Sei sulla pagina 1di 83

RESEARCH & FICTION

Per i più curiosi...


La ricerca e la statistica come soggetti
della fiction...

Copyright © 2019 Freni Ricerche di Marketing, via della Villa Demidoff, 27, 50127 Firenze
Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del libro può essere riprodotta o diffusa con un
mezzo qualsiasi, fotocopie, microfilm o altro, senza il permesso dell’editore.
Realizzazione editoriale a cura di Freni Ricerche di Marketing, Firenze,
www.freniricerchedimarketing.com
Research & Fiction © Freni 2019 pag. 2/83
SOMMARIO
Kitchen Stories - Film - Bent Hamer .............................................. 6
L’uomo di marketing e la variante limone - Walter Fontana ........ 8
Il pirla del 2000 - Fenomenologia dell’italiota medio - Davide
Rota ................................................................................................... 10
L'uomo Stocastico - Robert Silverberg ........................................... 12
eXistenZ - film ................................................................................. 15
La segretaria quasi privata - Desk Set - Film - Walter Lang ........ 17
Focus Group - Kit Reed - Asimov's Science Fiction Magazine .... 20
Kinsey - Let’s talk about sex - film ................................................. 22
Uccidete la democrazia! – Film...................................................... 24
Dedicato a chi ci segue nella scoperta dei punti di contatto tra la
fiction e la ricerca di marketing. ................................................... 26
Exit Poll - Felice Saulino ................................................................. 28
Il Broglio - Agente italiano ............................................................. 30
Interface - Stephen Bury ................................................................. 31
Man for the Job - Robert Reed ........................................................ 33
La Mostra dell'Atrocità - J. G. Ballad .............................................. 36
Repubblica Nostra - Our Republic..................................................38
Pubblifollia - Crazy people - film - Tony Bill ................................ 40
Hell Notes - Le banconote dell'Inferno - M.K. Hobson ................ 42
La Trilogia Galattica - Trilogia della Fondazione -Isaac Asimov . 45
Paperino e l'Indagine di Mercato - Donald duck - The Shoppers 47
La scacchiera – The Squares of the City - John Brunner.............. 48
L'Aria Serena dell'Ovest - Film - Silvio Soldini ............................. 50
Market Report - Alexander Jablokov ..............................................52

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 3/83


Watchmen - Alan Moore e David Gibbons .................................... 54
L'Accademia dei sogni - William Gibson ....................................... 56
La Barriera di Santaroga - Frank Herbert ..................................... 57
Midas World - Il morbo di Mida (o il mondo di Mida) - Frederik
Pohl ...................................................................................................58
Tutte le ragazze lo sanno - Ask any girl - Charles Walters........... 59
La ragazza del secolo - It should happen to you - George Cukor . 61
Il Problema della Servitù - The servant problem - William Tenn 62
The Investigation - Stanislaw Lem .................................................64
Il mago dei numeri - Enzensberger Hans M. ................................ 65
Diritto di voto - Tutti i racconti - Isaac Asimov .............................66
Magic Town - Film .......................................................................... 68
Why do buses come in threes? - Rob Eastaway e Jeremy
Wyndham .........................................................................................69
How long is a piece of string? - Rob Eastaway e Jeremy Wyndham
.......................................................................................................... 70
Le cose - Les choses - Georges Pérec.............................................. 71
Racconti della Shtetl - Shalom Aleichem .......................................72
Un cavallo per la strega - The Pale Horse - Agatha Christie ......... 73
Pantaleón e le visitatrici - Pantaleón y las visitadoras - Film e libro
- Mario Vargas Llosa ........................................................................ 74
I giorni di Perky Pat e altre storie - The days of Perky Pat - Philip
K. Dick .............................................................................................. 75
Weekend - Fay Weldon - The Penguin book of modern women's
short stories ..................................................................................... 76
Viol@ - Film...................................................................................... 77
I Jones - The Joneses - Derrick Borte..............................................78

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 4/83


Viaggio da sola - Film ...................................................................... 79
Simpson e Dodge - animazioni ...................................................... 81
Mad Men - Serie tv.......................................................................... 82

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 5/83


KITCHEN STORIES - FILM - BENT HAMER

La distanza tra Oslo e il


Congo: tanti sono i
chilometri che percorre in
un anno una casalinga
media nella sua cucina.
Con l’introduzione della
'cucina ideale', secondo un
Istituto di ricerca svedese
degli anni Cinquanta, la
casalinga avrebbe potuto
diminuire il suo tragitto fino
a ridurlo alla distanza tra la
Svezia e il Nord Italia.
E’ solo una delle buffe immagini del film norvegese ‘Kitchen
Stories – Racconti di cucina’, del regista Bent Hamer, presentato
a Cannes nella Quinzaine des réalisateurs, segnalato dalla
Norvegia per la corsa agli Oscar e in uscita in Italia il 19
dicembre.
Il film racconta la storia di due uomini: Isak, un vecchio signore
norvegese che vive solo, e Folke, uno dei 18 osservatori svedesi
che l’Istituto di ricerca aveva inviato oltre confine per studiare le
abitudini casalinghe di un gruppo di single.
I 18 osservatori erano arrivati a bordo delle loro roulotte a forma
di uovo e si erano installati di fronte alle case di altrettanti

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 6/83


volontari. Il loro compito era quello di osservare e annotare tutti i
movimenti e le attività dei padroni di casa nelle loro cucine,
senza mai interagire con loro. Insomma, una sorta di prototipo
del 'Grande fratello'.
Ovviamente le cose tra Isak e Folke non andranno come i rigidi
scienziati avevano previsto; i due uomini diventeranno amici
superando le barriere imposte dalla diversa cultura e mentalità.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 7/83


L’UOMO DI MARKETING E LA VARIANTE LIMONE - WALTER
FONTANA

Un romanzo satirico
ambientato nel mondo del
marketing e dell’azienda
che sarà certamente
apprezzato da quanti hanno
avuto esperienza di
comunicazione, ricerca,
innovazione di prodotto e
tutte le fasi che portano alla
definizione del suo concetto
e posizionamento.

Il concept di prodotto per


BelloBellissimo Lemon
Lemon, nuovo detersivo
liquido per pavimenti della Hax Corporation, è scaturito
casualmente da una ricerca condotta su 12 consumatrici di fascia
socioeconomica media per il lancio di una bibita al limone.

Nonostante ci si riferisca ad un contesto sociale diverso da quello


attuale (l’indagine è stata eseguita cinquantadue anni fa in
Indocina) il management aziendale ritiene tuttora validi i
risultati e contatta un’agenzia per pianificare al meglio la
strategia di comunicazione del nuovo prodotto.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 8/83


Mentre il concetto di prodotto cambia direzione di pagina in
pagina gli uomini marketing si adeguano supinamente ad ogni
nuova formulazione; sulla base di continui ripensamenti, nuove
idee, intuizioni, il nome, il packaging e gli slogan studiati
dall’agenzia per il lancio di BelloBellissimo Lemon Lemon
vengono modificati e riproposti, sempre tramite ricerca, al
giudizio del consumatore proprio quando sono lì lì per essere
approvati.

Il libro ha il sapore amaro del limone nei capitoli destinati alla


descrizione dell’ambiente aziendale, disperatamente fantozziano
(“entrate nel mondo del lavoro con le mani in alto, non vi sarà
fatto alcun male”), un amaro che si attenua nelle parti riservate
all’evoluzione del concetto di prodotto (“BelloBellissimo Lemon
Lemon una case history”), fino a sciogliersi in un’aperta risata
quando Fontana, ci propone i dialoghi tra colleghi nelle pause
pranzo nei mitici paragrafi "Cosa fai all'una, mangiamo qualcosa
insieme?".

La notte ed il giorno nel libro si succedono inesorabili come nella


tenuta di un diario di bordo. I rapporti interpersonali di
sudditanza e di accondiscendenza influenzano le scelte di
marketing di BelloBellissimo Lemon Lemon molto più delle
consulenze milionarie e delle ricerche di mercato (l’ultima, la
definitiva, ha interessato un campione di 9 soggetti, 2 dei quali
non hanno risposto). Ormai il lancio del prodotto è stabilito; si
tratta di una mega confezione per un singolo mega cliente.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 9/83


IL PIRLA DEL 2000 - FENOMENOLOGIA DELL’ITALIOTA MEDIO -
DAVIDE ROTA

Il sottotitolo ("Fenomenologia
dell'italiota medio") delucida
molto meglio del titolo il
contenuto del libro: una
classificazione (tecnicamente:
una clusterizzazione) di una
sottopopolazione italiana che
l'autore definisce gli italioti,
distinta e diversa dalla
restante componente: gli
italiani veri e propri.

