Sei sulla pagina 1di 404

Via Madrid, 4 43010 Bianconese di Fontevivo (PR) Italy) ITALY

Tel. +39-0521-615212 - Fax. +39-0521-619063

PERFORATRICE

MDT230K

MANUALE DI
USO E MANUTENZIONE
Prima di utilizzare la macchina leggere le procedure descritte in questo
Manuale di Uso e Manutenzione

MDT230K_1U

01/09

Redatto ai sensi della direttiva 2006/42/CE


(ISTRUZIONI ORIGINALI/ORIGINAL INSTRUCTIONS)
Importanti informazioni di sicurezza e simbologia
utilizzata

In caso di mancata osservanza delle norme di sicurezza durante l’utilizzo, la


manutenzione e la riparazione della macchina possono avvenire incidenti pericolosi.
Questi si possono prevenire se si è correttamente informati riguardo ai potenziali rischi
a cui si può essere esposti. E’ importantissimo quindi che il personale addetto alla
macchina sia adeguatamente preparato ad affrontare ogni situazione mantenendosi
sempre nelle condizioni di massima sicurezza.
Prima di utilizzare la macchina è obbligatorio aver letto e perfettamente
compreso tutto il contenuto del presente manuale di uso e manutenzione
Le operazioni che possono causare danni alle persone o alla macchina sono indicate
con la dicitura “Attenzione!”.
Vengono utilizzati i seguenti simboli:

: Questo simbolo indica una situazione che può comportare pericolo per le persone.
Il significato di questo simbolo è il seguente:
Attenzione! Stare all’erta! E’ coinvolta la Vostra sicurezza!

 : Questo simbolo indica una avvertenza necessaria per consentire il corretto


funzionamento della macchina e per garantire una lunga durata di vita della
stessa.

 : Questo simbolo indica, a seconda dei casi:


- una informazione importante, di carattere generale;
- una informazione che facilita la corretta lettura del manuale.
Tabella delle revisioni

Rev. Data Modifica


01/09 20/05/2009 Emissione / Issue
Mc Drill Technology MDT230K 1U

INDICE
0 Tabelle di identificazione dell’allestimento ....................................................................... 0-1
1 Consegna ............................................................................................................................ 1-5
1.1 LETTERA DI CONSEGNA ................................................................................................................. 1-5
1.2 GARANZIA ..................................................................................................................................... 1-5
1.3 ACCESSORI .................................................................................................................................... 1-5
2 Targa identificazione macchina e marcatura CE .............................................................. 2-1
2.1 NORME E DIRETTIVE DI PROGETTO................................................................................................ 2-1
2.2 TARGA IDENTIFICATIVA DELLA MACCHINA .................................................................................. 2-1
3 Prescrizioni d’uso ............................................................................................................... 3-1
3.1 PRESCRIZIONI D’IMPIEGO - MANUTENZIONE ................................................................................. 3-1
3.2 OPERATORE ................................................................................................................................... 3-1
3.3 PERSONALE PER LA MANUTENZIONE STRAORDINARIA ................................................................. 3-2
3.4 LIMITI D’USO ................................................................................................................................. 3-2
4 Condizioni di utilizzo della macchina ................................................................................ 4-1
4.1 DESCRIZIONE DEI MOVIMENTI DEL MAST...................................................................................... 4-1
4.2 PROCEDURA MONTAGGIO CONTRAPPESI (ZAVORRE) .................................................................... 4-2
4.3 CONDIZIONI DI UTILIZZO MACCHINA: ALLESTIMENTO CON MAST CORSA 4,7M OPPURE 6,7M,
OPPURE 1,2M PIÙ PROLUNGHE. ................................................................................................................... 4-4
4.3.1 Tabella allestimento macchina mast corsa 4,7m oppure 6,7m................................................. 4-4
4.3.2 Tabella allestimento macchina mast corsa 1,2m più prolunghe .............................................. 4-4
4.3.3 Condizioni di utilizzo generali.................................................................................................. 4-5
4.3.4 Condizione per perforazione .................................................................................................... 4-5
4.3.5 Condizione per brandeggio laterale ......................................................................................... 4-6
4.3.6 Condizione per piccoli movimenti di allineamento sul foro ..................................................... 4-7
4.3.7 Condizione per spostamenti in cantiere per raggiungere le zone di lavoro e per spostamenti da
un foro finito al successivo ..................................................................................................................... 4-7
4.3.8 Condizione per lo stazionamento.............................................................................................. 4-8
4.4 CONDIZIONI DI UTILIZZO MACCHINA: ALLESTIMENTO PER PERFORAZIONE IN GALLERIA CORSA
12M O 13M OPPURE SOLO CARICATORE ASTE CON TAMBURO CT5-6X3M OPPURE MAST CORSA 6,7M ..... 4-9
4.4.1 Tabella allestimento macchina corsa 12m o 13m..................................................................... 4-9
4.4.2 Tabella allestimento macchina con mast corsa 4,7m e caricatore aste con tamburo CT5-6X3M
4-9
4.4.3 Tabella allestimento macchina con mast corsa 6,7m ............................................................. 4-10
4.4.4 Condizioni di utilizzo generali................................................................................................ 4-10
4.4.5 Condizione per perforazione .................................................................................................. 4-11
4.4.6 Condizione per piccoli movimenti di allineamento sul foro ................................................... 4-13
4.4.7 Condizione per spostamenti in cantiere per raggiungere le zone di lavoro e per spostamenti da
un foro finito al successivo ................................................................................................................... 4-14
4.4.8 Condizione per lo stazionamento............................................................................................ 4-15
4.5 CONDIZIONI DI UTILIZZO MACCHINA: ALLESTIMENTO PER PERFORAZIONE VERTICALE CON
PROLUNGHE “JETTING” CORSA UTILE 12M OPPURE 13M .......................................................................... 4-16
4.5.1 Tabella allestimento macchina ............................................................................................... 4-16
4.5.2 Condizioni di utilizzo generali................................................................................................ 4-16
4.5.3 Condizione per perforazione .................................................................................................. 4-19
4.5.4 Condizione per piccoli movimenti di allineamento sul foro ................................................... 4-20
4.5.5 Condizione per spostamenti in cantiere per raggiungere le zone di lavoro e per spostamenti da
un foro finito al successivo ................................................................................................................... 4-21
4.5.6 Condizione per lo stazionamento............................................................................................ 4-22
4.5.7 Limitazione della velocità dei movimenti articolazione mast e cingoli .................................. 4-22
4.6 CONDIZIONI DI UTILIZZO MACCHINA: ALLESTIMENTO PER PERFORAZIONE VERTICALE CON
PROLUNGHE “JETTING” CORSA UTILE FINO A 20M CON OPPURE SENZA CARICATORE ASTE ..................... 4-23
4.6.1 Tabella allestimento macchina ............................................................................................... 4-23
4.6.2 Condizioni di utilizzo generali................................................................................................ 4-23

0-1
Mc Drill Technology MDT230K 1U

4.6.3 Condizione per perforazione “jetting”................................................................................... 4-26


4.6.4 Condizione per piccoli movimenti di allineamento sul foro ................................................... 4-27
4.6.5 Condizione per spostamenti in cantiere per raggiungere le zone di lavoro e per spostamenti da
un foro finito al successivo ................................................................................................................... 4-28
4.6.6 Condizione per lo stazionamento............................................................................................ 4-29
4.6.7 Limitazione della velocità dei movimenti articolazione mast e cingoli .................................. 4-29
4.7 CONDIZIONI DI UTILIZZO MACCHINA: ALLESTIMENTO PER PERFORAZIONE ORIZZONTALE CON
PROLUNGHE “JETTING” CORSA UTILE 12M ............................................................................................... 4-30
4.7.1 Tabella allestimento macchina ............................................................................................... 4-30
4.7.2 Condizioni di utilizzo generali................................................................................................ 4-30
4.7.3 Condizione per perforazione .................................................................................................. 4-31
4.7.4 Condizione per piccoli movimenti di allineamento sul foro ................................................... 4-32
4.7.5 Condizione per spostamenti in cantiere per raggiungere le zone di lavoro e per spostamenti da
un foro finito al successivo ................................................................................................................... 4-32
4.7.6 Condizione per lo stazionamento............................................................................................ 4-33
4.7.7 Limitazione della velocità dei movimenti articolazione mast e cingoli .................................. 4-33
4.8 CONDIZIONI DI UTILIZZO MACCHINA: ALLESTIMENTO PER PERFORAZIONE CON MAST CORSA 4,7M
E CARICATORE CON TAMBURO CT5-6X3M PER 6 ASTE DIAM.90/114MM OPPURE 5 ASTE DIAM.140MM E
LUNGHEZZA 3M......................................................................................................................................... 4-34
4.8.1 Tabella allestimento macchina ............................................................................................... 4-34
4.8.2 Condizioni di utilizzo generali................................................................................................ 4-34
4.8.3 Condizione per perforazione verticale e inclinata senza utilizzo del movimento di brandeggio 4-
36
4.8.4 Condizione per perforazione verticale e inclinata con utilizzo del movimento di brandeggio .. 4-
37
4.8.5 Condizione per perforazione orizzontale................................................................................ 4-38
4.8.6 Condizione per piccoli movimenti di allineamento sul foro ................................................... 4-39
4.8.7 Condizione per spostamenti in cantiere per raggiungere le zone di lavoro e per spostamenti da
un foro finito al successivo ................................................................................................................... 4-39
4.8.8 Condizione per lo stazionamento............................................................................................ 4-40
5 Prescrizioni di sicurezza .................................................................................................. 5-41
5.1 CONCETTI GENERALI ................................................................................................................... 5-41
5.2 DISTANZA DI SICUREZZA ............................................................................................................. 5-41
5.3 PROTEZIONE ANTINCENDIO ......................................................................................................... 5-41
5.4 REQUISITI ESSENZIALI PER IL PERSONALE................................................................................... 5-42
5.4.1 Addestramento ........................................................................................................................ 5-42
5.4.2 Protezioni individuali ............................................................................................................. 5-42
5.5 PRESCRIZIONI OPERATIVE DI SICUREZZA .................................................................................... 5-42
5.5.1 Prima dell’inizio della perforazione....................................................................................... 5-42
5.5.2 Prima dell’operazione di traslazione macchina ..................................................................... 5-42
5.5.3 Durante l’operazione di traslazione macchina....................................................................... 5-42
5.5.4 Operazione di sollevamento della macchina .......................................................................... 5-43
5.5.5 Piazzamento della macchina .................................................................................................. 5-43
5.5.6 Prima di procedere alla perforazione .................................................................................... 5-43
5.5.7 In fase di perforazione ............................................................................................................ 5-44
5.5.8 Utilizzo degli argani ............................................................................................................... 5-44
5.5.9 Dispositivo di caricamento aste (se previsto)......................................................................... 5-45
5.6 OPERAZIONI DI MANUTENZIONE ................................................................................................. 5-45
5.7 PRESCRIZIONI DI SICUREZZA PER I LUBRIFICANTI ....................................................................... 5-45
5.7.1 Primo intervento ..................................................................................................................... 5-45
5.7.2 Fuoriuscita accidentale .......................................................................................................... 5-45
5.7.3 Stoccaggio e smaltimento ....................................................................................................... 5-45
5.8 PRESCRIZIONI DI SICUREZZA IN CASO DI INCENDIO .................................................................... 5-46
5.8.1 Prescrizioni generali .............................................................................................................. 5-46

2
Mc Drill Technology MDT230K 1U

5.8.2 Estintore in dotazione ............................................................................................................. 5-46


5.8.3 Estintore supplementare integrato nel vano motore............................................................... 5-46
5.9 PRESCRIZIONI DI INTERESSE GENERALE ...................................................................................... 5-47
6 Dispositivi di sicurezza e protezione................................................................................. 6-1
6.1 DISPOSITIVI DI SICUREZZA INDIVIDUALI ....................................................................................... 6-1
6.2 DISPOSITIVI D’ALLARME E D’ARRESTO ......................................................................................... 6-1
6.2.1 Pulsante di emergenza .............................................................................................................. 6-1
6.2.2 Clacson ..................................................................................................................................... 6-1
6.2.3 Cavo di arresto ......................................................................................................................... 6-2
6.2.4 Avviamento a comandi in posizione neutra .............................................................................. 6-2
6.2.5 Avvisatore macchina in movimento .......................................................................................... 6-2
6.2.6 Avvisatore acustico ................................................................................................................... 6-3
6.3 DISPOSITIVI DI PROTEZIONE .......................................................................................................... 6-3
6.3.1 Protezione impianto elettrico.................................................................................................... 6-3
6.3.2 Estintore.................................................................................................................................... 6-3
6.3.3 Esclusione dei cingoli ............................................................................................................... 6-3
6.3.4 Blocco cingoli ........................................................................................................................... 6-4
6.3.5 Esclusione dei comandi ............................................................................................................ 6-4
6.3.6 Limitatore idraulico di coppia.................................................................................................. 6-4
6.3.7 Limitatore idraulico di spinta ................................................................................................... 6-4
6.3.8 Esclusione dei comandi del caricatore (se installato optional caricatore) .............................. 6-4
6.3.9 Protezione da contatto con parti ad alta temperatura.............................................................. 6-4
6.3.10 Protezioni idrauliche............................................................................................................ 6-4
6.3.11 Protezione da rumorosità del motore diesel ........................................................................ 6-4
6.4 SEGNALETICA DI SICUREZZA ......................................................................................................... 6-4
6.4.1 Localizzazione dei segnali di sicurezza MDT230K .................................................................. 6-9
7 Descrizione della macchina e degli allestimenti............................................................... 7-1
7.1 DATI TECNICI................................................................................................................................. 7-2
7.1.1 Tabella coppia di perforazione rotary TR15000-2M/TR32000-2M ......................................... 7-9
7.1.2 Tabella coppia di perforazione rotary TR32000-3M................................................................ 7-9
7.1.3 Tabella coppia di perforazione rotary TR32000-4M.............................................................. 7-10
7.1.4 Tabella coppia di perforazione rotary TR10000-1M.............................................................. 7-10
7.1.5 Tabella forza spinta-tiro ......................................................................................................... 7-11
7.1.6 Tabella coppia di perforazione Martello HD5012-3/HD5017 ............................................... 7-11
7.1.7 Tabella prestazioni Martello HD5012-2 Eurodrill (su MDT230K sn454)............................. 7-12
7.2 MACCHINA ALLESTITA CON PROLUNGHE “ JETTING” PA 7500................................................... 7-13
7.3 MACCHINA ALLESTITA CON PROLUNGHE “ JETTING” ................................................................. 7-14
7.4 MACCHINA ALLESTITA CON CARICATORE ASTE.......................................................................... 7-16
7.5 COMPONENTI DEL CARICATORE ASTE ........................................................................................ 7-17
7.5.1 Installazione del caricatore .................................................................................................... 7-21
7.5.2 Note importanti sul funzionamento del caricatore ................................................................. 7-22
7.5.3 Note importanti sul funzionamento del caricatore ................................................................. 7-23
7.5.4 Procedura di caricamento della batteria di perforazione: mast verticale ............................ 7-25
7.5.5 Procedura di trasferimento delle aste dal caricatore al mast per operazione di perforazione.. 7-
27
7.5.6 Procedura scarico delle aste dal caricatore per deposito...................................................... 7-28
7.6 NOTE DI UTILIZZO MACCHINA ALLESTITA CON PROLUNGHE JETTING IN ABBINAMENTO AL
CARICATORE ASTE .................................................................................................................................... 7-29
7.6.1 Centratore aste su mandrino .................................................................................................. 7-29
7.6.2 Supporti tubazioni adduzione fluidi........................................................................................ 7-29
7.6.3 Procedura consigliata carico aste.......................................................................................... 7-30
7.6.4 Procedura MANUALE ripristino condizione start-up dopo arresto di emergenza oppure dopo
spegnimento macchina ......................................................................................................................... 7-33
7.6.5 Supporti tubazione cemento per jetting .................................................................................. 7-37

3
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.6.6 Componenti del caricatore (caricatore a pinze).................................................................... 7-38


7.6.7 Installazione del caricatore .................................................................................................... 7-41
7.6.8 Note importanti sul funzionamento del caricatore ................................................................. 7-41
7.6.9 Procedura di registrazione del caricatore al variare del diametro delle aste utilizzate ...... 7-41
7.6.10 Procedura di caricamento della batteria di perforazione: mast verticale ........................ 7-43
7.6.11 Procedura di caricamento della batteria di perforazione: mast inclinato lateralmente
(esecuzione di tiranti) ........................................................................................................................... 7-48
7.6.12 Procedura di trasferimento delle aste dal caricatore al mast per operazione di perforazione
7-48
7.6.13 Procedura scarico delle aste dal caricatore per deposito ................................................. 7-51
7.7 DIMENSIONI IN CONDIZIONI DI LAVORO ...................................................................................... 7-52
7.7.1 Dimensioni: macchina allestita con mast corsa 4,7m ............................................................ 7-52
7.7.2 Dimensioni: condizione di lavoro in galleria ......................................................................... 7-54
7.7.3 Dimensioni: condizione di lavoro in galleria con mast corsa utile 13m................................ 7-55
7.7.4 Dimensioni: condizione di lavoro perforazione verticale PA 7500........................................ 7-56
7.7.5 Dimensioni: condizione di lavoro perforazione verticale corsa utile 13m............................. 7-57
7.7.6 Dimensioni: condizione di lavoro perforazione verticale corsa utile 17m............................. 7-58
7.7.7 Dimensioni: condizione di lavoro perforazione verticale corsa utile 20m............................. 7-59
7.7.8 Dimensioni: macchina allestita con mast corsa 4,7m, pompa fanghi PFT200 e martello
HD5012-3 ............................................................................................................................................. 7-60
7.7.9 Dimensioni: macchina allestita con mast corsa 1,2m ............................................................ 7-61
7.7.10 Dimensioni: condizione di lavoro in galleria con mast corsa 1,2m................................... 7-61
7.7.11 Dimensioni: mast corsa 4,7m e caricatore aste ................................................................. 7-62
7.7.12 Dimensioni: condizione di lavoro in galleria con mast corsa 4,7m e caricatore aste....... 7-63
7.7.13 Dimensioni: condizione di lavoro perforazione verticale corsa utile 20m e caricatore aste. 7-
64
7.7.14 Procedura di montaggio delle prolunghe “jetting”........................................................... 7-65
TRALICCIO PT3000+PT6000-1+PT6000-2 – LATTICE EXTENSION PT3000+PT6000-1+PT6000-2.. 7-
77
TRALICCIO PT3000+PT6000-1+PT6000-2 – LATTICE EXTENSION PT3000+PT6000-1+PT6000-2.. 7-
78
TRALICCIO PT3000+PT6000-1+PT6000-2 – LATTICE EXTENSION PT3000+PT6000-1+PT6000-2.. 7-
79
TRALICCIO PT3000+PT6000-1+PT6000-2 – LATTICE EXTENSION PT3000+PT6000-1+PT6000-2.. 7-
80
7.7.15 Dimensioni: mast corsa 4,7m e caricatore aste ................................................................. 7-81
7.7.16 Dimensioni: condizione di lavoro con mast corsa 6,7m e pompa fanghi PFT200............. 7-82
7.7.17 Dimensioni: condizione di lavoro con mast corsa 6,7m e argano VE2000KB .................. 7-83
7.7.18 Dimensioni: condizione di lavoro con mast corsa 4,7m e argano VE5000K..................... 7-84
8 Comandi ............................................................................................................................ 8-85
8.1 CONSOLLE CON MANOMETRI E REGOLAZIONE PRESSIONI........................................................... 8-85
8.2 CONSOLLE CON MANOMETRI E REGOLAZIONE PRESSIONI (OPTIONAL DOPPIA TESTA SOLO
PER S/N 254)............................................................................................................................................ 8-87
8.3 COMANDI SU QUADRO AUTOMATISMI ......................................................................................... 8-88
8.4 RISALITA TEMPORIZZATA AUTOMATICA (PER OPERAZIONI DI JET-GROUTING) .......................... 8-89
8.5 RADIOCOMANDO A DISTANZA SINGOLA TESTA/DOPPIA TESTA ................................................... 8-93
8.5.1 Comandi specifici del radiocomando ................................................................................... 8-100
8.5.2 Messa in funzione del radiocomando ................................................................................... 8-100
8.5.3 Cavo seriale di emergenza.................................................................................................... 8-101
8.5.4 Caricabatteria del radiocomando ........................................................................................ 8-101
8.5.5 Manutenzione del radiocomando.......................................................................................... 8-101
8.5.6 Procedura per la sostituzione della batteria scarica con quella carica............................... 8-102
8.6 BLOCCO RADIOCOMANDO DOVUTO AD ERRORE DEL PULSANTE DI EMERGENZA ..................... 8-103

4
Mc Drill Technology MDT230K 1U

QUESTA PROCEDURA DEVE ESSERE UTILIZZATA PER RIPRISTINARE IL CORRETTO FUNZIONAMENTO DEL
PULSANTE DI EMERGENZA NEL CASO IN CUI IL LED DEL STATO BATTERIA LAMPEGGI IN MODO CONTINUO
CON FREQUENZA ALTA. .......................................................................................................................... 8-103
8.7 PULSANTIERA DI COMANDO A DISTANZA – SINGOLA TESTA ..................................................... 8-104
8.8 PULSANTIERA DI COMANDO A DISTANZA – DOPPIA TESTA (SOLO S/N 254)............................ 8-109
8.9 CARICATORE MAGNETICO ......................................................................................................... 8-114
8.10 REGOLAZIONE DELLA VELOCITÀ ROTAZIONE ROTARY TR32000 – TR15000 .......................... 8-115
8.11 REGOLAZIONE DELLA VELOCITÀ ROTAZIONE ROTARY TR10000 ............................................. 8-116
8.12 REGOLAZIONE DELLA FREQUENZA DI PERCUSSIONE MARTELLO (OPTIONAL) ......................... 8-118
8.13 QUADRO AVVIAMENTO MOTORE E SPIE DI ALLARME ............................................................... 8-119
9 Avviamento ..................................................................................................................... 9-120
9.1 NOTE DA SEGUIRE PRIMA DELL’AVVIAMENTO.......................................................................... 9-120
9.2 PROCEDURE PER UN CORRETTO AVVIAMENTO.......................................................................... 9-121
9.3 AVVIAMENTO A FREDDO, PER TEMPERATURE FINO A –10°C .................................................... 9-121
9.4 AVVIAMENTO A FREDDO, TEMPERATURA AMBIENTE COMPRESA TRA –10°C E –20°C............. 9-121
10 Arresto............................................................................................................................... 10-1
11 Traslazione, piazzamento e note di funzionamento ....................................................... 11-1
11.1 SPOSTAMENTI ALL’INTERNO DEL CANTIERE PER RAGGIUNGERE LA ZONA DI LAVORO .............. 11-1
11.2 SPOSTAMENTI DI PIAZZAMENTO NELLA ZONA DI LAVORO ......................................................... 11-1
11.3 SUPPORTO TREPPIEDE RADIOCOMANDO/PULSANTIERA .............................................................. 11-2
11.4 DISPOSITIVO ANTI-INCAGLIO DELLA BATTERIA DI PERFORAZIONE ............................................ 11-3
11.5 POSIZIONAMENTO MARTINETTO AVANZAMENTO MAST ............................................................. 11-3
11.6 REGOLAZIONE DEL BILANCIAMENTO DELLA SPINTA (OPZIONALE) ............................................ 11-4
11.7 NOTE SUL FUNZIONAMENTO DEL MOTORE DIESEL...................................................................... 11-4
11.8 SCARICO LIQUIDI RESIDUI DA COLLETTORE ADDUZIONE ARIA-ACQUA-FANGHI DI PERFORAZIONE
11-5
11.9 INCLINAZIONE LATERALE MAST: POSIZIONAMENTO DEI PERNI DI FISSAGGIO DEI MARTINETTI
ROTAZIONE RALLA MAST .......................................................................................................................... 11-6
11.10 VARIAZIONI ANGOLARI OTTENIBILI ............................................................................................ 11-6
11.11 PROCEDURA PER ESEGUIRE IL CAMBIO DEI PUNTI DI ATTACCO DEI MARTINETTI ....................... 11-7
11.12 LIMITAZIONE DELL’INCLINAZIONE LATERALE: CONDIZIONE DI PERFORAZIONE VERTICALE CON
PROLUNGHE JETTING ................................................................................................................................ 11-8
11.13 PROCEDURA PER IL POSIZIONAMENTO DEI PERNI DI FISSAGGIO DEI MARTINETTI ROTAZIONE RALLA
MAST 11-9
12 COMPONENTI OPZIONALI ............................................................................................... 12-1
12.1 LUBRIFICAZIONE DI LINEA OL60 – VA60P................................................................................. 12-1
12.2 LUBRIFICAZIONE DI LINEA OL60 – VA60I.................................................................................. 12-2
12.3 MORSE GM440M ........................................................................................................................ 12-2
12.4 MORSE GM340M ........................................................................................................................ 12-2
12.5 MORSE GM240M ........................................................................................................................ 12-2
12.6 UTILIZZO DEL CARICATORE DI ASTE MAGNETICO ....................................................................... 12-3
12.7 MANDRINO – MP60-114 ............................................................................................................. 12-4
COMP. MANDRINO 114-60 CON CILINDRI BLOCCATI / HYDRAULIC CHUCK 114-60 WITH
LOCKED CYLINDERS COMPLETE ASSEMBLY............................................................................. 12-13
COMP. MANDRINO 114-60 CON CILINDRI BLOCCATI / HYDRAULIC CHUCK 114-60 WITH
LOCKED CYLINDERS COMPLETE ASSEMBLY............................................................................. 12-14
COMP. MANDRINO 114-60 CON CILINDRI BLOCCATI / HYDRAULIC CHUCK 114-60 WITH
LOCKED CYLINDERS COMPLETE ASSEMBLY............................................................................. 12-15
COMP. MANDRINO 114-60 CON CILINDRI BLOCCATI / HYDRAULIC CHUCK 114-60 WITH
LOCKED CYLINDERS COMPLETE ASSEMBLY............................................................................. 12-16
COMP. MANDRINO 114-60 CON CILINDRI BLOCCATI / HYDRAULIC CHUCK 114-60 WITH
LOCKED CYLINDERS COMPLETE ASSEMBLY............................................................................. 12-17
COMP. MANDRINO 114-60 CON CILINDRI BLOCCATI / HYDRAULIC CHUCK 114-60 WITH
LOCKED CYLINDERS COMPLETE ASSEMBLY............................................................................. 12-18

5
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.8 ATTREZZATURA DI MONTAGGIO MANDRINO - DIAM.114-88.9 / 88.9-60 – HIDRAULIC


CHUCK ASSEMBLY KIT..................................................................................................................... 12-19
12.9 MANDRINO – MP90-140 ........................................................................................................... 12-20
12.10 PROCEDURA SOSTITUZIONE GRIFFE MANDRINO ....................................................................... 12-28
12.11 MARTELLO KRUPP .................................................................................................................... 12-30
12.12 MARTELLO EURODRILL ............................................................................................................ 12-30
12.13 INDICATORE DI INCLINAZIONE DEL CORPO MACCHINA ............................................................. 12-30
12.14 INDICATORI DI INCLINAZIONE SU MAST .................................................................................... 12-30
12.15 CONTENITORE PORTADOCUMENTI ............................................................................................ 12-30
12.16 POMPA ACQUA BASSA PRESSIONE PAT50-50 ........................................................................... 12-31
12.17 POMPA ACQUA ALTA PRESSIONE PAT150-15 ........................................................................... 12-32
12.18 POMPA ACQUA/FANGHI A VITE PFV200-14 .............................................................................. 12-33
12.19 POMPA ACQUA/FANGHI A VITE PFV200-20 .............................................................................. 12-34
12.20 POMPA A PISTONI TRIPLEX 200-40 ......................................................................................... 12-35
12.21 PREDISPOSIZIONE IDRAULICA POMPA FANGHI(PIP230)............................................................ 12-36
12.22 LUCI DI TRASLAZIONE ............................................................................................................... 12-37
12.23 FILTRO ANTIPARTICOLATO CRT ............................................................................................... 12-38
12.24 STRUMENTO RILEVAZIONE DATI DI PERFORAZIONE GEOMISURE ............................................. 12-39
12.25 STRUMENTO RILEVAZIONE DATI DI PERFORAZIONE JEAN LUTZ ............................................... 12-40
12.26 STRUMENTO INCLINOMETRO..................................................................................................... 12-41
12.26.1 Perforazione in galleria (Perforazione orizzontale) ........................................................ 12-41
12.26.2 Perforazione verticale ...................................................................................................... 12-42
12.26.3 Procedura di azzeramento dei valori di inclinazione del mast ........................................ 12-44
12.26.4 Procedura di azzeramento con mast in posizione orizzontale ......................................... 12-44
12.26.5 Procedura di azzeramento con mast in posizione verticale ............................................. 12-44
12.27 PROCEDURA CARICO MARTIN DECKER PER APPLICAZIONE SENSORE STRUMENTO RILEVAZIONE
DATI DI PERFORAZIONE ........................................................................................................................... 12-45
12.28 PUNTATORE LASER PER ALLINEAMENTO MAST ........................................................................ 12-52
12.28.1 Regolazione Laser ............................................................................................................ 12-52
12.28.2 Preparazione Macchina ................................................................................................... 12-53
12.28.3 Puntamento in cantiere mediante raggio laser ................................................................ 12-54
12.28.4 Utilizzo Laser ................................................................................................................... 12-55
12.28.5 Pulizia Laser..................................................................................................................... 12-55
12.29 RISCALDATORE WEBASTO ........................................................................................................ 12-56
13 Trasporto ........................................................................................................................... 13-1
13.1 SOLLEVAMENTO .......................................................................................................................... 13-1
13.2 CARICO SU RIMORCHIO DOTATO DI RAMPE DI SALITA ................................................................ 13-2
13.3 LIMITI DI TRASPORTO .................................................................................................................. 13-2
13.4 DIMENSIONI IN CONDIZIONI DI TRASPORTO ................................................................................ 13-3
13.4.1 MDT230K con mast corsa 4,7 mt. e prolunghe jetting opzionali (perforazione utile 12mt.)
13-3
13.4.2 MDT230K con mast corsa 4,7 mt. e prolunghe jetting opzionali (perforazione utile 13mt.)
13-5
13.4.3 MDT230K con mast corsa 4,7 mt. e prolunghe jetting opzionali (perforazione utile 17mt.)
13-7
13.4.4 MDT230K con mast corsa 4,7 mt. e prolunghe jetting opzionali (perforazione utile 20mt.)
13-10
13.4.5 MDT230K con mast corsa 4,7 mt..................................................................................... 13-13
13.4.6 MDT230K con mast corsa 4,7 mt, pompa fanghi PFT200 e martello HD5012-3 ........... 13-15
13.4.7 MDT230K con mast corsa 1,2 mt..................................................................................... 13-17
13.4.8 MDT230K con mast corsa 4,7 mt. e caricatore aste ........................................................ 13-19
13.4.9 MDT230K con mast corsa 4,7 mt., caricatore aste e prolunghe jetting opzionali
(perforazione utile 20m) ..................................................................................................................... 13-22
13.4.10 MDT230K con mast corsa 6,7 mt e pompa fanghi PFT200 ............................................. 13-26

6
Mc Drill Technology MDT230K 1U

13.4.11 MDT230K con mast corsa 6,7 mt e argano VE2000KB................................................... 13-28


13.4.12 MDT230K con mast corsa 4,7 mt e argano VE5000K ..................................................... 13-30
14 Manutenzione.................................................................................................................. 14-31
14.1 PULIZIA DELLA MACCHINA ....................................................................................................... 14-31
14.1.1 Pulizia delle parti in movimento reciproco ...................................................................... 14-31
14.2 CONTROLLO DEL SERRAGGIO DEI DADI..................................................................................... 14-31
14.3 ESECUZIONE DI SALDATURE DURANTE L’UTILIZZO DELLA MACCHINA .................................... 14-31
14.4 INGRASSAGGIO .......................................................................................................................... 14-32
14.5 MANUTENZIONE DEL MOTORE DIESEL DEUTZ ........................................................................ 14-39
14.6 MANUTENZIONE DEL DEPURATORE GAS DI SCARICO (OPZIONALE) .......................................... 14-40
14.7 MANUTENZIONE DEL CARRO CINGOLATO ................................................................................. 14-40
14.7.1 Catena .............................................................................................................................. 14-40
14.7.2 Suole ................................................................................................................................. 14-40
14.7.3 Riduttori............................................................................................................................ 14-40
14.8 RIDUTTORI - MANUTENZIONE.................................................................................................... 14-41
14.9 MANUTENZIONE RIDUTTORI RALLA PRINCIPALE ...................................................................... 14-42
14.10 MANUTENZIONE DELL’ACCOPPIATORE ..................................................................................... 14-43
14.11 PROCEDURA DI SFIATO ARIA DA POMPA A CILINDRATA VARIABILE CON MOTORE DIESEL ....... 14-43
14.12 MANUTENZIONE DELLA ROTARY TR32000-TR15000.............................................................. 14-44
14.12.1 Operazioni da eseguire quotidianamente......................................................................... 14-44
14.12.2 Lubrificazione della scatola ingranaggi .......................................................................... 14-45
14.13 MANUTENZIONE DELLA ROTARY TR10000 .............................................................................. 14-45
14.13.1 Operazioni da eseguire quotidianamente......................................................................... 14-45
14.13.2 Lubrificazione della scatola ingranaggi .......................................................................... 14-46
14.14 MANUTENZIONE DEL MARTELLO EURODRILL .......................................................................... 14-47
14.15 MANUTENZIONE DEL MARTELLO KRUPP .................................................................................. 14-47
14.16 PULIZIA E INGRASSAGGIO DI ROTARY E GUIDE DI SPOSTAMENTO LATERALE (SLIDRAMATIC) . 14-48
14.17 PROCEDURA DI REGISTRAZIONE DELLE RUOTE DEL CARRELLO ROTARY................................. 14-48
14.18 MANUTENZIONE DELLA CATENA DI TRASCINAMENTO DEL CARRELLO ROTARY ...................... 14-50
14.19 PULIZIA DEL PIGNONE DI TRAINO CATENA CARRELLO MAST .................................................... 14-51
14.20 MANUTENZIONE DELL’IMPIANTO IDRAULICO ........................................................................... 14-51
14.20.1 Verifiche periodiche del circuito idraulico ...................................................................... 14-51
14.20.2 Filtri olio idraulico........................................................................................................... 14-52
14.20.3 Controllo della integrità dei tubi flessibili ....................................................................... 14-52
14.20.4 Pulizia dello scambiatore di calore.................................................................................. 14-52
14.21 MANUTENZIONE DELLE BATTERIE – DISPOSITIVO DI ESCLUSIONE DELLE BATTERIE. .............. 14-52
14.21.1 Utilizzo di dispositivi per la ricarica delle batterie.......................................................... 14-52
14.22 MANUTENZIONE DEI DISPOSITIVI ANTINCENDIO ....................................................................... 14-53
14.23 MANUTENZIONE DELLE RALLE ................................................................................................. 14-53
14.24 CONTROLLO DEI MICROINTERRUTTORI DI LIMITAZIONE ROTAZIONE RALLA PRINCIPALE ........ 14-53
14.25 MANUTENZIONE DEL FILTRO ANTIPARTICOLATO FAP (OPTIONAL)...................................... 14-53
14.26 MANUTENZIONE DEL CARICATORE ........................................................................................... 14-53
14.27 COPPIE DI SERRAGGIO VITI INTERRUTTORI PER APPLICAZIONI PESANTI “PIZZATO” SERIE FD-FL-
FP-FC-FG-FS-FT ................................................................................................................................... 14-54
14.28 SPECIFICHE PER IL MONTAGGIO DELLE RONDELLE ANTISVITAMENTO ..................................... 14-54
14.29 PROCEDURA PER LA SOSTITUZIONE TESTE E CONTATTI SU PULSANTIERE ................................ 14-56
14.30 TABELLA DEGLI INTERVENTI DI MANUTENZIONE MDT230K................................................... 14-60
15 Lubrificanti ...................................................................................................................... 15-62
15.1 SCHEDA LUBRIFICANTI – MDT230K ........................................................................................ 15-62
15.2 OLIO PER SCATOLA ROTARY TR32000 E TR15000................................................................... 15-63
15.3 OLIO PER RIDUTTORI (ECCETTO IL RIDUTTORE SU ROTARY TR10000)..................................... 15-63
15.4 OLIO PER SCATOLA ROTARY E RIDUTTORE TR10000 ............................................................... 15-64
15.5 OLIO IMPIANTO IDRAULICO ....................................................................................................... 15-64
15.6 OLIO BIODEGRADABILE IMPIANTO IDRAULICO ......................................................................... 15-65

7
Mc Drill Technology MDT230K 1U

15.7 MOTORE DIESEL ........................................................................................................................ 15-66


15.7.1 Olio motore....................................................................................................................... 15-66
 ATTENZIONE! Per temperature inferiori ai -20° si raccomanda l’utilizzo dell’olio RUBIA TIR
9800 SAE 5W/30................................................................................................................................. 15-66
15.7.2 Liquido antigelo sistema raffreddamento motore diesel .................................................. 15-67
15.8 GRASSO PER PROFILO SCANALATO ROTARY E CUSCINETTI....................................................... 15-67
16 Prolungata inattività e demolizione ................................................................................. 16-1
17 Impianto idraulico ............................................................................................................. 17-1
OPTIONAL MAST CORSA 1,2M ......................................................................................................... 17-22
18 Impianto elettrico .............................................................................................................. 18-1
IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM............................................................................... 18-27
IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM............................................................................... 18-28
IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM............................................................................... 18-28
COMP. CASSA ELETTRICA / ELECTRICAL BOX COMPLETE ASSEMBLY ............................... 18-29
IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM............................................................................... 18-32
IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM............................................................................... 18-32

8
Mc Drill Technology MDT230K 1U

ALLEGATI:

La manualistica allegata varia in relazione al tipo di allestimento che caratterizza la macchina,
alcuni componenti sono opzionali.
Manuale d’uso e
MOTORE DEUTZ
A1 manutenzione TCD2012 L06 DEUTZ
(PU_DEUTZ)
Manuale ricambi
Manuale d’uso e BREVINI
manutenzione ACCOPPIATORI
A2 Vari modelli
Manuale ricambi RIDUTTORI
REGGIANA

Manuale d’uso e
POMPA ACQUA ANNOVI
A3 manutenzione IDM 15.15
(PAT150-15) REVERBERI
Manuale ricambi
Manuale d’uso e
POMPA ACQUA P63
A4 manutenzione IMOVILLI
(PAT50-50)
Manuale ricambi
Manuale d’uso e
POMPA FANGHI
A5 manutenzione NG 600M2/P BELLIN
(PFV200-14)
Manuale ricambi
Manuale d’uso e
POMPA FANGHI
A6 manutenzione TRIPLEX 200 GEOMARC
( PFT200-40)
Manuale ricambi
Manuale d’uso e
ARGANO
A7 manutenzione EGO200 BREVINI
(VE2000K)
Manuale ricambi
Manuale d’uso e
A8 manutenzione MARTELLO HD SERIES EURODRILL
Manuale ricambi
Manuale d’uso e
A9 manutenzione MARTELLO HB SERIES KRUPP
Manuale ricambi
Manuale d’uso e
RADIOCOMANDO
A10 manutenzione M550D THOR IMET
(RC1000-1)
Manuale ricambi
Manuale d’uso e
FILTRO CRT
A11 manutenzione DPF JOHNSON MATTHEY
(CRT-1)
Manuale ricambi
Manuale d’uso e GEOMISURE
A12 manutenzione STRUMENTAZIONE ---------- JEAN LUTZ
Manuale ricambi
Manuale d’uso e
manutenzione CARICATORE
A13 MAGNETICO
MAXX 1000 TECNOMAGNETE
Manuale ricambi
Mc Drill Technology MDT230K 1U

0 Tabelle di identificazione dell’allestimento

La macchina .può essere allestita in modi differenti e presentare diversi componenti opzionali.
Ciascuna macchina è identificata da:
- numero di Assembly Number (A/N), che definisce l’allestimento
- numero di matricola (serial number S/N), che identifica la macchina
entrambi vengono stampigliati sulla targa identificativa in alluminio (“Targa identificazione
macchina e marcatura CE”).

Facendo uso delle tabelle seguenti, è possibile risalire all’allestimento della macchina in
proprio possesso ed ai codici degli impianti idraulico ed elettrico.

Configurazione Assembly number (A/N)

Macchina con mast corsa 4,7m – Mast stroke 4,7m rig equipment MDT230K-011
MDT230K-004
Macchina con prolunghe jetting
MDT230K-005
Lattice extension rig equipment
MDT230K-010
Macchina con caricatore automatico CT6X3M
--------------
CT6X3M Automated rod loader rig
Macchina con prolunghe jetting e caricatore automatico CT6X3M
Lattice extension rig equipment and CT6X3M Automated rod --------------
loader rig
MDT230K-007
Macchina con mast corsa 6,7m – Mast stroke 6,7m rig equipment MDT230K-008
MDT230K-006

0-1
Mc Drill Technology MDT230K 1U

 I componenti e gli schemi di collegamento dell’impianto idraulico ed elettrico cambiano


per ogni A/N.
Fare riferimento al numero di matricola (S/N) per identificare l’allestimento della macchina in
proprio possesso.

S/N Assembly number Codice schema idraulico Codice schema elettrico


(A/N) Hydraulic diagram code Wiring diagram code
Rev. Rev.
454 MDT230K-004 1059831 A 1058905 A
463 MDT230K-005 1059831 A 1058905 A
254 MDT230K-007 1062668 A 1058905 A
544 MDT230K-008 1062668 A 1058905 A
546 MDT230K-006 1062668 A 1058905 A
548 MDT230K-010 1062668 A 1058905 A
550 MDT230K-011 1062668 A 1064684 A

0-2
Mc Drill Technology MDT230K 1U

1/2
COMPONENTI OPZIONALI INSTALLATI MATRICOLA (S/N)
OPTIONAL PARTS INSTALLED SERIAL NUMBER (S/N)

454
463
254
544
546
548
550
PowerUnit con Motore Elettrico –       
Power Unit equipped with Electric motor
1. Mast – 4700- Mast   

2. Mast – 6700- Mast   

3. Mast – MT3660- Mast 

4. Traliccio 7 m – P75000 - Lattice Extension   

5. Traliccio 6 m – PT6000-1- Lattice Extension

6. Traliccio 6 m – PT6000-2- Lattice Extension

7. Traliccio 3 m – PT3000 Lattice Extension

8. Traliccio 1,8 m – PT1800-1 Lattice Extension

9. Caricatore – CA6X3M – Loader

10. Morse GM240M Clamps 

11. Morse GM340M Clamps     

12. Morse GM440M Clamps

13. Morse GM580M Clamps 

Limitatore serraggio morse – RFSM-1– Clamping


14.      
Limiter
Limitatore serraggio morse – RFSM-2- Clamping
15. 
Limiter
16. Rotary TR10000-1M Rotary 

17. Rotary TR15000-2M Rotary

18. Rotary TR32000-2M Rotary  

19. Rotary TR32000-3M Rotary

20. Rotary TR32000-4M Rotary     

21. Giunto girevole 50 bar – GG50B – 50 bar Swivel


     

22. Giunto girevole - GG50AP - Swivel


23. Giunto girevole jetting ¾” – GG500 Jetting ¾” Swivel
Giunto girevole jetting 1”1/4 – GG450– jetting 1”1/4
24.
Swivel
Giunto girevole 50 Bar alta velocità – GG50BV – 50
25. 
bar high speed Swivel
26. Predisposizione martello – KME – Drifter presetting   

Predisposizione martello – HP1000 – Drifter


27. 
presetting
28. Martello – HD5012– Drifter  

29. Martello – HD5017– Drifter 

30. Martello – HB40A – Drifter


kit bilanciamento carotaggi – KBC– Balancing
31.       
logging kit
32. Kit Jet grouting – KJ1000– Jet grouting kit     

33. Oliatore di linea – OL60– Line oiler     

Valvola aria pneumatica – VA60P – Pneumatic air


34.
valve
35. Valvola aria/fanghi – VA60I – Air/mud valve       

Pulsantiera comandi a distanza Remote control


36.
panel
Radiocomando a distanza – RC1000-1 – Remote
37.     
radio control
Kit carotaggio due velocità – KC15000 – Two speed
38.
logging kit

0-3
Mc Drill Technology MDT230K 1U

2/2
COMPONENTI OPZIONALI INSTALLATI MATRICOLA (S/N)
OPTIONAL PARTS INSTALLED SERIAL NUMBER (S/N)

454
463
254
544
546
548
550
Mandrino passante 60_114 mm – MP60-114 
Hydraulic chuck
Mandrino passante 90_140 mm – MP90-140
39.  
Hydraulic chuck
40. Argano – VE2000K– Winch 

41. Argano – VE2000KB– Winch 

42. Argano – VE4000K– Winch

43. Argano – VE5000K– Winch 

Pompa acqua bassa pressione – PAT50-50– Low


44.    
pressure water pump
Pompa acqua alta pressione – PAT150-15– High
45. 
pressure water pump
46. Pompa fanghi a vite - PFV200-14– Screw mud pump
Pompa fanghi triplex - PFT200-40– Triplex mud
47. 
pump
48. Pompa fanghi a vite – PFV550-12– Screw mud pump

49. Luci per traslazione – TK100 – Movement ligths      

Sistema antincendio a polveri - Powder extinguesher


50.    
system
51. Filtro antiparticolato - FAP - Antiparticulate filter      

Prefiltro aria a ciclone – PCM1000 – Cyclone air pre-


52.     
filter
53. Kit per impiego in galleria – KG1000-3 – Tunnel kit
Registratore dati di perforazione – RDF1000 - Data
54.   
recorder
Inclinometro elettronico – IE1000 – Electronic
55.   
inclinometer
56. Piede – PD230 - foot
Predisposizione idraulica-Pip 230-Hydraulic
57.   
predisposition
58. Laser-Laser  

0-4
Mc Drill Technology MDT230K 1U

1 Consegna
1.1 Lettera di consegna
Documento di accompagnamento alla consegna di:
DICHIARAZIONE CE DI CONFORMITÀ;
Manuale di Uso e Manutenzione
Manuale Ricambi

1.2 Garanzia
Per un funzionamento corretto ed in sicurezza è necessario che gli operatori, preposti
all’utilizzo della macchina, abbiano ricevuto opportuno addestramento e dopo attenta lettura,
compreso in ogni sua parte il presente manuale.
Essi devono operare seguendo rigorosamente le istruzioni riportate e tenere una copia del
manuale presente sempre disponibile a bordo macchina.
Il personale preposto alla manutenzione ordinaria deve seguire rigorosamente quanto
prescritto al Capitolo “Manutenzione” per mantenere la macchina sempre in condizioni di
sicurezza ed efficienza, impiegando esclusivamente ricambi originali Mc Drill Technology.
Eventuali interventi di manutenzione straordinaria devono essere eseguiti da personale Mc
Drill Technology o dalla stessa autorizzato.
E’ vietato apportare modifiche di qualsiasi natura senza autorizzazione preventiva Mc
Drill Technology
La non osservanza di quanto sopra prescritto implica l’automatica decadenza della
garanzia del costruttore.

