Sei sulla pagina 1di 7

Spedizione in abbonamento postale Roma, conto corrente postale n.

649004 Copia € 1,00 Copia arretrata € 2,00

L’OSSERVATORE ROMANO GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO


Unicuique suum Non praevalebunt
Anno CLIII n. 70 (46.314) Città del Vaticano domenica 24 marzo 2013
.
Papa Francesco incontra Benedetto XVI a Castel Gandolfo

Siamo fratelli
«Siamo fratelli». Bastano queste due
parole rivolte da Papa Francesco a
Benedetto XVI per descrivere l’atmo-
sfera dell’incontro di questa mattina,
sabato 23 marzo, nelle Ville Pontifi-
cie di Castel Gandolfo. Di questo ha
poi riferito ai giornalisti padre Fede-
rico Lombardi, direttore della Sala
Stampa della Santa Sede.
Papa Francesco è giunto in elicot-
tero alle 12.15. Era accompagnato dal
sostituto della Segreteria di Stato,
l’arcivescovo Angelo Becciu, dal reg-
gente della Prefettura della Casa
Pontificia, monsignor Leonardo
Sapienza, e da monsignor Alfred
Xuereb. Benedetto XVI lo attendeva
all’eliporto delle Ville, gli si è fatto
incontro e i due si sono abbracciati
con evidente affetto.
Poi il Papa ha salutato il vescovo
di Albano, monsignor Marcello Se-
meraro, e il direttore delle Ville Pon-
tificie, Saverio Petrillo, prima di sali-
re in macchina con Benedetto XVI
per raggiungere il Palazzo. Papa
Francesco «è salito alla destra — ha re a Papa Francesco, ma questi ha Intorno alle 12.30 è iniziato il col-
riferito padre Lombardi — quindi nel loquio privato, protrattosi per circa
detto “siamo fratelli”», inginocchian-
posto del Papa, mentre Benedetto tre quarti d’ora. Padre Lombardi si è
dosi sullo stesso banco. Dopo la
XVI si è messo alla sinistra». Sulla soffermato su alcuni dettagli dell’ab-
stessa macchina ha preso posto an- preghiera Papa Francesco ha donato
a Benedetto XVI un’icona mariana. bigliamento: per Benedetto XVI «una
che l’arcivescovo Georg Gänswein, semplice talare bianca, senza fascia e
prefetto della Casa Pontificia. «Mi hanno detto — ha spiegato il
senza mantelletta», indossate invece
Raggiunta la residenza papale, i Pontefice mostrando il dono — che
da Papa Francesco.
due sono saliti nell’appartamento e si tratta della Madonna dell’Umiltà. Al pranzo in appartamento hanno
si sono recati nella cappella per un Mi permetta di dirle una cosa: quan- preso parte l’arcivescovo Gänswein e
momento di preghiera. Anche questa do me lo hanno detto, ho pensato monsignor Xuereb. Il Papa, accom-
volta — ha detto il direttore della Sa- subito a lei, ai tanti esempi meravi- pagnato da Benedetto XVI fino
la Stampa della Santa Sede — Bene- gliosi di umiltà e di tenerezza che ci all’eliporto, è rientrato in Vaticano
detto XVI «ha offerto il posto d’ono- ha dato durante il suo pontificato». intorno alle 14.50.

Netanyahu presenta a Erdogan le scuse ufficiali per le conseguenze del sanguinoso blitz sulla nave Mavi Marmara A Bruxelles riunione straordinaria dell’Eurogruppo

Disgelo tra Israele e Turchia Approvato a Cipro


TEL AVIV, 23. Primo passo verso un
disgelo diplomatico tra Israele e
ogni errore che potrebbe aver causa-
to le perdite umane». Alle parole ha
In una nota, Ban Ki-moon ha sotto-
lineato che assistere i due Paesi nella
l’operazione della marina israeliana il fondo di solidarietà
per bloccare lo sbarco a Gaza della
Turchia: il premier israeliano, accompagnato la promessa di com- ripresa di rapporti normali è stato Freedom Flotilla, il convoglio di na- NICOSIA, 23. Il prelievo forzoso, a deve mettere «troppo alla prova»
Benjamin Netanyahu, ha telefonato pletare un accordo sui risarcimenti. un obiettivo fondamentale dei suoi vi di cui faceva parte la Mavi Mar- Cipro, ci sarà, ma sopra i centomi- la pazienza dell’Eurozona. E la
ieri al primo ministro turco, Recep Inoltre, il premier israeliano ha an- sforzi in seguito all’incidente del mara. A bordo delle imbarcazioni la euro. Il piano B che il Governo possibilità di applicare un prelievo
Tayyip Erdogan, porgendogli le scu- che riferito a Erdogan di aver ordi- 2010. «L’annuncio odierno — ha ag- della Freedom Flotilla c’erano in tut- di Nicosia ha presentato al Parla- forzoso del 25 per cento sui depo-
se ufficiali per la morte dei nove at- nato una serie di facilitazioni per lo giunto il segretario generale — è un to 750 pacifisti di quaranta naziona- mento arriva dopo l’ennesima lun- siti bancari è stata discussa questa
tivisti nel blitz israeliano del 2010 spostamento di merci e persone dai segnale importante che fa ben spera- ga giornata di trattative, ieri, inizia- mattina dal Governo cipriota con i
lità diverse. Nel settembre 2011 il
sulla nave Mavi Marmara che, vio- Territori palestinesi che resteranno in re per la stabilità della regione». ta con il no della Russia alle richie- rappresentanti della troika (Unione
rapporto dell’inchiesta delle Nazioni ste di aiuto di Cipro e proseguita
lando così il blocco posto da Tel vigore se nei Territori ci sarà una si- Dopo anni di stretta collaborazio- europea, Banca centrale europea e
ne, i rapporti fra Israele e Turchia si Unite sulla vicenda ha condannato con la mano tesa di Atene (che ri-
Aviv, si stava dirigendo verso Gaza tuazione di calma. Fondo monetario internazionale).
sono incrinati in seguito all’opera- l’«eccessiva azione israeliana», pur leverà le filiali di Nicosia in Gre-
per portare aiuti ai palestinesi. Il presidente statunitense, Barack Certo il tempo stringe: una solu-
Obama, ieri in Giordania, ultima zione israeliana Piombo Fuso, lan- riconoscendo la legalità del blocco cia). Il tutto sotto lo sguardo vigile
Israele e Turchia — in base a navale alla Striscia di Gaza. Nel do- zione va trovata entro martedì,
quanto si legge nel comunicato tappa del suo viaggio in Vicino ciata a fine dicembre 2008 e molto dell’Unione europea, con i rigori-
cumento, inoltre, i commissari sti, guidati dal cancelliere tedesco, quando la Banca centrale europea
Oriente, si è rallegrato del riavvici- criticata da Ankara.
dell’ufficio di Netanyahu — torne- sospenderà la liquidità d’emergen-
namento, auspicando il «ripristino Ma la vera rottura diplomatica è dell’Onu invitavano i due Paesi al ri- Angela Merkel, che mettono in
ranno a «normali relazioni diploma- za che ha garantito fino a questo
delle relazioni positive» tra questi giunta dopo il 31 maggio 2010 con pristino delle relazioni. guardia dal fatto che Cipro non
tiche» e si scambieranno gli amba- momento. Intanto domani, per di-
sciatori. Nella telefonata al leader due importanti alleati di Washin-
scutere della crisi cipriota, i mini-
turco, Netanyahu ha chiarito che «le gton. Nei giorni scorsi Obama si era
stri delle Finanze dell’Eurogruppo
conseguenze tragiche della naviga- recato in Israele, dove aveva avuto
diversi colloqui con Netanyahu, e in si incontreranno per una riunione
zione della Mavi Marmara» non so- Un anno dopo il colpo di Stato militare ancora incerta la pacificazione nazionale straordinaria a Bruxelles.
no state «premeditate» da Israele. Cisgiordania. «Saluto la chiamata di
oggi tra Netanyahu e Erdogan» ha Ieri il Parlamento cipriota ha
Poi ha ammesso «errori operativi»
in quell’incidente e per questo si è
scusato «con il popolo turco, per
affermato Obama, aggiungendo che
gli Stati Uniti «attribuiscono note- Tragico anniversario per il Mali approvato una legge che permette-
rà al Governo di imporre restrizio-
ni sui movimenti dei capitali depo-
vole importanza al ripristino delle
relazioni» Auspico — ha aggiunto — BAMAKO, 23. Un anno fa il colpo sitati nelle banche: il provvedimen-
«che lo scambio di oggi tra i due di Stato militare in Mali che il 22 to prevede la creazione di un fon-
leader permetta loro di impegnarsi marzo 2012 rovesciò il presidente do di solidarietà. L’obiettivo di Ni-
in una stretta cooperazione e apra a Amadou Toumani Touré, mise il cosia è di riscuotere il consenso
nuovi scambi e opportunità». Paese fuori dall’ordine costituzio- della troika e ottenere dunque quel
Un plauso al disgelo tra Israele e nale e fece precipitare la crisi nel prestito di dieci miliardi indispen-
Turchia è giunto anche dal Palazzo nord, dove erano insorti gli indi- sabile per salvare l’isola dal default,
di Vetro. Il segretario generale pendentisti tuareg, in una deriva permettendole in questo modo di
dell’Onu, Ban Ki-moon, ha apprez- favorevole al consolidamento di rimanere nell’Eurogruppo.
zato «il ruolo positivo svolto dal gruppi jihadisti.
presidente americano Obama nel Questi ultimi, nonostante il ritiro
raggiungimento di questo risultato». dalle città settentrionali al quale li
ha costretti l’intervento armato Messa del Pontefice
francese dello scorso gennaio, man- nella Domus Sanctae Marthae
tengono intatta la capacità di colpi- con alcune maestranze del Vaticano
Le meditazioni per la Via crucis re sia con azioni di guerriglia sia
con attentati. Ancora nelle ultime Cristo è morto
ore si sono intensificati i combatti-
Come un ponte menti e rimane incerta quella con- per ogni uomo
dalla morte alla vita clusione in tempi brevi del conflit-
to della quale si dice certo il Go- PAGINA 7
verno francese.
PAGINE 4 E 5
Anche la situazione nella capita-
le maliana Bamako resta incerta. Un soldato francese in Mali (Afp)
Le pressioni internazionali avevano
costretto i militari golpisti guidati NOSTRE
y(7HA3J1*QSSKKM( +%!z!%!$![

Benedetto XVI
tra l’enciclica «Deus caritas est»
dal capitano Amadou Haya Sano-
go ad avviare una transizione. Ca-
po di Stato ad interim era stato no-
mostrato di mantenere intatto il
suo controllo sul Governo e che,
tra l’altro, guida il comitato di ri-
la tabella di marcia approvata a
gennaio dal Governo del nuovo
primo ministro Diango Cissoko.
INFORMAZIONI
e la rinuncia al pontificato
minato l’ex presidente del Parla- forma dell’esercito, impegnato a che prevede elezioni generali entro Il Santo Padre ha ricevuto que-
In un tempo mento, Diacoumba Traoré, e primo fianco delle forze francesi e di il 31 luglio per voltare definitiva- sta mattina in udienza Sua Bea-
ministro Modibo Diarra. Quest’ul- quelle della missione africana. mente pagina. A insistere sul ri-
nuovo timo è stato però anch’egli rove- Le forze politiche restano divise spetto del calendario prestabilito
titudine Ibrahim Isaac Sidrak,
sciato a gennaio dai militari al co- tra quelle favorevoli e quelle con- sono invece le forze politiche che Patriarca di Alessandria dei
CARLO DI CICCO A PAGINA 7 mando di Sanogo, che ha così di- trarie ai golpisti. Le prime criticano avversarono il golpe. Copti (Egitto).
pagina 2 L’OSSERVATORE ROMANO domenica 24 marzo 2013

