Sei sulla pagina 1di 36

MARZO 2011 • ANNO III • n° 03

Poste Italiane s.p.a. • Spedizione


in Abbonamento Postale • 70% • CN/AP

LUIGI MERLI
Il sindaco
di Grottammare

Azienda La Fontursia
Vino tra “bio” e tradizione

LE CASCATE
DI FORCELLA
Un gioiello
da salvare

Francesco Aceti
Memoria e Carnevale

GIOVANNI
CIMINI
Imprenditore
“elettrico”

Cento torri ascolane


Un tuffo nella leggenda
dopo
PING PONG
VIRTUS ASCOLI
Roccaforte
il sogno continua...
da 60 anni
PUNTI DI DISTRIBUZIONE
ACQUASANTA TERME Edicola La Casetta – Via dei Frassini snc COMUNANZA Caffè degli Oleandri - Via della RIPATRANSONE Caffè Sambit – Via Montebello 41
Bar B&G – Fraz. Santa Maria 79 Gelateria Monardi - Largo 440° 5 Bar Centrale - Via Dante 18/20 Stazione 60 Bar Panoramico - L. go G. Speranza 5 ConoCafè – Via dei Laureati 9
Bar Sport - Di Allevi Laura - P. Terme 19 Hostaria del Cavaliere – Via P. Aprutina 37 Bar Sagi - Via Trieste 114 Coal – Via Certosa 6
Bar Tabacchi Celani - Bar Sammagno - P. za XX Settembre 10 Edicola – C.C. Porto Grande
Bar Terme – Piazza Terme 1 Libreria Rinascita - Piazza Roma 7 Colorado Cafè - Piazza Garibaldi 5/8 Via IV Novembre 33 Caffè Spinozzi – P.za Marconi 5 Gelateria delle Rose - C. C. Porto Grande
Panetteria Fratelli Celani - Via Roma 4 Mad Cafè - Largo 437° 5 Dis - Via Pascali Colli Ripani – C.da Tosciano 28 Gelateria Voglia di ... - Via Galilei 24
Ristorante Castel di Luco Matrix – Via Cesare Battisti 22 Elettroidea - Via Aristide Merloni 4 MASSIGNANO Comune – P.za XX Settembre 1 Gran Caffè Sciarra – V. le S. Moretti 31/A
Migliori - Piazza Arringo 2 Falerpan - Via Roma 16 Bar Piz. Pignotti - Via della Rimembranza 1 Panificio Alamprese – P. za Matteotti 1 Jean Louis David – C.C. Porto Grande
ACQUAVIVA PICENA Mondo Pizza - Largo 440° 10 Macelleria Da Matilde - Via Trieste 131 Caffè Storico - Piazza Garibaldi 4 Sonny Bar - Piazzale Adolfo Cellini 7 Nuovi Orizzonti – Via Calatafimi 52
Bar Belvedere - V. le G. Leopardi 5 Nicolas Caffè - Piazza del Popolo 55 Vulcan Bar – Contrada Granaro Comune – Piazza Garibaldi 1 Bar Pastic. Centrale - P. za A. Convidi 11 Papillon - C. C. Porto Grande
Bar Il Crepuscolo - V. le G. Leopardi 180 Pane, Amore e Fantasia – Largo 440° 2 Trattoria Rosati – Corso V. Emanuele II 27 Pasticceria Delizia – P. za San F. Neri 6
Bar La Paesana – V. le G. Leopardi 31 Papillon - Centro Commerciale Oasi COSSIGNANO MONSAMPOLO DEL TRONTO Pasticceria Mimosa – Via Mare 46
Bar Ristorante Dive! - C. Abbadetta 20 Papiro Caffè – Via della Repubbblica 29 Caffè San Paolo - Via Borgo S. Paolo 46 Bar Locanda Storica - Via Cavour 115 ROCCAFLUVIONE Roxy Bar – Via Piave 88
Bar Ristorante da Pina - Via L. Da Vinci 6 Pasticceria Angelini - V. le B. Croce 62 Tabaccheria - Via Borgo San Paolo 52 Bar Tabaccheria Benigni - Via Salaria 57 Bar Grottino - Via Gramsci 1 Velvet Underground – L.go Danubio 18
Forno Vulpiani – Via Paolo Assalti 23 Pastic. Angelo Montic. - L. dei Mandorli 1 Piccola Bottega - Via Borgo 24 Caffè Stella – Via Salaria 11 Bar La Loggia – V. le della Resistenza 13
Hotel Abbadetta - Via Abbadetta 36 Pastic. Mauro e Piero - Via E. Luzi 87 Magic Bar - Via Colombo 7 Bar Marilena - Viale della Resistenza 20 SPINETOLI
Pizzeria Italia - Corso Mazzini 205 CUPRA MARITTIMA Macelleria Travaglini - Via Salaria 104 Bar Tre Fonti - Via della Resistenza 71 Bar Fantasy - Via De Gasperi 30
APPIGNANO DEL TRONTO Piz. Peccato di Gola - C. so V. Emanuele 13 Bar Garden - C. so Vittorio Emanuele 2 Panif. Di Girolamo – Via Colombo 22 Tabac. Giacomini - V. le Repubblica 22 Caffè Centrale - Piazza Leopardi 40/41
Bar del Corso - Via Roma 8 Prem. Forneria Manfroni – Via Bar Illy Flammini - Via Nazario Sauro 1 Pasticceria Romantica - Via Salaria 102 Caffè No Limits - Via Salaria 108
Bar Taverna – Piazza Umberto I° Tibaldeschi 4 Bar Lucidi - Via Adriatica Nord 67 Pizza Mania – Via Colombo 12 ROTELLA Edicola Colletta – Via V. Emanuele II 36
Caffé del centro - Via Roma 94 Rist. Peperoncino – Via di Vesta 28 Caffè Curzi – Via Adriatica Nord 97 Bar Europa – Piazza Europa Gelat. Charlie Chaplin - Via Salaria 18
Tabaccheria Volpi Adamo – Via Roma 45 Tabaccheria Bonfini - Via Tevere 12 Caffè Seicento - Piazza Libertà 10 MONTALTO DELLE MARCHE Bar Rutilio - Via IV Novembre 9/11 Alimentari Tabacchi - Piazza G. Leopardi 6
Tabac. Guerrieri Enrica - P. za Arringo 44 Mix Appeal Bar - Viale Stazione 3 Bar Sisto V° - Piazza V° Sisto 10 Panif. Antiche Bontà - P. za Leopardi 36
ARQUATA DEL TRONTO Tabaccheria Volponi - Via Napoli 128 Pasticceria Dolce Idea - Via Garibaldi 1 Caffè del Torrione - Porchia SAN BENEDETTO DEL TRONTO Panificio Palanca - Via I° Maggio 11/13
Bar Petrucci - Via Salaria (Trisungo) Tigre - Via Tranquilli 37 Red Cafè - Viale Romita 5 Caffè Il Giardino di Fanny - P. za Sisto V° 1 Ass. Teat. Ribalta Picena - Via Romagna 24 Pizz. La Rosa dei Venti – Piazza
Blue Bar - Via Salaria (Trisungo) Unicam Polo scienze - Via P. Mazzoni 2 L’Antico Forno – Contrada Lago 97/E Bar Agraria – Via Val Tiberina 67 Kennedy 10
Caffé Museo - Piazza Umberto I 10 Villa Cicchi – Via Salaria Superiore 137 FOLIGNANO Bar Asiago – Via Asiago 64
Panetteria Cappelli – Via Salaria 2 YogoPizza – Via Indipendenza 43 Bar 2 Erre - Via Cenciarini 16 MONTEDINOVE Bar Astoria – Via Nicolò Machiavelli 1 VENAROTTA
Punto Info Comunale – Via Roma Yogurteria Yoghi - Piazza Arringo 39 Bar Segà – Via Aosta 85 Bar La Conchiglia – V. le G. Del Duca 8 Bar Capretti – Via Ferrucci 14 Bar Sport Paolini - Via E. Nardi 21
Bar Simon Bolivar - Via Aosta 13 Bar Pam Pam - Piazza Cino Del Duca 1 Bar Cortese – Viale A. De Gasperi 15 Capogiro Caffè - P. za Gaetano Spalvieri
ASCOLI PICENO CARASSAI Caffè Aprutino – Via P. Aprutina 1 Ass. La Decima - Via Roma 3 Bar delle Rose – Via Mare 211 Forno De Dominicis - Via E. Nardi 87
Allegròs Bar - Ospedale Mazzoni Bar Central Cafè - Piazza Matteotti 2 Eurobet – Via Aosta 23 Bar Demais – Viale Secondo Moretti 60 Loc. Anno Mille - Fraz. Villa Curti 61
Ant. Tabaccheria Maestri - P. Popolo 47 Caffè XX Settembre - V. le XX Sett. 37 Gran Caffè del Viale - Viale Venezia 17 MONTEFIORE DELL’ASO Bar Desiree – Viale T. Mamiani 21 Pizzeria Arcobaleno - Via E. Nardi 30
Ant. Forno Gentili – Via dei Bonaparte 4 Comune – P.za Matteotti 4 La Favola - Via Cagliari 2 Bar Barlocci - Via G. Da Montefiore 62 Bar Eternity – Viale C. Colombo 83
ArchiCafè - Chiostro dell’Annunziata Il Forno di Ada – V. le Adriatico 6 Magia Informatica – Via Ivrea 13 Bar Belvedere - Belvedere De Carolis 5 Bar Europa - Via Dandolo 12 PROVINCIA DI FERMO
Bar Agip (Villa S. Giuseppe) – Via dei Panificio Voglia di Pane – P. za D. Bosco Bar Dorina - Piazza Antognozzi 2 Bar Fina – Via Piave 68
Girasoli 2 CASTEL DI LAMA Pianeta Salute – Viale Assisi 88 La Bottega del Pane – Via Marconi 60 Bar Four Roses – V. le A. De Gasperi 44 AMANDOLA
Bar Antonucci - V. le della Repubblica 12 Bar Caprice - Via Po 26 Pizz. La Primula – Via P. Aprutina 7 Bar Giudici – Viale Alcide De Gasperi 87 Ospedale Vittorio Emanuele II
Bar Arizona - Via Napoli 18-20 Bar del Cinema - Città delle Stelle Poker Bar - Viale Genova 1/A MONTEGALLO Bar Grappolo D’ Oro – Via Mare 15 Bar belli - Piazza Risorgimento 13
Bar Aurora- Viale Federici 65 Bar Sport - Via Salaria 124 L’Antico Bar Leandro - Piazza Taliani 7 Bar La Tazza D’Oro – Via Enrico Toti 33
Bar Centrale - Piazza del Popolo 9 Bar Trattoria dell’Olmo – Via Olmo 6 FORCE Tabaccheria Rossi - Via Marcucci 10 Bar L’Arte del Caffè – Via dei Laureati 68 MONTEFALCONE APPENNINO
Bar Del Marino – Via P. Aprutina 152 Caffè Sonia – Via Scirola 21 Bar dello Sport - Via Roma 13 Bar Lelì – Via F. Turati 34 Bar Appennino - Via Roma 7
Bar Delfino - Piazza Arringo 41 Caffè Italia - Città delle Stelle Coal – Viale 20 Settembre 2 MONTEMONACO Bar Liberi – Via La Spezia 12
Bar Delfino 2 – Via Murri 36
 Free Spirits Bar - Via Villa Chiarini 46 Euro Bar - Via Roma 2 Bar Zocchi - Via Italia 7 Bar Marzonetti – Via Nazario Sauro 3 MONTEFORTINO
Bar Break – Z. I. Basso Marino La Vergara – Via Tose 4 Il Forno – Corso Pallotta 56 Bottega della Cuccagna - Via Italia Bar Paoletti – Via Risorgimento 25 Bar Primavera - Via Tenna 8
Bar della Stazione - P. della Stazione 8 Osteria del Tronto – Città delle Stelle Tigre - Via Verdi 19 La Locanda della Sventola - Viale Bar Paradise – Via Risorgimento 25
Bar delle Caldaie - Via Tranquilli 51 Pizzeria Europa – Via Salaria 78 Stradone Bar Pink Panther – Via Mare 242 RUBBIANELLO
Bar Europa – Piazza Matteotti 23 Sister’s Cafè - Via Roma 79 GROTTAMMARE Bar Rivazzurra – Via Mare 191 Bar Val Verde - Via Raffaello Sanzio 3
Bar Fuori Porta - Viale Treviri 149 Tabaccheria – Città delle Stelle Bar Centrale - Via Guglielmo Marconi 7 MONTEPRANDONE Bar Santa Lucia – Via Liberazione 12
Bar Ideal - Piazza Arringo 34 Taloon – Via Salaria 220 Bar Drink - Via Montegrappa 35 Bar 2 Orsi – Via de Gasperi 207 Bar Senza Parole – P. za G. Garibaldi 39 SANTA VITTORIA IN MATENANO
Bar L’isola che non c’è – Circ. Ovest 35 Topas Y Tapas - Città delle Stelle Bar Fantasy - Via Ballestra 69 Bar Il Muraglione – Via Leopardi 4 Bar Solare – Via Volta 44 Bar “ Il Maglio” – Via Delle Macine
Bar Lori - Corso Mazzini 153 Tommy’s Café - Via Monte Bove 2 Bar Flavia - Via Dante Alighieri 50 Bar Palmarino - Viale A. de Gasperi 301 Bar Spurio – Via Mare 35 Bar Valforno – Viale Europa 49
Bar Marconi - Viale Marconi 31 Bar Fornace - Via Ischia I 14 Bar Daiquiri - Via Benedetto Croce 40 Bar Stazione – Via Gramsci 20
Bar Mediterraneo – Via Mediterraneo 2 CASTIGNANO Bar Galileo – Via Galilei 17 Bar London - Via Borgo Da Monte 5 Bar Tania – Sopraelevata sbt SMERILLO
Bar Michael - Corso Mazzini 225 Bar Bonifazi - Contrada San Venanzo 1 Bar Roma - Via Giacomo Matteotti 63 Caffè Centrale - Viale A. de Gasperi 221 Bar Taverna – Via dei Laureati 38 Bar San Ruffino – Via Valtenna 1
Bar Mozzano – Via Salaria 5 Bar di Su - Piazza Umberto I° 14/15 Bar Silviàs - Via Ischia I 321 Caffè Milù – Via De Gasperi 266 Bar Trieste – Via Volta 80
Bar Musical - Via Giuseppe Verdi 26 Caffè del Borgo - Borgo Garibaldi 15 Bar Stazione - Piazza Stazione 2 Forno Partemi – Via Giovanni XXIII 37 Blu Bar – Corso Mazzini 173 VALDASO DI ORTEZZANO
Bar Perugia - Via Perugia 29 Comune – Via Margherita 25 Blue Rose - Via Guglielmo Marconi 61 Morositas Cafè – Via De Gasperi 89 Cafè del Mar – V. le Secondo Moretti 90 Bar Virgili – Contrada Aso 26 b
Bar Pretoriano - Via Pretoriana 14 Panificio Cameli – Via U. Tupini 32 Caffè 29 - Via Manzoni 29 Panificio Biagio Guerino – Via Corso 24 Caffè Aigle – Corso Mazzini 13 Piz. Mamma Rosa – Contrada Aso 64
Bar Tazza d’oro - Corso Mazzini 231 Smile Caffè – Contrada Sant’Angelo 44 Caffè Carducci - Piazza Carducci 9 Pasta all’uovo Travaglini – Via De Caffè Big – Via Nazario Sauro 138
Barbieria “Marino” – Via Napoli 14 Caffè del Mar – Via dei Piceni 54 Gasperi 226 Caffè Blue Express – Via Gramsci 49 VALMIR DI PETRITOLI
Brecciarol Bar - Via Salaria Inferiore 21 CASTORANO Caffè del Mercato – Via del Mercato 10 Caffè Braccetti – Via Montebello 87 Bar Ripà - Contrada Sant’Antonio 137
Caffè Bistrò - Via Vidacilio 12 Caffè Dolce Vita - P. za G. Leopardi 14 Caffè delle Rose - C. Commer. Orologio OFFIDA Caffè Chicco D’Oro – V. le S. Moretti 35
Caffè Damata - Viale M. Federici 129 Forno Picchi – Via Olimpica 22 Caffé Kooky - Via Salvo D’acquisto 81 Bar Aureo - Corso Serpente Aureo 70 Caffè dello Sport – V. le S. Moretti 3 PEDASO
Caffè degli Oleandri – L.go degli Piscina – Via Olimpica Caffè Ramona - Via Dante Alighieri 3 Bar Ciotti – Via P. Togliatti 127 Caffè Eiffel – Via Ulpiani 12 Bar Concetti - Piazza Roma 31
Oleandri 1 Tiffany Wine Bar - Via Salaria 60 Gel. Fresca Idea – Via Marconi 10 Bar Eiffel - Borgo Giacomo Leopardi 33 Caffè Florentia – Via Enrico Toti 100 Bar Gelat. 7° Cielo - Via della Repubb. 17
Caffè delle Rose – C. C. Oasi Panificio Albertini - Via Petrarca 6 Blob Caffè - Via Palmiro Togliatti 84 Caffè Florian – V. le S. Moretti 74
Caffè Kursaal - Corso Mazzini 215 COLLI DEL TRONTO Pasticc. Capriccio – Via Alighieri 45 Bar T. Ciabattoni - V. le IV Novembre 35 Caffè Four Roses – V. le A. De Gasperi 44
Caffè Meletti - Piazza del Popolo 20 Bar Colli – Piazza 25 Aprile 4 Pizzeria Concetti – Via G. Marconi 8 Caffè del Corso – C.so Serpente Aureo 77 Caffè La Bodequita - Via Abruzzi 12 Contattaci per diventare un punto di
Caffè Paradiso – Via delle Zeppelle 18/A Bar La Plaza - Piazza del Popolo 4 Pizzeria dentro C. Commer. Orologio Comune – C.so Serpente Aureo 66 Caffè Massetti – Via Calatafimi 114 distribuzione.
Caffè Piazza Grande – Via dei Peschi 46 Bar Moderno - Via Salaria 146 Tabaccheria Loran - Str. Valtesino 57 Caffè Max – Via XX Settembre 63
Caffè Royal - Viale Benedetto Croce 1 Caffè Dolce e Salato - Via Salaria 119 Tabaccheria Rocchi - Corso Mazzini 12 PALMIANO Caffè Mazzini - Corso Mazzini 3
Cherry One - Via Erasmo Mari 24 La Bottega – Piazza 25 Aprile 1 Vale Caffè – Via D. Alighieri 3 Comune - Piazza Umberto I° 5 Caffè Montebello – Via Montebello 26
Dolci Sapori – Via Napoli 16 Tony Frutta – Via Salaria 49 Hotel Belvedere – Fraz. Castel S. Pietro 4 Caffè Moretti – V. le S. Moretti 77
Edicola Bruno Angela – Via E. Mari 60c/d MALTIGNANO Caffè Paradiso – Via Val Tiberina 64

