Sei sulla pagina 1di 8

Spedizione in abbonamento postale Roma, conto corrente postale n.

649004 Copia € 1,00 Copia arretrata € 2,00

L’OSSERVATORE ROMANO GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO


Unicuique suum Non praevalebunt
Anno CLIII n. 64 (46.308) Città del Vaticano domenica 17 marzo 2013
.
Il Santo Padre riceve i rappresentanti dei media internazionali e spiega perché ha scelto il nome di Francesco

Una Chiesa povera e per i poveri


«Come vorrei una Chiesa povera e
per i poveri!». Quasi una confessio-
ne quella di Papa Francesco davanti
ai rappresentanti dei media interna-
zionali, ricevuti nella mattina di sa-
bato 16 marzo, nell’Aula Paolo VI.
Non a caso il Pontefice ha colto
l’occasione dell’incontro con i gior-
nalisti per spiegare da dove è nata
l’ispirazione del nome scelto, Fran-
cesco: «Alcuni — ha spiegato infatti
— non sapevano perché il vescovo di
Roma ha voluto chiamarsi France-
sco». Dunque bisognava soddisfare
la curiosità della gente. E cosa c’era
di meglio se non parlarne proprio ai
giornalisti? «Io vi racconterò la sto-
ria» ha detto con quella semplicità
alla quale ha subito abituato i suoi
interlocutori.
È così che il Pontefice ha confida-
to emozioni e sentimenti condivisi in
conclave con il cardinale che gli se-
deva accanto, il brasiliano Cláudio
Hummes, suo amico personale. Da
lui ha raccontato di aver ricevuto
conforto e incoraggiamento. E quan-
do quel 13 marzo la sua elezione di-
venne sicura — ha detto — «lui mi
abbracciò, mi baciò e mi disse: “Non
dimenticarti dei poveri”».
Quella parola «è entrata qui», ha
detto indicando la testa. E dunque il
pensiero è andato a Francesco di As-
sisi, che «per me è l’uomo della po-
vertà, l’uomo della pace, l’uomo che
ama e custodisce il creato; in questo
momento anche noi — ha sottolinea-
to — abbiamo con il creato una rela-
zione non tanto buona».
Poco prima il Papa aveva ringra-
ziato i giornalisti per il lavoro svolto,
soprattutto «quanti hanno saputo
osservare e presentare questi eventi
della storia della Chiesa tenendo
conto della prospettiva più giusta in
cui devono essere letti, quella della
fede». Gli avvenimenti della storia
«chiedono — ha spiegato — quasi
sempre una lettura complessa, che a
volte può anche comprendere la di-
mensione della fede. Gli eventi ec- L’Onu chiede fondi speciali per assistere i rifugiati Sicurezza idrica a rischio per due terzi degli abitanti del continente
clesiali non sono certamente più
complicati di quelli politici o econo-
mici! Essi però hanno una caratteri-
stica di fondo particolare: rispondo-
Si aggrava la crisi umanitaria in Siria Asia senza acqua
no a una logica che non è principal- DAMASCO, 16. L’Alto Commissario sospensione dell’embargo sulle armi to dell’embargo (per materiali non MANILA, 16. Due terzi degli abitan- L’Adb affronta anche le questio-
mente quella delle categorie, per così delle Nazioni Unite per i Rifugiati, alla Siria, in modo che i ministri militari) e si è detto fiducioso nel ti dell’Asia, cioè quasi tre miliardi ni finanziarie legate alle possibili
dire, mondane, e proprio per questo Antonio Guterres, si è appellato degli Esteri ne possano discutere lavoro dei ministri degli Esteri. «È di persone, non hanno accesso politiche da mettere in atto. La ci-
non è facile interpretarli e comuni- nuovamente ai Governi per ottene- già nel consiglio informale a Dubli- veramente importante che Paesi co- all’acqua potabile né a una rete di fra complessiva degli investimenti
carli ad un pubblico vasto e variega- re fondi speciali destinati al soste- no la prossima settimana. «Tutti vo- me la Gran Bretagna e la Francia gestione delle acque reflue. Lo rile- necessari per risolvere la situazione
to». Per questo bisognerebbe sempre gliamo una soluzione politica, ma lavorino con gli Stati Uniti e gli al- va l’Asian Water Development Ou-
gno dei rifugiati siriani e dei Paesi è stimata in 130 miliardi di dollari.
tenere presente che «siamo tutti questa non è una situazione che la- tri alleati del Golfo Persico per pla- tlook 2013, un rapporto presentato
che li ospitano. Se non arriveranno L’Adb ricorda peraltro che un simi-
chiamati non a comunicare noi stes- scia possibilità di scelta» ha dichia- smare l’opposizione e per arrivare a a Manila dalla Banca asiatica per
rapidamente finanziamenti, ha av- le investimento produrrebbe utili
si, ma questa triade esistenziale che rato ieri il premier britannico David una Siria democratica e pluralistica, lo sviluppo (Adb) e realizzato in
conformano verità, bontà e bellez- vertito Guterres, l’assistenza di cui altissimi non solo sul piano sociale
hanno urgentemente bisogno i rifu- Cameron. «Penso che ci sarà il pro- dove le minoranze siano protette». collaborazione con l’Asia-Pacific
za». Infine, al momento di impartire e dello sviluppo umano, ma anche
giati potrebbe non essere fornita, cesso politico se si vedrà che l’op- L’attuale embargo — sostiene Lon- Water Forum (Apwf).
la benedizione, ha detto che lo posizione siriana, che abbiamo rico- dra — tratta il Governo di Assad e su quello più strettamente econo-
con conseguenze destabilizzanti per Lo studio è la prima analisi com- mico.
avrebbe fatto «con il cuore e in si- nosciuto, e con la quale lavoriamo, l’opposizione nello stesso modo e pleta della sicurezza idrica Paese
lenzio» per rispettare la coscienza di l’intera regione. Nel corso di una Il rapporto stima infatti che ogni
è una forza credibile e rafforzata». questo è sbagliato. «Dovremmo per Paese ed esamina la questione
quanti, tra i presenti, non erano cat- conferenza stampa tenutasi ieri a dollaro investito ne farebbe rispar-
Cameron ha quindi evidenziato i mandare un segnale chiaro» ha ag- sotto tutti i livelli, da quello della
tolici o erano non credenti. Ben con- Beirut, in occasione del secondo progressi fatti con l’ammorbidimen- giunto il premier. miare 46 in costi sanitari e, tra l’al-
anniversario dell’inizio del conflitto disponibilità per uso domestico a
vinto tuttavia «che ciascuno di voi è tro, consentirebbe alle persone di
in Siria, Guterres ha definito «scon- quello dei disastri per alluvioni. In
figlio di Dio». essere più produttive.
volgente» l’aggravarsi del conflitto, particolare, si pone attenzione su
affermando inoltre che «l’impatto due realtà: la sempre crescente ine-
PAGINA 7
sulla regione non ha precedenti ne- guaglianza tra le popolazioni ri-
gli ultimi decenni». guardo all’accesso all’acqua e alle
Ad oggi — ha detto Guterres — strutture sanitarie e l’aumento pro- Dopo le minacce di un attacco
«mancano settecento milioni di dol- gressivo della precarietà dello stato missilistico da parte
dei fiumi e bacini di acqua potabile della Corea del Nord
lari». Le organizzazioni umanitarie
in genere.
hanno ricevuto finora solo il trenta
Il rapporto aggiunge che il 75 Gli Stati Uniti
per cento dei fondi necessari per ri-
per cento dei Paesi del continente,
spondere ai bisogni primari degli rafforzano le difese
dall’Afghanistan alla Cina passan-
oltre 1,1 milioni di rifugiati. L’Alto
do per gli Stati insulari del Pacifi-
commissario ha quindi espresso la co, rischiano crisi di approvvigio- PAGINA 3
speranza che i fondi che i Governi namento d’acqua, in assenza di im-
si erano impegnati a versare in oc- mediati e drastici cambiamenti nel-
casione della conferenza in Kuwait
del 30 gennaio scorso vengano ero-
la gestione delle risorse idriche. Il
vice presidente dell’Adb, Bindu NOSTRE
gati e che vengano destinati all’ope-
razione umanitaria dell’O nu.
Lohani, presentando il rapporto,
ha sottolineato come sia allarman-
INFORMAZIONI
Un altro appello è giunto ieri te, tanto più in continentale in for-
dalla Croce Rossa internazionale, te crescita, che molte zone, anche
Il Santo Padre ha espresso la
che ha parlato di «una catastrofe tra quelle non considerate a basso volontà che i Capi e i Mem-
umanitaria». Secondo i vertici sviluppo, non possano essere rite- bri dei Dicasteri della Curia
dell’organizzazione, «bisogna cessa- nute in sicurezza idrica. Di conse- Romana, come pure i Segre-
re ogni tatticismo politico per con- guenza, secondo Lohani, è urgente tari, nonché il Presidente del-
centrarsi invece su chi soffre e sulla che si attui una nuova governance la Pontificia Commissione
questione degli sfollati che quoti- dell’acqua con «leadership e politi- per lo Stato della Città del
dianamente arrivano in Giordania, che creative».
Libano, Iraq e Turchia». Oltre un Vaticano, proseguano, prov-
Sotto questo aspetto, l’Asian Wa-
milione di siriani — denuncia la ter Development Outlook 2013 sug- visoriamente, nei rispettivi
y(7HA3J1*QSSKKM( +%!z!%!#!_

Croce Rossa — «ha attraversato il gerisce opzioni che possono essere incarichi donec aliter providea-
confine dando vita a una migrazio- adottate per la sicurezza idrica e tur.
ne forzata, che ha una forte e per mitigare le crescenti pressioni Il Santo Padre desidera,
preoccupante ricaduta sociale nei che vengono dalla crescita di po- infatti, riservarsi un certo
Paesi confinanti». polazione, dall’urbanizzazione, dal-
Sul piano diplomatico, i leader l’inquinamento, dallo sfruttamento tempo per la riflessione, la
dell’Unione europea hanno dato indiscriminato delle falde acquifere preghiera e il dialogo, prima
mandato agli Ambasciatori per pre- sotterranee, dai cambiamenti clima- di qualunque nomina o con-
parare una posizione comune sulla Profughi siriani in territorio libanese (LaPresse/Ap) tici e da altri fattori. ferma definitiva.
pagina 2 L’OSSERVATORE ROMANO domenica 17 marzo 2013

In Europa e negli Stati Uniti nuove misure per aumentare la trasparenza dei contratti Il prodotto interno lordo cresciuto a gennaio dell’1,29 per cento

Attacco al cuore dei derivati In Brasile


WASHINGTON, 16. Il Senato america-
segnali di ripresa
no attacca JPMorgan sulle maxi per-
dite da sei miliardi di dollari provo- BRASILIA, 16. L’economia in Brasile che «la maggior parte dei Paesi lo
cate dal trader Bruno Iksil, nella se- ha registrato una crescita dell’1,29 scorso anno ha registrato una cre-
de di Londra, che ha assunto posi- per cento a gennaio rispetto a di- scita debole o un rallentamento».
zioni talmente importanti sul merca- cembre. Il dato, diffuso ieri dalla Ne hanno dato conferma anche
to dei derivati tanto da influenzarne Banca centrale, è ritenuto da diver- gli ultimi dati diffusi questa setti-
l’andamento. E non risparmia nean- si osservatori un chiaro segnale di mana dall’Organizzazione per la
che l’amministratore delegato della rilancio e ripresa dell’economia, cooperazione e lo sviluppo econo-
banca, Jamie Dimon, il quale — se- dopo la situazione di stallo regi- mico (Ocse) secondo la quale
condo le autorità americane — «era strata lo scorso anno, quando il l’economia del G20, il gruppo che
già in possesso di informazioni sulla prodotto interno lordo (pil) crebbe raccoglie i principali Paesi indu-
complessità e sull’ampiezza del por- di solo lo 0,9 per cento rispetto al strializzati ed emergenti, nel quarto
tafoglio, in perdita per tre mesi con- 2011. trimestre del 2012 ha fatto registra-
secutivi, del potenziale aumento del- Secondo l’autorità monetaria, a re una crescita complessiva di ap-
le perdite in marzo e della difficoltà gennaio si è registrata la migliore pena lo 0,5 per cento, dovuta in
dall’uscire da tale posizione». Un ri- performance mensile dell’economia gran parte al ristagno o all’arretra-
ferimento indiretto alla tesi per cui del Paese dal giugno 2008, quando mento dei Paesi europei. Secondo
Dimon avrebbe inizialmente liquida- l’indice di attività economica brasi- l’Ocse, questo conferma situazioni
to la vicenda come una «tempesta in liana (Ibc-Br) aveva registrato un differenti tra le più forti economie
un bicchier d’acqua», per poi essere aumento del 3,17 per cento. Ancora del mondo.
costretto a fare mea culpa. più consistente è l’aumento rispetto Tra l’altro, i dati diffusi dall’O c-
In un rapporto di trecento pagine al gennaio 2012. Secondo il rappor- se segnalano un rallentamento, sia
la commissione di indagine del Se- to pubblicato dalla Banca centrale, pure minimo, anche rispetto al tri-
nato ripercorre la storia delle maxi infatti, l’Ibc-Br ha registrato mestre precedente. La crescita eco-
perdite della banca. Il documento un’espansione del 3,84 per cento. nomica del Paesi del G20 nel terzo
arriva a poche ore dalle audizioni in Nel rapporto si legge che i dati in- trimestre del 2012 rispetto al secon-
Senato di manager ed ex manager di do era stata infatti dello 0,6 per
dicano una «reazione» dell’econo-
JPMorgan, incluso Ina Drew, l’ex cento.
mia brasiliana, che dopo aver chiu-
numero uno del Chief Investment Una delle sedi della JPMorgan a New York (Afp)
so il 2011 con un’espansione del 2,7
Office (Cio), la divisione dove ope-
rava Iksil. Il rapporto critica in par- per cento, l’anno scorso aveva regi-
ticolare Doug Braunstein, l’ex chief aver «ripetutamente preso atto dei re il rapporto, il senatore democrati- ture Regulation), il regolamento sui strato il suo peggior risultato dal
2009, appunto una crescita di ap-
financial officer ora vice presidente
della banca, accusato di aver fornito
significativi errori, ma il nostro ma-
nagement ha agito in buona fede e
co Carl Levin, uno dei protagonisti
della riforma di Wall Street, ha det-
derivati negoziati over-the-counter
(cioè sui mercati che non hanno i re- pena lo 0,9 per cento. Primo impianto
Il dato, ben al di sotto della me-
informazioni «al meglio inaccurate,
alla peggio ingannevoli». Le descri-
non ha mai avuto intenzione di in-
gannare nessuno».
to che ci sono «molte prove» del
fatto che JPMorgan potrebbe essere
quisiti riconosciuti ai mercati regola-
mentati; sono mercati la cui negozia- dia mondiale del 3,2 per cento, era a energia solare
stato tanto più significativo in
zioni effettuate dalla banca — si leg-
ge nel rapporto — «erano incomple-
La Sec (l'ente federale statunitense
preposto alla vigilanza della Borsa)
«troppo grande da gestire» o «trop-
po grande da regolamentare».
zione si svolge al di fuori dei circuiti
borsistici ufficiali). La normativa,
quanto il più basso nel cosiddetto in Uruguay
te, con numerose inesattezze» e in sta esaminando le modalità di comu- Intanto, un altro durissimo attac- Brics, il gruppo dei Paesi a econo-
che rappresenta solo il primo passo MONTEVIDEO, 16. L’Uruguay ha
grado «di mal informare gli investi- nicazione di JPMorgan in merito al- co contro i derivati arriva dall’Euro- mie emergenti (Brasile, Russia, In-
di una riforma ben più vasta e com- inaugurato ieri l’impianto Ashai,
tori, i regolatori e il pubblico». la posizione per capire se siano state pa. Ieri infatti è entrato in vigore dia, Cina e Sud Africa).
plessa, intende delineare un quadro il primo del Paese per la produ-
JPMorgan si difende, affermando di accurate e tempestive. Nel presenta- l’Emir (European Market Infrastruc- Tra l’altro, i risultati del 2012
di riferimento per i contratti derivati zione di energia solare, ubicato
avevano clamorosamente smentito
Otc e per quei soggetti che, in vari le previsioni fatte dal Governo bra- nel dipartimento di Salto, cin-
modi, sono coinvolti in operazioni siliano. Il ministro delle Finanze, quecento chilometri a nord di
aventi come sottostante tali strumen- Guido Mantega, aveva infatti pre- Montevideo e alla frontiera con
Per l’Fmi il sistema finanziario resta vulnerabile ti — riferisce «Il Sole 24 Ore». visto all’inizio del 2012 che l’econo- l’Argentina. Con questo proget-
In sostanza, l’Emir prevede una mia del Paese sarebbe cresciuta to, finanziato con il contributo

