Sei sulla pagina 1di 5

6/3/2021 Wilhelm Dilthey - Wilhelm Dilthey :: Reader View

it.qaz.wiki /wiki/Wilhelm_Dilthey

Wilhelm Dilthey - Wilhelm Dilthey


18-23 minutes

Wilhelm Dilthey

19 novembre 1833
Nato
Wiesbaden-Biebrich , Confederazione tedesca

1 ottobre 1911 (all'età di 77 anni)


Morto
Siusi allo Sciliar , Austria-Ungheria (ora Italia )

Università di Heidelberg,
Formazione
Università di Berlino
scolastica
( PhD , gennaio 1864; Dr. phil. Hab. , Giugno 1864)
Era Filosofia del XIX secolo
Regione Filosofia occidentale
Filosofia continentale
Ermeneutica Ermeneutica
Scuola epistemologica
Historism
Lebensphilosophie
Università di Berlino (1865–1866; 1882–1911)
Università di Basilea (1867)
Istituzioni
Università di Kiel (1868–1870)
Università di Breslavia (1870–1882)

De principiis ethices Schleiermacheri (Sui principi dell'etica di Schleiermacher)


(gennaio 1864)
Tesi
Versuch einer Analyse des moralischen Bewußtseins (An Attempt to Analyse
Moral Consciousness) (giugno 1864)

Franz Bopp
August Boeckh
Consulenti Jacob Grimm
accademici Theodor Mommsen
Leopold von Ranke
Friedrich Adolf Trendelenburg

Principali Verstehen , teoria letteraria , critica letteraria , storia intellettuale , scienze umane ,
interessi circolo ermeneutico , Geistesgeschichte , fatticità

Ermeneutica generale ,
distinzione tra scienze esplicative e descrittive ,
Idee notevoli
distinzione tra psicologia esplicativa e descrittiva ,
tipologia delle tre Weltanschauungen di base

chrome-extension://ecabifbgmdmgdllomnfinbmaellmclnh/data/reader/index.html?id=136&url=https%3A%2F%2Fit.qaz.wiki%2Fwiki%2FWilhelm_Dilthe… 1/5
6/3/2021 Wilhelm Dilthey - Wilhelm Dilthey :: Reader View
Influenze

Immanuel Kant , Friedrich Schleiermacher , Romanticismo tedesco , August Böckh , Johann


Gustav Droysen , Georg Wilhelm Friedrich Hegel , Johann Gottfried Herder , Friedrich Adolf
Trendelenburg Arthur Schopenhauer ,

Influenzato

Georg Simmel , Max Weber , Karl Jaspers , Martin Heidegger , Hans-Georg Gadamer , Jürgen
Habermas , Franz Boas , Rudolf Steiner , RG Collingwood , José Ortega y Gasset

Wilhelm Dilthey ( ; tedesco: [vɪlhɛlm dɪltaɪ] ; 19 novembre 1833 - 1 Ottobre 1911) è stato un tedesco lo
storico , lo psicologo , il sociologo e filosofo ermeneutica , che ha tenuto GWF Hegel Chair 's in Filosofia
presso l' Università di Berlino . In qualità di filosofo poliedrico, lavorando in una moderna università di
ricerca, gli interessi di ricerca di Dilthey ruotavano attorno a questioni di metodologia scientifica , prove
storiche e status della storia come scienza. Potrebbe essere considerato un empirista , in contrasto con
l' idealismo prevalente in Germania all'epoca, ma il suo racconto di ciò che costituisce l' empirismo e l'
esperienziale differisce dall'empirismo e dal positivismo britannici nei suoi presupposti epistemologici e
ontologici centrali , che sono tratti dalla letteratura tedesca e tradizioni filosofiche .

Vita
Dilthey nacque nel 1833 come figlio di un pastore riformato nel villaggio di Biebrich nel Ducato di
Nassau , ora in Assia , in Germania. Da giovane ha seguito le tradizioni familiari studiando teologia
all'Università di Heidelberg , dove i suoi insegnanti includevano il giovane Kuno Fischer .
Successivamente si è trasferito all'Università di Berlino ed è stato insegnato, tra gli altri, da Friedrich
Adolf Trendelenburg e August Boeckh , entrambi ex allievi di Friedrich Schleiermacher . Nel gennaio
1864 conseguì il dottorato a Berlino con una tesi in latino sull'etica di Schleiermacher e nel giugno dello
stesso anno ottenne anche l' abilitazione con una tesi sulla coscienza morale . Divenne Privatdozent a
Berlino nel 1865.