Incontro a Mosca tra Putin e Xi Maggiori investimenti nello sfruttamento del gas
Rinviato il summit
fra Unione
Rafforzata Pechino studia una nuova europea
la partnership economica e Giappone
tra Russia e Cina
politica energetica BRUXELLES, 23. L’Unione euro-
pea ha annunciato, ieri sera, che
PECHINO, 23. La Cina studia una il vertice tra l’Ue e il Giappone,
MOSCA, 23. Picchetto d’onore a ca- alla Cina, attraverso la cosiddetta nuova politica energetica: il Governo previsto per la prossima settimana
vallo, mai usato prima per un ospi- via orientale. Il memorandum — cinese si appresta ad annunciare po- a Tokyo, è stato rinviato. In un
te straniero, e un lungo tappeto firmato del numero uno del colosso litiche di sostegno allo sviluppo del comunicato congiunto, riferisce la
rosso nella sala di San Giorgio al energetico russo, Alexei Miller, e gas da scisti (un particolare tipo di France Presse, redatto dal presi-
Cremlino. Si è capito fino dal ceri- della controparte cinese, Zhou sfruttamento di gas intrappolato nel- dente del Consiglio europeo,
moniale l’importanza della visita a Jinping — dovrebbe infatti aprire la la roccia). Lo ha dichiarato ieri il Herman Van Rompuy, e dal pre-
Mosca del nuovo presidente cinese, strada al sofferto accordo sui prezzi ministero per la Terra e le Risorse, sidente della Commissione euro-
Xi Jinping, che ha scelto la Russia del metano, su cui da anni i nego- che ha contribuito assieme alla Am- pea, José Manuel Durão Barroso,
per il suo debutto sulla scena inter- ziati tra i Governi di Mosca e di ministrazione nazionale per l’energia
si afferma che la decisione di rin-
nazionale dopo l’elezione del 14 Pechino sono in fase di stallo. alla stesura delle nuove norme che si
viare l’incontro è stata presa «con
marzo scorso. La via orientale dovrebbe fornire occuperanno di tecnologia, ricerca e
Anche se le rivalità non manca- 38 miliardi di metri cubi di gas na- infrastrutture per l’esplorazione e lo dispiacere»: gli sviluppi della crisi
no (dall’influenza in Asia, al- turale all’anno, a partire dal 2018, sviluppo del gas da scisti. «Il prossi- cipriota hanno indotto a postici-
l’esportazione di armi), tra Russia con la possibilità di arrivare fino a mo passo dello sviluppo — ha di- pare l’incontro, con l’auspicio che
e Cina prevalgono comunque gli 60 miliardi, ha fatto sapere Miller. chiarato Che Changbo, vice diretto- esso possa aver luogo in un mo-
interessi di una alleanza in grado Quest’ultimo ha ribadito l’intenzio- re del dipartimento esplorazioni geo- mento più sereno, senza emergen-
di porsi come contraltare all’O cci- ne delle parti di firmare l’accordo logiche del Ministero — comporta ze a condizionare lo svolgimento
dente, a partire dalle questioni in- entro la fine del 2013. Gazprom sta un avanzamento nei criteri delle tec- dei colloqui. Van Rompuy e Du-
ternazionali più spinose, ma anche cercando di aumentare le consegne nologie da utilizzare e delle società rão Barroso affermano che in
economiche. La Russia, il più gran- di gas all’Asia per compensare il coinvolte nelle esplorazioni, per at- questo momento delicato «è ri-
de produttore mondiale di gas e di calo di domanda registrato in Eu- trarre fondi ed evitare un surriscal- chiesta la loro presenza a Bruxel-
petrolio, e la Cina, il più grande ropa, dove si scontra anche con le damento del settore». Le nuove mi- les». Nel comunicato congiunto
consumatore di energia, ma anche pressioni dell’antitrust. sure — dicono gli analisti — restrin- si sottolinea, nello stesso tempo,
la seconda economia del pianeta, Da anni, Mosca cerca un accor- geranno l’accesso al mercato alle so- che l’Unione europea riconosce
hanno confermato la volontà di do con Pechino, ostacolato da di- cietà con i requisiti in regola e ren- una particolare importanza ai rap-
rafforzare la loro partnership, so- vergenze sulla rotta delle consegne deranno più severi gli standard am- porti commerciali con il Giappo-
prattutto come contrappeso geopo- e sulla formali di prezzo. Ieri sera, bientali da rispettare.
ne, ritenuti strategici in funzione
litico all’Europa e agli Stati Uniti, Xi ha avuto un incontro con il pri- Il settore del gas da scisti in Cina
delle complesse dinamiche che at-
collaudato da tempo nel Consiglio mo ministro russo, Dmitri è ancora in fase iniziale. I gruppi
Medvedev, mentre oggi sono attesi che hanno vinto le concessioni per le traversano lo scenario internazio-
di sicurezza delle Nazioni Unite.
colloqui con i presidenti della Du- esplorazioni e lo sfruttamento di nale. Riferisce la France Presse
Nel loro incontro di ieri al
Cremlino, Xi e il presidente russo, ma e del Consiglio della Federazio- questa forma energetica non conven- che il commissario europeo per il
Vladimir Putin, si sono scambiati ne, i due rami del Parlamento rus- zionale devono affrontare numerosi Commercio, Karel De Gucht, si
calorosi attestati di amicizia. «Le so, oltre a una lezione all’Universi- problemi: tra questi, la scarsità di recherà comunque a Tokyo, lune-
relazioni russo-cinesi sono al me- tà moscovita per i Rapporti inter- tecnologie adeguate, i costi degli in- dì, con l’obiettivo di fissare, il pri-
glio nella loro lunga storia secola- nazionali. La visita di Xi Jinping in vestimenti, e una penuria di condotti ma possibile, una nuova data per
Russia si concluderà domenica. per il trasporto del gas ai mercati. Un impianto per l’estrazione del gas in Cina (Reuters) il vertice.
re», ha sottolineato Putin. «Siamo
ottimi amici, le nostre relazioni
non sono mai state così buone»,
gli ha fatto subito eco Xi.
L’obiettivo comune dichiarato è
quello di fare crescere a 100 miliar- Accordo fra Europarlamento e Consiglio Ue su Basilea 3 Stop alle obbligazioni bancarie garantite dai Governi
di di dollari entro il 2015 l’inter-
scambio, che negli ultimi cinque
anni si è già raddoppiato, raggiun-
gendo gli 88,2 miliardi di dollari:
Correttivi La Bce
ancora pochi, però, rispetto al vo-
lume di scambi tra Russia e Ue,
cinque volte superiore, o tra Cina e
per sostenere le piccole imprese e il giro di vite
Stati Uniti, ancora più grande. BRUXELLES, 23. L’accordo fra l’Eu- FRANCOFORTE, 23. Giro di vite del- una banca, la garanzia sta in una
Per dare nuovo impulso alle rela- roparlamento e il Consiglio europeo la Banca centrale europea (Bce). Si fetta specifica dell’attivo patrimo-
zioni economiche tra i due Paesi è su Basilea 3 mira a evitare un’ulte- profilano infatti regole più severe niale della banca stessa. Con la di-
prevista la firma di una trentina di riore stretta creditizia alle piccole e riguardo all’accettazione come col- sposizione annunciata ieri — anche
accordi, alcuni dei quali già siglati. medie imprese. La rassicurazione, in laterale delle obbligazioni bancarie se si prevedono tempi lunghi di
Tra questi, l’intesa tra la russa tal senso, è giunta dal commissario garantite dai Paesi membri, uno applicazione — la Banca centrale
Rosneft e la cinese Cnpc per au- Ue all’industria, Antonio Tajani, il strumento che, dopo lo scoppio e
mentare le forniture di petrolio e europea punta ad assicurare il pari
quale ha parlato di «buona notizia» gli sviluppi della crisi, ha generato
cooperare nell’esplorazione dell’Ar- trattamento delle controparti nel-
per le imprese europee alla luce una vera e propria corsa all’emis-
tico russo. Inoltre, il colosso russo dell’intesa finale raggiunta a Bruxel- sione da parte delle banche euro- l’eurozona e a semplificare il qua-
Gazprom e la stessa Cnpc hanno les sui requisiti patrimoniali delle pee. Le nuove disposizioni, la cui dro legale riguardante il collaterale,
firmato un memorandum d’intesa banche. Tajani ha affermato che prima definizione risale al luglio ovvero i titoli dati in garanzia da
che getta le basi per un futuro ac- grazie alla collaborazione con il scorso, entreranno in vigore dal un ente debitore a un ente credito-
cordo sulle forniture di gas russo commissario Ue al Mercato interno, primo marzo 2015. In una nota dif- re per assicurarsi un prestito.
Michel Barnier, «siamo riusciti a fa- fusa ieri, l’istituto di Francoforte
re in modo che gli incrementi di ca- afferma che da quella data «non
pitale necessari per dare maggiore accetterà più le obbligazioni banca-
stabilità alle banche non rendano rie garantite dai Governi e che so-
Cambio più difficile l’accesso al credito per
le piccole e medie imprese».
no state emesse dalla controparte
stessa o da un’entità a essa stretta-
Napolitano
ai vertici Nelle nuove norme europee è sta- mente legata». conferisce
to infatti inserito uno speciale coef- Anche i covered bond emessi da
della compagnia ficiente correttore: ciò permetterà al- una banca che contengano obbliga- l’incarico
le banche, nel caso di prestiti alle zioni bancarie garantite dallo Stato
Air France imprese, di diminuire il capitale re- ed emessi dalla controparte o da a Pierluigi Bersani
golamentare obbligatorio necessario. entità a essa legati non verranno
PARIGI, 23. Per sedici anni è stato In sostanza, la concessione di presti- più accettati in garanzia nelle ope- ROMA, 23. Il presidente della
il volto simbolo di Air France nelle ti alle imprese sarà più attraente per razioni di rifinanziamento della Repubblica italiana, Giorgio
vicende che l’hanno portata sotto i le banche rispetto ad altre attività, Banca centrale europea, a partire Napolitano, ha conferito a Pier-
riflettori, dalla fusione con l’olan- in quanto i nuovi requisiti di capita- da qui a tre anni. luigi Bersani, leader del centro-
dese Klm alle trattative sul salva- le più stringenti, stabiliti a Basilea 3, I covered bond sono obbligazio- sinistra, il mandato per la for-
taggio di Alitalia. Ma ormai, alla non si dovranno applicare ai crediti ni garantite: emettendo bond di mazione del Governo. A Bersani
soglia dei settant’anni, Jean-Cyril delle piccole e medie imprese. Que- questo tipo per raccogliere le risor- il capo dello Stato ha chiesto di
Spinetta si appresta a lasciare la ste nuove misure, riferiscono le se necessarie a finanziare un pro- verificare «un sostegno parla-
sua poltrona di amministratore de- agenzie di stampa, sono state saluta- getto, gli introiti che deriveranno mentare certo» e di tornare a ri-
legato del gruppo franco-olandese, te con favore dal mondo imprendi- dalla gestione del progetto potran- ferire «appena possibile». Si
in anticipo sulla scadenza del suo toriale, perché i correttivi europei no essere venduti dai possessori dei apre oggi — ha detto il capo
mandato, fissata nel 2014. Al suo hanno promosso un concreto soste- titoli obbligazionari in caso di dello Stato — «una fase decisiva
posto, secondo quanto riferiscono Il simbolo dell’euro di fronte alla sede della Bce gno alle piccole aziende. mancato rimborso. Se emessi da per dare all’Italia un nuovo Go-
numerose fonti al quotidiano «Le verno sulla base dei risultati
Figaro», confermando le indiscre- elettorali». L’incarico, ha ag-
zioni che giravano da tempo, salirà giunto, «costituisce il primo
l’attuale patron di Air France, passo di un cammino che dovrà
Alexandre de Juniac, di vent’anni
più giovane, arrivato in azienda
Il colosso Boeing Tremila posti in bilico condurci al più presto al rag-
giungimento dell’obiettivo». Di-
poco meno di dodici mesi fa dopo riduce la forza lavoro nella multinazionale tedesca Bosch nanzi alla complessa articolazio-
un passaggio al ministero dell’Eco- ne delle posizioni emerse nelle
nomia come capo di gabinetto di NEW YORK, 23. Boeing — la più dei 747/8 completato, abbiamo biso- BERLINO, 23. La multinazionale te- poi vendere la sua fabbrica france- consultazioni, ha continuato Na-
Christine Lagarde. Un «movimen- grande costruttrice statunitense di gno di meno risorse» ha affermato desca Bosch ha deciso di abbando- se, così come la partecipazione in politano, «sono giunto alla con-
to di ringiovanimento» che — scri- aeromobili e la maggiore azienda in una nota — come riporta l’agen- nare il settore dell’energia solare. A Aleo Solar. Già alla fine del 2012 la clusione che il destinatario
ve ancora il giornale — coinvolgerà nel settore aerospaziale — ridurrà la zia di stampa economica Bloomberg rischio il posto di circa tremila di- multinazionale tedesca aveva chiuso dell’incarico vada individuato
anche l’altro grande artefice del propria forza lavoro da tremila a — un portavoce di Boeing, sottoli- pendenti. «A causa della variazione l’impianto di Erfurt, sempre in Ger- nel capo della coalizione di cen-
matrimonio tra le due compagnie duemila unità nell’area di Seattle, neando che le riduzioni non sono delle condizioni di mercato non ve- mania. Rimarrà attivo solo l’im- trosinistra, da essa designato an-
aeree, l’amministratore delegato di dove c’è il quartier generale per lo comunque legate alla messa a terra diamo chance di un miglioramento pianto di Brandeburgo sull’Havel. che con una procedura di parte-
Klm, Peter Hartmann, pronto a la- sviluppo e la produzione dei jet del 787. Intanto, Ryanair, una delle duraturo» ha spiegato da Stoccarda Bosch tenterà tuttavia di ricollo- cipazione democratica nella per-
sciar spazio a Camiel Eurlings, ex commerciali. Il colosso dell’aviazio- più importanti compagnie aeree nel il presidente di Bosch, Volkmar care quanti più dipendenti possibi- sona dell’onorevole Bersani».
ministro olandese dei Trasporti ed ne — che è anche il secondo più settore del low cost, ha firmato un Denner. «Non possiamo sostenere le. Solo nel 2012, il settore del sola- Tale coalizione, «è obiettiva-
ex numero uno del settore cargo. grosso contraente militare degli Sta- accordo con Boeing per l’acquisto la pressione sui prezzi al ribasso in re ha appesantito il bilancio della mente in condizioni più favore-
L’eredità che de Juniac si prepara a ti Uniti e il primo produttore mon- di 175 velivoli della serie 737. Si trat- un mercato che diventa sempre più compagnia tedesca, con perdite per voli per ricercare una pur diffici-
raccogliere non è certo semplice: il diale di aerei civili, seguito da Air- ta di una commessa valutata circa 15 difficile» ha aggiunto. circa un miliardo di euro. Negli an- le soluzione al problema del
gruppo sta portando avanti un pia- bus — prevede un calo pari a otto- miliardi di dollari. L’operazione L’impianto di Arnstadt, in Turin- ni, scrive l’agenzia tedesca Dpa, il Governo, attraverso tutti gli op-
no di trasformazione volto a ridur- cento dipendenti solo nel 2013 per i consentirà a Ryanair di avere una gia, sarà chiuso all’inizio del 2014. passivo accumulato è arrivato a 2,5 portuni contatti con le altre for-
re l’indebitamento di due miliardi programmi del 787 Dreamliner e del flotta di quattrocento apparecchi, a Inoltre, saranno fermati i settori de- miliardi di euro, senza contare i co- ze politiche rappresentate in
entro il 2015. 747/8. «Con lo sviluppo dei 787 e fronte dei 305 oggi in esercizio. dicati allo sviluppo. Bosch intende sti per la dismissione. Parlamento».

