Sei sulla pagina 1di 8

Volume : 1

Numero: 15
Data: Marzo 2011
Sede: Gruppo Alternativa
Liguria
Di: Asta Paolo, Martini
Claudio

Alternativa news
In collaborazione con: Megachip

Le urgenze politiche italiane poste dalle


rivolte arabe - di Piero Pagliani – Megachip.
IN QUESTO NUMERO:
1 – Le urgenze politiche italiane
1. Parto dalle rivolte arabe per mettere sul tappeto un problema più generale.
Per quanto riguarda il mondo arabo ritengo che siamo di fronte a cose molto diverse.
poste dalle rivolte arabe – Di:
In Egitto e Tunisia c'è il tentativo imperialista (USA) e subimperialista (UE) di mantenere il
Piero Pagliani [pagina 1/2]
controllo della situazione cavalcando e indirizzando le rivolte popolari verso esiti
2 – Quirra. Trovato uranio in un rassicuranti e per certi versi preventivati, ovvero cambi delle guardia indolori, basandosi sui
deposito. Svolta dopo il blitz nel militari.
poligono. Da: Unionesarda.it e Non è per nulla detto che la cosa funzioni, ma se anche il movimento popolare non dovesse
Corriere.it [pagina 2/3/4] fermarsi qui, si deve dotare di una direzione e di un’organizzazione, altrimenti saranno guai.
Non siamo noi a doverlo insegnare a nessuno: qui è la Storia che dà lezioni a tutti.
3 – Il ministro Romani o ci fa o ci è La Libia è invece oggetto di un tentativo di balcanizzazione basato sui conflitti interni al
- Di: Giulietto Chiesa [pagina 2] regime e alla stessa famiglia Gheddafi. Alcuni ex (da poco) membri del regime si sono
4 – Italia primo fornitore europeo
recentemente espressi a favore di un "intervento umanitario" per “evitare la guerra civile”,
di armi alla Libia - Di: Giorgio
come Mahdi el-Arab, il capo di stato maggiore aggiunto dell’esercito libico. Se ci fosse stato
Beretta [pagina 3/4] bisogno di una riprova ce l’abbiamo.
I militari si corrompono con i loro giocattoli preferiti, cioè con le armi. Non è azzardato
5 – Sicurezza sul lavoro. Un vedere in quel che sta succedendo anche un side-effect della massiccia vendita di armi
contro-spot per la verità - Da: moderne alla Libia da parte degli USA.
MegaChannelZero, Alternativa, Infine fonti diplomatiche ad Islamabad hanno riferito che gli USA, la Francia e la Gran
Megachip [pagina 4] Bretagna hanno già inviato centinaia di “consiglieri militari” ai rivoltosi.
2. Bisogna capire che la caduta di Gheddafi porterà alla destabilizzazione di tutta la zona
6 – La scuola pubblica non educa, subsahariana, che ha grosse riserve petrolifere, in primis Sudan, Ciad e Nigeria. Sono sicuro
Silvio si. - Di: Gesualdo La Porta che si userà questo fatto anche per cercare di contenere la penetrazione della Cina in Africa
[pagina 5/6]
(paradigmatico è l'abbandono della Libia dei tantissimi cinesi).
7 – Un fantasma si aggira per il Per non contare la volontà-necessità imperialista di controllare Paesi dell'area che non sono
mondo Arabo - Di: Giulietto Chiesa ostili ma nemmeno ciechi servitori, come la Siria e il Libano (dopo che la carta dei fedeli di
[pagina 5/6] Hariri si è rivelata non vincente). Ovviamente c'é poi sempre l’Iran.
Ricordo allora che questa, come ha rivelato il Generale Wesley Clark, ex comandante
8 – He’s a bastard, but our - Di: supremo della NATO, era più o meno la sequenza prospettata da Dick Cheney,
Stefano Grazioli [pagina 5] l’indimenticabile Segretario alla Difesa di Bush: invasione di Afghanistan, Iraq, Libia, Libano,
Sudan, Somalia, Siria e infine Iran.
9 – Il giurì boccia lo spot dei
Il Nobel per la Pace Barack Obama ha evidentemente aggiornato la lista, dato che dopo
nuclearisti - Da:
l’attentato-bufala del volo Amsterdam-Detroit del Natale 2009, ha immediatamente parlato
MegaChannelZero, Alternativa,
oltre che di Somalia anche di Yemen (Paesi entro cui, guarda caso, si adagia il Golfo di Aden,
Megachip [pagina 6]
passaggio obbligato delle petroliere sulla rotta da e per Suez); e, inoltre, ha aggiunto i
10 – Il Medio Oriente e poi il bombardamenti sul Pakistan.
mondo - Di: Tony Cartalucci 3. Insomma, siamo in piena Terza Guerra Mondiale e bisogna partire da questa
[pagina 6/7/8] constatazione per capire cosa sta succedendo.
Bisogna ad esempio prepararci a capire cosa dire e cosa fare se per caso all'Italia venisse la
11 – La rivolta si estende. In Usa, brillante idea di inviare un “corpo di pace” in Libia esattamente a 100 anni dall’inizio della
nel Wisconsin - Di: Debora Billi colonizzazione sotto Giolitti. Purtroppo in Libia non c'è nessuna forza democratica e
popolare di riferimento. E questo rende più difficile capire come opporsi ad’un…..

PAGINA 1 – Alternativa news n°15


Quirra, trovato uranio in un’eventuale spedizione (forse UE, forse NATO), senza con ciò lasciare il campo agli USA.
Intendo dire che non basta opporsi a una spedizione europea (che probabilmente sarebbe
un deposito. Svolta dopo principalmente composta da Germania, Francia, UK e Italia, come chiede Obama), non
il blitz nel Poligono. da basta opporsi al nostro coinvolgimento, ma occorre opporsi a tutte le mire imperialistiche
unionesarda.it sulla Libia, pur in mancanza di un interlocutore politico sulla sponda opposta del
Mediterraneo, cosa che rischia di trasformare quella opposizione in un favore a quelle
Cinque cassette in cui è stata potenze che nella Libia “liberata” stanno già mettendo buone radici.
Occorre premere perché l’Europa esprima una volontà e una capacità politica di essere una
riscontrata la presenza di uranio
potenza autonoma e non un esecutore degli ordini statunitensi.
impoverito sono state rinvenute sabato
Ma ciò comporta automaticamente una lotta per una ridefinizione di tutta la politica estera
26 febbraio 2011 in un deposito
europea, in senso unitario, neutrale e a-imperialista (antimperialista mi sembra troppo) e
all'interno del poligono militare. - Segue:
per una ridefinizione radicale della politica interna, in senso antiliberista e antimonetarista.
articolo da corriere.it.
