Sei sulla pagina 1di 8

Spedizione in abbonamento postale Roma, conto corrente postale n.

649004 Copia € 1,00 Copia arretrata € 2,00

L’OSSERVATORE ROMANO GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO


Unicuique suum Non praevalebunt
Anno CLIII n. 86 (46.330) Città del Vaticano sabato 13 aprile 2013
.
Stati Uniti e Ban Ki-moon invitano la Cina a intervenire su Pyongyang per allentare la tensione Incontro del Papa con la Segreteria di Stato

Seoul disponibile Il lavoro con il cuore


non ha prezzo
al dialogo con la Corea del Nord
SEOUL, 12. La Corea del Sud si è Suk, portavoce del ministero sudco- «Nessuno vuole vedere un conflit- si è detto inoltre pronto ad andare a
detta disponibile al dialogo con il reano per l’Unificazione. Le dichia- to nella penisola coreana». Ad affer- Pyongyang se la sua visita potrà es-
regime comunista di Pyongyang per razioni del presidente Park Geun marlo è stato il presidente statuni- sere utile a far rientrare la crisi.
cercare di allentare la tensione nella Hye «possono essere interpretate co- tense, Barack Obama, che ha esorta- Mentre Pyongyang ha ribadito
penisola coreana salita pericolosa- to il regime comunista di Pyongyang oggi le sue minacce nucleari, il
mente nelle ultime ore. Il presidente me il messaggio che la Corea del ad abbandonare la retorica di guer- Giappone ha detto di essere pronto
Park Geun Hye lo ha detto ieri sera Sud vuole il dialogo e che la Corea ra, avvertendo allo stesso tempo che a rispondere a «qualsiasi scenario».
ai deputati del suo partito, secondo del Nord dovrebbe fare lo stesso», la sua Amministrazione intraprende- Intanto, il segretario di Stato ameri-
quanto ha riferito oggi Kim Hyung ha detto Kim ai giornalisti. rà «tutti i passi necessari» per difen- cano, John Kerry, è giunto oggi in
dere gli Stati Uniti. «È ora che la visita a Seoul, prima tappa di una
Corea del Nord metta fine al suo missione di tre giorni che lo vedrà
approccio bellicoso e cerchi di dimi- poi trasferirsi a Pechino e infine a
nuire la tensione», ha affermato Tokyo. Della presenza di Kerry così
Obama nello studio ovale, dopo come di quella contestuale del segre-
aver incontrato ieri il segretario ge- tario generale della Nato, Anders
nerale dell’Onu, Ban Ki-moon. Fogh Rasmussen, potrebbe infatti
Pyongyang, ha proseguito, deve «ri-
approfittarne il regime di Pyongyang
spettare le regole di base» della co-
per enfatizzare ulteriormente la pro-
munità internazionale.
pria ostentazione di forza.
Dal canto suo, Ban Ki-moon si è
appellato direttamente al Governo In quest’ottica, sarà la successiva
cinese affinché intervenga con tutto sosta in Cina quella più delicata e
il suo peso su Pyongyang per ridur- cruciale, con l’obiettivo di coinvolge-
re le tensioni nella penisola coreana. re nelle misure preventive contro la
Pechino è il principale alleato della Corea del Nord il Governo cinese,
Corea del Nord da cui il regime di- tradizionale alleato di quello al pote-
pende per la sua stessa sopravviven- re a Pyongyang: secondo Kerry, Pe- «Perché sono io oggi qui? Per rin- indirizzo di saluto, presentandogli
za economica. Ban Ki-moon, che ha chino ha una grandissima capacità graziarvi, perché so che in questi il servizio di tutti coloro che opera-
parlato al fianco di Obama alla Casa di fare la differenza sulla crisi giorni — domani è un mese — voi no nella Segreteria di Stato, che è
Bianca, ha anche elogiato gli Stati nordcoreana. Il segretario di Stato avete lavorato di più, anche tante a pieno titolo “Segreteria del Pa-
Uniti per la loro risposta «misurata» americano — che avrà colloqui con il ore di più, e quello non si paga, pa”. «Siamo molto lieti — ha detto
alla retorica provocatoria di Kim presidente sudcoreano Park Geun perché avete lavorato con il cuore e — di questa visita eccezionale alla
Jong Un, che ha ripetutamente mi- Hye e con il ministro degli Esteri, questo si paga soltanto con un sede della Segreteria di Stato. C’è
nacciato di colpire la Corea del Sud, Yun Byung Se — ha definito l’ipotesi “grazie tante” ma di cuore, pure, qui la grande famiglia dei suoi più
gli Stati Uniti nonché le basi ameri- di un lancio di un missile nordcorea- eh? Perciò sono voluto venire a sa- vicini collaboratori; Segreteria di
cane in Giappone con ordigni ato- no come «una inutile, infelice e in- lutarvi e a ringraziarvi uno ad uno Stato che è, in realtà, la vera segre-
Il segretario di Stato americano (a sinistra) al suo arrivo a Seoul (Reuters) mici. Il segretario generale dell’O nu desiderata provocazione». Kerry ha per tutto questo lavoro che avete teria papale nelle due sezioni: la
aggiunto che gli Stati Uniti sono fatto. Grazie tante, di cuore. Gra- sezione Affari generali e la sezione
pronti ad avviare un dialogo con la zie tante». Con queste parole, Papa dei Rapporti con gli Stati, con i
Corea del Nord, ma Pyongyang de- Francesco si è rivolto al personale superiori e con tutti i responsabili
ve mostrare serietà rispoetto al tema della sua Segreteria di Stato, dove dei distinti settori, con tutti i colla-
Popolazione senza più aiuti umanitari dopo saccheggi e minacce dei ribelli
della denuclearizzazione. si è recato nella mattina di oggi, boratori. Quindi, nella varietà —
E i ministri degli Esteri del G8 venerdì 12 aprile. anche — delle vocazioni che sono
Caos nella Repubblica Centroafricana riuniti ieri a Londra hanno «condan-
nato nei termini più forti possibili»
Verso le 10 è giunto nella sala
della Biblioteca per incontrare tut-
qui rappresentate».
«Siamo riconoscenti — ha prose-
l’attività nucleare nordcoreana e le to il personale delle due sezioni guito il cardinale Bertone — della
BANGUI, 12. Gruppi armati fuori simili a Boguila, dove il personale Bozizé, i recenti scontri e le ripetu- minacce alla regione. I capi delle di- che vi era riunito: quasi 300 perso- sua visita, siamo entusiasti dello
controllo stanno diffondendo il internazionale è stato fatto allonta- te sparatorie continuano ora dopo plomazie degli otto Paesi più indu- ne, non solo sacerdoti, ma anche slancio che ha impresso al ministe-
caos nella Repubblica Centroafrica- nare. L’ospedale è ancora operati- ora a provocare l’afflusso di feriti strializzati hanno avvertito il regime religiosi, religiose, laici e laiche. Il ro petrino e speriamo che pervada,
na, lasciando la popolazione civile vo, ma con un’équipe ridotta. che hanno bisogno di cure. Altre comunista di Pyongyang del possibi- cardinale Tarcisio Bertone, segreta- che animi anche noi a svolgere la
in preda al panico e senza la rispo- Inoltre, a causa dell’instabilità, difficoltà aggiuntive sono la man- le varo di ulteriori sanzioni. rio di Stato, gli ha rivolto un breve nostra missione non solo con dili-
sta umanitaria di cui ha urgente bi- non è più possibile accedere alle canza di acqua, di energia elettrica genza, ma soprattutto con amore,
sogno. In tutto il Paese molte strut- aree in cui vi sono bisogni e richie- e di personale medico qualificato. con dedizione per il bene della
ture di varie organizzazioni umani- ste mediche, come ad esempio a Da più parti, è stato chiesto alla Chiesa». E ha concluso: «Chiedia-
tarie sono infatti state prese d’assal- Bossangoa, dove l’ospedale è stato coalizione ribelle della Seleka di mo la sua benedizione e assicuria-
to e saccheggiate, con il personale saccheggiato e il personale del mi- controllare meglio gli individui e le Udienza alla Pontificia Commissione Biblica
mo la nostra devozione, la nostra
che ha subito rapine e minacce. nistero della Salute è stato costretto loro milizie armate nelle zone colpi- fedeltà e la nostra quotidiana pre-
Nelle città di Batangafo e di alla fuga. Un’altra zona instabile è te dagli scontri, al fine di cessare le
minacce e gli attacchi contro gli
Una storia di salvezza ghiera».
Kabo, dopo vari episodi di crimina- la regione nordoccidentale di «Ringrazio vostra eminenza per
lità e per la generale insicurezza, Bouar, al confine con il Camerun, operatori umanitari, i medici e le
questo saluto: grazie tante di quel-
sono stati sgomberati gli uffici dove i ribelli della Seleka sono im- strutture, per consentire alla popo-
lo che lei ha espresso nel suo salu-
dell’organizzazione internazionale pegnati in una offensiva contro il lazione di ricevere assistenza.
to. Grazie tante. Ringrazio voi per
Medici senza frontiere (Msf), l’uni- gruppo dissidente del Fronte demo- E contro le continue violenze e i
l’accoglienza nella Segreteria di
saccheggi dei ribelli, migliaia di
co organismo umanitario che forni- cratico del popolo centroafricano. Stato» ha detto Papa Francesco ri-
persone hanno manifestato per le
sce assistenza medica in quelle aree. Nella capitale, Bangui, dal 24 spondendo al saluto del cardinale
vie della capitale. Lo hanno riferito
Questo significa che centinaia di marzo scorso sotto il controllo dei Bertone ed esprimendo poi sincera
giornalisti sul posto. I cortei sono
migliaia di persone non riceveranno ribelli della Seleka, che hanno esau- e cordiale gratitudine per l’acco-
stati organizzati da associazioni di
più gli aiuti. Msf ha subito assalti torato il presidente, François giovani di Bangui dopo l’assassinio glienza riservatagli e per il lavoro
del conducente di una moto-taxi. I svolto in questo periodo.
dimostranti hanno cercato di porta- Dopo aver impartito la benedi-
re il cadavere del tassista nell’hotel zione, il Papa ha salutato personal-
del centro dove risiede l’uomo forte mente ciascuno dei presenti, tra i
Le stime dell’Fmi sull’economia mondiale
del regime, Michel Djotodia, per quali gli arcivescovi Angelo Becciu,
«mostrargli il modo in cui vive la sostituto, Dominique Mamberti,
La vera ripresa popolazione, stremata dalle violen- segretario per i Rapporti con gli
ze, dagli stupri e dagli assassinii», Stati, e Luciano Suriani, delegato
inizierà nel 2014 ha affermato uno degli organizzato- per le Rappresentanze Pontificie; e
ri della manifestazione. Gli analisti i monsignori Peter Bryan Wells, as-
WASHINGTON, 12. La vera ripresa trebbero gravare su banche e isti- confermano che si tratta della pri- sessore, Antoine Camilleri, sotto-se-
economica inizierà nel 2014. tuzioni finanziarie. ma protesta di piazza organizzata gretario per i Rapporti con gli Sta-
L’economia mondiale crescerà Inoltre, secondo l’Fmi, il conse- nella capitale centroafricana da ti, José Avelino Bettencourt, capo
quest’anno del 3,4 per cento, per guente incremento dei tassi di in- quando la città è caduta in mano ai del Protocollo. L’incontro è durato
poi accelerare al 4,1 nel 2014. Lo teresse rischia di peggiorare i ri- ribelli della Seleka. PAGINA 8 circa 50 minuti.
prevede il Fondo monetario inter- sultati sui prestiti, oltre ad avere
nazionale (Fmi), secondo una ricadute su mercati e Paesi esterni.
bozza del World Economic Outlook Fra i pericoli da considerare in ca-
ottenuta e diffusa da Bloomberg. so di exit strategy, i tecnici del
La bozza arriva a pochi giorni
dall’avvio dei lavori delle riunioni
Fondo indicano il possibile rapido
aumento dei tassi ed eventuali
Accordo al G8 NOSTRE INFORMAZIONI
di primavera di Fmi e Banca mon- problemi di finanziamento per gli
istituti di credito e per le imprese.
contro lo stupro di guerra Il Santo Padre ha ricevuto — Rodolfo Cetoloni, Vesco-
diale a Washington. L’economia questa mattina in udienza le vo di Montepulciano-Chiusi-
dell’eurozona — sempre secondo Una particolare attenzione è LONDRA, 12. Il ministro degli Esteri bri- di deterrenza e responsabilità lo rende
stata rivolta dal Fondo ai mercati Loro Eccellenze Reverendissi- Pienza (Italia), in visita «ad
la bozza del rapporto — si con- tannico, William Hague, ha annunciato, impossibile» ha dichiarato Hague. limina Apostolorum»;
trarrà nel 2013 dello 0,2 per cento,
in cui le Banche centrali (come
Il ministro degli Esteri britannico ha me i Monsignori:
nel caso di Federal Reserve e ieri, un accordo internazionale che rico-
per poi tornare a crescere nel 2014 lavorato circa un anno per ottenere il — Antonio Buoncristiani, — Alberto Silvani, Vescovo
Bank of England) hanno operato nosce lo stupro di guerra come una gra-
quando salirà dell’un per cento. consenso internazionale alla campagna, Arcivescovo di Siena - Colle di Volterra (Italia), in visita
considerevoli acquisti di titoli ve violazione della Convenzione di Gi-
Per combattere efficacemente la paragonando la lotta allo stupro di di Val d’Elsa - Montalcino «ad limina Apostolorum»;
azionari: in questo caso eventuali nevra. I ministri degli Esteri del G8, riu-
crisi, l’Fmi tiene alta l’attenzione passi falsi, «soprattutto se le di- niti a Londra, hanno deciso di finanzia- guerra a quella contro la schiavitù e le (Italia), in visita «ad limina — Simone Giusti, Vescovo
sulle mosse delle Banche centrali. sfunzionalità di fondo del mercato mine antiuomo. I Paesi del G8 si sono di Livorno (Italia), in visita
re con ventitré milioni di sterline, quasi Apostolorum»;
Pur promuovendo le «azioni sen- sono state coperte dall’intervento impegnati a sostenere un protocollo in- «ad limina Apostolorum»;
y(7HA3J1*QSSKKM( +%!"![!#!@

ventisette milioni di euro, una campa- — Giovanni Paolo Benotto,


za precedenti» delle quattro prin- delle banche centrali», possono vestigativo sulle indagini e la documen- — Guglielmo Borghetti, Ve-
gna per impedire il ricorso alle violenze Arcivescovo di Pisa (Italia),
cipali Banche (Bce, Federal far riemergere forti problemi, con tazione di tali crimini per cui non sarà
sessuali, indagare su queste atrocità e scovo di Pitigliano-Sovana-
Reserve, Bank of Japan e Bank of relativa instabilità. Di qui l’invito più possibile concedere l’amnistia all’in- in visita «ad limina Apostolo-
portare i responsabili di fronte alla giu- Orbetello (Italia), in visita
England), l’analisi del Fondo evi- del Fondo a procedere, se necessa- terno dei trattati di pace. Gli otto Paesi rum»;
denzia — al momento della inevi- stizia. «Il nostro obiettivo deve essere si sono detti pronti a migliorare la for-
«ad limina Apostolorum»;
rio, con queste politiche moneta-
tabile uscita da politiche moneta- un mondo nel quale sia inconcepibile mazione delle forze dell’ordine e dei mi- — Giovanni De Vivo, Ve- — Carlo Ciattini, Vescovo
rie, ma sempre monitorando con
rie accomodanti — la possibilità di attenzione gli scenari e tenendo la che migliaia di bambini e uomini possa- litari schierati in zone di guerra, i quali scovo di Pescia (Italia), in vi- di Massa Marittima - Piom-
alcuni rischi concreti, come le per- stabilità finanziaria come obiettivo no essere stuprati nel corso di un con- sono spesso i primi ad avere contatti sita «ad limina Apostolo- bino (Italia), in visita «ad li-
dite sui titoli a tasso fisso, che po- di riferimento. flitto, perché un sistema internazionale con le vittime degli stupri. rum»; mina Apostolorum».
pagina 2 L’OSSERVATORE ROMANO sabato 13 aprile 2013

Il presidente incontra alla Casa Bianca i manager delle grandi banche Record delle riserve valutarie estere