GIOVANNI MARIA VIAN TIPO GRAFIA VATICANA Aziende promotrici della diffusione de
L’OSSERVATORE ROMANO direttore responsabile EDITRICE L’OSSERVATORE ROMANO
Servizio vaticano: vaticano@ossrom.va Tariffe di abbonamento
Vaticano e Italia: semestrale € 99; annuale € 198
Concessionaria di pubblicità
«L’Osservatore Romano»
Servizio internazionale: internazionale@ossrom.va Il Sole 24 Ore S.p.A
Europa: € 410; $ 605 System Comunicazione Pubblicitaria
GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO Carlo Di Cicco don Sergio Pellini S.D.B. Africa, Asia, America Latina: € 450; $ 665 Intesa San Paolo
vicedirettore direttore generale Servizio culturale: cultura@ossrom.va America Nord, Oceania: € 500; $ 740 Alfonso Dell’Erario, direttore generale
Unicuique suum Non praevalebunt Ospedale Pediatrico Bambino Gesù
Romano Ruosi, vicedirettore generale
Piero Di Domenicantonio Servizio religioso: religione@ossrom.va Ufficio diffusione: telefono 06 698 99470, fax 06 698 82818,
00120 Città del Vaticano Segreteria di redazione ufficiodiffusione@ossrom.va Sede legale Banca Carige
caporedattore Via Monte Rosa 91, 20149 Milano
telefono 06 698 83461, 06 698 84442 Ufficio abbonamenti (dalle 8 alle 15.30): telefono 06 698 99480, Società Cattolica di Assicurazione
fax 06 698 85164, info@ossrom.va telefono 02 30221/3003, fax 02 30223214
ornet@ossrom.va Gaetano Vallini fax 06 698 83675 Servizio fotografico: telefono 06 698 84797, fax 06 698 84998
http://www.osservatoreromano.va segretario di redazione segreteria@ossrom.va photo@ossrom.va www.photo.va Necrologie: telefono 06 698 83461, fax 06 698 83675 segreteriadirezionesystem@ilsole24ore.com Credito Valtellinese
domenica 24 marzo 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 3

Non trova sponde la richiesta di Londra e Parigi Cinquanta feriti negli scontri al Cairo davanti alla sede dei Fratelli musulmani

L’Europa contraria ad armare Violenze in Egitto


l’opposizione siriana
DAMASCO, 23. La maggioranza dei finirebbe solo per ingigantire le vio- «per questo dobbiamo lavorare per
Paesi dell’Unione europea respinge lenze. evitare divisioni settarie, aiutando
la richiesta avanzata da Francia e Anche altri ministri presenti ieri a l’opposizione a continuare nella giu-
Gran Bretagna di fornire equipag- una riunione informale ospitata a sta direzione». Il sovrano giordano,
giamenti militari ai ribelli siriani. Dublino dalla presidenza di turno da parte sua, ha parlato di «conflit-
Secondo i Governi di Parigi e di irlandese dell’Unione europea, come to settario» in Siria e del rischio di
Londra, rinforzare la capacità belli- quelli di Spagna e Germania, hanno una «frammentazione del Paese che
ca dei ribelli sarebbe l’unico modo espresso molte perplessità sulla que- avrebbe conseguenze disastrose in
per costringere il Governo del presi- stione, al punto che il ministro degli tutta la regione per generazioni».
dente siriano Bashir Al Assad a ne- Esteri francese, Laurent Fabius, ha Secondo diversi osservatori, co-
goziare. Tuttavia, questa posizione preso atto che «ci sono posizioni munque, l’ampliato ruolo della Cia
non trova consensi negli altri Paesi differenti». potenzierebbe anche il sostegno al-
europei, che in massima parte espri- Nell’incrementare il sostegno ad l’opposizione siriana riguardo al-
mono forte scetticismo e, in qualche alcune specifiche forze ribelli siriane l’uso delle armi e al combattimento
caso, come quello dell’Austria, netta sono intanto impegnati gli Stati nelle aree urbane.
opposizione. «Siamo totalmente Uniti. Come riferiscono fonti di Nel frattempo, il Consiglio
contrari» ha detto ieri il ministro stampa, la Central Intelligence dell’Onu per i diritti umani ha pro-
degli Esteri di Vienna, Michael Agency (Cia) sta ampliando il pro- rogato di un anno il mandato della
Spindelegger, per il quale aumen- prio ruolo nella campagna contro il commissione d’inchiesta sulle vio-
tando le armi nel conflitto siriano si Governo siriano, fornendo ad alcuni lenze perpetrate in Siria. Gli inqui-
gruppi ribelli selezionati strumenti renti dell’Onu avranno dunque ulte-
di intelligence. Secondo fonti del- riore tempo a disposizione per rac-
l’Amministrazione del presidente cogliere prove su possibili crimini di
Barack Obama, citate anonimamen- guerra e contro l’umanità imputabili
Il primo te dal quotidiano «The Wall Street tanto al Governo di Damasco quan-
Una fase degli scontri al Cairo (Reuters)

Journal», l’iniziativa rientrerebbe to ai ribelli.


ministro libanese negli sforzi di Washington di agevo- Un primo rapporto presentato a IL CAIRO, 23. Almeno cinquanta persone sono rimaste ti in assetto antisommossa dispiegati sul posto non sono
lare una transizione democratica in Ginevra l’11 marzo scorso precisava
rassegna Siria, con una soluzione politica del infatti che le responsabilità gravano
ferite nei nuovi disordini scoppiati ieri davanti al quar-
tier generale dei Fratelli musulmani al Cairo, nel sob-
intervenuti. L’agenzia di stampa ufficiale Mena ha rife-
rito che un ufficio del Partito per la libertà e la giustizia
conflitto. Obama stesso, in dichiara- su ambedue le parti in conflitto, an-
le dimissioni zioni rilasciate ieri al termine della che se quella delle autorità siriane
borgo sudorientale di Moqatam, dove sostenitori
dell’opposizione — in adesione all’appello alla protesta,
— il braccio politico dei Fratelli musulmani — è stato
dato alle fiamme nella regione del Delta del Nilo.
sua visita in Giordania, durante la veniva considerata di maggiore lanciato dai giovani del Fronte di salvezza nazionale,
BEIRUT, 23. Il primo ministro li- conferenza stampa congiunta con il rilievo. Anche nella risoluzione ap- che chiedono elezioni presidenziali anticipate — si sono Un fatto analogo era avvenuto in precedenza nella
banese, Najijb Mikati, ha annun- re Abdullah II bin Hussein, si è det- provata ieri, il Consiglio condanna- ripetutamente scontrati con militanti del partito islami- capitale, dove nel quartiere centrale di Manial era stato
ciato ieri le dimissioni sue e di to molto preoccupato che gruppi di va le violazioni perpetrate dalle sta. Lo hanno riferito fonti delle forze di sicurezza egi- saccheggiato e poi incendiato un locale del partito al
tutto il Governo. matrice estremista possano prendere forze lealiste e dai miliziani loro al- ziane, secondo le quali i contendenti si sono affrontati a potere. I dimostranti hanno anche assaltato la sede del-
Come riportato dalla stampa il potere in Siria, aggiungendo che leati. sassate e con spari di cariche a pallini. I numerosi agen- la Fratellanza ad Alexandria.
nazionale, il Governo di Mikati
si è spaccato per divergenze
sull’organizzazione delle prossi-
me elezioni legislative e sulla
proroga dell’incarico a uno dei
L’annunciato ritorno di Musharraf seguito dalle minacce di morte formulate dai talebani
Stato di emergenza
comandanti dei servizi di sicurez-
za. I ripetuti tentativi di raggiun-
Pakistan a ulteriore rischio di instabilità nel centro
gere un’intesa non hanno con-
dotto a nessun risultato. «An- del Myanmar
nuncio le dimissioni del Governo ISLAMABAD, 23. L’instabilità in Paki- era parcheggiato in un affollato mer-
nella speranza che questo possa stan rischia di acuirsi. L’annunciato cato della città di Dera Allahyar. Più NAYPYIDAW, 23. Rimane molto al-
far prendere coscienza ai princi- ritorno in patria dell’ex presidente di trenta i feriti. Sono stati usati ta la tensione nella città di
pali blocchi politici in Libano Pervez Musharraf in esilio, previsto trenta chili di esplosivo e un timer a Meikhtila, nel Myanmar centrale,
della necessità di assumersi la re- per domani, è stato infatti subito se- distanza. Secondo gli investigatori, dove il Governo ha proclamato lo
sponsabilità e di dare prova di guito dalle minacce di morte formu- l’obiettivo era un veicolo delle forze stato di emergenza nel tentativo di
coesione per evitare il peggio», late dai talebani. In un comunicato i di sicurezza che stava transitando bloccare violenze tra musulmani e
ha dichiarato Mikati alla fine del miliziani parlano di attentatori suici- nella zona. buddisti, che hanno provocato uf-
Consiglio dei ministri. Il premier di e di cecchini, nonché di squadre E nel Nord Waziristan tre persone ficialmente almeno venti morti.
dimissionario ha quindi auspicato speciali di assalto, pronti a «elimina- sono morte in un raid compiuto da Diverse testimonianze parlano
«la formazione di un Governo di re« Musharraf. un drone statunitense (velivolo senza tuttavia di oltre cento morti; im-
unità nazionale nel quale siano Lo scorso primo marzo il generale pilota): lo hanno riferito fonti magini riportate dalla stampa mo-
a riposo aveva comunicato la deci- dell’intelligence pakistana. Due mis- strano scene di totale devastazione
rappresentate tutte le forze politi-
sione di ritornare in patria, e comun- sili hanno distrutto un veicolo ucci- di interi quartieri. Il timore, dun-
che libanesi allo scopo di salvare
que dopo che sarà entrato in carica dendo tre militanti islamici nell’area que, è che il bilancio delle vittime
il Paese e seguire gli sviluppi re-
il previsto Governo provvisorio che di Dattahkel. Continuano così i raid sia destinato a salire. Iniziati mer-
gionali con un grande spirito di
dovrà preparare le elezioni generali dei droni nelle aree dove la presenza coledì dopo una lite in un nego-
responsabilità collettiva».
(fissate per l’11 maggio). Musharraf dei talebani è più robusta. Come pu- zio di oreficeria degenerata in ris-
Le dimissioni di Mikati arriva-
ha spiegato che la sua intenzione di re prosegue il confronto tra il Paki- sa, gli scontri si sono estesi all’in-
no in un momento di grande ten- tera città di Meikhtila, portando
sione. A Tripoli, nel Nord del rimettere piede sul suolo pakistano è stan e gli Stati Uniti. Le autorità di
motivata dal proposito di spingere il Islamabad lamentano il fatto che alla distruzione di almeno cinque
Paese, continuano gli scontri tra moschee e di centinaia tra negozi
suo partito, la Lega musulmana di questi velivoli senza pilota non ga-
diverse fazioni: il bilancio parla e abitazioni. Molte case sono state
tutto il Pakistan (Apml), a un’affer- rantiscono il cosiddetto «bombarda-
di cinque morti e 26 feriti. lasciate bruciare per ore, dato che
mazione elettorale: mentre a mento mirato», e ciò a detrimento
A queste tensioni si aggiunge la popolazione ha impedito l’ac-
un’eventuale candidatura presiden- della incolumità dei civili. Il Penta-
l’emergenza dei profughi legata ziale penserà in un secondo momen- gono, dal canto suo, replica che — cesso ai vigili del fuoco.
al conflitto siriano. Nel Wadi, to. Musharraf vive in esilio da cin- fatta ovviamente salva la volontà di La tensione tra le due comunità
striscia di Libano che si insinua que anni, da quando cioè il Partito non nuocere in alcun modo alla po- nella città era nell’aria da tempo,
in Siria e che dista poche decine del popolo pakistano (Ppp) ha vinto polazione durante le operazioni mili- dicono gli analisti. Le dinamiche
di chilometri dalla città di Homs, le elezioni nel 2008. Il rimpatrio è tari — finora la strategia dei droni si degli scontri ricordano le due on-
uno degli epicentri del conflitto, stato preceduto dall’ottenimento del- è rivelata particolarmente efficace date di violenza nello Stato
non ci sono campi profughi uffi- la libertà provvisoria in tre processi nel distruggere le postazioni dei ta- Rakhine nel giugno e ottobre
ciali, ma il numero dei siriani in in cui è imputato, tra i quali quello lebani e nell’eliminare numerosi mi- dell’anno scorso, che causarono
fuga dalle violenze è in aumento. per l’assassinio, nel 2007, di Benazir liziani. Sul fronte afghano, intanto, almeno 180 morti e 120.000 sfolla-
In un Libano che conta circa Bhutto, la numero uno dell’opposi- si è appreso che un poliziotto ha ti. Ma l’ultima esplosione di vio-
quattro milioni di abitanti e che zione, alla guida del Governo di aperto il fuoco contro cinque colle- lenza, dimostrando come il pro-
da decenni ospita ufficialmente Islamabad. Si segnalano, intanto, ghi, uccidendoli, a un posto di bloc- blema non sia confinato allo Stato
400.000 profughi palestinesi, il violenze in Baluchistan, nel nord- co nella provincia nordoccidentale di del Rakhine, può costituire la più
timore delle autorità è che l’aper- ovest del Paese, dove sette persone Badghis. L’omicida, appartenente al seria minaccia alla pacifica transi-
tura di nuovi campi possa dar vi- sono morte in seguito all’esplosione corpo della polizia municipale, è poi zione del Myanmar verso la de-
ta a scontri. L’ex presidente pakistano Pervez Musharraf (Afp) di un ordigno, nascosto in un risciò: riuscito a fuggire. mocrazia.