C'è l'uranio a Quirra. Isotopo 238, in
4. Tutte e tre le cose, cioè a-imperialismo, sovranità e neutralità in politica estera (e quindi
gergo uranio arricchito . E c'è chissà da
anche energetica) e infine antiliberismo/antimonetarismo sono intrecciate strettamente e
quanto tempo. Lo hanno scoperto ieri gli
presumo che saranno temi che gli effetti delle rivolte arabe metteranno all’ordine del
esperti inviati dalla Procura di Lanusei
giorno.
per un'ispezione nel poligono. Lo hanno
Se non si riesce a creare un fronte di Paesi europei di peso che vada in quella direzione
trovato all'interno di alcune cassette
bisognerebbe allora essere pronti a chiedere che l'Italia si dissoci dalla UE, anche per
metalliche, cinque per l'esattezza,
quanto riguarda la politica monetaria (accordi di Maastricht, etc), altrimenti il rischio serio è
sistemate in un deposito di materiali
che ci potremmo ritrovare a casa degli altri con truppe in Africa, in Kosovo, in Libano e in
speciali, compreso il munizionamento
Afghanistan e a casa nostra con uno smantellamento selvaggio di ciò che resta dello stato
rimasto inesploso dopo le esercitazioni e
sociale. I 150 anni dell’unità d’Italia verrebbero così festeggiati con un ritorno alle peggiori
in attesa di una futura distruzione.
abitudini, una sorta di politica imperiale senza nemmeno il welfare fascista, il tutto però
Magazzino senza nessuna misura di
benedetto in modo bipartisan.
protezione o di sicurezza, senza nessun
Non è per nulla facile, ma occorre essere preparati a contrastare queste possibilità e per di
cartello di pericolo, dove l'accesso era
più in poco tempo.
libero per chiunque lavori all'interno
I partiti della sinistra su questo non ci seguiranno, è inutile illudersi. Anzi è certo che ci
della base.
contrasteranno, chi direttamente chi facendo confusione alla ricerca di alleanze incoerenti.
Il deposito si trova a Capo San Lorenzo, a
E’ invece necessario unirsi con chi concorda su pochi principi base di azione politica e su
due passi dalla spiaggia e dalla zona
alcuni punti chiave di carattere generale che occorre definire per abilitare le lotte che
dove, secondo i veterinari delle Asl di
saranno obbligatorie.
Lanusei e Cagliari, si sono ammalati di
E’ un compito urgente perché le cose rischiano di precipitare da un momento all'altro.
leucemia 10 dei 18 pastori.
LA SVOLTA - È un autentico colpo di
scena nell'inchiesta del procuratore Il ministro Romani o ci fa o ci è - di Giulietto Chiesa
Domenico Fiordalisi. Il deposito di Quirra
è stato sequestrato e sigillato, le cinque Durante la trasmissione L’ultima parola, condotta da Paragone sulla seconda rete Rai
cassette metalliche altamente radioattive venerdì 25 febbraio scorso, il ministro Romani, quello dello Sviluppo economico, ha
(sono stati registrati valori cinque volte negato la mia affermazione secondo cui l’Italia ha venduto armi – e molte – al regime
superiori alla norma) sono state libico. Ecco le cifre (fonte: www.archiviodisarmo.it) che dimostrano come un ministro
consegnate al professor Paolo Randaccio, della Repubblica può spudoratamente mentire in una trasmissione della Tv pubblica:
fisico nucleare dell'Università di Cagliari, “In base ai rapporti del presidente del Consiglio dei Ministri sui lineamenti di politica del
che nel bunker dell'Ateneo le aprirà per Governo in materia di esportazione, importazione e transito dei materiali di armamento, il
sapere dove l'uranio 238 è contenuto. Si valore delle esportazioni di armi italiane alla Libia è in costante crescita a partire dal 2006
tratta di particolari proiettili in grado di (…) Le autorizzazioni alle esportazioni italiane in Libia per il 2009 sono state pari a circa
perforare qualsiasi corazza? Oppure di 111,8 milioni di euro, in aumento rispetto ai 93 milioni circa del 2008 (in particolare
pezzi di radar o di barre stabilizzatrici di bombe, siluri, razzi, aeromobili e apparecchiature elettroniche)”.
missili? Dati analitici (solo un piccolo campionario):
L'ispezione di ieri è stata ispirata dalle 1. La Agusta Westlands (Gruppo Finmeccanica) ha venduto, tra il 2006 e il 2009, 10
denunce arrivate alla Procura di Lanusei e elicotteri AW109E Power per un valore di circa 80 milioni di euro.
alla Squadra mobile di Nuoro. Gli 2. La Alenia Aeronautica (Gruppo Finmeccanica) ha un accordo con la Libia per fornitura
inquirenti hanno potuto appurare che in di un ATR-42MP Surveyor, adibito al pattugliamento marittimo. Contratto per 31 milioni
quei magazzini diversi soldati che di euro, che include addestramento piloti, supporto logistico, parti di ricambio
lavoravano come magazzinieri si erano 3. La Itas srl, di La Spezia controlla il servizio tecnico e la manutenzione dei missili (a lunga
ammalati tutti della stessa patologia: gittata antinave) Otomat acquistati a partire dagli anni ’70 dal governo libico.
linfoma di Hodgkin. Uno dei tumori più 4. La Finmeccanica ha stipulato accordi con società libiche: nel 2009 ha firmato un
aggressivi. Memorandum of Understanding per la promozione di attività di cooperazione strategica
DA: CORRIERE.IT con la Lia (Libyan Investment Authority) e con la Lap (Libya Africa Investment Portfolio).
Ormai non ci sono più dubbi: nel Alla luce di queste sintetiche informazioni il ministro Romani dovrebbe dare spiegazioni al
Poligono Interforze di Perdasdefogu- pubblico italiano per l’improntitudine con cui ha nascosto informazioni essenziali, non
Salto di Quirra (Pisq) c'è l'uranio. La senza aver cercato di intimidirmi gridando che in Libia vedono la televisione italiana e le
svolta nell'inchiesta - aperta a metà mie affermazioni avrebbero potuto nuocere ai nostri connazionali laggiù. Ovvio che chi
gennaio dalla Procura di Lanusei per fare nuoce all’Italia è la politica delle mani sporche e dei due pesi e due misure, in base alla
chiarezza sui numerosi casi di… quale noi esportiamo armi ai dittatori (in Libia) e democrazia a uso e consumo di quisling
vari, come Karzai (in Afghanistan).
PAGINA 2 – Alternativa news n°15
linfoma di Hodgkin che hanno colpito la Italia primo fornitore europeo I cui governi, inizialmente refrattari, hanno
popolazione e alcune malformazioni negli dovuto rispondere all’opinione pubblica.
animali - è arrivata sabato, al termine di armi alla Libia di Giorgio Solo il ministro Frattini è sordo ad ogni
delle ispezioni ordinate dal procuratore Beretta. sollecitazione.
Domenico Fiordalisi in due magazzini Non sono certo bruscolini gli affari in armi
nella base e a Capo San Lorenzo, dopo L’Italia non solo è uno dei principali delle industrie militari italiane con il
che la pioggia aveva fatto affiorare dal colonnello Gheddafi a cominciare da quelle
partner commerciali della Libia, ma è il
terreno parti di missili e di radiobersagli. controllate Finmeccanica. La holding
maggiore esportatore europeo di
CINQUE CASSETTE - Sono state italiana è partecipata per la quota di
armamenti al regime di Gheddafi. I
sequestrate cinque cassette metalliche maggioranza (il 32,5%) dal Ministero
Rapporti dell’Unione europea sulle
dove i rilevatori hanno registrato valori di dell’Economia, ma ha come secondo
esportazioni di materiali e sistemi militari
radioattività cinque volte superiori alla azionista proprio la Lybian Investment
(qui l'ultimo rapporto e un'analisi)
norma e l'intero deposito dove erano Authority (LIA), l’autorità governativa libica
certificano che nel biennio 2008-2009
custodite. Sono stati portati via anche che detiene una quota del 2,01%: quota
l’Italia ha autorizzato alle proprie ditte
tutti i documenti (disposizioni interne, che Gheddafi mira ad espandere fino al 3%
l’invio di armamenti alla Libia per oltre 205
ordini di servizio, turni di lavoro, del capitale per imporre nel consiglio di
milioni di euro che ricoprono più di un
regolamento dei magazzini) con i quali si amministrazione alcuni dei suoi uomini
terzo (il 34,5%) di tutte le autorizzazioni
potranno accertare responsabilità, fidati e che comunque già adesso le
rilasciate dall’UE (circa 595 milioni di euro).