Draghi chiede ai leader dell’Ue serie di passaggi nella gestione di


questi strumenti che dovrebbero ga-
rantire maggiore trasparenza. Inol-
nell’anno del 4,5 per cento.
Lo stesso Mantega, commentan-
do nelle scorse settimane i risultati
del Giappone, il Governo di
Montevideo punta a «evitare
che il Paese commetta gli errori

riforme strutturali tre, la norma prevede l’istituzione di


un soggetto terzo che si faccia ga-
rante dell’esito dei contratti: un
reali, aveva imputato il calo di cre-
scita del pil brasiliano alla crisi
economica globale. Il ministro ave-
del passato che lo obbligano a
comprare energia più costosa»,
come ha dichiarato il presidente
BRUXELLES, 16. L’Europa deve darsi aspetto chiave, che dovrebbe portare va quindi rivisto al ribasso anche le José Mujica, ricordando che il
le riforme per ritrovare la competi- a una riduzione del rischio. La con- stime del pil per il 2013 portandole sole è «la prima fonte di energia
tività, e per farlo una serie di Paesi tropartita, secondo gli analisti, è che da un iniziale quattro per cento al dell’umanità». Mujica ha ag-
come la Francia, l’Italia, la Spagna, l’implementazione di queste norme 3,4. «In tempi di crisi si hanno giunto che entro tre anni l’ener-
il Portogallo, dovrebbero ridurre il porti a un irrigidimento del mercato, prestazioni deboli e la decelerazio- gia usata in Uruguay sarà al 90
divario fra costo del lavoro e pro- e dunque a ulteriori aumenti dei co- ne dell’economia è inevitabile» ave- per cento prodotta da fonti rin-
duttività. Questo il messaggio lan- sti e degli oneri amministrativi. va detto Mantega, aggiungendo novabili.
ciato dal presidente della Bce (Ban-
ca centrale europea), Mario Draghi,
al vertice del Consiglio Ue, ieri, a
Bruxelles. Quella dell’ex titolare di
Palazzo Koch è stata una vera le-
zione sulla crisi, alla quale hanno
Superati gli 880 miliardi di euro
Laura Boldrini
assistito tutti i capi di Stato e di
Governo dell’Unione. Alle stelle presidente
Draghi ha puntato il dito contro della Camera
il gap fra crescita degli stipendi e
produttività nei Paesi in crisi come
Italia, Francia e Spagna, un gap
il debito di Madrid dei deputati
decisamente superiore a Paesi che, MADRID, 16. Nel 2012 il debito pub- drid di moderare l’intensità delle mi- italiana
come la Germania, sono più com- Il presidente della Bce (Reuters) blico spagnolo è aumentato del 20,1 sure di austerità per agevolare il ri-
petitivi e crescono di più. «Molto per cento toccando gli 884 miliardi torno dello sviluppo. ROMA, 16. Laura Boldrini è stata
utile, ci ha parlato a lungo dei pro- di euro. I dati che sono stati diffusi eletta presidente della Camera
Intanto, il Governo Rajoy ha fatto
blemi di competitività dell’Europa» cordando come le banche abbiano mettono a rischio anche il settore ieri dalla Banca di Spagna mostrano dei deputati italiana. Cinquantu-
sapere che per combattere il deficit
ha detto il cancelliere tedesco, An- aumentato i loro coefficienti patri- assicurativo. Di qui l’invito a perio- come il debito sia salito all’84,1 per nenne, già portavoce dell’Alto
gela Merkel. Sostanzialmente posi- intende rendere più difficile la richie-
moniali, definito firewall e rafforza- diche analisi sulla qualità degli as- cento del prodotto interno lordo, il Commissariato delle Nazioni
tivo anche il giudizio degli altri lea- sta di andare in pensione anticipata.
to la propria liquidità attraverso set e a procedere a passi spediti livello più alto della storia recente. Unite per i Rifugiati (Unhcr),
der. operazioni «monetarie non conven- verso il sistema unico di supervisio- Lo ha reso noto ieri il ministro del eletta deputato nelle fila di Sini-
La maggior parte del debito — dico- Lavoro, Fátima Báñez, nell’annuncia-
Al complesso dei Paesi con «pro- zionali». ne e verso una reale unione banca- stra ecologia e libertà, Boldrini
no gli analisti — è in carico al Gover- re nuove misure che consentiranno al
blemi pressanti di competitività», Ma l’Fmi ricorda anche che resta- ria, con un maggiore coordinamen- ha raccolto il voto favorevole di
no centrale, che deve fare i conti con
l’ex governatore di Bankitalia ha no importanti vulnerabilità nel si- to fra le varie autorità sovranazio- sistema previdenziale un risparmio di 327 deputati. A Roberto Fico,
l’aumento dei rendimenti dei titoli di
chiesto di «riformare i contratti di stema finanziario continentale, che nali e tra i Governi. 4,5 miliardi di euro l’anno, a partire candidato del Movimento 5
Stato e con i costi del salvataggio del
lavoro», anche se vi sono altre va- dal 2012. «Oggi — ha spiegato il mi- Stelle, sono andati 108 voti. I
settore bancario.
riabili che incidono sul costo del la- nistro spagnolo — il pensionamento voti dispersi sono stati 18. Le
Anche il debito delle 17 regioni —
voro, in particolare il fisco. E poi anticipato costa allo Stato nove mi- schede nulle 10, quelle bianche
occorre procedere con una «revisio- che godono di una certa autonomia
liardi di euro l’anno». Quando le 155. Nel suo discorso subito do-
di bilancio — è aumentato notevol-
ne dei mercati dei prodotti», apren-
do cioè alla concorrenza e al merca-
Accordo sul piano mente. Per il 2013 l’Unione europea nuove misure saranno entrate a regi- po l’elezione, il nuovo presiden-
te della Camera, che ha anche
me — ha assicurato Fátima Báñez —
to, e con una vera adozione dei
principi del mercato unico.
di salvataggio per Cipro prevede per l’economia della Spagna
un’ulteriore contrazione dell’1,4 per «risparmieremo circa la metà di que- inviato «un saluto carico di spe-
ranza» a Papa Francesco, omag-
cento mentre la disoccupazione è sa- sta cifra». Attualmente uno spagnolo
A intervenire sulla situazione, ie- giato con un lungo applauso, ha
NICOSIA, 16. I ministri delle Fi- spiegato il presidente dell’Euro- lita oltre il 26 per cento. Pochi giorni su due va in pensione prima dei pre-
ri, è stato anche il Fondo monetario esortato a fare del Parlamento
nanze dell’Eurozona hanno trova- gruppo, Jeroen Dijsselbloem, nel- fa il Fondo monetario internazionale visti 65 anni di età. Entro il 2017 l’età
internazionale (Fmi). L’istituto di «la casa della buona politica» e
to nella notte l’accordo per un la conferenza stampa al termine di (Fmi) ha chiesto alle autorità di Ma- di pensionamento salirà a 67 anni.
Washington ha sottolineato che ha promesso di cercare di soddi-
piano d’aiuti per Cipro. Lo hanno quasi undici ore di riunione. «La
l’Europa ha compiuto progressi nel- sfare «la richiesta di cambia-
la gestione della crisi, ma la stabili- reso noto fonti vicine alla trattati- situazione di Cipro è unica, in ra-
mento» che oggi «rivolgono tut-
tà del suo sistema finanziario rima- va. L’importo degli aiuti sarà di 10 gione del suo settore bancario ti gli italiani». Boldrini ha dedi-
ne fragile. L’Fmi ha evidenziato la miliardi di euro, ha specificato in ipertrofico, ed è per questo che cato un passaggio del suo inter-
necessità di «rapidi passi in avanti» una nota una fonte diplomatica abbiamo ritenuto giustificato il vento al presidente delle Repub-
per adottare «in tempi brevi» da Bruxelles. La somma è netta- tassare i depositi», ha spiegato al- blica, Giorgio Napolitano, «cu-
l’Esm, il meccanismo di stabilità mente inferiore ai 17,5 miliardi di la stampa Dijsselbloem. stode rigoroso dell’unità del
europeo, in grado di ricapitalizzare euro chiesti inizialmente dal Go- Alle entrate provenienti da que- Paese e dei valori della Costitu-
le banche in difficoltà. Il varo di verno di Nicosia. Il Fondo mone- ste imposte — per contribuire alla zione repubblicana». Nel mo-
questa struttura viene giudicato cru- tario internazionale dovrebbe con- ristrutturazione del sistema banca- mento in cui andiamo in stampa
ciale per ripristinare la fiducia tra i tribuire con un miliardo di euro. rio, messo a dura prova negli ulti- il Senato invece si accinge a vo-
partner finanziari ed evitare il ripe- Il programma di assistenza fi- mi tre anni dalla crisi greca e dalla tare per la quarta volta, al fine
tersi della crisi, dal momento che nanziaria comprende una tassa ec- ristrutturazione del debito di Ate- di eleggere il presidente. I due
potrebbe essere utilizzato per rom- cezionale fino al 9,9 per cento sui ne, verso il quale le banche ciprio- candidati al ballottaggio sono
pere il legame tra la crisi delle ban- depositi nelle banche cipriote, così te erano molto esposte — si ag- Pietro Grasso, del Partito demo-
che e del debito sovrano. «Molto è come una ritenuta alla fonte sugli giungeranno anche quelle prove- cratico, che alla terza votazione
stato fatto per affrontare» la crisi fi- interessi. Il prelievo sui depositi nienti dal piano di privatizzazioni aveva ottenuto 120 voti, e Rena-
nanziaria europea — scrivono in bancari previsto dal piano di aiuti e da un aumento della tassa sulle to Schifani, del Popolo delle li-
una nota gli esperti del Fondo — ri- porterà 5,8 miliardi di euro, ha società dal 10 al 12,5 per cento. Un ufficio di collocamento nella capitale spagnola (Reuters) bertà, che ne aveva ottenuti 111.

