Sei sulla pagina 1di 2

www.ortodossiatorino.

net

Preghiera per i nemici

di San Nicola (Velimirović)

Signore, benedici i miei nemici! Anche io li benedico e non li maledico.

I miei nemici mi hanno spinto ulteriormente verso di te, tra le tue braccia, più degli amici.
Mi hanno legato a terra e hanno rovesciato a terra ogni speranza.

I nemici mi hanno reso estraneo ai regni terreni e hanno fatto di me un abitante senza
valore della terra. Come una bestia perseguitata, così io, perseguitato davanti ai nemici, ho
trovato un rifugio più sicuro, nascondendomi sotto la tua tenda, dove né i nemici né gli amici
possono distruggere la mia anima.

Signore, benedici i miei nemici! Anche io li benedico e non li maledico.

• Hanno confessato i miei peccati al posto mio davanti al mondo.

• Mi hanno fustigato quando mi sono risparmiata la fustigazione.

• Mi hanno tormentato quando sono fuggito dai tormenti.

• Mi hanno ingiuriato quando ho lusingato me stesso.

• Mi hanno sputato addosso quando mi sono inorgoglito di me stesso.

Signore, benedici i miei nemici! Anche io li benedico e non li maledico.

• Quando mi sono considerato saggio, mi hanno chiamato pazzo.

1
• Quando sono diventato più forte, hanno riso di me come di un nano.

• Quando ho voluto dirigere la gente mi hanno respinto indietro.

• Quando mi sono precipitato a diventare ricco, mi hanno strattonato con pugno di ferro.

• Quando ho pensato di dormire tranquillo, mi hanno risvegliato dal sonno.

• Quando ho costruito una casa per una vita lunga e tranquilla, l’hanno distrutta e mi hanno
scacciato.

Invero i nemici mi hanno sciolto dal mondo e hanno esteso le mie mani fino alla tua veste.

Signore, benedici i miei nemici!

Benedicili e moltiplicali, incitali ulteriormente contro di me, perché il mio volo verso di te sia
senza ritorno; perché la mia speranza negli uomini non si spezzi come una ragnatela; perché
l'umiltà regni pienamente nel mio cuore; perché il mio cuore divenga la tomba del male.
Perché tu possa radunare tutto il mio tesoro nei cieli.

Ah, se mi potessi liberare d’un colpo dell'auto-inganno che mi ha aggrovigliato nella rete
completa di una vita fuorviante!

I nemici mi hanno insegnato a conoscere quello che pochi nel mondo sanno: che l'uomo sulla
terra non ha nemici, se non se stesso. Odia i nemici solo colui che non sa che i nemici non
sono nemici, ma amici esigenti.

Pertanto, Signore, benedici i miei nemici e i miei amici!

Il servo maledice i nemici perché non sa, ma il Figlio li benedice perché sa. Il Figlio sa che i
nemici non possono toccare la sua vita. Quindi passeggia libero tra loro e prega Dio per loro.

Signore, benedici i miei nemici! Anche io li benedico e non li maledico.

Potrebbero piacerti anche