1.3 Accessori
La macchina viene fornita completa di:
– doppia serie di chiavi di avviamento e di apertura portelle d’ispezione
L’utilizzatore si deve dotare di:
– batteria di perforazione,
– estintore da 6 kg,
– catene di sollevamento.

1-5
Mc Drill Technology MDT230K_1U

2 Targa identificazione macchina e marcatura CE


2.1 Norme e direttive di progetto
La macchina è stata progettata e realizzata in modo conforme alle seguenti (e successive
revisioni):
• Direttiva 2006/42/CE Direttiva Macchine
• Direttiva 2000/14/CE emissione acustica ambientale delle macchine ed attrezzature destinate a
funzionare all'aperto
• Direttiva 2004/108/CE compatibilità elettromagnetica
• Direttiva 2006/95/CE sicurezza delle Apparecchiature Elettriche
• Norma UNI EN 791 Macchine perforatrici - Sicurezza
• Norma EN12100-1 / 12100-2 Sicurezza del macchinario
• Norma CEI EN60204-1 / CEI EN 60439-1 elettricità bassa tensione, equipaggiamento delle
macchine
• Norma CNR10011/97 Costruzioni di acciaio: istruzioni per il calcolo

2.2 Targa identificativa della macchina


Sulla macchina è applicata la targa identificativa che riporta il marchio CE ed i seguenti dati
identificativi:
1. Logo ed indirizzo del costruttore
2. Modello della macchina
3. Matricola della macchina
4. A/N (Assembly Number) della macchina
5. Anno di costruzione
6. Massa totale espressa in kg (trasporto/totale)
7. Potenza totale installata (espressa in kW)
8. Tensione elettrica di funzionamento (per macchina dotata di motorizzazione elettrica)
9. Frequenza della tensione elettrica di funzionamento (per macchina dotata di
motorizzazione elettrica)
10. Gru: modello / matricola (per macchina dotata di gru di sollevamento)
11. Cestello portapersone: modello / matricola (per macchina dotata di piattaforma elevabile)

2-1
Mc Drill Technology MDT230K_1U

3 Prescrizioni d’uso
3.1 Prescrizioni d’impiego - manutenzione
Divieto di uso improprio della macchina
La macchina deve essere utilizzata secondo le condizioni ed i limiti prescritti nel presente
manuale:
1. nel rispetto delle prescrizioni di sicurezza (Capitoli “Limiti operativi”)
2. eseguendo gli interventi di manutenzione nelle modalità prescritte nel Capitolo
“Manutenzione”,
3. mantenendo in efficienza i dispositivi di sicurezza e protezione in dotazione (Capitolo
“Dispositivi di sicurezza e protezione”),
Divieto di modifica della macchina
E vietato apportare modifiche di qualsiasi natura alla struttura , agli impianti, agli accessori , ai
dispositivi di protezione.
E vietato installare qualsiasi dispositivo aggiuntivo od in sostituzione a quelli presenti sulla
macchina all’atto della fornitura.
È esclusa qualsiasi responsabilità di Mc Drill Technology per danni causati a persone o cose da
un uso improprio della macchina od in conseguenza di qualsiasi modifica non autorizzata.

Personale addetto alla conduzione


Tutto il personale che si trova a sostare nei pressi della macchina, indipendentemente
dalla funzione svolta, deve essere a conoscenza dei capitoli “Prescrizioni di sicurezza” e
“Dispositivi di sicurezza e protezione” contenuti nel presente manuale.
Tutto il personale che lavora nei pressi della macchina deve essere:
Preventivamente addestrato al lavoro da svolgere
Possedere la capacità e l’attrezzatura idonee per eseguire correttamente tutte le
operazioni.

3.2 Operatore
Per un’adeguata conduzione della macchina è indispensabile la presenza di almeno un
operatore responsabile , coadiuvato da personale ausiliario;
L’operatore deve essere:
– formato e con sufficiente esperienza nell’uso di macchine analoghe,
– esperto nell’avviamento e nell’uso (Capitolo “Avviamento”);
– esperto nell’ordinaria manutenzione della macchina (Capitolo “Manutenzione”).
– perfettamente a conoscenza dei limiti operativi della macchina (Capitolo “Condizioni di utilizzo
della macchina”)

3-1
Mc Drill Technology MDT230K_1U

3.3 Personale per la manutenzione straordinaria


Personale autorizzato dalla ditta Mc Drill Technology ad eseguire interventi considerati di
manutenzione straordinaria e quindi non riportati nel presente manuale.

3.4 Limiti d’uso


Sono da considerare i limiti seguenti all’uso della macchina.
Limiti di temperatura ambiente minima e massima di funzionamento motore diesel
rispettivamente -20°C.e + 48°C (Fare riferimento al paragrafo “Avviamento”)
in caso di necessità di operare in ambienti a temperature inferiori ai -20°C contattare Mc Drill
Technology.
Limiti di temperatura per i componenti elettronici: da –20°C a +75°C;
Limiti massimi di pendenza trasversale e longitudinale ammissibili
Limite d’uso in ambienti sotterranei (in atmosfera priva di gas pericolosi ), per i quali sono
prescritti diversi dispositivi di sicurezza specifici di cui deve essere dotata la macchina.
Limite generale di utilizzo in caso di inadeguata manutenzione ed inadeguato stato di efficienza
di tutte le parti della macchina compresi i dispositivi di sicurezza.
• Limite d’uso del gancio di traino posteriore, destinato unicamente come unico punto di
attacco, da utilizzare in caso sia necessario un secondo mezzo in aiuto per disimpegnare la
macchina da terreni aventi scarsissima capacità portante.
ATTENZIONE! E’ vietato utilizzare il gancio posteriore per il traino di rimorchi o
qualsiasi attrezzatura!

3-2
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4 Condizioni di utilizzo della macchina


4.1 Descrizione dei movimenti del mast

Rotazione ralla mast (RR)

Avviene mediante una coppia di martinetti.


E’ possibile una rotazione continua pari a 48° su ciascun lato,
per rotazioni superiori è necessario modificare il
posizionamento dei perni di fissaggio dei martinetti seguendo la
procedura indicata nel capitolo “Inclinazione laterale mast:
Posizionamento dei perni di fissaggio dei martinetti
rotazione ralla mast”

E’ presente una livella angolare (OPTIONAL) che indica


l’angolo di inclinazione del mast

Se è installato l’inclinometro elettronico fare riferimento


all’angolo indicato sul display del radiocomando.
Ribaltamento mast (RM) e Sollevamento braccio (SB)
si ottiene combinando fra di loro due movimenti:
- ribaltamento mast (RM)
- sollevamento braccio articolazione (SB)

E’ presente una livella angolare (OPTIONAL) che indica


l’angolo di inclinazione del mast.

Se è installato l’inclinometro elettronico fare riferimento


all’angolo indicato sul display del radiocomando.

4-1
Mc Drill Technology MDT230K_1U

Rotazione ralla principale (RRP)

E’ possibile una rotazione continua pari a 90° su ciascun lato, sono


presenti n°2 finecorsa elettrici che bloccano il movimento una volta
che è stata raggiunta la rotazione massima ammessa

4.2 Procedura montaggio contrappesi (zavorre)

4-2
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4-3
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.3 Condizioni di utilizzo macchina: allestimento con mast corsa 4,7m


oppure 6,7m, oppure 1,2m più prolunghe.
Vengono di seguito specificate le condizioni di utilizzo in funzione di come viene
allestita la macchina.
4.3.1 Tabella allestimento macchina mast corsa 4,7m oppure 6,7m

Tabella allestimenti
Mast Corsa 4,7 metri oppure 6,7 metri
TR15000 – TR32000 – TR10000 / Eurodrill oppure Krupp / CDT-2
Rotary / Martello (Top hammer) con applicazione doppia testa CDT-2 è consentito solamente
l'utilizzo in verticale e in tiranti!
GM240M - GM340M – GM440M – CMT1000 (morse traslanti solo per
Morse
mast 6,7m)
VE1350K – VE2000K – VE5000K

con mast corsa 6,7m nella condizione “4.4 Condizioni di utilizzo


Argano macchina: allestimento per perforazione in galleria corsa 12m o
13m oppure solo caricatore aste con tamburo CT5-6X3M oppure
mast corsa 6,7m” (paragrafo seguente), deve essere smontato!
Aste di perforazione Peso max.: 32 kg al metro (asta diam.140mm spessore 10mm)

Traliccio (prolunghe jetting) NON PRESENTE !


Caricatore aste NON PRESENTE !

NON E’ OBBLIGATORIO MONTARLE! Devono essere montate


Zavorre per raggiungere la condizione di brandeggio laterale (vedi
paragrafo 4.3.5)!

4.3.2 Tabella allestimento macchina mast corsa 1,2m più prolunghe


Tabella allestimenti
Corsa 1,2 metri (A1200)
Corsa 1,53 metri (A1200+PA330)
Mast
Corsa 1,86 metri (A1200+PA660)
Corsa 2,2 metri (A1200+PA1000)
Rotary / Martello (Top hammer) TR15000 – TR32000 – TR10000 / Eurodrill oppure Krupp
Morse GM240M - GM340M – GM440M
Argano VE1350K – VE2000K
Aste di perforazione Peso max.: 32 kg al metro (asta diam.140mm spessore 10mm)

Traliccio (prolunghe jetting) NON PRESENTE !


Caricatore aste NON PRESENTE !
Zavorre DEVONO ESSERE MONTATE!

4-4
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.3.3 Condizioni di utilizzo generali


Piano di lavoro
Deve essere in piano e compatto a sufficienza per sopportare il peso della macchina.

Movimentazione del mast e della articolazione


Piedi stabilizzatori e cingoli sempre a contatto con il terreno:
- mentre si movimenta il mast
- durante la perforazione
ATTENZIONE! E’ consentito movimentare il mast solo a macchina stabilizzata!

Limitazione della forza di spinta sull’utensile


Per evitare:
- movimenti indesiderati della macchina
- il blocco della batteria di aste di perforazione

Condizioni atmosferiche: Vento


ATTENZIONE! In presenza di vento a velocità superiore a 14 m/s = 50km/h è necessario
portare la macchina perforatrice nella “condizione di stazionamento”

Utilizzo dell’argano di servizio


E’ consentito utilizzare l’argano di servizio solo quando il mast è in posizione verticale ed
appoggiato al suolo
Posizionamento martinetto avanzamento mast
Sono possibili 2 posizionamenti a seconda del tipo di lavoro che si intende eseguire, fare
riferimento al paragrafo “Posizionamento martinetto avanzamento mast”
I figurini dimensionali relativi alle due configurazioni di lavoro possibili sono indicati al paragrafo
“Dimensioni: macchina allestita con mast corsa 4,7m”

4.3.4 Condizione per perforazione


E’ possibile movimentare il mast utilizzando i movimenti della articolazione senza particolari
restrizioni.
ATTENZIONE! E’ consentito movimentare il mast solo a macchina stabilizzata!
ATTENZIONE! Nel caso di applicazione doppia testa CDT-2 è consentito solamente
l'utilizzo del mast in verticale e in condizione tiranti! É vietato l'utilizzo in condizioni di
perforazione galleria e di brandeggio laterale!

Limitare la forza di spinta per evitare movimenti indesiderati della


Mast
macchina ed il blocco della batteria di aste di perforazione
Stabilizzatori Sono a contatto col terreno
Cingoli Sono a contatto col terreno
Zavorre Non è obbligatorio montarle

4-5
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.3.5 Condizione per brandeggio laterale


ATTENZIONE! Per raggiungere la condizione per brandeggio laterale sia con il mast
corsa 4,7m che con il mast corsa 6,7m è necessario montare le zavorre e spostare i perni
rotazione ralla mast.
ATTENZIONE! Nel caso di applicazione doppia testa CDT-2 è vietato l'utilizzo in
condizione per brandeggio laterale!

Condizione per brandeggio laterale

Zavorre: Devono essere montate!

Limitare la forza di spinta per evitare movimenti indesiderati della


Mast
macchina ed il blocco della batteria di aste di perforazione
Stabilizzatori Sono a contatto col terreno
Cingoli Sono a contatto col terreno
Zavorre Devono essere montate

4-6
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.3.6 Condizione per piccoli movimenti di allineamento sul foro


Per allineare il mast al foro da eseguire, possono essere effettuati solo:
- a macchina stabilizzata
- utilizzando i movimenti delle ralle
ATTENZIONE! Non è consentito eseguire movimenti di allineamento sul foro
utilizzando i cingoli!
Stabilizzatori Sono a contatto col terreno
Cingoli Sono a contatto col terreno

4.3.7 Condizione per spostamenti in cantiere per raggiungere le zone di


lavoro e per spostamenti da un foro finito al successivo
La macchina può traslare con i cingoli su terreni aventi limiti di pendenza massima
longitudinale 18°(32%), laterale 3° (5%) e nella configurazione sotto indicata.
E’ in posizione centrale al di sopra del corpo macchina
Mast
Non deve essere necessariamente appoggiato al supporto
Rotary Posizionata in corrispondenza della ralla mast

Fare riferimento all’indicatore di inclinazione in dotazione per verificare la pendenza che


assume la macchina durante lo spostamento

Indicatore di inclinazione

4-7
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.3.8 Condizione per lo stazionamento

Mast orizzontale appoggiato al supporto, in posizione avanzata (stelo


Mast
rientrato)
Rotary Il carrello rotary si trova in corrispondenza della ralla mast
Stabilizzatori Sono a contatto col terreno

4-8
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.4 Condizioni di utilizzo macchina: allestimento per perforazione in


galleria corsa 12m o 13m oppure solo caricatore aste con tamburo CT5-
6X3M oppure mast corsa 6,7m
Vengono di seguito specificate le condizioni di utilizzo in funzione di come viene
allestita la macchina.
4.4.1 Tabella allestimento macchina corsa 12m o 13m
Tabella allestimenti
Mast Corsa 4,7 metri
Rotary / Martello (Top hammer) TR15000 – TR32000 – TR10000 / Eurodrill oppure Krupp
Morse GM240M - GM340M

Argano NON PRESENTE !


Corsa 12m : peso max.32 kg al metro (asta diam.140mm spess.10mm)
Aste di perforazione
Corsa 13m : peso max.21 kg al metro (asta diam.114mm spess.8mm)

Traliccio (prolunghe jetting) Corsa 12m: PT6000_1 + PT1800_1


Corsa 13m: PT6000_1 + PT3100_1
Caricatore aste NON PRESENTE !
Zavorre MONTATE !

4.4.2 Tabella allestimento macchina con mast corsa 4,7m e caricatore aste
con tamburo CT5-6X3M
Tabella allestimenti
Mast Corsa 4,7 metri
Rotary / Martello (Top hammer) TR15000 – TR32000 – TR10000 / Eurodrill oppure Krupp
Morse GM240M - GM340M

Argano NON PRESENTE !


Aste di perforazione Peso max.32 kg al metro (asta diam.140mm spess.10mm)

Traliccio (prolunghe jetting) NON PRESENTE !


Caricatore aste CT5-6X3M

Zavorre MONTARE ZAVORRE MAGGIORATE!


ATTENZIONE! Occorre smontare la protezione del martinetto ralla destro

4-9
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.4.3 Tabella allestimento macchina con mast corsa 6,7m


Tabella allestimenti
Mast Corsa 6,7 metri
Rotary / Martello (Top hammer) TR15000 – TR32000 – TR10000 / Eurodrill oppure Krupp
Morse GM240M - GM340M – CMT1000 (morse traslanti)

Argano NON PRESENTE !


Aste di perforazione Peso max.32 kg al metro (asta diam.140mm spess.10mm)

Traliccio (prolunghe jetting) NON PRESENTE !


Caricatore aste NON PRESENTE !
Zavorre MONTATE !

4.4.4 Condizioni di utilizzo generali


Piano di lavoro
Deve essere in piano e compatto a sufficienza per sopportare il peso della
macchina.

Movimentazione del mast e della articolazione


Piedi stabilizzatori e cingoli sempre a contatto con il terreno:
- mentre si movimenta il mast
- durante la perforazione
ATTENZIONE! E’ consentito movimentare il mast solo a macchina stabilizzata!

Limitazione della forza di spinta sull’utensile


Per evitare:
- movimenti indesiderati della macchina
- il blocco della batteria di aste di perforazione

Condizioni atmosferiche: Vento


ATTENZIONE! In presenza di vento a velocità superiore a 14 m/s = 50km/h è necessario
portare la macchina perforatrice nella “condizione di stazionamento”

4-10
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.4.5 Condizione per perforazione

E’ possibile movimentare il mast in modo da eseguire le perforazioni sul fronte della galleria
come illustrato di seguito:

Perforazione con corsa Perforazione con corsa 4,7 e caricatore


12m o 13m aste
ATTENZIONE! E’ consentito movimentare il mast solo a macchina stabilizzata!

4-11
Mc Drill Technology MDT230K_1U

LIMITAZIONE! E’ vietato il movimento che porta la coda del traliccio


verso l’esterno della macchina stessa!

ZONA “1” Movimento consentito ATTENZIONE! ZONA “2” Movimento


Perforazione con corsa 12m o consentito
13m Perforazione con corsa 12m o 13m

Movimento consentito
Perforazione con corsa 4,7m e caricatore aste

4-12
Mc Drill Technology MDT230K_1U

ZONA “1” Movimento consentito ZONA “2” Movimento consentito


Perforazione con mast corsa 6,7m Perforazione con mast corsa 6,7m

Limitare la forza di spinta per evitare movimenti indesiderati della


Mast
macchina ed il blocco della batteria di aste di perforazione
Stabilizzatori Sono a contatto col terreno
Cingoli Sono a contatto col terreno

4.4.6 Condizione per piccoli movimenti di allineamento sul foro


Per allineare il mast al foro da eseguire, possono essere effettuati solo:
- a macchina stabilizzata
- utilizzando i movimenti delle ralle
ATTENZIONE! Non è consentito eseguire movimenti di allineamento sul foro
utilizzando i cingoli!
Stabilizzatori Sono a contatto col terreno
Cingoli Sono a contatto col terreno

4-13
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.4.7 Condizione per spostamenti in cantiere per raggiungere le zone di


lavoro e per spostamenti da un foro finito al successivo
La macchina può traslare con i cingoli su terreni aventi limiti di pendenza massima
longitudinale 18°(32%), laterale 3° (5%) e nella configurazione sotto indicata.
E’ in posizione centrale al di sopra del corpo macchina
Mast
Non deve essere necessariamente appoggiato al supporto
Rotary Posizionata in corrispondenza della ralla mast

Fare riferimento all’indicatore di inclinazione in


dotazione per verificare la pendenza che assume la
macchina durante lo spostamento

Indicatore di inclinazione

4-14
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.4.8 Condizione per lo stazionamento

Mast Mast orizzontale appoggiato al supporto

Rotary Il carrello rotary si trova in corrispondenza della ralla mast


Stabilizzatori Sono a contatto col terreno

4-15
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.5 Condizioni di utilizzo macchina: allestimento per perforazione verticale


con prolunghe “jetting” corsa utile 12m oppure 13m
Vengono di seguito specificate le condizioni di utilizzo in funzione di come viene
allestita la macchina.
4.5.1 Tabella allestimento macchina

Tabella allestimenti
Mast Corsa 4,7 metri
Rotary / Martello (Top hammer) TR15000 – TR32000 – TR10000 / Eurodrill oppure Krupp
Morse GM240M - GM340M – GM440M

Argano NON PRESENTE !


Corsa 12m : peso max.32 kg al metro (asta diam.140mm spess.10mm)
Aste di perforazione
Corsa 13m : peso max.21 kg al metro (asta diam.114mm spess.8mm)
Corsa 12m: PT6000_1 + PT1800_1
Traliccio (prolunghe jetting)
Corsa 13m: PT6000_1 + PT3100_1
Caricatore aste NON PRESENTE !
Zavorre non è obbligatorio montarle

4.5.2 Condizioni di utilizzo generali


Piano di lavoro
Deve essere in piano e compatto a sufficienza per sopportare il peso della macchina.

Movimentazione del mast e della articolazione


Piedi stabilizzatori e cingoli sempre a contatto con il terreno:
- mentre si movimenta il mast
- durante la perforazione
ATTENZIONE! E’ consentito movimentare il mast solo a macchina stabilizzata!
Limitazione della forza di spinta sull’utensile
Per evitare:
- movimenti indesiderati della macchina
- il blocco della batteria di aste di perforazione

Condizioni atmosferiche: Vento


ATTENZIONE! In presenza di vento a velocità superiore a 14 m/s = 50km/h è necessario
portare la macchina perforatrice nella “condizione di stazionamento”

Limitazione della velocità dei movimenti


Velocità ridotta dei cingoli e degli spostamenti per il piazzamento. (vedere paragrafo “Limitazione
della velocità dei movimenti articolazione mast e cingoli”).

4-16
Mc Drill Technology MDT230K_1U

Limitazioni movimenti ribaltamento mast (RM) e rotazione della ralla principale (RRP)
Deve essere sempre inserito il dispositivo elettrico di limitazione del ribaltamento mast, agendo sul
selettore (SEL) ruotando la chiave in senso antiorario come indicato sotto:
- il movimento di ribaltamento mast verso il corpo macchina viene arrestato al valore di circa 30°, è
consentito il movimento che porta il mast in verticale
- l’intervento del dispositivo è indicato dal suono del clacson che dura qualche secondo
- il dispositivo blocca la funzione di rotazione della ralla principale (RRP)

- La chiave di consenso al selettore (SEL) deve essere estratta ed affidata alla persona
responsabile del corretto impiego della macchina
- L’adesivo che indica la limitazione del ribaltamento mast è di seguito rappresentato:

Limitazione della velocità dei movimenti


Velocità ridotta dei cingoli e degli spostamenti per il piazzamento. (vedere paragrafo “Limitazione
della velocità dei movimenti articolazione mast e cingoli”).
Installazione della batteria di aste di perforazione
1- stabilizzare la macchina mantenendo i cingoli a terra.
2- portare la rotary in posizione completamente avanzata (a ridosso delle morse)
3- sollevare il mast utilizzando il movimento di ribaltamento mast (RM) e portarlo in posizione
verticale
A questo punto è possibile caricare la batteria di perforazione
ATTENZIONE! NON è ammesso il montaggio della batteria di perforazione a mast
orizzontale!
ATTENZIONE! E’ vietato inclinare il mast a ridosso del corpo macchina oltre i 30°
dalla verticale con la batteria di perforazione montata!
ATTENZIONE! E’ consentito riportare il mast a ridosso del corpo macchina in
posizione orizzontale solo dopo aver smontato la batteria di perforazione!

4-17
Mc Drill Technology MDT230K_1U

Limitazione dell’angolo di rotazione della ralla mast: (RR) ± 3°

Limitazione meccanica che si ottiene riducendo quasi


completamente la corsa dei martinetti di rotazione e posizionando
le loro estremità come illustrato qui a fianco.
ATTENZIONE! E’ obbligatorio posizionare i martinetti di
rotazione ralla in posizione richiusa prima dell’installazione
delle prolunghe “jetting”

4-18
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.5.3 Condizione per perforazione


Il mast deve essere tenuto in posizione verticale in posizione centrale rispetto alla macchina.

ATTENZIONE! Non è consentito il movimento di brandeggio laterale!

ATTENZIONE! E’ consentito movimentare il mast solo a macchina stabilizzata!


Limitare la forza di spinta per evitare movimenti indesiderati della
Mast
macchina ed il blocco della batteria di aste di perforazione
Stabilizzatori Sono a contatto col terreno
Cingoli Sono a contatto col terreno

Utilizzare l’apposito supporto per tubazione cemento !

4-19
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.5.4 Condizione per piccoli movimenti di allineamento sul foro


Movimenti di traslazione di piccolissima entità da effettuarsi, dopo un primo allineamento del
mast con l’asse del foro, rispettando le limitazioni seguenti:

ATTENZIONE! Non è consentito il movimento di brandeggio laterale!

E’ sollevato dal suolo il minimo indispensabile per consentire il


Mast
movimento della macchina

Velocità di movimento
Evitare movimenti bruschi
su cingoli
Sono sollevati dal suolo il minimo indispensabile per consentire il
Stabilizzatori
movimento della macchina

4-20
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.5.5 Condizione per spostamenti in cantiere per raggiungere le zone di


lavoro e per spostamenti da un foro finito al successivo
La macchina può traslare con i cingoli su terreni aventi limiti di pendenza massima
longitudinale 18°(32%), laterale 3° (5%) e nella configurazione sotto indicata.
Reclinare il mast di circa 30° verso il corpo macchina.
ATTENZIONE! E’ vietato inclinare il mast a ridosso del corpo macchina oltre i 45°
dalla verticale con la batteria di perforazione montata!

ATTENZIONE! Non è consentito il movimento di brandeggio laterale!

Fare riferimento all’indicatore di inclinazione in dotazione per verificare la pendenza che


assume la macchina durante lo spostamento

Indicatore di inclinazione

4-21
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.5.6 Condizione per lo stazionamento

Mast Mast orizzontale appoggiato al supporto

Rotary Il carrello rotary si trova in corrispondenza della ralla mast


Stabilizzatori Sono a contatto col terreno

4.5.7 Limitazione della velocità dei movimenti articolazione mast e cingoli


La macchina esce dalla fabbrica con la taratura ottimale per il primo utilizzo a cui è destinata.

 ATTENZIONE! La regolazione delle velocità di movimento deve essere eseguita solo


da personale autorizzato Mc Drill Technology!

4-22
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.6 Condizioni di utilizzo macchina: allestimento per perforazione verticale


con prolunghe “jetting” corsa utile fino a 20m con oppure senza
caricatore aste
Vengono di seguito specificate le condizioni di utilizzo in funzione di come viene
allestita la macchina.
4.6.1 Tabella allestimento macchina
Tabella allestimenti
Mast Corsa 4,7 metri
Rotary / Martello (Top hammer) TR15000 – TR32000 – TR10000 / Eurodrill oppure Krupp
Morse GM240M - GM340M – GM440M

Argano NON PRESENTE !


Aste di perforazione Peso max.: 32 kg al metro (asta diam.140mm spessore 10mm)

Traliccio (prolunghe jetting) PT6000_1 + PT6000_2 + PT3000

Caricatore aste CT5-6X3M (se installato)

Zavorre non è obbligatorio montarle


ATTENZIONE! Occorre smontare la protezione del martinetto ralla destro
4.6.2 Condizioni di utilizzo generali
Piano di lavoro
Deve essere in piano e compatto a sufficienza per sopportare il peso della
macchina.

Movimentazione del mast e della articolazione


Piedi stabilizzatori e cingoli sempre a contatto con il terreno:
- mentre si movimenta il mast
- durante la perforazione
ATTENZIONE! E’ consentito movimentare il mast solo a macchina stabilizzata!
Limitazione della forza di spinta sull’utensile
Per evitare:
- movimenti indesiderati della macchina
- il blocco della batteria di aste di perforazione

Condizioni atmosferiche: Vento


ATTENZIONE! In presenza di vento a velocità superiore a 14 m/s = 50km/h è necessario
portare la macchina perforatrice nella “condizione di stazionamento”

Limitazione della velocità dei movimenti


Velocità ridotta dei cingoli e degli spostamenti per il piazzamento. (vedere paragrafo “Limitazione
della velocità dei movimenti articolazione mast e cingoli”).

4-23
Mc Drill Technology MDT230K_1U

Installazione della batteria di aste di perforazione


1) stabilizzare la macchina mantenendo i cingoli a terra.
2) portare la rotary in posizione completamente avanzata (a ridosso delle morse)
3) sollevare il mast utilizzando il movimento di ribaltamento mast (RM) e portarlo in posizione
verticale
A questo punto è possibile caricare la batteria di perforazione
ATTENZIONE! NON è ammesso il montaggio della batteria di perforazione a mast
orizzontale!
ATTENZIONE! E’ vietato inclinare il mast a ridosso del corpo macchina oltre i 30°
dalla verticale con la batteria di perforazione montata!
ATTENZIONE! E’ consentito riportare il mast a ridosso del corpo macchina in
posizione orizzontale solo dopo aver smontato la batteria di perforazione!

Caricatore aste magnetico (optional)


E’ consentito utilizzare il caricatore aste magnetico durante le operazioni di
perforazione, a macchina stabilizzata.

Limitazioni movimenti ribaltamento mast (RM) e rotazione della ralla


principale (RRP)
L’adesivo che indica la limitazione del ribaltamento mast è di seguito
rappresentato:

Deve essere sempre inserito il dispositivo elettrico di limitazione del ribaltamento mast, agendo sul
selettore (SEL) ruotando la chiave in senso antiorario come indicato sotto:
- il movimento di ribaltamento mast verso il corpo macchina viene arrestato al valore di circa 30°, è
consentito il movimento che porta il mast in verticale
- l’intervento del dispositivo è indicato dal suono del clacson che dura qualche secondo
- il dispositivo blocca la funzione di rotazione della ralla principale (RRP)

4-24
Mc Drill Technology MDT230K_1U

La chiave di consenso al selettore (SEL) deve essere estratta ed affidata alla


persona responsabile del corretto impiego della macchina

Limitazione dell’angolo di rotazione della ralla mast: (RR) ± 3°

Limitazione meccanica che si ottiene riducendo quasi


completamente la corsa dei martinetti di rotazione e posizionando
le loro estremità come illustrato qui a fianco.
ATTENZIONE! E’ obbligatorio posizionare i martinetti di
rotazione ralla in posizione richiusa prima dell’installazione
delle prolunghe “jetting”

Cavo di arresto (sicurezza a filo su mast)

ATTENZIONE! Non è installato in quanto non è compatibile con il funzionamento del


caricatore. Per rispettare le condizioni di sicurezza sul lavoro i manipolatori di
AVANZAMENTO e ROTAZIONE testa rotary su pulsantiera di comando a
distanza sono del tipo con ritorno al centro.

Pulsantiera di comando a distanza

ATTENZIONE! Quando viene installato il caricatore è obbligatorio sostituire i due


manipolatori su di AVANZAMENTO e ROTAZIONE testa rotary con quelli del
tipo con ritorno al centro!

Note per esecuzione di tiranti

ATTENZIONE! Quando si realizzano tiranti “Condizione per perforazione orizzontale” è


obbligatorio montare sulle morse il centratore aste.
Il mast deve essere ruotato in modo che le pinze siano rivolte verso l’alto.

4-25
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.6.3 Condizione per perforazione “jetting”


Il mast deve essere tenuto in posizione verticale in posizione centrale rispetto alla macchina.

ATTENZIONE! Non è consentito il movimento di brandeggio laterale!

ATTENZIONE! E’ consentito movimentare il mast solo a macchina stabilizzata!

Limitare la forza di spinta per evitare movimenti indesiderati della


Mast
macchina ed il blocco della batteria di aste di perforazione
Stabilizzatori Sono a contatto col terreno
Cingoli Sono a contatto col terreno

4-26
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.6.4 Condizione per piccoli movimenti di allineamento sul foro


Movimenti di traslazione di piccolissima entità da effettuarsi, dopo un primo allineamento del
mast con l’asse del foro, rispettando le limitazioni seguenti:

ATTENZIONE! Non è consentito il movimento di brandeggio laterale!

E’ sollevato dal suolo il minimo indispensabile per consentire il


Mast
movimento della macchina

Velocità di movimento
Evitare movimenti bruschi
su cingoli
Sono sollevati dal suolo il minimo indispensabile per consentire il
Stabilizzatori
movimento della macchina

4-27
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.6.5 Condizione per spostamenti in cantiere per raggiungere le zone di


lavoro e per spostamenti da un foro finito al successivo
La macchina può traslare con i cingoli su terreni aventi limiti di pendenza massima
longitudinale 18°(32%), laterale 3° (5%) e nella configurazione sotto indicata.
Reclinare il mast di circa 30° verso il corpo macchina.
ATTENZIONE! E’ vietato inclinare il mast a ridosso del corpo macchina oltre i 30°
dalla verticale con la batteria di perforazione montata!

• –
ATTENZIONE! Non è consentito il movimento di brandeggio laterale!

Fare riferimento all’indicatore di


inclinazione in dotazione per verificare
la pendenza che assume la macchina
durante lo spostamento

Indicatore di inclinazione

4-28
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.6.6 Condizione per lo stazionamento

Mast Mast orizzontale appoggiato al supporto

Rotary Il carrello rotary si trova in corrispondenza della ralla mast


Stabilizzatori Sono a contatto col terreno

4.6.7 Limitazione della velocità dei movimenti articolazione mast e cingoli


La macchina esce dalla fabbrica con la taratura ottimale per il primo utilizzo a cui è destinata.

 ATTENZIONE! La regolazione delle velocità di movimento deve essere eseguita solo


da personale autorizzato Mc Drill Technology!

4-29
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.7 Condizioni di utilizzo macchina: allestimento per perforazione


orizzontale con prolunghe “jetting” corsa utile 12m
Vengono di seguito specificate le condizioni di utilizzo in funzione di come viene
allestita la macchina.
4.7.1 Tabella allestimento macchina

Tabella allestimenti
Mast Corsa 4,7 metri
Rotary / Martello (Top hammer) TR15000 – TR32000 – TR10000 / Eurodrill oppure Krupp
Morse GM240M - GM340M – GM440M

Argano NON PRESENTE !


Aste di perforazione Corsa 12m : peso max.32 kg al metro (asta diam.140mm spess.10mm)

Traliccio (prolunghe jetting) Corsa 12m: PT6000_1 + PT1800_1

Caricatore aste NON PRESENTE !


Zavorre DEVONO ESSERE MONTATE!

4.7.2 Condizioni di utilizzo generali


Piano di lavoro
Deve essere in piano e compatto a sufficienza per sopportare il peso della macchina.

Movimentazione del mast e della articolazione


Piedi stabilizzatori e cingoli sempre a contatto con il terreno:
- mentre si movimenta il mast
- durante la perforazione
ATTENZIONE! E’ consentito movimentare il mast solo a macchina stabilizzata!
Limitazione della forza di spinta sull’utensile
Per evitare:
- movimenti indesiderati della macchina
- il blocco della batteria di aste di perforazione

Condizioni atmosferiche: Vento


ATTENZIONE! In presenza di vento a velocità superiore a 14 m/s = 50km/h è necessario
portare la macchina perforatrice nella “condizione di stazionamento”

Limitazione dell’angolo di rotazione della ralla mast: (RR) ± 90°

I perni d’estremità dei martinetti di rotazione (RR) devono essere posizionati nei punti (1) (1)
oppure (2) (2) (vedi Capitolo “Posizionamento dei perni di fissaggio dei martinetti
rotazione ralla mast”).

4-30
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.7.3 Condizione per perforazione


La ralla principale deve essere tenuta in posizione centrale rispetto alla macchina.
Rotazione ralla principale (RRP)

ATTENZIONE! Non è consentito il movimento di brandeggio laterale!

Rotazione ralla mast (RR) Ribaltamento mast (RM)

ATTENZIONE! E’ consentito movimentare il mast solo a macchina stabilizzata!

Limitare la forza di spinta per evitare movimenti indesiderati della


Mast
macchina ed il blocco della batteria di aste di perforazione
Stabilizzatori Sono a contatto col terreno
Cingoli Sono a contatto col terreno

4-31
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.7.4 Condizione per piccoli movimenti di allineamento sul foro


Movimenti di traslazione di piccolissima entità da effettuarsi, dopo un primo allineamento del
mast con l’asse del foro, rispettando le limitazioni seguenti:

E’ sollevato dal suolo il minimo indispensabile per consentire il


Mast
movimento della macchina

Velocità di movimento
Evitare movimenti bruschi
su cingoli
Sono sollevati dal suolo il minimo indispensabile per consentire il
Stabilizzatori
movimento della macchina

4.7.5 Condizione per spostamenti in cantiere per raggiungere le zone di


lavoro e per spostamenti da un foro finito al successivo
La macchina può traslare con i cingoli su terreni aventi limiti di pendenza massima
longitudinale 18°(32%), laterale 3° (5%) e nella configurazione sotto indicata.
E’ consigliabile reclinare il mast di circa 30° verso il corpo macchina.
ATTENZIONE! E’ vietato inclinare il mast a ridosso del corpo macchina oltre i 45°
dalla verticale con la batteria di perforazione montata!

ATTENZIONE! Non è consentito il movimento di brandeggio laterale!

Fare riferimento all’indicatore di inclinazione in dotazione per verificare la pendenza che


assume la macchina durante lo spostamento

4-32
Mc Drill Technology MDT230K_1U

Fare riferimento all’indicatore di inclinazione in dotazione


per verificare la pendenza che assume la macchina
durante lo spostamento

Indicatore di inclinazione

4.7.6 Condizione per lo stazionamento

Mast Mast orizzontale appoggiato al supporto

Rotary Il carrello rotary si trova in corrispondenza della ralla mast


Stabilizzatori Sono a contatto col terreno

4.7.7 Limitazione della velocità dei movimenti articolazione mast e cingoli


La macchina esce dalla fabbrica con la taratura ottimale per il primo utilizzo a cui è destinata.

 ATTENZIONE! La regolazione delle velocità di movimento deve essere eseguita solo


da personale autorizzato Mc Drill Technology!

4-33
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.8 Condizioni di utilizzo macchina: allestimento per perforazione con mast


corsa 4,7m e caricatore con tamburo CT5-6X3M per 6 aste
diam.90/114mm oppure 5 aste diam.140mm e lunghezza 3m
Vengono di seguito specificate le condizioni di utilizzo in funzione di come viene
allestita la macchina.
4.8.1 Tabella allestimento macchina

Tabella allestimenti
Mast Corsa 4,7 metri
Rotary / Martello (Top hammer) TR15000 – TR32000 – TR10000 / Eurodrill oppure Krupp
Morse GM240M - GM340M - GM440M
Argano VE1350K – VE2000K
Aste di perforazione Peso max.: 32kg al metro (asta diam.140mm spessore 10mm)

Traliccio (prolunghe jetting) NON PRESENTE


Caricatore aste CT5-6X3M

Zavorre MONTARE ZAVORRE MAGGIORATE!


ATTENZIONE! Occorre smontare la protezione del martinetto ralla destro
4.8.2 Condizioni di utilizzo generali
Piano di lavoro
Deve essere in piano e compatto a sufficienza per sopportare il peso della
macchina.

Movimentazione del mast e della articolazione


Piedi stabilizzatori e cingoli sempre a contatto con il terreno:
- mentre si movimenta il mast
- durante la perforazione
ATTENZIONE! E’ consentito movimentare il mast solo a macchina stabilizzata!
Limitazione della forza di spinta sull’utensile
Per evitare:
- movimenti indesiderati della macchina
- il blocco della batteria di aste di perforazione
- il danneggiamento delle pinze del caricatore aste

Condizioni atmosferiche: Vento


ATTENZIONE! In presenza di vento a velocità superiore a 14 m/s = 50km/h è necessario
portare la macchina perforatrice nella “condizione di stazionamento”

Utilizzo dell’argano di servizio


- E’ consentito utilizzare l’argano di servizio solo quando il mast è in posizione verticale ed
appoggiato al suolo

4-34
Mc Drill Technology MDT230K_1U

Cavo di arresto (sicurezza a filo su mast)

ATTENZIONE! Non è installato in quanto non è compatibile con il funzionamento del


caricatore. Per rispettare le condizioni di sicurezza sul lavoro i manipolatori di
AVANZAMENTO e ROTAZIONE testa rotary su pulsantiera di comando a
distanza sono del tipo con ritorno al centro.

Pulsantiera di comando a distanza

ATTENZIONE! Quando viene installato il caricatore è obbligatorio sostituire i due


manipolatori su di AVANZAMENTO e ROTAZIONE testa rotary con quelli del
tipo con ritorno al centro!

Note per esecuzione di tiranti

ATTENZIONE! Quando si realizzano tiranti “Condizione per perforazione orizzontale”,


Il mast deve essere ruotato in modo che le pinze siano rivolte verso l’alto.
Le zavorre devono essere montate!

Limitazione movimento rotazione ralla principale (RRP)

ATTENZIONE! Occorre limitare il movimento a 45°max. su ciascun lato installando i


blocchi appositi!

4-35
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.8.3 Condizione per perforazione verticale e inclinata senza utilizzo del


movimento di brandeggio
Limitazione dell’angolo di rotazione della ralla mast: (RR) ± 48°

I perni d’estremità dei martinetti di rotazione (RR) devono


essere posizionati nei punti (0) (0) (vedi Capitolo
“Posizionamento dei perni di fissaggio dei martinetti
rotazione ralla mast”).

La ralla principale deve essere tenuta in posizione centrale rispetto alla macchina.
Rotazione ralla principale (RRP)

ATTENZIONE! Non è consentito il movimento di brandeggio laterale!

ATTENZIONE! E’ consentito movimentare il mast solo a macchina stabilizzata!

Limitare la forza di spinta per evitare movimenti indesiderati della


Mast
macchina ed il blocco della batteria di aste di perforazione
Stabilizzatori Sono a contatto col terreno
Cingoli Sono a contatto col terreno

4-36
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.8.4 Condizione per perforazione verticale e inclinata con utilizzo del


movimento di brandeggio
Angolo di rotazione della ralla mast

I perni d’estremità dei martinetti di rotazione (RR) devono


essere posizionati nei punti (1) (1) oppure (2) (2) (vedi
Capitolo “Posizionamento dei perni di fissaggio dei
martinetti rotazione ralla mast”) se si desidera ruotare il
mast fino a 45° come illustrato sotto.

Rotazione ralla principale (RRP)

ATTENZIONE! Movimento consentito!


Utilizzare unicamente il movimento di brandeggio verso il lato in cui si trovano le
morse!

ATTENZIONE! E’ consentito movimentare il mast solo a macchina stabilizzata!


Limitare la forza di spinta per evitare movimenti indesiderati della
Mast
macchina ed il blocco della batteria di aste di perforazione
Stabilizzatori Sono a contatto col terreno
Cingoli Sono a contatto col terreno

4-37
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.8.5 Condizione per perforazione orizzontale


Limitazione dell’angolo di rotazione della ralla mast: (RR) 96°

I perni d’estremità dei martinetti di rotazione (RR) devono


essere posizionati nei punti (1) (1) oppure (2) (2) (vedi
Capitolo “Posizionamento dei perni di fissaggio dei
martinetti rotazione ralla mast”).

La ralla principale deve essere tenuta in posizione centrale rispetto alla macchina.
Rotazione ralla principale (RRP)

ATTENZIONE! Non è consentito il movimento di brandeggio laterale!

ATTENZIONE! E’ consentito movimentare il mast solo a macchina stabilizzata!

Limitare la forza di spinta per evitare movimenti indesiderati della


Mast
macchina ed il blocco della batteria di aste di perforazione
Stabilizzatori Sono a contatto col terreno
Cingoli Sono a contatto col terreno

4-38
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.8.6 Condizione per piccoli movimenti di allineamento sul foro


Movimenti di traslazione di piccolissima entità da effettuarsi, dopo un primo allineamento del
mast con l’asse del foro, rispettando le limitazioni seguenti:

E’ sollevato dal suolo il minimo indispensabile per consentire il


Mast
movimento della macchina

Velocità di movimento
Evitare movimenti bruschi
su cingoli
Sono sollevati dal suolo il minimo indispensabile per consentire il
Stabilizzatori
movimento della macchina

4.8.7 Condizione per spostamenti in cantiere per raggiungere le zone di


lavoro e per spostamenti da un foro finito al successivo
La macchina può traslare con i cingoli su terreni aventi limiti di pendenza massima
longitudinale 18°(32%), laterale 3° (5%) e nella configurazione sotto indicata.
E’ consigliabile portare il mast in posizione verticale.

