Sei sulla pagina 1di 2

Bicarbonato di sodio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jump to navigationJump to search

Bicarbonato di sodio

Nome IUPAC

idrogeno(triossidocarbonato)(1-) di sodio
idrogenocarbonato di sodio[1]

Nomi alternativi

bicarbonato di sodio

Caratteristiche generali

Formula NaHCO3
bruta o molecolare

Peso formula (u) 84,01

Aspetto solido cristallino


bianco

Numero CAS 144-55-8

Numero EINECS 205-633-8

PubChem 516892

DrugBank DB01390

SMILES C(=O)(O)[O-].[Na+]

Proprietà chimico-fisiche

Densità (g/cm3, in c.s.) 2,22


Solubilità in acqua 95,5 g/l a 293 K

Temperatura di fusione >270 °C (>543 K) con


decomposizione

Tensione di vapore (Pa) 830


a 303 K

Proprietà termochimiche
Δ H0
f  (kJ·mol−1) −950,8
Δ G0
f  (kJ·mol−1) −851,0
0
S m(J·K−1mol−1) 101,7
0
C p,m (J·K−1mol−1) 87,6

Indicazioni di sicurezza

Frasi H ---

Consigli P ---[2]

Modifica dati su Wikidata · Manuale

L'idrogenocarbonato di sodio o carbonato acido di sodio o carbonato monosodico è


un sale di sodio dell'acido carbonico. A differenza del carbonato, l'idrogenocarbonato mantiene
uno ione idrogeno dell'acido corrispondente. È comunemente conosciuto come bicarbonato di sodio, ma
questa denominazione è stata dismessa dalla IUPAC. Commercialmente è noto semplicemente
come bicarbonato.

È tra gli additivi alimentari codificati dall'Unione europea con la sigla E 500.

In natura, oltre che frequentemente disciolto nelle acque superficiali e sotterranee, è presente raramente
come minerale, generalmente sotto forma di efflorescenze, incrostazioni e masse concrezionate [3] in
depositi di tipo evaporitico. Si rinviene come nahcolite (NaHCO3) o come componente secondario
del natron (Na2CO3·10(H2O)), un carbonato idrato di sodio di genesi evaporitica in ambienti aridi.

Osservando la formula di un idrogenocarbonato apparentemente non c'è nulla che giustifichi il


prefisso bi- del termine bicarbonato. L'origine del nome risale all'epoca di Lavoisier (XVIII secolo) quando i
sali erano considerati la combinazione di un ossido metallico con un ossido non metallico e venivano scritti
di conseguenza. Il carbonato di sodio, Na2CO3, ad esempio veniva scritto come Na2O · CO2. Per spiegare la
presenza dell'idrogeno i bicarbonati erano considerati sali uniti a molecole d'acqua, il sodio
idrogenocarbonato NaHCO3 era scritto Na2O · 2CO2 · H2O e coerentemente chiamato bicarbonato di soda.
[4]
 Come già accennato, la IUPAC ha da tempo eliminato la vecchia denominazione.

Proprietà chimico-fisiche[modifica | modifica wikitesto]

A temperatura ambiente l'idrogenocarbonato di sodio si presenta come una polvere cristallina bianca. È un
sale relativamente poco solubile in acqua (8,7 % a 20 °C)[5] e insolubile in etanolo.[6]

Potrebbero piacerti anche