Nel 1859, ha curato le lettere di Schleiermacher e subito dopo gli è stato anche commissionato di
scrivere una biografia, il cui primo volume è stato infine pubblicato nel 1870. Nel 1867 ha assunto una
cattedra all'Università di Basilea , ma in seguito, nel 1882, ha rientra a Berlino dove ricopre la
prestigiosa cattedra di filosofia all'Università.

Nel 1874 sposò Katherine Puttmann e la coppia ebbe un figlio e due figlie.

Morì nel 1911.

Lavoro
Ermeneutica
Dilthey ha preso un po 'della sua ispirazione dalle opere di Friedrich Schleiermacher su ermeneutica ,
che ha contribuito rivivere. Entrambe le figure sono legate al romanticismo tedesco . Schleiermacher è
stato fortemente influenzato dal romanticismo tedesco che lo ha portato a porre maggiormente l'accento
sulle emozioni umane e sull'immaginazione. Dilthey, a sua volta, autore di una vasta monografia su
Schleiermacher, risponde alle domande poste da Droysen e Ranke sulla legittimazione filosofica delle
scienze umane. Sostiene che la "spiegazione scientifica della natura" ( erklären ) deve essere
completata con una teoria di come il mondo è dato agli esseri umani attraverso pratiche mediate
simbolicamente. Fornire una tale teoria è lo scopo della filosofia delle scienze umane, un campo di
studio a cui Dilthey ha dedicato tutta la sua carriera accademica.

La scuola di ermeneutica romantica ha sottolineato che gli interpreti storicamente incorporati - un


dualismo "vivente" piuttosto che un dualismo cartesiano o un soggetto "teorico" - usano 'comprensione'
e 'interpretazione' ( Verstehen ), che combinano descrizione e analisi storico-individuale e sociale , per
acquisire una maggiore conoscenza dei testi e degli autori nei loro contesti. Tuttavia, Dilthey rimane
distinto dagli altri romantici tedeschi e filosofi della vita per la sua enfasi sulla "storicità". Dilthey ha
inteso l'uomo come un essere storico. Tuttavia, la storia non è descritta in termini di un oggetto del
passato, ma "una serie di visioni del mondo". L'uomo non può comprendere se stesso attraverso la
riflessione o l'introspezione, ma solo attraverso ciò che "la storia può dirgli ... mai in concetti oggettivi ma
sempre solo nell'esperienza vivente che sgorga dal profondo del suo stesso essere". Dilthey vuole
sottolineare la "temporalità intrinseca di tutta la comprensione", che la comprensione dell'uomo dipende
da visioni del mondo passate, interpretazioni e un mondo condiviso.

Il processo di indagine interpretativa stabilito da Schleiermacher coinvolgeva quello che Dilthey


chiamava il circolo ermeneutico: il movimento ricorrente tra l'implicito e l'esplicito, il particolare e il tutto.
Schleiermacher vedeva gli approcci all'interpretazione delle sacre scritture (ad esempio, le epistole
paoline) e dei testi classici (ad esempio la filosofia di Platone ) come forme più specifiche di ciò che
proponeva come "ermeneutica generale" ( allgemeine Hermeneutik ). Schleiermacher si avvicinò
all'ermeneutica come "arte di comprendere" e riconobbe sia l'importanza del linguaggio, sia il pensiero
di un autore, nell'interpretazione di un testo.

Dilthey vedeva la comprensione come la chiave per le scienze umane ( Geisteswissenschaften ) in


contrasto con le scienze naturali. Le scienze naturali osservano e spiegano la natura, ma le scienze
umane comprendono le espressioni umane della vita. Fintanto che una scienza è "accessibile a noi
attraverso una procedura basata sulla relazione sistematica tra vita, espressione e comprensione",
Dilthey la considerava parte delle scienze umane.

chrome-extension://ecabifbgmdmgdllomnfinbmaellmclnh/data/reader/index.html?id=136&url=https%3A%2F%2Fit.qaz.wiki%2Fwiki%2FWilhelm_Dilthe… 2/5
6/3/2021 Wilhelm Dilthey - Wilhelm Dilthey :: Reader View
Insieme a Friedrich Nietzsche , Georg Simmel e Henri Bergson , il lavoro di Dilthey ha influenzato la
Lebensphilosophie e l' Existenzphilosophie del primo Novecento .

Gli studenti di Dilthey includevano Bernhard Groethuysen , Hans Lipps , Herman Nohl , Theodor Litt ,
Eduard Spranger , Georg Misch ed Erich Rothacker . La filosofia di Dilthey ha influenzato anche il
filosofo religioso Martin Buber .