Prove di disgelo Sempre più pieni


i forzieri
tra Washingt0n e Wall Street di Pechino
WASHINGTON, 12. Alla Casa Bianca zione del segretario al Tesoro, Jack
per discutere dello stato di salute Lew, in Congresso. Nonostante i PECHINO, 12. La Cina ha riserve ingolfarsi, uno scenario ampiamen-
dell’economia e del sistema finanzia- progressi, la ripresa americana è len- valutarie estere per 3.440 miliardi te illustrato dalle previsioni elabo-
rio, il cui corretto funzionamento è ta anche se la situazione è migliore di dollari, un valore simile a quello rate da Fitch. Il sistema aveva ini-
cruciale per alimentare una ripresa che in Europa, ha spiegato Lew alla dell’intera economia della Germa- ziato a registrare difficoltà quando
ancora fragile. I big di Wall Street si Camera dei Rappresentanti. Il siste- nia. Il balzo nel primo trimestre le principali banche, in seguito alla
presentano dal presidente statuniten- ma finanziario e le imprese — ha ag- delle riserve cinesi, aumentate di contrazione della domanda da par-
se, Barack Obama, impegnato in giunto il segretario al Tesoro — stan- 128 miliardi di dollari, è il maggio- te dei conglomerati prosciugati dal-
un’offensiva a tutto campo, dalla no beneficiando della ripresa in atto, re aumento trimestrale dal secondo la crisi, avevano iniziato a dipende-
politica ai banchieri, per promuovere ma non la classe media. E le misure trimestre 2011. Come scrive il re dalle piccole e medie aziende
il compromesso necessario sui temi che l’Amministrazione propone nella «Financial Times», l’aumento delle per l’espansione creditizia. Situa-
chiave della sua agenda: dalle armi finanziaria puntano proprio a far sì riserve valutarie estere è un chiaro zione resa ancor più complessa dal
alla riforma dell’immigrazione, pas- che tutti, inclusa la classe media mo- segnale del fatto che i flussi di ca- pericoloso sistema bancario ombra,
sando per l’occupazione. tore degli Stati Uniti, possano gode- pitale sono tornati. che continua a sgomentare gli ana-
E su questi temi si è concentrato re dei frutti della crescita. A marzo le banche cinesi hanno listi. Proprio ieri Fitch è tornata a
l’incontro di ieri alla Casa Bianca. Le banche — ha spiegato ancora prestato 1.060 miliardi di yuan (171 ribadire quanto gli istituti di credi-
Obama ha rassicurato i manager sul- Lew — possono contribuire alla ri- miliardi di dollari), a fronte degli to del Dragone siano «significati-
la sua intenzione di voler ridurre il presa e al prosperare della classe me- attesi 850 miliardi di yuan. Come vamente esposti» ai rischi connessi
deficit e il debito in modo significa- dia, anche rendendo più facili i fi-
riferisce la Banca centrale, i prestiti al settore bancario ombra per via
tivo e condividere proposte su come nanziamenti in modo da sostenere le
erogati dalle banche nel mese di dei forti legami tra le banche e i
rafforzare l’economia. Ed è proprio imprese e soprattutto i consumi, che
marzo sono duplicati rispetto a canali di credito extra-bancari.
su quest’ultimo obiettivo che il pre- rappresentano il settanta per cento
sidente cerca il disgelo con le ban- dell’economia statunitense e che quelli di febbraio. Ciò significa —
Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama (LaPresse/Ap) dicono gli esperti — che Pechino
che, colpite dalla riforma di Wall stanno risentendo dell’elevato tasso
Street. Ieri alla Casa Bianca sono ar- di disoccupazione. E gli istituti di sta pompando la ripresa economi-
rivati non solo l’amministratore dele- credito possono giocare un ruolo ca. La politica monetaria cinese ap-
dell’Amministrazione — ha discusso lari di nuove entrate fiscali. È ancora
gato di JPMorgan e quello di la necessità di lavorare insieme su aperto, tuttavia, il confronto al Con- cruciale nel rimettere in moto il si- pare insomma più rilassata rispetto
ai mesi precedenti.
Tokyo tira dritto
Goldman Sachs, rispettivamente stema, così come nel far pressione
Jamie Dimon e Lloyd Blankfein, ma
numerosi fronti che riguardano la fi-
ducia, la crescita economica e la
gresso con i repubblicani, che non
mancano di criticare l’innalzamento sul Congresso, nel caso ce ne fosse L’anno scorso i quattro principa- sul piano
li istituti di credito — Bank of
anche il numero uno di Bank of
America, Brian Moynihan, e quello
creazione di occupazione».
Pochi giorni fa Obama ha presen-
delle tasse per i ceti più abbienti
della popolazione americana.
bisogno, per l’aumento del tetto del
debito, che infatti va aumentato en- China, Industrial and Commercial monetario
di Citigroup, Michael Corbat. In to- tato una manovra finanziaria che L’incontro tra Obama e i manager tro il prossimo 19 maggio. Bank of China, China Constrac-
tale erano quindici, e non hanno ri- prevede un taglio del deficit di 1.800 si è tenuto a porte chiuse. È stato L’incontro tra Obama e i manager tion Bank e Agricultural Bank of TOKYO, 12. La Bank of Japan
lasciato dichiarazioni. Al termine miliardi di d0llari in dieci anni, da convocato approfittando della pre- si è tenuto a poche ore dall’avvio China — avevano registrato il pri- (BoJ) continuerà a mantenere la
della riunione l’unica impressione realizzare soprattutto attraverso 930 senza di tutti i big finanziari di Wall della stagione delle trimestrali delle mo calo dei prestiti bancari dal politica di allentamento moneta-
che è trapelata dai banchieri è che miliardi di dollari di riduzione degli Street a Washington per la riunione banche americane, con JPMorgan e 2008, a causa della contrazione rio fino a quando non raggiun-
l’incontro è stato «costruttivo: il pre- sprechi nell’ambito della spesa pub- trimestrale del Financial Service Wells Fargo che daranno il “calcio della domanda. Il sistema del cre- gerà l’obiettivo di inflazione del
sidente — ha riferito un esponente blica e con circa 580 miliardi di dol- Forum e mentre era in corso l’audi- di inizio” nelle prossime ore. dito cinese sembrava destinato a due per cento. Lo ha detto il
governatore, Haruhiko Kuroda,
indicando che l’indirizzo resterà
in vigore oltre i due anni, sem-
pre che sia ritenuto necessario.
Riunione L’incontro a Berlino tra il premier indiano Singh e il cancelliere tedesco Merkel
«Non è corretto dire che l’allen-
a Dublino Insieme contro la crisi tamento monetario durerà solo
due anni — ha affermato
dell’Eurogruppo Kuroda, in un discorso a Tokyo
— ed è opportuno precisare che
e dell’Ecofin New Delhi intende implementare le relazioni economiche bilaterali la banca continuerà la sua poli-
tica se sarà necessario». Intanto,
DUBLINO, 12. Saranno Cipro, Irlan- BERLINO, 12. Il cancelliere tedesco, Berlino intrattiene legami di questo lo yen si è deprezzato contro il
da e Portogallo gli argomenti sul ta- Angela Merkel, ha incontrato ieri tipo soltanto con Cina e Israele, ol- dollaro fino a 99,01 per la prima
volo dell’Eurogruppo e dell’Ecofin a Berlino il premier indiano, tre che con New Delhi. volta da maggio 2009 e contro
informale che prende il via oggi a Manmohan Singh, per discutere del- Singh, prima di lasciare Berlino, l’euro è scivolato a 128,8, mini-
Dublino. Ai lavori dell’Eurogruppo la crisi economica mondiale e delle ha detto che New Delhi «intende mo da gennaio 2010. L’ultima
(il vertice informale dei ministri possibili soluzioni. incrementare i commerci e gli inve- mossa dell’istituto centrale di
dell’Economia e delle Finanze L’obiettivo del vertice è stato stimenti con la Germania», la quale Tokyo è stata quella di iniettare
dell’eurozona), che iniziano questa quello di migliorare i legami tra «per noi è un partner chiave per in- liquidità per oltre 1.400 miliardi
Germania e India. Da alcuni anni frastrutture, manifattura, scienza, di dollari tramite un maxipiano
mattina, seguiranno nel pomeriggio
avvengono riunioni congiunte dei ri- tecnologia, alta istruzione, energia». di acquisto asset. Una mossa
quelli dell’Ecofin (la riunione dei
spettivi Governi. L’ultimo vertice si Il rafforzamento delle relazioni eco-
ministri dell’Economia e delle Fi- che ha suscitato le critiche di
è tenuto in India nel maggio 2011. nomiche con l’India è certamente
nanze dei ventisette) che termineran- molti esponenti della finanza
un punto essenziale nella strategia
no domani, sabato. anticrisi della Germania, che infatti mondiale. Di contro, l’euro si è
Pur trattandosi di una riunione guarda sempre di più oltre i confini rafforzato negli ultimi giorni an-
informale — ogni decisione dovrà ri- dell’eurozona. A febbraio la produ- che sul biglietto verde riaggan-
cevere il via libera in una riunione
ordinaria — i ministri Ue discuteran-
Iniziative zione industriale dell’India è salita
battendo le attese degli analisti, che
ciando quota 1,30.

no il caso Cipro anche alla luce del


fatto che i costi del salvataggio
dall’Ilo indicavano un declino.
Intanto, la Banca mondiale ha
dell’isola sono saliti dagli iniziali 17,5 per migliorare annunciato che presterà da tre a cin-
a 23 miliardi di euro e sarà Nicosia a que miliardi di dollari l’anno all’In- Napolitano
dover trovare le risorse. Di fatto ciò il lavoro in Europa dia nei prossimi quattro anni, nel
significa che il Governo di Cipro, se quadro della sua nuova strategia di auspica il dialogo
GINEVRA, 12. Nel tentativo di ri- sradicamento della povertà estrema.
vuole evitare il collasso finanziario,
deve trovare altri sei miliardi di eu- stabilire la fiducia nella crescita e Circa il sessanta per cento di questi tra i partiti
ro, oltre ai sette miliardi già messi nella creazione di occupazione fondi «finanzieranno dei progetti
insieme e che si aggiungono ai dieci nell’area, la IX Riunione regionale sostenuti dai Governi locali e la me- ROMA, 12. Il futuro Governo
miliardi di euro garantiti dagli aiuti europea dell’Organizzazione in- tà di questa somma, ossia il trenta potrà nascere soltanto dalla col-
ternazionale del lavoro (Ilo) ha per cento del finanziamento totale, laborazione tra i partiti: questo
internazionali (nove miliardi dall’eu-
adottato ieri sera la dichiarazione andrà agli Stati indiani a basso red- il messaggio lanciato oggi dal
rozona e uno dal Fondo monetario
di Oslo. Questa dichiarazione, dito» e privi di pubblici servizi, co- presidente della Repubblica,
internazionale). L’annuncio è arriva- me ha precisato la Banca mondiale
che rafforza il ruolo dell’Ilo in Giorgio Napolitano, al termine
to alla vigilia della riunione dell’Eu- in un comunicato. Si tratta — sotto-
Europa e in Asia centrale, servirà dell’ultima riunione con i dieci
rogruppo, che deve pronunciarsi linea l’istituto — del primo atto della saggi. «Dai due cicli di consul-
ad aiutare i Paesi in difficoltà a
sull’insieme delle misure che l’isola superare le conseguenze negative strategia di lotta contro la povertà tazioni da me tenuti — ha detto
deve attuare per beneficiare del so- della crisi sul piano economico, estrema lanciato all’inizio di aprile Napolitano — è risultato chiara-
stegno internazionale e ricevere la sociale e politico e a ristabilire la dal presidente della Banca mondia- mente che solo da scelte di col-
prima tranche di aiuti a maggio. le, Jim Yong Kim. Il premier indiano con il cancelliere tedesco (Afp) laborazione che spettano alle
fiducia. «Vi assicuro — ha affer-
I ministri delle Finanze europei mato il direttore generale dell’Ilo, forze politiche compiere può
dovrebbero inoltre discutere la con- Guy Ryder — che saremo estre- scaturire la formazione del nuo-
cessione a Irlanda e Portogallo di un mamente accurati nell’utilizzare vo Governo di cui il Paese ha
allungamento dei tempi per ripagare la dichiarazione di Oslo e nel urgente bisogno». La parola e le
i debiti con l’Unione europea. formulare le nostre idee e attività
in Europa».
Cipro chiede all’Ue Prospettive decisioni — ha aggiunto — «toc-
cano alle forze politiche e starà
L’estensione punta a facilitare il ri-
torno a un pieno finanziamento del La dichiarazione chiede all’Ilo aiuti supplementari negative al mio successore trarne le con-
mercato. Ai due Paesi dovrebbero di assistere i Paesi europei e clusioni». I dieci saggi hanno
essere concessi sette anni in più per dell’Asia centrale nel formulare NICOSIA, 12. Il presidente di Cipro, Consiglio europeo, Herman Van per la Slovenia saputo trovare «posizioni comu-
ripagare i prestiti ottenuti dalla Ue riforme solide ed eque. L’Ilo do- Nicos Anastasiades, ha dichiarato Rompuy. ni»; ora le forze politiche devo-
e, se venisse accettata tale indicazio- vrebbe, dunque, promuovere po- oggi che chiederà all’Unione euro- Ieri il presidente dell’Eurogrup- LUBIANA, 12. Il rendimento dei ti- no mostrare «analoghi sforzi di
ne, Irlanda e Portogallo, che hanno litiche per incoraggiare il lavoro pea aiuti supplementari per poter po, Jeroen Dijsselbloem, in occasio- toli di Stato sloveni con decorren- buona volontà di intesa».
ricevuto un salvataggio nel 2010 e dignitoso e la creazione di occu- far fronte alle severe misure imposte za decennale è salito ieri fino a In mattinata il presidente Na-
ne della riunione dei ministri delle
pazione. Tra gli interventi previ- dall’Eurogruppo nel quadro del pia- toccare quota 6,77 per cento in politano ha partecipato anche
nel 2011, vedrebbero allungata la du- Finanze dell’eurozona, ha detto che
sti, misure macroeconomiche fa- no di salvataggio dell’isola. Il presi- chiusura dei mercati. Si tratta di alla presentazione della relazio-
rata dei loro prestiti, che attualmente Cipro ha davanti «tempi duri».
vorevoli all’occupazione e investi- dente cipriota, citato dalla France ne sull’attività giurisdizionale
è di 12,5 anni per Dublino e tra 12,5 L’eurozona contribuirà al salvatag- un nuovo avvicinamento alla so-
menti nell’economia reale, la pro- Presse, ha detto di aver già parlato, della Corte costituzionale nel
e 14,7 anni per Lisbona. Estendendo gio con dieci miliardi di euro come glia critica del sette per cento, ol- 2012. Nel suo intervento, il pre-
mozione di un contesto favorevo- in merito alla questione, al commis-
la scadenza dei prestiti — dicono gli le alla creazione di imprese, alla previsto, nonostante i costi per l’iso- tre la quale si parla di default tec- sidente della Corte, Franco Gal-
sario europeo per gli Affari econo-
analisti economici — i pagamenti competitività e allo sviluppo so- mici, Olli Rehn. Anastasiades ha la sono aumentati, visto che il pac- nico. L’innalzamento del costo del lo, ha sottolineato che la Carta
verrebbero spalmati in un arco tem- stenibile. Tutto nel rispetto dei quindi comunicato che riguardo a chetto totale è salito da 17,5 a 23 mi- debito sloveno segue di un solo costituzionale «non è solo un
porale più lungo, riducendo gli one- diritti fondamentali del lavoro, questi aiuti supplementari invierà liardi. Originariamente Cipro avreb- giorno le stime dell’Ocse, che documento normativo, ma rap-
ri che gravano sui due Paesi e per- per migliorare la qualità dell’oc- una missiva al presidente della be dovuto contribuire con sette mi- hanno indicato la Slovenia come presenta, anche e soprattutto,
mettendo loro di superare agevol- cupazione e ridurre il gap salaria- Commissione europea, José Manuel liardi, ma adesso potrebbe arrivare uno dei Paesi con i maggiori squi- un grande progetto di conviven-
mente il picco dei rimborsi. le tra uomini e donne. Durão Barroso, e al presidente del a sborsarne tredici. libri macroeconomici in Europa. za solidale, tollerante e civile».

GIOVANNI MARIA VIAN TIPO GRAFIA VATICANA Aziende promotrici della diffusione de
L’OSSERVATORE ROMANO direttore responsabile EDITRICE L’OSSERVATORE ROMANO
Servizio vaticano: vaticano@ossrom.va Tariffe di abbonamento
Vaticano e Italia: semestrale € 99; annuale € 198
Concessionaria di pubblicità
«L’Osservatore Romano»
Servizio internazionale: internazionale@ossrom.va Il Sole 24 Ore S.p.A
Europa: € 410; $ 605 System Comunicazione Pubblicitaria
GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO Carlo Di Cicco don Sergio Pellini S.D.B. Africa, Asia, America Latina: € 450; $ 665 Intesa San Paolo
vicedirettore direttore generale Servizio culturale: cultura@ossrom.va America Nord, Oceania: € 500; $ 740 Alfonso Dell’Erario, direttore generale
Unicuique suum Non praevalebunt Ospedale Pediatrico Bambino Gesù
Romano Ruosi, vicedirettore generale
Piero Di Domenicantonio Servizio religioso: religione@ossrom.va Ufficio diffusione: telefono 06 698 99470, fax 06 698 82818,
00120 Città del Vaticano Segreteria di redazione ufficiodiffusione@ossrom.va Sede legale Banca Carige
caporedattore Via Monte Rosa 91, 20149 Milano
telefono 06 698 83461, 06 698 84442 Ufficio abbonamenti (dalle 8 alle 15.30): telefono 06 698 99480, Società Cattolica di Assicurazione
fax 06 698 85164, info@ossrom.va telefono 02 30221/3003, fax 02 30223214
ornet@ossrom.va Gaetano Vallini fax 06 698 83675 Servizio fotografico: telefono 06 698 84797, fax 06 698 84998
http://www.osservatoreromano.va segretario di redazione segreteria@ossrom.va photo@ossrom.va www.photo.va Necrologie: telefono 06 698 83461, fax 06 698 83675 segreteriadirezionesystem@ilsole24ore.com Credito Valtellinese
sabato 13 aprile 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 3

Uccise almeno settanta persone nei combattimenti tra esercito e ribelli Il presidente statunitense auspica la ripresa del dialogo tra israeliani e palestinesi

