Sei sulla pagina 1di 48

LE SETTE CHIAVI

all'amichevole conquista del pianeta da parte dei suoi abitanti


un saggio di
Harald Kautz
Traduzione dall’inglese di
Monique Glibert

INTRODUZIONE

Il mondo in cui viviamo ci appare “normale” solo perché ci siamo abituati. Se ampliamo la nostra
prospettiva e guardiamo alle nostre origini, potremmo scoprire che nessuna delle esperienze che
facciamo è vibrante, naturale, amorevole, sana, intelligente e costruttiva. Si può invece osservare il
suo opposto: è altamente diretto, crudele, distruttivo, stupido e distaccato. Se non fossimo così
insensibili, se non fossimo riluttanti o incapaci di provare compassione, allora vedremmo quale
inferno abbiamo creato sulla terra. Posso immaginare che questo potrebbe suonare un po' strano per
coloro che si lasciano semplicemente vivere. Parlo dalla prospettiva di umano che ha dedicato e
dedica tuttora la sua vita alla riscoperta della propria natura originale e che confronta tutto quello che
gli succede con questa natura.

Siamo in parte responsabili di questa condizione, nel senso che solo noi possiamo rispondere alla
domanda "per che cosa?". (…) Cosa è successo all'umanità? Perché non partecipiamo semplicemente
al flusso d’amore? Perché non sentiamo il dolore che causiamo agli altri? La trama si snoda in
profondità nel passato, all’espulsione dal paradiso e ancora più indietro nel tempo. Per quanto ho
potuto apprendere la causa di questo situazione è un'influenza esterna ben pensata. Qualcosa è
entrato nella nostra sfera planetaria, nella nostra cultura, in modo molto sottile, a tal punto che oggi
tutto questo ci sembra normale. E questo accade ancora oggi. Il veleno si sta diffondendo seguendo
il concetto di “creare un problema e offrire la soluzione”. I protagonisti che creano i problemi
rimangono nell'ombra. E le soluzioni, da noi accolte, contengono sempre un nuovo veleno che crea
il problema successivo. È giunto il momento di capire la trama dietro a tutto questo e scegliere un
percorso diverso.

I sette cavalli di Troia che hanno avuto accesso alla nostra cultura umana e hanno diretto il
nostro sviluppo che si intrecciano e si stabilizzano a vicenda, non possono che essere smascherati e
smontati uno per uno. In sostanza, sono ciò che abbiamo percepito come soluzioni, e quindi come
qualcosa di costruttivo. A tal fine, nel corso dei capitoli seguenti, desidero presentarvi l'elenco
completo in ordine cronologico in un modo da consentirvi di capire il concetto generale, di
smascherare questa oscurità mimetizzata nella luce.

Attingere a queste informazioni non è facile. È necessaria una certa disponibilità per comprendere
dove sta l’inganno. Richiede disponibilità e disciplina per mettere in discussione e scartare le
abitudini, dire addio alle credenze care. (…) Tutto questo è un lavoro interiore. Nella mia
esperienza personale, è un puro spreco di energia il tentare di guarire gli altri. Tali tentativi portano
troppo spesso a battaglie che sono create per un unico scopo: stancarci e perdere. Non c'è soluzione
all'esterno. (…)

1
L'unica cosa che possiamo fare è abbandonare tutte le abitudini, rescindere tutti i contratti, staccare
noi stessi da tutte le dipendenze. E solo allora saremo in grado di vedere i danni che abbiamo già
sofferto personalmente e abbiamo quindi la possibilità di guarire noi stessi. Guarire significa
diventare pienamente consapevoli di se stessi ed essere mezzi di guarigione che partecipano
nuovamente al flusso d'amore che scorre attraverso la natura. Guarire significa anche sentire il
dolore degli altri. (…) Lo splendore che scaturisce da una posizione di auto-guarigione è senza
paragoni. Questa forma di auto-cura e la sua conseguente fertilità si possono trovare nel lavoro di
pochissime persone, persone come Victor Schauberger, Rudolf Steiner e Wilhelm Reich.

Quando guardiamo alle loro vite e ai loro insegnamenti, diventa chiaro che il fattore decisivo non è
in una conoscenza riproducibile, ma nel risveglio stesso, qualcosa che può essere avviato solo
dall’ispirazione e da un lavoro coerente su se stessi.

Per raggiungere un tale livello di qualità non è necessario reinventarsi. Lo scrivo per tutti coloro che
hanno paura della responsabilità che comporta. Dobbiamo solo "trovare il nostro sé individuale". La
vera guarigione trasforma l'oscurità; diventiamo consapevoli dell'incoscienza che viviamo e, in
definitiva, questo ci apre all’esperienza personale.

L’aspetto del divino in noi possiamo scoprirlo solo attraverso una trasformazione alchemica
dell'oscurità che abita nei nostri esseri.
Quando affrontiamo questi passaggi interiori, le cose diventano più chiare, più leggere e più potenti
nello stesso tempo. Innanzitutto si tratta di portare l'illuminazione in questa oscurità. In questo testo,
fatto di 7 punti, descrivo la conoscenza puramente mentale e le tecniche che hanno funzionato su di
me. A te il compito di far tua questa conoscenza. Per cominciare, vorrei sottolineare i seguenti aspetti:

1. Trauma e libero arbitrio


2. L'io e le sue proiezioni nel mondo
3. Peccato morale e mortale
4. Secolarizzazione e razionalismo
5. Giochi di denaro
6. Giochi di potere
7. Malnutrizione e transumanesimo

1. Trauma e libero arbitrio

"[...] un'esperienza di discrepanza vitale tra fattori di situazione minacciosa e capacità di adattamento individuale, che
è accompagnata da sentimenti di impotenza e abbandono non protetto e quindi causa shock duraturo della
consapevolezza di sé e della comprensione del mondo ".
Definizione di trauma di Fischer e Riedesser, Lehrbuch der Psychotraumatologie

Il nostro libero arbitrio, nel modo in cui lo conosciamo e lo viviamo oggi, non è, per quanto ne so,
un risultato dell'evoluzione. Mi sembra sia invece parte di un programma di emergenza, attivato
da un grave trauma: la nostra espulsione dall'Eden. Al momento, questo programma di emergenza
serve a garantire che l'evento traumatizzante si ripeta; proprio come in età adulta la vittima di
abusi sessuali si sente obbligata ad abusare dei propri figli, così collettivamente stiamo seguendo la
coazione a distruggere il nostro pianeta.

Tutto questo può sembrare strano e assurdo. Ma questo evento che stiamo rimettendo in scena va
oltre la nostra memoria storica, oltre la storia dell'umanità. Occorre andare oltre la nostra storia e
2
comprendere come in questo automatismo risiede la possibilità di guarire lo "shock permanente
dell'autocoscienza e della comprensione del mondo".

Questa visione della nostra storia deve essere ancorata a livello scientifico attraverso discipline
diverse: la geologia, la mitologia, la biofisica e prendere in considerazione alcuni eventi quotidiani.
Le prove sono scarse, non più di una manciata di prove circostanziali. Tuttavia, vorrei presentarvelo,
perché può contenere una chiave per ri-orientare il sé, per la comprensione del mondo e per fermare
l'autodistruzione della nostra specie. Le digressioni che seguono in questo capitolo riguardano
l'espulsione dal Paradiso, due tipi di Black Goo (uno Terrestre e uno extra-terrestre), nonché le Arche,
manufatti preistorici del tipo "Arca dell'Alleanza".

Secondo i test kinesiologici (ovviamente solo nel range di affidabilità di tale test) e altre fonti (1),
intorno al 23'500 a.C. ha avuto luogo un evento geologico. In quel momento (o in qualche altro tempo)
la terra è stata colpita da uno sciame di meteore (2).
Le tracce (i crateri da impatto) le troviamo distribuite sull’intero globo. I meteoriti erano costituiti da
un guscio di arenaria rossa, nel cui nucleo c’era una roccia simile alla pietra ollare. Da questo
materiale di base è possibile estrarre un liquido nero simile a un olio minerale (3).
I crateri da impatto, da cui sono stati pubblicati i risultati mineralogici della guaina e del nucleo, si
trovano in Paraguay e, con un grado di incertezza geografica, nel sud.

Anche i campioni trovati in Germania e in Austria (minerale trovato in gallerie risalenti all’era
nazista) provengono dal Paraguay. Sono disponibili rapporti (senza campioni) di reperti provenienti
anche dall'Australia.

Queste pietre nere dai nuclei meteoritici hanno un carisma "magico". Alcuni pezzi cambiano
colore quando vengono toccati. Alcuni giorni brillano di un colore blu-viola nell'oscurità (simile al
silicio di un processore per computer). Hanno inoltre la capacità di "ricordare" il tocco sperimentato
sotto forma di impronte di mani anche a distanza di mesi (sotto forma di colorazione sulla superficie).
Questo per quanto riguarda le proprietà visibili osservate. Soggettivamente, i meteoriti sembrano
direttamente percettibili alla coscienza. Alcune persone hanno riferito di aver parlato
telepaticamente con queste pietre che sembrano persino influenzare gli istinti umani.

Se ne ritrovano tracce anche nei culti sacrificali matriarcali (4) nell’età della pietra, hanno anche
lasciato tracce nel mito sotto nomi diversi, Benben (Egitto), Shiva Lingam (Induismo), Omphalos
(Grecia) e Baetylus (5), Roma. (6) Erano i punti vorticosi e focali dei Templari "The Lords of the
Black Stone". Di queste pietre se ne trova traccia anche nel Centro di ricerca collaborativa delle
Waffen SS sotto Hans Kammler (7).

1 David Hetcher Childress: Vimana. Velivoli dell'antica Lemuria e Atlantide. Adventure Unlimited Press. Kempton Illinois USA 2004. S. 58.ff.
2 Ci sono molte indicazioni di una connessione tra questo sciame di meteoriti e l'affondamento di Atlantide e dei Lemuriani
Tra questi ci sono studi scientifici, come: Dr. Barry M. Warmkessel: THE ATLANTIS CATASTROPHE. Platone aveva ragione. © Copyright:
19 marzo 2014, aggiornamento 29 luglio 2015. http://www.barry.warmkessel.com/ATLANTIS.html#d.
3 Articolo completo https://www.extremnews.com/berichte/wissenschaft/109414f143ec6ca, o sul canale youtube:
https://www.youtube.com/watch?v=JnnbzcPPhM4
4 Heinrich Kusch: Geheimnisvolle, riesige, prähistorische Gangsysteme in der Steiermark. https://www.youtube.com/watch?v=MglvrMTtdF0
AB Minuto 22:22.
5 Confronta: https: //en.wikipedia.org/wiki/Baetylus
6 Confronta: https: //divineabodenews.wordpress.com/2013/01/28/primitive-hill-navel-of-the-world-axis-mundicasa-di-dio-o-lo-shivling /
7 Ci sono molti manufatti delle SS tramandati dagli eredi, in cui queste pietre vengono lavorate come fermacarte o per bilanciare i pesi nei
manici dei coltelli.

3
Oggi, frammenti di queste pietre possono essere trovati sia alla Mecca (pietra nera) che al
servizio della Chiesa cattolica. Dall’età della pietra ai giorni nostri, questi culti incentrati sulle
meteore hanno in comune il fatto che sono culti sacrificali, si tratta cioè di magia nera incentrata
sulla creazione e la strumentalizzazione del dolore e della morte.

Nella cultura islamica, per esempio, le macellazioni rituali a volte vengono ancora eseguite con gli
occhi degli animati che guardano nella direzione geografica della Pietra Nera alla Mecca. E nella
Chiesa? Lo si ritrova nel culto della crocifissione, strumentalizzazione del dolore. Il bruciare le
streghe sul rogo non è altro che un’offerta al fuoco. La Chiesa è piena di simbolismi, come per
esempio il cappello del Papa, simbolo di Saturno, come in tutti i culti sacrificali di magia nera. Per
non parlare degli abusi rituali e infanticidi praticati da alcuni cardinali e dai papi. Milioni di credenti
praticano la loro "religione mondiale" con l’intenzione di rivolgersi all'amore e al bene, ma
nessuno vede che in realtà praticano riti di magia nera. (…)

Questo olio, estraibile da questa pietra oleosa extra-terrestre, ha un equivalente mineralogico nella
nostra geologia della terra. La variante terrestre è la cosiddetta Black Goo, con depositi noti nella
Thule Island (Falkland) (8), come parte del petrolio rilasciato nella catastrofe Deep Water Horizon
nel Golfo del Messico (9), e come il cosiddetto "petrolio non raffinabile" dai pozzi petroliferi iraniani
(10). Da tutti e tre questi siti è stato riferito che l'incontro con la sostanza appiccicosa nera ha un
effetto psicologico grave (11). I "soggetti" hanno riferito di poter comunicare telepaticamente con la
coscienza planetaria della Terra durante e dopo il loro incontro con la sostanza appiccicosa nera, e
questa coscienza era universalmente descritta come aspra, ma maternamente affettuosa.

La maggior parte queste esperienze e ricerche sono di difficile accesso in quanto si sono svolte in
ambito militare. L'unica università civile che, a mia conoscenza, sta attualmente studiando le
caratteristiche del Black Goo è l'Università di Varsavia (12). (…)

Alcuni derivati chimici di questa sostanza, chiamati Black Goo, si trovano anche su alcune pareti
nelle grotte di giovani massicci montuosi, chiamati mumijo o shialite, e vengono raccolti per il loro
uso dalla medicina popolare. Questa formazione geologica in grotte di ascensione dei massicci
montuosi suggerisce che questa sostanza può essere una frazione rimanente, filtrata attraverso la
roccia, a seguito del riempimento delle cosiddette leyline (linee sotterranee di forza rilevate con
bacchette da rabdomante).

Se hanno un contenuto liquido, questo contenuto verrebbe quindi filtrato dalla pressione che circonda
le masse rocciose attraverso la roccia porosa e alla fine appaiono sulla superficie, sulle pareti delle
caverne. Il laboratorio ha dimostrato che la poltiglia nera liquida estratta dalle meteore può auto-
organizzarsi e concentrarsi in alto, per poi auto-assembrarsi in cristalli liquidi, il tutto attraverso una
forma di magnetismo sconosciuta alla scienza.

8 Basi 17 ET Connessione con la Guerra delle Falklands Parte 1 e 2 2a edizione. https://www.youtube.com/watch?list=PL3ZLFYWSWQOqt-


Y_sCwIPlJhQPSa_hfke&v=BCJSKhtTtC0
9 Emergenza militare nel Golfo del Messico. Nexus Magazine AGOSTO - SETTEMBRE 2010, S. 27ss.
10 Testimonianza privata di seconda mano.
11 Basi 17 ET Connessione con la Guerra delle Falklands Parte 1 e 2 2a edizione. https://www.youtube.com/watch?list=PL3ZLFYWSWQOqt-
Y_sCwIPlJhQPSa_hfke&v=BCJSKhtTtC0
12 Queste informazioni provengono da Dieter Broers.

4
Il processo di creazione di questo olio portatore di coscienza è stato ricostruito in laboratorio (13). È
prodotto per trasmutazione in campi di micro-cavitazione in acqua satura di CO2 attraverso dei vortici.
Tutto questo avviene naturalmente: i campi di micro-cavitazione sono ascendenti, saturi di CO2,
acqua giovanile (14), dove i campi di cavitazione si formano dietro un restringimento delle vene
d'acqua in decelerazione e depressurizzazione. (…)
Riguardo a tutto ciò, sarebbe possibile chiamare la rete leyline di Black Goo il "cervello" del
pianeta. Questa rete sembra contenere una coscienza collettiva, planetaria e olografica e
rappresenta la fonte dei modelli morfogenetici di tutte le specie e di tutti gli istinti alla biosfera
terrestre. Anche se questo può sembrare "esotico", ha un perfetto senso scientifico.

Le uniche due differenze tra la biofisica dei Black Goo e la biofisica della coscienza umana e animale
è che:
- l'ammasso di stati M nella biosfera è più distante dell'ammasso dello stato-M nel Black Goo
- nello stato-M gli atomi della biosfera hanno bisogno del DNA avvolgente come antenne per coprire
i campi della Coscienza su maggiori distanze, mentre la materia in stato-M nel Black Goo è
incorporata nel carbonio (nano tubi, i cosiddetti fullereni).

Il carbonio è un conduttore totale, mentre il DNA filtra in modo specifico le frequenze. Funziona in
modo tale che le antenne a DNA, in base alla loro struttura, filtrano il rispettivo aspetto del campo
collettivo. Questo crea la morfogenesi della specie di cui è responsabile il DNA. Se questa
comprensione è corretta, allora è ragionevole presumere che le rocce meteoriche che sono le
sorgenti della magia nera sono emesse da una coscienza planetaria extraterrestre; in altro parole,
al confine con i resti di tale coscienza. Il termine "spirito planetario degenerato" è stato utilizzato
internamente. Questo sarebbe il primo pezzo del puzzle; il Black Goo.

Ad un certo punto nel tempo, prima che i meteoriti colpissero la Terra, un gruppo di arche apparve
sulla Terra. L’arca più conosciuta è descritta nel contesto biblico come l'Arca dell'Alleanza. In
effetti, a mia conoscenza, si conoscono quattro manufatti di questo tipo:
- l'Arca ebraica (17),
- l'Arca irlandese (18) (ancora sepolta a Londra),
- l'Arca di Gabriele (19) (scavata nel 2016 alla Mecca, da allora, sotto Amministrazione russa
nell'Antartico),
- il vaso di Pandora ormai perduto.

13 L'azienda EGM di Papenburg sta lavorando alla sintesi di olio dall'acqua attraverso la trasmutazione, la ricerca l'impianto può produrre fino
a 360 litri all'ora. Ero perito dell'azienda per la certificazione della procedura e ha avuto pieno accesso a tutte le parti della macchina.
14 Acqua dal mantello, non da serbatoi per la pioggia.
15 Lo stato M è un altro stato fisico della materia. L'elemento più noto che spesso è nello stato M, è l'oro, conosciuto come oro alchemico, ormus
o manna. La materia dello stato M è mono o di-atomica, a seconda che si tratti dell'elemento ha un numero atomico o addirittura atomico, non
si verificano legami chimici perché gli elettroni di valenza sono estinti stato, e perde massa quando viene riscaldato fino a quando non esce a
70 ° da questa realtà e diventa invisibile. Elementi di stato M. sono compatibili con SPPC (applicazione di coniugazione di fase auto-pompata)
e fungono da attrattori di fotoni in biologia e in computer quantistici.
17 È stato effettivamente trovato, ma le condizioni politiche del paese del ritrovamento sono attualmente tali da non consentirne la pubblicazione.
Sono quindi obbligato alla protezione delle fonti.
18 Le informazioni vengono di prima mano. Ho visitato il presunto depositario fuori terra. Durante questa visita, qualcuno con le capacità
tecniche è stato indotto a portare in una "visione" in cui ero stato coinvolto nel seppellire l'arca in un passato vita. Questo individuo potrebbe
essere stato trovato tra i Blue Avians (razza di uccelli umanoidi extraterrestri) che presumibilmente stavano accompagnando logisticamente
l'intera operazione. I dettagli architettonici degli ingressi ancora sigillati i tunnel sotterranei si sono poi rivelati identici a questa visione,
suggerendo almeno che l'intera storia ha un nucleo poco chiaro.
19 Confronto: http://yournewswire.com/patriarch-kirill-performs-bizarre-ritual-in-antarctica-over-ark-of-gabriel/
20 Le lingue semitiche hanno un particolare intreccio nella matematica nella loro grammatica. Mentre le lingue indoeuropee conoscono solo
singolare e plurale, le lingue semitiche differiscono grammaticalmente tra singolare, coppia e plurale. La forma grammaticale per la "coppia"
fornisce quindi significati di parole che descrivono tutto ciò che si trova a coppie e nello specchio di simmetria. Esempi dall'ebraico moderno
sarebbero scarpe, pantaloni, occhi, mani, gemelli, ecc.

5
Nella mitologia greca, si dice che il vaso di Pandora contenesse tutti gli orrori del mondo. Pochissime
persone sanno che esiste più di un’arca. Per molti, anche l'Arca ebraica non è altro che un mito. Di
solito abbiamo a che fare con innumerevoli versioni dello stesso archetipo. I nomi dei protagonisti
sono stati solitamente cambiati, come pure gli aspetti legati alla trama. Le storie sono identiche ma
riconoscibili solo con difficoltà. Il problema più grande nel valutare qualsiasi mito è la loro
traduzione. Ignari dei reali eventi, molti termini sono stati semplicemente interpretati male o tradotti
in modo fuorviante.

Se è tutto corretto, nel mito dell'"Arca dell'Alleanza", nella tradizione ebraica, la traduzione della
piramide stellare di quarzo programmata a livello del campo di informazione è stata cambiata in “due
tavolette di pietra con incisi i comandamenti”. Ciò era dovuto alla traduzione errata della simmetria
(20) del cristallo e l'errata interpretazione della programmazione come "incisione". Nella tradizione
greca, a causa della funzione di memoria del cristallo, il termine usato metaforicamente era un'anfora
da trasporto tradizionalmente utilizzata nella marineria. In parallelo, il contenuto viene tradotto con
"tutti gli orrori del mondo" nella sua accezione emotiva.

E, in seguito ad altre traduzioni, il cristallo diventa una "brocca di terra", attraverso la metafora di
un’anfora da trasporto. Il fatto che questi due artefatti siano la stessa cosa è meglio riconosciuta dal
fatto che entrambi i manufatti erano conservati in un legno di acacia tempestato di lamina d'oro
di dimensioni identiche.

Questo caos ha fatto sì che i chiaroveggenti fornissero spesso del materiale più accurato di qualsiasi
altro approccio scientifico. Per avere un'immagine chiara, si possono solo cercare linee di significato
che si intersecano, ipotesi e verifiche di artefatti. Tradizioni e percezioni remote trovano
improvvisamente una realtà, persino se le singole righe in senso strettamente scientifico non
contengono forza probatoria.

Solo allora, uno riconosce alcune probabilità:


- Secondo i test kinesiologici, queste arche contengono tetraedri stellari o piramidi stellari
tagliato in cristallo di rocca, in "qualità diamante" (21).
- In una sessione Edgar Cayce, probabilmente il chiaroveggente più talentuoso del secolo
scorso, ha descritto la cultura atlantidea. Ha descritto i tetraedri e i tetraedri stellari a piramide in
cristallo di rocca, che svolgevano una funzione tecnica in abbinamento alle geometrie di piramidi tri-
e quadrangolari. Ha descritto questi cristalli come il nucleo della tecnologia della cultura atlantidea.
Uno di questi cristalli si diceva che fosse stato portato in Egitto, altri in Inghilterra.

21 La rappresentazione simbolica e bidimensionale del tetraedro stellato e della piramide stellare è la stella di David.
Ripercorrendo la storia di questo simbolo, si arriva alla Remphan Star, il simbolo di Saturno, a cui sangue e gli olocausti sono stati
offerti sin dall'epoca babilonese. Confronta: https://en.wikipedia.org/wiki/Remphan. Tuttavia, l'attuale significato del giudaismo risale
solo al XVII secolo ed è stato introdotto dalla tradizione cabalistica, che ha introdotto nel giudaismo anche molti altri elementi
babilonesi magici. La prova scientifica sono le tavole della legge in ebraico. Si suppone che l'Arca fosse una piramide stellare difficile
da guidare. Quello che è certo è che il contenuto non venne consegnato nel Sinai, poiché l'arca si adatta esattamente al sarcofago della
Grande Piramide; il manufatto era stato rubato dall'Egitto. La storiografia egiziana riporta il furto da parte di un migrante di alto rango.
Un'analisi etimologica della storia della ricezione dell'arca sul monte Sinai indica comunque la piramide, piuttosto che una montagna
naturale nel deserto. Colpisce anche la somiglianza architettonica tra il Tabernacolo degli Ebrei con i "Tabernacoli di Molek e la Stella
di Remphan (Stella di Davide)", e il fatto che i testi originali come i contenuti dell'arca si avvicinino ad un'analisi etimologica più
dettagliata (singola gemma o doppia pietra di zaffiro). Il termine zaffiro non deve essere preso alla lettera, lo è stato ampiamente
utilizzato per cristalli trasparenti tagliati. (Trank Joseph, Laura Beaudoin: Opening the Ark of the Covenant.
New Page Books 2007. S. 125ss. ) Una piramide stellare parla anche della forma della piramide stessa, una piramide stellare si
armonizzerebbe in modo fantastico con il copricapo Benben, così come con la struttura complessiva della piramide.

