Sei sulla pagina 1di 7

PRESEPE VIVENTE 2019

UNA SPLENDIDA STORIA D’AMORE: LA


NASCITA DI GESU’.

Canto: “Caro Gesù ti scrivo”

Prima scena

Tre nonni seduti su una panchina leggono il giornale e ascoltano i bambini che giocano nel parco

Marianna Ehi, è vicino il Natale!!! Avete scritto la letterina a Babbo Natale?

Alice E sì, io già l’ho scritta una settimana fa ma.. non una di quelle scritte a mano …
troppo sbatti, l'ho spedita via posta elettronica! Penso che sia già arrivata.

Bambino 3 Io ho ancora un po’ di dubbi su cosa chiedere. Sono indeciso se chiedere l’ I PHONE
11 o la PLAY STATION 4. Entro stasera la scrivo e la spedisco pure io con
la…. Posa elettrica…

Riccardo Ma che Posa elettrica…si dice Posta elettronica che vuol dire via computer, tramite
mail …Capito? Io pure l’ho spedita, ma non vi dico quello che ho chiesto, altrimenti i
miei desideri non si avverano…. Speriamo solo che non sia finita negli spam!

Emma Stai tra Ricky, anche il caro vecchio Babbo Natale avrà familiarizzato ormai con la
tecnologia! Io invece chiederò un bel computer nuovo, di quelli col comando vocale,
fichissimo … navigare così sarà velocissimo!!!

Giada Anch’io ho chiesto un nuovo computer, quello che ho è lento e poi sono già due
anni che ce l’ho, ormai è vecchissimo!!!

Intanto il nonno sfoglia nervosamente il giornale e ad ogni richiesta dei bambini storce il muso…non è
d’accordo... fa smorfie di disapprovazione. Alla fine si alza, si avvicina ai bimbi che non smettono di fare
richieste e parla.

Nonno Giuliano Cari ragazzi, certo che di idee ne avete tantissime e tutte molto attuali, ma
volevo ricordarvi che la festa del Natale, per noi cristiani, ricorda un
avvenimento molto importante accaduto più di duemila anni fa: la Nascita di
Gesù. Dillo anche tu Tino
Nonno Tino E sì, Gesù, nonostante la sua... età..., è sempre attuale, autentico e oltre
ogni moda…. È a lui che dobbiamo chiedere doni…doni che vanno al di là
delle cose materiali.

Nonno Angiolino È vero, Volete che vi raccontiamo com’è andata?

Tutti Sììììììì!!!

Marianna Dai nonno racconta!!!

N. Giuliano Calma un po’ di pazienza

Alice E dai, non fateci stare sulle spine com’è il vostro solito

N. Giuliano Va bene. Cominciamo allora. Inizia tu Angiolino

N. Angiolino Tutto ebbe inizio in un paese della Galilea dove viveva una giovane donna di
nome Maria….

Cambio scena

Arcangelo Rallegrati, piena di Grazia il Signore è con te …… Non temere Maria

Maria (Emozionata) Chi sei e perché conosci il mio nome?

Arcangelo Tu hai trovato grazia presso Dio. Molto presto avrai un figlio e lo chiamerai
Gesù

Maria Come potrà accadere se non sono sposata?

Arcangelo Nulla è impossibile a Dio! Lo Spirito Santo scenderà su di te e colui che


nascerà sarà dunque santo e sarà chiamato figlio di Dio.

Maria Sia fatta la volontà del Signore, avvenga di me quello che hai detto.

Marianna Certo che Maria ha avuto un bel coraggio! Ma nonnino caro, aveva già un
fidanzato?

N. Giuliano Certo!

Alice E come si chiamava?

N. Tino Si chiamava… (Un bambino incalzante domanda)

Bambino 3 Avevano già deciso di sposarsi?

N. Angiolino Calma, calma, una cosa alla volta!!

N. Giuliano Ragazzi, dovete sapere, che Maria si doveva sposare con un uomo di nome
Giuseppe, che apparteneva alla famiglia di David

N. Tino Quando Maria gli rivelò ciò che le era accaduto, Giuseppe rimase stupito; ma
anche lui ricevette la visita di un Angelo che gli apparve in sogno:
Cambio scena….

Angelo Giuseppe, non temere di prendere con te Maria. Il bambino che nascerà da lei
viene dallo Spirito Santo e tu lo chiamerai Gesù che significa “Dio Salva”: Egli
infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati.

N. Angiolino Quando Giuseppe si svegliò fece come gli aveva ordinato l’Angelo del Signore
e prese con sé la sua sposa.

Marianna Nonno, che succede poi???? Non ti fermare, continua!!!

N. Giuliano Mmmm… proprio in quei giorni, il grande imperatore di Roma Cesare Augusto
ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra.