GIOVANNI MARIA VIAN TIPO GRAFIA VATICANA Aziende promotrici della diffusione de
L’OSSERVATORE ROMANO direttore responsabile EDITRICE L’OSSERVATORE ROMANO
Servizio vaticano: vaticano@ossrom.va Tariffe di abbonamento
Vaticano e Italia: semestrale € 99; annuale € 198
Concessionaria di pubblicità
«L’Osservatore Romano»
Servizio internazionale: internazionale@ossrom.va Il Sole 24 Ore S.p.A
Europa: € 410; $ 605 System Comunicazione Pubblicitaria
GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO Carlo Di Cicco don Sergio Pellini S.D.B. Africa, Asia, America Latina: € 450; $ 665 Intesa San Paolo
vicedirettore direttore generale Servizio culturale: cultura@ossrom.va America Nord, Oceania: € 500; $ 740 Alfonso Dell’Erario, direttore generale
Unicuique suum Non praevalebunt Ospedale Pediatrico Bambino Gesù
Romano Ruosi, vicedirettore generale
Piero Di Domenicantonio Servizio religioso: religione@ossrom.va Ufficio diffusione: telefono 06 698 99470, fax 06 698 82818,
00120 Città del Vaticano Segreteria di redazione ufficiodiffusione@ossrom.va Sede legale Banca Carige
caporedattore Via Monte Rosa 91, 20149 Milano
telefono 06 698 83461, 06 698 84442 Ufficio abbonamenti (dalle 8 alle 15.30): telefono 06 698 99480, Società Cattolica di Assicurazione
fax 06 698 85164, info@ossrom.va telefono 02 30221/3003, fax 02 30223214
ornet@ossrom.va Gaetano Vallini fax 06 698 83675 Servizio fotografico: telefono 06 698 84797, fax 06 698 84998
http://www.osservatoreromano.va segretario di redazione segreteria@ossrom.va photo@ossrom.va www.photo.va Necrologie: telefono 06 698 83461, fax 06 698 83675 segreteriadirezionesystem@ilsole24ore.com Credito Valtellinese
domenica 17 marzo 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 3

Tensione Dopo le minacce di un attacco missilistico da parte della Corea del Nord
In Myanmar
tra le diplomazie avviato il processo
di New Delhi Gli Stati Uniti rafforzano le difese di revisione
e Islamabad della Costituzione
NEW DELHI, 16. Di nuovo sotto NAYPYIDAW, 16. Il Parlamento del
pressione i complessi rapporti fra Myanmar ha approvato l’apertura
l’India e il Pakistan. New Delhi di un processo di revisione della
ha infatti cancellato un torneo di Costituzione, un potenziale primo
hockey su prato con il Pakistan a passo per emendare la Carta im-
causa di nuove tensioni diploma- posta dall’ex Giunta militare, che
tiche tra i due Paesi. Ne ha dato impedisce al leader dell’opposi-
notizia il «Times of India». La zione, Aung San Suu Kyi, di ri-
decisione è stata presa dai respon- coprire il ruolo di presidente in
sabili della federazione sportiva quanto vedova di uno straniero.
Hockey India in seguito a una La revisione è stata proposta
nota del ministero degli Esteri, in dai rappresentanti governativi del
cui si negava il permesso per le Partito per l’unione ed è stata vo-
partite previste ad aprile sulla ba- tata anche dai militari che occu-
se di ragioni di sicurezza. Riferi- pano un quarto dei seggi in Par-
sce sempre il «Times of India» lamento, come disposto dalla Co-
che la federazione sportiva Hoc- stituzione del Paese asiatico. La
key India avrebbe voluto che il commissione che si occuperà di
torneo si fosse disputato, ma formulare la proposta di riesame
avendo agito in collaborazione e sarà composta da esponenti di di-
su richiesta del ministero degli versi partiti, nonché da esperti
Esteri, ha ritenuto opportuno che non siedono in Parlamento.
«muoversi di conseguenza», met- Per modificare il documento
tendo così al primo posto «il ri- serve una maggioranza qualificata
spetto e la dignità della Na- del 75 per cento, quota che, di
zione». fatto, assegna un potere di veto
Il Parlamento indiano ha poi all’esercito. Negli ultimi due anni,
respinto una risoluzione approva- il Governo civile del presidente
ta dall’assemblea legislativa paki- Thein Sein (un ex generale) ha
stana, in cui si condannava l’im- introdotto una serie di inaspetta-
piccagione del militante kashmiro Esercitazioni militari del regime di Pyongyang (Reuters)
te, ma significative, riforme de-
Afzal Guru. Rispondendo dura- mocratiche e aperture all’opposi-
mente all’operato di Islamabad, zione, che sono valse al Myanmar
l’assemblea legislativa di New De- WASHINGTON, 16. Gli Stati Uniti passano dalle a 44. Questo oltre al dispiegamento di un mag- aggressione», ha ammonito il numero uno del una rinnovata credibilità interna-
lhi ha affermato che si tratta di parole ai fatti e — in risposta alle ripetute minacce gior numero di missili balistici sulle navi da guer- Pentagono, facendo riferimento agli ultimi test zionale e hanno consentito agli
«un’ingerenza negli affari interni» di un attacco missilistico da parte della Corea del ra schierate al largo delle due Coree, dove sono in nucleari del regime comunista di Pyongyang. A Stati Uniti e all’Unione europea
e che «il Pakistan deve cessare Nord e alle crescenti tensioni nella penisola corea- corso delle esercitazioni. In Giappone invece — ha preoccupare sono soprattutto le prove di lancio di di allentare le sanzioni.
ogni attività di supporto a ele- na — annunciano un rafforzamento del proprio si- spiegato ancora il segretario alla Difesa Hagel — missili di lunga gittata, in grado di attraversare E a conferma della decisiva fa-
menti estremisti e terroristici». stema missilistico di difesa, così come aveva anti- sarà installato un secondo radar antimissilie, per l’Oceano. Negli Stati Uniti, però, in tempi di ta- se di cambiamento democratico,
cipato giorni fa il presidente Barack Obama. rafforzare il sistema a difesa dei Paesi alleati degli gli alla spesa, molti dei quali proprio nel settore il presidente di Google, Eric
Quest’ultimo avvertimento si rife-
È stato il capo del Pentagono, Chuck Hagel, a Stati Uniti nel sud-est asiatico. Si tratta infatti di della Difesa, l’operazione decisa dall’Amministra- Schmidt, nell’ambito di un tour
risce all’attentato avvenuto nel fornire i dettagli del piano, nel corso di un incon- un tipo di radar capace di lanciare — in caso di zione Obama ha un costo non da poco. Si calcola
Kashmir indiano il 13 febbraio in Asia, si recherà il 22 marzo
tro al dipartimento della Difesa. Sulla costa occi- attacco — allarmi preventivi sia verso l’intera re- che solo per i nuovi missili intercettori entro il prossimo in Myanmar, per pro-
scorso, in cui sono stati uccisi cin- dentale statunitense, nelle basi stanziate in Cali- gione sia verso la costa americana del Pacifico. 2017 bisognerà stanziare una cifra pari a quasi un
que agenti paramilitari e che è muovere l’accesso a internet. Lo
fornia e in Alaska, il numero di missili intercettori Hagel ha annunciato anche uno studio per in- miliardo di dollari. Per questo, ha spiegato Hagel,
stato rivendicato dal gruppo — in grado di fermare la corsa di eventuali razzi dividuare un nuovo sito lungo la costa occidenta- «sposteremo fondi dal piano europeo», dal pro- riferisce il colosso del web di
estremista islamico filo pakistano di lunga gittata lanciati dall’altra parte del Pacifi- le su cui costruire una nuova base missilistica. getto di difesa antimissile, il cosiddetto scudo Mountain View, mentre il
Hizul Mujahiddin. co — sarà aumentato di un terzo, passando da 30 «Gli Stati Uniti saranno inflessibili contro ogni spaziale, da realizzare in Europa orientale. Myanmar — dopo lo scioglimento
della Giunta militare due anni fa
— sta sperimentando una libertà
in rete senza precedenti.
L’obiettivo della visita, si legge
Nel dossier si parla di violazione della sovranità pakistana
Tunisi blindata Con la partecipazione di 565 delegati in un comunicato ufficiale di
Google, è di connettersi con i

Inchiesta dell’O nu mentre


viene ricordato
Dialogo nazionale partner locali, che lavorano per
migliorare la vita di milioni di
persone nella regione, aiutandoli

sulla strategia dei droni Chokri Belaid nello Yemen a collegarsi in rete e ad avere ac-
cesso per la prima volta all’infor-
mazione globale. Fino al 2010, la
NEW YORK, 16. «L’utilizzo dei dro- dell’Onu, con il compito di svolge- TUNISI, 16. Tunisi è una città SAN’A, 16. Lo Yemen, il solo Paese nedì prossimo per iniziativa del Mo- connessione a internet in
ni da parte degli Stati Uniti in Pa- re un’indagine sugli attacchi effet- blindata in occasione della com- arabo dove una rivolta contro il po- vimento sudista, un gruppo autono- Myanmar era strettamente con-
kistan implica l’uso della forza sul tuati con i velivoli senza pilota. memorazione, a 40 giorni dall’uc- tere è stata risolta con una soluzione mista guidato dall’ex vice presidente trollata dal regime militare.
territorio di un altro Paese senza il Le conclusioni dell’inchiesta do- cisione, di Chokri Belaid, espo- negoziata, inizia lunedì un cruciale Ali Salem Al Baid, che rivendica, fin
suo consenso, e per questa ragione vranno essere consegnate il prossi- nente dell’opposizione laica, as- dialogo nazionale per il futuro della dal 1990, la formazione di uno Stato
rappresenta una violazione di so- mo ottobre. Da tempo il Pakistan e sassinato in un agguato davanti Nazione la cui unità è minacciata indipendente. Questo gruppo ha più
vranità»: è quanto afferma il ricer- gli Stati Uniti sono divisi sulla alla sua abitazione. Un corteo è dagli appelli alla secessione nella volte manifestato ad Aden, la più
catore indipendente delle Nazioni
Unite, Ben Emmerson, cui è stata
questione dei droni. Le autorità di
Islamabad contestano il fatto che
partito dal cimitero di Djellez,
dove è sepolto Belaid, per rag-
parte meridionale. La conferenza che
si aprirà lunedì a San’a vede riuniti
grande città del sud.
«Il presidente yemenita Abd
Wang Yi nuovo
affidata l’inchiesta sull’uso dei dro-
ni sopra le zone di confine tra Pa- questi velivoli senza pilota non ga- giunge avenue Bourghiba, il cen- 565 delegati in rappresentanza dei
partiti politici, del sud del Paese,
Rabbo Mansour Hadi e l’inviato ministro
rantiscono i cosiddetti raid «scien- tro della capitale. La tensione è speciale dell’Onu nel Paese, Jamal
kistan e Afghanistan. Emmerson,
relatore speciale sulla lotta contro il tificamente mirati» e ciò, sottolinea alta e la partecipazione popolare della ribellione sciita a nord e delle
componenti della società civile. La
Benomar, hanno moltiplicato gli degli Esteri cinese
terrorismo e per i diritti umani, il Pakistan, costituisce un grave ri- è imponente. Il ministero dell’In- sforzi per convincere le fazioni reti-
conferenza deve elaborare una nuo- PECHINO, 16. L’Assemblea nazio-
aveva ricevuto l’incarico, a gennaio, schio per l’incolumità dei civili. Il terno ha dispiegato migliaia di centi del Movimento sudista a parte-
va Costituzione e preparare per il nale del popolo ha nominato mi-
dal Consiglio dei Diritti Umani Pentagono, dal canto suo, replica agenti delle forze di sicurezza. Si cipare al dialogo» ha dichiarato
febbraio del 2014 le elezioni genera- nistro degli Esteri cinese Wang
che — fatta ovviamente salva la vo- è intanto appreso che entro fine
li, alla fine del periodo di transizio-
all’agenzia Afp il segretario generale
lontà di non nuocere in alcun mo- aprile si avrà la bozza della futura della conferenza, Ahmed Awadh Yi, un diplomatico di carriera
ne di due anni cominciato nel feb- esperto di Taiwan e Giappone.
do alla popolazione durante le Costituzione ed entro dicembre si braio del 2012 con l’uscita di scena Ben Moubarak. aggiungendo che
operazioni militari — finora la stra- svolgeranno le elezioni politiche. «la porta resterà aperta a tutte le fa- Wang prende il posto di Yang
— dopo 33 anni di potere — del pre-
Sventata tegia dei droni si è dimostrata par- Su questo calendario hanno tro- sidente Ali Abdallah Saleh. zioni che in qualsiasi momento vor-
Jiechi, in carica dal 2007, che en-
tra a far parte del Consiglio di
ticolarmente efficace nel distrugge- vato un accordo i parlamentari Per assicurare la sicurezza dei par- ranno partecipare al dialogo». L’ini- Stato, principale organo ammini-
una strage re le postazioni dei talebani e per sbloccare il processo di transi- tecipanti, le autorità hanno vietato le ziativa è sostenuta dalle Nazioni strativo della Cina. Wang, 59 an-
nell’eliminare numerosi miliziani. zione democratica nel Paese. Sarà armi a San’a e nelle altre grandi città Unite e dalle monarchie dei Paesi ni, originario di Pechino, è consi-
a Kabul Tanto che, qualche mese fa, le au-
torità militari statunitensi hanno
comunque la commissione eletto-
rale, ancora da nominare, ad ave-
dove sono previsti, secondo i re- del Consiglio di cooperazione del
Golfo Persico (Arabia Saudita, Ku-
derato un grande esperto di affari
sponsabili, il dispiegamento di oltre asiatici: è stato per cinque anni
KABUL, 16. I servizi segreti af- deciso di estendere l’utilizzo dei re l’ultima parola sulla data delle 60.000 soldati e poliziotti. In pro- wait, Emirati Arabi Uniti, Oman, ambasciatore in Giappone, e al
ghani hanno annunciato, ieri, di droni a zone remote del Pakistan prime elezioni politiche dalla fine gramma lo scorso novembre, il dia- Qatar e Bahrein) che hanno appog- rientro in patria ha assunto la di-
aver localizzato e disinnescato a dove sono attivi i miliziani. dell’era Ben Ali. logo nazionale è stato rinviato a lu- giato la transizione democratica. rezione dell’Ufficio per Taiwan.
Kabul un autocarro imbottito di
ben otto tonnellate di esplosivo:
se attivato, avrebbe provocato
una strage di grandi proporzioni
e danni materiali ingenti nel
raggio di 1,5 chilometri. Citato
Primi rientri a Gao degli sfollati durante l’occupazione dei gruppi jihadisti
Assaltata una prigione
dall’agenzia di stampa Pajhwok,
il portavoce della direzione na-
zionale per la sicurezza,
Resta alta l’emergenza profughi in Mali nel nord della Nigeria
ABUJA, 16. Uomini armati hanno at- liberati dagli assalitori che le guardie
Shafiqullah Tahiri, ha detto che BAMAKO, 16. I flussi di profughi taccato una prigione nello Stato set- carcerarie non hanno potuto blocca-
cinque attentatori suicidi, che non s’interrompono nel nord del tentrionale nigeriano di Borno e re «per la loro superiore forza di
erano a bordo dell’autocarro, so- Mali, dove persistono i combatti- hanno fatto evadere 170 detenuti, fuoco». Il portavoce delle forze ar-
no stati uccisi e altri due cattu- menti. Da un lato numerosi sfollati dopo aver ucciso una guardia carce- mate nella regione, Sagir Musa, ha
rati, al termine di uno scontro a — quasi seimila, secondo un censi- raria e un passante. L’assalto è stato invece detto di non essere a cono-
fuoco avvenuto in un quartiere mento realizzato dall’organizzazione sferrato alla prigione di Gwoza, una scenza dell’attacco contro la pri-
orientale della capitale. Secondo non governativa locale Tassaght — città al confine con il Camerun e a gione.
la direzione nazionale per la si- sono segnalati dall’inizio di marzo 130 chilometri dalla capitale statale Sull’identità degli autori dell’assal-
curezza, l’attentato sarebbe stato in rientro a Gao, da dove erano fug- Maiduguri. to al carcere non ci sono informazio-
ideato e messo a punto dai ver- giti durante l’occupazione dei grup- Secondo testimonianze raccolte ni certe, ma i sospetti si concentrano
tici della rete Haqqani, che già pi jihadisti. Ma dall’altro migliaia di dall’agenzia di stampa France Presse sul gruppo fondamentalista islamico
in passato ha perpetrato nume- maliani continuano ad arrivare in tra gli abitanti di Gwoza, gli assali- Boko Haram, responsabile negli ulti-
rosi attacchi suicidi. Burkina Faso, dopo una durissima tori si sono mossi a bordo di auto- mi anni di attacchi e attentati che
La task force genio italiana di traversata del deserto. Nei quattro mobili e motociclette da una mo- hanno provocato migliaia di vittime.
stanza a Herat, ha intanto pro- campi profughi allestiti dalle autori- schea dove avevano partecipato alla Maiduguri e le altre città del Borno
mosso i team del 207° Corpo tà burkinabè intorno alla città di preghiera serale. «Hanno dato fuoco sono infatti considerate tra le princi-
dell’esercito afghano specializza- Djibo è stimata la presenza di oltre al palazzo dell’amministrazione, ma pali roccaforti dei miliziani di Boko
ti nella neutralizzazione degli ventimila persone. Il maggiore peso hanno risparmiato le celle», ha rife- Haram, presenti comunque anche
ordigni esplosivi rudimentali e dei rifugiati maliani, comunque, rito una guardia carceraria alla Fran- negli altri Stati settentrionali della
dei residuati bellici. Questi team sembra ricadere sulla Mauritania, ce Presse, aggiungendo appunto che Nigeria. L’ultimo attacco attribuito a
verrano ora assegnati alle unità che ne accoglierebbe almeno settan- sono stati uccisi un suo commilitone Boko Haram c’era stato martedì
di genio che operano nella re- tamila nelle sue zone frontaliere. e un civile colpito da un proiettile scorso a Kano, capitale dell’omoni-
gione occidentale dell’Afghani- Più in generale, gli ultimi dati diffu- vagante durante l’assalto. Sempre se- mo Stato, contro una scuola elemen-
stan, con il sostegno delle forze si dall’Onu stimano a 170.00 sfollati condo tale fonte, nella prigione tare, dove erano stati feriti quattro
del Regional Command West. interni e 260.000 rifugiati all’estero. Un soldato maliano nei pressi di Gao (Afp) c’erano 170 detenuti e sono stati tutti insegnanti.
pagina 4 L’OSSERVATORE ROMANO domenica 17 marzo 2013