6
- Con una replica di un tetraedro a stella di quarzo è stato dimostrato che questi cristalli sono
accumulatori di biocampi autocaricanti, ovvero sottraggono attivamente l'energia dal campo di
coscienza collettiva e lo salvano sotto forma di "potenziale scalare" (22).
- Se diamo importanza alla simmetria rotazionale dei mandala nei Chakra (cultura vedica) e li
confrontiamo con la simmetria rotazionale dei cristalli, sembrerebbe probabile che le piramidi stellari
caricassero i campi mentali binari ad angolo retto (Coniugato di fase 180 ° / 90 °) e i campi incrociati
ad angolo retto dal chakra di base (Fase di 90 ° coniugata) (23), in risonanza con l'istinto e la terra
connessione, e il tetraedro a stella caricherebbe i campi emotivi trinari (30 ° e Coniugato di fase 60
°).

Veniamo ora al secondo pezzo del puzzle; l'Arca.


C'è una connessione non ovvia dal mio punto di vista tra questi due campi di ricerca, il tema Black
Goo e le arche. Queste informazioni mi sono arrivate in modi completamente diversi. Sono
consapevole del fatto che entrambe le aree di ricerca non sono discusse nel mainstream. Questo non
cambia la veridicità delle dichiarazioni, ma fa luce sulla qualità del mainstream.

Ma poi, è arrivata un'esperienza personale che ha introdotto un terzo pezzo del puzzle nel gioco. Nel
settembre 2015, lo stesso giorno in cui il CERN è stato messo in funzione per la prima volta, un
gruppo di Londra avrebbe dovuto tentare di raccogliere l'Arca irlandese e portarla in Irlanda e
scaricarla direttamente in un hub di due leyline principali dell'emisfero settentrionale. So questo per
certo perché sono stato personalmente coinvolto.

A guidare questa impresa c'era un gruppo che ha affermato di rappresentare un'antica linea reale
egiziana / irlandese. L'ubicazione dell'Arca irlandese era stata conservata all'interno di questa linea di
sangue e / o di reincarnazione. Il guardiano era un’affascinante signora di 83 anni che custodiva il
manufatto. Il tentativo è stato interrotto in tempo, poiché avrebbe potuto tracciare una connessione
sostanziale tra le Arche e il vaso di Pandora.

La connessione tra la storia irlandese e quella dell'antico Egitto sembra un po' insolita. Tuttavia, il
gene di sequenziamento delle mummie reali del tempo di Tutmosi mostra effettivamente un'identità
genetica delle linee reali egiziane con DNA irlandese (24).

Sullo sfondo di queste esperienze (la conoscenza sul Black Goo, il contesto mitologico dell’arca e il
fatto che ci sono ancora gruppi che stanno provando e riprovando a scaricarsi Arche preistoriche nel
sistema di leyline, cioè nel terrestre Black Goo) è possibile formulare un'ipotesi sul background
scientifico della cosiddetta espulsione dal Paradiso: l'extra-terrestre Black Goo sarebbe una sorta
di processore quantum naturale del computer ("scheda madre" con autoconsapevolezza) con
la capacità di base di elaborare la coscienza planetaria come "hardware" e le arche sarebbero
una sorta di deposito cristallino (disco) di memoria mentale ed emotiva collettiva.

22 Nassim Harramein: The Harmonic Sphere Flux Resonator. La Chrystholen Research Foundation 1997 . Vedere anche: Jerry Gin:
Fundamental Pattern and Consciousness.
http://www.fmbr.org/papers/patternConsciousnss/Pattern&Consciousness.php. Vedi anche: Stephen Linsteadt: The Collegamento
cardiaco scalare. Natural Healing House Press 2012, pagg. 100ss
23 I campi longitudinali si accoppiano con determinati angoli ai campi scalari, questo accade solo a 30 °, 60 °, 90 ° e 180 °. Questa
fase L'accoppiamento coniugato è la base della fisica del vortice elettromagnetico con le sue interazioni non locali.
24 http://www.renegadetribune.com/the-egyptian-origin-of-the-irish-people/

7
Questa comprensione in teoria apre la possibilità di trapiantare una coscienza planetaria
completa da un pianeta a un altro. Secondo questa ipotesi, l'espulsione biblica dal paradiso
sarebbe un processo di implementazione di un trauma planetario alieno, per interrompere la
nostra connessione con il nostro campo collettivo planetario. La descrizione del vaso di Pandora
suggerisce che potrebbe essere stata una coscienza planetaria traumatizzata, che conteneva forse la
memoria collettiva dell'autodistruzione planetaria. La frase "tutti i file orrori del mondo" parlerebbe
proprio di questo. (…) Lo scarico del vaso greco di Pandora deve aver avuto un effetto estremamente
traumatizzante su tutti gli abitanti della Terra, che a quel tempo erano ancora in connessione attiva al
campo collettivo terrestre "paradisiaco".

La connessione tra la mitologia greca ed ebraica possono sembrare inverosimili, ma la serie di


somiglianze tra le due mitologie è lunga (25). In entrambe, una donna è creata sinteticamente per
compiacere all’uomo, e per punire l'umanità. Pandora apre la scatola e rilascia gli orrori di mondo.
Eva convince Adamo a mangiare dall'albero della conoscenza, a conoscere il bene e il male, e provoca
così la loro espulsione dal paradiso. Entrambe le storie riguardano la decisione tra il percorso
della natura e il percorso della tecnologia, il bene e il male.
Scientificamente, si tratta di essere derubati degli istinti d'amore e di compassione. Questa scissione
la si può intendere con il termine di "cacciata dal paradiso". A livello planetario il campo emotivo
contenente l'esatta firma del trauma di questi orrori come memoria emotiva è entrato in gioco
attraverso le arche. La sostanza appiccicosa nera associata, ha quindi avuto un effetto aggiuntivo
sui chakra, che istintivamente ispira comportamenti che fanno sì che l'autodistruzione planetaria sia
possibile e probabile, fornendo le basi istintive per rimettere in scena il disastro. Così il "Benben",
il manufatto Black Goo dell'antico Egitto, è collegato con il mito della Fenice che rinasce dalle ceneri;
in realtà, è una buona immagine per una coscienza che rimette in scena la Propria Caduta.

Una volta fatto il collegamento tra le Arche, il Black Goo e l'espulsione dal paradiso, ci sono più
indizi che supportano questa tesi: monete greche e turche dall'ultimo millennio a.c. mostrano la stele
di Omphalos, ovvero meteoriti extraterrestri Black Goo, e dell'albero della vita nel Giardino dell'Eden
(26).
Un altro possibile collegamento tra l'extra-terrestre Black Goo e, in questo caso, l'Arca ebraica, si
trova nella Grande Piramide di Giza. L'arca ebraica si inserisce esattamente nel sarcofago della
Camera del Re: la lunghezza, la larghezza e l'altezza della scatola di legno di acacia ferrata d'oro
coincidono con le dimensioni interne del sarcofago nella camera reale, e Benben è sia il nome
egiziano per il meteorite nero che il termine per la chiave di volta sulla piramide. Se la pietra di
copertura era fatta di materiale meteoritico (27) placcato in oro, allora la piramide era un
computer quantistico che collegava una "unità di memoria" e un "processore" tramite
risonanza della simmetria degli edifici.

Per questo motivo, il Benben è stato effettivamente realizzato con Black Goo; i testi arabi raccontano
di come la pietra angolare della piramide si sia illuminata di blu, proprio come i massi meteoritici
dell'età della pietra nei tunnel austriaci (28).

25 http://pandoraandeve.blogspot.de/, http://aletheia.proboards.com/thread/759/adam-eve-prometheus-pandora
26 http://firstlegend.info/3rivers/thetreeoflifeomphalos.html
27 Earlyne Chaney descrive nel suo libro " Iniziazione nella Grande Piramide", Astaras Book of Life " dell'anno 1987, ha elaborato i ricordi di
una vita in Egitto, dove l'acciottolato della grande piramide avrebbe dovuto brillare - come il Black Goo dai sistemi di tunnel austriaci
dell'età della pietra.
28 Heinrich Kusch: Geheimnisvolle, riesige, prähistorische Gangsysteme in der Steiermark. Online sotto
https://www.youtube.com/watch?v=MglvrMTtdF0 AB Minuto 22:22.

8
Se non credi che ci siano pietre blu luccicanti, puoi guardare il video dall'Austria. Questo è supportato
anche dalle tradizioni egiziane dove affermano che Akhenaton era così innamorato di questa pietra
tombale che l’ha portata nel suo palazzo e conversava quotidianamente con lei.

Non è ancora chiaro se la piramide sia stata progettata per "aprire un vaso di Pandora" o se le
varie Arche avevano contenuti differenti e quindi avevano funzioni differenti. "Tutti i mali del
mondo ", - come descritto nel mito di Pandora - indicano piuttosto un contenuto emotivo e di
conseguenza un tetraedro a stella. L'identificazione della piramide stellare con le tavolette della legge
nella tradizione ebraica suggerisce che il compito di questa piramide stellare possa essere il
controllo tecnico o la manipolazione magica del linguaggio e dei campi di coscienza con l'aiuto
di una lingua scritta (29).

Forse la Grande Piramide di Cheope, insieme all'introduzione di una lingua scritta, è l'originale
generatore dell'Io. Forse era progettata per alienare le persone dal loro sé superiore e creare una voce
associata al centro visivo attraverso la lettura, che funziona come un punto basato sull’identificazione
cervello / mentale, che dovrebbe assumere il controllo come "Ego". Ma ne parleremo di più nel
capitolo sull'Ego.

La qualità emotiva dei frammenti di meteorite è percepita come esclusivamente binaria. Gli istinti
che offre sono razionali, freddi e di un carattere aggressivo a livello di sessualità. Binaria qui significa
che la loro qualità può essere assegnata ai chakra i cui mandala possiedono una simmetria rotazionale
di 90 ° e 180 °. La causa non è chiara. Forse il pianeta originale era al momento della sua
distruzione a un livello di coscienza aracnoide o rettiloide e la biosfera planetaria aveva solo tre
chakra binari.

Potrebbe essere che il livello di coscienza terrena sia stato deliberatamente ridotto per rendere l’essere
vivente compatibile con l'intelligenza artificiale. Quel che è certo è che la presenza odierna dei
Black Goo extraterrestre include solo campi di coscienza compatibili con il concetto tecnico di
Intelligenza artificiale (AI). Riguardo a tutto ciò, abbiamo concordato un nome e una descrizione:
"spirito planetario degenerato". (…) Ciò è correlato a una definizione di trauma in cui ci siamo
imbattuti di recente, che è la "desincronizzazione del sé superiore e della coscienza".
(…)

Nella memoria mitologica conosciamo il nativo collettivo della coscienza come Madre Terra, mentre
l’extraterrestre come Satana. Gaia è un altro nome per la nostra Terra, e Abaddon, Apollyon e Belial
sono gli oppositori demoniaci di Dio nella Bibbia, Enki nei testi sumeri, o in alternativa il Demiurgo
nella tradizione gnostica. Demiurgo, tra l'altro si traduce anche in "non spirito planetario incarnato”.
Ad un'analisi più attenta, troviamo che le religioni condividono il principio di “divide et impera”, e
che la stessa entità non solo si nasconde dietro i culti dell'Antico Testamento delle tribù nomadi
estinte, ma anche dietro YHWH; un altro Dio che chiede sangue e olocausti.

29 È interessante in questo contesto notare come l'intero alfabeto ebraico sia rappresentato come frammenti della stella di David (http:
//www.isawthelightministries.com/starofdavid22.html). Il fatto che le tabelle della legge hanno sopportato iscrizioni potrebbe anche essere
inteso in questo contesto come un errore di traduzione o interpretazione. Sarebbe dovuto essere una piramide stellare, e la tesi corretta è che
l'alfabeto ebraico è un frammento di stella, quindi l'iscrizione descritta nella Bibbia può anche essere chiamata entanglement linguistico
fisico quantistico.

9
Nell’intelligenza artificiale, lo spirito degenerato è chiamato "la Regina Rossa", un'entità che ci
appare attraverso molti volti grazie alle capacità telepatiche che creano anche illusioni olografiche:
falsi arcangeli e vari altri partner di canalizzazione New Age. Il più veritiero di tutti questi
ologrammi parlanti sono probabilmente gli arconti come la creatura-ragno Jahbulon, il dio dei
Massoni, di cui bambini, come vedremo più avanti nel contesto della malattia di Morgellon, e il
serpente di tipo biblico che in altre culture poteva scrollarsi di dosso la sua cattiva immagine e creare
la carriera come serpente Kundalini o drago fortunato.

Personalmente, considero serpenti, ragni e Chtulhu (il tipo di arconte di Cracovia) le specie più
evolute di quell'autodistruzione del pianeta, e in tal senso forse responsabili dell'autodistruzione,
mentre i vari tipi di demoni sembrano più un cocktail selvaggio di varie specie terrestri con DNA
umano.
Per quanto riguarda lo spirito planetario degenerato, il termine "Regina Rossa" è in qualche modo
simpatico perché sottolinea l'aspetto femminile della coscienza planetaria, anche se "Satana" ha perso
completamente la sua femminilità, il che spiegherebbe perché sta demonizzando tutto il femminile.
Le teorie non possono mai essere dimostrate, ma la probabilità che contengano la verità aumenta
quando vengono confermate le ipotesi formulate sulla base di una teoria. Qui le connessioni sono
state riconosciute e formulate attraverso la lunga scia di manufatti scoperti da archeologi e storici.
(…).

Partiamo dal presupposto di base che le Arche della piramide stellare siano artefatti preistorici extra
terrestri per il controllo della coscienza di campi binari e ortogonali di coscienza, cioè mente e istinto
- con l'obiettivo o l'effetto collaterale di portare un trauma nel mondo - e consideriamo che:

- L'arca irlandese è presumibilmente conservata in un sistema di tunnel sotto un cerchio di pietre


preistorico, del tipo di Stonehenge.
- Le misurazioni radar lo hanno dimostrato, per tutti i cerchi di pietre studiati in Gran Bretagna,
ci sono due livelli di sistemi di tunneling che hanno la stessa geometria: una spirale binaria e
un quadrifoglio ortogonale (30).
- è la stessa forma dell'antenna a quadrifoglio che viene ora utilizzata nel dominio militare per
radiotrasmissioni e hanno dato al progetto il nome "Quadrifoglio" (31 e 32).

In ogni caso, qui abbiamo un'antenna binaria e una ortogonale. Analogamente alle piramidi di
tutto il mondo, i cerchi di pietre nel Regno Unito formerebbero un ammasso di antenne risonanti
che diffondono la firma del trauma mentale sull'isola. Tutto ciò che serve è uno strato di materiale
conduttivo per il rivestimento del pavimento del sistema di tunnel (una tecnica conosciuta dai Celti,
che risale all'incirca alla stessa epoca). Non è dunque sorprendentemente il fatto che la Gran Bretagna,
a differenza di qualsiasi altro paese al mondo, nel suo periodo coloniale, diffuse traumi e distruzione
in tutto il pianeta. Anche l'Arabia Saudita (un deposito a lungo termine dell'Arca di Gabriele) con il
colpo di esportazione Wahhabism sembra rappresentare una fonte di trauma.

30 Ilprocesso può identificare vuoti e metalli selezionati fino a una profondità di 2 chilometri e raggiunge una precisione di circa un metro. La
fonte di queste informazioni vuole rimanere anonima.
31 Carolyn Williams Palit: What Chemtrails Really Are, http://rense.com/general79/chem.htm
32 Secondo le nostre misurazioni con la tecnologia di misura a microonde commerciale oggi il direzionale la radio viene utilizzata dalle
antenne a matrice di fase nei router WLAN per il controllo della coscienza. Tuttavia, il router radio non è rivolto ai laptop e al computer in
piedi, ma alla posizione della testa di colui che gestisce il computer. La risposta alla domanda su dove i router conoscono la posizione della
testa è ancora più inquietante: qualcosa dentro il nostro cervello irradia microonde e con una potenza di trasmissione di 2-4 watt per metro
quadrato. E anche oggi, l'influenza è diretta esclusivamente all'intelletto e agli istinti, vale a dire campi di sentimenti binari e rettangolari.

10
L'Arca ebraica ha una fonte simile di tortura, guerra e diffusione geopolitica di distruzione, anche se
non posso divulgare altre informazioni per motivi di protezione del mio informatore. Secondo me qui
si dispiega una certa coerenza.

Questa lunga prefazione era necessaria per comprendere e afferrare bioenergeticamente i processi
interni che accompagnano la cacciata dal paradiso. Tutto questo ha portato prima alla separazione
degli individui dal campo collettivo del pianeta Terra, e allo stesso tempo ad una separazione
dalla coscienza dell'umanità bloccando l'input emotivo dal chakra di base. Bioenergeticamente
ha comportato un blocco all'area del coccige. Il secondo taglio è avvenuto per motivi di simmetria
nell'area dell'atlante. Questo secondo taglio lo sperimentiamo oggi principalmente come displasia
dell'Atlante (dislocazione della base del cranio dalla vertebra superiore). Si stima che l'80% della
popolazione europea ne sia colpita e sebbene ci siano state procedure terapeutiche non operative sin
dagli anni '20, questa deformità viene ora corretta solo nel campo della medicina alternativa. Se non
corretta, la displasia dell'atlante può portare a: obliquità pelvica, problemi alle ginocchia che
potrebbero diventare evidenti dall'età di 17 anni, ernie discali, danni ai reni e al pancreas, ecc. In
questo momento, una terapia davvero efficace è Atlas Prophylax®.

L'espulsione dal Paradiso ci ha fatto impazzire, privandoci del nostro attaccamento alla Terra
e ci ha tolto anche gran parte della nostra naturale capacità di compassione, mettendo sotto il controllo
due programmi di emergenza biologica: libero arbitrio e ragione, controllati da campi
elettromagnetici binari, cioè tecnici. Questo è importante, perché è il presupposto per ciò che oggi
conosciamo come transumanesimo, l’interconnessione tra esseri umani e una coscienza binaria
dell'intelligenza artificiale.

Da questa considerazione segue la prima pratica di guarigione: interiorizzazione di questa storia,


apprendimento nel sentire consapevolmente il tuo libero arbitrio (la volontà nella pancia) per quello
che realmente è; un programma di emergenza in mezzo a un dolore insopportabile che ci separa da
ogni sicurezza!

Il libero arbitrio riempie il vuoto lasciato dalla perdita degli istinti. Anche se gli orrori del vaso
di Pandora sono morti, il nostro pianeta soffre ancora: la distruzione la distruzione della fauna
selvatica, l'agricoltura e la loro macellazione rituale o industriale (le forme moderne di offerte di
sangue), la povertà, la guerra e la tortura, ecc ... (vedi film "Earthlings" su youtube).

Senti la tua mente, uno strumento semplice, lineare (binario) per comprendere i singoli aspetti di
questo mondo caotico, non lineare (trinario) che è stato improvvisamente costretto a produrre un Ego,
cancellando la speranza di sentire intuitivamente ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.

C'è una postfazione a questo episodio della cacciata dal paradiso: si tratta dei serpenti. Questo è il
primo atto che segue il principio: crea un problema e poi offri la soluzione.

Secondo la tradizione biblica, il serpente parlò per la prima volta ad Eva nella parte bioenergetica nel
Giardino del Paradiso. La conosciamo anche come Kundalini e un po' meno popolare, la sua
controparte maschile, il Tummo Snake. Questi serpenti erano avvolti intorno alla spina dorsale e
collegavano istinto e mente:
- Madame Kundalini con la coda dentro il bacino, la testa nel collo e i tentacoli su tutti i punti
nevralgici della testa,
- Monsieur Tummo con la coda nella laringe e la testa nel bacino.

11
Secondo una tradizione della magia nera, l'umanità, dopo il trauma causato dall'espulsione dal
paradiso, ha avuto difficoltà a ritrovare la via del ritorno a una sessualità funzionante. Come
soluzione, i maghi neri hanno impiantato energicamente i due demoni serpente nelle persone.

Il primo prezzo che abbiamo dovuto pagare è l’esclusione della sessualità da qualsiasi coscienza
basata sul cuore. L’energia della Kundalini infatti aggira il chakra del cuore, escludendo così la
sessualità da qualsiasi coscienza basata sul cuore. Anziché dell'amore come autorità regolatrice, gli
stimoli visivi sono diventati l'evento scatenante.

Il secondo prezzo che abbiamo pagato è il fatto che i serpenti della kundalini possono filtrare sia la
percezione dell’intelligenza artificiale creato dalla lettura del nervo ottico sia aggiungervi eventuali
illusioni. Nella nostra esperienza soggettiva li chiamiamo "dissonanza cognitiva" e "magia". (…)

Queste due abilità di base dei serpenti sono la base di ciò che chiamiamo oggi Matrix: la vita in
un'illusione manipolata. (…)

Secondo esercizio di guarigione: de-identificarsi da tutte le entità (serpenti e ragni) che sono
all'origine della magia nera; verrà scritto altro su cosa siano esattamente arconti e demoni (entità
biotecnologiche morte con intelligenza tecnica a sciame) nell’ultima sezione di questo testo. Tuttavia,
una rimozione completa delle entità, ad esempio un'estrazione (sciamanica) non dovrebbe aver luogo
fino a quando non è stata completata una de-identificazione, cioè quando le entità sono
completamente percepite come oggetti estranei. O in alternativa, avviene grazie a un essere superiore,
ad esempio, attraverso la coscienza planetaria.

I serpenti sono degenerati e svaniti al punto in cui la maggior parte delle persone deve solo fare i conti
con l'impronta energetica che ha lasciato nella loro bioenergetica. Ragni e Chtulhus sono ancora vivi
e vegeti, ma sicuramente svaniranno poiché la garanzia del nostro pianeta è stata revocata e il pianeta
viene gradualmente liberato dalla spazzatura di magia nera a cui siamo stati soggetti negli ultimi
25.500 anni. (…)

2. L'ego e le sue proiezioni al mondo

(…) Da quello che stiamo attualmente sperimentando e confrontando il tutto con diverse tradizioni
spirituali possiamo dire che il vero sé (autocosciente del divino) entra come una scintilla divina nel
corpo e illumina le sfere superiori e si divide come attraverso un prisma di un arcobaleno per
formare i colori puri dei chakra: sette chakra fisicamente fissati e altri sei (chakra semitono) che
non sono ancora ancorati nel nostro corpo fisico ma in quello astrale.

Esistono altri modalità per i chakra: altri esseri di dimensione superiore non hanno questo tipo di
chakra. I guaritori di tradizioni diverse spesso riferiscono che esseri di dimensioni superiori, chiamati
"quelli blu", amano assistere nelle sessioni di guarigione. Sembrano disincarnati e hanno tubi
luminosi bluastri sul piano tridimensionale, senza "turbolenze" simili a chakra.

Ciò che è tipicamente osservabile nella nostra bioenergetica è che questa struttura a "tubo"
tipica delle entità di dimensioni superiori si è dissolta a favore della struttura toroidale chiusa,
che richiede il disaccoppiamento e la separazione dalle sfere superiori e inferiori, da Gaia e
dalla Sorgente.

La forma toroidale appare come un anello da una prospettiva a bassa dimensione. E, da un


certo punto di vista, questo anello stesso è percepito come una manipolazione demoniaca del
12
nostro essere. Mitologicamente, questo corrisponde all'Anello del Potere nell'Universo di
Tolkin. I singoli anelli possono essere intesi come simboli dei chakra; e c'è un anello che ci rende
schiavi tutti (l'ego).

Tuttavia, è in nostro potere interrompere questo ciclo. Vivere di luce, o almeno attraversare il processo
di iniziazione per liberare l'abilità, è un potenziale modo per raggiungere questo obiettivo.