Nonostante l'autore,
autorevolmente, proponga
per gli italioti una discendenza separata, quella da Adamo e Eva
Robbins (quella che il serpente se lo tiene fra le gambe), si
direbbe che gli italioti si generino piuttosto per assimilazione
coatta di modelli proposti dalla televisione commerciale.

Comunque, sempre a parere dell'autore, gli italioti, per stile di


vita e abitudini di consumo, si raggruppano in 12 tribù:

Adoni invulnerabili
Anofeli sfinenti
Depressi ipocondriaci

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 10/83


Ayurvediche integrali
Ariani sepolcrali
Apocalittiche randagie
Fallocefali ambiziosi
Tardone scicchettone
Steroidi replicanti
Siliconidi mutanti
Arcaici refrattari
Casalinghe lussuriose

Ciascuna tribù viene raffigurata tramite un capitoletto assegnato


ad un esponente tipico; così Ruth esemplifica la tribù delle
Anofeli sfinenti (definizione sintetica della più complicata:
trendy single-smoking marpion-made by herself-pacco
journalist). L’ambizione dell’autore è quella di fornire con largo
anticipo l’identikit del consumatore del Terzo Millennio
illustrandocelo in un bestiario di dodici diversi “stili di vita”.

“Dopo mesi di ricerche di mercato e contatti porta a porta,


abbiamo individuato …12 profili psicologici dove potrete ritrovare
usi e costumi di molti amici, colleghi e conoscenti,, e perché
possiate meglio orientarvi partiamo dai fondamentali,
enunciando la prima e la seconda legge della fisica catodica,
illustrate attraverso due pratiche e dettagliate tavole sinottiche.
Homo catodicus – parametro maschile – 1ª legge delle 4 C (calcio,
computer, ciabatte, cellulare) e femina futilis – parametro
femminile – 2ª legge delle 4 S (sesso, shopping, salotto,
silhouette)”….

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 11/83


L'UOMO STOCASTICO - ROBERT SILVERBERG

Quando Urania, la
collezione di romanzi di
fantascienza della
Mondadori, pubblica per
la prima volta "L'uomo
Stocastico" di Robert
Silverberg (1976), in
Italia molto poco si
conosceva del ruolo in
politica dei consulenti
per l'immagine, quelli
che oggi sono chiamati
gli "spin doctors".

Cosa la redazione di
Urania prolissamente
descriveva la professione del protagonista de "L'uomo
Stocastico": specialista di indagine conoscitive e di statistiche
previsionali.

Diciamo pure che, da allora, la presenza del marketing nella


politica, e nella competizione elettorale, ha fatto davvero molta
strada.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 12/83


Il romanzo è ambientato nel 1999, alla vigilia della fine del
millennio, promessa e minaccia di una trasformazione completa
dell'esistenza umana. Lew Nichols è un professionista affermato,
con una notevole storia di successo dietro di se alla testa di una
dinamica azienda di consulenza specializzata nell'analisi dei
trend sociali e economici; il suo punto di forza è l'intuizione che
gli permette di estrarre dal caos probabilistico che annebbia il
futuro il profilo delle cose a venire.

Quando il giovane, ambizioso e carismatico Paul Quinn sollecita i


suoi servizi in vista della campagna elettorale per la carica di
sindaco di New York Lew attratto dalla possibilità di influire nei
destini del mondo. Perché fin dall'inizio Quinn, nonostante la
giovane età mira in alto, molto in alto; la carica di Sindaco di
New York soltanto un trampolino, il suo vero obiettivo la Casa
Bianca, la presidenza degli Stati Uniti. Lew, entusiasta del
dinamismo e della forza di leadership che Quinn esprime, vuole
accompagnarlo nella conquista del potere.

E' l'incontro con Martin Carvajal l'esperienza che trasforma la


vita di Lew; Carvajal non intuisce il futuro, lo vede davanti a se lo
conosce in anticipo; quello di Lew è solo un dono limitato,
approssimato, quello di Carvaja l 'assoluto. L'universo di Carvajal
non è stocastico ma completamente deterministico, il futuro, in
ogni suo dettaglio, è preordinato ed il libero arbitrio solo
un'illusione provocata dalla cecità degli uomini. Carvajal
trascorre la sua esistenza limitandosi a seguire un copione, senza

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 13/83


emozioni e senza speranze. Conosce gi?tutto quello che la vita gli
riserva, compresa la propria morte.

Per servire meglio Quinn Lew acconsente a diventare l'allievo di


Carvajal, a dare completa obbedienza a Carvajal e alle sue
predizioni, mentre le prime visioni del futuro alle quali Lew
accede fanno intravedere Quinn come un nuovo despota
totalitario.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 14/83


EXISTEN Z - FILM
Per testare il nuovo
videogioco (eXistenZ, del
tipo realtà virtuale) di
Allegra Geller, la
maggiore autorità
mondiale del settore,
viene convocato un focus
group di appassionati
videogiocatori.

Il videogioco di Amanda è
davvero molto speciale,
anche perché viene
inserito (all'interno di un
dispositivo) direttamente
nel corpo umano in modo
da interagire con il sistema percettivo del giocatore. Ma la
situazione precipita fin dall'inizio con il tentato assassinio di
Amanda che fugge trascinandosi dietro Ted, apprendista
marketeer che diventa guardia del corpo.

Per riparare il proprio dispositivo difettoso (il quale contiene


l'unica copia esistente del programma) Amanda inserisce nel
corpo di Ted un gameport (una porta giochi come quella dei
computer) alla quale si collega per verificare l'integrità del codice
del programma; a questo punto Amanda e Ted iniziano una

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 15/83


partita di eXistenZ sospesa in un uno spazio mentale dove si
perdono i confini tra reale e immaginario.

Tra i numerosi riferimenti alla sessualità, caratteristici dei film di


Cronenberg, ci limitiamo, per ragioni di decenza, a segnalare la X
e la Z maiuscole all’interno del titolo (sono le lettere usate per i
cromosomi sessuali dello pseudoermafroditismo).

A questo punto procedere con la trama (e le relative spiegazioni)


non si può senza compromettere le sorprese del film; limitiamoci
a dire che non è eXistenZ il vero nome del videogioco.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 16/83


LA SEGRETARIA QUASI PRIVATA - DESK SET - FILM - WALTER
LANG
Uno dei 10 film della
leggendaria coppia
Spencer Tracy-Katharine
Heppburn, commedia
scintillante di grazia e di
humour, pur dopo quasi
60 anni di vita, ma con
alcuni sorprendenti
agganci all’attualità.

Il film è ambientato
nell’ufficio informazioni e
research department (una
specie di servizio
consumatori o clienti, come si direbbe oggigiorno) di un grande
network, diretto da Katharine Hepburn dall’alto di competenze
stratosferiche (è mentalmente superdotata).

Tanta capacità professionale non è priva di ripercussioni sulla


vita privata, gli uomini si sentono a disagio davanti ad una donna
che li sopraffa sul piano dell’intelligenza; quando qualcuno (il
personaggio di Gig Young) si fa avanti è, soprattutto, per
approfittarne (che, per fare bella figura con i superiori, si fa
compilare i report da Bunny, il personaggio della Hepburn).

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 17/83


Anche in azienda infatti Bunny occupa una posizione molto
inferiore ai suoi meriti; come dice il proprietario del network: “Fa
tutto la Watson ma il dirigente è Cutler”.

All’ufficio del servizio consumatori pervengono in un flusso


frenetico gli assurdi quesiti degli ascoltatori del network (del
tipo: Quali sono i nomi delle renne della slitta di Babbo Natale?);
le addette ai telefoni fanno fronte alla tempesta di domande con
l’aiuto di una biblioteca di riferimento e, soprattutto, della
supermemoria di Bunny. Fino a quando la direzione del network
decide di soccorrere l’ufficio consumatori installando un
computer (un “cervello elettronico” si diceva allora).

È necessario tenere presente che un computer di 60 anni fa era


molto diverso da un personal computer di oggi, uno scatolotto
che si appoggia su una scrivania; era, invece, un congegno
mastodontico (funzionava a valvole termoioniche) che occupava
un’intera parete di una stanza e veniva servito da personale
specializzato.

L’antagonista di Bunny è proprio l’ingegnere (Spencer Tracy),


tecnico dell’automazione o esperto dell’ottimizzazione (un
eufemismo per indicare la soppressione di posti di lavoro), che ha
creato Emarac, un nuovo computer, e che ne sta studiando
l’installazione proprio nell’ufficio quesiti; dall’ incontro/scontro
tra Bunny e l’ingegnere scaturisce una serie di situazioni ad alto
livello di comicità (specialmente l’intervista in profondità che
l’ingegnere, con la scusa di un invito a pranzo, infligge a Bunny
Research & Fiction © Freni 2019 pag. 18/83
sul terrazzo del grattacielo sferzato dal gelido vento di Novembre
a New York, per citarne uno, per tracciarne il profilo psicologico).