Nessun passo avanti Sessione straordinaria dell’assemblea dell’Osa per rinnovare la commissione continentale
Riforma in Messico
nel negoziato colombiano L’America a confronto sui diritti umani contro i monopoli
BO GOTÁ, 23. Mentre a Cuba si con- mi importanti: dalla concentrazione nell’informazione
cludeva ieri, senza sostanziali passi della proprietà terriera all’espansio- WASHINGTON, 23. Qualsiasi modifi- miglioramento della sua politica e celebra in un clima di forte tensio-
in avanti, la settima sessione di col- ne delle monocolture. Tuttavia, en- ca del sistema interamericano dei di- delle sue pratiche», evidenziando ne, contrassegnato dalle dure criti- CITTÀ DEL MESSICO, 23. Il Parla-
loqui del negoziato di pace tra il trambe le delegazioni hanno espres- ritti umani non dovrà compromette- che che nell’arco dell’ultimo mezzo che emerse da alcuni Paesi latino- mento del Messico ha dato ieri il
Governo di Bogotá e le Forze ar- so ottimismo sulle prospettive del re la capacità di proteggere le vitti- secolo «è stato un faro di speranza americani che accusano il sistema di via libera alla prima grande rifor-
mate rivoluzionarie della Colombia negoziato. Il rappresentante del me di violenze. È questo il monito per il continente». mancata neutralità, in pratica di sot- ma economica del nuovo Governo
(Farc), in Colombia la polizia an- Governo di Bogotá, Humberto de rivolto dall’Alto commissario del- La sessione straordinaria è stata tostimare alcuni tipi di violenze e del presidente Enrique Peña Nie-
nunciava la cattura di Jaime Agui- la Calle, ha detto che le trattative l’Onu per i diritti umani, la sudafri- convocata per discutere in particola- invece di accentuarne altri. to, che punta ad ampliare l’offerta
lar Ramírez, un presunto capo del riprenderanno il 2 aprile «con la cana Navanathem Pillay, all’O rga- re della riforma della Commissione Il Paese più esplicito nel muovere di telecomunicazioni e informazio-
cosiddetto blocco occidentale, una speranza di concludere in breve nizzazione degli Stati americani interamericana dei diritti umani accuse in questo senso è il Venezue- ne, attualmente controllata dai
delle formazioni delle Farc stesse. tempo la discussione su questo (Osa), impegnata da ieri nella sede (Cidh) creata nel 1959. Tra le que- la. Già nel 2010 l’ex presidente Hu- monopoli dei milionari Carlos
L’uomo, conosciuto anche con il punto e passare al seguente», ovve- di Washington in una sessione stioni cruciali c’è quella della libertà go Chávez annunciò l’uscita dalla Slim e Emilio Azcárraga. In base
nome di battaglia di Dionisio Rayo, ro quello della partecipazione della straordinaria dedicata appunto alla di stampa. Formalmente, il nodo Commissione, definendo quest’ulti- alla nuova legge, nessun gruppo o
è ritenuto responsabile dell’attenta- guerriglia — e più in generale anche riforma del sistema interamericano principale da sciogliere è il finanzia- ma «un organo politicizzato usato imprenditore potrà controllare più
to a Bogotá del 2002 durante la ce- dell’opposizione — alla vita politica dei diritti umani. «In ogni Paese del mento della Cidh, ma in realtà si per aggredire Governi, come quello del cinquanta per cento del mer-
rimonia di insediamento dell’ex del Paese. Il capo delegazione delle continente americano tutte le vitti- profila un confronto fra due conce- venezuelano». Un passo analogo — cato delle telecomunicazioni e dei
presidente, Álvaro Uribe, quando Farc, Iván Márquez, ha sottolineato me di violazioni dei diritti umani zioni radicalmente diverse delle dicono gli analisti politici — stareb- media. Attualmente, la società
l’esplosione di una bomba lasciò che «non ci sono passi indietro: an- devo essere tutelate; invito i Paesi priorità in materia di difesa della li- be valutando anche il Governo della América Móvil, di proprietà di
quest’ultimo incolume, ma provocò dremo sempre avanti, avanzando in membri ad approfittare di questa bertà di stampa. Un gruppo di Pae- Bolivia guidato da Evo Morales. Il Slim, controlla in Messico il set-
27 morti e 13 feriti. modo lento se occorre pensare, ma opportunità per rafforzare il loro si (Ecuador, Venezuela, Bolivia e presidente dell’Ecuador, Rafael Cor- tanta per cento del mercato della
A Cuba, come detto, le due parti senza desistere». Per aprile è già esemplare sistema, promuovendo Nicaragua) si oppone a finanzia- rea Delgado, ha invece presentato telefonia mobile e l’ottanta per
non hanno raggiunto alcun accordo stata decisa la convocazione di un l’accesso di tutti i cittadini del con- menti privati ritenuti un possibile un pacchetto di proposte per rifor- cento di quella fissa. Il gruppo
sul primo punto dell’agenda del forum sociale sul secondo punto tinente» ha sottolineato Pillay. fattore di perdita di indipendenza mare la Commissione, prospettando mediatico Televisa, di proprietà di
processo di pace: la questione della dell’agenda, che sarà preparato an- La giurista sudafricana ha anche dell’organismo. a sua volta l’abbandono se tali pro- Azcárraga, possiede il settanta per
terra. Persistono infatti — dicono che con la collaborazione dell’Uffi- chiesto che venga rispettata l’auto- Il dibattito — dicono i commenta- poste non saranno recepite dall’as- cento delle televisioni in chiaro e
fonti di stampa — divergenze su te- cio dell’Onu in Colombia. nomia del sistema «nel progressivo tori della stampa internazionale — si semblea dell’O sa. larga parte di quelle a pagamento.
pagina 4 domenica 24 marzo 2013 L’OSSERVATORE ROMANO domenica 24 marzo 2013 pagina 5

Le meditazioni per la Via crucis che sarà presieduta da Papa Francesco al Colosseo la sera di Venerdì santo A colloquio con il cardinale Béchara Boutros Raï, patriarca di Antiochia dei Maroniti

