Sei sulla pagina 1di 3

TUTELE

Il sostegno
studiato su misura
Nominare un amministratore di sostegno non significa togliere autonomia
alle persone che non sono più in grado di provvedere a sé stesse,
ma al contrario serve a proteggerle e a tutelarle. Ecco come.
di Beba Minna

P
erché fare da soli se si può
essere aiutati? E soprattutto se a
sostenerci è un nostro caro? Così si
potrebbe riassumere la logica della
legge che dal 2004 ha introdotto in Italia
la figura dell'amministratore di sostegno,
in genere un familiare che assiste i bisogni
di una persona non più autosufficiente
quando è in difficoltà per motivi di salute.
Se c'è una rete familiare adeguata,
insomma se la persona fragile può essere
aiutata da suoi cari, la legge indica proprio
in un parente il miglior candidato ad
assumere il ruolo di amministratore di
sostegno. Ci sono, infatti, compiti che
possono assolvere serenamente figli,
genitori o altri congiunti, per esempio se
si tratta di firmare il consenso informato
per indagini mediche, per un ricovero
in una struttura o per un intervento. In
teoria, potrebbe fare l'amministratore di
sostegno anche un amico di famiglia.
Quando, invece, c'è un patrimonio
immobiliare da gestire oppure aziende o
dossier titoli importanti, quindi quando
il carico e la responsabilità per il parente
iniziano a essere gravosi, può essere
utile l'aiuto esterno di un professionista
preparato, come un avvocato, un
commercialista o un notaio.

A chi serve
Non tutte le situazioni di fragilità
comportano la nomina automatica di
un amministratore di sostegno. Questa

22 InTasca 168 // settembre 2019 www.altroconsumo.it


TUTELE

INTERVISTA

Aiutare i più fragili


Cosa significa essere un legale esperto
di amministrazione di sostegno?
«Mi occupo di valutare dal punto di vista
IL PRINCIPIO giuridico le scelte che l'amministratore di
sostegno si trova ad affrontare di volta in
FONDAMENTALE volta. Presentare istanze di autorizzazione
A CUI SI ISPIRA LA LEGGE al giudice tutelare e redigere il rendiconto
annuale, prendere contatti con le
È RISPETTARE banche o le finanziarie, relazionarsi
I DESIDERI E I BISOGNI con gli assistenti sociali e/o i medici
DEL BENEFICIARIO o altri professionisti per effettuare la
migliore scelta di vita ed economica per il
beneficiario. Dobbiamo sempre avere ben
presente lo spirito della legge: tutelare
le aspirazioni e la dignità della persona
figura serve a tutte le persone che si fragile: la persona come valore centrale».
trovano in gravi condizioni di salute
Quando può essere davvero utile?
psicofisica e che non possono provvedere
ai propri interessi, ma hanno bisogno «L'intervento dell'amministratore di Carla Granata
sostegno può essere utile in caso di legale esperta di amministrazione di sostegno.
di essere rappresentate per compiere
persone anziane senza una valida rete Da anni collabora con Altroconsumo.
"atti giuridicamente rilevanti", precisa
familiare alle spalle oppure anche a
la legge. Si tratta spesso di soggetti con dirimere questioni famigliari su cui non c'è
ritardo mentale o con gravi patologie accordo. Il giudice tutelare nomina una
psichiatriche, che impediscono la persona estranea alla famiglia proprio
gestione dei principali bisogni personali. per cercare di evitare questi conflitti e per nomina l'amministratore di sostegno,
Molto spesso anche di anziani, fragili o tutelare la persona fragile». nel decreto di nomina ne definisce
con forme di demenza. Difficile da gestire, dettagliatamente anche i poteri a seconda
in molti casi, al di là del patrimonio, è la Come si individua un amministratore delle circostanze, decide cosa può fare
gravità della condizione psicosociale della professionista? e cosa non può fare, ma anche cosa può
«Esiste un elenco di amministratori di fare il beneficiario da solo se ha ancora
persona fragile, come accade per i malati sostegno, in genere sono avvocati, un'autonomia sufficiente».
di Alzheimer o le persone disabili. ma anche commercialisti e notai con
Valeria Bellato, che vive in provincia di competenze in materia. Vengono Non si toglie autonomia a chi è fragile?
Milano, ha un fratello disabile. Dopo la scelti a turno per garantire sempre «No, per nulla, è diverso da altri strumenti di
morte improvvisa del padre, la madre è l'interesse della persona debole, che tutela, come l'interdizione, anzi: l'obiettivo
diventata amministratore di sostegno del non può più decidere per vari motivi, del legislatore è eliminare l'interdizione,
proprio figlio. «Questa tutela - racconta anche momentanei: tossicodipendenza, come è stato fatto in altri paesi europei,
ludopatia, alcolismo, malattia». perché è uno strumento costoso, mentre
Valeria - è utile per i disabili, perché
l'amministrazione di sostegno non ha costi.
purtroppo a volte corrono il rischio di
È complicato servirsene? E poi è troppo limitante e penalizzante: c'è
essere sfruttati economicamente dai loro «No, è uno strumento duttile, che una sentenza del giudice che di solito è
stessi parenti: non è il caso della nostra si adatta caso per caso. La legge irreversibile, mentre l'amministrazione di
famiglia. Così, invece, è garantita la dell'amministratore di sostegno ha sostegno può anche essere temporanea.
tutela dei più deboli. L'unico svantaggio modificato pochi articoli del Codice civile, Una volta che il problema si risolve si può
è che a volte si è poco liberi di prendere creando così una base di partenza che il revocare l'amministrazione».
alcune decisioni. Per esempio, per giudice tutelare adatta, caso per caso, in
ristrutturare la casa in cui vive anche mio base alla situazione che si trova di fronte. Ci sono aspetti negativi?
Ci sono situazioni anche molto particolari «Più che altro faticosi. A volte i familiari
fratello dobbiamo chiedere il permesso
o specifiche che non possono essere scoprono di dover affrontare incombenze
al giudice». Data la complessità della gestite allo stesso modo: è un vestito su di tipo burocratico. È proprio in questi casi
situazione, la famiglia ha dovuto chiedere misura. Infatti, quando il giudice tutelare che la legge viene in soccorso». B.M.
anche il sostegno di un avvocato per
alcuni bisogni.