soprattutto sul fatto che sia all'ingresso permetterebbe di eleggere fino a quattro
Tra gli altri paesi europei che nel recente
del magazzino, sia sopra le casse, non delegati.
biennio hanno dato il via libera
erano stati posti i segnali necessari a Da quando nel 2004 l’Unione europea ha
all’esportazione di armi agli apparati
distinguere la presenza di materiale revocato l’embargo totale alla Libia, le
militari di Gheddafi, figurano la Francia
radioattivo. Sabato mattina una squadra esportazioni di armamenti italiani al regime
(143 milioni di euro), la piccola Malta (quasi
di poliziotti e vigili del fuoco specializzati, del colonnello Gheddafi hanno visto un
80 milioni di euro), la Germania (57
accompagnati dalla dottoressa Maria crescendo impressionante. Si è passati dai
milioni), il Regno Unito (53 milioni) e il
Antonietta Gatti (responsabile del poco meno di 15 milioni di euro del 2006 ai
Portogallo (21 milioni).
Laboratorio dei biomateriali del quasi 57 milioni del 2007. Ma è soprattutto
A differenza dei colleghi europei, il ministro
Dipartimento di Neuroscienze nell’ultimo biennio – anche a seguito del
degli Esteri Frattini si è guardato bene dal
dell'Università di Modena e Reggio “Trattato di amicizia, partenariato e
dichiarare anche solo la sospensione
Emilia) e dal fisico nucleare professor cooperazione tra Italia e Libia” firmato a
temporanea dei rifornimenti di armi a
Paolo Randaccio hanno fatto un Bengasi nell’agosto del 2008 dal presidente
Gheddafi. Eppure da quando sono iniziate
sopralluogo nella base militare facendo la del Consiglio Silvio Berlusconi e dal leader
le manifestazioni di piazza in diversi paesi
scoperta che forse apre definitivamente della Rivoluzione, Muammar El Gheddafi –
del nord Africa non sono mancate le
uno squarcio sull'intera vicenda. Il che le esportazioni di armamenti italiani
dichiarazioni in tal senso delle principali
materiale è ora nel bunker dell'Università verso le coste libiche hanno preso slancio.
cancellerie europee.
di Cagliari. L’articolo 20 del Trattato prevede infatti
Ha cominciato la Francia annunciando la
ORDIGNI IN MARE - Da un primo esame, “un forte ed ampio partenariato industriale
sospensione dell’invio all’Egitto non solo di
il materiale potrebbe essere stato usato nel settore della Difesa e delle industrie
sistemi militari ma anche di ogni materiale
dall'Aeronautica tedesca durante militari”, nonché lo sviluppo della
esplosivo o destinato al controllo
esercitazioni effettuate negli anni '60-'70 “collaborazione nel settore della Difesa tra
dell’ordine pubblico tra cui i gas
e poi interrato dopo la bonifica, ma le rispettive Forze Armate”. Si è cominciato
lacrimogeni. Ha proseguito la Germania
spetta ora agli specialisti analizzare più quindi con 93 milioni di euro nel 2008 e
dichiarando l’interruzione delle forniture di
approfonditamente i reperti. Due proseguito nel 2009 con quasi 112 milioni
armi verso l'Egitto manifestando specifiche
settimane fa il procuratore Fiordalisi di euro che fanno oggi dell’Italia il
“preoccupazioni per le violazioni dei diritti
aveva ordinato il sequestro probatorio principale fornitore europeo – e
umani nella risposta alle proteste” da parte
dei fondali marini davanti all'area di probabilmente mondiale – di armi al
delle forze dell’ordine vicine al presidente
addestramento marino del Salto di colonnello Gheddafi.
Mubarak. Il 17 febbraio la Francia ha quindi
Quirra. Sul fondale i subacquei avevano Le asettiche Relazioni della Presidenza del
esteso lo stop alla vendita di armi anche al
individuato numerosi ordigni a pochi Consiglio sulle esportazioni militari degli
Bahrain e alla Libia. E lo stesso Foreign
metri di profondità. L'inchiesta è stata ultimi anni parlano di generici “aeromobili”
Office britannico, inizialmente poco
avviata per accertare se vi siano relazioni “veicoli terrestri” e ancora “aeromobili”,
propenso ad ammettere l’uso di armi
fra le esercitazioni militari effettuate ma poi anche di “bombe, siluri,razzi, missili
inglesi contro la popolazione a Manama, il
nella zona e i casi di tumore e e accessori” e “apparecchiature per la
giorno successivo ha revocato numerose
malformazioni. direzione del tiro” e i soliti “aeromobili” e
autorizzazioni all’esportazione di armi in
DUE MILITARI - I controlli nei due più di recente anche di tutto quanto sopra
Bahrain e Libia. Tra i principali esportatori
magazzini sarebbero stati decisi dopo le con l’aggiunta di sempre generiche
europei di armamenti solo l’Italia tace.
deposizioni testimoniali di due militari, “apparecchiature elettroniche” e
Eppure non sono mancate le sollecitazioni.
un siciliano e un campano, che hanno “apparecchiature per la visione di
Dopo i primi tumulti nei paesi del nord
lavorato per due anni al Pisq, con immagini”.
Africa, Rete Disarmo e la Tavola della pace
mansioni di magazzinieri nei depositi dei Spulciando le più corpose Relazioni annuali
avevano chiesto esplicitamente al
materiali speciali. I due si ammalarono di si scopre qualcosa di più: nel 2006 è stata
Governo italiano di sospendere ogni forma
linfoma non Hodgkin quando erano autorizzata l’esportazione a Tripoli di due
di cooperazione militare con Algeria, Egitto
ancora in servizio. Sottoposti a elicotteri AB109 militari dell’Agusta del
e Tunisia e di fatto con tutti i paesi
chemioterapia, erano rientrati in servizio valore di quasi 15 milioni di euro. Nel 2007
dell’area. Simili richieste sono state
ma sono stati riformati dopo una recidiva l’Agusta ha incassato 54 milioni di euro…
inoltrate dalle associazioni pacifiste in
delle malattia. I due ex militari… Germania, in Francia, nel Regno Unito… PAGINA 3 – Alternativa news n°15
…avrebbero segnalato agli inquirenti … per l’ ammodernamento degli …Libia, ma anche in altri Paesi africani. Il
anche i nomi di altri colleghi colpiti dalla aeromobili CH47. Nel 2008 è stato dato il primo frutto è stato un accordo siglato da
stessa malattia dopo il servizio al Pisq. via libera per l’esportazione di otto Selex Sistemi Integrati, società controllata
«SI SPARA ANCORA» - Secondo elicotteri A109 per 59,9 milioni di euro da Finmeccanica, e dal governo libico: un
Indipendentzia Repubrica de Sardigna, sempre dell’Agusta e all’Alenia Aeronautica contratto, del valore di 300 milioni di euro,
nonostante gli appelli a sospendere ogni per un aeromobile ATR42 Maritime Patrol che prevede la creazione di un sistema di
attività per consentire lo svolgimento del valore di 29,8 milioni di euro. Nel 2009 “protezione e sicurezza” dei confini
dell'inchiesta, nel poligono di altri due elicotteri AW139 dell’Agusta per meridionali della Libia per frenare
Perdasdefogu-Salto di Quirra, si continua circa 24,9 milioni di euro e quasi 3 milioni l'immigrazione.