Segnali di speranza e di unità nel nome scelto dal Pontefice

È tempo
di salire in barca
di FRANCESCO SCOPPOLA* europee della cultura nel 2019, so- fraternità a una comunione laica e
no già capitali mondiali della spe- civile.
Umbria mai è stata ranza nella pace e nella fraternità Restano però, con le speranze,

L’ e mai tornerà in
una posizione di ta-
le evidenza
mondo: e non solo
per la scelta del nome Francesco.
nel

Vi è infatti una ulteriore terza pe-


dal 2013. Anche l’unione tra pen-
siero e tradizione di segno diverso
e quasi opposto ripete lo stesso
annuncio: la mite anticipazione
francescana della riforma e la fer-
ma controriforma ignaziana pos-
sempre anche timori, crescenti in
questi tempi. Si è parlato e scritto
molto di fine del mondo. Con più
sapienza si è detto e scritto della
immediata citazione di Matteo
Ricci dalla Cina: «mi trovo in
culiarità che si aggiunge alla novi- sono infine riunirsi in una riforma questa fine del mondo nella quale
tà di questo nome nella sequenza cattolica, come aveva intuito già l’obbedienza mi ha gettato», come
dei successori di Pietro e alla par- Filippo Neri e come ha infine ri- ha notato lo storico Filippo Mi-
ticolarità eccezionale e straordina- conosciuto Hubert Jedin. gnini. Ma non pare, in tale occa-
ria della coesistenza del nuovo ve- I primi miracoli sono già avve- sione, sia stato ancora del tutto ri- Commenti internazionali sull’elezione di Papa Francesco
scovo di Roma e del suo prede- nuti: un fortissimo segnale di spe- cordato il senso duplice di finis
cessore: entrambi hanno scelto il ranza nell’unità dei cristiani cresce terrae: può essere inteso come ter-
nome dei massimi santi dell’Um-
bria, del patrono d’Europa e del
fondato sulla modestia, sull’umiltà
di un vescovo che chiede di pre-
mine del cammino di san Giaco-
mo, colui che si spinge nell’apo-
stolato più lontano. Ma
Quando il professor Bergoglio
mi diede zero
può essere inteso anche
come sguardo sull’infi-
nito, come campo stel-
lato, da cui levare lo
sguardo in alto, al cielo
appiamo ancora granello di speranza e di fede. Basta mento è formulato in forma sobria,

«S
(Compostela), come ri-
nuncia alla terraferma e poco di lui, ma quello per uscire dalla tempesta. E senza amplificazioni retoriche. Ma
alla mondanità. Chi ha l’impressione è per spostare le montagne. Stalin si si tratta pur sempre di un pronun-
dimestichezza con la che il breve di- domandava quante divisioni avesse ciamento papale che si iscrive in
storia dell’arte dei tem- scorso pronuncia- il Papa. Se avesse assistito alla fine una lunga serie di analoghe affer-
pi di san Francesco e to la sera dell’elezione contenga già della sua Unione Sovietica (un even- mazioni dei Papi di questi ultimi
immediatamente se- il programma del suo pontificato.
to gigantesco e imprevisto) sotto la due secoli». Molto più che per
guenti, chi ha visto i Scegliere di chiamarsi Francesco si-
gnifica evocare l’immagine di una spinta della forza tranquilla di un quelli del medioevo, infatti, a parti-
cieli dipinti in Assisi o Pontefice di quella Chiesa su cui re da Leone XIII (preghiera del
agli Scrovegni (perfino Chiesa non “dei poveri” ma povera
in cripta), chi sa imma- in senso radicalmente evangelico. È
ginare quelli che orna- un atto di spoliazione da porre in
vano la Sistina prima di piena continuità rispetto alla rinun-
Michelangelo o chi per cia di Benedetto XVI. In entrambi i
altro verso è stato sotto casi, c’è il rifiuto del potere come
la volta celeste al mon- occasione di conflitto e di lacerazio-
te Athos, o alle isole ne». Così dice il filosofo italiano
Skelligs, lo sa. Massimo Cacciari ad «Avvenire»,
A partire dunque concludendo: «Si annuncia una fase
dall’isola di terra e ac- di estremo interesse anche per chi,
qua che si trova nel come me, osserva la Chiesa
cuore della penisola, dall’esterno».
perfino per chi vive cir- Interessanti anche le considerazio-
condato dalle terre è il ni di un altro filosofo italiano, Gio-
momento di salire in vanni Reale: «Ho seguito — si legge
barca e di prendere il nell’intervista pubblicata sull’edizio-
largo, sul mare, quasi ne straordinaria del settimanale ita-
Raffaello Sanzio, «La pesca miracolosa» (1515) Il cardinale Bergoglio con un gruppo di ex alunni
di perdersi nell’oceano. liano «Panorama» dedicata a Papa
del collegio della Inmaculada Concepción de Santa Fe incontrati nel 2010
È il momento di gettare Francesco — l’afflusso della folla in
patrono d’Italia. Nomi che come gare per lui, che chiede bene- le reti anche se pare ormai non ci piazza San Pietro, sempre più nume-
nella storia dell’Umbria anche og- dizioni. sia più nulla da pescare. Anzi pro- rosa via via che ci si avvicinava alla ironizzava, si sarebbe risparmiato il 1884) i Pontefici hanno fatto riferi-
gi si susseguono e coesistono. No- Anche i commentatori più at- prio per questo. Ecco ora il mo- proclamazione del nuovo Pontefice: sarcasmo». mento al diavolo. Dalle parole di
mi legati dal patto di una cesta di mento favorevole, ecco ora il gior- uno spettacolo commovente. E men- Scendendo invece nel merito del- Pio XII su Hitler nel 1939 a quelle di
tenti e severi, manifestano grande
pesciolini, le lische del fiume tre osservavo quelle immagini mi è le parole pronunciate da Papa Fran- Giovanni Paolo II (17 febbraio
attesa e speranza. Dunque si pro- no della salvezza. Il conclave ha
Chiascio, da portare una volta venuto in mente un pensiero di Sø- cesco in questi primi giorni di Pon- 2002); dalla lectio divina sul battesi-
fila, non da meno, una attenzione, indicato un uomo: anche se sap-
all’anno alla vigilia della festa di ren Kierkegaard: “l’essenza della fe- tificato, diversi commentatori si so- mo di Benedetto XVI (11 giugno
e una risposta, al desiderio di uni- piamo da dove viene — l’Argenti- de consiste in questo, guardare in
san Benedetto — dunque da con- no soffermati su quanto ha detto il 2012) al celebre «fumo di Satana»
tà di tutti gli uomini, inclusi «i na, figlio di emigranti italiani — faccia Cristo come un contempora-
segnare proprio in questi giorni — Pontefice il 14 marzo durante l’ome- di cui parlò Paolo VI il 29 giugno
come prezzo di locazione della non credenti che dell’amore del sappiamo già ormai tutti per certo neo. Fino a quando ci sarà questa lia in Sistina: «Quando non si con- 1972.
Porziuncola. prossimo e delle anime pellegrine che non viene solo da lì. percezione la fede rimarrà sulla ter- fessa Gesù Cristo, si confessa la Papa Francesco, durante i suoi
Se anche Perugia con Assisi, fanno gran conto». Non solo delle ra”. (...) Accanto alle immense scia- mondanità del demonio». Tra essi, primi giorni di pontificato, ha ini-
Norcia e tutta l’Umbria, non do- Chiese, delle diverse confessioni e *Direttore regionale per i Beni gure del mondo e all’avvitarsi spa- su «la Repubblica» lo storico Ago- ziato la rivoluzione dei piccoli gesti,
vessero riuscire a divenire capitali religioni: per una estensione della culturali e paesaggistici dell’Umbria ventoso di una crisi feroce c’è un stino Paravicini Bagliani. «Il riferi- si legge sul quotidiano francese «La
Croix» e ha lanciato l’appello per
una Chiesa in movimento, mentre il
quotidiano spagnolo «La Razón»
I tre santi a passeggio per le vie della città da ieri, 15 marzo, sta pubblicando il
testo degli esercizi spirituali che il
cardinale Bergoglio tenne all’episco-
Pietro, Ignazio e Francesco a Roma pato spagnolo nel 2006 a Pozuelo
de Alarcón.
«Il collegio della Inmaculada
di JUAN MARÍA LABOA Raggiunsero il lungotevere, attraversarono la sua pace», e si avviarono lentamente verso essere convinto che nella città non mancava- Concepción de Santa Fe — si legge
un ponte con statue di danzatori in diverse la basilica. no persone miserabili, ma che probabilmente invece sul quotidiano argentino
Pietro, Francesco d’Assisi, Ignazio di Loyo- pose e scorsero da lontano un edificio im- L’interno della grande basilica era in pe- risiedevano e pregavano in altri luoghi. «Tu «Clarín» del 15 marzo — ora ha un
la, Marta e Maria decisero di fare un giro menso. Pietro passò tra una statua che rap- nombra, le sue dimensioni sembrarono loro hai conosciuto San Giovanni in Laterano», nuovo motivo di orgoglio. Tra il
per la città, in parte nota, ma sempre piena presentava un signore con delle chiavi in smisurate e non erano sicuri della sua finali- disse il santo di Loyola a quello di Assisi, 1964 e il 1965 Papa Francesco fu,
di angoli sorprendenti. Dal cielo la visione mano e un’altra in toga che impugnava una tà. Sembrava quasi una grande piazza coper- «ma erano altri tempi. I miei figli mi dicono semplicemente, il professor Bergo-
risultava abbastanza distorta; essendo uma- spada con la destra e si diresse con il grup- ta, adorna di statue, con gente che passeg- che la più parte non riceve un’istruzione glio. Aveva 28 anni quando percor-
ni, la visione beatifica attenuava il loro senso po nella direzione indicata, in realtà non la giava da un capo all’altro, chiacchierando a adeguata e che senza istruzione l’emargina- reva i corridoi della scuola inse-
più diretta per arrivare all’imponente porto- bassa voce, come avveniva nelle basiliche ro- zione si moltiplica». Francesco d’Assisi non gnando psicologia, letteratura e ar-
critico, facendo vedere principalmente gli
ne d’ingresso. te». E racconta uno dei suoi alunni,
aspetti positivi delle persone e delle loro mane. «Credo che si tratti di una casa di poteva essere triste perché nella gloria non
Maria, sorella di Lazzaro, manteneva il José María Candioti, oggi un avvo-
creazioni. La loro curiosità era palese e la lo- preghiera», osservò Pietro e Francesco ag- esiste un tale sentimento, ma potremmo dire
suo spirito contemplativo, sempre attenta a cato sessantaquattrenne: «Era molto
ro naturale bontà emergeva a ogni momen- capire quanto vedeva e sentiva. «Ho appena giunse che in quello spazio entravano como- che era preoccupato constatando quanto po-
to, ma naturalmente non erano ciechi di damente diverse chiese come la sua San Da- co fossero cambiati i cristiani nonostante fos- esigente. Ricordo che invitava molti
visto», osservò, «che in questa immensa fac- scrittori a parlarci di letteratura:
fronte agli aspetti stridenti e negativi che ciata si suggerisce che l’edificio è stato eretto miano. E poi si mostrò sorpreso di non in- sero passati tanti secoli e osservò: «Allora
contrare da nessuna parte dei poveri. Avran- continua ad essere attuale la domanda di Maria Esther de Miguel, María
scoprivano in quello che vedevano. in onore di Pietro, ma, di fatto, chi risalta è
no vinto la miseria? Ignazio sorrise ricordan- Dio a Caino: “D ov’è tuo fratello?”. E ognu- Esther Vázquez e, nel 1965, Jorge
Nella bellissima piazza Navona, dove Ber- un certo Borghese. Era uno dei tuoi sopran-
do le sue passeggiate romane e assicurò di no di noi è responsabile della risposta». Luis Borges, che tenne per noi un
nini e Borromini avevano trasformato quel nomi, Simone?», chiese ingenuamente. seminario di letteratura “gauchista”.
che restava dello stadio di Domiziano nel Giovanni si intromise con aria conciliante: Era un grande ammiratore di Bor-
più bel salotto urbano d’Europa, rimasero «Beh, in ogni caso è sempre stato detto che
ges. Da questo incontro nacque un
storditi per le innumerevoli bancarelle che fosti seppellito qui, non è vero?».
concorso letterario e il libro Cuentos
vendevano dolciumi, dipinti e oggetti di po- Pietro ricordò la sua passione, il dolore fi-
originales, con la prefazione di Bor-
co valore anche se definiti pomposamente sico e la gioia di incontrarsi di nuovo con
ges. A 17 anni ero piuttosto arrogan-
«artigianato». Più di uno cercò di derubarli, Cristo. Sapeva benissimo che, fin dal primo
te — confessa Candioti — e dopo un
ma la loro potente intuizione li spingeva a incontro con il Signore, era stato mosso
sempre dalla volontà di un altro a cui si era esame gli dissi che avevo risposto
stendere il braccio per salutare cortesemente bene a tutte le domande grazie alla
dato interamente. «Signore, tu sai che ti
chi si avvicinava con intenzioni poco buone. amo», era stata la sua affermazione più per- mia grande conoscenza della mate-
sonale e cosciente. Non ricordava nient’altro ria, ma che in realtà non avevo stu-
e non gli interessava nient’altro. diato affatto. La sua risposta mi se-
A un certo momento il gruppo si mise in gnò per tutta la vita. Mi diede dieci
coda per superare il posto di controllo della per l’esame ma aggiunse: “Visto che
Il ritorno di Gesù polizia situato sotto il colonnato di sinistra. non hai studiato ti do anche zero.
Dieci più zero fa dieci, diviso due
Lì accadde un incidente curioso che allarmò
Lo stralcio che qui pubblichiamo è tratto quelli che aspettavano il loro turno. Quando cinque. Questo è il tuo voto finale”.
dal lungo racconto di Juan María Laboa, passarono attraverso il metal detector scatta- Una bella lezione di umiltà».
Gesù a Roma. Il sogno di Benedetto XVI, rono tutti gli allarmi. Chiesero loro di lascia- Sempre dall’Argentina, e in parti-
uscito nel 2012 e ora appena tradotto in re all’ingresso telefonini, chiavi, orologi e colare da Buenos Aires, arriva un
italiano (Milano, Jaca Book, 2013, pagine monete, ma non avevano altro che la veste o curioso omaggio calcistico azulgrana
157, euro 12). In esso il noto storico la tunica e gli indumenti intimi. I poliziotti al nuovo Papa. Il San Lorenzo, la
spagnolo della Chiesa immagina erano interdetti e discutevano tra loro; li esa- squadra del cuore di Jorge Bergo-
il ritorno di Gesù sulla terra, nella Roma minarono di nuovo con il rilevatore, l’allar- glio, scenderà in campo contro la
dei nostri giorni, creando grande e me suonò ancora e non sapevano che fare. squadra locale del Colón, nella pro-
positivo scompiglio. Proprio per aiutare Uno di loro, un siciliano, si rivolse ai com- vincia di Santa Fe, il 16 marzo, con
la Chiesa ad accogliere davvero Gesù, pagni con una battuta: «Forse hanno un’ani- una maglia che recherà la scritta Re-
Laboa immagina che Benedetto XVI ma speciale!». Francesco d’Assisi rivolse loro zamos por vos, rezá por nosotros:
decida di dimettersi. un sorriso e un augurio: «Il Signore vi dia “Preghiamo per te, prega per noi”.
domenica 17 marzo 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 5

