Sei sulla pagina 1di 5

Kamala Jnana - Opera Achimica di Kamala Jnana

Transcrito por Rubellus Petrinus

CORSO DI ERMENEUTISMO

di

KAMALA JNANA

LA CROCE DEL CRISTH, PASQUA

e il

OTTIMO LAVORO

di

TSEDEKAH

di

IL SOVRANO ORDINE DEI FRATELLI MAGGIORI DELLA ROSA + CROCE

(ESTRATTO)

PREPARAZIONE

Nella Grande Opera, infatti, il Sale sarà utilizzato dall'inizio dei lavori e
già nella Preparazione dei materiali fino alla Moltiplicazione. Senza Sale,
senza Granuli; senza Sale, non c'è Quintessenza; senza Sale, Spirito di Dio,
nessuna Grande Opera. Il sale è la chiave che ci permetterà di aprire la
porta del Tempio, è la materia perfetta e pura, proteiforme: acqua,
cristallo, rugiada, ancora acqua, poi vapore, poi sperma che lega Mercurio
allo Zolfo, che va dall'inizio a finire di guidare l'Opera, di regolarla, di
stimolarla, di purificarla e di fare di questo minerale informe e frantumato
la Pietra di Filsofalo.

Questa quarta lezione presupporrà che il neofita abbia trovato il vaso, il


fuoco, l'arte di separare i tre costituenti.

Il neofita prudente e astuto inizierà quindi separando i 3 corpi in modo del


tutto naturale, in modo da poterli studiare e trattare ciascuno separatamente
secondo il proprio sesso.

Da un punto di vista minerale, l'astuto neofita farà lo stesso. Metterà la


sua pietra frantumata con un setaccio nel suo doppio vaso ben chiuso, e
sublimerà le parti Mercurial e Saline, lasciando lo Zolfo come un calcio alla
terra. Naturalmente, per operare questa doppia sublimazione che risulterà
nella Separazione dei 3 corpi, l'Artista dovrebbe usare solo mezzi naturali.
Deve soprattutto fare attenzione a non usare alcun fuoco contro natura per
provocare la sublimazione di cui sopra.

... anzi, nella prima scena, quella del Ponte, chi vediamo, se non il
Mercurio e il Sale, come appaiono, alla fine della Preparazione, nel pallone
adiacente alla storta dove la Separazione di corpi è stato fatto, grazie al
potere del sale ...
RISOLVERE

Il saggio neofita riunirà in un unico vaso i 3 costituenti che avrà separato


nella fase precedente; poi li farà intere con il sale igneo o il fuoco sacro
dei Saggi. Condurrà prima il fuoco con cautela, poi con energia per evitare
di uccidere il germe della sua pietra.

Quando il Saggio ha dosato nel suo vaso: Zolfo, Mercurio e Sale (non quelli
comuni), avviene una reazione chimica e calorica che mira ad unire i 3
elementi citati in proporzione in natura. Ora, quando il saggio esce da una
proporzione data dall'analisi, per Zolfo e Mercurio, il risultato è che
rimane un residuo non amalgamato sul fondo del suo vaso.

... cosa succede nell'Athanor nel momento in cui lo Zolfo e il Mercurio


vengono mescolati, il Sale innescherà la prima reazione di Solve:
strappandosi dalla composta ribollente, ecco i vapori che si alzano nella
parte superiore del pallone: Sale sublima, seguito da Mercurio e infine
Zolfo; e lì, nel cielo, avverrà l'unione dei tre corpi. Il Mercurio femminile
si unirà alla forza maschile di Sulphur, grazie allo spirito divino -in sale
alchemico-. Questi nascenti Granuli rappresentano in verità l'androgino
primitivo, possedendo allo stesso tempo tutti i caratteri maschili e
femminili, e la cui purezza era del tutto divina.

... è il Granulo che nasce nella parte superiore del pallone. Questo granulo,
all'inizio, è rivestito solo con una sottile pellicola di materiale ... in
seguito, quando il granulo ha preso peso ed è ricaduto nella composta, sarà
più materiale.

... la Granulazione, nata nella Luce, si seppellirà nella composta, che la


proteggerà e le permetterà di assorbire il cibo di cui ha bisogno per
raggiungere la maturità, ma questa granulazione rimarrà, per il momento,
nascosta alla vista .

... La granulazione, anche nascosta nell'oscurità della Terra, è viva e


vegeta nonostante le apparenze.