Le opere di Dilthey hanno informato l' approccio del primo Martin Heidegger all'ermeneutica nei suoi
primi corsi di conferenza, in cui ha sviluppato una "ermeneutica della vita fattuale", e in Essere e tempo
(1927). Ma Heidegger divenne sempre più critico nei confronti di Dilthey, sostenendo una più radicale
"temporalizzazione" delle possibilità di interpretazione e dell'esistenza umana.

In Wahrheit und Methode ( Verità e metodo , 1960), Hans-Georg Gadamer , influenzato da Heidegger,
critica l'approccio di Dilthey all'ermeneutica come eccessivamente estetico e soggettivo, oltre che
orientato al metodo e "positivistico". Secondo Gadamer, l'ermeneutica di Dilthey non è sufficientemente
interessata all'evento ontologico della verità e considera in modo inadeguato le implicazioni di come
l'interprete e le interpretazioni dell'interprete non siano al di fuori della tradizione ma occupino una
posizione particolare al suo interno, cioè abbiano un orizzonte temporale.

Psicologia
Dilthey era interessato alla psicologia. Nella sua opera Ideas Concerning a Descriptive and Analytic
Psychology ( Ideen über eine beschreibende und zergliedernde Psychologie , 1894), ha introdotto una
distinzione tra psicologia esplicativa ( erklärende Psychologie ; anche psicologia esplicativa ) e
psicologia descrittiva ( beschreibende Psychologie ; anche psicologia analitica , zergliedernde
Psychologie ): nella sua terminologia, la psicologia esplicativa è lo studio dei fenomeni psicologici da un
punto di vista in terza persona, che implica la loro subordinazione a un sistema di causalità, mentre la
psicologia descrittiva è una disciplina che tenta di spiegare come i diversi processi mentali convergono
nel "nesso strutturale di coscienza ".

La distinzione si basa sulla distinzione più generale tra scienze esplicative / esplicative ( erklärende
Wissenschaften ), da un lato, e scienze interpretative ( beschreibende Wissenschaften o verstehende
Wissenschaften , cioè le scienze che si basano sul metodo Verstehen ), sul altro - vedi sotto .

Nella sua opera successiva ( Der Aufbau der geschichtlichen Welt in den Geisteswissenschaften ,
1910), usò il termine alternativo psicologia strutturale ( Strukturpsychologie ) per la psicologia
descrittiva.

Sociologia
Dilthey era anche interessato a ciò che alcuni chiamerebbero sociologia nel 21 ° secolo, sebbene si
opponga fermamente a essere etichettato come tale, poiché la sociologia del suo tempo era
principalmente quella di Auguste Comte e Herbert Spencer . Ha obiettato alle loro ipotesi dialettiche /
evoluzioniste sui cambiamenti necessari che tutte le formazioni sociali devono attraversare, così come
alla loro metodologia strettamente naturale-scientifica. L'idea di positivismo di Comte era, secondo
Dilthey, unilaterale e fuorviante. Dilthey, tuttavia, ha avuto cose buone da dire sulla sociologia neo-
kantiana di Georg Simmel , con il quale era collega all'Università di Berlino. Lo stesso Simmel fu in
seguito un socio di Max Weber , il principale fondatore dell'antipositivismo sociologico . JI Hans Bakker
ha sostenuto che Dilthey dovrebbe essere considerato uno dei teorici sociologici classici a causa della
sua stessa influenza nella fondazione della sociologia verstehende non positivista e del metodo
Verstehen .

Distinzione tra scienze naturali e scienze umane


Una preoccupazione per tutta la vita è stata quella di stabilire una base teorica e metodologica
adeguata per le "scienze umane" (ad es. Storia, diritto, critica letteraria), distinta, ma ugualmente
"scientifica", dalle "scienze naturali" (ad es. Fisica, chimica). Ha suggerito che tutta l'esperienza umana
si divide naturalmente in due parti: quella del mondo naturale circostante, in cui regna la "necessità
oggettiva", e quella dell'esperienza interiore, caratterizzata dalla "sovranità della volontà, responsabilità
delle azioni, capacità di assoggettare tutto". pensare e resistere a tutto nella fortezza della libertà della
propria persona ".