Fra i cittadini della capitale argentina in festa per l’arcivescovo diventato successore di Pietro

Quell’affetto nato
alla stazione della metropolitana
da Buenos Aires ni fa era la residenza dell’arcivescovo tà assoluta». Alberto, impiegato di mia si fonda soprattutto sulla fiducia
CRISTIAN MARTINI GRIMALDI della città, le parole più pronunciate banca, è in pausa pranzo: «L’Argen- tra gli individui, non solo sulla capa-
che si possono cogliere tra la gente tina ha subito prima la colonizzazio- cità di fare i conti, e la speranza di
Han venido a buscarme al fin del — mentre risponde al telefono o si ne europea, poi abbiamo subito una fede che un nuovo Papa può effon-
mundo. Sono le parole di Papa Fran- saluta frettolosamente — sono tene- colonizzazione economica e stiamo dere è parte stessa della soluzione
cesco più citate dai giornali argentini mos un Papa. Il buenos dias ormai è ancora pagando i debiti che si sono della crisi, non sono due cose sepa-
il giorno dopo l’elezione al soglio questo. E lo sarà ancora per molti generati in quel periodo. Dagli anni rate. Credo che la società contempo-
pontificio di Jorge Mario Bergoglio. giorni. Novanta la vita è certamente miglio- ranea — dove la morale è di tipo uti-
Il vescovo di Roma appena eletto ha Lourdes ha cinquant’anni, lavora rata. Ma credo che il Papa, soprat- litaristico — dovrebbe guardare an-
chiesto alla piazza di pregare per lui. in uno dei tanti piccoli ristoranti in- tutto questo Papa, possa essere mol- che alla fede come a qualcosa di uti-
A Buenos Aires lo stanno già facen- filati tra le calles che danno sulla to più efficace nel cercare di risolve- le, in senso concreto. Una società
do da due giorni. Tanto che la pre- piazza: «Non mi aspettavo la noti- re il flagello della povertà che non le depressa spiritualmente è una società
ghiera riverbera perfino nella quoti- zia, nessuno se lo aspettava. Lo co- politiche economiche del passato. E senza fiducia nel prossimo, e questo
dianità dei saluti, alterandoli: nel noscevo come cardinale e sapevo che non lo dico con ironia. La Chiesa è è deleterio per la stessa economia».
quartiere centrale, intorno a plaza de era un uomo molto umile. È una l’anima dell’individuo, in fondo. All’ingresso della cattedrale c’è un
Mayo, proprio di fronte alla catte- gioia enorme per noi argentini, un Questo può essere un fattore impor- pannello di legno; fissato con quat-
drale e a quella che sino a due gior- Papa che parla spagnolo è una novi- tante per uscire dalla crisi. L’econo- tro puntine da disegno c’è un sem-
plice foglio in formato A4, con la fo-
to a colori di Papa Francesco affac-
ciato su piazza San Pietro. Sopra,
una scritta: è l’annuncio cerimoniale
destinato a tutto il mondo, eppure
letto da qui, l’annuncio, sembra cari-
co di un orgoglio tutto locale: habe-
mus papam.
Sono decine le persone che si ac-
calcano di fronte a questo semplice
foglio di stampa per portarsi a casa
una foto ricordo. Accanto una signo-
ra commenta: «Vivo qui, ma a essere
sincera non lo conoscevo. Quando
ho visto le immagini al telegiornale
sono stata molto colpita dall’umiltà
con cui si è presentato. Questo mi
ha reso subito orgogliosa. Volevo es-
sere qui oggi, erano anni che non
venivo. Mi sono anche sentita un
poco in colpa. Credo che questo Pa- La fermata della linea A di plaza de Mayo a Buenos Aires
pa possa davvero fare qualcosa di
grande per la Chiesa e forse anche
per la stessa Argentina». tino, sarebbe stata la stessa cosa se mata della metro dove c’è una viavai
All’angolo della cattedrale c’è An- fosse stato eletto un Papa brasiliano. continuo per le scale che scendono
drés, un giornalaio. Qui passava an- È un momento in cui il Sudamerica giù, sotto la piazza. E ritornano in
che Bergoglio per comprare il gior- si sta riprendendo, stiamo comin- mente le parole con le quali Papa
nale. «Una persona estremamente ciando a vedere la luce fuori dal Francesco è salito al soglio pontifi-
umile, veniva qui a volte anche in tunnel della crisi. E con un Papa su- cio: «E adesso incominciamo questo
“borghese”. Due parole, un saluto, damericano la luce si fa ancora più cammino... un cammino di fratellan-
una persona estremamente pacata e forte». za, di amore, di fiducia tra noi».
gentile, con i piedi per terra, uno del Gli domando se è vero che pren- Sembra che il lungo cammino sia
popolo, insomma. Da quando è deva la metropolitana come scrivono partito simbolicamente proprio da
stato eletto c’è molta allegria in giro, i giornali: «Certamente!» risponde, qui, da questa semplice fermata di
è un orgoglio per tutti noi. L’orgo- indicando la fermata della linea A in metro, proprio in mezzo alla piazza,
Il cardinale Jorge Mario Bergoglio parla con un passeggero durante i suoi abituali spostamenti in metropolitana a Buenos Aires, nel 2007 glio è sudamericano, non solo argen- Plaza de Mayo. Mi avvicino alla fer- in mezzo alla gente.

Messaggi dal Celam e dai religiosi del continente Il programma delle iniziative dell’arcidiocesi di Buenos Aires

La gioia e la gratitudine Tre giorni di festa per Francisco


dell’America latina BUENOS AIRES, 16. Preghiere e cam-
pane a festa: così la capitale dell’Ar-
ne tra la popolazione che tanto ama il
“suo” Papa e che nelle prossime ore
sempre del mattino, in diretta da Ro-
ma sarà trasmessa la messa. Il maxi-
vari punti della città altri piccoli
schermi e impianti audio per consen-
BO GOTÁ, 16. «Gioia profonda e marzo: «E adesso, incominciamo gentina, Buenos Aires, si appresta a varcherà il portone di quella stessa schermo sarà rivolto in direzione della tire a tutti i cittadini di seguire l’even-
rendimento di grazie a Dio»: questo cammino: Vescovo e po- celebrare da domani, domenica 17 cattedrale dove il Pontefice ha tante città di Roma, a esprimere ancora una to. Alle ore 12, sempre del 19 marzo,
con questo spirito, i vescovi del polo. Questo cammino della marzo e fino al 19 marzo, tre giorni di volte presieduto le messe da arcive- volta, con profondo sentimento, il le- le campane di tutte le chiese dell’arci-
Consiglio episcopale latinoameri- Chiesa di Roma, che è quella festa per l’elezione di Papa Francesco. scovo. Anche in tutte le diocesi del game che unisce le due capitali di- diocesi di Buenos Aires e di tutti gli
cano (Celam) accolgono l’elezio- che presiede nella carità tutte le Con profondo affetto per il loro car- Paese saranno espresse durante le stanti migliaia di chilometri, ma mai edifici della capitale cominceranno a
ne di Papa Francesco, in un Chiese. Un cammino di fratel- dinale arcivescovo Jorge Mario Ber- messe speciali intenzioni di preghiera come adesso unite. Assieme al maxi- suonare a festa per dieci minuti in se-
messaggio pubblicato in occasio- lanza, di amore, di fiducia tra goglio, divenuto successore di Pietro per il pontificato. schermo saranno poi posizionati in gno di saluto per Papa Francesco.
ne dell’assemblea annuale che si noi. Preghiamo sempre per noi: con il nome di Francisco, cittadini e Nei gironi scorsi l’arcivescovo di
è svolta dal 13 al 15 marzo a Bo- l’uno per l’altro. Preghiamo per fedeli affolleranno chiese, strade e Santa Fe de la Vera Cruz e presidente
gotá, in Colombia. «Abbiamo tutto il mondo, perché ci sia una piazze per dare testimonianza del loro della Conferenza episcopale argentina,
vissuto l’esperienza della sua ele- grande fratellanza». sostegno al ministero del Papa. L’arci- José María Arancedo, ha inviato una
zione, come Vescovo di Roma e
Successore di Pietro — si legge —
I vescovi concludono affidan-
do «il ministero petrino nelle
diocesi, ha reso noto che in collabora-
zione con le autorità cittadine, sono
lettera a tutti i vescovi nella quale
chiede di pregare per Papa Francesco:
Uno speciale dell’Osservatore Romano
in un clima di collegialità episco- mani di Maria, Madre della state programmate una serie di inizia- «Ritengo opportuno che domenica si
pale. Questo fatto ci ha riempito Chiesa e Stella della Nuova tive. Si partirà dunque domani con la tenga una intenzione particolare di
di gioia profonda e di rendimen- Evangelizzazione, affinché pon- celebrazione di una messa presieduta ringraziamento e di preghiera per il
to di grazie a Dio per ciò che ga nel suo cuore lo spirito del dal nunzio apostolico in Argentina, ministero che la Chiesa ha affidato al
rappresenta per la Chiesa univer- Figlio Gesù, povero e umile, no- Emil Paul Tscherrig. La celebrazione nostro fratello Giorgio, in tutte le
sale e, soprattutto, per le Chiese stro Buon Pastore» e «invocan- eucaristica sarà celebrata alle ore 11.30 messe che si terranno nelle nostre dio-
pellegrine in America latina e nei do con umiltà la benedizione nella Catedral Primada. Il rettore del- cesi». Monsignor Arancedo ha anche
Caraibi». apostolica per la Chiesa in Ame- la cattedrale, Alejandro Russo, ha inviato un messaggio al Papa, in cui
I presuli aggiungono fra l’al- rica latina e nei Caraibi». Anche spiegato che con l’organizzazione del- esprime la gioia dell’intero episcopato:
tro «di identificarsi pienamente» la Conferenza latinoamericana le celebrazioni liturgiche «si vuole ac- «Caro Jorge: la nostra gioia viene dal-
con le seguenti parole pronun- dei religiosi e delle religiose ha compagnare l’attesa del popolo di la fede in Gesù Cristo, il Signore della
ciate dal Papa quando per la pri- accolto infine con «immensa Dio e sostenere quel legame tanto storia, per aver accettato di servire la
ma volta si è affacciato dalla gioia» e come «dono dello Spiri- speciale che si è ora creato tra Buenos Chiesa come successore di Pietro».
Loggia delle benedizioni della to Santo» l’elezione di Papa Aires e Roma». C’è dunque un «cli- La “tre giorni” di iniziative prose-
basilica Vaticana, mercoledì 13 Francesco. ma di attesa» carico di forte emozio- guirà avendo come protagonisti so-
prattutto i giovani. Per loro l’appun-
tamento è lunedì, 18 marzo, sempre
nella cattedrale della città. La chiesa
sarà pronta ad accoglierli per una ve-
glia di preghiera notturna rivolta «a
tutto il popolo di Dio». I giovani si
riuniranno dalle ore 20.30 in preghie-
ra, assieme a sacerdoti, religiosi e reli-
giose, per invocare speciali benedizio-
ni per il ministero petrino. I numerosi
movimenti giovanili attivi nella capi-
tale porteranno dunque la loro testi-
monianza di affetto al Papa, alla vigi-
lia della messa per l’inizio del mini-
stero petrino che sarà celebrata a
piazza San Pietro il 19 marzo. Marte-
dì prossimo quindi, solennità di San
Giuseppe, sposo della Beata Vergine
Maria, patrono della Chiesa universa-
le, la capitale argentina vivrà in diret- Nell’edizione di lunedì pomeriggio, che porterà la data del 18-19 marzo, in
ta con Roma questo evento. Per la so- occasione della messa di Papa Francesco in piazza San Pietro per l’inizio
lenne occasione confluiranno a Bue- del ministero petrino, «L’Osservatore Romano» pubblicherà un inserto spe-
nos Aires fedeli da tutta l’Argentina ciale di quattro pagine. Nello speciale, interamente a colori, vi saranno foto-
per seguire la celebrazione in diretta grafie dei primi giorni del pontificato e i primi discorsi tenuti dal Santo Pa-
su un maxischermo. A causa del fuso dre: il saluto del 13 marzo dalla Loggia delle benedizioni, l’omelia della
orario, l’appuntamento per i fedeli ar- messa «per la Chiesa» celebrata il giorno seguente con i cardinali nella
gentini sarà alle ore 4 del mattino, di Cappella Sistina e il discorso rivolto il 15 marzo agli stessi cardinali riuniti
fronte alla cattedrale. Dalla chiesa, i in udienza nella Sala Clementina. Lo speciale potrà essere acquistato insie-
fedeli inizieranno poi una processione me alla copia del quotidiano al costo di due euro da lunedì sera a mercoledì
Il cardinale Jorge Mario Bergoglio dopo una messa a Buenos Aires nel marzo del 2011 fino all’obelisco, dove alle ore 5.30, e si potrà prenotare tramite posta elettronica (info@ossrom.va).
pagina 6 L’OSSERVATORE ROMANO domenica 17 marzo 2013