www.altroconsumo.it settembre 2019 // 168 InTasca 23


TUTELE

al giudice tutelare del luogo in cui risiede


IN PRATICA la persona da aiutare. Della richiesta

Le cose da sapere
di nomina devono essere informati i
parenti più stretti e i conoscenti, che
potrebbero presentare, eventualmente,
Ecco in sintesi i principali passaggi da seguire per
ragioni a sostegno o contro l'iniziativa.
avviare la pratica e i doveri di un buon amministratore
Nel ricorso devono essere indicate alcune
di sostegno. Prima regola: informarsi bene.
informazioni essenziali, principalmente il
SFRUTTARE L'OPPORTUNITÀ dell’amministratore di sostegno e nominativo e le generalità di chi presenta
Questa legge è una buona produrre i documenti indicati per la richiesta e del beneficiario. Altre
opportunità per farsi aiutare in avviare la procedura. informazioni da indicare sono i motivi
situazioni di salute difficili. Visto per i quali si richiede l'amministrazione
che esiste uno strumento adatto, CONSERVARE GLI SCONTRINI di sostegno e le attuali condizioni di
è inutile fare fatica da soli. È necessario ricordarsi di
conservare le fatture per
vita della persona da tutelare (allegare
PRIMA INFORMARSI documentare tutte le spese certificati medici, indicare con chi vive,
Le informazioni necessarie sono dato che una volta all'anno dove vive, se lavora...). Bisogna informare
disponibili sui siti dei vari tribunali, bisogna depositare in Tribunale il giudice anche della situazione
in genere nella sezione “Tutela un rendiconto della gestione patrimoniale della persona debole,
della persona”, "Ufficio protezione patrimoniale e una relazione sulle indicando se ha diritto a una pensione,
giuridica" o similari. Ci sono inoltre condizioni del beneficiario. se ha intestati conti correnti, fabbricati,
validi sportelli di consulenza che automobili, altri redditi e se sono presenti
si occupano di amministrazione di UN AIUTO PROFESSIONALE
debiti. Dopo la richiesta iniziale sarà
sostegno anche presso le Asl, gli Se la situazione è complessa,
l'aiuto di un amministratore sufficiente, una volta all'anno, relazionare
uffici di volontariato e i Centri di
assistenza fiscale (Caf). professionista è sempre utile. il giudice sul proprio operato, descrivendo
Si può chiedere al giudice le condizioni di vita del beneficiario
SCARICARE IL MODELLO anche in un secondo momento e documentando le principali spese,
Bisogna scaricare il modello l'autorizzazione di avvalersi depositando in Tribunale il cosidetto
("ricorso") per fare la richiesta dell'aiuto di un consulente. “rendiconto annuale”. Le formalità
sono poche: dopo la presentazione del
ricorso, c'è solo un incontro (udienza)
durante il quale il giudice incontrerà di
persona sia il beneficiario sia la persona
che ha presentato il ricorso. Il giudice
farà domande per appurare le condizioni
LA PROCEDURA È SEMPLICE, NON C'È della persona fragile e per verificare che
BUROCRAZIA, MA BISOGNA INFORMARSI abbia bisogno davvero di aiuto. Infine,
l'amministratore di sostegno, una volta
PREVENTIVAMENTE SU COME ATTIVARSI nominato, presterà il giuramento di rito.

La gestione delle spese


La procedura di nomina costa quanto
Ci sono altri casi in cui persone, usufruire della tutela si oppone pensando una marca da bollo (27 euro), da
seppure in grado di esprimere la propria di non averne bisogno e creando così applicare al ricorso iniziale. Tutto il
volontà, considerano più sicuro, anche notevoli difficoltà familiari, mentre resto della procedura non ha costi.
solo per un periodo di tempo limitato, essere amministrati potrebbe essere un Se, però, il familiare incaricato
chiedere aiuto a qualcuno in grado di vantaggio soprattutto se c'è conflittualità dell'ammministrazione di sostegno
rappresentarle e tutelarle per realizzare familiare o addirittura una coalizzazione chiede l'aiuto di un professionista, per
i propri interessi. La situazione è più dei figli per un interesse economico. gestire particolari situazioni familiari,
problematica quando la domanda di bisognerà ovviamente pagarlo. Anche
amministratore di sostegno è fatta da Da cosa iniziare per questo ci si deve fare autorizzare dal
un familiare, da organi istituzionali o La procedura è molto informale, non c'è giudice tutelare, spiegando i bisogni del
da servizi sociali impegnati nella cura particolare burocrazia, serve solo una beneficiario, per esempio la necessità di
della persona e non dal beneficiario richiesta iniziale (un "ricorso") con cui vendere un immobile e quindi di avvalersi
stesso. Spesso proprio chi dovrebbe ci si rivolge al Tribunale, nello specifico della consulenza di un notaio.

24 InTasca 168 // settembre 2019 www.altroconsumo.it

Potrebbero piacerti anche