Fare riferimento all’indicatore di


inclinazione in dotazione per verificare
la pendenza che assume la macchina
durante lo spostamento

Indicatore di inclinazione

4-39
Mc Drill Technology MDT230K_1U

4.8.8 Condizione per lo stazionamento

Mast Mast orizzontale appoggiato al supporto

Rotary Il carrello rotary si trova in posizione completamente arretrata


Stabilizzatori Sono a contatto col terreno

4-40
Mc Drill Technology MDT230K_1U

5 Prescrizioni di sicurezza
5.1 Concetti generali
Il personale che utilizza la macchina perforatrice deve conoscere e rispettare integralmente i
limiti operativi riportati al Capitolo “Limiti operativi”. che fanno parte integrante delle
prescrizioni di sicurezza.
ATTENZIONE! Ogni violazione dei limiti operativi genera situazione di pericolo !

5.2 Distanza di sicurezza


Il personale deve mantenersi a distanza di sicurezza, in modo di non essere mai investito da
parti in movimento o da detriti durante la perforazione.
ATTENZIONE! L’operatore responsabile della conduzione della macchina deve
sempre controllare che non vi siano persone esposte a pericolo.
ATTENZIONE! Se l’operatore responsabile della conduzione della macchina non è in
grado di avere una visione completa della zona di lavoro, deve farsi coadiuvare da una
persona qualificata.

5.3 Protezione antincendio


Estintore portatile
La perforatrice deve essere dotata di un estintore da 6 kg (Paragrafo “Estintore portatile”) e
mantenuto in stato di efficienza all’interno dell’apposito contenitore installato sulla macchina.
Sistema di estinzione integrato vano motore
Solo con allestimento per lavori sotterranei, la perforatrice è dotata di un estintore aerosol in
grado di spegnere focolai d’incendio all’interno della cofanatura motore diesel.
Il dispositivo libera nel giro di pochi secondi la sostanza estinguente sotto forma di aerosol. Il
prodotto non contiene sostanze tossiche o pericolose per l’organismo umano e l’esposizione
alle particelle dell’aerosol, anche se prolungata, causa soltanto leggera irritazione delle
mucose.
Per utilizzare il dispositivo:
rompere il vetro e premere il pulsante rosso (P):

ATTENZIONE! Non toccare il contenitore dell’aerosol dopo l’erogazione, pericolo di


ustione.
ATTENZIONE! E’ vietato effettuare saldature o altri lavori a fiamma libera a distanze
inferiori di 2 metri dall’erogatore antincendio ad aerosol.

5-41
Mc Drill Technology MDT230K_1U

5.4 Requisiti essenziali per il personale


5.4.1 Addestramento
Tutto il personale che lavora in prossimità della macchina deve conoscere il contenuto dei
capitoli: “Limiti operativi ”,“Prescrizioni di Sicurezza” e “Dispositivi di sicurezza e
protezione”,
L’ operatore abilitato alla conduzione e manutenzione deve inoltre essere addestrato all’uso
ed alla corretta manutenzione della macchina essendone anche responsabile.
ATTENZIONE! L’utilizzo della perforatrice deve essere permesso solo ad operatori
abilitati.
5.4.2 Protezioni individuali
Il personale che opera nei pressi della macchina deve sempre avere in dotazione ed indossare
le protezioni individuali (Paragrafo. “Dispositivi di sicurezza individuali”).
ATTENZIONE! È vietato fare uso di indumenti ingombranti che possano recare
pericolo impigliandosi negli organi in movimento.

5.5 Prescrizioni operative di sicurezza


5.5.1 Prima dell’inizio della perforazione
L’operatore deve:
controllare lo stato di efficienza della macchina in riferimento alla corretta pulizia, manutenzione e
lubrificazione.
controllare che tutti i dispositivi di allarme e segnalazione di pericolo siano presenti ed attivi
controllare che tutti i dispositivi di protezione siano in perfetto stato di efficienza.
ATTENZIONE! Prima di iniziare le operazioni di lavoro assicurarsi che la macchina e
tutti i dispositivi e i mezzi di protezione siano in perfetto stato di efficienza.
5.5.2 Prima dell’operazione di traslazione macchina
L’operatore deve verificare che:
Il terreno su cui deve traslare la macchina sia spianato compattato e privo di ostacoli,
gli stabilizzatori siano sollevati.
non si trovino oggetti liberi posati sulle cofanature o all’interno delle stesse,
le portelle delle cofanature siano chiuse
5.5.3 Durante l’operazione di traslazione macchina
L’operatore deve sempre accertarsi di avere una visibilità sufficiente per verificare che non si
trovino persone ed altri ostacoli in prossimità della macchina.

5-42
Mc Drill Technology MDT230K_1U

5.5.4 Operazione di sollevamento della macchina


L’operatore deve:
Posizionare la macchina come illustrato nel Capitolo. “Trasporto”;
Verificare la chiusura di tutte le portelle delle cofanature e se presente del pannello di controllo;
Verificare che siano stati scollegati cavi o tubazioni di collegamento con fonti esterne alla
macchina stessa;
Spegnere il motore diesel;
Verificare che l’attrezzatura per il sollevamento sia idonea secondo i pesi indicati
Fissare le estremità delle funi o catene di sollevamento agli appositi attacchi indicati al Capitolo
“Trasporto”;
Verificare che non ci siano oggetti estranei appoggiati sulla macchina
Verificare che il personale sia ad una distanza di sicurezza minima di 5 metri.
ATTENZIONE! E’ assolutamente vietato salire sulla macchina durante il
sollevamento della stessa.
5.5.5 Piazzamento della macchina
L’operatore deve:
– fare attenzione che non ci siano persone in prossimità di parti in movimento in particolar modo
ai cingoli ed ai piedi stabilizzatori
– verificare il corretto montaggio della batteria di perforazione e dei relativi utensili;
– Posizionarsi con i comandi a distanza ( se presenti), in un punto sicuro e di massima visibilità
per il controllo di tutte le fasi di lavorazione che in particolare coinvolgono eventuali altre
persone di supporto.
ATTENZIONE! E’ vietato azionare i cingoli , i piedi stabilizzatori e tutti i movimenti di
piazzamento quando sono presenti persone entro un raggio inferiore a 5 metri.

ATTENZIONE! È vietato posizionare la macchina in modo che qualunque sua parte si


trovi ad una distanza inferiore a 5 metri da linee elettriche.
5.5.6 Prima di procedere alla perforazione
L’operatore deve:
– prevenire gravi situazioni di pericolo, verificando la presenza nel sottosuolo di condutture in
pressione, condutture gas, cavi elettrici in tensione, cavi telefonici, fognature, ecc .
– provvedere al preventivo controllo dello stato di efficienza della macchina, della batteria di
perforazione e delle tubazioni di adduzione del fluido di perforazione verificando che siano state
effettuate le operazioni di manutenzione e lubrificazione necessarie;
– presettare la macchina in modo di non superare i valori ammissibili di coppia di rotazione, e
forza di spinta della rotary in funzione del tipo di aste ed utensili di perforazione.
ATTENZIONE! Verificare che la macchina e tutti i dispositivi di protezione siano in
perfetto stato di efficienza.

5-43
Mc Drill Technology MDT230K_1U

5.5.7 In fase di perforazione


L’operatore deve:
– controllare che non vi siano persone esposte a pericolo nella zona di lavoro;
– non avvicinarsi e tenere a distanza eventuali altre persone dalle parti in movimento, in
particolare morse ed aste di perforazione
– non avvicinare le mani ed impedire che altri avvicinino le proprie alle estremità filettate delle
aste di perforazione durante le manovre di caricamento delle aste in batteria.
– accertarsi che la linea di adduzione dei fluidi di perforazione o di iniezione non sia in pressione
prima di iniziare qualsiasi manovra di aggiunta o sottrazione di aste alla batteria di perforazione

ATTENZIONE! E’ vietato all’operatore abbandonare i comandi quando la macchina è


in funzione.
ATTENZIONE! L’operatore ha l’obbligo di prevenire situazioni di pericolo, per se
stesso e le persone che operano in prossimità della macchina, mantenendo con i
comandi a distanza (se in dotazione), la posizione più favorevole ad una completa
visione della macchina.
ATTENZIONE! Non utilizzare mai la macchina in condizioni di scarsa illuminazione.
5.5.8 Utilizzo degli argani
L’operatore deve:
• Controllare quotidianamente lo stato di usura della fune in acciaio e sostituirla prontamente
nel caso risulti danneggiata; il controllo deve essere eseguito da personale competente
seguendo quanto prescritto nella norma UNI ISO 4309:2008 “Apparecchi di
sollevamento - Funi - Cura, manutenzione, installazione, controlli e scarto”
• Non superare mai i limiti di capacità di sollevamento dell’argano (Capitolo “Dati tecnici”)
• Operare solo con il mast verticale ed appoggiato al terreno.
Il carico da sollevare deve trovarsi entro i tre metri dall’ asse di perforazione frontalmente alla
macchina per evitare tiri trasversali.
ATTENZIONE! L’argano non è idoneo al sollevamento di persone.
ATTENZIONE! Prima di utilizzare l’argano assicurarsi che il mast sia in posizione
verticale ed appoggiato a terra.
ATTENZIONE! Non sostare sotto carichi sospesi.

5-44
Mc Drill Technology MDT230K_1U

5.5.9 Dispositivo di caricamento aste (se previsto)


Anche se dotato di numerosi dispositivi che riducono al minimo le fonti di pericolo, l’utilizzo di
tale accessorio necessita dell’attenzione costante dell’operatore. In particolare alcune
sequenze relative all’avvitamento o svitamento delle aste alla rotary, l’apertura - chiusura
delle pinze di sostegno dell’asta interessata alla manovra, sono operazioni comandate a
distanza che devono essere eseguite con la massima attenzione per evitare danneggiamenti
o addirittura la caduta dell’asta stessa.

ATTENZIONE! L’operatore deve evitare che la rotary urti contro le pinze di sostegno
asta quando queste sono in posizione di caricamento
ATTENZIONE! L’operatore deve sempre accertarsi che l’asta in manovra sia sempre
sufficientemente avvitata alla rotary prima di eseguire l’apertura delle pinze
ATTENZIONE! L’operatore deve sempre accertarsi che le pinze siano perfettamente
serrate sull’asta in manovra prima di scollegare la rotary dall’asta stessa.
ATTENZIONE! L’operatore deve evitare di azionare il movimento di traslazione del
carrello rotary quando l’asta è avvitata alla rotary e le pinze sono chiuse! Questa
operazione comporta il danneggiamento delle pinze stesse!
ATTENZIONE! L’operatore è sempre responsabile della correttezza delle manovre
eseguite anche se in presenza di dispositivi di sicurezza.

5.6 Operazioni di manutenzione


Il personale addetto deve:
mai eseguire interventi di riparazione e lubrificazione con il motore in moto;
sempre lavorare su parti della macchina ben pulite
sempre rispettare le procedure di manutenzione descritte nel cap. “Manutenzione”.
sempre indossare le protezioni individuali descritte al paragrafo “Dispositivi di sicurezza
individuali”.

5.7 Prescrizioni di sicurezza per i lubrificanti


5.7.1 Primo intervento
Lavarsi accuratamente con acqua e sapone in caso di contatto con la pelle
lavarsi abbondantemente con acqua in caso di contatto con gli occhi.
Rivolgersi immediatamente all’assistenza medica in caso di ingestione.
5.7.2 Fuoriuscita accidentale
In caso di contaminazione del suolo è necessario far prontamente intervenire personale qualificato
per la rimozione e smaltimento del materiale interessato in osservanza alle normative vigenti.
5.7.3 Stoccaggio e smaltimento
Tenersi al riparo da qualsiasi fonte di calore
Stoccare i contenitori originali in vasche idonee a contenere eventuali fuoriuscite per evitare
contaminazione del suolo.
Non scaricare gli oli esausti in ambiente ed in particolare in corsi d’acqua , in condutture fognarie
e nel sottosuolo.
Smaltire rispettando le normative vigenti.

5-45
Mc Drill Technology MDT230K_1U

5.8 Prescrizioni di sicurezza in caso di incendio


5.8.1 Prescrizioni generali
All’insorgere del focolaio azionare immediatamente i sistemi di estinzione a disposizione;
Avvisare subito i reparti di pronto intervento antincendio o vigili del fuoco
Utilizzare sempre dispositivi a base di anidride carbonica, polvere e schiumogeni .Non utilizzare
acqua.
ATTENZIONE! In caso di incendio gli oli lubrificanti, le parti sintetiche ed in gomma
possono emettere gas nocivi.

5.8.2 Estintore in dotazione


La macchina viene fornita completa di uno speciale contenitore, fissato in posizione accessibile,
nel quale l’utilizzatore ha l’obbligo di riporre un estintore da 6 kg e mantenerlo sempre in
perfette condizioni di efficienza.
5.8.3 Estintore supplementare integrato nel vano motore
Nella versione predisposta per operare in sotterraneo la macchina viene fornita completa di un
dispositivo erogatore estinguente aerosol posizionato nel vano motore ed azionabile
elettricamente in caso di emergenza. L’utilizzatore ha l’obbligo di verificarne costantemente
l’efficienza.

5-46
Mc Drill Technology MDT230K_1U

5.9 Prescrizioni di interesse generale

Importante!
ATTENZIONE! Dispositivi di sicurezza e protezione
Prima dell’utilizzo della macchina assicurarsi che tutti i dispositivi e i mezzi di protezione siano
in perfetto stato di efficienza.
ATTENZIONE! Non rimuovere i dispositivi di protezione
Non rimuovere, non manomettere per nessun motivo alcun dispositivo di protezione installato
sulla macchina.
Mantenere sempre perfettamente integri gli adesivi di segnalazione pericolo disposti sulla
macchina sostituendoli quando necessario.
ATTENZIONE! Corpi sospesi
Fare attenzione a qualsiasi corpo sospeso per prevenire urti in particolare alla testa
ATTENZIONE! Divieto di avvicinarsi alla macchina
L’operatore deve sempre arrestare la macchina in caso personale non autorizzato si avvicini
alla stessa.
ATTENZIONE! Pronti alle emergenze
Verificare che in cantiere sia disponibile il materiale necessario per un primo intervento di
pronto soccorso e tutti i riferimenti telefonici per chiamare tempestivamente ambulanze e
Vigili del fuoco.
ATTENZIONE! Indumenti idonei alla sicurezza
Indossare abiti sufficientemente attillati ed indumenti di sicurezza adatti al lavoro.
ATTENZIONE! Abituarsi a lavorare in sicurezza
Tenere sempre mani, piedi ed abiti lontani da parti in movimento.
Mantenere la macchina pulita, rimuovere gli accumuli di grasso, olio e detriti.
Sostituire le parti danneggiate o usurate
Durante le operazioni di manutenzione arrestare la macchina, estrarre la chiave di avviamento
e tenerla in tasca fino ad ultimazione dei lavori.
ATTENZIONE! E’ pericoloso esporsi a fonti di fluido in pressione
Prima di scollegare tubazioni o componenti oleodinamici accertarsi sempre che non siano in
pressione.
Rimuovere il tappo del radiatore di raffreddamento motore solo quando il liquido refrigerante è
a temperatura ambiente.

5-47
Mc Drill Technology MDT230K 1U

6 Dispositivi di sicurezza e protezione


6.1 Dispositivi di sicurezza individuali
E’ obbligatorio indossare le seguenti protezioni:
elmetto di protezione,
guanti e stivali impermeabili antinfortunistici,
apparecchi di protezione dell’udito e degli occhi.
ATTENZIONE! È vietato fare uso di indumenti ingombranti che possano recare
pericolo impigliandosi negli organi in movimento.

6.2 Dispositivi d’allarme e d’arresto


6.2.1 Pulsante di emergenza
Di colore rosso è situato sulla consolle di comando in posizione favorevole all’operatore
ha la funzione di arrestare istantaneamente tutti le parti in movimento della macchina compreso il
motore diesel
L’arresto di tutta la macchina rimane attivo fino a quando non viene attuato lo sblocco del pulsante
ruotandolo in senso orario.
6.2.2 Clacson
Si aziona spostando verso sinistra il manipolatore C (pulsantiera) o premendo il pulsante C
(radiocomando).

ATTENZIONE! Prima di movimentare la macchina avvisare con un colpo di clacson gli


operatori circostanti

6-1
Mc Drill Technology MDT230K 1U

6.2.3 Cavo di arresto


Di colore rosso, si trova teso lungo il mast sul lato sinistro, con una sua estremità collegata ad uno
speciale interruttore elettrico.
Se investito da un corpo trascinato in rotazione dall’asta di perforazione vengono istantaneamente
arrestatati tutti i movimenti della macchina compresa la rotazione dell’asta ed il motore diesel
E’ impossibile riavviare la macchina se non dopo il riarmo dell’interruttore, a cui è collegato il cavo
di arresto, operando sul pulsante dell’ interruttore stesso.
NOTA: il cavo si trova solo sul lato destro del mast in quanto agisce sul verso di rotazione orario
della testa di perforazione, ossia sul verso di perforazione.
Sul lato sinistro il cavo non è presente in quanto il comando di rotazione antiorario della testa di
perforazione (manovra saltuaria) è azionabile solamente se l’operatore aziona anche il
comando di consenso ad azione mantenuta con ritorno spontaneo (presenza uomo), come
illustrato nel capitolo “Comandi- Pulsantiera di comando a distanza”: al rilascio del comando
di consenso la rotazione si arresta immediatamente. Questo significa che l’azionamento
della rotazione antioraria di manovra può avvenire solo quando l’operatore responsabile
della conduzione della macchina è presente e vigile. Inoltre la pulsantiera di comando a
distanza consente all’operatore responsabile della conduzione della macchina di
posizionarsi nella posizione migliore per poter controllare la zona di lavoro e accertarsi
che non vi siano potenziali pericoli per gli operatori.

6.2.4 Avviamento a comandi in posizione neutra


Dispositivo di protezione che impedisce l’avviamento del motore diesel se i comandi che possono
rimanere inseriti come la rotazione, la salita e discesa della rotary e la risalita temporizzata
automatica sono attivi.
6.2.5 Avvisatore macchina in movimento
Un lampeggiatore a luce gialla, posizionato sulla macchina, si accende automaticamente
quando vengono resi attivi i comandi di traslazione dei cingoli.

6-2
Mc Drill Technology MDT230K 1U

6.2.6 Avvisatore acustico


Azionabile dalla consolle di comando a distanza, permette all’operatore di segnalare situazioni
improvvise di pericolo imminente.

6.3 Dispositivi di protezione


6.3.1 Protezione impianto elettrico
L’impianto elettrico in cc a 24V è dotato di un interruttore sezionatore principale di esclusione delle
batterie da utilizzare in caso di lunghi periodi di inattività o in caso di manutenzione dell’impianto
stesso.
Sono presenti numerosi dispositivi di protezione contro sovraccarichi o cortocircuiti
Tutti i quadri elettrici garantiscono un grado di protezione IP 55.
ATTENZIONE! L’operatore deve sempre mantenere ben chiuse le portelle dei quadri
ATTENZIONE! Evitare di investire i quadri e tutti i componenti elettrici con getti di acqua in
pressione
6.3.2 Estintore
La macchina viene fornita completa di uno speciale contenitore, fissato in posizione accessibile,
nel quale l’utilizzatore ha l’obbligo di riporre un estintore da 6 kg avente diametro 16
centimetri omologato per oli infiammabili ed impianti elettrici.

6.3.3 Esclusione dei cingoli


Previene azionamenti accidentali dei cingoli. Si inserisce automaticamente al momento della

6-3
Mc Drill Technology MDT230K 1U

attivazione , sulla consolle di comando, delle funzioni di lavoro e piazzamento (paragrafo


“comandi”)
6.3.4 Blocco cingoli
Freno di stazionamento che previene movimenti di traslazione indesiderati sia su terreno in piano
sia in forte pendenza. Si inserisce automaticamente in ogni cingolo all’atto del rilascio del
rispettivo comando.
6.3.5 Esclusione dei comandi
Interruttore di sicurezza posizionato sulla consolle di comando che disattiva tutti i comandi senza
arrestare il diesel.
Deve essere utilizzato dall’operatore quando egli si allontana solo per alcuni attimi senza perdere
di vista la consolle di comandi . In caso contrario l’operatore ha sempre l’obbligo di arrestare il
motore principale.
6.3.6 Limitatore idraulico di coppia.
Limitatore di pressione che permette all’operatore di settare il valore limite della coppia di rotazione
in funzione del tipo di aste di perforazione adottate prevenendo così rotture improvvise delle
aste stesse.
6.3.7 Limitatore idraulico di spinta
Limitatore di pressione che permette all’operatore di settare il valore limite della forza di spinta
della rotary in funzione del tipo di utensile di perforazione e della capacità della macchina di
esercitare una forza contraria di reazione.
6.3.8 Esclusione dei comandi del caricatore (se installato optional
caricatore)
I comandi del caricatore che si trovano sulla pulsantiera a distanza sono attivi solamente se viene
tenuto premuto il pulsante di presenza operatore.
6.3.9 Protezione da contatto con parti ad alta temperatura
Protezioni specifiche atte ad impedire contatti diretti con superfici molto calde.
6.3.10 Protezioni idrauliche
Valvole oleodinamiche di limitazione delle pressioni per prevenire sovraccarichi sulla macchina
Valvole di blocco automatico dei movimenti e mantenimento in posizione delle varie parti della
macchina per prevenire movimenti indesiderati all’atto dell’arresto e caduta di masse sospese in
caso di rottura di tubazioni.
6.3.11 Protezione da rumorosità del motore diesel
Abbattimento del rumore del diesel tramite cofanatura rivestita di speciale materiale
fonoassorbente e tramite speciale silenziatore dei gas di scarico.

6.4 Segnaletica di sicurezza


Ad integrazione dei numerosi sistemi di protezione vengono applicati sulla macchina i segnali
di sicurezza sotto descritti.
0 Obbligo di indossare casco, occhiali,
guanti, stivali, protezioni per l’udito

1 Obbligo di leggere il Manuale d’uso prima di utilizzare la macchina

6-4
Mc Drill Technology MDT230K 1U

2 Divieto di sostare in prossimità della macchina

3 Divieto di rimuovere i dispositivi di sicurezza

4 Pericolo di schiacciamento delle mani

5 Punti di sollevamento

6 Parti in temperatura

7 Limiti di ingombro

8 Divieto di manutenzione a macchina in movimento

9 Pericolo di schiacciamento delle mani e dei piedi

10 Attenzione a cinghie e pulegge in movimento

11 Tappo serbatoio carburante motore diesel

12 Pericolo di uscita fluido ad alta temperatura

6-5
Mc Drill Technology MDT230K 1U

13 Riempimento per olio

14 Controllo livello olio

15 Usare solo in caso di incendio

16 Esclusione batterie ON-OFF

17 Punti di lubrificazione ove è necessario ingrassare ad intervalli massimi di


otto ore

18 Livello di potenza sonora garantito

19 Non usare acqua in pressione

6-6
Mc Drill Technology MDT230K 1U

20 Massima pressione consentita

21 Obbligo di indossare la maschera di protezione

22 Filtro FAP

23 Limitazione ribaltamento mast traliccio

6-7
Mc Drill Technology MDT230K 1U

24 Lubrificanti

25 Motore diesel

ATTENZIONE! Prima di avviare la macchina l’operatore deve accertarsi:


- di aver compreso il corretto significato di ogni segnale di sicurezza esposto sulla
macchina
- che tutti i segnali di sicurezza siano integri e visibili

6-8
Mc Drill Technology MDT230K 1U

6.4.1 Localizzazione dei segnali di sicurezza MDT230K

6-9
Mc Drill Technology MDT230K 1U

6-10
Mc Drill Technology MDT230K 1U

6-11
Mc Drill Technology MDT230K 1U

6-12
Mc Drill Technology MDT230K 1U

6-13
Mc Drill Technology MDT230K 1U

6-14
Mc Drill Technology MDT230K 1U

6-15
Mc Drill Technology MDT230K 1U

6-16
Mc Drill Technology MDT230K 1U

6-17
Mc Drill Technology MDT230K 1U

OPTIONAL CARICATORE A TAMBURO

6-18
Mc Drill Technology MDT230K 1U

OPTIONAL CARICATORE A PINZE

6-19
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7 Descrizione della macchina e degli allestimenti

La macchina .può essere allestita in modi differenti e presentare diversi componenti opzionali

Configurazione Assembly number (A/N)

Macchina con mast corsa 4,7m – Mast stroke 4,7m rig equipment MDT230K-011
MDT230K-004
Macchina con prolunghe jetting
MDT230K-005
Lattice extension rig equipment
MDT230K-010
Macchina con caricatore automatico CT6X3M
--------------
CT6X3M Automated rod loader rig
Macchina con prolunghe jetting e caricatore automatico CT6X3M
Lattice extension rig equipment and CT6X3M Automated rod --------------
loader rig
MDT230K-007
Macchina con mast corsa 6,7m – Mast stroke 6,7m rig equipment MDT230K-008
MDT230K-006

7-1
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.1 Dati tecnici


Motore diesel P.U. Deutz
DEUTZ
Motore diesel
TCD2012L06 2V
Cilindrata 6,06 litri
Numero di cilindri 6 -----
Potenza max. (secondo ISO TR14396) 147 (200) - 2300 Kw (bhp) @ rpm
Coppia max. 810 Nm – 1600 Nm @ rpm
Capacità max serbatoio gasolio 200 litri
Autonomia media (50kw continui)* 8 ore*
Quantità di gasolio di riserva 20 litri
Autonomia in riserva (50kw continui)* 1 ora*
Capacità coppa olio motore e filtri standard 15,5 litri
Massimo angolo di inclinazione consentito (in tutte le direzioni) 30 gradi
EU97/68 Stage3
Certificazione emissioni allo scarico
US Tier3
Emissione sonora
Livello di potenza acustica garantito (*) 114 dB(A)
Livello di pressione acustica posto operatore a 4 m (*) 81,7 dB(A)
1) potenza netta al freno secondo
(*) valori rilevati con motore a 2300 giri/min. e rotare alla massima velocità

Impianto idraulico
Capacità serbatoio olio idraulico 500 Litri
Capacità totale circuito idraulico 900 Litri

Carro cingolato
Velocità max. 1,5 (0,93) km/ora (miles/hour)
Velocità max. con traliccio montato 0,7 (0,43) km/ora (miles/hour)
Massima pendenza superabile in configurazione per spostamenti
18° / 32 Gradi / %
in cantiere
Massima pendenza superabile in configurazione per spostamenti
3° / 5 Gradi / %
in cantiere con traliccio montato
Passo ruote cingoli 2825(111,2) mm (inch)
Lunghezza totale cingoli 3530 (138,9) mm (inch)
Larghezza pattini standard 600 (23,55) mm (inch)
2 2
Pressione specifica al suolo con pattini L=600mm 0,85 (11,9) kg/cm (lb/inch )
Larghezza max. con pattini L=600mm 2500 (98,3) mm (inch)

Argano VE2000K
Carico massimo sollevabile al 4° strato di fune 1500 daN
Carico massimo sollevabile al 1° strato di fune 2000 daN
Velocità max. di sollevamento al 4° strato di fune 53,5 m/min
Velocità max. di sollevamento al 1° strato di fune 40 m/min
Diametro della fune 10 mm
Quantità olio riduttore 0,85 litres

Argano VE4000K
Carico massimo sollevabile al 4° strato di fune 3060 daN
Carico massimo sollevabile al 1° strato di fune 4000 daN
Velocità max. di sollevamento al 4° strato di fune 32,5 m/min
Velocità max. di sollevamento al 1° strato di fune 25 m/min
Diametro della fune 14 mm
Quantità olio riduttore 2 litres

7-2
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Stub shaft
Stub shaft Stub shaft
Rotary Morse
Lunghezza (mm) Filetto
TR15000 GM320M/GM340M 630 3"1/2 API Regular.
TR32000 GM220M/GM240M 630 4"1/2 API Regular.
TR10000 GM320M/GM340M (non installato) 3"1/2 API Regular.

OPTIONAL CARICATORE ASTE A TAMBURO

7-3
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Stub shafts OPTIONAL DOPPIA TESTA


Rotary Morse Lunghezza (mm)
GM320M/GM340M
TR32000 anteriore (1) 490
GM220M/GM240M
GM320M/GM340M
TR15000 posteriore (2) 1290
GM220M/GM240M

STUB SHAFT RIVESTIMENTO / CASING STUB SHAFT

STUB SHAFT ASTA INTERNA/ INNER ROD STUB SHAFT

7-4
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Stub shafts con dispositivo salva filetti rivestimento / DSR-1 /


Stub shafts with casing floating system OPTIONAL DOPPIA TESTA

STUB SHAFT RIVESTIMENTO / CASING STUB SHAFT

STUB SHAFT ASTA INTERNA/ INNER ROD STUB SHAFT

7-5
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Mast corsa 6700


Lunghezza totale con argano e rinvio fune 11291 (444,5”) mm (inch)
Lunghezza totale senza argano 10360 (407,9”) mm (inch)
Corsa utile della rotary 6700 (263,8”) mm (inch)
Corsa longitudinale del mast 1000 (39,4”) mm (inch)
Forza di spinta/tiro (variabile) con un motore 0 ÷ 10000 (0 ÷ 23381,3) daN (lbs)
Forza di spinta/tiro (variabile) con due motori 0 ÷ 20000 (0 ÷ 46762.6) daN (lbs)
Bassa velocità Rotary (lavoro) max. con un motore 0 ÷ 7,5 (0 ÷ 4,73) m/min (inch/sec)
Alta velocità rotary (manovra) max. con un motore 0 ÷ 40 (0 ÷ 26,57) m/min (inch/sec)
Bassa velocità Rotary (lavoro) max. con due motori 0 ÷ 0,38 (0 ÷ 2,36) m/min (inch/sec)
Alta velocità rotary (manovra) max. con due motori 0 ÷ 20 (0 ÷ 13,28) m/min (inch/sec)

Mast corsa 4700


Lunghezza totale con argano e rinvio fune 9240 (376,8) mm (inch)
Lunghezza totale senza argano 7270 (286,2) mm (inch)
Corsa utile della rotary 4700 (185.1) mm (inch)
Corsa longitudinale del mast 1000 (39,37) mm (inch)
Forza di spinta (variabile) 0 ÷ 10000 (0 ÷ 23381,3) daN (lbs)
Forza di tiro (variabile) 0 ÷ 10000 (0 ÷ 23381,3) daN (lbs)
Bassa velocità Rotary (lavoro) 0 ÷ 7,5 (0 ÷ 4,73) m/min (inch/sec)
Alta velocità rotary (manovra) 0 ÷ 40 (0 ÷ 26,57) m/min (inch/sec)

Mast corsa 5500 OPTIONAL DOPPIA TESTA


Lunghezza totale con argano e rinvio fune 11291 (444,5”) mm (inch)
Lunghezza totale senza argano 10360 (407,9”) mm (inch)
Corsa utile della rotary 5500 (216,5”) mm (inch)
Corsa longitudinale del mast 1000 (39,4”) mm (inch)
Forza di spinta/tiro (variabile) con un motore 0 ÷ 10000 (0 ÷ 23381,3) daN (lbs)
Forza di spinta/tiro (variabile) con due motori 0 ÷ 20000 (0 ÷ 46762.6) daN (lbs)
Bassa velocità Rotary (lavoro) max. con un motore 0 ÷ 7,5 (0 ÷ 4,73) m/min (inch/sec)
Alta velocità rotary (manovra) max. con un motore 0 ÷ 40 (0 ÷ 26,57) m/min (inch/sec)
Alta velocità rotary (manovra) 0 ÷ 40 (0 ÷ 26,57) m/min (inch/sec)

Morse GM240M
Diametro di serraggio mm 38 ÷ 230
Coppia svitatrice (antiorario) daNm (ft x lbs) 3900 (28766,8)
Coppia svitatrice (orario) daNm (ft x lbs) 2800 (20653,1)
Forza max. serraggio daN(lbs) 23760 (53418)
Morse GM340M
Diametro di serraggio mm 60 ÷ 325
Diametro di serraggio (con kit distanziale) mm 38 ÷ 300
Coppia svitatrice (antiorario) daNm (ft x lbs) 4800 (35405,3)
Coppia svitatrice (orario) daNm (ft x lbs) 3200 (23603,5)
Forza max. serraggio daN(lbs) 23760 (53418)
Morse GM440M
Diametro di serraggio mm 114 ÷ 420
Diametro di serraggio (con kit distanziale) mm 90 ÷ 300
Coppia svitatrice (antiorario – orario) daNm (ft x lbs) 9350 (68966)
Forza max. serraggio daN(lbs) 32536 (73126)
Morse GM580M
Diametro di serraggio mm 90 ÷ 558
Coppia svitatrice antiorario daNm @ 250 bar 3.560
Coppia svitatrice orario daNm @ 250 bar 6.750
Forza max. serraggio daN 12.560

7-6
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Rotary TR32000-2M Rotary TR15000-2M


Coppia max. 15000 Nm
1° Velocità max. 46,5 Giri/min
Coppia max. 7600 Nm
2° Velocità max. 93 Giri/min
Coppia max. 3600 Nm
3° Velocità max. 186 Giri/min

Rotary TR32000-3M
Coppia max. 22200 Nm
1° Velocità max. 28 Giri/min
Coppia max. 15000 Nm
2° Velocità max. 45 Giri/min
Coppia max. 11400 Nm
3° Velocità max. 57 Giri/min
Coppia max. 7500 Nm
4° Velocità max. 93 Giri/min

Rotary TR32000-4M
Coppia max. 32000 Nm
1° Velocità max. 23,2 Giri/min
Coppia max. 16000 Nm
2° Velocità max. 46,5 Giri/min
Coppia max. 8000 Nm
3° Velocità max. 93 Giri/min

Rotary TR10000-1M (700rpm)


Massima Coppia 10700 Nm
1° Massima velocità 46 Giri/min
Massima Coppia 4132 Nm
2° Massima velocità 120 Giri/min
Massima Coppia 1819 Nm
3° Massima velocità 271 Giri/min
Massima Coppia 702 Nm
4° Massima velocità 703 Giri/min

Giunto girevole Pressione max. di esercizio (bar) Tipo di fluido di perforazione


GG50B / GG50BV 50 Aria, acqua, schiumogeno, bentonite
Aria, acqua, schiumogeno, bentonite,
GG500BJ 500
cemento
Aria, acqua, schiumogeno, bentonite,
GG450BJ 450
cemento

7-7
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Martello HD5012-3/HD5017
Percussione
Pressione 200 bar
Portata 85 l / min
Frequenza di percussione 2300 min-1 blows/min
Energia di Impatto (Nm) 650 Nm
Rotazione
Pressione bar 200
Portata Max l/min 150

Coppia Max daNm 1680



Velocità Max rpm 29
Coppia Max daNm 1120

Velocità Max rpm 43
Coppia Max daNm 560

Velocità Max rpm 86

7-8
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.1.1 Tabella coppia di perforazione rotary TR15000-2M/TR32000-2M


TR15000-2M/TR32000-2M
1° 2° 3°
Velocità (rpm)
37 73 145
Coppia
(Nm) (Nm) (Nm)
Pressione (BAR)
20 1250 650 300
40 2500 1300 600
60 3750 1950 900
80 5000 2600 1200
100 6250 3250 1500
120 7500 3900 1800
140 8750 4550 2100
160 10000 5200 2400
180 11250 5850 2700
200 12500 6500 3000
220 13750 7150 3300
240 15000 7600 3600

7.1.2 Tabella coppia di perforazione rotary TR32000-3M


TR32000-3M
1° 2° 3° 4°
Velocità (rpm)
22 35 44 70
Coppia
(Nm) (Nm) (Nm) (Nm)
Pressione (BAR)
20 1850 1250 950 625
40 3700 2500 1900 1250
60 5550 3750 2850 1875
80 7400 5000 3800 2500
100 9250 6250 4750 3125
120 11100 7500 5700 3750
140 12950 8750 6650 4375
160 14800 10000 7600 5000
180 16650 11250 8550 5625
200 18500 12500 9500 6250
220 20350 13750 10450 6875
240 22200 15000 11400 7500

7-9
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.1.3 Tabella coppia di perforazione rotary TR32000-4M


TR32000-4M
1° 2° 3°
Velocità (rpm)
18 33 67
Coppia
Pressione(bar) (Nm) (Nm) (Nm)

20 2650 1350 650


40 5300 2700 1300
60 7950 4050 1950
80 10600 5400 2600
100 13250 6750 3250
120 15900 8100 3900
140 18550 9450 4550
160 21200 10800 5200
180 23850 12150 5850
200 26500 13500 6500
220 29150 14850 7150
240 32000 16000 8000
7.1.4 Tabella coppia di perforazione rotary TR10000-1M
TR10000-1M
1° 2° 3° 4°
Velocità (rpm)
46 119 271 703

Coppia (Nm) (Nm) (Nm) (Nm)


Pressione (BAR)
20 792 306 134 52
40 1585 612 269 104
60 2377 918 404 156
80 3170 1224 538 208
100 3962 1530 673 260
120 4755 1836 808 312
140 5548 2142 943 364
160 6340 2448 1077 416
180 7133 2754 1212 468
200 7925 3060 1347 520
220 8718 3366 1482 572
240 9511 3672 1616 624
250 10303 3978 1751 676
270 10700 4132 1819 702

7-10
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.1.5 Tabella forza spinta-tiro


Tiro Spinta
Pressione(bar)
(daN) (daN)
20 840 840
40 1680 1680
60 2520 2520
80 3360 3360
100 4200 4200
120 5040 5040
140 5880 5880
160 6720 6720
180 7560 7560
200 8400 8400
220 9240 9240
240 10000 10000

7.1.6 Tabella coppia di perforazione Martello HD5012-3/HD5017


1° 2° 3°
Velocità (rpm)
29 43 86
Coppia
(Nm) (Nm) (Nm)
Pressione (BAR)
20 168 112 56
40 336 224 112
60 504 336 168
80 672 448 224
100 840 560 280
120 1008 672 336
140 1176 784 392
160 1344 896 448
180 1512 1008 504
200 1680 1120 560

7-11
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.1.7 Tabella prestazioni Martello HD5012-2 Eurodrill (su MDT230K sn454)


ROTARY
Velocità (rpm) a 1° 2°
Q=150 l/min 48 96
Coppia
(Nm) (Nm)
Pressione (BAR)
20 1000 500
40 2000 1000
60 3000 1500
80 4000 2000
100 5000 2500
120 6000 3000
140 7000 3500
160 8000 4000
180 9000 4500
200 10000 5000
220 11000 5500
240 12000 6000

DRIFTER
Portata massima di alimentazione Q= 90 l/min
Pressione massima di alimentazione p=200 bar
Energia di percussione 650 Nm/colpo
Frequenza di percussione 2300 colpi/min

7-12
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.2 Macchina allestita con prolunghe “ jetting” PA 7500


Nel caso sia necessario montare oppure smontare il traliccio, contattare Mc Drill Technology!

Posizione Descrizione
1 CARRO CINGOLATO
2 STABILIZZATORI POSTERIORI
3 STABILIZZATORI ANTERIORI
4 MARTINETTI SOLLEVAMENTO BRACCIO
5 MARTINETTI RIBALTAMENTO MAST
6 BRACCIO ARTICOLAZIONE
7 CONSOLLE MANOMETRI E REGOLAZIONI
8 QUADRO AUTOMATISMI
9 QUADRO AVVIAMENTO E SPIE DI ALLARME
10 APPOGGIO MAST
11 MARMITTA
12 SCAMBIATORE DI CALORE OLIO IDRAULICO
13 COPERTURA LATERALE DISTRIBUTORI
14 MARTINETTI ROTAZIONE RALLA
15 RALLA MAST
16 MORSA FISSA
17 MORSA SVITATRICE
18 MAST (ANTENNA)
19 ROTARY
20 MARTINETTO AVANZAMENTO MAST
21 CATENARIA
22 FILTRI OLIO IDRAULICO
23 COFANATURA MOTORE
24 MANDRINO
25 TRALICCIO PT6000-1
26 TRALICCIO PT1800-1
27 CARRELLINO SU TRALICCIO
28 RALLA ARTICOLAZIONE
29 CONTRAPPESO
30 DISPLAY SILENZIATORE FAP
31 PULSANTE ESTINTORE AEROSOL

7-13
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.3 Macchina allestita con prolunghe “ jetting”


Nel caso sia necessario montare oppure smontare il traliccio, contattare Mc Drill Technology!

7-14
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Posizione Descrizione
1 CARRO CINGOLATO
2 STABILIZZATORI POSTERIORI
3 STABILIZZATORI ANTERIORI
4 MARTINETTI SOLLEVAMENTO BRACCIO
5 MARTINETTI RIBALTAMENTO MAST
6 BRACCIO ARTICOLAZIONE
7 CONSOLLE MANOMETRI E REGOLAZIONI
8 QUADRO AUTOMATISMI
9 QUADRO AVVIAMENTO E SPIE DI ALLARME
10 APPOGGIO MAST
11 MARMITTA
12 SCAMBIATORE DI CALORE OLIO IDRAULICO
13 COPERTURA LATERALE DISTRIBUTORI
14 MARTINETTI ROTAZIONE RALLA
15 RALLA MAST
16 MORSA FISSA
17 MORSA SVITATRICE
18 MAST (ANTENNA)
19 ROTARY
20 MARTINETTO AVANZAMENTO MAST
21 CATENARIA
22 FILTRI OLIO IDRAULICO
23 COFANATURA MOTORE
24 MANDRINO
25 TRALICCIO PT6000-1
26 TRALICCIO PT6000-2
27 CARRELLINO SU TRALICCIO
28 RALLA ARTICOLAZIONE
29 CONTRAPPESO
30 DISPLAY SILENZIATORE FAP
31 PULSANTE ESTINTORE AEROSOL
32 CARICATORE MAGNETICO (OPTIONAL)

7-15
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.4 Macchina allestita con caricatore aste


Nel caso sia necessario montare oppure smontare il caricatore, contattare McDrill Technology S.p.A.!

• Aste utilizzabili
Diametro min 90 mm
Diametro max 140 mm
Lunghezza nominale 3 m
Peso max. di un asta 96 Kg

7-16
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.5 Componenti del caricatore aste

Posizione Componente
1 Telaio
2 Tamburo
3 Motoriduttore
4 Braccio pinza

7-17
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Posizione Componente
5 Martinetti rotazione bracci
6 Pinze per serraggio asta
Martinetti movimentazione pinze: la pressione di taratura deve essere limitata
7
a 80bar circa
8 Distributore
9 Valvole di blocco
10 Piastre di fissaggio caricatore su mast
11 Kit adattamento aste (Ø90 – Ø114 – Ø140)
12 Accumulatore
13 Cassetta elettrica
14 Presa e spina per collegamento caricatore
SQXXX Sensori induttivi: rilevano la posizione della pinza
Micro finecorsa: stabiliscono le varie posizioni che deve assumere il caricatore
SXXX
in fase di carico/scarico a seconda del diametro delle aste utilizzate
SPXXX Pressostati: rilevano la presenza dell’asta in presa tra le pinze

7-18
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Pinza anteriore Pinza posteriore

7-19
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Sigla elettrica
Condizione rilevata Tipologia di sensore
sensore

S1 – S2 Rotazione bracci pinza


Microinterruttore finecorsa
(S732-S732.1) (Caricatore in posizione di riposo – bracci chiusi)
S3 – S4 Rotazione bracci pinza
Microinterruttore finecorsa
(S731-S731.1) (Caricatore con bracci aperti)
S5 – S6 Sfilo pinza
Microinterruttore finecorsa
(S733-S733.1) (Bracci retratti - condizione di riposo)
S7 – S8 Sfilo pinza
Microinterruttore finecorsa
(S734 – S734.1) (Bracci estesi - asta sull’asse di perforazione)
S9 – S10
Pinze aperte Sensore induttivo
(SQ742 – SQ742.1)
S11 – S12
Pinze chiuse Sensore induttivo
(SQ745 – SQ745.1)
S13 Rotazione tamburo (carico asta sull’asse
perforazione) Microinterruttore finecorsa
(S735)
S14 Rotazione tamburo (scarico asta dall’asse
Microinterruttore finecorsa
(S736) perforazione)
S15
Tamburo tutto pieno Microinterruttore finecorsa
(S737)
S16
Tamburo tutto vuoto Microinterruttore finecorsa
(S738)
S17 – S18
Asta in presa Pressostato
(SP747 – SP747.1)

7-20
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.5.1 Installazione del caricatore


Per installare il caricatore occorre:
− Smontare la protezione stelo A (vedi figura) per permettere il montaggio del caricatore

− Smontare il cavo di arresto (sicurezza a filo su mast) in quanto non è compatibile con il
funzionamento del caricatore e bypassare elettricamente la sicurezza
− Fissare il telaio del caricatore al mast utilizzando le apposite piastre di fissaggio
− Collegare il distributore seguendo lo schema idraulico
− Collegare la spina elettrica nella apposita presa

ATTENZIONE! L’installazione del caricatore deve essere eseguita da personale


autorizzato da Mc Drill Technology S.p.A.!