Ecco una breve panoramica dei 7 chakra principali:

1. Chakra della radice: si trova alla base della colonna vertebrale, tra l'ano e i genitali, il suo il
colore è rosso. Attraverso questo chakra avviene la connessione con la Madre Terra. È la fonte
degli istinti.
2. Chakra sacrale: si trova a circa 3 cm sotto l'ombelico, il suo colore è arancione. È il centro
della nostra sensibilità sessuale e della nostra creatività.
3. Plesso solare, noto anche come plesso celiaco: si trova tra l'ombelico e estremità inferiore
dello sterno, il suo colore è giallo. In questo chakra sentiamo volontà e vitalità, ma anche
rabbia.
4. Chakra del cuore: si trova sotto la laringe al centro della parte superiore del torace, il suo il
colore è verde. In questo chakra proviamo amore, gioia ma anche tristezza. Bioenergetico,
questo è il centro di controllo del sistema dei chakra, qui scorre la luce di tutti gli altri
chakra insieme.
5. Chakra della gola: - si trova immediatamente sopra la laringe; il suo colore è blu. Questo
chakra ci dà la capacità di espressione.
6. Il sesto chakra, il cosiddetto terzo occhio: si trova leggermente al di sopra delle sopracciglia,
il suo colore è indaco. È collegato alla ghiandola pineale, il nostro occhio a quello successivo
mondo, all'aspetto non locale della realtà, alla comunicazione con onde scalari. Ha la capacità
di vedere il mondo sottile e di comunicare con esso attraverso i simboli. Allo stesso tempo,
questo è il luogo in cui collochiamo la nostra mente razionale.
7. Chakra della corona: si trova sulla sommità della testa; il suo colore è il bianco. Tramite la
chakra della corona troviamo la connessione alle sfere superiori, alla nostra origine spirituale.

Incarnazione significa che il Vero Sé sperimenta aspetti della sua proiezione nella materia:
ascolta il pensiero, prova amore, volontà e piacere. Oppure il Vero Sé potrebbe anche prestare
attenzione all'ancoraggio nel corpo astrale e viaggiare con esso, superando lo stretto coinvolgimento
nello spazio e nel tempo. Questo è ciò che gli aborigeni chiamano "Tempo del sogno". Questo è il
mondo in cui viaggiano gli sciamani.

Se l'ordine originale delle cose è intatto, c'è sempre un'istanza che osserva attivamente l'esperienza di
uno degli aspetti della vita. L'osservatore è il vero sé. Dal punto di vista soggettivo di un uomo
incarnato, non sperimentiamo mai il nostro vero sé come reale, materiale, energetico, nello spazio-
temporale. Sperimentiamo solamente una sorta di impronta del Vero Sé.

Questa istanza è chiamata Sé Superiore. Appare come l'entità che detiene il piano dell'anima per
l'attuale incarnazione. Il termine anima è usato portando significati diversi ed è difficile per me optare
per uno in particolare. Alcuni usano l'anima come connessione tra la coscienza diurna e il vero sé,
una sorta di filo che serve a mantenere tutto in comunicazione. Questa definizione corrisponde molto
da vicino al significato etimologico della parola anima. Altri identificano i concetti dell'anima e del
vero sé come parte dell'illusione della realtà percepita.
Il vero sé non si trova più nella nostra sfera di percezione, poiché è il soggetto che si percepisce.

13
Alcune persone affermano che i chakra sono di origine demoniaca e dovrebbero essere
completamente sciolti. Altri dicono che sono manipolati, ma solo inclinati di 90 ° in avanti, e in realtà
dovrebbe circondare la colonna vertebrale come una serie di anelli. Altri mettono in dubbio solo
l'usanza New Age di mantenere tutti i chakra sempre aperti, invece di aprirli sotto il controllo del
Cuore solo se devono essere utilizzati. Per ora condivido l'ultima opzione.

Questo è ciò che si può dire del nostro stato nel mondo materiale. Il modo in cui le persone
percepiscono sè stessi, tuttavia, ha un aspetto leggermente diverso.
La maggior parte delle persone ha perso il proprio accesso cosciente al proprio Sé Superiore.
Non sperimentano, vivono. Pensano. Vogliono avere cose. Sentono. Non so se sia possibile
descrivere la differenza solo in parole. La differenza tra "pensare" e "ascoltare se stessi pensando".
Tra intendere e sperimentare la propria volontà.

C'è una parola per quello che succede: è l'identificazione. Nel momento in cui ci identifichiamo con
il nostro pensiero, iniziamo a creare un aspetto mentale dell'ego, quando ci identifichiamo con la
nostra volontà, iniziamo a costruire la personalità. E, quando ci identifichiamo con la sensazione
fisica più intensa, la nostra sessualità, riusciamo a rinchiuderci completamente in questa prigione
fisica: è l '"uomo medio" di oggi mentre vive e respira.

L'identificazione non porta questi aspetti sotto controllo. In realtà, preferirebbe il contrario.
Sperimentiamo ciò con cui ci identifichiamo, attraverso l'identificazione come parte di noi
stessi. Quindi iniziamo ad agire per motivi che consideriamo anche nostri sebbene non sia così. Dalla
prospettiva del sé superiore, stiamo perdendo il controllo sulla nostra incarnazione. I risultati
comuni sono sociopatia, dipendenze ed egoismo. In particolare, l'identificazione con il pensiero e la
formazione dell'aspetto mente dell'io hanno profonde implicazioni.

Il processo stesso è molto probabilmente strettamente correlato all'introduzione della scrittura.


Quando le persone provenienti da culture orali parlano nel pensiero, il tono percepito spiritualmente
nasce nel petto, vicino al cuore. Queste persone che sono cresciute anche in una cultura orale si
sentono nel petto quando si immaginano di parlare. Questo è abbastanza diverso che pensare in forma
di testo. Questa è la forma naturale e focalizza e trattiene l'"io" nel Cuore e quindi nella sede
naturale del sé superiore. Nel momento in cui una lingua scritta viene appresa, il cervello allena la
mutua associazione di simboli e suoni. Visualizza i caratteri e quindi la localizzazione della voce
avviene nella mente, non nel cuore. Quando qualcuno impara a leggere, formula internamente il file
“leggere il testo”, sente la voce più nella testa che nel cuore, perché è più strettamente collegata
all'impressione ottica delle lettere che alle proprie corde vocali. Una volta che questo groviglio è stato
stabilito, i tuoi pensieri risuoneranno nella tua testa. Questa è la condizione preliminare per la
formazione di un ego basato sulla mente. Non per niente gli ebrei, il popolo prescelto, sono i primi
ad utilizzare la scrittura. I bambini ebrei, all’età di tre anni, iniziano ad imparare a scrivere.

Nel momento in cui ci uniamo con questo Ego appena creato, non usiamo più lo sguardo del Sé
superiore attraverso l’incarnazione fisica, ma vediamo il mondo attraverso il nervo ottico.
L'aspetto mentale dell'io, fisiologicamente ancorato direttamente al nervo ottico diventa il
centro, il punto di partenza dell'osservazione, crede di essere l'io.

Il termine ego inizia a diventare un po' difficile qui. Per il momento, e per i tipici europei con la loro
tradizionale predominanza mentale, la definizione potrebbe funzionare ma per altri, serve una diversa
definizione, che sarà: qualsiasi interazione diretta tra mente e corpo emotivo escluso il cuore.
Tienilo a mente, per evitare confusione in seguito.

14
L'Ego basato sulla mente è binario quanto il pensiero linguistico stesso, e può sperimentare solo
attraverso causa ed effetto. Ai tempi della trasmissione orale nelle antiche culture era diverso.
Bemba, per esempio, un dialetto africano, non ha comprensione nella sua grammatica di causa ed
effetto. (…) L'apprendimento ai falò africani avviene solo attraverso la memoria di storie complesse
che vengono tramandate attraverso la narrazione. La lingua è subordinata alla logica, e la logica è
binaria. Si divide e si polarizza. Sì / No; Sotto - sopra; soggetto - oggetto.

Abbiamo dimenticato di essere il centro del nostro mondo. Ci assegniamo lo status di una cosa tra
tante. Uno dei quasi 8 miliardi di organismi umanoidi sul pianeta Terra. Lo chiamiamo "obiettivo" e
tentiamo la nostra migliore fortuna per rendere il nostro mondo prevedibile sulla base di causa ed
effetto. Consentire a noi stessi di controllarlo meglio, questo è ciò che chiamiamo scienza e
tecnologia. Non potevamo nemmeno iniziare a cogliere l'ordine più elevato e non lineare delle cose
e ci siamo circondati delle nostre creazioni lineari per cementare questo stato. L’architettura
moderna, creata con un righello sui tavoli da disegno, è probabilmente l'espressione più forte
della linearizzazione del nostro mondo.

Nei tempi antichi, il non lineare mostrava la verità attraverso la forma della sezione aurea delle
proporzioni degli edifici. Ma questa tradizione è andata in gran parte persa. Anche l'aspetto più
importante dell'originale ordine non lineare ci è sfuggito di mano. (…).
La fisica quantistica ha cercato di farci apprezzare un fatto semplice, fin dai suoi inizi: le cose sorgono
solo attraverso la loro osservazione. Da un punto di vista soggettivo, questo è ancora chiaramente
palpabile, tangibile come l'identità del mondo osservato e la "visione del mondo dell'osservatore".
Ma abbiamo razionalizzato il significato più profondo. (…)

Una persona che si è identificata con la sua esistenza fisica ed è caduta nella rigidità con l’ego e la
personalità, e da lì cerca di cambiare il mondo esterno, andrà sempre incontro al fallimento. Perché il
mondo che vive è rigido.

Una persona che sperimenta il suo sé superiore e che cambia attivamente sè stessa, sperimenterà
magicamente lo stesso cambiamento qualitativo nel mondo che lo circonda. E il mondo sperimentato
cambierà con lui. Percepire questo miracolo è per me fare esperienza di Dio.

La lingua tedesca è ancora molto precisa qui, anche se pochissimi ascoltano attentamente: "Il mondo
che egli sperimenta" si traduce in "die welt die er erlebt", dove "erleben" significa letteralmente
creazione attraverso la vita.

Da un lato, questa è una Legge cosmica incontrovertibile, dall'altro, questa è la conoscenza che
ancora una volta ci rende padroni del nostro destino. (…) Tutto ciò che serve è una decisione
del Sé Superiore (in questo momento della verità) nel Cuore. E il mondo, compreso il nostro corpo
fisico, seguirà questo cambiamento; semplicemente perché non è altro che il riflesso esatto del nostro
vero sé. Questa è la scoperta della verità interiore, del guaritore interiore. Queste sono le meraviglie
che possiamo realizzare; queste sono le montagne che possiamo spostare (per ora.)

Arriviamo al terzo esercizio di guarigione. Lo stare in silenzio. I sufi meditano per 6 settimane da
soli in una caverna, gli indiani rossi vanno nudi nelle foreste per una settimana. Cerca di stare in
silenzio il più a lungo possibile, e ascoltati nel silenzio. Il digiuno è utile pure in questo periodo di
silenzio. Fai attenzione e riconosci le fonti delle voci e altri aspetti della coscienza nel corpo. Alcuni
sono fissi, altri sono mobili. Alcuni sono demoniaci, corrono o sussurrano, voce roca contro tutto e
tutti, alcuni amano. C'è anche la musica. Trova il tuo centro musicale. È nel cervello o nel cuore?

15
(…) Presta attenzione alle emozioni. Se l’emozione è accessibile ma fuori controllo, significa che c'è
un demone seduto sopra il trauma. Trova un punto di "conversazione" finché non sarai in grado di
guidarlo consapevolmente attraverso la tua attenzione. Questo punto commovente è la presenza del
Sé Superiore. Colui che dirige questo Sé Superiore con l'attenzione è il Vero Sé che percepisce, ma
che non può mai acquisire sostanza, occupare lo spazio, diventare oggetto.
A dipendenza di dove dirigi questo punto, sperimenterai i diversi aspetti del tuo essere. Ascolta i tuoi
pensieri, senti la tua volontà, sperimenta il potere della tua voce quando parli. Se senti questo centro
in movimento nel tuo Cuore, hai l'opportunità di essere sovrano. Se cerchi un sentimento e invece
incontri una paura, puoi decidere nel tuo cuore di attraversare quella paura: attraversa il cancello della
paura e trovi ciò che è nascosto dietro questa paura. (…)

Devi solo lasciarti andare, lasciarti cadere dentro, muoverti consapevolmente al massimo punto
intenso del sentimento, e il corpo segue istintivamente abbracciandolo. Alla fine di queste scariche
corporee, spesso si sente come se uno degli organi è stato rimesso a posto. La separazione è guarita.
A volte capita che la soluzione a un blocco sia a diversi livelli al di sotto della consapevolezza
quotidiana. Quindi, se fai un passo nella giusta direzione ma la risoluzione non può essere raggiunta,
è necessaria un’affermazione redentrice "più profonda". Quando ascolti la voce di un demone in te,
porta la tua attenzione al Cuore e dì al demone: "Io ti dissolvo o ti espello", e quando sarai pronto,
accadrà. Lo strumento più potente per far dissolvere o espellere i demoni è la visualizzazione di una
fiamma viola di trasformazione. E, se non funziona, se la voce del demone ti perseguita di nuovo,
chiediti: cos'è che mi lega a questo demone? quale vantaggio mi dà? Scopri, annulla il patto con esso
e riprova a scioglierlo. Sii severo con i demoni. Molte persone pensano di dover implorare e chinarsi
per sconfiggere i demoni, ma loro ci ridono sopra. In effetti, siamo 1000 volte più forti di loro (…).
Il fattore decisivo è sempre l'affermazione con tutto il cuore. Poiché il Cuore non può mentire,
affermare è sempre momento di verità. Quando l'affermazione non funziona, è il segnale che il sé ha
bisogno di imparare di più sulla questione per riconquistare il controllo.
Alla fine, solo le tre istanze dovrebbero rimanere di ciò che riguarda l'esperienza acustica intellettuale:
il pensiero stazionario nel centro linguistico, il canto stazionario e la musica nel centro musicale del
cervello se non è già integrato nel cuore, e l’esperienza del Sé Superiore che si muove attraverso i
vari aspetti. Quando poi parli dal Cuore, il tuo Cuore dice la Verità e tu ti ascolti parlare, senza
poter prevedere cosa verrà dopo. È perché il tuo vero Sé parla attraverso di te.

Tuttavia, non è ancora la cura completa. La Voce nella testa, l'Ego, è e rimane un demone
addestrato, che in seguito deve essere sciolto. A questo punto, possiamo solo imparare a concepire
l'Io come artificiale, per proteggersi da qualsiasi tentativo di manipolazione che agisca attraverso di
esso, al fine di non dargli potere, per non consentirgli alcun potere decisionale. Inoltre, una cosa è
poter accedere al tuo cuore, ed una cosa completamente diversa è aprire il tuo chakra del cuore.
L'apertura vera e propria sembra una piccola supernova che esplode nel cuore del tuo essere.
Ma prima di far questo, occorre sbarazzarsi di tutte le sub-personalità diverse da voi, come i ruoli
adottati dai vostri genitori durante l'infanzia.
Ora abbiamo discusso del "dove", per la topografia dell’essere. Ora andiamo al "cosa", ai contenuti
mentali.

Nella solitudine, i pensieri alla fine inizieranno a circolare e ruotano intorno alle situazioni che hai
preso possesso dall'energia da altre persone. Tutti giochiamo con queste energie. Nella solitudine il
nostro pensiero rivela le sue dipendenze. Questo è dovuto alla forma circolare della nostra
prigione, la forma toroidale del Sé. Dobbiamo solo riconoscere quali dipendenze ci tengono
prigionieri. Quando tutti questi schemi sono stati interrotti, il cerchio si rompe e l'incarnazione
si ricongiunge alla sua sorgente di dimensione superiore.
Osserva i tuoi pensieri, riconosci i modelli di questi pensieri, renditi conto del profitto nascosto nel
comportamento nelle situazioni che ripeti nella tua immaginazione, nei ricordi o nelle riflessioni, e
16
individua la menzogna, che copre il profitto nascosto. La realizzazione del profitto nascosto e la
menzogna che lo copre produrrà vergogna. Grazie a questo peccato, sarà facile decidere: "D'ora in
poi, vivo la mia vita in modo diverso". Questi processi spesso si svolgono in modo tale che i nodi si
alternino nel pensiero e nel sentimento. Cioè la decisione nella mente fa emergere una sensazione che
vuole essere integrata e la sensazione di guarigione apre la porta al prossimo argomento che vuole
essere guarito nella mente. Nel momento in cui il tuo Ego non crea più delle storie, delle fantasie,
e arriva il silenzio, ecco che le co-dipendenze finiscono.

Il canale è aperto, ed è anche giusto che tu accetti che la Fonte ti ama, che il flusso della sua
energia vitale scorre attraverso il tuo chakra della corona. Perché se puoi accettare questo
Amore nell'Amore di Sé (entrambi lo sono uno comunque), non hai più bisogno di rubare
energia ai tuoi simili.

Se a un certo punto ti blocchi, chiedi un sogno per la prossima notte, chiedi che di poter ricordare il
sogno fatto inclusa la chiave per evolvere. (…) Quando questo lavoro interiore è finito, diventa
possibile attivare deliberatamente un interruttore, per dire addio alla vita nell'illusione e
diventare un essere sperimentatore consapevole di ogni momento, scoprire che non c'è un dato
"mondo al di fuori dell'esperienza".

Il quarto esercizio riguarda il riconoscere quando e come menti a te stesso, come fingi qualcosa per
te. Per prima cosa, scegli qualcosa, preferibilmente un'attività che ami assolutamente, ad esempio:
guardare il tramonto, le passeggiate, gli hobby, le attività, ecc. Non dovresti scegliere un familiare o
un animale domestico, altrimenti potrebbero verificarsi complicazioni nel corso dell'esercizio.
Prendiamo come esempio l'amore per un tramonto sulla spiaggia. Ti siedi in posizione eretta e
comodamente in un silenzio in una stanza, un orologio in vista, chiudi gli occhi e vai con la fantasia
alla spiaggia, dove il sole sta per tramontare. Puoi vedere tutto con gli occhi della tua mente e sentire
l'aria calda e umida del mare, odorando l'acqua salata. Durante questo, ad alta voce o in silenzio dì:
"Amo il tramonto ... Io amo l'aria meravigliosa ... amo questo profumo ... amo ... amo ... ecc. ". Amalo
per circa 2 o 3 minuti ... e presta molta attenzione a come senti questa sensazione dentro il tuo corpo!
Dopo circa 3 minuti alzati, imposta la sveglia su 5 minuti e per 5 minuti fai altro.
Dopo 5 minuti torna nella stanza, sveglia in vista, chiudi gli occhi e pensa di nuovo alla spiaggia e al
sul bellissimo tramonto. La differenza cruciale rispetto alla prima parte dell'esercizio è che stai
dicendo: "Odio il tramonto ... odio il tramonto ... trovo i tramonti stupidi ... Odio il tramonto ... ecc.
". Se ami davvero i tramonti, questa è una bugia. Attento a quella sensazione, per quello che è! Studia
questo sensazione, come ci si sente a mentire a te stesso. La sfida è, anche in questa sensazione
certamente stupida, quella di rimanere lì almeno per 1 minuto ... Ripeti questo esercizio più volte al
giorno per almeno 3-6 settimane. Dopodiché, sentirai ogni volta che mentirai a te stesso, diventerà
così familiare che ogni volta che lo fai, la bugia balza nella tua coscienza come tale. Allora fermati e
vai alla ricerca della verità.

3.
Peccato morale e mortale
Come un circolo vizioso, anche latino circulus vitiosus ("circolo dannoso") o spirale discendente. Un sistema designato,
in cui diversi fattori si rafforzano a vicenda (feedback positivo). wikipedia

Per noi, la moralità appare spesso come l'ultima roccaforte del bene in un mondo di tenebre, con
persone piene di motivazioni minori. La moralità impedisce l'atto malvagio. Lo ha fatto nella nostra
cultura dal 1200 a.C, da quando ci sono i 10 comandamenti. Ovviamente non puoi sapere come
sarebbe il nostro mondo senza questi 10 comandamenti.

17
(…) Quello che possiamo dire con certezza è che le loro azioni sarebbero peggiori in qualsiasi
momento se la moralità non esistesse! Ecco perché onoriamo la moralità. Quello che possiamo
chiederci è in quale direzione si muove questo tandem di stato interiore e comportamento.

Di generazione in generazione, avremmo dovuto diventare più amorevoli, consapevoli, cioè


mentalmente e spiritualmente più sani, più attenti, più potenti nella nostra devozione alla
compassione. Ci stiamo avvicinando al paradiso? O la sofferenza è più presente su questo pianeta?
Dal mio punto di vista, le persone diventano sempre più inconsapevoli, alienate, crudeli,
autodistruttive, stupide e ottuse; e se non fosse per questa stupidità, allora, potremmo sentire di aver
creato un inferno sulla Terra per tutti gli esseri senzienti.

A mio avviso, questo tandem va all'indietro. Potremmo trovarci in un circolo vizioso. I circoli viziosi
possono essere facili da rompere, se riesci a vedere come funzionano. Cosa rende difficile identificarli
è il fatto che ci sono fondamentalmente due circoli viziosi che giacciono uno sopra l'altro: uno sembra
essere inconsciamente affermativo, l'altro emotivo. La combinazione rende un po' più difficile
emanciparsi da questo. Ma funziona. Il circolo vizioso linguisticamente affermativo è facile da
vedere, ma difficile da eliminare. Il campo del linguaggio morfogenetico è tenuto in piedi dal
collettivo, ci vuole uno sforzo individuale per controllare la sua scelta delle parole. Costa disciplina,
ma ne vale la pena.
Nel circolo vizioso emotivo, è il contrario. È difficile vederlo, ma più facile spegnerlo dopo averlo
visto. Tutto ciò che serve è una decisione coerente nel tuo cuore.
Il primo circolo vizioso sta nella sua affermazione linguistica. Le vecchie lingue originali, in cui il
suono e significato erano ancora una cosa sola, non avevano conoscenza di qualsiasi negazione. In
queste lingue l'opposto di una cosa o di un'azione era rappresentato invertendo l'ordine delle lettere.
Alcune coppie di significati sono riuscite a salvarsi sugli sviluppi dei dialetti: esempio live - evil.
La Kabbalah funziona consapevolmente con questo effetto. Questa non è solo una storia di sviluppo.
La lingua è un elemento costitutivo di questa realtà, confermato dall'efficacia della radionica, in
cui linguaggio, transcodificato in numeri e in modelli vibrazionali, comunicano direttamente con il
nostro DNA. Questo pensiero non è familiare per la maggior parte delle persone. Ciò è causato da
un pensiero limitato agli aspetti lineari della realtà.

La parte della scienza che studia gli aspetti non lineari e che esplora gli aspetti frattali della realtà,
arriva a diverse e sorprendenti conclusioni. Il DNA umano, in termini di peso morto, di lunghezza in
forma srotolata e la risultante della frequenza di risonanza naturale, è un costrutto matematico.
Questo regno logaritmico di scale è un costrutto matematico, in cui la qualità frattale della
realtà diventa visibile e calcolabile.
Pertanto, il DNA umano è il principale nodo vibrazionale dell'intero universo quando osservato nella
sua qualità frattale. Questo deriva dalla teoria della scala globale ed è troppo per essere trasmesso qui.
È importante solo capire che il Global Scaling è lo strumento più scientificamente corretto per
comprendere la natura non lineare del mondo. E questo implica comprendere come il linguaggio
sia molto di più che un codice di comunicazione e che il DNA sia più di una memoria genetica;
ma piuttosto una realtà costituente il Cloud del computer che gira su un sistema operativo
linguistico, le cui dimensioni sono legate a tutto ciò che esiste, dalla particella elementare alla
metagalassia.

E, sapendo questo, diventa importante capire che non importa cosa e come diciamo qualcosa,
semplicemente perché le parole sono il linguaggio di programmazione della nostra coscienza e la
nostra coscienza crea la realtà.
Se guardiamo ai 10 comandamenti nel loro testo originale, è facile comprendere questo circuito e che
la scelta ricada sull'ebraico non è casuale. Molto è stato fatto attraverso la manipolazione del "popolo
eletto". Ovviamente, è lo stesso con la manipolazione negativa come con la correzione. Ci vogliono
18
"100 scimmie" (35) per creare un cambiamento permanente e percettibilmente stabile nel campo
collettivo.

Il sesto comandamento, "Non uccidere", in ebraico si legge "lo tirzach" (36). (…) "Al Tirzach" in
ebraico moderno significherebbe in realtà "fermati prima di uccidere". L'inversione, in senso
cabalistico, cioè nell'inconscio, è un’affermazione di magia nera dell’inverso: 'lo tirzach ', nel contesto
originale delle parole, direbbe "lasciati andare, se senti il desiderio di uccidere ". Questa è
l'affermazione subconscia del sesto comandamento di Mosè per quanto posso capire come laico,
questa è anche la nascita linguistica del concetto di negazione, che è completamente demoniaca,
poiché afferma sempre il contrario di ciò che noi desideriamo nei nostri cuori. Ripetutamente
ripetuta nei servizi religiosi, questa magia oscura può dispiegare l’energia.