Intanto le addette al servizio consumatori vivono con crescente


apprensione l’introduzione del computer, attendendosi di venire
sostituite e licenziate.

E quando le temute lettere di licenziamento arrivano (le spedisce


direttamente il computer) ce ne sarà per tutti, per le ragazze
dell’ufficio quesiti e per Bunny, ma anche per l’ingegnere e
persino per il proprietario del network…

Il film sorprende ancora oggi anche per alcune tematiche di


attualità, oltre al ruolo in azienda del computer e degli effetti
dell’automazione sui posti di lavoro, quali lo spazio concesso alle
figure femminili fra i quadri dirigenziali, la loro emarginazione
in mansioni di scarso potere, il disagio degli uomini davanti ad
una figura femminile ad alto I.Q.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 19/83


FOCUS GROUP - KIT REED - ASIMOV'S SCIENCE FICTION
MAGAZINE
I nuovi sviluppi in materia
di neuroimaging (fNMR)
ed i primi tentativi da
parte del marketing
(neuromarketing) di
mettere a frutto anche
queste tecniche
(visualizzare quello che il
prodotto rappresenta nella
mente del consumatore)
stanno incuriosendo
anche gli scrittori della
speculative fiction
(chiamiamola fantascienza).

Il focus-group della storia di Kit Reed è un panel di spettatori che


decide i destini dei personaggi (e degli attori) della soap più
amata, Confessions; le emozioni e le reazioni degli intervistati
alla trama e agli attori vengono registrati via Ecg, Eeg ed un chip
elettronico impiantato sottocute.

Maria, coinvolta casualmente nel panel insieme all'amica Carla,


in grazia delle sue capacità manipolative e di leadership, impone
al resto del panel la propria preferenza per un attore (Billy) che
della soap sarà il protagonista; in grazia di altre sue doti Maria
manipola anche l'autore della soap (Hal) per dare sempre più
Research & Fiction © Freni 2019 pag. 20/83
spazio a Billy. Maria sviluppa così una doppia love-story, una con
Billy (a carattere fantastico, dentro la trama di Confessions,
tramite il chip sottocutaneo) l'altra con Hal (imponendo
l'evoluzione della trama a favore del ruolo di Billy).

Quando però gli ascolti della soap scendono Hal è costretto a


proporre al panel l'uscita di scena di Billy (facendolo partire per il
Brasile a cercare il fratello nella jungla infestata da feroci
indigeni, nelle soap non si muore ma da questi viaggi non si
torna più). Nello scontro finale è l'amica di Maria, Carla, che
prevale; Billy è costretto a partire per il Brasile (nella soap, perché
nella vita affiancherà Mel Gibson in Arma Letale 8!). Ma, come
scopre Maria grazie al chip sottocutaneo, anche il nuovo
protagonista della soap, Cyrus, scelto da Carla, non è da buttare
via...

L'estrapolazione parascientifica della storia è ridotta al minimo


ma, per una volta, l'autrice dispone di una conoscenza non
ingenua del marketing e delle sue effettive possibilità di
manipolazione della volontà dei consumatori: "Tu, pubblico,
credi che la TV ti voglia costringere a qualcosa, ma così non è.
Tutto il contrario. La TV muore dal bisogno di conoscere quello
che vuoi tu, ha bisogno dei tuoi occhi per convincere gli sponsor e
per questo, ad una certa ora, ti deve immobilizzare davanti
all'apparecchio televisivo, perché sono i soldi che fanno
funzionare la TV".

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 21/83


KINSEY - LET’S TALK ABOUT SEX - FILM

La struttura del questionario,


la codifica simbolica, la sua
taratura e successivamente la
sua trasformazione in
intervista semidirettiva sulla
storia sessuale individuale
(che verrà codificata solo a
posteriori per la tabulazione
su schede perforate) è alla
base della struttura narrativa
di questo film.

Nel film si tratta di domande


singole e multiple, di
linguaggio non verbale e di atteggiamenti da tenere per
raccogliere dati, evitando il bias. La prima grande indagine
campionaria sulla sessualità (finanziata dalla fondazione
Rockfeller) che rese famoso Kinsey come il “dottor Sesso”.

Il film ci propone Kinsey che intervista (e cerca la metodologia


più adatta per raccogliere dati, come si direbbe oggi,
particolarmente sensibili) e viene intervistato dai suoi
collaboratori per un training sulla tecnica di conduzione del
colloquio, per poter descrivere attraverso dei flashback la sua vita
e l’evoluzione della sua passione scientifica; il biologo che

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 22/83


dall’osservazione delle vespe, un milione, passa a quella sulla
sessualità dell’uomo.

Al di là delle polemiche sul film, che riecheggiano quelle che ci


furono a suo tempo all’’uscita del “Rapporto Kinsey”, il film
ripercorre una delle fasi più importanti della ricerca scientifica
applicata. Il Dottor Sesso condusse personalmente 7.985 delle
18.000 interviste; ogni storia sessuale era composta da 521 items.

Sul sito del Kinsey Institute al link https://kinseyinstitute.org/ è


possibile scaricare, tra altre cose, la scansione dell’originale kit
metodologico, circa 150 pagine. Gli studenti e i cultori di
metodologia delle scienze sociali troveranno assolutamente
interessante vedere come erano realizzate le schede di
acquisizione dati e la simbologia utilizzata, decisamente
affascinante. Sempre sul sito, è possibile trovare altri questionari
storici e kit metodologici per la ricerca sulla sessualità umana;
imperdibili per i fanatici della storia della ricerca sul campo.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 23/83


UCCIDETE LA DEMOCRAZIA! – FILM

Secondo gli autori i risultati


veri sarebbero quelli dei
sondaggi preelettorali e degli
exit-poll mentre invece i
risultati ufficiali sono il
risultato di un enorme furto
di voti avvenuto negli uffici
del Ministero degli Interni
spostando
(elettronicamente) le schede
bianche a vantaggio del
centro-destra.

Per completare la truffa a


spese degli italiani sono mancati 25.000 voti, in conseguenza di
una desistenza all’ultimo minuto.

Il documentario è costruito in tre tappe: la ricostruzione,


attraverso le dichiarazioni dei politici e di spezzoni
radiotelevisivi, della concitata notte post - elezioni, quella in cui
si dovette attendere tarda notte per conoscere l'esito del voto; gli
aspetti oscuri, in primo luogo il crollo della percentuale delle
schede bianche rispetto alle elezioni politiche di cinque anni fa e
gli incredibili errori degli exit - poll.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 24/83


Forse è la prima volta che è lo sconfitto, e non il vincitore, che
viene accusato di brogli.

La responsabilità delle affermazioni sopramenzionate,


naturalmente, è tutta degli autori.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 25/83


DEDICATO A CHI CI SEGUE NELLA SCOPERTA DEI PUNTI DI
CONTATTO TRA LA FICTION E LA RICERCA DI MARKETING .

Questa volta abbiamo trovato un indovinello nel libro ROMPICAPO di


Townsend relativo alla ricerca di mercato. Questo il quesito:

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 26/83


La soluzione al rompicapo di marketing:

A. Delle 234 persone che fanno uso della senape forte, 90


usano solo la senape forte (234-144=90).

B. Delle 213 persone che fanno uso di senape dolce, 69 usano


solo senape dolce ( 213-144=69).

Le persone intervistate si possono quindi suddividere in tre


gruppi:

C. Quelli che fanno uso della sola senape forte = 90

D. Quelli che fanno uso della sola senape dolce = 69

E. Quelli che fanno uso di entrambe = 144


Totale: = 303 persone

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 27/83


EXIT POLL - FELICE SAULINO

Mancano poche settimane alle


elezioni politiche e Sandro Pes,
capo di un governo di Centro
Destra, scopre di essere
spacciato. I sondaggi sono
negativi e l'opposizione viaggia
verso una vittoria sicura. Il
premier vede aprirsi il baratro
della perdita di potere.

In piedi davanti all'ampia


scrivania di ciliegio finemente
intagliato, Sandro Pes sventolava
due fogli pieni di numeri, grafici
e tabelle: i dati di un sondaggio. Anonimo. Se le intenzioni di
voto erano quelle, e l'istinto gli diceva che le cose stavano davvero
così a tre mesi dalle elezioni non esisteva una sola ragionevole
possibilità di restare alla guida del governo...

Adesso deve trovare il modo per demolire gli avverasi e


riconquistare la fiducia dei cittadini. Ma ci vuole qualcosa di
forte, di molto forte. La vigilia elettorale s'infiamma e subisce una
svolta drammatica.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 28/83


Il leader della sinistra decide di contrattaccare con pari durezza ,
ma prima dovrà fare un viaggio all'estero per chiudere alcuni
conti segreti bancari ormai a rischio...