Questo residuo, che andrà incontro a corruzione e putrefazione, verrà a


sporcare le Granulazioni che nascono dai primi istanti. Questo residuo che
chiamiamo Superfluo dovrà essere rimosso per poter Sbiancare la nostra Pietra
nascente.

Avendo agito secondo l'arte e guidato il movimento del suo Fuoco con sempre
più energia, il neofita vedrà allora che è stato appena creato un nuovo corpo
e che sta facendo il bagno nell'oscurità e nel fango più fetido.; .. vedrà il
suo Mercurio fluttuare sotto la sua terra nera. Lì possiamo dire che siamo
nella fase di putrefazione.

Possiamo interpretare questo passaggio pensando alla Granulazione, nata nella


parte superiore della palla, e che cade, appesantita, nella composta dove
dovranno subire gli attacchi del Sale. Da quel momento alla Pietra viene
promesso l'Olio di Saturno o Quintessenza: un giorno quest'Olio diventerà il
suo cibo, e le comunicherà la sua forza. Anche per la Pietra, l'Olio di
Saturno è la Medicina Universale!

Come non ricordare qui che la Quintessenza, o Sigillo di Hermes, apparirà


sulla superficie della composta senza alcun intervento umano: è la Pietra
stessa che fa Medicina Universale.

... La putrefazione, nell'athanor, fa uscire un olio che inizialmente è


impalpabile, e che, salendo lungo i lati del pallone, produce lì, al minimo
movimento, la più bella iridescenza ... il tempo è vicino dove il La
Quintessenza, l'unica vera ricchezza del Saggio, gli sarà data, come
ricompensa per le sue fatiche. Sappiamo che la Quintessenza è rossa: ma,
stesa sui lati della bottiglia, o su un qualsiasi vetrino, diventa gialla per
trasparenza.

A livello minerale, l'astuto neofita sa che dovrà Tagliare la Testa del suo
Courbeau, se vuole vedere apparire il regno della Vegetazione.

Quando la preziosa Quintessenza è stata raccolta dall'artista, quando la


composta è stata dissigillata, inizia la fase Vegetativa, dove la materia
diventa Green ...

Separerà quindi con arte e discernimento, con prudenza e lentezza, i 2


elementi che sono nel suo vaso; poi è apparso il Verdor, si preparerà a
trattare i suoi Granuli ...

... e sappiamo che, nell'athanor, i Granuli sepolti nella composta hanno


bisogno di essere risvegliati e vivificati dal Sale. Sarà quindi versato con
precauzione sulla terra ... e per farlo penetrare "ad una profondità molto
grande", l'artista dovrà utilizzare il Quinto fuoco.

... e insiste sul fatto che la vegetazione segue immediatamente la raccolta


dell'olio di Saturno - l'athanor rimane aperto.

COAGULA

Il Quinto Fuoco fa circolare per l'ultima volta il Sale Bianco e il


superfluo, definitivamente, può essere abbandonato e gettato via
dall'artista.

... la Vegetazione è finita, e ora la Granulazione, ricoperta dalla calce del


Sale, ha assunto il colore bianco di Venere.

... queste acque rappresentano i sette bagni di sale, che purificheranno la


Pietra, la ripuliranno dalla sua lebbra con la forza del cloruro di potassio,
e gradualmente la porteranno al bianco puro, grazie alla calce contenuta nel
Sale, che a poco a poco, adagiarsi sulla Granulazione, rivestirla e isolarla
completamente - cinque bagni completi, più un bagno a metà dose all'inizio e
un altro alla fine - la Pietra arriverà così al Bianco.

... ci aveva lasciato al White Granule. Ora dovremo togliere la Granulazione


dal palloncino protetto dal suo guscio di sale indurito, non rischia più di
essere alterato dall'aria, e spazzolarlo delicatamente con Quintessence per
tingerlo. Sappiamo che la Quintessenza è rossa ... ma poiché lo strato
depositato sulla superficie della Pietra è molto sottile, darà, nella prima
tinta, solo un colore giallo.

... eccoci alla prima tintura di Quintessence.

Per tingere, infatti, l'artista deve prima estrarre la Pietra dal palloncino,
poi, girandola in tutte le direzioni con la propria mano, ungerla con l'Olio
della Misericordia.