4|
Focus in questo numero

M
05 Focus
i è capitato qualche giorno fa di fare una chiacchie- In mostra “Il Piceno e la Shoah”
rata su Ascoli. Si parlava con un rivierasco di qualche 06 Piceno da bere
difettuccio (chiamiamolo così) di noi ascolani. Non è Il vino buono delle colline marchigiane
da me indorare la pillola, quindi lo dico: le obiezioni rivolte a Piceno da mangiare
questa meravigliosa città si concentrano essenzialmente sul- La “spilla” celtica di San Benedetto
07 La chiave del successo
la nostra – presunta – chiusura mentale. Che pure tanto pre- Illuminati dall’anarchia elettrica
sunta non è. Mi spiego: da più parti ci si accusa di essere chiu- 08 News dal piceno
si su noi stessi, di avere delle potenzialità inutilizzate, di non News, notizie, curiosità dai 33 comuni
riuscire a lavorare in sinergia per crescere assieme. E qui, allora, arriviamo noi. 15 Intervista doppia
È proprio quello che vogliamo: abbandonare ogni – presunti o no – chiusura Btwins, i due gemelli ascolani a Sanremo
16 Comunicando
e pregiudizio per lavorare tutti assieme. Perché è un peccato che ancora qual- Merli: Condivisione & Partecipazione
cuno possa dire che gli ascolani hanno la presunzione di bastare a loro stes- 17 Vi invitiamo a...
si. È per questo che proviamo a costruire un dialogo con le associazioni – tut- Le maschere offidane
te – di questo territorio, con le istituzioni e con le proloco. Usciamo dal bunker 18 I grandi eventi nel Piceno
e facciamolo assieme. Sagre, tradizione e cultura
Fabiana Pellegrino 20 Due passi a...
direttore@servizifas.it Un gioiello da salvare, le cascate di Forcella
22 Arte e storia
I segreti delle cento torri
23 Santi del piceno

In mostra “Il Piceno e la Shoah”


Il servo di Dio, Domenico Cesari
24 Astri nascenti
I Santa Cecilia e la musica dietro le sbarre

Un evento per ricordare la storia


L’alchimia perfetta degli Scisma Baby
25 Palcoscenico
La Rassegna della Commedia dell’Arte
di Laura Ciotti 26 Dimensione fumetto
Sailor Moon e il mistero dell’auditel
27 Non solo Music-L
Il Piceno e la Shoah, persecuzione e in- namento di Servigliano. Sono state Lady Gaga: Born this way
28 In viaggio con Mr TQ
ternamento degli ebrei nei documen- esposte per la prima volta fotogra- Milano vende moda!
ti d’archivio è una mostra foto-docu- fie concesse dall’Ufficio Storico del- 29 La Vero di Ascoli
mentaria nata dalla collaborazione fra lo Stato Maggiore dell’Esercito e i di- Maschio medio all’autolavaggio
tre importanti istituzioni: l’Archivio di segni originali risalenti alla costruzio- 30 La ricetta del mese
I dolci di carnevale
Stato di Ascoli Piceno, la Fondazione ne del campo provenienti dall’Archi- 31 Più sani più belli
Museo della Shoah di Roma e l’Isml, vio di Stato di Fermo, nonché alcune Gravidanze e denti
Istituto Provinciale di Storia Contem- fotografie conservate dalla Casa della 32 Sport & tempo libero
La passione dell’Asd Vfl Virtus Ascoli
poranea di Ascoli Piceno. Memoria di Servigliano. L’esposizione La vita in punta di piedi
Già da qualche anno era nelle inten- è accompagnata da pannelli descrit- Dalla stecca alle boccette, le varianti del biliardo
zioni dell’Archivio di Stato esporre tivi, proprio perché scopo principa-
una selezione della documentazio- le della mostra è quello di creare un
ne pervenuta dalla Questura di Asco- percorso che consenta di approfondi-
li Piceno, coprendo un arco di tempo re un momento della storia del terri-
che va dal 1938 al 1944. Si tratta di do- torio piceno e contribuire a preservar-
cumenti per lo più inediti e importan- ne la memoria. Mensile di informazione
tissimi per ricostruire un tassello della La mostra è stata curata da Laura sulla provincia di Ascoli Piceno
Anno 3 | numero 03 | marzo 2011
storia del nostro territorio. Ciotti (funzionario dell’Archivio di Sta-
Grazie alla Fondazione Museo della to e presidente dell’ISML), Andrea Di Editore: Fas Editore • editore@servizifas.it
Shoah di Roma, è stato possibile un Stefano (ricercatore della Fondazione Amministrazione e redazione:
lavoro storicamente valido, articolan- Museo della Shoah di Roma) e Maria V. le Marcello Federici, 143 - 63100 (AP)
Tel. 0736.253297 • Fax 0736.396910
do la mostra secondo due livelli inter- Rita Fiori (funzionario dell’Archivio di www.Piceno33.it • Piceno33@servizifas.it
pretativi: eventi di carattere nazionale Stato). Piceno Trentatre Redazione
ed eventi di carattere locale. Il progetto grafico è stato realizzato Direttore responsabile:
Una sezione particolarmente inte- da Marco Zaini, l’allestimento dall’Ink Fabiana Pellegrino • direttore@servizifas.it
ressante riguarda il campo di inter- Service di Ascoli Piceno. Hanno collaborato a questo numero:
Andrea "Nonno" Coccia, Chiara Poli, Claudio Siepi, Cristia-
no Pietropaolo, Enrico Corinti, Enrico Cherri Lepri, Filome-
na Gagliardi, Gianluca Marozzi, Giulio Petrucci, Giuseppe
Capasso, Carolina Ciociola, Dina Maria Laurenzi, Dott. Fa-
bio Feliciani, Laura Castelli, Lara Facchini, Lucia Mancini,
Marco Corradi, Mario Pasqualini, Martina Vallati, Mauri-
zio Vannicola, Maurizio Seghetti, Paolo Sciamanna, Roc-
co Bellesi, Rossana Cherri Lepri, Silvia Olivieri, Silvia Forcina,
Sergio Consorti, Stefania Palma, Tommaso Annibali, Valen-
tina Trenta, Veronica Antonucci.

Copertina: I Btwins

Realizzazione grafica: Fas Graphic

Stampa: Tipografia Da.Sa. • Ascoli Piceno.

Pubblicità: Fabio Della Pittima • 335.6385185


commerciale@servizifas.it

Pubblicazione mensile registrata presso


il tribunale di Ascoli Piceno n°479 del 9/09/2009.
Chiuso in redazione il 21/02/2011

|5
le specialità locali Ascolta le rubriche su Radio Ascoli
il lunedì alle 16.30 • www.radioascoli.it

Il vino buono delle colline marchigiane


La Fontursia di Ripatransone tra “bio” e tradizione
di Chiara Poli

L’azienda vinicola marchigiana La Fontur- Fontursio e il Rosso doc Novello Maestra-


sia si trova a Ripatransone, ed è proprio le. Inoltre il rosato Igt Corbezzolo. Tenia-
tra le splendide colline che si affaccia- mo molto alla qualità e al legame con il
no sulla costa adriatica che nasce la pro- territorio. I nostri vini riportano anche le
duzione biologica degli uliveti e vigneti denominazioni di qualità come l’Igt (In-
di Gianmarco Veccia, il titolare, che spie- dicazione geografica tipica) e la Doc
ga quali sono le caratteristiche della sua (denominazione di origine controllata).
azienda.
Quali sono i vostri obiettivi? Gli obiet-
Quando è nata l’azienda? La Fontursia tivi sono esaltare le nostre tipicità e pun-
nasce nel 1993, ma la nostra è una tradi- tare sulla qualità. Nell’ultimo anno abbia-
zione che si tramanda da generazioni. È mo ottenuto anche il riconoscimento di
un’azienda di produzione biologica e ol- eccellenza dell’associazione sommelier.
tre a produrre vini, produciamo anche di-
stillati e olio, compreso quello extravergi- Qual è il vostro mercato di riferimen-
ne di oliva. to? Essenzialmente siamo legati al terri-
torio, ci teniamo molto a servire il mer-
Quali vini producete? Per quanto ri- cato locale e nazionale. I nostri clienti so-
guarda la linea selezione produciamo il no la medio-alta ristorazione, le enote-
Pecorino Crivellino (una produzione ini- che e i negozi specializzati. Negli ultimi
ziata diciannove anni fa), il Passito Cri- anni le prospettive aziendali si sono allar-
Azienda agricola La Fontursia vellino e il Rosso Piceno Crivellino. Per gate verso il mercato estero raggiungen-
C.da Fontursia, 1 Ripatransone (AP) • Italia i vini bianchi il Falerio dei Colli Ascolani do diversi paesi, come Canada, Stati Uni-
tel. 0735.91231 • fax 0735.97192 Doc  Fontursio e la Passerina Igt Donna ti, Germania, Svizzera, Belgio, Inghilterra,
info@lafontursia.com • www.lafontursia.it Bianca. Per la linea dei rossi, il Rosso doc Austria.

La “spilla” celtica di San Benedetto


Il tocco irish del TaraBrooch per una serata cool
di Cristiano Pietropaolo

TaraBrooch in celtico significa “spilla”. Da na fumatori per chi non può rinunciare ad
questa particolarità deriva il nome dell’o- una sigaretta”.
monimo locale situato a pochi metri dal “Alla nostra clientela – continua Nicoli-
lungomare di Porto d’Ascoli. no Rossi - offriamo tutta la qualità possi-
Il titolare, Nicolino Rossi, dopo aver visi- bile. Abbiamo un’ampia gamma di pizze,
tato l’Irlanda, ha deciso di dare un tocco una specialità che ci viene piuttosto be-
irish al suo pub-ristorante. Il punto di for- ne, considerando che le facciamo da mol-
za del TaraBrooch è sicuramente la serata ti anni ormai. Abbiamo anche ottime car-
a tema. “Il martedì e la domenica abbia- ni, rigorosamente marchigiane, di tutti i
mo il latino-americano, il venerdì c’è il ka- tipi, che prepariamo in tutti i modi. Anche
raoke e la messaggeria con i telefoni pre- per le birre, abbiamo vasta scelta, dalle ir-
senti su tutti i tavoli - ci spiega il titolare - il landesi alle tedesche, dalle australiane al-
mercoledì c’è la serata ‘After the Love’ e le scozzesi”. Una vasta offerta per un pub-
giovedì invece abbiamo il cabaret, propo- blico altrettanto vasto. “Il nostro target
nendo nomi assolutamente di punta del di clienti è molto ampio. A cena abbia-
panorama, con comici provenienti da ce- mo molte famiglie con figli, proseguendo
lebri programmi tv come Zelig e Colora- per i più giovani che arrivano più tardi per
do Cafè. Molti dei famosi comici di questi proseguire la serata da noi”.
programmi sono passati da noi. Infine un bel ricordo. “Una serata che ri-
Nei festivi, come a Capodanno e per la cordo con piacere – conclude il titolare -
festa della Donna, organizziamo serate è la cena conclusiva della serata sanbene-
specifiche a tema”. E poi ogni sabato c’è dettese di Miss Italia quando le semifinali
TaraBrooch la discoteca: “Nel locale sono presenti tre del concorso si svolgevano qui. Abbiamo
Via dei Mille, 63 • S. Benedetto del Tronto (AP) diversi ambienti: il classico pub-ristoran- ospitato le ragazze e diversi personaggi
tel. 0735.753828 • fax 0735.81806 te interno, la zona giardino per trascorrere famosi. La qualità per noi è tutto, non la-
info@TaraBrooch.it • www.TaraBrooch.it le serate estive all’aperto e anche una zo- sciamo mai nulla al caso”.

6|
la chiave del successo
Illuminati dall’anarchia elettrica
Giovanni Cimini, da venticinque anni a favore del territorio
di Sergio Consorti

La sua missione è l’anarchia energetica. Nasce a Massignano da origini umi-


Giovanni Cimini è un imprenditore illumi- li e contadine. Aveva immaginato un
nato che ormai da venticinque anni rap- futuro così? Non proprio, anche se fin
presenta al meglio il Made in Italy della dall’adolescenza avevo il sogno di una vi-
zona. ta dinamica e la voglia di crearmi un lavo-
Nel suo curriculum vanta, tra le altre co- ro che mi portasse in giro per il mondo.
se, la presidenza del “Consorzio Elmec”,
la presenza come consigliere nel diretti- Quali le tappe fondamentali? Sicura-
vo della Confindustria di Ascoli Piceno e mente la scelta di campo, il rinnovabi-
la presidenza del gruppo “Western Co” di le, fatta fin da subito intorno al 1989 con
San Benedetto del Tronto. Bruno Olivieri, attuale manager della pro-
duzione elettronica. Poi tanti anni di du-
La prima domanda è d’obbligo: cosa ro lavoro, investendo sempre nella ricerca
intende per anarchia energetica? Uno e nella qualità dei prodotti e dei brevetti.
dei nostri obiettivi aziendali è quello di
rendere le piccole utenze (dai 5 ai 10.000 Esportate in Europa e nel mondo. Ma
W) fuori dalla rete elettrica tradizionale at- che rapporti avete con il Piceno? È fati-
traverso un mix di sistemi: fonti rinnovabili coso interagire con il nostro territorio. Il Pi-
e filiera corta delle biomasse. Bisogna ot- ceno, da quando si è diviso da Fermo e dal
timizzare i consumi con il risparmio ener- distretto calzaturiero, ha iniziato ad avere
getico e le reti intelligenti e produrre l’e- un’identità propria, tuttavia la nostra pro-
nergia direttamente nei posti in cui si con- vincia è ancora troppo statica, la mentali-
suma. tà troppo legata al passato.