a sparare. Il movimento indipendentista per “ricambi e addestramento” per velivoli Forse anche per questo il ministro Frattini è
sostiene di aver ricevuto allarmate F260W della Alenia Aermacchi, ma anche in difficoltà ad intervenire quando sente
segnalazioni dagli abitanti della zona di una autorizzazione alla MBDA Italiana, parlare di sanzioni contro il leader libico. Gli
Quirra su numerosi tiri effettuati martedì azienda leader a livello mondiale nei andrebbe ricordato che la legge 185 del
22 febbraio da un grosso cannone navale sistemi missilistici, per materiali di cui non 1990 e la Posizione Comune dell’Unione
dal porto a mare di San Lorenzo. Anche si rintraccia l’autorizzazione (se non il europea sulle esportazioni di armamenti
nei giorni successivi sarebbe proseguita numero: MAE 18160) del valore di chiedono di accertare il “rispetto dei diritti
l'attività di sperimentazione, secondo gli 2.519.771 euro. umani nel paese di destinazione finale e il
indipendentisti condotta dall'Oto Melara, Non sembrino poca cosa i poco più di 2,2 rispetto del diritto internazionale
leader mondiale nella produzione delle milioni di euro e per “ricambi e umanitario da parte di detto paese” e di
artiglierie navali e veicoli blindati, addestramento” dei velivoli F260W della rifiutare le esportazione di armamenti
munizioni guidate e sistemi antiaerei. Alenia Aermacchi: la Libia infatti possiede “qualora esista un rischio evidente che la
Fonte: circa 250 aerei F260W, “un numero tecnologia o le attrezzature militari da
http://www.corriere.it/cronache/11_fe spropositato, anche considerando che si esportare possano essere utilizzate a fini di
bbraio_27/sardegna-uranio-poligono- tratta del modello armabile” – notano gli repressione interna”.
perdasdefogu-quirra_53630024-426a- analisti. “Questi velivoli in origine Siai Proprio per evitare questo tipo di utilizzo,
11e0-873c-64f8d558fc3b.shtml. Marchetti, che in Europa vengono utilizzati Francia, Germania e Regno Unito hanno
Nota di Megachip: come addestratori, ma che in Africa e deciso nei giorni scorsi di sospendere le
Le cronache giornalistiche contengono America latina sono spesso impiegati come esportazioni militari a diversi paesi tra cui la
qualche imprecisione (l'Uranio 238 non è bombardieri, sono stati venduti Libia. Il ministro degli Esteri italiano, invece
"l'uranio arricchito"), e possono anche all'Aeronautica libica negli anni Settanta. tace. Che sia all’oscuro delle dichiarazioni
sviare dalla gravità di altri avvelenamenti Ne erano stati acquistati 240, oggi non si sa dei suoi colleghi?
dovuti ad altri elementi rispetto quanti siano in servizio. Nel 2006 un certo Intanto il ministro della Difesa, La Russa
all'uranio, più scandaloso per il senso numero di questi velivoli sono stati ceduti conferma da Abu Dhabi che la nave della
comune. Tuttavia la notizia c'è tutta ed è alle forze armate ciadiane che li hanno marina militare Elettra è stata mobilitata
grave: per anni i militari hanno negato utilizzati per bombardare i ribelli sulle per far fronte alla emergenza creata dalla
che si potessero fare ritrovamenti simili frontiere con il Sudan” – ricorda Enrico crisi in Libia. La Russa si trova negli Emirati
nel Poligono di Quirra. Alla prima Casale. Arabi per una non ben specificata (dai
inchiesta invece la magagna è subito Nella sua approfondita inchiesta sulle media italiani) “visita ufficiale”. Guarda
scoperta. Lì la bugia è sistema, e esportazioni di armamenti italiani alla Libia caso proprio nell’emirato dove è in corso
nasconde fatti gravi. Che si tratti di dal titolo “Roma-Tripoli: compagni d’armi”, l’International Defence Exhibition and
uranio, di torio, di fosforo bianco, di il giornalista del mensile Popoli, evidenzia Conference (IDEX 2011), “il più grande
nanoparticelle di altro tipo, c'è tutto un inoltre che Finmeccanica e la Libyan salone espositivo su difesa e sicurezza nel
mondo segreto di veleni da indagare. Investment Authority hanno stretto Medio Oriente e nel Nord Africa”. Al quale
Restano i sigilli nel deposito del poligono ulteriormente i loro rapporti il 28 luglio non potevano mancare tutte le maggiori
di Quirra dove gli inquirenti hanno 2009 con un nuovo accordo: si tratta di industrie italiane di armamenti.
trovato l’uranio e dove si sono ammalati un’intesa generale attraverso la quale la Specialmente Finmeccanica che ha
di tumore diversi soldati impegnati come holding di piazza Montegrappa e il fondo realizzato "un padiglione all'avanguardia in
magazzinieri. L’Aeronautica precisa: non sovrano si impegnano a creare una nuova linea con i principi espressi nel suo
si tratta di armi, sono pezzi di radar. joint-venture (con capitale di 270 milioni di Rapporto di sostenibilità". E per cercare
Secondo l’accusa resta l’anomalia euro) attraverso la quale gestiranno gli nuovi acquirenti in un’area che è
dell'altissima radioattività, cinque volte investimenti industriali e commerciali in… sicuramente di "interesse strategico"
superiore alla media. adesso che diversi dittatori sono in bilico.

Sicurezza sul lavoro. Un contro-spot per la verità


Sulla sicurezza nel lavoro come sull'energia nucleare le bugie del potere si vestono di spot. L'antidoto a manipolazioni tanto ben
confezionate è lo "spoof", ossia un contro-spot che smonta, parodizza, disvela i meccanismi dello spot "ufficiale". Qui vi proponiamo un
nuovo spoof che ha l'obiettivo di dire la verità sulla sicurezza sul lavoro, al contrario di quanto ci viene proposto dagli spot televisivi. Il giurì
dell'autodisciplina pubblicitaria ci ha dato ragione in merito allo spot nuclearista: era ingannevole. Contiamo con il vostro aiuto di
smontare anche gli inganni sulla sicurezza nel lavoro.
Diffondete il più possibile questo spot, GRAZIE! http://www.youtube.com/watch?v=9QepGpZ56v0.

MegaChannelZero, Alternativa, Megachip.