Nessuna tregua Pace in Vicino Oriente


nelle violenze in Siria
DAMASCO, 12. Violenze senza fine in dieci persone nella provincia di Intanto, il segretario di Stato
Siria. Almeno settanta persone, tra Homs. Altre 12 persone — secondo americano, John Kerry, ha annun-
le quali donne e bambini, sono state le stesse fonti — sono rimaste uccise ciato che tornerà in Turchia per la
uccise nei combattimenti tra esercito a Damasco e nei suoi sobborghi. terza visita in due mesi in occasione
e ribelli. A riferirlo sono gli attivisti, Non si hanno conferme da parte de- della riunione a Istanbul il 20 aprile
che parlano inoltre di un massacro gli organi di stampa ufficiali. dei ministri degli Esteri dei Paesi
avvenuto nella provincia di Deraa, «Persistono le divisioni» ha am- aderenti al gruppo «Amici della Si-
nella città di Sanamein, dove in un messo ieri il ministro degli Esteri ria», che sostiene i gruppi dell’op-
offensiva dell’esercito sarebbero britannico, William Hague, riferen- posizione. Alla riunione sono attesi
morte sessantadue persone. dosi alle diverse posizioni della i rappresentanti di Stati Uniti, Gran
Russia e alcuni Paesi occidentali Bretagna, Francia, Italia, Germania,
Nella zona di Homs e in quella
sulla crisi siriana: una spaccatura Egitto, Emirati Arabi Uniti, Qatar,
di Aleppo sono stati registrati alme-
che secondo alcuni osservatori inter- Giordania e Arabia Saudita.
no 24 morti. Gli attivisti hanno ac- Intanto, proseguono le indagini
cusato le forze del presidente Bashir nazionali immobilizza anche il Con-
siglio di sicurezza dell’O nu. degli esperti delle Nazioni Unite
Al Assad e le milizie filogovernative sull’uso di armi chimiche nel con-
di aver ucciso un’intera famiglia di I Paesi occidentali continuano a
chiedere con forza «l’uscita di Assad flitto siriano. Fonti del Palazzo di
Vetro — citate dalle agenzie di stam-
per favorire una transizione demo-
pa internazionali — hanno riferito
cratica» come ha sottolineato il pre-
ieri che i Paesi occidentali hanno
sidente del Consiglio italiano, Ma-
«prove concrete» dell’uso di armi
Il Parlamento rio Monti. La Turchia ha chiesto
esplicitamente alle autorità di Mo-
chimiche, almeno in un caso. Il Go-
verno siriano e l’opposizione si ac-
egiziano sca di non sostenere il Governo di
Assad, sottolineando — come ripor-
cusano reciprocamente di avere uti-
lizzato armi chimiche nella guerra
approva la nuova tano le agenzie internazionali — la
necessità di una transizione pacifica
civile che insanguina il Paese dal
Un bambino palestinese nella Striscia di Gaza (Ansa)

marzo 2011. Damasco ha depositato


legge elettorale della Siria verso una nuova forma di il 20 marzo scorso la richiesta uffi- TEL AVIV, 12. Esiste attualmente «almeno una finestra sano lavorare con le Nazioni Unite e con altri organi-
democrazia. Secondo le ultime sti- ciale di un’inchiesta delle Nazioni di opportunità per gli israeliani e i palestinesi per tor- smi multilaterali per tentare di far progredire il processo
IL CAIRO, 12. Il Consiglio con- me delle Nazioni Unite, i morti nel Unite, poi annunciata anche dal se- nare al tavolo della pace». Ha usato queste parole il di pace». Un impegno, questo, che l’Amministrazione
sultivo, la Camera alta del Parla- conflitto siriano avrebbero oltrepas- gretario generale Ban Ki-moon. Le presidente statunitense, Barack Obama, nel descrivere la Obama ha ribadit0 più volte negli ultimi mesi, soprat-
mento egiziano, ha approvato sato quota settantamila. Il numero autorità siriane, però, hanno succes- situazione negoziale in Vicino Oriente. Al termine di
dei rifugiati all’estero supera il mi- tutto con la recente visita, la prima, del presidente in
una nuova legge elettorale che ha sivamente interdetto l’accesso al loro un incontro con il segretario generale dell’Onu, Ban
inviato alla Corte costituzionale. lione, mentre quello degli sfollati in- territorio ai membri della missione Ki-moon, nello studio ovale della Casa Bianca, Obama Israele e nei Territori palestinesi in Cisgiordania. In
La precedente versione aveva rac- terni i due milioni. Anche la Croce delle Nazioni Unite, mentre il se- ha detto che, tra i diversi argomenti affrontati, «abbia- quell’occasione Obama, parlando con i leader regionali,
colto obiezioni dalla Consulta, Rossa ha più volte sollecitato nei gretario generale Ban Ki-moon di- mo parlato di Vicino Oriente» e «abbiamo considerato aveva sottolineato la propria volontà di far ripartire
che l’aveva rinviata al Parlamen- mesi scorsi interventi di sostegno al- chiarava che «tutte le accuse saran- come gli Stati Uniti, che hanno una forte amicizia con quanto prima i negoziati diretti tra le due parti e così
to, che l’aveva modificata senza la popolazione sofferente. no oggetto di inchiesta». Israele e sono sostenitori di uno Stato palestinese, pos- arrivare alla soluzione dei due Stati per due popoli.
però sottoporla nuovamente al
parere dei giudici della Corte.
Per questo motivo il tribunale
amministrativo ha annullato la
data delle elezioni politiche, in-
dette dal presidente Mohammed
Assassinato alla periferia di Hyderabad un candidato alle legislative fissate per l’11 maggio
Perdita di acqua
Mursi per fine aprile.
Nel frattempo, il Governo egi- Sangue sulle elezioni in Pakistan radioattiva
ziano potrebbe chiedere al Fondo
monetario internazionale un pre-
a Fukushima
stito superiore a 4,8 miliardi di ISLAMABAD, 12. Si temeva che il resta remota finché i miliziani, che si
dollari, somma da mesi al centro cammino verso le elezioni legislative dovrebbero sedere al tavolo dei ne- TOKYO, 12. Un’altra fuga di acqua
dei negoziati tra le due parti. Lo in Pakistan, fissate per l’11 maggio, goziati, continuano a seminare vio- altamente radioattiva è stata regi-
ha sottolineato il ministro della potesse essere segnato dalle violenze. lenza. E a rendere lo scenario più strata ieri nella disastrata centrale
Pianificazione del Cairo, Ashraf E il timore, purtroppo, si è rivelato critico concorre la recrudescenza, re- nucleare di Fukushima, in Giap-
El Araby, parlando con la stampa fondato. Ieri un candidato è stato gistrata in questi giorni, degli scontri pone. Lo ha reso noto la Tepco, il
durante una visita di una delega- assassinato a colpi d’arma da fuoco tra l’esercito regolare e gruppi di mi- gestore dell’impianto, precisando
zione egiziana in Qatar, guidata alla periferia di Hyderabad, la se- liziani. I combattimenti stanno inte- che l’episodio è avvenuto mentre
dal primo ministro Hisham conda città più popolosa della pro- ressando in particolare la valle di erano in corso i lavori per svuota-
Qandil. «È probabile che aumen- vincia del Sindh. Ne ha dato notizia Tirah, nel nordest del Pakistan. Ieri re uno dei serbatoi interrati dai
teremo la richiesta, ma finora si è l’agenzia di stampa Dpa. Fakhr-ul- quindici talebani e un soldato sono cui nei giorni scorsi erano state se-
discusso sulla somma di circa 4,8 islam, pashtun del partito Mutahhi- rimasti uccisi in un’operazione lan- gnalate perdite rilevanti. Circa
miliardi di dollari», ha affermato da qaumi movement (Mqm), è stato ciata dalle forze di sicurezza di ventidue litri di liquido radioatti-
El Araby. Lo scorso 3 aprile il ucciso fuori dalla sua abitazione. Islamabad. L’operazione s’inscrive vo sono fuoriusciti da una guarni-
Cairo e l’Fmi hanno ripreso i ne- «Tre proiettili esplosi da due attenta- nell’ambito di una vasta azione di zione di blocco dei tubi, finendo
goziati per discutere il prestito tori, a bordo di una moto, hanno ra- antiguerriglia che punta ad assicura- nel terreno che copre la parte su-
necessario per risollevare l’econo- giunto Fakhr-ul-islam, che è morto re il controllo della zona al confine periore della cisterna.
mia del Paese arabo. L’indomani sul colpo» ha detto un ufficiale di tra Pakistan e Afghanistan. L’incidente — che ripropone il
lo stesso El Araby ha annunciato polizia, Shams Bhatti. Successiva- E sul fronte afghano si registra un problema della sicurezza negli im-
che entro un paio di settimane si mente i talebani hanno rivendicato passo avanti, così lo giudicano gli pianti nucleari — si è verificato
sarebbe raggiunto l’accordo per il l’omicidio. Ombre cupe, dunque, si osservatori, lungo il processo di all’indomani dell’annuncio di un
prestito. Compito dell’Egitto è proiettano sul cammino che porterà transizione: si è tenuta a Herat piano per trasferire tutta l’acqua
quello di riuscire a convincere al voto dell’11 maggio, che gli osser- l’inaugurazione dell’Industrial altamente radioattiva, immagazzi-
l’Fmi circa la serietà delle sue ri- vatori internazionali seguono con Conference Exibition 2013. Si tratta nata ora in serbatoi sotterranei, in
forme mirate alla crescita e al ta- particolare attenzione perché consi- della conferenza degli industriali af- contenitori più sicuri entro la fine
glio del deficit di bilancio. di giugno, per scongiurare i rischi
derato come un avvenimento molto ghani organizzata dall’Afghan
Intanto, è durato poche ore il
importante per la storia del Paese. Investment Support Agency. Nella di ulteriori perdite. Dai serbatoi,
sequestro di un militare del con-
Il territorio pakistano, infatti, con- prima giornata dei lavori sono stati usati per contenere l’acqua del raf-
tingente ungherese della forza
multinazionale Mfo rapito ieri tinua a essere attraversato dalle vio- affrontati i temi legati allo sviluppo freddamento dei reattori danneg-
nel Sinai da un gruppo di uomi- lenze, e le elezioni dell’11 maggio economico del Paese, le problemati- giati dal terremoto e dal successi-
ni armati. Secondo fonti delle potrebbero contribuire a dare un po’ che inerenti agli investimenti nel set- vo tsunami dell’11 marzo del 2011,
forze di sicurezza egiziane, l’uo- di stabilità a un contesto che risulta tore privato e le relative possibili so- saranno rimosse 23.600 tonnellate
mo è stato rilasciato dopo tratta- essere assai fragile proprio a causa di luzioni. L’avvenimento è stato reso di liquido. Altri due non sono in
tive da parte di alcuni leader dei tali, sanguinose violenze. Da tempo possibile anche grazie alla cornice di uso, con la Tepco che punta al
beduini. Le stesse fonti hanno le autorità di Islamabad stanno cer- sicurezza che le forze di sicurezza af- travaso di 3.000 tonnellate di ac-
precisato che i sequestratori non cando di arginare l’azione destabiliz- ghane sono ora in grado di garanti- qua presenti in un contenitore re-
avevano realizzato che si trattasse zante portata avanti, con attacchi e re. Dallo scorso 12 dicembre il siduo, molto meno contaminata
di un soldato della forza multina- imboscate, dai miliziani. Finora, tut- Regional Command West dell’Isaf perché non utilizzata per i reatto-
zionale. L’uomo era stato blocca- tavia, gli sforzi in tal senso non sono ha affidato totalmente la responsabi- ri. La Russia si è detta preoccupa-
to nel pomeriggio mentre viag- stati coronati da successo. La pro- lità della sicurezza della provincia di ta per le ripetute perdite di acqua
giava in macchina a Jura. Rifugiati al confine tra Pakistan e Afghanistan (Ansa) spettiva di un dialogo con i talebani Herta nelle mani delle forze locali. radioattiva dalla centrale.

Il presidente sudanese El Bashir Il premier in missione a Gao chiede a Parigi di far rimanere le truppe nel Paese
Piogge
per la prima volta in Sud Sudan Appello del Mali alla Francia torrenziali
JUBA, 12. Il presidente sudanese, anno — fu cancellata dopo l’occu- in Kenya
Omar El Bashir, è arrivato nel Sud pazione del sito petrolifero di BAMAKO, 12. Dalla città settentrio- to per l’Unicità e la jihad nell’Africa mo partito del Mali, l’Adema-Pasj
Sudan per la sua prima visita dalla Heglig da parte dell’esercito del nale di Gao, dove si trova in visita occidentale (legati ad Al Qaeda nel (l’Alleanza per la Democrazia-parti- NAIROBI, 12. Sono non meno di
secessione di Juba nel luglio 2011. Sud Sudan. Più volte, negli ultimi ufficiale, il primo ministro ad inte- Maghreb islamico) asserragliati nel- to pan-africano per la libertà, soli- quaranta le vittime delle piogge
Il viaggio — tappa cruciale nel lento due anni, le questioni rimaste irri- rim maliano, Diango Cissoko, ha la città, Gao fu riconquistata dalle darietà e giustizia), ha scelto il suo torrenziali che da un paio di setti-
ma progressivo percorso verso la solte dopo la separazione tra Nord chiesto alle forze armate francesi di truppe di Parigi e di Bamako il 26 candidato. Si tratta di Dramane mane hanno provocato inondazio-
normalizzazione dei rapporti bilate- e Sud hanno fatto temere per una rimanere nel Paese africano. gennaio scorso. Dallo scorso fine Dembele, un ingegnere di 46 anni, ni e smottamenti in diverse regio-
rali — ha come obiettivo quello di ripresa del sanguinoso conflitto. La Francia ha annunciato un riti- settimana, una serie di manovre mi- vicino al presidente ad interim ni del Kenya. Lo ha reso noto
fare riprendere il dialogo e allentare Tuttavia, gli accordi di Addis ro progressivo dei suoi soldati entro litari si stanno concentrando proprio Dioncounda Traoré, eletto ieri sera «Capital Fm», una delle principali
le tensioni mai sopite tra i due Pae- Abeba, e la successiva smilitarizza- la fine dell’anno e già tra pochi su Gao e una vicina vallata, dove al termine di una riunione dell’Ade- emittenti della capitale, Nairobi.
si, uniti fino a poco meno di due zione della frontiera da parte di en- giorni inizierà a fare rientrare a Pari- un migliaio di uomini, decine di ma-Pasj. Tra gli altri candidati alle Almeno 2.000 gli sfollati, secondo
anni fa, e arriva dopo la firma ad trambi gli eserciti, sono considerati gi parte dei 4.000 soldati dispiegati blindati, elicotteri, droni partecipa- un funzionario locale. Le forti
presidenziali — una decina in tutto
Addis Abeba, lo scorso 12 marzo, di da più osservatori come un segnale a inizio gennaio nel nord per ferma- no all’operazione Gustav, tesa a sra- piogge hanno completamente di-
— figurano l’ex premier, Ibrahim
un accordo per la ripresa della pro- incoraggiante, nonostante la seces- re l’avanzata dei ribelli tuareg legati dicare ogni presenza jihadista dalla strutto strade, ponti, proprietà pri-
Boubacar Keita, e l’ex ministro della
duzione ed esportazione attraverso sione del Sud Sudan abbia lasciato ad Al Qaeda. La visita a Gao di più grande città del nord. vate (abitazioni ed edifici adibiti
Cissoko è la prima di un capo del Il pieno ristabilimento della sicu- Finanze, Soumaila Cissé. al commercio) e infrastrutture in
il Sudan del petrolio sudsudanese. irrisolta una lunga serie di contro-
Non è stato ancora deciso, però, versie in materia di territorio e di Governo di Bamako dall’inizio della rezza nel vasto e desertico territorio E durante la visita a Gao del pre- molte contee del Paese africano. I
chi avrà il controllo della regione tasse, ovvero di quanto il Juba do- crisi maliana. Nel marzo dello scor- settentrionale rappresenta una delle mier, è stato annunciato un arresto danni, al momento, non sono stati
petrolifera di Abyei, rivendicata sia vrebbe pagare per trasportare il suo so anno, Gao — a 1.200 chilometri sfide aperte per le autorità di eccellente, quello di Baba Ould calcolati ma si ritiene che possano
da Khartoum che da Juba, e delle petrolio attraverso il Sudan. Il Sud dalla capitale — cadde nelle mani Bamako in vista delle elezioni presi- Cheikh, il sindaco della città setten- essere ingenti. Il nuovo presiden-
altre regioni circostanti. El Bashir, Sudan, infatti, con la maggior parte dei secessionisti tuareg, che dichia- denziali, in agenda per il prossimo 7 trionale di Tarkint accusato di traffi- te, Uhuru Kenyatta, che ieri ha
ha riferito il suo portavoce, ha in dei campi petroliferi sul suo territo- rarono l’indipendenza da Bamako, luglio. In questa prospettiva, il Go- co internazionale di droga. Fonti prestato giuramento in una strut-
programma una lunga serie di col- rio senza sbocchi al mare, è costret- prima di essere sopraffatti dalle mi- verno ha prorogato, fino al 30 giu- del ministero della Difesa di tura sportiva della capitale davanti
loqui con il presidente sudsudanese to a negoziare il transito in oleo- lizie islamiste. In seguito a una gno, lo stato di emergenza in vigore Bamako hanno confermato che sa- a non meno di 60.000 sostenitori,
Salva Kiir. Una simile visita — in dotti in territorio sudanese per arri- campagna di bombardamenti fran- dal 13 gennaio. Riguardo alle presi- rebbe stato catturato poco distante ha inviato le proprie condoglianze
programma nell’aprile dello scorso vare a Port Sudan, sul Mar Rosso. cesi contro i miliziani del Movimen- denziali, c’è da segnalare che il pri- dalla città di Almoustarat. alle famiglie delle vittime.
pagina 4 L’OSSERVATORE ROMANO sabato 13 aprile 2013

A un mese dall’elezione di Jorge Mario Bergoglio, primo Pontefice ad avere scelto di assumere il nome del santo patrono d’Italia Gli ottant’anni del cardinale Walter Kasper

Francesco Il pessimismo
e la conferma del signor Papa non fa per me
di FELICE ACCRO CCA in un suo gustoso racconto, Ruggero no alla stesura del testo della Regola. infine a intervenire e a dettare quel Gli ottant’anni del cardinale Walter Kasper sono stati festeggiati
di Wendover, monaco dell’abbazia in- Si giunse comunque alla definitiva Testamento che, secondo le sue stesse giovedì 11 aprile a Roma con un ricevimento presso l’Ambasciata
rancesco, un nome nuovo! glese di Sant’Albano, morto nel 1236. sanzione della proposta di vita france- parole, aveva il preciso obiettivo di della Repubblica Federale di Germania presso la Santa Sede, alla