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 29/83


IL BROGLIO - AGENTE ITALIANO

Nel segreto dell'urna ci sono


troppi segreti."

È davvero possibile che


sondaggi ed exit poll
falliscano completamente le
loro previsioni? Dopo una
campagna elettorale allo
spasimo, in un Paese che
assomiglia ironicamente o
tragicamente all'Italia, i
risultati smentiscono
clamorosamente ciò che tutti
si aspettavano.

Il reale batte il virtuale. Data per trionfatrice, la Sinistra ha quasi


perso. Dato per sconfitto, il Tycoon ha quasi vinto. Ma davvero i
sondaggisti sono semplicemente degli analisti del nulla? Oppure
è accaduto qualcosa di molto più insidioso?

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 30/83


INTERFACE - STEPHEN BURY

Se agli appassionati di
fantascienza il nome di
Stephen Bury non dice molto
invece quello di Neal
Stephenson (autore, fra l'altro,
di Snow Crash e
Cryptonomicon) dice invece
davvero tanto e raccomanda da
solo il libro per la lettura.

Ed in effetti dietro lo
pseudonimo di Stephen Bury si
nasconde(va) la collaborazione
di Neal Stephenson con J.
Frederick George (che dovrebbe essere suo zio!).

Dopo un ictus il candidato presidenziale William A. Cozzano


riceve una terapia media d'avanguardia, che prevede anche
l'inserimento un biochip nel cervello in grazia del quale diventa
in grado di sintonizzarsi automaticamente sulle esigenze degli
elettori (una specie di sondaggio istantaneo della popolazione).

Dopo una prodigiosa guarigione Cozzano da vita ad


un'implacabile campagna elettorale che lo vede posizionarsi
puntualmente ed esattamente sulle esigenze dei cittadini

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 31/83


(promette quello che la gente vuole che le venga promessa). C’è
però in atto una cospirazione…

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 32/83


MAN FOR THE JOB - ROBERT REED
disponibile gratuitamente alla pagina

http://www.robertreedwriter.com/manforthejob.html

Il famoso esperimento di
Milgram (Studio
sull'Ubbidienza
all'Autorità) ha evidenziato
la disponibilità degli
individui a farsi
coinvolgere da figure
investite di autorità anche
in comportamenti che
violano principi etici
fondamentali: mentre i
soggetti reclutati credevano di partecipare ad un esperimento
per misurare l'effetto della punizione sull'apprendimento in
realtà l'obiettivo di Milgram era di testare la loro (in)capacità di
resistere ad ordini disumani.

Il racconto di Robert Reed (un autore che sta conquistando in


questi anni crescente reputazione e cumulando riconoscimenti)
mette in scena una situazione in qualche modo parallela per
quanto su una scala molto, molto più vasta.

L'anonimo protagonista si presenta per un colloquio di lavoro


dopo anni di marginalità conseguente alla perdita del posto di

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 33/83


lavoro; gli viene invece proposto di collaborare ad un test di tipo
completamente nuovo. Pur spaventato ed inquietato da brutti
presagi, finisce con l'accettare e riceve un'iniezione che dovrebbe
metterlo in grado di ricevere istruzioni per eseguire il test. Tutto
quello che gli viene richiesto è di consegnare del materiale ad
altri partecipanti al test e, di tanto in tanto, compiere qualche
insignificante reato, di valore monetario talmente basso da non
suscitare la reazione del software di sorveglianza.

Accetta alla fine anche di compiere un attentato ad una sperduta


e disabitata stazione lunare che comunque non mette a rischio la
vita di alcuno. Resta mutilato e cade nelle mani della polizia che
lo costringe a collaborare; il test per il quale era stato reclutato
era un inganno per coinvolgerlo in una qualche cospirazione. In
cambio della collaborazione riceve oltre alla promessa di
impunità anche un nuovo paio di gambe in cambio di quelle
andate distrutte nell'attentato.

Durante il volo di ritorno in caduta libera dalla Luna alla Terra,


ripensando agli incarichi e agli avvenimenti in apparenza
insensati conseguenti al suo coinvolgimento nell'incomprensibile
esperimento, gli eventi si ricollegano in una nuova sequenza:
nelle sue nuove gambe è stata inserita una nuova devastante
bioarma destinata a spazzare via dalla Terra e dalla Luna ogni
forma di vita organica, per lasciare libero campo alle A.I.
(Intelligenze Artificiali, software auto-consapevole al quale
l'umanità ha delegato ogni responsabilità). Disperato per la

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 34/83


catastrofe imminente lancia l'allarme ad ogni autorità e mezzo di
comunicazione accessibile, richiedendo la rimozione delle
proprie gambe, suscitando un'ondata di panico generalizzata. In
realtà la minaccia è inesistente e l'obiettivo delle A.I. è proprio
quello di testare il protagonista della storia e tutta l'umanità
davanti alla prospettiva di un'estinzione.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 35/83


LA MOSTRA DELL'ATROCITÀ - J. G. B ALLAD

I racconti del "La Mostra


dell'Atrocità" sono stati
definiti da Ballard "romanzi
condensati", per l'elaborata
cifra stilistica e l'estrema
sintesi narrativa che li
impronta; a questa
definizione non si sottrae
certamente Amore e
Napalm, USA che si presenta
come una successione di
frammenti sconnessi di un
report di marketing, che
alterna la presentazione dei
reattivi visivi con l'analisi delle reazioni degli intervistati.

Per l'appunto i reattivi visivi sono rappresentati dalle immagini


più cruenti e crudeli della guerra in Vietnam accompagnate
dall'analisi delle risposte in termini di secrezioni ormonali,
oscillazione degli indici di fiducia, della propensione al consumo
e della libido.

La guerra del Vietnam viene rappresentata nei termini di un


esperimento di controllo della pubblica opinione, che realizza ed

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 36/83


appaga le pulsioni sado-masochistiche, più o meno inconsce, del
cittadino spettatore.

Citiamo, a memoria, la conclusione del racconto: "Si conferma


l'importanza della continuazione del conflitto in Vietnam come
unico modo di preservare la relazione dell'America con il resto
del mondo definita come amore".

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 37/83


REPUBBLICA NOSTRA - OUR REPUBLIC

Il titolare
dell'Istituto di
Ricerca Diakron,
Gianni Pilo, è uno
dei protagoni di un
film-documentario
sul primo governo
Berlusconi (1994) e sulla campagna elettorale che l'ha preceduto,
film che sulle reti televisive italiane non è mai passato:
Repubblica Nostra di daniele Incalcaterra.

Il film "invisibile" di Daniele Incalcaterra ha una sua scheda


informativa sul sito del New York Times (di tono neutro, come è
la norma della stampa anglosassone). Il sito del New York time è
liberamente consultabile ma l'accesso ad alcune sezioni (quali
l'archivio) richiede la registrazione (gratuita).

Pensando di fare cosa utile per qualcuno ve ne forniamo la


traduzione.

Il film-documentario del regista italiano Daniele Incalcaterra, ma


prodotto in Francia, cerca di spiegare il complicato (fino ad
essere caotico) sistema politico italiano durante i 10 mesi di
durata del (primo) governo Berlusconi.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 38/83


E' stato un periodo tumultuoso della storia dell'Italia successiva
alla IIª Guerra Mondiale, un periodo quando i media avevano un
grande potere e la corruzione governativa dilagava.

Piuttosto che cercare di spiegare i chi e i perché del fiasco del


governo Berlusconi, il realizzatore concentra la propria
attenzione su quattro protagonisti: Piercamillo Davigo e Antonio
Di Pietro (due giudici famosi), e due candidati, Alvaro Superchi,
operaio all'Alfa Romeo, iscritto al Partito Democratico di Sinistra
e Gianni Pilo, che rappresenta la posizione di Berlusconi.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 39/83


PUBBLIFOLLIA - CRAZY PEOPLE - FILM - TONY BILL

Il protagonista di Crazy People è un pubblicitario (Dudley


Moore), abbandonato dalla moglie e depresso per la stupidità del
proprio lavoro (è un creativo, inventa slogan pubblicitari).

Naturalmente la funzione degli slogan è sostituire al prodotto la


sua immagine, rimuovendolo dalla realtà materiale e
conferendogli significati e valori.