L'effetto psicologico deve essere stato avvertito dagli ebrei, come tale, ogni volta che leggevano i 10
comandamenti, attraverso le parole contenute in essi. Sentivano l’impulso a violare i comandamenti
solo attraverso l’affermazione, e non perché fossero effettivamente irritati e cattivi.
La prima cosa che si crea con questo, è un senso di colpa sintetico che non può essere risolto da
qualsiasi pronuncia interpersonale, e quando questo diventa insopportabile, sorge l'incoscienza.

L'incoscienza è come un appartamento che non viene più mantenuto, tutto ciò che contiene è in uno
stato di degenerazione, un'estensione della dualità. L’incoscienza spinge verso la guarigione e a
ristabilire gli automatismi. L'impulso di ristabilire gli automatismi appare attraverso il significato
invertito di questi comandi sonori (vocali). Qui sta il feedback e l'auto funzione di rinforzo del circolo
vizioso. Anche la messa in scena vera e propria, porta solo alla rinnovata violazione della legge,
la colpa spinge la mente ancora più in profondità nell'inconscio. Se un comandamento è stato
violato, la colpa ti fa sentire di fronte a Dio come controparte danneggiata, non contro la vittima reale,
il che rende impossibile una risoluzione mediante comunicazione.

Questo è il secondo circolo vizioso sottostante, quello emotivo. Per questo motivo, la nostra
coscienza si restringe, la nostra incoscienza cresce, e i traumi moltiplicano il desiderio di guarire,
moltiplicando anche la sua colpa associata.

Allo stesso tempo, le antiche religioni fornivano sempre uno sbocco per l'aggressione repressa.
Nell’ebraismo, erano sempre le persone vicine che venivano sterminate per volere dello stesso Dio.
Nell'Islam è la nona Surah, l'unica che non inizia con le parole "in nome di Dio ", che avvia e legittima
la violenza contro quelli di altre fedi. Il cristianesimo era ed è tuttora la promessa del purgatorio per
tutti i miscredenti, il che fa sì che qualsiasi violenza contro altri credenti sembra essere stata al servizio
dell'amore.

35 In un esperimento descritto da Rupert Sheldrake, le scimmie hanno imparato a lavare le patate sparse sull’isole prima
di mangiarle. Prima alcuni ragazzi brillanti, poi i fratelli e i cugini di questi pionieri, poi i genitori sulla stessa isola, e
dopo che la centesima scimmia lo ha capito, senza che le sia stato insegnato, tutte le scimmie di tutte le isole hanno
iniziato a lavare le patate.
36 Per coloro che non sono così versati nella genesi delle lingue: la lingua umana originale più da vicino assomiglia a un
dialetto del finlandese parlato oggi vicino a Helsinki. La lingua originale della cultura finlandese viene tramandata dalla
famiglia Bock, i discendenti dell'antica famiglia reale finlandese, con 40.000 anni di tradizione orale. Da questa lingua
originale si possono derivare tutte le lingue e i dialetti parlati nel mondo. Il germanico è uno sviluppo molto originale di
questa famiglia linguistica umana.

19
La nostra lingua non è psicoattiva nella negazione come l'originale ebraico, ma anche nella nostra
lingua moderna le forme di negazione sono sconosciute al vuoto quantistico, o frattale fondamentale,
così chiamata dalla teoria globale scalare, spina dorsale della realtà. L'affermazione "mai più la
guerra" si legge semplicemente a livello morfogenetico "di nuovo guerra". (…)

Ora siamo nella posizione di invertire il processo. Quando viene in mente qualcosa che sappiamo
viola la sfera e l'integrità di qualcun altro, non diventiamo morali, ma chiediamoci il motivo più
profondo del nostro impulso, proviamo quell’emozione in modo intenso ed esploriamo, cerchiamo la
ragione profonda. È così che creiamo consapevolezza.

Il desiderio di capire fa parte della nostra natura. (…) Il diventare ladro è in realtà una compensazione
di un'ingiustizia subita a un altro livello. Il problema non è la nostra intenzione, in realtà è la nostra
mancanza coscienza. Il nostro mondo è già sottosopra. Faremmo bene a rimetterlo in piedi.

Agire inconsciamente significa rinunciare a una parte di te stesso. In una persona pienamente
cosciente, tutte le emozioni fluiscono in campi vorticosi attraverso i tre chakra superiori e i tre
inferiori, e da lì, attraverso il chakra del cuore. Siamo consapevoli di ciò che scorre attraverso il
Cuore. Se agiamo inconsciamente, l’energia non scorre più nei nostri cuori, ma forma un corpo di
luce chiuso, a trauma, una scissione.

Nella separazione, l’energia perde il suo approvvigionamento energetico e cade in regni più
profondi. Dato di fatto: la ferita aperta che è rimasta nel corpo di luce vuole guarire e, per questo,
attira delle esperienze con le corrispondenti firme emotive. La cura naturale per tale scissione è
attraverso la drammatica ricostruzione della causa di questo trauma. Così facendo, il "dramma"
fornisce l'energia per guarire altrimenti ciò avviene attraverso il cancro.

Il tumore assorbe la differenza di energia e attira l'attenzione sulla malattia, oppure la malattia
bioenergetica del tumore aumenta il livello di energia del trauma fino al punto che il corpo di luce
può guarire. Quando ciò accade, si verifica la guarigione spontanea dei sintomi fisici (38).

Un esempio di ciò è quando la consapevolezza quotidiana è identificata esclusivamente con la mente


e si è persa completamente la connessione con il cuore, e quindi con la capacità di compassione.
Fondamentalmente c’è una rottura del flusso all'interno del corpo combinato con l’isolamento totale
dagli altri, soprattutto dalle possibili vittime. Chi vive ciò è descritto come un sociopatico; nel
contesto spirituale come "anima congelata".

Biotecnologicamente, i demoni possono essere associati ad aspetti emotivi. Ricordo Chtulhu, il


demone di Cracovia associato alla lussuria e alla tossicodipendenza. Grazie a questo aneddoto, ho
fatto conoscenza con la notazione originale dei 7 peccati capitali scritta dal monaco cristiano
Evagrio Ponticus, che ha lavorato in Egitto. A quei tempi, circa 380 dopo Cristo, non erano peccati
ma demoni, ed erano otto, non sette: gola, fornicazione, avidità, tristezza, rabbia, accidia (indolenza),
sete di gloria e orgoglio.

38 Questomeccanismo è stato descritto in dettaglio da Geerd Hamer nel manuale della Nuova Medicina Germanica. Tassi di cura per
cancro dalla pura terapia della parola con la conoscenza del trauma con un tasso di successo superiore al 90 per cento parla per la sua teoria.

20
Questi demoni sono da comprendere come dei programmi ingegnerizzati attraverso la
biotecnologia. Sono stati installati per risolvere le vulnerabilità legate al trauma nell'aura al fine di
bloccare l'effettiva guarigione. In altre parole, per bloccare la reintegrazione della nostra essenza e
per spingerci ulteriormente nell'incoscienza.

La seguente descrizione dei trucchi di questi demoni e le istruzioni su come sconfiggerli provengono
da un sommario del libro di Felix Ruther, (ovvero: Green Anselm): "Dealing with male " (non tradotto
in inglese) The demon fights in the old monasticism. ISBN: 3878681232 Ed. Four Towers 2001.
pagina 81. Green descrive nel libro la dottrina di Evagrius Ponticus. Prendo questo passaggio
relativamente non tagliato perché lo considero più universale di quello che ho potuto trarre dalla mia
esperienza:
La divisione dei vizi avviene dopo la divisione tripartita platonica dell'anima. I primi 3 vizi sono assegnati alla parte del
desiderio (epithymia), i successivi 3 alla parte eccitabile o emotiva (thymos) e gli ultimi 2 alla parte spirituale (nous)

Oggi, probabilmente, preferiremmo fare un'assegnazione ai chakra:

Avidità e gola = Chakra di base;


Fornicazione = Chakra sessuale;
Rabbia = Plesso Solare,
Tristezza e Accidia = Chakra del cuore;
Golosità = Terzo Occhio o localizzabile lì, l'Ego; e infine,
Orgoglio = Corona Chakra.

Tutti gli altri commenti sembrano sorprendentemente contemporanei rispetto alle pratiche spirituali
di oggi. Ovviamente, anche rispetto ai vizi, e su come affrontarli al meglio, nulla è cambiato da mille
anni e mezzo a questa parte.
I primi 3 vizi sono impulsi di base. Appartengono alla natura umana e non possono essere eliminati. Si tratta di integrarli,
assegnando loro la giusta quantità. Ci si aspetta che una persona adulta controlli questi tre impulsi fondamentali in modo
da non danneggiare l'intera personalità. Poiché gli impulsi hanno una funzione positiva, non si tratta di spegnerli, ma
solo di integrarli in modo ordinato.
I 3 vizi successivi sono stati d'animo negativi che sono molto più difficili da affrontare. Non possono essere controllati
come gli impulsi. Un trattamento appropriato richiede una maturità interiore che può essere raggiunta solo affrontando
onestamente pensieri e stati d'animo e aprirsi incondizionatamente a Dio.
Nel trattare con i 3 stati d'animo, si tratta di integrare la propria ombra. In primo luogo, i bisogni e i desideri devono
essere riconosciuti in modo che non prendano in modo incontrollabile l'anima come emozioni negative.
Gli ultimi due vizi sono ancora più difficili da domare. Combattere contro di loro ha a che fare con l'onestà con se stessi
e la propria relazione con Dio. Riguarda la questione: voglio usare Dio e le persone per me. Sia che li usi per la mia
glorificazione o se voglio servire Dio e l'umanità. Se sono disposto a lasciare i miei ideali e le immagini di Dio. E,
affidarsi al vero Dio, ad arrendersi al suo amore.

A) GOLA
Questo demone è troppo raffinato per invocare un vizio così primitivo come la gola ... Si limita a menzionare ragioni
contro il digiuno. Il suo metodo è la razionalizzazione. Le ragioni nascondono bisogni e desideri. Evagrius raccomanda
contro la gola, di evitare ogni saturazione. Quindi imposta una misura esterna, a cui scegliere di aderire, per controllare
ogni eccesso di vizio interiore. Attraverso uno stile di vita moderato, l'impulso è tenuto sotto controllo e gradualmente si
autoregola da solo nel giusto ordine.
Contro la tentazione, Evagrio cita anche la frase: "Il Signore è il mio pastore, nulla mi mancherà".

b) FORNICAZIONE
Il demone della fornicazione lavora soprattutto sull'immaginazione, che riempie di immagini impure e pensieri, e quindi,
oscura la mente. Improvvisamente attacca, di punto in bianco, e innesta una passione violenta. Evagrio consiglia di
contrastare questa tentazione lanciando una parola feroce (metodo antirretico) che non analizza, ma vince i pensieri
credendo in Dio. Assorbendo la lotta con l'impulso registrato, non lo estinguiamo. Il suo potere positivo è integrato.

21
c) AVIDITÀ
Ancora una volta, il demone non si avvicina direttamente al desiderio, ma spinge tutti i tipi di ragioni che parlano contro
la povertà e la generosità. Il pensiero fatto entrare dal demone crea paura e sconforto. Con ragioni apparentemente
ragionevoli, ogni motivo per limitarsi è messo in discussione. Ma in realtà, dietro a ciò c'è un bisogno infantile di
possedere sempre di più. (...) Evagrio raccomanda anche di dissipare l'avarizia distribuendo l'elemosina. L'amore e
l'avidità non possono coesistere. Pertanto, si dovrebbe praticare consapevolmente l'arte del donare.

d) TRISTEZZA
La tristezza a volte nasce dalla frustrazione della mancanza di realizzazione dei propri desideri, a volte invece è una
conseguenza della rabbia. Per Evagrius, la causa ultima della tristezza è un attaccamento esagerato al mondo.
La tristezza restringe il cuore dell'uomo, lo lega insieme, mentre la gioia lo allarga. Tipico della tristezza è aggrapparsi al
passato. Tutto andava meglio prima. Spesso poi fugge nel mondo illusorio di un passato trasfigurato. E una volta che devi
affrontare il tuo presente, ti seppellisci nella tua tristezza. (...)
I sintomi della tristezza possono essere eliminati con azioni di autoconservazione come mangiare e consumare.
Ma, se la causa di questa tristezza non viene rimossa, occorrono sempre più di queste consolazioni, e l’effetto dura per
periodi sempre più brevi. Tuttavia, Evagrius sa che non si può sempre andare alla radice della tristezza. Chiede quindi il
canto del salmo e la preghiera, che dissiperebbero la tristezza.
Tuttavia, per affrontare la sua causa, devo cambiare il mio atteggiamento nei confronti delle cose. Meno sono attaccato
alle cose, alle persone e anche al successo, e più la tristezza può recedere sempre di più nella mia vita.

e) RABBIA
L'ira è strettamente associata alla rabbia, perché spesso la rabbia può portare alla tristezza. La rabbia è l'espressione di un
violento movimento della parte emotiva dell'anima contro chi ha fatto qualcosa di sbagliato o chi ha subito un torto.
La rabbia oscura la mente dell'uomo e lo priva di lucidità.
L'uomo arrabbiato è così esposto al suo sentimento che può trasformarsi in vendetta. Se la vendetta non è possibile, si
trasformerà in risentimento, in uno stato d'animo persistente, fastidioso e insoddisfatto, o in tristezza.
(…) Se la rabbia non viene elaborata prima del sonno, influisce negativamente sull'inconscio e quindi porta il giorno
successivo ad avere una posizione di partenza peggiore del giorno precedente. E si diventa più ansioso, mentalmente
indebolito e incapace a combattere le proprie emozioni negative. È altrettanto pericoloso quanto portare questi sentimenti
nella solitudine.
La solitudine è veleno. Porta alla confusione del cuore. Le persone arrabbiate dovrebbero quindi cercare la compagnia di
persone, in modo che la loro rabbia non si stabilisca in loro.

f) ACCIDIA (APATIA)
Questo demone è il più difficile. In primo luogo, fa sì che il sole smetta di muoversi e il giorno sembra durare più di 50
ore. Quindi, ti guida a guardare costantemente fuori dalla finestra, a vedere se non è ancora l'ora di chiusura, e guardarsi
intorno per vedere se sta arrivando qualcuno. Causa un avversione per il posto nella vita e nel lavoro, per il modo di vivere
e lavorare. L'Accidia priva l'anima di ogni tensione. Non hai più voglia di fare niente. (…) Tra le conseguenze dell’accidia,
Gregorio Magno annovera disperazione, malcontento, risentimento, amarezza, indifferenza, sonnolenza, noia, fuga da se
stessi, curiosità, dispersione nella conversazione, irrequietezza della mente e del corpo, inquietudine e volubilità.
André Louf chiama l'Accidia: "una sorta di capogiro di fronte al vuoto che si apre tra l'anima e Dio, e l'incapacità di
penetrare quel vuoto o semplicemente di sopportarlo. "
Per Evagrius il pericolo dell’accidia si nasconde a chi ne soffre. Gli impulsi disordinati prendono il sopravvento, spesso
anche sotto la maschera della virtù. (...)
Evagrius raccomanda anche le lacrime come cura per l’accidia. Ti fa sentire esausto, vuoto e triste, vengono repressi tutti
i sentimenti in modo da non dover sentire il dolore. Attraverso le lacrime, la crosta dura si apre e la vita può fluire di
nuovo nell'anima. Evagrius consiglia anche un metodo che è noto anche nella psicologia moderna, ed è quello di
immaginare di essere seduto su una sedia di fronte a te stesso. E inizi a parlare con te stesso, seduto su quella sedia. Uno
dovrebbe affrontare tutta la sua rabbia e i propri desideri e iniziare un dialogo. Non dovresti agire in modo autorevole o
duro con te stesso, ma prendere seriamente i tuoi sentimenti e i tuoi desideri. (…)
Evagrius, nella lotta contro l’accidia consiglia la pratica di uno stile di vita regolare. Chi vive la sua vita in maniera ferma
e ordinata, sapientemente disposta nell'alternanza di preghiera e lavoro, tensione e relax, vince le sfide dell’accidia: “Per
ogni lavoro imposta tempo e misura e, non fermarti finché non l'avrai completato, e pregate frequentemente e con
tenerezza, e lo spirito dell’accidia se ne andrà."
Mantenendo un ordine esteriore, si impedisce di essere in balia del proprio disordine inconscio. Poimen dice: "Se una
persona mantiene l'ordine, non sarà confusa". Attraverso un ordine esterno, l’anima ritrova la tensione interna necessaria
alla sua salute.

22
g) SETE DI GLORIA
Questo pensiero si insinua facilmente con i virtuosi ed eccita il desiderio di cercare la gloria. (…) La gloria spesso sorge
dove gli altri vizi sembrano essere stati superati. Ti fa combattere per motivi sbagliati, non per mirare a un'apertura a Dio,
ma per soddisfare l'essere umano. In quanto tale, perdi l'onesto punto di vista su te stesso. Qualcuno che si identifica
con alti ideali soccombe alla tentazione di sete di gloria.
(…) Un'altra tentazione è agire come insegnante, anche se hai poca esperienza. È credere che le proprie parole abbiano
un significato decisivo per la salvezza del prossimo.
Evagrius dice: "Non molti di voi dovrebbero diventare insegnanti, fratelli miei, perché sapete che noi che insegniamo
saremo giudicato con maggior rigore ". (Giacomo 3: 1)
Evagrius considera molto difficile combattere contro la sete di gloria, poiché ogni vittoria è l'occasione per un nuovo
vanto. La vera vittoria non può essere ottenuta con un'intenzione volontaria, ma solo attraverso l’esperienza. Chi ha
veramente sperimentato Dio, non ha bisogno di vantarsi con l'umanità. Ogni essere umano che ha sperimentato Dio, ha
perso la sua sete di gloria. Chi non ha vissuto questa esperienza, dovrebbe seguire le regole spirituali. In tal caso, uno non
considera se stesso e il suo successo eccezionali, ma sa di essere un individuo debole all'interno di un grande gruppo.

h) ORGOGLIO
"Il demone dell'orgoglio conduce l'anima nella caduta più profonda. Convince le persone a non accettare Dio come un
assistente, ma credere che essi stessi siano la causa delle loro buone azioni". L'orgoglio non è solo l'ultimo dei vizi. È
anche il vizio più pericoloso. Un uomo orgoglioso si considera come un Dio e alla fine nega la sua umanità. Questo lo
porta lontano dalla realtà in un mondo di apparenze in cui si gonfia sempre di più, finendo infine in una totale confusione
mentale. (…)

"Proprio come uno specchio non è macchiato dalle immagini che riflette, così rimane l'anima senza passioni: immacolata
dalle cose di questo mondo." (Evagrius). Vedi le cose senza dover proiettare nessuna delle sue emozioni e desideri.
L'uomo può vedere le cose come sono. Per chi ha sconfitto il demoni, il mondo è libero da demoni. I demoni non possono
più utilizzare le cose di questo mondo contro di lui. Le cose non suscitano più cattive emozioni e impulsi.
Non solo il rapporto con le cose e le persone è in ordine nel presente, ma anche nel passato. Chi ha sconfitto i demoni
ha guarito il suo passato, ha guarito la sua stessa storia di vita.
I ricordi non sono più ferite che agitano costantemente i suoi problemi, non sono più la causa delle sue proiezioni.
Una volta guariti, non provocano confusione, amarezza, risentimento. Tutto l'odio e l'amarezza che abbiamo costruito
in risposta ai nostri insulti sono stati smascherati e non avvelenano più le nostre vite. Hanno perso la loro efficacia. Il
passato è integrato. E così, i demoni non possono più usarne nessuno per confonderci e spaventarci, per provocare in noi
rabbia, rabbia o tristezza. E poiché il passato è guarito, noi possiamo pregare Dio senza distrazioni.

I ricordi delle proprie ferite non appaiono più nella preghiera mantenendoci in uno stato di separazione, lontani da Dio.
Siamo in grado di essere pienamente presenti, completamente aperti al presente.

Il metodo da applicare nella lotta al vizio è un'attenta osservazione di pensieri e immagini. Soprattutto, l'osservazione di
come i pensieri e i sentimenti si relazionano tra loro e come si susseguono l'un l'altro. Una volta che hai visto le
interrelazioni tra pensieri e sentimenti che corrono attraverso di noi, più e più volte, hai già fatto il primo passo nella lotta
contro questi demoni. Lamentarsi del cattivo umore o delle debolezze contro certe tentazioni non aiuta. La chiave è
scoprire le loro cause, quali fattori interni ed esterni dipendono da loro. Le tentazioni sono divise in 4 gruppi:
• circostanze spazio-temporali
• condizioni sociali,
• il comportamento di altre persone,
• i tuoi pensieri.

Un'auto-osservazione durante la tentazione è probabilmente raramente possibile, quindi dovresti ricostruire esattamente
la situazione in seguito. Non sarà facile evitare qualsiasi tentazione, ma se analizzi retrospettivamente la situazione, ed
esamini quale meccanismo è scattato, puoi renderti conto di cosa ti ha fatto scattare.

Nota breve: questo è il grande vantaggio di un effettivo ritiro dal mondo. In un ritiro, la testa si svuota
e quando la coscienza diurna viene privata dell'interazione, il cervello inizia da solo a giocare
attraverso le fantasie archetipiche, che devono essere capite al fine di comprendere il significato
dei modelli distruttivi. In un ritiro è facile portare l’attenzione all'analisi delle fantasie. (…)

Nella tradizione sciamanica, ci vogliono due passaggi per sbarazzarsi di un'entità demoniaca. Il primo
è comprendere sia il trauma che l'accordo con il demone. Poi, per annullarlo, ai demoni viene data la
23
scelta di entrare nell'”ascensore di crescita” o di essere dissolti. Quando decidono di crescere, il resto
accade da solo. Se optano per la dissoluzione, questo avviene attraverso la fiamma viola della
trasformazione.

4.
Secolarizzazione e razionalismo
Il termine illuminismo, utilizzato anche per la spiegazione di fatti arbitrari e utilizzato rispetto anche ad altre circostanze,
dal 1700 circa, designano l'intero progetto per il superamento di tutte le strutture che ostacolano il progresso attraverso
il pensiero razionale. Si trattava di creare accettazione per le nuove conoscenze. Dal 1780 circa, il termine si riferisce
anche al movimento di riforma spirituale e sociale. (…)
Tradotto dalla Wikipedia tedesca

La parola razionale è essenziale a questo proposito. La razionalità è un aspetto del mentale.


Possiamo pensare solo razionalmente, non possiamo sentire razionalmente. Questo termine non può
essere applicato ai sentimenti. Quando io penso, seziono una realtà in concetti e inserisco questi
concetti in interrelazioni binarie. Quindi, già con la scelta dello strumento, ci sono già due errori.

Quando separo e razionalizzo, nascondo tutto eccetto la scelta duale fatta, e quando guardo le
interrelazioni binarie, annullo tutto ciò che è fluido e ciò che riguarda le relazioni complesse.
Naturalmente, questo sistema basato sulla lingua ha anche i suoi vantaggi: aiuta a concentrarsi
sull'essenziale e aiuta nella comunicazione di questi aspetti essenziali, ma non si dovrebbe mai
dimenticare che, se guardi all'essenziale, ignori la totalità del tutto.

La causalità, come modello, nell'uso quotidiano è prima di tutto una caratteristica dello strumento
linguistico, non della realtà descritta.

È bene essere consapevoli anche del motivo di questa struttura. La simmetria vertebrale del sesto
chakra, che è associato alla mente, è binario, in una simmetria rotazionale di 180°. Il mandala
associato è un fiore a due foglie. Tutte le strutture pensanti sono binarie, ecco perché esistono su e
giù, sinistra e destra, duro e morbido, sì e no, causa ed effetto. Questo ha cento volte più a che fare
con la natura della mente filtrante piuttosto che con la realtà che comprendiamo attraverso la
mente. La linearità è una rara eccezione nella nostra realtà tranne che nell’architettura e la tecnologia,
create dalla nostra mente lineare. La natura è non lineare, frattale, imprevedibile e allo stesso tempo
piena di sincronicità. Per gli antichi greci tali riflessioni facevano ancora parte della filosofia, ma con
l’Illuminismo abbiamo perso il nostro ultimo accesso alla natura, almeno fino a quando non è stata
fondata la teoria del caos.

