Sei sulla pagina 1di 3

NUOVE ERESIE

del sempre indimenticabile vescovo Agostino di Florina

"Noi non ti rinnegheremo, amata Ortodossia" (San Marco di Efeso).


Di recente, alcuni teologi, sotto l'influenza di correnti contemporanee e mondiali, hanno
cominciato ad assaporare le parole "ecumenicità", "spirito ecumenico", e "movimento
ecumenico", come se fossero caramelle. Ecumenicità: che bella parola! Eppure, dietro queste
parole, si nasconde un pericolo temibile per l'Ortodossia. Quale è questo pericolo? Ve lo mostro
con un esempio.
Immaginate una donna, una donna fedele al marito, una donna che non permetterà a nessun
terzo di entrare nella loro relazione, sempre memore delle promesse che aveva fatto davanti a Dio
e davanti agli uomini. Lei è una donna di eccezionale bellezza, attirando l'attenzione di molti
uomini. A causa della sua rettitudine, tuttavia, chiunque osi toccarla, o proporsi a lei, incontra
immediatamente la sua rabbia. Qualora quel tale persista, questa donna onorata gli mollerà un
forte schiaffo al volto, per portarlo alla ragione.
Quegli uomini che hanno imparato questo vile modo di agire, tuttavia, cercheranno un altro
metodo. Questi cercheranno di scoprire che cosa ama questa donna; forse ama la poesia, o la
filosofia, o l'arte? Per mezzo di queste cose il segreto ammiratore cercherà di intrappolarla. Con
grande destrezza comincerà ad avere conversazioni innocenti con lei su quei soggetti che sono da
lei amati. "Che poesia meravigliosa!"; "Che bella pittura!"; "Quello è un meraviglioso gioco!";
"Come è dolce questo pezzo di musica!" E così inizia un dialogo. A poco a poco la donna ignara
viene attirata in conversazioni più lunghe con il seduttore e, mentre la sua lingua parla di filosofia e
arte, il suo cuore balza nella speranza di conquistare la donna. Infine, dopo aver raggiunto grande
familiarità e comprensione reciproca, tramite queste conversazioni, si apre la porta per il fattaccio,
l'unione vergognosa. Proprio come il serpente maligno è riuscito a sedurre Eva per mezzo di una
semplice conversazione, allo stesso modo è stato seminato il seme di un'unione vergognosa.
Avete capito quello che sto cercando di dire? Ho parlato con una parabola.
La donna della quale abbiamo parlato è la nostra Chiesa ortodossa. È lei questa bellezza. Lei è la
donna che, secondo il Libro della Rivelazione è "vestita di sole", che indossa ", sul suo capo una
corona di dodici stelle", e che ha "la luna sotto i suoi piedi". [2] È la Chiesa ortodossa che è rimasta
fedele al Signore, al suo sposo eterno. È lei che ha mantenuto pura la tradizione del Signore e degli
Apostoli - sia scritta che non scritta - come disse l'Apostolo: state saldi e ritenete gli insegnamenti
che avete imparato tramite la parola o la nostra epistola.[3] È lei, la Chiesa ortodossa, che da
diciannove secoli ha combattuto la battaglia dura e sanguinosa contro i vari inganni, contro le varie
eresie che hanno cercato di inquinare e corrompere la sua santità. Una fra le peggiori di queste
eresie è il papismo, che, per le sue manie, il suo spirito autoritario, e le sue atrocità, ha causato la
nascita del protestantesimo e la frattura di tutta la cristianità. Sì, i papisti sono eretici. I nemici
della Chiesa Ortodossa, tra cui il papismo, sanno bene che lei ha perseverato nella fede dei Padri.
Eppure, essendosi persuasi attraverso molti esempi che non possono conquistare quella fortezza
che è l'Ortodossia con un attacco frontale, questi nemici hanno recentemente iniziato a provare
con altri mezzi. Hanno iniziato una nuova guerra, una guerra di pace, una guerra peggiore delle
crociate. Non senti la voce del serpente, che cerca di corrompere le menti dell'Ortodossia, e che ci
porta lontano dalla nostra semplicità? [4]
Ecco cosa dice il serpente: «O Chiesa ortodossa! Perché mantieni le distanze? Perché hai paura di
me? Io non sono un drago; Io sono un dolce angelo che porta il messaggio di amore. Non ho
intenzione di farti del male. Potete tenere i dogmi e le vostre tradizioni. Lasciate queste cose ai
teologi ... vi invito nella mia stanza per discutere di altre questioni. Facciamo una posizione