Così, in questa fase di Coagula, il granulo ricoperto di calce, grazie a


leggerissimi tocchi di Quintessence, vedrà il suo colore cambiare da Bianco a
Giallo, quindi ad Arancio. Un giorno, finalmente, il Granulo avrà acquisito
questo bel colore rosso scuro che caratterizza la Pietra alla fine del suo
ciclo.

L'Artista ha applicato gli ultimi due tocchi di Quintessence sulla Pietra,


lasciandola asciugare bene tra ogni applicazione: da Dark Yellow si è passati
all'Orange, ed ora eccola Rosso, perfetto e puro, pronto per operare il
miracolo della trasmutazione .

MOLTIPLICAZIONE
... si identifica qui con la Pietra Rossa: con la sua morte inizierà un nuovo
ciclo, siamo alla Moltiplicazione e tutte le operazioni alchemiche verranno
ora ripetute, da quando Risolvi ...

In questo contesto, che può essere collocato alchemicamente all'inizio della


Moltiplicazione, la Pietra Rossa, schiacciata e ridotta in polvere, diventa
simbolicamente di nuovo il cinabro primitivo, e deve essere trattata
esattamente allo stesso modo.

Nell'Athanor, la Pietra Rossa frantumata potrà trasformarsi solo grazie


all'azione congiunta di Sale e Quinto Fuoco, che permetterà di innescare una
nuova sublimazione Solve.