Per reazione il pubblicitario si mette invece a sviluppare slogan


che esprimono, invece che l’immagine, la realtà del prodotto; il
suo principale, sbalordito, lo fa ricoverare in una clinica per
malattie mentali.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 40/83


Quando però, per un equivoco, gli slogan “realistici” vengono
diffusi suscitano un enorme consenso ed il pubblicitario, insieme
ai suoi compagni di malattia mentale, viene richiamato in
servizio per svilupparne di nuovi.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 41/83


HELL NOTES - LE BANCONOTE DELL'INFERNO - M.K. HOBSON

L’autrice (M. sta per Mary)


scrive la notte, di giorno invece
lavora come consulente di
Marketing e quindi il suo
racconta merita una doppia
segnalazione: come argomento
e perché opera di un collega. È
una satira sia della cucina cinese
che del materialismo della
cultura occidentale; più che di
fantascienza si tratta di una
storia del genere
sovrannaturale.
Per il cinico ricercatore protagonista del racconto di M.K.
Hobson il Marketing è proprio un inferno (come si sa, pietà l'è
morta); ed i marketeer, come gli avvocati, non hanno cuore e
neppure un'anima.
Dopo aver sprecato la mattinata con una coppia di anziani clienti
proprietari di una piccola catena di fast-food ormai sulla strada
della bancarotta (e ai quali si propone di estorcere gli ultimi
quattrini promettendo un impossibile restyling) il ricercatore
esce per andare a pranzo; sorpreso da una nevicata entra in una
tavola calda cinese mai notato prima, L'Allegro Panda, con menu
a prezzo fisso. In assoluto contrasto con lo squallore del locale è il
Research & Fiction © Freni 2019 pag. 42/83
pranzo che gli viene servito da una bellissima inserviente cinese:
maiale arrosto dal sapore inarrivabile. Per tutta la settimana il
ricercatore senza nome non può pensare altro che al pranzo che
lo attende a mezzogiorno.
Ma il lunedì successivo arriva il disastro: l'arrosto è
immangiabile, disgustoso come tutti gli altri piatti del menu a
prezzo fisso; la colpa è del cuoco che è guarito e ha ripreso il suo
posto in cucina dopo essere stato sostituito durante tutta una
settimana dalla bellissima inserviente, la quale però promette che
il giorno dopo cucinerà lei proprio per il nostro ricercatore.

Ma quando arriva il mezzogiorno di martedì e l'inserviente si


presenta con il carrello dei piatti pronti arrivano le sorprese: i
vassoi sono colmi di ripugnanti frattaglie, luride interiora
immerse in fetide salse, di globi oculari; ma questo è il meno
perché dalla porta del ristorante si fanno avanti creature
disumane, di un rosso radioattivo, composte di una sostanza
incandescente, creature che non possono appartenere a questo
mondo e che, affamate, si precipitano sui vassoi fumanti.

Dopo lo scontro con il proprietario della tavola calda, e con il


cuoco, arrivano le spiegazioni: i marketeer sono come gli
avvocati, l'anima non ce l'hanno e per questo possono vedere
quello che gli altri non possono vedere: gli spettri. Il ristorante ha
per vera clientela proprio gli spettri che la nostra società
occidentale preferisce ignorare; i piatti che il cuoco prepara sono
riservati alla clientela occidentale proprio per respingerla senza
Research & Fiction © Freni 2019 pag. 43/83
perturbare il core-business dell'Allegro Panda, la ristorazione per
gli spettri (della quale esclusivamente si occupa la bellissima
inserviente). Gli spettri pagano il conto del ristorante con rosse
banconote infernali, senza alcun corso legale, ma che agiscono
come potentissimi amuleti portafortuna.

Ma al contrario di quello che vuol credere il proprietario del


ristorante, e la stessa cuoca, ma come il ricercatore intuisce,
nemmeno agli spettri piacciono le frattaglie, però nessuno ha
mai offerto loro qualcosa d'altro.

Ed ecco che il cerchio della storia si chiude; il ricercatore porta via


la cuoca al ristorante, convoca gli spettri per una serie di focus-
group esplorandone le preferenze in materia di ristorazione, e
rileva in affitto la catena di fast-food dei suoi clienti per
specializzarli nella ristorazione per spettri, accumulando
rapidamente un'enorme fortuna. Adesso che è diventato molto
ricco, può pensare anche a comprarsi un’anima.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 44/83


LA TRILOGIA GALATTICA - TRILOGIA DELLA FONDAZIONE -
ISAAC ASIMOV

Quasi libro eponimo della fantascienza, la Trilogia Galattica (o


meglio: Trilogia della Fondazione) propone al suo centro la pietra
filosofale di tutte le scienze: una sociologia capace non solo di
analizzare con il rigore della geometria il presente ma di
esplorare (e modellare!) il futuro.

Dopo 10.000 anni di ininterrotta espansione l'umanità,


riunificata in un Impero Galattico che assicura pace e prosperità
a milioni di pianeti e miliardi di miliardi di esseri umani, ha
ormai colonizzato l'intera galassia.

Ma uno scienziato, Hari Seldon, analizzando la struttura sociale


dell'Impero con una nuova scienza da lui stesso sviluppata, la
psicostoria, scopre che il crollo è imminente: alla rovina
dell'Impero, prevista inesorabilmente a distanza di qualche
Research & Fiction © Freni 2019 pag. 45/83
generazione, seguiranno 30.000 di barbarie, guerra e anarchia
prima che, finalmente, un nuovo Impero riporti l'umanità sulla
strada del progresso e della civiltà.

Se la catastrofe è matematicamente inevitabile (l'hanno


preparata secoli e secoli di ristagno culturale e scientifico e
possiede l'inerzia di masse troppo sterminate di esseri umani), le
equazioni della psicostoria lasciano intravedere una soluzione
parziale: la creazione, ai capi opposti della galassia, di due
fondazioni scientifiche, incaricate di preservare cultura e
conoscenza nei secoli di devastazione a venire, potrebbe
abbreviare l'intervallo di barbarie a soli 1.000 anni.

La trilogia Galattica è la storia dell'interregno che separa la fine


del Primo Impero Galattico dall'avvento del Secondo, il racconto
degli sforzi contrapposti degli uomini, che sono strumento,
consapevole o no, del fato racchiuso nel sistema di equazioni
differenziali della psicostoria.

Pubblicata originalmente come una serie di racconti sulla rivista


Astounding dai primi anni '40 ai primi anni '50, la Trilogia della
Fondazione conserva ancora oggi la magia dell'età dell'oro della
fantascienza.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 46/83


PAPERINO E L'INDAGINE DI MERCATO - DONALD DUCK - THE
SHOPPERS

Prima pubblicazione
integrale in Italia: Zio
Paperone n. 187 Aprile
2005.
Zio Paperone, direttore e
proprietario del
Papersera, accompagna i
suoi redattori, Paperino e
Paperoga, in un grande
magazzino per
un'inchiesta sulle vendite
promozionate.
Tecnicamente si tratta di
un'indagine del tipo "mistery shopper":
Paperone, Paperino e Paperoga si aggirano lungo le scaffalature
del magazzino tentando di fare acquisti (acquisti ogni volta
vanificati da orde di acquirenti in preda al delirio dei prezzi
scontati), ed annotando puntualmente il comportamento del
personale di vendita.
Insolita per il carattere politicamente neutrale del mondo dei
paperi la satira dei movimenti di rivendicazione sessuale
(l'avventura risale ai primi anni '70, precisamente al 1971).

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 47/83


LA SCACCHIERA – THE SQUARES OF THE CITY - JOHN BRUNNER

Un esempio famoso di
fantascienza sociologica
coniugata al gioco degli scacchi.
Il protagonista, un illustre
architetto, viene chiamato a
risolvere i problemi urbanistici
della capitale di un immaginario
stato sudamericano, l'Aguazul,
dove l'afflusso di immigrati dalla
periferia minaccia di
sconvolgere la rigida
pianificazione sulla quale la città
è stata edificata.

L'architetto scopre di
rappresentare in realtà soltanto una pedina nelle mani delle 2
fazioni politiche che si contendono il potere (nella metafora
scacchistica che soggiace al romanzo per la verità invece che una
pedina è il cavallo di Re bianco): il partito Blanco
(tradizionalmente, quello degli aristocratici colonizzatori
spagnoli e delle classi sociali ai loro interessi collegate) e quello
Colorado (il partito dei meticci e delle plebi urbane diseredate).

L'Aguazul rappresenta in effetti il campo di applicazione di


nuove, radicali, tecnologie di controllo sociale, dove le
dirompenti conseguenze dello scontro politico e sociale vengono
Research & Fiction © Freni 2019 pag. 48/83
contenute nelle rigide regole di una partita a scacchi (non ogni
mossa è lecita!). Le vicende del romanzo, ed i complicati intrighi
sui quali sono costruite, ripetono, infatti, una ad una le mosse di
una famosa partita, la Steinitz-Cigorin (giocata a l’Havana nel
1892 e riportata dall'autore in appendice).