Vi occupate solo di rinnovabile? No, ci Qual è la chiave del suo successo? In-
siamo ritagliati anche un’importante fet- nanzitutto avere un sogno che ti spinge a
ta di mercato dell’illuminazione stradale. seguire una rotta. Purtroppo, però, poiché
Ci siamo distinti ideando sistemi e brevet- al giorno d’oggi l’unica certezza è che tut-
ti fotovoltaici autonomi. Si pensi alle zone to cambia, è necessario avere anche colpo
impervie del Marocco, Haiti, Iraq, ma an- d’occhio e cioè capire quando la rotta de-
che alle tante strade isolate della nostra ve essere aggiustata. La capacità di adat-
provincia. Ora possono essere illumina- tamento è fondamentale per sopravvive-
te evitando gli elevati costi del cablaggio re ma niente paura, dietro ogni pericolo
elettrico. c’è un’opportunità per crescere.

|7
Acquasanta Terme Appignano del Tronto Ascoli Piceno
Il Carnevale dell’alta valle del Garrafo Progetti di integrazione per i rom Un centro antiviolenza femminile
Le origini della maschera dello Zanni I finanziamenti dalla Regione Marche operativo presso l’azienda sanitaria

Si tratta del più antico carnevale delle Anche Appignano è uno di quei comu- Un secondo centro antiviolenza femmi-
Marche dopo quello di Fano. Il carneva- ni cofinanziati dalla Regione Marche per nile nascerà nell’ascolano e sarà operati-
le dell’alta valle del Garrafo (Pozza, Umi- promuovere l’integrazione sociale delle vo con una sede presso l’azienda sanita-
to, Montacuto e Pito), che quest’anno comunità zingare: i progetti prevedono ria e un numero verde. Lo ha annunciato
sarà considerato fra quelli storici del Pi- la realizzazione di aree di sosta e transito, il vicepresidente della Provincia di Ascoli
ceno, ha origini che risalgono al 1530. A la scolarizzazione dei minori, l’alfabetiz- Piceno Pasqualino Piunti, presente insie-
quel tempo, i maestri comancini che dalla zazione delle donne e diversi programmi me al Prefetto Pasquale Minunni, alla fir-
Lombardia scesero negli Appennini per interculturali. ma del protocollo d’intesa contro la vio-
lavorare, importarono la maschera dello Nella nostra regione la popolazione rom lenza sulle donne.
Zanni. Con il tempo questa figura ha as- si è ormai ridotta e non è più caratteriz- Tale servizio sarà dunque attivato nel ca-
sunto caratteristiche diverse in differenti zata dal nomadismo, tipico di questa et- poluogo piceno, dopo che il primo ser-
località: quella abruzzese con il coprica- nia; ci sono piuttosto, gruppi da tempo vizio di questo genere è stato inaugura-
po alla Pulcinella, quella reatina che pos- stabilizzati e di cittadinanza italiana. Ciò to nel marzo 2010 a San Benedetto del
siede una lunga spada di legno e quella ha dato, quindi, la possibilità di sostenere Tronto. Anche se mancano ancora da-
acquasantana che racchiude in sé un po’ politiche di inclusione sociale. ti precisi sul fenomeno della violenza al-
tutte queste caratteristiche. Gli Zanni di le donne nel territorio della provincia di
Pozza infatti, indossano un copricapo si- Arquata del Tronto Ascoli (solo il 7% dei casi, in maggioran-
mile a Pulcinella, chiamato coccarda da Arquata Football Club, speranze za maturati in ambito familiare, vengono
cui scendono strisce colorate (con evi- per superare un momento delicato denunciati), dal bilancio di quasi un anno
dente allusione alla maschera di Arlec- di apertura si evince che l’emersione dei
chino che ha origine proprio dallo Zan- L’Arquata Football Club attraversa un casi in questione è aumentata del 10%.
ni) e portano una spada di legno. momento delicato. La squadra, guida- Quanto al Protocollo d’intesa, operativo
Nel gruppo non mancano i suonatori di ta da Roberto Vagnoni, finora, aveva oc- entro breve, il suo obiettivo non è solo
organetto, i personaggi dei Diavoli che cupato la posizione di capolista e conclu- quello di mettere in rete le informazio-
fanno rumore e i carabinieri che acciuf- so tutte le partite, con notevoli vittorie. Il ni dei vari enti e delle diverse agenzie at-
fano i contadini perché colpevoli di lavo- momento, poco felice, del team arquata- tive sul territorio, avviando una sinergia
rare in Carnevale. no, è iniziato già nella parte finale di que- ampia e costante sul fenomeno, ma an-
sto scorcio di stagione. che quello di fare efficace prevenzione in
Acquaviva Picena Nelle ultime gare, i biancorossi hanno prima battuta, e poi assistenza e accom-
Programma “Better water, better life” collezionato una serie di sconfitte o pa- pagnamento alle donne che hanno de-
per lo scambio giovanile in Inghilterra reggi. ciso di denunciare gli abusi subiti, siano
C’è, senz’altro, il desiderio e il tempo ne- essi di tipo psicologico o di tipo sessua-
L’associazione “I girasoli” in collabo- cessari per superare questa crisi e rag- le. “Al momento il territorio piceno può
razione con i comuni di Ripatranso- giungere l’obiettivo primario, vale a dire sembrare un’isola felice rispetto a tale fe-
ne, Grottammare e Monteprandone ha l’Eccellenza. nomeno - ha sostenuto il Prefetto Pa-
portato avanti il progetto “Better wa- Intanto, è stato tesserato Massimo Piroz- squale Minunni - ma noi vogliamo fare
ter, better life”, un programma di scam- zi, ex Sangiorgese, in passato giocatore in modo che attraverso un monitoraggio
bio giovanile, vincitore del bando euro- dell’Arquata, che sembra essere sempre costante e una collaborazione fra le va-
peo “Youth in Action” con il quale 12 più vicino al ruolo di traghettatore della rie strutture, la situazione migliori anco-
ragazzi di età compresa tra i 18 e i 20 an- squadra, d’ora in avanti. ra, grazie anche a centri che devono favo-
ni potranno soggiornare per una settima- Quindi non resta che augurarsi che i gio- rire l’emergere di questi casi di violenza”.
na nel Glaramara Outdoor nel Lake Di- catori riescano a dare il meglio, per ricon- Dal canto suo il direttore dei consulto-
strict, importante meta turistica inglese. durre la squadra al vertice della classifica. ri dell’Asl 13 di Ascoli Piceno, Vincen-
Avranno così la possibilità di confrontar- Senza dubbio, l’Arquata dovrà ricomin- zo Luciani, ha ricordato che “la famiglia
si con altri giovani di diverse nazionali- ciare ad affrontare le partite, con un ap- resta l’ambito principale in cui gli abu-
tà e allo stesso tempo godere delle bel- proccio maggiormente positivo e con- si vengono commessi non solo verso le
lezze di un ameno paesaggio a contatto tinuare a offrire lo spettacolo regalato donne, ma anche verso i minori. Tanto
con la natura. finora, che ha fatto sognare i suoi tifosi. è vero che è accertato a livello generale,

pizze al piatto e da asporto


rigorosamente cotte con forno a legna
disponiamo di sala per compleanni
e piccole cerimonie

Tel. 0736.362227
Cell. 339.7835518
www.pizzeriaarcobaleno.net VENAROTTA (AP)

8|
che nell’ambiente familiare maturano an- del repertorio operistico italiano ottocen- ta Danza classica. E di Danza classica si
che l’80% dei casi di pedofilia”. tesco, aventi come comune denominato- parla e si pratica presso l’Akkademia del-
re il rimando a temi cari al periodo risor- le Fate, con sede a Castel di Lama e diret-
Un consiglio comunale straordinario gimentale e per il quale sono annunciati ta dall’insegnante Stefania Miano. A fine
per festeggiare i 150 anni dell’Unità particolari effetti scenografici. anno le ballerine verranno esaminate da
un’apposita commissione che capita, per
Il prossimo 17 marzo ricorreranno esat- Carassai la prima volta, nelle Marche. Il 20 febbra-
tamente 150 anni dalla proclamazione 1° “Circuito della cucina del gusto” io scorso, invece, si sono svolte le sele-
dell’Unità d’Italia. Come noto, in tutta la Si chiude la rassegna gastronomica zioni del Concorso Internazionale Danza
Nazione l’intero anno sarà costellato di Europa 2011, giunto alla XXI edizione,
varie iniziative, più o meno istituziona- Si concluderà il prossimo 20 marzo il che ha visto affermarsi ballerini di fa-
li, che in parte hanno già avuto luogo, in “Circuito della cucina del gusto, storia e ma mondiale della danza classica. Un’oc-
parte si svolgeranno nei mesi successivi. arte”, una serie di eventi alla riscoperta casione importantissima per tutti colo-
Quel giorno verrà solennizzato ad Ascoli dei prodotti tipici locali dell’area comu- ro che vogliono addentrarsi nel mondo,
con un consiglio comunale straordinario nale (carni di suino, cinghiale e bovino e dorato, della danza classica. L’evento ha
e aperto al pubblico nella consueta cor- il vino) e delle specialità gastronomiche avuto un grande successo, oltre ad aver
nice della Sala della Ragione. Alla sedu- (la torta di formaggio “Caciata”, macche- dato lustro alla città rivierasca e alla scuo-
ta, all’interno della quale si parlerà dei te- roncini con ragù di fegatini, i frascarelli la di danza classica Akkademia delle Fate
mi relativi alla ricorrenza, è stato invitato e la pizza con lo strutto “Chico”). Gli in- di Castel di Lama.
a presenziare il Coro Ventidio Basso, che contri (iniziati lo scorso gennaio) preve-
eseguirà quelli che possono essere consi- dono passeggiate storico-artistiche per le Castignano
derati come i pezzi “patriottici” per anto- vie del paese; dibattiti a tema su prodot- Aspettando il “Carnevale in commedia”
nomasia: l’Inno di Mameli e il Va’ pensie- ti specifici come il vino o il maiale e l’op- Il sostegno della Proloco castignanese
ro dal Nabucco di Giuseppe Verdi, coro portunità di pranzare e cenare in locali
e opera che presentano molti dei valori tipici dove poter degustare le peculiarità La proloco di Castignano, insieme all’as-
propri del Risorgimento italiano. culinarie del posto. sociazione “Il Carnevale di Ascoli” e al-
Le celebrazioni culturali proseguiran- la proloco di Offida, contribuisce anche
no poi ad aprile con l’inaugurazione del- Castel di Lama quest’anno alla realizzazione del cosid-
la grande mostra al Polo Sant’Agostino, XXI edizione di “Danza Europa 2011” detto “Carnevale Storico del Piceno”,
mentre nel mese di luglio, piazza del Po- Selezioni per l’Akkademia delle Fate dove l’aggettivo “storico” vuole sottoli-
polo ospiterà un grande concerto – spet- neare proprio le origini dei tre Carneva-
tacolo, per coro e orchestra, a cui par- Danza accademica è il termine con il li che si perdono nella notte dei tempi.
teciperà la stessa compagine corale, che quale viene designato quel particolare Ma alle tre consolidate realtà, quest’an-
eseguirà un’antologia dei più grandi pezzi stile di danza più comunemente chiama- no si aggiungerà anche il celebre carne-

1.000
BIGLIETTI DA VISITA

20 €
UN NUOVO LOOK
PER LA TUA ATTIVITà www.servizifas.it • graphic@servizifas.it
tel. 0736.253297 • Ascoli Piceno

|9
bilità di socializzare, di confrontarsi e di
Colli del Tronto esprimersi, per sentirsi integrati nel tem-
Un mese di primavera per la donna po presente ed essere protagonisti della
Festeggiamenti per Santa Felicita propria vita, sia in ambito privato sia nel-
le relazioni sociali. Per ulteriori informa-
Marzo, mese della Primavera e della zioni ci si può rivolgere presso l’ufficio
Donna, cosa di meglio che comunicarlo turistico comunale dalle ore 17 alle 19.
con un fiore?
Vi invitiamo allora numerosi a Colli del
Tronto, che festeggia il 7 Marzo la sua Cupra Marittima
patrona, la martire Santa Felicita. Una fi- “Sogno di una notte di mezza estate”
gura femminile per inaugurare il mese in Gli Aironi a teatro con Shakespeare
cui si compie, quasi per miracolo, il ri-
sveglio della Natura. Una figura festeg- Gli Aironi tornano in scena a Cupra Ma-
giata con rito civile e con rito religioso. Il rittima. Dopo la riuscita dello scorso an-
primo è costituito dalla tradizionale fiera no con la commedia “Arsenico e vecchi
di “Piante, fiori, vimini e bambù” che ha merletti”, presentano “Sogno di una not-
luogo la prima domenica di Marzo. De- te di mezza estate”, commedia tratta dal
gna di nota è la “bancarella di solidarie- bagaglio shakespeariano. Un doppio ap-
tà”, allestita dai bambini delle elementari puntamento, che vede il debutto dello
vale dell’alta Valle del Garrafo, risalente spettacolo venerdì 4 marzo alle ore 21,
al 1530 e per questo considerato il più an- con oggetti prodotti per lo più con le loro
stesse manine, il ricavato della cui vendi- presso il cinema teatro Margherita secon-
tico delle Marche. do il programma della stagione teatrale; il
Gli eventi principali di questa edizio- ta viene dato in beneficenza. Fanno spes-
so compagnia ai “piccoli commercianti previsto successo garantisce la replica del
ne del Carnevale Storico Piceno saranno recital per mercoledì 16 marzo. Il palco-
tre: “Carnevale in Commedia - Rassegna in erba”, i loro genitori, che contribuisco-
no anch’essi (seppur in minima parte) al- scenico vedrà interpreti di elevata sensibi-
di Commedia dell’ Arte”, il cui cartello- lità e capacità artistica: un gruppo giovane
ne prevede decine di spettacoli da tener- la realizzazione dei manufatti. Il secondo
rito è costituito dai festeggiamenti tribu- e appassionato, diretto da Domenica San-
si nei teatri della provincia di Ascoli; “I toncini, che anima una grande opera che
menù di carnevale”, in cui verranno coin- tati alla santa in parrocchia: messa alle 8,
alle 11 e alle 19, preceduta - quest’ultima - racconta l’amore, in cui si intrecciano pas-
volti i più qualificati ristoranti di Casti- sione e tormenti di teneri amanti secondo
gnano, Ascoli e Offida, che - selezionati da una processione.
le attente coreografie di Martina Crescen-
dai severi criteri di Slow Food - offriran-
no agli avventori il tradizionale menù di Comunanza zi, quando la realtà si fa sogno, l’atmosfera
sfuma nell’illusione di una notte di mez-
Carnevale a un prezzo convenzionato; e La mela rosa dei Sibillini protagonista
della “Settimana della birra artigianale” za estate, grazie alle magiche scenografie
infine “Il raduno di camperisti” per an- di Diego De Amicis e Martina Tacchetti.
dare incontro alle esigenze degli amanti (info: gli.aironi@libero.it)
del turismo libero che saranno ospitati in Dal 7 al 13 febbraio in tutta Italia si è
aree opportunamente attrezzate e accom- svolta la “Settimana della birra artigiana-
pagnati poi a Castignano, Ascoli e Offida le” per celebrare la birra di qualità sia na- Folignano
per partecipare alle manifestazioni car- zionale che estera, prodotta con metodi Inaugurato il nuovo “Punto Famiglia”
nevalesche. che ne conservano le caratteristiche ori- A disposizione psicologi e consulenti
ginali, senza l’aggiunta di additivi chimi-
Castorano ci, conservanti o surrogati del malto d’or- È stato inaugurato sabato 12 febbraio,
Festival culturale “Lasciateci in pace” zo che ne alterano il gusto. Si è trattata presso la struttura integrata di Villa pi-
per sostenere la lotta alla mafia anche di una opportunità per far cono- gna, il “Punto Famiglia” del Comune di
scere una bevanda che normalmente si Folignano. Si è svolta per l’occasione an-
La lotta alla mafia è passata anche per Ca- è sempre associata a prodotti industria- che la tavola rotonda “La Famiglia risor-
storano con “Lasciateci in pace”, festival li, mentre in Italia esistono ben più di sa per il bene comune” alla quale ha pre-
di promozione della cultura della pace e trecento produttori artigianali. Per l’oc- so parte il vescovo della diocesi di Ascoli
dei diritti umani. casione quindi, in molti pub sono stati Piceno, Silvano Montevecchi. Il Punto
Una serie di incontri e spettacoli teatra- organizzati una serie di eventi come ad Famiglia è stato creato in collaborazione
li che si sono svolti tra i comuni di Col- esempio nel McKansie pub di Comunan- con l’Acli di Ascoli ed è un luogo di ag-
li del Tronto, Castorano e Spinetoli. Gli za dove per tutta la settimana dalle 18 al- gregazione, accompagnamento e servizi,
spettacoli sono stati realizzate dal grup- le 20 si poteva assistere all’iniziativa “La una struttura che svolge i servizi di ascol-
po Fuoritempo (www.fuoritempo.info) birra come aperitivo”. Molti così hanno to, consulenza e orientamento per le fa-
e sono serviti a raccontare la storia della potuto degustare, accompagnata da gu- miglie di Folignano e si propone di va-
mafia degli ultimi quarant’anni, proposta stosi stuzzichini, la “Ladeisi”, la birra alla lorizzare le risorse presenti nel territorio.
in forma di racconto intervallato da alcu- mela rosa dei Sibillini, prodotta dal birri- Al suo interno sono presenti diverse figu-
ne scene teatrali e dagli interventi musi- ficio “Le Fate”. re professionali (psicologo, mediatore fa-
cali dal vivo di uno o due gruppi di gio- miliare, consulente familiare, consulente
vani musicisti. Cossignano legale) che operano in stretta collabo-
Una rassegna che ha coinvolto anche al- Corsi di inglese e arti decorative razione. L’obiettivo principale è forni-
cune classi del liceo scientifico Rosetti di al via all’università della terza età re sostegno alla famiglia. L’assessore al-
San Benedetto del Tronto, per far com- le politiche per la famiglia Rita Cosmi ha
prendere che la lotta alla mafia non passa In seguito al protocollo d’intesa con l’U- spiegato: “È un progetto su cui ho inizia-
solamente attraverso la lotta alla crimina- tes (Università della terza età) di San Be- to a lavorare dal mese di aprile quando
lità, ma che, trattandosi principalmente nedetto, a Cossignano sono stati attiva- mi è stata conferita la delega alle politi-
di un intreccio economico-politico, per- ti corsi di lingua inglese, fotografia e arti che per la famiglia. La famiglia è la prima
ché possa essere sconfitta, necessita del- decorative. Con queste attività formati- vitale cellula della società  e fondamento
la creazione di una cultura antimafia so- ve e culturali l’amministrazione comuna- stesso della società, per questo è impor-
prattutto tra i cittadini. le vuole offrire ai partecipanti la possi- tante che un’amministrazione comunale