La prima Pietra Rossa, infatti, se è fissata, non ha ancora acquisito forza


sufficiente per trasmutarsi. Per acquisire questa forza dovrà ricominciare
tutto il ciclo primitivo: frantumata, posta nell'Athanor come era stata la
materia prima, la Pietra sarà cosparsa di Sale - parte delle ultime due
razioni che rimangono all'artista. delle quattordici dosi preparate
all'inizio ("in linea di massima" - perché spesso ne serve di più -
l'Alchimista prepara il 14% di Sale, in relazione al peso totale di cinabro
utilizzato: per una pietra di un chilo, ne fornirà quindi 140 grammi di sale,
che dividerà, per comodità, in quattordici volte dieci grammi, e così
moltiplicando, userà in tutte le ultime due razioni che gli restano, quindi
20 grammi per un chilo di materia prima alla partenza) . Questa spolverata di
Sale, unita alla forza del Quinto fuoco, produrrà la stessa reazione della
prima volta: il Sale viene prima sublimato, seguito dal Mercurio, poi da una
parte dello Zolfo solo il resto, mescolato alle impurità , formando la
composta. I Granuli nascono, nel turbine di vapori, dal matrimonio di Zolfo e
Mercurio, legati dal Sale, ricadono gradualmente nella composta dove sono
sepolti ... e il resto dell'Opera continua a combaciare, fino a una nuova
Pietra ha un valore trasmutazionale pari a dieci volte il suo peso (poiché
tale è il coefficiente di forza che acquisirà ad ogni moltiplicazione) la
Quitessenza prodotta - ogni volta più abbondante - non verrà alterata.
Aumenta solo la quantità: la qualità è stata perfetta sin dalla prima pietra
... unito alla forza del Quinto fuoco, produrrà la stessa reazione della
prima volta: il Sale viene prima sublimato, seguito dal Mercurio, poi da una
parte dello Zolfo solo il resto, mescolato alle impurità, formando la
composta. I Granuli nascono, nel turbine di vapori, dal matrimonio di Zolfo e
Mercurio, legati dal Sale, ricadono gradualmente nella composta dove sono
sepolti ... e il resto dell'Opera continua a combaciare, fino a una nuova
Pietra ha un valore trasmutazionale pari a dieci volte il suo peso (poiché
tale è il coefficiente di forza che acquisirà ad ogni moltiplicazione) la
Quitessenza prodotta - ogni volta più abbondante - non verrà alterata.
Aumenta solo la quantità: la qualità è stata perfetta sin dalla prima pietra
... unito alla forza del Quinto fuoco, produrrà la stessa reazione della
prima volta: il Sale viene prima sublimato, seguito dal Mercurio, poi da una
parte di Zolfo solo il resto, mescolato alle impurità, formando la composta.
I Granuli nascono, nel turbine di vapori, dal matrimonio di Zolfo e Mercurio,
legati dal Sale, ricadono gradualmente nella composta dove sono sepolti ... e
il resto dell'Opera continua a combaciare, fino a una nuova Pietra ha un
valore trasmutatorio pari a dieci volte il suo peso (poiché tale è il
coefficiente di forza che acquisirà ad ogni moltiplicazione) la Quitessenza
prodotta - ogni volta più abbondante - non verrà alterata. Aumenta solo la
quantità: la qualità è stata perfetta sin dalla prima pietra ... sublimato
prima il Sale, seguito dal Mercurio, poi da una parte dello Zolfo solo il
resto, mescolato alle impurità, formando la composta. I Granuli nascono, nel
turbine di vapori, dal matrimonio di Zolfo e Mercurio, legati dal Sale,
ricadono gradualmente nella composta dove sono sepolti ... e il resto
dell'Opera continua a combaciare, fino a una nuova Pietra ha un valore
trasmutatorio pari a dieci volte il suo peso (poiché tale è il coefficiente
di forza che acquisirà ad ogni moltiplicazione) la Quitessenza prodotta -
ogni volta più abbondante - non verrà alterata. Aumenta solo la quantità: la
qualità è stata perfetta sin dalla prima pietra ... Il sale sublima prima,
seguito da Mercurio, poi da parte dello Zolfo solo il resto, mescolato alle
impurità, formando la composta. I Granuli nascono, nel turbinare dei vapori,
dal matrimonio di Zolfo e Mercurio, legati dal Sale, ricadono gradualmente
nella composta dove sono sepolti ... e il resto dell'Opera prosegue in
accordo con esso, fino a la nuova Pietra ha un valore trasmutatorio pari a
dieci volte il suo peso (poiché tale è il coefficiente di forza che acquisirà
ad ogni moltiplicazione) la Quitessenza prodotta - ogni volta più abbondante
- non verrà alterata. Aumenta solo la quantità: la qualità è stata perfetta
sin dalla prima pietra ... nel turbine dei vapori, il matrimonio di Zolfo e
Mercurio, legati dal Sale, ricade gradualmente nella composta dove sono
sepolti ... e il resto dell'Opera continua a combaciare, finché il nuovo
Pierre non ha un valore trasmutazionale pari a dieci volte il suo peso
(poiché tale è il coefficiente di forza che acquisirà ad ogni
moltiplicazione) l'Essenza prodotta - ogni volta più abbondante - non verrà
alterata. Aumenta solo la quantità: la qualità è stata perfetta sin dalla
prima pietra ... nel turbine dei vapori, il matrimonio di Zolfo e Mercurio,
legati dal Sale, ricade gradualmente nella composta dove sono sepolti ... e
il resto dell'Opera continua a combaciare, finché il nuovo Pierre non ha un
valore trasmutazionale pari a dieci volte il suo peso (poiché tale è il
coefficiente di forza che acquisirà ad ogni moltiplicazione) l'Essenza
prodotta - ogni volta più abbondante - non verrà alterata. Aumenta solo la
quantità: la qualità è stata perfetta sin dalla prima pietra ... finché una
nuova Pietra non avrà un valore trasmutazionale pari a dieci volte il suo
peso (poiché tale è il coefficiente di forza che acquisirà ad ogni
moltiplicazione) la Quitessenza prodotta - ogni volta più abbondante - non
sarà alterata. Aumenta solo la quantità: la qualità è stata perfetta sin
dalla prima pietra ... finché una nuova Pietra non avrà un valore
trasmutazionale pari a dieci volte il suo peso (poiché tale è il coefficiente
di forza che acquisirà ad ogni moltiplicazione) la Quitessenza prodotta -
ogni volta più abbondante - non sarà alterata. Aumenta solo la quantità: la
qualità è stata perfetta sin dalla prima pietra ...

Ancora una volta, ecco la grande avventura che ricomincia. Nel cielo di
Athanor, la Pietra Rossa, già moltiplicata una volta, nuovamente frantumata,
cosparsa di Sale, darà vita ad un'altra Granulazione

TRASMUTAZIONE

... nel fiasco di terra (crogiolo) dove finisce il metallo fuso, verranno
gettati alcuni granelli di polvere da proiezione, ricoperti di pura cera
d'api (il semplice passaggio della Pietra nel fumo della fusione impedirebbe
davvero la Trasmutazione, e che ecco perché l'Alchimista deve prendere questa
precauzione). Un attimo dopo, il metallo di base si trasformò in oro, al
semplice contatto della Pietra Filosofale ...

FINE