PAGINA 4 – Alternativa news n°15
LA SCUOLA PUBBLICA Un fantasma si aggira He’s a bastard, but our…
NON EDUCA, SILVIO SÌ... per il mondo arabo - di di Stefano Grazioli - East Side Report.
di Gesualdo La Porta Giulietto Chiesa. Sei anni fa ad Andijon, in Uzbekistan,
Poche ore fa La Visione. Non è quello del comunismo. E, per ora, Islam Karimov ha represso stile Gheddafi una
rivolta contro il regime facendo massacrare,
L’immarcescibile Silvio su YouTube, non lo si può chiamare “fantasma della dicono le ong, qualche centinaio di persone
parlava dal palco dello strepitoso democrazia”. E’ una rivolta da fine (700-1000), il numero ora non è importante.
congresso dei Cristiani Riformisti. Le nostre dell’Impero. E’ uno dei sintomi della crisi Come è secondario che i morti a Tripoli,
orecchie si sono concentrate su quelle globale del pianeta, che progressivamente Cairo e Tunisi, siano di più o di meno. Non è
parole superbamente sincere e concrete, sta sostituendo, e sostituirà infatti una questione di numeri. Quando il
magicamente eterne, da grande statista: completamente in pochi anni, tutte le sangue scorre per le strade (è il momento di
c'è bisogno di potere educare liberamente agiografie adoranti della globalizzazione comprare…) le questioni da discutere sono
i propri figli e liberamente vuol dire non imperiale. E’ un figlio di molti fattori, che altre.
essere costretti a mandare i figli in una non possono essere ridotti a uno, come A braccetto con Gheddafi (come con
scuola di stato in cui ci sono insegnanti gran parte della stampa occidentale sta Mubarak) ultimamente ci andavano un po’
che vogliono inculcare. scribacchiando in questi giorni. tutti, non solo Berlusconi, da Sarkozy a Blair,
Come sempre, Lui ha capito tutto. La Non è la rivoluzione dei “social network” in nome del business, mica della democrazia.
Scuola Pubblica non educa, Silvio sì. americani, anche se vi hanno contribuito. Ora gli Usa spingono per la transizione, bene,
Qui si tratta di comprendere il grave danno Non è la rivoluzione democratica siamo salvi. Sia chiaro, di dittatori non ce n’è
- anche biologico, e persino radioattivo - all’occidentale, anche se questo aspetto fa bisogno, ma o se ne fa una questione di
che la Scuola Pubblica Italiana ha prodotto capolino, per esempio in Egitto. principio che vale per tutti, oppure la
e continua a produrre nella nostra E’ piuttosto la rivoluzione di Al Jazeera. Nel credibilità va a farsi fottere. E chi parla di
(onorata) società. Non è bastato licenziare senso che milioni di arabi, e non solo arabi, valori in realtà sottende quelli di casa
150.000 fannulloni, aumentare il numero stanno ormai guardando quelle notizie propria.
di alunni per aula, azzerare le risorse a prima d’ogni altre, e capiscono di non Ed eccoci dunque a Karimov, uno che
queste sanguisughe: i professori, questi essere isolati. Ma è soprattutto la appunto è una via di mezzo tra Gheddafi e
banditeschi e ridicoli insegnanti statali, rivoluzione di milioni di giovani, nati Lukashenko, e che sta giocando all’altalena
continuano a rovinare i nostri figli guardando Al Jazeera, che vedono le con Bruxelles e Washington. La realtà è che è
inculcando loro terribili ideologie e ingiustizie del mondo e guardano sì un antidemocratico satrapo centroasiatico
pericolosissimi modelli di vita. Ci all’occidente con disincanto, perchè che usa ogni mezzo per restare al potere, ma
chiediamo: quale esempio può dare un l’occidente è stato amico e sodale dei loro viene trattato in Occidente come un partner
insegnante della scuola pubblica ad un aguzzini. Ed è anche la rivoluzione dei affidabile. Fino ad Andijon era un buon
minorenne? E se il minorenne in questione disperati – che in larga parte coincidono amico, il massacro ha raffreddato i rapporti,
non è nipote di nessuno, come farà a con i giovani – senza lavoro, senza cibo, ora siamo di nuovo al corteggiamento.
difendersi? Meglio non pensarci, l’orrore senza speranza per il futuro. Islam Abduganiyevich, come Muammar Abu
sarebbe insopportabile. E’ un fantasma inedito, che non ha una Minyar, siede su riserve di gas e petrolio che
Non c’è bisogno di analisi dettagliate o teoria, o una ideologia a sostenerlo, ma fanno chiudere gli occhi a chiunque. Mentre
bizantine investigazioni: milioni di che sembra avere una sensibilità acuta: Mubarak e compagnia venivano spazzati via,
analfabeti rischiano l’estinzione per colpa capisce che non c’è più un centro di il buon Karimov è stato invitato a Bruxelles
di una banda di sapientoni sfigati, di comando capace di fermarlo. Gl’imperi che su iniziativa Nato a mangiare i pasticcini
maestri gay comunisti, di maestre racchie, crollano lasciano aperti molti varchi. europei con Barroso. È accaduto lo scorso
di nerd in perenne caccia di scandali e Wikileaks è uno di questi. La rivolta della gennaio, senza che nessuno se ne sia
perversione. Ha ragione Silvio, lo scriveva gioventù araba è un altro sintomo. Ovvio accorto, ovviamente tutti impegnati a
anche Giovanni Papini: “Chiudiamo le che adesso le truppe imperiali rimaste guardare a sud. E ovviamente un summit del
scuole”. Ovviamente si riferiva a quelle cercheranno di mettere ordine, dove genere non va pubblicizzato troppo.
statali, mangiatoie per migliaia di soggetti possibile. Ma non potranno farlo A est, nelle ex repubbliche sovietiche, si
antigovernativi, che rubano stipendi da “democraticamente”. Non ci sono, sul rischia la stessa situazione africana. Oggi è
favola all’erario nazionale. terreno, le forze politiche e sociali business as usual. Cose già viste dappertutto.
Se le scuole statali dovessero continuare a organizzate. Gli amici dittatori dell’Impero A Karimov, al pari di tutti gli altri, viene fatto
esistere, l’Italia potrebbe perdere ogni hanno fatto terra bruciata per 30 anni, in il solletico ogni tanto con qualche sanzione,
identità, diventando una Repubblica come Egitto e in Tunisia; per 40 anni in Libia. ma alla resa dei conti è meglio tenerselo
tante altre, addirittura simile alla Francia o Analoga situazione negli Emirati, in Algeria, stretto. Almeno fino a quando fa comodo.
alla Germania. Un fatto sicuramente in Marocco. Washington e Israele stanno Non è la discriminante dei morti ammazzati
intollerabile, che farebbe tornare in piazza costruendo barriere per difendere l’Arabia che fa pendere da una parte o dall’altra.
milioni di persone, uomini e donne, tronisti Saudita, perchè se crollasse anche quella Cinquecento, mille, duemila, che importa,
e veline, cubiste e yesmen indignati contro tutto il mondo sarabbe soll’orlo della basta che sia dalla nostra. Non si tratta di
questi ratti da biblioteca. Italiani, state catastrofe petrolifera. principi democratici. Suvvia, finché la
attenti. In Libia è esplosa una cosa che chiamare filosofia è quella riassumibile nel concetto
Il 20% dei nostri connazionali non scrive guerra civile è improprio, perché in realtà “He’s a bastard, but our bastard”, la
correttamente e non capisce cosa legge. è guerra con molti fronti, tribali, di classe. questione dei valori é meglio lasciarla stare.
Immaginate quale pericolo per la Ma dovunque, dove più, dove meno,
democrazia sarebbe ridurre questa… mancano leadership dotate di
prospettiva…

PAGINA 5 – Alternativa news n°15


….percentuale? Una follia che solo i …I militari egiziani non potranno tenere a Il Giurì boccia lo spot dei
professori e i soliti comunisti vogliono lungo l’ordine marziale. Ed è la situazione
realizzare. meno pericolante tra quelle che si sono nuclearisti
Abbiamo eliminato le preferenze dalle
schede elettorali proprio per annientare
aperte. Tutte le altre appaiono peggiori.