Come un ponte dalla morte alla vita Un grido


Le meditazioni delle quattordici stazioni
della Via crucis — che sarà presieduta
Nel nostro mondo contempora-
neo, molti sono i “Pilato” che tengo-
Colui che tiene i luminari del cie-
lo nella sua mano divina e davanti al
Fai salire la nostra preghiera al co-
spetto del tuo figlio diletto perché
Gesù è solo sotto il peso interiore
ed esteriore della croce. È la caduta,
nano i cristiani gli uni dagli altri e
dall’unità che tu hai voluto per loro;
contro ogni ingiustizia
da Papa Francesco al Colosseo la sera no nelle mani le leve del potere e ne quale tremano le potenze dei cieli, perdoni i nostri peccati» (Theotokion quando il peso del male si fa troppo essi deviano dal tuo desiderio «che tano la mancanza di sicurezza e i piuto il viaggio apostolico in Liba-
di Venerdì santo, 29 marzo — sono fanno uso al servizio dei più forti. eccolo che cade a terra, senza pro- dall’Orologion copto, Al-Aghbia 37). grande e sembra non esserci più li- tutti siano una cosa sola» (Giovanni di NICOLA GORI
problemi ai quali la comunità in- no, dal 14 al 16 settembre 2012, ha
state scritte da giovani libanesi sotto la Molti sono coloro che, deboli e vili teggersi, sotto il giogo pesante della Signore Gesù, nelle nostre fami- mite all’ingiustizia e alla violenza. 17, 21) come il Padre con te. Questa
Un grido contro l’ingiustizia, un ternazionale non trova soluzioni. incontrato i rappresentanti musul-
guida del cardinale Béchara Boutros davanti a queste correnti di potere, croce. glie proviamo anche noi le sofferen- Ma egli si rialza un’altra volta for- croce grava con tutto il suo peso
Colui che ha portato la pace al invito a riscoprire il valore della Noi viviamo la grande tragedia dei mani in un quarto d’ora. Il giorno
Raï, patriarca di Antiochia dei Maro- impegnano la loro autorità al servi- ze causate ai figli dai loro genitori e te della fiducia infinita che ha nel sulla loro vita e sulla loro comune
zio dell’ingiustizia e calpestano la mondo, ferito dai nostri peccati, pace, un gesto di solidarietà verso palestinesi che dà origine a tutto dopo avevamo un vertice al pa-
niti. Il testo, che qui anticipiamo, è ai genitori dai loro figli. Signore, fa’ Padre suo. Di fronte agli uomini che testimonianza. Concedici, Signore,
dignità dell’uomo e il suo diritto alla cade sotto il fardello delle nostre quanti soffrono. Sono i temi prin- quello che avviene in Medio triarcato e i musulmani sono tor-
pubblicato dalla Libreria Editrice Vati- che in questi tempi difficili le nostre l’abbandonano alla sua sorte, la for- la saggezza e l’umiltà, per rialzarci e
vita. colpe. cipali delle meditazioni preparate Oriente, come la tragedia in Siria, nati per dire al Papa che nella sua
cana (pagine 70, euro 3) ed è disponi- famiglie siano luoghi della tua pre- za dello Spirito lo rialza; lo unisce avanzare sulla via dell’unità, nella
Signore Gesù, non permettere che «Guardate, o fedeli, il nostro Sal- da giovani libanesi per la Via Cru- il fenomeno dei radicalismi e dei prossima visita in Libano o in
bile da lunedì 25 marzo. senza, affinché le nostre sofferenze si interamente alla volontà del Padre, verità e nell’amore, senza soccombe-
siamo nel numero degli ingiusti. vatore che avanza sulla via del Cal- cis che sarà presieduta da Papa fondamentalisti. Tutti questi pro- quella del suo successore, vogliono
tramutino in gioia. Sii tu il sostegno quella dell’amore che può tutto. re alla tentazione del ricorso ai soli
Non permettere che i forti si com- vario. Oppresso da amare sofferenze, Signore Gesù, nella tua seconda Francesco la sera del Venerdì San- blemi che hanno ripercussioni in- averlo più tempo tra di loro, per-
delle nostre famiglie e fa’ di esse criteri degli interessi personali o set-
piacciano nel male, nell’ingiustizia e le forze l’abbandonano. Andiamo a caduta, riconosciamo tante nostre si- to, 29 marzo, al Colosseo. Ne par- ternazionali sono compresi nelle ché, dicevano, è Papa anche per
delle oasi d’amore, di pace e di sere- tari, davanti alle divisioni nelle quali
nel dispotismo. Non permettere che vedere questo incredibile avvenimen- nità, ad immagine della santa Fami- tuazioni che sembrano senza via la, in questa intervista al nostro preghiere, nelle meditazioni e nei noi musulmani e non solo per i
Introduzione ci imbattiamo (cfr. Esort. ap. Ecclesia
l’ingiustizia conduca gli innocenti al- to che sorpassa la nostra compren- glia di Nazaret. Amen. d’uscita. Tra queste, quelle derivanti giornale, il cardinale Béchara Bou- propositi espressi dai giovani. cristiani. Il nostro popolo ha ac-
in Medio Oriente, 11).
la disperazione e alla morte. Confer- sione ed è difficile da descrivere. Le dai pregiudizi e dall’odio, che indu- Donaci di rinunciare alla mentali- tros Raï, patriarca di Antiochia dei colto con molto entusiasmo Papa
«Un tale gli corse incontro e, get- mali nella speranza e illumina la co- fondamenta della terra furono scosse Maroniti, che ha guidato il gruppo Si sono ispirati anche alla liturgia Francesco, che con il suo sorriso e
tandosi in ginocchio davanti a lui, riscono i nostri cuori e conducono ai tà di divisione «perché non venga
scienza di coloro che hanno autorità e una paura terribile s’impadronì dei conflitti religiosi. di ragazzi nella preparazione delle orientale e all’esortazione apostolica il suo stile fin dalla prima appari-
gli domandò: “Maestro buono, che V Stazione resa vana la croce di Cristo» (1 Co-
in questo mondo, affinché governino presenti quando il loro Creatore e Illumina le nostre coscienze affin- riflessioni. post sinodale «Ecclesia in Medio zione ha conquistato la simpatia
cosa devo fare per avere in eredità la rinzi 1, 17). Amen.
nella giustizia. Amen. Dio fu schiacciato sotto il peso della Gesù è aiutato da Simone ché riconoscano, nonostante «le di- Oriente»? del mondo intero. La sua elezione
vita eterna?”» (Marco 10, 17). croce e si lasciò condurre alla morte, Qual è il messaggio principale di
di Cirene a portare la croce vergenze umane e religiose», che Lo studio dell’esortazione apo- ha dato anche coraggio al nostro
Gesù ha risposto a questa doman- per amore di tutta l’umanità» (Litur- «un raggio di verità illumina tutti queste meditazioni? stolica è stato fondamentale e ha popolo e ha acceso una grande
da, che brucia nel più profondo del gia caldea). X Stazione
nostro essere, percorrendo la via del- Stazione
II
Signore Gesù, rialzaci dalle nostre «Mentre lo conducevano via, fer- gli uomini», chiamati a camminare Il valore della pace e il grido molto ispirato i giovani libanesi speranza. Noi guardiamo verso la
marono un certo Simone di Cirene, insieme — nel rispetto della libertà Gesù è spogliato delle vesti per preparare queste meditazioni. Santa Sede e il Papa per implorare
la croce. Gesù è caricato della croce cadute, riconduci il nostro spirito
religiosa — verso la verità che è in
contro l’ingiustizia. I giovani liba-
il dono della pace, della giustizia e
Ti contempliamo, Signore, su smarrito alla tua Verità. Non per- che tornava dai campi, e gli misero nesi vedono con i loro occhi che In particolare, si sono concentrati
addosso la croce, da portare dietro a Dio solo. Così, le diverse religioni «Si dividono le mie vesti, sulla sui temi della comunione, perché la guerra termini.
questa strada che tu, per primo, hai «Dopo essersi fatti beffe di lui, lo mettere che la ragione umana, che c’è tanta ingiustizia intorno a loro
Gesù» (Luca 23, 26). potranno «mettersi insieme per ser- mia tunica gettano la sorte» (Salmi dell’aprirsi agli altri, del costruire
preso e alla fine della quale «hai spogliarono della porpora e gli fece- tu hai creato per te, si accontenti e si chiedono cosa faccia la comu-
L’incontro di Gesù con Simone di vire il bene comune e contribuire al- 22, 19). ponti di dialogo con tutti quelli Conosceva personalmente il cardinale
gettato la tua croce come un ponte ro indossare le sue vesti, poi lo con- delle verità parziali della scienza e nità internazionale per ristabilire la
Cirene è un incontro silenzioso, una lo sviluppo di ogni persona e alla Nella pienezza dei tempi, tu hai con cui viviamo. I ragazzi hanno Bergoglio quando era arcivescovo di
rivestito, Signore Gesù, la nostra pace e difendere i deboli. Purtrop-
lezione di vita: Dio non vuole la sof- edificazione della società» (Esort. trovato anche nelle liturgie orienta- Buenos Aires?
umanità, tu del quale «i lembi del po i libanesi, e quanti vivono nelle
ferenza e non accetta il male. Lo ap. Ecclesia in Medio Oriente, 27-28). li: antiochena, bizantina e siriaca,
manto riempivano il tempio» (Isaia regione mediorientale, hanno co- Non l’avevo conosciuto perso-
stesso vale per l’essere umano. Ma la Vieni, Santo Spirito, a consolare e la riposta umana al dono di Dio
fortificare i cristiani, in particolare 6, 1); ormai, tu cammini in mezzo a nosciuto la guerra. Le nuove gene- nalmente prima, ma solo di fama.
sofferenza, accolta nella fede, si tra- razioni sono nate nella guerra, che è la fede. Oltre a ciò, hanno Fin dai tempi di Giovanni Paolo II
sforma in via di salvezza. Allora noi quelli del Medio Oriente, affinché noi, e quanti toccano il lembo dei preso spunti anche dalla Bibbia.
uniti a Cristo siano, su una terra la- tuoi abiti guariscono. Ma tu sei stato hanno inteso le voci della guerra, avevo sentito parlare del cardinale
l’accettiamo come Gesù e aiutiamo a hanno visto le distruzioni, e pur- Bergoglio e quando sono arrivato
portarla come Simone di Cirene. cerata dall’ingiustizia e dai conflitti, spogliato anche di questo vestito, Si- Anonimo, «XI stazione. Gesù inchiodato alla croce» (XIX secolo, Betlemme) C’è un po’ della situazione libanese
i testimoni del suo amore universale. gnore! Ti abbiamo rubato l’abito e troppo la guerra continua. Vedono a Roma ho chiesto chi fosse. L’ho
Signore Gesù, tu hai coinvolto la situazione della Siria e di altri in questa Via Crucis ? visto solo dopo la sua elezione, ma
l’uomo nel portare la tua croce. Tu Amen. tu ci hai dato anche la tunica (cfr.
Matteo 5, 40). Hai permesso che il Stazione
XI no ogni volta che l’abisso del pec- O Maria, tra le tue mani noi po- Paesi schiacciati da grandi soffe- Quando leggiamo queste medi- l’ho identificato subito, perché sa-
ci hai invitati a condividere la tua
velo della tua carne si strappasse af- cato ci minaccia, e noi troviamo nel- niamo la nostra terra. «Come è triste renze, ma anche aperti alla speran- tazioni ci accorgiamo che non ri- pevo che era capace e aperto. Noi
sofferenza. Simone di Cirene ci asso- Gesù è inchiodato le tue piaghe la guarigione e il per- vedere questa terra benedetta soffrire za. Proprio a partire da questa specchiano solo la realtà del Me- cardinali nella preghiera, nella
miglia e ci insegna ad accettare la VIII Stazione finché di nuovo fossimo ammessi al-
croce che incontriamo sulle strade la presenza del Padre (cfr. Ebrei 10, sulla croce dono. nei suoi figli che si sbranano tra loro esperienza personale, i giovani dio Oriente, ma anche quella consultazione, nel suffragio siamo
della vita.
Gesù incontra le donne 19-20). O Gesù, noi ti preghiamo per tut- con accanimento, e muoiono!» hanno potuto meditare sul valore dell’umanità intera. Molto di rado arrivati a identificare la persona
Pensavamo di poterci realizzare da «Allora lo consegnò loro perché ti i giovani che sono oppressi dalla della sofferenza di Cristo, come troviamo la parola Medio Oriente, voluta dallo Spirito Santo. Credia-
Sul tuo esempio, Signore, portia- di Gerusalemme fosse crocifisso. Pilato compose an-
(Esort. ap. Ecclesia in Medio Oriente,
mo anche noi oggi la croce della sof- noi stessi, indipendentemente da te disperazione, per i giovani vittime 8). Sembra che nulla possa soppri- valore redentivo e di salvezza. In perché il grido di sofferenza e mo fortemente nella vocazione al
che piangono su di Lui (cfr. Genesi 3, 4-7). Ci siamo ritrovati che l’iscrizione e la fece porre sulla della droga, delle sette e delle per- mere il male, il terrorismo, l’omici- questo modo, si sono espressi a l’apertura alla speranza è a nome sacerdozio, all’episcopato, al cardi-
ferenza e della malattia, ma la accet- croce; vi era scritto: “Gesù il Nazare-
tiamo perché tu sei con noi. Essa nudi, ma nel tuo amore infinito tu ci versioni. dio e l’odio. «Dinanzi alla croce sul- nome di quanti sof-
«Lo seguiva una grande moltitu- hai rivestiti della dignità di figli e fi- no, il re dei Giudei”» (Giovanni 19, Liberali dalla loro schiavitù. Alzi- frono e hanno tra-
può inchiodare alla sedia, ma non dine di popolo e di donne, che si 16a. 19). la quale tuo figlio stese le sue mani
impedire di sognare; oscurare lo glie di Dio e della tua grazia santifi- no gli occhi e accolgano l’Amore. smesso la speranza
battevano il petto e facevano lamenti Ecco il Messia atteso, sospeso sul immacolate per la nostra salvezza, o
sguardo, ma non colpire la coscien- cante. Scoprano la felicità in te e salvali tu, della risurrezione.
su di lui. Ma Gesù, voltandosi verso legno della croce tra due briganti. nostro Salvatore. Amen. Vergine, noi ci prostriamo in questo
za; rendere sorde le orecchie, ma Accorda, Signore, ai figli delle La scelta di Bene-
di loro, disse: “Figlie di Gerusalem- Le due mani che hanno benedetto giorno: concedici la pace» (Liturgia
non impedire di ascoltare; legare la Chiese orientali — spogliati da varie detto XVI di affida-
me, non piangete su di me, ma pian- l’umanità sono trafitte. I due piedi bizantina).
lingua, ma non sopprimere la sete di difficoltà, a volte perfino dalla perse- re a loro le medita-
gete su voi stesse e sui vostri figli”» che hanno calpestato la nostra terra Preghiamo per le vittime delle
verità. Appesantire l’anima, ma non cuzione, e indeboliti dall’emigrazio- XII Stazione zioni è stata un ge-
(Luca 23, 27-28). per annunciare la Buona Novella so- guerre e della violenza che devasta-
derubare della libertà. ne — il coraggio di restare nei loro no sospesi tra terra e cielo. Gli occhi sto profetico.
Sulla via del Calvario, il Signore Paesi per annunciare la Buona No- Gesù muore sulla croce no, in questo nostro tempo, vari
Signore, vogliamo essere tuoi di- incontra le donne di Gerusalemme. pieni d’amore che, con uno sguardo,
vella. Paesi del Medio Oriente, come pure Come è nata l’idea?
scepoli per portare la tua croce tutti Queste donne piangono la sofferen- hanno guarito i malati e perdonato i «Gesù, gridando a gran voce, dis-
i giorni; la porteremo con gioia e O Gesù, Figlio dell’uomo, che ti altre parti del mondo. Preghiamo
za del Signore come se si trattasse di nostri peccati non fissano più che il se: “Padre, nelle tue mani consegno Ripeto, è stata di
con speranza perché tu la porti con sei svestito al fine di rivelarci la crea- Cielo. perché gli sfollati e i migranti forzati
una sofferenza senza speranza. Della tura nuova risuscitata dai morti, il mio spirito”. Detto questo, spirò» possano tornare al più presto nelle Benedetto XVI. Ha
noi, perché tu hai trionfato sulla croce, esse non vedono che il legno, Signore Gesù, tu sei stato crocifis- (Luca 23, 46). voluto dare loro
morte per noi. strappa in noi il velo che ci separa so per le nostre iniquità. Tu preghi loro case e nelle loro terre. Fa’, Si-
segno di maledizione (cfr. Deuterono- da Dio e tessi in noi la tua presenza D all’alto della croce, un grido: modo di esprimere
Ti rendiamo grazie, Signore, per Dio Padre e intercedi per l’umanità. gnore, che il sangue delle vittime in-
mio 21, 23), mentre il Signore l’ha divina. grido di abbandono nel momento tutte le ansie e le
ogni persona malata o sofferente, voluta come mezzo di Redenzione e Ogni colpo di martello risuona nocenti sia il seme di un nuovo
Donaci di vincere la paura di della morte, grido di fiducia nella attese dei popoli
che sa essere testimone del tuo amo- di Salvezza. come un battito del tuo cuore im- Oriente più fraterno, più pacifico e
fronte agli avvenimenti della vita che sofferenza, grido del parto di una vi- del Medio Oriente.
re, e per ogni «Simone di Cirene» Nella Passione e nella Crocifissio- molato. più giusto, e che questo Oriente re-
ci spogliano e ci mettono a nudo, e ta nuova. Eccoti sospeso all’Albero Nel preparare le
che tu poni sul nostro cammino. ne, Gesù dona la sua vita in riscatto Come sono belli sul monte Calva- cuperi lo splendore della sua voca-
