Sappiamo della Verità solo quel tanto che di essa possiamo contenere e
comprendere. E’ questo che rende diverso un uomo da un altro e che talvolta
dà luogo a idee contraddittorie. Eppure noi tutti apparteniamo alla stessa
Grande Universale Verità”.
Swami Vivekananda

Introduzione di Natalia

Per correttezza devo dire che questo testo non è farina del mio sacco, nel

senso che, non ho inventato io quello che c’è qui dentro. Io ho solamente

riferito ciò che mi è arrivato all'improvviso tanti anni fa, con l’impeto e tutte

le caratteristiche di una folgorazione. Accadde in un momento in cui ero

tranquilla, serena, vigile e perfettamente sveglia, ma lontana mille miglia

www.insegnamentisegreti.com 9
da ciò che ebbi modo di verificare in seguito. In qualche modo accadde

come nel film di Matrix, quando Trinity si trova a pilotare un elicottero

mediante l'acquisizione istantanea delle istruzioni e delle capacità per farlo.

ZZZZZZZZAAP! Che rimasi sbigottita e sconvolta è dir poco.

Dopo il primo momento di sorpresa capii comunque che tutto ciò che di

punto in bianco aveva attraversato la mia mente, pur non avendo indizi

sulla sua provenienza, era riconducibile ad elementi di grande verità e

poteva essere di incredibile utilità per chiunque. Mi riservai di studiare

meglio l'argomento, e dopo averlo fatto confrontando e verificando ogni

passo per oltre dieci anni, compresi che tutti i messaggi in codice dei film

disneyani (in seguito da noi rinominati come il codice Disney) erano

incredibilmente e sorprendentemente veri, facilmente applicabili da

chiunque alla vita di ogni giorno, interessanti e così toccanti da poter

letteralmente cambiare la vita della gente.

Passavano gli anni, ma ogni tanto la mia mente razionale tornava ad

arzigogolare sull'argomento chiedendosi come fosse possibile una cosa del

genere, quando un pomeriggio all'improvviso, visualizzai una cosa che mi

lasciò nuovamente esterrefatta. L'insieme dei codici mi apparve come fosse

www.insegnamentisegreti.com 10
rappresentato dalla sfaccettatura di un immenso diamante. Ogni faccia

conteneva un codice diverso, cioè un' informazione, che veniva attivata e

trasmessa a seconda del vissuto e della complessità caratteriale personale

di ogni singolo individuo, mediante l'incastonarsi di questa faccia con una

corrispettiva astratta e simbolica esistente all'interno di ogni persona. Era

come se un piccolo pezzettino del codice del diamante andasse a collocarsi

perfettamente proprio su un punto preciso, unico e diverso per ciascuno,

attivando così quel campo di consapevolezza che, in mancanza di una

definizione migliore, abbiamo chiamato la Zona del Risveglio. Ognuno

poteva essere connesso con la parte che in qualche modo, grazie al proprio

vissuto, era preparata al collegamento.

In definitiva si trattava di una combinazione di accesso estremamente

personale che poteva agire su ogni individuo permettendogli di intravedere

l'immenso tesoro nascosto dentro di sé. Lo scopo era quello di renderlo

consapevole ed arricchirlo con entusiasmo, risorse, emozioni, potenzialità e

strumenti spesso del tutto ignorati. Ovviamente la sensazione di

indescrivibile gioia che ne derivava, faceva del collegamento un evento

indimenticabile pur attribuendogli giustificazioni diverse.

www.insegnamentisegreti.com 11
Solo recentemente ho realizzato, che proprio quello che mi era apparso

come un enorme diamante e che di fatto era l'elemento attivatore dei codici

cui ho fatto riferimento nelle mie descrizioni, è rappresentato dall'enorme

sfera sfaccettata appunto come un diamante che troneggia maestosamente

all'ingresso di Epcot a WDW (Walt Disney World). E come se non bastasse,

di fronte alla sfera di Epcot, ogni sera c'è lo

spettacolo “Illuminations” (illuminazioni);

ovvero lo spettacolo che veicola più di ogni

altro intensamente e facilmente l'esperienza

della Zona Disney o della Zona del

Risveglio.

Per diverso tempo mi sono soffermata sulla

coincidenza della sfera apparsa come

simbolo di attivazione dei codici per il risveglio delle anime, con la

gigantesca sfera presente a WDW; tuttavia mentre Aljaž ed io stavamo

valutando il fatto che la costruzione della sfera a WDW avrebbe potuto

anche essere il frutto di una creazione architettonica particolarmente

originale ed artistica, senza alcun altro riferimento simbolico, accadde

nuovamente un fatto strabiliante. Come se qualcuno volesse eliminare i

nostri dubbi, ci ritrovammo sotto il naso un'altra “coincidenza” che ci

condusse alla scoperta dello stesso elemento: una gigantesca sfera dorata,

www.insegnamentisegreti.com 12
era presente anche ad Auroville, una città dell'India meridionale, che

sinceramente, non avevamo mai sentito nominare prima.

L'aspetto curioso era che anche questa sfera aveva a che fare con

l'attivazione dei codici per il risveglio delle anime, perchè si trovava

all'interno di un luogo e di un progetto approvato dall'UNESCO e

riconosciuto come unico al mondo, per la convivenza e la crescita di tutti i

popoli, senza distinzione di religione, politica o nazionalità. Qui le persone

sviluppano una convivenza di amore, rispetto e condivisione reciproca,

vivono e lavorano con energie solari, non esistono proprietà private e tutto

viene condiviso da tutti affinchè possano venir meglio condivisi i valori più

sacri di ogni essere vivente. In questo modo le persone hanno più tempo a

www.insegnamentisegreti.com 13
disposizione per il proprio sviluppo spirituale, indipendentemente dal credo

a cui appartengono.

Siamo rimasti incantati.

Chiunque desiderasse maggiori informazioni basta che vada su internet,

clicchi “Auroville” e potrà vedere con i propri occhi.

Ancora una volta, dovemmo convenire che il simbolo aveva a che fare con

la faccenda del risveglio. Un grande centro di attivazione si trovava

geograficamente in America ed un altro con caratteristiche diverse, ma con

il medesimo scopo, si trovava in India. Certo le sfere giganti, non sono le

piramidi, tuttavia la coincidenza in prossimità di un lavoro sullo spirito è

sorprendente. Non è una coincidenza che la sfera di Auroville è stata ideata

da una donna indiana chiamata “la Madre” e che la stessa Terra viene

chiamata Madre Terra e ha la forma di una sfera. In effetti Epcot a WDW è

situata proprio di fronte al World Show Case dove sono rappresentate

diverse nazioni del mondo....pura coincidenza?

Tutti i leader del movimento mondiale del risveglio sulla Terra come Wayne

Dyer, Deepak Chopra, il Dalai Lama, Eckhart Tolle, Gregg Bradden e

tantissimi altri, definiscono la Madre Terra come una scuola di grande

crescita personale, e guarda caso tutti i film e i parchi Disney,

www.insegnamentisegreti.com 14
correttamente decodificati, rappresentano proprio una scuola di crescita

personale e spirituale, ma con l'enorme vantaggio di essere facilitata dal

divertimento, dalla musiche e da splendide immagini.

A questo punto, ci è sembrato meglio non azzardare ulteriori dubbi sulla

conferma dei codici, perchè forse rischiavamo di beccarci una sfera in testa,

ma qualora dovessimo trovare altre corrispondenze di questo tipo, siamo

certi che drizzeremo le antenne. ;-)

Tuttavia tempo fa mi sentivo ancora troppo poco coraggiosa per buttarmi in

una divulgazione di massa e così misi da parte ogni recondito pensiero di

espanderne i contenuti alle folle, limitandomi ad uno scambio di verifiche

piuttosto intimo e famigliare. A causa del modo singolare con cui mi

stavano capitando tante cose, dubitai anche della mia sanità mentale, ma

col tempo dovetti convenire che tutto era perfettamente reale: non avevo

fatto channelling (comunicazioni con gli spiriti guida), non avevo ricevuto

nulla in sogno, non mi era stato dettato alcunchè da strane entità più o

meno aliene, non ero sotto l’effetto di allucinogeni e non facevo uso di

psicofarmaci. Tuttavia un messaggio che voleva prevalentemente guarire

www.insegnamentisegreti.com 15
le ferite dell'anima da qualche parte era arrivato. E per di più aveva

l’incredibile potere di cambiare sempre in meglio la vita della gente.

A questo punto cosa avrei dovuto fare? Ogni volta che azzardavo a parlarne

con qualcuno di questo strano codice di risveglio, succedevano cose

incredibili, del tipo: risanamenti improvvisi, scioglimento di grandi

emozioni o lacrime che brillavano di gioia come stelle dopo anni e anni di

dolore. Dove iniziava e dove aveva termine la responsabilità dei contenuti

di quelle “intuizioni”?

Chi mi aveva “suggerito” modi, interpretazioni e metodi per accarezzare,

consolare o risvegliare l'anima?

Se dicessi che ho sentito angeli o arcangeli, folletti o guru, mentirei a me

stessa, perché ancora oggi non so dare una risposta logica a quanto è

accaduto.

Ma, ripensandoci, una cosa stranissima che forse può in qualche modo

collegarsi con questi eventi si è verificata tanti tanti anni prima,

esattamente il 16 dicembre 1966. Ricordo, come fosse ieri, che mi stavo

preparando come ogni mattina per andare a scuola quando il giornale radio

delle 7 diede la notizia della morte di Walt Disney avvenuta il giorno

www.insegnamentisegreti.com 16
precedente. All'epoca io avevo 15 anni ed ero una ragazzina con tutte le

turbolenze ormonali e gli innamoramenti dell'adolescenza immaginabili e

possibili, nonché lontana mille miglia dal mondo dei fumetti, delle fiabe e

dei cartoons. Senza comprendere come e perchè, la notizia mi colpi

all'improvviso come un pugno violentissimo allo stomaco ed io provai la più

devastante e sconvolgente lacerazione di dolore mai provata in vita mia.

Andai a scuola con un groppo in gola incontenibile, ingoiando lacrime di

disperazione continua, perchè oltretutto non potevo o non me la sentivo di

condividere con nessuno una tanto apparentemente assurda desolazione.

Andai avanti per mesi, chiedendomi perchè la morte di una persona che

conoscevo solo relativamente e per la quale non avevo mai provato nulla

di più di una naturale ammirazione giovanile, potesse procurarmi un dolore

così grande. Non seppi mai la risposta, ma da quell'evento in poi il mio

interesse per tutto ciò che faceva parte della vita di quell'uomo crebbe fino

a divenire parte della mia.

Cercai di studiare e di capire tutto ciò che stava davanti e soprattutto dietro

il pensiero, i film e i parchi Disney. Visitai centimetro per centimetro in

numerose occasioni i luoghi su cui sorgevano Disneyland Parigi e un paio di

volte anche WDW in Florida. Vi trovai tesori e coincidenze eccezionali, che

www.insegnamentisegreti.com 17
poco o nulla avevano a che fare con i giochi e le giostre. Cominciai ad

accompagnarvi persone e a spiegare loro quello che del tutto fuori del

comune io stessa avevo provato.

I risultati furono incredibili.

La vita di tutti cambiò in meglio.

Un'intera scuola dedicò la recita di fine anno alla vita, alla musica e allo

spirito Disney, così come lo aveva sperimentato una maestra, che era nel

mio gruppo in Florida. E di nuovo successe una cosa strana: in platea, fra il

pubblico c'era una poltrona vuota con un cuscino speciale che stava ad

indicare, che quello era il posto d'onore riservato a Walt. Moltissime

persone ne avvertirono commosse la presenza, pur senza vedere o

conoscere il significato della sedia vuota e parecchie lacrime di

profondissima commozione brillarono un po' dovunque. Più tardi molti

riferirono che in quel giorno c'era nell'aria qualcosa di speciale, qualcosa

che andava veramente al di là della sensazione commovente di vedere i

ragazzini esprimersi recitando o cantando. E di non riuscire, razionalmente

a capirne la motivazione.

Diversi anni più tardi venni a conoscenza del fatto che la quasi totalità delle

persone presenti a quell'evento si recarono poi di persona sui luoghi

www.insegnamentisegreti.com 18
descritti dai codici e ne ricavarono un'impressione eccezionale e un

beneficio psicologico che non li ha mai più abbandonati.

E così pian piano arriviamo all'evento di folgorazione che ho descritto

poc'anzi.

Per molti anni ho ricacciato indietro ogni tentativo di rendere pubbliche le

mie ispirazioni al riguardo di quella che potremmo chiamare “la zona del

risveglio” . Ma oggi, dopo aver toccato con mano un ennesimo episodio

verificatosi ai miei corsi sul codice Disney, (che per brevità ometto, ma che

lo ritroveremo nel capitolo dedicato alle testimonianze) è arrivato il

momento di uscire allo scoperto.

Oggi sono fermamente convinta che non c'è più tempo per tergiversare e

per rinviare una simile decisione. Oggi credo sia doveroso condividere tutto

quello che so con il resto del mondo, anche perchè, pur non conoscendone

la ragione, comincio a sentire un certo senso di responsabilità non

indifferente.

Tempo fa, all'idea di scrivere quello che troverete qui dentro, mi sarei

molto preoccupata dell'eventuale indice di gradimento o dell'accettazione

dei contenuti da parte dei lettori. Oggi, pur con grandissimo rispetto

www.insegnamentisegreti.com 19
dell'opinione di tutti, sono orientata esclusivamente all'esecuzione di

quello che sento come un compito o se preferite di una mission. A taluni

certe cose potranno sembrare molto strane, ma sono convinta al cento per

cento che per altri, come in numerosissimi casi è già accaduto, questi codici

rappresenteranno la riscoperta di un qualcosa che avevano già avvertito

dentro di sè. So quindi per certo che devo fare quello che sto facendo.

Questi codici sono arrivati a me non per essere seppelliti dalla mia

perplessità o dai miei dubbi, ma per esser lanciati avanti, dove nel cuore di

una o 10 mila persone prenderanno una strada di cui non sarà più compito

mio occuparmene.

Piuttosto sento fortemente il dovere e l’onore di ringraziare indistintamente

sia tutti gli allievi dei miei corsi sullo spirito del risveglio, sia coloro, che se

pure in modi diversi, si sono fatti in quattro per la realizzazione di questo

lavoro.

E' necessario, tuttavia avvisare il lettore che questo testo in un primo

momento potrebbe non essere totalmente facile da digerire, perchè in certi

punti richiama e mette in luce le parti oscure di ciascuno di noi, tuttavia

posso assicurare che in compagnia di un sincero desiderio di crescita il

disturbo svanirà presto e si potranno godere tanti benefici, che non

svaniranno mai più nel tempo.

www.insegnamentisegreti.com 20
Questo libro dunque, pur rivolgendosi prevalentemente a quelli che sono

già protagonisti di un lavoro sulla propria crescita personale, può risultare

curioso divertente e utile praticamente per tutti.

Un unico suggerimento, se permettete. Leggetelo più col cuore che con gli

occhi. Spegnete un pochino la mente, e poi con lo stesso atteggiamento di

curiosità e apertura interiore, rivedetevi i film e gli ambienti di cui si parla.

Questo libro vi aprirà la porta di un mondo che va ben al di là della

fantasia: se avete bisogno di capire mettete pure tutte le domande che

desiderate nella mente, ma cercate poi le risposte nel cuore. Il codice vi

guiderà.

Fate buon viaggio.

www.insegnamentisegreti.com 21
Avviso Importante

I contenuti dei codici servono per migliorare la vita di ogni persona,

indipendentemente da ogni suo credo, convinzione o etnia di appartenenza.

I vantaggi sono immediatamente applicabili da subito, nel punto e nel luogo

in cui ciascuno si trova, sia esso inerente alla crescita personale sia alla

collocazione geografica, senza dover aspettare condizioni ottimali o vite

future.

Le descrizioni che seguono rispecchiano ovviamente i vissuti e i punti di

vista degli autori e di tutte le persone che ne hanno fatto esperienza, ma la

terminologia usata non è vincolante perchè ognuno potrà sostituire la

descrizione di un codice con ciò che percepisce meglio a livello intuitivo per

il proprio sé. Ricordiamo infatti che ogni codice può trovare specifica e

differente collocazione all'interno di ogni persona in modo totalmente

diverso.

In un universo dove ognuno è unico, speciale e irripetibile non avrebbe

potuto essere diversamente. Lasciatevi guidare senza pregiudizi e senza

aspettative: i codici possono attivarsi solo nelle aree che avete in qualche

www.insegnamentisegreti.com 22
modo già acceso dentro di voi, non hanno controindicazioni di alcun genere

e non possono condizionare nessuno.

Se il cuore è già al lavoro funzioneranno da riflettori per farvi vedere meglio

ogni aspetto che in quel preciso istante avrete bisogno di vedere. In caso

contrario, semplicemente non si attiveranno.

Per correttezza va detto ancora che i codici hanno un valore inestimabile e

sono assolutamente impagabili. Sono stati ricevuti gratuitamente e

gratuitamente devono poter circolare. Tuttavia il materiale e il lavoro

inerente alla sua divulgazione hanno un costo che non sarebbe possibile

sostenere se non tramite il contributo di tutti. Nella più ottimistica ipotesi

che questo libro riesca ad interessare più di 5 persone, una volta detratte le

spese, il ricavato dei prossimi libri verrà utilizzato per attività socialmente

utili.

E per ultimo, ma non meno importante, è il fatto che non abbiamo nulla a

che vedere con la Disney, né in termini di pubblicità, né per alcuna altra

forma di collaborazione; i contenuti espressi all'interno di questo libro sono

assolutamente fuori da ogni vincolo contrattuale e rispecchiano unicamente

il pensiero e le esperienze degli autori. Tutto il materiale è utilizzabile

previa autorizzazione scritta.

www.insegnamentisegreti.com 23
Cosa Sono i Codici Disney

Prima di parlare dei specifici codici Disney, diciamo subito che i codici in

generale sono elementi di informazione presenti un po' dovunque e servono

a fornire indicazioni per lo svolgimento o la comprensione di uno specifico

programma. Il programma può riguardare la biologia (codici del DNA), la

matematica (codici alfanumerici), la psicologia (codici di comportamento),

l'informatica (codici di programmazione), ecc.

Per essere compresi e utilizzati i codici necessitano di conoscenza, di

esperienza, di studio e di applicazione. Ogni studioso lo sa e impara a sue

spese quanto è necessario applicarsi per imparare. Nel nostro caso i codici

di cui ci occuperemo si riferiscono al programma che ha a che fare con la

nostra vita, prevalentemente emozionale e spirituale. Anche la serie dei

codici per la comprensione e lo sviluppo personale sono sparsi un po'

dovunque; questo perchè la generosità dell'Universo è infinita e sembra che

egli voglia offrire a tutti uguali opportunità.

Tuttavia, pur essendo i codici sotto gli occhi di tutti, non sono di facile

lettura fino al momento in cui non si è raggiunto un certo grado di

www.insegnamentisegreti.com 24
maturazione che non ha nulla a che vedere con l'età. Ma allora, se i codici

per la gestione delle emozioni sono sparsi un po' dovunque, perchè ci

occupiamo in particolare delle produzioni disneyane?

Semplicemente perchè contengono la più completa ed efficace serie

codificata di istruzioni per migliorarsi la vita attualmente in circolazione.

All'interno dei film Disney (soprattutto i primi) c'è tutta una scuola per

aiutare le persone a sentire, vivere e gestire i sentimenti e migliorarsi

quindi l'esistenza. E cosa c'è di così importante nella gestione delle

emozioni e dei sentimenti? Come giustamente dice Stephen Covey nel suo

libro “I Sette Pilastri del Successo: ...gli uomini, spesso tengono sepolti nel

loro intimo una marea di sentimenti; e purtroppo i sentimenti inespressi

non muoiono mai perchè sono sepolti vivi e prima o poi saltono fuori nei

modi più perniciosi.”

La maggior parte di malattie psicosomatiche (praticamente quasi tutte)

sono il risultato di miscele esplosive emozionali soffocate, mal gestite o

represse. E lo stesso può riguardare anche casi di depressione e simili.

Ovviamente in questi casi va sempre consultato un medico, ma se assieme

al medico non si è in grado di consultare anche e soprattutto sé stessi,

qualsiasi cura può risultare vana. Noi ci occuperemo dunque della

consultazione del nostro “io” tramite una zona speciale che chiameremo la

www.insegnamentisegreti.com 25
Zona del Risveglio. Qui studieremo emozioni, comportamenti, significati e

strategie per migliorare e comprendere sempre di più la nostra magnifica

vita, e lo faremo da una posizione di assoluto privilegio: quella che Walt

Disney ci ha indicato oltre mezzo secolo fa.

Vediamo dunque: cosa c’è di così speciale dentro ogni pellicola dei film

Disney che non ha mai smesso di esercitare su ognuno di noi un’attrattiva

inesauribile? Le immagini? Le musiche? I ricordi dell’infanzia?

Forse. Ma non solo. Sicuramente grazie alle immagini, e soprattutto alla

musica che in diverse occasioni sembra fare un un buco dentro, quando si

guarda un film Disney si accende una piccola luce nel cuore che pian piano

diventa arcobaleno. Ė una sensazione inconfondibile, molto simile a quella

delle emozioni dei grandi eventi…una sensazione che vorremmo trattenere

più a lungo possibile, ma che purtroppo sommersi dai mille impegni

quotidiani, svanisce troppo velocemente.

Ed è curioso notare che il linguaggio di cui stiamo parlando è universale.

Non contano le diversità culturali, le razze , gli usi, i costumi o le religioni

di appartenenza, perchè le emozioni non hanno etichette, e non c'è casa,

o famiglia, o scuola o comunità, a Los Angeles come a Roma, Tokyo,

www.insegnamentisegreti.com 26
Sydney, Londra o New York, in cui le storie Disney non abbiano acceso

dentro gli animi, nuove e vecchie emozioni, ricordando qualcosa di

intensamente conosciuto o desiderato, o semplicemente sognato. Ognuno

di noi sa bene cosa si prova guardando Bambi rimasto solo e in fuga nella

foresta, o Peter Pan con Wendy al “Isola che non c'è” o Il Re Leone quando

dice “Ricordati chi sei!”.

