Sei sulla pagina 1di 1

L'Italia proclamo dei marchi di qualità che comprendono sia alimenti e vini, questo perché, l'Italia è

un paese ricco di specialità e per far in modo che ciò che veniva prodotto non veniva copiato, dando
così alla persona che avrebbe preso quell’alimento o vino poteva sapere tranquillamente da dove
veniva come è stato preparato.
Troviamo dei marchi di qualità per il vino ovvero DOCG, DOC, IGT, e marchi di qualità per i
prodotti alimentari DOP, IGP, STG.

DOCG: Denominazione di origine controllata e garantita, questa denominazione viene riconosciuta


per un vino se esso sia un vino DOC da almeno 10 anni, impone regole ferree per la produzione di
vino, essendo diventati vini importanti a livello nazionale non possono avere un imbottigliamento
superiore a 5 litri e devono portare con se un contrassegno che ne garantisca la qualità, un paese
importante per i suoi DOCG è la Puglia che ne ha 4 ovvero:
Castel del Monte Bombino Nero
Castel del Monte Nero di Troia
Castel del Monte Rosso Riserva
Primitivo di Manduria Dolce Naturale
Sono vini importanti per la Puglia antichi che hanno sempre raffigurato la Puglia in modi unici nel
loro genere.

DOC: Denominazione di Origine Controllata, riconosciuta per vini IGT da almeno 5 anni, questi
vini devono essere preparati da vitigni coltivati in zone delimitate, e avere anche caratteristiche
legate all’ambiente e ai fattori umani di produzione, il disciplinare obbliga i produttori di vini DOC
a svolgere un controllo chimico-fisico e organolettico per confermare i requisiti giusti per la
tipologia di vino che si voglia ottenere così da poterlo poi mandare in commercio.

IGT: Indicazione Geografica Tipica, rappresenta un primo gradino che vada a separare i vini da
tavola a dei vini con marchio, i vini IGT molto spesso vengono coltivati in zone molto estese, ma
devono anche ottenere delle precise caratteristiche organolettiche anche se il disciplinare di
produzione non è restrittivo come quello dei DOCG-DOC.

DOP: Denominazione d’Origine Protetta, codesto marchio viene presentato per prodotti che
rappresentino appieno il territorio e portino con se caratteristiche qualitative ottenute
esclusivamente nel territorio da cui vengono prodotte.

IGT: Indicazione Geografica Protetta, questo marchio viene dato solo a prodotti che abbiano svolto
una fase di produzione nella area geografica proveniente, anche se c’è la possibilità che le altre sia
state svolte esternamente dal territorio devono seguire il regolamento del disciplinare di sicurezza.

STG: Specialità Tradizionale Garantita, un riconoscimento per alimenti che si distinguono tra
prodotti simili che seguono un metodo di produzione tradizionale di una particolare zona
geografica.

I marchi di qualità rappresentano una importante caratteristica del nostro paese ne siamo molto fieri
molto spesso persone esterne dal nostro paese sono incuriosite da queste nostre coltivazioni, anche
nel seguire la produzione che le trovino affascinanti, anche in casi ci siano persone che non vadano
a visitare i territori di preparazione di alimenti con marchi, ma vadano a visitare gli ambienti di quel
luogo come il mare, le montagne i laghi ecc… andranno poi ad assaporare alimenti vini di quel
territorio.