10 |
si impegni concretamente per mettere al italiana, in vernacolo ed in metrica, oltre
centro delle proprie scelte amministrati- alla già citata sezione riservata agli italia-
ve la famiglia”. ni all’estero. In questi giorni si procederà
alla raccolta degli elaborati, quindi la giu-
Force ria, composta da affermati poeti di ambi-
In arrivo gli ambulatori specialistici to regionale e nazionale, provvederà alla
nell’ambito del “Progetto salute” valutazione e stilerà le graduatorie finali.
Le premiazioni sono fissate per sabato 7
Nella nuova struttura socio-sanitaria, so- maggio presso la sala Kursaal del comu-
cio-educativa e riabilitativa ex ospedale ne di Grottammare. Ricordiamo i vinci-
Fratelli Lepri, sta prendendo piede l’ini- tori della passata edizione: Roberto Me-
ziativa “Progetto salute”. I medici, infatti, strone di Torino per la poesia in lingua
sia di medicina generale che specialistica, italiana, Giuseppe Vultaggio di Trapani
già da tempo si sono riuniti per program- per la poesia in dialetto, Vittorio Verduc-
mare l’utilizzo degli ambulatori presenti ci di Notaresco per la sezione metrica.
nel centro, che serviranno alla struttura
stessa ma anche come servizi dell’ambito Nasce il “Dream Point 43° parallelo”
territoriale. Il sindaco Augusto Curti ne Progetto per la promozione turistica
ha confermato la disponibilità imminen-
te: gli ambulatori medico-specialistici so- “Un progetto piccolo ma significativo, di rilevamento e geomatica di Ingegneria
no già pronti per adempiere alle loro fun- che dà finalmente concretezza a un’idea dell’università di Padova si è invece occu-
zioni; sono stati fissati gli orari e i giorni rimasta in sospeso per diverso tempo”. pato della cura scientifica.
per le visite specialistiche. I degenti della Sono queste le parole dell’assessore al-
struttura, ma anche la popolazione stes- la Cultura di Grottammare Enrico Pier- Maltignano
sa potranno così usufruire di servizi sa- gallini, relative al progetto denominato Festeggiamenti 150 anni Unità d’Italia
nitari di diagnosi immediata, anche per- “Dream Point 43° Parallelo”. L’iniziativa Mostra dedicata a Moisè Papo Sasson
ché saranno gli stessi medici a gestire gli prevede una serie di interventi mirati sul-
ambulatori Un progetto che sicuramente la segnaletica e sulle strategie di promo- Due importanti iniziative avranno luo-
apre nuove prospettiva al territorio. zione turistica, un’idea tesa a evidenzia- go a Maltignano in occasione dei festeg-
re la posizione geografica del comune di giamenti del 150° anniversario dell’unità
Grottammare Grottammare (sul 43° parallelo appunto) d’Italia. La prima è costituita dalla mo-
II edizione “Città di Grottammare” e ad accomunare tutte le località del mon- stra della Shoah dedicata al sopravvissu-
Concorso di poesia successo di adesioni do posizionate a tale latitudine. È stato to Moisè Papo Sasson, inaugurata pres-
Marcello Iezzi a rilanciare quest’idea, in- so la biblioteca comunale il 26 febbraio e
Lunedì 7 febbraio si sono chiuse le iscri- tenzionato com’era a raccogliere filmati che si concluderà il 30 aprile 2011. Il se-
zioni per il concorso di poesia “Città di da ogni luogo situato su questo stesso pa- condo appuntamento, invece, è previsto
Grottammare”, organizzato, per il se- rallelo e a “gemellare” così Grottamma- per la giornata di mercoledì 16 marzo con
condo anno consecutivo, dall’associa- re con le più diverse città. La prima fa- la “Maratone di lettura: 150 anni raccon-
zione Pelasgo 968. Quest’edizione si se del progetto prevede la sistemazione di tiamoceli insieme”, che si terrà dalle ore
preannuncia più ricca della precedente: nuovi pannelli più grandi e graficamente 10 alle 22, la mattinata sarà dedicata alle
infatti i partecipanti nel 2010 sono sta- curati sulla statale (in sostituzione della scuole di Maltignano.
ti 187 (provenienti da ogni regione d’Ita- vecchia segnaletica) e sulla pista ciclabile,
lia), quest’anno si è superata invece quo- dove un cartello raffigurante il planisfe- Massignano
ta 200. Le adesioni sono arrivate anche ro inviterà cittadini e turisti a “chiudere Una cena-incontro sugli alimenti bio
da Paesi fuori dall’Italia: componimen- gli occhi e lasciarsi trasportare dalla fan- organizzata dall’istituto alberghiero
ti provenienti dalla Svizzera e dall’Uru- tasia” lungo le città del 43° parallelo, da
guay che parteciperanno all’apposita se- Grottammare a Assisi, da Lourdes a San- Il 9 febbraio il sindaco Marino Mecozzi
zione riservata agli italiani all’estero. Ciò tiago de Compostela e a Medjugorje, da ha preso parte a una cena a invito pres-
è indicativo per capire l’importanza che Buffalo a Finisterre. La nuova segnaleti- so l’Ipssar “Buscemi” di San Benedetto.
questo evento sta mano a mano acqui- ca è stata realizzata dalla Sceverti, asso- Si è trattato di un incontro organizzato
sendo nel panorama poetico nazionale. ciazione che si occupa di comunicazione dall’istituto alberghiero insieme all’As-
Ricordiamo che il concorso premierà la e design mettendo però al primo posto sociazione Italiana Agricoltura Biologica
migliore poesia a tema libero in lingua la sostenibilità ambientale. Il laboratorio per promuovere i prodotti biologici del-

Ristorante

Carne alla brace specialità


con funghi porcini e tartufi
ampi saloni per banchetti
e cerimonie

Loc. Casale - 63044 Comunanza (AP) • Tel. 0736.858124

| 11
Acquaviva (primo stralcio: 500mila), spe- zione del territorio. L’iniziativa si colloca
se per opere varie (32mila), sistemazione a un anno dalla notizia della costruzio-
dei parchi (60mila). ne nella zona di un impianto a biomasse.
Nonostante le proteste degli abitanti del-
Montalto delle Marche la vallata, riunitisi in un comitato, infat-
Concorso “Marina Militare Italiana” ti, non si è ancora giunti a una risoluzio-
Ottimo risultato per il liceo classico ne della problematica.
Si chiama Riccardo Di Stefano, ha solo Montegallo
sedici anni, ma tanta grinta. Colto da infarto sul Monte Vettore
È stato lui quest’anno a rappresentare il soccorso da un amico cardiologo
liceo classico di Montalto al concorso in-
detto dalla Marina Militare Italiana, con- Il 6 febbraio scorso un istruttore di scial-
corso riservato ai più bravi. pinismo di 40 anni è stato colto da un in-
Per dieci giorni, ospite della Scuola per farto mentre sciava con alcuni amici sul
Allievi Sottufficiali della Marina nell’iso- Monte Vettore a quota 2.250 metri, nei
la della Maddalena, corsi di teoria e tan- pressi del rifugio “Tito Zilioli”.
te ore di pratica per seguire la guida dei Tempestivo è stato l’intervento di un
migliori istruttori della Marina Milita- amico cardiologo che era lì con lui e che
le terre picene. Gli invitati hanno potu- re, nello splendido mare della Sardegna, ha effettuato i primi soccorsi. Successi-
to così degustare un ottimo menù bio. La fra le isole di Caprera, Budelli, Maddale- vamente l’uomo è stato trasportato in
serata è servita soprattutto ad avvicina- na paradiso dei velisti di tutto il mondo. eliambulanza, l’elicottero Icaro 2 della
re i consumatori ad acquisti più sosteni- Nelle sue quattro decadi di storia il Clas- Regione Marche, all’ospedale di Ascoli.
bili e a renderli consapevoli del fatto che sico montaltese ha sempre avuto ottimi
gli alimenti biologici, oltre ad essere più riscontri formativi. Montemonaco
sani, conservano proprietà organoletti- I dati testimoniano, infatti, un altissimo Associazione “Sibilla Appenninica”
che superiori. numero di laureati rispetto ai diplomati per la tutela dei Monti Sibillini
A riguardo sono stati anche proiettati fil- (il 95 %).
mati che illustravano la convenienza d’ac- L’associazione “Sibilla Appenninica” ha
quisto nelle imprese biologiche e in parti- Montedinove da poco aperto la campagna tesseramen-
colare quello in filiera. Appuntamento in contrada Dragone ti per tutti coloro che vogliono farsi par-
Musica e sensualità al Martin’s Pub tecipi delle iniziative dell’organizzazione
Monsampolo del Tronto e quindi condividerne gli obiettivi (sibil-
Bilancio delle spese comunali 2011 Si rinnova a metà settimana l’appunta- laappeninica.it). Questa nuova associa-
Investimenti per 2 milioni di euro mento al Martin’s Pub situato nella Con- zione infatti ha come scopo la protezione
trada Dragone di Montedinove. e valorizzazione del territorio dei Monti
Il 4 febbraio scorso, durante una seduta Ogni giovedì gli avventori saranno allie- Sibillini: difenderli dallo sfruttamento in-
pubblica, l’assessore Raniero Tosti ha il- tati da musica, gastronomia e divertimen- discriminato che ne mette a repentaglio
lustrato dettagliatamente quello che do- to, il tutto all’insegna della sensualità. La le principali risorse e valorizzarli favo-
vrebbe rivelarsi il bilancio delle spese co- serata, infatti, sarà resa ancor più piace- rendo un turismo “ragionevole” che fac-
munali del 2011. vole dall’esibizione di stupende ragazze. cia conoscere le bellezze delle nostre ter-
Per quanto riguarda le spese per gli in- re, la loro cultura e i prodotti tipici.
vestimenti (quelle che accrescono il pa- Montefiore dell’Aso
trimonio per la collettività), di circa 1 Un progetto a favore del territorio Monteprandone
milione e 900mila euro, si collocano: la al centro dell’incontro col sindaco Amministrazione e commercianti
piazzola di sosta per la stazione ferrovia- Una serie di incontri per l’economia
ria in via Colombo (914mila euro), illu- Il sindaco di Montefiore dell’Aso, Achil-
minazione pubblica nel centro storico le Castelli, ha convocato un incontro il 17 Per il territorio di Monteprandone il
(50mila), realizzazione del marciapiede in febbraio sulla situazione ambientale in settore commerciale è di fondamenta-
via Salaria e via Colombo (300mila), re- Valmenocchia con lo scopo di valutare le importanza. Per questo motivo l’am-
cupero immobili del Parco della Rimem- sia un progetto in grado di offrire mag- ministrazione comunale ha deciso di or-
branza (50mila), variante al tracciato giori opportunità alle imprese agricole, ganizzare una serie di incontri con gli
della strada provinciale Monsampolo- sia le scelte strategiche per la valorizza- esercenti per discutere su numerose que-

12 |
stioni. Al primo incontro, che si è svol- Oltre ai lavori già realizzati, infatti, at- sti collaborare con nomi del calibro di
to lo scorso 7 febbraio, ha partecipato il tualmente si stanno concludendo quelli Morricone e Piovani nei teatri d’Euro-
sindaco Stefano Stracci insieme a varie riguardanti l’ostello della gioventù, con lo pa, America e Asia, hanno eseguito un
personalità di spicco tra assessori e con- scopo di agevolare lo sviluppo economi- repertorio estremamente accattivante di
siglieri e si è parlato del nuovo regola- co e turistico del piccolo centro piceno. colonne sonore di film, proponendo bra-
mento comunale per la realizzazione di Nello stesso tempo, sono stati appaltati ni di Bolling, Mancini e Morricone.
interventi minori, entrato in vigore alla i lavori di rifacimento del manto stradale La rassegna, organizzata dall’ammini-
fine di gennaio. In particolare è stato il- di piazza Umberto I, considerata la piaz- strazione provinciale di Ascoli Piceno,
lustrato l’articolo 9, dedicato alle attività za-salotto in cui si riunisce la gran parte dall’amministrazione comunale di Ri-
commerciali e turistico-recettive di som- dei cittadini, pensando anche al rinnovo patransone e dall’Associazione Musica-
ministrazione di alimenti e bevande, ol- della facciata esterna del Municipio. le Marchigiana, è terminata domenica
tre che alla possibilità di realizzare tetto- Lavori di perfezionamento che, forte- 13 febbraio con un magnifico concerto
ie e gazebo (strutture in legno e metallo mente voluti dal sindaco, porteranno dell’Orchestra Junior Marchigiana, com-
o in materiale plastico), le cui dimensio- senz’altro alla crescita e al bene di Pal- posta dai giovani talenti residenti nella
ni saranno quantificabili in base alla su- miano. Regione Marche.
perficie utile delle attività. Inoltre, si è di-
scusso sul tema della raccolta dei rifiuti Ripatransone Roccafluvione
solidi urbani con lo scopo di aumentare Si conclude la Rassegna musicale Quattro tentativi di furto a Collemoro
la percentuale della raccolta differenzia- presso l’Auditorium Santa Caterina Malviventi fermati dai carabinieri
ta, che per ora a Monteprandone si atte-
sta al 35%. Si è svolto domenica 6 febbraio presso Alcuni malviventi hanno eseguito quat-
Infine, sempre a proposito di rifiuti, il l’Auditorium Santa Caterina di Ripatran- tro tentativi di furto nella frazione Colle-
sindaco Stracci ha lanciato ai commer- sone il penultimo appuntamento con la moro: fortunatamente solo due sono an-
cianti anche una proposta di collabora- Rassegna Musicale Invernale che, inizia- dati a segno, mentre gli altri non hanno
zione con la ricicleria comunale. ta con successo lo scorso 26 dicembre, è avuto buon esito grazie agli efficienti al-
stata apprezzata e seguita da un pubbli- larmi di cui erano dotate le abitazioni. Il
Offida co sempre molto numeroso e competen- primo furto si è svolto in una casa coloni-
Festival del Merletto a tombolo te. Per l’occasione si è esibito il duo com- ca dove i ladri hanno racimolato 300 eu-
Le nostre creazioni in Finlandia posto dal flautista Paolo Zampini e dal ro. Successivamente si sono introdotti in
pianista Primo Oliva. un’altra casa dove hanno rubato diversi
Rauma è un paese della Finlandia in cui I due artisti, entrambi docenti presso il oggetti d’oro. I carabinieri, sulla base di
il merletto rappresenta la sua più impor- Conservatorio di Firenze e forti di un testimonianze e degli indizi raccolti, han-
tante tipicità. In suo onore, ogni estate, si curriculum internazionale che li ha vi- no potuto individuare i colpevoli.
svolge il Festival del Merletto a Tombo-
lo. Quest’anno si è arrivati alla 41ª edizio-
ne e per Offida sarà l’edizione in cui farà
da protagonista. Infatti, dal 23 al 31 lu-
glio, in diverse stanze del museo della cit-
tà finlandese, sarà esposta la mostra dal
titolo “Offida, il paese del merletto. Vec-
chio e nuovo merletto di Offida“ e si ter-
rà anche una conferenza sull’argomento.
Non solo. Si avrà l’occasione per promuo-
vere tutte le eccellenze del territorio, mu-
sica, enogastronomia e folklore.
La partecipazione a una fiera turistica, la
più importante della Scandinavia, è av-
venuta grazie ai buoni rapporti dell’am-
ministrazione offidana con un ambascia-
tore finlandese che anni fa si innamorò
letteralmente del borgo storico, sugge-
rendo di promuoverlo nel nord Europa.
L’occasione è stata colta dal tour operator
offidano “Strada Travels”, di Paolo Pel-
lei, che da tre anni si occupa del turismo
finlandese nel comune, e il cui contribu-
to è stato fondamentale per creare i con-
tatti. Grande soddisfazione dell’associa-
zione Oikos e del consorzio Riviera delle
Palme.