Ma cos’è questo “qualcosa” che a livello internazionale scavalca ogni

differenza fra gli uomini, unendone invece i cuori? Cosa va a toccare?

E soprattutto che parte di noi nutre?

Intanto bisogna prendere in considerazione che ogni film Disney ha vari

livelli di lettura:

 ci si può limitare alla superficiale “cronaca” del fatto;

 si può tentare di scorgere in esso insegnamenti di tipo morale;

 ed infine intuirne il significato simbolico in cui risiede il collegamento

diretto con i codici.

Questo libro tratterà soprattutto il significato morale e simbolico della fiaba

perchè, proprio attraverso la loro decodificazione, potrai facilitare e

rafforzare il contatto con la tua essenza interiore (zona del risveglio). La

www.insegnamentisegreti.com 27
prima lettura permetterà di prendere un po' famigliarità con questi nuovi

concetti, che in seguito con la visione del film inizieranno lentamente a

scendere dalla mente, cioè passeranno dal voler capire (zona della mente),

verso zone del corpo più in basso (cuore, pancia), verso il sentire, dove

nascerà l'esperienza e la consapevolezza, istantanea o graduale, di questa

dimensione nascosta nei film Disney.

Fare esperienza della zona del risveglio è un'emozione intima e intensa, ma

allo stesso tempo comune e condivisibile con tutte le persone che la

provano. Vivere la zona crea un ponte fra te e le persone attraverso un

risveglio che ti permette di arrivare a chi sei veramente.

I codici Disney sono degli attivatori emozionali di consapevolezza, dei

rivelatori d'entità che ti fanno sentire te stesso, al di là di come ti chiami,

che lavoro fai, cosa studi, dove abiti e che anima o spirito possiedi. E come

consapevolezza qui intendiamo quella consapevolezza che precede l'avere e

il capire, e che si basa sull'”Essere”. L'essere racchiuso o presente in

ciascuno di noi, non è colui che “fa”, ma colui che “è”. Come spiega

magistralmente Eckhart Tolle, la vera essenza sta in quella parte di

ciascuno di noi che può osservare (l'osservatore) ciò, che colui che porta il

www.insegnamentisegreti.com 28
nostro nome, sta facendo.

Facciamo un esempio: c'è una parte di me che ora sta scrivendo (cioè fa) e

un'altra che può osservare Natalia che scrive; ebbene il vero “Essere” che

io sono non è colei che scrive, ma colui che osserva (che è!). Ed è la

consapevolezza dell'esistenza di questo Essere, che, come dice Tolle, porta

alla liberazione e al risveglio. Quindi l'Essere deve essere “sentito”. Non può

essere pensato, perchè il pensiero è mente (ego).

I codici Disney lavorano costantemente sul sentire e sul facilitare la

comprensione di questa nostra vera essenza. In questo modo possiamo

disidentificarci con la forma, che come vedremo è la principale fonte di

sofferenza, per rimanere sempre più spesso nella consapevolezza

dell'essenza, dalla quale sarà possibile accedere ad un'illuminazione

progressivamente più chiara e sorprendente.

Come insegna la scienziata di neuroanatomia, la dott.ssa Jill Taylor (per

ulteriori dettagli clicca qui), il capire è limitato dalla mente logica e lineare,

cioè dall'emisfero sinistro del cervello, mentre la consapevolezza regna

nell'emisfero destro e rappresenta il sentire. Questo libro offre nutrimento

per entrambi gli emisferi, ma mira soprattutto all'integrazione tra il capire e

www.insegnamentisegreti.com 29
il sentire; in questo modo l'esperienza può diventare completa e la

consapevolezza di chi sei trova la possibilità di espandersi all'infinito.

I codici Disney sono quindi attivatori emozionali universali di

consapevolezza, che agiscono per legge di risonanza sui corrispettivi

elementi interiori legati al sentimento. Vediamoli nel dettaglio.

Esistono tre tipi di codice: uno di consapevolezza, che porta accesso ad

insegnamenti morali e di crescita personale, uno emotivo, che si collega ai

pregressi vissuti nell'infanzia e sono individuali da persona a persona, e uno

di risveglio, che tocca l'essenza del nostro essere il quale a sua volta ci lega

con tutti gli esseri viventi sulla terra - anche quelli che ci sono

antipatici! :-)

Riportiamo l'esempio di un codice emotivo tramite l'esperienza di Paolo

(nome modificato per motivi di privacy), uomo di 52 anni, serio, scontroso

e piuttosto burbero, che da piccolo sognava tanto un trenino, che non ha

mai potuto avere. Alla sua prima visita a WDW, viene quasi trascinato a

forza dalla moglie e dal figlio che erano già stati precedentemente in altri

viaggi con noi. Lontano mentalmente dal desiderio di 40 anni prima, nel

momento in cui ha visto il trenino di Magic Kingdom ed ha potuto salirci

sopra, si è fortemente commosso, ricordandosi di quanto aveva sognato da

www.insegnamentisegreti.com 30
piccolo. Improvvisamente si è ricordato di tutto un pezzo di vita, di

sentimenti e di emozioni seppelliti in fondo al cuore. La vista di quel

meraviglioso trenino rosso su cui è potuto salire gli ha permesso di rifare

un viaggio dentro sé stesso, riscoprendo sogni, valori e speranze che

credeva perduti, ma non erano mai stati spenti, e che avevano sempre

grande valore per lui e la sua famiglia.

Da orso delle caverne indurito che sembrava fino a quel momento,

improvvisamente ha “sentito” il calore e la tenerezza di un'infanzia che non

aveva mai vissuto, la gioia di uno stato d'animo senza cartellino

d'identificazione, traendo da questa sensazione un rinnovato entusiasmo

per sé stesso, per la sua famiglia e il suo lavoro. Da quel momento in poi

ha preso contatto con una consapevolezza di sé che credeva inesistente,

dando avvio a nuovi progetti e migliorando ogni aspetto della sua vita.

Come si è visto, ciò che in lui si è riattivato è stato un elemento che magari

ad un altro non avrebbe detto nulla, proprio perchè i codici sono

estremamente specialistici e diversi per ogni persona.

Quindi il codice emotivo è strettamente personale e può capitare che a

volte venga confuso con il codice di risveglio che ha un sapore nettamente

più universale. Ci è difficile dare adesso un'esempio di codice di risveglio

per chi non ha avuto ancora esperienza, però possiamo dire che assomiglia

www.insegnamentisegreti.com 31
moltissimo alla commozione che si prova quando si ascolta la canzone “We

are the world, we are the children” (infatti la canzone parla di noi, di

qualcosa che ci lega come una cosa sola, come un solo mondo). Ė

fortemente consigliato ascoltarla più volte di seguito per vedere cosa si

prova; probabilmente alcune persone sperimenteranno che una parte di

loro non si stanca mai di quell'insieme di note.

Il codice di risveglio ci mette direttamente in contatto con la nostra vera

essenza, la quale ha una vibrazione molto elevata e conduce alla

commozione perchè il corpo, essendo più denso, non regge facilmente

quella vibrazione e tenta di scaricare attraverso le lacrime l'energia in

eccesso per mantenersi in equilibrio. Se invece vogliamo dare un esempio

di un codice di risveglio per chi ha già messo piede a WDW oppure a

Disneyland Parigi basta ricordare p.es. lo spettacolo “Wishes” (Desideri), o

“Il Cerchio della Vita” o “Illuminations”. L'abbinamento delle luci, delle

musiche e la condivisione con altre persone favorisce automaticamente il

collegamento con la propria Zona di Risveglio.

Durante questo contatto, il fluire emozionale innescato va a promuovere lo

scioglimento di quei blocchi di energia congesta, che nel 90% dei casi sono

www.insegnamentisegreti.com 32
i responsabili di situazioni di malessere fisico e psichico. Opportunamente e

consapevolmente assorbiti, i codici, determinano altresì l'instaurarsi di un

processo rigenerativo totale, in grado di produrre l'espansione di ogni

genere di risorse, pescate dal proprio serbatoio di ricchezza interiore. I

codici quindi aprono, favoriscono e promuovono l'accesso al collegamento

con quella fonte di saggezza ancestrale profonda che in molti casi

costituisce proprio la meta della ricerca e dello sviluppo personale di

ciascuno di noi. Lo conferma pure la scienza medica che attraverso la

Psiconeurondocrinoimmunologia (PNEI) studia la relazione fra sistemi

endocrino, neuroendocrino ed immunitario, dimostrando la loro inscindibile

unità funzionale ed individuando nel sistema immunitario il principale

tramite attraverso cui lo stato psicospirituale della persona influenza lo

stato di salute o malattia. Molti studiosi hanno scoperto che l’unità

inscindibile fra gli stati di coscienza e la funzionalità

psiconeuroimmunologica, sempre secondo una reciproca circolarità, è tale

per cui gli stati d’animo possono influenzare la chimica del sistema

neuroendocrinoimmunitario.

Il Dott.Paolo Lissoni, oncologo, endocrinologo e immunologo, ha dimostrato

sperimentalmente il ruolo della ghiandola pineale in relazione alla sede

www.insegnamentisegreti.com 33
dello Spirito. Si prevede che il terzo millennio apparterrà alla fusione fra

spirito e materia quale alchemico sposalizio fra chimica e spiritualità.

Non occorre adesso scomodare anche la psicologia e le scienze

comportamentali ad esse connesse per rendersi conto che più tempo un

essere umano trascorre in una condizione emotiva sana e fluida, più ne

sottrae alla tensione, allo stress e alla competizione per la sopravvivenza.

Né si può dimenticare che essendo l'essere umano costituito da corpo,

mente, anima e spirito necessita di nutrimento per tutte le sue parti e

all'interno dei capolavori disneyani, parchi compresi, c'è esattamente il tipo

di cibo necessario a tutto questo e in abbondanza.

Una volta che il soggetto viene metaforicamente acceso dal codice, si

determina uno stato di indescrivibile valore emotivo, che non nutre solo

corpo, emozioni e psiche, bensì anche l'anima. Spesso la nostra anima è

sopraffatta dai nostri moltissimi impegni, distrazioni, paure,

condizionamenti e stress di vario tipo che non di rado la inaridiscono e la

separano dalla partecipazione attiva alla vita di ogni giorno. Il

ricollegamento con il mondo dell'anima e soprattutto con tutti i suoi

bisogni, ci porta una profonda opportunità di ascolto, consapevolezza,

nutrimento, e gioia di vivere nonché maggiore senso di appartenenza alla

www.insegnamentisegreti.com 34
vita. Da questa condizione, il distacco forzato come quello che avviene al

rientro da un periodo trascorso nei parchi Disney, viene sperimentato come

vero e proprio momento di profonda nostalgia.

Negli Stati Uniti gli appassionati Disney definiscono questa nostalgia come

PDD (Post Disney Depression – Depressione Post Disney), perchè dopo una

vacanza a WDW moltissime persone si trovano in uno stato di tristezza che

può variare da 1 a 2 settimane. Sembra proprio che dopo i giorni trascorsi

nel parco in cui hanno vissuto emozioni incredibili, improvvisamente venga

tolto il contatto e non sanno come riattivarlo una volta a casa.

Successivamente l'anima semplicemente si ritira e viene coperta

nuovamente da centinaia di impegni e distrazioni. È interessante notare che

la frequenza ai molteplici altri parchi sparsi un po' dovunque nel mondo, se

pur bellissimi, non determina (o comunque non è mai stata segnalata) una

reazione di questo tipo. Scopriremo più avanti che il PDD non è

esattamente depressione, ma qualcos'altro...

www.insegnamentisegreti.com 35
I Codici Principali nei film Disney

Prima di descrivere i codici principali dei film Disney vorrei chiarire la

distinzione fra fiabe e favole. Le favole e le fiabe, appartengono a due

generi letterari diversi; sono nate in tempi antichissimi dove spesso

venivano tramandate a voce di generazione in generazione passando da un

paese all'altro e dove possiamo trovare al loro interno usi, costumi, rituali,

tradizioni e credenze. Le favole contengono storie di solito abbastanza

brevi, scritte in prosa o in versi che raccontano le avventure di persone,

animali o cose; la loro comprensione è semplice ed immediata, e

raccontano spesso di una situazione che si risolve rapidamente. La storia

arriva subito alla conclusione perché ciò che importa non è il racconto in sè,

ma la morale, un insegnamento che il lettore ricava dall'insieme della

storia.

Ogni favola è nota per una sua “morale”, e contiene lo scopo di

ammonire o far riflettere colui che legge o ascolta.

www.insegnamentisegreti.com 36
Le fiabe invece si differenziano dalle favole perchè sono più lunghe e per

questa ragione scritte solo in prosa. Solitamente, come protagonista hanno

l’essere umano, nelle cui vicende si confronta con spiriti buoni o cattivi,

demoni, streghe, fate, folletti, ecc.

Fino al 1600 circa non abbiamo avuto questo tipo di racconti in forma

scritta, ma da quel momento in poi si sono susseguiti tanti favolisti e

scrittori e la letteratura italiana e straniera si è arricchita dei racconti delle

più belle fiabe tuttora esistenti. Tanto per fare qualche nome, ricordiamo I

fratelli Grimm, Collodi, Andersen, Perrault, per giungere fino ai nostri

attuali Rodari, o Calvino che hanno scritto opere indimenticabili.

Diamo ora inizio al percorso di spiegazione che ci aiuterà a comprendere

razionalmente quello che a livello istintivo sicuramente conosciamo già.

Parleremo di fiabe, di personaggi, di simboli, e di musica legati allo sviluppo

e al nutrimento dell'anima e ci riferiremo sempre alle immagini ed alle

interpretazioni della Disney sia perchè sono quelle che (forse senza saperlo)

sono state le più fedeli interpreti dei concetti di anima e di spirito in essi

contenuti, sia perchè sono le più famigliari e conosciute a livello mondiale.

www.insegnamentisegreti.com 37
A titolo informativo, non ci stancheremo mai di ripetere che queste

considerazioni nulla hanno a che fare con il colosso aziendale di cui sopra e

che in alcun modo siamo sponsor, partner o in qualche modo legati ad esso

con vincoli pubblicitari o di marketing. In altre parole non abbiamo, né

abbiamo mai avuto, alcun rapporto con la Disney e tutto ciò che riguarda il

famoso marchio è di esclusiva proprietà loro. Noi dobbiamo usare il loro

nome perchè non c'è altro modo per descrivere quello che personalmente

abbiamo provato solo in presenza delle produzioni disneyane e non di

altre.

Detto ciò proviamo dunque ad osservare assieme un fenomeno che da

quasi cento anni si ripete costantemente e che tutti, in un modo o nell’altro

abbiamo provato o in qualche modo ne abbiamo assaporato il

coinvolgimento.

Cosa ci dice Biancaneve, Cenerentola, La Bella Addormentata?

Quasi tutte le fiabe che abbiamo visto sullo schermo ci hanno fatto sognare

a bocca aperta, sia quando eravamo più o meno bambini, sia quando siamo

diventati più o meno adulti. In linea di massima, ogni generazione ha visto

www.insegnamentisegreti.com 38
e rivisto ciascuno dei film Disney almeno due o tre volte, il che moltiplicato

per tutti i films che conosciamo, fa un ragguardevole risultato.

Basti pensare che fino al 1993 duecentoquaranta milioni di persone hanno

visto un film della Disney e 800 milioni hanno letto un loro fumetto (fonte:

Illinois Periodicals Online). Soltanto nel 2007, i parchi della Disney hanno

registrato 116,5 milioni di visitatori (fonte: TEA and Economics Research

Associates (ERA)), quindi è facile calcolare che dal 1937 ad oggi, oltre un

miliardo di persone al mondo hanno comprato un biglietto per il cinema o

per un parco della Disney.

Le interpretazioni dei significati che vedremo all'interno dei film disneyani,

si allontanano parecchio da quanto troviamo nella versione originale

riguardo i personaggi delle storie narrate dei rispettivi autori. Prendiamo ad

esempio i fratelli Grimm, (quando scrissero le loro storie, eravamo ai primi

dell'800): le loro composizioni letterarie fiabesche non erano affatto

concepite per i bambini; hanno avuto spesso un'ambientazione oscura e

tenebrosa, fatta di cupe foreste in cui si intrecciavano terribili fatti di

sangue, così come voleva la tradizione popolare.

www.insegnamentisegreti.com 39
L'unica opera di depurazione che sembra essere stata messa volutamente

in atto dai Grimm riguarda i contenuti sessualmente espliciti, piuttosto

comuni nelle fiabe del tempo e ampiamente ridimensionati nella narrazione

dei fratelli tedeschi. Le emozioni che queste fiabe procuravano erano

piuttosto forti, materialistiche e comunque mille miglia lontane da quelle

disneyane.

Walt ha estrapolato da queste fiabe tutte le parti più belle, pure ed

armoniose , lasciando comunque intatto l'insegnamento essenziale in esse

contenuto. In pratica, con le espressioni particolari dei personaggi, la

musica e la genialità delle sue creazioni ha potuto far sì che lo spirito

presente in ciascuno di noi si sentisse amorevolmente toccato

promuovendo il desiderio di gustare la lealtà, il coraggio, l'amicizia,

l'armonia e la bellezza presenti sia sullo schermo che nel cuore di ogni

essere. Oltre a ciò il gusto dell'emozione finale che Disney ha voluto

lasciare allo spettatore è sempre stato di carattere eticamente ineccepibile,

aperto, solare nonché di grande incoraggiamento per tutto ciò che di bello,

buono, autentico e saggio poteva trovarvi ispirazione.

www.insegnamentisegreti.com 40
Con ciò non vogliamo dire che le fiabe nella versione originale non fossero

interessanti, ma solo che si trovavano in un contesto diverso, in tempi

diversi, con maturità umane diverse e di conseguenza con esigenze

diverse. Le proiezioni disneyane sono state, sono e molto probabilmente

resteranno il più elevato contributo alla maestosità del genio creativo e

artistico di questo pianeta.

Walt è stato veramente il più grande maestro del ventesimo secolo. La sua

popolarità in tutto il mondo è stata fondata sugli ideali e sulla serietà, che il

suo nome ha sempre rappresentato, perchè la sua immaginazione, il suo

ottimismo, la sua creatività e il suo successo hanno portato tutti noi più

vicini al nostro futuro e si può dire che, a raccontarci del passato, non vi è

rimasto alcun uomo più grandioso di lui.

Ora diamo una sbirciatina dietro alla simbologia dei personaggi più

importanti e ricorrenti.

www.insegnamentisegreti.com 41
Il Ruolo della Principessa

Cominciamo dalla figura della principessa (Biancaneve, Cenerentola, La

Bella Addormentata, ecc..). La figura femminile che simbolicamente, dopo

aver superato tante difficoltà, torna a casa fra le braccia del suo principe, è

l'anima.

A questo proposito è necessario riferire un aneddoto molto significativo e

non casuale, di cui troviamo testimonianza proprio nella parte riguardante

gli effetti speciali del dvd in commercio: durante la lavorazione del film,

Walt Disney disse che per Biancaneve bisognava trovare una voce molto

speciale, eterea, come se provenisse da un altro mondo: molto

interessante come osservazione istintiva, se andiamo a considerare che

l'anima proviene proprio da un altro mondo e che quasi sicuramente

neppure Walt Disney era all'epoca consapevole dell'esistenza dei codici.

Ma cos'è l'anima?

Per il rispetto di tutte le diverse religioni e scuole iniziatiche del mondo,

proponiamo una nostra personale e semplice visione dell'anima solamente

per facilitare la decodificazione dei film; non intendiamo dire che la nostra

www.insegnamentisegreti.com 42
interpretazione sia la verità. La verità è solo ciò che tu senti vero per te, ciò

che risuona in simbiosi con il tuo cuore. Ognuno trovi la definizione a lui più

congeniale.

Per noi l'anima, da quanto abbiamo trovato sia in letteratura, sia nelle

testimonianze universali riportate da più parti, è una parte dell'uomo che si

incarna di vita in vita ed è l'aspetto detentore di tutte le nostre esperienze

e vite passate. L'anima contiene tutti i nostri talenti, soprattutto quelli

sviluppati in esistenze passate, infatti riflettendo p.es. sui grandi geni della

storia o della musica come Mozart, Tchaikovsky, Beethoven, ecc. viene da

chiedersi come mai certi posseggano un talento così naturale e certi altri

no. Forse alcuni grandi musicisti hanno vissuto in un ambiente favorevole

alla musica, ma c'è da chiedersi come mai certi cantano come Pavarotti e

altri, nonostante cantino da 20 anni, non raggiungano mai simili livelli.

Sembra proprio che vari “Pavarotti” abbiano cantato da sempre.

Forse la caratteristica più importante e peculiare dell'anima è che ha

bisogno di dare più che di ricevere, e solitamente i grandi talenti sono

anche persone di grande generosità. Hai mai notato che quando scopri un

tuo talento o una tua passione, mentre lo pratichi, entri in uno spazio senza

tempo dove ciò che conta di più è il piacere di esprimerlo in azione rispetto

www.insegnamentisegreti.com 43
a guadagnare del denaro? In quei momenti sei allineato con la tua anima e

il lavoro o l'impegno diventa un passatempo che si autorigenera in

continuazione, perchè alimentato e nutrito da una fonte che non si

esaurisce mai.

Torniamo da dove eravamo partiti.

L'anima quindi, è incarnata sulla terra e viene a fare la propria esperienza

di vita. Lontana dalla sua origine, si sente un po' in esilio e risente della

nostalgia di casa. Le principesse dei film Disney hanno scarsi affetti

famigliari, e si osserva che spesso il personaggio è orfano di uno o di

entrambi i genitori (Biancaneve, Cenerentola, Pinocchio, ecc...)

esattamente come le anime, che a livello molto profondo, si sentono sole.