Una via d’uscita rapida non c’è. E' una vittoria della ragione e della
questo squilibrio: tutti devono essere liberi Di rapido c’è solo la catastrofe umanitaria verità, e siamo ben lieti di essere stati i primi
di mettere una grande X sul simbolo che si riverserà sull’Europa. E alla quale ad attaccare la menzogna degli spot pro-
politico che preferiscono. E un domani l’Europa è totalmente impreparata, perchè nucleare con un contro-spot. Il Giurì
arriveremo certamente, con l’aiuto di non ha saputo e voluto vedere, e dell'autodisciplina pubblicitaria chiede di
Silvio e delle sue scuole pubiche, a mettere prevedere. Che fare? Certo si dovranno ritirare il messaggio ingannevole dei
una grande X anche al posto del nostro prendere misure urgenti per fare fronte nuclearisti. Avevamo visto giusto.
nome. all’emergenza. Ma, altrettanto Alternativa, MegaChannelZero, Megachip.
certamente, si deve cambiare modo di da ecoblog.it.
Fonte: I Docenti Scapigliati.
pensare. Perché la tempesta sarà più Lo spot pro nucleare del Forum Nucleare
grande. italiano, quello della partita a scacchi, è
ingannevole e va cessata la sua diffusione. Lo
ha deciso il Giurì, ossia l’organo di controllo
IL MEDIO ORIENTE E POI IL MONDO - DI TONY dello Iap (Istituto dell’autodisciplina
CARTALUCCI blacklistednews.com FONTE: COMEDONCHISCIOTTE pubblicitaria). Lo spot quando fu presentato
lo scorso dicembre sollevò immediate
La guerra lampo globalista segnala la più grande riorganizzazione geopolitica dopo la proteste rispetto al messaggio che veicolava.
seconda guerra mondiale. Furono poi prodotte da molte associazioni
Iniziando in Nord Africa, si stanno ora svolgendo in Medioriente e in Iran, e si ambientaliste una serie di spoof o contro-
propagheranno presto in Europa orientale e in Asia. Le rivoluzioni colorate, fomentate spot contro le menzogne del nucleare.
dai globalisti stanno cercando di trasformare profondamente intere regioni del pianeta Per ora non sono state ancora depositate le
con un solo colpo di spugna. È una mossa ambiziosa, forse nata persino dalla motivazioni, si conosce però che il messaggio
disperazione, con la depravazione e il tradimento dei globalisti esposti alla vista del contestato è:
mondo senza alcuna opportunità di tornare indietro adesso. E tu sei a favore o contro l’energia nucleare
Per comprendere la logica dei globalisti dietro una tale mossa azzardata, può essere o non hai ancora una posizione? –
utile capire il loro scopo finale e gli ostacoli che devono superare per raggiungerlo. www.forumnucleare.it
Lo scopo finale In base all’Art.2 (Comunicazione
Lo scopo finale naturalmente è un sistema di governance globale che abbracci tutto il commerciale ingannevole) del Codice di
mondo. Si tratta di un sistema controllato dai finanzieri anglo-americani e dalle loro reti autodisciplina, il Giurì ne ha ordinato la
di istituzioni globali che assicurano che le nazioni consolidate del mondo si attengano a cessazione.
un sistema singolare che essi possono perpetuamente derubare. Come oligarchi
megalomaniacali, la loro singolare ossessione sono il consolidamento e la conservazione La rivolta si estende. In USA, nel
del loro potere. Questo sarà raggiunto attraverso un sistema di controllo della Wisconsin di Debora Billi. Tratto da:
popolazione, di controllo industriale e monetario, che insieme formano il fondamento crisis.blogosfere.it
delle loro politiche Malthusiane.
Tali politiche sono palesi nell’ “Agenda 21” delle Nazioni Unite, e [sono sostenute] dai
guru della politica come l’attuale Consigliere per la Scienza della Casa Bianca, John
Che strano cartello, al Cairo in festa.
Recita: L'Egitto sostiene i lavoratori del
Holdren nel suo libro intitolato “Ecoscience”.
Wisconsin.
Per quanto Malthusiane possano essere le loro politiche, essi non credono certo che il
Cosa diamine c'entra l'Egitto col Wisconsin?
mondo sia in pericolo a causa della sovrappopolazione, né a causa dei pericoli
Un accostamento quantomeno improbabile.
ambientali generati dal progresso industriale. Al contrario, come tutti i tiranni della
Eppure, complice forse l'ampia copertura
storia, stanno consolidando una convincente narrativa per difendere l’immensa
mediatica delle rivolte egiziane con
concentrazione di potere illecito nelle loro mani elitiste e l’attuazione di misure per
sperticate lodi ai combattenti per la libertà e
garantire che tale potere rimanga nelle loro mani indefinitamente.
la democrazia, in Wisconsin sta succedendo
Gli immediati pericoli che ostacolano i loro programmi sono numerosi, compresi i media
l'impensabile: non solo sono scesi in piazza i
alternativi che rivelano sempre più la vera natura del loro ordine del giorno, e pertanto
lavoratori, ma ogni giorno a loro si
svegliando un vasto numero di persone che semplicemente si rifiutano di accettarlo. C’è
aggiungono decine di migliaia di persone
poi [la questione] della sovranità nazionale, per cui le nazioni stanno apertamente
che arrivano da tutto lo Stato.
sfidando questo ordine mondiale anglo-americano centrico e si rifiutano di
E' cominciato tutto il 15 Febbraio, quando i
implementare le condizioni della loro stessa schiavitù.
dipendenti pubblici hanno iniziato una
Queste vaste rivoluzioni colorate e le operazioni militari coordinate, sia segrete che non,
protesta a Madison contro tagli di budget
si occupano di quest’ultima sfida, mentre la censura, l’infiltrazione cognitiva ed un
volti a togliere loro ogni diritto sindacale. Per
rafforzato stato di polizia che abbraccia il mondo occidentale sotto la stessa falsa
il 16 Febbraio, la protesta si è estesa anche
premessa di una “guerra al terrorismo” affrontano la prima [sfida].
in Ohio, e il 19 c'erano 70 mila persone in
Il Medioriente
piazza. Una cifra inaudita negli Stati Uniti.
Con la destabilizzazione fomentata dai globalisti in corso, vengono fatti cambiamenti di
Il 20 Febbraio i manifestanti hanno occupato
regime e concessioni dalla Giordania all’Egitto, tutto in nome della “democratizzazione”.
il palazzo del governo. Alcuni senatori
Le richieste dei protestanti sono ripetizioni letterali delle dichiarazioni della missione
democratici si sono uniti alla protesta, e la
delle loro ONG locali finanziate dagli USA. Per quanto molti possano essere scettici che
Polizia ha avuto l'ordine di arrestarli.