Riccardo Censi …che?! Che cosa vuol dire, nonno?

N. Tino Censimento! Vuol dire che l’imperatore voleva contare la popolazione di tutto
l’impero. Così anche in Palestina, che faceva parte dell’impero, tutti dovevano
registrare il proprio nome nel loro paese d’origine.

Bambino 3 Le strade saranno state piene di gente che venivano da ogni parte…un po’
come al globo quando ci sono gli sconti!

N. Angiolino Beh … diciamo che il globo non c’entra proprio un tubo, comunque.., se è per
rendere l’idea … sì, c’era tanta gente!

Riccardo C’erano anche Maria e Giuseppe?

N. Giuliano Si, c’erano anche loro e avevano dovuto affrontare un viaggio lungo e faticoso
da Nazareth fino a Betlemme per farsi registrare.
E per Maria, che aspettava un bambino, non era certamente il momento
giusto per viaggiare!

Emma Maria sarà stata stanchissima!

N. Tino Si lo era…

Giada Ma c’erano anche i soldati romani?

N. Angiolino Sì erano ovunque ….

Cambio scena….

Centurione Udite, popolo della Galilea, popolo di Nazareth, cittadini di Roma. .


Per ordine di Cesare Augusto, imperatore di Roma e di tutta la terra, Quirinio,
governatore della Siria, proclama il censimento di tutti gli uomini e delle loro
famiglie in tutto il territorio dell'impero.
Ogni uomo libero, a partire da domani e fino al prossimo solstizio d'inverno,
ogni capofamiglia, ogni lavoratore o bracciante, ogni responsabile, ogni
artigiano, fabbro e contadino avrà l'obbligo di recarsi con la sua famiglia nella
sua città di origine, per registrare il suo nome e la sua casa. L'ordine, valido
da oggi è la parola di Cesare Augusto, re ed imperatore di Roma e di tutta la
terra conosciuta.

Riccardo …Comincia a farsi interessante …Ma a questo punto cosa succede?

Emma Ricky, sciallati! il nonno è ve … è diversamente giovane, dagli il tempo di


respirare altrimenti ci schiatta!

Giada Penso che siamo tutti curiosi di sapere come va a finire questa splendida
storia d’amore!

Marianna Oh…sì, su dai nonni continuate, non vi fermate!

N. Giuliano (rivolto al pubblico)


I giovani di oggi vogliono sempre tutto subito, non hanno pazienza di
attendere.
(Poi rivolto ai bambini)
E va bene… dovete sapere che…Mentre si trovavano a Betlemme, si
compirono per Maria i giorni del parto.

N. Tino Ebbene ragazzi miei forse non lo crederete, ma quella sera, Giuseppe
continuava a bussare a bussare … bussare e nessuno diede a lui e a Maria
un posto per poter giacere. Finalmente trovarono rifugio in una stalla dove
c’erano un bue e un asinello.

N. Angiolino Maria partorì il suo bambino, lo avvolse in fasce e lo depose nella mangiatoia.

N. Tino Intanto in mezzo ai campi vi erano dei pastori che pernottavano ed ecco che
all’improvviso si ritrovarono avvolti di luce ed un Angelo del Signore apparve
loro

Cambio scena….

Angelo Non abbiate paura, sono qui per darvi una buona notizia, che porterà una
grande gioia a tutto il popolo: questa notte nella città di Davide è nato il
Salvatore.

Pastore 1 Il Salvatore?

Pastore 2 Ma tu chi sei?

Pastore 3 Come lo riconosceremo?

Angelo Sono un angelo mandato da Dio.


Troverete un bambino avvolto in fasce, adagiato in una mangiatoia

Pastori Ma, dove dobbiamo andare?

Angelo Seguite la stella che brilla alta nel cielo, lei guiderà i vostri passi: troverete il
Bambino. Presto, andate ad adorarlo.

Pastori Sì, guardate… ecco la stella!!! Presto, andiamo a vedere…


Canto: “Tu scendi dalle Stelle”

N. Giuliano Nel frattempo, nel lontano Oriente, vi erano tre Magi, che scrutando il cielo,
avevano visto apparire una stella speciale, più luminosa di tutte le altre.

Marianna Che cosa meravigliosa!!

Alice Strabello!! E cosa fecero?

N. Tino Capirono che era un segno speciale e decisero allora, di seguirla.

Cambio scena….

Gaspare Salve buon uomo!

Melchiorre Siamo tre Magi provenienti dal lontano oriente e stiamo cercando un bambino
appena nato, il futuro re dei Giudei.

Baldassarre Potete annunciarci al vostro Re, forse lui saprà darci notizie.