Per evitare equivoci, il romanzo si fa apprezzare anche da chi non


conosce le regole del gioco degli scacchi.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 49/83


L'ARIA SERENA DELL'OVEST - FILM - SILVIO SOLDINI

Premi: "Grolla d'oro" per la


sceneggiatura a Saint Vincent;
"Grand Prix" al Festival del
Cinema Italiano ad Annecy.

Ambientato al momento della


dissoluzione dei regimi
comunisti (da Piazza Tien an
Men al crollo del muro di
Berlino) L'Aria Serena
dell'Ovest esplora invece
l'assenza di significato e
l'inconcludenza esistenziale
nell'altra parte del mondo attraverso i destini incrociati di
personaggi che si incontrano senza conoscersi.

Cesare, smotivato ricercatore specializzato in interviste


motivazionali, trascorre la notte con un'infermiera che gli
nasconde il suo vero nome (Veronica) ma dimentica da lui la
propria agendina, piena di indirizzi e di un biglietto della
lotteria.

Cesare cerca inutilmente di ritrovare la ragazza servendosi


dell'agendina che passa di mano in mano fino a tornare in quelle
di Veronica attraverso una serie di incontri e relazioni che si
annodano e sciolgono.
Research & Fiction © Freni 2019 pag. 50/83
Resta a Cesare il biglietto della lotteria che gli fa vincere 80
milioni senza indurlo a rinunciare ad una professione alla quale
non crede.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 51/83


MARKET REPORT - ALEXANDER JABLOKOV

Asimov's Science Fiction


Magazine, Settembre 1998.

Le aziende sono sempre


più alla ricerca di
informazioni sui
comportamenti d'acquisto
dei consumatori e sui loro
stili di vita. In una società
che si polverizza e si
ricompone di una miriade
di microcomunità Internet
diventa la via privilegiata di accesso alle menti e alle emozioni dei
consumatori;

la privacy in questa ottica rappresenta solo un ostacolo alla


prosperità ed al controllo. Il protagonista, che ha portato al
successo un'azienda per l'analisi e l'individuazione dei trend
emergenti nei newsgroup in rete (che fornisce informazioni
vitali alle aziende sull'evoluzione delle propensioni al consumo) si
separa dalla moglie, collaboratrice e socia, cercando rifugio
presso i genitori.

Li scopre coinvolti in una microcomunità clandestina,


trasferitasi dal piano virtuale di Internet in una nuova nicchia
sociale ed ecologica, un'utopia di precaria legalità.
Research & Fiction © Freni 2019 pag. 52/83
Diventa allora percepibile la minaccia del controllo da parte delle
aziende e della loro "sete di conoscenza". Un racconto con il look
di un futuro sempre più imminente e che esplora ed illustra i
trend di un domani che è diventato l'oggi.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 53/83


WATCHMEN - ALAN MOORE E DAVID GIBBONS

È bene precisare che


Watchmen sta al fumetto
come Delitto e Castigo sta al
romanzo poliziesco; scritto,
pubblicato e ambientato a
metà degli anni '80, al
momento della massima
asprezza della
contrapposizione tra blocco
occidentale e blocco
sovietico, racconta i
disperati sforzi di un gruppo
di "supereroi" (giustizieri mascherati) per evitare l'apocalisse
nucleare.

Organizzato in 12 capitoli, ognuno dei quali si apre e si chiude


con le lancette dell'orologio che si avvicinano, di minuto in
minuto, alla fatidica mezzanotte nucleare, Watchmen affronta
con drammatica intensità la ridicola domanda: "Possono i
supereroi salvare il mondo?" (la risposta finale è sì, ma il costo da
pagare è terribile).

Non è possibile precisare la connessione della storia con il


marketing senza compromettere la suspense e rovinare il piacere
della lettura; ci limitiamo ad raccomandare la straordinaria scena

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 54/83


dell'analisi dei trend di consumo attraverso l'osservazione
contemporanea di decine di monitor, con cambio casuale della
sintonia ogni 100 secondi (una specie di auspicio di marketing
del XXº secolo): "Prime impressioni: energumeni dai bicipiti unti
con fucili-mitragliatori..., primo piano di orsi di peluche, cuori di
San Valentino.

Giustapposizione di fantasie violente di realizzazione dei


desideri e immaginario infantile, desiderio di regressione,
assenza di responsabilità. Tutto questo dice guerra". E ancora:
"Aumento dell'immaginario sessuale anche nella pubblicità dei
dolciumi. È implicita una sottocorrente erotica non infrequente
in tempi di guerra. Basta pensare al baby boom".

All'individuazione dei trend seguono i consigli per l'acquisto: "A


breve termine, investire in azioni delle compagnie
cinematografiche specializzate nel settore erotico. Acquisire
partecipazioni di controllo nelle aziende di prodotti alimentari
per l'infanzia e di prodotti per la maternità".

Sulla base di questa analisi la linea di toiletries per uomo e donna


Nostalgia (espressione del concetto di perdita, rinuncia e
rimpianto) verrà sostituita dalla nuova linea Millennium
(espressione del concetto di una nuova era, della promessa di
un’utopia tecnologica).

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 55/83


L'ACCADEMIA DEI SOGNI - WILLIAM GIBSON

Cayce Pollard è una


giovane americana
pagata profumatamente
per lavorare come
consulente sfruttando la
sua sensibilità patologica
nei confronti dei marchi
(è allergica ai marchi).

A sei anni l’omino


Michelin le procura
nausee incontrollabili, a
venti la fibbia Levi’s le
scatena violenti attacchi
di panico, a trenta…
limati accuratamente i bottoni dei jeans e rimossa ogni etichetta
da ciascun capo di vestiario, Cayce Pollard è diventata una
ricercatissima cool hunter. Una cacciatrice di tendenze, capace di
intuire con un solo brivido se il prodotto che ha di fronte
conquisterà l’immaginario collettivo oppure no.

Agosto 2002. Cayce è a Londra, incaricata del restilyng di una


nota marca di scarpe da ginnastica in cerca di rinnovata fortuna
commerciale quando si vede offrire un incarico molto diverso:
scovare il misterioso creatore dei brani video tanto enigmatici
quanto ipnotici che vengono immessi anonimamente sulla Rete.
Research & Fiction © Freni 2019 pag. 56/83
LA BARRIERA DI SANTAROGA - FRANK HERBERT

Il protagonista è un
ricercatore inviato nella
Santaroga Valley della
California da un consorzio di
catene della GDO per
scoprire il mistero di
quell'area isolata, dove non
riescono a penetrare
commercialmente.

Il ricercatore scopre che la


popolazione della Santaroga
Valley è sotto l'effetto di una
sostanza che ne condiziona la
percezione della realtà,
separandola dal resto di un paese ormai sulla via
all'autodistruzione, in un'imminente apocalissi che risparmierà
soltanto la Santaroga Valley ed i suoi abitanti.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 57/83


MIDAS WORLD - IL MORBO DI MIDA (O IL MONDO DI MIDA) -
FREDERIK POHL
Romanzo satirico sulla
società affluente dove sono
i robot a lavorare ed i
poveri vengono costretti a
passare il loro tempo a
spendere e consumare per
ovviare alla
sovrabbondanza di merci;
ai ricchi soltanto è
consentito il privilegio di
vivere liberamente e
semplicemente, senza
l'obbligo di consumare.

L'ingiustizia di questa
condizione sembra
preparare la scena per una
prossima inevitabile rivoluzione.

Ma saranno proprio i robot responsabili della sovrapproduzione


a liberare l'umanità dalle fatiche del consumo obbligatorio.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 58/83


TUTTE LE RAGAZZE LO SANNO - ASK ANY GIRL - CHARLES
WALTERS
Unico film (per quanto ne
sappiamo) ambientato in
un istituto di ricerca di
mercato.

David Niven dirige


l’Istituto mentre l'altro
socio, il fratello (Gig
Young) invece che
dell'istituto e della ricerca
si interessa alle donne; e
così recluta una piacente
ragazza (Shirley McLaine)
per un test di prodotto su
un brand di sigarette per
un target femminile (senza
informarsi nemmeno se la
ragazza fuma).

L'intervista viene condotta da David Niven che si appunta


meticolosamente le sorprendenti risposte dell'intervistata fino al
momento del test di prodotto quando la ragazza rifiuta la
sigaretta (lei non fuma, cerca lavoro). Questa è la parte più
divertente del film.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 59/83


Assunta come segretaria, e visto l'andazzo dell'istituto, Shirley
incarica David di realizzare un'indagine motivazionale sul
fratello per scoprire cosa lo attiri nelle donne e risintonizzarsi
sulle sue specifiche esigenze (cioè se lo vuole sposare).