Palmiano
Restyling del centro storico del paese
Per tornare all’antico splendore

L’amministrazione comunale di Palmia-


no si sta adoperando per portare a ter-
mine una lunga serie di interventi mira-
ti che, come afferma il sindaco Giuseppe
Amici, “contribuiranno notevolmente al
benessere dei cittadini offrendo loro ser-
vizi di utilità collettiva”.

| 13
scritta si trova a combattere data l’aridi- B è riservata a giovanissimi autori di di-
tà culturale e sentimentale di questi an- segni, testi, lavori di gruppo, recite etc..
ni. La poesia, spesso accantonata perché originali e inediti ispirati al mare; posso-
non adatta ai lettori superficiali e improv- no partecipare gli studenti che frequenta-

S
FO

visati, rivendica in questa data la sua par- no la scuola elementare. I lavori dovran-
RN

CI
O DE DOMINI
te fondante della memoria, base di tutte no essere consegnati entro il 21 Maggio
le altre forme della creatività letteraria e 2011. Il 1˚ premio è di 300 euro, il secon-
artistica. San Benedetto del Tronto pul- do di 200 e il terzo di 100 euro, inoltre
lula di diverse personalità che emergono verrà consegnato un premio speciale di
Specialità pizza e piconi al formaggio dall’anonimato letterario grazie all’aiuto 300 euro alla migliore recita tra le due
Rinfreschi per cerimonie
Dolci tipici della tradizione di associazioni culturali che si fanno ge- che saranno presentate. La premiazione
Pane casareccio neratori e promotori di cultura. Molti so- avverrà domenica 5 giugno 2011, men-
Tutti i martedì frittelle e calzoni no, inoltre, i poeti che da zone limitrofe tre il 4 giugno ci sarà la gara di pesca per
amano incontrare il pubblico sambene- bambini “Il Pierin Pescatore”. Per info.
Via Nardi, 87 - 63040 VENAROTTA (AP) dettese, proprio per la sua propensione 0735-584255. È inoltre in vendita presso
all’arte tout court. Questo è il caso del po- il circolo anche il libro che raccoglie i rac-
Tel./Fax 0736.362342 • Tel Casa 0736.369089 eta Gastone Cappelloni che ha presenta- conti vincitori delle edizioni precedenti.
Cell.334.2912482 to il suo ultimo libro “Tra le spire di un
cuore meccanico”, edito dalla casa editri- Spinetoli
Chiesa di Sant’Antonio Abate
Rotella ce Rupe Mutevole di Parma, proprio nella
cittadina rivierasca. La sua ermetica visio- avviata la ristrutturazione
Conferenza “Rotella e il Risorgimento”
per l’anniversario dell’Unità d’Italia ne del mondo si fa un’attenta architettu-
ra di parole e significati. Scavare nei vizi È stata avviata la ristrutturazione della
dell’estetica e nei perché del dover essere; chiesa di Sant’Antonio Abate, situata nel-
In occasione della giornata dedicata al la centralissima via De Gasperi. I lavori
150° anniversario dell’Unità d’Italia, nel proprio in questa occasione, in cui l’uma-
nità sembra camminare a occhi chiusi, oc- verranno eseguiti da una squadra di vo-
pomeriggio del 17 marzo si terrà una lontari esperti formata principalmente da
conferenza dal titolo “Rotella e il Risor- corre far sbocciare, assieme alla primave-
ra, l’amore e l’attenzione per l’arte poetica. pensionati e sono stati fortemente volu-
gimento. Fatti e avvenimenti sul nostro ti dalla popolazione che vede in questa
territorio”, discuteranno sull’argomento chiesa parte della propria identità territo-
Marina Fedeli e Alessandro Pertosa. Premio letterario Massimo De Nardis riale. Infatti la chiesa, edificata dal 1797 e
Inoltre, il Comune e la Pro Loco di Ro- organizzato dal Circolo Nautico poi ampliata da don Paolo Rossi a parti-
tella hanno indetto un concorso per gli re dal 1925, vanta di pregevoli decorazio-
alunni della Scuola Media “Leonardo da Come ogni anno il Circolo Nautico Sam- ni al suo interno, come quelle realizzate
Vinci”: i ragazzi saranno chiamati a rela- benedettese (Csn) bandisce il premio let- da Ferdinando Cicconi.
zionare sugli esiti del convegno e a espri- terario Massimo de Nardis per un rac-
mere le loro impressioni sulle tematiche conto di mare. Arrivato alla X edizione, il Venarotta
affrontate. premio è dedicato alla memoria del dot- Fervono i preparativi del carnevale
tore ascolano De Nardis, grande amante appuntamento per i più piccoli
San Benedetto del Tronto del mare. Il concorso è diviso in due se-
La giornata mondiale della poesia zioni. La sezione A è riservata agli stu- Anche a Venarotta fervono i preparativi
strumento di dialogo interculturale denti che frequentano qualsiasi classe per il carnevale ormai alle porte. Infatti,
delle scuole medie superiori. Ogni auto- la parrocchia e la Proloco hanno organiz-
Il 21 marzo è la Giornata mondiale della re può partecipare con un solo testo ori- zato per il pomeriggio di sabato 5 mar-
Poesia; istituita dalla trentesima sessione ginale e inedito che dovrà essere inviato zo il consueto carnevale per i più piccoli,
della Conferenza Generale dell’Unesco in triplice copia entro il 30 giugno 2011. che si riuniranno presso la sala polivalen-
nel 1999, giunge al tredicesimo anniver- Il premio sezione A è di 1.500 euro per te di Venarotta per divertirsi in allegria
sario. Grazie a questa data si riconosce il l’autore e di 500 per l’istituto scolastico di tra maschere e lanci di coriandoli. Per il
ruolo e l’importanza dell’espressione po- provenienza. I premi verranno consegna- sabato sera, invece, è prevista presso il te-
etica, proponendola come strumento di ti in occasione della XI Edizione de “La atro comunale, una serata danzante con
dialogo e comprensione interculturale, Sfida” challenge internazionale di pesca l’esibizione del Gruppo Folkloristico, che
di comunicazione e pace. L’Unesco, in d’altura “Memorial Massimo De Nardis” coinvolgerà e trascinerà i fortunati av-
tal modo, affronta la sfida che la parola che si svolgerà presso il Csn. La sezione ventori fino a tarda notte.

14 |
I due gemelli ascolani a Sanremo
Eraldo e Giuseppe, l’emozione prima del Festival
di Maurizio Vannicola

Perché Sanremo è Sanremo…? Sì, a quan-


to pare lo è ancora… Nonostante le critiche
e le lamentele, il Festival di Sanremo rimane
sempre una meta ambitissima per chi vuole
sfondare nel mondo della musica. E questo
lo pensano anche i Btwins, i gemelli asco-
lani che quest’anno hanno partecipato a
Sanremo per la categoria giovani. A pochi
giorni dall’inizio del Festival li abbiamo in-
tervistati per voi.

Parlateci del buffo mistero della vo-


stra nascita:
Eraldo: Siamo nati a cinque minuti di di-
stanza, io con la spalla rotta e Giuseppe
con l’occhio nero. La frattura è stata cau-
sata dalla botta all’occhio che ho dato a
mio fratello per uscire prima di lui.
Giuseppe: Beh il mio occhio nero è la
conseguenza della testata che ho dato a de è cantare con un’orchestra che suona ché è una nostra grande passione e po-
Eraldo per poter uscire per primo. per noi il nostro pezzo. terlo fare con le nostre canzoni sarebbe
I vostri miti? Com’è vivere da pupilli di Mogol? emozionante e divertente.
E: I nostri miti sono i Beatles, a cui ci siamo E: Nel 2008 abbiamo frequentato il Cet, G: Dopo il Festival uscirà il nostro disco,
maggiormente ispirati, Michael Jackson, l’università della Musica, fondata da Mo- speriamo di poterlo promuovere al me-
Stevie Wonder, Bryan Adams, sono que- gol, lì sua moglie Daniela e sua sorel- glio magari con un tour.
sti i nomi che non mancano mai nel no- la Barbara (anche loro gemelle) ci hanno I Btwins vinceranno Sanremo?
stro iPod. notato e hanno deciso di produrci, siamo E: Non mi espongo in questi casi, speria-
G: Oltre ai Beatles e Michael Jackson mi così arrivati a Mogol che ci ha donato il mo vada tutto bene.
piacciono molto alcuni gruppi rock, i Gre- testo per una nostra canzone “Brilli” con- G: Io invece mi espongo e dico che lo vin-
en Day, i Blink 182 e i Sum 41. tenuta nel nostro album di esordio. ceremo noi.
La soddisfazione più grande che vi ha G: Siamo due allievi della sua scuola e ab-
regalato la vostra musica? biamo avuto la fortuna di iniziare a colla-
E: Sicuramente essere arrivati al Festival, borare con lui. Tutto è nato per caso, lui si
un traguardo molto importante che ci è innamorato della nostra interpretazione Aggiornamento: il 18 febbraio i Btwins si so-
permetterà di maturare e far conoscere la e ha deciso di scrivere per noi un pezzo. no esibiti sul palco dell’Ariston, ma purtrop-
nostra musica. Come vi vedete dopo Sanremo? po la giuria non li ha ritenuti idonei a prose-
G: È una grande soddisfazione essere ar- E: Spero di riuscire a fare promozione al guire... Forza ragazzi, avete le carte in regola
rivati a Sanremo, ma l’emozione più gran- disco, soprattutto live con i concerti, per- per andare avanti!

| 15
Comunicando
Condivisione & Partecipazione
Le parole d’ordine del sindaco di Grottammare Luigi Merli
di Fabiana Pellegrino

Partecipazione, è questa la parola d’ordine di Luigi Merli,


sindaco di Grottammare. Il suo motto? “Tante teste che
ragionano sbagliano meno di poche”. Provare per credere.

In questi ultimi anni Grottammare si è trasformata.


Quali sono gli ingredienti di questo successo? Dal
1995 c’è stata una trasformazione radicale di questa città,
grazie soprattutto alla continuità amministrativa. Accanto
a questo l’approccio politico legato alla partecipazione
ha permesso di coinvolgere tutti i livelli, sia all’interno che
all’esterno. Ogni decisione è stata presa, infatti, con una
condivisione ampia da parte dei cittadini.
L’agenda politica è molto ricca, quali sono i punti
prioritari? Sicuramente il Piano Casa rivisto dalla Regione
e la variante del piano Spiaggia. Obiettivo del 2011 è anche
la riqualificazione del lungomare e la mega variante dell’ex
area Rossini che porterà grandi miglioramenti soprattutto
viari.
Fin dall’inizio lei ha sempre puntato sulla qualità della
vita dei cittadini. Cosa significa? Ne abbiamo fatto un
modus operandi direi. Se la città si modella pensando alla
qualità della vita dei suoi cittadini, ogni cosa segue questa
direzione, turismo compreso ad esempio. Abbiamo
aumentato gli spazi di aggregazione, le aree verdi, le piste
ciclabili, creando così delle condizioni di vita migliori.
Parliamo del consiglio comunale dei ragazzi. Di cosa
si tratta? È un progetto che abbiamo da dodici anni
ormai e coinvolge i ragazzi delle quinta elementare e delle
medie. Si eleggono dei rappresentanti e poi una giunta
proprio come quella comunale. Ci mettono grandissimo
impegno e si dovrebbe davvero prendere esempio da
loro.
Chiudiamo su di lei: è vero che il suo sogno era fare il
giornalista? È vero, era un sogno da ragazzo come lo era
anche la mia passione politica. Scelsi Scienze Politiche per
questo, ma poi la mia voglia di essere indipendente fu più
forte e allora lasciai l’università per lavorare. E oggi eccomi
qui a fare il sindaco di questa meravigliosa città.

16 |
vi invitiamo a...
Le maschere offidane
Luciano Casali, presidente della Proloco
di Lara Facchini

Il 17 gennaio a Offida c’è stata l’apertura con tanto di stendardo e divise ufficiali.
ufficiale del Carnevale, ma il clou della La prima congrega è stata istituita nel
festa sarà da giovedì 3 marzo a marte- 1948 e andando avanti con gli anni ne
dì 8 marzo, con un prologo il 26 febbra- sono nate altre, fino ad arrivare alle 11
io col veglione inaugurale al teatro ‘Ser- attuali.
pente aureo’. È il presidente della prolo- La manifestazione de ‘lu bov fint’ risa-
co di Offida, Luciano Casali a raccontar- le alla dominazione spagnola, e rappre-
ci la storia di questo carnevale. senta antiche corride introdotte dagli
Quali sono le differenze tra questo iberici.
carnevale e gli altri? La cosa che più ci Fino al 1800 il bue era vero, mentre do-
caratterizza è il fatto che i coordinatori po la seconda guerra mondiale è sta-
non si limitano a organizzare e a guar- to introdotto quello finto, portato da
dare dall’alto la festa, ma viene vissuto bambini, ragazzi e adulti.
dagli stessi, partecipano all’evento di- I ‘vlurd’, invece, sono fuochi accesi nel-
vertendosi come tutti. Noi lo sentiamo le vie con canne lunghe 4 metri, come
dentro il Carnevale, la consideriamo la facevano i ‘signori’ di una volta. Gli ap-
festa più importante del paese, come lo puntamenti, però, di cui vorrei parlare
è Sant’Emidio per Ascoli Piceno e la Fe- in quanto meno conosciuti, sono i ve-
sta della Marina per San Benedetto del glioni al teatro ‘Serpente aureo’.
Tronto. Perché non bisogna perdere queste
A quando risale il carnevale Offida- serate? Il Comune ci dà la possibilità di
no e quali sono gli appuntamenti da organizzare queste serate che si svolge-
non perdere? Le origini risalgono al- ranno sabato 5, domenica 6 e lunedì 7
la metà del 1700 quando le manifesta- marzo.
zioni  iniziarono a diffondersi nei pae- Sono veglioni e diversi l’uno dall’altro: il
si. Lo svolgimento del carnevale a Offi- primo è classico, chic, ed è vietato en-
da è imperniato sulle due manifestazio- trare in maschera, c’è musica dal vivo e
ni che da tempo ne rappresentano un’ anche i vestono eleganti.
inconfondibile peculiarità: ‘lu bov fint’ e Questo lo facciamo per mantenere la
‘i vlurd’, senza dimenticare poi le ‘con- tradizione, perché prima tutte le sera-
greghe’, vera anima del carnevale offi- te erano in abiti da sera. La domenica,
dano. invece, c’è la festa mascherata, il lunedì
Vogliamo ricordare di che si tratta? invece è misto e a mezzanotte entrano
La congrega è formata da un gruppo le congreghe per augurare ‘Buon Car-
di amici che suonano per tutto il paese nevale’ ai presenti.
i grandi eventi nel Piceno
Ascolta la rubrica su Radio Ascoli il mercoledì alle 18 • www.radioascoli.it

01-02 marzo 2011 www.cinemamargherita.com Teatro dell Energie Raviolata a cura del Gruppo “de’ lì
___________________ Cinema Teatro Margherita Grottammare Precise”
Girgenti amore mio Cupra Marittima Piazza del Popolo
20:30 04 e 16 marzo 2011 Ascoli Piceno
___________________
Spettacolo di prosa con il tentativo 03 marzo 2011
___________________
di dialogare con le proprie radici, Sogno di una notte Veglionissimo elegante
con Gianfranco Jannuzzo e Debora Carnevale delle scuole di mezza estate 22:00
Caprioglio con Re Carnevale di William Shakespear Il gruppo musicale Jonatan
Tel. 0736.244970  Mattino 21:00 per festeggiare il carnevale,
Teatro Ventidio Basso Piazza del Popolo Dopo la commedia Arsenico e vecchi ingresso in maschera
Ascoli Piceno Ascoli Piceno merletti, tornano in scena Gli Aironi non consentito
con un nuovo spettacolo Teatro Serpente Aureo
Dal 1 al 5 marzo 2011 Carnevale dei bambini Cinema Teatro Margherita Offida
___________________ 17:00 Cupra Marittima
Approccio ecologico sociale ai Festa in maschera e serata danzante a fino al 6 marzo 2011
___________________
problemi alcolcorrelati e complessi ingresso gratuito 05 marzo 2011
___________________
Full time Sala Pro Loco Aspetti di arte astratta
I problemi connessi al consumo Castel di Lama A qualcuno piace Cosplay nella raccolta Fiocchi
di alcol sono in continuo aumento Tutto il giorno Da Balla a Sol Lewitt
e la loro complessità impone 04 marzo 2011 H 10:00. Presentazione manifestazione: Forte Malatesta
___________________
l’attivazione di risorse che si integrino Sala Scatasta Ascoli Piceno
tra di loro. Il Corso ha l’obiettivo Bov Fint (Libreria Rinascita)
di trasmettere le conoscenze Mattino/pomeriggio H 14:00. Cosplay a spasso per la città 06-07 marzo 2011
___________________
teorico-pratiche relative ai problemi La mattina solo per i bambini H 16:00. Concorso Cosplay
e il pomeriggio per tutti H 20:00. Para Para di Haruhi Suzumiya POOH
alcolcorrelati, all’approccio ecologico-
Offida Tel. 328.7587794 • 328.7372218 21:30
sociale, con particolare riferimento al
www.dimensionefumetto.it In concerto per la prima volta in tre,
Club Alcologico Territoriale (CAT).
Marlene Kuntz www.ilcarnevalediascoli.it accompagnati da batteria, tastiera e
Hotel Progresso, lungomare Trieste 41
21:30 aqualcunopiacecosplay@hotmail.it chitarra
San Benedetto del Tronto
Palariviera Piazza del Popolo Tel. 0736.244970 
San Benedetto del Tronto Ascoli Piceno Teatro Ventidio Basso
03-10-15-17-24 marzo 2011
___________________ Ascoli Piceno
Cineforum L’anima della terra Carnevale dappertutto
21:00 (vista dalle stelle) I commercianti in maschera mattino 06 marzo 2011
___________________
Per gli appuntamenti dettagliati 21:00 “Torneo di Ramazza”, pomeriggio
Carnevale in piazza
Pomeriggio
Concorso dei gruppi mascherati
Piazza del Popolo
Ascoli Piceno

Veglionissimo mascherato
22:00
Con il gruppo musicale i Pupazzi
Teatro Serpente Aureo
Offida

Campionato regionale Marche


di Danza Sportiva
Atleti da tutte le province della
Regione si esibiranno in tutte le
discipline, categorie e classi.
Palasport Speca
San Benedetto del Tronto

Sfilata dei carri allegorici


Centro cittadino e zona Ballarin
San Benedetto del Tronto

Sfilata dei carri allegorici


e gruppi mascherati
15:00
Vin Brulè per tutti
e concorso “Il Raviolo d’oro”
Piazza Libertà
Castel di Lama

Festa dei giovani


21:00
Sala Pro Loco
Castel di Lama

18 |
i grandi eventi nel Piceno
Ascolta la rubrica su Radio Ascoli il mercoledì alle 18 • www.radioascoli.it