Questo ci pone già in collegamento con la nostalgia che a volte si prova

apparentemente senza motivo, e in qualche modo si avverte che la vera

famiglia non è sempre e solo quella terrena. L'anima dunque, come le

principesse all'interno delle fiabe disneyane, deve affrontare i disagi di una

crescita complicata e difficile (ingiustizie, incomprensioni, povertà, gelosie,

invidia, rabbia, ecc...) per poter tornare a casa con il proprio principe. Ma

oltre ad attraversare le difficoltà, che in qualche modo rispecchiano poi le

difficoltà di ciascuno di noi, il personaggio simbolico (ovvero colui o colei

www.insegnamentisegreti.com 44
che rappresenta l'anima) fortunatamente ci indica anche come affrontarle,

in modo da uscirne fuori nel miglior modo possibile. Nei film viene anche

indicato chiaramente l'atteggiamento più appropriato per riuscire a

superare qualsiasi ostacolo e vivere meglio sia il momento presente che

quelli futuri. Oltre a ciò ci viene fatto vedere che fortunatamente esiste

pure un sistema di sicurezza e di salvataggio che è rappresentato dal

principe, il quale non perde mai di vista l’anima/principessa, e la segue

finchè non è in grado di riaccompagnarla a casa.

L’anima non è un‘entità passiva o teorica, ma una forza positiva, che ama

incondizionatamente senza restrizioni e accetta senza formulare giudizi.

Infatti, tutte le principesse sono dolci, buone, gentili ed amabili; non

giudicano, non criticano, non brontolano ed accettano ogni pezzetto della

loro vita cercando di orientarla verso l’amore, la bontà e la gentilezza; sono

rispettose di ogni forma di vita e trattano gli animali come cari compagni di

viaggio, con il massimo del rispetto e della gratitudine.

Il personaggio animico del film può attivarci sia con il codice emotivo, sia

con il codice di risveglio, sia con tutti e due contemporaneamente: dipende

dal nostro vissuto e dalla quantità di lavoro interiore che abbiamo fatto

finora (concetto che spiegheremo meglio nel capitolo “Il Ruolo delle Regine

Cattive e del Male”).

www.insegnamentisegreti.com 45
Infine è da notare che l'anima può essere rappresentata anche dal suo

corrispettivo maschile, come in Aladdin, il Gobbo di Notre Dame, o il Re

Leone, in quanto di fatto è di genere neutro proprio perchè può

appartenere ad un lui come ad una lei.

Andiamo ora a scoprire chi è il principe....

www.insegnamentisegreti.com 46
Il Ruolo del Principe

Come forse avrai già intuito, il principe nei film Disney rappresenta lo

Spirito. Lo Spirito è la parte più essenziale di ciascuno di noi, la parte

indistruttibile, quella che fa battere il nostro cuore e che gestisce

l'incredibile intelligenza del nostro corpo. È il detentore della conoscenza

grazie a cui p.es. il corpo sa come guarire una ferita, sa come digerire il

cibo e come far nascere la vita nel grembo materno senza le nostre

istruzioni. Può avere tanti nomi (Sé Superiore, il vero Sé, la Matrice

Divina,..) rappresenta il collegamento con la nostra essenza divina ed è

alimentato, governato e composto da quell’Amore, che alcuni chiamano

Forza, Energia, Dio, ecc…

Oggi anche la scienza sostiene questi stessi antichi insegnamenti grazie al

pluridecennale lavoro di Andrew Newberg e Eugene D'Aquili, ricercatori con

ventennale attività di docenza e ricerca presso il Dipartimento di Medicina

Nucleare e Psichiatria dell'Università della Pennsylvania, autori del libro “Dio

nel cervello” (Mondadori). Entrambi hanno scientificamente dimostrato che

www.insegnamentisegreti.com 47
Immagine del nostro Spirito in contatto con il nostro corpo.

www.insegnamentisegreti.com 48
Dio esiste in noi e vale la pena di confrontare i loro risultati con i nostri

vissuti. Per la ricerca hanno preso in esame circa 15 monaci tibetani e

suore francescane, mentre attraverso tecniche di meditazione profonda

raggiungevano lo stato di samadhi (unione con l'Essere, con Dio, ecc.). Gli

scienziati monitoravano la loro attività cerebrale tramite l'uso dello SPECT

(acronimo di single-photon emission computer tomography - tomografia

computerizzata a emissione di fotoni singoli). Durante questi esami

venivano iniettate per via endovenosa delle sostanze innocue radioattive

che servivano poi per osservare quali aree cerebrali erano state attivate

nello stato di samadhi.

Tutte le persone in stato di meditazione erano profondamente autentiche,

sia perchè l'esperimento veniva condotto in modo che fosse praticamente

impossibile simulare, (altrimenti creavano interferenze rilevabili con gli

strumenti di misurazione), sia perchè i soggetti erano motivati e leali. Se

per caso qualcuno avesse tentato di fingere o imbrogliare sarebbe stato

immediatamente smascherato dalla segnalazione delle onde cerebrali

caratteristiche registrate dalla complessa apparecchiatura strumentale.

Quello che emerse fu molto interessante: a qualunque credo religioso le

persone appartenessero, i risultati erano identici; ovvero durante il loro

profondo stato di meditazione e di estasi, in cui ciascuno avvertiva il

www.insegnamentisegreti.com 49
contatto con il proprio “Dio”, le aree cerebrali attivate risultavano essere le

medesime per tutti. Senza alcuna distinzione.

Quindi per gli scienziati non fu difficile affermare che Dio o l'Energia o la

Forza o in qualunque modo la si volesse chiamare, è anche dentro di noi, e

sembra avere un forte collegamento col nostro cervello, tanto da poter

essere attualmente evidenziata e registrata.

L'obiettivo finale di ogni codice Disney è di riconnettere l'uomo con il

proprio vero Sé, cioè con la Zona del Risveglio, e poiché i film

rappresentano un percorso di crescita personale, l'esperienza e la

consapevolezza sono indispensabili per la nostra evoluzione; ecco perchè la

commozione durante un film Disney è segno di avere già avuto,

consapevolmente o no, un buon collegamento col proprio Sé.

Il principe (che ricordiamo rappresenta lo Spirito) è quindi altrettanto

importante quanto il ruolo della principessa; non perde mai di vista la sua

anima, ed è sempre pronto ad intervenire quando queste sono in difficoltà o

quando viene semplicemente invocato il suo aiuto o richiesta la sua

presenza.

Il personaggio è spesso figlio di una ricca e potente famiglia reale ed ha

www.insegnamentisegreti.com 50
sempre la caratteristica di avere grande cuore e coraggio (qualità tipiche

dello Spirito). Infatti è quasi sempre il principe che deve affrontare e

sconfiggere gli aspetti pesanti del male perchè è l'unico a possedere la

capacità e soprattutto la forza per farlo.

Il messaggio più importante che riguarda lo Spirito lo si vede quasi sempre

alla fine dei film: dopo che la principessa (anima) ha completato la sua

esperienza terrena egli se la riporta a Casa, verso un castello, simbolo del

suo regno, che non di rado appare nel cielo o tra le nuvole.

Come abbiamo già visto con il ruolo dell'anima, anche il personaggio dello

Spirito del film può attivarci sia con il codice emotivo, sia con il codice di

risveglio, sia con tutti e due contemporaneamente (anche se solitamente

trasmette prevalentemente codici di risveglio).

www.insegnamentisegreti.com 51
Il Simbolo del Castello

Come vedete dunque, ora diventa più facile comprendere il motivo della

grande commozione che scaturisce dalla visione di un film Disney. La

nostra anima vedendo certe immagini e per di più accompagnate da

musiche eccezionali, ci ricorda e ci collega alla nostra vera fonte e di

conseguenza è praticamente impossibile non avvertire la nostalgia di

“Casa”, rappresentato dal castello.

“Casa” è dunque la vera dimora divina (quella dello Spirito), dove non

contano più le apparenze, le condizioni anagrafiche, i colori della pelle, gli

indici mibtel, i chili di troppo, i centimetri, gli anni, il prodotto interno lordo,

le baruffe di condominio o gli zeri in banca. “Casa” è il posto della

realizzazione interiore, della bellezza, dell’armonia, della pace e dell’amore

incondizionato. E' la sede di una condizione universale che trascende ogni

religione e può essere sia un luogo che uno stato dello Spirito o un campo

energetico ricco di vibrazioni armoniche.

www.insegnamentisegreti.com 52
Anche in questa interpretazione ci viene in aiuto la scienza con il dott. N.A.

Kozyrev; egli indica l'esistenza di un cuore energetico al centro

dell'universo che irradia energia formativa, cioè un'energia in grado di

stimolare la creazione della vita e della coscienza in tutta la galassia.

Questo cuore viene chiamato il Grande Sole Centrale.

Il simbolo del castello come Casa viene esplicitamente mostrato proprio con

il film di Biancaneve nella scena finale, dove Biancaneve e il suo principe si

incamminano verso il castello dorato.

www.insegnamentisegreti.com 53
Nel passato i castelli erano sempre legati a famiglie reali, che interpretati

col codice, significano potere, benessere, libertà, padroni della propria vita

esteriore e interiore. Lo stesso potere e la stessa realizzazione è disponibile

per tutti, perchè il collegamento con questo Regno non è fuori, ma è dentro

di noi....e il codice di risveglio ci aiuta a riallacciare consapevolmente

questo antico legame.

Il castello ha la peculiarità di attivarci quasi sempre con il codice di risveglio

(raramente con il codice emotivo), proprio a causa del suo forte legame con

il mondo divino. Il castello e altre raffigurazioni che rappresentano “Casa” ,

che tra l'altro sono i portatori della più alta vibrazione energetica, sono i più

forti e intensi veicoli dei codici di risveglio (soprattutto quando abbinate a

musiche particolari che la Disney ha centrato in modo eccezionale), e sono

proprio i castelli il simbolo che procura sensazioni ed emozioni profonde. A

proposito di nutrimento: il nostro corpo ha bisogno di cibo per mantenersi

sano e vitale, le nostre emozioni hanno bisogno di gioco, sicurezza e

affetto, la mente di conoscenza e di problemi da risolvere, l'anima di dare

ciò che ha accumulato nelle vite precedenti e di fare nuove esperienze, ma

lo Spirito? Che bisogno ha?

www.insegnamentisegreti.com 54
Nessuno. Lui è l'unica parte di noi che è completa in sé perchè in diretto

contatto costante con il Regno, che è la fonte di tutto ciò che esiste. La

funzione principale dello Spirito/principe è di offrire la ricchezza del

Regno/castello con cui è una cosa sola. Non ha la percezione di essere

separato dal castello come lo siamo noi (il compito di separarci da questo è

astutamente eseguito dalle Regine cattive o simili personaggi).

Per concludere, volevamo sottolineare l'importanza del nutrimento infinito

che dal castello passa (attraverso lo Spirito) all'anima. Il castello attira lo

sguardo, genera sogni e nutre il cuore ed è proprio questo il motivo per cui

esistono centinaia di migliaia di persone al mondo che ogni anno tornano a

passare le vacanze sempre ai parchi della Disney o si riguardano o

riascoltano per la centocinquantesima volta un film o una canzone

disneyana. Siamo affamati di cibo etereo, sottile, di cibo divino.

Siamo veramente molto affamati. ;-)

Il successo della Disney dal 1937 con Biancaneve e i Sette Nani fino ad oggi

è secondo noi dovuto non solo alla eccezionale interpretazione di Walt, alla

musica magistralmente composta, scelta ed eseguita, e alla tecnologia, ma

soprattutto è dovuto alla presenza dei codici che toccano, risvegliano e

nutrono la parte più profonda di noi. Sono i codici e la loro azione a farci

www.insegnamentisegreti.com 55
tornare e rivedere gli stessi film e gli stessi spettacoli ripetutamente. Non ti

stanchi mai perchè il nutrimento che proviene dalla simbologia del castello

funzionerà fino a che non impareremo a nutrirci a sazietà direttamente

dalla nostra fonte divina, tramite la meditazione, la preghiera o il pensiero.

Purtroppo, nella società di oggi con i suoi ritmi e stress elevatissimi, questo

tipo di nutrimento scarseggia per mancanza di tempo e non si riesce

neppure facilmente a nutrire il corpo in modo equilibrato e sano. Questo è il

motivo per cui un normale parco giochi (luna park), non potrà mai ottenere

lo stesso effetto sui propri visitatori. Se il parco viene percepito

prevalentemente come puro divertimento, le emozioni generano basse

frequenze e ignorano completamente le realtà dell'anima e dello Spirito.

Invece secondo noi i principali responsabili del colossale successo sono

proprio legati a questa realtà.

www.insegnamentisegreti.com 56
Il Ruolo delle Regine Cattive e del Male

Il personaggio “cattivo o presuntuoso o arrogante o perfido” della fiaba,

egregiamente impersonificato dalla Regina o dal cattivo di turno, è in

chiave simbolica il rappresentante del nostro ego.

La parte di noi che cerca di tenerci anestetizzati da un contatto con la

nostra vera essenza è definito anche come sé inferiore, o prodotto di

origine umana, dotato di energia propria che solitamente viene impiegata

per scopi poco luminosi, detti appunto egoistici, ma destinato comunque

prima o poi a sciogliersi o a morire. Questo è il motivo per cui durante la

spiegazione dei codici che nei film lo riguardano, potremmo forse sentirci

infastiditi, perché l’ego farà di tutto affinché non si percepisca o non si

avverta la sua presenza e non si compromettano così i suoi tentativi di

mascheramento. L'ego è comunque destinato ad avere vita breve, perchè

nei tempi attuali sempre più persone riescono ad identificarsi con la propria

vera Essenza, riuscendo ad osservare molto attentamente i vari

meccanismi di colui che si spaccia per noi.

Le sensazioni di fastidio, competitività, arroganza, lussuria, avidità,

controllo, ecc. appartengono tutte ad un soggetto che non siamo noi, ma

www.insegnamentisegreti.com 57
che in un certo modo ci vive dentro, e che prima o poi dovrà abbandonare

la scena.

Per ovvie ragioni l'ego non può convivere con la tolleranza, l'accettazione,

l'amore disinteressato, la gioia, l'entusiasmo (tutte caratteristiche ben

messe in evidenza dal ruolo delle “principesse”), e quindi sarà

relativamente facile spostarlo dai suoi insediamenti.

Ovviamente la potenza dell'Amore, che è da sempre molto più grande,

possiede i mezzi per emergere, perchè è da un atto d'Amore che è stato

creato l'universo e tutte le forze gli obbediscono. L'amore quindi farà

sentire se stesso e ognuno potrà percepire nettamente la verità,

ovviamente se ciascuno di noi si concederà il permesso di farlo.

L’esistenza dell’ego si sente sempre minacciata quando si iniziano a svelare

i suoi meccanismi di occultamento della verità in noi, perciò sarà utile

tenere sempre a mente una cosa: ogni volta che sentiremo eventualmente

del fastidio, o una specie di diffidenza, o seccatura, ci ricorderemo che

NON siamo noi quel fastidio, o quella diffidenza o quella seccatura, bensì

appartiene al nostro ego. E poiché noi non siamo il nostro ego, ci

collegheremo consapevolmente con quanto più impegno possibile, con la

www.insegnamentisegreti.com 58
nostra vera identità cioè quella dello Spirito, o Sé Superiore o in qualunque

altro modo vogliamo chiamarla.

Uno dei modi per farlo è semplicemente osservando il momento presente.

Fuori dal passato e dal futuro siamo in presenza della nostra vera Essenza,

che esiste solo nel qui e ora.

In questo modo avremo anche la possibilità di iniziare o di continuare o

forse approfondire un lavoro di crescita personale basato sullo spostamento

d’identità dall’ego allo Spirito. Un lavoro un po' difficoltoso e a volte lungo,

ma probabilmente il più importante da fare qui mentre si transita sulla

terra.

Nel film di Biancaneve, questo lavoro particolare viene evidenziato piuttosto

di frequente. Bisogna lavorare sodo, ma il finale della storia rispecchia

esattamente quello che sarà inevitabilmente il nostro finale, ovvero il

ritorno a Casa con tutti gli onori.

Il punto in comune di tutti i personaggi del male è che sono sempre

furibondi, mai contenti di niente, invidiosi, gelosi e ossessionati dal potere.

Inoltre sono sempre orientati verso due obiettivi principali:

www.insegnamentisegreti.com 59
1. evitare il ricongiungimento della principessa con il suo principe;

2. appropriarsi di un potere sempre maggiore.

Ovviamente queste sono tutte caratteristiche di un ego che purtroppo non

risiede solo all'interno delle fiabe. Il grande pregio delle animazioni

disneyane è di farci vedere come agisce; che ci piaccia o no, dobbiamo

imparare a conoscerlo perchè i connotati del cervello rettiliano (ricordate

sesso, possesso e territorio) sono fortemente presenti in ancora tanti

individui sulla terra. Il nostro compito dovrebbe essere sempre di più quello

di identificare il più spesso possibile le nostre componenti meschine, o per

così dire meno nobili, e dolcemente, senza giudizio, lasciarle andare.

Facciamo un'esempio: vado al lavoro e vedo la mia collega con un bel

vestito che io non potrei permettermi. Automaticamente mi sale su un

sentimento di invidia, rabbia e gelosia, e l'umore mi scende sotto i tacchi.

Una volta tutta la giornata sarebbe stata poco piacevole, ma stavolta non

mi faccio fregare perchè ho imparato ad osservarmi e non mi rovino la vita.

Continuo ad ascoltarmi, continuo a percepire la rabbia che una volta avrei

detto essere mia, ma ora sono perfettamente consapevole che io non sono

quella rabbia, né essa mi appartiene. Il mio ego è stato scoperto ed io

faccio un respiro profondo e mi riprendo il mio potere. Dopodichè sceglierò

www.insegnamentisegreti.com 60
l'atteggiamento o l'azione che reputerò migliore per il mio benessere. Forse

dentro di me farò una gran risata o forse andrò a prendermi un gelato al

bar; ma in ogni modo porterò a me stessa la migliore considerazione

possibile per rispettare la mia salute fisica, mentale e psichica. E

soprattutto nessuno sarà oggetto o bersaglio di pensieri velenosi.

Torniamo alla nostra storia e proviamo ora a decodificare i due obiettivi

menzionati precedentemente e proviamo a portarli nella realtà quotidiana.

L'obiettivo n.1 del personaggio cattivo è quello di evitare il

ricongiungimento della principessa con il principe. Vediamo perchè.

Permettere l'unione della principessa e del principe equivale ad unire il

Principio Femminile ed il Principio Maschile, che sono le caratteristiche dello

Spirito, di fronte a cui l'ego (Regina cattiva) perde tutti i suoi poteri. Il male

inventa così una serie di tranelli e di astuzie nel tentativo di bloccare questa

unione ed è disposto anche ad uccidere pur di non perdere il proprio

potere. Se lo confrontiamo con la nostra vita di tutti i giorni osserviamo che

l'opera malsana dell'ego si può ben vedere purtroppo in ogni telegiornale

della sera o sulla pagina di tutti i quotidiani del mattino: violenza, inganno,

stupro, raggiro, avidità, ecc., riempiono la cronaca di tutti i giorni, in quasi

www.insegnamentisegreti.com 61
tutti i paesi del mondo. E siamo sempre nel campo rettiliano del sesso,

possesso e territorio, ovvero ego più o meno liberamente espresso.

L'obiettivo n.2 riguarda la smania di appropriarsi di un potere sempre

maggiore. I personaggi del male vogliono sempre un regno o un territorio

che non appartiene loro. Sono disposti ad usare qualsiasi mezzo per

conquistarlo e la loro sete di potere non si acquieta mai. Maggiore potere

hanno, più controllo e influenza possono avere sulle parti fisiche e spirituali

dei personaggi del bene, fino a tentarne l'allontanamento estremo.

Fortunatamente nei film Disney viene sempre spiegato qual'è il punto

debole dei così detti personaggi cattivi e come può venir affrontato e

neutralizzato. Questo verrà spiegato man mano che decodificheremo ogni

film, perchè in ognuno c'è un insegnamento diverso per accedere alla Zona

del Risveglio e per rimanervi il più a lungo possibile. :-)

www.insegnamentisegreti.com 62
L'Attivatore Emozionale per Eccellenza

Quale sarebbe l'attivatore emozionale per eccellenza nei film Disney?

Senza dubbio la musica è l'elemento che attiva le emozioni più profonde.

Tanto per fare un esempio, i testi e le melodie che vengono riprodotti nei

parchi Disney provengono da accuratissime selezioni, tanto che vi sono

pezzi diversi per luoghi diversi; sono stati addirittura creati dei pezzi

musicali appositi per le zone neutre di passaggio da un'area tematica

all'altra!

Ma perchè lo hanno fatto? É solo una questione di abile intrattenimento per

il pubblico?

Pare proprio di no perchè la musica di qualità è equivalente ad una

sostanza psicoattiva in grado di modificare la coscienza (argomento

principale del nostro libro!!).

I codici sono dei modificatori di coscienza che accompagnano le sensazioni

dallo stato umano allo stato divino e la musica è il veicolo universale più

adatto ed efficace.

Ovviamente non si intende qualsiasi musica, in questo caso ci riferiamo a

quella usata dalla Disney in cui c'è un sapiente misto di cori, gospel, musica

www.insegnamentisegreti.com 63
classica,ecc. che sono melodie scientificamente riconosciute come attivatori

di entrambi gli emisferi cerebrali.

La scienziata e ricercatrice di neuroanatomia Jill Taylor, dopo aver avuto

l'infelice esperienza dell’ictus nella parte sinistra del suo cervello, spiega in

un affascinante e commovente video (in inglese, ma comunque da vedere

su internet), come il nostro cervello destro è naturalmente programmato

per vivere in uno stato illuminato, che in altre parole è uno stato particolare

di coscienza.

Jill spiega:“Le parti del nostro cervello destro sono sempre collegate con il

momento presente. Tutto ciò che avviene, avviene ORA. Sono un essere di

energia e sono collegata con tutta l’energia intorno a me attraverso la

consapevolezza dell’emisfero destro. Tutti siamo esseri di energia e siamo

collegati fra di noi attraverso l’emisfero destro come una singola famiglia

umana. Qui e adesso, siamo tutti fratelli e sorelle su questo pianeta; siamo

qui perchè desideriamo creare un mondo migliore. In questo momento

siamo perfetti. Siamo completi. E siamo stupendi.”

Questa definizione sostiene il compito e l'effetto dei codici Disney, perchè è

tramite l'emisfero destro che si può fare esperienza della Zona del

Risveglio. Simbolicamente possiamo dire che l'emisfero destro del nostro

www.insegnamentisegreti.com 64
cervello è il regno della principessa, del principe e del castello, e la musica

gliene offre un respiro vitale.