7-21
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.5.2 Note importanti sul funzionamento del caricatore


• I movimenti del caricatore sono controllati dai comandi specifici collocati su radiocomando a
distanza (fare riferimento al capitolo “Comandi”)
• Eseguire la movimentazione della testa di perforazione solo nelle due condizioni di start-up:
caricatore ripiegato in posizione di riposo (Fig. 1); pinze sull’sse di perforazione (Fig. 2).

Fig. 1 Start-up (condizione di riposo) Fig. 2 Start-up (asse di perforazione)

• Pulsante di consenso:
− Deve essere tenuto premuto per abilitare i comandi del caricatore
• Comando di carico/scarico aste sull’asse di perforazione:
− Permette di automatizzare i movimenti nelle due fasi. Nella fase di carico viene prelevata l’asta
dal tamburo e portata sull’asse di perforazione, con una sequenza manuale viene svincolata
l’asta dalle pinze e proseguendo con il carico, le pinze senza asta ritornano in posizione di
riposo nella quale è possibile perforare. Viceversa nella fase di scarico dall’asse di
perforazione, vengono portate le pinze sull’asse di perforazione, con una sequenza manuale
viene svincolata l’asta presente nelle morse e svitata l’asta dalla rotary, proseguendo con lo
scarico, l’asta viene portata nell’apposita sede nel tamburo.
• Caricare le aste sul caricatore tenendo le estremità dell’asta appena sopra l’apposito appoggio
inferiore del tamburo evitando di urtare il contenimento superiore
• Kit di adattamento aste Ø90-Ø114-Ø140 fornito dalla Mc Drill Technology
− Per ogni diametro di aste, occorre avvalersi dell’apposito kit di adattamento. Per il relativo
montaggio, fare riferimento alle TAV. RIC. 1062920 – 1062921 – 1062922

7-22
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.5.3 Note importanti sul funzionamento del caricatore


• I movimenti del caricatore sono controllati dai comandi specifici collocati su radiocomando a
distanza (fare riferimento al capitolo “Comandi”)
• Eseguire la movimentazione della testa di perforazione solo nelle due condizioni di start-up:
caricatore ripiegato in posizione di riposo (Fig. 1); pinze sull’sse di perforazione (Fig. 2).

Fig. 1 Start-up (condizione di riposo) Fig. 2 Start-up (asse di perforazione)

• Pulsante di consenso:
− Deve essere tenuto premuto per abilitare i comandi del caricatore
• Comando di carico/scarico aste sull’asse di perforazione:
− Permette di automatizzare i movimenti nelle due fasi. Nella fase di carico viene prelevata l’asta
dal tamburo e portata sull’asse di perforazione, con una sequenza manuale viene svincolata
l’asta dalle pinze e proseguendo con il carico, le pinze senza asta ritornano in posizione di
riposo nella quale è possibile perforare. Viceversa nella fase di scarico dall’asse di
perforazione, vengono portate le pinze sull’asse di perforazione, con una sequenza manuale
viene svincolata l’asta presente nelle morse e svitata l’asta dalla rotary, proseguendo con lo
scarico, l’asta viene portata nell’apposita sede nel tamburo.
• Caricare le aste sul caricatore tenendo le estremità dell’asta appena sopra l’apposito appoggio
inferiore del tamburo evitando di urtare il contenimento superiore
• Kit di adattamento aste Ø90-Ø114-Ø140 fornito dalla Mc Drill Technology
− Per ogni diametro di aste, occorre avvalersi dell’apposito kit di adattamento. Per il relativo
montaggio, fare riferimento alle TAV. RIC. 1062920 – 1062921 – 1062922

7-23
Mc Drill Technology MDT230K 1U

ATTENZIONE! Il caricatore non permette l’utilizzo delle eliche.


Controlli caricatore tramite microinterruttori:
• Regolare tutti i microinterruttori e/o riscontri dei bracci in funzione delle aste utilizzate in
modo che l’asse delle aste serrate tra le pinze coincida con l’asse di perforazione
• Regolare i microinterruttori della rotazione tamburo (in funzione delle aste utilizzate)
agendo direttamente sul supporto, facendo in modo che quando l’asta (C) si trovi
tangente alla pinza, i riscontri (A) e (B) si attivino (vedi figura).

Controlli caricatore tramite sensori induttivi:


• Regolare tutti i sensori induttivi e/o riscontri dei bracci in funzione delle aste utilizzate in
modo che l’asse delle aste serrate tra le pinze coincida con l’asse di perforazione
• Regolare la camma rotazione tamburo C in modo che il riscontro evidenziato D agisca
sul sensore “tutto vuoto - E” quando la sede evidenziata F si trova tangente alla pinza

7-24
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.5.4 Procedura di caricamento della batteria di perforazione: mast verticale


− Eseguire la prima perforazione caricando sul mast una dopo l’altra n°7 aste da Ø90 o Ø114
oppure n°6 aste da Ø140 di lunghezza max. 3 metri; per caricare la singola asta sul mast
servirsi dell’argano di servizio
− Al termine della perforazione estrarre la batteria dal foro e caricare sul tamburo del caricatore
automatico n°6 aste da Ø90 o Ø114 oppure n°5 aste da Ø140, la settima asta da Ø90 o Ø114
oppure la sesta asta da Ø140 resta caricata sul mast collegata alla rotary.
A questo punto è possibile eseguire i fori successivi trasferendo le aste dal caricatore al mast
e viceversa.
ATTENZIONE! NON utilizzare aste di perforazione che presentino sporgenze o battute
che potrebbero interferire con le pinze del caricatore!
ATTENZIONE! NON sovraccaricare la struttura del caricatore con movimenti della testa
di perforazione
Di seguito viene descritta la procedura a partire dalla condizione iniziale di primo foro eseguito
e batteria di aste collocate all’interno del foro:
ATTENZIONE! Effettuare l’inserimento delle aste nel tamburo unicamente tramite le
manovre indicate di seguito
• Scarico della prima asta sul caricatore
Condizione iniziale Sensori Manovra da eseguire da parte dell’operatore
attivi

Batteria di n°7 aste (Ø90-Ø114) S1/S2


oppure n°6 aste (Ø140) all’interno S5/S6 Allentare lo stub-shaft dall’ultima asta tramite le
del primo foro eseguito S9/S10 morse.
Caricatore: posizione riposo S14/S16
S1/S2 Aprire le morse, arretrare il carrello rotary estraendo
S5/S6 la batteria fino a portare la giunzione filettata tra le
Batteria pronta per estrazione due aste in posizione compresa tra le due morse,
S9/S10 allentare la giunzione mediante morsa svitatrice e
S14/S16 completare lo svitamento mediante rotazione rotary
S3/S4 Portare le pinze del caricatore sull’asse di
S7/S8 perforazione:
Caricatore a riposo
S9/S10 - Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
S14/S16 - Selettore scarico
Chiudere la pinza per guidare l’asta durante
l’estrazione:
- Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
S3/S4 - Selettore “pinza” mantenuto in posizione chiusura
Pinza sull’asse di perforazione S7/S8 Rilasciare i comandi non appena l’asta è serrata.
S14/S16 - Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
- Selettore “pinza” mantenuto in posizione apertura
Rilasciare i comandi non appena allentato il
serraggio (funzione di centraggio/supporto asta)
S3/S4
1ª asta su mast e vincolata alla 2ª Chiudere la morsa svitatrice per sbloccare l’asta sul
S7/S8
asta trascinatore (stub shaft)
S14/S16

7-25
Mc Drill Technology MDT230K 1U

S3/S4 Arretrare il carrello rotary portando l’estremità


1° asta su mast, giunzione filettata
S7/S8 inferiore dell’asta appena al di sopra dell’ appoggio
con stub-shaft allentata
S14/S16 tamburo

S3/S4 Chiudere la pinza per serrare l’asta:


S7/S8 - Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
Pinza sull’asse di perforazione
S14/S16 - Selettore “pinza” mantenuto in posizione chiusura
S17/S18 Rilasciare i comandi non appena l’asta è serrata
S3/S4 Completare mediante movimento rotazione rotary lo
S7/S8 svitamento del dello stub-shaft assecondando con il
1ª asta serrata nella pinza e nello
carrello rotary l’arretramento dell’asta;
stub-shaft S14/S16 successivamente arretrare il carrello rotary fino alla
S17/S18 battuta posteriore
Portare l’asta lontano dall’asse di perforazione
S1/S2 (caricatore in posizione di riposo):
S5/S6 - Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
1ª asta serrata nella pinza
S9/S10 - Selettore “scarico”
S14 Rilasciare i comandi non appena si verifica l’arresto
automatico del movimento di rotazione tamburo
S1/S2 Proseguire lo scarico delle rimanenti aste sul
1ª asta all’interno del tamburo caricatore ripetendo le fasi appena descitte
S5/S6
caricatore.
S9/S10
Caricatore in condizione di riposo
S14

7-26
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.5.5 Procedura di trasferimento delle aste dal caricatore al mast per


operazione di perforazione
Di seguito viene descritta la procedura a partire dalla condizione iniziale di caricatore in
posizione di riposo con tamburo pieno (n°6 aste da Ø90 o Ø114 oppure n°5 aste da Ø140) e
un’asta asta all’interno del foro serrata dalla morsa fissa:

• Carico della prima asta sul mast


Condizione iniziale Sensori Manovra da eseguire da parte dell’operatore
attivi
Portare la prima asta dal tamburo aste sull’asse di
Caricatore in condizione di riposo
S3/S4 perforazione:
Tamburo aste pieno
S7/S8 - Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
Asta all’interno del foro serrata dalla
S13/S15 - Selettore “Carico”
morsa fissa
S17/S18 Rilasciare i comandi non appena si verifica
Rotary a finecorsa superiore
l’arresto automatico del movimento
S3/S4 Fare avanzare il carrello rotary fino ad imboccare
S7/S8 l’asta serrata nelle pinze ed avvitare lo stub-shaft
Pinze su asse di perforazione
S13/S15 con il comando di rotazione rotary assecondando
S17/S18 con il carrello rotary l’avanzamento dell’asta

Allentare la presa delle pinze (funzione di


centraggio/supporto asta):
- Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
Operazione
Asta avvitata nella rotary - Selettore “pinza”
manuale
Successivamente, fare avanzare il carrello rotary
fino ad imboccare, con lo stub-shaft, l’asta serrata
nelle morse ed avvitare
Aprire completamente le pinze:
S3/S4 - Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
Asta centrata nelle pinze e serrata S7/S8 - Selettore “pinze” mantenuto in posizione
nello stub-shaft S9/S10 “aperto”
S13/S15 Rilasciare i comandi non appena le pinze sono
aperte
Portare il caricatore in condizione di riposo:
S1/S2 - Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
Pinze sull’asse di perforazione e S5/S6 - Selettore “Carico”
aperte S9/S10 Rilasciare i comandi non appena si verifica
S13 l’arresto automatico del movimento di rotazione
del tamburo del caricatore
S1/S2
Asta avvitata alla batteria nel
S5/S6 Proseguire con la perforazione e ripetere le fasi
terreno e allo stub-shaft
S9/S10 appena descritte per le altre aste
Caricatore in condizione di riposo
S13

7-27
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.5.6 Procedura scarico delle aste dal caricatore per deposito


Seguire la procedura descritta al paragrafo “Procedura di trasferimento delle aste dal
caricatore al mast per operazione di perforazione”, quando l’asta si trova sull’asse di
perforazione serrata dalle pinze del caricatore:
− Imbracare l’asta
− Aprire le pinze
− Asportare l’asta e stoccarla

7-28
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.6 Note di utilizzo macchina allestita con prolunghe jetting in abbinamento


al caricatore aste
7.6.1 Centratore aste su mandrino

 ATTENZIONE! Il cono di centraggio per mandrino varia in funzione del diametro delle aste
usate.

7.6.2 Supporti tubazioni adduzione fluidi

 ATTENZIONE! Verificare che con l’applicazione del caricatore aste con tamburo, vi sia
installato il supporto a mostrato in figura.

7-29
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.6.3 Procedura consigliata carico aste


Procedura di carico sul mast 1/3

Fig.1 Fig.2

- Far sporgere l’asta 1 dalle morse (vedi di seguito  ATTENZIONE! Verificare che la posizione di carico sia quella
nota 2). indicata in figura (vedi di seguito nota 2).
- Disimpegnare completamente l’asta 1 e 2 e potarsi
con la rotary in alto

7-30
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Procedura di carico aste sul mast 2/3

Fig.3 Fig.4

- Allineare l’asta del caricatore con la batteria - Una volta completata la procedura di carico aste, è
possibile proseguire con le normali operazioni di
- Avvitare l’asta 2 con quella in presa sulle pinze (vedi perforazione
di seguito nota 1).

7-31
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Procedura di carico aste sul mast 3/3

Nota 1)

- Durante la fase di carico/scarico delle aste è importante per il corretto


funzionamento del cono centratore che le aste
- (a) asta superiore e
- (b) asta inferiore
siano guidate dal cono.

Nota 2)

- Per la corretta esecuzione della procedura è fondamentale che


1. l’asta inferiore nel terreno (A) sporga di circa 180mm dalla parte superiore delle
morse

7-32
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.6.4 Procedura MANUALE ripristino condizione start-up dopo arresto di


emergenza oppure dopo spegnimento macchina
ATTENZIONE! qualora la macchina venga arrestata tramite lo “stop d’emergenza” o
spenta mediante chiavetta quadro avviamento (viene tolta alimentazione
elettrica), se i bracci sono in una posizione intermedia, è necessario, al
riavvio, ripristinare la condizione di start-up del caricatore aste sul tamburo
(condizione di riposo) (vedi immagini fig.1) attraverso un’operazione
manuale durante la quale verranno interdetti tutti i controlli di sicurezza
disponibili sul caricatore.
E’ cura dell’operatore, in questa fase, prestare la massima attenzione.

E’ possibile utilizzare la medesima procedura anche in caso di malfunzionamenti e/o


manutenzione

Fig. 1 Start-up (condizione di riposo)


ATTENZIONE! Durante la procedura evitare di ruotare il tamburo. Nel caso fosse
necessario ruotarlo, prima di tornare in modalità automatica, posizionare il tamburo in una
delle condizioni indicate in figura.

7-33
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Sul quadro automatismi sono presenti tre led quadrati per il caricatore aste a tamburo:
verde=tutto vuoto, giallo=tutto pieno e rosso=modalità manuale

Tutto pieno: micro S14 e S15 azionati dal


riscontro A con rotazione tamburo indicata
dalla freccia

Led giallo acceso

Tutto vuoto: micro S13 e S16 azionati dal


riscontro B con rotazione tamburo indicata
dalla freccia

Led verde acceso

Condizione intermedia (tamburo


parzialmente caricato): micro S13 azionato
dal riscontro C.
Il primo alloggiamento D disponibile è
successivo all’asta E

7-34
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Procedura:

- Passare in modalità manuale premendo il pulsante AUX A posto sul radiocomando


(si accende il led rosso sul quadro automatismi)

7-35
Mc Drill Technology MDT230K 1U

- portare il caricatore in condizione di start-up sull’asse di perforazione tramite i


quattro selettori del radiocomando:

- Selettore 1: rotazione tamburo (funziona solo in modalità MANUALE)


- Selettore 2: apertura/chiusura pinze; modalità apertura abilitata solo quando le pinze
sono nelle due condizioni di start-up (condizione di riposo fig. 2 o asse di perforazione fig.
3) in quanto l’apertura della pinza durante la movimentazione dei bracci potrebbe far
cadere l’asta. Modalità chiusura sempre attiva per consentire eventualmente di chiudere
per recuperare l’attivazione del pressostato.

Fig. 2 Start-up (condizione di riposo) Fig. 3 Start-up (asse di perforazione)

- Selettore 3: apertura/chiusura bracci


- Selettore 4: sfilo bracci (funziona solo in modalità MANUALE)

Per la movimentazione manuale, per attivare i selettori 1-2-3 è necessario premere


contemporaneamente anche il pulsante laterale di consenso. Per il selettore 4 non è
necessario premere contemporaneamente anche il pulsante laterale di consenso.
Dopo aver effettuato lo start-up del caricatore sull’asse di perforazione, ritornare
quanto prima, nella condizione automatica agendo nuovamente sul pulsante AUX A
che ripristina tutti i controlli di sicurezza disponibili sul caricatore.
ATTENZIONE! Anche spegnendo la macchina tramite chiave o pulsante
d’emergenza rimane attiva la selezione precedente (automatica o manuale). Quindi è
necessario premere il pulsante AUX A per cambiare modalità

7-36
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.6.5 Supporti tubazione cemento per jetting

Sono presenti due supporti dove ancorare la tubazione cemento per evitare che urti il caricatore

7-37
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.6.6 Componenti del caricatore (caricatore a pinze)

Posizione Componente
1 Telaio
2 Braccio rotante: permette di ruotare le pinze
3 Motoriduttore
4 Pinze fisse esterne
Pinze reclinabili centrali: possono ripiegarsi, una volta scaricata l’asta, per
5 consentire di portare sull’asse di perforazione l’asta successiva montata sul
caricatore
Pinze reclinabili interne: possono ripiegarsi, una volta scaricata l’asta, per
6 consentire di portare sull’asse di perforazione l’asta successiva montata sul
caricatore
7 Martinetti movimentazione pinze reclinabili
8 Contropinze per serraggio dell’asta
Martinetti movimentazione contropinze: la pressione di taratura deve essere
9
limitata a 90 bar circa
10 Distributore
11 Valvole di blocco
12 Piastre di fissaggio caricatore su mast

7-38
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7-39
Mc Drill Technology MDT230K 1U

13 Cassetta elettrica
14 Presa e spina per collegamento caricatore
15 Centratore aste
16 Sistema di registrazione del caricatore al variare del diametro delle aste
Sensori induttivi: rilevano se le pinze sono ripiegate oppure in posizione di
SQXXX
lavoro
Micro finecorsa: rilevano la posizione angolare del braccio rotante (e quindi
SXXX
rilevano la posizione delle pinze)

Sigla elettrica
Condizione rilevata Tipologia di sensore
sensore

S1
Caricatore in posizione di riposo Microinterrutore finecorsa
(S751)
S2
Pinze interne sull’asse di perforazione Microinterrutore finecorsa
(S752)
S3
Pinze centrali sull’asse di perforazione Microinterrutore finecorsa
(S753)
S4
Pinze esterne sull’asse di perforazione Microinterrutore finecorsa
(S754)
S9/S10
Pinze centrali ripiegate Sensore induttivo
(SQ744-SQ745)
S11/S12
Pinze centrali in posizione di lavoro Sensore induttivo
(SQ741-SQ742)
S5/S6
Pinze interne ripiegate Sensore induttivo
(SQ736-SQ737)
S7/S8
Pinze interne in posizione di lavoro Sensore induttivo
(SQ733-SQ734)

7-40
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.6.7 Installazione del caricatore


Per installare il caricatore occorre:
− Fissare il telaio del caricatore al mast utilizzando le apposite piastre di fissaggio
− Collegare il distributore seguendo lo schema idraulico
− Collegare la spina elettrica nella apposita presa
− Utilizzare la pulsantiera di comando a distanza specifica per caricatore: i manipolatori per il
movimento carrello rotary e rotazione testa devono essere del tipo con ritorno al centro
− Smontare il cavo di arresto (sicurezza a filo su mast) in quanto non è compatibile con il
funzionamento del caricatore
− Installare il centratore aste su morse (per esecuzione di tiranti)
ATTENZIONE! L’installazione del caricatore deve essere eseguita da personale
autorizzato da Mc Drill Technology!
7.6.8 Note importanti sul funzionamento del caricatore
• I movimenti del caricatore sono controllati dai comandi specifici collocati su pulsantiera a
distanza (o su radiocomando a distanza se installato), fare riferimento al capitolo “Comandi”
• Pulsante di consenso: deve essere tenuto premuto per abilitare i comandi del caricatore
• Comando di ripiegamento/estensione pinze reclinabili:
− è abilitato solo quando il caricatore è in condizione di riposo (pinze lontano dall’asse di
perforazione)
− ripiega o estende la coppia di pinze interne oppure la coppia di pinze centrali agendo in
sequenza prima su una coppia e poi sulla successiva (è presente un temporizzatore)
• Comando di apertura/chiusura contropinze di serraggio: apre/chiude solo la coppia di pinze
che si trova sull'asse di perforazione
• Comando di rotazione braccio rotante:
− La rotazione verso l’asse di perforazione è consentita solo le singole coppie di pinze reclinabili
sono in posizione completamente aperta oppure completamente chiusa: questo poiché il
comando di ripiegamento/estensione pinze reclinabili è abilitato solo quando il caricatore è in
condizione di riposo
− La rotazione verso la condizione di riposo è sempre abilitata per permettere di ripiegare o
estendere le pinze nella eventualità che si trovino in una posizione di ripiegamento intermedia
• Caricare le aste sul caricatore tenendo il filo estremità inferiore appena sopra le morse svitatici,
in questo modo l’asta può appoggiarsi sull’apposito appoggio
7.6.9 Procedura di registrazione del caricatore al variare del diametro delle
aste utilizzate
Si devono eseguire le seguenti operazioni di registrazione per fare in modo che l’asse delle
aste serrate tra le pinze coincida con l’asse di perforazione:
• Posizione dei riscontri dei microinterruttori S1 (S751) - S2 (S752) - S3 (S753) - S4 (S754)
− Occorre registrare inizialmente la posizione del riscontro microinterruttore S1 (caricatore in
posizione di riposo): allentare le due fasce di serraggio e fare ruotare il supporto dei riscontri
fino all’intervento del microinterruttore, quindi serrare le due fasce
− Registrare le posizioni dei riscontri microinterruttori S2-S3-S4: allentare le viti di serraggio e
portare i riscontri in posizione desiderata, fino all’intervento di ciascun microinterruttore, quindi
serrare le viti

7-41
Mc Drill Technology MDT230K 1U

• Posizione delle due barre filettate di registrazione utilizzando le asole


− Portare il mast in posizione orizzontale di fronte alla macchina con le pinze rivolte verso l’alto

− Allentare il controdado delle barre


− Agire sulle barre filettate
− Bloccare in posizione le barre serrando i controdadi
ATTENZIONE! Prima di agire sulle barre di registro è obbligatorio posizionare il mast in
posizione orizzontale di fronte alla macchina con le pinze rivolte verso l’alto!

7-42
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Dopo aver caricato le tre aste sul caricatore, per eseguire il centraggio della coppia di pinze
interne procedere nel seguente modo:
− Portare il mast in posizione orizzontale di fronte alla macchina con le pinze rivolte verso l’alto
− Agire sul comando di rotazione braccio rotante fino a portare la coppia di pinze (e la asta)
sull’asse di perforazione
− Allentare i controdadi delle barre filettate
− Agire sulle barre filettate fino a quando l’asta è sullo asse della rotary e delle morse (asse di
perforazione)
− Serrare i controdadi delle barre filettate
− Registrare la posizione del riscontro del microinterruttore S2 in modo che in questa posizione
sia attivato
− Portare il mast in posizione verticale
− Agire sul comando di rotazione braccio rotante fino a portare la coppia di pinze (e la asta)
lontano dall’asse di perforazione
− Agire sul comando di rotazione braccio rotante fino a riportare la coppia di pinze (e la asta)
sull’asse di perforazione quindi verificare il centraggio, eventualmente effettuare una ulteriore
registrazione
Seguire la procedura descritta per eseguire il centraggio della coppia di pinze centrali
(microinterruttore S3) ed esterne (microinterruttore S4).
7.6.10 Procedura di caricamento della batteria di perforazione: mast
verticale
− Eseguire la prima perforazione caricando sul mast una dopo l’altra n°4 aste di lunghezza max.
4 metri; per caricare la singola asta sul mast servirsi dell’argano di servizio
− Al termine della perforazione estrarre la batteria dal foro e caricare sulle tre coppie di pinze
n°3 aste, la quarta asta resta caricata sul mast
A questo punto è possibile eseguire i fori successivi trasferendo le aste dal caricatore al mast e
viceversa.
ATTENZIONE! NON utilizzare aste di perforazione che presentino sporgenze o
battute che potrebbero interferire con le pinze del caricatore!
Di seguito viene descritta la procedura a partire dalla condizione iniziale di primo foro eseguito e
batteria di 4 aste collocate all’interno del foro:
• Carico della prima asta sul caricatore
Condizione iniziale Sensori Manovra da eseguire da parte dell’operatore
attivi
Batteria di n°4 aste all’interno del
primo foro eseguito S1 Fare avanzare il carrello rotary fino ad imboccare
Caricatore: pinze fisse in posizione S9/S10 l’asta serrata nella morsa fissa ed avvitare lo stub-
esterna, pinze reclinabili ripiegate, S5/S6 shaft con il comando di rotazione rotary
contropinze aperte
Aprire la morsa fissa, arretrare il carrello rotary
S1 estraendo la batteria fino a portare la giunzione
Stub-shaft avvitato all’asta serrata filettata tra due aste in posizione compresa tra le due
nella morsa fissa S9/S10 morse, allentare la giunzione mediante morsa
S5/S6 svitatrice e completare lo svitamento mediante
rotazione rotary
1° asta su mast e svincolata dalla 2° S1 Serrare l’asta con la morsa svitatrice e allentare la
asta S9/S10 giunzione filettata tra stub-shaft e asta mediante

7-43
Mc Drill Technology MDT230K 1U

S5/S6 rotazione rotary

S1
1° asta su mast, giunzione filettata Arretrare il carrello rotary portando il filo estremità
con stub-shaft allentata S9/S10 inferiore dell’asta appena al di sopra delle morse
S5/S6
Portare la coppia di pinze esterne sull’asse di
perforazione:
- Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
S1
1° asta in posizione per essere - Selettore “Rotazione caricatore” mantenuto in
serrata dalle pinze del caricatore S9/S10 posizione sinistra
S5/S6

Rilasciare i comandi non appena si verifica l’arresto


automatico del movimento di rotazione caricatore
Chiudere le contropinze per serrare l’asta:
S4 - Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
Pinze esterne sull’asse di
perforazione S9/S10 - Selettore “Contropinze” mantenuto in posizione
S5/S6 sinistra
Rilasciare i comandi non appena l’asta è serrata

S4 Completare mediante movimento rotazione rotary lo


1° asta serrata nelle contropinze e svitamento del dello stub-shaft senza muovere il
nello stub-shaft S9/S10 carrello rotary; successivamente arretrare il
S5/S6 carrello rotary fino alla battuta posteriore
Portare l’asta lontano dall’asse di perforazione
(caricatore in posizione di riposo):
- Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
S4
- Selettore “Rotazione caricatore” mantenuto in
1° asta serrata nelle contropinze S9/S10 posizione destra
S5/S6

Rilasciare i comandi non appena si verifica l’arresto


automatico del movimento di rotazione caricatore
S1
Caricatore in condizione di riposo S9/S10
S5/S6

7-44
Mc Drill Technology MDT230K 1U

.
• Carico della seconda asta sul caricatore
Condizione iniziale Sensori Manovra da eseguire da parte dell’operatore
attivi
Aprire la coppia di pinze centrali:
Batteria di n°3 aste all’interno del
- Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
primo foro eseguito S1
- Selettore “Apertura/rientro pinze reclinabili”
Caricatore: pinze fisse in posizione S9/S10
mantenuto in posizione sinistra
esterna con asta caricata, pinze S5/S6
reclinabili ripiegate Rilasciare i comandi non appena si verifica l’arresto
automatico del movimento di apertura pinze
S1 Fare avanzare il carrello rotary fino ad imboccare
Pinze centrali aperte, contropinze
S11/S12 l’asta serrata nella morsa fissa ed avvitare lo stub-
aperte
S5/S6 shaft con il comando di rotazione rotary
Aprire la morsa fissa, arretrare il carrello rotary
S1 estraendo la batteria fino a portare la giunzione
Stub-shaft avvitato all’asta serrata filettata tra due aste in posizione compresa tra le
nella morsa fissa S11/S12 due morse, allentare la giunzione mediante morsa
S5/S6 svitatrice e completare lo svitamento mediante
rotazione rotary
S1 Serrare l’asta con la morsa svitatrice e allentare la
2° asta su mast e svincolata dalla 3°
S11/S12 giunzione filettata tra stub-shaft e asta mediante
asta
S5/S6 rotazione rotary
S1
2° asta su mast, giunzione filettata Arretrare il carrello rotary portando il filo estremità
con stub-shaft allentata S11/S12 inferiore dell’asta appena al di sopra delle morse
S5/S6
Portare la coppia di pinze centrali sull’asse di
perforazione:
S1 - Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
2° asta in posizione per essere
S11/S12 - Selettore “Rotazione caricatore” mantenuto in
serrata dalle pinze del caricatore
S5/S6 posizione sinistra
Rilasciare i comandi non appena si verifica l’arresto
automatico del movimento di rotazione caricatore
Chiudere le contropinze per serrare l’asta:
S3 - Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
Pinze centrali sull’asse di
perforazione S11/S12 - Selettore “Contropinze” mantenuto in posizione
S5/S6 sinistra
Rilasciare i comandi non appena l’asta è serrata

S3 Completare mediante movimento rotazione rotary


2° asta serrata nelle contropinze e lo svitamento del dello stub-shaft senza muovere
nello stub-shaft S11/S12 il carrello rotary; successivamente arretrare il
S5/S6 carrello rotary fino alla battuta posteriore
Portare l’asta lontano dall’asse di perforazione
(caricatore in posizione di riposo):
S3 - Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
2° asta serrata nelle contropinze S11/S12 - Selettore “Rotazione caricatore” mantenuto in
S5/S6 posizione destra
Rilasciare i comandi non appena si verifica l’arresto
automatico del movimento di rotazione caricatore

7-45
Mc Drill Technology MDT230K 1U

S1
Caricatore in condizione di riposo
S11/S12
1° e 2° asta caricate
S5/S6

• Carico della terza asta sul caricatore


Condizione iniziale Sensori Manovra da eseguire da parte dell’operatore
attivi
Aprire la coppia di pinze interne:
Batteria di n°2 aste all’interno del - Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
primo foro eseguito S1 - Selettore “Apertura/rientro pinze reclinabili”
Caricatore: pinze fisse in posizione S11/S12 mantenuto in posizione sinistra
esterna con asta caricata, pinze S5/S6
interne reclinabili ripiegate Rilasciare i comandi non appena si verifica l’arresto
automatico del movimento di apertura pinze
S1 Fare avanzare il carrello rotary fino ad imboccare
Pinze interne aperte, contropinze
S11/S12 l’asta serrata nella morsa fissa ed avvitare lo stub-
aperte
S7/S8 shaft con il comando di rotazione rotary
Aprire la morsa fissa, arretrare il carrello rotary
S1 estraendo la batteria fino a portare la giunzione
Stub-shaft avvitato all’asta serrata filettata tra due aste in posizione compresa tra le
nella morsa fissa S11/S12 due morse, allentare la giunzione mediante morsa
S7/S8 svitatrice e completare lo svitamento mediante
rotazione rotary
S1 Serrare l’asta con la morsa svitatrice e allentare la
3° asta su mast e svincolata dalla 4°
S11/S12 giunzione filettata tra stub-shaft e asta mediante
asta
S7/S8 rotazione rotary
S1
3° asta su mast, giunzione filettata Arretrare il carrello rotary portando il filo estremità
con stub-shaft allentata S11/S12 inferiore dell’asta appena al di sopra delle morse
S7/S8
Portare la coppia di pinze interne sull’asse di
perforazione:
- Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
3° asta da smontare in posizione S1
- Selettore “Rotazione caricatore” mantenuto in
per essere serrata dalle pinze del S11/S12
posizione sinistra
caricatore S7/S8

Rilasciare i comandi non appena si verifica l’arresto


automatico del movimento di rotazione caricatore
Chiudere le contropinze per serrare l’asta:
S2 - Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
Pinze interne sull’asse di
perforazione S11/S12 - Selettore “Contropinze” mantenuto in posizione
S7/S8 sinistra
Rilasciare i comandi non appena l’asta è serrata

S2 Completare mediante movimento rotazione rotary


3° asta serrata nelle contropinze e lo svitamento del dello stub-shaft senza muovere
nello stub-shaft S11/S12 il carrello rotary; successivamente arretrare il
S7/S8 carrello rotary fino alla battuta posteriore

7-46
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Portare l’asta lontano dall’asse di perforazione


(caricatore in posizione di riposo):
- Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
S2
- Selettore “Rotazione caricatore” mantenuto in
3° asta serrata nelle contropinze S11/S12 posizione destra
S7/S8

Rilasciare i comandi non appena si verifica l’arresto


automatico del movimento di rotazione caricatore
Coppia pinze fisse in posizione
S1
esterna (caricatore in condizione di
riposo) S11/S12
S7/S8
1° , 2° e 3° asta caricate

7-47
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.6.11 Procedura di caricamento della batteria di perforazione: mast


inclinato lateralmente (esecuzione di tiranti)
Si applica la procedura di caricamento valida nel caso di mast verticale con le seguenti
differenze:
− Per caricare l’asta sul mast non può essere utilizzato l’argano di servizio
− Occorre montare il centratore aste su morse: registrare la posizione dei supporti mobili in
funzione del diametro delle aste impiegate ed evitando che i supporti stessi interferiscano con il
movimento dell’asta durante l’utilizzo del caricatore.
7.6.12 Procedura di trasferimento delle aste dal caricatore al mast per
operazione di perforazione
Di seguito viene descritta la procedura a partire dalla condizione iniziale di caricatore in
posizione di riposo con caricate n°3 aste e un’asta asta all’interno del foro serrata dalla morsa
fissa:
• Carico della prima asta sul mast
Condizione iniziale Sensori Manovra da eseguire da parte dell’operatore
attivi
Portare la coppia di pinze interne sull’asse di
Coppia pinze fisse in posizione perforazione:
esterna (caricatore in condizione di - Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
riposo) S1
- Selettore “Rotazione caricatore” mantenuto in
1° , 2° e 3° asta caricate S11/S12 posizione sinistra
S7/S8
4° asta all’interno del foro serrata
dalla morsa fissa Rilasciare i comandi non appena si verifica l’arresto
automatico del movimento di rotazione caricatore

S2 Fare avanzare il carrello rotary fino ad imboccare


Pinze interne su asse di l’asta serrata nelle pinze ed avvitare lo stub-shaft
perforazione S11/S12 con il comando di rotazione rotary senza muovere
S7/S8 il carrello rotary!
Aprire le contropinze:
- Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
S2
Asta serrata nelle contropinze e - Selettore “Contropinze” mantenuto in posizione
nello stub-shaft S11/S12
destra
S7/S8
Rilasciare i comandi non appena le contropinze
sono aperte
Allontanare la coppia di pinze interne dall’asse di
perforazione (Caricatore in condizione di riposo):
- Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
S2
Pinze interne sull’asse di - Selettore “Rotazione caricatore” mantenuto in
perforazione, contropinze aperte S11/S12 posizione destra
S7/S8

Rilasciare i comandi non appena si verifica l’arresto


automatico del movimento di rotazione caricatore

7-48
Mc Drill Technology MDT230K 1U

S1 Fare avanzare il carrello rotary fino ad imboccare


Caricatore in condizione di riposo S11/S12 con il naso dell’asta, l’asta serrata nelle morse ed
S7/S8 avvitare
Aprire la morsa fissa e iniziare la perforazione ed
avanzare col carrello rotary fino alla battuta a
S1
Asta avvitata alla batteria nel ridosso delle morse.
terreno e allo stub-shaft S11/S12
Allentare la giunzione tra stub-shuft ed asta
S7/S8
mediante morsa svitatrice e completare lo
svitamento mediante rotazione rotary
S1
Asta avvitata alla batteria nel Fare arretrare il carrello rotary fino a battuta
terreno S11/S12 posteriore
S7/S8
Batteria di n°2 aste all’interno del
foro eseguito S1
Caricatore: pinze fisse in posizione S11/S12
esterna con asta caricata, pinza S7/S8
centrale con asta caricata

• Carico della seconda asta sul mast


Condizione iniziale Sensori Manovra da eseguire da parte dell’operatore
attivi
Ripiegare la coppia di pinze interne:
Coppia pinze fisse in posizione
- Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
esterna (caricatore in condizione di
riposo) S1 - Selettore “Apertura/rientro pinze reclinabili”
S11/S12 mantenuto in posizione destra
2° e 3° asta caricate
S7/S8
1° asta all’interno del foro serrata
dalla morsa fissa Rilasciare i comandi non appena si verifica l’arresto
automatico del movimento di chiusura pinze
Portare la coppia di pinze centrali sull’asse di
perforazione:
- Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
S1
- Selettore “Rotazione caricatore” mantenuto in
Coppia di pinze interne ripiegata S11/S12 posizione sinistra
S5/S6

Rilasciare i comandi non appena si verifica l’arresto


automatico del movimento di rotazione caricatore

S3 Fare avanzare il carrello rotary fino ad imboccare


Coppia di pinze pinze centrali su l’asta serrata nelle pinze ed avvitare lo stub-shaft
asse di perforazione S11/S12 con il comando di rotazione rotary senza muovere
S5/S6 il carrello rotary!
Aprire le contropinze:
- Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
S3
Asta serrata nelle contropinze e - Selettore “Contropinze” mantenuto in posizione
nello stub-shaft S11/S12
destra
S5/S6
Rilasciare i comandi non appena le contropinze
sono aperte

7-49
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Allontanare la coppia di pinze centrali dall’asse di


perforazione (Caricatore in condizione di riposo):
- Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
S3
Pinze centrali sull’asse di - Selettore “Rotazione caricatore” mantenuto in
perforazione, contropinze aperte S11/S12 posizione destra
S5/S6

Rilasciare i comandi non appena si verifica l’arresto


automatico del movimento di rotazione caricatore
S1 Fare avanzare il carrello rotary fino ad imboccare
Caricatore in condizione di riposo S11/S12 con il naso dell’asta, l’asta serrata nelle morse ed
S5/S6 avvitare
Aprire la morsa fissa e iniziare la perforazione ed
avanzare col carrello rotary fino alla battuta a
S1
Asta avvitata alla batteria nel ridosso delle morse.
terreno e allo stub-shaft S11/S12
Allentare la giunzione tra stub-shuft ed asta
S5/S6
mediante morsa svitatrice e completare lo
svitamento mediante rotazione rotary
S1
Asta avvitata alla batteria nel Fare arretrare il carrello rotary fino a battuta
terreno S11/S12 posteriore
S5/S6
Batteria di n°3 aste all’interno del
foro eseguito S1
Caricatore: pinze fisse in posizione S11/S12
esterna con asta caricata, pinze S5/S6
reclinabili interne ripiegate

• Carico della terza asta sul mast


Condizione iniziale Sensori Manovra da eseguire da parte dell’operatore
attivi
Coppia pinze fisse esterne in Ripiegare la coppia di pinze centrali:
posizione esterna lontano dal mast - Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
(caricatore in condizione di riposo)
S1 - Selettore “Apertura/rientro pinze reclinabili”
3° asta caricata mantenuto in posizione destra
1° asta all’interno del foro S11/S12
S5/S6
2° asta all’interno del foro serrata Rilasciare i comandi non appena si verifica l’arresto
dalla morsa fissa automatico del movimento di chiusura pinze
Coppia di pinze interne ripiegate
Portare la coppia di pinze esterne sull’asse di
perforazione:
- Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
S1
- Selettore “Rotazione caricatore” mantenuto in
Coppia di pinze centrali ripiegate S9/S10 posizione sinistra
S5/S6

Rilasciare i comandi non appena si verifica l’arresto


automatico del movimento di rotazione caricatore

S4 Fare avanzare il carrello rotary fino ad imboccare


Coppia di pinze esterne sull’asse di l’asta serrata nelle pinze ed avvitare lo stub-shaft
perforazione S9/S10 con il comando di rotazione rotary senza muovere
S5/S6 il carrello rotary!

7-50
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Aprire le contropinze:
- Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
S4
Asta serrata nelle contropinze e - Selettore “Contropinze” mantenuto in posizione
nello stub-shaft S9/S10
destra
S5/S6
Rilasciare i comandi non appena le contropinze
sono aperte
Allontanare la coppia di pinze centrali dall’asse di
perforazione (Caricatore in condizione di riposo):
- Pulsante “Consenso” mantenuto premuto
S4
Pinze centrali sull’asse di - Selettore “Rotazione caricatore” mantenuto in
perforazione, contropinze aperte S9/S10 posizione destra
S5/S6

Rilasciare i comandi non appena si verifica l’arresto


automatico del movimento di rotazione caricatore
S1 Fare avanzare il carrello rotary fino ad imboccare
Caricatore in condizione di riposo S9/S10 con il naso dell’asta, l’asta serrata nelle morse ed
S5/S6 avvitare
S1 Aprire la morsa fissa e iniziare la perforazione ed
Asta avvitata alla batteria nel
S9/S10 avanzare col carrello rotary fino alla battuta a
terreno e allo stub-shaft
S5/S6 ridosso delle morse.
Batteria di n°4 aste all’interno del
foro eseguito S1
Caricatore: pinze fisse in posizione S9/S10
esterna, pinze reclinabili ripiegate, S5/S6
nessuna asta caricata

7.6.13 Procedura scarico delle aste dal caricatore per deposito


Seguire la procedura descritta al paragrafo “Procedura di trasferimento delle aste dal
caricatore al mast per operazione di perforazione”, quando l’asta si trova sull’asse di
perforazione serrata dalle pinze del caricatore:
− Imbracare l’asta
− Aprire le contropinze
− Asportare l’asta e stoccarla

7-51
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.7 Dimensioni in condizioni di lavoro


7.7.1 Dimensioni: macchina allestita con mast corsa 4,7m

7-52
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7-53
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.7.2 Dimensioni: condizione di lavoro in galleria

Peso complessivo: 28350kg (escluse aste di perforazione)

7-54
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.7.3 Dimensioni: condizione di lavoro in galleria con mast corsa utile 13m

Peso complessivo: 28650kg (escluse aste di perforazione)

7-55
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.7.4 Dimensioni: condizione di lavoro perforazione verticale PA 7500

Peso complessivo: 28350kg (escluse aste di perforazione)

7-56
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.7.5 Dimensioni: condizione di lavoro perforazione verticale corsa utile


13m

Peso complessivo: 28650kg (escluse aste di perforazione)

7-57
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.7.6 Dimensioni: condizione di lavoro perforazione verticale corsa utile


17m

Peso complessivo: 28800kg (escluse aste di perforazione)

7-58
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.7.7 Dimensioni: condizione di lavoro perforazione verticale corsa utile


20m

Peso complessivo: 29130kg (escluse aste di perforazione)

7-59
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.7.8 Dimensioni: macchina allestita con mast corsa 4,7m, pompa fanghi
PFT200 e martello HD5012-3

Peso complessivo: 24100kg (escluse aste di perforazione)

7-60
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.7.9 Dimensioni: macchina allestita con mast corsa 1,2m

7.7.10 Dimensioni: condizione di lavoro in galleria con mast corsa 1,2m

Peso complessivo: 27050kg (escluse aste di perforazione)

7-61
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.7.11 Dimensioni: mast corsa 4,7m e caricatore aste

Peso complessivo: 25650kg (escluse aste di perforazione)

7-62
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.7.12 Dimensioni: condizione di lavoro in galleria con mast corsa 4,7m e


caricatore aste

Peso complessivo: 25650kg (escluse aste di perforazione)

7-63
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.7.13 Dimensioni: condizione di lavoro perforazione verticale corsa utile


20m e caricatore aste

Peso complessivo: 26800kg (escluse aste di perforazione)

7-64
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.7.14 Procedura di montaggio delle prolunghe “jetting”


4) Preassemblare le due prolunghe in piano
Le flangie di unione delle prolunghe sono dotate di spine e fori per consentire il corretto
centraggio.
Utilizzare i bulloni forniti con la macchina
NOTA: il supporto intermedio della tubazione cemento (se presente) deve essere installato
dopo che il traliccio è stato montato sulla macchina.
NOTA: Il carrello del traliccio deve essere installato sul mast e portato a ridosso della
rotary
5) Portare la macchina in condizione di stazionamento
Assicurarsi che la perforatrice sia posizionata su terreno piano e compatto
I piedi stabilizzatori ed i cingoli devono essere appoggiati al suolo
Il mast deve essere in posizione orizzontale, appoggiato al suo supporto specifico
Montare il carrello del traliccio sul mast a ridosso del carrello rotary (prestare attenzione al
verso di montaggio indicato in figura)
Nota: L’argano ed il rinvio fune devono essere smontati.
6) Installazione delle prolunghe in coda al mast
- Sollevare il traliccio mantenendolo in posizione orizzontale utilizzando una idonea
attrezzatura di sollevamento (i pesi e le dimensioni dei tronconi del traliccio sono indicati
nel capitolo “Trasporto”).
- Allineare le prolunghe con il mast,
- Unire utilizzando i bulloni forniti con la macchina
7) Collegamento della linea di adduzione cemento
Sono presenti due supporti intermedi, il primo da fissare sulle prolunghe ,il secondo solidale al
carrello di sostegno della batteria di aste di perforazione e del giunto girevole (opzionale).
- Una volta montato il supporto fisso nella posizione indicata (opzionale), collegare il primo
tratto di tubazione proveniente dalla pompa cemento (tubazioni e raccordi non forniti)
- Collegare le tubazioni cemento intermedie che collegano il supporto fisso a quello scorrevole
sul carrello (di seguito è indicata la lunghezza min., SE PRESENTE, (tubazioni e raccordi non
forniti)
ATTENZIONE! Il giunto girevole necessita di un supporto di blocco che impedisce
la rotazione della parte non rotante. Tale supporto deve essere realizzato o approvato
da Mc Drill Technology in funzione del tipo di giunto girevole adottato dall’utilizzatore.
In caso contrario non potrà essere imputata nessuna responsabilità a Mc Drill
Technology riguardo eventuali conseguenze dovute a rotture del supporto di blocco
del giunto girevole.