Nuovi messaggi a Papa Francesco dal mondo ebraico, musulmano e cristiano Commenti di cardinali sull’elezione del successore di Pietro

Gli uomini di fede Parole e gesti


devono camminare insieme di semplicità evangelica
«Da parte nostra non mancherà la Il messaggio, firmato tra gli altri Vescovo di Roma — afferma Di Se- «Papa Francesco ci ha dato già mol-
collaborazione e il contributo a pro- dal presidente dell’Assemblea dei gni — ci dà la speranza che il cam- te gioie e molte altre ce ne offrirà,
seguire il cammino intrapreso, affin- rabbini d’Italia, Elia Richetti, si mino di amicizia, rispetto e collabo- ne sono certo! Con parole e soprat-
ché possa consolidarsi il dialogo che conclude con «l’auspicio di avere razione proficua continui». tutto con gesti di semplicità evange-
tanto ha contribuito a instaurare un presto occasione di incontrarla» e Abraham Skorka, rettore del Se- lica che tutti hanno capito e aprono
nuovo clima di fiducia tra ebrei e con un saluto augurale attraverso le minario rabbinico latino-americano a tempi nuovi per la vita della Chie-
cattolici, nel rispetto reciproco delle parole di rabbi Simeone figlio di a Buenos Aires e amico di lunga da- sa». Lo ha detto il cardinale Cláu-
rispettive identità e nell’autentico ri- Gamaliele (Trattato dei Padri, 1, 18): ta di Jorge Mario Bergoglio, mette dio Hummes, arcivescovo emerito di
conoscimento della pari dignità»: è «Per tre cose sussiste l’umana socie- invece in evidenza l’impegno per la São Paulo e prefetto emerito della
quanto scrive l’Assemblea dei rabbi- tà, per la verità, per la giustizia e giustizia sociale da sempre dimo- Congrezione per il Clero, in un’in-
ni d’Italia in un messaggio inviato per la pace». strato dal nuovo Papa: «Quello che tervista a Gianni Cardinale, pubbli-
ieri (venerdì) a Papa Francesco, nel Dopo il messaggio inviato dal predica fa, non è mai salito sul pie- cata su «Avvenire» del 16 marzo. Il
quale vengono sottolineati «i positi- Pontefice, la sera della sua elezione, distallo dell’arroganza», ha detto il porporato francescano ha spiegato
vi risultati acquisiti negli anni anche al rabbino capo di Roma, Riccardo rabbino in un’intervista alla France che «Francesco è un nome colmo di
Presse, preannunciando inoltre che significati e messaggi. Un nome
grazie ai pontefici che si sono susse- Di Segni, quest’ultimo ha risposto
il dialogo interreligioso sarà una unico e straordinario nella storia del
guiti nel recente passato. Siamo cer- al Santo Padre esprimendogli «i mi-
delle specificità del pontificato, poi- papato. Lui l’ha scelto, e questo va-
ti — si legge — che ebrei e cattolici, gliori auguri di forza e saggezza nel
ché Papa Francesco «considera che le più di tanti scritti e discorsi. Lo
collaborando nell’impegno per il formidabile compito che le è stato hanno capito tutti. Nel senso che
bene dell’umanità, anche attraverso affidato. Roma è stata negli ultimi tutti gli uomini di fede devono cam-
minare insieme, ciascuno nel suo sprona a sperimentare nuovi metodi
le proprie specificità, potranno di- decenni un luogo privilegiato in cui di evangelizzazione e che apre nuo-
mostrare che la costruzione di un sono stati compiuti passi storici nel credo». Skorka — che con Bergoglio
ha scritto un libro, Sobre el cielo y la ve strade per la vita della Chiesa».
futuro di vera amicizia tra i popoli e miglioramento delle relazioni tra In sostanza «verso una Chiesa più
gli individui è realmente possibile». cristiani ed ebrei. La sua nomina a tierra, che condensa le loro conver-
sazioni interreligiose, e ha partecipa- semplice, più povera e soprattutto
to a un programma televisivo setti- per i più poveri. Che dà ai poveri il
manale — definisce il nuovo Pontefi- posto che gli ha riservato Gesù: so-
ce «un uomo integro, di una fede no loro infatti i destinatari primi
Il Patriarca copto ortodosso Tawadros II al nuovo Pontefice profonda e di una semplicità since- dell’evangelizzazione e dell’amore
della Chiesa».
ra, che detesta il superficiale, che
Parlando poi del profilo interiore
Con il cuore cerca Dio costantemente».
Messaggi di auguri continuano a
giungere anche dal mondo musul-
del nuovo Pontefice, il cardinale
Hummes lo ha descritto come «un
uomo di profonda spiritualità, di
pieno di gioia mano. La Comunità religiosa islami-
ca (Coreis) italiana esprime «le più
sentite felicitazioni a tutti i cristiani
preghiera, che vive del Vangelo, che
vive questo suo rapporto con Gesù
Cristo con una semplicità profonda.
cattolici, nostri fratelli di fede nel Più uno si avvicina a Dio, infatti, e
Dio Unico». La Coreis accoglie più semplice diventa la sua vita spi-
«l’appello alla fraternità espresso rituale». Infine il cardinale brasilia-
nelle prime parole del neo-eletto Pa- no ha ricordato che il Pontefice «è
pa Francesco, nella speranza che stato arcivescovo di Buenos Aires,
possa consolidarsi e realizzarsi dove ha amato il suo popolo e i po-
un’autentica sintonia spirituale an- veri in particolare, essendone riama- Il Papa saluta Alessandro Forlani, giornalista non vedente, durante l’udienza ai media
che tra fedeli di diverse comunità to. Lì è nato Francesco».
religiose, augurandoci che il nuovo Il nuovo Papa ha scelto un nome,
pontificato sia nel segno di una vera Francesco, che «onora il nostro Pae- episcopale statunitense, è tornato a scovo emerito di Firenze, il cardina-
apertura e riconoscimento universale se»: lo afferma il cardinale Angelo parlare con entusiasmo dell’elezione le Ennio Antonelli. «E io mi ritengo
verso tutte le ortodossie che si fon- Bagnasco, arcivescovo di Genova e del Pontefice. «Abbiamo un nuovo uno dei più entusiasti — ha detto in
dano nella fede del Dio Unico». presidente della Conferenza episco- Papa — ha detto in un’intervista alla un’intervista a Domenico Agasso jr
Come musulmani d’Occidente, «co- pale italiana, in un messaggio indi- Nbc — e ne abbiamo uno dannata- su “La Stampa” del 15 marzo — per-
gliamo inoltre come segno di parti- rizzato alla sua diocesi. «Insieme al- mente buono». Il porporato ha det- ché il nuovo Papa corrisponde alle
colare speranza il ricordo, nel nome la nostra gioia — afferma il porpora- to di aspettarsi che «Bergoglio rie- esigenze che sentivo forti prima del
del nuovo Pontefice, di un grande to — esprimiamo al Santo Padre la sca a dare alla Chiesa un aspetto conclave: auspicavo un Papa che
esempio di santità e apertura con filiale devozione che sempre ha ca- più attraente e accogliente», renden- fosse un uomo di Dio in modo visi-
l’Oriente e l’islam come san France- ratterizzato la Chiesa di Genova do «più allettanti e convincenti gli bile, trasparente, forte. Perché il
sco d’Assisi, mentre la figura di un verso il Papa. La fervida preghiera insegnamenti della Chiesa». Pontefice è la nostra principale ri-
altro grande santo come Ignazio di del popolo cristiano e dei suoi Pa- Per il cardinale salesiano Joseph sorsa di evangelizzazione. Ed ecco
Loyola, fondatore dell’ordine gesui- stori abbraccia Papa Francesco e Zen Ze-kiun, vescovo emerito di che è venuto fuori Papa Francesco:
ta, ci richiama a quel senso di aspi- continuerà a sostenerlo con affetto e Hong Kong, Bergoglio è «l’uomo che sia un uomo di Dio visibile ce
razione verso la conoscenza di Dio docilità al suo magistero e alle sue giusto per la Chiesa in questo mo- ne siamo accorti tutti quando ha
che è al cuore di ogni vera spiritua- indicazioni pastorali». mento». Infatti «è un serio pastore, parlato al mondo per la prima volta
lità. In questo momento di passag- «Appena mi sono avvicinato, il un uomo modesto» e «quando lo dal balcone della basilica di San
gio epocale per la Chiesa cattolica e Papa mi ha salutato dicendomi: tu conoscerà la gente lo amerà come Pietro». I primi gesti del Papa, che
per il mondo intero — si legge nel arrivi dalla Chiesa sofferente». È ha amato Giovanni XXIII».
il porporato ha definito «i primi fio-
messaggio — crediamo infatti che le quanto ha riferito il cardinale Vinko «È successo»: ecco il primo com-
retti di Papa Francesco», sono tutti
Puljić, arcivescovo di Vrhbosna-Sa- mento del cardinale Roger Mahony,
sorti dell’umanità siano intimamente «tipicamente francescani, cose sem-
rajevo, in un’intervista alla Radio arcivescovo emerito di Los Angeles,
legate alla possibilità di continuare plici ma che confermano quello che
cattolica croata. Secondo il porpora- su Twitter per salutare la «prima vol-
a manifestare con certezza queste già sapevamo di Jorge Mario Bergo-
to «il fatto che sia un gesuita, che ta che viene eletto un Papa dall’emi-
dimensioni della fede, conoscenza e glio e del suo stile di vita francesca-
abbia preso il nome di Francesco, sfero Sud e dall’America Latina». E
santità, che possano essere realizzate ha aggiunto: «Sono estasiato. Papa na». Dal nuovo Papa, il cardinale
da uomini appartenenti alle diverse che provenga dal continente con il Antonelli si aspetta «uno stile di vi-
Francesco sarà un grande dono».
confessioni religiose». maggior numero di cattolici è molto ta e di evangelizzazione molto sem-
Con l’elezione del nuovo Pontefi-
IL CAIRO, 16. L’elezione di Papa Parole significative, soprattutto Anche la Confederazione islamica significativo, non solo per l’America plice, immediato, intensamente
ce — secondo il cardinale Giuseppe
Francesco è anche l’occasione, in se viste nel quadro difficile della italiana aggiunge le sue felicitazioni Latina ma per tutto il mondo». Il umano, fatto di povertà, umiltà e
Betori, arcivescovo di Firenze — la
Egitto, per rinsaldare ulteriormen- situazione di tensione che i cristia- per il nuovo Pontefice e auspica che cardinale Puljić ha aggiunto: «Si è gioia francescani. Tutto questo gio-
Chiesa ha mostrato «la sua freschez-
te i rapporti fraterni che i cattolici ni, nel loro insieme, si trovano a «il dialogo interreligioso tra cattolici visto subito che ha una visione chia- verà all’evangelizzazione, che consi-
za e la sua capacità di affrontare le
intrattengono con la Chiesa copta vivere in Egitto, a due anni dai e musulmani venga rafforzato. In ra di essere un uomo della Chiesa, ste nel fare vedere, come ha fatto