Dilthey ha fortemente rifiutato di utilizzare un modello formato esclusivamente dalle scienze naturali (
Naturwissenschaften ) e ha invece proposto di sviluppare un modello separato per le scienze umane (
Geisteswissenschaften ). La sua argomentazione era incentrata sull'idea che nelle scienze naturali si
cerca di spiegare i fenomeni in termini di causa ed effetto, o generale e particolare; al contrario, nelle
scienze umane, cerchiamo di capire ( verstehen ) in termini di relazioni tra la parte e il tutto. Nelle
scienze sociali possiamo anche combinare i due approcci, un punto sottolineato dal sociologo tedesco
Max Weber . I suoi principi, una teoria generale della comprensione o della comprensione ( Verstehen )
potrebbero, ha affermato, essere applicati a tutti i tipi di interpretazione, dai testi antichi alle opere d'arte,
alle opere religiose e persino alla legge. La sua interpretazione delle diverse teorie dell'estetica nel
diciassettesimo, diciottesimo e diciannovesimo secolo era preliminare alle sue speculazioni riguardanti
la forma che la teoria estetica avrebbe assunto nel ventesimo secolo.

Sia le scienze naturali che quelle umane hanno origine nel contesto o "nexus of life" (
Lebenszusammenhang ), un concetto che ha influenzato il racconto fenomenologico del mondo della
vita ( Lebenswelt ), ma si differenziano nel modo in cui si relazionano al loro contesto di vita. Mentre le
scienze naturali si allontanano da esso, diventa il principale oggetto di indagine nelle scienze umane.

Dilthey ha difeso il suo uso del termine Geisteswissenschaft (letteralmente, "scienza della mente" o
"conoscenza spirituale") sottolineando che altri termini come "scienze sociali" e "scienze culturali" sono
ugualmente unilaterali e che la mente umana o lo spirito è il fenomeno centrale da cui derivano e

chrome-extension://ecabifbgmdmgdllomnfinbmaellmclnh/data/reader/index.html?id=136&url=https%3A%2F%2Fit.qaz.wiki%2Fwiki%2FWilhelm_Dilthe… 3/5
6/3/2021 Wilhelm Dilthey - Wilhelm Dilthey :: Reader View
analizzabili tutti gli altri. Per Dilthey, come Hegel, Geist ("mente" o "spirito") ha un significato culturale
piuttosto che sociale. Non è un principio intellettuale astratto o un'esperienza comportamentale
disincarnata, ma si riferisce alla vita dell'individuo nel suo concreto contesto storico-culturale.

Weltanschauungen
Nel 1911, Dilthey sviluppò una tipologia delle tre Weltanschauungen , o Visioni del Mondo, che
considerava "tipiche" (paragonabili alla nozione di "tipi ideali" di Max Weber) e modi contrastanti di
concepire il rapporto dell'umanità con la Natura .

nel naturalismo , rappresentato dagli epicurei di tutti i tempi e di tutti i luoghi, gli esseri umani si
vedono determinati dalla natura
nell'idealismo della libertà (o idealismo soggettivo ), rappresentato da Friedrich Schiller e
Immanuel Kant , gli esseri umani sono consapevoli della loro separazione dalla natura per il loro
libero arbitrio
in Obiettivo idealismo , rappresentata da GWF Hegel , Baruch Spinoza , e Giordano Bruno , gli
esseri umani sono consapevoli della loro armonia con la natura.

Questo approccio ha influenzato Karl Jaspers ' Psicologia delle visioni del mondo così come Rudolf
Steiner ' s Filosofia della Libertà .

Confronto con i neo-kantiani


Le idee di Dilthey dovrebbero essere esaminate in termini di somiglianze e differenze con Wilhelm
Windelband e Heinrich Rickert , membri della Baden School of Neo-Kantianism . Dilthey non era un
neo-kantiano, ma aveva una profonda conoscenza della filosofia di Immanuel Kant, che influenzò
profondamente il suo pensiero. Ma mentre il neo-kantismo era principalmente interessato
all'epistemologia sulla base della Critica della ragione pura di Kant , Dilthey ha preso la Critica del
giudizio di Kant come punto di partenza. Un importante dibattito tra Dilthey ei neo-kantiani riguardava le
scienze "umane" in contrapposizione a quelle "culturali", con i neo-kantiani che sostenevano
l'esclusione della psicologia dalle scienze culturali e Dilthey per la sua inclusione come scienza umana.

Lavoro editoriale
Nel 1859, a Dilthey fu chiesto di completare la revisione delle lettere di Schleiermacher.

Dilthey ha anche inaugurato l'edizione dell'Accademia (l' Akademie-Ausgabe abbreviata in AA o Ak )


degli scritti di Kant ( Gesammelte Schriften , Königlich-Preußische Akademie der Wissenschaften ,
Berlino, 1902–38) nel 1895 e ne è stato il primo editore.

