Sei sulla pagina 1di 2

Cîrlan (Ispir) Daniela-Andreea

Dario Luigi Angelo Fo


Attore, autore e registra teatrale italiano, Dario Fo è nato nel
1926 a Sangiano in una famiglia di tradizione antifascista. Suo
padre era un ferroviare e sua madre una contadina.
Dopo la scuola media, si trasferisce a Milano e si iscrive nel 1940
all’Accademia di Belle Arti di Brera. Scoppiata La Seconda Guerra Mondiale,
Dario Fo si arruola volontario nel 1944 nell’esercito della Repubblica Sociale
Italiana. Dopo la diserzione e dopo la fine degli studi a Brera, si iscrive alla
Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano che abbandona prima della
laurea.
Nell’estate del 1950, incontra Franco Parenti (attore del Piccolo Teatro) e
commincia a collaborare con la Rai dove scrive e recita per la radio le
trasmissione del „Poernano”. Con la collaborazione di Parenti e Giustino
Durano, negli anni ’53 ha un immediato successo con Il ditto nell’occhio, uno
spettacolo di rivista che tratta la satira sociale e politica.
Nel 1954 mette in scena lo spettacolo Sani da legare, dedicato alla vita
quotidiana nell’Italia dei conflitti politici, ma il testo viene colpito dalla censura.
Nello stesso anno, Fo sposa l’attrice Franca Rame. Nel 1955 nasce il figlio
Jacopo. Nel frattempo, tenta anche l'esperienza del cinema. Con la moglie, crea
un gruppo teatrale che si propone di sviluppare un teatro alternativo, ma nello
stesso tempo popolare. Loro mettono in scena spettacoli come : Gli arcangeli
non giocano a flipper (1959), Aveva due pistole dagli occhi bianchi e neri
(1960), Chi ruba un piede è fortunato in amore (1961), la satira politica di
Settimo, ruba un po' meno (1964) e La signora è da buttare (1967). Lo
spettacolo Mistero buffo (1969) lo ha reso famosissimo in Italia e all’estero.
Dopo il 1968, Fo lascia i teatri tradizionali e presenta spattacoli sempre
più comico-politici : Morte accidentale di un anarchico (1970); Tutti uniti, tutti
insieme, ma scusa quello non è il padrone? (1971); Guerra di popolo
in Cile (1973); La marijuana della mamma è sempre più bella (1976).
In un intervista di 1970, Dario Fo dice che „i giullari erano gli attori del
popolo e facevano un teatro-giornale contro la cultura ufficiale, contro i potenti :
religiosi o laici.” L’intero cammino di Dario Fo consiste nel „passare da mimo a
giullare e poi a giullare impegnato ideologicamente.”
In novembre 1973, Fo è arrestato a Sassari durante la tournée dello
spettacolo sul Cile, per non aver consentito l’accesso in teatro agli agenti di
polizia. Nel 1975 è messo in scena Il Fanfani rapito, in sostengo alla battaglia
per la legalizzazione dell’aborto.
L’autore inizia nel 1978 la regia musicale al teatro alla Scala di Milano
con L’histoire du saldat di Igor Stravniskij (opera da camera trasformata in
opera di piazza). Ad Amsterdam nel 1987 va in scena Barbiere di Siviglia e
Italiana in Algeri al Rossini Opera Festival nel 1994.
Cîrlan (Ispir) Daniela-Andreea

Il 10 dicembre 1997, Dario Fo vince il Premio Nobel per la letteratura.


Attraverso i suoi spettacoli, Fo ha riprodotto i giullari del Medio Evo in una
maniera moderna. Con un misto di serietà e riso, Dario Fo riesce a attirare
l’attenzione della gente „sugli abusi e le ingiustizie della società, aiutando a
collocarli in una perspettiva storica più ampia.” „Il giullare ironizza il potere e
restituisce dignità agli oppressi.”
A causa dell’ossessione di lottare con coraggio contro il potere, Dario Fo
mette in scena nel 2001 il monologo Il grande bugiardo (rivolto a Silvio
Berlusconi), poi la coppia di spettacoli Dal tangentopoli all’inarrestabile ascesa
di Ubu bas (2002) e Ubu bas va alla guerra (2003).
Nel 2013 perde sua moglie. Già influenzato da ischemia nel 1995, con
perdita di gran parte della vista, Dario Fo moure a Milano nel 2016.

Sitografia:
 Fo, Dario di Mirella Schino, Enciclopedia dei ragazzi, 2005
https://www.treccani.it/enciclopedia/dario-fo_%28Enciclopedia-dei-ragazzi
%29/
 FO, Dario di Paolo Puppa, Dizionario Biografico degli italiani, 2018
https://www.treccani.it/enciclopedia/dario-fo_%28Dizionario-Biografico%29/
 Fo, Dario, Enciclopedia online
https://www.treccani.it/enciclopedia/dario-fo/
 Dario Fo, biografia, Redattori di Biografieonline.it,
https://biografieonline.it/biografia-dario-fo