F La scelta di chiamare così il Secondo Ruggero, il Papa avrebbe scana, codificata nel testo bollato da spingere i frati ad osservare «più cat- presenza, tra gli altri, dei cardinali Karl Becker e Walter Brand-
proprio figlio, dopo che la detto a Francesco: «Accollati l’ufficio Onorio III il 29 novembre 1223 con la tolicamente la Regola» (Testamento, müller, dell’arcivescovo Gerhard Ludwig Müller e del vescovo Josef
moglie gli aveva dato il no- della tua predicazione»; infine, Inno- lettera Solet annuere. 34; FF 127) promessa al Signore. Clemens. Tra i presenti anche George Augustin che, insieme a Klaus
me — ben più popolare — cenzo III confermò «l’ufficio della Il testo si apre e si chiude con l’ar- Nella prima metà degli anni Venti Krämer e a Markus Schulze, ha curato la miscellanea in onore del
di Giovanni, si deve a Pietro di Ber- predicazione» (Ruggero, 6: FF 2285- dua affermazione che i frati sono te- del Duecento, i frati minori si erano cardinale (Mein Herr und mein Gott, Freiburg, Herder, 2013,
nardone, e va subito detto che, se 2286). nuti a osservare il Vangelo: «La Re- sempre più inseriti nell’attività pasto- pagine 859, euro 38,50). Pubblichiamo quasi per intero l’intervento
non del tutto nuova, essa non era tra La prima reazione di Innocenzo III gola e vita dei frati minori è questa, rale: di pari passo, l’elemento sacer- del cardinale.
quelle comunemente in uso. Un no- non fu positiva. A questo proposito, cioè osservare il santo Vangelo del Si- dotale era cresciuto di numero acqui-
me “nuovo”, dunque, come nuova fu il racconto del cosiddetto Anonimo gnore nostro Gesù Cristo» (Regola stando progressiva rilevanza all’inter-
perugino sembra ancora una volta no dell’ordine. Inserirsi nell’attività di WALTER KASPER un’esperienza non di svago,
l’esperienza di vita del santo di Assisi.
da preferire rispetto alle altre pastorale voleva dire predicare, cele- bensì di profonda spiritualità.
Allo stesso modo, anche la scelta di Nel corso dei miei numero-
he il mio cammi-

C
Papa Bergoglio di assumere il nome fonti, non soltanto per- brare messa, ascoltare le confessioni
ché più in linea con della gente. no mi avrebbe si viaggi intorno al mondo,
di Francesco, un nome finora utilizza-
l’agire normale La Chiesa aveva bisogno di evange- condotto a Roma ho potuto più volte constatare
to più dai sovrani che dai Papi, è del
della Curia ro- lizzatori. Da più parti si chiedeva che — anche se fosse che oggi il cristianesimo è il
tutto nuova nella storia della Chiesa e
mana, ma anche i minori collaborassero a que- vero che tutte le movimento di pace più antico
indica — da parte sua — una precisa
anche per- st’opera benemerita: premevano in strade portano a Roma — non e più grande. In tutti e cin-
scelta di campo, come ha chiarito egli
tale direzione consistenti settori rientrava tra i miei progetti di que i continenti, le persone
stesso durante l’incontro con i giorna-
all’interno dell’Ordine e alcuni vita. Volevo solo diventare sono concordi sulle domande
listi sabato 16 marzo.
tra gli uomini della Curia ro- parroco. Ma da ragazzino so- fondamentali dell’esistenza e
Francesco, dunque, nel cuore della
mana più sensibili all’opera no cresciuto ai piedi del sentono l’impegno ecumenico
Chiesa romana, verso la quale l’Assi-
di riforma. Tuttavia, inse- Hohenstaufen, e quindi il so- comune a favore del messag-
siate professò sempre un’incondizio-
rendosi nell’attività pasto- gno del sud probabilmente si gio di pace del Vangelo. Nel
nata devozione. Egli coniugò, infatti, pre-conclave non c’è stata una
rale, i Minori finirono è fatto strada molto presto in
la scelta di Cristo e della sua sequela inevitabilmente per en- sola voce che abbia messo in
me. Tuttavia, quando final-
con una chiara e decisa scelta di ob- trare in contrasto con dubbio l’ecumenismo o la ri-
mente arrivò il momento,
bedienza e di ortodossia: sono troppe l’episcopato (Rb, IX, 1: conciliazione con il popolo
scrissi a Giovanni Paolo un ebreo. È cresciuta e diventata
e troppo chiare le dichiarazioni in tal FF 98); un ordine di lungo elenco di obiezioni; che ovvia una cosa che quando io
senso, per poterne dubitare. Emble- itineranti, peraltro, non avevo mai studiato a Ro- ero giovane sembrava del tut-
matica sembra proprio la sequenza poteva facilmente sot- ma, che non vi conoscevo to impensabile. Se vi ho po-
degli avvenimenti da lui scandita nel trarsi a qualsiasi con- nessuno, che non sapevo tuto contribuire anche solo un
Testamento. Non si può fare a meno di trollo e ciò favoriva, niente della curia romana e po’, ciò mi rende grato e feli-
notare, a tal riguardo, che nella prima naturalmente, il sor- che, provenendo da Tubinga ce nel mio ottantesimo com-
parte del Testamento, quella cosiddetta gere di pregiudizi e (per dirlo con parole caute), pleanno.
“biografica”, per ben sette volte Fran- di preoccupazioni. mi era anche un po’ estranea. Vedo benissimo i problemi.
cesco fece riferimento esplicito a un Come non dar cre- Non l’ho però detto con suffi- Ma il pessimismo legato
intervento di Dio nella sua storia vo- dito perciò, almeno ciente chiarezza. Giovanni all’età non fa per me. Chi è
cazionale. Egli si sforzava così di far nella sostanza, alla si- Paolo rispose semplicemente: cresciuto all’epoca del nazi-
comprendere ai frati che i passi fon- tuazione descritta da «Tutte queste cose si possono smo, ha vissuto la seconda
damentali della sua esistenza erano Domenico Ghirlandaio, «Onorio conferma la Regola» (1479-1485) un celebre brano del-
III superare!». Basta. Il fatto che guerra mondiale, ha sofferto
stati guidati da Dio: che Sua era stata la tradizione leonina, il sogno di gioventù non si sia la fame dopo la guerra, ha se-
l’iniziativa, alla quale egli aveva rispo- riportato dalla Com-
trasformato in un incu-
sto con docilità. ché lo stesso Tommaso finisce per bollata [Rb], I, 1: FF 75); « affinché pilazione di Assisi e da molte altre fon- bo, è però merito di
Francesco sottomise al discernimen- confermare che l’assenso del Pontefice (...) osserviamo la povertà e l’umiltà e ti? Frate Leone testimonia, infatti, che tutti voi, che mi avete
to della Sede Apostolica quell’intui- si risolse in una prudente disponibili- il santo Vangelo del Signore nostro alcuni frati dissero a Francesco: «Pa- aiutato a sentirmi a ca-
zione religiosa che gli era stata rivela- tà ad attendere lo sviluppo degli Gesù Cristo, che abbiamo fermamen- dre, non vedi che i vescovi non ci sa qui. Non ultimo, è
ta dal Signore: non si può non consi- eventi. te promesso» (Rb, XII, 4: FF 109). Tut- permettono talora di predicare, obbli-
stata l’Ambasciata te-
derare attentamente la valenza di que- L’iniziale atteggiamento di rifiuto to il dettato sembra dunque una gandoci a restarcene oziosi più giorni
desca presso la Santa
sto suo gesto, che avrà ripercussioni da parte di Innocenzo III finisce per grande inclusione, che trova in que- in qualche località, prima che possia-
Sede a diventare per
profonde per la storia della primitiva trovare conferma in un’aggiunta inse- st’impegno la chiave ermeneutica utile mo parlare al popolo? Sarebbe più
me un solido punto di
fraternitas e del successivo ordine rita nella Leggenda maggiore per vo- a comprenderne il senso più autenti- conveniente che tu ci ottenessi un pri-
riferimento, dove mi
francescano. Colpisce, infatti, la diret- lontà di Girolamo da Ascoli, succes- co. Un lettore moderno potrebbe vilegio dal signor Papa, a vantaggio
sono recato sempre vo-
ta connessione temporale che, nel rac- sore di Bonaventura da Bagnoregio chiedersi se questa, lungi dall’essere della salvezza delle anime». A questa
lentieri.
conto del Testamento, il santo stabilì alla guida dell’Ordine (1274-1279) e una scelta consapevole dei frati che proposta, egli oppose un netto rifiuto,
concludendo: «Io voglio per me que- Roma significa in-
tra la rivelazione della vita secondo la poi Papa Niccolò IV (1288-1292). Vi si redassero il testo, non sia piuttosto il contrare la storia. Nel-
forma del Vangelo e la decisione di specifica che l’incontro tra i due av- frutto di una elucubrazione di studio- sto privilegio dal Signore: non avere
nessun privilegio dagli uomini, fuor- la Roma storica, a
sottomettere al discernimento del Pa- venne nel luogo del Palazzo Latera- si moderni, sempre desiderosi di ogni passo s’inciampa
pa il proposito di vita che lui e i suoi nense denominato Speculum e che il letture “ingegnose” per smania di no- ché quello di mostrare riverenza per
tutti e, in obbedienza alla santa Re- nei secoli. Conoscere Il porporato con l’ambasciatore
avevano progressivamente enucleato a Pontefice, assorto in profonde medi- vità. la storia con tutti i
gola, convertire la gente più con Reinhard Schweppe durante il ricevimento
seguito di quella rivelazione: «E dopo tazioni, scacciò via con fare indignato È vero, però, che uno dei testi “leo- suoi alti e bassi è un
che il Signore mi dette dei fratelli, il servo di Cristo a lui sconosciuto l’esempio che con le parole».
nini” traditi dalla Compilatio Assisiensis elemento esistenziale
nessuno mi mostrava cosa dovessi fa- (Legenda Maior, III, 9a: FF 1063). Con il Testamento Francesco indica-
riferisce un loghion di Francesco, nel fondamentale dell’essere uo- guito prima, come liceale, con
re, ma lo stesso Altissimo mi rivelò L’accoglienza da parte di Innocen- va dunque una via diversa. In tale
quale l’Assisiate, in contrasto con i mo, e anche della teologia, passione, la ricostruzione de-
che dovevo vivere secondo la forma contesto, si rivelano significative le
zo III, da un lato, dev’essere dunque ministri, avrebbe detto: «Affinché tut- così come l’ho conosciuta nel- mocratica e il movimento di
del santo Vangelo. E io la feci scrive- ridimensionata. Ma proprio la posi- ti i frati sappiano e conoscano che so- la tradizione della scuola di unificazione europea, e poi,
re con poche parole e con semplicità, zione attendista di Innocenzo III — no tenuti ad osservare la perfezione Visse guidato dalla fede Tubinga del XIX secolo e co- con entusiasmo, il concilio
e il signor papa me la confermò» (Te- che conferma, in qualche misura, una del santo Vangelo, voglio che in prin- me a mia volta ho cercato di Vaticano II, si è spesso recato
stamento, 14-15: Fonti francescane [FF] duttilità già manifestata in altre circo- cipio e in fine della Regola sia scritto Non però una fede qualunque praticarla. Senza origini non da Berlino Ovest a Berlino
116). stanze — cambiò la sorte degli eventi. che i frati sono tenuti ad osservare il o in un Dio qualunque esiste futuro. Sulle sabbie tra- Est, varcando il muro e ritor-
Nella memoria dell’ordine france- E fu questo uno degli aspetti — e non santo Vangelo del Signore nostro Ge- sportate dal vento delle dune nando indietro la sera prima
scano, l’incontro con Innocenzo III ha tra i minori — della sua grandezza. sù Cristo» (Compilatio Assisiensis, 102: Ma la fede nel Dio di Gesù trasmessa mobili non è possibile costrui- di mezzanotte, e poi ha assi-
finito per assumere un valore di asso- Da allora il testo che era stato pre- FF 1645). e custodita dalla Chiesa romana re case, né la casa europea, né stito al suo crollo, ha visitato
luto rilievo. È opportuno chiedersi, sentato al Pontefice cominciò progres- E dobbiamo pensare che non sia la casa della Chiesa. numerosi slum e si è recato
però, a cosa esso si ridusse nella real- sivamente ad arricchirsi. Nella reda- un caso neppure il fatto che coincida- La tradizione non è una con un passaporto dei ribelli
tà. Tommaso da Celano, il quale non zione di questo scritto i frati prose- sue affermazioni: «Il Signore mi dette
no la seconda e la penultima afferma- moneta che passa di mano in dal Kenya al Sud Sudan e
poté giovarsi della testimonianza dei guirono con il criterio da essi seguito e mi dà una così grande fede nei sa-
zione della Regola, nelle quali si pro- mano e in tal modo si consu- molto altro ancora, è immune
compagni di Francesco, fornì una ver- fino ad allora: il testo sarebbe stato cerdoti che vivono secondo la forma
clama la piena comunione e l’obbe- ma sempre più. La tradizione, al piacere che tanti contempo-
sione dei fatti che non presentava dif- redatto con il concorso di tutti, per- della santa Chiesa romana, a motivo
dienza dei frati alla Chiesa cattolica come dice Tommaso Moro, ranei provano nel lamentarsi.
del loro ordine, che se mi facessero
ché tutti partecipi romana, e in particolar modo al suc- non significa tramandare le Le cose sono tutte andate
persecuzione voglio ricorrere proprio
dell’esperienza di vita nella cessore di Pietro, visibile e presente
a loro. E se io avessi tanta sapienza, ceneri, bensì il fuoco. Così, peggio in un qualche momen-
quale si trovavano insieme nell’Ordine attraverso la figura del con i miei ottant’anni, sono to, però molto spesso sono
L’omaggio coinvolti. I frati, che an-
nualmente si incontravano
cardinale protettore: «Frate Francesco
quanta ne ebbe Salomone, e trovassi
dei sacerdoti poverelli di questo mon- curioso di sapere che cosa fa- anche migliorate.
È proprio questo il messag-
promette obbedienza e riverenza al si- ranno quelli più giovani di
del Sacro convento ad Assisi per il Capitolo, gnor papa Onorio e ai suoi successori
do, nelle parrocchie in cui dimorano,
non voglio predicare contro la loro quel che noi stessi abbiamo gio della misericordia di Dio,
riflettevano sulle motiva- canonicamente eletti e alla Chiesa ro-
volontà» (Testamento, 6-7: FF 112). iniziato. Certamente molte co- che Papa Francesco ha rimes-
In questo articolo anticipiamo stralci zioni di fondo della loro mana» (Rb, I, 2: FF 76); «affinché,
Espressioni significative, tratte da se le faranno in modo diver- so al centro dell’attenzione.
del saggio Francesco e la Chiesa romana scelta, prendevano in esa- sempre sudditi e soggetti ai piedi del-
una sezione più ampia (Testamento, 4- so, ed è loro buon diritto. Ma Come cristiani si può e si de-
che sarà pubblicato nei prossimi giorni me i problemi con i quali la medesima santa Chiesa, stabili nel-
13: FF 111-115) che fa perno sulla perso- un po’ di curiosità mi è rima- ve ricominciare sempre dacca-
erano venuti a contatto iti- la fede cattolica, osserviamo» (Rb, po, anche a ottant’anni. C’è
in un volume allegato alla rivista del Sacro na del sacerdote, in cui Francesco sta anche a ottant’anni. Se la
neranti per il mondo, fissa- XII, 4: FF 109). La vita della fraternità
sempre un motivo di speran-
convento di Assisi «San Francesco patrono riafferma con forza la piena fedeltà e curiosità cessasse, sarei davve-
vano per iscritto alcune si concretizza dunque nel programma za. Certo, dobbiamo impe-
d’Italia». Il numero della rivista sarà sottomissione alla Chiesa di Roma: i ro diventato vecchio.
norme fondamentali. Negli di osservare la povertà e l’umiltà e il gnarci un po’. Ma il motto
interamente dedicato a Papa Francesco sacerdoti vanno accolti e venerati sen- Per un cristiano cattolico,
anni che seguivano, essi Vangelo di Gesù Cristo, in comunio- Schaffa, schaffa, Häusle baua
a un mese dalla sua elezione. za tener conto delle loro fragilità e Roma significa anche qual-
sottoponevano quegli stessi («lavora, lavora, costruisci ca-
ne con la Chiesa romana e nell’obbe- contraddizioni, del tutto umane; van- cos’altro: qui si può vivere
precetti a revisione, inte- sa»), che si attribuisce a noi
dienza ad essa. no guardati con occhi di fede, «per- ogni giorno la Chiesa univer- svevi, non basta né per la casa
grando, ritoccando, correg- Il testo, frutto di mani diverse, ri- sale nella sua grande molte- Europa, né per quella della
ficoltà, almeno da parte pontificia, e gendo il dettato precedentemente fis- ché, dello stesso altissimo Figlio di
flette indubbiamente le anime che Dio» nient’altro vediamo «corporal- plicità, come anche nella sua Chiesa. Occorrono la fiducia,
il suo racconto fu utilizzato anche da sato. collaborarono alla stesura; nondime- unità interna ed esterna. Il re- l’incoraggiamento e la gioia
altri autori che scrissero poco dopo il Al Capitolo generale tenutosi ad mente, in questo mondo, se non il
no, vi resta indelebilmente impressa santissimo corpo e il santissimo san- cente conclave è stato per me della fede. Mehr Freude! («Più
1230. Giovanni da Perugia, autore Assisi nella Pentecoste del 1221 pre- l’orma dell’Assisiate, sicuramente visi- una di queste commoventi gioia!») era il titolo di un li-
gue suo, che essi ricevono ed essi soli
dell’opera Primordi o fondazione senziò Raniero Capocci, cardinale bile in alcune espressioni e nel ripe- esperienze cattoliche. Né la bro molto diffuso del mio
amministrano agli altri» (Testamento,
dell’Ordine (Anonimo perugino), invece, diacono di Santa Maria in Cosmedin. tersi di alcuni verbi in prima persona geografia, né il colore della predecessore come vescovo di
10: FF 113).
che scrisse prima del 1241, potendo In quella circostanza fu completato, caratteristici del suo lessico, come pelle hanno avuto la benché Rottenburg. Diffondere la
Quella di Francesco fu quindi
contare su testimoni oculari, si sforzò con il consenso dei frati riuniti in as- mostra il fatto che ritornano identici un’esistenza guidata dalla fede: non minima importanza; natural- gioia della fede è stato un
di correggere la versione del Celane- semblea, il testo della Regola così in altri scritti indubbiamente suoi. una fede qualunque in un Dio qua- mente ci sono stati colloqui mio proposito nella teologia.
se. A queste due tradizioni attinsero com’era andato articolandosi nel cor- La Regola bollata codificava, per lunque, ma la fede nel Dio di Gesù informali, ma niente intese e È opportuno che un teolo-
gli autori successivi, nella sostanza so del tempo. Quella redazione, tutta- quanto era — ed è — possibile a un te- Cristo trasmessa e custodita dalla niente fazioni. Senza alcun go concluda con una citazio-
non apportando nulla di nuovo, se via, passata alla storia come Regola sto scritto, la ricchezza dell’ideale Chiesa romana. E alla Chiesa romana dibattito generale sui candida- ne biblica. «Gli anni della no-
non ulteriori segni prodigiosi, riscri- non bollata, non ottenne l’approvazio- francescano. La conferma di Onorio egli volle affidare se stesso e la sua fa- ti è stato possibile, con solo stra vita sono settanta, ottanta
vendo i fatti all’interno della loro otti- ne papale. Ciononostante, in qualche III rendeva il suo dettato ormai defi- miglia religiosa, imponendo ai frati di poche votazioni, raggiungere per i più robusti» (Salmi, 90,
ca complessiva. Tutto ciò rende diffi- modo, il 1221 rappresentò anche un nitivo, in sé concluso e non più per- chiedere «al signor Papa uno dei car- la maggioranza dei due terzi, 10). Se il salmista vivesse og-
cile determinare con assoluta precisio- nuovo punto di partenza, poiché si fettibile. Eppure, per uno di quei pa- dinali della santa Chiesa romana», che poi è stata accolta da tutti gi, certamente vi aggiungereb-
ne lo svolgersi degli avvenimenti, continuò a lavorare in vista di un’ap- radossi che spesso caratterizzano la come «governatore, protettore e cor- e riconosciuta spontaneamen- be qualche annetto. Già di
benché sia possibile fissarne le tappe provazione definitiva. La Lettera ad vita degli uomini, anche di uomini ec- rettore», affinché, «sempre sudditi e te e con entusiasmo dalla gen- Mosè si dice che aveva ot-
essenziali. un ministro è testimonianza eloquente cezionali come Francesco, proprio il soggetti ai piedi della medesima santa te in piazza San Pietro e da- tant’anni quando guidò il suo
Anzitutto, fu la predicazione il mo- di quest’incessante lavorio. raggiungimento di questo obiettivo, Chiesa, stabili nella fede cattolica», vanti agli schermi televisivi, e popolo dall’Egitto, dalla
tivo che spinse Francesco e i suoi a Furono, quelli, anni difficili, con ri- al quale aveva dedicato notevoli ener- potessero osservare «la povertà e questo sebbene — horribile dic- schiavitù, nella terra promessa
recarsi dal Papa. L’ipotesi sembra petuti scontri tra Francesco e i frati, gie, sembra per lui segnare l’inizio di l’umiltà e il santo Vangelo del Signo- tu — in precedenza i giornali- (cfr. Esodo, 7, 7). Il fatto che
confermata non soltanto dai moltepli- soprattutto con i ministri e quelli pro- una nuova inquietudine. re Gesù Cristo», da essi «fermamente sti avevano cercato di spaccia- anche a ottant’anni si possa
ci accenni contenuti nelle fonti fran- venienti dagli ambienti universitari: Rapidi e continui cambiamenti, ol- promesso» (Rb, XII, 3-4: FF 108-109). re nomi completamente diver- servire a qualcosa di utile, per
cescane, ma anche da quanto afferma, molti conflitti nacquero proprio intor- tre a tensioni mal sopite, lo spinsero In questa fede egli visse e morì. si. Questa è stata per me me è una consolazione.
sabato 13 aprile 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 5