tutto questo sia stato orchestrato dall’occidente, basta leggere la relazione del…
Ovunque sventolano bandiere
egiziane…CONTINUA A PAGINA 8
PAGINA 6 – Alternativa news n°15
…2007 della RAND Corporation intitolata “Building Moderate …rimproverano il governo bielorusso per aver represso le proteste
Muslim Networks”, dove vengono fatte confessioni mozzafiato non lanciate dopo i risultati delle recenti elezioni, che hanno visto la
solo di riordinare il mondo musulmano secondo gli interessi sconfitta dell’opposizione sostenuta dall’occidente. Guardando la
dell’occidente, ma su come seguirebbero lo stesso modello di “reti mappa della Russia, a nessuna nazione che si trovi ai suoi confini è
della società civile” che hanno già usato per decenni durante la stato risparmiato il trattamento globalista, dall’Ucraina e la sua
Guerra Fredda. Rivoluzione Arancione sostenuta dagli USA, alla Georgia e alla sua
La recente “transizione” dell’Egitto si è svolta come una diretta invasione dell’Ossezia del Sud sostenuta dagli USA. Quanto alla
traduzione del modello della RAND per intromettersi nel mondo Russia, sembrano più che preparati al contrattacco, umiliando
musulmano. Dagli organizzatori della protesta e le ONG, e ai leader l’esercito della Georgia addestrato ed armato dagli USA sul campo
della protesta, fino all’ingerenza dietro le quinte da parte della di battaglia e controllando i risultati capovolti della Rivoluzione
leadership militare americana, la rivolta egiziana è stata Arancione, mentre i discorsi dell’Ucraina di entrare nella NATO sono
interamente una produzione USA. Persino la stesura della nuova cessati.
costituzione egiziana viene eseguita da organizzazioni finanziate da Individuando come bersaglio il Medioriente, ed in particolare l’Iran,
George Soros e dalla National Endowment for Democracy degli Stati che sia la Cina che la Russia hanno usato per controllare le
Uniti. ambizioni di dominio sul mondo dell’occidente, la speranza dei
La destabilizzazione regionale sta modificando l’assetto della globalisti è di rinnovare il disordine politico nelle regioni satellite
scacchiera geopolitica in favore di un rinnovato sforzo per influire della Russia e di completare la sua campagna di accerchiamento
sul cambio di regime in Iran. È stato ampiamente documentato che i della Russia, costringendola pertanto ad accettare il suo posto nel
globalisti hanno piani intricati su vasta scala, nella forma della nuovo ordine globale.
relazione del Brookings Institute “Which Path to Persia?” di La fila di perle della Cina
finanziare rivoluzioni colorate, sostenere il terrorismo all’interno Non è un segreto che la Cina dipende dalle importazioni di petrolio
della Repubblica Islamica e persino di provocare una guerra con una non solo per far continuare a crescere la sua economia, ma per
nazione che, come ammettono, preferirebbe evitare il conflitto. mantenere la sua numerosa popolazione impegnata e prospera,
Appena i regimi nordafricani e arabi hanno iniziato a sgretolarsi, è mantenendo così al potere in governo in carica. Questo è un dato di
ricominciata la “Rivoluzione Verde” in Iran. Come ripetendo il fatto da tempo conosciuto sia dalla Cina che dall’occidente. Per
riassunto della relazione del Brookings, il Council on Foreign quanto concerne la Cina, hanno iniziato a costruire una presenza
Relations (CFR) globalista ha recentemente ed apertamente chiesto nell’Africa continentale, specialmente in Sudan, dove hanno messo
agli USA di sostenere la “Rivoluzione Verde”. a punto un gasdotto di 1000 miglia dal cuore della vasta regione
Una caduta dell’Iran per mano dei globalisti, l’estrazione della sua fino a Port Sudan sul Mar Rosso. Hanno anche fornito aiuti al paese
ricchezza e la fine del suo sostegno per le ambizioni economiche e colpito dalle sanzioni dell’ONU e comprano la maggior parte delle
militari di Cina e Russia isolerebbe ulterioriomente la cosiddetta esportazioni di petrolio del Sudan.
Shanghai Cooperative Organization. La Cina importa inoltre un’immensa quantità di petrolio dall’Iran. In
L’accerchiamento della Russia effetti la Repubblica Islamica rappresenta il secondo maggiore
La Russia e la Cina sembrano essere i due maggiori blocchi di esportatore mondiale di petrolio in Cina, dopo l’Arabia Saudita.
opposizione per il predominio anglo-americano. Certamente ci sono [La zona] dal Sudan e dall’Iran, attraverso l’Oceano Indiano, e di
molte persone ed organizzazioni all’interno di ciascuna di queste nuovo ritornardo alle rive cinesi del mare cinese del sud,
nazioni che lavora felicemente in collaborazione con i globalisti, i rappresenta una “fila di perle” o una serie di vantaggi geopolitici
quali a loro volta, stanno cercando apertamente di tentare e di che la Cina sta sviluppando per proteggere questo vitale percorso
costringere le due nazioni ad integrarsi nel loro ordine mondiale logistico. Questa “fila” comprende un porto cinese nella regione
globale. cinese del Baluchistan, un’altra struttura a Myanmar (Burma), e le
Persone come Mikhail Khodorkovsky, che è salito al potere in Russia ampliate strutture nel mare cinese del sud vicino alle coste del
in un’epoca di immensa corruzione, ha iniziato a costruire reti di Vietnam. La Cina sta inoltre potenziando la grandezza e le capacità
ONG improntate direttamente sul modello di quelle anglo- della sua flotta, compresi i sottomarini che ora mettono in ombra i
americane in occidente, fino a chiamare questa rete la “Open gruppi di vettori americani, e la messa a punto del suo primo
Russian Foundation”, rifacendosi alla Open Society Foundation di portaerei che è prossima al completamento.
George Soros. Secondo il ricercatore geopolitico William Engdahl, Il termine “fila di perle” è stato usato come titolo della relazione del
questa Open Russian Foundation comprendeva Henry Kissinger e 2006 dello Strategic Institute Studies americano (SSI) “String of
Lord Jacob Rothschild nel suo consiglio di amministrazione e il suo Pearls: Meeting the Challenge of China’s rising power across the
obiettivo era di trasformarela Russia da uno stato sovrano in Asian littoral”. In questa relazione le ambizioni della Cina di
qualcosa di più allettante per il consumo dei globalisti. proiettare il suo potere lungo questo percorso viene vista come una
Qualunque possano essere stati gli iniziali successi di Khodorkovsky, sfida diretta alla supremazia americana, e come una minaccia per la
sono stati troncati dal primo ministro russo Vladimir Putin, che ha visione unipolare dell’occidente di un “nuovo ordine del mondo”.
relegato sicuramente Khodorkovsky dietro le sbarre di una prigione Se la Cina potrà non essere un buon esempio di libertà civili, sembra
siberiana. Oggi Khodorkovsky riceve le pressioni e i servizi legali di tuttavia favorire un mondo multipolare dove le nazioni sovrane
un notorio avvocato globalista Robert Amsterdam, che dirige gli coesistono, al contrario del mondo unipolare anglo-americano
sforzi internazionali per diffamare la Russia e giustificare dove, non sorprendentemente, gli oligarchi britannici e americani
l’accerchiamento della nazione da parte della NATO. dominano il pianeta. Per evitare che venga in essere tale mondo
Dopo che è caduta la Tunisia e le proteste hanno iniziato a multipolare, la relazione del SSI suggerisce svariate strategie con
fermentare in Egitto, la rivista Foreign Policy ha pubblicato l’elenco riguardo alla Cina, dall’impegnarla e dall’attirarla a diventare quello
di Freedom House di “Who’s Next?”. che il sostenitore globalista Robert Zoellick chiama un “interessato
Nell’elenco figurava la Bielorussia di Aleksandr Lukashenko, leader responsabile” nel “sistema internazionale”, fino all’aperto scontro e
di una nazione europea che confina direttamente con la Russia ad al contenimento militare.
ovest, dirimpetto a Mosca. La stessa NATO ammette la riluttanza Certo questa relazione è stata scritta nel luglio del 2006 ed era
della Bielorussia ad entrare a far parte della sua organizzazione ora ancora calda di stampa quando Israele ha subito un’umiliante
ingiustificata, mentre i media principali…. sconfitta nella sua guerra contro il Libano, la guerra contro l’Iran..
