Sei sulla pagina 1di 1

Gli stranieri nella nostra società

Nella nostra società non è strano vedere un straniero, specialmente nelle città più grandi.
Zagabria, per esempio, è la città piena di stranieri, particolarmente ora, nei giorni festivi, cioè
nei giorni d’avvento. Ma, questi sono soltanto i turisti. Gli stranieri veri e propri, comunque,
non sono ospitati in modo accogliente. Loro sono sempre poveri, senza residenza e soldi. La
società gli non vuole nel suo paese e sembrano eccessivi, soprattutto nei paesi con alto tasso
di disoccupazione. Sono stati emarginati e non si sentono accettati. Ma esiste anche la causa
di questa reazione della società. Spesso gli stranieri non apprezzano le cose che l’altro stato
porge a loro. Fanno casino, distruggono tutto che non appartiene a loro e perciò la gente può
diventare diffidente e richiedere la loro espulsione. Visto che loro non sono visti di buon
occhio, vorrei mettere in evidenza che tutti non sono uguali. La maggior parte degli stranieri
si trasferisce in un altro paese perché sono costretti a farlo, perché sono scappati dalla fame e
dalla guerra per inseguire un futuro migliore. Dobbiamo mettersi nei loro panni. Pensando di
loro come se fossero selvaggi, non facciamo niente di buono. Tuttavia, un po’ di diversità può
sempre arricchire la nostra cultura, ed il paese che li ospita fieramente porta il nome di uno
stato civile.