Ricostruisce il periodo di maturazione della Riforma cattolica il secondo volume dedicato alla storia della Biblioteca Vaticana

Immersi
nella bellezza
di CESARE PASINI zione della Biblioteca nel Salone
Sistino e il suo sviluppo per tut-
a felice avventura del- to il Seicento, secolo altrettanto

L la Storia della Bibliote- e forse ancor più vivo per il pro-


ca Apostolica Vaticana gresso delle biblioteche.
approda al secondo Giungiamo alla pubblicazione
di questo secondo volume men-
volume. È ancora agli
tre la Biblioteca Apostolica Vati-
inizi, se ricordiamo che sono cana sta predisponendo proprio
programmati, dopo questo, altri il Salone sistino quale ulteriore
cinque volumi e che l’uscita Sala di Consultazione. È una
dell’ultimo è prevista, Deo faven- scelta impegnativa, che abbiamo
te, nel 2022. Tuttavia è un passo compiuto sotto la guida proget-
tuale dell’architetto
Paolo Portoghesi,
ed è una scelta in
Presentazione felice controtenden-
za, che consente di Sisto V e la civiltà dell’affresco
a Montalto Marche mettere a disposi-
zione degli studiosi
di ALESSANDRO ZUCCARI che la qualità degli estesissimi dipinti Non per nulla, quasi a preludere la nei cicli farnesiani del Palazzo di Ca-
Sabato 13 aprile nella concattedrale di nuovi spazi di con-
sia discontinua e non sempre eccel- lenta gestazione che condurrà verso il prarola, nella dispersa decorazione
Santa Maria Assunta a Montalto Marche sultazione a scaffa-
Quando Sisto V dette avvio alla deco- lente; tuttavia è indubbio che tali im- classicismo dei Carracci, Raffaello ap- cinquecentesca del Duomo di Orvieto
viene presentato il volume curato da latura aperta, pro-
prio mentre si nota razione della nuova Biblioteca Apo- prese abbiano dato uno specifico con- pare tra gli ideali referenti di queste e nei cantieri romani del pontificato
Massimo Ceresa La Biblioteca Vaticana tra stolica non era trascorso nemmeno un tributo alla pittura tardo-manierista, decorazioni. Lo rivelano il sistema di Gregorio XIII. I due cicli più estesi
riforma cattolica, crescita delle collezioni e la propensione —
dovuta essenzial- triennio dalla sua elezione al pontifi- inserendosi a pieno titolo in quella unitario del vasto lavoro collettivo, la del Salone Sistino, dedicati alle bi-
nuovo edificio (1535-1590) secondo titolo di cato, eppure molti dei cantieri pittori- “civiltà dell’affresco” di cui Roma nel volontà di accostare e armonizzare blioteche dell’antichità e ai concili
sette previsti e dedicati alla storia mente a motivi di
risparmio sui costi ci da lui commissionati erano già con- Cinquecento è stata, con Firenze, la soggetti tutt’altro che omogenei e la ecumenici orientali e occidentali, evo-
della Vaticana (Città del Vaticano, clusi o in via di realizzazione. Oltre a capitale.
di gestione — a ri- gaia intonazione classicheggiante di cano la celebrazione storicizzante dei
Biblioteca Apostolica Vaticana, 2012, ornare gli edifici della sua splendida Nel pieno della febbrile attività ar-
pagine 454). Anticipiamo stralci durre tali spazi. È molte componenti, finalizzata ad Fasti farnesiani realizzati da Taddeo
soprattutto una de- villa sull’Esquilino, Felice Peretti ave- tistica promossa da Sisto V si inseri- esprimere una letizia cristiana rassere- Zuccari nel Palazzo di Caprarola. Si-
dell’introduzione del prefetto della va fatto dipingere al Laterano il nuo- sce, dunque, la decorazione della
cisione simbolica- nante e conciliativa. sto V, infatti, intendeva illustrare i “fa-
Biblioteca e del capitolo dedicato vo Scalone pontificale, la Loggia del-
mente significativa: nuova Biblioteca pontificia, che ne Ciò nonostante, il linguaggio figu- sti” della Chiesa cattolica e la centra-
al cantiere pittorico del Salone Sistino. le benedizioni e una parte della Scala
entrato a far parte rappresenta una delle realizzazioni di rativo della Biblioteca di Sisto v attin- lità del pontificato romano, quale ere-
del percorso musea- Santa, in Vaticano la scala che colle- maggior interesse. Considerando la ge ai più vari modelli della produzio- de della sapienza antica e garante
le durante il secolo gava la Cappella Sistina alla Basilica vastità dell’impresa, anche in questa ne manierista e ha i suoi presupposti dell’ortodossia e dei retti costumi.
importante, che indica una con- scorso ma tornato ultimamente di San Pietro e in Santa Maria mag- occasione i lavori furono compiuti in
tinuità e che riesce anche a ga- (dal 1° gennaio 2009) a uso della giore la Cappella del Presepe. Da lì a tempi piuttosto rapidi: partiti all’ini-
rantire quella cadenza ad anni Biblioteca, il Salone Sistino è co- poco egli avrebbe fatto eseguire nel zio del 1588, si conclusero nel corso
alterni che era stata promessa e sì restituito alla sua originaria nuovo Palazzo Lateranense l’impresa dell’anno seguente.
che siamo ben lieti di mantene- vocazione di sala della Biblioteca
re. a effettivo servizio degli studiosi,
decorativa più imponente e dato ini-
zio agli affreschi in San Girolamo de-
La responsabilità ultimativa era di
Domenico Fontana, architetto e am-
Una misteriosa
Il secondo volume riprende il come peraltro esprime visibil-
cammino dall’anno 1534, quando mente la sua ornamentazione
gli Illirici e nel Palazzo del Quirinale.
Si andava così realizzando un insieme
ministratore generale del Papa per
tutte le attività artistiche da lui predi-
firma femminile
Papa Paolo III succedette a Cle- pittorica con i riferimenti agli al- di cicli pittorici che risulta essere uno sposte, il quale probabilmente ebbe
mente VII. La Biblioteca si è or- fabeti, alle biblioteche, al libro dei più vasti mai concepiti da un uni- L’affresco che conclude il ciclo dei concili occidentali è dedicato al Concilio
voce in capitolo anche nella scelta dei di Trento. L’immagine, separata nel mezzo dall’arco di passaggio, vuol essere
mai consolidata nell’antico pa- delle Scritture intronizzato nei co committente. Non si può negare pittori. Tuttavia, com’è noto, la vera e
lazzo quattrocentesco dei Papi, concili. Il recupero di aderente alla realtà: riproduce infatti la forma semicircolare dell’assemblea
propria direzione del cantiere della secondo l’iconografia ormai canonica. Solo in via ipotetica avevo avanzato
dal quale si affaccia sul lato sud questo grande spazio Biblioteca fu affidata al modenese
del Cortile del Belvedere, anche librario certamente un’attribuzione al bolognese Antonio Scalvati, allievo di Bartolomeo Passe-
Giovanni Guerra, artista poliedrico rotti specializzatosi come ritrattista e segnalato dalle fonti tra i pittori pre-
se il suo ingresso si apre, dall’al- aiuterà i frequentatori già da tempo al servizio di Felice Pe-
tra parte, sul Cortile del Pappa- a operare più agil- senti nella Biblioteca sistina. Tuttavia, un attento esame del dipinto mi ha
retti, e all’orvietano Cesare Nebbia, permesso di scorgere una firma, vergata su uno dei volumi disposti sul pro-
gallo. Ma il progressivo amplia- mente e con miglior
che aveva maturato notevole esperien- scenio della porzione di sinistra, che sembra essere una firma dell’autore. Vi
mento della già notevole colle- agio in Biblioteca;
za al fianco di Girolamo Muziano si legge: «Isabella De Arca[n]g[e]lo da Jesci. Il nome, dunque, di una don-
zione rende necessario il suo tra- ma lo splendore este-
nella conduzione dei cicli decorativi na pittrice, che sarebbe salita sui ponteggi della nuova biblioteca assieme al-
sferimento in una sede più am- tico e la ricchezza di
pia, quella solenne del Salone significati espressi di Gregorio XIII. Guerra aveva la la folta schiera, tutta maschile, degli artisti ingaggiati da Guerra e Nebbia.
Sistino, fatto costruire da Papa nella decorazione del- mansione di ripartire il lavoro tra i Da una prima ricerca non sono emeresi dati su questa ipotetica pittrice,
Sisto V al piano superiore di un la sala permetteranno numerosi collaboratori e di ideare i ma solo qualche informazione su Arcangelo Aquilini da Jesi (1560-1611), che
nuovo edificio posto a delimitare di immergersi nella soggetti allegorici ed emblematici, negli anni Ottanta del Cinquecento si trovava a Roma (nel 1592 fu tra i fir-
a nord lo stesso Cortile del Bel- bellezza degli studi e mentre Nebbia aveva l’incarico di matari per la nuova fondazione dell’Accademia di San Luca), città nella
vedere: affacciata sul Cortile da nel loro profondo le- progettare le immagini di carattere quale soggiornò fin verso il 1600. La sua origine marchigiana e qualche con-
quest’altro punto cardinale, la game con i valori storico e narrativo e di sorvegliarne la tatto con Angelo Righi, allievo di Cesare Nebbia, possono far supporre un
Biblioteca è ora raggiungibile rappresentati nella traduzione a buon fresco. suo coinvolgimento nei cantieri sistini, ma non risulta che egli avesse una
dal palazzo cinquecentesco dei trasmissione delle lin- L’esigenza di chiarezza espositiva sorella o una figlia di nome Isabella. Pertanto la questione resta aperta. Tut-
Papi attraverso il Cortile di San gue, dal progenitore delle immagini, incarnata a suo tem- tavia c’è da chiedersi come mai nell’affresco compaia questa “firma”, che è
Damaso, salendo dalla prima Adamo al Signore po dal Perugino e poi da Raffaello, l’unica finora rintracciata nei saloni sistini. Si potrebbe pensare a un omag-
Loggia e passando per l’attuale Gesù, nella teoria riemerge in queste pitture come per gio rivolto dal frescante di turno a una sconosciuta Isabella, ma dato il sog-
Galleria Lapidaria. Con Sisto V e delle biblioteche sto- riproporre in chiave tardo-manierista getto del dipinto e il contesto nel quale si colloca, tale ipotesi non sembra
con la nuova sede appena co- riche e nei concili quella «serenità della linea urbinate, credibile. In realtà, il fatto che all’interno delle scritture simulate nelle pagi-
struita si chiude il secondo volu- rappresentati nei Cesare Nebbia, studio per «Costantino fa bruciare umbra e romana» di cui il Sanzio era ne aperte del libro siano decifrabili solo il nome femminile e il suo probabi-
me, per lasciare al seguente terzo grandi cicli pittorici i libri degli ariani» il massimo interpretee che la Chiesa le patronimico, induce a identificarla con una firma, apposta dall’autrice per
volume di descrivere la colloca- parietali. Nella foto in alto: Baldassarre Croce, «La biblioteca di Cesarea» di Roma aveva a lungo privilegiato. evidenziare l’eccezionalità del suo intervento. (alessandro zuccari)