Erode Miei buoni amici di Oriente, io non so dove sia il bambino di cui voi mi stiate
parlando, né lo sanno i miei sacerdoti. Nessuno conosce il luogo esatto dove
è nato, altrimenti ve lo avremmo indicato! Vi avrei fatto condurre da lui.
Ma voi studiate e conoscete il movimento degli astri e la stella cometa che
state seguendo vi indicherà il luogo preciso dove si trova.
Andate, andate mettetevi sulle tracce del nuovo Re dei Giudei e non appena
lo avrete trovato, tornate qui alla mia corte e indicatemi dove vive, affinché
anch’io possa andare ad inchinarmi dinanzi a lui.

N. Giuliano Che brutto re quell’Erode … Se voi foste stati Baldassarre, Melchiorre e


Gaspare sareste tornati a dire dove era nato Gesù?

Tutti: Noooooooo!

N. Tino E così fecero anche i tre re Magi, avevano capito le cattive intenzioni di Erode,
sapevano che non sarebbero mai più tornati da lui per dire dove era nato il re
di Israele.

N. Angiolino Dunque i tre re magi lasciarono la corte del terribile Erode e si misero di nuovo
in viaggio alla ricerca di Gesù.

N. Giuliano A vedere di nuovo la stella cometa i tre magi provarono una grandissima gioia.

Magi Eccola!!!!

N. Tino finalmente la stella che la precedeva si fermò sopra la stalla dove era nato
Gesù. Entrata nella stalla i re magi videro il bambino con Maria e si
inchinarono per adorarlo avevano portato a Gesù tre doni:
N. Angiolino Oro, il dono riservato ai re perché Gesù è Re;

N. Giuliano Incenso, per testimonianza di adorazione alla sua divinità, perché Gesù è Dio

N. Tino Mirra perché usato nel culto dei morti, perché Gesù è uomo e come uomo è
mortale.

Canto: “Siamo venuti per adorarti”

Baldassarre Ecco il bambino che abbiamo tanto cercato.

Gaspare Il Salvatore tanto atteso è finalmente venuto sulla terra!

Melchiorre E noi c’inchiniamo a te Re della pace…

N. Angiolino Cari ragazzi questi tre sapienti avevano portato a quella famigliola doni rari e
preziosi. Maria e Giuseppe li ringraziarono e tutti chinarono la testa in
preghiera; ringraziavano Dio di aver donato al mondo Gesù.

Marianna Nonno… nonno, ma noi oggi cosa possiamo fare per far contento Gesù?

Giada Sì, anche noi vogliamo portare qualcosa alla culla di Gesù insieme a questi
bambini, ma non sappiamo cosa…

N. Tino E’ bello ciò che chiedete, sapete una cosa? Vi svelo un segreto …. Gesù è
con noi ogni giorno, sempre, ci passa accanto in ogni momento anche oggi,
anche ora, in questo momento …

Riccardo Ma cosa stai dicendo? Gesù è vissuto tanti anni fa … io non lo vedo mica!

N. Angelino Ma come non lo vedi? E sì che porti pure gli occhiali! Ciumbia, se poi cerchi
proprio il Gesù di 2000 anni fa ci sfido che non lo vedi! Ma Gesù oggi lo
incontriamo sotto altre spoglie …

Giada Cioè? Non parlate difficile, spiegatevi meglio!

N. Giuliano Vuol dire che Gesù oggi lo possiamo incontrare in chi ci è accanto … Gesù è
dentro ciascuno di noi!

N. Tino Ben detto Giuliano! … vedete, ragazzi, spesso anche noi grandi ci
dimentichiamo che Gesù è ancora tra noi, che vive in ciascuno di noi …

N. Angiolino Eh già!!!! Se solo ce lo ricordassimo più spesso … il mondo sarebbe migliore!

Emma Ho capito! E mi è venuta un’idea su cosa regalare a Gesù!

TUTTI: Cosa?? Dillo anche a noi

Emma E’ semplice … possiamo regalare l’Amore

Marianna Già … vero! Se è vero che Gesù è dentro ciascuno di noi, basta volerci bene.
Riccardo E aiutare chi ha bisogno, chi è in difficoltà

Giada Sì … e potremmo anche ricordarlo ai grandi … visto che hanno la memoria


corta e se lo dimenticano un po’ troppo spesso!

N. Angiolino E bravi ragazzi, avete trovato proprio un bellissimo regalo da fare a Gesù …
Sicuramente ne sarà felice!

TUTTI (saltando dalla gioia) SIIIII EVVAIIII! VIVA GESU’!!!!!

Canto: “Forza Gesù”

N. Tino Ehi ... Non dimenticate qualcosa? Questa è la festa degli Auguri … Quindi?

TUTTI BUON NATALE A TUTTIIIII