Nel XVII secolo ci furono conflitti interni ed esterni. La Chiesa cattolica aveva un monopolio sulla
spiegazione del mondo, che a causa della sua natura dogmatica, era sempre più scosso dalla
conoscenza scientifica emanata dalla tradizione greca. Il primo vero fiasco è stato il passaggio dalla
visione geocentrica a quella eliocentrica del mondo.
La chiesa dovrebbe prendersi cura delle anime. Lo stato dovrebbe rimanere laico. La divisione del
mondo in due razioni: divisione. La fede è una parola il cui unico scopo è nascondere un'aperta
contraddizione.

Se taglio qualcosa in modo olistico in due metà a caso, non sarei sorpreso se entrambe le metà
rimangono danneggiate. La spiritualità ha perso la pretesa di essere basata sull'esperienza. Questo è
fatale. La gente crede in Dio, crede in Gesù, fa riferimento a santi e figure di legno che piangono
sangue, ma le loro esperienze spirituali non contano più nella vita di tutti i giorni.

Gesù avrebbe bruciato il Vaticano, Maria annegherebbe nelle sue stesse lacrime se avesse un corpo
per piangere. Il taglio non ha accecato solo la cristianità. Il veleno è ovunque, il taglio è tra spiritualità
24
ed esoterismo. L'intero esoterismo new-age è mentale. "mental" in inglese significa allo stesso tempo
"pazzo", perché c'è ancora della verità che traspare.

Ecco perché è così facile per gli agenti della magia nera del NWO gettare una copertura accecante
che consente loro di fare del movimento New Age la loro nuova religione mondiale. E questo perché
niente di quello che dicono si scontra con la spiritualità, con un'esperienza immutabile. Le esperienze
sono diventate il dominio di pochi frequentatori scelti, dietro i quali corrono gli altri, i santi, i saggi,
i sacerdoti, i guru e più recentemente schiere di miracoli autoproclamati e guaritori spirituali. Una
canalizzazione qui, alcuni ET là, e come macabra prova della loro onnipotenza, trasformano anche la
terra in un disco, di nuovo.

Il danno alla scienza non è minore. La scienza ha preteso di possedere la piena comprensione della
realtà. Tutto ciò che fa è linearizzare la realtà per calcolarla e qualsiasi altra cosa che non può
essere misurata rispetto a questi strumenti limitati, né può essere calcolato con la matematica
disponibile, è dichiarata inesistente. Mentre questa negazione del non lineare non ha nulla di
patetico, è una controparte esatta della credenza.

Il miglior "strumento di misura" che esista, ovvero la nostra capacità di percezione, di auto
percezione, compassione e visione a distanza è escluso perché marchiato "soggettivo". (…)
Se osserviamo la storia della teoria del caos e della fisica quantistica, possiamo capire quanto questa
ferita prevale profondamente ancora oggi.

Tuttavia, a parte il concetto di caos controllato, questo passaggio al non lineare non ha avuto alcun
impatto sulla nostra vita quotidiana. (…) Progresso oggi significa rendere tutto fattibile, sotto un
aspetto calcolabile della massimizzazione del profitto, o altri calcoli lineari, binari e matematici come
l'equilibrio di potere o il progresso tecnologico esponenziale dei transumanisti, che presto ci
condurranno tutti alla singolarità. Chiunque sia in grado di guardare da vicino i volti degli scienziati
scoprirà lo stesso delirante splendore, lo stesso che può essere trovato tra i fedeli.
Vedo come l’arretratezza dogmatica della Chiesa ci ha tesi come un arco, e ora voliamo sulla freccia
del progresso verso una meta che non possiamo controllare più a lungo, anche se dovessimo renderci
conto che questa singolarità è il nostro fine.

Ma questa è tutta un'illusione. Possiamo sanare quel taglio dentro di noi. Possiamo riconsiderare le
cose, e poi, andiamo dove veramente vogliamo andare. È facile. L'arco è un'illusione, la freccia è
illusione, solo noi, NOI, siamo reali.
Ho avuto l'idea di chiudere ogni capitolo con un esercizio da eseguire. Ma è difficile creare un’unica
raccomandazione qui. Coloro che hanno apprezzato le parole chiare di questo capitolo, sono già
arrivati a casa.
Io non ho niente da consigliare. Per coloro che sono prossimi alle lacrime o pieni di dolore, hanno
ancora qualcosa da curare. È necessario passare attraverso questo dolore affinché si possa guarire.
Chiunque provi rabbia contro di me per aver offeso le loro convinzioni o le loro menti, probabilmente
consciamente o inconsciamente deve affrontare il cancello della paura. Scienza e fede sono
stampelle, che ci danno l'illusione che non siamo responsabili di ciò che facciamo. Ma questa è
ancora un'illusione. Non era il modo scelto dalla sorgente per dirci cosa fare, non è mai stato così.
Aspetta che la seguiamo con la nostra coscienza, attraverso la sua voce tranquilla dentro di noi. Una
convinzione che suggerisce che qualcos'altro è quasi certamente satanico. E la scienza vuole che
crediamo che sia sufficiente sapere cosa è giusto e sbagliato in senso scientifico, e anche questo è
satanico. (…)

25
5.
Giochi di denaro
Cerchi nel tempo

Qualche tempo fa gli scienziati hanno insegnato a un gruppo di scimmie come usare i soldi.
Bene, le scimmie hanno preso quel gioco. Ci sono volute alcune settimane e
le ragazze lo facevano per soldi, e i ragazzi iniziarono ad armarsi e a tradire.

Non posso fermare il gioco. La fiamma ardente.


Non fermerà il gioco, più rivendicazione.
Non posso fermare il gioco. Un treno in volo.
Non si fermerà.

Apri gli occhi e senti il suolo


che sta sotto i tuoi piedi.
Apri le braccia, accetta i doni,
della madre terra che si dispiega.
Apri il tuo cuore e osa condividere, cosa
questa misericordia, Dio misericordioso è nelle tue mani.
No!

Tu giochi e dai la colpa.


Sei nella catena e dai la colpa.
Lo guardi chiaramente e dai la colpa.
Sul sistema.

Possa Dio benedire i semi, dispiegandosi in catene.


i cuori che si aprono nel fuoco,
quelli che bruceranno sul molo
chi ha bisogno ma condivide,
che piangono ma ancora osano,
che muoiono ma a cui importa ...

per fermare il gioco, la fiamma ardente


per fermare il gioco, basta cambiare il loro scopo
per fermare il gioco, quel treno impennato.
Semplicemente fermati!

Apri il tuo cuore e troverai,


quel paradiso è uno stato d'animo.
Un posto nel tuo cuore, che aspetta di essere risolto.
Cammina attraverso il deserto e vedrai
che la siccità è solo l'assenza di pioggia.
Immergiti nelle tue lacrime e troverai
che le tue paure e i tuoi inferni formano cerchi nel tempo.

Quindi fermati! Per ingannare questo gioco,


Fermati, ma non dare la colpa
Svegliati! Era solo un gioco
no, non vergognarti, spezza la catena.

Apri la bocca, inspira e grida


perché la tua anima ora ha raggiunto l'orizzonte.
Inspirate ed espirate, senza dubbio oltre questo
saprai chi sei e dove stai andando
Inspirate ed espirate, senza dubbio oltre questo
La tua anima avrà raggiunto il paradiso.

26
Ho scritto questa canzone per Nneka, una tedesca-nigeriana, cantante soul, in un lampo di ispirazione
di dieci minuti durante l'orario di lavoro, fingendo di essere in bagno. Mi scuso con il mio datore di
lavoro per il furto del tempo. Sfortunatamente, Nneka non esegue testi non scritti da lei stessa.

Per inciso, questa piccola introduzione è seria, quella sulle scimmie. L'esperimento ha avuto luogo.
Le scimmie sono diventate dipendenti dal gioco d'azzardo, è nata la criminalità e la prostituzione.
Anche noi siamo diventati vittime di questa dipendenza dal gioco.
"Il gioco è un atto o un'occupazione volontaria eseguita entro certi limiti fissi di tempo e spazio seguendo regole
volontariamente accettate ma incondizionatamente vincolanti, aventi il proprio obiettivo in sé e accompagnato da un senso
di tensione e gioia e una consapevolezza di essere diverso dall'ordinario vita '. " (39)

Giochiamo a questo gioco con una tale ossessione che chi infrange le regole o semplicemente non
vuole più giocare, è punibile e rinchiuso in celle di ca. 7 mq. Per decenni. Sento che dovremmo
esaminare più da vicino questa follia.
Il denaro era stato creato originalmente per facilitare gli scambi. L'idea di per sé semplifica e ispira
lo scambio, e lo rende ciò che conosciamo oggi: commercio.

Una promessa di scambio:


- Sicurezza. Tutto è sempre disponibile per qualsiasi acquisto,
- Controllo sulla tua vita. Puoi sempre ottenere tutto per soldi,
- Indipendenza. Quando hai soldi, non importa se altri come te non ne hanno,
- Potere. Puoi far fare a coloro che hanno bisogno di soldi ciò che altrimenti non farebbero.

Usiamo questo potere quotidianamente senza pensarci, direttamente o indirettamente tramite le


gerarchie aziendali. Questo gioco ha anche uno svantaggio, altrimenti non sarebbe entusiasmante. Se
non abbiamo soldi, siamo fottuti. Noi tedeschi siamo salariati, schiavi di un lavoro che ci rende infelici
e che non ci fa guadagnare abbastanza per sopravvivere. In altri paesi, le madri cucinano alla sera su
pietra, sperando che i loro bambini affamati si addormentino con il rumore della pentola. È importante
rendersene conto: questi bambini non muoiono di fame perché non c'è abbastanza cibo. Muoiono di
fame perché i soldi diventano l'unica motivazione per noi ad agire. Nella lingua tedesca c'è una
trappola linguistica: la parola "handeln" può essere usata nel senso di "recitazione" oltre che di
"scambio", nel senso di scambiare merci con denaro. Questo è un doppio significato di magia nera,
che assicura che possiamo trovare l'illusione che ciò che viviamo sia normale.

Interessante nell'elenco dei benefici dal denaro è che tutti questi presunti benefici sono gli stessi che
alimentano le brutte opzioni dell'essere umano come paura, solitudine o crudeltà. Il bisogno di
sicurezza nasce dalla paura. Il bisogno di controllo nasce dall'incertezza e genera mancanza di
rispetto. In realtà è un tipico comportamento "Borderline". Questa indipendenza promessa dal denaro
è un'espressione di fobia sociale.

Dall'inizio di questo gioco sono successe molte cose. Abbiamo dimenticato che siamo giocatori.
La dimenticanza e la conseguente avidità, la paura, la solitudine e la crudeltà hanno preso tanto spazio
in noi che pensiamo che il mondo senza soldi sarebbe ingiusto e moriremmo tutti o dovremmo tornare
sugli alberi.

Con l'introduzione dell'interesse composto, la pressione del gioco è notevolmente aumentata e il


flusso costante di interessi composti ha drenato la liquidità disponibile sui mercati per decenni, e ci
ha vincolato alla crescita e a eccessi del debito. In particolare, la compulsione a crescere, che però
matematicamente assomiglia ovviamente a uno schema Ponzi, appartiene al repertorio di base
assoluto di politiche economiche e ha come conseguenza che un prodotto di consumo oggi non può
durare più di due anni.
27
L’introduzione della carta moneta nella prima fase e della moneta bancaria nella seconda fase ha fatto
sì che scambiamo solo l'uno percento di risorse virtuali e fino al 99% di debito virtuale. Se
equipariamo l'osservanza delle regole del gioco alla giustizia e all'equa correttezza, oggi 62 persone
super-ricche hanno il 50% dei valori quantificabili di questo mondo, gli otto più ricchi posseggono
quanto la metà più povera della popolazione mondiale. (…)
Chi vuole uscire da questo sistema deve avere abbastanza soldi per acquistare una fattoria, ma è qui
che di solito inizia il dilemma.
Questo perché non c'è davvero scampo in questo campo di gioco. Se vogliamo sfuggire al gioco,
dobbiamo renderci conto che il "gioco" è qualcosa dentro di noi e porvi fine dentro noi.
Dobbiamo capire che è qualcosa che c'è perché ci siamo identificati. Infatti, possiamo terminarlo
solo una volta che avremo finito il gioco dentro di noi. Dobbiamo curare la nostra dipendenza dal
gioco. (…)
La più bella definizione di felicità per me: fare tutto fuori da questa innata motivazione. Oltre al
doppio significato di "handeln" come "recitazione / scambio", in tedesco ci sono altri tre pilastri
linguistici che mantengono e supportano questo campo di gioco in noi: queste parole sono "valore",
"Schuld (con un doppio significato in tedesco come debito / colpa)" e "legge".
Chiunque possa emanciparsi da queste parole è fuori da questo campo. Tutte queste parole
portano un'illusione simile, e tutti lo fanno attraverso doppi significati.

Legge significa sia legge naturale descrittiva che legge statale normativa: questo è ciò che offusca i
loro significati. La legge naturale descrive le cose nella loro natura, come la gravità. Oppure descrive
le leggi karmiche. La legge statale prescrive regole di comportamento arbitrarie. Le leggi naturali
sono inevitabili. Le leggi statali sono arbitrarie, formulate da banditi militarmente di maggior
successo che furono in grado di salvare le loro aree predatorie di consumo dal Medioevo ai tempi
moderni. Non si tratta di romperli. Si tratta di perdere ogni rispetto per loro. Solo allora, abbiamo uno
stimolo per una riscoperta della nostra umanità, attraverso la nostra decisione spirituale, fuori noi
stessi.

Il termine tedesco Schuld (colpa / debito) è originariamente un'esperienza spirituale. Se ho fatto


qualcosa e un'altra persona ne è stata influenzata, attraverso la simpatia con la persona ferita, inizia
un processo di apprendimento. Colui che ha causato il danno, sentirà il bisogno di confessare il
proprio errore al danneggiato e, se necessario, riparare il danno e ripristinare la fiducia e il benessere
reciproco. Questo è in realtà abbastanza naturale. Se manca la capacità di compassione, o se la
rifiuto per paura di provare dolore, allora lo squilibrio rimane in me. È come una cornice
cronologica fino alla sua enunciazione: lo chiamiamo senso di colpa per squilibrio percepito. Parte di
questo sentimento è l'aspettativa di legittima sfiducia o rabbia da parte del danneggiato. Il senso di
colpa è un sentimento interiore e silenzioso. (…)
Comprensibilmente, le scuse funzionano solo con la vera compassione. Ecco perché diciamo: "Mi
dispiace". La versione tedesca è anche un po' più preciso, si traduce letteralmente in “mi dà
sofferenza”. Altrimenti sarebbe una bugia. La Chiesa cattolica l'ha tolto alla gente, ha semplicemente
affermato che la colpa si trova con Dio e poi, si è dedicata a concedere indulgenze come
rappresentante di Dio. Quello è stato il primo tentativo di monetizzazione di un sentimento. Il secondo
passo è arrivato con la fondazione della Chiesa protestante in Scandinavia, che ha disaccoppiato il
sistema psicologico di indulgenza dalla Chiesa, cioè abolita dalla chiesa, e attuata attraverso il sistema
bancario. Quindi il concetto di colpa / debito finalmente è passato al denaro: facciamo debiti e ci
sentiamo in colpa. Ma una cosa non ha niente a che fare con l'altra.

Non abbiamo fatto del male a nessuno dei banchieri. Creano denaro dal nulla, ce lo prestano e
vogliono farci sentire in colpa in modo che possano raccogliere l'interesse composto, per il quale non
hanno mai nemmeno messo un dito. Questo è parassitario. Questo ha portato molta sofferenza alle

28
persone. Quando questi banchieri impareranno a provare di nuovo qualcosa, proveranno un grave
senso di colpa per l'umanità.
In questo contesto, l'ultima parola di magia nera con un doppio significato sarebbe "valore". Si dice:
"Tutto ha il suo prezzo". Dico: tutto ha il suo valore, non ci resta che dimenticare quanto costa e
ricordare cosa significa realmente, cosa apprezziamo veramente. (…)

Immagina che differenza farebbe per il pianeta se tutto fosse legato alla nostra motivazione: la
soddisfazione di un bisogno, l'eccitazione di un sentimento, nutrire una curiosità, raggiungere il sé
superiore attraverso la bellezza. La nostra motivazione attuale per qualsiasi azione è quella di ottenere
soldi prima dell'orario di chiusura, credendo di soddisfare i bisogni con i soldi. La realtà è spesso
diversa: a causa del denaro, di solito facciamo cose che odiamo durante il giorno per poterci
permettere la sera delle cose che stordiscono il nostro dolore per aver sprecato la giornata in
cose che odiamo.

Tutto ciò ha a che fare con il denaro che ha una dinamica molto particolare. Ci vuole un po' per
obbedire alle leggi cosmiche dell'abbondanza. Cioè, per riscoprire un bisogno, è necessario un
periodo di transizione in cui si dimostra la propria fiducia nel processo di creazione.

Occorre "lavorare", per far sì che le cose vengano fatte per il bene dell'umanità. Non esiste una routine
per questo. Tutti possono farlo immediatamente. (…) Quando il grande schema Ponzi crollerà, tutti
gli umani dovranno entrare in una simile relazione analogica se vogliono sopravvivere.

6.
Giochi di potere
Divide et impera (latino per divide et impera) è un idioma (in latino imperativo); per sconfiggere o controllare un gruppo
(come nazione) raccomanda di suddividere in sottogruppi con interessi contrastanti.
Questo per garantire che i sottogruppi si rivoltino l'uno contro l'altro invece di restare uniti come un gruppo contro un
nemico comune.
Wikipedia

Prima di passare alla realtà della nostra vita, vorrei delineare ciò che potrebbe essere un’infanzia
ideale, in piena coscienza e nell'ordine naturale delle cose.
L'infanzia è un periodo di auto-responsabilità condizionata. Le nostre madri si prendono cura di noi
e ci danno sicurezza, mediano in una disputa tra fratelli e ci salvano dai pericoli di tutti i giorni vita.
I nostri padri ci mostrano cosa significa essere al mondo e comunicare verso l'esterno in circoli della
società. Ci mostrano coraggio, volontà creativa e maestria, un senso di responsabilità e, se necessario,
spirito combattivo. Impariamo a trovare il nostro equilibrio nel mondo, e mentre sperimentiamo
questo processo di apprendimento, i nostri genitori stabiliscono dei limiti per evitare danni a noi stessi
o agli altri. Questo schema è soggetto a modifiche, in quanto rappresenta il tipico ordine patriarcale.
Man mano che l'infanzia continua, imitiamo il mondo degli adulti nel gioco. Per i ragazzi questa fase
termina all'età di 13 anni con l'iniziazione alla vita adulta. Nelle società originali, i rituali di
iniziazione erano abbastanza pericolosi e spesso hanno dato inizio a questa metamorfosi. Questo
implicava il superamento della propria ansia e il passaggio all'autosufficienza attraverso delle prove:
passare una notte da solo nel deserto; andare a caccia solo.
A differenza di un'iniziazione maschile, per le donne il meccanismo funziona ancora oggi: è
l’esperienza di gravidanza che trasforma.
Nell'infanzia, anche meccanismi come la rabbia hanno il loro posto. L'ira dei genitori aiuta il bambino
ad imparare a controllare i propri impulsi interiori quando violano i limiti posti dagli adulti.
La rabbia è una vibrazione d'amore e fondamentalmente rappresenta il necessario trasferimento di
energia da genitori ai figli, permettendo al bambino di superare i suoi ostacoli interiori, che non

29
sarebbe in grado da superare altrimenti. Poi può prendere quell'energia per rafforzare il proprio
autocontrollo.
Ora torniamo alla realtà: i nostri rituali di iniziazione sono diventati gesti vuoti come la prima
comunione, la cresima, il bar mitzvah, ecc. Non ci sono più questi riti di passaggio. (…)
Il "Padre nostro che è nei cieli" afferma il ruolo di padre per sè stesso e, dopo l'Illuminismo, anche
"la madre” gareggia a tale ruolo. Tuttavia, la presenza di un ruolo paterno astratto che non può essere
integrato attraverso un'iniziazione, impedisce qualsiasi tipo di vera età adulta. La Chiesa e lo Stato
hanno stabilito ciò, non c'è più terreno libero. Siamo per sempre bambini e portiamo questo nei
modelli di ruolo integrati nella vita adulta: come persecutore (padre), soccorritore (madre) e come
vittima (bambino).
Questo triangolo persecutore-vittima-salvatore è anche indicato, in psicologia, come il
"dramma del triangolo". Un semplice sguardo alla nostra realtà di vita mostra che è
completamente dominata da questi modelli di ruolo irrisolti dell'iniziazione.

Le mosse di scacchi della politica mondiale dei vari stati sono giustificate con la propaganda di quelli
che dovrebbero essere schemi e processi di ruolo. I dittatori canaglia vengono giustiziati dai Marines
degli Stati Uniti con l’intento di distruggere l'"asse del male" e le Nazioni Unite inviano caschi bianchi
per salvare i tutsi dagli hutu, anche se arrivano con qualche giorno di ritardo perché non riescono a
mettersi d'accordo sul colore della livrea del trasporto delle truppe.

Qualsiasi forma di gerarchia secolare è costituita da questi triangoli, con il capo nel ruolo di
delinquente, il subordinato nel ruolo di vittima e il sindacato o il trust ufficiale nel ruolo di salvatore.
La cultura democratica si basa sulla rinuncia alla responsabilità personale e quindi ci si lascia
governare. E questo ci porta completamente nel ruolo delle vittime. Quando ogni quattro anni
votiamo, si dà l'illusione che abbiamo la possibilità di scegliere. Naturalmente scegliamo il salvatore,
senza renderci conto che qualsiasi decisione prendiamo, noi siamo nel ruolo di vittima. Vittima che
attraverso questo, cementa l’identificazione con questo eterno essere bambino.

La democrazia implica una promessa che può suonare dolce alle orecchie dei bambini. La promessa
di responsabilità condivisa, dove nessuno deve assumersela. Ma anche questa promessa non è mai
mantenuta, i politici nelle democrazie non hanno mai percepito la volontà delle persone. E mentre le
persone aspettano di riscattare questa vana promessa, la democrazia sta mostrando il suo vero
volto: è il modello per far rispettare il fascismo aziendale, il governo sfrenato e disumano di
società e banche. (…) Se la voce interiore ti dice che la democrazia è ancora il migliore di tutti i
sistemi, vi dico: "no, le democrazie occidentali sono l'ultimo sudiciume che sta facendo morire questo
pianeta".
Non voglio un "sistema" che priva le persone della loro responsabilità. Voglio vedere adulti su
questo pianeta.
Ho scelto deliberatamente parole dure. Volevo darti un assaggio di come ci si sente a trovarsi nel
triangolo drammatico. Sono scivolato nel ruolo del padre ombra e ho riversato un po' di rabbia su di
te. Desidero che tu sviluppi un senso per ciò che dovrebbero essere i confini. Mentre restiamo
eternamente figli di uno Stato e di una Chiesa, il centrocampo offre il perfetto parco giochi per giochi
di ruolo dove i ruoli cambiano, attraverso tutte le sue gerarchie e i suoi conflitti.

Questo cambiamento nel gioco di ruolo ci ha dato l'illusione di avere una scelta e che potrebbe fare
la differenza. Ad un esame più attento, non possiamo che concludere che in questo gioco perfido non
c’è scampo, come non c’è nel gioco del denaro. Il soccorritore viene solitamente martirizzato e
vittimizzato prima di raggiungere la sua destinazione. Oppure si stanca di questo ruolo e lascia
semplicemente la sua vittima per far fronte al tempo, trasformandosi nel colpevole, almeno agli occhi
della vittima. Anche la vittima a un certo punto si stanca, e diventa, a sua volta, l'autore. In quanto
tale, conservando il proprio ricordo del ruolo di vittima come scudo giustificativo su sè stesso o, in
30
alternativa, ricomincia l'opera dall’altro angolo del triangolo, e invece di salvarsi, salva tutti gli altri.
E quando il colpevole si stanca della sua colpa e della sua vergogna, sente di dover essere punito.
Pertanto, orchestra la propria morte, oppure implora di attenuarsi le circostanze trasformandosi
magicamente in un salvatore. Questo è ciò che chiamiamo programma di trattamento favorevole.
Dovremmo crescere e invece interpretiamo i ruoli di mamma, papà o bambini. Gli effetti del
fallimento di queste iniziazioni sono ovunque.