A colloquio con il regista Aki Kaurismäki Gli editori e i giovani

Prima di lui la Finlandia era solo una renna Crescere


tra le righe
di LUCA PELLEGRINI Per quanto egli incida profondamente con buio, c’è buio anche nella mente». Ci mette gli occhi lassù, abbracciandosi e aspettando.
ogni suo film l’immanenza dell’essere tutti talvolta la sua inconfondibile ironia. All’indo- Una scelta ben ponderata: «Sarebbe stato im- È stata presentata l’ottava
Come i protagonisti dei suoi film, Aki Kauri- noi gettati sulla terra, Aki non tralascia vera- mani di Ariel, del 1988, sentenziava, tra l’allar- barazzante se alla fine del film il disoccupato edizione del convegno
smäki non ama la parola. Il dialogo, per lui, è mente mai di considerare la necessità dello mato e il divertito: «Secondo quelli dell’Uffi- si fosse sparato un colpo in testa o se la don- «Crescere tra le righe»,
stretto tra il superfluo e il dovere. Accade an- spirito delle cose e degli esseri, il valore in- cio nazionale del turismo, con i miei film ho na si fosse buttata nell’elica di un traghetto promosso dall’O sservatorio
che a Lecce, nel corso dell’omaggio che il Fe- trinseco del destino che unisce il singolo a distrutto decine di anni di lavoro. Spero che diretto verso la Svezia. Dovevo trovare permanente giovani-editori, che
stival del Cinema Europeo gli rende con la ogni altro singolo per tradurlo in umanità. Il sia vero perché fino a quel momento la Fi- dell’ottimismo senza perdere la presa con la si terrà il 24 e 25 maggio al
retrospettiva dei suoi 18 lungometraggi (il pri- bello è che il suo cinema è tutto fuorché “spi- nlandia era sempre stata rappresentata da una realtà, fare moderno neorealismo a colori». E borgo La Bagnaia, in provincia
mo, Delitto e castigo, adattamento del roman- rituale”, tiene tutto ben orizzontale nella cer- renna che correva come un’idiota verso il tra- sono anche Marcel e Arletty che si confronta- di Siena. Il programma
zo di Dostoevskij, girato nel 1983) cui si ag- tezza che è lì, sul piano terreno, che va sco- monto con una bottiglia di vodka in bocca». no con il freddo muro dell’indifferenza uma-
prevede la partecipazione, tra
giungono 8 cortometraggi fulminanti. Regista perchiata e amata l’altezza dell’uomo». Per lui, dunque, sono le donne il segno na e si mettono al riparo in un piccolo mon-
della forza, della tenacia e della speranza, a do di ottimismo, quello che alla fine produce gli altri, del direttore del «New
e scrittore amato proprio in quell’Europa ci- Orizzontalità che per Kaurismäki ha un
partire dal volto espressivo, insostituibile, del- la vera sorpresa, inaspettata, ossia un Miracolo York Times», Jill Abramson, e
nematografica che vede ormai ristretta la cer- fondamento storico e cinematografico: «Za-
vattini e De Sica: il cinema è sempre basato la sua attrice preferita, Kati Outinen. Se gli si a Le Havre. Nel 2011, anno di produzione del del nuovo presidente e
chia degli autori alla quale lui stesso fa riferi-
mento. Si va, con lui, agli albori, alla sua sui loro temi». Lui lo usa come diagramma e domanda perché, risponde ancora di netto: film, l’Europa già scricchiolava sotto il peso amministratore delegato della
adolescenza. «Sono sempre stato pazzo per il fotogramma della società in cui si è trovato a «Se è brava, perché cambiarla? Lo fece anche della crisi economica, e Kaurismäki denuncia- società costituita da Rupert
cinema, da bambino frequentavo i cineclub, vivere ossia la Finlandia, prima di migrare, John Ford con John Wa- Murdoch per conferirvi tutte
realismo e surrealismo erano i miei confini, ri- venticinque anni fa, in Portogallo. Nella sua yne». Riguarda anche il sue le partecipazioni editoriali
cordo un doppio spettacolo pomeridiano che terra l’hanno accusato di cinismo, quando per suo stile: «Ho sempre del suo impero: la New della
mi ha segnato per sempre: proiettavano prima entrare e frequentare la scuola di cinema ave- pensato che non bisogna News Corp Internationali,
Nanuk l’eschimese di Robert J. Flaherty e poi va avuto il coraggio, fin d’allora, di essere sin- mai tradire il proprio sti- guidata da Robert Thomson, e
L’âge d’or di Buñuel: non mi sono mai più di- cero, scrivendo come test d’ingresso la recen- le, questo è l’unico obbli- a cui fanno capo colossi
menticato di questi due estremi. Il mio cine- sione del film di uno dei suoi insegnanti: go cui mi sono attenuto dell’editoria che spaziano dal
ma è nato lì in mezzo». «Era brutto, l’ho detto chiaro e tondo». Ma nel corso degli anni». E «Wall Street Journail»,
Lì in mezzo c’è la sua sociale e antropolo- non è mai stato tenero con il suo Paese. Nelle non ama mai che lo si all’«Australian» e al «Times»
gica, prima che filmica, curiosità per i per- fotografie dei suoi interni finlandesi raggiun- definisca un regista sol- di Londra. «Al mondo
denti, gli illusi, gli smarriti, i proletari, ma an- ge vertici di spietata denuncia, che rispondo- tanto: «Sono molto più Dal film «Miracolo a Le Havre» (2011) dell’editoria italiana serve più
che gli innamorati o chi cerca riscatto, talvol- no però al vero, non al sogno (che pure tal- che un regista. Sono ap- visione e più coraggio. Meno
ta anche nobile vendetta, nelle piccole cose, volta c’è, e può anche diventare un miracolo). passionato del mio lavo- timori e meno paura», ha
nei grandi sogni. Forse è per questo che le «Il mito della “finnitudine” — spiega — ro, vado dentro le storie, lavoro avendo sem- va: «Il cinema europeo non tratta troppo commentato Andrea
giurie ecumeniche dei festival — Ocic prima e qualsiasi cosa voglia dire, non è facile da ca- pre gli occhi aperti sul mondo. Sono io a ser- l’aggravarsi della crisi economica, politica e Ceccherini, presidente
Signis poi — gli hanno sempre assegnato un pire per chi non abbia un’esperienza persona- vizio del cinema, non viceversa. Il resto non soprattutto morale causata dalla questione ir-
dell’Osservatorio, precisando
riconoscimento, quando ha partecipato: La le del nostro Paese, una nazione di uomini conta». risolta dei rifugiati. Il destino riservato agli
fiammiferaia nel 1990 a Berlino, Nuvole in decisi ed energici e di donne capaci di leccar- che in questa edizione non è
Kaurismäki mette sul tavolo le sue carte extracomunitari che tentano di entrare
viaggio nel 1996 e Miracolo a Le Havre nel si le ferite e di lavorare instancabilmente, sen- preferite: la tristezza dei disadattati, il corag- prevista la partecipazione di
nell’Unione europea è incerto e spesso inde- politici. Non mancheranno
2011 a Cannes. Ha un significato? «Le giurie za smettere di sorridere». Una citazione perti- gio degli ultimi, la felicità dei marginali. Ar-
decidono, l’uomo accetta», taglia corto. Forse nente per descrivere il ritratto di un interno gno». Oggi ripete, tra cinema e vita: «Ci so- invece personalità della società
rancano sul sentiero della vita e non combat-
lo spiega meglio Massimo Causo, studioso borghese, studiato e girato quasi per una ne- tono mai ad armi pari contro il sopruso, il no periodi buoni e meno buoni, ci sono stati civile e intellettuali di varia
del regista finlandese, che nel curare una mo- cessità dell’anima, in Juha, del 1999. E per tradimento, il cinismo, l’avidità della maggio- Rossellini e Bergman. Nei tempi cattivi e bui, estrazione, tra i quali il
stra fotografica al Castello Carlo V di Lecce, ben calibrare le foto e la sinossi di Ho affitta- ranza che li circonda, li assedia, li ferisce. So- quelli in cui viviamo, bisogna accontentarsi di cardinale Gianfranco Ravasi,
appunta: «Ogni cosa, in Kaurismäki, gioca to un killer, del 1990, Aki è ancora più pesan- no Ilona e Sauri che devono resistere alle av- mangiare le patate. Se il mondo sta morendo, presidente del Pontificio
con il valore altissimo e assoluto dell’uomo. te: «In Finlandia è sempre buio, e quando c’è versità e per farlo alzano, in Nuvole in viaggio, anche il cinema muore». Consiglio della Cultura.
pagina 6 L’OSSERVATORE ROMANO sabato 13 aprile 2013

Ne parla il vescovo di Alep dei Caldei mentre la Turchia apre un campo per rifugiati cristiani Il cardinale segretario di Stato per la Giornata dell’Università Cattolica del Sacro Cuore

In Siria tragedia Oltre la crisi


senza confini religiosi insieme ai giovani
DAMASCO, 12. Aleppo, la città più sente soprattutto nel nord del Paese stampa locale, le autorità di Ankara
popolosa della Siria, è anche quella e aderente per metà alla Chiesa or- hanno accettato di costruire un
che sta soffrendo le peggiori conse- todossa e per il resto divisa fra campo solo per loro nella provincia
guenze del devastante conflitto in Chiesa cattolica (melchiti, maroniti, di Midyat vicino al monastero siria-
atto nel Paese. La popolazione è al- siri, armeno-cattolici, caldei) e alcu- co di Mor Abraham. Il nuovo inse-
lo stremo. «Si va avanti alla giorna- ni gruppi protestanti. diamento potrà ospitare quattromila
ta — racconta all’agenzia Fides il ve- «L’anarchia della guerra — spiega persone. Un altro campo, per profu-
scovo di Alep dei Caldei, Antoine monsignor Audo — fa percepire per ghi curdi e arabi, sarà allestito in
Audo — e ho l’impressione che le contrasto in maniera ancora più for- un’altra area della provincia di Mi-
persone siano sempre più spossate. te la grandezza della dignità umana, dyat. La Turchia accoglie ora circa
Sono tutti divenuti poveri e ognuno proprio nel momento in cui essa ap- 190.000 profughi siriani, per lo più
è alla continua ricerca di qualcosa pare così umiliata. In tutto questo musulmani sunniti, provenienti dalle
da mangiare per sé e per la propria molti cercano Dio e chiedono a Lui regioni di Aleppo e Idlib. L’aumen-
famiglia. Per le strade di Aleppo si la pace del cuore, nella preghiera». to dei profughi cristiani, secondo
vedono persone che girano senza Altra emergenza è quella dei rifu- fonti della comunità cristiana siria-
sosta con le buste in mano, cercan- giati cristiani siriani in fuga dalla na, è in buona parte legato alla pro-
do un po’ di pane». Monsignor Au- guerra civile. In Turchia, riferisce la gressione dei gruppi integralisti sun-
do, che è presidente di Caritas Siria, niti nella Siria settentrionale. Secon-
delinea un’immagine eloquente del- do l’agenzia Fides, negli ultimi tre
la condizione quotidiana vissuta da giorni oltre cinquecento cristiani si-
una città che era tra le più fiorenti e Nella rivista «Oasis» riani hanno attraversato il confine
dinamiche di tutto il Vicino Oriente turco, in fuga da violenze e discri-
e che ora appare irrimediabilmente minazioni. Fonti della Chiesa assira
sfigurata dalla guerra civile. Fedi e partiti d’Oriente hanno indicato che i pro-
L’ultima emergenza riguarda cen-
tinaia di famiglie cristiane costrette alla prova fughi si trovano soprattutto nella
provincia di Gaziantep, a 50 chilo-
a fuggire dal quartiere di Cheikh
Maksoud. Per loro, ieri pomeriggio, della democrazia metri dal confine nell’Anatolia sud-
orientale. Le chiese e i monasteri
è stata celebrata una messa al termi- della regione montuosa turca di Tur
ne della quale sono stati distribuiti ROMA, 12. «Transizioni attra- Abdin, culla storica del cristianesi- MILANO, 12. Il saluto e la benedi- finanziaria e la recessione economi- contribuire in modo maturo e re-
aiuti da parte di Caritas Siria. Il ve- verso chi? Religioni e partiti mo siriaco, ospitano già un numero zione del Papa alla «grande famiglia ca che stanno investendo vaste aree sponsabile alla costruzione della so-
scovo di Alep dei Caldei descrive alla prova della democrazia» è di rifugiati superiore alle proprie ca- della “Cattolica”» sono contenuti in del mondo, ma specificamente la cietà. Investire sull’università signifi-
una situazione esplosiva, con gran il titolo dell’ultimo numero pacità. Le comunità cristiane siria- un messaggio che il cardinale segre- difficoltà che sta attraversando l’uni- ca preparare il futuro della società;
parte delle strade chiuse al transito. della rivista «Oasis» che si che del nord della Siria sono state tario di Stato, Tarcisio Bertone, ha versità in Italia: negli ultimi anni, investire sull’Università Cattolica
«Ho saputo inoltre di molti medici concentra sulla nuova fase so- colpite con particolare accanimento indirizzato al cardinale Angelo Sco- infatti, si riscontra a livello naziona- vuol dire orientare questo futuro se-
minacciati e costretti a fuggire» e ciale e politica vissuta oggi sia da violenze, rapimenti e spoliazioni la, presidente dell’Istituto Toniolo, le una diminuzione di iscritti e una condo la dignità dell’uomo e il bene
«rimane ignota — spiega ancora — la dal Medio Oriente sia di ogni tipo. Interi clan familiari in vista dell’annuale Giornata minore capacità di assicurare lo comune». Per questo, conclude il
sorte di due sacerdoti, Michel dall’Occidente. Se in Medio hanno dovuto abbandonare le pro- dell’ateneo fondato da padre Ago- sbocco professionale. Entrambi que- cardinale Bertone, il Papa «esorta i
Kayyal, armeno cattolico, e Maher Oriente la transizione sembra prie case sotto minaccia di morte. stino Gemelli in programma dome- sti aspetti negativi, naturalmente cattolici italiani e tutti coloro che
Mahfouz, greco ortodosso, rapiti essere guidata da movimenti e Prezioso il contributo di Caritas nica 14. Sin dai suoi esordi, viene connessi tra loro, sono legati pro- condividono la visione cristiana
due mesi fa da un gruppo di perso- partiti a matrice islamica in italiana, che ieri ha rilanciato l’ap- sottolineato, l’Università Cattolica prio alla crisi globale, ma richiedo- dell’uomo e la feconda armonia tra
ne armate sulla strada che da Alep- contesti di grande fermento pello per poter far fronte alle pres- del Sacro Cuore «si è avvalsa di un no comunque risposte adeguate scienza e fede, a sostenere attiva-
po conduce a Damasco». della società civile, in Occi- santi richieste. Quattro milioni le vasto e generoso sostegno popolare. nell’ambito stesso del sistema acca- mente l’Università Cattolica del Sa-
Su circa venti milioni di abitanti dente i cristiani cercano nuove persone costrette a lasciare le pro- Essa è nata come l’Università dei demico. cro Cuore, nella certezza di offrire
— si legge sul sito della Caritas ita- forme di impegno politico in prie abitazioni nella speranza di tro- cattolici italiani. E nel panorama ac- Il fatto che l’Università Cattolica
così un contributo alla ricerca con-
liana (che collabora con Caritas Si- società sempre più secolarizza- vare una sistemazione lontana dal cademico nazionale, ha conservato del Sacro Cuore abbia risentito mol-
dotta secondo validi criteri etici e
ria) — la maggioranza della popola- te. Se ne parlerà sabato 13 conflitto. Con soli venti milioni di un ruolo di ateneo particolarmente to meno di altri atenei della duplice
alla formazione delle nuove genera-
zione (74 per cento) è musulmana aprile a Roma in un dibattito, abitanti, la Siria si ritrova oggi con rilevante, per prestigio e dimensioni, crisi dimostra quanto sia importante
a cui fanno riferimento i giovani di il suo radicamento nella grande co- zioni».
sunnita, mentre il 13 per cento ap- promosso dalla Fondazione in- oltre il 25 per cento della popolazio-
partiene ad altre correnti musulma- ternazionale Oasis, che si svol- ne in gravi condizioni di precarietà tutto il Paese, quando cercano munità ecclesiale italiana». Tuttavia,
ne come i drusi e gli alauiti, un ra- gerà dalle ore 17.30 presso la e a rischio vita. E tanti sono già un’università che unisca la qualità viene sottolineato, «questo radica-
mo degli sciiti. Circa il 10 per cento libreria Mondadori di via del fuggiti in Giordania, Libano, Tur- dell’offerta formativa e la sicura mento va sempre ravvivato, colti-
della popolazione è cristiana, pre- Pellegrino 94. chia, Iraq ed Egitto. ispirazione cristiana». vando il rapporto con le diocesi e le Lettera del rettore
Nel messaggio si ricorda come la parrocchie, con l’Azione cattolica, le
celebrazione di tale Giornata sia «il altre associazioni e i movimenti, co-
momento culminante in cui, ogni me pure con la rete delle scuole se- All’altezza
Il Patriarca di Mosca esalta il ruolo della donna all’interno della famiglia
anno, si rinnova questo rapporto
stretto tra l’ateneo e le comunità ter-
condarie superiori cattoliche».
I giovani italiani, come dimostra delle sfide
ritoriali, diocesane e parrocchiali, anche il «Rapporto giovani» — ag-
MILANO, 12. «L’Ateneo dei catto-
Se la vera libertà è essere moglie e madre per iniziativa dell’Istituto “G. To-
niolo” di Studi Superiori, ente fon-
datore dell’Università Cattolica del
giunge il porporato — «sono certa-
mente provati dalla crisi, special-
mente dalla mancanza di prospetti-
lici italiani vuole vivere il tempo
presente adeguatamente attrezza-
Sacro Cuore e garante della sua fe- ve certe per l’occupazione, ma. sono to per affrontare la complessità
deltà all’identità originaria». Anche ancora ricchi di speranze, di aspira- sociale, economica e culturale
per questo, prosegue il cardinale se- zioni e di potenzialità positive. E i che lo caratterizza. Tale impegno
gretario di Stato, «a nome del Som- giovani, con i loro problemi ma so- richiede autonomia, libertà di ri-
mo Pontefice desidero pertanto prattutto con i loro talenti, hanno cerca e di insegnamento, ma an-
esprimere anzitutto l’apprezzamento sempre trovato nei Sommi Pontefici che un franco confronto con le
e l’incoraggiamento per il costante speciale accoglienza e attenzione. Il domande della comunità ecclesia-
impegno con cui codesto Istituto Papa Benedetto XVI ha insegnato ai le e con le istanze provenienti
porta avanti tale missione, che si giovani che per affrontare e supera- dalla società». È quanto scrive
estende anche a sostegno della for- re le difficoltà e andare oltre la crisi Franco Anelli, rettore dell’Uni-
mazione dei giovani, dei collegi e bisogna essere ben fondati nella fe- versità Cattolica del Sacro Cuore
del lavoro culturale mediante pub- de, partecipi del cammino della in occasione dell’ottantonovesima
blicazioni, corsi e seminari locali». Chiesa, e seriamente impegnati nel Giornata dedicata all’ateneo, che
Proprio partendo dalla specifica lavoro di studio. si svolgerà domenica nelle par-
attenzione tradizionalmente rivolta Anche il Papa Francesco ha im- rocchie italiane. Il rettore sottoli-
alla realtà giovanile italiana, che ha mediatamente stabilito una forte in-
nea come sia «fondamentale che
trovato recentemente espressione in tesa anche col mondo giovanile.
l’Ateneo prosegua il lavoro intra-
un’approfondita indagine — il Una delle parole che pronuncia più
«Rapporto giovani» — deriva anche spesso e con forza è “speranza”». In preso per innovare e internazio-
la scelta del tema della Giornata di questa prospettiva, soprattutto nalizzare le attività di ricerca e la
quest’anno: «Le nuove generazioni «l’università è luogo privilegiato in didattica, e si concentri sulle ra-
oltre la crisi». Infatti, «con il termi- cui la speranza dei giovani può tra- gioni profonde che tuttora so-
Cirillo con la delegazione dell’Unione delle donne ortodosse ucraine ne “crisi” si intende in questo caso dursi in percorsi concreti di crescita stengono l’apprezzamento riscon-
non solo la problematica situazione culturale e professionale, per poter trato: chiarezza della proposta
educativa, consapevolezza della
MOSCA, 12. C’è un femminismo merose rappresentanti (laiche e reli- ni e di bambini abbandonati dai ge- propria tradizione, varietà dell’of-
«molto pericoloso» che si vanta di giose) del mondo ortodosso russo e nitori: «Sono convinto che le orga- ferta formativa».
reclamare una pseudo libertà per le ucraino. nizzazioni femminili dovrebbero
donne, le quali — secondo tale ideo-
logia — dovrebbero mostrare le pro-
Cirillo, ricordando la sua parteci-
pazione al forum internazionale «Le
prestare maggiore attenzione al te-
ma delle adozioni». E quando poi
Si è dimesso Gilles Bernheim
prie qualità in primo luogo al di
fuori del matrimonio e al di fuori
donne ortodosse: l’unità, il servizio,
l’amore» organizzato dall’associazio-
la priorità è la soddisfazione dei
propri bisogni materiali, dell’egoisti-
gran rabbino di Francia
della famiglia. Al centro di questo ne a Kiev nel luglio 2011, ha ribadi- co “io”, è il calcolo del denaro, del
Gilles Bernheim ha lasciato l’incari- ne riprese testualmente da una ri-

