Sei sulla pagina 1di 15

GUIDA SULLA VERNICIATURA DELLE CARENE

Allora ragazzi, con questa guida vi spiegheremo come si può verniciare la vostra adorata
minimoto senza spendere un capitale dal carrozziere, ma sopratutto avrete la
soddisfazione di averla creata voi.
Ingredienti per una perfetta (o quasi) riuscita !!

1 compressore
1 pistola per la vernice
2 mascherine usa e getta (così non soffocate)
1 erogatore (tipo lava vetri) pieno di acqua
1 scotch di carta
1 scotch della 3M spessore 3mm per mascherature
1 foglio di carta abrasiva ad acqua misura 600
1 foglio di carta abrasiva ad acqua misura 800
1 foglio di carta abrasiva ad acqua misura 1200
1 bomboletta di fondo (solo se le carene sono rovinate)
1 confezione di stucco per carrozzieri (se le carene sono rovinate)
2 etti per ogni colore a base opaca
1 litro di diluente alla nitro
5 etti di trasparente altosolido con relativo catalizzatore
1 phon

Preparazione:

Per prima cosa smontate le carene della mini, eliminate tutti gli adesivi, se avete difficoltà
nel toglierli, aiutatevi con il phon.
Mettete il tutto nella vasca da bagno e con un buon sgrassatore togliete eventuali residui
di olio e grasso.
Una volta eseguita questa operazione, dobbiamo carteggiare le carene .
Se le carene e la verniciatura sono in buono stato, prendiamo la carta abrasiva ad acqua
800, ne ritagliamo un quadrato 5x5 cm e cominciamo ad opacizzarla bagnandola spesso
con acqua .
Nella foto qui di seguito potete vedere come non sia necessario eliminare la vernice prima
di verniciare, anzi, lo strato che noi andremo a coprire, ci servirà come fondo.
Se invece le carene presentano crepe o abrasioni, dobbiamo innanzitutto cercare di
rendere la carena più uniforme possibile, non si devono sentire dislivelli al tatto. Se così
non fosse chiederemo aiuto all'amico stucco.
Non è una cosa complicata, l'importante è che lo stendiate in modo da non lasciare troppo
materiale da dover poi togliere con la carta abrasiva.
Un volta asciugato, prendete la carta abrasiva 600 e iniziate a spianare dove avete
stuccato.
Raggiunta una buona finitura vi converrà mettere il fondo in quanto la parte dove avete
grattato sarà privo di vernice.
Quando il fondo è ben asciutto prendete la carta abrasiva 800 e iniziate a carteggiare, in
questo modo andrete a livellare eventuali microcrepe che saranno presenti sulla carena.
Asciugate il tutto e controllate lo stato di finitura, se non vi soddisfa, ripetete l'operazione.
Il risultato dovrà essere più omogeneo possibile come in foto. Non fidatevi solo della vista,
usate il tatto!!
Ora siete pronti per cominciare l'avventura della verniciatura.
Vi consiglio di togliere occhiali e di mettere vestiti brutti o se l'avete, una tuta da
meccanico, sicuramente vi sporcherete.
Assolutamente obbligatoria la mascherina per proteggervi dai fumi della vernice.
Se verniciate a temperature basse, sarebbe meglio appoggiare sulla mensola del
calorifero la vernice in modo da portarla ad un temperatura più adatta alla stesura del
colore.
Prendete l'erogatore pieno d'acqua e iniziate a bagnare in giro alla vostra postazione di
verniciatura, questo serve a non far alzare la polvere mentre verniciate!
Iniziate ad accendere il compressore e regolate la pressione dell'aria a 2.5 bar, controllate
che la pistola sia pulita ed esente da particelle estranee.
Miscelate il colore al diluente nelle dosi che vi ha consigliato il vostro colorificio di fiducia,
nel mio caso 1 parte di colore e 1 parte di diluente in eguale misura.
Prima di cominciare a spruzzare vi conviene prendere un quotidiano e provare li sopra,
ricordatevi di non esagerare con la quantità di vernice se no farete delle belle gocce.
Se la vostra pistola è priva di regolazioni, vi aiuterete con il grilletto della pistola e
aumentando o diminuendo la distanza dalla carena.
Ricordatevi che le mani bisogna darle leggere leggere, io personalmente do 2 mani