PAGINA 7 – Alternativa news n°15
…si è arrestata; e il beniamino globalista Thaksin Shinawtra è stato …sospetta e la spiegazione è stata ancor più sospetta. Questo porta
spodestato dal potere in Tailandia in segno di una sovranità del Sud molti, compreso il governo argentino, a credere che gli USA stiano
Est Asiatico gelosamente difesa. programmando un altro round di sforzi di destabilizzazione in
Pare che i globalisti, negli anni a seguire, presenteranno alla Cina un Sudamerica.
ruolo lusinghiero da rivestire nel loro ordine globale, mentre Il Venezuela e la Bolivia sono state prese come bersaglio
destabilizzeranno simultaneamente quasi tutte le nazioni lungo la apertamente dall’occidente negli anni recenti medianti sforzi tesi a
“fila di perle”. Gli USA hanno ampliato la guerra in Afghanistan e minare e persino a rovesciare i loro rispettivi governi. Anche la
stanno tentando in questo modo di balcanizzare il Pakistan, soffocata-confusa risposta in merito al colpo di stato in Honduras
specificamente la regione del Baluchistan dove la Cina sta alimenta sospetti che l’America abbia iniziato il contrattacco contro
stabilendo una presenza navale. La regione del Baluchistan del l’ondata del nazionalismo regionale che sta attraversando il
Pakistan è inoltre il punto di partenza via mare di un condotto Sudamerica. Una visita a Movements.org rivela che l’organizzazione
energetico e logistico che va a nord attraverso l’Himalaya fino finanziata dalle corporazioni/dal Dipartimento di Stato americano
all’interno del territorio cinese. Gli USA sono inoltre pesantemente stia sostenendo i dissidenti in Venezuela e che stia incoraggiando la
coinvolti nella destabilizzazione del Myanmar (Birmania) per influire diffusione della “società civile”, notando con gioia gli effetti insidiosi
sul cambiamento di regime, onde successivamente stabilire un che sta sortendo nell’appoggio dell’opposizione contro Chavez.
governo dipendente da Washington. Conclusione
Il Myanmar occupa la porzione ovest della penisola fino allo stretto La recente ondata di rivoluzione appoggiata dagli USA che sta
Istmo di Kra, che la Cina vorrebbe sviluppare come un progetto del attraversando il Medioriente è solo l’inizio di una mossa più ampia
canale di Suez/Panama per abbreviare i viaggi delle sue petroliere per destabilizzare l’Iran e per iniziare a recuperare terreno contro la
cariche di petrolio dirette in Cina. La Tailanda serve anche da Russia e la Cina dopo svariati anni di risultati deludenti
condotto via terra, che va da nord a sud come in Pakistan, con un geopoliticamente parlando. L’obiettivo finale che hanno in mente è
sistema ferroviario sviluppato che collega i cantieri di Singapore con di costringere la Russia e la Cina ad accettare il proprio ruolo di
la capitale di Laos, Vientiane. La Cina ha iniziato lo sviluppo di un “responsabili interessati” nel “nuovo ordine mondiale” unipolare
sistema ferroviario attraverso Laos e la modernizzazione del sistema anglo-americano. Il mondo unipolare della dominazione dei
ferroviario della Tailandia. La Tailandia è inoltre uno dei maggiori finanzieri anglo-americani richiede che venga eliminata tutta la
esportatori di riso, il che rende la nazione vitale al futuro sviluppo competizione, che tutte le nazioni diventino interdipendenti, e più
della Cina. importantemente, che tutti i governi siano conformi al modello
Non sorprende quindi che la Tailandia, come Myanmar, abbia subito globalista di “società civile”, che a sua volta dipenda da istituzioni
molteplici tentativi da parte degli USA di influire sul cambiamento di globali centralizzate.
regime. Il loro uomo, Thaksin Shinawatra, è palesemente un Comprendere il piano dominante rivela il pericolo di essere apatici
globalista, avendo formalmente prestato servizio come consigliere o indifferenti in relazione all’attuale disordine in Medioriente. Si
del Carlyle Group , e dal momento dal momento in cui ha perso il propagherà certamente e a seconda della risposta della Shanghai
potere nel 2006, è stato conteso da tutti dalla Baker Botts di James Cooperative e della sua determinazione a rimanere artefice del suo
Baker, a Kenneth Adelman dell’IGC e dalla società di PR Edelman, destino, potrebbe verificarsi un maggior scontro. Per gli Stati Uniti e
fino al suo attuale lobbista e avvocato Robert Amsterdam. il loro potere che va scemando, le loro offerte senza senso alle
È del tutto chiaro che Washington sta usando il suo controllo del nazioni del mondo di unirsi alla loro bancarotta, al loro modello
Medioriente e il suo controllo dei mari, seppure un controllo unico di governo mondiale, e al loro crescente pantano economico,
sfidato, per controllare la posizione finanziaria ed economica non si può prevedere che forma potrebbe prendere la loro
ampiamente superiore della Cina. È anche chiaro che Washington disperazione. Questa incertezza e disperazione potrebbero essere
sta investendo un gran numero di risorse militari e di intelligence l’unica carta rimastagli in mano che valga la pena giocare, una carta
per destabilizzare l’intera “fila di perle” per confondere, contenere, che dovrebbe farci preoccupare tutti.
ed influenzare le concessioni della Cina, con l’obiettivo finale di
piegare l’emergente gigante asiatico all’ordine globale unipolare
anglo-americano. ….PROSEGUE DA PAGINA 6…. dall'Egitto arrivano lettere di
È tuttavia discutibile quanto bene stia procedendo questa strategia, solidarietà e persino la pizza.
l’esercito americano zoppica, è strategicamente tramortito ed è Le proteste, hanno dichiarato i manifestanti, continuano ad
guidato da leader ampiamente incompetenti a Washington, che oltranza, in un braccio di ferro col governatore che non vuole
hanno perso la fede e la fiducia della loro stessa popolazione, per cedere di un millimetro. Intanto, questo fuoco che si propaga nei
non parlare di quella del resto del mondo. La mossa azzardata e modi e nei luoghi più impensati sta arrivando in Florida: i
forse disperata che sta facendo l’America in Medioriente potrebbe dipendenti della scuola si stanno organizzando sui social media
essere un tentativo di rettificare anni di fallimenti contro la Cina e la per una protesta ad oltranza contro i tagli al loro settore.
Shanghai Cooperative da quando l’SSI ha scritto la sua relazione nel Non finirà qui, c'è da scommetterci...
2006. Un cambiamento di regime in Iran è ancora il perno per fare
di quest’ultimo tentativo un successo.
Il Sudamerica
Non è risparmiato neanche il Sudamerica. C’è stata una stasi
dell’aperta ingerenza americana, che ha permesso al Sudamerica di
diventare un bastione di tutte le specie contro gli agenti della
globalizzazione, tuttavia le operazioni e i piani segreti sono
continuati. Allarmanti relazioni provenienti dall’Argentina, in
Sudamerica, che non è nuova alla collera delle ambizioni anglo-
americane, indicano che sta crescendo la tensione tra Buenos Aires
e Washington. È culminata in una guerra diplomatica sulla cattura di
un aeromobile C-17 Americano pieno di strumentazione…

PAGINA 8 – Alternativa news n°15