di rivestire l’uomo nuovo del nostro rio i piedi di Colui che annuncia la della Vita, consegnare il tuo spirito meditazioni i ragaz-
Amen. per molti. Così egli diede sollievo a nelle mani del Padre, facendo zam- zione di culla di civiltà e di valori
Battesimo, al fine di annunciare la Buona Novella della Salvezza. Il tuo zi sono partiti dalle
quanti erano oppressi sotto il giogo pillare la vita in abbondanza e mo- spirituali ed umani. letture bibliche e
Buona Novella, proclamando che tu Amore, Gesù, ha riempito l’universo.
e consolò gli afflitti. Asciugò le la- dellando la nuova creatura. Anche Stella dell’Oriente, indicaci la ve- hanno indicato tre
sei il solo vero Dio che guida la sto- Le tue mani trafitte sono il nostro ri-
VI Stazione crime delle donne di Gerusalemme e
ria. Amen. fugio nell’angoscia. Esse ci accolgo- noi affrontiamo oggi le sfide di que- nuta dell’Alba! Amen. punti essenziali: la
Anonimo, «I stazione: Gesù è condannato a morte» (XIX secolo, Betlemme) aprì loro gli occhi alla verità pa- sto mondo: sentiamo che le onde meditazione spiri-
Veronica asciuga il volto squale. delle preoccupazioni ci sommergono tuale, le sofferenze
di Gesù Il nostro mondo è pieno di madri e fanno vacillare la nostra fiducia. XIV Stazione del Medio Oriente
verso la morte, affinché gli uomini dussero fuori per crocifiggerlo» della tecnologia senza cercare di afflitte, di donne ferite nella loro di- Donaci, Signore, la forza di sapere e dell’umanità e le
possano passare dal paese della mor- (Marco 15, 20). porre le domande fondamentali del «Il mio cuore ripete il tuo invito: gnità, violentate dalle discriminazio- intimamente che nessuna morte ci Gesù è deposto nel sepolcro attese di speranza
te a quello della Vita» (S. Efrem il Gesù Cristo sta davanti a dei sol- senso e dell’esistenza (cfr. Lett. ap. “Cercate il mio volto!”. Il tuo volto, ni, dall’ingiustizia e dalla sofferenza vincerà, finché noi riposeremo tra le in Cristo crocifisso
Siro, Omelia). dati che credono di avere ogni pote- Porta fidei, 12). Signore, io cerco. Non nascondermi (cfr. Esort. ap. Ecclesia in Medio mani che ci hanno formato e ci ac- «Vi andò anche Nicodemo — e risorto. Le 14 sta-
La chiamata a seguirti è rivolta a re su di lui, mentre egli è Colui per Donaci, Signore, di aprirci il tuo volto, non respingere con ira il Oriente, 60). O Cristo sofferente, sii compagnano. quello che in precedenza era andato zioni sono state co-
tutti, in particolare ai giovani e a mezzo del quale «tutto è stato fat- all’azione del tuo Santo Spirito, af- tuo servo. Sei tu il mio aiuto, non la loro pace e il balsamo delle loro E che ognuno di noi possa escla- da lui di notte — e portò circa trenta sì arricchite con
quanti sono provati dalle divisioni, to... e senza di lui nulla è stato fatto finché ci conduca alla pienezza della lasciarmi, non abbandonarmi, Dio ferite. mare: chili di una mistura di mirra e di delle riflessioni
dalle guerre o dall’ingiustizia e che di ciò che esiste» (Giovanni 1, 3). Verità. Amen. della mia salvezza» (Salmi 27, 8-9). Signore Gesù, con la tua incarna- «Ieri, ero crocifisso con Cristo, aloe. Essi presero allora il corpo di composte in grup-
lottano per essere, in mezzo ai loro L’uomo, in ogni tempo, ha credu- La Veronica ti ha cercato in mez- zione da Maria «benedetta tra le oggi, sono glorificato con lui. Gesù e lo avvolsero con teli, insieme
zo alla folla. Ti ha cercato e infine ti po. Io ho solo rivi-
fratelli, segni di speranza e operatori to di potersi sostituire a Dio e deter- donne» (Luca 1, 42), tu hai elevato Ieri, ero morto con lui, ad aromi, come usano fare i Giudei
ha trovato. Mentre il tuo dolore era sto il lavoro e l’ho
di pace. minare da se stesso il bene e il male IV Stazione la dignità di ogni donna. Con l’In- oggi, sono vivo con lui. per preparare la sepoltura (Giovanni
al culmine, lei ha voluto lenirlo trovato molto den- Un’immagine dell’incontro dei giovani libanesi con Benedetto XVI a Bkerké (15 settembre 2012)
Ci poniamo dunque davanti a te (cfr. Genesi 3, 5), senza riferimento al carnazione hai unificato il genere Ieri, ero sepolto con lui,
Gesù incontra la Madre asciugandoti il volto con un panno. 19, 39-40). so e capace di
con amore, ti presentiamo le nostre suo Creatore e Salvatore. Si è credu- umano (cfr. Galati 3, 26-28). oggi, sono risuscitato con lui»
Un piccolo gesto, ma esprimeva tut- Signore, l’incontro con te sia il Nicodemo riceve il corpo di Cri- esprimere la realtà
sofferenze, volgiamo i nostri sguardi to onnipotente, capace di escludere (Gregorio Nazianzeno). sto, se ne prende cura e lo depone dell’umanità dal punto di vista dell’umanità. È vero che la soffe- nalato, al patriarcato e al papato.
Dio dalla propria vita e da quella «Simeone li benedisse e a Maria, to il suo amore per te e tutta la sua desiderio dei nostri cuori. Il nostro
e i nostri cuori alla tua Santa Croce Nelle tenebre delle nostre notti, in un sepolcro, in mezzo a un giar- orientale. renza varia da una persona all’al- È una vocazione divina, cioè è Dio
dei suoi simili, in nome della ragio- sua madre, disse: “Ecco, egli è qui fede in te; è rimasto impresso nella percorso colmo di sofferenze sia
e, forti della tua promessa, ti pre- noi ti contempliamo. Insegnaci a ri- dino che ricorda quello della Crea- tra, ma è sempre una e in Cristo ci che vuole qualcuno in quel posto.
ne, del potere o del denaro. per la caduta e la risurrezione di memoria della nostra tradizione cri- sempre un percorso di speranza, con
ghiamo: «Benedetto sia il nostro Re- volgerci verso l’Altissimo, il tuo Pa- Che significato assume la sofferenza unisce tutti quanti. I giovani han- A noi spetta di cercarlo e di iden-
Anche oggi il mondo si piega sot- molti in Israele e come segno di stiana. te e verso di te che sei il rifugio del- zione. Gesù si lascia seppellire come
dentore, che ci ha dato la vita con la dre celeste. di Gesù per i giovani libanesi? no approfittato della loro realtà tificarlo. All’inizio delle congrega-
to realtà che cercano di espellere contraddizione — e anche a te una Signore Gesù, è il tuo volto che la nostra vita e la nostra Salvezza. si è lasciato crocifiggere, nello stesso
sua morte. O Redentore, realizza in spada trafiggerà l’anima — affinché Oggi preghiamo perché tutti colo- per riflettere sul destino comune zioni generali ho detto: fratelli
Dio dalla vita dell’uomo, come il lai- noi cerchiamo. La Veronica ci ricor- Amen. ro che promuovono l’aborto prenda- abbandono, interamente «consegna- La Via Crucis di per sé porta il
noi il mistero della tua redenzione, siano svelati i pensieri di molti cuo- dell’uomo. Sono contento che chi miei, lo Spirito Santo ha già scelto
cismo cieco che soffoca i valori della da che tu sei presente in ogni perso- no coscienza che l’amore non può to» nelle mani degli uomini e «per- segno dell’incontro di ogni essere
per la tua passione, la tua morte e ri”. Sua madre custodiva tutte que- ascolterà le meditazioni troverà se il candidato, noi dobbiamo trovar-
fede e della morale in nome di una na che soffre e che avanza sulla sua essere che sorgente di vita. Pensiamo fettamente unito» ad essi «fino al umano con Cristo. Ogni stazione
risurrezione» (Liturgia Maronita). ste cose nel suo cuore» (Luca 2, 34- stesso e non solo l’esperienza lega- lo. E veramente abbiamo vissuto
presunta difesa dell’uomo; o il fon- via del Golgota. Signore, fa’ che ti IX Stazione anche ai difensori dell’eutanasia e a sonno sotto la lastra della tomba» sembra come una finestra che invi-
35. 51b). troviamo nei poveri, i tuoi fratelli ta a incontrare Cristo, sia mentre ta al Medio Oriente. questa esperienza nella preghiera.
damentalismo violento che prende a coloro che incoraggiano tecniche e (S. Gregorio di Narek).
pretesto la difesa dei valori religiosi
Ferito e sofferente, portando la piccoli, per asciugare le lacrime di Gesù cade per la terza volta Accettare le difficoltà, gli avveni- porta la croce, sia quando cade, sia
procedimenti che mettono in perico- Qual è il valore delle riflessioni pro-
I Stazione croce dell’umanità, Gesù incontra chi piange, prenderci cura di chi sof- menti dolorosi, la morte, esige una quando incontra sua Madre. Ogni È la prima volta di un Papa che
(cfr. Esort. ap. Ecclesia in Medio «L’amore del Cristo infatti ci pos- lo la vita umana. Apri i loro cuori, poste?
sua madre e, nel suo volto, tutta fre e sostenere chi è debole. viene dall’America latina.
Gesù condannato a morte Oriente, 29).
l’umanità. siede; e noi sappiamo bene che uno perché ti conoscano nella verità, per- speranza salda, una fede viva. volta Gesù riflette la sofferenza
Signore Gesù, tu che hai assunto Signore, tu ci insegni che una per- ché si impegnino nell’edificazione umana. Le meditazioni hanno vo- Siamo sicuri che le stazioni non Nella Chiesa non ci sono più di-
Maria, Madre di Dio, è stata la è morto per tutti, dunque tutti sono La pietra posta all’ingresso della
«Pilato disse loro di nuovo: “Che l’umiliazione e ti sei identificato con sona ferita e dimenticata non perde luto perciò essere come una proie- terminano con la morte di Cristo. stanze, né nazionalità: argentini, li-
prima discepola del Maestro. Acco- morti. Ed egli è morto per tutti, per- della civiltà della vita e dell’amore. tomba sarà ribaltata e una nuova vi-
cosa volete dunque che io faccia di i deboli, ti affidiamo tutti gli uomini né il suo valore né la sua dignità e zione: il volto di Gesù continua a In molte delle nostre chiese ci so- banesi, cinesi, italiani. Tutti siamo
gliendo la parola dell’Angelo, ha in- ché quelli che vivono non vivano Amen. ta sorgerà.
quello che voi chiamate il re dei e tutti i popoli umiliati e sofferenti, che rimane segno della tua presenza essere riflesso nelle sofferenze no quindici stazioni, l’ultima è la corpo di Cristo. Nessuno a breve
contrato, per la prima volta, il Verbo nascosta nel mondo. Aiutaci ad più per se stessi, ma per colui che è Infatti, «per mezzo del battesimo
Giudei?”. Ed essi di nuovo gridaro- in particolare quelli dell’O riente umane che sono molteplici. Allo risurrezione. Tutto il valore delle farà più distinzioni in base alla sua
incarnato ed è diventata tempio del asciugare dal suo volto le tracce del- morto e risorto per loro» (2 Corinzi siamo stati sepolti insieme a lui nella
no: “Crocifiggilo!”. Pilato, volendo martoriato. Dona loro di avere, in te, stesso tempo, queste riflessioni vo- riflessioni è incentrato sulla risur- provenienza, perché sarà solo il
Dio vivente. L’ha incontrato senza la povertà e dell’ingiustizia, affinché 5, 14-15). XIII Stazione morte affinché, come Cristo fu risu-
gliono essere come una sola voce rezione, sulla domenica, perché la
dare soddisfazione alla folla, rimise la forza per poter portare con te la comprendere come il Creatore del Per la terza volta Gesù cade sotto scitato dai morti per mezzo della Papa e basta. Perché è stato scelto
loro croce di speranza. Noi poniamo la tua immagine in essa si riveli e ri- Gesù è deposto dalla croce che si rivolge a Cristo perché ci storia non si ferma al venerdì. Sof-
in libertà per loro Barabba e, dopo cielo e della terra abbia voluto sce- la croce, caricato dei nostri peccati, e gloria del Padre, così anche noi pos- lui mi sono chiesto? Ci sono dei
splenda. doni luce e forza per portare la friamo e moriamo per risuscitare.
aver fatto flagellare Gesù, lo conse- nelle tue mani tutti coloro che sono gliere una ragazza, una fragile crea- per la terza volta cerca di rialzarsi e consegnato alla Madre cardinali con delle grandi persona-
Preghiamo per quanti cercano il siamo camminare in una vita nuova» nostra croce e ci aiuti a riscoprire C’è un detto: crocifissi, quindi de-
gnò perché fosse crocifisso» (Marco smarriti, perché, grazie a te, trovino tura, per incarnarsi in questo mon- raccogliendo le forze che gli restano, lità. Eppure, una volta eletto mi
tuo Volto e lo trovano in quello dei (Romani 6, 4). il valore redentivo e salvifico delle stinati alla risurrezione.
15, 12-13. 15). la verità e l’amore. Amen. do. L’ha incontrato in una ricerca per proseguire il cammino verso il Gesù allora, vedendo la madre e sono detto: non può essere che lui.
senza dimora, dei poveri e dei bam- Abbiamo ricevuto la libertà di fi- sofferenze umane. Al punto che
Davanti a Pilato, detentore del costante del suo Volto, nel silenzio Golgota, rifiutando di lasciarsi accanto a lei il discepolo che egli Non potrebbe essere un altro. Dal-
bini esposti alla violenza e allo sfrut- gli di Dio per non ritornare alla vogliamo dire con san Paolo: mi Come hanno accolto i popoli del Me-
potere, Gesù avrebbe dovuto ottene- del cuore e nella meditazione della tamento. Amen. schiacciare e di soccombere alla ten- amava, disse alla madre: “Donna, ec- la prima apparizione si è fatto vici-
re giustizia. Pilato aveva in effetti il schiavitù; la vita ci è stata data in vanto delle sofferenze, perché dio Oriente l’elezione di Papa Fran- no a tutti e lo sentiamo anche ac-
Stazione
III Parola. Credeva di essere lei a cer- tazione. co tuo figlio!”. Poi disse al discepo-
abbondanza, per non accontentarci completo nel mio corpo quello che cesco?
potere di riconoscere l’innocenza di carlo, ma, in verità, era lui che cerca- A partire dalla sua Incarnazione, lo: “Ecco tua madre!” (Giovanni 19, canto a noi. Conosce bene le no-
Gesù e di liberarlo. Ma il governato- Gesù cade per la prima va lei. Ora, mentre porta la croce la Gesù porta la croce della sofferenza 26-27a). più di una vita priva di bellezza e di manca alle sofferenza di Cristo per Innanzitutto, hanno pregato stre comunità libanesi maronite in
re romano preferì servire la logica volta incontra. VII Stazione: Gesù cade umana e del peccato. Ha pienamen- Signore Gesù, coloro che ti ama- significato. la Chiesa. molto perché dal Conclave potesse Argentina, sa i nostri problemi e le
dei suoi interessi personali e si piegò Gesù soffre nel vedere sua madre per la seconda volta te ed eternamente assunto la natura no restano accanto a te e conservano Signore Gesù, fa’ di noi dei figli essere eletto un Papa secondo le nostre speranze. Quando l’ho salu-
alle pressioni politiche e sociali. della luce che non temono le tene- Quali sofferenze in particolare trova- tato e gli ho prestato obbedienza
«Egli è stato trafitto per le nostre soffrire, e Maria di veder soffrire suo umana, mostrando agli uomini che la fede. Nell’ora dell’agonia e della attese del mondo. In genere i me-
Condannò un innocente per piacere bre. Ti preghiamo oggi per tutti co- no spazio nelle meditazioni? nella cappella Sistina gli ho detto
colpe, schiacciato per le nostre ini- Figlio. Ma da questa comune soffe- «Si fanno beffe di me quelli che la vittoria è possibile e che la via morte, quando il mondo crede che il diorientali amano molto il Papa
alla folla, senza soddisfare la verità. quità. Il castigo che ci dà salvezza si renza nasce un’umanità nuova. «Sa- mi vedono, storcono le labbra, scuo- della filiazione divina è aperta. male trionfi e che la voce della verità loro che cercano il senso della vita e Quelle provocate dalla guerra, chiunque esso sia. C’è una grande che volevo visitare le nostre diocesi
Consegnò Gesù al supplizio della è abbattuto su di lui; per le sue pia- lam a te! Noi ti supplichiamo, o tono il capo. Non stare lontano da Signore Gesù, la Chiesa, nata dal e dell’amore, della giustizia e della per quanti hanno perso la speranza, dalla violenza. Ma trovano spazio venerazione nei suoi confronti sia argentine, mi ha risposto che le
croce, pur sapendolo innocente... ghe noi siamo stati guariti» (Isaia Santa piena di gloria, Vergine perpe- me, perché l’angoscia è vicina e non tuo fianco aperto, è oppressa sotto pace taccia, la loro fede non viene affinché credano nella tua vittoria anche le attese dei giovani che ve- da parte cristiana, sia musulmana. conosce molto bene. È un uomo
prima di lavarsene le mani. 53, 5). tua, Madre di Dio, Madre di Cristo. c’è chi mi aiuti» (Salmi 22, 8. 12) la croce delle divisioni che allonta- Anonimo, «VI stazione: la Veronica asciuga il volto a Gesù» (XIX secolo, Betlemme) meno. sul peccato e sulla morte. Amen. dono il loro orizzonte limitato, no- Quando Benedetto XVI ha com- di ascolto.
pagina 6 L’OSSERVATORE ROMANO domenica 24 marzo 2013