leggere e 1 abbastanza carica. Tra una mano e l'altra mi aiuto con il phon per accelerare
l'asciugatura.
Occhio sempre alla polvere!!
Qui nella foto ho dato 3 mani leggere leggere prima di caricare.
Con taaaanta pazienza fate tutto il vostro colore di fondo, se la mini sarà monocolore
saltate i prossimi passaggi e andate alla stesura del trasparente
se invece volete divertirvi a fare dei giochi di colore, continuate a leggere!!
Ormai penserete che il più è fatto.... vi sbagliate, fin'ora avete fatto il lavoro grossolano,
ora vi toccherà lavorare di fino. E' la cosa più difficile (almeno per me che non sono una
carrozziere).
Vi consiglio prima di cominciare a mascherare le vostre carene di farvi uno schizzo su un
pezzo di carta per rendervi conto se il disegno vi può piacere o meno.
Ricordatevi che la vernice deve essere bella asciutta, fate passare almeno 1 ora.
Prendete lo scotch della 3M e iniziate a creare il disegno, poi con lo scotch di carta e il
giornale mascherate la parte che dovrete coprire come nella foto.
Assicuratevi che gli scotch aderiscano correttamente e iniziate a verniciare, sempre con
mani leggere.
Finito di verniciare, sempre con l'aiuto del phon (non esagerate con la vicinanza e con la
potenza), cercate di far asciugare almeno superficialmente la vernice e rimuovete la
mascheratura, fate mooolta attenzione a non appoggiarvi sulla vernice fresca !!
Nel mio caso ho voluto rifinire con 2 strisce di adesivo color argento rinfrangente il
cupolino mentre il codone lo lascio così come è venuto, anche perché poi andrò ad
aggiungere gli adesivi (logo azienda mini, ZPF nel mio caso, e sponsor tecnici)
Adesso ragazzi viene la parte + complicata (almeno per me), la stesura del trasparente.
Nel mio caso ho preso un altosolido che è uno dei migliori trasparenti, dona grande
brillantezza alla carena.
Se avete dato diverse mani e volete fare i pignoli prendete la carta abrasiva 1200 e date
una leggera passata alle vostre carene per renderle uniformi. Io che sono prigro,
considerando che la vernice è a base opaca, di solito stendo il trasparente senza
carteggiare.
Ricordatevi che il trasparente catalizzato deve essere dato a non più di 24h dalla
verniciatura, se no fa macello.
Cercate di posizionare le carene in una posizione dove vi risulta facile arrivare in tutti i
punti.
Miscelate il trasparente con il catalizzatore (per quanto mi riguarda, la mia dose è 2 parti di
vernice e 1 parte di indurente)
Ricordatevi sempre di non miscelare all'interno della pistola, se no la prima cosa che
versate arriva già all'ugello e non viene miscelata.
Iniziate a dare una mano leggerissima e riponete la carena in un posto privo di polvere.
Nel frattempo fate le altre parti. Finiti tutti i pezzi passate per 5 minuti il phon sulle carene
partendo dalla prima e poi ripete l'operazione di verniciatura.
L'ultima passata che eseguirete, è la più cruciale, io di solito una gocciolina da qualche
parte la faccio sempre!!!
Ricordatevi che il trasparente quando lo date dà sempre l'impressione che ce ne sia poco,
quindi OCCHIO a non esagerare !!!
Date l'ultima passata caricando di più rispetto alle precedenti .
Ok, se siete stati bravi, non avete fatto gocce e il risultato lo potete vedere qua sotto.
Ricordatevi di riporle in un luogo asciutto, caldo ma sopratutto esente da polvere.
Dovete sapere che il trasparente catalizzato è molto lento nell'asciugatura, io di solito lo
lascio fermo 4/5 ore prima di toccarlo!! Sappiate che per una perfetta asciugatura passano
anche 48 ore, questo perché noi non abbiamo un forno da carrozziere!
Un'ultima cosa, io consiglio di stendere sulla carena una mano di cera lucidante per auto,
questo la renderà ancora più brillante, ma sopratutto vi proteggerà la vostra meraviglia
dalle opacizzature dovute allo sporco!
Ed ecco il risultato dei vostri sforzi completo di adesivi!!