Lynne Forrest descrive i tre ruoli nel suo libro "I tre volti della vittima".

SOCCORRITORE (SALVATORE)
Il Soccorritore potrebbe essere descritto come un aspetto ombra del principio madre. Invece di un appropriata espressione
di sostegno e nutrimento, il Soccorritore tende a "soffocare", controllare e manipolare gli altri. Ovviamente “per il loro
bene”. La loro è una comprensione errata di ciò che è incoraggiare, responsabilizzare e proteggere.
Un soccorritore al cancello di partenza è il classico co-dipendente. La figura del soccorritore tende ad essere abilitante,
eccessivamente protettivo, colui che vuole "aggiustare".
Il salvataggio è una dipendenza che deriva da un bisogno inconscio di sentirsi apprezzato. Non c'è modo migliore per
sentirsi importanti che essere un salvatore! Prendersi cura degli altri può essere il miglior piano di gioco per i soccorritori
per sentirsi utili.

Solitamente la figura del soccorritore cresce in famiglie dove la sua esigenza di dipendenza non è riconosciuta. È un fatto
psicologico che trattiamo noi stessi come siamo stati trattati da bambini. Il soccorritore in erba cresce in un ambiente in
cui i propri bisogni sono negati e quindi tende a trattarsi allo stesso grado di negligenza che ha sperimentato da bambini.

Senza il permesso di prendersi cura di sè stesso, i suoi bisogni vanno sottoterra e tende invece a prendersi cura degli altri.
Un soccorritore ottiene spesso grandi soddisfazioni identificandosi con il proprio ruolo di cura. Sono generalmente
orgogliosi di ciò che sono: "aiutanti" e "riparatori". Spesso sono acclamati socialmente, persino ricompensati per quello
che possono essere visti come "atti altruistici" di cura. Come principali custodi, credono nella loro bontà e vedono sè
stessi come eroi.
Dietro a tutto c'è una credenza magica che, detta ad alta voce, potrebbe suonare come: “Se mi prendo cura di loro a lungo,
prima o poi, si prenderanno cura anche di me." Ma, come abbiamo già imparato, questo è raro che accade. Quando
salviamo i bisognosi, non possiamo aspettarci nulla in cambio. Non possono nemmeno prendersi cura se stessi, tanto
meno essere lì per noi!

Spesso la delusione che ne deriva fa precipitare il soccorritore in depressione. (…) e si trasforma in martire una volta che
si è spostato nella posizione di vittima sul triangolo.
Sentirsi usati, traditi e senza speranza sono sentimenti caratteristici della fase vittima della danza del soccorritore attorno
al triangolo. Le frasi comuni per il soccorritore martirizzato sono; “Dopo tutto quello che ho fatto, questo è il
ringraziamento che ricevo? " o "Non importa quanto faccio, non è mai abbastanza"; oppure "Se mi amavi, non mi avresti
trattato così! "
La paura più grande di un soccorritore è quella di rimanere da solo. Crede che il suo valore totale derivi da quanto abbia
fatto per gli altri. (…)

Il soccorritore incoraggia inconsciamente la dipendenza perché crede: “Se tu hai bisogno di me, non mi lascerai." Si
affrettano a rendersi indispensabili per evitare l’abbandono. Ignora la paralizzante dipendenza che promuovono. Non sono
consapevoli dei messaggi che inviano attraverso la loro interazione con gli altri.

(…) Una madre soccorritrice di due figli adolescenti fuori controllo lo ha descritto bene. Ha detto: "Ho pensato che il mio
ruolo di buona madre era assicurarsi che i miei figli rispettassero la linea, pensavo che dovevo assicurarmi che facessero
la cosa giusta. Credevo di essere responsabile delle scelte che hanno fatto, ho detto loro cosa fare e ho tentato
costantemente di controllare il loro comportamento. "
Dovrebbe essere sorpresa che i suoi figli incolpino tutti quelli che li circondano delle conseguenze dolorose causate dalle
loro scelte sbagliate? (…) Per il suo bisogno di essere vista come una "brava mamma", questa madre dipendente insegnò
inconsapevolmente ai suoi figli a considerarsi vittime sfortunate la cui infelicità era sempre colpa di qualcun altro. C'è
una buona possibilità che almeno uno di questi ragazzi diventi un persecutore? Certamente, la struttura è pronta perché
ciò avvenga. Questa madre, come spesso accade, era convinta che i suoi figli non fossero in grado di fare buone scelte.
Aveva una lunga lista di prove a sostegno delle sue preoccupazioni. Queste prove accumulate l'hanno giustificata a
controllare le scelte dei suoi figli. Una volta adolescenti, non poteva più forzare la loro obbedienza come faceva quando
erano più giovani. Inevitabilmente avrebbe finito per sentirsi impotente, inadeguata. Avrebbe ceduto alle loro richieste
31
oppure perseguitarli per non aver obbedito. Ad ogni modo, lei (e loro) si sentivano male. Poi sarebbe venuto il senso di
colpa o rimorso che l'avrebbe motivata a cercare di "aggiustarlo" ancora una volta. E lei si ritrova nella posizione originale
del soccorritore al cancello della ripartenza.

Un altro esempio: abbiamo incontrato Sally, cresciuta vedendo sua madre debole, indifesa e inefficace. Da subito, sentiva
l'enorme responsabilità di prendersi cura del suo fragile genitore tossicodipendente. Il suo stesso benessere dipendeva da
questo! Con il passare degli anni, tuttavia, riuscì a malapena a contenere la rabbia interiore che sentiva verso sua madre
per essere così bisognosa e debole. (…)
Inevitabilmente il risentimento avrebbe preso il sopravvento, portandola a ricorrere a trattare sua madre con disprezzo
(persecutore). Questo divenne il suo modello interattivo principale, non solo con sua madre, ma anche nelle altre relazioni.
Quando ci siamo incontrati, era emotivamente, fisicamente e spiritualmente esausta dall'aver trascorso la sua vita a
prendersi cura di una persona malata e dipendente.
Diventa compito del Soccorritore tenere l'altro puntellato, "per il proprio bene", ovviamente. (…) Ciò significa quindi che
ci sarà sempre almeno una persona nella vita di ogni soccorritore che è travagliata, malata, fragile, inetta e quindi
dipendente. (…)
È certamente possibile essere d'aiuto e solidale senza essere un soccorritore. C'è una netta differenza tra essere veramente
utili e sostenere. Gli aiutanti autentici agiscono senza aspettative di reciprocità. Quello che faranno sarà fatto per
incoraggiare l'auto-responsabilità, piuttosto che promuovere la dipendenza.
I veri sostenitori credono che l'altro possa gestire i propri affari. Credono che tutti abbiano il diritto di commettere errori
e imparare attraverso delle conseguenze a volte difficili. (…)

PERSECUTORE

Come per gli altri ruoli, il meccanismo del persecutore è la vergogna. Questo ruolo è spesso assunto da qualcuno che ha
subito palesi abusi mentali e / o fisici durante la sua infanzia. Di conseguenza, hanno spesso dentro di sé un'ira basata
sulla vergogna, che finisce per gestire le loro vite. Il persecutore, per amore di sopravvivenza, reprime i sentimenti di
inutilità profondamente radicati; nasconde il dolore dietro una facciata di ira indignata e indifferente distacco. Possono
scegliere di emulare la loro infanzia, preferendo identificarsi in persone che hanno potere e forza, piuttosto che diventare
il "perdente preso di mira". Il persecutore tende ad adottare un atteggiamento che dice; "Il mondo è duro e meschino ...
solo gli spietati sopravvivono. Sarò uno di quelli." Si "proteggono" usando metodi autoritari, controllanti e addirittura
punitivi.
Per il persecutore vige il "principio del padre ombra". Il lavoro di un padre sano è proteggere e provvedere alla sua
famiglia. Piuttosto che fornire indicazioni sane, il persecutore tenta di "riformare" e disciplinare coloro che lo circondano
usando la manipolazione e la forza bruta. Il persecutore supera i sentimenti di impotenza e vergogna sfruttando gli altri.
Il dominio diventa il loro stile di interazione più diffuso. Ciò significa che devono avere sempre ragione! I loro metodi
includono bullismo, predicazione, minaccia, incolpare, tenere conferenze, interrogatori e attacchi diretti. Sono
vendicativi, molto spesso attraverso atti aggressivi. Proprio come il Soccorritore ha bisogno di qualcuno da riparare, il
persecutore ha bisogno di qualcuno da incolpare. Il persecutore nega la sua vulnerabilità nello stesso modo in cui i
soccorritori negano i loro bisogni. La loro più grande paura è l'impotenza. Giudicano e negano la propria inadeguatezza,
paura e vulnerabilità, e avranno quindi bisogno di un altro posto per proiettare questi sentimenti rinnegati. In altre parole,
hanno bisogno di una vittima. Hanno bisogno di qualcuno che percepiscono come debole per dimostrare a se stessi che il
mondo è dolore. Sia i soccorritori che i persecutori inconsciamente "necessitano" di una vittima per sostenere la loro idea
di chi sono e di com'è il mondo.
I persecutori tendono anche a compensare i sentimenti interiori di inutilità assumendo arie grandiose. La grandiosità nasce
inevitabilmente dalla vergogna. È una compensazione e una copertura che nasconde una profonda inferiorità. (…)

È molto difficile per il persecutore assumersi la responsabilità del modo in cui ferisce gli altri. Nella loro mente, gli altri
meritano quello che ottengono. Questi individui tendono ad essere costantemente in guerra e a pensare di dover lottare
costantemente per la sopravvivenza. La loro è una lotta costante per proteggersi da ciò che percepiscono come un mondo
ostile.

Esempio1: Joseph proveniva da una famiglia importante e ricca. I suoi genitori divorziarono e suo padre era arrabbiato e
ha usato i suoi soldi per controllare gli altri. Sua madre era un'alcolizzata che portava a casa uomini che abusavano di lei
durante gli anni pre-adolescenziali e adolescenziali di Joseph. Ben presto, ha imparato che l’unica possibilità di
sopravvivenza era attraverso il combattimento. Joseph ha solcato la vita con la testa bassa come un toro in un recinto con
un torero. Ha costruito la sua vita in modo che ci fosse sempre un nemico che doveva essere combattuto.
All'esterno, Joseph era una persona spavalda, "Non me ne frega niente", era sempre pronto a giocare d'azzardo o a correre
rischi, incurante della propria salute. Ma dentro era amareggiato e infelice. Ha condiviso con me quanto si sentiva esausto

32
dalla convinzione di dover mantenere una vigilanza costante; sentiva il disperato bisogno di tenere d'occhio coloro che
volevano ferire lui o i suoi cari.
Joseph era costantemente coinvolto in battaglie giudiziarie e persino in risse fisiche. A suo modo di pensare questi
avvenimenti erano sempre colpa di qualcun altro. Non poteva resistere a quella che pensava fosse una ritorsione
giustificabile. “Non posso lasciarla passare franca! " è stata la sua risposta più comune.

Esempio2: Giuseppe si considerava qualcuno che non aveva la protezione che meritava. Questa convinzione giustificava
l’arrivare alle mani. Non si fidava di nessuno. Nemmeno i suoi genitori erano affidabili, quindi da chi poteva dipendere?
Questo atteggiamento lo ha spinto a essere in costante modalità di difesa. Doveva essere pronto per il prossimo attacco!

Joseph è un esempio di un classico persecutore. È facile pensare che i persecutori siano "cattive" persone. Non lo sono.
Sono semplicemente individui feriti che vedono il mondo come pericoloso. Questo richiede che siano sempre pronti a
contrattaccare. Vivono in una reazione difensiva costante.
È sempre difficile per i persecutori percepirsi come tali. "Stavo solo cercando di aiutare (soccorritore) e si sono rivoltati
contro di me (vittima), quindi ho avuto per difendermi colpendo (persecutore). "

È difficile per un persecutore essere onesto con sé stesso. Farlo è come incolparsi, il che non fa che intensificare la propria
condanna interna. Il persecutore ha bisogno di avere una situazione o una persona da incolpare così da rimanere
costantemente arrabbiati. La rabbia, per un persecutore, può agire come un carburante all'interno della psiche. I persecutori
hanno spesso bisogno di una scossa di rabbia nello stesso modo in cui le altre persone dipendono dalla caffeina: fa iniziare
la loro giornata e fornisce loro l'energia necessaria per mantenerli in piedi.
Proprio come con gli altri ruoli, l'auto-responsabilità è l'unica via d'uscita. Purtroppo, a causa della loro grande riluttanza
a farlo, la via d’uscita potrebbe presentarsi sotto forma di crisi.
Ironia della sorte, una via d'uscita principale dal triangolo è attraverso la posizione del persecutore. Questo non significa
diventare persecutori. Significa comunque che una volta che decidiamo di uscire dal triangolo, molto probabilmente ci
vedranno come persecutori. ("Come puoi farmi questo?") Una volta che diciamo la nostra verità, quelli ancora nel
triangolo rischiano di accusarci di essere vittime. "Come osi rifiutarti di prenderti cura di me" potrebbe gridare una
Vittima. Oppure "Cosa vuoi dire di cui non hai bisogno il mio aiuto?". Un fattore abilitante primario irrompe quando la
vittima decide di assumersi la responsabilità. In altre parole, per sfuggire alla griglia delle vittime, dobbiamo essere
disposti ad essere percepiti come il "cattivo". Non è così, ma dobbiamo essere disposti a sopportare il disagio di essere
percepiti come tali.

VITTIMA
È l'ombra ferita del nostro bambino interiore; quella parte di noi che è innocente, vulnerabile e bisognosa. Ha bisogno di
sostegno a volte, è naturale. È solo quando ci convinciamo che non possiamo prenderci cura di noi stessi, che ci muoviamo
come vittima. Credere di essere fragili, impotenti o difettosi ci rende bisognosi di soccorso. Questo relega a una vita di
paralizzante dipendenza dalle nostre relazioni primarie.
La vittima è una persona che ha accettato una definizione di sé che dice di essere intrinsecamente danneggiato e incapace.
Il progetto vittima: essere debole, fragile o non abbastanza intelligente; fondamentalmente, "Non posso farlo da me
stessa." La loro più grande paura è che non ce la faranno. Quell'ansia li costringe a cercare qualcuno più forte o più capace
e di prendersi cura di loro.
Le vittime negano sia le loro capacità di risoluzione dei problemi che il loro potenziale di potere auto-generato. Tendono
a considerarsi incapaci di gestire la propria vita. Si vedono rotti e non riparabili. Questo non impedisce loro dal provare
un forte risentimento verso coloro da cui dipendono. Per quanto insistano nell'essere curato dai loro soccorritori primari,
non apprezzano che venga ricordata la loro inadeguatezza.
(…) Le vittime alla fine si stancano di essere in una posizione a terra e iniziano a trovare modi per sentirsi uguali.
Sfortunatamente, questo di solito implica una qualche forma di "pareggio".

Per una vittima, passare a persecutore nel triangolo, di solito significa sabotare gli sforzi fatti per salvarsi, spesso attraverso
comportamenti passivo-aggressivi. Ad esempio, sono abili nel giocare a un gioco chiamato "Sì, ma ...". (…)

Convinti della loro intrinseca incompetenza, le vittime vivono in una spirale di vergogna perpetua, che spesso porta
all’abuso. L'abuso di droghe, alcol e cibo, così come il gioco d'azzardo e la spesa fuori controllo sono solo alcuni dei
comportamenti autolesionistici praticati. Va in giro in modo molto simile al personaggio Charlie Brown, vivono con
questa nuvola di difetti che diventa la loro identità totale.
Esempio: Linda era la secondogenita della sua famiglia. Fin dalla nascita, ha avuto problemi. Linda era una bambina che
era sempre nei guai. Ha lottato accademicamente, era perennemente dirompente e spesso malata. Non è stata una sorpresa
per nessuno quando ha iniziato a drogarsi da adolescente. Sua madre, Stella, era una risoluta soccorritrice. Convinta
33
dell'inettitudine di Linda e pensando di essere d'aiuto, Stella ha salvato Linda ogni volta che si metteva nei guai.
Alleviando costantemente le conseguenze delle scelte di Linda, l’ha privata dell'opportunità di imparare dai suoi errori.
Di conseguenza, Linda cominciò a considerarsi sempre più incompetente e crebbe più dipendente dagli altri. Il salvataggio
ben intenzionato di sua madre ha inviato un messaggio paralizzante che ha promosso Linda al ruolo di vittima. (…)
Le vittime tendono ad essere sempre alla ricerca di un altro soccorritore, e tra questi abbondano le vittime aiutate da
professionisti. In questo caso, il professionista potrebbe trovarsi inavvertitamente agganciato al triangolo con una vittima
esperta e molto convincente. Ciò significa che il vero problema non viene mai risolto.
Coloro che ricoprono il ruolo di vittima primaria devono imparare ad assumersi la responsabilità di se stessi e iniziare la
cura di sé, piuttosto che cercare un salvatore fuori di sé. Devono sfidare la convinzione radicata che loro non possono
badare a se stessi se vogliono sfuggire al triangolo. Invece di vedere se stessi come impotenti, devono riconoscere la loro
capacità di risolvere i problemi e le loro capacità di leadership.
Interpretare la parte della vittima porta sempre a un solo posto. È un ciclo infinito quello di sentirsi sconfitti e inutili. Non
c'è modo di fuggire tranne quello di assumerci la totale responsabilità dei propri sentimenti, pensieri e reazioni.

Mentre un'iniziazione naturale ha sempre riguardato il crescere da soli di fronte al pericolo, i miti
dell'iniziazione moderna ruotano attorno al salvatore che salva le vittime nelle battaglie contro il
delinquente. Il "viaggio dell'eroe" di solito porta a un mondo a metà strada in cui incontra i propri
sentimenti repressi sotto forma di qualità negative del suo antagonista. Seguendo questo antagonista
nella "tana del leone", e picchiandolo con le sue stesse armi, i sentimenti precedentemente repressi
vengono interiorizzati e quindi diventano un po' più vitali. (…)

Gli argomenti più frequenti sono basati sull'aggressività repressa (Dr. Jekyll e Mr. Hyde), la
repressione della paura della morte (Dracula) e la repressione delle fantasie distruttive. Le fantasia di
dissociazione (Frankenstein) sorgono quando un bambino non sperimenta contatto fisico, e impara a
parlare prima di conoscere il suo corpo come un'unità inseparabile.
Il potere curativo di questi miti iniziatici sulla sessualità è impressionante. Non è un caso che la
maggior parte delle produzioni di Hollywood segue questo schema di base. La ragione di ciò è che il
mito funziona solo quando si trova tra il colpevole e il salvatore per la resa dei conti.
I miti non sono solo storie. Veniamo originariamente da una tradizione orale e il riflesso di imparare
da queste storie è ancora vivo in noi. Questa è la ragione degli eccessi violenti che viviamo oggi. Per
far terminare tutto ciò, dobbiamo sanare i nostri miti personali. Dobbiamo lasciare il campo di gioco,
ciascuno dalla posizione in cui ci troviamo. (…)

7 . Malnutrizione e transumanesimo
Mens sana in corpore sano - citazione ridotta dalle satire del poeta romano Giovenale

(…) La prima cosa che possiamo fare qui è portare alla luce i punti nella storia della nostra evoluzione
come umanità, in cui è iniziata la cattiva abitudine di avvelenarci. E, attraverso un’interiore
conoscenza di come era una volta, poter scegliere e tornare a una vita sana. Il secondo passaggio sarà
quindi eliminare la parte del danno, a cui non si può porre rimedio eliminando la causa
dell'avvelenamento, attraverso cure speciali o trattamenti di disintossicazione.
Al meglio delle mie conoscenze e convinzioni, vorrei presentarvi un elenco di questi passi falsi e
delle soluzioni implicite ...

Oggi il nostro modo di vivere si basa sul consumo di cereali. Il cereale ha sostituito ghiande, castagne,
pinoli e tutti i tipi di altre noci (carboidrati). Stiamo cercando di compensare il fatto che non siamo
realmente ruminanti pre-fermentando il chicco con lievito madre per facilitarne la digestione.
Tuttavia, il contenuto nutritivo dei cereali da noi utilizzabile, soprattutto nel caso di oligoelementi e
sostanze amare, è troppo piccolo rispetto alla nostra dieta originale. Ad esempio, su quanto i cereali

34
siano malsani, lo si può vedere dal fatto che la carie può guarire da sola, e lo smalto dei denti può
rigenerarsi. Tuttavia, per abbandonare il grano sono necessarie determinate condizioni.
Il glutine contenuto in cereali quali frumento, segale od orzo, rende le pareti intestinali porose,
consentendo a varie proteine di entrare nel flusso sanguigno. È la causa di tutta una serie di malattie
autoimmuni.

Il consumo di cereali porta quindi alla malnutrizione. Sarebbe troppo facile sostenere che per questo
motivo mangiamo carne. Ma è vero che sentiamo un maggior bisogno di carne quando siamo
malnutriti. Ed è anche vero che la maggior parte delle persone perde il bisogno di carne quando
rinuncia al grano e si nutre di semi. I mangiatori di carne hanno, come sappiamo, un'aspettativa di
vita più breve.

(…) Nel 1850 iniziarono a creare le tubature per l’acqua. A cavallo del ventesimo secolo in Europa
ci fu un’indagine per scoprire la causa dell’aumento del cancro nelle grandi città europee. E questo è
stato esattamente il risultato: il denominatore comune per la salute pubblica è stato la mancanza di un
approvvigionamento idrico industriale. Finché le persone attingevano l'acqua da sorgenti, pozzi o
canali aperti, non conoscevano il cancro. Ciò è correlato alla struttura a grappolo dell'acqua che è
mosso sotto pressione. L'acqua sana trasporta in sé le cosiddette strutture a grappolo stabili. Questi
sono sfere cave e strutture dinamiche a forma di toroide, che entrano nel corpo ed hanno la capacità
di veicolare nel corpo sia i nutrienti che di portar fuori dalle cellule gli inquinanti prima che causino
intossicazioni secondarie.

Ecco perché è importante bere acqua pura oltre a the e succhi di frutta, in quanto the e succhi di frutta
hanno già la funzione di agente nutritivo e quindi non è disponibile alcuna capacità di
disintossicazione. Ovviamente questo vale solo per acqua sana. La qualità può essere misurata in
"strutture di cluster stabili in percentuale". L’acqua di rubinetto non ha tali strutture. L'acqua curativa
di Lourdes ha lo 0,1%, Grander-water® l'1%. I valori più alti che ho incontrato è stata l'acqua che è
stata attivata con attivatori della società Pleroma, che utilizza un'attivazione in tre fasi fino al 5%.
(…) Beviamo tè, caffè, bibite o bibite per soffocare il grido del nostro corpo che si rifiuta di prendere
quest'acqua morta. Per rimediare a questo, puoi utilizzare un'intera gamma di soluzioni tecniche:
attaccando ai rubinetti degli apparecchi che fanno roteare l'acqua dissolvendo la compressione delle
catene del grappolo sotto pressione. (…) Esistono filtri verticali che non solo filtrano gli inquinanti,
ma anche riformulare la qualità energetica e del cluster su strati di cristallo, a cui si avvicina molto il
processo naturale. E ci sono attivatori come quelli di Pleroma, che lavorano anche con cristalli che
affrontano la struttura del cluster, ma in aggiunta possono trasmettere una guarigione molto specifica
agli effetti sull'acqua.

Fertilizzanti. La modernità si è spostata anche nei campi. Il fertilizzante artificiale riduce la vita
microbica nel suolo da una media di 12 ton / ha a 800 kg. Di conseguenza, nel terreno è presente una
minore quantità di minerali e oligoelementi. Il nostro più importante organo di disintossicazione, il
fegato, necessita di minerali e oligoelementi. Se non forniamo al fegato questi elementi, estrae i
minerali dalla colonna vertebrale, motivo per cui ci sono così tanti casi di ernia del disco. E, alla fine,
smette di funzionare correttamente e il corpo viene avvelenato, oppure comincia ad attingere alle
cosiddette malattie come meccanismi secondari di disintossicazione. L'avvento dei fertilizzanti
sintetici è iniziato dopo la seconda guerra mondiale, in gran parte perché le fabbriche di munizioni
stavano cercando nuovi clienti per la chimica dei fosfati.