8) Collegamento dei connettori del blocco elettrico di sicurezza di fine corsa superiore
del carrello di guida della batteria di aste di perforazione (SE PRESENTE)
9) Applicazione sulla morsa fissa del centratore aste
10) Messa in verticale del mast per iniziare il caricamento della batteria di perforazione
a partire dal giunto girevole(SOLO IN CONDIZIONE DI PERFORAZIONE VERTICALE)
ATTENZIONE! La macchina deve essere utilizzata rispettando quanto indicato al
Capitolo (Condizioni di utilizzo della macchina con prolunghe “jetting” )

7-65
Mc Drill Technology MDT230K 1U

TRALICCIO – PT6000_1+PT1800_1 - LATTICE EXTENSION Rev. B 1/2

7-66
Mc Drill Technology MDT230K 1U

TRALICCIO – PT6000_1+PT1800_1 - LATTICE EXTENSION Rev. B 2/2

item p/n Descrizione Description q.ty


1059152 COMPLESSIVO COMPLETE ASSEMBLY 1
1 TRONCONE FINALE 1
FINAL LATTICE EXTENSION
TRALICCIO
2 TRONCONE DI BASE 1
BASE LATTICE EXTENSION
TRALICCIO
3 COMP. CARRELLO TROLLEY ASSEMBLY 1
4 VITE SCREW 4
5 RONDELLA WASHER 8
6 DADO NUT 4
7 VITE SCREW 11
8 DADO NUT 12
9 RONDELLA WASHER 31
10 VITE SCREW 6
11 VITE SCREW 2
12 VITE SCREW 3

7-67
Mc Drill Technology MDT230K 1U

TRALICCIO PT6000_1 + PT3100_1 / LATTICE EXTENSION Rev. A 1/2


PT6000_1 + PT3100_1

7-68
Mc Drill Technology MDT230K 1U

TRALICCIO PT6000_1 + PT3100_1 / LATTICE EXTENSION Rev. A 2/2


PT6000_1 + PT3100_1

item p/n Descrizione Description q.ty


1062397 COMPLESSIVO COMPLETE ASSEMBLY 1
TRONCONE FINALE
1 FINAL LATTICE EXTENSION 1
TRALICCIO
TRONCONE DI BASE
2 BASE LATTICE EXTENSION 1
TRALICCIO
COMP. CARRELLO LATTICE EXTENSION
3 1
TRALICCIO TROLLEY
VITE CEI M 20X 80 UNI 5931 M20X80 UNI 5931 8.8 ZNT
4 4
8.8 ZNT CHEESE-HEADED SCREW
5 RONDELLA WASHER 8
DADO AUTOBL. M 20 UNI
6 M 20 UNI 7473 6S ZNT NUT 4
7473 6S ZNT
VITE TE M 24X 90 UNI 5737 M 24X 90 UNI 5737 8.8 ZNT
7 6
8.8 ZNT HEXAGON SCREW
DADO AUTOBL. M 24 UNI
8 M 24 UNI 7473 ZNT NUT 12
7473 ZNT
9 RONDELLA WASHER 31
VITE TE M 24X100 UNI 5737 M 24X100 UNI 5737 8.8 ZNT
10 6
8.8 ZNT HEXAGON SCREW
VITE TE M 24X 65 UNI 5739 M 24X 65 UNI 5739 8.8 ZNT
11 2
8.8 ZNT HEXAGON SCREW
VITE TE M 24X 80 UNI 5737 M 24X 80 UNI 5737 8.8 ZNT
12 3
8.8 ZNT HEXAGON SCREW

7-69
Mc Drill Technology MDT230K 1U

TRALICCIO PT6000-1+PT6000-2 – LATTICE EXTENSION PT6000- Rev. A 1/4


1+PT6000-2

LUNGHEZZA TUBI HOSES LENGHT


CIRCA 25000 mm NEARLY 984,3 in

7-70
Mc Drill Technology MDT230K 1U

TRALICCIO PT6000-1+PT6000-2 – LATTICE EXTENSION PT6000- Rev. A 2/4


1+PT6000-2

7-71
Mc Drill Technology MDT230K 1U

TRALICCIO PT6000-1+PT6000-2 – LATTICE EXTENSION PT6000- Rev. A 3/4


1+PT6000-2

item p/n Descrizione Description q.ty


1059989 COMPLESSIVO ASSEMBLY 1
2 COMP. CARRELLO LATTICE EXTENSION 1
TRALICCIO TROLLEY ASSEMBLY
3 SUPPORTO SUPPORT 1
4 SUPPORTO SUPPORT 1
5 VITE SCREW 6
6 DADO NUT 6
7 TRONCONE SECTION 1
8 TRONCONE FINALE FINAL SECTION 1
9 VITE SCREW 3
10 RONDELLA WASHER 29
11 VITE SCREW 4
12 RONDELLA WASHER 8
13 DADO NUT 4
14 VITE SCREW 12
15 DADO NUT 12
16 RONDELLA WASHER 12
17 VITE SCREW 2
** ********** ********** **
** ********** ********** **
20 SUPPORTO SUPPORT 2
21 VITE SCREW 8
22 RONDELLA WASHER 16
23 DADO NUT 8

7-72
Mc Drill Technology MDT230K 1U

TRALICCIO PT3000+PT6000-1+PT6000-2 – LATTICE EXTENSION


Rev. A
PT3000+PT6000-1+PT6000-2 1/4

LUNGHEZZA TUBI HOSES LENGHT


CIRCA 28500 mm NEARLY 1122 in.

7-73
Mc Drill Technology MDT230K 1U

TRALICCIO PT3000+PT6000-1+PT6000-2 – LATTICE EXTENSION Rev. A 2/4


PT3000+PT6000-1+PT6000-2

7-74
Mc Drill Technology MDT230K 1U

TRALICCIO PT3000+PT6000-1+PT6000-2 – LATTICE EXTENSION Rev. A 3/4


PT3000+PT6000-1+PT6000-2

7-75
Mc Drill Technology MDT230K 1U

TRALICCIO PT3000+PT6000-1+PT6000-2 – LATTICE Rev. A 4/4


EXTENSION PT3000+PT6000-1+PT6000-2
item p/n Descrizione Description q.ty
1059991 COMPLESSIVO ASSEMBLY
2 TRONCONE SECTION 1
COMP. CARRELLO LATTICE EXTENSION
3 1
TRALICCIO TROLLEY ASSEMBLY
4 SUPPORTO SUPPORT 1
5 FERMO SUPPORTO SUPPORT 1
6 VITE SCREW 6
7 DADO NUT 6
8 TRONCONE SECTION 1
9 TRONCONE FINALE FINAL SECTION 1
10 VITE SCREW 3
11 RONDELLA WASHER 51
12 VITE SCREW 4
13 RONDELLA WASHER 8
14 DADO NUT 4
15 VITE SCREW 23
16 DADO NUT 23
17 RONDELLA WASHER 12
18 VITE SCREW 2
19 SUPPORTO SUPPORT 2
20 VITE SCREW 8
21 RONDELLA WASHER 8
22 DADO NUT 8
23 RONDELLA WASHER 8

7-76
Mc Drill Technology MDT230K 1U

TRALICCIO PT3000+PT6000-1+PT6000-2 – LATTICE Rev. A


EXTENSION PT3000+PT6000-1+PT6000-2 1/4

7-77
Mc Drill Technology MDT230K 1U

TRALICCIO PT3000+PT6000-1+PT6000-2 – LATTICE Rev. A


2/4
EXTENSION PT3000+PT6000-1+PT6000-2

7-78
Mc Drill Technology MDT230K 1U

TRALICCIO PT3000+PT6000-1+PT6000-2 – LATTICE Rev. A


3/4
EXTENSION PT3000+PT6000-1+PT6000-2

7-79
Mc Drill Technology MDT230K 1U

TRALICCIO PT3000+PT6000-1+PT6000-2 – LATTICE Rev. A


4/4
EXTENSION PT3000+PT6000-1+PT6000-2

item p/n Descrizione Description q.ty


1063067 COMPLESSIVO ASSEMBLY

1 TRONCONE SECTION 1
2 COMP. CARRELLO Errore. L'origine riferimento LATTICE EXTENSION 1
TRALICCIO non è stata trovata. TROLLEY ASSEMBLY

3 SUPPORTO SUPPORT 1
4 FERMO SUPPORTO SUPPORT 1
5 VITE SCREW 6
6 DADO NUT 6
7 TRONCONE SECTION 1
8 TRONCONE FINALE FINAL SECTION 1
9 VITE SCREW 3
10 RONDELLA WASHER 51
11 VITE SCREW 4
12 RONDELLA WASHER 8
13 DADO NUT 4
14 VITE SCREW 23
15 DADO NUT 23
16 RONDELLA WASHER 12
17 VITE SCREW 2
18 SUPPORTO SUPPORT 2
19 VITE SCREW 8
20 RONDELLA WASHER 8
21 DADO NUT 8
22 RONDELLA WASHER 8
23 DADO NOT SHOWN NUT 3
24 SCIVOLO SLIDE 1
25 VITE SCREW 4
26 RONDELLA WASHER 4
27 DADO NUT 4

7-80
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.7.15 Dimensioni: mast corsa 4,7m e caricatore aste

Peso complessivo: 28600kg (escluse aste di perforazione)

7-81
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.7.16 Dimensioni: condizione di lavoro con mast corsa 6,7m e pompa fanghi
PFT200

Peso complessivo: 29100kg (escluse aste di perforazione)

7-82
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.7.17 Dimensioni: condizione di lavoro con mast corsa 6,7m e argano


VE2000KB

Peso complessivo: 24750kg (escluse aste di perforazione)

7-83
Mc Drill Technology MDT230K 1U

7.7.18 Dimensioni: condizione di lavoro con mast corsa 4,7m e argano


VE5000K

Peso complessivo: 28860kg (escluse aste di perforazione)

7-84
Mc Drill Technology MDT230K 1U

8 Comandi
8.1 Consolle con manometri e regolazione pressioni

Fig. 8-1
Item Funzione Simbolo Dispositivo Azione pilotata

Pressione di
1) Manometro Lettura
rotazione

Regolazione della
Senso orario: aumenta
2) pressione di Volantino
Senso antiorario: diminuisce
rotazione

Pressione di spinta
3) Manometro Lettura
e di tiro

Regolatore della Senso orario: aumenta


4) Volantino
pressione di spinta Senso antiorario: diminuisce

Regolatore del
bilanciamento della Senso orario: aumenta
5) Volantino
spinta Senso antiorario: diminuisce
(OPZIONALE)
Regolatore
pressione serraggio Senso orario: aumenta
6) Volantino
morse Senso antiorario: diminuisce
(OPZIONALE)

8-85
Mc Drill Technology MDT230K 1U

• Pressioni visualizzate dai manometri


Manometro n° 1 Manometro n° 3
– Rotazione (rotary) – Spinta-tiro (movimento
– Cingolo sinistro carrello rotary)
– Cingolo destro – Morse
– Rotazione ralle – Slidramatic/mandrino
– Avanzamento mast – Percussione (optional)
– Ribaltamento mast – Argano
– Stabilizzatori
– Sollevamento braccio
– Pompa acqua/fanghi

8-86
Mc Drill Technology MDT230K 1U

8.2 Consolle con manometri e regolazione pressioni (OPTIONAL DOPPIA


TESTA SOLO PER S/N 254)

Fig. 8-2
Item Funzione Simbolo Dispositivo Azione pilotata

Pressione di
1) rotazione rotary Manometro Lettura
posteriore
Regolazione della
pressione di Senso orario: aumenta
2) Volantino
rotazione rotary Senso antiorario: diminuisce
posteriore

Pressione di spinta
3) Manometro Lettura
e di tiro

Regolatore della Senso orario: aumenta


4) Volantino
pressione di spinta Senso antiorario: diminuisce

Regolatore del
bilanciamento della Senso orario: aumenta
5) Volantino
spinta Senso antiorario: diminuisce
(OPZIONALE)
Regolatore
pressione serraggio Senso orario: aumenta
6) Volantino
morse Senso antiorario: diminuisce
(OPZIONALE)

8-87
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Pressione di
7) rotazione rotary Manometro Lettura
anteriore
Regolazione della
pressione di Senso orario: aumenta
8) Volantino
rotazione rotary Senso antiorario: diminuisce
anteriore

• Pressioni visualizzate dai manometri


Manometro n° 1 Manometro n° 7 Manometro n° 3
– Rotazione (rotary) – Rotazione (rotary) – Spinta-tiro (movimento
posteriore anteriore carrello rotary)
– Cingolo sinistro – Cingolo destro – Morse
– Rotazione ralla – Ribaltamento mast – Slidramatic/mandrino
– Avanzamento mast – Stabilizzatori – Percussione (optional)
– Pompa acqua/fanghi – Sollevamento braccio – Argano

8.3 Comandi su quadro automatismi

Item Funzione Simbolo Dispositivo Azione pilotata

Disco colore Pulsante a fungo


1) Stop emergenza Arresto macchina
giallo rosso

Selezione pompa
Destra: pompa fanghi
2) acqua/fanghi Selettore Sinistra: pompa acqua
(OPZIONALE)

8-88
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Senso orario: aumento


Pompa fanghi Potenziometro a della portata
3)
(OPZIONALE) rotella Senso antiorario:
diminuzione della portata
Risalita
temporizzata
automatica: Potenziometro a Senso orario: aumenta
4)
regolazione velocità rotella Senso antiorario: diminuisce
rotazione rotary
(OPZIONALE)
Sinistra: limitazione
Selezione
brandeggio attiva
limitazione
5) Selettore a chiave
dell’angolo di
Destra: limitazione
brandeggio mast
brandeggio disattiva
Accesa intermittente: risalita
Risalita
Spia blu temporizzata ON
6) temporizzata
intermittente Spenta: risalita temporizzata
automatica
OFF
Risalita
7) temporizzata Timer Ghiere di regolazione A e B
automatica

8.4 Risalita temporizzata automatica (per operazioni di jet-grouting)


Dispositivo opzionale: può mancare sulla macchina in Vostro possesso.
Questa funzione permette di eseguire in automatico le operazioni di jet-grouting.
La risalita del carrello rotary viene eseguita con soste ogni 4 cm, il tempo di sosta può essere
impostato mediante timer collocato su quadro automatismi.
Elenco dei comandi di controllo risalita temporizzata automatica

8-89
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Item Funzione Simbolo Dispositivo Azione pilotata

Impostazione tempo
1) Timer Ghiere di regolazione A e B
di sosta

Accesa intermittente: risalita


Spia comando Spia blu temporizzata ON
2)
risalita attivato intermittente Spenta: risalita temporizzata
OFF

Regolazione
Senso orario: aumenta
3) velocità rotazione Potenziometro
Senso antiorario: diminuisce
rotary

LED acceso: comando


Spia comando risalita attivato
4) LED
risalita attivato LED spento: comando
risalita disattivato

8-90
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Impostazione del tempo di sosta


Per impostare il valore è necessario agire sulle ghiere di regolazione del timer. Si cambia la
scala agendo sulla vite indicata in figura con “A” e si imposta l’intervallo di tempo agendo
sulla ghiera indicata in figura con “B”.

Timer per la impostazione dell’intervallo di sosta

Posizione ghiera A Possibili impostazioni mediante ghiera B (secondi)


1-10 1,2,3,4,5,6,7,8,9,10
6-60 6,12,18,24,30,36,42,48,54,60
 ATTENZIONE! La regolazione della ghiera “OS” deve essere eseguita solo da
personale Mc Drill Technology o da personale autorizzato da Mc Drill Technology.
Prima di modificare la regolazione originaria della vostra macchina, contattate sempre
Mc Drill Technology!
Inserimento del comando e regolazione della velocità di rotazione testa di perforazione
Inserire la funzione di risalita automatica mediante selettore (S) su Pulsantiera di comando a
distanza

8-91
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Nel caso in cui la macchina sia dotata di pulsantiera radiocomando a distanza, l’inserimento
avviene portando il selettore (S) in posizione ON.
All’atto dell’inserimento del comando:
Si accende il led (2) di colore arancione su pulsantiera di comando a distanza
Si accende la spia intermittente (4) di colore blu su quadro automatismi, a fianco del timer
Si attiva la funzione di risalita carrello rotary, con sosta ogni 4cm di corsa del mast.
La velocità di risalita non dipende dalla posizione del manipolatore su pulsantiera
Si attiva la funzione di rotazione testa di perforazione.
La velocità di rotazione non dipende dalla posizione del manipolatore su pulsantiera ma è
impostabile agendo sul potenziometro (3) collocato su quadro automatismi.
Disinserimento del comando
E’ possibile arrestare la funzione di risalita automatica in qualsiasi momento:
ruotando il selettore (S) su Pulsantiera di comando a distanza

8-92
Mc Drill Technology MDT230K 1U

8.5 Radiocomando a distanza singola testa/doppia testa

Comandi
La pulsantiera permette di comandare tutte le funzioni della macchina.
E’ presente un SELETTORE DI MODO (SEL) con il quale è possibile scegliere il modo di
funzionamento, come illustrato nella seguente tabella:
0: STAND-BY
(disabilita tutti i comandi tranne il pulsante di
arresto emergenza e il selettore comando
acceleratore del motore diesel)

Selettore di modo Selettore a 4 1: abilita comandi PERFORAZIONE


(SEL) posizioni
2: abilita comandi POSIZIONAMENTO
MAST

3: abilita comandi TRASLAZIONE E


STABILIZZAZIONE MACCHINA

Il modo “0: STAND-BY” deve essere selezionato nel caso in cui l’operatore voglia escludere
l’eventuale azionamento accidentale ed involontario dei movimenti !

ATTENZIONE! Se il radicomando è spento e il pulsante emergenza a fungo è premuto i


comandi non sono attivi ma il motore diesel si avvia!

8-93
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Connettori per il collegamento dell’ unita’ ricevente del radiocomando:

A seconda del modo selezionato ciascun comando (selettore, manipolatore, ecc…) aziona diverse
funzioni (non contemporaneamente), come illustrato nella tabella seguente.
Utilizzare l’apposito supporto fornito in dotazione per appoggiare la unità trasmittente
durante l’utilizzo della macchina.

8-94
Mc Drill Technology MDT230K 1U

N° S/N Funzione Simbolo e dispositivo Azione


Indietro:
Selett. modo: 1 Lenta TR15000-TR32000
Cambio velocità rotary Veloce TR10000
centro: mantiene selezione
Cambio velocità rotary anteriore Avanti:
(1) per doppia testa Veloce TR15000- TR32000
1) Lenta TR10000
Indietro: scende
Selett. modo: 2
centro: off
Ribaltamento mast
Selettore 3 posizioni, Avanti: sale
ritorno al centro Indietro: scende
Selett. modo: 3 Stabilizzatore
centro: off
anteriore sinistro
Avanti: sale

Selett. Modo: 1
Secondo cambio velocità rotary Indietro: lenta
centro: mantiene selezione
Cambio velocità rotary Avanti: veloce
posteriore (2) per doppia testa
2)
Indietro: scende
Selett. Modo: 2
Selettore 3 posizioni, centro: off
Sollevamento braccio Avanti: sale
ritorno al centro
Selett. modo: 3 Indietro: scende
Stabilizzatore centro: off
anteriore destro Avanti: sale
Selett. modo: 1 Indietro: OFF
Percussione/Pompa Fanghi centro: mantiene selezione
(OPTIONAL) Avanti: ON
Selett. Modo: 2
3) NON UTILIZZATO
NON UTILIZZATO
Selett. modo: 3 Indietro: scende
Stabilizzatore Selettore 3 posizioni, centro: off
posteriore sinistro ritorno al centro Avanti: sale
Indietro: off
Selett. modo: 1
centro: mantiene selezione
Pompa acqua
Avanti: on
Indietro: rotaz. Sinistra
4) Selett. modo: 2
centro: off
Rotazione mast
Avanti: rotaz. Destra
Indietro: scende
Selett. modo: 3 Selettore 3 posizioni, centro: off
Stabilizzatore posteriore destro ritorno al centro Avanti: sale

8-95
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Mandrino
Selett. Modo:1
Avanti: apre
Mandrino
centro: off
Indietro: chiude
Slidramatic
Selett. Modo: 1
Avanti: avvicina rotary
Rotary Trasversale al mast
centro: off
(slidramatic)
Indietro: allontana rotary
Selettore 3 posizioni, Allontanamento teste
5) Selett. modo:1 ritorno al centro Avanti: allontana
Allontanamento teste per
centro: off
doppia testa
Indietro: avvicina
Avanti: avanti
Selett. Modo: 2
centro: off
Avanzamento mast
Indietro: indietro
Selett. Modo: 1/2/3 Avanti: rientra
Sfilo pinze (IN MODALITA’ centro: off
MANUALE) Indietro: sfila

Avanti: disattivata (led L1


Selett. modo: 1/2 spento)
6) Risalita temporizzata
automatica Indietro: attivata (led L1
acceso)
Selettore a 2 posizioni
Pulsante a
7) Stop emergenza -- Arresto macchina
fungo

Selett. modo 1/2 Avanti: morsa aperta


8) Indietro: morsa chiusa
Morsa fissa
Selettore 3 posizioni,
ritorno al centro

↑ avanti: morsa aperta


Selett. modo 1/2
9A) ↓ indietro:morsa chiusa
Morsa svitatrice

Selettore 3 posizioni,
ritorno al centro

Selett. modo 1/2


↑ avanti: stelo rientra
9B)
Martinetto svitatore ↓ indietro: stelo esce

Selettore 3 posizioni,
ritorno al centro

8-96
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Selett. modo: 1
10A) Premuto: veloce spinta/tiro
Veloce spinta tiro
Pulsante con ritorno
Selett. modo: 1 ↓ indietro: aria off
Aria compressa / fanghi ↑ avanti : aria on

10B)
Selett. modo: 2 NON UTILIZZATO
NON UTILIZZATO Selettore 3 posizioni,
ritorno al centro
Selett. modo: 3
Avanti: avanti
Cingolo sinistro
Indietro: indietro

Manipolatore
11) Selett. modo: 1/2 proporzionale con
Avanti: rotazione oraria
ritorno al centro Indietro: rotazione antioraria
Rotazione testa anteriore (1)
per doppia testa

Selett. modo: 1/2


Avanti: rotazione antioraria
Rotazione testa di Manipolatore
12)
perforazione proporzionale con ritorno Indietro: rotazione oraria
al centro
Rotazione testa posteriore (2)

12P e 12L: E’ possibile impostare una velocità fissa per la rotazione oraria. Questo valore
può essere regolato agendo sul potenziometro 12P.
Per attivare il potenziometro 12P occorre azionare il manipolatore 12 e, mentre lo si tiene
azionato, spingere in avanti il selettore 12L.
Un qualsiasi movimento del manipolatore 12 o del selettore 12L disattiva il potenziometro.
13) NON PRESENTE

Avanti: carrello rotary avanza


Selett. modo: 1/2 (spinta)
14)
Traslazione carrello rotary
(Spinta/Tiro) Manipolatore Indietro: carrello rotary
proporzionale arretra (tiro)
con ritorno al centro
14P e 14L: E’ possibile impostare una velocità fissa per la movimentazione del carrello in
avanti e indietro. Questo valore può essere regolato agendo sul potenziometro 14P.
Per attivare il potenziometro 14P occorre spingere in avanti o indietro il selettore 14L a
seconda del verso desiderato.
Un qualsiasi movimento del manipolatore 14 ha la precedenza sul potenziometro, in ogni
caso al rilascio del manipolatore 14 il funzionamento ritorna sulla modalità potenziometro.
Per arrestare il movimento occorre portare il selettore in posizione centrale

8-97
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Avanti: scende
Selett. modo: 1
Indietro: sale
Argano (opzionale)
Avanti: ON
Percussione (opzionale)
15) Indietro: OFF
Avanti: antiorario
Selett. modo: 2 Ralla Manipolatore Indietro: orario
proporzionale con Avanti: avanti
Selett. modo: 3 Cingolo destro ritorno al centro Indietro: indietro

16A: accelera
16) Acceleratore motore diesel
16B: decelera
Pulsante con ritorno

Indietro: carica l’asta sull’asse


Selett. Modo 1/2/3
di perforazione
Caricamento aste sull’asse di
Avanti: scarica l’asta dall’asse
perforazione (opzionale)
Selettore a 2 posizioni con di perforazione
17) ritorno al centro (abilitato
da pulsante 20)

Selett. Modo 1/2


Avanti: avvicina rotary
Rotary Trasversale al mast
centro: off
(slidramatic) per doppia testa
Indietro: allontana rotary
(opzionale)

Selett. Modo 1/2/3


Indietro: Chiude
18) Apertura chiusura pinze Avanti: Apre
(opzionale)
Selettore a 2 posizioni con
ritorno al centro (abilitato
da pulsante 20)

Selett. Modo 1/2/3


Rotazione tamburo (IN Indietro: Rotazione oraria
19)
MODALITA’ MANUALE) Avanti: Rotazione antioraria
(opzionale)
Selettore a 2 posizioni con
ritorno al centro (abilitato
da pulsante 20)

Selett. Modo 1/2/3 Abilitazione Premuto: 5/17/18/19 abilitato


20) (opzionale)

Pulsante con ritorno

Selett. Modo 1/2 Premuto: olio idraulico bocca


21A)
Aux A (opzionale) A
Pulsante con ritorno

8-98
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Selett. Modo 1/2 Premuto: olio idraulico bocca


21B) Pulsante con ritorno
Aux B (opzionale) B

Selett. Modo 1 Premuto: luci accese


22)
Luci (opzionale)
Pulsante con ritorno

Spia selettore risalita LED acceso: risalita


L1)
temporizzata automatica temporizzata attivata

LED arancione

LED acceso: pompa acqua


L2) Led pompa acqua
abilitata
LED

8-99
Mc Drill Technology MDT230K 1U

8.5.1 Comandi specifici del radiocomando


 S8: pulsante di accensione trasmittente / clacson
 SER: presa connessione cavo seriale (utilizzare se si verificano problemi di interferenza
elettromagnetica OPPURE nel caso in cui le batterie siano scariche)
 BAT: indicatore stato carica batterie trasmittente
 AUX: solo per radiocomando
 DSP: display digitale
Visualizzazione quando il selettore di modo è in posizione 1
ROT.            percentuale di utilizzo di pressione ROTAZIONE TESTA
ANTERIORE
UP/D PRESS. nnnB pressione di SPINTA (avanzamento carrello rotary) in bar
Visualizzazione quando il selettore di modo è in posizione 2 (se installato in
clinometro)
MAST X +nn° angolo inclinazione mast asse X (rispetto alla posizione verticale)
MAST Y -nn° angolo inclinazione mast asse Y (rispetto alla posizione verticale)
Fare riferimento al paragrafo “ inclinometro per antenna
8.5.2 Messa in funzione del radiocomando
− Collegare i connettori come descritto all’inizio del paragrafo “Radiocomando a distanza
(optional)”
− Inserire la chiavetta nell’alloggiamento della trasmittente
− Verificare che non siano inseriti:
- dei dispositivi di arresto d’emergenza
- dei comandi su radiocomando: in particolare verificare che non sia inserito il comando di
risalita temporizzata (si torva in basso a destra, se è inserito si accende il led “timed on”) e il
selettore 14L che attiva il potenziometro 14P (regolazione velocità spinta/tiro).
− Ruotare la chiavetta di accensione motore diesel per dare tensione al quadro elettrico, senza
avviare il motore diesel: verificare l’accensione delle spie sulla ricevente
− Premere brevemente il pulsante di accensione della trasmittente: si avverte il suono del
clacson
− Accendere il motore diesel
Nota: per spegnere la trasmittente estrarre la chiavetta dall’alloggiamento

8-100
Mc Drill Technology MDT230K 1U

8.5.3 Cavo seriale di emergenza


Il cavo deve essere utilizzato in caso di emergenza dato dalle seguenti condizioni eventuali:
− Batterie scariche
− Interferenza radio
 IMPORTANTE! : Il cavo seriale è disponibile per disimpegnarsi da una condizione
provvisoria di lavoro o di movimento. E’ possibile continuare ad utilizzare il cavo seriale,
tuttavia, nel caso in cui il malfunzionamento persista rivolgersi al Servizio Assistenza Mc
Drill Technology.
Agganciare sempre la molla antitrazione

8.5.4 Caricabatteria del radiocomando


E’ collocato all’interno della cassetta indicata in figura.

8.5.5 Manutenzione del radiocomando.


ATTENZIONE! Prima di utilizzare il radiocomando o di eseguire qualsiasi operazione di
manutenzione leggere attentamente il Manuale di Uso e Manutenzione fornito dal costruttore.

 IMPORTANTE! Per il corretto funzionamento del radiocomando è necessario rimuovere sporco


o eventuali ossidazioni dai contatti della trasmittente – batterie – caricabatteria: è necessario
eseguire la periodica pulizia prestando attenzione a non danneggiare la doratura presente sulla
superficie dei contatti : pulire accuratamente i contatti di trasmittente – batterie –
caricabatteria con un panno morbido, utilizzando alcool oppure un apposito prodotto
desossidante.

8-101
Mc Drill Technology MDT230K 1U

8.5.6 Procedura per la sostituzione della batteria scarica con quella carica

a) prima di procedere alla sostituzione, sfilare sempre la chiavetta; se non viene


estratta il radiocomando potrebbe non avviarsi!

b) sfilare la batteria scarica e introdurre quella carica


 IMPORTANTE! prima di introdurre la batteria, verificare la pulizia dei contatti
dorati in modo da assicurare alla trasmittente il giusto voltaggio della batteria
carica!

c) verificare se il pulsante di emergenza è premuto, nel caso disinserirlo

d) inserire la chiavetta nell’apposita sede e premere il tasto verde per l’accensione del
radiocomando
ATTENZIONE! se il radiocomando non si accende sfilare la chiavetta e
ripetere il punto “d”

8-102
Mc Drill Technology MDT230K 1U

8.6 Blocco radiocomando dovuto ad errore del pulsante di emergenza

Questa procedura deve essere utilizzata per ripristinare il corretto funzionamento del pulsante di
emergenza nel caso in cui il LED del stato batteria lampeggi in modo continuo con frequenza alta.

e) inserire la chiavetta nella apposita sede e premere il tasto verde per l’accensione del
radiocomando

f) verificare l’intensità del lampeggio LED, deve essere veloce con frequenza alta, in
questo modo non è possibile la codifica del lampeggio!

g) durante il lampeggio premere il pulsante di emergenza e il tasto verde

h) aspettare 10 sec, nell’attesa dovrebbe diminuire il lampeggio del LED e sul display
comparire la dicitura “CRC ERROR”, successivamente si dovrebbe spegnere il LED
mettendo la trasmittente in STAND-BY; diversamente ripetere i passaggi dal punto “a”

i) disinserire il pulsante di emergenza e nel caso riaccendere il radiocomando

8-103
Mc Drill Technology MDT230K 1U

8.7 Pulsantiera di comando a distanza – singola testa

Comandi
La pulsantiera permette di comandare tutte le funzioni della macchina.
E’ presente un SELETTORE DI MODO (SEL) con il quale è possibile scegliere il modo di
funzionamento, come illustrato nella seguente tabella:
0: STAND-BY
(disabilita tutti i comandi tranne il pulsante di
arresto emergenza e il selettore comando
acceleratore del motore diesel)

Selettore di modo Selettore a 4 1: abilita comandi PERFORAZIONE


(SEL) posizioni
2: abilita comandi POSIZIONAMENTO
MAST

3: abilita comandi TRASLAZIONE E


STABILIZZAZIONE MACCHINA

Il modo “0: STAND-BY” deve essere selezionato nel caso in cui l’operatore voglia escludere
l’eventuale azionamento accidentale ed involontario dei movimenti !

Quando è selezionato il modo di funzionamento “3” il regime del motore viene impostato
automaticamente al valore di 1480rpm, questo valore è ottimale per la movimentazione sui cingoli.
Un aumento del numero di giri del motore non comporta aumento di velocità del movimento,
tuttavia è comunque possibile accelerare o decelerare a piacere.

A seconda del modo selezionato ciascun comando (selettore, manipolatore, ecc…) aziona diverse
funzioni (non contemporaneamente), come illustrato nella tabella seguente.

8-104
Mc Drill Technology MDT230K 1U

N° S/N Funzione Simbolo e dispositivo Azione


sinistra:
Lenta TR15000-TR32000
Veloce TR10000
Selett. modo: 1 centro: mantiene selezione
Cambio velocità rotary destra:
Veloce TR15000- TR32000
1) Lenta TR10000
Sinistra: scende
Selett. modo: 2 Selettore 3 posizioni, centro: off
Ribaltamento mast ritorno al centro destra: sale
Sinistra: scende
Selett. modo: 3 Stabilizzatore
centro: off
anteriore sinistro
destra: sale

Sinistra: lenta
Selett. modo: 1
centro: mantiene selezione
Cambio velocità rotary destra: veloce

2) Sinistra: scende
Selett. modo: 2 centro: off
Sollevamento braccio Selettore 3 posizioni, destra: sale
ritorno al centro
Selett. modo: 3 Sinistra: scende
Stabilizzatore centro: off
anteriore destro destra: sale
Sinistra: OFF
Selett. modo: 1
centro: mantiene selezione
Percussione
destra: ON
Selett. modo: 2 Sinistra: sinistra
3) Brandeggio mast (NON centro: off
UTILIZZATO) destra: destra
Selett. modo: 3 Selettore 3 posizioni, Sinistra: scende
Stabilizzatore ritorno al centro centro: off
posteriore sinistro destra: sale
Sinistra: off
Selett. modo: 1
centro: mantiene selezione
Pompa acqua
destra: on
Sinistra: rotaz. Sinistra
Selett. modo: 2
4) centro: off
Rotazione ralla mast
destra: rotaz. Destra
Selettore 3 posizioni,
ritorno al centro Sinistra: scende
Selett. modo: 3
centro: off
Stabilizzatore posteriore destro
destra: sale
Mandrino
Selett. modo:1
Sinistra: apre
Mandrino
centro: off
destra: chiude
Slidramatic
5) Selett. modo: 1
Sinistra: allontana rotary
Rotary Trasversale al mast
centro: off
(slidramatic) Selettore 3 posizioni, destra: avvicina rotary
ritorno al centro Sinistra: avanti
Selett. modo: 2
centro: off
Avanzamento mast
destra: indietro

8-105
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Selett. modo: 1 Destra: disattivata


6) Risalita temporizzata
automatica Sinistra: attivata

Selettore a 2 posizioni
Pulsante a
7) Stop emergenza -- Arresto macchina
fungo

Avanti: morsa aperta


Selett. modo 1/2 indietro: morsa chiusa
8) Sinistra: clacson
Morsa fissa / Clacson/Luci Destra: accende/spegne
Manipolatore a 2 assi luci

↑ avanti: morsa aperta


Selett. modo 1/2 ↓ indietro:morsa chiusa
9)
Martinetto svitatore → Destra: stelo esce
← Sinistra: stelo rientra
Manipolatore a 2 assi
Selett. modo: 1 ↑ Avanti: veloce spinta/tiro
Veloce spinta tiro ↓ Indietro: veloce spinta/tiro
Selett. modo: 2 → Destra : apre
10)
Slitta orientabile ← Sinistra: chiude
Selett. modo: 1 → Destra : aria on
Aria compressa / fanghi Manipolatore a 2 assi ← Sinistra: aria off

Selett. modo: 3
Avanti: avanti
11)
indietro: indietro
Cingolo sinistro
Manipolatore
proporzionale con
ritorno al centro

Avanti: rotazione antioraria


Selett. modo: 1/2 (abilitata mediante
manipolatore N° 13)
Rotazione testa di
12) perforazione
Indietro: rotazione oraria
Manipolatore
proporzionale
con ritorno al centro
La posizione del manipolatore può essere fissata ruotando il pomello in senso orario od
antiorario: in tal modo è possibile regolare la velocità costante del movimento. (SE
CARICATORE ASTE NON INSTALLATO)

8-106
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Avanti: rotazione antioraria


Selett. modo: 1/2
abilitata
13)
Abilitazione rotazione antioraria
Centro: rotazione antioraria
(comando n°12)
non abilitata
Manipolatore a un asse

Avanti: carrello rotary avanza


Selett. modo: 1/2 (spinta)

Traslazione carrello rotary


(Spinta/Tiro) Indietro: carrello rotary
14) Manipolatore arretra (tiro)
proporzionale
con blocco

La posizione del manipolatore può essere fissata ruotando il pomello in senso orario od
antiorario: in tal modo è possibile regolare la velocità costante del movimento. (SE
CARICATORE ASTE NON INSTALLATO)
La velocità massima (condizione di manovra) di traslazione del carrello rotary si ottiene
quando non viene azionata contemporaneamente la rotazione della testa di perforazione.
Avanti: scende
Selett. modo: 1
indietro: sale
Argano
Avanti: ON
Percussione (opzionale)
indietro: OFF
15) Avanti: antiorario
Selett. modo: 2 Ralla
Manipolatore indietro: orario
proporzionale con (visto dal posteriore macchina)
ritorno al centro
Avanti: avanti
Selett. modo: 3 Cingolo destro
indietro: indietro

Orario : accelera
16) Acceleratore motore diesel
Antiorario: decelera
Selettore 3 posizioni,
ritorno al centro

Selett. Modo 1/2/3 Destra: rotazione lontano mast


17)
Rotazione caricatore Sinistra: rotazione verso mast
3 posizioni con ritorno al
centro

Selett. Modo 1/2/3


Destra: Apre
18) Apertura chiusura contropinze
Sinistra: Chiude
carcatore
3 posizioni con ritorno al
centro

8-107
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Selett. Modo 1/2/3


Destra: Apre
19) Apertura rientro pinze reclinabili
Sinistra: Ripiega
caricatore 3 posizioni con ritorno al
centro
Premuto:Abilita comandi
Selett. Modo 1/2/3 caricatore
20)
Doppio comando caricatore Non premuto:Disabilita comandi
Pulsante con ritorno caricatore

Spia selettore risalita


LED acceso: selettore risalita
L1) temporizzata automatica
temporizzata in posizione ON
(comando n°6)
LED arancione
LED acceso:
- manipolatori NON in
Spia manipolatori Spinta/Tiro e
posizione centrale
Rotazione testa (comandi n°12
L2) - comando risalita
e n°14)
temporizzata automatica
LED arancione INSERITO
Se il led è acceso il motore non si avvia!

LED acceso: pulsantiera


L3) Linea ON
alimentata

LED verde

8-108
Mc Drill Technology MDT230K 1U

8.8 Pulsantiera di comando a distanza – doppia testa (SOLO S/N 254)

Comandi
La pulsantiera permette di comandare tutte le funzioni della macchina.
E’ presente un SELETTORE DI MODO (SEL) con il quale è possibile scegliere il modo di
funzionamento, come illustrato nella seguente tabella:
0: STAND-BY (disabilita tutti i comandi
tranne il pulsante di arresto emergenza e il
selettore comando acceleratore del motore
diesel). Abilita il funzionamento della gru

Selettore di modo Selettore a 4 1: abilita comandi PERFORAZIONE


(SEL) posizioni
2: abilita comandi POSIZIONAMENTO
MAST

3: abilita comandi TRASLAZIONE E


STABILIZZAZIONE MACCHINA

Il modo “0: STAND-BY” deve essere selezionato nel caso in cui l’operatore voglia escludere
l’eventuale azionamento accidentale ed involontario dei movimenti !

Il modo “0: STAND-BY” attiva il funzionamento della gru.

A seconda del modo selezionato ciascun comando (selettore, manipolatore, ecc…) aziona diverse
funzioni (non contemporaneamente), come illustrato nella tabella seguente.

8-109
Mc Drill Technology MDT230K 1U

N° S/N Funzione Simbolo e dispositivo Azione


sinistra:
Lenta TR15000-TR32000
Selett. modo: 1 Veloce TR10000
Cambio velocità rotary anteriore centro: mantiene selezione
(1) destra:
Veloce TR15000- TR32000
1) Lenta TR10000
Sinistra: sale
Selett. modo: 2 Selettore 3 posizioni, centro: off
Ribaltamento mast ritorno al centro destra: scende
Sinistra: scende
Selett. modo: 3 Stabilizzatore
centro: off
anteriore sinistro
destra: sale
Selett. modo: 1 Sinistra: lenta
Cambio velocità rotary centro: mantiene selezione
posteriore (2) destra: veloce
Sinistra: scende
2) Selett. modo: 2
centro: off
Sollevamento braccio destra: sale
Selettore 3 posizioni,
Selett. modo: 3 Sinistra: scende
ritorno al centro
Stabilizzatore centro: off
anteriore destro destra: sale
Sinistra: OFF
Selett. modo: 1
centro: mantiene selezione
Pompa fanghi
destra: ON
Sinistra: sinistra
3) Selett. modo: 2
centro: off
Brandeggio mast
destra: destra
Selettore 3 posizioni,
Selett. modo: 3 ritorno al centro Sinistra: scende
Stabilizzatore centro: off
posteriore sinistro destra: sale
Sinistra: off
Selett. modo: 1
centro: mantiene selezione
Pompa acqua
destra: on
Sinistra: rotaz. Sinistra
Selett. modo: 2
4) centro: off
Rotazione ralla mast
destra: rotaz. Destra
Selettore 3 posizioni,
ritorno al centro Sinistra: scende
Selett. modo: 3
centro: off
Stabilizzatore posteriore destro
destra: sale

Selett. modo:1 Allontanamento teste


Allontanamento teste Sinistra: allontana
centro: off
5) Destra: avvicina

Selettore 3 posizioni, Sinistra: avanti


Selett. modo: 2
ritorno al centro centro: off
Avanzamento mast
destra: indietro

8-110
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Slidramatic
Selett. modo: 1
Sinistra: avvicina rotary
Rotary Trasversale al mast centro: off
(slidramatic) destra: allontana rotary
6)
Selett. modo: 2 Utenza esterna
Utenza esterna (OPTIONAL ) Selettore a 2 posizioni Sinistra: pressione i A
destra: pressione in B
Pulsante a
7) Stop emergenza -- Arresto macchina
fungo

Avanti: morsa aperta


Selett. modo 1/2
indietro: morsa chiusa
8) Sinistra: clacson
Morsa fissa / Clacson / Destra: seleziona morsa
Seleziona morsa fissa fissa
Manipolatore a 2 assi

↑ avanti: morsa aperta


Selett. modo 1/2 ↓ indietro:morsa chiusa
9)
Martinetto svitatore → Destra: stelo esce
← Sinistra: stelo rientra
Manipolatore a 2 assi
Selett. modo: 1
↑ Avanti: apre/chiude
Valvola sfiato linea adduzione
Veloce spinta tiro
↓ Indietro: veloce spinta/tiro
Selett. modo: 2 → Destra : apre
10) Slitta orientabile ← Sinistra: chiude
Selett. modo: 1 → Destra : aria on
Aria compressa / fanghi ← Sinistra: aria off
Manipolatore a 2 assi
Selett. modo: 3 ↑ Avanti: non disponibile
Avvolgitubo (OPTIONAL) ↓ Indietro: avvolge

Selett. modo: 3
Avanti: avanti
11)
indietro: indietro
Cingolo sinistro
Manipolatore
proporzionale con
ritorno al centro

Avanti: rotazione antioraria


(abilitata mediante
Selett. modo: 1/2
manipolatore N° 13)
Manipolatore
Rotazione testa posteriore Proporzionale
12)
con blocco Indietro: rotazione oraria

La posizione del manipolatore può essere fissata ruotando il pomello in senso orario od
antiorario: in tal modo è possibile regolare la velocità costante del movimento.

