Sei sulla pagina 1di 30

Il metodo TRIZ:

“Perché non ci ho pensato prima?”

“Relatori”:
Daniele Maccario
Debora Sarno
TRIZ
 Teoriya Resheniya Izobreatatelskikh Zadatch
(dal russo “Теория решения изобретательских
задач” ), traducibile come
“Theory of inventive problem solving”

Si tratta di una teoria qualitativa che fornisce


regole, istruzioni, suggerimenti ed esempi per la
risoluzione di problemi.
NOTE SULL’AUTORE
 La teoria TRIZ è stata sviluppata in Russia
a partire dal 1946 dallo studioso Genrich
Altshuller

 A 14 anni ottenne il suo primo brevetto…


La TRIZ è una metodologia sistematica
orientata verso l’uomo, basata sulla
conoscenza, per la soluzione
inventiva dei problemi
Cosa hanno in comune un peperone, una nocciolina e un diamante?!?

 1945  brevetto per denocciolare i peperoni attraverso una brusca


riduzione di pressione

 1950  brevetto per sbucciare arachidi: stesso principio

 1972  brevetto per dividere in parti pure i diamanti con difetti:


stesso principio
OSTACOLI ALL’INNOVAZIONE

 Formazione ingegneristica tradizionale

 Inerzia Psicologica

 Creatività vs Età
Creatività vs. Età
TREND EVOLUTIVI
SPAZIO – TEMPO – INTERFACCIA
IMPIEGO DELLE RISORSE
IDEALITA’
CONTRADDIZIONI
SPAZIO TEMPO INTERFACCIA
 In TRIZ assume notevole
importanza la capacità di
analizzare un problema da
tutte le angolazioni
possibili: ciò significa saper
cambiare la prospettiva
nello spazio, nel tempo e
nelle sue interfacce.

 Uno strumento utile in


questa fase è la matrice
per il Multi Screen
Approach.
IMPIEGO DELLE RISORSE

 Risorsa è qualsiasi cosa all’interno del


sistema che non sia impiegata al massimo
delle sue potenzialità.

 La ricerca di tali risorse rivela nuove


opportunità attraverso le quali migliorare il
sistema esaminato.

 Dunque, sfruttare le risorse significa


aumentare le UF e quindi aumentare
l’idealità del sistema.
IDEALITA’
Atto mentale di creazione di un oggetto astratto, che non può
esistere nella realtà e che non può essere ottenuto tramite un
esperimento.
 UF
Idealità 
 HF
 UF Danni: sprechi, inquinamento…
Idealità 
 cos ti   danni
Costi: MP, Energia…

IFR: Pensare alle soluzioni, non ai


problemi!!!
esempio idealità
I sistemi evolvono nel tempo verso un
maggiore grado di idealità…
TREND EVOLUTIVI
CONTRADDIZIONI

 Una contraddizione è letteralmente una


proposizione che asserisce qualcosa di
opposto o incompatibile con un’altra.

Abbiamo già parlato di astrazione …


L’ipotesi è sempre che problemi differenti in
campi di applicazione diversi possono
portare ad una medesima contraddizione
a livello astratto.
Contraddizioni Tecniche
 Hanno luogo quando un’azione è simultaneamente
utile e dannosa

 Rappresentano un conflitto
tra due sub-system

 Strumento:
Matrice delle Contraddizioni
(esempio 1)…
 Problema:
Far crescere le scarpe insieme con il piede del bambino.

Analisi:

Parametro da migliorare: ADATTABILITA’ (35)
Parametri che peggiorano: FORMA (12)
FACILTA’ OPERAZIONI (33)

 Contraddizione tecnica, allora usiamo la matrice:


(35 -12) (35-33)
15 dinamizzazione 15 dinamizzazione
37 espansione termica 34 rigenerazione o sparizione
1 segmentazione 1 segmentazione
8 contrappeso 16 azione parziale o eccessiva
…(esempio 1)
Soluzione:
Scarpe da tennis estensibili
(usiamo dinamizzazione e segmentazione)

“Max Worm”, prodotte dall’azienda tedesca K2


(esempio 2)…
 Problema:
Ridurre le dimensioni della stampante con fogli grandi

Analisi:

Parametro da migliorare: VOLUME OGG. STAZIONARIO (8)
Parametri che peggiorano: LUNGHEZZA OGG. MOBILE (3)

 Contraddizione tecnica, allora usiamo la matrice:

(8-3)
19 azione periodica
14 curvatura
…(esempio 2)
 Soluzione:
Stampante ad anello
(usiamo curvatura)

Università di Seul e specialisti della Samsung


(esempio 3)…
Problema:

 STRINGERE PEZZI DI FORMA COMPLESSA

Analisi:

Parametro da migliorare: ADATTABILITA’
FORMA
Parametri che peggiorano: FACILTA’ DI FABBRICAZIONE

 Contraddizione tecnica, allora usiamo la matrice:


…(esempio 3)
 Soluzione:
Contraddizioni Fisiche
 Un dato sub-system dovrebbe avere sia la
proprietà A che la proprietà non-A per soddisfare le
condizioni del problema.

 Il conflitto riguarda un
elemento all’interno di un
sub-system.

 Strumento:
Principi di separazione
La Separazione
 Separazione nel tempo (es. affondamento pali in Siberia)
Un’esigenza esiste in un periodo di tempo ma non in un altro

 Separazione tra parti e assieme (es. catena trasm. bici)


Un’esigenza esiste a livello di sub-system ma non al livello
superiore o inferiore

 Separazione sotto condizione (es. setaccio)


Un’esigenza esiste sotto certe condizioni ma non altre

 Separazione nello spazio


Un’esigenza esiste in un luogo ma non in un altro
(esempio 4)…
 Problema:
Mantenere integra la frittata durante i salti e quando viene messa
nel piatto

Forma conica Forma torica


Analisi:
Il nostro problema è il bordo: lo vorremmo torico quando giriamo e
conico quando versiamo

Contraddizione fisica, allora usiamo uno dei principi di


separazione
…(esempio 4)
In particolare possiamo usare i principi della separazione
nello spazio: segmentazione, estrazione, qualità locale,
muovi verso un’altra dimensione, inversione, curvatura,
matrioska, superfici flessibili e rivestimenti, asimmetria,
intermediario, copia.

 Soluzione:
Padella asimmetrica
(usiamo asimmetria, qualità locale, estrazione)
VERSO LA SEMPLICITA’
 Come fanno gli astronauti a scrivere senza gravità?

 La NASA, negli anni 60, ha finanziato un progetto di


ricerca per realizzare delle apposite penne, efficaci ma
costosissime.
 La soluzione dei russi (che applicavano la TRIZ) è stata
di fornire gli astronauti di matite.

“PERCHE’ NON CI HO PENSATO PRIMA?”


The end

Grazie per l’attenzione!