Sei sulla pagina 1di 2

Vulcani

Un vulcano è una fenditura della crosta terrestre da cui fuoriescono lava, materiali solidi e gas che
derivano dal magma. Il cratere è l’apertura del vulcano in superficie.

L’eruzione, si verifica quando la spinta dei gas supera la pressione che grava sulla camera magmatica.
Magma (roccia), si accumula in una camera magmatica, da cui può fuoriuscire in superficie attraverso il
camino vulcanico. Fuori dal vulcano, il magma diventa lava

il magma può essere di 2 tipi: primario (formato nel mantello ed è denso), secondario (formato nella
crosta ed è meno denso)

I vulcani possono essere classificati sulla base della loro

attività come:

• attivi, se hanno eruttato almeno una volta negli ultimi

1000-2000 anni;

• quiescenti, se hanno eruttato negli ultimi 10 000 anni,

ma sono «a riposo» da molto tempo;

• estinti, se non sono più alimentati dal magma

ERUZIONE

ATTIVITÀ EFFUSIVA

erutta soprattutto lava che fuoriesce senza ostacoli

ATTIVITÀ ESPLOSIVA

L’eruzione è caratterizzata da esplosioni violente e distruttive dovute alla presenza di quantità di gas,
accompagnate dalla produzione di materiali solidi.

Le parti più importanti di un vulcano sono :-

Il cratere.- Il camino.- La camera magmatica.

Nella Camera magmatica- si raccolgono grandi quantità di magma che proviene dalle profondità della
Terra.

Camino- Il camino è il condotto dove il magma sale per poi uscire dal cratere.

Cratere- Il cratere è il foro che si trova in cima al monte vulcanico ,da cui esce la colata lavica.

Le soluzioni: rappresentano miscele omogeene di due o più sostanze, il solvente è la sostanza presente
in maggiore quantità e il soluto è la parte che viene sciolta. per solubilità si intende la quantità massima
di soluto che può sciogliersi in una quantità di solvente.

gli acidi sono sostanze che in soluzioni acquosa si ionizzano per dare ioniH+, le basi invece si ionizzano
per dare ioniOH-. il ph indica il grado di acidità di una soluzione.

la reazione: qualunque trasformazione di una o più sostanze, dette reagenti, in altre dette prodotti.

la reazione viene rappresentata da un'equazione chimica, che esprime l'uguaglianza quantitativa tra gli
atomi dei reagenti e quelli dei prodotti.

REAZIONE di SINTESI: A+B= C

questo tipo di reazione permette di ottenere un singolo prodotto a partire da due o più reagenti

reazione di decomposizione: AB= A+B

in questo tipo una molecola può essere divisa in due o più specie

REAZIONE DI SCAMBIO SEMPLICE : AB + C= AC+ B

in questa reazione un solo elemento è in grado di sostituirsi a uno o più atomi presenti in un altro
composto.

REAZIONI DI DOPPIO SCAMBIO: AB+ CD=AC+ BD

questo tipo di reazione permette a due molecole di scambiarsi gli elementi a vicenda.