svolte che la storia impone». In
ortodossa, che con i suoi circa die- fatti di piazza Tahrir, che, come si questa occasione — scrive, in una di Cristo, della fede. Un uomo che san Francesco d’Assisi che ha mo-
un’intervista a Radio Toscana il por-
ci milioni di fedeli rappresenta la ricorderà, hanno portato alla cadu- lettera indirizzata al Santo Padre, il ha vissuto la povertà insieme al suo strato il volto di Cristo con la sua
porato ha parlato poi della «grande
comunità cristiana più numerosa ta del presidente Hosnī Mubārak e presidente Wahid el Fihri — porgia- popolo». serenità del collegio cardinalizio vita». Infine ha definito Papa Fran-
presente nel mondo arabo. Rap- alla seguente salita al potere di mo a Papa Francesco le nostre feli- Il cardinale Francis Eugene Geor- nell’affrontare il momento e anche cesco «una buona notizia per l’uma-
porti che, soprattutto dopo la no- Mohammed Morsi e dei Fratelli citazioni e quelle di tutti i centri ge, arcivescovo di Chicago, definisce un grande sguardo di speranza che nità». Egli infatti «rappresenta una
mina del Patriarca Tawadros II, musulmani. Il rito ha però avuto culturali islamici che aderiscono alla il Papa «un uomo diretto» che sa ora si apre anche per la vita della speranza non generica, ma ancorata
succeduto nel novembre scorso a nostra confederazione, convinti che testimoniare la semplicità. Sulle Chiesa e direi per tutto il mondo». alla presenza del Signore. Il fatto
una grande importanza non solo
Shenouda III, stanno conoscendo non risparmierete alcuno sforzo per priorità della Chiesa — in un’intervi- Per l’arcivescovo di Firenze, «il no- che sia così vicino a una vita pove-
sotto il profilo dei rapporti ecume-
una nuova stagione di dialogo fe- rafforzare il dialogo interreligioso sta a Stella Prudente per «Il Mes- me di Francesco è un nome impe- ra, semplice, e che sia così sensibile
nici. Infatti, il grande imam di Al- saggero» del 16 marzo — dice che
condo e collaborazione, che, come Azhar ha inviato come rappresen- per il bene di tutta l’umanità in mo- gnativo nella storia della Chiesa, pe- alla sofferenza dell’umanità, solidale
è noto, ha già portato alla nascita do che l’amore e la pace regnino e «la prima è sempre la stessa: intro- rò questo esprime anche il coraggio con i bisognosi, pieno di misericor-
tante il suo primo consigliere, durre il mondo a Cristo, confessare,
di un Consiglio delle Chiese cri- Mahmoud Azab, mentre un mes- si diffondano tra tutti i popoli». El del nuovo Papa, che non teme di dia per i peccatori, renderà più cre-
stiane. In un telegramma inviato al Fihri ricorda infine come «Dio ci ha come ha detto Francesco. Per farlo, mettere in rilievo anche nella scelta
saggio di auguri è stato inviato dal dibile la sua voce anche quando ri-
Pontefice, Tawadros II, esprime in- la Chiesa deve innanzitutto essere del nome il bisogno di sorreggere
presidente egiziano Morsi. creato tutti partendo da Adamo» e marcherà i principi fondamentali
fatti le proprie personali felicita- testimonianza». questa Chiesa nel nostro tempo at-
Inoltre, la liturgia d’intronizza- come «la stabilità si trova solo attra- della dottrina della Chiesa, e quan-
zioni: «La notizia della sua elezio- La «visione realista del cammino traverso la sua opera e l’opera anche
zione, per una singolare coinciden- verso la pace, la cooperazione e do riaffermerà i valori non negozia-
ne a capo della Chiesa cattolica mi della Chiesa nel presente e nel futu- di tutti noi». Nell’intervista ha an-
za, si è svolta proprio nelle stesse l’amore». bili, che il mondo troppo spesso
ro» che ha il Papa, è stata indicata che affermato che il cardinale Ber-
riempie il cuore di gioia. Mi con- ore in cui, in Vaticano, ha avuto Dal mondo ortodosso arriva inve- non accetta». Insomma, ha concluso
dal cardinale Karl Lehmann, vesco- goglio, negli interventi prima del
gratulo di cuore con lei e i cardi- ce la conferma che il Patriarca ecu- il cardinale Antonelli, «metterà le
inizio il conclave. Una sincronia, vo di Mainz, che ne ha ricordato conclave, ha mostrato «una grande
nali per questa scelta benedetta. menico, Bartolomeo, sarà presente persone davanti alle questioni essen-
che secondo il cardinale Patriarca l’esperienza «come membro di una chiarezza, lucidità spirituale e pasto-
Santità, le auguro una buona salu- martedì in Vaticano alla messa per ziali della vita. E tutto questo lo po-
emerito di Alessandria dei Copti, congregazione, con responsabilità a rale nell’affrontare i problemi della
te e una lunga vita, affinché con il l’inizio del ministero petrino: è la trà fare con la tranquillità di non es-
Antonios Naguib — il quale avreb- vari livelli, e come leader spirituale Chiesa di oggi. Questo Papa si po-
suo lavoro la Chiesa cattolica pos- prima volta che accade dallo scisma responsabile di una città». Anche il sere accostato negativamente al po-
be dovuto presiedere la messa ne nella tradizione degli ultimi
sa crescere e testimoniare Cristo in del 1054 fra cattolici e ortodossi e cardinale Rainer Maria Woelki, arci- tere, perché è chiaro a tutti che non
tutto il mondo». d’intronizzazione del suo successo- grandi Pontefici che da 150 anni a
rappresenta certamente un segno vescovo di Berlino, ha espresso la ha ambizioni di questo genere».
Lo stesso Tawadros II nei giorni re, se non fosse dovuto andare a oggi hanno arricchito la storia della
importante per l’unità dei cristiani. propria soddisfazione in un’intervi- «Il momento che abbiamo vissuto
scorsi si è reso protagonista di un Roma per eleggere il Pontefice — Chiesa, mostrando egli un profilo
L’arcivescovo di Costantinopoli sarà sta al quotidiano «Passauer Neue dimostra, ancora una volta, ma in
rappresenta un segno eloquente altissimo da un punto di vista spiri-
altro gesto che ha avuto una gran- accompagnato, fra gli altri, dal me- Presse» pubblicata nei giorni scorsi. un modo eccezionale, la singolare
del mistero di comunione che ab- tuale, una grande sensibilità eccle-
de eco nei rapporti con la comuni- tropolita di Pergamo, Ioannis Zi- «Abbiamo parlato brevemente — ha giovinezza della Chiesa». Lo ha
braccia tutta la Chiesa. «Questa siale e missionaria, un’attenzione al-
tà cattolica locale. Martedì 12, nel- zioulas, co-presidente della Com- spiegato — in tedesco. Gli ho detto: detto il cardinale Dionigi Tettaman-
provvidenziale coincidenza», ha le condizioni del mondo soprattutto
la cattedrale della Santa Vergine al missione mista internazionale per il lei è una grande speranza per il dei più poveri; un’attenzione che si zi, arcivescovo emerito di Milano, in
Cairo, ha infatti presenziato alla li- dichiarato il porporato, «a modo dialogo teologico tra la Chiesa cat- un’intervista a Zita Dazzi per «la
mondo. Gli ho promesso il mio so- è manifestata anche nelle parole che
turgia d’inizio del ministero del suo ci fa avvertire come il Signore tolica e la Chiesa ortodossa. Signifi- Repubblica» del 16 marzo. «Ho po-
stegno e la mia solidarietà nella pre- egli ha pronunciato nel momento in
Patriarca di Alessandria dei Copti, ha cura della sua Chiesa». Nelle cativo anche il messaggio del prima- tuto constatare e gustare — ha affer-
ghiera. Lui ha risposto che ne cui si è rivolto alla folla festante in
Ibrahim Isaac Sidrak. «Si è tratta- stesse ore, infatti le preghiere per te della Chiesa ortodossa ucraina- mato — una giovinezza che proviene
avrebbe avuto bisogno, soprattutto piazza San Pietro». Oltretutto «in
to di un gesto storico, senza prece- la scelta del nuovo Papa e per Patriarcato di Mosca, metropolita della preghiera». dallo Spirito della Pentecoste e che
questo primo contatto con il suo
denti», ha commentato all’agenzia l’inizio del ministero del nuovo Volodymyr, che esprime la speranza Inoltre grande apprezzamento per è donata come grazia e responsabili-
popolo, con la sua Chiesa si è mo-
Fides il vescovo Adel Zaki, vicario Patriarca copto cattolico si sono al- «per l’ulteriore, fecondo sviluppo di «il valore del cardinale Bergoglio» è strato in tutta la sua umanità disar- tà a tutti coloro che si lasciano rin-
apostolico di Alessandria d’Egitto, zate insieme verso il Signore, «che relazioni fraterne tra le nostre Chie- stato espresso, in una conferenza mante, ma allo stesso tempo ricca e novare nel cuore e nella vita da que-
il quale ha sottolineato come «Ta- ci farà sentire tutti in unione con se». Mentre il moderatore della Ta- stampa, dal cardinale Raymundo anche con un preciso volto di spiri- sto stesso Spirito: per il bene e la
wadros II nel suo discorso ha fatto Gesù, nella comunione universale vola valdese, pastore Eugenio Ber- Damasceno Assis, arcivescovo di tualità. Il richiamo alla preghiera gioia di tutti». Per il porporato, Pa-
riferimento alle tre caratteristiche che abbraccia la Chiesa universale nardini, ricorda che Francesco d’As- Aparecida e presidente dell’episco- all’invocazione alla benedizione dice pa Francesco è «animato e sostenu-
che dovranno connotare il ministe- e che si riflette anche nei cardinali sisi fu contemporaneo di Valdo di pato brasiliano, che ha ricordato co- che è un uomo che ha un contatto to in particolare dalla sua fede sem-
ro del nuovo Patriarca: quella della venuti a Roma da tutto il mondo Lione e che i due condivisero me i porporati sudamericani lo co- tutto speciale con la trascendenza e plice e grandiosa. Ma ha colpito il
paternità, quella dell’amore verso per prendere parte al conclave in «l’idea di una Chiesa al servizio de- noscano bene. Il cardinale Timothy con il Signore». suo avvicinarsi in modo immediato
tutti i suoi figli e quella del servi- preghiera, fiducia, speranza e nel gli umili e degli esclusi, ispirata e Michael Dolan, arcivescovo di New Di «esplosione di gioia e conten- alla gente, il suo entrare nel cuore
zio verso tutti». coraggio dello Spirito Santo». rinnovata dalla Parola di Dio». York e presidente della Conferenza tezza» per l’elezione parla l’arcive- di tutti».
domenica 17 marzo 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 7