E poi la Taylor continua:

“Il mio emisfero sinistro è completamente diverso. Il nostro emisfero

sinistro è collegato col passato e con il futuro. Ma forse ciò che conta

maggiormente, è che abbiamo una vocina, che ci dice “Io sono, Io sono.” E

quando l’emisfero sinistro mi dice “Io sono”, io mi separo. Mi separo come

individuo dal flusso di energia intorno a me e mi separo da te.”

Chiaramente qui si definisce l'ego e quindi il ruolo p.es. delle streghe che

nei film Disney cercano di ostacolare l'unione fra il principe e la principessa,

cioè tentano di evitare la nascita della consapevolezza, vero nemico

dell'ego. Quindi simbolicamente possiamo dire che il regno delle regine e

dei personaggi cattivi è collegato a qualche aspetto del cervello sinistro.

Guarda caso “sinistro” è proprio il termine che viene usato per esprimere

un aspetto, un luogo o un evento nefasto.

www.insegnamentisegreti.com 65
Bene, torniamo alla musica della Disney. Sappiamo che l'effetto principale

delle musiche Disney è quello di dare una commozione profonda, ma allora

perchè alcuni si commuovono e altri no?

Perchè ciò può essere dovuto allo spessore di separazione interiore che il

nostro ego ha creato col nostro vero Essere. Solitamente cerchiamo di

capire tutto con la razionalità della mente, quando invece la lettura dei

codici può venir effettuata solo da un programma che risiede nel cuore. I

bambini, che sono molto poco mentali e prevalentemente istintivi, sono i

soggetti più in sintonia con i messaggi delle fiabe. Questo è il motivo per

cui, durante la visione dei film si suggerisce di non inchiodarsi sullo sforzo

di capire, ma di sviluppare piuttosto l'abilità del “sentire”. Abilità che

ovviamente non ha nulla a che vedere con l'organo dell'udito, ma piuttosto

con la percezione delle sensazioni. Quando, come in questo caso, la

conoscenza si traveste da fantasia per dribblare la razionalità, occorre

seguire il cuore e concedersi il grande lusso di ascoltare anche le parti di

noi che sono state seppellite e dimenticate in qualche remoto angolo del

nostro essere.

www.insegnamentisegreti.com 66
A questo punto si potrà percepire uno scioglimento che permetterà il

contatto con lo Spirito e la commozione sarà inevitabile. Il compito è quindi

aprire e tenere aperto il cuore durante la visione dei film lasciandosi toccare

dalle immagini, dalle parole, dalle emozioni e dalle musiche. Se non siete

ancora abili e non sapete come fare, provate con l'aiuto della volontà come

se ci fosse una porta davanti al vostro petto – spalancatela

consapevolmente e lasciar fluire le energie che fuoriescono senza bloccarle

per paura o per reazione automatica. (Ricordate che gli automatismi vi

tengono fuori dalla portata della consapevolezza e quindi fuori dal momento

presente e dal vostro essere – riprendetevi la presenza e riallacciatevi alla

vostra Essenza)

Sappiamo tutti per esperienza personale che i codici attivano solo ciò che è

già dentro di noi. P.es. se guardo la scena di Cenerentola che viene umiliata

quando le viene strappato il vestito da ballo, e ciò mi commuove, è perchè

ho già quell'emozione, quel vissuto, dentro di me perchè forse in passato

ho subìto un'umiliazione che mi ha ferito tantissimo (codice emotivo).

Presto capiremo come tante emozioni vanno letteralmente in risonanza con

qualcosa che in qualche modo abbiamo subito, o sofferto o comunque

sperimentato e vissuto. Ci vuole solo un po' di tempo e la spiegazione di

www.insegnamentisegreti.com 67
Biancaneve e i Sette Nani (e degli altri film Disney) ti aiuteranno pian piano

a prendere maggiore consapevolezza del tuo mondo interiore, di ciò che

sei, di ciò che hai creduto di essere e di ciò che non sei affatto.

Tornando alla musica bisogna ancora ricordare che questa favorisce la

stimolazione il rilascio delle endorfine ed ha un importante ruolo nel

favorire la comunicazione, la relazione, l'apprendimento, la motricità e

l'espressione; tutte attività strettamente legate al mondo disneyano, che

come abbiamo detto, è in codice, una scuola di crescita personale e

spirituale. La musica è anche in grado di sviluppare le funzioni potenziali e

residue dell'individuo per realizzare l'integrazione sociale e quindi migliorare

la qualità della vita. Il campo di applicazione della ormai nota musicoterapia

è vasto: aiuta molto per i disturbi psichiatrici, in geriatria, in medicina

interna, in oncologia, per i disturbi dell'alimentazione, per le

tossicodipendenze, e perfino negli handicap fisici e mentali. Nel 2004 ,

durante uno dei nostri soggiorni a Walt Disney World, abbiamo conosciuto

un uomo di mezza età che faceva l'autista all'interno dei parchi. Egli ci

raccontò che solo pochi anni prima era affetto da numerosi e gravi

problemi di salute; aveva la pressione alta, ha subìto un infarto, non

www.insegnamentisegreti.com 68
riusciva più a dormire di notte ed era completamente dipendente dai

farmaci. Poi cambiò lavoro e prese servizio alla Disney, lavorando appunto

come autista.

In poco meno di un anno i suoi problemi di salute progressivamente

svanirono, potè liberarsi di quasi tutte le medicine e riprese a dormire

saporitamente. Disse che si sentiva rigenerato dalla musica piacevole, che

ascoltava tutti i giorni portando gente su e giù per i parchi con grande

sorpresa dei medici e dei sanitari che lo avevano in cura. Con questo non

vogliamo dire che la musica guarisca da sola qualsiasi malattia, ma solo

sottolineare l'importanza del suo effetto, soprattutto quando veicola energie

piene di codici di risveglio.

Ma l'aspetto più curioso e significativo delle musiche disneyane è costituito

dal ruolo che impersonificano. Per comprendere meglio facciamo un

esempio: vi è mai capitato di osservare strane coincidenze che hanno poi

contribuito a risolvere qualche serio problema? E avete mai avuto poi la

netta sensazione che qualcuno visibile o invisibile, identificabile o meno, vi

abbia dato una mano o lo stia facendo per qualcuno dei vostri cari?

www.insegnamentisegreti.com 69
Ebbene, per quanto ci riguarda, è ormai consolidato che ogni essere umano

è attorniato da un numero indefinito di creature più o meno famigliari che si

prodigano in mille modi per proteggere, aiutare, sostenere ed ispirare.

Certe volte queste entità vengono chiamate guide, o angeli, o maestri o in

svariati altri modi, sta di fatto che sempre più spesso entrano in qualche

modo in comunicazione con gli uomini e possono esprimersi come si fa con

dei cari amici. Talvolta in mancanza di parole adatte, alcuni le hanno

descritte come energie guizzanti o strane espressive forme dotate di

energia, consapevolezza e scintilla divina (vedere “Il Regno degli Dei” di

Geoffrey Hodson).

Noi per comodità le chiameremo “guide”.

E cosa c'entrano le guide con le musiche?

Nei filmati, tutti i momenti molto particolari, sono accompagnati da un

pezzo musicale e corale molto coinvolgente, che traduce appunto le

vibrazioni della presenza celeste, cioè delle guide. Quella musica particolare

indica che proprio in quel preciso istante si è aperto un varco fra il mondo

materiale e quello spirituale per permettere ad una serie di creature di

affiancarsi generosamente e amorevolmente all’anima e dare così il

www.insegnamentisegreti.com 70
proprio contributo alla realizzazione dell’evento. E poiché questo non può

essere sempre visibilmente rappresentato con immagini, è stato fatto

ricorso a vibrazioni infilate nella musica. In alcuni casi come Cenerentola,

Pinocchio e il Re Leone questi esseri si rendono visibili.

Occorre fare veramente attenzione alle parti musicali del film. Quando

assieme alla musica subentra un coro, in Biancaneve, Cenerentola,

Fantasia, Pinocchio, La Sirenetta, ecc. cercate di cogliere, di “sentire” cosa

provate in quel preciso istante perché la musica vi aiuterà moltissimo a

collegarvi con la vostra vera Essenza.

www.insegnamentisegreti.com 71
Breve riassunto dei Codici

Dopo questa prima introduzione ai codici, non è difficile intravedere nei vari

film un reale e tutt'altro che fantastico libretto di istruzioni, da cui poter

attingere consigli e suggerimenti per affrontare e gestire tutti gli aspetti

poco chiari o dolorosi della propria esistenza. Grazie ad una sempre

maggiore consapevolezza, sarà possibile ora fare dei collegamenti sempre

più frequenti e i codici avranno un impatto più forte e chiaro, mentre si

guarda un film Disney o mentre si visita un parco.

Man mano che scoprivamo tutto questo, a volte anche noi ci siamo sentiti

un po' strani, come dopo aver preso la pillola rossa del film Matrix e in

qualche passaggio ci siamo sentiti improvvisamente catapultati in un altro

mondo ignorando se esso fosse reale o meno. Per cui se succede anche a

voi, state tranquilli, non è nulla di grave. Anzi, durante i nostri corsi, è

accaduto più volte che già con queste prime semplici spiegazioni si

verificava una sorta di constatazione dichiarata improvvisamente

famigliare; ovvero, molte persone affermavano senza ombra di dubbio di

aver sicuramente sperimentato tutto ciò che avevamo precedentemente

www.insegnamentisegreti.com 72
descritto e che la rivelazione dei significati dei codici era di una chiarezza

inequivocabile.

Per facilitare ulteriormente la comprensione e la interiorizzazione dei codici,

abbiamo creato un piccolo disegno illustrativo (vedere pagina seguente).

I codici passano dallo schermo attraverso le immagini, le parole e le

musiche a seconda del vissuto e del grado di consapevolezza della

persona, va a toccare i vari livelli dell'io. Come vedete, la freccia indica

l'ingresso e la traiettoria dei codici che, dallo schermo passano per prima

cosa attraverso gli occhi e il cervello (il corpo); da qui vanno a toccare il

campo emozionale (le emozioni) provocando sensazioni più o meno

commoventi, quindi toccano le capacità intellettive (la mente) al di là della

quale si ritrovano a punzecchiare l'ego che reagisce più o meno

fastidiosamente; più avanti i codici incontrano tutto lo splendore dell'anima

fino a toccare lo Spirito e la Scintilla Divina. É evidente che fra tutti questi

aspetti avviene uno scambio di nutrizione reciproca ad eccezione dell'ultimo

(la Forza, Dio, Energia, Castello) che essendo già perfetto non riceve nulla,

ma solo dà, facendosi quindi sentire inequivocabilmente come la Fonte con

il più alto potere d'attrazione per il nostro essere. Ovviamente questa

sequenza può avere connotazioni e tempi d'azioni diversi a seconda delle

www.insegnamentisegreti.com 73
www.insegnamentisegreti.com 74
parti più sviluppate e sensibili del soggetto che ne viene coinvolto, ma

ugualmente con incredibile e benefico effetto.

Vi ricordiamo se per caso avete eventualmente percepito un senso di rifiuto

o una resistenza o un fastidio durante la lettura di questo libro, è molto

probabile che ciò fosse opera dell'ego e sicuramente non vostra. Ricordiamo

ancora una volta che per uscire dalla sovrapposizione di questo elemento,

per disidentificarsi da esso, basta porsi nella posizione dell'osservatore.

Fate conto di essere dietro di voi: osservate i vostri sentimenti, osservate i

pensieri che vanno e vengono e osservate le vostre emozioni. Osservare

senza giudicare, senza voler capire, senza volere nulla, vuol dire avere il

pieno potere della consapevolezza; può durare solo un attimo, ma è

sufficiente per aiutarvi a comprendere chi siete e soprattutto, come in

questo caso, chi non siete.

Se qualcuno è perplesso, non si lasci ingannare dai suoi pensieri o dalle

nostre parole; ma verifichi, sperimenti e provi. I risultati si possono

verificare solo provando. Credeteci, ne vale veramente la pena.

E intanto, rimanete in ascolto, l'avventura continua.

www.insegnamentisegreti.com 75
Introduzione all'Interpretazione Libera

Questa volta osserveremo la favola di Biancaneve e i Sette Nani

diversamente dal solito. Mentre la nostra parte emotiva si godrà la storia e

la mente si nutrirà di conoscenze e spiegazioni che la renderanno appagata

e soddisfatta, la nostra anima potrà forse concedersi un contatto con Casa

(castello). Attenzione però: un contatto non è mai automatico, ma è la

conseguenza di un lavoro interiore fatto in questa vita (o per chi ci crede in

una anteriore).

Se avete preso questo libro, è molto probabile che siete già stati attivati

alla consapevolezza e al contatto con la vostra Essenza spirituale, perchè

la casualità e la coincidenza in realtà non sono altro che conferme e quindi

se state leggendo queste righe, qualcuno o qualcosa vi ha condotto fino

qua.

Venir attivati è una bella cosa, ma non è poi così scontato sapete, sia

perchè l'attivazione è solitamente un dono, sia perchè tutti in un modo o in

un altro ci portiamo dentro una parte che è alquanto addormentata. ;-)

www.insegnamentisegreti.com 76
Però una volta aperto uno spiraglio, si comincia ad intravedere una luce che

non si dimentica e non si smette mai di seguire.

Bene, ora siamo pronti per volare dentro lo schermo dorato di questa

nostra avventura. Faremo conto di essere delle piccole sfere di luce

cosciente che vanno a spasso per il mondo disneyano. Poi come dei

perfetti detective osserveremo e annoteremo tutto ciò che sarà utile e

prezioso per la nostra vita.

Un ultimo consiglio: il testo di Biancaneve è stato pensato e scritto per

poter essere usato sia contemporaneamente alla visione del film, fermando

di tanto in tanto le immagini, leggendo prima tutto questo libro e poi

andando a rivedere la storia, sia separatamente in tempi diversi. Fatene

l’uso che vi si addice meglio. Quando guardate un film Disney, ricordate

anche di non chiudere la proiezione subito dopo la scena finale, ma

prendetevi il tempo di stare con voi stessi mentre scorrono tutti i titoli di

coda, e se c’è una canzone finale ascoltate attentamente come in certi film

più recenti (il Gobbo di Notredame, Pocahontas,...) il messaggio in esso

contenuto è eccezionale.

www.insegnamentisegreti.com 77
(Per inciso, abituatevi ad ascoltare con attenzione le parole di qualsiasi

canzone. Molto spesso contengono un suggerimento utile proprio per chi le

sta ascoltando consapevolmente.)

Siete pronti per volare?

Allacciamoci dunque le cinture come se fosse un gioco: lo spazio infinito del

cielo ci attende. Detto ciò, iniziamo con Biancaneve.

www.insegnamentisegreti.com 78
Il 21 Dicembre 1937 il film Biancaneve e i Sette Nani uscì in prima mondiale e da quel

momento in poi riempì sempre le sale ed entusiasmò la critica. Il New York Times

scrisse che era uno dei dieci film migliori dell’anno. Il critico del New York Herald

Tribune confermò:

“Dopo aver visto Biancaneve per la terza volta, sono più certo che mai che si tratta di

uno dei pochi grandi capolavori mai visti sullo schermo… una di quelle rare opere di

ispirato magistero artistico che letteralmente incantano lo spettatore… un’esperienza

memorabile che tocca il profondo dell’anima”.

L'Interpretazione Libera di Biancaneve e i Sette Nani

Il film ha inizio con una colonna sonora che già da subito tocca l'animo

dell'osservatore.

Siamo in presenza del 1° codice: la musica scelta e utilizzata dalla Disney

è il primo grande tocco dell'anima. Notiamo che l'interpretazione

splendidamente combinata tra coro e orchestra promuove l'apertura della

prima porta del cuore. Per questo motivo, il primo suggerimento che

incontriamo riguarda l'invito di attorniarsi quanto più possibile di sana e

www.insegnamentisegreti.com 79
bella musica. Le vibrazioni salutari in essa contenute migliorano gli stati

d'animo, sensibilizzano pensieri e azioni e contribuiscono a rendere migliori

ambienti, vegetali, animali e uomini.

E come facciamo a comprendere se una musica o una cosa è buona per

noi? Semplice: se ci rende migliori, lo è. Se ci rende più attenti, più gentili,

più rispettosi di noi stessi e degli altri, più tolleranti e più amabili, allora,

qualunque cosa sia, è buona per noi.

Un discorso a parte merita poi l'attenzione da prestare alle interpretazioni

corali utilizzate nei film, perchè la vibrazione delle corde vocali maschili

assieme a quelle femminili magistralmente fusa e integrata assieme,

determina un immediato innalzamento delle percezioni sensoriali sottili. In

altre parole aumentano la sensibilità di chi le ascolta. Anche un rude orso

delle caverne può venire toccato e addolcito da certe vibrazioni corali.

(ricordiamo che i cori, le orchestre ed i rispettivi direttori utilizzati nei film

disneyani sono state per anni il massimo che si poteva trovare a livello

mondiale).

È accaduto più volte di sentirsi infatti in uno stato così particolare da avere

la sensazione di trovarsi collegati con un altro universo.

www.insegnamentisegreti.com 80
Per capire meglio facciamo un esempio: se guardando un tramonto

particolare o un cielo di stelle grandi come diamanti ci siamo sentiti

intimamente e profondamente piccoli e contemporaneamente immensi, e

se qualche volte abbiamo sentito una forza incredibile dentro di noi, che ci

ha permesso di fare cose in altre occasioni impossibili, se in certe occasioni

abbiamo avvertito una condizione particolare, come se non fossimo mai

stati soli in questa esistenza, o come se qualcuno o qualcosa di indefinibile

in qualche modo ci fosse sempre stato vicino, allora forse eravamo in

presenza di un'energia sostenitrice, che non lasciava dubbi sulla sua

esistenza. Ebbene, la funzione del codice che è attivo in corrispondenza

delle vibrazioni emesse dall'insieme della musica e del coro, all'interno di

una scena disneyana, sottolinea proprio questa presenza.

Ovviamente stiamo parlando di vibrazioni, a cui ciascuno potrà attribuire

loro il nome che desidera; quello che conta è alzare le antenne e sentire

quanto queste possano portarci in alto. Col passare del tempo riusciremo

ad affinare queste percezioni fino a che saremo in grado sempre di più di

cogliere sfumature e vibrazioni esistenti anche nel più totale silenzio

(perchè tutto vibra). E potremo ricevere da tutto ciò un inimmaginabile

beneficio. Nel frattempo, con l'esercizio dell'osservazione dei film, avremo

www.insegnamentisegreti.com 81
l'occasione di portare tutte le nostre energie fluttuanti, verso un sempre

miglior equilibrio e armonia. Immergendoci nell'ascolto di queste sane

composizioni musicali porteremo benefiche onde rigeneranti a tutte le

nostre cellule. (sul sito www.codicisegreti.com troverete anche altro

materiale utile e ottimi esempi musicali)

Ma dobbiamo darvi ancora un suggerimento, se permettete: rallentiamo la

mente. Cerchiamo di abbassare il livello della frettolosità, che spesso ci

investe anche dal voler vedere e capire tutto e subito, e concediamoci tutto

il tempo necessario per cogliere ogni particolare del nostro mondo interiore.

Noteremo così che subito dopo la breve introduzione musicale e prima

ancora che la storia abbia inizio, incontriamo un pensiero di

ringraziamento di Walt Disney, rivolto alle persone del suo studio che

hanno contribuito alla realizzazione del film. Siamo già entrati nel campo

fiorito delle primizie da raccogliere. Walt ci aggancia subito ad una

riflessione. Per quanto ci riguarda, quando è stata l'ultima volta che

abbiamo ringraziato sinceramente qualcuno?

Dobbiamo fermarci perchè siamo già in presenza del 2° codice: ovvero

quello che agisce toccando il tasto della gratitudine. La generosità e la

www.insegnamentisegreti.com 82
gratitudine, che per avere valore deve non solo essere provata, ma anche

espressa (attenzione, quando è silenziosa, o trattenuta è come un seme

senza terra, ma se esplicitata, esternata, riferita, manifestata) può fiorire e

nutrire profondamente. L'autostima si rigenera e fa bene a chi la offre

come a chi la riceve. E di autostima ne abbiamo proprio un bisogno infinito

perchè esistono tanti sistemi, persone e situazioni che tendono ad

abbassarla e a rovinarla ogni giorno.

Fino a questo punto, tradotto in termini più semplici, il suggerimento

decodificato potrebbe essere: all'inizio di una giornata, di un lavoro o di un

progetto, qualunque sia il tuo umore o il tuo stato d'animo, parti con una

musica che ti faccia bene al cuore e subito dopo ringrazia la vita per tutto

ciò che hai potuto avere e realizzare fino a quel momento. Sii prodigo di

parole gentili e non risparmiare una lode o un ringraziamento. Parla alle

persone, al cielo, al vento, agli animali e alle piante, perchè non puoi mai

sapere se ci sarà un'altra occasione per poterlo fare. Dai tutto quello che

puoi adesso, perchè questo è l'unico tempo su cui hai veramente potere.

Il passato e il futuro sono ugualmente inaccessibili, ma il presente è tutta la

tua ricchezza.

www.insegnamentisegreti.com 83
Ci siamo così incontrati con il 3° codice: la consapevolezza e la gestione

del presente. Il potere di tutta la tua vita sta solo nell'adesso. Esercitati a

vivere il più possibile nel momento presente e capirai com'è possibile

accedere ad un frammento di eternità. Se non ti è facile, osserva la tua

mente, se è lei a condurre il gioco della vita e non tu, scoprirai che molto

spesso hai pensieri che riguardano il passato o il futuro: tutti momenti fuori

dalla tua portata. Non farti trasportare dentro a quei vortici di illusione

perchè se no ti perdi il presente.

Il passato è passato. Non potresti cambiare un secondo del tempo trascorso

neanche se avessi miliardi, e per quanto riguarda il futuro, in primo luogo

deve giungere fino a te, e se e quando verrà, si chiamerà presente.