Voci di cardinali sull’elezione del Pontefice Il grazie ai gesuiti per la stima e la vicinanza

Nel nome c’è un programma Lettera del Papa


«Più della metà del mondo vive nel- questo stimolo molto forte a la- ce, in un’intervista all’Ansa. «La tuazione, anche per quanto riguarda
a padre Nicolás
la povertà» e il nome Francesco «è vorare in mezzo ai poveri, in Amaz- semplicità di Papa Francesco — ha l’Africa». Papa Francesco rappresen-
un programma di vita e di servizio zonia». spiegato — non è del tutto una novi- ta già un incoraggiamento per la Pubblichiamo, in una traduzione ra per la mia persona e ministero
che dà forza a tutti noi per conti- Papa Bergoglio «è così come lo tà. Tutti coloro che conoscono il suo Chiesa in Asia: ne è persuaso il car- dallo spagnolo, la lettera del Papa apostolico, come anche del deside-
nuare nel lavoro apostolico dell’op- vedete. Il tratto del suo carattere è passato sanno che è sempre stato co- dinale Luis Antonio Tagle che ha al preposito generale della Compagnia rio di continuare a servire incondi-
zione preferenziale per i poveri». Lo la sincerità» ha detto il cardinale sì, a Buenos Aires ha vissuto sempre concesso un’intervista a Radio Vati- di Gesù, Adolfo Nicolás Pachón. zionatamente la Chiesa e il vicario
ha detto il cardinale Oscar Andrés Estanislao Esteban Karlic, arcivesco- come un pastore per una Chiesa po- cana. «Al mio amico Jorge — ha di Cristo secondo la regola di
Rodríguez Maradiaga, arcivescovo vo emerito di Paraná, in un’intervi- vera. È qualcosa del suo ministero detto — auguro che rimanga la bella Caro padre Nicolás, sant’Ignazio di Loyola.
di Tegucigalpa, in un’intervista a sta a Franca Giansoldati per «Il che porta alla Chiesa universale». E persona che è: umile, con i piedi per con grande gioia ho ricevuto la La ringrazio di cuore per questo
Gianni Cardinale per «Avvenire» Messaggero» del 21 marzo. «Andrà non va dimenticato, ha rilevato, che terra, che sorride, che piange anche! cortese lettera che in occasione del- segno di stima e vicinanza, che ri-
del 23 marzo. avanti — ha affermato — partendo «Bergoglio ha una consapevolezza Mi ha detto che voleva baciare le la mia elezione al soglio di san Pie- cambio con piacere, chiedendo al
Si definisce «stimolato, felice e dal nome che ha scelto, Francesco, dell’essere del sud del mondo, ne ha mani dei cardinali del Vietnam, del- tro ha voluto inviarmi, a nome suo Signore che illumini e accompagni
molto incoraggiato» il cardinale per opporsi alle ingiustizie sociali, esperienza e quindi ci possiamo la Cina, di questi Paesi dai tanti e della Compagnia di Gesù, e nella tutti i gesuiti affinché, fedeli al cari-
Cláudio Hummes, arcivescovo eme- per sostenere il bene comune, la pa- aspettare che lui capisca questa si- martiri nascosti». quale mi informa della sua preghie- sma ricevuto e sulle orme dei santi
ce e la difesa del creato». del nostro amato Ordine, possano
rito di São Paulo e prefetto emerito
«Il Papa è vescovo di Roma, e il essere, con l’azione pastorale ma so-
della Congregazione per il Clero, in
fatto di averlo sottolineato fin dal prattutto con la testimonianza di
un’intervista a Radio Vaticana. «Il una vita interamente consacrata al
Papa ci incoraggia ad avere speran- primo momento ha una grande va-
lenza ecumenica». È quanto ha di-
Nelle parole del superiore generale dell’Istituto della carità servizio della Chiesa, sposa di Cri-
za, a vedere che il mondo è per noi sto, lievito evangelico nel mondo,
un cammino, che la Chiesa deve chiarato, mercoledì mattina 20 mar-
camminare in questo mondo» ha
detto il porporato brasiliano, ag-
zo, il cardinale Agostino Vallini, vi-
cario generale per la diocesi di Ro- Francesco e i rosminiani alla ricerca incessante della gloria di
Dio e del bene delle anime.
Con tali sentimenti chiedo a tutti
giungendo: «Torno in Brasile con ma, alla trasmissione «Prima di tut-
to» su Rai radio 1. Proprio «la sot- «Vescovo e popolo», insieme. Il dalla preghiera cresce però in loro tatis a caritate nuncupatae (Costitu- i gesuiti di pregare per me e mi af-
tolineatura di essere anche vescovo cammino per la Chiesa di Roma, la reale esigenza di rivolgersi a Dio. zioni della società della carità) che fido all’amorosa protezione della
di Roma stabilisce un rapporto mol- indicato già nelle prime parole pro- «Per Rosmini la preghiera accom- furono poi approvate da Papa Gre- Vergine Maria, nostra Madre del
to stretto con una Chiesa concreta, nunciate da Papa Francesco subito pagna tutti i momenti della vita di gorio XVI. cielo, mentre come pegno di ab-
bondanti grazie divine imparto con
Dai musulmani con un popolo concreto». Un tema
che il cardinale Vallini aveva trattato
dopo l’elezione, inevitabilmente ri-
chiama alla mente la prima delle
ogni persona, per essere sempre in
relazione con Dio come creature e
Da questi testi fondamentali, pa-
dre Nardin trae lo spunto per trac- particolare affetto la benedizione
un invito anche in un articolo su «Il Messag-
gero» del 19 marzo. «Il sussulto,
cinque piaghe della santa Chiesa
del beato Antonio Rosmini, dove si
figli. Questo rapporto è chiamato
da Rosmini giustizia, nel senso
ciare quasi un identikit del rosmi-
niano per il mondo presente. «Le
apostolica, che estendo a tutti colo-
ro che collaborano con la Compa-
alla collaborazione pressoché universale, di gioia e di parlava appunto della divisione del
popolo dal clero. Parole che sanno
dell’essere degni dell’immagine di
Dio e così adempiere il dovere del
note principali del rosminiano per
gnia di Gesù nelle loro attività, be-
neficiano delle loro opere di bene e
speranza che ha suscitato l’elezione il tempo di oggi sono una capacità
cogliere il nodo cruciale dell’evan- proprio stato, per cui non è una partecipano della sua spiritualità.
Cattolici e musulmani possono del nuovo Papa — ha scritto — con- di porsi nella società con un baga-
ferma abbondantemente» che «lo gelizzazione. È quanto, in sintesi, preghiera di fantasia o di emozio- glio spirituale e culturale che sap- Vaticano, 16 marzo 2013
contribuire alla costruzione di ha detto al nostro giornale padre ne, ma una corrispondenza di figli
«un mondo di amicizia e di coo- Spirito Santo ha operato bene, dan- pia dare delle risposte emergenti al- FRANCESCO
Vito Nardin, che giovedì 14 — il al dono della fede e a un prossimo
perazione» attraverso l’impegno do un segno della presenza e della le domande di senso della vita».
giorno successivo a quello di Papa da amare».
per «il consolidamento degli alti bontà di Dio». Il cardinale ha quin- E, in particolare, sottolinea, «la
Francesco — è stato eletto decimo Originario del Trentino, 68 anni,
valori comuni» e per «lo sradica- di ripreso il «forte messaggio» del riscoperta di una vita qualificata se-
successore di Rosmini, alla guida padre Nardin è stato eletto superio-
Papa «per un rinnovato impegno a condo il punto di vista del carisma
mento della cultura dell’odio e cioè dell’Istituto della carità (Padri re generale dai venticinque rosmi-
vivere radicalmente il Vangelo. rosminiani). niani giunti dai cinque continenti del padre fondatore, sentito soprat-
del rancore». Lo scrive lo sceicco
Aprirsi, uscire, andare, essere vicini «È stato molto bello vedere il nel corso della seconda sessione tutto in molte aree di sviluppo
Ahmed al-Tayyeb, grande imam
alla gente, dove la gente vive, soffre Papa chiedere, prima della benedi- plenaria della decima congregazio- dell’istituto come in Tanzania, Ke-
di al-Azhar, in un messaggio di e spera per annunciare Gesù Cristo, nya e India». Per il nuovo superio-
felicitazioni indirizzato a Papa zione, la preghiera ai fedeli della ne generale elettiva, tenutasi al
è ciò che il Papa chiede a tutti i bat- diocesi di Roma per il loro vescovo Sacro Monte Calvario di Domo- re generale dei rosminiani c’è poi
Francesco. Parole che richiamano tezzati, sacerdoti e laici». un’ulteriore responsabilità che deri-
appena nominato. È la dimensione dossola, in Piemonte, dall’11 al 15
le espressioni di augurio già in- Con Papa Francesco e il suo invi- va dalle proprie origini che l’acco-
liturgica ecclesiale che Rosmini ha marzo. Fu proprio in questi luoghi,
viate da molti leader musulmani, to a una Chiesa «povera per i pove- sempre visto come espressione del tra la “beata solitudine” del Sacro munano a quelle del fondatore.
così come le manifestazioni di ap- ri» si apre per tutti una grande spe- popolo di Dio. Infatti, Rosmini Monte Calvario «che ha per abi- «Per un trentino essere successore
prezzamento per Benedetto XVI ranza. È la convinzione espressa dal parla proprio del sacerdozio dei fe- tatori Dio e gli angeli» — come ri- di Antonio Rosmini è uno dei mo-
giunte dal mondo islamico all’in- cardinale Peter Kodwo Appiah deli». cordava il beato Rosmini — che il tivi che stimola ancora di più a cer-
domani della sua rinuncia al pon- Turkson, presidente del Pontificio E nonostante gli uomini di oggi 20 febbraio di 185 anni fa il rovere- care di fare brillare questo grande
tificato. Consiglio della Giustizia e della Pa- sembrino indifferenti e distaccati tano compose le Constitutiones socie- beato della Chiesa». (roberto cutaia)
domenica 24 marzo 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 7