8-111
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Avanti: rotazione oraria


(abilitata mediante
Selett. modo: 1/2
manipolatore N° 13)
13) Manipolatore
Rotazione testa anteriore proporzionale
con ritorno al centro Indietro: rotazione antioraria

Avanti: carrello rotary avanza


Selett. modo: 1/2 (spinta)

Traslazione carrello rotary


(Spinta/Tiro) Indietro: carrello rotary
14) arretra (tiro)
Manipolatore
proporzionale
con blocco

La posizione del manipolatore può essere fissata ruotando il pomello in senso orario od
antiorario: in tal modo è possibile regolare la velocità costante del movimento.
La velocità massima (condizione di manovra) di traslazione del carrello rotary si ottiene
quando non viene azionata contemporaneamente la rotazione della testa di perforazione.
Avanti: scende
Selett. modo: 1
indietro: sale
Argano
Avanti: ON
Percussione (opzionale)
indietro: OFF
15) Avanti: antiorario
Manipolatore indietro: orario
Selett. modo: 2 Ralla
proporzionale con (visto dal posteriore
ritorno al centro macchina)
Avanti: avanti
Selett. modo: 3 Cingolo destro
indietro: indietro

Sinistra : accelera
16) Acceleratore motore diesel
Destra : decelera
Selettore 3 posizioni,
ritorno al centro

Selett. Modo 1/2 Premuto: olio idraulico bocca


17)
Aux A (opzionale) A
Pulsante con ritorno

Selett. Modo 1/2 Premuto: olio idraulico bocca


18) Pulsante con ritorno
Aux B (opzionale) B

8-112
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Selett. modo: 1/2 Avanti: disattivata


19) Risalita temporizzata
automatica Indietro: attivata

Selettore a 2 posizioni

Spia selettore risalita LED acceso: selettore


L1) temporizzata automatica risalita temporizzata in
(comando n°19) posizione ON
LED arancione
LED acceso:
- manipolatori NON in
Spia manipolatori Spinta/Tiro e
posizione centrale
Rotazione testa (comandi n°12
L2) - comando risalita
e n°14)
temporizzata automatica
LED arancione INSERITO
Se il led è acceso il motore non si avvia!

LED acceso: pulsantiera


L3) Linea ON
alimentata

LED verde

8-113
Mc Drill Technology MDT230K 1U

8.9 Caricatore magnetico


Il caricatore magnetico si attiva quando il selettore del modo di funzionamento è posizionato
su 1 (modalità di PERFORAZIONE) oppure su 2 (modalità di POSIZIONAMENTO MAST).

Item Funzione Simbolo Dispositivo Azione pilotata

Disco colore Pulsante a fungo


1) Stop emergenza Arresto macchina
giallo rosso

2) Rotazione braccio Leva Interno

3) Rotazione braccio Leva Esterno

4) Argano Leva Sale

5) Argano Leva Scende

8-114
Mc Drill Technology MDT230K 1U

8.10 Regolazione della velocità rotazione rotary TR32000 – TR15000


Il cambio di marcia avviene agendo sui due selettori su pulsantiera comando a distanza (vedi
capitolo “comandi”)
Agire sui due comandi solo a rotary ferma!

I valori di coppia e velocità che si ottengono nelle tre marce sono indicati al paragrafo “Dati
tecnici”.

(*)  IMPORTANTE! : il cambio di velocità da selettore su pulsantiera avviene solo a


rotary ferma.
Dopo aver agito sul selettore, il cambio di velocità avviene solo dopo che il
manipolatore della rotazione viene riportato al centro. È presente un
temporizzatore che ritarda la ripartenza della rotary di qualche secondo in
modo che il cambio di velocità avvenga senza danneggiare i motori idraulici.
La condizione iniziale della rotary è la massima velocità.

8-115
Mc Drill Technology MDT230K 1U

8.11 Regolazione della velocità rotazione rotary TR10000


Il cambio di marcia avviene agendo su tre dispositivi:
leva ad azionamento manuale su rotary
selettore su pulsantiera comando a distanza
selettore su radiocomando
Agire sui tre comandi solo a rotary ferma!

Leva su rotary

Selettore su Leva
pulsantiera comando a su Velocità (rpm)
distanza rotary

LEFT 1st

nd
RIGHT 2

rd
LEFT 3

rd
RIGHT 4

8-116
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Leva
Selettore su
su Velocità (rpm)
radiocomando rotary

AVANTI 1st

nd
INDIETRO 2

rd
AVANTI 3

rd
INDIETRO 4

I valori di coppia e velocità che si ottengono nelle quattro marce sono indicati al paragrafo
“Dati tecnici”.

 IMPORTANTE! : Per utilizzare le marce veloci 3° e 4° è obbligatorio azionare la pompa


acqua per adduzione a giunto girevole; questo consente di raffreddare le guarnizioni
del giunto girevole evitando che possano danneggiarsi per surriscaldamento!
Se necessario utilizzare le marce veloci 3° e 4° senza adduzione acqua, il giunto
girevole deve essere scollegato!

 IMPORTANTE! : se è installato il mandrino passante è consentito l’utilizzo rotary


nelle prime due velocità lente 1° e 2°, è vietato l’utilizzo nelle marce veloci 3° e 4°!

8-117
Mc Drill Technology MDT230K 1U

8.12 Regolazione della frequenza di percussione Martello (optional)


MANOMETRO PRESSIONE DI PERCUSSIONE

Regolazione della
Senso orario: aumenta
1) frequenza di Volantino
Senso antiorario: diminuisce
percussione

Pressione di
2) Manometro Lettura
percussione

8-118
Mc Drill Technology MDT230K 1U

8.13 Quadro avviamento motore e spie di allarme

OPTIONAL LASER

HL227 Alternatore Spia rossa


HL231 Basso Livello gasolio Spia gialla
HL233 Filtro olio idraulico intasato Spia gialla
Alta temperatura olio idraulico
Se si accende la spia, verificare che lo
HL232 scambiatore funzioni quindi non spegnere la Spia rossa
macchina ma lasciarla accesa ferma fino a che
l’olio non si raffredda!
Basso livello olio idraulico
HL234 Spia rossa
In caso di allarme si spegne la macchina!
HL238 Alimentazione elettrica quadro Spia verde
Manipolatori rotary e spinta-tiro inseriti
Comando risalita temporizzata automatica
HL328 inserito Led giallo
Il motorino di avviamento del motore diesel
non si avvia!
D127 Display motore diesel DEUTZ Strumento digitale
Allarme acustico
HA236 Cicalino
Suona ogni volta che si verifica un allarme!
SA213 Accensione motore diesel Chiave
OPTIONAL LASER
Selettore: Per attivare o
disattivare il laser portare il
Interruttore laser
SA162 Selettore luminoso selettore in posizione “1” e
puntamento
HL161 (OPTIONAL) con ritorno in “0” rilasciare
LED acceso: Laser in
funzione

8-119
Mc Drill Technology MDT230K 1U

9 Avviamento
9.1 Note da seguire prima dell’avviamento
• Prima d’avviare il motore diesel:
– Leggere il Manuale di uso e manutenzione della macchina
– Leggere il Manuale di uso e manutenzione del motore diesel
– Controllare i livelli carburante, olio motore, liquido raffreddamento motore e acqua depuratore a
gorgoglio dei gas di scarico (solo se presente);
– Controllare che il livello olio idraulico nel serbatoio non sia inferiore al livello minimo
– Verificare che non ci sia presenza di sporcizia o di ghiaccio sulle superfici che sono in
movimento reciproco,(guide di scorrimento carrello rotare, guide di scorrimento mast sulla
slitta), in tal caso pulire ed ingrassare.
– Verificare che la pulsantiera di comando a distanza sia collegata: se non è collegata il
motorino di avviamento gira ma il motore diesel non si avvia!
– Verificare che non sia premuto alcun pulsante di arresto emergenza e che non sia
inserito il dispositivo di arresto emergenza a filo sul mast: il motorino di avviamento gira
ma il motore diesel non si avvia!
– Controllare che non siano accesi i led di colore arancione sul quadro automatismi e sulla
pulsantiera (indicano che i manipolatori rotazione e spinta-tiro non sono in posizione centrale
e/o il comando di risalita temporizzata automatica è inserito)
Se i led sono accesi Il motorino di avviamento del motore diesel non si avvia!

Simbolo del LED

• Funzionamento della Chiave di avviamento


– Ruotare la chiave in senso orario fino al primo scatto e lasciarla in questa posizione per circa
10-15 secondi (in questa fase avviene il preriscaldo delle camere di combustione del motore
diesel)
 ATTENZIONE! Se la chiave resta inserita in questa posizione per un tempo superiore
ad 1minuto con il motore diesel spento viene attivato l’allarme acustico!
– Ruotare la chiave in senso orario fino per avviare il motore diesel
 ATTENZIONE! Prima di avviare il motore attendere che sul display sia scomparso il logo

– Nel caso in cui il motore venga spento, è necessario attendere 8 secondi prima di
riavviare

9-120
Mc Drill Technology MDT230K 1U

9.2 Procedure per un corretto avviamento


 ATTENZIONE! Dopo aver avviato il motore diesel, controllare che non rimanga
inserito alcun dispositivo di allarme: in caso di allarme spegnere immediatamente il
motore!

9.3 Avviamento a freddo, per temperature fino a –10°C


– Avviare il motore diesel e farlo ruotare al regime di minimo per qualche minuto
– agire sull’acceleratore e portare il motore diesel a circa 1300 giri/minuto
– azionare in modo graduale la rotazione della rotary agendo sul manipolatore proporzionale e
lasciarla girare a vuoto per circa 10 minuti
– Iniziare gradualmente ad utilizzare tutte le altre funzioni idrauliche per far circolare l’olio
idraulico
– iniziare ad eseguire le manovre e a perforare con cautela, aumentando con gradualità il regime
di rotazione del motore diesel, fino a quando la temperatura dell’olio idraulico raggiunge i 30°C,
facendo riferimento al termometro che si trova sul serbatoio dell’olio idraulico
– a questo punto è possibile portare motore al massimo dei giri agendo sul comando
dell’acceleratore.

9.4 Avviamento a freddo, temperatura ambiente compresa tra –10°C e –


20°C
 ATTENZIONE! E’ consigliato l’impiego di olio idraulico avente classe di viscosità
ISO VG32.
– Avviare il motore diesel e farlo ruotare al regime di minimo per qualche minuto
– agire sull’acceleratore e portare il motore diesel a circa 1300 giri/minuto
– azionare in modo graduale la rotazione della rotary agendo sul manipolatore proporzionale e
lasciarla girare a vuoto per circa 20minuti
– Iniziare gradualmente ad utilizzare tutte le altre funzioni idrauliche per far circolare l’olio
idraulico caldo
– iniziare ad eseguire le manovre e a perforare con cautela, aumentando con gradualità il regime
di rotazione del motore diesel, fino a quando la temperatura dell’olio idraulico raggiunge i 30°C,
facendo riferimento al termometro che si trova sul serbatoio dell’olio idraulico
– a questo punto è possibile portare motore al massimo dei giri agendo sul comando
dell’acceleratore.

9-121
Mc Drill Technology MDT230K 1U

10 Arresto
• La perforatrice può essere spenta:
– ruotando la chiavetta d’accensione in senso antiorario
– premendo il pulsante di arresto d’emergenza: il riarmo si ottiene ruotando il pomello fino ad
ottenere il ritorno “a scatto” in posizione
– azionando l’arresto di emergenza a filo su mast (si aziona quando il filo viene tirato oppure
quando il filo si strappa)
• La perforatrice può essere arrestata (senza essere spenta):
– ruotando il selettore di modo in posizione “0: STAND-BY”: disabilita tutti i comandi tranne il
pulsante di arresto emergenza e il selettore comando acceleratore del motore diesel
Il modo “0: STAND-BY” deve essere selezionato nel caso in cui l’operatore voglia
escludere l’eventuale azionamento accidentale ed involontario dei movimenti !
– rilasciando i comandi a ritorno al centro: (i manipolatori di azionamento rotary e spinta-tiro
possono essere disponibili nella versione con ritegno, la posizione neutra è indicata dallo
spegnimento dei led di colore arancione collocati su quadro e su comando a distanza).

Nel caso di fermo macchina togliere tensione al circuito agendo sull’apposito interruttore di
esclusione delle batterie.

ATTENZIONE! Attendere almeno 30 secondi dall’arresto del motore diesel prima di


disconnettere le batterie!

10-1
Mc Drill Technology MDT230K 1U

11 Traslazione, piazzamento e note di funzionamento

Le operazioni di traslazione con i cingoli devono essere eseguite dall’operatore con la


massima attenzione rispettando le limitazioni e precauzioni seguenti:

11.1 Spostamenti all’interno del cantiere per raggiungere la zona di lavoro


Pendenza ammissibile del Pendenza laterale massima 3° (5%)
piano di lavoro Pendenza longitudinale massima ( 18° (32%)
Collegamenti esterni Nessuna connessione con tubazioni di alimentazione di fluidi di
perforazione
E’ in posizione centrale al di sopra del corpo macchina
Mast
Non deve essere necessariamente appoggiato al supporto
Stabilizzatori Sollevati al massimo
Personale Deve rispettare una distanza minima di sicurezza dalla macchina
di 5 metri

11.2 Spostamenti di piazzamento nella zona di lavoro


Sono così considerati gli spostamenti necessari per spostare la macchina tra un foro finito ed il
successivo ancora da eseguire.

Pendenza ammissibile del Terreno in piano e compatto


piano di lavoro
Collegamenti esterni Controllare che le tubazioni di alimentazione dei fluidi di
perforazione non siano di impedimento
E’ in posizione centrale al di sopra del corpo macchina
Mast
Non deve essere necessariamente appoggiato al supporto
Stabilizzatori sollevati
Personale Deve rispettare una distanza minima di sicurezza dalla macchina
di 5 metri
Una volta in prossimità del nuovo foro da eseguire allineare il mast all’asse del foro
stesso.

ATTENZIONE! Durante il movimento della macchina osservare sempre le prescrizioni


di sicurezza riportate al Capitolo.”Condizioni di utilizzo della macchina”.
ATTENZIONE! Verificare sempre la presenza di linee elettriche aere o sotterranee
mantenendo una distanza di sicurezza minima di 5 metri.

11-1
Mc Drill Technology MDT230K 1U

11.3 Supporto treppiede radiocomando/pulsantiera


La macchina è dotata di un supporto al quale appendere il treppiede in fase di traslazione mentre
l’operatore ha allacciato il radio/pulsantiera alla vita.

11-2
Mc Drill Technology MDT230K 1U

11.4 Dispositivo anti-incaglio della batteria di perforazione


La macchina è dotata di un dispositivo che in automatico arresta il movimento di avanzamento del
carrello, durante la perforazione, nel caso in cui l’asta tenda ad incagliarsi nel terreno.

11.5 Posizionamento martinetto avanzamento mast


Sono possibili 2 posizionamenti:

Posizione 1: standard Posizione 2: solo per macchina allestita con


mast senza prolunghe e senza caricatore!

ATTENZIONE! Per cambiare la posizione di attacco occorre portare il mast in posizione


orizzontale a lato della macchina ed appoggiarlo ad un supporto, fino a
lavoro ultimato!

11-3
Mc Drill Technology MDT230K 1U

11.6 Regolazione del bilanciamento della spinta (opzionale)

Dispositivo che consente di bilanciare il peso delle aste in modo da perforare con una forza di
spinta utile netta che non dipende dal numero di aste in batteria.

Fare riferimento alle tabelle di forza spinta/tiro che si trova nel capitolo “Dati tecnici” per
conoscere la corrispondenza bar-Kg(N)

La regolazione di ottiene agendo sui due regolatori presenti in consolle comandi:

Regolatore della pressione Senso orario: aumenta


Volantino
di spinta Senso antiorario: diminuisce

Regolatore del
Senso orario: aumenta
bilanciamento della spinta Volantino
Senso antiorario: diminuisce
(OPZIONALE)

Procedura:
- Fare avanzare il carrello rotary fino a portarlo finecorsa e, tenendo azionato il comando,
regolare la pressione di spinta ad un valore di circa 100bar
- Fare arretrare il carrello rotary
- Avvitare completamente il volantino del regolatore bilanciamento
- Azionare il comando di avanzamento carrello rotary e, tenendo azionato il comando, svitare
il volantino del regolatore bilanciamento fino a quando il carrello rotary inizia a muoversi: in
questa condizione il peso delle aste è bilanciato
- Fare avanzare il carrello rotary fino a portarlo finecorsa e, tenendo azionato il comando,
regolare la pressione di spinta ad un valore che è dato dalla somma dei 100bar e della
pressione corrispondente alla forza netta che si desidera applicare
NOTA: mentre si perfora la pressione letta sul manometro è quella totale!
Di seguito è sufficiente diminuire la pressione di spinta in funzione del peso delle aste che
vengono aggiunte di volta in volta.

11.7 Note sul funzionamento del motore diesel


Il motore diesel è dotato di centralina elettronica che esegue il monitoraggio in tempo reale di tutti i
parametri di funzionamento, in caso di malfunzionamento:
- il display digitale visualizza un messaggio di errore
- il motore viene automaticamente portato dalla centralina in condizione di “potenza ridotta”,
in modo da evitarne il danneggiamento.
In caso di malfunzionamento contattare il servizio assistenza del costruttore del motore
diesel.

 Note per motore diesel DEUTZ


Nel caso specifico in cui si verifichi uno dei malfunzionamenti di seguito elencati, dopo un breve
intervallo di tempo in condizione di “potenza ridotta” il motore viene automaticamente arrestato:
- alta temperatura liquido refrigerante
- basso livello liquido refrigerante
- bassa pressione circuito lubrificante
- alta temperatura aria in aspirazione

11-4
Mc Drill Technology MDT230K 1U

11.8 Scarico liquidi residui da collettore adduzione aria-acqua-fanghi di


perforazione
Servirsi del rubinetto indicato nella figura seguente:

ATTENZIONE! Svuotare il collettore per evitare che il fluido contenuto possa


ghiacciare danneggiandolo!

11-5
Mc Drill Technology MDT230K 1U

11.9 Inclinazione laterale mast: Posizionamento dei perni di fissaggio dei


martinetti rotazione ralla mast
Mediante una speciale articolazione composta da un cuscinetto (ralla) e due martinetti è
possibile ottenere movimenti continui di inclinazione laterale pari a +/- 48 gradi. Il sistema
permette di ruotare oltre effettuando manovre di”ripresa” sui martinetti ad intervalli di 90 gradi.

11.10 Variazioni angolari ottenibili


Indicate in figura le coppie di fori 0-0, 1-1, 2-2, alle quali vincolare i due martinetti di
rotazione e premesso che a martinetti collegati come in figura alla coppia di fori 0-0 il mast
risulta essere verticale, si possono ottenere le seguenti combinazioni:
estremità martinetti collegate ai fori 0-0 ; variazione angolare rispetto alla verticale pari a (
48) gradi in entrambi i sensi orario ed antiorario
estremità martinetti collegate ai fori 1-1 ; variazione angolare rispetto alla verticale pari a 3
gradi in senso orario ed oltre 90 gradi in senso antiorario
estremità martinetti collegate ai fori 2-2 ; variazione angolare rispetto alla verticale pari a 3
gradi in senso antiorario ed oltre 90 gradi in senso orario.
estremità martinetti collegate ai fori 1-2 ; variazione angolare rispetto alla verticale pari a (
3) gradi in entrambi i sensi orario ed antiorario

Quando i perni sono nelle posizioni 1-1 o 2-2 le due protezioni devono essere smontate:

11-6
Mc Drill Technology MDT230K 1U

11.11 Procedura per eseguire il cambio dei punti di attacco dei


martinetti
– Posizionare il mast orizzontalmente appoggiato all’apposito supporto
– Estrarre un perno per liberare lo stelo di uno dei due martinetti lasciandone sempre uno
impegnato
– Agire sul comando di rotazione mast per variare la corsa del martinetto al fine di collegarlo al
punto di attacco desiderato
– Inserire il perno nel foro e bloccarlo
– Ripetere la stessa procedura con il secondo martinetto

Di seguito è indicato a titolo di esempio il passaggio dalla posizione 0-0 alla posizione 2-2

ATTENZIONE! E’ vietato effettuare il cambio dei punti di attacco dei martinetti


idraulici senza aver prima portato il mast in posizione orizzontale ed appoggiato al
proprio supporto.

11-7
Mc Drill Technology MDT230K 1U

11.12 Limitazione dell’inclinazione laterale: condizione di perforazione


verticale con prolunghe jetting
In caso di macchina allestita con gli elementi di prolunga per eseguire iniezioni jetting è
obbligatorio disporre i martinetti come indicato al fine di limitare meccanicamente l’angolo di
inclinazione entro ± 3°

ATTENZIONE! E’ obbligatorio limitare meccanicamente l’inclinazione laterale in caso


la macchina venga allestita con elementi di prolunga per iniezioni jetting.

11-8
Mc Drill Technology MDT230K 1U

11.13 Procedura per il posizionamento dei perni di fissaggio dei


martinetti rotazione ralla mast

Stabilizzare la macchina e posizionare il mast come in foto (condizione di trasporto)

Chiudere il rubinetto nero (isolamento del martinetto rotazione ralla mast 1)

11-9
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Agendo sul comando rotazione ralla mast dalla pulsantiera, trovare la posizione di neutro per far
appoggiare il martinetto non isolato (2) sul supporto ralla, quindi svitare la vite del perno ed estrarlo

Avanzare con lo stelo del martinetto (2) fino a far coincidere il foro della testa a snodo con quello
del supporto ralla, successivamente inserire il perno e serrare la vite

11-10
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Aprire il rubinetto nero e chiudere il bianco (isolamento del martinetto 2)

Agendo sul comando rotazione ralla mast dalla pulsantiera, trovare la posizione di neutro per far
appoggiare il martinetto (1) non isolato sul supporto ralla, quindi svitare la vite del perno ed estrarlo

11-11
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Far rientrare il martinetto (1) fino a far coincidere il foro della testa a snodo con quello del supporto
ralla, successivamente inserire il perno e serrare la vite

Aprire il rubinetto bianco

11-12
Mc Drill Technology MDT230K 1U

11-13
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12 COMPONENTI OPZIONALI
12.1 Lubrificazione di linea OL60 – VA60P
ATTENZIONE! La pressione di esercizio MAX della linea di adduzione è di 25 bar.

Ottenuta mediante il dispositivo (SER) che nebulizza olio nell’aria compressa di alimentazione
del martello fondo foro (down hole hammer) per la lubrificazione dello stesso
La tubazione dell’aria compressa deve essere collegata alla macchina in corrispondenza della
connessione da 2” (IN). La linea è sezionabile mediante la valvola manuale(RUB), che a
richiesta può essere dotata di un attuatore pneumatico oppure idraulico, entrambi controllati
dalla consolle comandi a distanza (remote control panel)
Il regolatore (R) permette di dosare la quantità di olio di lubrificazione rapportato alla portata
d’aria compressa destinata al martello fondo foro .

• Rabbocco del dell’olio all’interno del serbatoio (SER)


ATTENZIONE! Prima di svitare il tappo di riempimento del serbatoio chiudere il flusso
di aria in modo scaricare la pressione interna!
– chiudere il flusso dell’aria mediante il rubinetto ad azionamento manuale (RUB), oppure tramite
comando da consolle a distanza;
– svitare lentamente il tappo di riempimento (T);
– procedere al rabbocco dell’olio;
– avvitare il tappo di riempimento.
• Regolazione del quantitativo di olio nebulizzato

12-1
Mc Drill Technology MDT230K 1U

VALORI APPROSSIMATIVI DI OLIO NEBULIZZATO


CON COMANDO DOSATORE ( D ) REGOLATO AL MASSIMO DOSAGGIO .
1m³/min 20 gr/h
2m³/min 30 gr/h
3m³/min 40 gr/h
4m³/min 50 gr/h
5m³/min 60 gr/h
6m³/min 70 gr/h
10m³/min 110 gr/h
15m³/min 170 gr/h
20m³/min 240 gr/h
25m³/min 300 gr/h
30m³/min 360 gr/h

12.2 Lubrificazione di linea OL60 – VA60I


ATTENZIONE! La pressione di esercizio MAX della linea di adduzione è di 25 bar.
Per il funzionamento del disopositivo lubrificatore di linea fare riferimento al paragrafo
“Lubrificazione di linea OL60 – VA60P”.
ATTENZIONE! Nel caso siano installati contemporaneamente il dispositivo
lubrificatore OL60-VA60I e il sistema di adduzione aria/fanghi …….è presente un
rubinetto R per evitare che l’acqua o i fanghi entrino accidentalmente nell’oliatore.

Posizione del rubinetto R per adduzione acqua/fanghi

12.3 Morse GM440M


Per bloccare e svitare aste di perforazione di diametro variabile da 114 a 440 mm.

12.4 Morse GM340M


Per bloccare e svitare aste di perforazione di diametro variabile da 60 a 340 mm. E’ disponibile
un kit adattatore per diametri inferiori (da 38 a 300 mm).

12.5 Morse GM240M


Per bloccare e svitare aste di perforazione di diametro variabile da 38 a 240 mm.

12-2
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.6 Utilizzo del caricatore di aste magnetico

Fare riferimento al capitolo “Comandi” per conoscere i comandi che consentono di


movimentare il caricatore magnetico.
Procedura per portare l’asta dal contenitore all’asse di perforazione
- Appoggiare l’impugnatura sull’asta e inserire i supporti 1 nello spacco chiave dell’asta.
- Azionare il magnete tramite il comando 2 per agganciare l’asta.
- Sollevare l’impugnatura tramite l’argano.
- Fare rientrare il braccio del caricatore magnetico.
- Spingere l’impugnatura per allineare l’asta all’asse di perforazione.
- Calare con l’argano fino al contatto tra l’asta da caricare e quella che si trova impegnata
con le morse e avvitarla leggermente.
- Disattivare il magnete tramite il comando 2
- Allontanare l’impugnatura dalla rotary utilizzando il braccio del caricatore magnetico
Procedura per portare l’asta dall’asse di perforazione al contenitore
- Eseguire le operazioni di cui sopra in modo inverso.

Diametro max. (mm) Lunghezza max. (mm) Peso max (kg)


160 3000 200

1) Elemento funzionamento argano: in questa condizione funziona l’argano di servizio


2) Collegare i due tubi al posto di quelli dell’argano di servizio per far funzionare l’argano del
caricatore magnetico

12-3
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.7 Mandrino – MP60-114


Predisposto per operare con aste di diametro 60 e 114 mm
Al fine di evitare gravi danni accertarsi sempre che le aste siano di diametro costante prive di
saldature sporgenti e di sedi lavorate per chiavi di sblocco.
ATTENZIONE! E’ obbligatorio assicurarsi che la batteria di aste di perforazione sia
saldamente bloccata tra le morse prima di aprire il mandrino!

E’ raccomandata la sostituzione delle guarnizioni posizioni n°17-18-19-20 almeno ogni 1000


ore di servizio!

Prestare attenzione al
verso di montaggio
della guarnizione
posizione 18 come
indicato in figura!

12-4
Mc Drill Technology MDT230K 1U

MANDRINO – diam.60-114 - HYDRAULIC CHUCK Rev. D 1/7

12-5
Mc Drill Technology MDT230K 1U

MANDRINO – diam.60-114 - HYDRAULIC CHUCK Rev. D 2/7

12-6
Mc Drill Technology MDT230K 1U

MANDRINO – diam.60-114 - HYDRAULIC CHUCK Rev. D 3/7

Procedura di precarico cuscinetti mandrino:


Per montare la flangia di chiusura part.7:
1) Mettere 3mm di spessori precarico cuscinetti (N°20 Spessori da 0.15mm)
2) Posizionare la flangia e tirare a 5Nm le viti
3) Misurare la luce (Z) risultante con spessimetro
4) Smontare la flangia e togliere tanti spessori quanto la luce misurata, per arrivare a montare
la flangia a pacco
5) Rimontare la flangia tirando le viti a coppia nominale classe 8.8

Hydraulic chuck bearing pre-loader procedure:


To assemble closing flange particular 7:
1) put 3mm of pre-load bearing shim (20 shims of 0.15mm)
2) insert the flange and pull screws for 5Nm
3) measure the resulting free space (Z) with a thickness gauge
4) dismount the flange then remove as many shims as the measured free spaces, in order to mount the flange in contact with
all parts
5) remount the flange, the correct tightening torque is class 8.8

12-7
Mc Drill Technology MDT230K 1U

MANDRINO – diam.60-114 - HYDRAULIC CHUCK Rev. D 4/7

Premontaggio part.16 Stantuffo martinetto sullo stelo martinetto (part.14):


1) Montare il part.14 e 16 senza guarnizioni stringendo tali pezzi con una coppia minima
2) Forare in testa Ø4,2 profondità 13mm i 2 pezzi nella zona filettata
3) Filettare M5 profondita utile 13mm
4) Smontare e rimontare i 2 particolari mettendo le guarnizioni, montare le guarnizioni con l’apposita attrezzatura
5) Utilizzare Kit di montaggio 1058593: “ATTREZZATURA DI MONTAGGIO MANDRINO”
6)Bloccare in testa i 2 particolari inserendo un grano M5x10 con frenafiletti

Ram piston part 16 and ram rod (part 14) preassembly:


1. assemble parts 14 and 16 without seals, tightening torque has to be minimum
2. pierce these two threaded pieces, diameter =4.2mm, depth =13mm
3. thread M5 usable depth is 13mm
4. dismantle and reassemble two pieces putting the seals on, to mount seals use appropriate equipment
5. use assembly kit 1058593: “HYDRAULIC CHUCK ASSEMBLY KIT”
6. block the two particulars by inserting one grain M5x10 using fixing gel for screw

12-8
Mc Drill Technology MDT230K 1U

MANDRINO – diam.60-114 - HYDRAULIC CHUCK Rev. D 5/7

item p/n Descrizione Description q.ty


RICAMBI / SPARE PARTS
POS.
10
1058642 KIT GRIFFE TR15000 ASTA 88,9 KIT JAW TR15000 FOR ROD 88,9 1
1000242 GRIFFA JAW 3

1059865 KIT GRIFFE TR15000 ASTA 76,1 KIT JAW TR15000 FOR ROD 76,1 1
1059863 GRIFFA JAW 3

1060593 KIT GRIFFE TR32000 ASTA 76 KIT JAW TR32000 FOR ROD 76 1
1059863 GRIFFA JAW 4

1060592 KIT GRIFFE TR32000 ASTA 88,9 KIT JAW TR32000 FOR ROD 88,9 1
1000242 GRIFFA JAW 4

1058643 KIT GRIFFE TR32000 ASTA 114 KIT JAW TR32000 FOR ROD 114
1053359 GRIFFA JAW 4
POS.
1
1059553 KIT TRASCINATORE TR15000 88,9-60,3 DRIVIN GEAR KIT TR15000 88,9-60,3 1
1000233 TRASCINATORE GRIFFE 88,9-60 DRIVIN GEAR TR15000 88,9-60,3 1
1000243 FLANGIA PORTAGRIFFE TR15000 88,9-60,3 DRIVIN GEAR FLANGE 1
1002666 VITE CEI M 10X 70 UNI 5931 8.8 ZNT SCREW CEI M 10X 70 UNI 5931 8.8 ZNT 8
1013222 VITE CEI M 10X100 UNI 5931 8.8 ZNT SCREW CEI M 10X100 UNI 5931 8.8 ZNT 8
1002161 VITE CEI M 8X 30 UNI 5931 12.9 SCREW CEI M 8X 30 UNI 5931 12.9 8
1059554 KIT TRASCINATORE TR32000 88,9-60,3 DRIVIN GEAR KIT TR32000 114-88,9 1
1000295 TRASCINATORE GRIFFE 60.3-88.9 DRIVIN GEAR TR32000 114-88,9 1
1053360 FLANGIA PORTAGRIFFE TR32000 114-88,9 DRIVIN GEAR FLANGE 1
1002161 VITE CEI M 8X 30 UNI 5931 12.9 SCREW CEI M 8X 30 UNI 5931 12.9 12
1002790 VITE CEI M 14X 80 UNI 5931 8.8 ZNT SCREW CEI M 14X 80 UNI 5931 8.8 ZNT 8
1059555 KIT TRASCINATORE TR32000 114-88,9 DRIVIN GEAR KIT TR32000 88,9-60,3
1000294 TRASCINATORE GRIFFE 88,9-114 DRIVIN GEAR TR32000 88,9-60,3 1
1053360 FLANGIA PORTAGRIFFE TR32000 88,9-60,3 DRIVIN GEAR FLANGE 1
1002161 VITE CEI M 8X 30 UNI 5931 12.9 SCREW CEI M 8X 30 UNI 5931 12.9 12
1002790 VITE CEI M 14X 80 UNI 5931 8.8 ZNT SCREW CEI M 14X 80 UNI 5931 8.8 ZNT 8

12-9
Mc Drill Technology MDT230K 1U

MANDRINO – diam.60-114 - HYDRAULIC CHUCK Rev. D 6/7


COMPLESSIVO COMPLETE ASSEMBLY
1 TRASCINATORE VEDI TAB.1-SEE TAB.1 DRIVING GEAR 1
2 CONO GUIDA GRIFFA JAW GUIDE 1
3 CORPO MANDRINO HYDRAULIC CHUCK BODY 1
4 CUSCINETTO BEARING 1
5 CUSCINETTO BEARING 1
6 FLANGIA FLANGE 1
7 FLANGIA FLANGE 1
8 SPESSORE SHIM 10
9 FLANGIA FLANGE 1
10 GRIFFA ASTA VEDI TAB.2-SEE TAB.2 JAW **
FLANGIA DI
11 VEDI TAB.1-SEE TAB.1 FLANGE **
CONTENIMENTO
12 PARAOLIO OIL SEAL 1
13 PARAOLIO OIL SEAL 1
14 STELO MARTINETTO KIT 1060031 ROD 4
15 TESTINA MARTINETTO KIT 1060031 SWIVEL RAM 4
16 PISTONE KIT 1060031 PISTON 4
17 RASCHIATORE KIT 1060031 SEAL 4
18 GUARNIZIONE KIT 1060031 SEAL 4
19 GUARNIZIONE KIT 1060031 SEAL 8
20 ANELLO KIT 1060031 RING 8
21 ANELLO KIT 1060031 RING 3
22 GUARNIZIONE KIT 1060031 SEAL 4
23 GUARNIZIONE KIT 1060031 SEAL 4
24 ANELLO KIT 1060031 RING 4
25 CILINDRO CYLINDER 3
26 GUARNIZIONE SEAL 1
27 STAFFA BRACKET 1
28 ACCUMULATORE ACCUMULATOR 1
29 VALVOLA DI BLOCCO VALVE 1
30 VITE SCREW 8
31 BOCCOLA KIT 1060031 NUT 4
32 MOLLA KIT 1060031 SPRING 4
33 RONDELLA KIT 1060031 WASHER 4
34 INGRASSATORE GREASER 1
35 VITE SCREW 6
36 TAPPO COVER 20
37 RONDELLA BONDED 1/8 WASHER 20
38 GRANO KIT 1060031 DOWEL 4
39 RONDELLA KIT 1060031 WASHER 4
40 VITE SCREW 8
41 **** **** **
42 VITE SCREW 1
43 RONDELLA WASHER 14
44 VITE SCREW 1
45 RACCORDO NIPPLE 2
46 RONDELLA WASHER 1
47 VITE SCREW 12
48 RACCORDO NIPPLE 1
49 TAPPO COVER 2
50 VITE SCREW 32
51 GRANO KIT 1060031 GRAIN 4

12-10
Mc Drill Technology MDT230K 1U

ATTREZZATURA DI MONTAGGIO MANDRINO –


Rev. A 1/2
HYDRAULIC CHUCK ASSEMBLY KIT

12-11
Mc Drill Technology MDT230K 1U

ATTREZZATURA DI MONTAGGIO MANDRINO –


Rev. A 2/2
HYDRAULIC CHUCK ASSEMBLY KIT

item p/n Descrizione Description q.ty


COMPLESSIVO COMPLETE ASSEMBLY 1
1 ALBERO SHAFT 1
2 BOCCOLA BUSHING 1
3 MONTAGGIO GUARNIZIONE SEAL ASSEMBLY 1
4 MONTAGGIO GUARNIZIONE SEAL ASSEMBLY 1

12-12
Mc Drill Technology MDT230K 1U

A PARTIRE DA S/N 548


COMP. MANDRINO 114-60 CON CILINDRI BLOCCATI /
HYDRAULIC CHUCK 114-60 WITH LOCKED CYLINDERS Rev. B 1/6
COMPLETE ASSEMBLY

12-13
Mc Drill Technology MDT230K 1U

COMP. MANDRINO 114-60 CON CILINDRI BLOCCATI /


HYDRAULIC CHUCK 114-60 WITH LOCKED CYLINDERS Rev. .B 2/6
COMPLETE ASSEMBLY

12-14
Mc Drill Technology MDT230K 1U

COMP. MANDRINO 114-60 CON CILINDRI BLOCCATI /


HYDRAULIC CHUCK 114-60 WITH LOCKED CYLINDERS Rev. .B 3/6
COMPLETE ASSEMBLY

Procedura di precarico cuscinetti mandrino:


Per montare la flangia di chiusura part.7:
1) Mettere 3mm di spessori precarico cuscinetti (N°20 Spessori da 0.15mm)
2) Posizionare la flangia e tirare a 5Nm le viti
3) Misurare la luce (Z) risultante con spessimetro
4) Smontare la flangia e togliere tanti spessori quanto la luce misurata, per arrivare a montare
la flangia a pacco
5) Rimontare la flangia tirando le viti a coppia nominale classe 8.8

Hydraulic chuck bearing pre-loader procedure:


To assemble closing flange particular 7:
6) put 3mm of pre-load bearing shim (20 shims of 0.15mm)
7) insert the flange and pull screws for 5Nm
8) measure the resulting free space (Z) with a thickness gauge
9) dismount the flange then remove as many shims as the measured free spaces, in order to mount the flange in contact with all
parts
10) remount the flange, the correct tightening torque is class 8.8

12-15
Mc Drill Technology MDT230K 1U

COMP. MANDRINO 114-60 CON CILINDRI BLOCCATI /


HYDRAULIC CHUCK 114-60 WITH LOCKED CYLINDERS Rev. .B 4/6
COMPLETE ASSEMBLY

Premontaggio part.16 Stantuffo martinetto sullo stelo martinetto (part.14):


1) Montare il part.14 e 16 senza guarnizioni stringendo tali pezzi con una coppia minima
2) Forare in testa Ø4,2 profondità 13mm i 2 pezzi nella zona filettata
3) Filettare M5 profondita utile 13mm
4) Smontare e rimontare i 2 particolari mettendo le guarnizioni, montare le guarnizioni con l’apposita attrezzatura
5) Utilizzare Kit di montaggio 1063717: “ATTREZZATURA DI MONTAGGIO MANDRINO”
6)Bloccare in testa i 2 particolari inserendo un grano M5x10 con frenafiletti

Ram piston part 16 and ram rod (part 14) preassembly:


7. assemble parts 14 and 16 without seals, tightening torque has to be minimum
8. pierce these two threaded pieces, diameter =4.2mm, depth =13mm
9. thread M5 usable depth is 13mm
10. dismantle and reassemble two pieces putting the seals on, to mount seals use appropriate equipment
11. use assembly kit 1063717: “HYDRAULIC CHUCK ASSEMBLY KIT”
12. block the two particulars by inserting one grain M5x10 using fixing gel for screw

12-16
Mc Drill Technology MDT230K 1U

COMP. MANDRINO 114-60 CON CILINDRI BLOCCATI /


HYDRAULIC CHUCK 114-60 WITH LOCKED Rev. B 5/6
CYLINDERS COMPLETE ASSEMBLY

item p/n Descrizione Description q.ty


RICAMBI / SPARE PARTS
POS.
10
KIT GRIFFE TR15000 ASTA 88,9 KIT JAW TR15000 FOR ROD 88,9 1
GRIFFA JAW 3

KIT GRIFFE TR15000 ASTA 76,1 KIT JAW TR15000 FOR ROD 76,1 1
GRIFFA JAW 3

KIT GRIFFE TR32000 ASTA 76 KIT JAW TR32000 FOR ROD 76 1


GRIFFA JAW 4

KIT GRIFFE TR32000 ASTA 88,9 KIT JAW TR32000 FOR ROD 88,9 1
GRIFFA JAW 4

KIT GRIFFE TR32000 ASTA 114 KIT JAW TR32000 FOR ROD 114
GRIFFA JAW 4
POS.
1
KIT TRASCINATORE TR15000 88,9-60,3 DRIVIN GEAR KIT TR15000 88,9-60,3 1
TRASCINATORE GRIFFE 88,9-60 DRIVIN GEAR TR15000 88,9-60,3 1
FLANGIA PORTAGRIFFE DRIVIN GEAR FLANGE 1
VITE CEI M 10X 70 UNI 5931 8.8 ZNT SCREW CEI M 10X 70 UNI 5931 8.8 ZNT 8
VITE CEI M 10X100 UNI 5931 8.8 ZNT SCREW CEI M 10X100 UNI 5931 8.8 ZNT 8
VITE CEI M 8X 30 UNI 5931 12.9 SCREW CEI M 8X 30 UNI 5931 12.9 8
KIT TRASCINATORE TR32000 88,9-60,3 DRIVIN GEAR KIT TR32000 88,9-60,3 1
TRASCINATORE GRIFFE 60.3-88.9 DRIVIN GEAR TR32000 88,9-60,3 1
FLANGIA PORTAGRIFFE DRIVIN GEAR FLANGE 1
VITE CEI M 8X 30 UNI 5931 12.9 SCREW CEI M 8X 30 UNI 5931 12.9 12
VITE CEI M 14X 80 UNI 5931 8.8 ZNT SCREW CEI M 14X 80 UNI 5931 8.8 ZNT 8
KIT TRASCINATORE TR32000 114-88,9 DRIVIN GEAR KIT TR32000 114-88,9 1
TRASCINATORE GRIFFE 88,9-114 DRIVIN GEAR TR32000 114-88,9 1
FLANGIA PORTAGRIFFE DRIVIN GEAR FLANGE 1
VITE CEI M 8X 30 UNI 5931 12.9 SCREW CEI M 8X 30 UNI 5931 12.9 12
VITE CEI M 14X 80 UNI 5931 8.8 ZNT SCREW CEI M 14X 80 UNI 5931 8.8 ZNT 8

12-17
Mc Drill Technology MDT230K 1U

COMP. MANDRINO 114-60 CON CILINDRI BLOCCATI /


HYDRAULIC CHUCK 114-60 WITH LOCKED Rev. B 6/6
CYLINDERS COMPLETE ASSEMBLY
item p/n Descrizione Description q.ty
COMPLESSIVO COMPLETE ASSEMBLY
1 TRASCINATORE VEDI TAB.1-SEE TAB.1 DRIVING GEAR 1
2 CONO GUIDA GRIFFA JAW GUIDE 1
3 CORPO MANDRINO HYDRAULIC CHUCK BODY 1
4 CUSCINETTO BEARING 1
5 CUSCINETTO BEARING 1
6 FLANGIA FLANGE 1
7 FLANGIA FLANGE 1
8 SPESSORE SHIM 15
9 FLANGIA FLANGE 1
10 GRIFFA ASTA VEDI TAB.2-SEE TAB.2 JAW **
FLANGIA DI
11 VEDI TAB.1-SEE TAB.1 FLANGE **
CONTENIMENTO
12 PARAOLIO OIL SEAL 1
13 PARAOLIO OIL SEAL 1
14 STELO MARTINETTO KIT 1063726 ROD 4
15 TESTINA MARTINETTO KIT 1063726 SWIVEL RAM 4
16 PISTONE KIT 1063726 PISTON 4
17 RASCHIATORE KIT 1063726 SEAL 4
18 GUARNIZIONE KIT 1063726 SEAL 4
19 GUARNIZIONE KIT 1063726 SEAL 8
20 ANELLO KIT 1063726 RING 8
21 ANELLO KIT 1063726 RING 3
22 GUARNIZIONE KIT 1063726 SEAL 4
23 GUARNIZIONE KIT 1063726 SEAL 4
24 ANELLO KIT 1063726 RING 4
25 CILINDRO CYLINDER 3
26 GUARNIZIONE SEAL 1
27 DADO KIT 1063726 NUT 4
28 ACCUMULATORE ACCUMULATOR 4
29 VALVOLA DI BLOCCO VALVE 4
30 VITE SCREW 52
31 ******* ******* **
32 ******* ******* **
33 VITE SCREW 32
34 INGRASSATORE GREASER 1
35 VITE SCREW 24
36 TAPPO COVER 14
37 RONDELLA WASHER 14
38 ******* ****** **
39 ******* ****** **
40 VITE SCREW 8
41 ******* ******* **
42 ******* SCREW 1
43 ******* ******* **
44 ******* ******** **
45 ******* ******** **
46 ******* ******** 1
47 VITE SCREW 12
48 ******* ******** **
49 ******* ******** **
50 VITE SCREW 32
51 GRANO KIT 1063726 GRAIN 4
52 ******* ******* **
53 TAPPO NOT SHOWN CUP 2
54 PRESA NOT SHOWN SOCKET 4

12-18
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.8 ATTREZZATURA DI MONTAGGIO MANDRINO -


DIAM.114-88.9 / 88.9-60 – HIDRAULIC CHUCK Rev. A 1/1
ASSEMBLY KIT

item p/n Descrizione Description q.ty


COMPLESSIVO COMPLETE ASSEMBLY 1
1 ALBERO SHAFT 1
2 BOCCOLA BUSHING 1
3 MONTAGGIO GUARNIZIONE SEAL ASSEMBLY 1
4 MONTAGGIO GUARNIZIONE SEAL ASSEMBLY 1
5 BOCCOLA Non rappresentato/Not show BUSHING 1

12-19
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.9 Mandrino – MP90-140


Predisposto per operare con aste di diametro 88,9 e 140 mm
Al fine di evitare gravi danni accertarsi sempre che le aste siano di diametro costante prive di
saldature sporgenti e di sedi lavorate per chiavi di sblocco.
ATTENZIONE! E’ obbligatorio assicurarsi che la batteria di aste di perforazione sia
saldamente bloccata tra le morse prima di aprire il mandrino!