tipo di “femminismo” (rappresenta- to alcuni concetti-chiave: innanzitut- tempo da dedicare ai piaceri — ha
to da alcuni movimenti che non di- to non c’è nulla di umiliante in una co di gran rabbino di Francia. Nella flessione del filosofo Fabrice L’ing. Mario Caiola con la moglie Ma-
messo in evidenza il primate orto- tarda mattinata di ieri, 11 aprile, di ria partecipano commossi al lutto per
sdegnano anche clamorose manife- donna che si dedica alla casa, che Hadjadj e dal libro di un monaco
dosso nel suo discorso — si assiste fronte al Concistoro centrale delle la scomparsa di
stazioni) non ci sono dunque né la decide di occuparsi della crescita dei cattolico (Joseph-Marie Verlinde,
all’«istinto di dominazione dell’uo- comunità ebraiche, si è arrivati alle L’idéologie du gender. Identité reçue ou
famiglia né l’educazione dei figli ma figli; nessuna subordinazione nei mo sulla sua vita spirituale», alla Sua Eminenza il Cardinale
«un’altra funzione di donna che, confronti dell’uomo, anzi — afferma sue dimissioni, ormai attese e la cui choisie, Mesnil Saint-Loup, Le Livre
decisione appunto, presa per conve- notizia è stata diffusa nel primo po- Ouvert, 2012).
spesso, contraddice i valori stessi il primate della Chiesa ortodossa nienza, di non mettere al mondo dei meriggio.
LORENZO ANTONETTI
della famiglia». Incontrando, marte- russa — non esiste compito più alto Le diverse accuse non sono state
figli. La decisione è giunta dopo le in- smentite dal rabbino Bernheim in vero esempio di rettitudine e fedeltà
dì scorso, una delegazione e nobile del ministero, del servizio alla Sede Apostolica.
L’Unione delle donne ortodosse sistenti accuse di plagio a lui rivolte una intervista a Radio Shalom du-
dell’Unione delle donne ortodosse prestato dalla donna all’interno del
ucraine è un organismo laico indi- e circolate nei giorni scorsi in merito rante la quale l’intellettuale aveva Roma, 12 aprile 2013
ucraine, il Patriarca di Mosca, Ciril- focolare domestico. Cirillo parla di al suo libro Quarante méditations jui-
pendente nato a Odessa nell’aprile nettamente respinto l’ipotesi delle
lo, ha sottolineato il ruolo insostitui- una «particolare responsabilità», ves (Paris, Éditions Stock, 2011). A
2010. Nel luglio 2011 ha firmato un dimissioni: «Sarebbero equiparabili
bile della donna («custode della ca- quella di «conservare i costumi nella queste — dovute in realtà alla legge-
sa») all’interno del focolare dome- società»: solo nel seno della fami- accordo di cooperazione con il Di-
partimento sinodale per la famiglia rezza di un suo collaboratore che si
a un atto di diserzione» aveva affer- †
stico, spiegando che «se si annienta glia naturale, per esempio, un bam- mato in uno dei passaggi più signi-
della Chiesa ortodossa ucraina. Pre- era servito di fonti non citate espres- I Superiori e il personale tutto del
questo ruolo eccezionalmente im- bino può crescere con amore e alti ficativi.
sente con uffici di rappresentanza in samente — si sono aggiunte le criti- Pontificio Consiglio per la Promozione
portante della donna la conseguen- ideali morali. che sul titolo accademico di abilita- «Eletto nel 2008, Bernheim lascia della Nuova Evangelizzazione espri-
za è che tutto crolla, la famiglia e, Nessun attacco, da parte del Pa- tutta l’Ucraina, lavora per promuo- dopo cinque anni contrassegnati da mono vivo cordoglio a Mons. Graham
vere i valori morali ed etici alla base zione alla docenza di filosofia, in
in senso più ampio, la patria. Non è triarca di Mosca, alle “donne in car- realtà mai ottenuto, e infine quelle molti successi e da un proficuo dia- Bell, Sottosegretario, e ai familiari per
a caso che parliamo di madre-pa- riera”, da ammirare ma solo se rie- della fede ortodossa e per trovare ri- logo intessuto con le altre realtà re- la scomparsa del papà
sull’originalità di alcuni brevi passi
tria» e «forse non è un caso che la scono ad assolvere con criterio tutti sposte alla crisi spirituale della so- del testo su matrimonio omosessua- ligiose e con tutta la società france-
maggior parte delle leader femmini- i compiti, mantenendo dunque in- cietà. Cirillo ha concluso il suo in- le, omoparentalità e adozioni che se» commenta il sito dell’Unione Signor
ste siano single». tatti i ruoli di moglie e madre. La tervento auspicando una maggiore era stato pubblicamente elogiato da delle Comunità Ebraiche Italiane
All’incontro, avvenuto nella resi- preoccupazione di Cirillo riguarda collaborazione tra il Patriarcato di (moked.it). In attesa di nuove ele-
MATTHEW CARRUTH
Benedetto XVI nel suo ultimo di-
denza patriarcale del monastero di piuttosto certi fenomeni — come la Mosca e l’Unione delle donne orto- scorso natalizio alla Curia romana. zioni l’incarico è stato affidato al BELL
San Daniele, erano presenti fra gli crescita dei divorzi e il basso tasso dosse ucraine: «Ci aiuterebbe a ri- In questo caso si tratta — ha nota- gran rabbino di Parigi Michel Gug- ed elevano preghiere di cristiano suf-
altri il presidente del Dipartimento di natalità — presenti in molte na- spondere alle sfide che la Chiesa e to Jean-Marie Guénois su «Le Figa- genheim e al direttore della scuola fragio nella certa speranza della Risur-
sinodale per la Chiesa e la società, zioni dell’ex Unione sovietica. Il la società devono affrontare nel ro» del 9 aprile — di otto righe su rabbinica di Francia Olivier Kauf- rezione in Cristo Signore.
arciprete Vsevolod Chaplin, e nu- pensiero va al gran numero di orfa- mondo di oggi». un testo di una quindicina di pagi- mann.
sabato 13 aprile 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 7

Messa di Papa Francesco a Santa Marta Jorge Mario Bergoglio raccontato dal suo successore alla guida dell’arcidiocesi di Buenos Aires

Dio non ha Un maestro di pastorale


la bacchetta magica di NICOLA GORI
Vicinanza alla gente, attenzione pri-
con miracoli e insegnamento. Que-
sto si rispecchia nella personalità di
Bergoglio. Ci ha insegnato a essere
lebrare la messa, o anche solo a tra-
scorrere un po’ del suo tempo con
la gente.
re molto bene al suo fianco. A ciò
ha unito una serietà nella pastorale
che affascina. Per questo, consiglio
vilegiata ai poveri, stretta comunio- vescovi missionari, a uscire dalla cu- di seguire il ritmo di vita di Papa
ne con i sacerdoti, forte senso mis- ria, a non rimanere chiusi negli uffi- Come si è tradotta questa scelta sul Francesco. Si alza molto presto al
sionario: ecco i punti cardini dello ci. E in tutto questo non c’è populi- piano della pastorale? mattino. È un uomo di grande pre-
stile pastorale di Jorge Mario Bergo- smo o demagogia, come qualcuno ghiera e di grande lavoro pastorale.
Bergoglio ha voluto che in ogni
glio. A parlarne al nostro giornale è insinua. Al contrario, l’azione di Non riposa durante il giorno, è un
parrocchia vi fossero due o tre preti,
il nuovo arcivescovo di Buenos Ai- Bergoglio è tutta rivolta al Regno di fatto conosciuto, perché ha una
res, monsignor Mario Aurelio Poli, per avere una forte presenza della
Dio e a manifestare una sincera vici- grande resistenza fisica. Continua-
che ha lavorato al suo fianco per Chiesa tra la gente e per guidare an-
nanza alla gente. Il Papa attinge alla mente pensa alla Chiesa, alla gente,
molti anni prima di succedergli alla che la pietà popolare. La sua visita
vita quotidiana delle persone per alla pastorale.
guida dall’arcidiocesi della capitale nel carcere minorile di Casal del
ispirare la sua predicazione. Per que- Marmo ha sorpreso il mondo: ma è
argentina. Come ha accolto la notizia della sua
sto le sue parole arrivano al cuore quello che ha fatto per 25 anni a
dei fedeli; anche perché mantiene il nomina a successore di Bergoglio a
A quando risale la sua conoscenza di Buenos Aires in occasione del Natale Buenos Aires?
Jorge Mario Bergoglio? Vangelo e la Parola di Dio come e della Pasqua. Si è recato molte vol-
punti obbligati di riferimento. È una te negli ospedali, ma ha anche rinno- Dopo sei anni trascorsi nella capi-
Io sono di Flores, la stessa zona nota caratteristica, che si applica be- vato la pastorale della salute. Ha pre- tale come vescovo ausiliare, sono
vicariale della quale Bergoglio era ne alla vita sacerdotale. Un modello stato molta attenzione alle cappella- stato trasferito nel giugno 2008 alla
ausiliare prima di diventare arcive- che ho ritrovato delineato nell’ome- nie ospedaliere e le ha affidate a sa- sede di Santa Rosa, nella pampa, al
scovo di Buenos Aires. E proprio lia della messa crismale del Giovedì cerdoti giovani anziché a preti anzia- sud dell’Argentina. Stavo lì quando
come ausiliare e vicario di Flores so- santo, dove è riflesso efficacemente ni, come in genere avviene. C’è una mi è arrivata questa sorpresa. Avevo
no succeduto a lui, mettendomi su- il suo pensiero sul sacerdozio. generazione intera di sacerdoti che ancora nel cuore lo stupore e la
bito sulle sue orme, perché con un gioia dell’elezione di Papa Bergo-
maestro simile era impossibile non glio. Mi ha chiamato il nunzio apo-
imitarlo. Mi sono sempre sentito stolico e mi ha comunicato la noti-
molto in sintonia con il suo stile pa- zia della mia nomina ad arcivescovo
storale, così vicino alla gente. Mi ri- della capitale. Ho avvertito anzitutto
Le «fantasie trionfalistiche» sono ro il profeta, colui che viene nel cordo quando ha ricevuto l’ordina- un senso di grande indegnità, per-
«una grande tentazione nella vita mondo! Ma Gesù, sapendo che ve- zione episcopale dal cardinale Anto- ché succedere al cardinale Bergoglio
cristiana». Ma Dio «non fa come nivano a prenderlo per farlo re”, se nio Quarracino. Era il 27 giugno è una vera e propria sfida. In quel
una fata con la bacchetta magica», ne va». Ecco, dunque, «il trionfali- 1992. Bergoglio aveva svolto un ruo- momento ho riposto la mia speranza
che può salvare l’uomo in un istan- smo: ah, questo è il re! E poi Gesù lo importante come provinciale dei in Dio che non lascia soli. Confido
te; piuttosto si serve della strada li rimprovera: voi venite dietro a me gesuiti, ma alla maggioranza della in lui, nella sua grazia e nell’aiuto
della perseveranza, perché «ci salva non per sentire le mie parole, ma gente era quasi sconosciuto. Con il dei laici, perché ce ne sono molti
nel tempo e nella storia», nel «cam- perché ho dato da mangiare». passare degli anni, però, i fedeli impegnati nella catechesi, nel volon-
mino di tutti i giorni». È questa la «Il trionfalismo — ha spiegato il hanno imparato a conoscere il suo
Papa — non è del Signore. Il Signo- tariato, nei movimenti. Mi affido an-
riflessione che il Papa ha offerto stile pastorale, manifestato, in un
re è entrato sulla terra umilmente. che al sostegno dei sacerdoti, dei re-
durante la messa celebrata venerdì primo tempo, come vescovo ausilia-
Ha fatto la sua vita per trent’anni, è ligiosi e delle religiose. Sono stato
mattina, 12 aprile, nella cappella re, e poi come arcivescovo, alla mor-
cresciuto come un bambino norma- trent’anni nel seminario arcidiocesa-
della Domus Sanctae Marthae. te del cardinale Quarracino nel
Tra i concelebranti il cardinale le, ha avuto la prova del lavoro, an- no di Villa Devoto, prima come for-
1998. Si tratta di uno stile molto
Telesphore Placidus Toppo, arcive- che la prova della croce. E poi, alla matore e poi come professore; per-
semplice, che si caratterizza per la
scovo di Ranchi, monsignor Fabián fine, è risorto. Il Signore ci insegna ciò conosco molti preti che ho se-
vicinanza ai sacerdoti e alla gente. È
Pedacchio Leaniz, officiale della che nella vita non è tutto magico, guito come seminaristi. Anzi, posso
un grande camminatore, nel senso
Congregazione per i Vescovi, mon- che il trionfalismo non è cristiano». Sin dall’inizio si è notata la sua parti- svolgono il servizio di cappellani tra dire di conoscere la maggioranza del
che è un missionario. Ha visitato
signor Giuseppe Antonio Scotti e È vero «quello che ha detto il colare attenzione per i poveri. i malati. Bergoglio ha poi voluto una clero ordinato negli ultimi due o tre
spesso le parrocchie, i quartieri più
don Giuseppe Costa, presidente del saggio Gamaliele: lasciateli, il tem- presenza significativa tra i più vulne- decenni. Sono sicuro che riceverò
poveri, gli ospedali e le carceri. In Per loro ha una vera predilezione.
consiglio di sovrintendenza e diret- po dirà!». E «anche noi — ha pro- effetti, con la sua vita e la sua predi- rabili, quelli affetti da Aids. molto aiuto da loro. Farò poi il pos-
È vescovo di tutti, però ha fatto
tore della Libreria Editrice Vaticana seguito il Pontefice — diciamo a noi cazione, ci ha insegnato una modali- un’opzione preferenziale per i pove- sibile per rispondere alle aspettative
(Lev) — che al termine della messa stessi: “Io voglio andare dietro al tà di azione pastorale che è rimasta ri. Essi hanno un posto particolare Nei discorsi del Papa ricorre spesso il del Papa. Faremo insieme questo
ha presentato al Pontefice le tre re- Signore, sulla sua strada, ma non è impressa tra i sacerdoti, i laici, i reli- nel suo ministero pastorale, come riferimento alla misericordia di Dio. cammino. Voglio proseguire nel suo
centissime pubblicazioni che raccol- cosa di un momento, è cosa di tutta giosi, la gente. Tutto il popolo di del resto dev’essere per tutta la stile e fare come lui, che ha ascolta-
Il Santo Padre insite molto su
gono testi di Bergoglio — con il la vita, di tutti i giorni”. Quando Dio e soprattutto i vescovi ausiliari Chiesa, D’altronde, Buenos Aires è to molto il clero, sia nel consiglio
due concetti che si trovano nei sal-
carmelitano Edmondo Caruana, re- mi alzo al mattino: “Signore, anda- hanno imparato tanto da lui. una metropoli che è segnata presbiterale, sia nel consiglio dei
mi: la misericordia e la tenerezza di
sponsabile editoriale, e don Giusep- re con te, andare con te”. Questa è dall’emergenza e dalla miseria. Ci Dio. Cristo si è avvicinato alla gente consultori. Credo che sia una strada
pe Merola, redattore editoriale. Fra la grazia che dobbiamo chiedere: Quali sono le caratteristiche di questo sono fasce della popolazione che vi- mostrando il volto di Dio come Pa- dalla quale non si può tornare indie-
i presenti, Ernst von Freyberg e quella della perseveranza». ministero episcopale? vono precariamente, senza luce, gas, dre. Questo è ciò che vuol far com- tro. Sarà poi il tempo a dire se sia-
Paolo Cipriani, presidente del con- Si tratta dunque — ha concluso — acqua potabile. Il paradosso è che prendere il Papa. Ci invita a lasciar- mo stati buoni discepoli.
siglio di sovrintendenza e direttore di «perseverare nel cammino del Si- Da quando è stato eletto Papa, questa gente convive fianco a fianco
Bergoglio ha tradotto in pastorale ci toccare dalla tenerezza divina che
generale dell’Istituto per le Opere gnore, fino alla fine, tutti i giorni. a persone che hanno invece tutto il si fa perdono, consolazione, aiuto, Ci sono delle priorità e delle urgenza
di Religione, i membri del consiglio Non dico incominciare di nuovo universale quello che già faceva a necessario. In molti quartieri trovia- da affrontare?
Buenos Aires a livello diocesano. Il salvezza. Bergoglio termina quasi
di sovrintendenza della Lev e alcu- tutti i giorni: no, proseguire il cam- mo ammassati poveri e immigrati sempre le sue prediche con questa
mino. Proseguire sempre. Un cam- mondo è sorpreso dal suo stile, ma Ci sono molte sfide che vengono
ni dipendenti della Farmacia Vati- che giungono in città alla ricerca di frase: Dio salva. In essa è contenuta
mino con difficoltà, con il lavoro, noi che lo conosciamo sappiamo che da lontano. Per essere il pastore del-
cana con il direttore amministrati- un lavoro. Provengono non solo anche la sua teologia: Dio ci perdo-
anche con tante gioie. Ma il cam- questa è la sua caratteristica e perciò dalla provincia argentina, ma dal la capitale argentina, dovrò anzitut-
vo, fratel Rafael Cenizo Ramírez. na, ci esorta, ci accompagna, ci at- to occuparmi delle relazioni tra
Riferendosi al passo degli Atti de- mino del Signore». non ci meravigliamo. Il suo ministe- Paraguay, dalla Bolivia, dal Perú.
ro ci ha sempre affascinato. Ha una tende. Chiesa e Stato. Nel nostro Paese c’è
gli apostoli (5, 34-42) proclamato «Chiediamo — ha esortato — la Gente onesta, in maggioranza buo-
grazia della perseveranza. E che il caratteristica che unisce alla vita na, che però a causa del sovrappo- una separazione molto chiara. E
nella prima lettura, il Papa ha indi- Cosa le è rimasto più impresso degli
Signore ci salvi dalle fantasie trion- quotidiana la parola, l’omelia, la ca- polamento e della mancanza di sicu- dev’essere così. Un’altra delle priori-
cato in Gamaliele «un uomo sag- anni vissuti accanto a lui come vescovo
falistiche. Il trionfalismo non è cri- techesi, la predicazione. In lui paro- rezza diventa molto vulnerabile. Per tà è l’educazione. Abbiamo molti
gio», perché «ci dà un esempio di ausiliare?
stiano, non è del Signore. Il cam- le e gesti vanno in sintonia, così co- questo trova spazio il mercato della collegi cattolici a Buenos Aires. Da
come Dio agisce nella nostra vita.
Quando tutti questi sacerdoti, fari- mino di tutti i giorni, nella presen- me insegnava Paolo VI nell’Evangelii droga. Quando Bergoglio era arcive- Soprattutto la sua amicizia verso anni portiamo avanti un progetto di
sei, dottori della legge erano tanto za di Dio, quella è la strada del Si- nuntiandi. Lo stesso Signore predicò scovo, soleva andare in tutti i quar- tutti noi sacerdoti: un’amicizia cor- educazione con migliaia di alunni.
nervosi, impazziti per quello che fa- gnore. Andiamo per quella». il Regno dei cieli con parole e gesti, tieri, specialmente i più poveri, a ce- diale e sincera, che ci ha fatto senti- Bergoglio ha prestato molta atten-
cevano gli apostoli, e volevano pure zione a questo ambito e ha creato
ammazzarli, disse: ma fermatevi un un vicariato speciale per l’educazio-
po’! E ricorda alcune storie di Giu- ne. Un’ulteriore sfida interessante è
da il Galileo, di Teuda, che non
Sabato a Venezia la beatificazione di don Luca Passi la missione continentale, alla quale
erano riusciti a fare nulla: dicevano ci ha chiamato Benedetto XVI quan-
che erano il Cristo, il Messia, i sal-
vatori e poi tutto era rimasto senza
successo. “Date tempo al tempo”
Chi non arde non incendia do è venuto ad Aparecida: dobbia-
mo proseguire in questa direzione.
C’è poi, come accennavo prima, il
dice Gamaliele». problema della droga, che è molto
di EMMAROSA TROVÒ* maschi. Nel 1838 fonda l’istituto delle suore, con ta, senza perplessità e limiti; per vivere l’amore
«È un consiglio saggio — ha preoccupante non solo a Buenos Ai-
il fine di sostenere l’opera. A Calcinate, sempre per il prossimo, nella misura che lasciano trape-
spiegato Papa Francesco — anche res, ma in tutta l’Argentina. Prima il
Una profonda spiritualità, accompagnata dalla nel 1838, fonda anche le suore terziarie di Santa lare alcune espressioni che tornano nei suoi
per la nostra vita. Perché il tempo è nostro era un Paese di transito,
scelta dell’azione caritativa, dal carisma della pa- Dorotea per le orfane e, per venire incontro alla scritti: «Ardere per incendiare; chi non arde non
il messaggero di Dio: Dio ci salva adesso è diventato un consumatore.
ternità e dallo slancio missionario: sono i tratti condizione sociale della gioventù contadina, incendia; lavorare alacremente per il Padrone
nel tempo, non nel momento. Purtroppo ci sono anche delle zone
caratteristici della personalità di don Luca Passi scrive e stampa nel 1836 un Progetto morale ed della vita; non avere altri interessi che quelli del-
Qualche volta fa i miracoli, ma nel- di produzione, dove i poveri fanno
(1789-1866), prete bergamasco morto a Venezia, economico. Quanti ne hanno raccolto l’eredità so-
la vita comune ci salva nel tempo. la gloria di Dio»; infine per esercitare e ricono- ricorso alla coltivazione della droga
che viene beatificato sabato pomeriggio, 13 apri- no impegnati a contribuire a rendere «la terra
per superare le difficoltà economi-
Alle volte pensiamo che il Signore le, nella basilica di San Marco, dal cardinale luogo e casa di Dio», approfondendo il rappor- scere la speranza come attesa dei beni futuri,
viene nella nostra vita, ci cambia. quei beni, cioè, che le cose materiali in sé non che.
Angelo Amato, prefetto della Congregazione to personale con Cristo.
Sì, ci cambia: le conversioni sono Del resto, i sentieri che seguono il tracciato possono garantire.
delle Cause dei Santi, in rappresentanza di Papa Anche lei ha origini italiane, come Ber-
quello. “Voglio seguirti, Signore”. dell’esistenza di Don Passi, contengono un invi-
Francesco. goglio?
Ma questo cammino deve fare sto- to all’accoglienza senza riserve dell’oggi con le *Postulatrice delle suore maestre di Santa Dorotea
Accompagnato dal fratello don Marco, Luca
ria». Il Signore, dunque, «ci salva Sono nato a Buenos Aires da pa-
Passi nella prima metà dell’Ottocento, ovunque sue ricchezze e le sue ombre; una
nella storia: nella nostra storia per-
in Italia, attraverso la predicazione dei quaresi- consegna a camminare in esso, assu- dre italiano e madre argentina. Mio
sonale. Il Signore non fa come una
mali, delle missioni al popolo, degli esercizi spi- mendone le problematiche, le incer- padre Mario era toscano, nato nel
fata con la bacchetta magica. No.
rituali, raggiunse persone di ogni ceto sociale e tezze, gli stimoli, considerando gli 1900 a La Scala, in diocesi di San
Ti dà la grazia e dice, come diceva
a tutti quelli che lui guariva: “Va, condizione umana e spirituale. La sua identità
di sacerdote si coniuga e s’intreccia con quella
avvenimenti come buoni conduttori
di una corrente positiva che immette
Passi di fede Miniato. Aveva due fratelli, Aurelio
e Cornelio. Ricordo che la nonna
cammina”. Lo dice anche a noi:
“Cammina nella tua vita, dai testi- di fondatore di numerose istituzioni, ma in par- energia, stimola al bene, offre futuro. paterna era molto religiosa. Mio pa-
monianza di tutto quello che il Si- ticolare dell’opera di Santa Dorotea e dell’omo- È il richiamo a fare l’esperienza di dre e mio zio vennero battezzati nel-
gnore fa con noi”». nimo istituto di suore. essere salvati anche oggi, cioè diven- la chiesa di San Pietro alle Fonti,
Bisogna rifuggire allora da «una Nasce a Bergamo il 22 gennaio 1789 dal conte tare capaci di amare, trasformando che ho visitato qualche anno fa e
grande tentazione nella vita cristia- Enrico Passi de Preposulo e da Caterina Corna- tutta la realtà, così da essere solo della quale conservo un bel ricordo.
na, quella del trionfalismo. È una ro, nobile veneziana. Nel 1811, mentre, suddiaco- amore, come dicevano i grandi Mio padre era un macchinista delle
tentazione — ha affermato il Ponte- no, svolge servizio nella parrocchia di Calcinate, mistici. ferrovie. Negli anni Trenta conduce-
fice — che anche gli apostoli hanno dove si è trasferita la famiglia, è nominato priore Questo è stato il segreto della vita va il treno da Firenze a Lione. Ven-
avuto. Per esempio, quando Pietro della confraternita del Santissimo Sacramento, di don Luca, che istituendo la sua ne fatto prigioniero al tempo del fa-
dice al Signore: ma, Signore, io mai aperta alle donne, e, contemporaneamente, re- opera scrive: «Continuate a confida- scismo, anche se non sappiamo mol-
ti rinnegherò, sicuro! Il Signore gli sponsabile della dottrina cristiana. Per rendere re. Non ci vuole che la stessa confi- to di questa storia. A quanto sem-
dice: stai tranquillo, prima che il più efficace la pastorale giovanile, propone un denza, quella confidenza che ho cer- bra, un parroco intervenne per libe-
gallo canti, prima che ci sia il canto piano centrato non sull’istruzione catechistica, cato di ispirarvi al cominciare rarlo. Per sfuggire alla guerra emi-
del gallo, per tre volte dirai contro ma sul rapporto educativo per la formazione cri- dell’istituzione e che si è veduta so- grò con suo fratello Aurelio in Ar-
di me». Questa è appunto la tenta- stiana da conseguire mediante una relazione prammodo benedetta». E ancora: gentina. Aprirono una torneria e il
zione del «trionfalismo: credere che personale fra coetanee. Chiama questo piano Pia «Io temo solo quando si manca di lavoro andò bene. Mia madre invece
in un momento sia stato fatto tutto! Opera di Santa Dorotea, la quale assume lo stile confidenza». Diretta televisiva su Telechiara e maxischermo con area era una sarta, anche lei proveniente
No, in un momento incomincia: c’è della correzione fraterna evangelica, tradotta in Non furono situazioni speciali attrezzata in piazza San Marco: si è organizzata così la da una famiglia molto cattolica. Da
una grazia grande, ma dobbiamo metodo formativo e organizzativo, da praticarsi quelle che contrassegnarono il per- diocesi lagunare guidata dal patriarca Francesco mio padre ho ricevuto la cultura del
andare nel cammino della vita». all’interno della parrocchia, nella Chiesa locale. corso della sua esistenza; fu piuttosto Moraglia, per consentire agli oltre quattromila fedeli lavoro e da mia madre la religiosità.
Anche dopo la moltiplicazione Il 13 marzo 1813 è ordinato sacerdote. Nel 1815 la sua capacità di scorgere nelle si- attesi — solo mille dei quali possono essere accolti nella Abitavamo a Buenos Aires, ma per
dei pani — narrata nel vangelo di viene accolto nel collegio apostolico di Bergamo tuazioni normali della contingenza basilica — di partecipare alla beatificazione di don Luca un periodo siamo stati anche a Ca-
Giovanni (6, 1-15) — c’è la tentazio- e si dedica alla predicazione missionaria, accom- storica del suo tempo, gli spazi per Passi. Intanto giovedì sera 11 aprile si è svolta una veglia sale Monferrato, in Piemonte. Devo
ne del trionfalismo. «Allora la gen- pagnato dal fratello Marco. Ovunque si reca, vivere e aiutare a vivere la fiducia in- di preghiera dei giovani veneziani (sul tema «Passi di dire che sono contento quando ven-
te, visto il segno che egli aveva diffonde la Pia Opera di Santa Dorotea per le condizionata in Dio, accolto come fede») nella casa madre delle dorotee di Venezia a go in Italia, perché mi sento come a
compiuto, diceva: “Questi è davve- fanciulle e la Pia Opera di San Raffaele per i fondamento della propria e altrui vi- Cannaregio, dove sono custodite le sue spoglie. casa.
pagina 8 L’OSSERVATORE ROMANO sabato 13 aprile 2013