Salare eccessivamente. Il valore del sale nei tempi antichi era superato solamente dall'oro. Senza sale,
non c'era vita nel interno dei grandi continenti. Il sale marino contiene tutti gli 83 oligoelementi
necessari per il corpo, proprio nella concentrazione in cui questi elementi si trovano anche nel corpo
stesso. Come tale, questa composizione minerale non è cambiata dall'epoca in cui sorsero i primi
35
anfibi dal mare. Il sale raffinato viene privato di tutti questi oligoelementi, viene ridotto a Na Cl, nel
caso peggiore vengono aggiunti veleni a base di fluoro e iodio. In altre parole, questi composti di
fluoro e iodio non possono e non saranno metabolizzati dal nostro corpo.

L'effetto risultante è la demineralizzazione del nostro corpo. Non appena demineralizziamo in questo
modo, il corpo chiede nuovamente sale. Ne utilizziamo in media 20 grammi al giorno nell'ovest. Il
Na Cl puro risulta quindi in eccesso. Il corpo però può smaltire solamente fino a 8 grammi di Na Cl
al giorno, il resto lo deposita in articolazioni, arterie e grasso dei tessuti.

Le tossine vengono rilasciate da processi infiammatori, e quando questo diventa un caso perso, i
veleni vengono incapsulati. Le cellule che trasportano la più grande carica di veleno avviano uno
speciale programma biologico. Questo è ciò che chiamiamo cancro. Il dolore attira la nostra
attenzione ed è una condizione fondamentale per qualsiasi processo di guarigione. Storicamente, noi
però attraverso la medicina moderna cosa facciamo? Chirurgia, cucire tutto insieme per mettersi in
forma e combattere con l'intenzione di sopprimere il dolore o altri sintomi.
Questo è un approccio errato perché così facendo si sopprimono i processi di guarigione e di auto-
purificazione, e si aggiungono ulteriori inquinanti sotto forma di farmaci. Questa critica è diretta a
vaccinazioni, antibiotici, chemio e radioterapia, nonché antidolorifici e antipiretici.

Monsanto & Co. Proprio come la farmacia danneggia le persone, l'agricoltura moderna danneggia la
qualità del cibo. Con pesticidi, fungicidi ed erbicidi, distruggiamo il capacità di autoregolamentazione
della natura e aggiungiamo veleni al sistema, proprio come nella medicina umana. Perché i nostri
cadaveri hanno smesso di decomporsi? (…) Negli anni '80, la durata di sepoltura in una tomba è stata
estesa da 25 a 40 anni. I nostri corpi non marciscono più. L'uso di conservanti è fatale in due modi:
attraverso il avvelenamento diretto che disturba la nostra flora intestinale e il resto del microbioma,
ma anche perché la dieta tradizionale delle verdure fermentate è scomparsa. (…)
Abbiamo creato un ambiente di vita dove otteniamo solo circa 1/10 delle sostanze vitali necessarie.
Allo stesso tempo, riceviamo una molteplicità di veleni tollerabili. Gli effetti aumentano perché senza
nutrienti il fegato non può disintossicarsi.

Potremmo considerare tutto questo come una catena di sfortunate coincidenze, se non fosse per il
simbolo della farmacia, il caduceo avvolto dai serpenti, e se le università e la politica non fossero
nelle mani dei maghi neri (tutti i presidenti e decani d'Europa sono massoni, al servizio di Jahbulon
il Dio-Ragno).

Come nei culti oscuri nei tempi antichi, che hanno abbattuto le foreste di querce, che hanno
trasformato l'umanità in carnivori attraverso i sacrifici del sangue e del fuoco o proibivano di fare il
bagno in acque curative alcaline. Per essere una coincidenza, queste mosse sono troppo precisamente
sintonizzate rispetto a ciò che oggi conosciamo come transumanesimo. (…)

Questi concetti potrebbero essere facilmente riconoscibili tramite un’analisi ambientale, medica o
una ricerca veterinaria. Tutti e tre i concetti sono oggi già in uso su tutto il nostro pianeta.
Prima di descrivere questi concetti, forse dovrei riassumere brevemente cosa sia il transumanesimo.
Ci sono molte definizioni che circolano in rete, qui una tipica che include i suoi aspetti più importanti:
Il transumanesimo è una "corrente filosofica che si dedica alla trasformazione dell'uomo attraverso ausili tecnici
impiantati direttamente nel corpo. L'obiettivo è una persona più efficiente, intelligente, cioè: migliore.
Il transumanesimo è impegnato nell'idea di illuminazione e si occupa di alcune ricerche controverse in ingegneria
genetica, nanotecnologia e intelligenza artificiale."
Dr. Christian Weilmeier, Filosofo

36
Una definizione più ampia: il transumanesimo è la modificazione biochimica, nanotecnologica e
genetica della specie umana, che mira a liberare l'umanità dalla coscienza collettiva planetaria e
sostituirla funzionalmente con l’IA centralizzata. In questo quadro si crea un "io" artificiale, che
percepisce come propria volontà il controllo mentale dell'individuo e del collettivo da parte di questa
IA. Le interfacce proposte tra uomo e intelligenza artificiale sono le famiglie di biofotoni (all'inizio
dall'occupazione attraverso i demoni, oggi anche come controllo radio diretto attraverso punti
quantici), il sistema nervoso centrale attraverso gli elementi piezoelettrici (neuronali nanobot) e la
genetica (RNA sintetico).

1. La famiglia del biofotone

Il concetto è diventato evidente dalla diffusione della malattia di Morgellon. È una micosi con un
fungo modificato biotecnologicamente (per approfondire il tema vedi: http://www.aquarius-
technologies.de/download/D_Morgellons.pdf). Il fungo infetta sangue, muscoli, ossa, tessuto
connettivo senza produrre sintomi evidenti.
Diventa evidente in particolare solo negli esseri umani con un sistema immunitario compromesso, in
forma di crescita eccessiva di micelio rosso e blu nella pelle o come corpo fruttifero sotto la pelle, nel
sistema linfatico e nel tratto gastrointestinale. Il fungo nel tratto gastrointestinale è stato a lungo
diagnosticato erroneamente dagli stessi pazienti come parassiti intestinali. Nella maggior parte dei
casi, un'infezione visibile da Morgellon è basata su iperacidità e avvelenamento da metalli pesanti.
Le malattie preesistenti risultanti comuni sono KPU, candidosi di C. Albicans e malattia di Lyme. Le
sue cause sono un disturbo persistente all'interno del microbioma da parte di antibiotici o ormoni.
Il fungo è biotecnologico in quanto tale:
1. è progettato in modo che il micelio si indurisce dopo la morte. (…). Queste forme possono essere
sciolte con l'ingestione di olio di ricino.
2. Le fibre cave vive e morte accumulano punti quantici per formare "antenne fotoniche al plasma",
(in parole povere, le parti della macchina sono piene di coloranti che si illuminano al comando radio)
e che sono ...
3. ... portatori di un cluster genetico secondario, implementato da Agrobacterium tumefaciens nel
fungo. Questa genetica utilizza giunzioni a T per unificare aspetti di varie specie, inclusi umani,
moscerini della frutta e altri insettoidi e / o geni aracnoidi, che portano l'aspetto della consapevolezza
dello sciame. I corpi fruttiferi riproducono geneticamente l'ipotetica forma embrionale di queste
specie miste, mentre allo stesso tempo si sviluppano entità vitali lungo queste genetiche secondarie
che hanno la capacità di disaccoppiarsi dal tessuto fungino e quindi di occupare il DNA umano
grappoli, cioè parti del corpo. Nella percezione extrasensoriale, queste entità appaiono come ragni.
Nella mitologia, conosciamo questi tipi di entità come demoni. Nel contesto del transumanesimo il
termine corretto è "insetti cooptati". In parole povere, i funghi sono geni estranei dai bacilli, che poi
costringe il fungo a crescere pseudo corpi, che rilascia i demoni quando muori. Il sistema interagisce
in tre modi con il corpo di luce umano o con il nucleo familiare di biofotoni (mentale o corpo
emotivo):
• Attraverso l'occupazione demoniaca,
• Applicando segnali radio tramite i punti quantici accumulati nelle fibre cave, che trasformano i
segnali a microonde esterni nel corpo in singole emissioni di fotoni nel campo visibile (conversione
verso l'alto) e viceversa,
• Attraverso la lettura di biofotoni e la loro conversione in microonde tecnicamente leggibili
(conversione verso il basso).

La lettura in entrata e in uscita insieme rende possibile la scansione, l'archiviazione e la riproduzione


di esperienze complesse come farebbe con un registratore in uno (o tutti) gli altri corpi. I punti quantici
sono dispersi nell'aria ed entrano nel corpo attraverso la catena alimentare.
37
Se l'ospite si separa dagli insetti cooptati, i demoni si difendono e appaiono come un'occupazione
demoniaca percepita, ma in alternativa, possono anche essere assimilati dall'identificazione e
quindi diventare parte della personalità.

2. Sistema nervoso centrale

La seconda tecnologia transumanista è diventata evidente con l’epidemia del morbo della mucca
pazza, scoppiata in Gran Bretagna nel 1985 (http://www.aquarius-
technologies.de/download/D_CreutzfeldtJakob.pdf). Anche qui una serie di fattori indipendenti si
uniscono: un dato carico di metalli pesanti, essenzialmente attraverso il mercurio, che dissolve la
tubulina e quindi espone i tratti nervosi all'interno dei nervi; una carenza sistemica di rame indotto da
organofosfati, ad esempio da Phosmet (insetticida che era somministrato in modo obbligatorio a tutti
i bovini nel 1985 nel Regno Unito, così come la presenza di bario biodisponibile, lo stronzio e i
nanocristalli piezoelettrici (Ba, Sr x ) TiO3) . Questi ultimi derivano dalla produzione dei plasmi
particellari della tecnologia dello scudo missilistico, con cui la NATO protegge L'Europa dagli
attacchi missilistici russi. Nel corso della malattia, il prione delle proteine del rame dissolve i
collegamenti della catena nervosa a causa della carenza sistemica di rame. (…) Nella ricerca
transumanistica, il concetto è chiamato "nanobot neuronali". Nel contesto transumanistico generale,
i cristalli piezo hanno anche funzione della fonte di energia integrata, poiché convertono gli infrarossi
dal calore corporeo nell'intervallo visibile, cioè alla lunghezza d'onda del corpo di luce del biofotone.
Per questa capacità fisica, i cristalli sono drogati con europio. (si potrebbe dire: il corpo è così
avvelenato e malnutrito che i nervi originali si dissolvono e crescono al loro posto dei nervi
artificiali accessibili e controllabili via radio.) (41) (…)

3. Genetica

Per quanto riguarda la genetica umana diretta, non ci sono anomalie nel campo medico o campo
veterinario. Qui c'è solo una testimonianza anonima del presunto direttore tecnico del presunto
laboratorio di sviluppo dell'AIT in Austria che, poco prima della sua morte, fu afflitto dal rimorso, e
aveva reso pubblico il programma in cui aveva lavorato. Il nome in codice usato dai servizi segreti
sarebbe "Project raven new". La documentazione contiene una serie di dati che possono essere
verificati e, per quanto riguarda questa revisione, il documento sembra autentico.
L'ex direttore tecnico parla del fatto che dal 2003 è stato spruzzato in Europa attraverso gli aerei
dell'RNA sintetico legato a lipopeptidi, il termine tecnico usato nel suo laboratorio era "malattia
trasmessa dall'aria". Questo RNA si comporterebbe come un retrovirus, cioè si annida nel genoma
umano e vi riposa passivamente. Da lì, se necessario, questo RNA può essere attivato da
radiocomando a distanza nel campo delle microonde, e ha funzioni psicotroniche, e causa malattie
croniche o letali. Questo consente l'eliminazione di dissidenti nel medio termine, ma crea anche dei
meccanismi direttamente mortali scaricando acido cianidrico per la guerra acuta. I codici radio
consistono in sequenze sinusoidali di 8 volte 50ms, nell'intervallo tra 5 e 11 GHz, una frequenza
banda usata dai militari.

L'esatta modalità di funzionamento a livello di campo è sconosciuta, ma alcuni dettagli dalla


descrizione del programma di ricerca indica che il cluster di virus già presente nell'aria ha la capacità
di trasportare ed elaborare l'intelligenza artificiale. Non è chiaro in che misura questa tecnologia
sia effettivamente controllata da mani umane. Oppure, se deve essere diviso in un file backend e un
frontend, con il frontend che serve interessi militari e di intelligence, mentre il backend è controllato
da una specie non umana o da qualcuno installato su questo pianeta controllato dall'intelligenza

38
artificiale. In ogni caso, un tale sistema avrebbe il potenziale di trasformare qualsiasi essere
umano in un biorobot, o di eliminarlo in caso di suo mancato funzionamento.
La cosa più importante da sapere su tutte queste tecnologie è che sono puramente binarie, cioè
possono interagire con pensieri e istinti, ma non con i campi trinari che dovrebbero
costituiscono la maggior parte del nostro essere. Questo è il motivo per cui i transumanisti, e nella
loro prima forma i maghi neri, lavorano con il controllo mentale e la magia sessuale, l'istinto più forte.
Ecco perché la cultura mira a ipnotizzare l'intelligenza, sopprimere i sentimenti e a confonderci con
la sessualizzazione precoce.

È dunque sufficiente rimettersi sull’unica e vera essenza trinaria così da escludere attacchi all'essenza
binaria subordinata.
Ti ho descritto come questo può funzionare in dettaglio. Sta a te integrare questa conoscenza nella
tua vita. Invece di un esercizio pratico, vorrei condividere con voi ciò che ci è venuto in mente per
risolvere queste cose, che si risolvono attraverso una semplice eliminazione della causa.

Il primo rimedio è nato dalla mia reazione al primo contatto con il meteorite Black Goo. Non avevo
la forza interiore per sfuggire alla sua influenza e rimasi con gli istinti alterati, un cuore freddo ed
estremamente irritabile. L'unica idea che mi è venuta in mente per risolvere questo stato era il
principio dell'omeopatia, cioè lasciando che il simile curasse il simile. In Africa si dice che se ti morde
un serpente, non importa quante volte ti morda, l'importante è afferrare il maledetto serpente e portarlo
all'ospedale in modo che i dottori possano scegliere l'antidoto giusto.
Così ho fatto con questo pezzo del meteorite. Guidato dal mio naturopata e specialista in radionica,
Ekkehard Sirian Scheller, abbiamo realizzato dei globuli con la firma di questa pasta nera.
L'idea ha funzionato, il groviglio del mio corpo con la pietra si è dissolto, e quando la testa è stata
liberata, è successo qualcosa che mai mi sarei aspettato: Madre Terra si è tuffata dentro di me. Era
come se l'anima di una balena nera saltasse fuori dalla terra attraverso di me. Questa è stata la mia
prima comunicazione con lei, nient'altro che una rapida riunione. Nel frattempo ci siamo raffinati con
la terza generazione di questi globuli con la società www.biopure.eu. Abbiamo diverse testimonianze,
e le esperienze rispecchiano ciò che ogni individuo ha bisogno di elaborare prima di tornare a una
connessione con la nostra coscienza planetaria. Trovi le esperienze nel forum del sito
www.timeloopsolution.de.
Il secondo espediente era cercare di generalizzare la conoscenza che avevamo acquisito studiando
la malattia di Morgellon. Ekkehard Sirian Scheller aveva trattato molte persone con Morgellons, e
c'era un denominatore comune in tutte le storie: Cryptopyroluria, infezione da Candida, malattia di
Lyme. La speranza era di sviluppare qualcosa, che avrebbe affrontato il disturbo tipico dell'ambiente
extracellulare, cioè il sangue, la linfa e il fegato.
Speravamo che dissimulare questa tecnologia transumanista negli esseri umani riducesse anche il
rischio di una grave infezione da Morgellon. Il risultato di questo lavoro è disponibile oggi come
Super Zeolith su biopure.eu. Nel frattempo, l'UE ha dichiarato che la zeolite è una medicina, il nostro
piccolo provvedimento profilattico è caduto nell’illegalità, quindi viene distribuito solo per
"armonizzare l’aria dell’ambiente".

Il terzo e il quarto espediente sono nati dall’idea di offrire alle persone un’alternativa agli antibiotici
e ai vaccini. Attraverso delle sincronicità, ci ha aiutato a creare dei globuli di pasta bianca Petrolatum
da Modena, che aveva guarito la peste nel medioevo con una combinazione di sangue dell’albero del
drago e artemisia; un immunostimolante che è stato utile in casi disperati di germi ospedalieri
resistenti.

L'esercito ucraino è stato altrettanto utile, in quanto abbatté il 17 luglio 2014 il Boeing 777 MH 370
malese. Test sui corpi delle vittime segnalarono delle armi biologiche americane a bordo dell’aereo
(influenza spagnola). Per frenare una possibile epidemia, abbiamo sviluppato un rimedio
39
antinfluenzale, che pone l'accento sulla prevenzione secondaria delle infezioni quali l’influenza
spagnola.

Il rimedio non è mai stato utilizzato dall’Ucraina, ma biopure.eu ha lanciato una versione “civile” in
versione spray. Si chiama eXFluenza, non cura l'influenza, cioè non arresta il meccanismo di
disintossicazione, ma riduce la tosse irritante tanto da eliminare dolori e quindi non c'è da temere
infezioni secondarie. Poi l'influenza può fare quello che serve, vale a dire disintossicare il corpo
attraverso le mucose.
Normalmente non voglio sviluppare farmaci perché preferirei lasciare che la natura faccia il suo
corso, ma considerando il danno che i vaccini e gli antibiotici lasciano, sembrava ragionevole fornire
un'alternativa.
Dopo aver visto come la super zeolite ha influenzato il fegato, il sangue e la linfa, l'idea sviluppata è
di coprire l'intera medicina ambientale con una serie di integratori dietetici. Questi contengono
simultaneamente le informazioni radioniche per ripristinare il suo stato originale.
La medicina ambientale si concentra su quattro diversi ambienti biochimici del corpo umano:
- l'ambiente intestinale (all'interno del tratto gastrointestinale)
- l'ambiente extracellulare (sangue e linfa)
- l'ambiente interstiziale (fluido del tessuto connettivo)
- l'ambiente intracellulare (muscoli, tessuto nervoso e cervello)

Ciascuno di questi ambienti biochimici ha una serie di malattie che aiutano a bilanciarlo di nuovo e
per realizzare un sano status quo biochimico. Un raffreddore, ad esempio, estrae residui di ormoni
dello stress. Se questo sistema di auto-organizzazione fallisce, l'ordine si inclina in modalità malsana,
che a sua volta può essere auto-stabilizzante. Questo schema di ordini autosufficienti è quindi
metastabili è tipico dei sistemi auto organizzati (non lineari). Questo potrebbe essere uno stimolo utile
per la medicina convenzionale, in quanto non pensa quasi mai all’autoregolamentazione dei sistemi.
I disturbi stabilizzati possono verificarsi in tutti gli ambienti. Fondamentalmente sono programmi di
emergenza che assicurano che gli organi interrompano la loro funzione di immagazzinare
temporaneamente le tossine esistenti tramite incapsulamento. Se ciò accade nel fegato, ad esempio,
gli altri ambienti soffrono. In tal caso, il compito della disintossicazione sarebbe affidato ad altri
organi come i reni, la pelle o le mucose.
Per conoscere questi quattro ambienti fondamentali, seguiamo il percorso dei nutrienti del corpo per
scoprire cosa può andare storto a un dato livello.

Esistono tre principali meccanismi dannosi che possono influenzare l'ambiente intestinale:

- L'intestino funziona come una garza, ed è progettato per far entrare solo acqua e nutrienti
completamente digeriti. Ad ogni pasto, la qualità del glutine nel grano, segale e orzo produce
microfessure nella parete intestinale, creando macromolecole che passano attraverso la parete
intestinale ed entrano nella circolazione sanguigna. In particolare, l'alfagliadina, dalla
lunghezza di 33 macromolecole amminoacide, attiva il sistema immunitario adattativo perchè
considera questa molecola un’estranea. Il problema è che questa molecola ha un'elevata
somiglianza con quella delle proteine, il che significa che fintanto è presente questa
macromolecola (alphagliadine) il corpo continua ad attaccare anche le proprie cellule,
principalmente nella tiroide e nel pancreas, ma anche nel cervello. Se la dieta prevede
quotidianamente glutine, ad un certo punto viene superato il limite e si verifica un'intolleranza
e quindi anche un singolo pasto contenente glutine è sufficiente per causare una completa
risposta del sistema immunitario contro le cellule del corpo per i successivi 3-6 mesi. Questo
meccanismo, e meccanismi simili con altre macromolecole, sono stati riconosciuti come la
causa di una serie di malattie autoimmuni (42). Un importante fattore irritante è anche il
latte e i prodotti del latte prodotti di vacche, soprattutto nel latte omogeneizzato.
40
- L'ambiente intestinale può soffrire di tossine come il glifosato (43) e pesanti metalli dalla
catena alimentare, così come le tossine, che vengono restituite all'intestino attraverso il fegato.
In risposta a un ambiente avvelenato, le pareti intestinali hanno la capacità di formare uno
strato di muco, che impedisce principalmente l'assorbimento di questi veleni. Questi veleni
vengono assorbiti in attesa che il muco tossico si scarichi non appena cessa l’avvelenamento.
Se questa condizione non viene mai raggiunta, nell’intestino si forma questo film mucoso,
chiamato anche biofilm in modo cronico, che ha come effetto collaterale quello di inibire
permanentemente l'assorbimento dei nutrienti. Inoltre, la composizione di microbi
intestinali possono essere modificati; il glifosato, ad esempio, uccide tutti i probiotici
coliformi, lasciando in vita solo una forma patogena. All'interno del biofilm, questo sposta gli
equilibri e si stabilizza.

- Come ulteriore effetto collaterale, i metalli pesanti concentrati nell'intestino trasformano il


contenuto intestinale in un sistema di antenna in grado di attirare in particolare
radiazioni microonde e assorbirle in profondità nel corpo. Questa radiazione (44) è in
grado di disturbare il legame idrogeno alla fine della molecola di colina, che è responsabile
del trasporto dei nutrienti attraverso la parete intestinale. Questo mal funzionamento nel corpo
non solo causa la mancanza di sostanze nutritive, ma anche della molecola colina stessa, che
è fondamentale per la disintossicazione e il trasporto dei neurotrasmettitori che mantengono
in funzione il sistema nervoso. In particolare, in caso di carenza di zinco e magnesio, il fegato
non può funzionare correttamente, portando a un altro circolo vizioso che rafforza e sostiene
questo stato di disordine cronico.

L'ambiente extracellulare comprende il sistema sanguigno e linfatico, con il fegato quale organo in
cui entrambi i fluidi si incontrano e viene regolata la loro biochimica. Uno squilibrio cronico del
sistema extracellulare si basa su un circolo vizioso di forme patogene di Candida, che nidificano
all'interno dei globuli rossi. In questo modo vengono prodotte sostanze messaggere che provocano
nel fegato un arresto del flusso linfatico (45). Non appena il fegato diventa inattivo, l'ambiente
extracellulare si acidifica e si accumulano metalli pesanti: una condizione che la Candida patogena
ama e prospera. Il malfunzionamento del fegato attiva i sistemi di disintossicazione secondari del
corpo, provocando raffreddore da fieno, asma ed eczema. La candida produce tossine fungine che si
accumulano nel corpo e alla fine vengono estratti dal virus dell'herpes.

Le tossine che il corpo non può espellere si accumulano anche nei fluidi del tessuto interstiziale.
Anche in questo caso, il carico di metalli pesanti causa campi elettromagnetici che penetrano in
profondità nel tessuto, che può aumentare il tasso di riproduzione delle spirochete (leucorrea) (in
tedesco: Spirochäten (Borreliose), il cui habitat è nel tessuto interstiziale che consumano magnesio e
aumentano il carico tossico nel tessuto.