07 marzo 2011 13 marzo 2011 23 marzo 2011


___________________ ___________________ ___________________
Veglionissimo di Carnevale Fiera delle piante Massimo Ranieri
22:00 e mostra del tartufo 21:30
Con il gruppo Frank David La manifestazione, oltre a Palariviera
Teatro Serpente Aureo essere una fiera di piante da San Benedetto del Tronto
Offida frutta e ornamentali (anche
quelle rare e insolite) e di 25 marzo 2011
___________________
08 marzo 2011 attrezzature per giardinaggio,
___________________
tende a valorizzare e I lunedì d’autore
Carnevale in piazza promuovere i prodotti tipici 21:30
Concorso dei gruppi del nostro territorio (tartufi, Incontro di poesia con Renata
mascherati funghi, castagne, noci, miele, Morresi e Massimo Gezzi,
Ascoli Piceno formaggi, etc.). coordinato da Evelina De
Roccafluvione Signoribus
Processione de li Moccule I lunedì del Sole
Castignano L’appartamento Grottammare
21:00
Processione dei Vlurd Con Massimo Dapporto e 26 marzo 2011
___________________
Offida Benedicta Boccoli
Pierdavide Carone
Teatro comunale Concordia
Sfilata dei carri allegorici 21:30
San Benedetto del Tronto
Centro cittadino e zona Ballarin In concerto per presentare il
San Benedetto del Tronto nuovo album Distrattamente
14 marzo 2011
___________________ Teatro Ventidio Basso
Festa di Carnevale I lunedì d’autore Ascoli Piceno
16:00 21:30
Festa e premiazione Incontro con i poeti Marco Di 26-27 marzo 2011
___________________
dei gruppi mascherati Pasquale e Alessio Alessandrini
Seminario Nazionale
Piazza Libertà Biblioteca Rivosecchi
“Traditional Kung Fu
Castel di Lama Grottammare
Association”
Palasport Speca
Serata danzante 15 marzo 2011
___________________ San Benedetto del Tronto
21:00
Sala Pro Loco Panariello non esiste
Castel di Lama 20:30
Spettacolo del tutto inedito,
09-15 marzo 2011 con nuovi monologhi e nuovi
___________________ personaggi
46° Tirreno Adriatica 2011 Teatro Ventidio Basso
La corsa dei due mari, che Ascoli Piceno
prende il via in Toscana, si
conclude nella nostra città Fino al 20 marzo 2011
___________________
Lungomare
San Benedetto del Tronto Le epifanie cosmiche,
mostra personale di Gaetano
11 marzo 2011 Carboni
___________________ Dal martedì al venerdì ore 10-
Carmen Flamenco 17, sabato, domenica e festivi
21:00 10-19; prezzo intero 8 euro
Palariviera ridotto 5
San Benedetto del Tronto Galleria d’arte contemporanea
Osvaldo Licini
Concerto Filarmonica Ascoli Piceno
dell’Adriatico
21:00 22 marzo 2011
___________________
Tel. 347.6110062 -
388.8420863 info@ Romantico rock show
filarmonica-ascolana.it 21:00
Teatro Ventidio Basso Concerto di Gianluca Grignani
Ascoli Piceno Palariviera
San Benedetto del Tronto
Musical che bambola!
21:00 “Nuovo sipario” dal titolo
Dalle canzoni di Fred “Diceteje sempre de sì”
Buscaglione è uno spettacolo Serata di teatro dialettale
che passa dal musical al varietà della compagnia della pro
teatrale, ambientato in un loco, spettacolo di Eduardo
tipico locale notturno degli de Filippo e regia di Tonino
anni 50 Simonetti
Teatro delle Foglie Castel di Lama
Ascoli Piceno
Un gioiello da salvare
Alla scoperta delle cascate di Forcella
di Rossana Cherri Lepri

Nascoste tra le verdi vallate nella zo- rio Tallacano, con altezze che a volte
na di confine tra il comune di Rocca- superano i 30 metri. Tallacano è un
fluvione e di Acquasanta, le cascate di torrente dalle acque cristalline e ric-
Forcella rappresentano un altro gioiel- co di storia, nasce ad alta quota (1.300
lo paesaggistico del nostro territorio, metri), alimentato da molte sorgenti
forse ancora a molti sconosciuto. Un di acqua purissima, popolato da tro-
angolo di paradiso a contatto diretto te fario e da ormai rari gamberi, corre
con una natura incontaminata. veloce per quasi tutta la sua lunghez-
Forcella è una delle numerose frazioni za (15 chilometri) in profonde gole e
appartenenti a Roccafluvione, anche alte cascate, per poi finire la sua corsa
se inserita geograficamente nel terri- nel lago di Centrale. Nel bacino idro-
torio di Acquasanta. grafico del fiume Tronto, fa parte degli
Facile da raggiungere: dalla vecchia affluenti di sinistra ed è caratterizzato
Salaria fino a Ponte d’Arli proseguen- dalla presenza di numerosi salti mor-
do poi per Tallacano, dove l’omonimo fologici che danno origine a pittore-
fosso rappresenta il confine tra i due sche cataratte immerse ancora in un
comuni. ambiente incontaminato e ricco di ve-
Le sue origini risalgono probabilmen- getazione.
te all’epoca degli insediamenti goti Le cascate di Forcella ne sono un em-
nel comprensorio piceno, testimonia- blema: qui infatti il torrente si getta
ti dagli interessanti ritrovamenti ora nel vuoto creando due bellissime ra-
conservati nel Museo Archeologico pide. La prima, con un guizzo impe-
Statale di Ascoli Piceno. tuoso e sferzante di 15 metri, forma
Nell’attualità conserva tutte le caratte- una bellissima piscina naturale. La se-
ristiche di un antico borgo medievale, conda, a pochi metri di distanza, pre-
circondato da un anello di rocce scu- annunciata da un piccolo salto dove
re dove, a mettere in armonia il pae- l’acqua confluisce in uno scivolo na-
se con il panorama, sono le torri ap- turale, crea un balzo più breve ma al-
partenenti a un’antica struttura fortifi- trettanto suggestivo. Il tutto circonda-
cata dell’anno 1000, da alcuni ritenuta to da un ambiente naturale quasi ma-
una caserma dell’ordine dei Templa- gico. Nei pressi di un ponte sul fosso
ri. Poco lontano si trova anche la chie- si scorge il mulino Pompili, un impian-
sa di San Giovanni, esempio di archi- to produttivo di grande interesse che
tettura religiosa con influssi farfensi. Al possiede anche un valore culturale e
suo interno si possono ammirare inte- storico. In questa zona infatti, è faci-
ressanti affreschi di scuola marchigia- le incontrare molti manufatti sorti in
na riferibili agli inizi del 300. epoche remote per sfruttare la forza
Siamo nel regno dei monti di tufo, do- motrice dell’acqua, e alcuni di questi
ve i visitatori hanno la possibilità di fa- mulini sono ancora oggi ben conser-
re delle belle passeggiate all’interno di vati e funzionanti.
boschi secolari di castagni, abeti, fag- Una meta affascinante per chi ama fa-
gi, querce molto ben conservati. Ma re trekking o per chi semplicemente
le peculiarità di questi luoghi sono le ama stare a contatto con la natura. Un
grotte in tufo e le pareti delle monta- patrimonio che deve essere protetto
gne, che si gettano a strapiombo nel e salvaguardato.

20 |
Il gruppo “Cascate di Forcella” su Facebook com-
prende una comitiva di ragazzi che sin da bambi-
ni amano andare a rinfrescarsi e a godere della na-
tura nelle cascate.
Oggi, questi ragazzi vogliono far conoscere que-
sto luogo e anche, come loro stessi tengono a
sottolineare, che questo posto rimanga intatto e
ne venga conservata la sua bellezza naturale. A
questo proposito, reclamano l’attenzione da par-
te delle amministrazioni: sono loro infatti che de-
vono provvedere alla conservazione e valorizza-
zione delle cascate e soprattutto cercare di evita-
re che interventi umani alterino la morfologia del
terreno.
Ulteriori cambiamenti infatti, potrebbero provo-
care un restringimento dell’alveo del torrente con
gravi conseguenze per l’ecosistema di questa zo-
na. Inoltre, poiché si tratta di un patrimonio co-
mune, il gruppo rivendica anche l’accessibilità al
luogo affinché tutti possano conoscere questo
angolo di paradiso.

| 21
Arte e storia

I segreti delle cento torri ascolane


Un tuffo nella leggenda perché nulla è ciò che sembra
di Paolo Sciamanna

Quanto una città può offrire lo sa più re è facilmente riconducibile all’altez-


chi non ci vive. D’altronde, sono pro- za della costruzione, alla sua solidità e
prio i turisti che conoscono e si incu- imponenza.
riosiscono alla storia di una determi- Ma se andassimo proprio all’interno
nata città. Al novantanove per cento di questi giganti di travertino scopri-
non della loro. remmo che pensare a un luogo di sal-
Ma possiamo farne una colpa a qual- vaguardia e controllo sarebbe, se non
cuno? Ai comuni? Alle scuole? Rite- una follia, un equivoco bello e buono.
nere la storia della propria città “noio- Ecco perché lo slancio del corpo del-
sa” o “poco interessante” è comunque la torre dà un’idea di grande, spazio-
un errore madornale. so. Ma è nella larghezza il vero proble-
Parlando di Ascoli Piceno, nello spe- ma. Militari ammassati l’uno sull’al-
cifico, sono rimasto colpito e amma- tro? Improbabile. C’è poi un indizio sotto gli occhi di
liato nello scoprire determinate vicen- tutti, anche oggi. Attraversando una
de, storie e poesie che questa “Città Una struttura così alta avrà avuto co- delle tante rue di cui Ascoli è costitu-
del Travertino” serbava e serba anco- me scopo primario una vista “allarga- ita, non potete non notare come mol-
ra tra le sue mura medievali. Ascoli è ta” e decisamente generale di vie, rue tissime delle porticine storiche della
la città delle Olive Ascolane, del Caffè e borghi proprio per tenere d’occhio città siano “rialzate” di una sessanti-
Meletti e di Piazza del Popolo. Molti eventuali assalti e imboscate. Ma sia- na di centimetri dal suolo.
la conoscono anche come “Città del- mo sicuri che dalle piccole feritoie di Ho sentito addirittura alcuni che mil-
le Cento Torri”. cui erano dotate queste torri era pos- lantavano un “consumo del terreno
Appellativo poco riconoscibile, senza sibile avere una vista anche decente e dopo tutto questo tempo”. Sbagliato,
dubbio, a causa della stragrande mag- attenta del circondario? Non sarebbe- ovviamente. La cosa curiosa di questi
gioranza di torri “scomparse”. Se chie- ro serviti grandi balconi, ampi e scol- rialzi (oltre a essere scomodissimi per
dete a un ascolano medio il perché di piti in modo da sostenere un eventua- quella teoria delle torri militari) è che
questa penuria di torri rispetto a que- le ammasso di artiglieria preventiva? servivano ai carri come “piano carico
sta attribuzione, quasi sicuramente di- e scarico” delle merci. Pensandoci be-
rà: “Le hanno distrutte in tempi di Accedere alle torri era estremamente ne, tutto ha un senso. Sviluppare rudi-
guerra”. E probabilmente sarà vero e facile. Una piccola porta in legno mas- mentali container di stoccaggio mer-
difatti l’idea generale è di “torri difen- siccio era quello che separava la strada ci in lunghezza, non in larghezza. Ele-
sive”. Niente di più sbagliato. Queste pubblica dall’interno delle torri. “Stra- vandosi dal terreno la struttura soffri-
torri venivano chiamate “gentilizie”, a da pubblica”. Sostenere il caso di “ri- va poco dell’umidità che contraddi-
favore della gente. fugio bellico” semplicemente contra- stingue da sempre Ascoli e le capaci-
L’immagine di una difesa militare in sta la posizione di porte e vie d’acces- tà di immagazzinamento erano decu-
riferimento a questo tipo di struttu- so alle torri. plicate.

22 |
Loro ce l’hanno fatta... proviamoci anche noi! santi del piceno
Ascolta la rubrica su Radio Ascoli la domenica alle 9 • www.radioascoli.it

Il Servo di Dio
DOMENICO CESARI
di Silvia Forcina

Il 1912 è l’anno di nascita di Domeni- to di molti. Nel 1939 parte come sot-
co Cesari, nato il 16 dicembre a Foce di totenente per la Cirenaica, ma dopo
Montemonaco da Giuseppe e Marian- pochi mesi dall’inizio della Secon-
na Censori. La mamma decide di affi- da Guerra Mondiale viene ferito
dare i primi due figli (Domenico e la a una gamba, è fatto prigioniero
sorella Emilia) alle cure dei nonni ma- dagli inglesi e trasferito nel cam-
terni con l’idea di emigrare in America, po di prigionia di Yol, alle pendi-
sogno infranto dallo scoppio della pri- ci dell’Himalaya. Resterà qui per
ma guerra mondiale. cinque anni e mezzo: isolamen-
Il nostro è un bambino incline all’u- to, fame, dubbio, freddo e scora-
miltà e al sacrificio, ha un forte spirito mento lo segnano sia psicologica-
di carità e desidera diventare missiona- mente (soffre di uno stato depres-
rio. Entra in seminario a Montalto nel sivo) che fisicamente, aggravando
1923, poi parte per la scuola missiona- la patologia epatico-intestinale di
ria di Torino, ma viene respinto perché cui già soffriva.
fisicamente non idoneo. Frequenta al- È rimpatriato nel 1946 e poco dopo
tri istituti religiosi da cui viene respinto entra a lavorare negli uffici delle Po-
con sua profonda delusione e frustra- ste a Roma. Si impegna anche come
zione. istitutore nell’orfanotrofio San Giu-
La famiglia intanto si è trasferita a Ro- seppe che gli offre vitto e allog-
ma, ma vive in condizioni economiche gio, ma presto, forse per
disagiate, Domenico allora tenta la car- il caldo o per la cuci-
riera militare ed entra nel corso di al- na poco adatta al suo
lievi ufficiali di complemento di fante- fisico indebolito, vie-
ria. In questo mondo militare e fasci- ne ricoverato per insuf-
sta, che ha valori e ideali completamen- ficienza epatica e colite. Sof-
te diversi dai suoi, Domenico si sen- fre in solitudine per molti gior-
te infine realizzato perché vengono ri- ni, ma non vuole avvisare i fami-
conosciute le sue capacità e può mette- liari per non preoccuparli. Prega e
re alla prova la sua forza e la sua fede. ringrazia il Signore per tutto ciò che
Il suo carattere remissivo e volutamen- gli ha donato fino all’ultimo istante
te spinto all’umiltà si offre allo scherno della sua agonia che termina il 9 mar-
degli altri allievi ufficiali, ma sa rispon- zo 1949, a soli 37 anni. In questo me-
dere con calma ed equilibrio all’arro- se ricorrono sessantadue anni dalla sua
ganza, riuscendo ad attrarre il rispet- scomparsa.

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO BANDI ATTIVI:

1. POR MARCHE 2007-2013 – Promozione


dell’Innovazione dei Processi Aziendali -
Codice 1.2.1.05.01 – contributi a fondo perduto
per acquisto di servizi, macchinari attrezzature,
hardware e software
2. Progetto Europeo Better Water Better Life
IDEA snc è una società di consu- attività per giovani 18-20 anni in Inghilterra
lenza esperta nella progettazio- iscrizioni fino al 31/03/2011
ne su Bandi Pubblici, Nazionali
e Europei che concedono con- Info: Tel 0735.765089
tributi a fondo perduto a im- Gasparrini 366.4059061
prese, enti pubblici e privato Ciarrocchi 331.5973331
info@ideasnc.com
sociale.

| 23
Ascolta le interviste tutti i venerdì su www.radioascoli.it alle 16.05 e in podcast su www.radioincredibile.com

Portiamo la musica dietro le sbarre


di Silvia Olivieri
Per questo terzo appuntamento del unica e ringraziamo tutti coloro che
2011 RadioIncredibile vi presenta i Santa stanno collaborando con noi.
Cecilia. Voi chiusi fuori è l’emblema di questo
progetto? Sì, il nostro cavallo di
Presentatevi e raccontateci qualcosa battaglia. Racconta di un detenuto che
di voi. Il gruppo, composto da Gianluca si rivolge a chi è “fuori” dal carcere e che,
Di Benedetto (voce e chitarre), Pietro anche se libero, è in realtà chiuso per i
Tosti (basso), Wizard (chitarre) e Luca suoi ostili preconcetti nei confronti di chi
Pichinelli (batteria) nasce nel 2008 è “dentro”. È stato realizzato anche un
ad Ascoli Piceno, con l’intento di fare video, proprio nel carcere del Marino.
esclusivamente brani inediti. Siamo amici Come nascono le vostre canzoni?
di vecchia data, solo Pietro si è aggiunto Il processo creativo è variegato:
in un secondo momento. un’osservazione, una notizia,
Perché il nome “Santa Cecilia”? un’esperienza dà origine a un testo.
Innanzitutto perché Santa Cecilia è la Scriviamo a otto mani, ma è Gianluca
patrona della musica, poi riconosciamo il più creativo. Di solito vengono prima
in noi la sua stessa passione, dedizione le parole e poi la musica. Se siamo in
e amore nel resistere fino al martirio per vena, in un quarto d’ora buttiamo giù il
proteggere il proprio credo. testo, poi per l’arrangiamento possono Torino e Agrigento. É anche in fase di
State portando avanti un progetto trascorrere diversi mesi. registrazione il nuovo album.
importante, quale? Il nostro progetto Sogni e prospettive future? Dopo
è quello di suonare negli istituti il concerto nel carcere del Marino il
penitenziari italiani con lo scopo di 20 ottobre e nel carcere di Fermo il Vi invitiamo a seguirci!
sensibilizzare la società e di far conoscere 29 dicembre, è in programma quello Su YouTube: Santacecilia08
un mondo, quello carcerario, che fa al carcere di Montacuto. Siamo www.myspace.com/santacecilia08
ancora troppa paura. È un’esperienza stati contattati anche dal carcere di e su Facebook basta cercare il nostro nome.