Il Santo Padre alla Pontificia Commissione Biblica

Una storia di salvezza


«I testi ispirati da Dio sono stati getto di attenta riflessione nel corso ché l’orizzonte della Parola divina Parola di Dio presente nei testi bi-
affidati alla Comunità dei credenti, dei vostri lavori. Vi siete radunati abbraccia e si estende oltre la Scrit- blici collocandoli all’interno della
alla Chiesa di Cristo, per alimentare nuovamente per approfondire un ar- tura, per comprenderla adeguata- stessa fede della Chiesa. L’interpre-
la fede e guidare la vita di carità». gomento molto importante: l’ispira- mente è necessaria la costante pre- tazione delle Sacre Scritture non
Lo ha detto il Pontefice ai membri zione e la verità della Bibbia. Si senza dello Spirito Santo che «gui- può essere soltanto uno sforzo scien-
della Pontificia Commissione Biblica tratta di un tema che riguarda non da a tutta la verità» (Gv 16, 13). Oc- tifico individuale, ma dev’essere
ricevuti in udienza nella mattina di soltanto il singolo credente, ma la corre collocarsi nella corrente della sempre confrontata, inserita e auten-
venerdì 12 aprile, nella Sala dei Papi, Chiesa intera, poiché la vita e la grande Tradizione che, sotto l’assi- ticata dalla tradizione vivente della
al termine dell’assemblea plenaria missione della Chiesa si fondano stenza dello Spirito Santo e la guida Chiesa. Questa norma è decisiva per
dedicata quest’anno al tema: sulla Parola di Dio, la quale è anima del Magistero, ha riconosciuto gli precisare il corretto e reciproco rap-
Ispirazione e verità della Bibbia. della teologia e, insieme, ispiratrice scritti canonici come Parola rivolta porto tra l’esegesi e il Magistero del-
di tutta l’esistenza cristiana. da Dio al suo popolo e non ha mai la Chiesa. I testi ispirati da Dio so-
Eminenza, Come sappiamo, le Sacre Scrittu- cessato di meditarli e di scoprirne le no stati affidati alla Comunità dei
Venerati Fratelli, re sono la testimonianza in forma inesauribili ricchezze. Il Concilio credenti, alla Chiesa di Cristo, per
cari Membri della Pontificia scritta della Parola divina, il memo- Vaticano II lo ha ribadito con gran- alimentare la fede e guidare la vita
Commissione Biblica, riale canonico che attesta l’evento de chiarezza nella Costituzione dog- di carità. Il rispetto di questa natura
della Rivelazione. La Parola di Dio, matica Dei Verbum: «Tutto quanto profonda delle Scritture condiziona
sono lieto di accogliervi al termine dunque, precede ed eccede la Bib- concerne il modo di interpretare la la stessa validità e l’efficacia dell’er-
della vostra annuale Assemblea ple- bia. È per questo che la nostra fede Scrittura è sottoposto in ultima meneutica biblica. Ciò comporta
naria. Ringrazio il Presidente, Arci- non ha al centro soltanto un libro, istanza al giudizio della Chiesa, la l’insufficienza di ogni interpretazio-
vescovo Gerhard Ludwig Müller, ma una storia di salvezza e soprat- quale adempie il divino mandato e ne soggettiva o semplicemente limi-
per l’indirizzo di saluto e la concisa tutto una Persona, Gesù Cristo, Pa- ministero di conservare e interpreta- tata ad un’analisi incapace di acco-
esposizione del tema che è stato og- rola di Dio fatta carne. Proprio per- re la parola di Dio» (n. 12). gliere in sé quel senso globale che
Come ci ricorda ancora la men- nel corso dei secoli ha costituito la Nel saluto dell’arcivescovo Müller
zionata Costituzione conciliare, esi- Tradizione dell’intero Popolo di
Dio, che «in credendo falli nequit»
Numero monografico su Papa Francesco
ste un’inscindibile unità tra Sacra
Scrittura e Tradizione, poiché en-
trambe provengono da una stessa
(CONC. ECUM. VAT. II, Cost. dogm.
Lumen gentium, 12).
Ispirazione e verità
dell’edizione in lingua polacca fonte: «La sacra Tradizione e la Sa-
cra Scrittura sono strettamente con-
Cari Fratelli, desidero concludere
il mio intervento formulando a tutti Un contributo allo studio di due concetti chiave: ispirazione e verità della
giunte e comunicanti tra loro. Am- voi i miei ringraziamenti e incorag- Bibbia. Così l’arcivescovo presidente Gerhard Ludwig Müller ha presenta-
È dedicato per intero all’ele- bedue infatti, scaturendo dalla stessa to a Papa Francesco, all’inizio dell’udienza, i lavori dell’assemblea annuale
giandovi nel vostro prezioso lavoro.
zione del cardinale Jorge divina sorgente, formano, in un cer- Il Signore Gesù Cristo, Verbo di della Pontificia Commissione Biblica. «Desideriamo — ha spiegato il pre-
Mario Bergoglio nel concla- to qual modo, una cosa sola e ten- Dio incarnato e divino Maestro che sule, che era accompagnato tra gli altri dal cardinale Prosper Grech e
ve di un mese fa e all’inizio dono allo stesso fine. Infatti, la Sa- ha aperto la mente e il cuore dei dall’arcivescovo Ladaria — che aumenti la consapevolezza che questa Paro-
del pontificato di Papa cra Scrittura è Parola di Dio in suoi discepoli all’intelligenza delle la proviene da Dio e che l’attenzione dei credenti non sia deviata da inte-
Francesco il numero 5 quanto è messa per iscritto sotto Scritture (cfr. Lc 24, 45), guidi e so- resse e domande che spesso provengono dalla nostra curiosità, ma si con-
dell’edizione mensile in lin- l’ispirazione dello Spirito Santo; in- stenga sempre la vostra attività. La centri su ciò che Dio vuole comunicarci su se stesso e sul progetto di sal-
gua polacca dell’O sservatore vece la sacra Tradizione trasmette Vergine Maria, modello di docilità e vezza per l’umanità». L’arcivescovo Müller ha poi ricordato che l’assem-
Romano. A partire dalla integralmente la Parola di Dio, affi- obbedienza alla Parola di Dio, vi in- blea ha approfondito anche alcune sfide che provengono dalla stessa Bib-
messa pro eligendo pontifice data da Cristo Signore e dallo Spiri- segni ad accogliere pienamente la bia: la prima riguarda il binomio storia-verità all’interno dell’ermeneutica
del 12 marzo fino all’insedia- to Santo agli Apostoli, ai loro suc- ricchezza inesauribile della Sacra biblica. «Non raramente — ha spiegato — oggi si mettono in rilievo forti
cessori, affinché questi, illuminati Scrittura non soltanto attraverso la contrasti tra alcune narrazioni bibliche e i dati della scienza storica, che
mento sulla cattedra di Ro-
dallo Spirito di verità, con la loro ricerca intellettuale, ma nella pre- cerca di inquadrare e giudicare i racconti secondo il modello di una crona-
ma avvenuto domenica 7 predicazione fedelmente la conservi- ghiera e in tutta la vostra vita di cre- ca che riferisce semplicemente gli avvenimenti uno dopo l’altro, in un or-
aprile la rivista pubblica i te- no, la espongano e la diffondano. dine fedelmente cronologico». Per cui ci si domanda: «il lettore può fidar-
denti, soprattutto in quest’Anno della
sti delle omelie e dei discorsi In questo modo la Chiesa attinge la si della verità storica dei racconti biblici»? Un’altra sfida è causata dal fat-
fede, affinché il vostro lavoro contri-
del Papa, le cronache e gli sua certezza su tutte le cose rivelate buisca a far risplendere la luce della to che certi testi «sembrano pieni di violenza. I lettori cristiani — ha com-
editoriali usciti sul quotidia- non dalla sola Sacra Scrittura. Per- Sacra Scrittura nel cuore dei fedeli. mentato l’arcivescovo Müller — restano spaventati e disorientati da tali te-
no. Nelle 68 pagine del nu- ciò l’una e l’altra devono essere ac- E augurandovi un fruttuoso prose- sti, mentre alcuni lettori non cristiani accusano il cristianesimo di professa-
mero — quattro delle quali cettate e venerate con pari sentimen- guimento delle vostre attività, invo- re e diffondere una religione piena di violenza. Nella nostra riflessione ab-
sono a colori — anche artico- to di pietà e di riverenza» (ibid., 9). co su di voi la luce dello Spirito biamo cercato di dimostrare come si può superare il fondamentalismo ed
li che riguardano la figura Ne consegue pertanto che l’esege- Santo e imparto a tutti voi la mia evitare lo scetticismo, cercando di liberare da questi ostacoli l’accesso alla
del nuovo Papa. ta dev’essere attento a percepire la Benedizione. Parola di Dio».