Si chiamerà oggi, adesso. E adesso è il momento per fare quella telefonata,

per mandare quei fiori, per aprire le braccia e lasciarsi avvolgere da un

grande abbraccio. Adesso è il momento per dire a tuo figlio quanto lo ami,

per accarezzare il viso preoccupato di tua madre, per offrire un pensierino

al tuo vicino di banco, per dire a te stesso:”Coraggio, ce la puoi fare!”

Come diceva Claudio Baglioni, veramente, la Vita è Adesso.

(Per approfondire al meglio questo argomento è consigliatissimo il libro di Eckhart

Tolle – Il Potere di Adesso, Armenia)

www.insegnamentisegreti.com 84
Proseguendo con il filmato, incontriamo la visione di un grosso libro antico

di coloro bianco e oro, simboli rispettivamente di purezza e saggezza, che

aprendosi, mostra le prime immagini della fiaba. La sua consultazione

sembra essere interessante, ma non facile. A causa dell'imponenza e della

maestosità del volume e l'importanza della rilegatura ci vien da pensare che

il suo contenuto debba essere molto più importante di quello attribuibile

semplicemente ad una storia.

4° codice: infatti quello rappresenta il libro della Conoscenza, che

contiene le chiavi per risolvere gli enigmi della vita e offre una spiegazione

materiale e spirituale alle ragioni della nostra esistenza. Riflettendo

sull'esistenza di grandi e antichi volumi, come la Torah e la Bibbia, notiamo

che da tempi immemorabili quasi tutto ciò che abbiamo bisogno di sapere è

scritto da qualche parte. E se facciamo veramente attenzione, un

messaggio interessante può stare anche all'interno di un volantino

pubblicitario e contenere lo spunto per la soluzione ad un nostro problema.

Sembra incredibile, ma l'incontro con “risposte” alle nostre domande

avviene tanto più spesso, quanto più siamo attenti.

www.insegnamentisegreti.com 85
Nei libri comunque sono contenuti tanti messaggi che possono toccare o

risvegliare il cuore. Molti libri ci aspettano, altri ci vengono letteralmente

incontro. Certi sembrano apparire improvvisamente dal nulla ed altrettanti

inspiegabilmente scompaiono. In ogni caso non diamo mai per scontato

l'arrivo di un libro nella nostra vita: nove volte su dieci al suo interno, da

qualche parte contiene un messaggio specifico proprio per noi.

Compreso quello che proprio ora abbiamo in mano.

Proseguendo con la visione del film, nella scena dello specchio magico,

incontriamo il primo personaggio che simbolicamente rappresenta l'ego

dell'uomo, ovvero la sua parte non propriamente migliore. L'ego è in realtà

un aspetto privo di vera conoscenza, privo di consapevolezza e per questo

limitato, spesso ignorante ed a causa del risultato delle sue azioni nefaste,

dipinto come oscuro e buio. Grimilde (questo è il nome della regina), pur

essendo di bell'aspetto, ha il bisogno costante di sentirsi dire che è la più

bella del reame, e questo accade perchè un soggetto oscurato dall'invidia e

dalla gelosia non è mai in grado di riconoscere la bellezza, né propria, né

tanto meno quella altrui. L’ego è un elemento che potremmo definire

come un'energia piuttosto bassa che si nutre spesso di elementi analoghi

www.insegnamentisegreti.com 86
alla sua frequenza. Talvolta appare invincibile e non di rado è mascherato

in modo tale da apparire quasi come un buon amico.

In realtà l’ego è amico solo di sé stesso e la sua energia è tale, da mettere

in seria difficoltà perfino l'essere umano che lo ospita, pur di ottenere

quello che vuole. Pensate a quante nefandezze vengono commesse per

gelosia, o per invidia, o per potere… Sono tutte opere dell'ego, che in

misura più o meno marcata a causa della sua ignoranza è subdolo,

vanitoso, arrogante, sospettoso, intollerante, egoista, presuntuoso e per

certi aspetti non facile da addomesticare. Ognuno di noi ne sa qualcosa,

perchè ognuno ne contiene, in misura più o meno variabile una discreta

quantità. Questo aspetto della personalità è il retaggio della discesa

dell'uomo dall'olimpo della sua divinità dove si trovava in armonia con

l'amore e l'equilibrio perfetto. Poi, allontanandosi da quello stato di

perfezione ed essendo dotato del libero arbitrio, ha voluto fare esperienza

del tutto, nefandezze comprese, cadendo così sempre più in basso nella

scala di valori.

Per risalire occorre fare un percorso inverso, abbandonare sempre più

coscientemente l'ego ed acquisire maggiormente tutte le qualità via via

perdute.

www.insegnamentisegreti.com 87
Come primo passo è necessario quindi prendere coscienza che l'ego è

presente in ciascuno, che comunque noi non siamo lui e che in misura

diversa tutti ne siamo vittime. In sostanza è un'energia autogeneratasi

dalla stupidità dell'uomo che ha assunto una personalità propria; crede di

sapere, ma non sa. Crede di volere, ma non vuole e alla fine dovrà

ritornare nel nulla da cui è provenuta, mentre noi invece, torneremo a casa

integri e perfetti come in origine. Non è sempre facile scovarla e

correggersi, ma la buona notizia è che, possiamo metterla in fuorigioco

scegliendo costantemente l'amore, ovvero il sentimento che questo

elemento non conosce, non tollera e che quindi è fuori dal suo campo di

astuzia e conoscenza.

Come?

Esattamente come ci insegna Biancaneve, che mentre deve convivere con

l'arroganza e la cattiveria della matrigna, si mantiene dolce, amabile e

gentile. Scegliendo di spostare l'attenzione sull'amore, anziché sulla

competizione, l'anima si porterà su un livello diverso, fuori dalla portata

dello scontro diretto, evitando così di alimentare anche per risonanza il

proprio stesso ego, il cui contagio potrebbe risultare esplosivo andando ad

innescare reazioni a catena senza fine.

www.insegnamentisegreti.com 88
Inutile dire che la consultazione con lo specchio non sembra essere di

quelle più luminose, e si capisce facilmente che intorno all'evento

dev'esserci una condensazione di energia piuttosto pesante (lo specchio

rimanda sempre l'immagine che uno ha di sè). L'ambiente infatti è scuro, il

volto della regina porta l'espressione dell'acidità e nonostante il suo bel

fisico non sembra passarsela tanto allegramente. I sentimenti di acidità che

esprime sono tutti elementi del cervello primordiale rettiliano, dove fin

dall'antichità, sesso, possesso e territorio erano gli unici interessi sia dei

rettili che degli uomini.

Il 5° codice ci offre da subito la visione dei sentimenti che avvelenano

l'uomo: presunzione, odio, rabbia, invidia, gelosia...

Non vogliamo ora difendere la cattiveria della regina, ma nella vita di ogni

giorno occorre prendere consapevolezza che sotto ciascuno degli elementi

visti sopra c'è la paura: paura di essere rifiutati, paura di essere giudicati,

paura di essere umiliati, paura di essere abbandonati...E sotto ancora ad

ogni paura c'è il dolore! E sotto ogni dolore c'è un'esperienza dolorosa

registrata come ingiusta, o umiliante, da cui ha avuto inizio la costruzione

di un sistema difensivo o di isolamento.

www.insegnamentisegreti.com 89
Nessuno nasce delinquente. Fino all'età di due o tre anni ogni bambino,

costruisce castelli di sabbia, insegue farfalle e guarda con gli occhi

spalancati il mondo che lo circonda. Le gabbie di pregiudizi o di difesa

dentro alle quali a volte ci troviamo prigionieri per tutto il resto della vita

vengono costruite dopo aver subìto a tradimento le prime sberle degli

uomini o degli eventi. L'anima nella sua consapevolezza infinita lo sa e per

questo NON reagisce alla cattiveria; non ingoia e reprime, ma vede con altri

occhi la situazione e quando può, giustamente se ne allontana.

Colui che disse “porgi l'altra guancia” vedendo molto più di chiunque altro,

sapeva che chi aggredisce non è il vero essere divino che c'è in ciascuno di

noi, e che combattere con l'ego, ovvero con energie destinate prima o poi a

morire, davvero non ha senso. Ciò che ha senso è non identificarsi con

questa energia, capire che è solo una misera parte di noi e che mediante la

consapevolezza che avremo sempre più acquisito per scegliere come

veramente vogliamo essere, questo ego perderà progressivamente forza e

potere.

Se invece continueremo a credere di essere l'identità che oltraggia la vita e

il rispetto per tutto ciò che in essa è contenuto, allora vorrà dire che siamo

ancora addormentati, non coscienti e qualcuno dovrà nuovamente dire

“perdona loro perchè ancora non sanno quello che fanno”.

www.insegnamentisegreti.com 90
Noi invece vogliamo sapere quello che facciamo, vogliamo vedere quello

che abbiamo, e vogliamo aprire gli occhi e tutti insieme con Biancaneve

possiamo farlo.

Per fortuna, il nostro codice, oltre a mostrarci il problema, ci offre sempre

anche la soluzione. Andiamo a vedere.

Biancaneve rappresenta un’anima evoluta (bianca e pura come la neve),

che è venuta a fare la sua esperienza sulla terra in un contesto di

emarginazione, di rifiuto e di abbandono. La vediamo vestita di stracci

occuparsi dei lavori di casa, ma nonostante ciò (6° codice) la fanciulla

riesce ad essere serena e canta, esprimendo il desiderio di incontrare

presto un grande amore e vivere con lui una vita felice. Se ci fate caso, lo

stesso codice appartiene anche a Cenerentola, in cui si verifica un'analoga

situazione.

7° codice: Attorno a lei un gruppo di bianche colombe ci ricorda che

l'istinto degli animali sente e condivide la serenità e la sicurezza di un leale

rapporto con loro. Anzi, in questi casi, quando c'è la presenza di un'anima

www.insegnamentisegreti.com 91
evoluta, il linguaggio reciproco diviene facilmente comprensibile. Se

abbiamo un buon rapporto con gli animali è sicuro che la nostra anima è in

uno ottimo stadio di evoluzione. E un buon rapporto equivale prima di tutto

a rispetto, riconoscenza e gratitudine. L'animale è fatto per condividere la

vita con noi, non la morte. Privare un animale della vita, quando è possibile

nutrirsi e vestirsi con mille altre cose a disposizione, non è propriamente

simbolo di condivisione amabile e rispettosa. Riflettere sulle bramosie

anche culinarie del nostro ego può aiutarci a disidentificarsi con esso e a

scegliere di essere veramente come vorremmo essere.

Proseguendo con la nostra proiezione, occorre prestare particolare

attenzione al canto, alla musica e alle parole, perché il messaggio sta in

entrambi. L’anima invoca l’amore, ovvero il principe che rappresenta lo

Spirito, vero ed unico nutrimento divino.

Sentendo la melodia e osservando la tenerezza dei personaggi, non di rado

si avverte una specie di commozione perché il cuore si immedesima nel

desiderio universale e nella speranza di vivere e di vedere una situazione

migliore di quella che stiamo attraversando.

www.insegnamentisegreti.com 92
La maggior parte di noi ha sperimentato almeno una volta nella vita una

condizione di non perfetta accettazione e a volte purtroppo perfino di

completo rifiuto. E come la protagonista del film, anche la nostra anima

può aver sperato di essere un giorno accolta e portata letteralmente via

dall’amore vero.

L'amore, in questo caso, non intende semplicemente bellezza fisica priva di

sentimenti o di intelligenza. Molte donne preferirebbero essere amate dal

Gobbo di Notre Dame piuttosto che da un gran bell'attore del cinema

arido e vuoto. E molti uomini, sempre più spesso scelgono come compagna

della loro vita la donna che li nutre in tutti i sensi e non solo come una

bellezza da esposizione.

Biancaneve infatti non rappresenta la bellezza fisica, ma quella dell'anima,

e dice che vorrebbe un amore che sia tutto per lei, …non un Rockefeller, un

principe o un Apollo. Chiede quindi il corrispettivo della sua frequenza che

appartiene più ai valori e ai livelli dello Spirito che non dalla scala di

valutazione fisica o di prestigio.

Comunque, cosa ci dice ancora questa scena?

www.insegnamentisegreti.com 93
8° codice: Ci dice di portare consapevolezza a quel particolare elemento

apparentemente molto banale, ma altrettanto frequente che a volte ci

sfugge e che invece l’anima conosce molto bene: ovvero la certezza che

per quanto difficile possa essere l’attimo che stiamo vivendo, questo non ha

il potere di durare in eterno. Ci suggerisce quindi di lasciar andare, lasciar

scorrere ogni pensiero di attaccamento alla difficoltà e di orientarci

piuttosto verso le energie dell'Amore, della disponibilità e della gentilezza,

perchè questo è l’unico bene che potremo portare con noi una volta

esaurita questa esperienza scolastica terrena.

Qui ci sono ancora molti aspetti da osservare. In primo luogo non appena

tramite il canto è salita al cielo la richiesta di un desiderio, si assiste alla

comparsa immediata della sua realizzazione: il principe (cioè lo Spirito) sul

cavallo bianco (simbolo di purezza); condizione questa (9° codice) che si

realizza fedelmente sempre, ogni qualvolta viene inviata una preghiera.

In altre parole , per avere una risposta è necessario esprimere una

richiesta.

Per leggi inerenti il libero arbitrio, raramente è concesso al cielo di

intervenire se non è stata formulata prima una richiesta. Qualcuno disse

“chiedi e ti sarà dato”, e si ci fate caso funziona sempre.

www.insegnamentisegreti.com 94
Gli errori che vengono fatti più frequentemente riguardano la speranza di

ottenere qualcosa senza averlo mai chiesto, o peggio ancora, riguardano

l’impossibilità della realizzazione causata proprio dagli stessi atteggiamenti

disfattisti.

Conoscete qualcuno che di fronte ad un grande sogno ha già espresso in

partenza l’idea che non è realizzabile....che non è per lui …..che non è

possibile…. che è troppo presto….che è troppo tardi……che non si può…… e

via dicendo?

Bene, in tutti questi casi , la realizzazione di quanto desiderato può

risultare veramente molto difficoltosa. Oppure, al contrario, conoscete

qualcuno il cui coraggio e fiducia sono stati così forti da obbligare il destino

a piegarsi davanti a tanta determinazione? La storia è piena zeppa di

aneddoti in tal senso: Disney, Ford, Einstein, Edison, sono solo alcuni degli

esempi di individui che non si sono lasciati condizionare dall'impossibilità

degli eventi e che hanno portato avanti imperterriti tutti i loro pensieri e

idee fino alla loro realizzazione. Questo sta a significare che più tempo

utilizziamo per definire chiaramente il nostro obiettivo, maggiore è la sua

capacità di concretizzazione. Poi però dobbiamo lasciar fare all'Universo.

www.insegnamentisegreti.com 95
Succede un po' come quando andiamo al ristorante. Per prima cosa

dobbiamo decidere cosa vogliamo, poi occorre ordinarlo con precisione al

cameriere ed infine bisogna aspettare che quanto ordinato ci venga portato.

Ovviamente servirebbe poco andare a vedere avanti e indietro in cucina, o

a chiedere se è pronto. Probabilmente creeremmo fastidio a chi sta

lavorando, ottenendo l'effetto contrario.

Riassumendo quindi è necessario: avere le idee chiare su ciò che si vuole,

chiederlo con l'assoluta certezza che arriverà (come al ristorante) ed infine

aspettare. E quando arriva, (per buona educazione) ringraziare!

Tornando a Biancaneve, in che modo ci indica la strada per arrivare al

principe?

Imprecando, urlando, lamentandosi e brontolando? No.

10° codice: Biancaneve non è scema, sospira per la fatica del lavoro che

deve svolgere (quindi ne ha consapevolezza), ma non alimenta ulteriore

energia negativa. Un’anima saggia non porge energia alla rabbia o alla

negatività, ma si orienta esclusivamente su ciò che desidera ottenere …

senza sprecare neanche un solo pensiero per alimentare il proprio o

www.insegnamentisegreti.com 96
l’altrui ego. 11° codice: l'antidoto ai sentimenti che rovinano l'esistenza

consiste nel mantenersi in una vibrazione al di fuori della loro frequenza.

Biancaneve canta senza alcuna aspettativa, esprime innocenza e una

profonda consapevolezza che prima o poi il suo desiderio si avvererà. Non

sa come e non cerca di capire, semplicemente canta e gioisce nel lavoro e

lascia andare il desiderio, permettendo all'universo di occuparsene.

Ancora una volta, vi esortiamo a prestare molta attenzione alle parole e alla

musica delle canzoni : sono veri e propri codici di attivazione speciali.

Andiamo avanti.

Prima di iniziare il canto ed esprimere il suo desiderio, Biancaneve si

avvicina ad un pozzo di acqua pulita e tranquilla. 12° codice: il pozzo è

simbolo del subconscio e l'acqua rappresenta le emozioni – in questo caso

di purezza (pulita) e di stabilità (tranquilla). Nell'insieme costituiscono il

serbatoio di tutte le potenzialità umane e possiamo osservare che da

serbatoi buoni nascono azioni, pensieri e progetti buoni. Potremmo

immaginare il subconscio anche come un magazzino immenso, dove si può

seppellire di tutto, ma anche dove si può trovare di tutto. Le chiavi di

accesso possono essere diverse, ma una di queste è sicuramente

www.insegnamentisegreti.com 97
l'atteggiamento gentile, la gratitudine e capacità di formulare una

richiesta leale e consapevole. Prima però occorre avere le idee chiare,

altrimenti il pozzo, o l'universo, o il destino, o come preferite chiamarlo,

non sarà in grado di soddisfare la richiesta.

Quindi, per prima cosa è necessario apprezzare ciò di cui già disponiamo (il

che equivale anche a non lamentarsi), poi capire cosa desideriamo, ed

infine chiederlo.

Osserviamo che Biancaneve (come del resto anche Cenerentola, la Bella

Addormentata, ecc...) dice esattamente di sapere che cosa accadrà del suo

futuro, chi desidera al suo fianco e dove vuole andare, anche se le sue

attuali condizioni sono molto lontane dal pensare di concedersi una vita da

futura regina. Eppure è proprio così che occorre fare, indipendentemente

da dove ci troviamo ora, dobbiamo chiedere all'universo ciò che riteniamo

più bello e buono per noi, senza porre condizionamenti o sfiducia nella

realizzazione.

Tranne nei casi in cui saremo proprio noi ad impedirlo, la risposta non

tarderà mai a venire.

www.insegnamentisegreti.com 98
Se invece continuassimo a dire non so... non vorrei..non mi merito...non

sono abbastanza questo o non sono abbastanza quello, ...tanto io non

ricevo mai niente, o gli uomini sono tutti farabutti e le donne sono tutte

stupide...riceveremmo esattamente quello che abbiamo pronunciato,

perchè, attenzione: la parola è potere! E l'universo non può far distinzione

fra ciò che sarebbe o non sarebbe ideale per noi. La legge del libero

arbitrio impedisce discriminazioni in tutte le sfere dell'esistenza e la vita ci

consegna ciò che ripetutamente pronunciamo, perchè lo prende come un

ordine. Purtroppo questo accade anche quando siamo così poco accorti da

formulare pensieri ed espressioni dannose per noi.

Quindi, ricordiamoci di inviare solo pensieri e parole salutari, e nel caso ce

ne dovessimo dimenticare, cerchiamo di correggere immediatamente

l'azione con un'altra più consona alla nostra felicità.

E se comunque non funziona?

Potrebbero esserci degli autosabotaggi interiori in atto. Se esprimiamo un

desiderio che è in linea con il nostro subconscio, cioè privo di conflitti

interiori e paure, può avverarsi senza difficoltà (infatti l'acqua del pozzo è

pulita e tranquilla). In caso contrario bisogna correggere l'autosabotaggio.

www.insegnamentisegreti.com 99
Se avete visto il film “Il Segreto” di Rhonda Byrne, avete capito che certe

cose funzionano bene e altre sembrano non concretizzarsi mai.

Perchè?

Perchè abbiamo il nostro subconscio che ci rema contro, ed il subconscio è

migliaia di volte più potente del nostro pensiero; occorre molta forza di

volontà e disciplina per riprogrammarlo, ma lo hanno fatto in tanti e

possiamo farlo anche noi con maggiore facilità. Biancaneve, essendo

un'anima evoluta, ha già un subconscio allineato con la sua volontà ed ecco

perchè riesce a materializzare il suo desiderio così velocemente,

praticamente all'istante, esattamente come facevano o fanno alcuni grandi

maestri spirituali. Il principe con la sua presenza ci rivela la tempestività

della realizzazione. Nella vita di ogni giorno, i tempi di consegna di quanto

richiesto, possono essere diversi, a volte immediati, a volte più lenti, ma

sempre garantiti.

Per fortuna oggi esistono molte tecniche della psicologia energetica che

aiutano a sciogliere le resistenze del subconscio fra cui l'Emotional Freedom

Techniques.

(Se pensate di averne bisogno, basta che consultiate internet o se preferite

inviateci una mail a info@guarigionenaturale.com; vi daremo tutte le informazioni

del caso)

www.insegnamentisegreti.com 100
Così, mentre Biancaneve canta, un bellissimo principe che passava di là,

incuriosito e attirato da quella melodia si avvicina alla ragazza e risponde

con trasporto al suo richiamo.

13° codice: lo Spirito non può ignorare la luminosità di un'anima così pura

e bella; deve obbedire alla legge cosmica dell'attrazione dove il simile

attrae il simile, e la vibrazione che emana l'anima di Biancaneve è talmente

alta da poter permettere l'incontro con lo Spirito, che possiede una

vibrazione altissima; infatti se non abbiamo sufficientemente lavorato su di

noi e sull'ego, lasciando alle spalle vecchi rancori, dolori, sensazioni di

abbandono e tradimento, rabbia, ecc., la nostra vibrazione non sarà

abbastanza alta da poter favorire la presenza dello Spirito dentro di noi, e

dovremmo migliorare ancora un po' la nostra capacità di ricezione.

Nella scena successiva si osserva la perfida regina, che spiando Biancaneve

e il principe si rode d’invidia. L'invidia e la gelosia sono alcune delle tante

emozioni negative che ci tengono lontano dal nostro Spirito.

www.insegnamentisegreti.com 101
Nella scena seguente, alla vista del Principe, la piccola Biancaneve,

inizialmente si spaventa, ma subito dopo, appena il cuore le si riempie

d’amore, sorride felicemente e risponde al suo canto inviandogli un bacio.