Intervistando le numerosissime ex di Gig, e modificando di volta


in volta vestiti, profumo, capelli, battito di ciglia, etc.,
progressivamente Shirley si trasforma (imbruttendosi e
involgarendosi) nella donna ideale di Gig, che ne viene
inesorabilmente attratto.

A questo punto però Shirley si rende conto che a lei interessa


invece David; così Shirley e David partono insieme a godersi la
vita lasciando Gig da solo ad occuparsi (finalmente) dell'istituto e
della ricerca.

Quello che tutte le ragazze sanno, e senza bisogno di ricerche


motivazionali, è come attirare l'attenzione dell'uomo che le
interessa.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 60/83


LA RAGAZZA DEL SECOLO - IT SHOULD HAPPEN TO YOU -
GEORGE CUKOR

Una modella disoccupata affitta un gigantesco cartellone


pubblicitario vuoto per scriverci sopra il suo nome diventando
immediatamente una celebrità.

Il film, incentrato sul potere manipolativo dei mass media e delle


strategie di marketing, ha per protagonista Judy Holliday (una
delle attrici predilette di Cukor); rappresenta anche l'esordio nel
cinema di Jack Lemmon.

Nonostante il mezzo secolo trascorso il film non ha perso né la


sua capacità di intrattenimento né la sua efficacia satirica.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 61/83


IL PROBLEMA DELLA SERVITÙ - THE SERVANT PROBLEM -
WILLIAM TENN

In solo 10 pagine è
concentrata una micidiale
satira dell'universo
totalitario e delle tecniche
di controllo e di
manipolazione del
consenso.

Al vertice del potere c'è un


uomo solo, Garomma, il
Servo di Tutti, il Buon
Pastore, angosciato perché
da anni ormai il suo indice
di consenso resta fermo al
99,999...%; nonostante
l'implacabile azione dell'apparato repressivo e l'impiego sempre
più esteso delle tecniche di manipolazione qualcuno, ancora,
dissente.

Ma finalmente è arrivato il giorno tanto atteso, il giorno del


controllo totale, assoluto, definitivo, finalmente il consenso ha
conquistato la quota del 100,0% ed il gregge finalmente è unito
ed al sicuro sotto la protezione del Buon Pastore.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 62/83


Ma Garomma è in realtà solo un ignaro burattino, manipolato
nei suoi stessi più intimi pensieri da una catena di esecutori della
sua volontà, di rango sempre più basso, fino ad un umile
inserviente che rappresenta ormai il vero ed unico potere.

Ma anche l'uomo che tutti controlla non si sottrae al


condizionamento generalizzato imposto dal sistema; alla sola
vista di Garomma, il suo organismo viene pervaso da
un'irresistibile sensazione di beatitudine, gli sfinteri si rilassano,
i visceri liberano il proprio contenuto, perde i sensi e cade
svenuto in mezzo ai propri escrementi e vomito. Quello, appunto,
era il giorno del controllo assoluto.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 63/83


THE INVESTIGATION - STANISLAW LEM

Dall’autore di Solaris. Un giallo


matematico-statistico.
Da una tipicamente nebbiosa
Londra parte "L'indagine" di
Stanislaw Lem . Un poliziotto,
con l'aiuto di un collega esperto
di statistica, indaga sulla
misteriosa scomparsa di
cadaveri da obitori e cimiteri.
Il romanzo dagli apparenti toni
gotici scivola sul piano della
logica matematica dove trova la
propria soluzione.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 64/83


IL MAGO DEI NUMERI - ENZENSBERGER HANS M.

Per quasi tutti i ragazzi la


matematica è un'ossessione,
fonte di incubi nelle notti che
precedono i compiti in classe.
Quel mondo astratto e senza
magia non piace nemmeno a
Roberto.

Una notte però gli appare in


sogno uno strano ometto tutto
rosso che inizia a proporgli degli
straordinari giochi di prestigio:
non con le carte, ma con gli
odiati numeri. Così avviene per dodici notti di seguito.

Più il tempo passa, e più Roberto si addentra in sistemi numerici


complessi e meglio capisce le leggi e i meccanismi che li
governano.

E quando il Mago se lo carica sulla schiena e lo porta infine nel


"Paradiso dei numeri", dove la matematica sconfina nella
filosofia, Roberto lo segue con piacere.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 65/83


DIRITTO DI VOTO - TUTTI I RACCONTI - ISAAC ASIMOV

Grazie all'affinamento delle


tecniche di sondaggio per
eleggere il nuovo presidente
degli Stati Uniti basta
un'unica intervista ad un
unico elettore, scelto appunto
per la sua "medianità", la sua
capacità di rappresentare la
sintesi complessiva delle
diverse aspirazioni e desideri
di tutti i cittadini americani.

L'involontario protagonista
della scelta elettorale,
rispondendo, come la legge gli impone di fare, alle anodine
domande di un questionario (del tipo: Cosa ne pensa del prezzo
delle uova?) sceglie in effetti il nuovo Presidente degli Stati Uniti.
E' così che il popolo americano "ancora una volta ha esercitato il
suo libero ed inalienabile diritto di voto".

Linda - età anni dieci - era l'unica, in tutta la famiglia, che


sembrava contenta di essersi svegliata.

Norman Muller la poteva sentire, attraverso il suo coma malsano,


impostogli dai sonniferi. (Era riuscito ad addormentarsi,

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 66/83


finalmente, un'ora prima: ma si era trattato più di stanchezza che
di sonno vero e proprio.)

- Papà, papà, svegliati. Svegliati!

Lui represse un gemito. - Va bene, Linda.

- Ma, papà, questa volta ci sono intorno più poliziotti del solito.
Ci sono macchine della polizia e tutto il resto.

Norman Muller si rassegnò e si sollevò, fiaccamente, sui gomiti.


Il giorno stava cominciando. Fuori cominciava a spuntare l'alba:
un germe di un grigio miserevole che somigliava molto al grigio
che lui si sentiva dentro. Udì Sarah, sua moglie, che si dava da
fare in cucina per preparare la colazione. Suo suocero, Matthew,
si stava raschiando rumorosamente la gola nel bagno. Senza
dubbio l'agente Handley era già pronto e lo stava aspettando.

Era il grande giorno.

Il Giorno delle Elezioni.

Quell’anno era cominciato come tutti gli anni. Forse un po’


peggio, perché era l’anno delle elezioni; ma non era poi tanto
peggio di tutti gli altri anni delle elezioni…

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 67/83


MAGIC TOWN - FILM

Rip Smith è un
brillante studioso di
statistica con una sua
teoria: deve esistere
una cittadina, quella
che lui chiama la
"città magica", che
rispecchi in modo
fedele l'opinione degli
abitanti di tutti gli
Stati Uniti.
Un giorno crede di averla trovata e i primi sondaggi gli danno
ragione. Ma la città modello si trasforma in un inferno non
appena i suoi abitanti si rendono conto di vivere nella città
“media” statunitense dove le opinioni degli abitanti sono
distribuite con le stesse modalità dell’universo.
I sondaggisti avevano scoperto che i risultati delle indagini sulla
pubblica opinione realizzati a Magic City corrispondevano al
dato raccolto a livello nazionale; tanto valeva quindi svolgere
l’indagine solo nel piccolo paese.
I guai iniziano quando gli abitanti capiscono che l’opinione di
ciascuno di loro vale quanto quella di centinaia di migliaia di
cittadini statunitensi… Davvero da non perdere!

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 68/83


WHY DO BUSES COME IN THREES? - ROB EASTAWAY E JEREMY
WYNDHAM
The hidden mathematics of
everyday life, Rob Eastaway,
Jeremy Wyndham, Robson
Books, 1998.

La matematica e la statistica
della vita di tutti i giorni
raccontate in modo
divertente ma
assolutamente rigoroso; il
capitolo “How many people
Coronation Street?”, ad
esempio, affronta il tema del
campionamento fornendo al
lettore gli strumenti
necessari a formarsi un’opinione sull’affidabilità dei dati
statistici che scaturiscono dalle indagini sul campo.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 69/83


HOW LONG IS A PIECE OF STRING? - ROB EASTAWAY E JEREMY
WYNDHAM

More hidden mathematics


of everyday life, Rob
Eastaway Jeremy Wyndham,
Robson Books, 2002.

Il successo del primo libro ha


portato gli autori a scrivere
un nuovo testo
sull’importanza della
matematica e della statistica
nella vita di tutti giorni.

Particolarmente curioso e
divertente è il capitolo
dedicato ai truffatori che
utilizzano gli strumenti della
statistica per portare avanti i loro progetti fraudolenti.