Bibliografia
The Essence of Philosophy (1907, originariamente pubblicato in tedesco come 'Das Wesen der
Philosophie')

Wilhelm Dilthey: Selected Works sono pubblicati dalla Princeton University Press sotto la direzione
dei noti studiosi di Dilthey Rudolf A. Makkreel e Frithjof Rodi. I volumi pubblicati includono:

Volume I: Introduzione alle scienze umane (1989)


Volume II: Capire il mondo umano: opere selezionate di Wilhelm Dilthey (2010)
Volume III: La formazione del mondo storico nelle scienze umane (2002)
Volume IV: Ermeneutica e studio della storia (1996)
Volume V: Poesia ed esperienza (1986)
Volume VI: Filosofia etica e di visione del mondo (2019)

Wilhelm Dilthey, Gesammelte Schriften sono attualmente pubblicati da Vandenhoeck & Ruprecht:

Volume 1: Einleitung in die Geisteswissenschaften


Volume 2: Weltanschauung und Analyse des Menschen seit Renaissance und Reformation
Volume 3: Studien zur Geschichte des deutschen Geistes
Volume 4: Die Jugendgeschichte Hegels und andere Abhandlungen zur Geschichte des
Deutschen Idealismus
Volume 5: Die geistige Welt
Volume 6: Die geistige Welt
Volume 7: Der Aufbau der geschichtlichen Welt in den Geisteswissenschaften
Volume 8: Weltanschauungslehre
Volume 9: Pädagogik
Volume 10: System der Ethik
Volume 11: Vom Aufgang des geschichtlichen Bewußtseins
Volume 12: Zur preußischen Geschichte
Volume 13: Leben Schleiermachers . Erster Band
Volume 14: Leben Schleiermachers . Zweiter Band
Volume 15: Zur Geistesgeschichte des 19. Jahrhunderts
Volume 16: Zur Geistesgeschichte des 19. Jahrhunderts
Volume 17: Zur Geistesgeschichte des 19. Jahrhunderts
Volume 18: Die Wissenschaften vom Menschen, der Gesellschaft und der Geschichte
Volume 19: Grundlegung der Wissenschaften vom Menschen, der Gesellschaft und der
Geschichte
Volume 20: Logik und System der Philosophischen Wissenschaften
Volume 21: Psychologie als Erfahrungswissenschaft

chrome-extension://ecabifbgmdmgdllomnfinbmaellmclnh/data/reader/index.html?id=136&url=https%3A%2F%2Fit.qaz.wiki%2Fwiki%2FWilhelm_Dilthe… 4/5
6/3/2021 Wilhelm Dilthey - Wilhelm Dilthey :: Reader View
Volume 22: Psychologie als Erfahrungswissenschaft
Volume 23: Allgemeine Geschichte der Philosophie
Volume 24: Logik und Wert
Volume 25: Dichter als Seher der Menschheit
Volume 26: Das Erlebnis und die Dichtung

Guarda anche
Psicologia analitica (Stout)
Psicologia descrittiva (Brentano)
Karl Dilthey , fratello minore di Wilhelm Dilthey
Positivismusstreit

Appunti
Ulteriore lettura
Hodges, HA, William Dilthey (London: Routledge, 2013).
Lessing, Hans-Ulrich, Rudolf A. Makkreel e Riccardo Pozzo, eds., Recent Contributions to
Dilthey's Philosophy of the Human Sciences (Stuttgart: Frommann-Holzboog, 2011).
Makkreel, Rudolf A., Dilthey: Philosopher of the Human Studies (Princeton: Princeton University
Press, 1993).
de Mul, Jos, The Tragedy of Finitude: Dilthey's Hermeneutics of Life (New Haven: Yale University
Press, 2004).
Nelson, Eric S. (a cura di), Interpreting Dilthey: Critical Essays (Cambridge: Cambridge University
Press, 2019).

link esterno
Dilthey-Forschungsstelle an der Ruhr-Universität Bochum
Makkreel, Rudolf, "Wilhelm Dilthey" , The Stanford Encyclopedia of Philosophy (edizione
primavera 2011), Edward N. Zalta (ed.).

chrome-extension://ecabifbgmdmgdllomnfinbmaellmclnh/data/reader/index.html?id=136&url=https%3A%2F%2Fit.qaz.wiki%2Fwiki%2FWilhelm_Dilthe… 5/5