Ecco qui un’altra caratteristica che si verifica anche nella realtà

(14°codice): inizialmente (se durante gli eventi della vita, nella nostra

crescita abbiamo la fortuna di incontrarci con il nostro Spirito) possiamo

provare una sensazione di smarrimento, dovuta alla maestosità della sua

potenza ed anche al fatto che normalmente non abbiamo famigliarità con

questa prorompente scintilla divina, perché abbiamo scarsa

consapevolezza della sua esistenza.

Facciamo un esempio: può accadere talvolta, per i motivi più disparati, che

ci sentiamo improvvisamente sbalzati in un campo emozionale fortissimo,

sia che ci troviamo da soli che in compagnia. Solitamente ci invade una

commozione così forte che facciamo fatica a contenerla. Il cuore batte oltre

l'impossibile e noi attraversiamo in un attimo l'eternità; con la velocità di

un lampo tutti i nostri sensi escono dai loro limiti e tutto appare nuovo,

immenso e indescrivibile. La commozione è alle stelle e gli occhi si

riempiono di lacrime.

www.insegnamentisegreti.com 102
Dura quel che dura. Ma non lo dimenticheremo per tutto il resto della

nostra vita.

Questo evento (neanche tanto raro di questi tempi) è quello che potrebbe

più verosimilmente assomigliare ad un contatto con lo Spirito.

Qualche volta l'evento è così grande da spaventarci.

Per fortuna questa paura svanisce non appena abbiamo avuto modo di

assaporare la meravigliosa ed inebriante essenza di cui è costituita. E più o

meno come accade a Biancaneve, una volta tranquillizzati, cerchiamo di

farci belli, di renderci presentabili e spontaneamente poi ricambiamo tutto

l’amore che da lui sentivamo emanare.

15° codice: più avanti scopriremo che la paura provata, è in realtà quella

dell'ego, che di fronte alla vera potenza dell’Amore percepisce la sua

inevitabile estromissione, preludio della sua inesorabile fine. Abbiamo visto

in precedenza che dopo ogni passo che ciascuno sceglie di fare verso lo

Spirito (che altro non è che la nostra vera essenza), avverte che l'ego si

sente minacciato e pronto ad agire per impedirlo. La regina cattiva infatti

si imbestialisce maggiormente quando vede i due innamorati, ma nella

favola come nella vita non potrà averla vinta.

www.insegnamentisegreti.com 103
Anche se Biancaneve è un'anima evoluta, per tornare a Casa (castello) non

ha ancora compiuto tutti i passi necessari, ma come vedremo in seguito ce

la farà. ;-)

16° codice: Biancaneve risponde al principe, inviandogli un bacio, simbolo

di amore universale, tramite una colomba bianca, simbolo della pace e

dell'innocenza, il che significa che è pronta per accogliere e per fondersi col

suo Spirito.

La scena seguente, ci mostra la Regina cattiva (l'ego che non vuole rivali),

che invidiosa della bellezza di Biancaneve, ne ordina l’eliminazione.

Mediante l’adulazione, mezzo tipico di un ego che vuole qualcosa per

secondi fini, e per mezzo della minaccia di morte, impone ad un suo

“fedele” cacciatore di eseguire gli ordini. E poiché non si fida (perchè

sospettosa come la sua stessa essenza), esige la prova dell’uccisione di

Biancaneve, richiedendone il cuore, che dovrà esserle restituito in un

cofanetto.

www.insegnamentisegreti.com 104
L’ego, purtroppo ricerca piaceri di cui non è mai soddisfatto, e poiché teme

di essere scoperto, può giungere fino al punto di desiderare la morte di chi,

a suo parere, lo contrasta.

Qui osserviamo come l’ego desideri il potere a qualunque costo. Vuole

essere unico e incontrastato, e perfino la sola bellezza di una creatura

dolce e indifesa può costituire una minaccia per il suo contorto sistema di

ragionamento, tanto da volerla addirittura eliminare fisicamente.

Ancora oggi purtroppo leggiamo sulle pagine della cronaca moltissime

azioni insane commesse per invidia, per rabbia, per gelosia, spesso

immotivate quanto incomprensibili. Inoltre osserviamo che il tono usato

dalla “regina” è così tipicamente adulatorio e falso. In molte occasioni

possiamo scorgere chiaramente l'ego delle persone osservando

semplicemente il loro modo di parlare. Dal modo di parlare si può notare

che il burbero cacciatore era molto più pulito della bella regina e la storia

dimostra poi che effettivamente lui non le era né amico né fedele (come lei

lo aveva chiamato), anzi se mai fosse stato amico di qualcuno, lo era stato

della povera Biancaneve a cui salva la vita, pagandone poi il prezzo, con il

sacrificio della propria.

www.insegnamentisegreti.com 105
17° codice: La regina esige inoltre la prova dell’uccisione di Biancaneve,

pretendendone il cuore, simbolo di maggior pericolo per la sua stessa

esistenza, perché generatore di Amore. Il cofanetto che porge al cacciatore

ha un cuore trafitto da una spada, in questo caso speranzoso simbolo della

fine dell'amore.

Per quanto riguarda invece l’Anima, possiamo osservare che nel suo

percorso evolutivo, a volte incontra situazioni ed esperienze molto

dolorose; ma da qualche parte, visibile o invisibile, consapevole o meno, ci

può sempre essere qualcuno pronto ad aiutarla, talvolta anche a rischio

molto molto elevato, come qui il cacciatore.

18° codice: i nostri occhi non vedono che una minima parte di tutto ciò

che sta attorno a noi. Impariamo a percepirlo con sensi più raffinati ed

esprimiamone la più autentica gratitudine.

Avete mai pensato, se c’è qualcuno, o qualche cosa, che in certi momenti vi fa

costantemente dono della sua vita? (pensate che anche un pomodoro, un uovo,

un animale, un fiore o un frutto vi hanno fatto dono della loro vita….) Questa

potrebbe essere una buona occasione per inviare un pensiero di gratitudine e

d’amore: chiunque esso sia stato, minerale, vegetale, animale, persona, angelo o

dio, sarà felice di sapere che abbiamo riconosciuto il suo dono.

www.insegnamentisegreti.com 106
Biancaneve soccorre un uccellino sperduto e triste nel bosco. Notate come

è sensibile, dolce ed è capace di capire il linguaggio degli animali come se

fosse una cosa naturale. Caratteristiche queste, tipiche di un'anima

avanzata.

Dopo la scena del cacciatore, Biancaneve fugge nel bosco. Lo spavento e

la disperazione le fanno vedere mostri orribili anche dove non ci sono altro

che rami secchi e animaletti più spaventati di lei, ma presto si riprende,

attorniata dalla compagnia di deliziose bestiole che la incoraggiano a

cantare per neutralizzare il dispiacere.

Sotto l’influsso della paura, la percezione della realtà può cambiare spesso

negativamente, e si possono prendere molti abbagli. Ma Biancaneve che è

un’anima saggia trasforma subito questo timore in disponibilità e richiesta

di aiuto.

Dalle nostre parti invece si ha la tendenza a lamentarsi, brontolare e

imprecare contro la vita e l’esistenza. Qui invece si osservano due cose

(19° codice): la prima è che tutti gli animali, le si avvicinano senza timore,

(cosa che invece non faranno con i 7 nani) il che sta ad indicare che non

www.insegnamentisegreti.com 107
avvertono pericoli in sua presenza; molti grandi, da Gesù Cristo, a San

Francesco, passando per illustri sconosciuti, hanno conversato con animali

pericolosi solitamente inavvicinabili e aggressivi.

Prossimo (20°codice): Nonostante abbia appena rischiato la vita, perso la

casa e la famiglia, Biancaneve come prima cosa si scusa con gli animaletti

per averli spaventati. Questo è un grande insegnamento di umiltà e di

considerazione dell'altro che la porta ad agire così sia perchè in quel

contesto lei si trovava nel bosco, cioè nella loro casa e sia per il fatto che

era sempre molto attenta a non ferire nessuno, neanche quando le

circostanze sarebbero state più che comprensibili.

Abbiamo già detto, che gli animali dovrebbero essere considerati come dei

compagni di viaggio degli uomini, poiché nella scala evolutiva, occupano lo

scalino appena inferiore al nostro e meriterebbero maggior comprensione,

anche perché la loro vera aspirazione è quella di conquistarsi prima o poi

la condizione umana, cosa che molti di loro si sono più che

abbondantemente guadagnati già nella condizioni di compagni meravigliosi

della nostra vita.

www.insegnamentisegreti.com 108
Vi è mai capitato di conoscere o di aver veduto qualche animale che vi è

parso più che infinitamente umano?

E al contempo, avete mai incrociato lo sguardo di qualcuno che vi è

sembrato peggio di un animale?

Questo è dovuto al fatto che alcuni individui sono più vicini, secondo la loro

indole, allo scalino evolutivo da cui provengono o verso cui stanno

andando.

Avete mai provato la sensazione di guardare in faccia un uomo e di vedere

un angelo?

Accade perché quell’uomo sta per abbandonare del tutto la condizione

umana, o l’ha già abbandonata, indipendentemente del corpo in cui si

trova.

21° codice: Siamo attorniati da tante creature meravigliose, talvolta il loro

cuore batte dentro ad un mucchio di pelo silenzioso o scodinzolante, altre

volte vive in luoghi anche lontani da noi, ma sempre per condividere

l'esperienza sulla terra. Gli animali sono i nostri più vicini “facilitatori” e

mille volte, durante la loro vita, si prodigano per rendere più agevole la

nostra. Un animale in casa è sempre terapeutico, utile e di grande

insegnamento per tutti coloro che ci vivono assieme.

www.insegnamentisegreti.com 109
In questa sequenza bisogna ancora sottolineare l’importanza della canzone

che Biancaneve canta nel bosco, e soprattutto al suo più che saggio

contenuto. Lei dice infatti che se offri un sorriso alla vita (anche nei

momenti più difficili), la vita ti sorriderà.

22° codice: Il suggerimento seguente è dunque: se desideri qualcosa,

dalla per primo. E' il mezzo più sicuro per riceverla.

Il che, tradotto ,significa nuovamente, orientati ed offri proprio quello che

maggiormente desideri avere. Se desideri amore, dai amore; se desideri

pace, tranquillità, tenerezza…scegli di offrire serenità, pace, dolcezza….e

proprio questo attirerai verso di te. Quella che potremmo definire come la

conseguenza della legge di attrazione è inequivocabile, inarrestabile,

puntuale e spesso pure molto rapida. Infatti lo stesso uccellino che

Biancaneve poco prima ha confortato e messo in salvo, adesso è il primo

che viene a sostenerla.

Oltre a ciò possiamo notare un altro fatto interessante: Biancaneve è in

grado di offrire molto, ma ci fa osservare che bisogna anche saper

chiedere. Quante volte capita di non avere il coraggio di chiedere un aiuto o

di chiederlo indirettamente e magari non ottenere nulla per non essere stati

chiari ed espliciti?

www.insegnamentisegreti.com 110
Un aspetto fondamentale per il benessere di qualsiasi relazione è quello che

mantiene un sano equilibrio nel dare e nel chiedere. Chiedere (con la

dovuta cortesia) è sinonimo di umiltà, ma anche di considerazione e fiducia

nei riguardi dell'altro; in altre parole gli si riconosce la capacità di poter

essere utile e di apprezzare le sue qualità.

Dobbiamo sempre concedere a tutti la meravigliosa opportunità di sentirsi

importanti sotto tutti i punti di vista, perchè questo fa bene a chi dà e a chi

riceve. A volte certe persone (soprattutto figli o partner) possono essere

poco inclini a svolgere alcuni compiti e in alcuni casi devono proprio essere

educati a farlo; in altre occasioni hanno solo bisogno di essere messi in

grado di poter fare ciò di cui abbiamo bisogno.

Osserviamo ancora un particolare, collegato al 23° codice: Quando

Biancaneve chiede di essere accompagnata, osservate come durante la

richiesta tiene gli occhi chiusi e si affida agli animali (che qui rappresentano

le intuizioni o gli istinti). Ecco che abbiamo incontrato un'altra capacità che

dobbiamo acquisire sul nostro cammino ed è quella di provare a lasciar

andare il controllo ossessivo. In una situazione analoga, calata ai giorni

nostri, quanti di noi avrebbero in quel caso pensato compulsivamente come

fare e poi magari agitati si sarebbero chiesti se andare da tizio o da caio e

www.insegnamentisegreti.com 111
forse avrebbero perso completamente la testa. L'assenza di controllo e il

panico ad ogni costo sono di solito accompagnati non da incoscienza o

irresponsabilità, ma da una radicata fede nella convinzione di un costante

sostegno. Chiediamoci quanto è forte la nostra fede nei momenti più

difficili, e se a volte perdiamo il controllo, proviamo invece ad affidarci

serenamente alla grande Forza che sostiene tutto l'Universo e alle nostre

intuizioni.

Biancaneve viene accompagnata alla casa dei sette nani e prima di poter

guardare attraverso la finestra, deve pulire la sporcizia sul vetro,

osservando che c'è buio dentro. 24° codice: anche qui l'attenzione si

sofferma sul contenuto della casa (il buio dentro) e non sull'esteriorità (la

sporcizia), facendoci capire che un'anima pura osserva e dà sempre la

precedenza prima al contenuto e poi al contenitore.

Dopo aver bussato sulla porta (nonostante il fatto che non vi sia nessuno),

Biancaneve entra con dolcezza e rispetto, come se ci fosse qualcuno. 25°

codice: seguire le proprie intuizioni porta quasi sempre di fronte a porte

che si schiudono, certe volte sembrano stanze buie, ma bisogna avere il

coraggio di andare fino in fondo (soprattutto dopo aver fatto una richiesta

www.insegnamentisegreti.com 112
di aiuto), perchè sicuramente porteranno a nuove opportunità buone per

noi.

26° codice: Biancaneve, all'inizio della storia ha cantato la canzone “Non

ho che un canto” (quella vicino al pozzo) e ha fatto la richiesta di volersi

unire con il suo principe (Spirito), e l'Universo, come da manuale, la mette

subito di fronte alle prime prove di coraggio, per verificare la sua forza e la

sua maturità e per prepararla all'unione divina. Il varcare la soglia di una

casa sconosciuta è un atto di coraggio che la porta più vicino al suo

desiderio.

Osserviamo il suo atteggiamento quando entra nella casetta, seguita da

tutti gli animali. Pur trovando degli ambienti estremamente disordinati non

giudica e non critica, ma osserva con stupore innocente (il modo di fare è

sempre gentile). Pur vedendo quanto l'ambiente sia poco pulito, mantiene

un tono di voce dolce e comprensivo, ma l'esempio più importante da

notare riguarda il momento in cui ipotizza l'assenza di una mamma in

mezzo a tutta quella confusione.

27° codice: quante volte ci è capitato di entrare in camera dei nostri figli a

criticare il loro disordine con una voce un po' seccata? Qui Biancaneve ci

www.insegnamentisegreti.com 113
insegna a provare una tattica diversa, che non fa suo della stizza o del

fastidio, esprimendo una constatazione invece di emettere un giudizio.

Questo non significa non intervenire o non correggere un comportamento

sbagliato, ma piuttosto esprimere le dovute considerazioni in modo amabile

e gentile, evitando così di innescare reazioni esplosive a catena.

A questo proposito esiste un bellissimo suggerimento orientale che

afferma:”la parola che esce dalla tua bocca deve essere vera, necessaria e

gentile. Se non puoi soddisfare simultaneamente questi tre aspetti, allora

taci.”

Come abbiamo visto, spesso dunque è questione di scegliere che tipo di

energia vogliamo mettere nelle parole: amore o fastidio?

Tolleranza o controllo? L'anima ci invita a portare maggiore sensibilità al

modo in cui ci esprimiamo, col tono e col tipo di energia che Biancaneve

usa di continuo.

Dopo aver scoperto che i piccoli abitanti della casa erano praticamente

senza mamma, Biancaneve propone ai suoi amici animali di pulire la casa,

con la speranza che dimostrando tanta buona volontà, le permettano di

restare. 28° codice: ancora una volta l'anima/principessa è molto

www.insegnamentisegreti.com 114
consapevole della legge dello scambio e di quanto è importante prima dare

per poi ricevere.

Si mette quindi gioiosamente al lavoro.

Prima di iniziare con le pulizie, Biancaneve organizza, delega e dà gli ordini

a ciascun gruppo di animali e insegna loro come eseguire certi lavori. 29°

codice: gli animali rappresentano le nostre parti interiori ancora da

addomesticare, le nostre resistenze, paure, insicurezze e capricci. Il saper

dirigere e gestire la parte istintuale è fondamentale per concretizzare i

nostri desideri e per permette a parti meno evolute di crescere con

chiarezza e sicurezza. In questo momento non si resterà incastrati a causa

di continui giudizi e critiche (consapevoli e non).

Durante le pulizie tutti cantano allegramente una canzone, nelle cui parole

c'è l'istruzione del codice; ovvero l'invito a canticchiare e a fischiettare ogni

qualvolta ci si trovi in presenza di un lavoro che magari è un po' noioso e

non ci piace. Il canto solleva immediatamente la vibrazione di un pensiero o

di un lavoro pesante, alleggerendone così l'azione.

Le corde vocali sono uno strumento molto potente perchè sono collegate al

potere della parola (il verbo), e quando sono associate a delle vibrazioni

musicali armoniche, puliscono letteralmente sia i corpi energetici delle

www.insegnamentisegreti.com 115
persone stesse, sia gli ambienti dove avviene il “canto”. Per questioni

analogiche e di risonanza il simile attira il suo simile e come la nota di un

diapason attivato fa vibrare la medesima nota di un altro che non era stato

toccato, così emissioni armoniche di pensiero e di azione sono compatibili

solo con altre della stessa specie.

Se in una situazione di caos, confusione, problemi o disagio (vibrazione

bassa) noi volutamente e consapevolmente evitiamo imprecazioni,

abbattimento e sconforto (il che equivarrebbe a potenziare le stesse

vibrazioni negative), ma ci mettiamo a canticchiare, immediatamente

solleviamo noi stessi e la situazione portandoci al di fuori della zona

invischiata. Poi, da quella nuova postazione possiamo trovare la soluzione

più appropriata allo stato attuale delle cose.

30° codice: Biancaneve infatti trasforma con la musica un momento

impegnativo come se fosse un gioco e ancora una volta evita di alimentare

sé stessa o l'ambiente, con pensieri di stanchezza, fastidio e pigrizia. La

conseguenza di tutto ciò è che gli animaletti, collaborano più facilmente e

più volentieri. Ecco svelato il segreto per ridurre sempre la stanchezza:

alzare le vibrazioni, cantare (ovviamente dove possibile), così tutto potrà

www.insegnamentisegreti.com 116
alleggerirsi e prendere una forma diversa. (Del resto i nostri nonni di fronte

a un problema non dicevano “canta che ti passa”?)

Nella miniera i nani lavorano diligentemente estraendo diamanti e pietre

preziose dal sottosuolo, tuttavia sembra che non si rendano bene conto

dell’immenso valore che manipolano tutto il santo giorno, tant'è che

quando hanno finito di lavorare, se ne vanno lasciando la chiave della

miniera appesa fuori dalla porta.

Osservando il modo di lavorare dei sette nani, possiamo notare una certa

ingenuità nel loro comportamento, ma 31° codice: l'ingenuità invece deve

essere corretta con la riflessione, la documentazione e la conoscenza,

altrimenti prima o poi si rischia un brutto incontro con la sofferenza.

Non di rado anche gli uomini hanno fra le mani preziosi elementi

provenienti dal proprio subconscio, dal mondo interiore, ma non sempre se

ne rendono conto, e così a volte non sono in grado di utilizzarli, credendosi

limitati e poveri, quando invece possiedono una fortuna.

32° codice: Cucciolo in particolare getta via delle pietre di apparente

scarto come se fossero immondizie e questo succede anche a noi umani

www.insegnamentisegreti.com 117
quando non siamo consapevoli della preziosità che abbiamo dentro,

sperperando tesori preziosi senza accorgercene. Tutti i nani vivono nella

così detta beata inconsapevolezza, dove non ci si pone domande del tipo

“perchè sono qui”, “chi sono”, “dove sto andando” e dove si vive con

superficialità; la stessa superficialità che accomuna tante persone che

transitano per i sentieri della vita camminando molto distrattamente. Tutto

ciò non è una colpa. Ognuno ha i suoi tempi, ma è molto utile conoscere le

varie fasi di crescita.

Vediamo ora le qualità e le debolezze dei nani associati ai loro nomi: Dotto

sembra il più saggio, ma balbetta, è insicuro e confusionario, Gongolo è

gioiosamente superficiale e ghiotto, Eolo è un po' ipocondriaco e allergico,

Brontolo è il più coraggioso e sveglio,ma non gli va mai bene niente ed è

sospettoso, Pisolo vorrebbe sempre dormire, Mammolo apprezza i profumi

della natura, ed è molto timido, e Cucciolo è tenero, ma non sa parlare.

Le caratteristiche della personalità dei nani rappresentano tutte parti di

infantile ingenuità che ciascuno di noi, prima o poi manifesta (in proporzioni

più o meno marcate) durante la crescita individuale e che devono essere

superate.

www.insegnamentisegreti.com 118
Tanto per fare un esempio: da piccoli si è un po' come Cucciolo incapaci di

parlare, poi via via si passano i periodi adolescenziali in cui ci si ritrova

sempre assonnati come Pisolo, oppure allergici come Eolo: poi ci si

innamora e ci si ritrova imbarazzati come Gongolo o imbranati come

Mammolo; poi si crede di sapere tutto e ci si comporta come Dotto ed

infine, più maturi, ma anche meno tolleranti, ci si trasforma in veri i propri

Brontoli. Poi finalmente si è capito un po' di più e si fa un nuovo percorso.

Non c'è niente di male passare per queste fasi di crescita, anzi è del tutto

normale, ma occorre semplicemente superarle, altrimenti si rischia di

rimanere dei nanerottoli (spiritualmente parlando) per tutta la vita.