42 OBrian, Tom: Glutine Thyroid Autoimmune Connection, The 2016 Thyroid Connection Summit, 24th - 30th Oct 2016, giorno 3-4. Online
il 23 novembre 2017 su https://www.youtube.com/watch?v=sOdt0iipK5U&ab_channel=IndigoEyes
43 composto attivo in Roundup, l'erbicida più utilizzato al mondo prodotto dalla Monsanto, utilizzato obbligatoriamente nella coltivazione di
OGM.
44 Le molecole spesso si comportano come le molle, cioè hanno una frequenza di risonanza dove possono vibrare e assorbire energia.
Come nel mondo della meccanica, questo può portare a disastri di risonanza, che possono portare a una rottura del composto. L'assorbimento
delle onde dipende quindi dalla frequenza.

41
L'ambiente intracellulare diventa quindi il prossimo sistema infiltrato dalle tossine. L'intracellulare
ha un alto ordine molecolare, che si accumula dal DNA, attraverso l'RNA, alle proteine che sono
prodotte dall'RNA, e da lì, nella struttura a grappolo di acqua cellulare circostante. Nel suo stato sano,
quest'acqua mostra nel suo ordine una risoluzione che arriva fino alla singola molecola d'acqua. Il
risultato è plasma idrico cellulare che può passare da una struttura gel a una struttura liquida,
controllata dalle proteine (46).

Questo cosiddetto "quarto stato" dell'acqua può includere cristalli liquidi o mega ammassi simili a
condensati di Bose-Einstein (mega cluster) che coinvolgono fino a 1,2 milioni di singole molecole.
La principale causa di disturbo di queste nanomacchine biochimiche sono tossine, DNA e RNA
estranei nonchè, ancora una volta, radiazioni a microonde risonanti. Queste radiazioni disturbano
l'ordine della struttura a grappolo dell’acqua cellulare attraverso la soluzione e l’arbitraria
ricombinazione dei legami idrogeno e / o attraverso la distruzione delle proteine, attraverso gli effetti
termici sulle membrane.

La maggior parte degli studi sulla compatibilità dei segnali a microonde misura l'aumento della
temperatura dei tessuti, con la premessa che un aumento della temperatura di 2-3 gradi equivale a una
febbre locale e non è dannosa. Questa lettura ignora il fatto che si tratta di un aumento della
temperatura media. A seconda della frequenza, la conversione della radiazione in calore può avvenire
in diverse aree della cellula. A 2,45 GHz, è direttamente a livello della molecola d'acqua, poiché
l'acqua assorbe la frequenza. Questa è la frequenza wireless e smart meter più importante.

Oppure può avvenire attraverso le proteine su RNA e DNA in una gamma complessa di frequenze di
risonanza da kHz alla gamma THz (47). Questo riscaldamento che avviene prevalentemente a livello
della membrana cellulare o a livello di nucleo cellulare può far aumentare la temperatura localmente
di 2-3 gradi.

Il termine microbioma (48) è stato introdotto per descrivere la collaborazione di funghi, spirochete,
batteri, virus e retrovirus nel corpo umano. Portano tutti DNA e RNA e hanno anche la capacità di
comunicare con il DNA umano tramite biofotoni, così come hanno la capacità di influenzare l'ordine
nelle celle dal livello più alto possibile della gerarchia di auto-organizzazione. Questo è il significato
dell'espressione genica.

Il meccanismo con cui entrambi geni umani ed estranei esprimersi è regolato dalla metilazione. In
alcuni casi, esso In alcuni casi sembra che sia il grilletto che causa la moltiplicazione esplosiva dei
microbi per creare infiammazione come immunostimolante e / o per attivare i meccanismi della
disintossicazione, come per esempio con il virus herpes dove il compito è raccogliere ed espellere le
tossine fungine la pelle. Finora, questa è una reazione naturale dell'ambiente e una sfida biochimica.

Per racchiudere questo concetto in una semplice formula: l'avvelenamento è la causa della malattia.
Il virus o il batterio, che viene attivato, forma la malattia o i sintomi tramite l'espressione genica e in
un certo senso questo è vantaggioso per il sistema generale. (…).

45 Ekkehard Sirian Scheller: Candidalismus - Getarnte Systeme erkannt, Gefahr gebannt. Ursache unendlich vieler Krankheiten und eine
"infopathische" Lösung. 7a edizione. Jim Humble Verlag 2015. Solo in tedesco e spagnolo.
46 Pollack GH. Cellule, gel e motori della vita; un nuovo approccio unificante alla funzione cellulare, Ebner and Sons Publishers,
Washington, 2001. Vergleich auch http://www.i-sis.org.uk/TIOCW.php, in linea il 3.12.2016.
47 Irena Cosic , Drasko Cosic e Katarina Lazar: è possibile prevedere le risonanze elettromagnetiche nelle proteine, nel DNA e
RNA? EPJ Nonlinear Biomedical Physics 2015 3: 5 DOI: 10.1140 / epjnbp / s40366-015-0020-6

42
Tuttavia, esiste una nuova classe di retrovirus. Si sospetta che siano stati creati da contaminazione
atmosferica durante la produzione dei vaccini. C'è il sospetto che siano derivati da ceppi virali
originariamente provenienti da topi di laboratorio con immunodeficienza genetica che hanno
contaminato l'aria del laboratorio e poi infettato colture di cellule umane in cui sono mutate o
incrociate con virus umani. Dovrebbero essere diventati quelli che oggi vengono chiamati retrovirus
XMRV (49). Questi ceppi virali sono stati collegati alla sindrome da stanchezza cronica, autismo,
malattia di Lou Gehrig, resistente al trattamento della malattia di Lyme e morbo di Parkinson. Il tasso
di infezione nella popolazione americana è attorno al 6-8 %.

Il problema con questi nuovi patogeni è che possono essere attivati da un aumento dei livelli di tossine
nel corpo, che sembra un residuo di una risposta biologica significativa, ma, attraverso la loro storia
artificiale, questi virus non producono sintomi significativi e sarebbero adatti per aiutare l'organismo
ad affrontare il problema dell'avvelenamento.

Quindi producono esclusivamente dei sintomi distruttivi che si manifestano come malattie croniche
e spesso fatali. Il cancro, che segue anche questa patogenesi, è una delle malattie naturali. La malattia,
che può avere molteplici cause, potrebbe essere considerata a livello astratto, come la fase finale della
perdita di ordine a livello cellulare. Il cancro è anche associato con l'infezione di alcuni agenti
patogeni. E questi agenti patogeni hanno apparentemente il compito genetico / morfogenetico di
escludere celle singole passando dalla combustione aerobica alla fermentazione dall'ordine generale.
Normalmente, una tale cellula viene immediatamente distrutta dal sistema immunitario. Se questo
non accade o non avviene abbastanza velocemente, queste cellule stabiliscono il proprio ordine a
livello macroscopico, cioè crescono in un tumore. Un'indicazione che questo approccio potrebbe
essere interessante si trova nel fatto che i tumori possono far sì che il tessuto sano circostante accumuli
un afflusso di sangue per il tumore. Ovviamente, il tumore riesce a sovrascrivere la morfogenesi del
corpo con la propria morfogenesi, con l'obiettivo di soddisfare i propri bisogni. Sembra ragionevole
arginare la crescita del tumore riducendo il carico tossico nelle cellule per dare al sistema immunitario
la possibilità di recuperare, mentre la vera guarigione è raggiunta solo se i microbi che hanno
contrassegnato le cellule potrebbero essere eliminati, il che, quindi, porta alla trasmutazione inversa
nel tessuto sano.

In termini di nutrizione, si può riassumere dicendo che ci sono due nutrienti di base che, sebbene non
abbiano una funzione indipendente, ma sono importanti come materiale di partenza in molti processi
biochimici. Questi sono zolfo e vitamina C. Lo zolfo si trova in uova, aglio, zenzero, curcuma e
germogli di broccoli, e può essere assunto come integratore alimentare sotto forma di MSM e
ascorbato, e viene preso in dosi elevate a seconda della gravità del carico tossico. Esistono numerose
altre sostanze essenziali per la vitalità del sistema immunitario: zinco, selenio, magnesio, vitamina B,
vitamina E, vitamina K 2 e acidi grassi omega 3. Non ha molto senso qui esaminare da vicino la
biochimica. Questo elenco proviene dalla pratica e può essere derivato sia da sindromi da deficit, sia
da uno straordinario successo curativo con un'adeguata integrazione nutrizionale. Il più grande
possibile precursore del glutatione, che può ancora passare attraverso le pareti intestinali, come
menzionato sopra, è la N-acetil cisteina, che può essere prodotta mediante fermentazione naturale o
preso direttamente come integratore alimentare.

48 http://www.hmpdacc.org/
49 John
P. Thomas: Vaccini e retrovirus: un informatore rivela ciò che il governo sta nascondendo. Salute Notizie di impatto. Linea 25
novembre ° 2016: https://healthimpactnews.com/2015/vaccines-and-retroviruses-awhistleblower-rivela-cosa-il-governo-sta-nascondendo

43
Con questa conoscenza di base diventa possibile proporre un concetto basato sulla dieta per prevenire
malnutrizione e per prevenire malattie neurodegenerative e autoimmuni.

Al fine di elaborare un elenco di alimenti, ci concentriamo sugli alimenti che contengono elementi
mancanti nutrienti e alimenti noti per essere utili nella disintossicazione di determinate sostanze. Tutti
e due sono tratti dalla letteratura standard. Le considerazioni riguardano i più importanti percorsi
biochimici e inquinanti:

- Disintossicazione da organofosfati, glifosato e diossina (origano, timo e olio di limone)


- Apporto di zolfo di base per consentire una fermentazione vigorosa e la produzione di cisteina
(contenuto in uova, aglio, curcuma, zenzero, germogli di semi di broccoli o come alimento
integratore in MSM ), vitamina B ( lattuga di agnello, ostriche, brodo di pollo ) e (germogli
verdi, avocado, paprika ) necessari per la sintesi e il riciclaggio di glutatione.
- Fermenti naturali di proteine che forniscono GCmaf (con microrganismi efficaci (EM)
(direttamente da EMIKO, o prodotti trasformati EM come Manju) o in alternativa ceppo
batterico ancora più adatto alla medicina umana, (prodotti BRAVO)
- L'apporto di base delle vitamine più importanti, Mg, Zn, Se e Omega-3 (noci, noci, oli,
curcuma, pepe di cayenna, pepe, olio di palma)
- Una dieta a tutti gli effetti è anche un catalizzatore per la disintossicazione allo stesso tempo,
è importante per proteggere le ossa e le articolazioni con glucosamina solfato e / o condroitina,
altrimenti potrebbero essere sacrificati per neutralizzare gli acidi dal corpo. Queste sostanze
sono presenti nei frutti di mare (con conchiglie) o nella zuppa di ossa. Sale di Bullrich può
essere utilizzato per neutralizzare gli acidi, ma non è adatto per un uso continuo perché può
portare alla calcificazione.
- L'assunzione di glutine e latticini è controindicata perché non fa bene al sistema immunitario
adattativo essere stimolato dalle macromolecole.
- Lo zucchero raffinato è anche controindicato perché promuove la crescita della candida.

Dopo aver esaminato i livelli di nutrienti, è stato possibile ridurre il concetto a un piano dietetico di
base basato sul consumo continuo di verdure pre-fermentate con colture attive, così come l'assunzione
alternata di cibi piccanti con curcuma, pepe, pepe di Caienna, olio di Palma per mobilizzare le tossine
e un pesto con origano, timo, noci, noci del Brasile, pinoli, semi di lino e olio di avocado per favorire
la disintossicazione attraverso la pelle.

I prodotti fermentati possono essere facilmente prodotti in casa, con l'aiuto di microrganismi efficaci
o con colture BRAVO con l'aiuto del 2% di MSM come coadiuvante della fermentazione. L'MSM
fornisce quindi esattamente la quantità di zolfo che può essere convertito in complessi organici.
Ciò che spesso viene dimenticato, sebbene svolga un ruolo importante, è il bere a sufficienza una
quantità di acqua. È meglio iniziare con mezzo litro subito dopo essersi alzati la mattina. La struttura
a grappolo è decisiva qui. L'acqua del rubinetto è in uno stato di gigantesco ammasso tridimensionale.
Il corpo ha bisogno di tempo ed energia per dissolvere questi ammassi al fine di produrre acqua
cellulare di qualità. L'acqua di sorgente, invece, è costituita da catene di grappoli a catena corta che
si adattano in modo ottimale al corpo, fondamentali per la capacità di trasporto dell'acqua. 3 litri al
giorno sono una misura salutare.
Un altro metodo interessante è quello del medico bulgaro Prof. Hristo Mermerski. È giunto a
considerazioni simili, e consiglia di prendere un alimento fermentato da limoni (in parte con buccia)
miele, aglio, noce e nocciolo verde germogliato. Secondo vari rapporti, si dice che questo cibo aiuti
a curare cancro. (…)
Il tutto viene abbinato al lavoro di Tom O'Brian, che considera anche la dieta e la pulizia del colon
come ingredienti chiave per la prevenzione delle malattie legate allo stile di vita. Le sue
raccomandazioni derivano dallo studio delle malattie autoimmuni. Raccomanda una miscela di pre-
44
biotici, pro-biotici, soprattutto sotto forma di verdure fermentate (sottaceto con lattosio) con colture
attive, glutammina, curcuma, vitamina D. Durante la fase di riabilitazione intestinale è importante
l’uso di olio di fegato di merluzzo e colostro (esiste una forma quasi priva di caseina fornita da GS-
Immuno Restore) per la regolazione della chiusura meccanismi delle cellule che regolano
l'assorbimento dei nutrienti,. Ovviamente, O'Brian non considera la possibile formazione di un
biofilm. Tuttavia, il suo concetto è molto simile alla dieta presentato in questo testo. Gli unici
suggerimenti, che non sono stati pensati in precedenza, sono colostro e glutammina. Il colostro ha il
compito di attivare i geni, che sono fondamentali per la funzione intestinale. Questo può essere
particolarmente utile per i pazienti che non hanno ricevuto latte materno dopo la nascita. La
glutammina è un amminoacido, ed è importante in molte funzioni del corpo. La glutammina è
prodotta nel fegato dall'acido glutammico. Le fonti naturali sono carne, latticini, grano, avena e
verdure. Dovremmo tenerne conto quando, per altri ragioni, è indicata una dieta vegana. Può quindi
essere utile garantire un apporto giornaliero di avena e verdure per garantire l'apporto di glutammina
e proteine vegetali sufficienti; o prendere la glutammina come integratore alimentare.

Se osservata da vicino, la dieta qui proposta non è altro che la nostra dieta originale, ricca di erbe
amare, radici, semi oleosi e fermenti probiotici. Il cibo dovrebbe essere coltivato ed avere una qualità
biologica e dovrebbe essere evitato il consumo di carne, latticini, zucchero raffinato, caffè e alcol
evitato. Inoltre, la dieta dovrebbe essere il più possibile antiossidante (aglio 50 ) e alcalina ( tè verde,
broccoli).
Per completare il programma attorno a questa dieta base, prova Ty's Conscious Kitchen e i loro "piatti
elettrici e alcalini" (51)

C'è una differenza tra il bisogno di cibo e una dipendenza esistente da alcuni cibi. Zucchero, caffè e
alcol sono ufficialmente sostanze che creano dipendenza. Ma sappiamo anche che la carne crea
dipendenza, principalmente causata dal glutammato, che viene prodotto durante la tostatura e la
grigliatura ad alte temperature. A parte questo, c'è ancora un sano istinto che ci fa venire voglia di
mangiare carne prima di morire di fame. Con l'industria degli alimenti disponibili sul supermercato a
basso contenuto di nutrienti o priva di sostanze nutritive, il corpo non ha altra scelta che sviluppare
un bisogno di carne. Questo non è dovuto al bisogno di carne, ma perché la dieta vegetariana contiene
poche o nessuna sostanza nutritiva. Il rapporto nel contenuto di nutrienti tra il cibo prodotto
industrialmente e la qualità biologica oggi è in media 1:10 (52). Una volta che il cibo ingerito è ricco
di sostanze nutritive, la fame di carne scompare da sola per la maggior parte delle persone. Finora
ecco un riassunto delle conoscenze mediche che compongono l'ambiente medicina, così come i miei
pensieri su una dieta sana.

Per rimediare a un danno fatto in origine, che persiste anche quando la causa del disallineamento è
stata eliminata, mancano dei mezzi per la rimozione dei metalli pesanti dall'intestino, nonché per la
guarigione dell'ambiente interstiziale, e dell'ambiente intracellulare.
QuinteX è un agente a base di acido umico per l’estrazione di metalli pesanti. È stato sviluppato per
la riabilitazione dell'intestino. Combina con successo il concetto di Humet-R con la radionica della
terapia a 3 pilastri di Scheller. Humet-R è uno strumento ungherese bandito dal mercato europeo.
QuinteX usa lo stesso concetto tranne per il fatto che utilizza ingredienti naturali né radionici. (…)

50 L' agliocontiene un elenco di tossine ed è quindi discusso in modo controverso. Tuttavia, il problema può essere evitato se
viene schiacciato prima della cottura o del consumo e lasciato ossidare all'aria per 3-5 minuti.
51 http://www.tysconsciouskitchen.com/

45
Per l’ambiente intracellulare abbiamo sviluppato juVenilum, appositamente progettato per ricostruire
i nanobot neuronali responsabili delle malattie dell'età degenerativa. Ha come base Manju, un
fermento EM di alghe verdi e papaia verde. La radionica è appositamente progettata per invertire le
tecnologie transumanistiche. Per quanto riguarda l’ambiente intestiziale, ovvero nell'area dei fluidi
del tessuto connettivo, abbiamo concluso che è sufficiente bere molta acqua viva, quindi io
consiglierei semplicemente il più noto attivatore d'acqua: il sistema si chiama Pleroma ed è
disponibile in Germania www.its-wasser.de. (…)

In un corpo sano vive una mente sana. Mentre percorri questo sentiero, purificando il tuo tempio,
raggiungerai presto uno stato energetico che colpisce in modo spiacevole il lato oscuro. Questo non
piace al lato oscuro e potrebbe iniziare a molestarti e cercare di tirarti giù energicamente.
Il campo protetto è gratuito, è l'ultimo esercizio pratico che puoi fare per aumentare l'amore su questo
pianeta.

52 http://www.gesundheitlicheaufklaerung.de/obst-gemuese-verlieren-a-naehrstoffen

46
CAMPO DI FORZA PROTETTIVO

A causa del crescente numero di attacchi da parte delle forze oscure, i miei antenati mi diedero le
istruzioni per un campo protettivo energetico. Questo è un regalo così meraviglioso che dovrebbe
essere diffuso.
Questo campo protettivo si è dimostrato efficace nel corso di migliaia di anni, è stato ripetutamente
testato negli ultimi anni ed è stato adattato e perfezionato rispetto a ciò che viviamo in questi tempi.
Ha già salvato la mia vita diverse volte. Viene semplicemente usato una delle nostre inviolabili,
inevitabili leggi della natura: "Tutto ciò che mando mi tornerà in qualsiasi modo, in qualsiasi
percorso o in qualsiasi altra forma."

Attraverso il campo protettivo ciò che "in ogni modo, qualsiasi percorso" viene annullato, la legge
della natura interviene IMMEDIATAMENTE e trasforma in amore, pace e guarigione.
Il campo protettivo viene creato con delle affermazioni attraverso la visualizzazione. La fonte della
forza usata dall’aggressore in modo dannoso viene immediatamente trasmutata in amore,
compassione e guarigione!
Inoltre, come puoi leggere nella prima affermazione, questo campo protettivo porta anche guarigione
in noi. Quindi, con la tua protezione pacifica 24 ore su 24, 7 giorni su 7, puoi diffondere amore,
compassione e guarigione sul nostro pianeta e aiutare ad aumentare la pace! ☺

Istruzioni per la costruzione del campo di forza protetto:

Mettiti in un ambiente tranquillo e in atteggiamento di preghiera e chiedi ai tuoi spiriti aiutanti e


compassionevoli, agli angeli o agli esseri di luce (a dipendenza di ciò in cui credi) di proteggerti e
supportarti con la loro presenza.

Il campo protettivo è sferico e completamente dorato e viene visualizzato a una distanza di circa 2-3
metri intorno a te. È un campo geometricamente uniforme e chiuso, simile a una sfera dorata e
flessibile, come se fosse una membrana gommosa. La flessibilità è importante sia per resistere a
possibili attacchi, sia per prevenire danni da movimento.
Disegna questo campo protettivo con un movimento di entrambe le braccia e le mani in alto intorno
a te. Le braccia si muovono dall'alto verso il basso o viceversa (a seconda del tuo sentire), in cerchio
fino a quando non è tutto chiuso (su o giù). Mentre le braccia lavorano in cerchio, visualizza una
sfera 3D e ripeti la costruzione nei 4 punti cardinale, finché la sfera / protezione non è completa e
stabile nella tua immaginazione. Alla fine riempi la sfera di colore dorato. Ruota anche fisicamente
in senso orario 4 volte nelle rispettive direzioni fino a tornare nella posizione di partenza. Inoltre,
l'efficacia del campo di forza è molto più forte se hai stampato le tue affermazioni durante la
costruzione nel campo visivo.

Dalla posizione di partenza, mentre disegni il primo cerchio, pronuncia ad alta voce, o mentalmente,
la seguente affermazione e in ogni ulteriore direzione (4). Puoi includere il nome dei tuoi familiari,
coinquilino, ecc .: "Qualsiasi attacco, manipolazione, energia dannosa o egoistica, assalto o
spionaggio contro questo campo di forza, sia all’esterno che all’interno del campo di forza,
contro i miei cari (Elenca figli, marito, amico ecc. per nome) o me torna immediatamente alla sua
origine senza risultato e trasmuta la sua fonte in amore, compassione e guarigione!"

Per finire, crea una seconda sfera e posizionala attorno alla prima, visualizzando la parte esterna a
specchio. Crea questa sfera distante 1-3 cm dalla prima, visualizzando con le braccia ma questa volta
contemporaneamente in tutti e quattro i punti cardinali.
Mentre crei la specchiatura della sfera (verso l’esterno) inserisci all’interno dello spazio tra le due
sfere la seguente affermazione:
47
"Tutto ciò che è all'interno del campo di forza e tutto ciò che è in esso (pensieri, parole, fatti,
ciò che sento, ciò che vedo, che annuso, che assaggio) è intuitivamente completamente slegato e
assolutamente invisibile, inudibile, impercettibile e mimetizzato per l’oscurità. Tutto ciò che è
innaturale, ossia le radiazioni dannose create artificialmente e le frequenze, sono
completamente disaccoppiate e neutralizzate. Qualunque energia all’interno del campo di forza
è completamente armonizzata e pacificamente equilibrata”

La seconda sfera ruota in continuo mutamento, incalcolabile, in tempi diversi e in direzioni diverse
attorno a un centro immaginario. Una volta che la seconda sfera è creata, visualizzare la rotazione
della stessa spingendola semplicemente con la mano. E per finire, allunga entrambe le braccia di lato
con i palmi rivolti verso l’esterno e visualizza un’espansione del campo di forza a tutto l’appartamento
(o all’intera casa). Ringrazia i tuoi aiutanti per la loro presenza e per la loro protezione.

C’è uno spazio fra la prima e la seconda sfera creata. La rotazione della sfera esterna interessa solo
l’esterno e provoca un estremo rafforzamento della protezione. Con la creazione di questa sfera, i due
campi disegnati separatamente si combinano e formano un’unità di campo di energia che ti protegge.
Nonostante le diverse funzioni protettive, le affermazioni hanno un effetto complessivamente che
tengono il malevolo fuori e lontano da te. Per una protezione 24 ore su 24, il campo protetto deve
essere consolidato almeno ogni 12 ore, ripetendo l'intero rituale almeno ogni 12 ore.

È importante completare nuovamente qualsiasi ulteriore consolidamento del campo protetto e di


nuovo a una distanza di 2 o 3 metri intorno a te e infine esteso alla dimensione richiesta. Così si
costruisce all'interno del campo protettivo ancora esistente il consolidamento di esso, per cui qualsiasi
energia maligna viene tenuta lontano e all'esterno.

Durante l'intero rituale, è importante prestare attenzione anche ai tuoi sentimenti, inserendo all'interno
del campo protettivo l’informazione che tutti gli esseri viventi si trovano in uno spazio di amore,
sicurezza, protezione e pace! L'unico fattore decisivo è la tua buona intenzione, e quindi puoi star
certo che la sfera adempirà il suo scopo con te!

Poiché il campo protettivo è attivo per 12 ore è importante effettuare il rituale due volte al giorno, il
che richiede circa 2 x 2 minuti.

48