comune contro la fame, contro la povertà, contro l'ateismo, contro il comunismo, contro la guerra.
Queste cose non ti interessano? Questi buoni propositi non ti eccitano? Vieni allora, cominciamo
la nostra conversazione, a livello di ecumenicità, a livello di comprensione reciproca. Vedrai
quanto può essere bello procedere!».
O Chiesa Ortodossa! Nostra madre sofferente! Volete accettare questa proposta? Volete entrare
in un dialogo con il papismo? Non riuscite a vedere il pericolo insito in questa proposta? Che
coloro che scioccamente e indegnamente fanno presente che si stanno creando le condizioni
favorevoli per i tuoi nemici in tale paurosa misura che, senza nemmeno rendersi conto, cadrà nelle
braccia del papismo. E che seguirà poi? Un connubio, una pseudo-unione, l'adulterio spirituale, un
atto vile; qualcosa che non dovrebbe mai verificarsi, e che richiederà secoli di ravvedimento per
quegli ortodossi che hanno giocato il ruolo del mezzano per la Chiesa Ortodossa. L'ora verrà
quando questi sospireranno e diranno: «Lasciate che il linguaggio scaturito concernente
l'ecumenicità e la comprensione reciproca cessi; lasciate che questi che corrono per riunire
Ortodossia e lupi in veste di pecore diventino come lebbrosi; lasciate che queste mani che hanno
firmato lettere e documenti ecumenici cadano! ».
Questa è la famosa 'teoria dell'ecumenismo che i nostri leader assaporano!
Ripetiamo: Il movimento ecumenico, sotto il cui ombrello si raccolgono tutti i tipi di eresie,
rappresenta un pericolo per la Chiesa Ortodossa. Con l'ecumenismo si depreca l'importanza dei
dogmi, che sono stati miracolosamente articolati, in brevi definizioni, dei Concili Ecumenici, e che
sono lo scheletro, la colonna vertebrale senza la quale il corpo diventa un grumo inerte e senza
forma. Si deprecano i Santi Canoni, che gli ecumenisti dichiarano obsoleti, armi arrugginite. Per
dirla in modo conciso, gli ecumenisti disapprovano la Chiesa Ortodossa nel suo insieme, dicendo
che è egocentrica, che è una bestemmia considerarla come l'unica vera Chiesa, che possiede la
genuina verità della Rivelazione Divina. In questo contesto, i dogmi e la vita morale,
inseparabilmente uniti nella Chiesa Ortodossa, tendono ad evaporare, lasciando dietro di sé
nient'altro che una versione fraudolenta di amore. La teoria di ecumenicità, la teoria che chiama
tutti i popoli diversi a vivere insieme in nome di un esile pace, una teoria sostenuta nei circoli
mondani e politici del nostro secolo e che è già stata applicata alla sfera spirituale dove il
compromesso è inaccettabile, e alla fine porterà a conflitti e disordini, in realtà, a Babele.
Il lievito, se è contaminato, perde la sua capacità di far crescere le cose; l'Ortodossia, il più
eccellente lievito, il lievito della verità, è in grado di far lievitare tutta la pasta, ma solo finché
rimane incontaminato da ingredienti estranei, fintanto che rimane pura. Per questa ragione i
seguaci di questa teoria di ecumenicità sono i nemici dell'ortodossia. Per questo motivo non
esitiamo a chiamare questo movimento - Il movimento ecumenico - una nuova eresia, da cui la
Chiesa ortodossa deve essere protetta.
In conclusione, in questi momenti critici in cui la Chiesa ortodossa si trova in pericolo, noi
chiamiamo i fedeli dalla nostra torre di guardia: «Fedeli ortodossi! ricordate la Chiesa, di cui siete
figli. Ricordate i fiumi di sangue versati dai nostri Padri per mantenere la nostra fede inalterata;
Non hanno permesso a una virgola di essere sottratta o aggiunta alla nostra Fede. Tutti questi eroi
e martiri - noti e sconosciuti - ci chiamano dalle loro tombe: "Rimanete saldi sul baluardo
dell'Ortodossia"
________________________________________
[1] "Νέα Άιρεσις" nel libro, "Πνευματικά Σαλπίσματα Ορθοδόξου Ζωής και Ομολογίας"
(Thessalonki: 2008), 109-114.
[2] Apocalisse 12: 1-2.
[3] 2 Tessalonicesi 2:15.
[4] Cfr 2 Corinzi 11: 3. Ma io temo che, come il serpente sedusse Eva con la sua astuzia, così talora
le vostre menti non siano corrotte e sviate dalla semplicità che si deve avere riguardo a Cristo.

Potrebbero piacerti anche