33° codice: Biancaneve come anima sembra aver superato la maggior

parte di queste fasi, ma tuttavia un residuo di ingenuità, che vedremo più

avanti la condurrà in seri guai.

Ricordiamo che l'ingenuità è una buona e bella cosa solo fino a quando si

hanno 5 o 6 anni e c'è qualcuno che si occupa totalmente di noi. Dopo di

chè può essere molto molto pericolosa.

www.insegnamentisegreti.com 119
I nani rientrando dal lavoro vedono del fumo uscire dal camino, e come

tanti bimbetti impauriti, si perdono in mille supposizioni (tutte negative).

Una volta entrati nella loro casa, impiegano tanto tempo prima di rendersi

conto di quanto la casa sia pulita e rimessa a nuovo. Qui si vede

chiaramente come la mente, quando è in subbuglio non permette di vedere

la realtà. Quando finalmente se ne accorgono, non riescono a capire come

sia potuta accadere una cosa simile e progettano addirittura di uccidere un

presunto mostro che credono abbia preso dimora nella loro casa.

Più che spaventati, i nani non esitano però a mandare in avanscoperta il

più debole (Cucciolo) per scoprire l’eventuale usurpatore della loro casa.

(Quante volte nella vita si è visto lo sfruttamento dei meno dotati e dei più

deboli...)

In una scena successiva, i nani sconvolti dalla paura, scambiano Cucciolo

per il mostro, lo assalgono, lo picchiano e poi si rendono conto del loro

errore, ma non si scusano nemmeno. Che differenza abissale di

atteggiamento fra Biancaneve e i nani!

34° codice: in queste scene è evidente, l'ingenuità, l’immaturità e

l'ignoranza che nutre la paura, per superare la quale occorre la conoscenza,

la cultura, la sperimentazione e il coraggio. Questi sono i principali elementi

che portano alla guarigione e tolgono la paralisi che deriva dalla paura.

www.insegnamentisegreti.com 120
Quando finalmente scoprono Biancaneve, che nel frattempo si era

addormentata nei loro letti, dopo un primo momento di smarrimento,

rimangono affascinati. La principessa si sveglia, si accorge della loro

presenza e chiede loro come stanno. Brontolo risponde come al solito in

modo scontroso e maleducato, ma la buona Biancaneve, anziché

rispondergli per le rime, è solo felice di sapere che possono parlare.

35° codice: chissà se anche ciascuno di noi sarebbe stato così contento di

fronte ad una rispostaccia, o come Biancaneve, avrebbe lasciato

tranquillamente andare ogni sorta di provocazioni. Nuovamente la fanciulla

evita di alimentare pensieri o emozioni negative, e ogni qualvolta che si

comporta così supera una prova che la conduce più vicino alla realizzazione

del suo desiderio.

36° codice: la spiccata evoluzione animica di Biancaneve viene

riconfermata dalla capacità di riconoscere al volo le personalità dei nani

(soprattutto di Dotto e Mammolo, dopo averli visti da meno di 1 minuto).

Questa è una caratteristica che ogni anima evoluta acquisisce dopo tanto

lavoro su di sé. I grandi saggi infatti conoscono tutto dei loro interlocutori

prima ancora che essi riescano ad aprire bocca.

www.insegnamentisegreti.com 121
Successivamente i sette nani la accettano volentieri soprattutto perché

ingolositi dalla promessa di poter gustare delle prelibate torte di cui come

bambini, sono molto ghiotti.

A proposito sempre dei nani, c'è da notare che tutte le osservazioni di

Brontolo sono in verità molto meno ingenue di tutti gli altri; si conforma

meno al pensiero del gruppo, usando la propria testa, ed esprime,

nonostante il modo burbero, delle considerazione intelligenti. Dotto sembra

essere il capo del gruppo, ma il vero leader invece è Brontolo.

37° codice: più avanti Biancaneve afferma che in quella casetta la

matrigna non la troverà mai, dimostrando di essere così ancora

pericolosamente ingenua. Questa sua debolezza che la separa ancora

dall'unione con lo Spirito, purtroppo la metterà in serio pericolo. In altre

parole, anche l'essere più gentile del mondo senza lo studio di sé stesso,

dell'universo, delle leggi che lo governa e senza l'applicazione dei principi

della conoscenza e della consapevolezza, può rimanere lontano dalla

fusione con il proprio Spirito. L'ingenuità purtroppo conduce ad errori che

possono costare molto cari ed ogni essere è chiamato a non sottovalutare

www.insegnamentisegreti.com 122
l'esistenza e la potenza delle forze oscure. (oscure perchè non illuminate

dalla conoscenza!)

All’ora di cena, i nani si buttano come animaletti sulla tavola apparecchiata,

ma Biancaneve li richiama all’ordine invitandoli con fermezza ad andare a

lavarsi. 38° codice: i nani obbediscono più per farle piacere che per

convinzione, come i bambini di fronte alla mamma. In questo momento e in

questo ruolo, Biancaneve diviene simbolicamente la loro guida e

insegnante. Più tardi infatti noteremo come il comportamento e

l'atteggiamento dei nani verrà trasformato grazie soprattutto all'amore e

agli insegnamenti di Biancaneve.

Avventarsi sul cibo è un atteggiamento tipico degli individui più vicini al

regno animale che a quello umano.

Il cibo è un elemento che va trattato con sacralità e rispetto, perché molti

esseri hanno contribuito alla sua formazione. Basti pensare in effetti che

l’uomo da solo non può fare molto per far germogliare un seme, né gli è

concesso accendere un raggio di sole, o dirigere un solo battito cardiaco o

far crescere un capello.

www.insegnamentisegreti.com 123
L'individuo e l'universo sono impregnati di un’Energia, e di una Forza che

da sempre hanno fatto germogliare la Vita.

39° codice: lavarsi prima di mangiare non dovrebbe essere solo una

questione di igiene alimentare o personale, ma soprattutto un’espressione

di rispetto. Non ci si presenta sporchi davanti ad una persona di riguardo (e

il cibo è molto più di una persona di riguardo), perchè rappresenta un

elemento della creazione, che ha dato la propria vita; a volte per i nostri

reali bisogni di nutrizione, altre per soddisfare golosità o capricci.

Torniamo ora al nostro film. Eravamo rimasti al punto in cui tutti si

preparano per la cena: i nani si radunano attorno alla vasca per lavarsi

(tranne Brontolo) e qui per la prima volta (40° codice) notiamo l'effetto

della gentilezza di Biancaneve che trasforma il pensiero e quindi

l'atteggiamento dei piccoli nanerottoli, che affermano di essere disposti a

sacrificarsi per lei. Fino ad un attimo prima pensavano per sé e per i loro

appetiti, mentre poi si sforzano e superano sé stessi pensando all'altro;

iniziano ad allinearsi con l'idea della pulizia, che è un requisito obbligatorio

www.insegnamentisegreti.com 124
per la crescita spirituale, e con il desiderio di diventare delle persone

migliori.

Nel frattempo, la regina cattiva riconsulta lo specchio magico per sentirsi

dire che sicuramente ora è lei la più bella del reame, ma rimane a dir poco

delusa. Lo specchio ci porta l'attenzione sull'importante dettaglio del

numero sette: le sette colline fatate, le sette cascate e la casetta dei sette

nani.

41° codice: questo numero, fin dall'antichità, è stato considerato un

numero magico, misterioso e ricco di simbolismi. Rappresenta la perfezione

e l'equilibrio e lo si ritrova in moltissimi altri aspetti della vita, come p.es.: i

sette pianeti, i sette giorni della settimana, i sette colori dell'arcobaleno, le

sette note musicali, i sette chakra, le sette settimane in cui l'embrione si

trasforma in feto, ecc. Anche Biancaneve è su un percorso di crescita e di

trasformazione spirituale, in cui da essere umano diventerà un essere

umano consapevole della sua divinità, passando appunto per le sette

cicliche esperienze del corpo (le sette colline) ed emozionali (le sette

cascate), superando tutti i scalini dell'ingenuità (i sette nani).

www.insegnamentisegreti.com 125
Fin dalla nascita ogni sette anni il corpo umano viene completamente

rinnovato ed un ciclo dell'esistenza si completa. L'individuo viene

considerato adulto e responsabile al compimento del terzo (numero della

perfezione) ciclo di sette anni di vita (3x7=21 anni), periodo in cui veniva

riconosciuta un tempo la maggiore età. Se si presta attenzione si noterà

che circa ogni sette anni nella vita si chiudono e si aprono nuovi capitoli.

Esserne consapevoli permette di lavorare con l'onda del ciclo, evitando

fatiche inutili per attività controcorrente.

Biancaneve si trova dunque in mezzo a tutti questi numeri sette, perchè è

dentro, immersa in questo percorso di crescita accelerata.

Il 41° codice viene poi confermato ironicamente dal cuore del cinghiale nel

cofanetto della regina, perchè simbolo celtico di rinascita, di ritorno

all'Essere. Guarda caso, proprio nella simbologia celtica, il cuore del

cinghiale rappresenta il destino di ciascuno di noi, e cioè il ricongiungersi

con la Fonte, con il proprio Spirito, e quindi di “rinascere” alla

consapevolezza della propria vera essenza. Quindi la matrigna non solo

viene fregata, ma tiene in mano un simbolo potentissimo, che rappresenta

la sua certa fine, ovvero la fine dell'ego! :-)

www.insegnamentisegreti.com 126
Nei sotterranei del castello della perfida regina fervono i preparativi per

togliere di mezzo definitivamente Biancaneve. L'invidiosa matrigna prepara

un veleno da inserire nella fatidica mela, destinata all’ignara fanciulla.

L’ego (che ricordiamo è la parte governata dal cervello rettiliano che

predilige solo sesso, possesso e territorio) quando non riesce ad ottenere

ciò che vorrebbe, spesso medita vendetta, e accecato dall’ira può mettere

in atto progetti di sterminio. Qui si osserva la subdola programmazione

della regina che si finge un essere debole e indifeso al fine di ingannare

meglio la sua vittima.

42° codice: la regina invoca e usa sette elementi di negatività (di cui il

settimo elemento è rappresentato dalla mela) per trasformare sé stessa in

una vecchietta. Alimentare il proprio ego con energie negative rende

sempre più vecchi, brutti e mortali. 43° codice: la mela rossa è simbolo di

conoscenza e di seduzione, esattamente come nella storia di Adamo ed Eva

e dell'Albero della Vita; se non si è sufficientemente preparati, forti ed

evoluti, non si possono distinguere e reggere le forze del bene e del male.

Quindi la mela rossa è velenosa per chi non è ancora pronto a “mangiarla e

www.insegnamentisegreti.com 127
a digerirla”. Infatti è questo il motivo per cui Biancaneve cade in un sonno

profondo, perchè nonostante abbia fatto già tanto lavoro su di sé, non ha

ancora acquisito la potenza, la luce e la conoscenza dello Spirito.

L'ingenuità residua appunto non le permetterà di vedere chiaramente il

pericolo. Nella vita reale il sonno rappresenta il velo di ignoranza e di verità

manipolate che ci sono state volontariamente o involontariamente

somministrate con l'inganno (come la classica mela) dalla società in cui

viviamo.

Nella nostra quotidianità diversi sistemi hanno tutto l'interesse a mantenere

le persone “addormentate” per continuare a cibarsi della loro ingenuità e

del loro denaro. Basti pensare ai prodotti in circolazione, inutili o

francamente dannosi, alle bugie della sanità, ai condizionamenti

pubblicitari, alle notizie fuorvianti o alla politica della paura. Tutti questi

sistemi sono mele avvelenate per l'individuo sprovveduto e ingenuo: mele

che lo tengono perennemente addormentato, fino al momento in cui o si

sveglierà da solo o una forza superiore (come lo Spirito) non verrà a porre

fine al più o meno lungo letargo.

www.insegnamentisegreti.com 128
Nella casa dei sette nani tutti sono felici, suonano, cantano e ballano. A

turno raccontano qualcosa di loro stessi. Quando tocca a Biancaneve, lei

riporta la sua favola d'amore, esprime ancora il sogno di incontrare il suo

amato principe, facendo così capire subito ed inequivocabilmente la

situazione del suo cuore.

Nella scena seguente Dotto offre generosamente la loro camera da letto a

Biancaneve, e possiamo notare quindi il secondo atto di gentile di

disponibilità, risultato dell'effetto dell'amore e dell'esempio della

principessa. Ovviamente, essendo uno dei primi tentativi di miglioramento,

non dura molto, e subito dopo i nani si azzuffano per impossessarsi

dell'unico cuscino della casa, ma alla fine trovano il modo di arrangiarsi e

sembrano accontentarsi della sistemazione trovata. (solo Brontolo

naturalmente brontola)

Prima di coricarsi, Biancaneve prega esprimendo gratitudine per la giornata

e per gli eventi trascorsi, sperando che anche Brontolo possa un giorno

volerle bene. Come abbiamo già visto, la gratitudine è l'elemento che

dovrebbe aprire e chiudere ogni nostra giornata, perchè c'è sempre di che

essere riconoscenti e soprattutto perchè ci mantiene in uno stato di

www.insegnamentisegreti.com 129
vibrazione di generosità molto salutare, favorendo la circolazione di

abbondanza.

Grimilde, trasformata in vecchietta, continua la preparazione dei suoi piani

malvagi e improvvisamente le sorge il dubbio che ci possa essere qualche

antidoto al sonno mortale della sua mela avvelenata.

44° codice: consultando il suo libro magico, scopre che solo il primo bacio

d'amore può riportare in vita la vittima, ma secondo lei non c'è pericolo,

perchè suppone che i nani credendola morta, l'avrebbero seppellita. Questo

episodio rivela il più grande punto debole dell'ego, ovvero quello di non

riuscire a capire la forza e la potenza dell'Amore. Non lo può capire perchè

la sua forza è di polarità opposta. Sarebbe come chiedere all'emisfero

sinistro (logico e matematico) di capire l'emisfero destro (creativo e

fantasioso): molto difficile.

La mattina seguente i nani, nonostante siano al corrente dei poteri magici

della perfida regina, lasciano imprudentemente la ragazza a casa da sola.

45° codice: uscendo di casa tutti ricevono un affettuoso bacio sulla testa

www.insegnamentisegreti.com 130
da parte di Biancaneve e perfino Brontolo riesce ad esserne ingentilito,

cambiando perfino espressione (cambia espressione e sorride estasiato).

Mentre la strega è in cammino verso la casetta dei nani appaiono due

avvoltoi su un ramo che percepiscono subito le intenzioni della regina e la

seguono per avvicinarsi al banchetto.

46° codice: sia nel mondo degli uomini che nel mondo degli animali il

simile attrae il simile, e la vibrazione negativa e pesante attira esseri visibili

e invisibili della stessa natura. Biancaneve prepara una torta circondata

invece da amabili bestiole in perfetta armonia. Prestando la dovuta

attenzione si riesce ad avvertire un diverso campo di vibrazione.

Ancora una volta la fanciulla canta esprimendo il suo desiderio di incontrare

l'amore, rafforzando così sempre di più la manifestazione del suo sogno (e

la terza volta nel film che ripete e quindi rafforza la stessa richiesta).

La strega arriva puntualissima alla casetta e con l'inganno le offre la mela

rossa. Purtroppo Biancaneve, particolarmente buona, ma ancora troppo

ingenua, si lascia tentare. Gli animali, invece per niente ingannati dal

travestimento della regina cattiva, tentano disperatamente di spaventarla e

di allontanarla. La ragazza impietosita dall'apparente fragilità della strega,

www.insegnamentisegreti.com 131
rimane vittima del tranello e la fa entrare in casa. L'ingenuità le impedisce

anche di collegarsi al suo intuito e anche di capire il messaggio degli

animali. 47° codice: qui il codice rivela il potere dell'istinto e suggerisce di

prestare attenzione alla natura e ai suoi animali, perchè spesso proprio da

qui ci vengono insegnamenti e aiuto, nonché ispirazioni per evitare pericoli

o per cogliere opportunità.

L'astuta vecchietta, facendo leva sull'innamoramento di Biancaneve, gioca

la sua carta vincente presentandole la mela come un mezzo per esaudire

qualsiasi desiderio, e la principessa, credendo alle lusinghe della vecchia

esprime per l'ultima volta il suo intimo desiderio di incontrare l'amore.

Intanto gli animali, visto che non riuscivano a farsi capire da Biancaneve

tentano ad avvisare i nani, i quali impiegano parecchio tempo prima di

realizzare che le spinte dei cerbiatti e il cinguettare allarmante degli

uccellini poteva collegarsi con un pericolo per Biancaneve. Ancora una

volta si nota la loro scarsa capacità di comprensione, ma finalmente quando

realizzano il pericolo, proprio Brontolo salta in groppa sul primo cerbiatto e

guida il gruppo velocemente verso casa.

www.insegnamentisegreti.com 132
48° codice: Biancaneve esprime la volontà di andare col suo amato nel

Castello (cioè nella Dimora Divina), chiede l'amore e questo sarà la sua

salvezza. Inconsapevolmente o no, chiunque si appelli alla Forza più grande

nell'Universo può mai venir abbandonato.

La principessa morde la mela e cade al suolo come morta.

La strega fugge, ma viene inseguita dai nani, che rischiano di venir

schiacciati da una roccia sfilata dalla strega, ma il provvidenziale intervento

di un fulmine, (49° codice) inverte immediatamente le sorti. La strega

precipita e muore. Quando una richiesta di amore è così grande, anche la

divina provvidenza si allinea e interviene.

Credendola morta i nani sono disperati, ma poiché, anche nella morte,

Biancaneve non perde la sua incredibile bellezza, non hanno il coraggio di

seppellirla e, posta dentro ad una bara di cristallo e oro, la vegliano giorno

e notte. 50° codice: le anime molto evolute, anche dopo la morte tendono

a mantenere più a lungo un aspetto fisico inalterato. (Il corpo di

Yogananda, di fronte a numerose testimonianze, sarebbe rimasto

incorrotto per venti giorni nel cimitero californiano di Forest Lawn nel 1952)

www.insegnamentisegreti.com 133
Il cristallo e l'oro della bara in cui è deposta la principessa simboleggiano la

purezza, la perfezione del corpo di colei che è vi è deposta. 51° codice:

passano le stagioni ed in primavera, simbolo della rinascita, ricompare lo

Spirito.

52° codice: tutti i nani assieme agli animali della foresta stanno attorno

all'urna e improvvisamente si avverte un canto. Si capisce che il principe è

nei paraggi. Egli non ha mai smesso di seguire e cercare la sua innamorata.

Poi la musica sale e notiamo l'ingresso del coro, che ricordate, è l'indizio

della presenza di una partecipazione celeste (ovvero le Guide sono

presenti).

Quando il principe la trova, riconosce l’amore che stava cercando, la bacia

amorevolmente e lei non può che risvegliarsi. 53° codice: nessuno dei

presenti si chiede cos'è successo o come sia stato possibile un simile

evento, ma tutti sono esultanti e felici di vedere Biancaneve viva e radiosa

col suo amato (e qui i nani veramente superano sé stessi perchè

dimenticandosi di tutti i propri interessi, sono veramente felici per lei). Tutti

festeggiano, poiché tutti capiscono che Biancaneve ora può tornare a Casa.

La scena finale si apre su un meraviglioso castello dorato, illuminato dal

sole, in alto nel cielo fra le nuvole, verso cui Biancaneve e il suo Principe si

dirigono per vivere per sempre felici e contenti.

www.insegnamentisegreti.com 134
L'anima, dopo il lungo viaggio, ritorna finalmente a casa, ovviamente per

sempre perchè nella residenza dello Spirito non esistono né tempo né

spazio.

Con questo messaggio finisce la storia di Biancaneve, in altre parole la

storia di un'anima che ha lasciato attraverso i codici il suo insegnamento.

Possa questo dono rendersi utile ed accompagnare con amore ciascuno di

voi.

www.insegnamentisegreti.com 135
Domande Frequenti

Qual'è la differenza fra sentire un'emozione e percepire la nostra

essenza?

Se dovessimo trovare una collocazione corporea all'emozione (codice

emotivo), potremmo dire che solitamente la si avverte a livello di pancia,

qualche volta nel cuore, ed una piccola parte anche nella mente.

L'emozione della nostra essenza, ovvero quella del codice del risveglio, la si

trova sempre nel cuore e qualche volta si ha la sensazione di non poterla

reggere perchè troppo alta: in questo caso ci vengono le lacrime.

L'emozione dell'essenza è dunque commozione, ricordo più o meno

consapevole di Casa e quindi gioia e nostalgia incontenibile. Le emozioni

così dette “normali” spesso scaricano una tensione e lasciano alla fine un

senso di vuoto e di leggerezza, mentre le emozioni dell'essenza nutrono,

arricchiscono e gratificano sempre e profondamente.

www.insegnamentisegreti.com 136
Come posso trasmettere questa esperienza dei codici a chi non ci

crede o non mi prende sul serio?

Fa quello che ti detta il cuore. Chi è pronto per capire, capirà. Chi non è

ancora pronto troverà magari ciò che è buono per lui da un'altra parte. Non

c'è alcun bisogno di forzare nessuno.

Non è possibile dare una risposta universale per tutti, ma il concetto da

comprendere è più o meno il seguente: il mondo della Disney che sembra

prevalentemente per bambini, in verità è più per gli adulti perchè esistono

dei codici nascosti nei film e nei parchi Disney che risvegliano forti emozioni

di gioia e felicità collegati con tanti aspetti della vita trascorsi.

Inoltre il codice si rivela a chi è pronto a lasciar andare momentaneamente

tutti i tipi di pregiudizi e preconcetti, compresi quelli eventuali sul mondo

Disney. Il capire è una conseguenza del sentire (inteso come sensazione): i

codici permettono di sentire e solo secondariamente di vedere e di capire

tanto il mondo Disney, quanto di conseguenza anche il mondo in cui

viviamo.

www.insegnamentisegreti.com 137
Come posso trasmettere questi codici ai bambini?

I bambini sono molto più collegati con il loro sentire rispetto a noi adulti

perchè sono istintivi e hanno meno preconcetti e resistenze interiori, quindi

basta spiegare loro il codice come se fosse un gioco e permettere al

bambino di trarre le proprie conclusioni. Ovviamente al bambino di 3 anni

non si andrà a spiegare tutti i dettagli del codice, ma man mano che cresce

e che aumentano anche le sue esigenze intellettive, seguendo il vostro

intuito, decodificherete per lui quanto necessario.