Messa di Papa Francesco nella Domus Sanctae Marthae con alcune maestranze del Vaticano

Cristo è morto per ogni uomo


Anche questa mattina, sabato 23 ni dipendenti della serra e una per riunire insieme i figli di Dio anche trasformarsi in lacrime di
marzo, Papa Francesco ha invitato quindicina delle suore Pie Disce- che erano dispersi». Gesù è morto gioia sul volto di ogni fedele.
alla celebrazione della messa mat- pole del Divin Maestro che presta- per il suo popolo ed è morto per Con il Pontefice hanno concele-
tutina nella cappella della Domus no servizio nella centrale telefonica tutti. Ma questo — ha notato il Pa- brato il cardinale Raúl Eduardo
Sanctae Marthae alcune maestran- della Città del Vaticano. pa — non va inteso nel senso della Vela Chiriboga, arcivescovo emeri-
ze della Città del Vaticano. Era co- Nell’omelia il Santo Padre ha globalità: vuol dire che Gesù è to di Quito in Ecuador, l’arcivesco-
sì presente un altro gruppo di ad- proposto una breve riflessione sulle morto per ciascun uomo singolar- vo Lorenzo Baldisseri, segretario
detti del Servizio giardini e nettez- letture liturgiche del giorno e, in mente. Ogni cristiano deve dunque del Collegio Cardinalizio e della
za urbana del Governatorato dello particolare, sul brano del vangelo dire: «Cristo è morto per me». Congregazione per i Vescovi, i
Stato della Città del Vaticano che di Giovanni (11, 45-56) dove si leg- È questa la massima espressione monsignori Alfred Xuereb e Batti-
non avevano potuto partecipare in- gono le parole del sommo sacerdo- dell’amore di Gesù per ogni uomo. sta Ricca, direttore della Domus.
sieme ai loro colleghi di lavoro alla te Caifa ai capi dei sacerdoti e ai E dalla consapevolezza di questo Tra i presenti anche le suore della
messa celebrata dal Pontefice nella farisei riuniti nel sinedrio e il com- amore — ha sottolineato Papa Domus e il segretario della Pontifi-
prima mattina di venerdì, di cui mento dell’evangelista: «Gesù do- Francesco — dovrebbe nascere un cia Commissione per l’America La-
abbiamo dato notizia nell’edizione veva morire per la nazione, e non grazie. Un grazie talmente profon- tina, Guzmán Carriquiry, con la
di ieri. Con loro erano anche alcu- soltanto per la nazione, ma anche do e appassionato che potrebbe consorte.

Benedetto XVI tra l’enciclica «Deus caritas est» e la rinuncia al pontificato

In un tempo nuovo
di CARLO DI CICCO e stava comunicandolo ai suoi più na di un successore. L’immaginazio- dottrina, ma il comunicarsi di una nei media già non se ne parlava più Joseph Ratzinger con le idee chia-
stretti collaboratori come fosse una ne di alcuni romanzieri e cineasti era vita». […] Direi che a fianco di temi con- re di un teologo conciliare, desidero-
Il pendolo della storia della Chiesa decisione tra le tante. Mille settecen- divenuta realtà. Tanti anni dopo quegli inizi, a ri- troversi, è bene tornare alla bellezza so di dialogo, chiariva finalmente
nella tarda mattina dell’11 febbraio to ottantatré caratteri in latino per Quando, tra lo sconcerto generale dosso della pubblicazione dell’enci- e all’essenza del cristianesimo. Credo davanti a tutti l’attualità della pro-
2013 per un attimo si era fermato. motivare davanti al mondo quella dei presenti, il pendolo riprese a cul- clica Deus caritas est un famoso car- che lui lo faccia molto bene. Dopo posta cristiana nel mondo globaliz-
Nella sala del Concistoro del Palaz- decisione sorprendente, rarissima larsi nel tempo, la Chiesa di Bene- dinale belga, che godeva allora della 20 anni che lo conosco, sapevo che zato e secolarizzato.
zo Apostolico si svolgeva un rito or- nella storia della Chiesa cattolica. Il detto XVI che tutti avevano atteso, massima autorevolezza, aveva rac- non era il panzerkardinal che si di- Convinto della fine epocale della
dinario per approvare tre canonizza- papa fissava anche un percorso per ma pochi erano riusciti a individuare contato l’opinione che si era fatto di pingeva. È un uomo molto dolce, società cristiana, quando la Chiesa si
zioni. Tutto agli occhi della cinquan- rendere esecutiva la sua volontà pre- nei tratti caratteristici, si era ritrovata Ratzinger dal tempo del conclave da molto affabile, che ha il dono della riconosceva nel Sillabo, e non desi-
tina di cardinali presenti pareva sa “in piena coscienza davanti a sbalzata come d’improvviso in un cui era uscito eletto con il nome di preghiera. Un professore che è se deroso di ricostituirla, Benedetto XVI
scorrere nella consueta routine. Ma D io” e “con piena libertà”. Poco do- tempo nuovo. Quest’uomo, stimato Benedetto XVI. «È un uomo discre- stesso, che non imita il suo predeces- puntava a una Chiesa della testimo-
dopo l’attimo di silenzio degli astan- po un flash dell’agenzia Ansa faceva per dottrina e semplicità, avversato to. Un uomo che insegna con calma: sore. È chiaramente un uomo solido. nianza religiosa e della fede propo-
ti che sempre precede un discorso il giro del mondo e quella notizia da tanti critici e avversari dentro e A me piace». sta, non imposta, confidando spe-
del papa, dalle prime parole in lati- mandava in soffitta tutti i palinsesti fuori la Chiesa, costringeva ora l’opi- È stato questo uomo cialmente sull’attrazione che può na-
no si ebbe la percezione improvvisa televisivi innescando una frenetica nione pubblica internazionale e in Dalla paura che ha scritto un’encicli-
ca che rovescia L’essenza
scere da vite di esemplari seguaci di
Gesù Cristo. E convinto che la fede
che stesse accadendo qualcosa di giornata per gli operatori dell’infor- particolare le gerarchie cattoliche a
straordinaria importanza. Benedetto mazione e gli amanti del web in porsi domande severe. A riflettere al tempo dell’amore del cristianesimo di Lud-
wig Feuerbach. Quasi
si accoglie specialmente con la pu-
rezza di cuore tipica dei poveri e dei
XVI in piena tranquillità leggeva una ogni continente. Il pontefice che an- sulla direzione imboccata che con
crescente chiarezza andava impi- Anticipiamo parte dell’introduzione del divertito a cogliere tutti semplici.
dichiarazione sconvolgente: annun- nunciava l’inizio della Sede vacante di sorpresa per la scelta
gliandosi in una crisi epocale. Supe- Partendo da un manifesto fondato
ciava la sua rinuncia al ministero del a cominciare dalle ore 20 del 28 feb- nostro vicedirettore per la nuova edizione del
rata l’emozione immediata, anche i dell’argomento — primo sull’amore, la Chiesa di Benedetto
vescovo di Roma successore di san braio, invitava le autorità competenti libro Ratzinger. Dalla paura papa della storia a farlo
cardinali presenti nell’aula del Con- era attesa a un esame fin dagli inizi
Pietro. Voleva cessare di essere papa a convocare il conclave per la nomi- al tempo dell’amore, prefazione — e per i contenuti in es- impegnativo: vedere fino a che pun-
cistoro, smarriti e increduli, avverti-
di Rosino Gibellini (Roma, Memori, sa disegnati, con i quali to — trascorso l’anno di lutto per la
vano confusamente che nessuna cosa
nella Chiesa di Roma sarebbe rima- 2013, pagine 220, euro 15). La prima edizione la sua Chiesa si ritira, in morte di Wojtyła e di luna di miele
sta come prima. era stata pubblicata con il titolo Ratzinger. quanto istituzione, per la sua elezione — il nuovo papa
E forse tra loro, ma certamente tra Benedetto XVI e le conseguenze dell’amore dall’arena politica, dele- si sarebbe rivelato capace di spinger-
quanti ne serbavano memoria, era (Roma, Memori, gando ai soli laici cre- la coerentemente sulla scia richiesta
2006, pagine 271, euro 16). denti la concreta lotta dal primo posto dato all’amore.
tornato in mente lo smarrimento se-
per la giustizia. Una verifica da portare sul versan-
guito alla fumata bianca del 19 aprile
In molti, anche tra i te della riforma interna e sulla capa-
2005. Quel pomeriggio con il nome
non è uno showman, assolutamente. cattolici, neppure lontanamente rite- cità effettiva di incontro con le di-
di Benedetto, Joseph Ratzinger, elet-
E nemmeno un uomo delle folle. nevano pensabile e possibile un’enci- verse comunità internazionali. Vede-
to papa, dava l’impressione di una
Ma è posato. La sua prima enciclica clica sull’amore, un tema di largo re fino a che punto il suo appello a
figura umile ma solida. In tanti pen-
è molto chiara: non parla di temi consumo nella società moderna sotto ripartire dall’amore sortisse frutti ef-
savano a una marcia trionfale per
scottanti, parla dell’essenziale, di la categoria dell’eros e tanto essen- ficaci, a cominciare dalla sua Chiesa,
lui, nei presumibili pochi anni che si
amare Dio e di amare gli altri. È ziale per la fede cristiana da sembra- o invece restasse un comodo alibi
pensava potesse guidare la Chiesa.
una bella enciclica, anche se, due re persino banale trattarlo in un “do- vuoto per mascherare nella Chiesa la
Come per Papa Giovanni XXIII,
giorni dopo la sua pubblicazione, cumento-manifesto” di un papato. permanenza su vecchi sentieri.
quello che poi convocò il concilio
Vaticano II, per Ratzinger si era par-
lato di pontificato breve di transizio-
ne breve. I suoi critici dichiarati o
nascosti speravano per lui governo
breve, lo stretto necessario per tra-
ghettare la Chiesa verso un tempo
stabile di continuità.
Joseph Ratzinger aveva già mi-
schiato le carte una volta, scrivendo
nel nono mese del suo pontificato
una enciclica sull’amore. Divenuto
Benedetto XVI cogliendo di sorpresa
i più, dopo essere stato un’icona
dell’intransigenza cattolica per lun-
ghi anni, con quell’enciclica spari-
gliava costringendo tutti a ripartire
dall’inizio. Quel testo rivelava anzi-
tutto una verità: quanto poco egli
fosse conosciuto e compreso. L’enci-
clica affondava le radici nella sua
prima giovinezza. Era rimasta quasi
ibernata per decenni, tornando alla
luce dopo l’elezione a successore di
Pietro che lo aveva liberato dalle
funzioni di controllore della dottrina
cattolica. All’età di 19 anni, appena
entrato in seminario, aveva scritto la
sua prima ricerca sulla carità in san
Tommaso. E poi, era stato affascina-
to da una citazione di Soren Kierke-
gaard: «Il cristianesimo non è una

Potrebbero piacerti anche