E’ raccomandata la sostituzione delle guarnizioni posizioni n°21-22-24-40 almeno ogni 1000


ore di servizio!

restare attenzione al verso di montaggio della guarnizione posizione 22 come indicato in


figura!

12-20
Mc Drill Technology MDT230K 1U

MANDRINO –DIAM.90-140- HYDRAULIC CHUCK Rev. A 1/5

12-21
Mc Drill Technology MDT230K 1U

MANDRINO –DIAM.90-140- HYDRAULIC CHUCK Rev. A 2/5

12-22
Mc Drill Technology MDT230K 1U

MANDRINO –DIAM.90-140- HYDRAULIC CHUCK Rev. A 3/5

ATTENZIONE! Sostituire i dadi autobloccanti ogni volta che vengono svitati, NON riutilizzarli!
WARNING! Replace self-locking nuts after they are unscrewed!

12-23
Mc Drill Technology MDT230K 1U

MANDRINO –DIAM.90-140- HYDRAULIC CHUCK Rev. A 3/5

12-24
Mc Drill Technology MDT230K 1U

MANDRINO –DIAM.90-140- HYDRAULIC CHUCK Rev. A 4/5

Premontaggio part.8 Stantuffo martinetto e il part.9 Stelo martinetto:


1) Montare il part.8 e 9 senza guarnizioni
2) Forare in testa Ø4,2 profondità 15mm i 2 pezzi nella zona filettata
3) Filettare M5 profondita utile 13mm
4) Smontare e rimontare i 2 particolari mettendo le guarnizioni
5) Bloccare in testa i 2 particolari inserendo un grano M5x10 con Loctite forte
6) Utilizare Kit di montaggio 1059327: ATTREZZATURA DI MONTAGGIO MANDRINO.

All screws must be assembled with MEDIUM LOCTITE and locked with a tightening torque class 8.8 Ram piston part 8 and ram rod
part 9 preassembly:
1. mount parts 8 and 9 without seals
2. pierce these two threaded pieces, diameter =4.2mm, depth =15mm
3. thread M5 utile depth is 13mm
4. dismantle and reassemble two pieces putting the seals on
5. block the two particulars by inserting one grain M5x10 using STRONG LOCTITE
6. use assembly kit 1059327 : HYDRAULIC CHUCK ASSEMBLY KIT

item p/n Descrizione Description q.ty


RICAMBI / SPARE PARTS
POS.
13
KIT GRIFFE ASTA 140 KIT JAW FOR ROD 140 1
GRIFFA JAW 5

COMP. KIT GRIFFE ASTA 127 CON KIT JAW FOR ROD 127 WITH
1
BOCCOLA BUSHING
GRIFFA JAW 5
BOCCOLA BUSHING 1

COMP. KIT GRIFFE ASTA 114 CON KIT JAW FOR ROD 114 WITH
1
BOCCOLA BUSHING
GRIFFA JAW 5
BOCCOLA BUSHING 1

COMP. KIT GRIFFE ASTA 88,9 CON KIT JAW FOR ROD 88,9 WITH
1
BOCCOLA BUSHING
GRIFFA JAW 5
BOCCOLA BUSHING 1
POS.
11
FLANGIA PORTAGRIFFE 140 121 DRIVIN GEAR 140 121 1
FLANGIA PORTAGRIFFE 114 90 DRIVIN GEAR 114 90 1

12-25
Mc Drill Technology MDT230K 1U

MANDRINO –DIAM.90-140- HYDRAULIC CHUCK Rev. A 5/5


item p/n Descrizione Description q.ty
1058786 COMPLESSIVO COMPLETE ASSEMBLY 1
1 PARAOLIO OIL SEAL 2
2 CUSCINETTO BEARING 1
3 CUSCINETTO BEARING 2
4 FLANGIA FLANGE 1
5 FLANGIA FLANGE 2
6 GUIDA GUIDE 1
7 CORPO MANDRINO HYDRAULIC CHUCK BODY 1
8 STANTUFFO SWIVEL RAM 4
9 STELO ROD 4
10 TESTINA SWIVEL 4
VEDI TABELLA OPTIONAL/
11 TRASCINATORE DRIVING GEAR 1
SEE OPTIONAL CHART
12 FLANGIA FLANGE 1
13 VEDI TABELLA OPTIONAL SEE OPTIONAL CHART *
14 VITE SCREW 24
15 VITE SCREW 5
16 VITE SCREW 10
17 VITE SCREW 48
18 DADO NUT 4
19 VITE SCREW 5
20 MOLLA SPRING 4
21 RASCHIATORE SEAL 4
22 GUARNIZIONE SEAL 4
23 ANELLO RING 8
24 GUARNIZIONE SEAL 4
25 GUARNIZIONE SEAL 4
26 ANELLO RING 4
27 GUARNIZIONE SEAL 4
28 VITE SCREW 6
29 RONDELLA WASHER 6
30 GUARNIZIONE SEAL 2
31 VITE SCREW 16
32 INGRASSATORE GREASER 1
33 TAPPO CAP 4
34 RONDELLA WASHER 4
35 TAPPO CAP 4
36 RONDELLA WASHER 4
37 VALVOLA VALVE 1
38 ACCUMULATORE NON IN VISTA – NOT SHOWN ACCUMULATOR 2
39 ******* *******
40 ANELLO RING 4
45 RONDELLA WASHER 4
46 RONDELLA WASHER 4
47 GRANO DOWEL 8

12-26
Mc Drill Technology MDT230K 1U

ATTREZZATURA DI MONTAGGIO MANDRINO - DIAM.90-


Rev. A 1/1
140 – HIDRAULIC CHUCK ASSEMBLY KIT

item p/n Descrizione Description q.ty


1059327 COMPLESSIVO COMPLETE ASSEMBLY 1
1 1059321 ALBERO SHAFT 1
2 1059322 BOCCOLA BUSHING 1
3 1059324 MONTAGGIO GUARNIZIONE SEAL ASSEMBLY 1
4 1059323 MONTAGGIO GUARNIZIONE SEAL ASSEMBLY 1

12-27
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.10 Procedura sostituzione Griffe mandrino


Sostituzione con aste montate 1/2

1) Portare il mast in posizione verticale


2) Serrare la batteria di aste con il gruppo morse !
3) Aprire le griffe del mandrino

4) Appoggiare uno spessore in posiz.S (come in foto), avanzare con la rotary e appoggiare
in modo stabile il part.9 sullo spessore, svitare i 4 dadi part.39 e arretrare con la rotary
5) Spegnere la macchina e premere pulsante emergenza
6) Sostituire le griffe ingrassando preventivamente la sede e rimontare il part.9 facendo
attenzione che tutti e 4 i dadi part.39 siano serrati con i martinetti completamente
aperti.
Sostituire i dadi autobloccanti ogni volta che vengono svitati, NON riutilizzarli!

12-28
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Sostituzione con aste non montate 2/2

Sostituire i dadi autobloccanti ogni volta che vengono svitati, NON riutilizzarli!
1) Aprire le griffe del mandrino
2) Spegnere la macchina e premere il pulsante di emergenza
3) Svitare le viti part.40
4) Sostituire le griffe ingrassando preventivamente la sede
5) Rimontare usando LOCTITE 243 “media” oppure con LOXEAL 55-03 e coppia di
serraggio 35Nm

12-29
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.11 Martello Krupp


Fare riferimento al manuale del costruttore.

12.12 Martello Eurodrill


Fare riferimento al manuale del costruttore.

12.13 Indicatore di inclinazione del corpo macchina


Necessario per verificare che la pendenza del terreno, su cui trasla la macchina, sia nei limiti
prescritti.

Indicatore di inclinazione

12.14 Indicatori di inclinazione su mast


Visualizzano gli angoli di inclinazione longitudinale e trasversale alla macchina che assume il
mast

12.15 Contenitore portadocumenti


Permette di conservare sulla macchina una copia del manuale uso e manutenzione.

12-30
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.16 Pompa acqua bassa pressione PAT50-50

Prestazioni: pressione max. 50 bar, portata max. 50 litri/1’


Eseguire il primo adescamento con utenza aperta, per permettere l’uscita di eventuali
formazioni di aria all’interno del circuito idraulico dell'impianto; utilizzare il rubinetto pos.1
che scarica aria/acqua verso il basso, procedere come segue:
• Aprire il rubinetto
• Azionare pompa
• Lasciare fuoriuscire l’aria
• Quando esce acqua chiudere il rubinetto
ATTENZIONE! Nel caso in cui si debba operare a pressioni superiori si deve collegare
direttamente la mandata al giunto girevole su rotary oppure ai tubi flessibili
di adduzione al giunto girevole.
ATTENZIONE! Prima di utilizzare la pompa leggere attentamente il Manuale di Uso e
Manutenzione allegato.
 ATTENZIONE! Evitare di fare funzionare la pompa a secco.
ATTENZIONE! Assicurarsi che il livello dell'acqua all'interno del serbatoio di acqua si
trovi alla stessa altezza dell'asse della pompa o ad una altezza superiore.
ATTENZIONE! Non indirizzare il getto direttamente verso persone o animali.
 ATTENZIONE! Al termine dell’utilizzo della pompa occorre svuotare la linea (pompa e
tubazioni) utilizzando aria compressa. Questa operazione è fondamentale nei periodi
invernali per evitare che il fluido congeli all’interno della linea.
 ATTENZIONE! Se non fosse possibile usare un compressore lasciare il rubinetto aperto
per evitare che il fluido ghiacciando danneggi i componenti.

12-31
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.17 Pompa acqua alta pressione PAT150-15

Prestazioni: pressione max. 150 bar, portata max. 15 litri/1’


Eseguire il primo adescamento con utenza aperta, per permettere l’uscita di eventuali
formazioni di aria all’interno del circuito idraulico dell'impianto; utilizzare il rubinetto pos.1
che scarica aria/acqua verso il basso tramite tubo flessibile pos.2, procedere come segue:
• Aprire il rubinetto,
• Azionare pompa,
• Lasciare fuoriuscire l’aria,
• Quando esce acqua chiudere il rubinetto

ATTENZIONE! Nel caso in cui si debba operare a pressioni superiori si deve collegare
direttamente la mandata al giunto girevole su rotary oppure ai tubi flessibili
di adduzione al giunto girevole.
ATTENZIONE! Prima di utilizzare la pompa leggere attentamente il Manuale di Uso e
Manutenzione allegato.
 ATTENZIONE! Evitare di fare funzionare la pompa a secco.
ATTENZIONE! Assicurarsi che il livello dell'acqua all'interno del serbatoio di acqua si
trovi alla stessa altezza dell'asse della pompa o ad una altezza superiore.
ATTENZIONE! Non indirizzare il getto direttamente verso persone o animali.

 ATTENZIONE! Al termine dell’utilizzo della pompa occorre svuotare la linea (pompa e


tubazioni) utilizzando aria compressa. Questa operazione è fondamentale nei periodi
invernali per evitare che il fluido congeli all’interno della linea.
 ATTENZIONE! Se non fosse possibile usare un compressore lasciare il rubinetto aperto
per evitare che il fluido ghiacciando danneggi i componenti.

12-32
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.18 Pompa acqua/fanghi a vite PFV200-14

Prestazioni : pressione max. 14 bar, portata max. 200 litri/1’


Velocità (rpm) Pressione (bar) Portata (m3/h)
300 14 13
300 12 13,1
300 10 13,2
300 8 13,4
300 6 13,6
300 4 13,8
300 2 13,8

 ATTENZIONE! La pompa non deve mai funzionare con la valvola di mandata chiusa!
ATTENZIONE! Nel caso in cui si debba operare a pressioni superiori si deve collegare
direttamente la mandata al giunto girevole su rotary oppure ai tubi flessibili
di adduzione al giunto girevole.
ATTENZIONE! Prima di utilizzare la pompa leggere attentamente il Manuale di Uso e
Manutenzione allegato.

ATTENZIONE! La pompa non è adatta a elaborare fluidi contenenti sabbia e/o ghiaia e/o
corpi solidi in generale. La lunghezza max. della tubazione di aspirazione
deve essere 6m.
 ATTENZIONE! Evitare di fare funzionare la pompa a secco.
ATTENZIONE! Assicurarsi che il livello dell'acqua all'interno del serbatoio di acqua si
trovi alla stessa altezza dell'asse della pompa o ad una altezza superiore.
ATTENZIONE! Non indirizzare il getto direttamente verso persone o animali.
 ATTENZIONE! Al termine dell’utilizzo della pompa occorre svuotare la linea (pompa e
tubazioni) utilizzando aria compressa. Questa operazione è fondamentale nei periodi
invernali per evitare che il fluido congeli all’interno della linea.
 ATTENZIONE! Se non fosse possibile usare un compressore lasciare il rubinetto aperto
per evitare che il fluido ghiacciando danneggi i componenti.

12-33
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.19 Pompa acqua/fanghi a vite PFV200-20

Prestazioni : pressione max. 20 bar, portata max. 200 litri/1’


Velocità (rpm) Pressione (bar) Portata (m3/h)
375 20 8
375 18 8,1
375 16 8,2
375 14 8,2
375 12 8,3
375 10 8,4
375 8 8,4

 ATTENZIONE! La pompa non deve mai funzionare con la valvola di mandata chiusa!
ATTENZIONE! Nel caso in cui si debba operare a pressioni superiori si deve collegare
direttamente la mandata al giunto girevole su rotary oppure ai tubi flessibili
di adduzione al giunto girevole.
ATTENZIONE! Prima di utilizzare la pompa leggere attentamente il Manuale di Uso e
Manutenzione allegato.
ATTENZIONE! La pompa non è adatta a elaborare fluidi contenenti sabbia e/o ghiaia e/o
corpi solidi in generale. La lunghezza max. della tubazione di aspirazione
deve essere 6m.
 ATTENZIONE! Evitare di fare funzionare la pompa a secco.
ATTENZIONE! Assicurarsi che il livello dell'acqua all'interno del serbatoio di acqua si
trovi alla stessa altezza dell'asse della pompa o ad una altezza superiore.
ATTENZIONE! Non indirizzare il getto direttamente verso persone o animali.
 ATTENZIONE! Al termine dell’utilizzo della pompa occorre svuotare la linea (pompa e
tubazioni) utilizzando aria compressa. Questa operazione è fondamentale nei periodi
invernali per evitare che il fluido congeli all’interno della linea.
 ATTENZIONE! Se non fosse possibile usare un compressore lasciare il rubinetto aperto
per evitare che il fluido ghiacciando danneggi i componenti.

12-34
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.20 Pompa a pistoni TRIPLEX 200-40

Prestazioni: pressione intermittente max. 55 bar, pressione continua 45 bar, portata max. 200
litri/1’
Velocità di rotazione (rpm) Pressione (bar) Portata (m3/h)
600 intermittente max. 55
12
continua max 45

 ATTENZIONE! La pompa non deve mai funzionare con la valvola di mandata chiusa!
ATTENZIONE! Nel caso in cui si debba operare a pressioni superiori si deve collegare
direttamente la mandata al giunto girevole su rotary oppure ai tubi flessibili
di adduzione al giunto girevole.
ATTENZIONE! Prima di utilizzare la pompa leggere attentamente il Manuale di Uso e
Manutenzione allegato.
ATTENZIONE! La lunghezza max. della tubazione di aspirazione deve essere 6m.
 ATTENZIONE! Evitare di fare funzionare la pompa a secco.
ATTENZIONE! Assicurarsi che il livello dell'acqua all'interno del serbatoio di acqua si
trovi alla stessa altezza dell'asse della pompa o ad una altezza superiore.
ATTENZIONE! Non indirizzare il getto direttamente verso persone o animali.
 ATTENZIONE! Al termine dell’utilizzo della pompa occorre svuotare la linea (pompa e
tubazioni) utilizzando aria compressa. Questa operazione è fondamentale nei periodi
invernali per evitare che il fluido congeli all’interno della linea.
 ATTENZIONE! Se non fosse possibile usare un compressore lasciare il rubinetto aperto
per evitare che il fluido ghiacciando danneggi i componenti.

12-35
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.21 Predisposizione idraulica pompa fanghi(PIP230)

PRESSIONE MAX
DIMENSIONE PORTATA MAX (l/min)
(bar)
3/4’’ 0-25 (MANDATA) 250

3/4’’ 0-25 (RITORNO) /


3/8’’ (DRENAGGIO) /

12-36
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.22 Luci di traslazione


Si accendono agendo sul selettore (S); non sostituiscono il sistema di illuminazione per il
lavoro al fronte della galleria!

12-37
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.23 Filtro antiparticolato CRT

Particolare del trasduttore di pressione (indicatore intasamento filtro)

Manutenzione del dispositivo: fare riferimento al manuale allegato

Centralina con display: fare riferimento al manuale allegato. Il display visualizza lo stato di
intasamento del filtro ma solitamente non è necessario eseguire nessuna manutenzione. Nel caso
si renda necessario eseguire la pulizia attenersi a quanto indicato sul manuale allegato.
ATTENZIONE! Non disperdere le ceneri nell’ambiente, attenersi alle normative vigenti
per lo smaltimento!

12-38
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.24 Strumento rilevazione dati di perforazione Geomisure


ATTENZIONE: la posizione di alcuni componenti può
variare in funzione dell’allestimento

ATTENZIONE! Prima di utilizzare lo strumento leggere attentamente il Manuale di Uso e


Manutenzione allegato.
Interruttore “QF719” pos. 1 collocato all’interno del quadro automatismi:
- Alto: abilita la risalita temporizzata standard MDT
- Basso: abilita la risalita temporizzata controllata dallo strumento, l’attivazione della
risalita avviene tramite selettore a due posizioni su telecomando a pulsantiera o
radiocomando
Cambio asta
Durante le operazioni di cambio asta o ripresa con mandrino la lettura della quota deve
essere disabilitata come indicato sul manuale dello strumento.
La disabilitazione avviene in modo AUTOMATICO quando la morsa fissa è chiusa, tramite il
pressostato.

12-39
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.25 Strumento rilevazione dati di perforazione Jean Lutz


ATTENZIONE: la posizione di alcuni componenti
può variare in funzione dell’allestimento

ATTENZIONE! Prima di utilizzare lo strumento leggere attentamente il Manuale di Uso e


Manutenzione allegato.
Interruttore “QF719” pos. 1 collocato all’interno del quadro automatismi:
- Alto: abilita la risalita temporizzata standard MDT
- Basso: abilita la risalita temporizzata controllata dallo strumento, l’attivazione della
risalita avviene tramite selettore a due posizioni su telecomando a pulsantiera o
radiocomando
Cambio asta
Durante le operazioni di cambio asta o ripresa con mandrino la lettura della quota deve
essere disabilitata come indicato sul manuale dello strumento.
La disabilitazione avviene in modo AUTOMATICO quando la morsa fissa è chiusa, tramite il
pressostato.

12-40
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.26 Strumento inclinometro


I valori di inclinazione del mast si leggono sul display del radiocomando a distanza.
ATTENZIONE! L’inclinometro ha un range di +-40°. Se uno dei due assi supera tale
valore ( >40° oppure <-40° ) il valore visualizzato sul display dell’altro asse potrebbe
non essere valido!

12.26.1 Perforazione in galleria (Perforazione orizzontale)


Durante la perforazione in galleria (perforazione orizzontale) lo strumento deve essere installato
nel seguente modo:

12-41
Mc Drill Technology MDT230K 1U

 ATTENZIONE! Il valore di inclinazione mast deve essere eseguito con la ralla principale
in posizione centrale.

12.26.2 Perforazione verticale


Durante la perforazione verticale lo strumento deve essere installato nel seguente modo:

ATTENZIONE! L’inclinometro è fornito da Mc Drill Technology tarato per perforazione


verticale.

12-42
Mc Drill Technology MDT230K 1U

- Perforazione orizzontale:
Ruotare il mast verificando con la livella che sia in posizione orizzontale e ruotare l’inclinometro
come indicato in figura, quindi effettuare l’azzeramento.

Lato 1

Lato 2

12-43
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.26.3 Procedura di azzeramento dei valori di inclinazione del mast


Ogni volta che si cambia il tipo di perforazione occorre posizionare il mast come desiderato (in
posizione verticale o orizzontale) e azzerare lo strumento mediante il pulsante P indicato in figura.
Il pulsante rosso è disabilitato quindi se viene accidentalmente premuto non attiva alcuna funzione.
ATTENZIONE: la posizione di alcuni componenti può variare in funzione dell’allestimento

12.26.4 Procedura di azzeramento con mast in posizione orizzontale


Ruotare la ralla principale in posizione centrale.
Posizionare il mast in orizzontale servendosi eventualmente di livelle appoggiate alle guide del
carrello rotary per una maggiore precisione.
Premere il pulsante P.
12.26.5 Procedura di azzeramento con mast in posizione verticale
Ruotare la ralla principale in posizione centrale.
Posizionare il mast in verticale servendosi eventualmente di livelle appoggiate alle guide del
carrello rotary per una maggiore precisione.
Premere il pulsante P.

12-44
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.27 Procedura carico martin decker per applicazione sensore


strumento rilevazione dati di perforazione
• procedura di carica

Montare la pompa

Allentare il raccordo del manometro

12-45
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Versare l’olio fornito con la pompa all’interno della stessa

Pompare l’olio finchè inizia ad uscire dal raccordo del manometro

12-46
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Stringere il raccordo del manometro e pompare ancora finchè la lancetta di quest’ultimo non inizia
a muoversi

Allentare il sensore dello strumento rilevazione dati e pompare finchè non esce tutta l’aria ed inizia
ad uscire l’olio, quindi serrare nuovamente

12-47
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Smontare la pompa

Avvitare il tappo

--------- Fine della procedura di carico del martin decker --------

12-48
Mc Drill Technology MDT230K 1U

• Test dello strumento rilevazione dati (eseguire se non disponibile l’impianto


cemento)

Applicare il tappo

Applicare una curva maschio maschio nel lato opposto al tappo e riempire di olio idraulico

12-49
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Montare innesto rapido

Montare pompa per test e azionarla

12-50
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Leggere il valore di pressione sul manometro

Controllare che corrisponda sul display dello strumento rilevazione dati

12-51
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.28 Puntatore laser per allineamento mast


Il laser è collocato nella parte posteriore del mast.

12.28.1 Regolazione Laser

1. Effettuare una prima regolazione grossolana agendo sulle viti di fissaggio (1)
2. Utilizzare le viti (2) e (3) per effettuare la regolazione fine del laser
3. Ad esempio se si vuole alzare il raggio laser, svitare il controdado (2b) e svitare la vite
(2a), a questo punto svitare il controdado inferiore ed avvitare la vite inferiore fino a
raggiungere l’altezza desiderata.
4. A questo punto ri avvitare la vite superiore e serrare i controdadi.
5. Agire utilizzando la stessa procedura per spostare il raggio laser a destra o a sinistra.

12-52
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.28.2 Preparazione Macchina

1. Portare il mast in posizione orizzontale.


2. Mediante l’utilizzo di uno strumento topografico, identificare la direzione dell’asse di
perforazione (B) del mast.
3. Piazzare ad una distanza (A) un pannello (C) per identificare la posizione dell’asse di
perforazione (B) mast.
4. Regolare la direzione del raggio laser (D) in modo da puntare il pannello (C) facendo
collimare il raggio laser (D) con l’asse di perforazione (B).
5. Per regolare il raggio laser (D) agire sulle viti di regolazione (H).

12-53
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.28.3 Puntamento in cantiere mediante raggio laser

1. Posizionare il pannello di riferimento (C) ad una distanza prestabilita (A) rispetto al


fronte di perforazione.
2. Posizionare il mast centrando l’asta di perforazione su uno dei fori (E) segnati sul fronte
di perforazione (G).
3. Tenendo fisso il foro (E) sul fronte di perforazione, muovere l’articolazione della
macchina facendo coincidere il raggio laser (D) con il riferimento (F) indicato sul
pannello (C).
4. Eseguire la perforazione.
5. Ripetere le operazioni dalla 1 alla 4 per gli altri fori.

La posizione dei riferimenti sul pannello è in funzione della distanza tra fronte di perforazione e
pannello di riferimento e gli angoli di perforazione è invece indipendente dalla posizione del corpo
macchina rispetto alla galleria.

Legenda:
(A) Distanza di riferimento del pannello dalla punta della macchina o fronte di perforazione;
(B) Asse di perforazione;
(C) Pannello (non fornito);
(D) Raggio Laser;
(E) Foro segnato sul fronte;
(F) Riferimento su pannello;
(G) Fronte di perforazione;
(H) Viti di regolazione

12-54
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.28.4 Utilizzo Laser


Il laser si accende/spegne tramite selettore con ritorno al centro (SEL) posto su quadro
automatismi, l’accensione è indicata dalla relativa spia (S). Il laser è disponibile nelle posizioni 1 e
2 del selettore modale (fare riferimento al capitolo “Comandi”), e si spegne automaticamente
passando nelle posizioni 0 e 3 oppure quando si spegne la macchina.
Il comando di accensione spegnimento è indicato nel capitolo “Comandi”
 ATTENZIONE ! E’ consigliato non lasciare acceso il laser durante le operazioni di
perforazione al fine di aumentarne la durata.
ATTENZIONE ! Evitare di puntare il raggio laser contro l’occhio umano!
12.28.5 Pulizia Laser
Operazioni da eseguire:
- Evitare di pulire il laser con getto d’acqua in pressione!
- Verificare che la lente del laser sia pulita, eliminare eventuali incrostazioni dalla lente con
un panno inumidito e con un detergente non aggressivo
Verificare periodicamente l’integrità del cavo elettrico di alimentazione.

12-55
Mc Drill Technology MDT230K 1U

12.29 Riscaldatore Webasto


 ATTENZIONE ! Fare riferimento al manuale uso Webasto.

Il riscaldatore Webasto serve a mantenere la temperatura interna del vano motore superiore ai
-20°C. Si consiglia di accenderlo a fine giornata di lavoro prima di spegnere il motore diesel e
spegnerlo la giornata successiva prima di avviare il motore.
 ATTENZIONE ! Prima di utilizzarlo verificare che il serbatoio gasolio dedicato sia pieno
tramite il relativo indicatore visivo.
La capacità del serbatoio è di 15L

Note per evitare di scaricare le batterie:


- dopo lo spegnimento del motore diesel evitare di lasciare in funzione il sistema per più di 16 ore
- prima di utilizzare il sistema è preferibile che il motore diesel sia stato acceso per almeno 2 ore
in modo che le batterie sia state ricaricate
 ATTENZIONE ! E’ consigliabile usare batterie performanti.

12-56
Mc Drill Technology MDT230K 1U

Funzionamento
- L’alimentazione del riscaldatore è indipendente dallo stacca batterie della macchina. E’ presente
un interruttore di esclusione alimentazione dedicato all’interno del quadro elettrico Webasto.

- L’accensione avviene tramite il comando con led indicato nell’immagine successiva (è sufficiente
regolarlo al minimo)
 ATTENZIONE ! A fine lavoro prima di lasciare incustodita la macchina verificare che il
led sia spento.

12-57
Mc Drill Technology MDT230K_1U

13 Trasporto
13.1 Sollevamento

La macchina deve essere sollevata utilizzando rigorosamente i quattro punti di aggancio


predisposti per il sollevamento ed un’idonea attrezzatura. Gli stessi punti di aggancio sono idonei
ad ancorare la macchina al pianale di trasporto.

Prima di sollevare la macchina seguire le prescrizioni seguenti:


posizionare il mast in orizzontale appoggiato al relativo supporto
portare la rotary in posizione mediana della propria corsa
appoggiare a terra gli stabilizzatori senza sollevare i cingoli
arrestare il motore diesel
verificare che sulla macchina non siano presenti oggetti estranei che potrebbero cadere durante il
sollevamento e trasporto
verificare la chiusura di tutte le portelle di ispezione
verificare che le catene di sollevamento siano idonee al peso da sollevare
collegare come indicato le catene di sollevamento ai quattro punti di attacco ed alla trave
intermedia di bilanciamento a sua volta collegata alla gru
verificare all’atto del sollevamento che la macchina non risulti inclinata e se necessario regolare la
lunghezza delle catene
verificare che non siano presenti persone sulla macchina ed entro un raggio minimo di 10 metri
smontare il caricatore magnetico collegando la falsa spina elettrica
ATTENZIONE! E’ vietato salire sulla macchina durante il sollevamento.
ATTENZIONE! Verificare che non siano presenti persone entro un raggio minimo di 10
metri

13-1
Mc Drill Technology MDT230K_1U

13.2 Carico su rimorchio dotato di rampe di salita


Prima di far salire la macchina seguire le prescrizioni seguenti:
verificare che l’angolo di inclinazione delle rampe non superi il valore limite indicato
posizionare il mast in orizzontale appoggiato al relativo supporto,
smontare il caricatore magnetico collegando la falsa spina elettrica
portare la rotary in posizione mediana della propria corsa
Sollevare completamente i quattro stabilizzatori
verificare che non siano presenti persone sulla macchina ed entro un raggio minimo di 10 metri
procedere lentamente e con la massima attenzione alla manovra di salita sulle rampe del rimorchio
ribassato
posizionare lentamente la macchina sul rimorchio
a posizionamento terminato abbassare i quattro stabilizzatori senza sollevare i cingoli
arrestare il motore diesel
verificare che sulla macchina non siano presenti oggetti estranei che potrebbero cadere durante il
sollevamento e trasporto
verificare la chiusura di tutte le portelle di ispezione
fissare adeguatamente la macchina al rimorchio sfruttando i quattro attacchi di sollevamento.

ATTENZIONE! L’operatore deve mantenersi ad una distanza minima di sicurezza di 5


metri durante le operazioni di carico .
ATTENZIONE! L’operatore deve verificare che durante le operazioni di carico non
siano presenti persone entro un raggio minimo di 10 metri.

13.3 Limiti di trasporto


La macchina è trasportabile, per dimensioni e peso, completa di tutti gli accessori ad eccezione
degli elementi di prolunga per iniezioni jetting che devono essere trasportati smontati. Una
volta scaricata in cantiere ed allestita con le aste di perforazione e relativo utensile può
immediatamente iniziare a lavorare.

13-2
Mc Drill Technology MDT230K_1U

13.4 Dimensioni in condizioni di trasporto


13.4.1 MDT230K con mast corsa 4,7 mt. e prolunghe jetting opzionali
(perforazione utile 12mt.)

Corpo macchina

 ATTENZIONE! La lunghezza max. di ingombro varia a seconda del mast installato.


Lunghezza Max. 8115 mm
Larghezza max. 2500 mm
Altezza max. 3110 mm
Peso perforatrice (senza contrappesi) 24180 kg

Lunghezza Portata di ogni catena


Catene N° catene impiegate
mm (inch) (kg)
Ramo anteriore 2 4000 16000
Ramo posteriore 2 3500 16000

13-3
Mc Drill Technology MDT230K_1U

• Trasporto delle prolunghe jetting


ATTENZIONE! Il carrellino deve essere posizionato sul mast della macchina a ridosso
del carrello rotary al quale deve essere saldamente assicurato!
Prolunghe jetting e bandiera tubazioni cemento

PT6000-1 (L=6000) Peso 420 Kg


PT1500-1 (L=1800) Peso 80 Kg
Carrello (montato sul mast) Peso 150 Kg

• Trasporto dei contrappesi

Contrappesi

CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X1060 Kg


CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X700 Kg

13-4
Mc Drill Technology MDT230K_1U

13.4.2 MDT230K con mast corsa 4,7 mt. e prolunghe jetting opzionali
(perforazione utile 13mt.)

Corpo macchina

 ATTENZIONE! La lunghezza max. di ingombro varia a seconda del mast installato.


Lunghezza Max. 8115 mm
Larghezza max. 2500 mm
Altezza max. 3110 mm
Peso perforatrice (senza contrappesi) 24400 kg

Lunghezza Portata di ogni catena


Catene N° catene impiegate
mm (inch) (kg)
Ramo anteriore 2 4000 16000
Ramo posteriore 2 3500 16000

13-5
Mc Drill Technology MDT230K_1U

• Trasporto delle prolunghe jetting


ATTENZIONE! Il carrellino deve essere posizionato sul mast della macchina a ridosso
del carrello rotary al quale deve essere saldamente assicurato!
Prolunghe jetting e bandiera tubazioni cemento

PT6000-1 (L=6000) Peso 450 Kg


PT3100-1 (L=3110) Peso 125 Kg
Carrello (montato sul mast) Peso 150 Kg

• Trasporto dei contrappesi

Contrappesi

CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X1060 Kg


CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X700 Kg

13-6
Mc Drill Technology MDT230K_1U

13.4.3 MDT230K con mast corsa 4,7 mt. e prolunghe jetting opzionali
(perforazione utile 17mt.)
Corpo macchina

 ATTENZIONE! La lunghezza max. di ingombro varia a seconda del mast installato.


Lunghezza Max. 8115 mm
Larghezza max. 2500 mm
Altezza max. 3110 mm
Peso perforatrice (senza contrappesi) 24400 kg

Lunghezza Portata di ogni catena


Catene N° catene impiegate
mm (inch) (kg)
Ramo anteriore 2 4000 16000
Ramo posteriore 2 3500 16000

13-7
Mc Drill Technology MDT230K_1U

• Trasporto delle prolunghe jetting


ATTENZIONE! Il carrellino deve essere posizionato sul mast della macchina a ridosso
del carrello rotary al quale deve essere saldamente assicurato!
Prolunghe jetting e bandiera tubazioni cemento

OPTIONAL

PT6000-1 (L=6025) Peso 450 Kg


PT6000-2 (L=6630) Peso 250 Kg
Carrello (montato sul mast) Peso 150 Kg
Impugnatura caricatore magnetico Peso 37 Kg

13-8
Mc Drill Technology MDT230K_1U

• Trasporto dei contrappesi

Contrappesi

CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X1060 Kg


CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X700 Kg

13-9
Mc Drill Technology MDT230K_1U

13.4.4 MDT230K con mast corsa 4,7 mt. e prolunghe jetting opzionali
(perforazione utile 20mt.)
Corpo macchina

 ATTENZIONE! La lunghezza max. di ingombro varia a seconda del mast installato.


Lunghezza Max. 8115 mm
Larghezza max. 2500 mm
Altezza max. 3110 mm
Peso perforatrice (senza contrappesi) 24400 kg

Lunghezza Portata di ogni catena


Catene N° catene impiegate
mm (inch) (kg)
Ramo anteriore 2 4000 16000
Ramo posteriore 2 3500 16000

13-10
Mc Drill Technology MDT230K_1U

• Trasporto delle prolunghe jetting


ATTENZIONE! Il carrellino deve essere posizionato sul mast della macchina a
ridosso del carrello rotary al quale deve essere saldamente assicurato!
Prolunghe jetting e bandiera tubazioni cemento

OPTIONAL

PT6000-1 (L=6025) Peso 450 Kg


PT6000-2 (L=6630) Peso 250 Kg
PT3000 (L=2995) Peso 320Kg
Carrello (montato sul mast) Peso 150 Kg
Impugnatura caricatore magnetico Peso 37 Kg

13-11
Mc Drill Technology MDT230K_1U

• Trasporto dei contrappesi

Contrappesi

CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X1060 Kg


CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X700 Kg

13-12
Mc Drill Technology MDT230K_1U

13.4.5 MDT230K con mast corsa 4,7 mt.

 ATTENZIONE! La lunghezza max. di ingombro varia a seconda del mast installato.


Lunghezza Max. 9270 / 8110 mm
Larghezza max. 2500 mm
Altezza max. 3110 mm
Peso perforatrice (senza contrappesi) 24550 kg

Lunghezza Portata di ogni catena


Catene N° catene impiegate
mm (inch) (kg)
Ramo anteriore 2 4000 16000
Ramo posteriore 2 3500 16000

13-13
Mc Drill Technology MDT230K_1U

• Trasporto dei contrappesi

Contrappesi

CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X1060 Kg


CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X700 Kg

13-14
Mc Drill Technology MDT230K_1U

13.4.6 MDT230K con mast corsa 4,7 mt, pompa fanghi PFT200 e martello
HD5012-3

 ATTENZIONE! La lunghezza max. di ingombro varia a seconda del mast installato.


Lunghezza Max. 9260 mm
Larghezza max. 2500 mm
Altezza max. 3230 mm
Peso perforatrice (senza contrappesi) 25100 kg

Lunghezza Portata di ogni catena


Catene N° catene impiegate
mm (inch) (kg)
Ramo anteriore 2 4000 16000
Ramo posteriore 2 3500 16000

13-15
Mc Drill Technology MDT230K_1U

• Trasporto dei contrappesi

Contrappesi

CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X1060 Kg


CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X700 Kg

13-16
Mc Drill Technology MDT230K_1U

13.4.7 MDT230K con mast corsa 1,2 mt.

Corpo macchina

 ATTENZIONE! La lunghezza max. di ingombro varia a seconda del mast installato.


Lunghezza Max. 6900 mm
Larghezza max. 2500 mm
Altezza max. 3270 mm
Peso perforatrice (senza contrappesi) 23550 kg

Lunghezza Portata di ogni catena


Catene N° catene impiegate
mm (inch) (kg)
Ramo anteriore 2 4000 16000
Ramo posteriore 2 3500 16000

13-17
Mc Drill Technology MDT230K_1U

• Trasporto dei contrappesi

Contrappesi

CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X1060 Kg


CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X700 Kg

13-18
Mc Drill Technology MDT230K_1U

13.4.8 MDT230K con mast corsa 4,7 mt. e caricatore aste

 ATTENZIONE! La lunghezza max. di ingombro varia a seconda del mast installato.


Lunghezza Max. 9370 / 8290 mm
Larghezza max. 2500 mm
Altezza max. 3150 mm
Peso perforatrice (senza contrappesi) 25650 kg

Lunghezza Portata di ogni catena


Catene N° catene impiegate
mm (inch) (kg)
Ramo anteriore 2 4000 16000
Ramo posteriore 2 3500 16000

13-19
Mc Drill Technology MDT230K_1U

• Trasporto dei contrappesi

Contrappesi

CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X2120 Kg


CONTRAPPESO (L=2570) Peso 2X700 Kg

13-20
Mc Drill Technology MDT230K_1U

• Trasporto del caricatore aste smontato

ATTENZIONE! Il sollevamento e il trasporto del caricatore aste con tamburo, per


una condizione di sicurezza, deve avvenire senza le aste e con il caricatore in
condizione di riposo come raffigurato in figura!

13-21
Mc Drill Technology MDT230K_1U

13.4.9 MDT230K con mast corsa 4,7 mt., caricatore aste e prolunghe jetting
opzionali (perforazione utile 20m)

 ATTENZIONE! La lunghezza max. di ingombro varia a seconda del mast installato.


Lunghezza Max. 8290 mm
Larghezza max. 2500 mm
Altezza max. 3150 mm
Peso perforatrice (senza contrappesi) 25650 kg

Lunghezza Portata di ogni catena


Catene N° catene impiegate
mm (inch) (kg)
Ramo anteriore 2 4000 16000
Ramo posteriore 2 3500 16000

13-22
Mc Drill Technology MDT230K_1U

• Trasporto delle prolunghe jetting


ATTENZIONE! Il carrellino deve essere posizionato sul mast della macchina a
ridosso del carrello rotary al quale deve essere saldamente assicurato!
Prolunghe jetting e bandiera tubazioni cemento

OPTIONAL

PT6000-1 (L=6000) Peso 450 Kg


PT6000-2 (L=6600) Peso 250 Kg
PT3000 (L=2995) Peso 320Kg
Carrello (montato sul mast) Peso 150 Kg
Impugnatura caricatore magnetico Peso 37 Kg

13-23
Mc Drill Technology MDT230K_1U

• Trasporto del caricatore aste smontato

ATTENZIONE! Il sollevamento e il trasporto del caricatore aste con tamburo, per


una condizione di sicurezza, deve avvenire senza le aste e con il caricatore in
condizione di riposo come raffigurato in figura!

13-24
Mc Drill Technology MDT230K_1U

• Trasporto dei contrappesi

Contrappesi

CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X2120 Kg


CONTRAPPESO (L=2570) Peso 2X700 Kg

13-25
Mc Drill Technology MDT230K_1U

13.4.10 MDT230K con mast corsa 6,7 mt e pompa fanghi PFT200

 ATTENZIONE! La lunghezza max. di ingombro varia a seconda del mast installato.


Lunghezza Max. 11020 mm
Larghezza max. 2500 mm
Altezza max. 3140 mm
Peso perforatrice (senza contrappesi) 25580 kg

Lunghezza Portata di ogni catena


Catene N° catene impiegate
mm (inch) (kg)
Ramo anteriore 2 4000 16000
Ramo posteriore 2 3500 16000

13-26
Mc Drill Technology MDT230K_1U

• Trasporto dei contrappesi

Contrappesi

CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X1060 Kg


CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X700 Kg

13-27
Mc Drill Technology MDT230K_1U

13.4.11 MDT230K con mast corsa 6,7 mt e argano VE2000KB

 ATTENZIONE! La lunghezza max. di ingombro varia a seconda del mast installato.


Lunghezza Max. 9920 mm
Larghezza max. 2500 mm
Altezza max. 3140 mm
Peso perforatrice (senza contrappesi) 24750 kg

Lunghezza Portata di ogni catena


Catene N° catene impiegate
mm (inch) (kg)
Ramo anteriore 2 4000 16000
Ramo posteriore 2 3500 16000

13-28
Mc Drill Technology MDT230K_1U

• Trasporto dei contrappesi

Contrappesi

CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X1060 Kg


CONTRAPPESO (L=2480) Peso 2X700 Kg

13-29
Mc Drill Technology MDT230K_1U

13.4.12 MDT230K con mast corsa 4,7 mt e argano VE5000K

 ATTENZIONE! La lunghezza max. di ingombro varia a seconda del mast installato.


Lunghezza Max. 8180 mm
Larghezza max. 2500 mm
Altezza max. 3170 mm
Peso perforatrice (senza contrappesi) 24710 kg

Lunghezza Portata di ogni catena


Catene N° catene impiegate
mm (inch) (kg)
Ramo anteriore 2 4000 16000
Ramo posteriore 2 3500 16000

13-30
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14 Manutenzione
ATTENZIONE! Tutte le operazioni di manutenzione devono essere eseguite a macchina
spenta, con pulsante a fungo di emergenza premuto.
ATTENZIONE! Le chiavi per avviamento delle motorizzazioni devono essere estratte e
consegnate al responsabile della conduzione della macchina

14.1 Pulizia della macchina


E’ importante pulire la macchina togliendo sporcizia, terra, cemento e fanghi di perforazione.
Al termine di ogni giornata lavorativa è raccomandato il lavaggio della macchina utilizzando
getto di acqua in pressione; evitando con cura di indirizzare il getto di acqua contro
quadri e componenti elettrici!
Un’accurata pulizia consente di rilevare eventuali anomalie e/o perdite di fluidi.
14.1.1 Pulizia delle parti in movimento reciproco
Dopo un periodo di fermo macchina oppure prima di azionare un movimento rimasto inattivo
per diverso tempo, occorre pulire e lubrificare le parti in movimento.
In particolare occorre controllare:
– le ralle
– le guide
– le slitte
– gli steli dei martinetti
– i motoriduttori
– l’argano e i relativi rinvii.
– Il caricatore automatico di aste

14.2 Controllo del serraggio dei dadi


Il primo controllo deve essere effettuato dopo le prime 50 ore di lavoro, successivamente deve
essere effettuato ogni 500 ore di lavoro.

14.3 Esecuzione di saldature durante l’utilizzo della macchina


Nel caso risulti necessario eseguire saldature sui tubi di armatura tenuti in morsa prima di
essere calati nel foro, è obbligatorio effettuare preventivamente:
− l’arresto del motore
− il collegamento a terra della parte che deve essere saldata;
− l’esclusione delle batterie agendo sullo specifico interruttore.

14-31
Mc Drill Technology MDT230K_1U

Scollegare inoltre:
− le prese di pulsantiera di comando a distanza e radiocomando
− eventuali prese di collegamento componenti elettronici

14.4 Ingrassaggio
Lubrificare utilizzando gli appositi ingrassatori, il grasso deve essere introdotto alla pressione di
circa 4 - 5 bar, continuare fino a quando si nota la prima fuoriuscita di grasso pulito.
Dopo aver lubrificato, verificare che il movimento delle parti avvenga in modo regolare.