Come posso ottenere ancora maggiori benefici da questi

insegnamenti?

Rileggere il libro la Zona del Risveglio più volte nel tempo sicuramente ti

farà vedere e sentire sempre di più.

Un esercizio molto efficace che puoi fare durante la visione del film è

chiederti che effetto ti fa un personaggio o una scena particolare. Sii

presente a te stesso con curiosità e assenza di giudizio. P.es.: se senti

fastidio quando vedi un personaggio cattivo agire in un certo modo, chiediti

se per caso anche tu hai avuto o subìto un atteggiamento simile; abbiamo

www.insegnamentisegreti.com 138
detto che solo ciò che abbiamo già provato può risuonare in noi. In questo

modo porterai maggiore consapevolezza a come funziona il tuo mondo

interiore; la consapevolezza è il primo passo del cambiamento.

Come mai i più recenti film della Disney hanno perso un po' di

quella tipica magia delle origini? Come mai mi commuovono meno?

Perchè i film contengono meno codici di risveglio rispetto a film come

Biancaneve, La Bella Addormentata, Cenerentola, La Bella e la Bestia, Il Re

Leone,...sembrerebbe che fino al 1997 con Hercules questi codici erano

ancora abbastanza presenti, ma negli ultimi anni sono ormai veramente

rari. Probabilmente senza Walt e il suo vecchio staff si sta perdendo quel

filo d'ispirazione divina che ha permesso alla Disney di avere un successo

così enorme e duraturo, e grazie al quale tutt'oggi persone come te e noi

possono godere ti tale grande nutrimento per corpo, emozioni, mente e

anima.

www.insegnamentisegreti.com 139
Questo libro rimarrà per sempre gratuito? Ne scriverete altri?"

In questo libro, che è stato offerto gratuitamente e che rimarrà gratuito,

sono contenute tutte le chiavi necessarie per interpretare i codici di

qualsiasi filmato; tuttavia, per chi volesse approfondire o semplicemente

conoscere i vari significati nascosti anche degli altri film disneyani e non,

compatibilmente con il piacere di sviluppare una sempre più consapevole

crescita personale e un maggiore contatto con la propria Essenza, verrà

informato in seguito, periodicamente, della pubblicazione della guida

necessaria all'interpretazione di tanti altri aspetti contenuti nei film di

Cenerentola, La Bella Addormentata, Il Re Leone, ecc..., al costo di 27 euro

ciascuno, e visto che in ogni film ci sono oltre 30 codici, ogni codice rivelato

per film verrebbe a costare meno di 1 euro ciascuno.

Il desiderio del nostro cuore sarebbe quello di poter offrire tutto il frutto del

nostro entusiasmo e del nostro lavoro in modo gratuito, ma i costi della vita

stessa non accettano il pagamento in termini esclusivi di impegno e di

tempo. In ogni caso un costante e grande impegno da parte nostra sarà

sempre dedicato al sito www.codicisegreti.com che conterrà tutti gli

aggiornamenti gratuiti al percorso del risveglio, nonchè articoli e

approfondimenti scaricabili direttamente. Per ricevere tutti queste novità e

www.insegnamentisegreti.com 140
aggiornamenti dovete essere iscritti alla nostra mailing list. Se non avete

ancora ricevuto email da noi, allora iscrivetevi gratuitamente QUI inserendo

nome e email.

Organizzate per caso delle visite guidate nei parchi Disney?

Sì. Una o due volte all'anno possiamo organizzare delle visite guidate sia a

Disneyland Parigi, sia a Walt Disney World a Orlando mostrandovi i codici

sparsi per i parchi. Il viaggio a Parigi deve essere programmato per un

minimo di 5 giorni e quello di Orlando per almeno 10. Il numero dei

partecipanti può variare da 10 a 20. Per i viaggi individuali occorre invece

prendere accordi direttamente.

Vivere i codici Disney nei parchi è un'esperienza che non si dimentica per il

resto della vita, perchè ogni giorno vengono esplorati momenti intensi di

zona di risveglio.... e per esperienza possiamo dire che una volta provato

un nutrimento così profondo, bello e continuo, diventa difficile fare vacanze

altrove.

www.insegnamentisegreti.com 141
Per maggiori informazioni, per i prezzi e per inserirsi nella lista di attesa

scrivere nome, cognome, numero di partecipanti a

viaggi@insegnamentisegreti.com

Esistono dei corsi di crescita personali in base a questi codici?

Certamente! Sia di gruppo che singoli e vengono tenuti a richiesta in ogni

parte del mondo. Speciali eventi formativi vengono promossi anche nelle

scuole elementari, medie e superiori.

Inoltre se desideri organizzare tu stesso degli incontri disneyani, offriamo

un programma di formazione per diventare dei “Facilitatori del Risveglio”

che è il migliore ed unico modo per condurre conferenze indipendenti. Il

programma di formazione è costituito di 3 weekend di incontri disneyani, in

cui vengono trattati 12 film Disney, ed 2 weekend di crescita personale. In

seguito al grande interesse suscitato, le eventuali proposte di

collaborazione per l'Italia e per l'estero vengono prese in considerazione

individualmente.

Per informazioni e accordi scrivere a info@insegnamentisegreti.com

www.insegnamentisegreti.com 142
Conclusione

Siamo arrivati alla fine dell'interpretazione del codice Disney del primo film

di una lunga serie di pellicole Disney. Speriamo di cuore che vi sia piaciuto.

Noi l'abbiamo scritto con grande entusiasmo e se lo desiderate potete

contattarci via email per commenti, suggerimenti o domande.

(info@insegnamentisegreti.com)

Come potete immaginare, i codici di Biancaneve descritti sopra non sono

tutti, qualcuno ci sarà sfuggito, altri non riusciamo ancora a vedere, perchè

la visione dei codici è un riflesso della preparazione e della sensibilità di chi

guarda, e visto che anche noi siamo su un cammino di consapevolezza, col

tempo probabilmente ne aggiungeremo altri.

Come abbiamo già accennato, i film Disney in codice rappresentano un

percorso di crescita personale e spirituale, ma non vi abbiamo ancora detto

che sono inseriti in un particolare ciclo temporale. Sappiamo che ogni cosa

nel mondo materiale ha un inizio ed una fine, e che tutto è ciclico. Questo

ciclo nei film della Disney ebbe inizio il 21 dicembre del 1937 con

www.insegnamentisegreti.com 143
Biancaneve e i sette nani ed ebbe fine il 21 giugno del 1997 con il lancio di

Hercules; un ciclo quindi di 60 anni.

Attenzione ai codici! Il numero “60” è l'unità con cui misuriamo ancora le

circonferenze ed il tempo. Sessanta secondi costituiscono un minuto,

sessanta minuti un'ora, sessanta primi costituiscono un grado e

trecentosessanta gradi un angolo giro; tutti questi esempi rappresentano

un'unità e racchiudono un ciclo. É facile quindi presupporre che anche

questi 60 anni rappresentano un ciclo che si è chiuso nel 1997. Ma c'è

dell'altro: il 21 dicembre è il giorno del solstizio d'inverno, in cui la luce del

giorno più corto dell'anno preannuncia una salita verso periodi di sempre

maggior espansione e segnala quindi l'inizio di un ciclo di maggiore

consapevolezza e di conoscenza. Dopo 6 mesi, quindi a metà del periodo di

un anno, inizia il suo declino; i giorni dopo il solstizio d'estate, il 21 giugno,

diventano sempre più corti e vanno verso il buio (o verso un lavoro

interiore).

Sarà un caso che il ciclo dei film sia iniziata e finita esattamente in

concomitanza dei solstizi??

Ma perchè proprio nel 1997?

www.insegnamentisegreti.com 144
Solo una serie precisa di film Disney fanno parte di questo ciclo, perchè

trasmettono i codici, soprattutto quelli di risveglio che, a nostro avviso,

sono i più preziosi e toccanti. Ecco la lista dei film che appartengono a

questo ciclo e di cui ci occuperemo prossimamente (se l'interesse delle

persone sarà positivo):

Biancaneve e i Sette Nani (1937)

Pinocchio (1940)

Fantasia (1940)

Dumbo (1941)

Bambi (1942)

Cenerentola (1950)

Peter Pan (1953)

Lilli e il Vagabondo (1955)

La Bella Addormentata nel Bosco (1959)

La Spada nella Roccia (1963)

Mary Poppins (1964)

Il Libro della Giungla (1967)

Aristogatti (1970)

Robinhood (1975)

Red e Toby Nemiciamici (1981)

www.insegnamentisegreti.com 145
La Sirenetta (1989)

La Bella e la Bestia (1991)

Aladdin (1992)

Il Re Leone (1994)

Pocahontas (1995)

Il Gobbo di Notredame (1996)

Hercules (1997)

Non sta a noi giudicare o spiegare perchè o per cosa i film successivi non

sembrano più contenere quella magia dei codici. Quello che noi possiamo

fare è passare avanti tutto quello che di meraviglioso abbiamo incontrato

fino ad ora, con l'augurio che ciascuno di voi possa trovare dentro di sé

tanti di quei meravigliosi momenti speciali legati ai codici.

Possa la “Zona del Risveglio” collegarvi con tutta la Magia dell'Universo e

possa il vostro Cuore trarne gioia, beneficio e nutrimento per tutta la Vita.

Remember the Magic!

www.insegnamentisegreti.com 146
Messaggi Subliminali in Disney?

Al giorno d’oggi un numero inqualificabile di video tende a mettere in risalto

gli aspetti peggiori di qualsiasi cosa, attribuendo intenti e messaggi

subliminali negativi anche alle opere di Leonardo Da Vinci o di Madre Teresa

di Calcutta. Attribuire ad altri la paternità di nefandezze di ogni genere,

tanto da tenere le persone concentrate solo ed esclusivamente su

frequenze di indignazione e rabbia non porta da nessuna parte. La rabbia

genera il seme della violenza e non aiuta nessuno: serve solo a distrarre

momentaneamente i soggetti che non sono in grado di ragionare con la

propria testa.

Nel campo specifico della Disney, forse ci saranno anche stati degli idioti

(come dappertutto) che non hanno fatto un lavoro pulito, ma la maggior

parte dei film, dei documentari, dei cartoons ecc… che abbiamo sempre

visto non solo hanno ispirato migliaia di persone, ma di queste, come

confermato da altrettante testimonianze, un grandissimo numero che è

cresciuto con Topolino (fra cui scienziati, artisti e capi di stato) si è definito“

migliore” grazie a lui.

www.insegnamentisegreti.com 147
Sostare nella frequenza della negatività e della critica porta solo ad

opacizzare tutto il bello, il buono e il vero che a scapito di qualsiasi

tentativo di inquinamento, comunque esiste. La magia del mondo Disney ha

fatto per il mondo molto di più di quanto siano riusciti, medici, psichiatri,

giornalisti , scienziati o governi.

E per chi si interroga se in certi casi potrebbero esserci tentativi di “forze

oscure” in opera, la risposta è: quasi certamente sì! Ognuno di noi

peccherebbe di ingenuità se pensasse che in prossimità della Luce non vi

sia un’oscurità infastidita. Questa è storia antica.

La cosa più importante, in questi casi, è togliere prima possibile il proprio

pensiero dalle frequenze basse per non alimentare l’addensamento di tale

frequenza e per non rimanerne vittime. Per questo motivo infatti la Disney

ha pagato una cifra considerevole quando è stata accusata di pornografia:

proprio per chiudere la faccenda nel più breve tempo possibile, ma non

perché aveva la coda di paglia, ma per accorciare il più possibile il tempo

delle inutili chiacchiere e non inquinare così tutto ciò che di veramente

buono, sano e sacro era stato creato dall’opera e dall’intenzione di Walt.

www.insegnamentisegreti.com 148
E ancora: il cosiddetto “Sistema” mondiale di instupidimento generale,

quello che ti racconta cento frottole in ogni telegiornale, quello che sparge

ogni giorno notizie di violenza, paura, conflitti, calunnie e via dicendo, non

chiede altro che le persone si sbranino fra loro o siano completamente

occupate a preoccuparsi di qualcosa, perché così non possono trovare né il

tempo, né la voglia di occuparsi degli affari che veramente li riguardano,

come ad esempio la composizione degli alimenti che vanno sul mercato o

le multinazionali finanziarie che prima creano un grave problema per poi

fingere di risolverlo (su YouTube “Aquila senza nido” le mette tutte molto

bene in evidenza e come lui tanti tanti altri).

E da ultimo, a proposito di messaggi subliminali, riportiamo l’articolo che

segue, apparso su Focus.it (sezione Scienza) solo ed esclusivamente per

far riflettere sul fatto che si può scrivere tutto e il contrario di tutto:

Un recente studio condotto presso lo University College di Londra ha

evidenziato come la pubblicità subliminale sia effettivamente in grado di

penetrare nel cervello degli spettatori, ma solo se non si è troppo

impegnati.

I ricercatori con la risonanza magnetica per immagini hanno osservato il

cervello di alcuni volontari mentre venivano fatti “vedere” loro alcuni

messaggi subliminali. Scoprendo che alcune aree della corteccia sono in

www.insegnamentisegreti.com 149
grado di rispondere agli stimoli provenienti da immagini o suoni che i nostri

sensi non percepiscono.

Anche se mancano prove in proposito, gli studiosi sono concordi nel

ritenere che questo tipo di pubblicità possa effettivamente influire sui

comportamenti d’acquisto.

Dallo stesso studio è però emerso anche che il nostro cervello non è in

grado di recepire i messaggi nascosti quando è completamente impegnato,

in un’attività o, nel caso della televisione, in un programma televisivo. La

scoperta è in netto contrasto con quanto ritenuto fino a oggi, e cioè che i

messaggi subliminali potessero essere recepiti sempre e comunque dal

nostro subconscio. Per non farsi “abbindolare” dai messaggi subliminali

quindi, basta non perdere la concentrazione.

Ma qual’ è la reale efficacia di queste istruzioni occulte? Risponde Lorenzo

Montali, psicologo sociale presso l'università di Milano Bicocca:

"Esistono ormai molti studi che dimostrano che i messaggi subliminali non

sono in grado di indurre le persone a modificare il proprio comportamento.

In Canada, ad esempio, durante una trasmissione di grande popolarità,

venne sparato per circa 300 volte un breve messaggio che invitava la gente

a telefonare.

L'esperimento non produsse alcun risultato e al termine del programma fu

www.insegnamentisegreti.com 150
condotto un sondaggio per verificare che cosa i telespettatori avessero

percepito: le risposte più diffuse furono fame e sete".

Inoltre, dice lo psicoanalista Mauro Cosmai: "Uno stimolo non distinguibile,

un'informazione non percepita in maniera chiara e obiettiva non viene

neppure codificata a livello cerebrale e di conseguenza non può avere

efficacia sul comportamento".

In ultima analisi vale sempre lo stesso principio: se ciò che apprendo non

mi ha reso migliore, più gentile, più disponibile, più rispettoso e più sereno,

allora, forse non è un buon insegnamento, ma se le cose che “ho portato a

casa”, ovvero dentro di me, hanno reso la mia vita più bella, hanno portato

in alto il mio cuore, mi hanno avvicinato ai miei figli ed hanno reso migliori i

rapporti con le persone attorno a me, allora forse, era una buona cosa. E su

questo tutto il lavoro che Walt Disney ha fatto è inconfutabile.

Alla luce di quanto sopra, questo libro sceglie volutamente di porre in

risalto gli aspetti migliori e più costruttivi di qualsiasi animo, Disney

www.insegnamentisegreti.com 151
compreso; e ritiene che la denigrazione faccia parte dello stesso “gioco” che

in realtà un simile comportamento vorrebbe smascherare. Di Walt Disney è

stato scritto tutto e il contrario di tutto, ma in questa sede noi tratteremo

soltanto gli aspetti e le curiosità che hanno contribuito alla crescita,

all’armonia, al talento e alla bellezza delle persone.

La bellezza o la schifezza passano attraverso gli occhi di chi le guarda, e

per quel che ne sappiamo, ci sono stati periodi in cui, pur di creare

scalpore, qualcuno è riuscito a vedere della pornografia perfino nella Bibbia.

Ma al contrario non c’è mai stato un Santo o un Grande Saggio che ha

descritto degli aspetti negativi in qualcun altro semplicemente perché in

essi non c’era che splendore e purezza.

Le difficoltà, le paure, le aspre critiche, la diffidenza ed il giudizio ci

sembrano espressioni che rivelano passate difficoltà, sofferenza, giudizio e

abusi subiti nonchè mancanza di conoscenza e per questo andrebbero visti

più con compassione che non con acredine.

Per questo motivo, in questa sede parleremo sempre di Disney con rispetto

e riconoscenza per averci permesso di sognare, di sperare e di credere in

un mondo incantevole, che a dispetto di tante difficoltà, non ha mai cessato

di esistere.

www.insegnamentisegreti.com 152
Se tutti potessero vedere e soprattutto sentire la commozione, la

partecipazione e la gratitudine della gente che noi con i nostri occhi

abbiamo potuto vedere in più di 25 anni, nonché i benefici e i collegamenti

con il Sè che le persone hanno ottenuto, non ci sarebbero più dubbi sulla

qualità delle opere disneyane, e qualsiasi tentativo di inquinamento

verrebbe letteralmente spazzato via da quell’immensità di Amore che grazie

a Dio, governa ancora questa Creazione.

Aljaž e Natalia

www.insegnamentisegreti.com 153
Ringraziamenti di Natalia

Da parte mia desidero ringraziare infinitamente:

− quell’anima santa di Aljaž, mio marito, che oltre ad aver scritto questo

libro con me, ha avuto la determinazione, la tenacia, la pazienza e la

bontà di accompagnarmi fino a questo punto;

− mio figlio Alberto Victor per aver serenamente accettato volente o

nolente da piccolo e da grande la sperimentazione di tutte le mie

verifiche sui contenuti dei codici;

− il grande Walt Disney che, ha lasciato a tutta l'umanità la più grande

ricchezza di questo secolo trascorso;

− tutti i miei Allievi passati e presenti che dopo la frequenza di ogni corso

hanno voluto portare avanti nelle famiglie, sul lavoro e nelle scuole il

codice Disney;

www.insegnamentisegreti.com 154
− in particolare la Maestra Valentina che è riuscita a trasformare un’intera

scuola in base ai principi contenuti in questo libro;

− la Preside e tutti gli insegnanti della Scuola Dardi di Trieste;

− Vincenzo, che per tanti anni ha accompagnato amabilmente me e tante

persone su e giù per i parchi;

− tutti i nostri cari amici e le “cavie” che ne hanno amorevolmente

incoraggiato la stesura e la pubblicazione e soprattutto: Marco e

Cristina, Tomaž, Dinorah, Roberto, Franca, Flavia S., Claudia, Flavia F.

− Tutti, ma proprio Tutti coloro che pur restando a me sconosciuti e

anonimi, con grande gentilezza, costanza e amorevole fermezza, me ne

hanno ispirato il contenuto.

www.insegnamentisegreti.com 155
BONUS: La Tecnica di Rigenerazione in 5 minuti

In tutti questi anni abbiamo sviluppato una certa sensibilità nell'individuare

video, musiche e immagini, che ci connettono direttamente con la nostra

Fonte/Essenza, e visto che avete probabilmente già letto il libro e avete

rivisto il film di “Biancaneve e i Sette Nani”, probabilmente anche voi avete

aumentato la capacità di "sentire". Nel caso di Biancaneve, il contatto con

l'Essenza a cui facciamo riferimento, viene percepita e vissuta nettamente

nella scena finale, quando il principe porta la principessa a “Casa” nel

castello dorato. Qui le emozioni di solito vanno a mille.

Bene: in questi anni abbiamo raccolto una serie di video gratuiti che ti

portano alla stessa (o simile) esperienza di contatto con il Sé esattamente

come nella scena finale di Biancaneve, ed abbiamo anche creato una

semplice tecnica per amplificare questa connessione per chi ce l'ha già, o

per aiutare coloro che hanno ancora un po' di difficoltà a sentire.

Passiamo alla "tecnica di rigenerazione": basta avere un computer, una

connessione internet, delle casse e ascoltare una nostra attenta selezione

www.insegnamentisegreti.com 156
di video musicali Disney e non, con la consapevolezza che all'interno

delle immagini, delle parole e delle musiche, agiscono dei codici a

vostro beneficio.

Dovete solo aprire il vostro cuore e lasciare che i codici vi rigenerino.

I video musicali durano di media 5 minuti. Potete ascoltarli anche

più volte, finchè non vi sentite meglio. I filmati sono intitolati come "I

Video del Risveglio" perchè appunto hanno la capacità di connetterci con il

nostro Cuore, permettendoci letteralmente di rigenerare corpo, mente,

emozioni e anima.

I video vengono spediti via email uno alla volta; basta iscriversi

gratuitamente alla nostra mailing list su www.insegnamentisegreti.com

Se avete già scaricato il libro dal nostro sito, significa che siete già iscritti

ed inizierete a riceverli una settimana dall'iscrizione.

Che la Zona del Risveglio sia sempre attiva nel vostro cuore,

Aljaž e Natalia

www.insegnamentisegreti.com 157
P.S.: Abbiamo lanciato anche la decodificazione di Cenerentola!!

Lo puoi acquistare da questa pagina:

www.insegnamentisegreti.com/cenerentola.html

www.insegnamentisegreti.com 158
Bibliografia:

 Eckhart Tolle, Il potere di Adesso, Ed. Armenia

 Eckhart Tolle, Il Nuovo Mondo, Ed. Mondadori

 Bob Thomas, Walt Disney, Mondadori editore

 Henri Gourdin, Walt Disney, bâtisseur de rêves, Domens

 Barbara Boniardi, La Scienza incontra lo Spirito, Ed. Melchizedek

 Paolo Lissoni, Teologia della Scienza, Ed. Natur

 Jill Bolte Taylor, My Stroke of Insight, Viking Penguin Group

 Aljaž Vavpetič, Energia Emotiva Libera, www.guarigionenaturale.com

www.insegnamentisegreti.com 159