L’alchimia perfetta degli Scisma Baby


di Enrico Corinti, Giulio Petrucci, Maurizio Seghetti
Capita che nell’universo grossi ammassi rinforzata. C’era un carissimo amico e
di materia si muovano per millenni stimato musicista, Enrico (chitarra), che
secondo rotte insondabili, poi si aveva già collaborato con Remo (Mikra,
ritrovano vicini e dicono: “sì, così può UN, My Cherry-Flavoured Grave) e con
andare”. Nascono così i pianeti, le stelle, Sandro nella produzione del disco degli
le galassie. Nel variegato e caotico Zoodiva. Il suo ingresso nella band ci ha
ecosistema del rock indipendente made permesso di trovare l’alchimia perfetta.
in AP succede più o meno lo stesso. Poi Di quali argomenti trattano le vostre
un giorno, un ricercatore punta il suo canzoni? La musica rispecchia sempre
telescopio nel cielo e... toh! C’è un nuovo il periodo in cui si vive, la società attuale
gruppo in città! e le interiorizzazioni di coloro che ci
vivono. Le nostre canzoni parlano, al
Chi sono e come nascono gli Scisma solito, di amore, odio, rancore, scelte di
Baby? Nel 2009 Sandro (voce, chitarra), vita, frustrazioni e incertezze. (casa sua, ndr). Il risultato alla fine c’è
Remo (basso) e Francesco (batteria) Come nasce un brano? Passiamo le piaciuto e rappresenta molto più di un
iniziano questo folle progetto basato serate in lunghe jam session: affiniamo i semplice promo: 8 pezzi che alla fine
più sulla dicotomia lessicale tra la parola riff di Sandro e Remo con le invenzioni sono ben fatti.
“scisma” e il senso di appartenenza di Enrico e le ritmiche di Frankie: è la Progetti per il futuro? Suonare
fonetica (“scisma baby”, che poi è la creatività di ognuno a creare il mix tantissimo dal vivo, produrre nuovi
base della cultura Rock’n’Roll...) che vincente. pezzi (altri 3 sono in cantiere) e
su una precisa idea musicale. Dopo Volete parlarci del promo? Lo successivamente produrre un disco o EP,
un paio di live a repertorio “ridotto” abbiamo registrato da Supersuono ed ma con una produzione più accessibile
abbiamo visto che la line-up andava Enrico lo ha mixato nella Panic Room anche alle orecchie più raffinate.

24 |
Ascolta la rubrica tutti i venerdì su www.radioascoli.it alle 16.05
e in podcast su www.radioincredibile.com

La Rassegna di Commedia dell’Arte


Francesco Aceti racconta lo storico carnevale del piceno
di Claudio Siepi

È tempo di coriandoli, maschere e scher- questa tradizione ci siamo detti: perché che i più grandicelli, non conoscono be-
zi, è tempo del Carnevale. Ed è il momen- non ricreare un filone storico? La comme- ne questa nostra tradizione. Però la Com-
to, quindi, di goderci il Carnevale Storico dia dell’arte nasce proprio in questo mo- media dell’Arte fa parte del nostro DNA
del Piceno, che comprende il Carnevale do; anche 500 anni fa i comici, in occasio- e, una volta che si riesce a trasmettere la
di Ascoli, di Offida e di Castignano. E lo ne delle giornate del Carnevale, andava- magia, in un attimo viene fuori uno stre-
facciamo parlandone con Francesco Ace- no nelle piazze improvvisando gli spetta- pitoso Arlecchino, un meraviglioso Pulci-
ti, il direttore artistico della Rassegna di coli. La rassegna è quindi nata con lo vo- nella o un impeccabile Balanzone.
Commedia dell’Arte. lontà di portare per strada alcuni scena- E il piceno, l’abitante della nostra pro-
Francesco parlaci di questa novità... ri. Poi il progetto ha avuto la sua natura- vincia, quanto ha dei personaggi del-
Il progetto nasce alcuni anni fa grazie al- le e fortunata evoluzione: all’interno del- la Commedia dell’Arte? I personaggi
le caratteristiche dei 3 carnevali, soprat- la Rassegna è nato un Laboratorio, il Ma- rappresentano lo stereotipo dell’italiano
tutto quello di Ascoli, che ha caratteristi- ster Class, che porta in scena spettacoli di medio ancora oggi. Nel piceno, da un la-
che che lo avvicinano e accomunano al- Commedia dell’Arte in giro per i teatri del to c’è la semplicità di un Arlecchino, del
la Commedia dell’Arte; sapete meglio di Piceno, raccontando e avvicinando i gio- servo, e dall’altro la furbizia di saper vive-
me come tutti gli ascolani si preparino vani a questo genere teatrale. re la giornata, come il miglior Pulcinella
per mesi per creare le loro maschere, i lo- Ma la Commedia dell’Arte ha anco- napoletano. Non c’è l’avarizia del Panta-
ro personaggi, per poi andare in strada e ra presa sulle fasce più giovani? A dir- lone veneziano o la supponenza del Ba-
mettere in scena alcuni sketch. Studiando la tutta sia le nuove generazioni, ma an- lanzone.

| 25
di Mario Pasqualini
-2 mesi alla festa
dei 10 anni! Discutendo con la Vero di Ascoli, origine una storia che univa i due
MAGGIO 2011 c’interrogavamo sul perché la nuova, universi consolidati, ma fino ad allora
VIA CESARE BATTISTI, 18 - ASCOLI PICENO attesissima messa in onda di una serie lontanissimi, delle maghette (famose
(DIETRO PIAZZA DEL POPOLO) animata così celebre come Sailor negli anni ‘80) e dei tokusatsu (i telefilm
matrixmg@libero.it - TEL. 0736.254849 Moon, scomparsa dalla tv per anni di supereroi tipo Power Rangers) per
e bramata da un fandom enorme, creare una tipica squadra di paladini
non raccolga che un pubblico tutto della giustizia, però in gonnella e
sommato contenuto (sui 700.000 dotati di poteri magici, risultando
spettatori, meno de Il mondo di Patty) molto originale e di grande presa
e non stia generando quel clamore sul pubblico femminile. Ma è stata la
che ebbe durante gli anni ‘90, quando trasposizione animata a consacrare il
fu addirittura creato il preserale Game mito: il regista della prima serie, Jun’ichi
Boat appositamente per ospitare la Satou, aggiunse alla ricetta un terzo
quarta serie della saga. Dragon Ball ingrediente, la comicità, generando
è stato ritrasmesso per anni con un un’alchimia perfettamente bilanciata
alto indice di gradimento, quindi qual e adatta al vasto pubblico. Il successo
è il problema? Collocazione oraria, fu planetario e il regista successivo,
promozione, pubblico smaliziato? Kunihiko Ikuhara, trasformò la saga in
Forse quest’ultimo, ma fatto sta un incredibile laboratorio sperimentale
che Sailor Moon è un prodotto per giovani talenti come Youji Enokido
talmente rappresentativo e iconico (poi autore di Neon Genesis Evangelion).
della cultura pop giapponese La semplice struttura degli episodi a
che ignorarlo è puro snobismo TSPM (trama standard per maghette)
ingiustificato. Ideato da Naoko consentì agli autori di sbizzarrirsi
Takeuchi come fumetto a come non mai, e l’aggiunta dei
puntate, Sailor Moon bei disegni e della colonna sonora
era in caratterizzante han contribuito a
creare 200 episodi che, a distanza di
18 anni dall’ideazione, sono ancora
oggi esempi imitati senza
successo.
Lady Gaga: Born This Way
di Paolo Sciamanna

ta? Che sound avrà? Esce “Born this way”.


Gente che freme, è arrivato il momento!
Faccio pranzo, mi basta scrivere due pa-
role su Google e la trovo in alta definizio-
ne. La scarico, la ascolto. L’inizio della can-
zone è davvero energico (parlo dei pri-
missimi secondi). Poi parte un pop... Nor-
male.

La riascolto, magari son cretino io e tal-


mente preso dalla curiosità... Boh, mi sarò come mai nessuno prima ma...
fatto scappare qualche passaggio epico!
Non lo so! Riascolto. Era la canzone di pri- Si è presentata al tappeto rosso dei Gram-
ma. Dance, allegra... Fine. my Awards (gli oscar della musica per in-
tenderci) dentro una bara trasparente
Era da un po’ che non parlavo di musica. STIAMO SCHERZANDO? No, ditelo. Io trasportata a mano da alcune persone.
Diciamo che le pop star si sono rincorse a chissà che mi aspettavo!! Mi aspettavo - Cazzo, allora ce ne saranno delle belle
vicenda scopiazzandosi tra loro e propo- una canzone con mille effetti, mille pa- durante l’esibizione! - Arriva al red carpet
nendo stili ormai triti e ritriti. role... Sai di quelle cool! Magari in un’al- (dove gli ospiti della serata si fanno foto-
Parlando di stelle della musica, torno a tra lingua! Fa sempre fico! Mi aspettavo grafare) dentro un futuristico uovo-incu-
parlare di Lady Gaga. “Born This Way”, il di sentire il rumore dello sciacquone del batrice trasportato da modelli con vesti-
suo nuovo singolo è uscito da poco. Ora: cesso perché Gaga se lo può permettere! ti pseudo-embrionali. (Minchia! Questa è
mesi orsono i blog musicali, di gossip e No. Niente di tutto questo. Una canzone pazza!)
internet in generale sono letteralmen- pop. Un inno all’uguaglianza. Un suo collaboratore esprime la sua am-
te impazziti. Tutti hanno avuto “qualche” mirazione per Gaga durante un’intervista
parola da dire a riguardo, ipotizzando, Dopo vari ascolti ho recepito il mes- e dice di esser rimasto BASITO nel sape-
criticando, ma soprattutto esaltando la saggio della canzone, ecco alcuni ver- re quello che Gaga avrebbe fatto durante
nuova diva del pop. si tradotti: “Sono una persona bellissima l’esibizione ai Grammy da li a poco. (Beh,
Questo ritorno sarebbe stato la caduta o a modo mio. Dio non sbaglia mai, sia- e chi se la perde? La guardo in diretta!)
la conferma della fama di questa ragazza mo nati così: non possiamo farci nulla”. Arriva Gaga sul palco dentro il medesi-
che in 3 anni è diventata la terza persona Non demordiamo! W i gay, lesbiche etc... mo uovo. L’uovo si apre, lei scende. Can-
più influente del mondo secondo “For- (Quest’ultima frase è una mia interpreta- ta. Balla. Va via.
bes”? Avrebbe piantato i piedi sul gradi- zione). Di sconvolgente cosa rimane? Co-
no del podio più alto definitivamente o sa dovrei trovare di così assurdo da dover SCUSA???? Ma allora ce stai a pija tutti pe
avrebbe subito una pericolosa ridimen- chiamare i miei amici e parlarne ore con c**o!!! Aspetto il video allora e voglio ve-
sione mediatica? L’11 Febbraio sembrava loro? Nulla. dere LEI che prende una gallina, la stupra,
lontanissimo. Blog su blog, post su post, Voglio chiarire: il pezzo è molto orecchia- poi la cucina se la mangia, prende un col-
impressioni su impressioni. Ansia, eccita- bile, divertente da ballare e ha già infran- tello si taglia un dito e col sangue ci scri-
zione. Che farà di sconvolgente stavol- to record su record nelle vendite digitali ve “Sorry Fans”.
Milano vende moda!
Moda Donna, Mipel, Mido, Micam e Mifur. Milano vende moda! Dalla città più cool d’Italia la festa della donna
incontra il carnevale. Un carnevale in compagnia di Meneghino di Cecca, le maschere del carnevale Ambrosia-
no. Meneghino in camicia bianca tuxedo con chinos e bretelle abbina sneakers vintage a un look piuttosto fre-
sco e metro-dandy. Cecca con una gonna a vita alta, camicia denim e sandali annodati alla caviglia contamina
l’eleganza da safari con uno stile californiano. Quindi, i colori: khaki, verde militare, marrone, blu; pantaloni chinos
e tessuti di cotone e denim di ogni tipo; fiocchi per lei e accessori in pelle per lui. 
Bon Voyage mr. TQ

28 |
foglia di alloro ed in pizzico di sale. che ha la particolarità di usare un
Una volta cotte, eliminate la pellicina composto sbattuto anziché impastato.
e iniziate la preparazione vera e Nello sbattitore o a mano in una terrina
propria: riprendete allora la castagne, procedete secondo queste dosi per
ponetele in una pentola con due dita ogni uovo che userete: un cucchiaio
di latte fresco (non quelle cose stantie di zucchero, un cucchiaio di latte (vale
munte prima del volgere del nuovo il discorso di prima), un cucchiaio
millennio) e fatele bollire leggermente; di olio, un cucchiaio di vino cotto o
quando saranno morbide ed il latte marsala secco, un cucchiaino da caffè
si sarà riassorbito, togliete la pentola di lievito in polvere per dolci, 80-100
dal fuoco e passatele al passaverdura grammi di farina, un pizzico di scorza
raccogliendone la purea in una terrina. di limone grattugiata. Si montano
A questo punto dovrete condire le prima i tuorli con lo zucchero e la
castagne e qui non so enumerarvi le scorza di limone, si aggiungono poi
scuole di pensiero: le povere castagne gli altri ingredienti ed infine la farina
vengono infarcite secondo le più turpi setacciata, il lievito e le chiare montate
fantasie di massaie furenti pronte a neve. Il risultato deve essere un
a ficcarvi dentro qualsiasi cosa sia composto cremoso e piuttosto denso,
commestibile e a volte neppure. Voi che verserete in un sac a poche dal quale
restate calme e mantenete il controllo poi lo farete cadere in grosse nocciole
della situazione: allora, zucchero nell’olio caldo. Durante la cottura
con molta moderazione, cognac e abbiate l’avvertenza di sollevare di
I RAVIOLI DI CASTAGNE rum in pari quantità, cacao amaro e, tanto in tanto la padella, facendo
La storia dei ravioli di castagne facoltativo, ma sono deliziose affogate girare delicatamente le castagnole in
comincia, un po’ come quella delle nel ripieno, delle uvette fatte rinvenire modo che si gonfino bene prima che
“Sette Pannelle”, molto tempo nel rum. Tirate la sfoglia, che avrete si formi la crosticina esterna.
prima di carnevale, per il momento preparato secondo quanto suggerito Scolatele sulla carta assorbente e se vi
supponiamo tout court che voi siate nella ricetta precedente, e confezionate piace spruzzatele con dell’Alchermes
in possesso di un ragionevole i ravioli, friggeteli, spolverateli di per dar loro colore, infine cospargetele
quantitativo di castagne o meglio di zucchero a velo e... godete. di zucchero. La cosa fondamentale è
marroni secchi o congelati e vediamo mantenere costante la temperatura
di tirarne fuori i nostri ravioli. LE CASTAGNOLE dell’olio.
Se dunque aveste delle castagne Sono dolcetti carnascialeschi diffusi
congelate esse sarebbero già lessate un po’ in tutta Italia e particolarmente
e pulite; se, al contrario, aveste delle graditi ai bambini. La ricetta delle Passaggio tratto dal libro
castagne secche dovrete metterle castagnole è reperibile ovunque, di Paola Martemucci.
a bagno in acqua fredda per tutta anche questa con mille varianti; qui Acquistalo nelle migliori librerie di Ascoli
la notte prima di lessarle con una riporterò la ricetta dei nostri quaderni o scrivendo a editore@servizifas.it

| 29
HOTEL - RISTORANTE

Maschio medio
Via Ascoli, 10 COMUNANZA (AP)
all’autolavaggio
Tel. 0736.844242 - 844549 tolavaggio la femmina rimane chiusa/se- re il NERO GOMME! Ma scherziamo? Cioè
gregata in auto mentre IL MASCHIO VIRI- chi non vorrebbe le ruote della macchina
LE acchiappa la lancia dell’idropulitrice e nere nere che alla prima gita fuori porta
Capita che dopo la pioggia spunti il sole. lavora sodo. Una mezz’ora minimo. Ma se (o alla prima pozzanghera) diventano di
E dopo la pioggia e dopo il sole non pos- voi credete che lo fa per eccesso di zelo nuovo marroni. Gli uomini sono così. Se
siamo fare altro che notare come la no- vi sbagliate. Il maschio ci mette mezz’o- poi sono in coda dietro a una donna as-
stra auto sia zozza e lercia dentro e fuo- ra a fare il prelavaggio perché UDITE UDI- sumono una posizione intimidatoria. Oc-
ri. Per questo motivo, armati di soldi spic- TE si DIVERTE. Ai maschi piace da quan- chialone (preferibilmente Ray-Ban a goc-
ci e TANTA buona volontà, al primo gior- do sono bamboccini giocare con le pi- cia) labbra contratte, mani appoggiate ai
no di sole si va all’autolavaggio. Ebbene stole ad acqua e quindi date loro UN MI- fianchi e gambe larghe aspettano qual-
se sei una femmina e vai a lavarti la TUA TRA ad acqua e l’effetto sarà devastante. che cosa apocalittica, tipo che la fem-
MACCHINA devi essere preparata a sguar- Loro lavano e ammirano, mentre la FEM- mina usi la lancia al contrario e si spruz-
di truci o di derisione da parte della con- MINA in macchina può al massimo aspet- zi il sapone negli occhi, oppure che scivo-
troparte maschile. Non ci piove. I maschi tare nell’abitacolo sbuffando e ascoltan- li all’indietro sul pavimento bagnato, op-
in alcuni luoghi si sentono i padroni in- do Radio Maria nella speranza che il ma- pure che si strozzi col filo. Roba così in-
contrastati. E l’autolavaggio è uno di que- schio si dia una mossa. Il maschio è scru- somma.
sti. Innanzitutto se una coppia va all’au- poloso, guai ad andarsene senza mette- Devo dire però che questa sovraesposi-
zione di testosterone ha un suo lato po-
sitivo: l’autolavaggio si configura infat-
ti come luogo di caccia grossa privilegia-
to per le femmine single! Zitellame!! PRE-
STO! Prendete appunti su ciò che sto per
dire! Innanzitutto: prendete la macchina
e andate all’autolavaggio, poi appostatevi
e fate “car watching”: quando vedete un
bel fustacchione (GIOVANE che di papà
ne abbiamo già tutte uno) con una mac-
china da 20mila euro buttatevi a pesce e
attaccate come squali. Mettetevi in coda
all’autolavaggio dietro di lui (o nel box la-
vaggio accanto al suo). Fingetevi incapa-
ci di lavare e insaponare e invocate l’aiuto
del maschio prescelto facendo finta di es-
sere proprio rimbambite (mi raccoman-
do, andate mezze scosciate all’autolavag-
gio, che più vi scosciate più gli uomini re-
grediscono a stato di Tarzan) “uh sai non
so proprio come si fa mi aiuti?”
Lui sorriderà come si sorride a un cagno-
lino che prova a mordersi la coda e dirà:
“Ma certo! È tanto facile” e comincerà a la-
varvi la macchina spiegandovi come si fa,
voi sorridete adoranti sbattete le ciglia e
dite “oh come sei bravo ma davvero sen-
za di te sarei persa!” E poi ZAC! Estorce-
tegli il numero di telefono e vedrete che
piano piano dato che una mano lava l’al-
tra e tutte e due lavano il viso entro Lu-
glio vi farete pagare le vacanze! Femmine
basta lagnarsi e mangiare chili di Nutella!
È giunta l’ora di passare all’attacco! Che il
gettone sia con voi!