• Elenco dei punti di ingrassaggio (ingrassatori):

N° Punto da ingrassare
(1) Articolazioni
(2) Slitte mast
(3) Ralla mast
(4) Snodi sferici
(5) Morsa svitatrice
(6) Guide di spostamento laterale rotary
(7) ruote di traslazione del carrello rotary
(8) Giunto girevole
(9) Canotto scorrevole rotary
(10) Mandrino (optional)
Ruote di traslazione del carrello di supporto batteria jetting
(11)
(optional)
(12) Ralla carrello di supporto batteria jetting
(13) Ralla principale
(14) Riduttori ralla principale
(15) Canotto scorrevole rotary (solo per rotary diam.140mm)
(16) Cuscinetto posteriore (solo per rotary diam.140mm)
(17) Supporto braccio pinza (optional)
(18) Perni pinze caricatore (optional)
(19) Snodi martinetti caricatore (optional)
(20) Guida braccio pinza caricatore (optional)
(21) Allontanamento teste (optional)
(22) Preventer (optional)

 ATTENZIONE ! I punti 6 - 7 – 8 – 9 – 10 - 11 devono essere ingrassati almeno ogni 8


ore di lavoro e comunque ogni qualvolta se ne riscontri la necessità, quindi anche più
volte al giorno.
Il punto 16 deve essere ingrassato con due pompate (poca quantità di grasso) ogni
due settimane!
Per il punto 20, stendere uno strato di grasso con l’ausilio del pennello.

14-32
Mc Drill Technology MDT230K_1U

Punto 13: ruotare la ralla principale fino a rendere accessibile gli ingrassatori
Nota: gli ingrassatori [13] potrebbero essere dall’altro lato in funzione del modello di ralla.

14-33
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14-34
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14-35
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14-36
Mc Drill Technology MDT230K_1U

Caricatore aste

Caricatore aste

14-37
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14-38
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14.5 Manutenzione del motore diesel DEUTZ


Prima di eseguire manutenzione consultare il Manuale di Uso e Manutenzione del motore
diesel.
In caso occorra eseguire un intervento straordinario servirsi del servizio assistenza della casa
costruttrice del motore stesso.
Verificare quotidianamente:
- l’indicatore d’intasamento filtro aria aspirazione (è posizionato sul filtro), se la banda
rossa è visibile, pulire il filtro e ripristinare l’indicatore d’intasamento
- il livello dell’olio nella coppa del motore, eventualmente rabboccare
Sono disponibili n°1 tappo per rabboccare l’olio e num. 1 rubinetto per svuotare la coppa,
di seguito illustrati

NOTA: lo scarico condensa deve essere fatto quotidianamente e ogni volta che viene
segnalato dal Display di controllo DEUTZ
Scarico della condensa dal prefiltro gasolio: utilizzare l’apposito tappo

14-39
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14.6 Manutenzione del depuratore gas di scarico (opzionale)


La manutenzione consiste nel cambiare o aggiungere acqua.
Aggiungere all’acqua un flacone di:
Liquido per depuratore Miretti AD / 86 – Bersy TAM
L’acqua scaricata deve essere considerata come rifiuto speciale

14.7 Manutenzione del carro cingolato


14.7.1 Catena
Verificare la tensione della catena dopo le prime 50 ore di lavoro, e poi ogni 500 ore
misurando la flessione del tratto di catena superiore, questo valore deve essere al massimo
50mm.
Per tendere la catena occorre iniettare grasso nel cilindro tenditore della ruota anteriore
attraverso l’apposita valvola, utilizzare l’adattatore fornito a corredo con la macchina.

14.7.2 Suole
Controllare periodicamente il serraggio delle viti che fissano la suola alla maglia della catena,
utilizzare i valori di seguito indicati:
COPPIE SERRAGGIO
MDT80 MDT180 MDT230 MDT640
Senza lubrificante Da 93 a 110 Nm Da 160 a 188 Nm Da 257 a 304 Nm Da 747 a 877 Nm

14.7.3 Riduttori
Fare riferimento al paragrafo “Riduttori – manutenzione”.

14-40
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14.8 Riduttori - manutenzione


– controllare il serraggio dei bulloni dopo le prime 50 ore di lavoro;
– sostituire l’olio lubrificante dopo le prime 100 ore di lavoro;
– controllare ogni 20 giorni lavorativi il livello del lubrificante: posizionare i tappi L2-C2 come
indicato di seguito (inclinazione di circa 20°) e toglierli, L2 è l’indicatore di livello.

– sostituire l’olio successivamente ogni 2000 ore o comunque almeno una volta ogni 12 mesi.
– è consigliabile sostituire l’olio quando il riduttore è caldo
– dopo il riempimento, controllare attentamente il livello dell’olio
– quando si sostituisce l’olio, effettuare un lavaggio del riduttore con lo stesso tipo di olio
C1 è il riempimento, C2 è lo scarico
– è sconsigliato miscelare oli di tipo diverso, in particolare evitare di miscelare oli minerali ed oli
sintetici;
Il tipo di olio lubrificante e la quantità sono indicati ai capitoli che riguardano la lubrificazione.

14-41
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14.9 Manutenzione riduttori ralla principale


Controllo livello olio lubrificante: svitare il tappo e verificare che esca olio.

Ingrassaggio cuscinetti: ogni 100 ore circa

14-42
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14.10 Manutenzione dell’accoppiatore


Fare riferimento al manuale allegato.
Utilizzare il tappo di riempimento dotato di astina per controllo livello.

Fare riferimento al capitolo “Lubrificanti”.


Sostituire l’olio dopo le prime 100 ore di lavoro e poi ogni 2000 ore o almeno ogni 12 mesi.
E’ consigliabile effettuare un lavaggio della scatola con lo stesso tipo di olio di riempimento.
ATTENZIONE! Durante il funzionamento la superficie dell’accoppiatore può
raggiungere elevate temperature, pericolo di scottature!

14.11 Procedura di sfiato aria da pompa a cilindrata variabile con


motore diesel
Se occorre sostituire una pompa oleodinamica a cilindrata variabile, dopo la sostituzione è necessario
provvedere allo sfiato dell’aria presente nella pompa sostituita. La procedura di sfiato è di seguito riportata:
• prima di collegare il tubo di drenaggio della pompa:
- verificare che esca olio idraulico dall’estremità del tubo di drenaggio che deve essere
collegato alla pompa;
- riempire la cassa della pompa con olio idraulico dalla bocca del drenaggio e collegare il tubo
di drenaggio alla pompa.
Queste operazioni sono pressoché istantanee e garantiscono il completo riempimento della cassa della
pompa con olio idraulico.
• Premere il pulsante d’emergenza a fungo (rappresentato nella figura seguente) a motore diesel
spento.

• Svitare il tappo della bocca di sfiato dell’aria sul distributore,rappresentato nella figura di sotto.

 ATTENZIONE ! Svitare solo il tappo del distributore alimentato daIla pompa sostituita
14-43
Mc Drill Technology MDT230K_1U

come indicato sullo schema idraulico.

• Azionare il motorino di avviamento del diesel in modo da fare girare le pompe a cilindrata variabile.
Continuare fino a quando dalla bocca di sfiato esce olio.
• Disinserire il motorino di avviamento.
• Tappare la bocca di sfiato.
L’operazione di sfiato dura pochi secondi.

14.12 Manutenzione della rotary TR32000-TR15000


14.12.1 Operazioni da eseguire quotidianamente
Lubrificare la parte scanalata flottante utilizzando i due appositi ingrassatori, fare riferimento al
paragrafo “Ingrassaggio”.
Per ottenere una corretta lubrificazione del canotto flottante:
– Verificare che il canotto non sia completamente arretrato
– Iniettare fino a quando si vede uscire il grasso pulito dalla parte anteriore
– Fare arretrare completamente il canotto
– Iniettare mediante apposito ingrassatore, fino a quando si vede uscire il grasso pulito dalla
parte posteriore.
Lubrificare il giunto girevole utilizzando l’apposito ingrassatore, eliminare eventuale sporcizia e
verificare che non si manifestino perdite di fluido di perforazione.

14-44
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14.12.2 Lubrificazione della scatola ingranaggi


Controllare Il livello dell’olio lubrificante ogni 50 ore.
Procedura di controllo livello:
– portare il mast in posizione verticale ed appoggiarlo al terreno
– svitare e togliere il tappo di livello (L1 per TR32000 e L2 per TR15000): l’olio deve uscire
– se necessario rabboccare: il tipo di olio e le quantità da impiegare sono indicate nei capitoli
relativi alla lubrificazione
– sostituire l’olio dopo le prime 100 ore di lavoro e poi ogni 1000 ore o almeno ogni 12 mesi
– è consigliabile effettuare un lavaggio della scatola con lo stesso tipo di olio di riempimento

14.13 Manutenzione della rotary TR10000


14.13.1 Operazioni da eseguire quotidianamente
Lubrificare la parte scanalata flottante utilizzando i due appositi ingrassatori, fare riferimento al
paragrafo “Ingrassaggio”.
Per ottenere una corretta lubrificazione del canotto flottante:
− Verificare che il canotto non sia completamente arretrato
− Iniettare fino a quando si vede uscire il grasso pulito dalla parte anteriore
− Fare arretrare completamente il canotto
− Iniettare mediante apposito ingrassatore, fino a quando si vede uscire il grasso pulito dalla
parte posteriore.
Lubrificare il giunto girevole utilizzando l’apposito ingrassatore, eliminare eventuale sporcizia e
verificare che non si manifestino perdite di fluido di perforazione.

14-45
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14.13.2 Lubrificazione della scatola ingranaggi


Controllare Il livello dell’olio lubrificante ogni 50 ore.
Procedura di controllo livello:
− portare il mast in posizione verticale ed appoggiarlo al terreno
− svitare e togliere il tappo di livello (L1 per TR32000 e L2 per TR15000): l’olio deve uscire
− se necessario rabboccare: il tipo di olio e le quantità da impiegare sono indicate nei capitoli
relativi alla lubrificazione
− sostituire l’olio dopo le prime 100 ore di lavoro e poi ogni 1000 ore o almeno ogni 12 mesi
− è consigliabile effettuare un lavaggio della scatola con lo stesso tipo di olio di riempimento

14-46
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14.14 Manutenzione del martello Eurodrill


Fare Fare riferimento al manuale del costruttore.

14.15 Manutenzione del martello Krupp


Fare riferimento al manuale del costruttore

14-47
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14.16 Pulizia e ingrassaggio di rotary e guide di spostamento laterale


(slidramatic)
Verificare quotidianamente la pulizia della rotary mediante getto di acqua ad alta pressione,
avere particolare cura di pulire i tappi di sfiato!

Spostare lateralmente la rotary e pulire le guide del carrello

14.17 Procedura di registrazione delle ruote del carrello rotary


Ruota ad asse eccentrico verticale senza flangia (PV)
Presenta una sede per chiave (I) che consente:
– di tenere in posizione l’albero della ruota stessa mentre si serra il dado di blocco
– di ruotare l’albero per regolare il gioco
Ruota montata su flangia eccentrica (PE)
A sua volta montata sui fianchi del carrello, permette di:
– regolare il gioco tra ruota e guida ruotando la flangia rispetto alla sua sede
– sostituire agevolmente la ruota smontando la flangia rispetto al carrello
Ruota montata su flangia (PF)
E’ immediata e facile la sostituzione della ruota una volta estratta la flangia dalla sua sede.
Procedura di registrazione del gioco
– Eseguire misurazioni, ad intervalli di circa 1m lungo il mast, della distanza totale (L) tra le
superficie esterne delle guide

14-48
Mc Drill Technology MDT230K_1U

– Posizionare il carrello rotary in corrispondenza della zona del mast in cui la distanza fra le
superfici esterne delle guide è massima
– Agire sugli alberi delle quattro ruote eccentriche ad asse verticale (montate senza flangia) (PV)
in modo che la luce (G) tra la superficie delle ruote e le guide sia pari a circa 0,5 millimetri.
– La registrazione si ottiene ruotando l’albero (mantenendo in posizione il dado), sfruttando la
sede per chiave presente (I). Una volta verificato, con uno spessimetro, il corretto valore del
gioco serrare il dado per bloccare l’albero nella sua sede.
– Agire sulle quattro ruote montate e bloccate sulle flangie eccentriche (PE) ruotando in
sequenza quest’ultime allineando i fori di fissaggio al carrello nella posizione angolare più
prossima per ottenere una luce tra ruota e guida di circa 0,5 millimetri.

14-49
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14.18 Manutenzione della catena di trascinamento del carrello rotary


Operazioni da eseguire quotidianamente:
• Pulizia della catena
– Eliminare con un energico lavaggio lo sporco e le incrostazioni verificando sempre il buono
stato della catena
• Lubrificazione della catena
– Applicare olio lubrificante mediante pennello
– E’ possibile utilizzare lo stesso olio di lubrificazione del motore diesel
• Controllo tensionamento della catena
Per controllare il corretto tensionamento occorre posizionare il mast in verticale, e azionare il
movimento salita e discesa del carrello sia in velocità di lavoro che di manovra, verificare
visivamente che la catena risulti sempre tesa e non mostri fenomeni di oscillazione o di
funzionamento irregolare.
 ATTENZIONE ! Effettuare questa verifica:
– Con funzionamento a vuoto senza carico
– Durante le normali operazioni di perforazione
• Tensionamento della catena
Posizionare il carrello rotary a fine corsa con mast in posizione verticale, spostare la rotary
lateralmente (per accedere al registro), quindi agire sul registro che si trova sul carrello rotary
(vedi figura seguente).

14-50
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14.19 Pulizia del pignone di traino catena carrello mast


Sollevare la parte in gomma per eseguire la pulizia dei componenti interni mediante energico
lavaggio.

14.20 Manutenzione dell’impianto idraulico


 ATTENZIONE! È vietato modificare i valori di taratura delle valvole e dei distributori
Olio idraulico
La temperatura di lavoro costante non deve superare gli 80 °C misurata nel serbatoio. In caso
di superamento di tale limite si attiva un’ allarme luminoso ed acustico.
Capacità (litri)
Serbatoio olio idraulico 330
Circuito olio idraulico completo 500 (circa)
Sostituire l’olio comunque una volta all’anno anche se non si sono raggiunte le 2000 ore di
funzionamento.
Il tipo di olio idraulico raccomandato è indicato nei paragrafi dedicati ai Lubrificanti.

14.20.1 Verifiche periodiche del circuito idraulico


Verificare quotidianamente:
– il corretto collegamento e lo stato di usura dei tubi idraulici
– che non vi siano perdite di liquido da valvole, tubi e raccordi
– lo stato dell’indicatore di intasamento del filtro dell’olio idraulico (solo se del tipo visivo)
– il livello dell’olio idraulico nel serbatoio (utilizzare l’indicatore di livello visivo presente sul
serbatoio)
NOTA: il controllo del livello deve essere eseguito:
- con il mast in posizione orizzontale sul corpo macchina (appoggiato al supporto)
- con i piedi stabilizzatori sollevati completamente
In questa condizione il livello dell’olio nel serbatoio deve essere in corrispondenza della
indicazione “Max”. Se necessario rabboccare.

14-51
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14.20.2 Filtri olio idraulico


Sono presenti due filtri “in parallelo” sulla linea di ritorno posizionati sul coperchio del serbatoio,
completi di indicatore elettrico di intasamento.
Le cartucce hanno un grado di filtrazione di 10 µm assoluti
È necessaria la sostituzione delle cartucce filtranti da 10 µm:
– dopo le prime 50 ore di funzionamento e successivamente almeno ogni 200 ore oppure quando
si accende la spia di allarme intasamento cartucce filtri
14.20.3 Controllo della integrità dei tubi flessibili
I tubi idraulici flessibili devono essere immediatamente sostituiti nel caso in cui si riscontrino
danneggiamenti superficiali e/o deformazioni.
Per motivi di sicurezza è consigliato sostituire i tubi flessibili una volta raggiunti i sei anni di vita.
14.20.4 Pulizia dello scambiatore di calore
La pulizia può essere fatta con aria compressa o acqua , con direzione del getto parallelo alle
alette per non danneggiarle. Se lo sporco accumulato è oleoso o grasso può essere rimosso
con getto di vapore o acqua calda , prestando sempre attenzione alla direzione del getto.
Durante quest’operazione, il motore non deve essere collegato elettricamente , e dovrà essere
adeguatamente protetto.

14.21 Manutenzione delle batterie – Dispositivo di esclusione delle batterie.


Sono impiegate batterie esenti da manutenzione.
Nel caso si renda necessario scollegare o collegare i morsetti, occorre che il morsetto negativo
(-) della batteria sia scollegato per primo e collegato per ultimo.
Verificare che i morsetti siano sempre ben puliti.
Nel caso di fermo macchina togliere tensione al circuito agendo sull’apposito interruttore
di eslusione.

14.21.1 Utilizzo di dispositivi per la ricarica delle batterie.


Mantenere le batterie completamente cariche, specialmente nei periodi freddi. Quando si usa
un carica batterie, attivarlo in tensione 24 Volts. dopo averlo collegato ai morsetti delle
batterie.

14-52
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14.22 Manutenzione dei dispositivi antincendio


• Estintore da 6 kg (non fornito)
Attenersi a quando indicato sulla targhetta del fornitore, ed in particolare:
– Controllare settimanalmente la data di scadenza;
– effettuare ogni 6 mesi la revisione del dispositivo.

14.23 Manutenzione delle ralle


Lubrificazione deve essere fatta dopo le prime 50 ore di lavoro, successivamente ogni 100 ore
di lavoro.
Controllare il serraggio delle viti dopo le prime 100 ore di lavoro e quindi ogni 500 ore di lavoro
o comunque dopo 3 mesi.
Se la ralla non è stata utilizzata da diverso tempo, prima di movimentarla è necessario
eseguire una accurata pulizia e lubriifcazione delle parti in movimento.

14.24 Controllo dei microinterruttori di limitazione rotazione ralla principale


ATTENZIONE! Il corretto funzionamento del dispositivo di limitazione brandeggio è
di fondamentale importanza per garantire le condizioni di sicurezza della macchina!
Controllare quotidianamente l’integrità dei microinterruttori e dei cavi elettrici a loro collegati.

14.25 Manutenzione del filtro antiparticolato FAP (OPTIONAL)


Manutenzione del dispositivo: fare riferimento al manuale allegato
Centralina con display: fare riferimento al manuale allegato. Il display visualizza lo stato di
intasamento del filtro ma solitamente non è necessario eseguire nessuna manutenzione. Nel
caso si renda necessario eseguire la pulizia attenersi a quanto indicato sul manuale allegato.
ATTENZIONE! Non disperdere le ceneri nell’ambiente, attenersi alle normative
vigenti per lo smaltimento!

14.26 Manutenzione del caricatore


− Controllare quotidianamente il serraggio dei bulloni di supporto del caricatore, sostituire
eventuali bulloni danneggiati!
− Controllare regolarmente la regolazione dei finecorsa di rotazione caricatore, fare riferimento al
paragrafo “Procedura di registrazione del caricatore al variare del diametro delle aste
utilizzate”
− Nel caso si rendesse necessario smontare i martinetti di ripiegamento delle pinze prima
di procedere è necessario smontare i sensori induttivi e scollegare i cavi elettrici!
− Controllare la precarica degli accumulatori di pressione ogni 1000 ore o comunque ogni 6
mesi, il valore deve essere 50bar.
Servirsi di apposita attrezzatura e rivolgersi al servizio assistenza Mc Drill Technology.

14-53
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14.27 Coppie di serraggio viti interruttori per applicazioni pesanti


“Pizzato” serie FD-FL-FP-FC-FG-FS-FT
1 0,8 … 1,2 Nm
2 0,8 … 1,2 Nm
3 0,8 … 1,2 Nm
4 1,2 … 2,0 Nm
5 0,6 … 0,8 Nm
6 2… 3 Nm

14.28 Specifiche per il montaggio delle rondelle antisvitamento

 ATTENZIONE! Non utilizzare dadi autobloccanti!

14-54
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14-55
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14.29 Procedura per la sostituzione teste e contatti su pulsantiere


ATTENZIONE! Prima di procedere, portare la pulsantiera in luogo pulito!
• Sostituzione della testa (manipolatori e selettori)

Procedere come segue:


− Capovolgere la pulsantiera e smontare il coperchio per accedere all’interno

14-56
Mc Drill Technology MDT230K_1U

− Servendosi di cacciavite sbloccare il fermo, quindi estrarre la testa

14-57
Mc Drill Technology MDT230K_1U

• Sostituzione del corpo contatti (manipolatori e selettori)


- Svitare la vite per allentare il corpo contatti

- Servendosi di cacciavite deconnettere i morsetti dei cavi

14-58
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14-59
Mc Drill Technology MDT230K_1U

14.30 Tabella degli interventi di manutenzione MDT230K


• Operazioni da eseguire quotidianamente e comunque ad intervalli max. di 8ore di lavoro
Eseguito
Pulizia
Profilo scanalato rotary
Lubrificazione
Pulizia
Ruote di traslazione carrello rotary Controllo registrazione
Lubrificazione
Pulizia
Giunto girevole rotary
Lubrificazione
Valvola di sfiato aria su scatola
Controllo pulizia
rotary
Pulizia catena e pignoni
Catena trascinamento rotary Controllo tensione
Lubrificazione
Pulizia
Morse
Lubrificazione
Mast e guide del mast Pulizia e lubrificazione
Puntatore laser per allineamento mast Pulizia e controllo integrità
Argano Controllo fune e accessori sollevamento
Cingoli Controllo pulizia
Pulizia
Lubrificazione
Caricatore  Verifica centraggio sensori
Verifica serraggio bulloni
Controllo Pulizia (Residui cemento)
Kit jetting  Lubrificazione mandrino, ruote del carrello,
ralla, perno bandiera
Controllo presenza eventuali perdite
Impianto idraulico
Controllo visivo
Filtri olio idraulico Controllo indicatore intasamento (se visivo)
Scambiatore di calore Controllo e pulizia
Dispositivo limitazione
Controllo
brandeggio 
Dispositivo limitazione rotazione
Controllo
mast 
Depuratore gas di scarico FAP  Controllo indicatore intasamento
Pompa acqua  Controllo e pulizia filtro acqua
(vedi manuale pompa acqua)
Estintori Controllo data scadenza
Motore diesel (vedi Manuale motore diesel)
Pompa acqua/fango
(vedi Manuale allegato)
Argano 
Martello (Top Hammer)  (vedi manuale allegato)

 Dispositivo opzionale
14-60
Mc Drill Technology MDT230K_1U

 ATTENZIONE ! Queste operazioni devono essere eseguite, se necessario, anche più


volte al giorno.Tabella degli intervalli di manutenzione (intervalli espressi in ore di
funzionamento)
 ATTENZIONE! Ridurre gli intervalli indicati di seguito nel caso in cui si verifichino
condizioni particolarmente gravose!
OPERAZIONI 50 100 200 500 1000 2000
Filtro olio idraulico Sostituzione cartuccia (X) (I) X
Articolazioni e guide Lubrificazione
X
varie
Guide mast Lubrificazione X
Sistema estintore vano Ispezione
X
motore diesel 
Riduttori Controllo livello olio X
Accoppiatore pompe Sostituzione olio (X) (II) X
Riduttori ralla principale Ingrassaggio X
Controllo livello olio X
Scatola rotary
Sostituzione olio (X)(III) X
Controllo livello X
Olio idraulico
Sostituzione X (IV)
Controllo tensione X
Cingoli Controllo serraggio viti
X
suole
Viti , bulloni e
raccorderia impianto Controllo serraggio (X) (V) X
idraulico
Controllo integrità e
Tubazioni e cavi elettrici X
serraggio
Guarnizioni steli
Ispezione X
martinetti mandrino 
Guarnizioni giunto
Ispezione X
girevole su rotary
Controllo serraggio viti X
Ralle Lubrificazione X
Pulizia dentatura X
Serbatoio gasolio Pulizia X
Accumulatori di Verifica
pressione del caricatore precarica/sostituzione X(VI)

Griffe mandrino e morse Ispezione X
 Dispositivo opzionale.
NOTE:
(I) Prima sostituzione: dopo circa 50 ore di funzionamento.
Sostituzioni successive: ogni 200 ore di funzionamento oppure prima se si accende la spia di
allarme. All’avviamento, quando l’olio idraulico è freddo, l’indicatore potrebbe segnalare per un
breve periodo!
(II) Prima sostituzione: dopo 50-100 ore di funzionamento circa.
(III) Prima sostituzione: dopo 100 ore, successivamente ogni 1000 ore o almeno una volta all’anno.
(IV)Sostituire una volta all’anno anche se non si sono raggiunte le 2000 ore di funzionamento.

14-61
Mc Drill Technology MDT230K_1U

(V) Primo serraggio dopo le prime 50 ore di lavoro, successivamente ogni 500 ore di lavoro.
(VI)Verifica della precarica comunque almeno ogni 6 mesi.

15 Lubrificanti
15.1 Scheda lubrificanti – MDT230K
• Oli
Impiego Quantità (litri) Designazione TOTAL

Riduttore caricatore aste (optional) 1,6


Riduttore trascinamento carrello rotary 1,3 / 0,2
Riduttore motore cingolo 2,7
Accoppiatore pompe 2,8 TRANSMISSION TM 80W/90
Riduttore ralla principale 5,5
VE1350 0,7
Riduttore argano
VE2000 0,75

Scatola rotary TR32000-2M 12


Scatola rotary TR32000-4M 11 CARTER SH 460
Scatola rotary TR15000 7

Scatola rotary TR10000 15 TRANSMISSION SYN FE


Riduttore rotary TR10000 1,3 75W/90

Serbatoio impianto idraulico 500 EQUIVIS ZS 46

Coppa motore diesel e filtri 15,5


Guide su mast A pennello RUBIA TIR 7400 SAE15W/40
Catena trascinamento rotary su mast A pennello
• Grassi
Impiego TOTAL

Profilo scanalato rotary


Perni folli e guide carrello rotary
Ingrassatori (vedere paragrafo “Punti di ingrassaggio”) MULTIS MS 2
Snodi martinetti
Grasso tenditore cingoli
• Liquido antigelo

Impiego Quantità (litri) TOTAL

GLACELF AUTO SUPRA


Sistema raffreddamento motore diesel 13
(diluito in acqua al 60%)
 ATTENZIONE! NON miscelare gli oli consigliati con oli sintetici a base di poliglicoli,
se si rende necessaria la sostituzione eseguire il lavaggio utilizzando l’olio nuovo.
E’ possibile utilizzare prodotti di marca diversa da quella raccomandata, a patto
abbiano le stesse caratteristiche!
15-62
Mc Drill Technology MDT230K_1U

 ATTENZIONE! E’ possibile miscelare l’olio idraulico biodegradabile sintetico con olio


minerale avente caratteristiche simili, in questo caso l’olio perde la caratteristica di
biodegradabilità

15.2 Olio per scatola rotary TR32000 e TR15000


DIN 51517 PART 3
NF-ISO 6743-6 CKD; AISI 224;
TOTAL - CARTER SH 460 CINCINNATI MILACRON; DAVID BROWN;
FLENDER; USINOR FT 161; MŰLLER
WEINGARTEN; AGMA 9005 – E02
CARATTERISTICHE INDICATIVE
Densità a 15 °C kg/m3 863
Viscosità a 40 °C mm2/s 454
Viscosità a 100 °C mm2/s 46
Indice di viscosità - 160
Punto di infiammabilità V.A. °C 231
Punto di Scorrimento °C -24
Prova FGZ - >13
FGZ Micropitting Stadio 10+
Classe GFT - alta

Tabella lubrificanti in alternativa (opzionali)


AGIP CASTROL MOBIL SHELL
BLASIA FSX DT SINT 460 MOBILGEAR TIVELA S 460
460 SHC 634

15.3 Olio per riduttori (eccetto il riduttore su rotary TR10000)

TOTAL
API GL-5; MIL L 2105D
TRANSMISSION TM 80W/90

CARATTERISTICHE INDICATIVE
Densità 15 °C kg/m3 807
Viscosità 40°C mm2/s 140
Viscosità 100°C mm2/s 14,5
Indice di viscosità - 105
Punto di infiammabilità °C 208
Punto di Scorrimento °C -27

Tabella lubrificanti in alternativa (opzionali)


AGIP BP CASTROL ESSO MOBIL SHELL
ROTRA MP ENERGEAR EPX 80W/90 HYPOIDE 90 MOBILUBE SPIRAX A
80W/90 HYPO HD 80W/90 80W/90
80W/90

15-63
Mc Drill Technology MDT230K_1U

15.4 Olio per scatola rotary e riduttore TR10000

TOTAL
TRANSMISSION SYN FE 75W/90 API MT-1 (GL-4;GL-5+ Stabilità termica)

CARATTERISTICHE INDICATIVE
Densità a 20°C kg/m3 866
Viscosità a -40°C mPa.s 66 000
Viscosità a 40°C mm2/s 101
Viscosità a 100°C mm2/s 15
Indice di viscosità - 157
Punto di infiammabilità °C 190
 ATTENZIONE! Temperatura limite di esercizio + 160°C.
Tabella lubrificanti in alternativa (opzionali)
AGIP BP CASTROL ESSO MOBIL SHELL
ROTRA LSX ENERGEAR MTX FULL MOBILUBE 1 MOBILUBE 1 SPIRAX ASX
75W/90 SHX-S SYNTHETIC SHC 75W/90 SHC 75W/90 75W/90
75W/90 75W/90

15.5 Olio impianto idraulico


ISO 6743/4 HV; DIN 51524 P3 HVLP; AFNOR NF E
TOTAL -
48-603 HV; CINCINNATI MILACRON P68,P69,P70;
EQUIVIS ZS 46
VICKERS M 2950S-I-286;
CARATTERISTICHE
VG 32 46
INDICATIVE
3
Densità a 20°C Kg/m 870 874
Viscosità a 40°C mm2/s 32,3 46
Viscosità a 100°C mm2/s 6,5 8,4
Indice di viscosità - 160 161
Punto di Infiammabilità Cleveland °C 208 215
Punto di Scorrimento °C -39 -39
 ATTENZIONE! Temperatura limite di esercizio +80°C.
Tabella lubrificanti in alternativa (opzionali)
AGIP BP CASTROL ESSO MOBIL SHELL
ARNICA 46 ENERGOL HYSPIN AWH INVAROL EP DTE 25 TELLUS T 46
SHF HV 46 46 46

15-64
Mc Drill Technology MDT230K_1U

15.6 Olio biodegradabile impianto idraulico


TOTAL -
VDMA 24568 TYP; ISO 15380
BIOHYDRAULIC TMP FR 46

CARATTERISTICHE
VG 46 68
INDICATIVE
Densità a 20°C Kg/l 862 865
Viscosità a 40°C Cst 46 68
Viscosità a 100°C Cst 9,5 12,5
Indice di viscosità - 180 185
Punto di Infiammabilità V.A. °C 298 205
Punto di Scorrimento °C -30 -30
Biodegradabilità dopo 21 giorni % 90 90
 ATTENZIONE! Temperatura limite di esercizio +90°C.
Tabella lubrificanti in alternativa (opzionali)
AGIP BP CASTROL ESSO MOBIL SHELL
ARNICA S 46 BIOHYD SE- CARELUBE UNIVIS EAL NATURELLE
S 46 HES 46 HEES 46 SYNHYDRAULIC HF-E46
46

15-65
Mc Drill Technology MDT230K_1U

15.7 Motore diesel


15.7.1 Olio motore

TOTAL – API CI-4, ACEA E7; Mercedes Benz


RUBIA TIR 7400 SAE15W/40 228.3;MAN 3275; CATERPILLAR TO-2

CARATTERISTICHE INDICATIVE
Densità a 15°C kg/m3 883
Viscosità a 100°C mm2/s 14,2
Indice di viscosità - 142
Punto di Infiammabilità °C 235
Punto di Scorrimento °C -30
TBN mgKOH/g 10,3

Tabella lubrificanti in alternativa (opzionali)


AGIP BP CASTROL ESSO MOBIL SHELL
SIGMA VANELLUS TECTION ESSOLUBE DELVAC MX RIMULA
TRUCK 15W/40 15W/40 XT 15W/40 15W/40 SUPER
15W/40 15W/40

 ATTENZIONE! Per temperature inferiori ai -20° si raccomanda l’utilizzo


dell’olio RUBIA TIR 9800 SAE 5W/30
Tabella lubrificanti in alternativa (opzionali)
AGIP BP CASTROL MOBIL SHELL
SIGMA RIIMULA
VANELLUS ENDURAN MOBIL 1 SHC
TRUCKSINT ULTRA FE
C8 5W/30 PLUS 5W/30 5W/30
TFE 5W/30 5W/30

15-66
Mc Drill Technology MDT230K_1U

15.7.2 Liquido antigelo sistema raffreddamento motore diesel

TOTAL Anticongelante di tipo LONGLIFE


GLACELF AUTO SUPRA Mercedes Benz 325.3; MAN 324;VW,
AUDI,SEAT,SKODA; SCANIA;
LEYLAND;FORD; OPEL GM
• AFNOR NFR 15-601
• BS 6580 – BS 5117
• ASTM D 4985
• SAE J 1034

CARATTERISTICHE INDICATIVE
Temperatura di ebollizione °C 172

% volume GLACELF SUPRA 33 40 50 68


Temperatura di comparsa dei
- 20 - 26 - 37 - 69
primi cristalli, °C
 ATTENZIONE! NON utilizzare oltre 70%
Tabella lubrificanti in alternativa (opzionali)
AGIP BP TEXACO ESSO MOBIL SHELL
ANTIFREEZE HAVOLINE ANTIFREEZE ANTIFREEZE GLYCOSHELL
-
SPEZIAL XLC ADVANCED ADVANCED LONGLIFE SF

 ATTENZIONE! NON usare un liquido di raffreddamento commerciale corrispondente


solo alle specifiche ASTM D3306 o D4656. Questo tipo di liquido antigelo è destinato
ad applicazioni automobilistiche per impieghi leggeri!

15.8 Grasso per profilo scanalato rotary e cuscinetti

TOTAL –
Grasso al litio con bisolfuro di molibdeno
MULTIS MS 2

CARATTERISTICHE INDICATIVE
Consistenza NLGI 2
Colore antracite
Punto gocciolamento °C >194
Penetrazione a 25° 265-295

Tabella lubrificanti in alternativa (opzionali)


AGIP BP CASTROL ESSO MOBIL SHELL
GREASE SM GREASE MOLLYGREASE MP GREASE MOBILGREASE RETINAX
2 LTX 2M 2 MOLY SPECIAL EPX 2

15-67
Mc Drill Technology MDT230K_1U

16 Prolungata inattività e demolizione

Al fine di mantenere la macchina in stato di perfetta efficienza:


– eseguire un’accurata pulizia della macchina,
– eseguire la completa manutenzione, lubrificazione compresa
– eseguire il riempimento del serbatoio gasolio al fine di evitare fenomeni di condensa
– ricoverare la macchina al chiuso protetta da intemperie ed umidità
– scollegare le batterie e rimuoverle
– assicurarsi che i quadri elettrici siano perfettamente chiusi
– assicurarsi che siano applicati i coperchi di protezione delle prese elettriche di connessione.

All’atto della demolizione della macchina è obbligatorio rispettare l’ambiente nello smaltimento
dei materiali non ferrosi.
E’ necessario quindi recuperare e stoccare in adatti contenitori:
– gli oli estratti da tutte le parti che ne contengono
– il carburante rimasto
– il liquido refrigerante motore
– tutte le tubazioni flessibili
– le batterie
– il materiale elettrico
– tutte le parti in materiale plastico

ATTENZIONE! Smaltire rispettando le normative vigenti !

16-1
Mc Drill Technology MDT230K_1U

17 Impianto idraulico

Di tipo a circuito aperto, con pompe a pistoni a cilindrata variabile.


Serbatoio olio idraulico dotato di indicatore di livello visivo, interruttore di allarme basso livello
e tappo di riempimento con valvola di sfiato aria e lucchetto.
Doppi filtri olio idraulico sulla linea di ritorno con cartucce filtranti da 10µm assoluti e
dispositivo elettrico di segnalazione di intasamento.
Distributori proporzionali compensati a comando elettrico controllati a distanza via cavo o via
radio.
Scambiatore di calore dotato di ventola soffiante ad azionamento idraulico e controllo
termostatico.

 Le figure identificate mediante numero matricola (S/N) illustrano particolari montati


solo su alcuni modelli.
La numerazione dei componenti è identica alla numerazione adottata su schema
idraulico .

s/n Assembly number (A/N) Impianto idraulico Rev.


454 MDT230K-004 1059831 A
463 MDT230K-005 1059831 A
254 MDT230K-007 1062668 A
544 MDT230K-008 1062668 A
546 MDT230K-006 1062668 A
548 MDT230K-010 1062668 A
550 MDT230K-011 1062668 A

17-1
Mc Drill Technology MDT230K_1U

17-2
Mc Drill Technology MDT230K_1U

17-3
Mc Drill Technology MDT230K_1U

17-4
Mc Drill Technology MDT230K_1U

17-5
Mc Drill Technology MDT230K_1U

A PARTIRE DA S/N 254 / FROM S/N 254

17-6
Mc Drill Technology MDT230K_1U

17-7
Mc Drill Technology MDT230K_1U

A PARTIRE DA S/N 548 / STARTING FROM S/N 548

17-8
Mc Drill Technology MDT230K_1U

A PARTIRE DA S/N 254 / FROM S/N 254

17-9
Mc Drill Technology MDT230K_1U

A PARTIRE DA S/N 254 / FROM S/N 254

17-10
Mc Drill Technology MDT230K_1U

17-11
Mc Drill Technology MDT230K_1U

17-12
Mc Drill Technology MDT230K_1U

17-13
Mc Drill Technology MDT230K_1U

A PARTIRE DA S/N 254 / FROM S/N 254

17-14
Mc Drill Technology MDT230K_1U

17-15
Mc Drill Technology MDT230K_1U

17-16
Mc Drill Technology MDT230K_1U

17-17
Mc Drill Technology MDT230K_1U

OPTIONAL CARICATORE A TAMBURO/DRUM ROD LOADER

17-18
Mc Drill Technology MDT230K_1U

OPTIONAL CARICATORE A TAMBURO/DRUM ROD LOADER

17-19
Mc Drill Technology MDT230K_1U

OPTIONAL CARICATORE A TAMBURO/DRUM ROD LOADER

17-20
Mc Drill Technology MDT230K_1U

OPTIONAL CARICATORE A PINZE/PLIERS ROD LOADER

17-21
Mc Drill Technology MDT230K_1U

OPTIONAL MAST CORSA 1,2m

17-22
Mc Drill Technology MDT230K_1U

17-23
Mc Drill Technology MDT230K_1U

17-24
Mc Drill Technology MDT230K_1U

17-25
Mc Drill Technology MDT230K_1U

18 Impianto elettrico

 Le figure identificate mediante numero matricola (S/N) illustrano particolari montati solo
su alcuni modelli.
La numerazione dei componenti è identica alla numerazione adottata su schema
elettrico.

s/n Assembly number (A/N) Impianto elettrico Rev. OMRON


454 MDT230K-004 1058905 A
463 MDT230K-005 1058905 A
254 MDT230K-007 1058905 A
544 MDT230K-008 1058905 A
546 MDT230K-006 1058905 A
548 MDT230K-010 1058905 A
550 MDT230K-011 1064684 A ●

 ATTENZIONE! Le figure seguenti del quadro avviamento e del quadro automatismi sono
indicative, fare riferimento alle pagine di layout dello schema elettrico allegato a parte.

18-1
Mc Drill Technology MDT230K_1U

QUADRO AVVIAMENTO – STARTING BOARD


ATTENZIONE: la posizione di alcuni componenti può variare in funzione dell’allestimento 1/2
ATTENTION: the position of some components may vary according the dressing of the rig

NOTA: alcune sigle elettriche dei componenti potrebbero cambiare a seconda dell’applicazione
NOTE: Some electrical acronyms of the components may change depending on the application

18-2
Mc Drill Technology MDT230K_1U

QUADRO AUTOMATISMI – AUTOMATIONS BOARD


ATTENZIONE: la posizione di alcuni componenti può variare in funzione dell’allestimento 1/4
ATTENTION: the position of some components may vary according the dressing of the rig
NOTA: alcuni componenti sono opzionali / NOTE: some components are optional

18-3
Mc Drill Technology MDT230K_1U

QUADRO AVVIAMENTO ED AUTOMATISMI-STARTING


2/4
AND AUTOMATION BOARD

NOTA: alcuni componenti sono opzionali / NOTE: some components are optional

18-4
Mc Drill Technology MDT230K_1U

“OPTIONAL”

QUADRO AUTOMATISMI – AUTOMATIONS BOARD CARICATORE


ATTENZIONE: la posizione di alcuni componenti può variare in funzione dell’allestimento A PINZE/ 3/4
ATTENTION: the position of some components may vary according the dressing of the rig
CALIPER ROD
LOADER

(interno portella / cover inside)

18-5
Mc Drill Technology MDT230K_1U

“OPTIONAL”

QUADRO AUTOMATISMI – AUTOMATIONS BOARD CARICATORE


ATTENZIONE: la posizione di alcuni componenti può variare in funzione dell’allestimento A TAMBURO/ 1/1
ATTENTION: the position of some components may vary according the dressing of the rig
DRUM ROD
LOADER

(interno portella / cover inside)


item p/n Descrizione Note Description q.ty
RELÈ 82
• RELAY
KA--
RELÈ RICAMBIO RELAY SPARE PART --
• = OMRON (VEDI TABELLA ALL’INIZIO DEL CAPITOLO / SEE TAB AT THE TOP OF THE PARAGRAPH)

18-6
Mc Drill Technology MDT230K_1U

“OPTIONAL”
CARICATORE
PULSANTIERA CARICATORE– REMOTE CONTROL PANEL WITH
A PINZE/ 1/3
ROD LOADER CONTROLS
CALIPER ROD
LOADER

18-7
Mc Drill Technology MDT230K_1U

“OPTIONAL”
CARICATORE
PULSANTIERA CARICATORE– REMOTE CONTROL PANEL WHIT
A PINZE/ 2/3
ROD LOADER CONTROLS
CALIPER ROD
LOADER

18-8
Mc Drill Technology MDT230K_1U

PULSANTIERA ST – SINGLE ROTARY REMOTE CONTROL PANEL 1/3

18-9
Mc Drill Technology MDT230K_1U

PULSANTIERA ST – SINGLE ROTARY REMOTE CONTROL PANEL 2/3

18-10
Mc Drill Technology MDT230K_1U

MOTORE DIESEL –DEUTZ- DIESEL ENGINE

18-11
Mc Drill Technology MDT230K_1U

SERBATOIO GASOLIO – DIESEL TANK

SERBATOIO OLIO IDRAULICO – HYDRAULIC OIL TANK

18-12
Mc Drill Technology MDT230K_1U

18-13
Mc Drill Technology MDT230K_1U

SENSORI/EMERGENZA FUNE – SENSORS/EMERGENCY


SWITCH

NOTA INSTALLAZIONE SENSORE SQ.713: all’atto della installazione la distanza tra il


sensore e il riscontro mobile deve essere di 7mm

ATTENTION INSTALLATION SENSOR SQ.713: When installing the distance between sensor
and mobile indicator must be 7mm

18-14
Mc Drill Technology MDT230K_1U

FINECORSA – /MICROSWITCHES

18-15
Mc Drill Technology MDT230K_1U

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM

18-16
Mc Drill Technology MDT230K_1U

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM

18-17
Mc Drill Technology MDT230K_1U

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM

(OPTIONAL)

18-18
Mc Drill Technology MDT230K_1U

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM

18-19
Mc Drill Technology MDT230K_1U

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM OPTIONAL

18-20
Mc Drill Technology MDT230K_1U

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM OPTIONAL


CARICATORE
A 1/3
PINZE/PLIERS
ROD LOADER

18-21
Mc Drill Technology MDT230K_1U

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM OPTIONAL


CARICATORE
A PINZE/ 2/3
CALIPER ROD
LOADER

18-22
Mc Drill Technology MDT230K_1U

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM OPTIONAL


CARICATORE
A PINZE/ 3/3
CALIPER ROD
LOADER

18-23
Mc Drill Technology MDT230K_1U

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM OPTIONAL


CARICATORE A
TAMBURO/ 1/3
DRUM ROD
LOADER

18-24
Mc Drill Technology MDT230K_1U

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM “OPTIONAL”


CARICATORE
A TAMBURO/ 2/3
DRUM ROD
LOADER

18-25
Mc Drill Technology MDT230K_1U

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM “OPTIONAL”


CARICATORE A
TAMBURO/ 3/3
DRUM ROD
LOADER

18-26
Mc Drill Technology MDT230K_1U

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM 1/1

18-27
Mc Drill Technology MDT230K_1U

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM


ATTENZIONE: la posizione di alcuni componenti può variare in funzione
dell’allestimento
OPTIONAL 1/1
ATTENTION: the position of some components may vary according the dressing of
the rig

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM OPTIONAL 1/1

18-28
Mc Drill Technology MDT230K_1U

Rev. A
COMP. CASSA ELETTRICA / ELECTRICAL BOX 1/1
COMPLETE ASSEMBLY

18-29
Mc Drill Technology MDT230K_1U

OPTIONAL MAST CORSA/STROKE 1,2m


IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM

18-30
Mc Drill Technology MDT230K_1U

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM

18-31
Mc Drill Technology MDT230K_1U

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM

18-32
Mc Drill Technology MDT230K_1U

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM

IMPIANTO ELETTRICO – ELECTRIC SYSTEM

18-33