Sei sulla pagina 1di 1

meccanica dei fluidi – esercizio n.

11

Se in un martinetto il pistone più grande ha raggio D1 = 50 cm, qual è l’intensità


della forza che è necessario applicare al pistone più piccolo di raggio D2 = 5,0 cm,
per sollevare un’automobile la cui massa è m = 1500 kg? Qual è il rapporto fra il
lavoro fornito al dispositivo ed il lavoro prodotto?
R.: 147,15 N ; 1 ;
D1 D2

Per il principio di Pascal:


F1 F2
=
S1 S2

( )
2
S2 π ⋅ 2,5 ⋅ 10−2
F2 = ⋅ F1 = ⋅ 1500 ⋅ 9,81 = 147,15 N
( )
2
S1 π ⋅ 25 ⋅ 10−2

Poiché nei due cilindri comunicanti è contenuto un liquido incomprimibile il volume


V1= S1·d1 di cui esso si innalza nel cilindro di sezione più grande è uguale al volume
V2= S2·d2 di cui si abbassa nel cilindro di sezione più piccola:
V1 = V2
S1 ⋅ d1 = S2 ⋅ d2
S2
d1 = ⋅ d2
S1
Pertanto i due lavori compiuti risultano essere:
S
L1 = F1 ⋅ d1 = F1 ⋅ 2 ⋅ d2
S1
S2
L1 = F2 ⋅ d2 = ⋅ F1 ⋅ d2
S1
S2
F1 ⋅ ⋅d
L1 S1 2
= =1
L 2 S2
⋅F ⋅ d
S1 1 2
Come si vede i due lavori risultano identici, dunque il rapporto tra i due lavori è pari
all’unità. Da un punto di vista energetico non si ha alcun vantaggio.
Tuttavia col martinetto il lavoro viene compiuto in un tempo minore, quindi si ha un
guadagno in potenza.