30 |
Più sani, più belli
GRAVIDANZE E DENTI
“Donna incinta a rischio carie?”
Siamo abituati a pensare che le donne durante to da pazienti che non sopportano nulla in
la gravidanza e nel periodo di allattamento, si- bocca e che già hanno a che fare con nau-
ano più soggette a carie: ma è proprio così? see e vomito), problemi alle gengive (che
Dottor Feliciani, le è mai capitato di vede- rappresentano il problema principale in am-
re denti distrutti dalla carie dopo una gra- bito odontoiatrico nelle donne in attesa): ec-
vidanza? Si ricorda al lettore che il dott. Felicia- co che eccessiva salivazione, scarsa igiene
ni Fabio Massimo, Medico Chirurgo-Odontoia- orale e cambiamenti della composizione or-
tra, è perfezionato in più specialità e in Conser- monale tipici delle donne incinta, compor-
vativa presso l’Università degli Studi di Chieti. tano problemi alla microcircolazione ora-
«Sì, mi è capitato molte volte: ma occorre le con possibile impianto di una “gengivite gati alle esposizioni di raggi-x sono molto
chiarire sin da subito (a differenza di ciò che gravidica” che come risultato comporta un minori rispetto alle esposizioni fatte con le
crede un diffuso pensiero popolare) che è maggior sanguinamento gengivale. In rispo- vecchie rx tradizionali. Nei miei studi lavoro
altamente probabile che quelle carie le pa- sta a questo fatto purtroppo le pazienti, an- con radiologia digitale, ma essendo in pos-
zienti le avessero già contratte prima della ziché ascoltare i consigli del dentista, istinti- sesso di dati che dicono che saltare il con-
gravidanza». vamente spazzolano meno perché spazzo- trollo radiologico durante una gravidanza
Come fa ad esserne così certo? Grazie all’e- lando le gengive sanguinano: e questo com- non comporta nessun problema per la mia
sperienza clinica acquisita in seguito ad ac- portamento purtroppo, laddove ci fossero paziente, personalmente evito di esporre ad
curati controlli fatti su decine e decine di carie già esistenti prima che la donna rima- rx le mie pazienti durante questo periodo.
mie pazienti che hanno avuto una gravidan- nesse incinta, peggiora di molto l’evoluzione Qualche altro consiglio alle nostre lettrici
za. Una carie non arriva dall’oggi al domani delle carie che in quei 9 mesi cavalcheran- che sono in stato interessante? Dieta equi-
e occorrono anni prima che si manifesti con no alla grande. Ma attenzione: pur con pro- librata (cibi e bevande zuccherate espongo-
dei sintomi (da 2 a 4-5 anni). Ora se pensia- blemi gengivali, pazienti che rimangono in- no a un rischio maggiore di carie), spazzola-
mo che una gravidanza dura di solito….non cinta e le carie non le avevano, difficilmente mento accurato (con uso del filo interdenta-
più di 9 mesi, con ragionevole certezza affer- vedranno arrivarle durante la gravidanza. In le almeno una volta al giorno) e pulizia dei
mo che quelle carie scoperte dopo una gra- assenza di carie pregresse, i ceppi batterici denti professionale con controlli dal dentista
vidanza in realtà c’erano già prima che le pa- che dominano la situazione orale sono quelli a ogni trimestre. Ci sono studi clinici che par-
zienti rimanessero incinta. delle infiammazioni gengivali, che sono pre- lano di maggior rischio di nascite prematu-
Quali sono allora le complicanze che si ve- valenti rispetto ai ceppi batterici della carie! re in caso di gengiviti e parodontopatie: le
rificano in gravidanza dal punto di vista Cosa fare prima di una gravidanza per pulizie dei denti professionali in questa fase
odontoiatrico? Durante la gravidanza i pro- evitare il problema carie? Ottimi control- sono quindi importantissime. Quanto al pro-
blemi orali che si possono creare riguarda- li preventivi. Controlli però non fatti ad oc- blema carie preciso ulteriormente che se so-
no l’eccessiva salivazione (con maggior de- chio, ma fatti con rx endorali (bite-wings) se- no stati fatti controlli accurati prima della ge-
posito sui denti di placca e tartaro), repulsio- guendo accurati screening della carie. Sem- stazione, si può essere tranquille che nulla
ne all’uso dello spazzolino (mal sopporta- brerà strano, ma con questa impostazio- di grave succederà in questa fase. E mi rac-
ne non ricordo il nome di una mia paziente comando: durante la gestazione, se proprio
(che si è presentata regolarmente ai control- non avete voglia di recarvi dal vostro denti-
li da me consigliati) che durante la maternità sta a fare i controlli concordati, almeno non
abbia subito carie più o meno devastanti. In- esitate ad andarci all’insorgere di qualsiasi
vece ricordo perfettamente che quasi tutte sintomatologia.
le mie pazienti, durante il periodo gestazio-
nale, non subiscono carie! Ciò non è certa-
mente addebitabile a miracoli che non sarei Nella foto 1 la sig.ra Gloria Morganti (moglie del
mai capace di fare, ma unicamente e sempli- dott. Feliciani) durante una gravidanza. Dalle rx 2 e
cemente al risultato di un corretto control- 3 (rx tradizionali fatte prima delle gravidanze) ed rx
lo della carie fatto prima che le pazienti ri- 4 e 5 (rx digitali post-gravidanze) si può notare che
nulla è cambiato sui denti della sig.ra Feliciani: dopo
mangano incinta. Del resto se così non fos-
2 gravidanze nessuna carie!
se, chi ha la fortuna di mettere al mondo 5
o più figli dovrebbe avere tutti i denti caria-
ti… Nella realtà del mio studio gli unici pro-
blemi che riscontro nei controlli pre e post-
parto sono totalmente a carico delle gengi-
ve, con quadri generalmente transitori e re-
versibili. Una curiosità: ho notato che duran-
te le gravidanze le pazienti hanno una certa
foto 1 svogliatezza nel recarsi in studio anche per il
normale richiamo d’igiene e controllo carie.
rx 1 rx 2 Anche se i miei dati sono confortanti e di-
cono che (per chi ha eseguito negli anni ot-
timi controlli preventivi) non succede gran-
ché in gravidanza, sarebbe meglio non sfi-
dare troppo… il destino.
Si possono fare rx endorali per scovare
rx 3 rx 4 precocemente carie durante la gravidan-
za? Vari studi parlano di ristrettezze soprat-
tutto nel primo trimestre, anche se oggi con
la radiologia digitale endorale i problemi le-

| 31
Sport & tempo libero
Tennis da tavolo
La passione dell’Asd Vfl Virtus Ascoli
Da oltre 60 anni storica roccaforte del ping-pong locale
di Rocco Bellesi
Gelateria
le 50 e più tesserati, numero in continua saranno poi importate nel ping-pong, in
artigianale crescita. Sembra infatti palese che questo sostituzione di quelle iniziali in caucciù.
sport, specialità olimpionica, sia in grado Ma tornando al team ascolano, da sem-
di preparare gli atleti psico-fisicamente, pre generatore di atleti, non si possono
migliorandone quindi la capacità di con- non mettere il risalto i buoni risultati ot-
centrazione, da utilizzare nella vita di tut- tenuti e gli importanti traguardi raggiunti
Tel. 0736.844387 ti i giorni e nelle attività quotidiane, stu- nel corso degli anni, che hanno permes-
dio in primis. I giocatori di ping-pong, di- so a Fratini e compagni di girare l’Italia,
Via Dante, 18/20 COMUNANZA (AP) sciplina il cui nome deriva da una marca portando alta la bandiera picena in tut-
di palline, a sua volta originato dal suono ta la penisola.
“Il tennis da tavolo è giocare a scacchi di queste ultime quando sbattono contro “Invito giovani e meno giovani, loca-
correndo i cento metri”. il tavolo e la racchetta, vengono comune- li e dei paesi limitrofi, a venirci a trovare,
Con questa espressione, molto in voga mente chiamati pongisti, anche se il termi- noi siamo pronti ad accogliervi a brac-
tra gli addetti ai lavori, si vuole sottoline- ne corretto è tennistavolisti. cia aperte, garantendo serietà ma nello
are l’elevato grado di concentrazione ri- Diversamente a quanto si potrebbe cre- stesso tempo assicurandovi molto diver-
chiesto da questo sport, per cui è neces- dere, non sono gli asiatici ad avere inven- timento. Colgo inoltre l’occasione - con-
sario unire rapidità di movimento, senza tato questo gioco che nasce in Inghilter- clude soddisfatto il presidente - per ren-
tralasciare però sensibilità nel tocco, ot- ra verso la fine del diciannovesimo seco- dere noto che abbiamo già da tempo av-
timi riflessi e buone doti fisiche di coor- lo. A David Foster si fa risalire il primo set viato la macchina organizzativa per lo
dinazione. “Il ping-pong, contrariamen- da tennis indoor somigliante al tennis ta- svolgimento, in Ascoli, di un torneo inter-
te a ciò che si crede, rappresenta lo sport volo moderno, mentre è l’ingegnere in- regionale valido per le qualificazioni ita-
che vanta il maggior numero di tesserati glese James Gibbs, nel lontano 1890, a liane, che si terrà il 10 aprile 2011, evento
al mondo, non il calcio, non il basket ma scoprire in America delle palline in pla- che stiamo preparando nel migliore dei
il tennis da tavolo”. Esordisce così France- stica destinate a un gioco per bimbi, che modi”.
sco Fratini, presidente e giocatore dell’A-
sd Vlf Virtus Ascoli, nonché uno dei ri-
fondatori di questa storica società, insie-
me ad Antonio Ricci, Leonello Fiori e al-
tri amici.
“Abbiamo recentemente festeggiato i 60
anni di questa associazione, nata nel lon-
tano 1949 - continua il veterano Fratini -
la passione e la voglia di migliorarci non
ci mancano e vedere quanto entusiasmo
mettono i nostri ragazzi in questa disci-
plina, ci spinge sempre a dare il massimo”.
L’Asd Vfl Virtus Ascoli, che sta affrontando
sia campionati di C2 che di D1, organizza
da tempo anche corsi gratuiti per ragaz-
zi al di sotto dei 17 anni, contando in tota-

32 |
Sport & tempo libero
Danza
La vita in punta di piedi
Maria Magliuolo ballerina e insegnante
della prestigiosa scuola “Ballet Milò”
di Lara Facchini

Maria Magliulo è una giovane Monti a San Benedetto, ha or-


ballerina classica, contempo- ganizzato stage con nomi di fa-
ranea e moderna, oltre che ma internazionale.
insegnante e coreografa, ma Qualche esempio? Raffaele Pa-
ha già alle spalle un curricu- ganini, Milena Zullo, Kledy Ka-
lum di tutto rispetto. diu.
È nata a Napoli il 26 aprile “Attualmente sono direttrice ar-
1974, ma vive a San Benedet- tistica del ‘Festival delle Arti-
to del Tronto da 23 anni. “Ho Grottammare in Danza’ che si
iniziato a frequentare corsi di svolgerà per il secondo anno in
danza classica e moderna a 6 aprile. Le scuole di danza vinci-
anni – racconta Maria -. trici parteciperanno alla finale
La sorte mi ha concesso di di Castiglioncello”.
cambiare spesso città e di La sua scuola, inoltre, ha potu-
studiare con insegnanti di al- to inserire un corso gratuito per
to. Nella capitale mi sono di- chi frequenta la scuola materna.
plomata alla Scuola Profes- “Questo mi riempie di orgoglio
sionale Arte&Balletto di Mile- – confida Maria Magliulo - per-
na Zullo”. ché in questo momento econo-
Presso la sua scuola di danza, mico poco bello io posso far so-
‘Ballet Milò’, che si trova in via gnare le bambine con la danza”.

| 33
Sport & tempo libero
Biliardo
Calma e precisione sono le qualità del buon giocatore
Dalla stecca alle boccette, tutte le varianti del tavolo verde. Al Circolo Max di Ascoli il primo trofeo del piceno
di Gianluca Marozzi

sono praticare il gio- renza del biliardo giocato con la stecca. In


co delle boccette e breve, il gioco consiste nel lanciare le pro-
della stecca. Entram- prie biglie il più vicino possibile al palli-
bi i giochi vanno af- no e nel mandare le biglie degli avversari
frontati con calma e o il pallino ad abbattere i birilli del castel-
precisione. Nella no- lo. Il gioco si suddivide in manche (o ma-
stra zona sono pre- ni) e alla fine della mano chi è più vicino al
senti molte squadre pallino con le proprie biglie realizza i pun-
di stecca e di boc- ti di colore, che si conteggiano secondo il
cette, le quali si stan- regolamento Fibis. Vince il giocatore che
no confrontando nei ottiene il numero prestabilito di punti.
campionati regiona- Si è svolto il primo trofeo del Piceno, che
li cominciati nel me- è stato vinto dal Circolo Max di Ascoli Pi-
se di settembre. Il bi- ceno, che comprende una squadra com-
Fino a qualche anno fa il gioco del biliar- liardo a boccette si gioca su un biliardo posta da persone esperte che pratica-
do era diffuso tra gli hobby dei giova- internazionale con 9 biglie e 5 birilli. Le bi- no questo gioco da tanto tempo, ma an-
ni. Quest’oggi, come sappiamo, gli hob- glie dei giocatori sono di colore bianco che da ragazzi molto giovani, un mix per-
by sono cambiati, ma nella nostra città e rosso, mentre il pallino è blu. I birilli so- fetto per portare a casa il trofeo. In que-
ci sono ancora ragazzi che giocano a bi- no di colore bianco a eccezione di quel- sto periodo il Circolo Max è impegnato
liardo. Diversi circoli danno la possibilità lo centrale, che è rosso, vengono disposti nel campionato di serie b provinciale con
di allenarsi e di partecipare a campiona- al centro del tavolo e formano il cosiddet- l’obiettivo di conquistare la promozione
ti e tornei organizzati dalla Federazione to castello. Ogni giocatore fa il proprio ti- nella serie a, anche se la concorrenza è
Italiana di Biliardo. Con il biliardo si pos- ro lanciando le biglie con le mani, a diffe- molto agguerrita.

34 |
ABBONATI A SOLI 12€

l’evoluzione della specie...


Ricevi ogni mese la tua copia comodamente a casa per un anno intero (12 numeri)
Nome ________________________________ Modalità di pagamento:
C/c postale n. 97319339
Cognome _____________________________
Intestato a: Fas srl
Professione ____________________________ Causale: abbonamento Piceno33 Dichiaro di conoscere i diritti di cui all’art. 7
Tel __________________________________ del D.Lgs 196/03, ed acconsento al trattamento

E-mail ________________________________ Invia questo coupon a: dei miei dati personali:


Piceno33, V.le M. Federici, 143
Via __________________________________
63100 Ascoli Piceno data __________ Firma _________________
Città _________________________________
Prov _______________________ CAP _______ Evita la fila alla Posta, abbonati su www.piceno33.it
Restauro di una villa ottocentesca