Il vescovo di Roma ai rappresentanti dei media internazionali

Una Chiesa povera e per i poveri


I rappresentanti dei media particolare del ruolo del Papa e del dell’Apostolo Pietro, ma Cristo è il care noi stessi, ma questa triade esi-
internazionali che hanno seguito il suo ministero. centro, non il Successore di Pietro: stenziale che conformano verità,
periodo della sede vacante e del Un ringraziamento particolarmen- Cristo. Cristo è il centro. Cristo è il bontà e bellezza.
conclave sono stati ricevuti in udienza te sentito va a quanti hanno saputo riferimento fondamentale, il cuore Alcuni non sapevano perché il Ve-
da Papa Francesco nella mattina di osservare e presentare questi eventi della Chiesa. Senza di Lui, Pietro e scovo di Roma ha voluto chiamarsi
sabato 16 marzo, nell’Aula Paolo VI. della storia della Chiesa tenendo la Chiesa non esisterebbero né Francesco. Alcuni pensavano a
Dopo il saluto iniziale dell’arcivescovo conto della prospettiva più giusta in avrebbero ragion d’essere. Come ha Francesco Saverio, a Francesco di
Claudio Maria Celli, il Pontefice ha cui devono essere letti, quella della ripetuto più volte Benedetto XVI, Sales, anche a Francesco d’Assisi. Io
pronunciato il seguente discorso. fede. Gli avvenimenti della storia Cristo è presente e guida la sua vi racconterò la storia. Nell’elezione,
chiedono quasi sempre una lettura Chiesa. In tutto quanto è accaduto io avevo accanto a me l’arcivescovo
Cari amici, complessa, che a volte può anche il protagonista è, in ultima analisi, emerito di San Paolo e anche prefet-
comprendere la dimensione della fe- lo Spirito Santo. Egli ha ispirato la to emerito della Congregazione per
sono lieto, all’inizio del mio ministe- de. Gli eventi ecclesiali non sono
ro nella Sede di Pietro, di incontrare decisione di Benedetto XVI per il be- il Clero, il cardinale Cláudio Hum-
certamente più complicati di quelli
voi, che avete lavorato qui a Roma ne della Chiesa; Egli ha indirizzato mes: un grande amico, un grande
politici o economici! Essi però han-
in questo periodo così intenso, ini- nella preghiera e nell’elezione i Car- amico! Quando la cosa diveniva un
no una caratteristica di fondo parti-
ziato con il sorprendente annuncio colare: rispondono a una logica che dinali. po’ pericolosa, lui mi confortava. E
del mio venerato Predecessore Bene- non è principalmente quella delle È importante, cari amici, tenere in quando i voti sono saliti a due terzi,
detto XVI, l’11 febbraio scorso. Salu- categorie, per così dire, mondane, e debito conto questo orizzonte inter- viene l’applauso consueto, perché è
to cordialmente ciascuno di voi. proprio per questo non è facile in- pretativo, questa ermeneutica, per stato eletto il Papa. E lui mi abbrac-
ciò, mi baciò e mi disse: «Non di-
menticarti dei poveri!». E quella pa-
rola è entrata qui: i poveri, i poveri.
Poi, subito, in relazione ai poveri ho
pensato a Francesco d’Assisi. Poi,
ho pensato alle guerre, mentre lo
scrutinio proseguiva, fino a tutti i
voti. E Francesco è l’uomo della pa-
ce. E così, è venuto il nome, nel mio
cuore: Francesco d’Assisi. È per me
l’uomo della povertà, l’uomo della
pace, l’uomo che ama e custodisce il Dopo la visita al cardinale Mejía
creato; in questo momento anche
noi abbiamo con il creato una rela-
zione non tanto buona, no? È l’uo- Il Papa alla Grotta di Lourdes
mo che ci dà questo spirito di pace,
l’uomo povero... Ah, come vorrei nei Giardini Vaticani
una Chiesa povera e per i poveri!
Dopo, alcuni hanno fatto diverse Ancora una sosta mariana per Papa no, nell’udienza ai cardinali in Sala
battute. «Ma, tu dovresti chiamarti Francesco: dopo la visita alla basili- Clementina, nelle ore successive ha
Adriano, perché Adriano VI è stato ca di Santa Maria Maggiore all’in- compiuto un’uscita a sorpresa — la
il riformatore, bisogna riformare...». domani dell’elezione, nel pomerig- seconda in due giorni — per andare
E un altro mi ha detto: «No, no: il gio di venerdì 15 marzo il Pontefice personalmente a trovarlo nella
si è recato alla Grotta di Nostra Si- struttura sanitaria di via Aurelia. Il
tuo nome dovrebbe essere Clemen-
gnora di Lourdes, nei Giardini Va- vescovo di Roma si è intrattenuto
te». «Ma perché?». «Clemente XV:
ticani, per raccogliersi in preghiera per circa venti minuti in privato
così ti vendichi di Clemente XIV che
davanti alla statua della Vergine. con il porporato argentino, nato a
ha soppresso la Compagnia di Ge-
Accompagnato dal sostituto della Buenos Aires proprio come lui.
sù!». Sono battute... Vi voglio tanto
Segreteria di Stato, arcivescovo Accolto da medici e dipendenti,
bene, vi ringrazio per tutto quello
Becciu, e dal reggente della Prefet- pazienti e visitatori nella casa di cu-
che avete fatto. E penso al vostro la-
tura della Casa Pontificia, monsi- ra gestita dall’ordine delle suore di
voro: vi auguro di lavorare con sere-
gnor Sapienza, Papa Francesco è San Giuseppe di Gerona, Papa Ber-
nità e con frutto, e di conoscere
Il ruolo dei mass media è andato terpretarli e comunicarli ad un pub- mettere a fuoco il cuore degli eventi poi rientrato alla Domus Sanctae goglio ha anche salutato e benedet-
sempre meglio il Vangelo di Gesù
sempre crescendo in questi ultimi blico vasto e variegato. La Chiesa, di questi giorni. Marthae, sua attuale residenza. to altri ricoverati nel reparto di te-
Cristo e la realtà della Chiesa. Vi af- In precedenza, si era recato in vi- rapia intensiva. Quindi, in un clima
tempi, tanto che esso è diventato in- infatti, pur essendo certamente an- Da qui nasce anzitutto un rinno- fido all’intercessione della Beata
dispensabile per narrare al mondo che un’istituzione umana, storica, vato e sincero ringraziamento per le sita al cardinale novantenne Jorge di grande semplicità, si è recato
Vergine Maria, Stella dell’evangeliz- María Mejía, archivista e biblioteca- nella cappella del pianterreno per
gli eventi della storia contempora- con tutto quello che comporta, non fatiche di questi giorni particolar- zazione. E auguro il meglio a voi e
ha una natura politica, ma essenzial- mente impegnativi, ma anche un in- rio emerito di Santa Romana Chie- un momento di raccoglimento. Infi-
nea. Un ringraziamento speciale ri- alle vostre famiglie, a ciascuna delle sa, ricoverato nella clinica romana ne ai presenti ha chiesto di pregare
mente spirituale: è il Popolo di Dio, vito a cercare di conoscere sempre di vostre famiglie. E imparto di cuore a
volgo quindi a voi per il vostro qua- Pio XI in seguito all’infarto cardiaco anch’essi per lui e ha ringraziato il
il Santo Popolo di Dio, che cammi- più la vera natura della Chiesa e an- tutti voi la benedizione. Grazie.
lificato servizio dei giorni scorsi — che lo aveva colpito due giorni pri- personale per il lavoro svolto con i
na verso l’incontro con Gesù Cristo. che il suo cammino nel mondo, con
avete lavorato, eh! avete lavorato! —, Soltanto ponendosi in questa pro- le sue virtù e con i suoi peccati, e ma. Dopo averlo ricordato al matti- malati e con le persone sofferenti.
in cui gli occhi del mondo cattolico spettiva si può rendere pienamente conoscere le motivazioni spirituali Les dije que les daba de corazón
e non solo si sono rivolti alla Città ragione di quanto la Chiesa Cattoli- che la guidano e che sono le più au- la bendición. Como muchos de us-
Eterna, in particolare a questo terri- ca opera. tentiche per comprenderla. Siate tedes no pertenecen a la Iglesia ca-
torio che ha per “baricentro” la tom- certi che la Chiesa, da parte sua, ri- tólica, otros no son creyentes, de co-
ba di San Pietro. In queste settima-
Cristo è il Pastore della Chiesa,
ma la sua presenza nella storia passa serva una grande attenzione alla vo- razón doy esta bendición en silen-
cio, a cada uno de ustedes, respetan-
Domenica la messa nella parrocchia
ne avete avuto modo di parlare della stra preziosa opera; voi avete la ca-
Santa Sede, della Chiesa, dei suoi
attraverso la libertà degli uomini: tra
di essi uno viene scelto per servire pacità di raccogliere ed esprimere le do la conciencia de cada uno, pero
sabiendo que cada uno de ustedes
di Sant’Anna in Vaticano
riti e tradizioni, della sua fede e in come suo Vicario, Successore attese e le esigenze del nostro tem-
po, di offrire gli elementi per una es hijo de Dios. ¡Que Dios los ben- «Ci ha preceduto anche nel pensie- delle nostre bellezze interiori. Ed è
lettura della realtà. Il vostro lavoro diga! ro!». Quasi non ci crede padre Bru- quanto intendiamo offrirgli. Gli
necessita di studio, di sensibilità, di no Silvestrini, parroco di Sant’Anna mostreremo che la nostra è una vita
esperienza, come tante altre profes- Vi avevo detto che vi avrei dato di
in Vaticano, quando comunica ai parrocchiale intensa, condivisa an-
cuore la mia benedizione. Dato che
Un’udienza molto cordiale sioni, ma comporta una particolare
attenzione nei confronti della verità, molti di voi non appartengono alla
suoi più stretti collaboratori che Pa-
pa Francesco, domenica 16 marzo,
che con le persone che, da diverse
parti del mondo, si fermano a pre-
della bontà e della bellezza; e que- Chiesa cattolica, altri non sono cre- celebrerà nella parrocchia pontificia gare tra i nostri banchi. Ogni matti-
È stato un incontro cordiale, a «Non so se possiamo comprendere sto ci rende particolarmente vicini, denti, imparto di cuore questa bene- la messa delle 10. «Avevamo natu- na apriamo le porte per accogliere
tratti molto familiare, quello che pienamente come sono i suoi primi perché la Chiesa esiste per comuni- dizione, in silenzio, a ciascuno di ralmente in animo — ci spiega — di le persone che hanno bisogno di
Papa Francesco ha riservato agli giorni nel ministero petrino della care proprio questo: la Verità, la voi, rispettando la coscienza di cia- chiedergli di venire un giorno tra parlare, di ascoltare, di confessar-
operatori dei mass media che in Chiesa — ha concluso l’arcivescovo Bontà e la Bellezza “in persona”. scuno, ma sapendo che ciascuno di noi, ma non lo abbiamo fatto per- si».
questi giorni hanno seguito il — ma siamo profondamente grati Dovrebbe apparire chiaramente che voi è figlio di Dio. Che Dio vi be- ché sapevamo che questi primi Come è noto la parrocchia è affi-
periodo della sede vacante, del per aver pensato di accoglierci in siamo chiamati tutti non a comuni- nedica. giorni erano pieni di impegni. Gli data alle cure pastorali degli agosti-
conclave e dell’inizio del udienza questa mattina e rivolgerci abbiamo mandato un messaggio niani, i quali hanno trasferito lo
pontificato. Un incontro iniziato alcune parole che potranno augurale per l’inizio del ministero. spirito del loro fondatore nello stile
con un lungo applauso e concluso illuminare il nostro cammino nella E lui, come risposta, ci ha fatto sa- di servizio che essi rendono quoti-
con qualche abbraccio affettuoso e ricerca e nel servizio della verità». pere che sarebbe venuto da noi!». dianamente. Tra l’altro i gruppi
tante calorose strette di mano. Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche del Sommo Pontefice
Dopo il suo discorso, Proprio in questi giorni la chiesa parrocchiali si preoccupano di aiu-
Ad attendere il Papa nell’Aula
Paolo VI erano circa seimila tra
il Papa ha salutato personalmente Cappella Papale è in restauro. Tanto che l’idea del
parroco era quella di invitare il Pa-
tare anche la casa di accoglienza
Dono di Maria, gestita dalle Mis-
una folta rappresentanza degli
giornalisti, reporter, fotografi,
cameramen, tecnici radiofonici e operatori dei mass media. Santa Messa per l’inizio del Ministero pa per l’inaugurazione. «Avremmo sionarie della Carità in Vaticano.
Tra loro, monsignor Lucio Adrian voluto mostrargliela — confida — in Sorpresa ed entusiasmo nei parroc-
televisivi provenienti da 81 Paesi
Ruiz, capo del servizio internet del Sommo Pontefice Francesco tutto il suo splendore. Al Pontefice, chiani del Vaticano hanno suscitato
del mondo. Alcuni avevano e questo è ormai molto chiaro, non la scelta del nome Francesco e i pri-
portato con loro anche i familiari. vaticano, che gli ha donato
interessano le formalità. Credo che mi gesti del Papa. «Ci ricorda — di-
Il Pontefice ha raggiunto a piedi un iPad a nome di tutti i presenti; NOTIFICAZIONE per lui le bellezze esteriori abbiano ce padre Silvestrini — la semplicità
l’Aula Paolo VI, che, dalla sua i responsabili del Centro Televisivo
Il 19 marzo 2013, Solennità di San Giuseppe, Sposo della Beata Vergine valore, ma non eguaglino il valore e l’umiltà del poverello di Assisi».
residenza alla Domus Sanctae Vaticano, della Radio Vaticana,
Maria, alle ore 9.30, il Santo Padre celebrerà la Santa Messa sul sagrato del-
Marthae, dista poche decine di della Sala Stampa della Santa
la Basilica di San Pietro per l’Inizio del Suo Ministero Petrino di Vescovo
metri. Era accompagnato Sede, del dicastero delle
di Roma.
dall’arcivescovo Georg Gänswein, Comunicazioni Sociali; il vice
prefetto della Casa Pontificia, dai Gli Em.mi Signori Cardinali, che desiderano concelebrare con il Santo I prossimi impegni papali
direttore e il direttore del nostro
Padre, sono pregati di trovarsi alle ore 8.45 nella Cappella di San Sebastia-
monsignori Leonardo Sapienza, giornale.
no della Basilica Vaticana per indossare le vesti sacre, portando con sé la
reggente della Prefettura,
e Alfred Xuereb, e dal medico
A chiudere, il breve incontro con
Alessandro Forlani, giornalista non
mitra damascata bianca. Il 23 marzo l’incontro con Benedetto XVI
Patrizio Polisca. vedente, accompagnato dal suo ***
Il saluto iniziale gli è stato rivolto Avverrà il 23 marzo l’incontro tra Papa Francesco e Benedetto XVI. Ne dà
cane guida, un labrador, che è Tutti coloro che, in conformità al Motu Proprio «Pontificalis Domus», notizia la Prefettura della Casa Pontificia, che ha reso noto il programma
in italiano, inglese e spagnolo stato accarezzato dal Papa. compongono la Cappella Pontificia e desiderano partecipare alla celebrazio-
dall’arcivescovo Claudio Maria dei prossimi impegni del vescovo di Roma. In elicottero, questi si recherà
Tra i presenti in Aula, ne liturgica, sono pregati di trovarsi alle ore 8.45 sul sagrato della Basilica nella tarda mattinata di sabato a Castel Gandolfo per fare visita al prede-
Celli, presidente del Pontificio monsignor Joaquín Mariano Vaticana per occupare il posto che verrà loro indicato.
Consiglio delle Comunicazioni cessore e pranzare con lui.
Sucunza, vescovo ausiliare e Quanto all’abito, vorranno attenersi alle seguenti indicazioni: Intanto lunedì 18, poco prima delle ore 13, il Pontefice riceve in udienza
Sociali. «Ancora una volta — ha
vicario generale di Bergoglio a — i Signori Cardinali, i Patriarchi, gli Arcivescovi e i Vescovi: sulla veste il presidente della Repubblica di Argentina, Cristina Fernández de Kir-
esordito il presule — i media hanno
Buenos Aires. propria indosseranno il rocchetto, la mozzetta e la berretta; chner, alla Domus Sanctae Marthae. Martedì 19, la messa sul sagrato di
svolto un ruolo positivo aiutando
il grande pubblico ad essere vicino Anche i predecessori di Papa — gli Abati e i Religiosi: l’abito corale; San Pietro per l’inizio del ministero, con il primo giro in papamobile tra i
agli eventi di questi giorni». Francesco hanno ricevuto in — i Prelati: il rocchetto e la mantelletta, o la cotta, sopra la veste paonaz- vari reparti della piazza. Al termine, rientrato nella basilica Vaticana e de-
«Il mondo — ha aggiunto — ha udienza i rappresentanti della za con fascia paonazza, a seconda del proprio grado; posti i paramenti liturgici nella cappella della Pietà, il Papa davanti all’al-
guardato tutto con grande stampa internazionale all’inizio del — i Cappellani di Sua Santità: la cotta sopra la talare filettata con fascia tare della Confessione saluta i capi delle delegazioni ufficiali intervenute.
interesse, attenzione e speranza. La loro pontificato: Giovanni XXIII li paonazza. Mercoledì 20, invece di tenere l’udienza generale, il Pontefice incontrerà
libertà e l’autonomia di chi lavora ha ricevuti il 6 novembre 1958, alle ore 11, nella Sala Clementina, le delegazioni di delegati fraterni giunte
nei media, la loro professionalità e Paolo VI il 29 giugno 1963, Città del Vaticano, 16 marzo 2013. a Roma per la celebrazione di inizio del ministero. E venerdì 22, sempre
la loro passione umana e Giovanni Paolo I il 1° settembre alle 11, nella Sala Regia, darà udienza al Corpo Diplomatico.
Per mandato del Santo Padre
intellettuale sono servite a 1978, Giovanni Paolo II il 21 Infine Papa Francesco celebrerà il 24 marzo l’Eucaristia nella domenica
raccontare la storia e gli eventi ottobre successivo, Benedetto XVI Mons. GUID O MARINI delle Palme — appuntamento in piazza San Pietro alle 9.30 — seguita
storici che abbiamo vissuto». il 23 aprile 2005. Maestro delle Celebrazioni Liturgiche Pontificie dall’Angelus.