Un altro capitolo interessante è quello che tratta il tema della


vittoria, in ambito sportivo, del concorrente sfavorito. Non sarà
difficile per il lettore trasferirne i contenuti alla tematica del
“candidato” sfavorito in ambito politico.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 70/83


LE COSE - LES CHOSES - GEORGES PÉREC

I 2 protagonisti sono una


coppia di intervistatori; il loro
lavoro è quello di fare
domande sui bisogni ed i
consumi degli altri, di
raccogliere le risposte e di
elaborarle; in questo ruolo
smarriscono il senso delle
proprie vite e della loro
relazione.

Una storia sulla società di


massa degli anni ’60.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 71/83


RACCONTI DELLA SHTETL - SHALOM ALEICHEM

Due giornali, uno progressista,


La Bombetta, e l'altro
tradizionalista, Lo Zuccotto, si
combattono per influenzare le
opinioni della comunità
ebraica della cittadina di
Kasrilevke all'inizio del '900.

Per questo si inseguono su


ogni iniziativa e si diffamano;
quando La Bombetta interroga
i propri lettori sulla
dimensione della lettera L della
testata Lo Zuccotto propone ai
propri lettori un quesito analogo.

Ma le risultanze della ricerca di mercato sono identiche per le 2


testate: i lettori non vogliono cambiamenti. In realtà il pubblico
non riesce più a distinguere i 2 giornali, diventati l'uno lo
specchio dell'altro, protesi a denigrarsi l'un l'altro per aumentare
la diffusione, smarrendo la propria identità.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 72/83


UN CAVALLO PER LA STREGA - T HE PALE HORSE - AGATHA
CHRISTIE

Un sacerdote viene
assassinato, nella scarpa
gli viene trovata una lista
di nomi sui quali la
polizia comincia ad
indagare.

Indaga anche lo scrittore


Easterbook che ricollega
la morte del sacerdote ad
una serie di morti
naturali sospette, tutte
accomunate dalla visita di
una donna che invitava le
vittime a partecipare ad
un'indagine di mercato sui consumi domestici.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 73/83


PANTALEÓN E LE VISITATRICI - PANTALEÓN Y LAS VISITADORAS
- FILM E LIBRO - MARIO V ARGAS LLOSA

Il Capitano dell'intendenza dell'esercito peruviano Pantaleón


Pantoja ha la responsabilità dello SVGPFA: Servizio di Visitatrici
per Guarnigioni, Posti di Frontiera e Affini, un sistema di
incontri sessuali per militari confinati in zone isolate.

Pantoja svolge allora una ricerca di mercato sulle esigenze


sessuali dei militari a mezzo questionario, e mette in opera un
servizio destinato a riscuotere un grande successo.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 74/83


I GIORNI DI PERKY PAT E ALTRE STORIE - THE DAYS OF PERKY
PAT - PHILIP K. DICK

Dopo una catastrofe atomica


l'umanità sopravvissuta vive
confinata all'interno di pozzi,
giocando con le bambole per
rivivere il mondo precedente
l'apocalisse nucleare.

Nel pozzo di Pinole, dove la


bambola corrente è l'adolescente
Perky Pat, la convivenza viene
compromessa dall'arrivo da un
altro pozzo di Connie, una
bambola più adulta ed
emancipata, una donna sposata,
che aspetta un bambino e lavora
in qualità di psicologa per un istituto di ricerche di mercato.

Il trapasso dai giochi dell'adolescenza a quelli dell'età adulta


perturba i fragili equilibri psichici della comunità ed i possessori
di Connie abbandonano il pozzo.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 75/83


WEEKEND - FAY WELDON - THE PENGUIN BOOK OF MODERN
WOMEN' S SHORT STORIES
Martha lavora per un
istituto di ricerche di
mercato, ma è anche moglie
e madre di 3 figli. Ogni
weekend la famiglia si
trasferisce nella casa di
campagna dove ospita alcuni
amici.

In realtà il lavoro in ufficio


rappresenta per Martha
un'oasi di relax dove può
recuperare dalle fatiche che
su di lei incombono, dalle
responsabilità familiari e
sociali che la opprimono.

Nel finale del racconto Martha scoppia in lacrime per la figlia che
ha appena avuto il suo primo periodo, per la condizione di
donna, moglie e di madre che sta per precipitandole addosso.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 76/83


VIOL@ - FILM

La protagonista, Marta (Viola


è solo il nickname su
Internet), lavora in una
società che fa ricerche di
mercato. Difficile recensirlo,
diciamo che non è un film per
famiglie…

Ma forse voi vi domandate se


la protagonista, interpretata
da Stefania Rocca, risulti
credibile come intervistatrice.
Questa è una domanda alla
quale rispondere è ancora più difficile…

Che vi devo dire? Dipende…

La trama? Viol@ non è di quei film che si guardano per l’intreccio


e quindi ve la risparmio. Non resterete certo delusi dal film se
conservate un minimo di curiosità per l’esplorazione
dell’anatomia femminile.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 77/83


I JONES - THE JONESES - DERRICK BORTE

Il detto “keeping up with


the Joneses” (mostrarsi
all’altezza dei propri vicini)
si letteralizza quando in
città arriva una nuova
famiglia, i Jones appunto,
che vanno ad installarsi in
una meravigliosa
abitazione; ed i Jones, di
tutte le età, sono tutti
meravigliosi, vestiti e
aggiornati alle ultime
tendenze, della moda e
della tecnologia.
I Jones diventano il centro della vita sociale, ammirati ed imitati
da tutti quelli che aspirano ad essere come loro. E per porsi sul
loro stesso livello occorre acquistare quello che loro hanno
acquistato.

Ma i Jones non sono in realtà una famiglia, sono invece un’unità,


una équipe di venditori (ciascuno con i suoi obiettivi, e
responsabilità, di vendite), un cast di attori reclutati da un
agenzia di marketing per proiettare l’immagine della famiglia
ideale e degli acquisti irrinunciabili per acquisire questo status di
perfezione.
Research & Fiction © Freni 2019 pag. 78/83
VIAGGIO DA SOLA - FILM

Irene , donna sola, senza figli e un compagno con cui condividere


il bello ed il brutto della vita lavora come “mistery guest”, una
variante, praticamente solo semantica, del cliente misterioso.

Viaggiando in incognito la bella protagonista Margherita Buy


soggiorna come ospite negli alberghi di lusso per verificare
quanto queste strutture siano meritevoli del livello di prestigio
attribuito e dal prezzo.

Irene compila moduli sulla customer satisfaction, analizza


scientificamente il livello di pulizia ed igiene e valuta la qualità
effettiva dei diversi servizi promessi dall’hotel per riferire alla
direzione della catena il livello di rispetto del mansionario e degli
standard di servizio.

Tutti noi che viviamo il mondo delle ricerche di marketing a


contatto con rilevatrici, supervisor e mistery shopper

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 79/83


riconosciamo immediatamente in Irene quei tratti che
appartengono a questa peculiare categoria professionale, oggi
più che mai, senza orari e sicurezze, e talvolta, proprio per le
mancanze di queste tutele, senza figli e anche senza una
relazione duratura.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 80/83


SIMPSON E DODGE - ANIMAZIONI

Il mondo delle ricerche, in particolare la metodologia dei focus


group, viene efficacemente rappresentato in questi video; nel
primo viene descritto un test sull’auto Dodge (tiny.cc/nm937y)
mentre nell’altro, quello dei personaggi Simpson, il moderatore
spiega nel dettaglio quale sia il comportamento da seguire per
ottenere dai partecipanti al focus risposte validate
(tiny.cc/rp937y).

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 81/83


MAD MEN - SERIE TV

Più che nel mondo delle ricerche di marketing, Mad Men si


svolge in quello dell’advertising di Madison Avenue.
Gli episodi sono incentrati su Don Draper, pubblicitario di spicco
dell’agenzia Sterling Cooper e poi socio della Sterling Cooper
Draper Pryce.
Ci sono vari personaggi che ruotano attorno alla sua vita, sia
professionale che sentimentale: dalla segretaria, Peggy Olson,
tanto ambiziosa e talentuosa da diventare copywriter, al
contraddittorio mentore Roger Sterling; dall’insoddisfatta e
sfortunata moglie Betty alla procace e determinata capo
segretaria Joan Harris.

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 82/83


VISITA IL NOSTRO SITO NELLA SEZIONE NEWS DEDICATA A
TUTTE LE NOVITÀ DEL MONDO DELLA RICERCA

www.freniricerchedimarketing.com

VUOI CONOSCERE ALTRE STORIE? SEGUICI SU:

Freni Ricerche Sociali e di Marketing

Via della Villa Demidoff 27 - 50127 Firenze tel. +39 055350773 fax +39 055351534
e-mail: frenimkt@frenimkt.com site: www.freniricerchedimarketing.com
Skype: frenimkt

Research & Fiction © Freni 2019 pag. 83/83