Sei sulla pagina 1di 8

Spedizione in abbonamento postale Roma, conto corrente postale n.

649004 Copia € 1,00 Copia arretrata € 2,00

L’OSSERVATORE ROMANO GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO


Unicuique suum Non praevalebunt
Anno CLIII n. 55 (46.299) Città del Vaticano giovedì 7 marzo 2013
.
Mentre proseguono le congregazioni generali dei cardinali Pyongyang minaccia di rompere l’armistizio

Venti di guerra
Lavori in corso per il conclave sulla penisola coreana
Nella Cappella Sistina i preparativi per accogliere gli elettori PYONGYANG, 6. La Corea del Sud malgrado i tiepidi tentativi, un trat-
si è detta pronta a reagire in caso tato di pace vero e proprio non è
di attacco militare da parte del re- stato mai siglato.
Si è svolta nella mattina di oggi, mer- gime comunista nordcoreano. Lo Per Pyongyang, la tregua salterà
coledì 6 marzo, nell’Aula del Sinodo, hanno confermato i vertici del- se lunedì prossimo le truppe di
la quarta congregazione generale dei l’esercito di Seoul, poche ore dopo Washington e quelle di Seoul
cardinali. Ai lavori, iniziati intorno al- la minaccia da parte di Pyongyang (200.000 soldati sudcoreani e
le 9.30, hanno partecipato 153 porpo- di mettere fine all’armistizio che
10.000 americani) daranno il via a
rati, tra i quali 113 dei 117 elettori: non nel 1953 chiuse tre anni di conflitto
una successiva fase delle manovre
erano presenti, infatti, i cardinali tra le due Coree. «Se la Corea del
Darmaatmadja, O’Brien, Pham Minh Nord ci provoca e minaccia le vite militari Foal Eagle, iniziate il pri-
Măn e Nycz. e la sicurezza della nostra gente, mo marzo, entrando nella cosiddet-
Dopo la preghiera iniziale, il cardi- siamo pronti a punire con forza e ta Key Resolve, una simulazione
nale decano Angelo Sodano, a nome decisione non solo l’aggressore e sviluppata ai computer sugli scena-
dei presenti, ha formulato gli auguri a chi lo sostiene, ma anche i suoi ri possibili di guerra, di difesa e at-
tre porporati: il cardinale tedesco vertici», ha dichiarato alle agenzie tacco, in base a sofisticate tecnolo-
Kasper, che ieri ha compiuto 80 anni, di stampa un alto generale gie e avendo sempre come riferi-
il cardinale italiano Coccopalmerio, dell’esercito sudcorea-
che oggi ne compie 75, e il cardinale no.
boliviano Terrazas, che domani ne Ieri, il regime della
compie 77. Corea del Nord aveva
Sono seguiti 18 interventi. Tra i te- preso una dura posi-
mi affrontati, la presenza della Chiesa zione contro le prossi-
nel mondo di oggi, le esigenze me esercitazioni mili-
dell’annuncio evangelico, l’attività del- tari congiunte tra Stati
la Santa Sede e dei dicasteri della Cu- Uniti e Corea del
ria romana, il loro rapporto con gli Sud, minacciando di
episcopati, le attese per la scelta del fare saltare l’armistizio
prossimo conclave e il profilo del fu- siglato per porre fine
turo Pontefice. alla guerra di Corea
Nel pomeriggio di oggi i porporati (1950-1953).
si riuniscono nella basilica Vaticana Il Governo di Wa-
per un incontro di preghiera guidato shington ha risposto
dal cardinale arciprete Angelo Coma- portando in Consiglio
stri. di sicurezza dell’O nu
La quinta e la sesta congregazione un progetto di risolu-
avranno luogo rispettivamente nella zione che impone
mattina e nel pomeriggio di giovedì 7 nuove sanzioni econo-
marzo. Intanto nella Cappella Sistina miche e mira a impe-
— chiusa dalle 13 di ieri — sono dire nuovi test nuclea-
iniziati i lavori in vista del prossimo ri di Pyongyang, dopo
conclave. quello del 12 febbraio
scorso. Sempre ieri,
fonti diplomatiche al
Palazzo di Vetro di
Le conseguenze del conflitto sempre più pesanti anche per i Paesi confinanti New York avevano an-
ticipato un consenso
di massima di Cina e

Un milione di siriani rifugiati all’estero


Militari nordcoreani durante un addestramento (LaPresse/Ap)
Russia. Il Governo di
Pechino non si è anco-
ra pronunciato, ma da Mosca è ar- mento un attacco da parte delle
rivato il via libera. Questa mattina, forze armate della Corea del Nord.
DAMASCO, 6. Il protrarsi del conflit- Hussein, ieri in visita in Turchia. In di cento alunni per classe. L’Unicef bardato a tappeto alcune zone di infatti, il portavoce del ministero Oggi l’agenzia di stampa sudco-
to in Siria ha conseguenze sempre una conferenza stampa congiunta sostiene l’attività di 170 club scolasti- Homs, in particolare la città vecchia degli esteri russo, Aleksandr Luka- reana Yonhap ha riferito, citando
più pesanti per le popolazioni del con il presidente turco Abdullah ci a Homs, Dara’a, nella provincia di e il quartiere settentrionale di Al shevich, ha definito «equilibrato» quelle che definisce fonti governa-
devastato Paese e anche di quelli Gül, il sovrano ha altresì sollecitato Damasco, a Tartus, Latakia, Hama e Khaldiyeh, dove centinaia di civili il testo presentato dagli Stati Uniti tive riservate di Seoul, che la Corea
confinanti, meta di un flusso ininter- l’avvio di una transizione urgente in Quneitra per offrire corsi di soste- sono intrappolati da otto mesi di as- e ha auspicato che sia votato già del Nord ha chiuso i propri spazi
rotto di profughi. Secondo l’Alto Siria che «includa tutte le parti». gno e attività ricreative a 40.000 sedio. domani. aerei e marittimi, imponendo il di-
commissariato dell’Onu per i rifu- Questa, a suo giudizio, è l’unica bambini e contribuisce alla riapertu- Secondo Rami Abdel Rahman, di- La minaccia sull’armistizio è sta- vieto di sorvolo e di navigazione
giati (Unhcr) sono ormai più di un mossa capace di «fermare un conflit- ra di scuole danneggiate e alla forni- ta rilanciata con massima evidenza
rettore dell’Osservatorio siriano per i davanti alle coste orientali e occi-
milione — per metà bambini — i si- to settario e impedire una divisione tura di materiale. Ma afferma di ave- dall’agenzia ufficiale nordcoreana
diritti umani all’alba si sono registra-
riani che hanno lasciato la Siria per del Paese». re finora raccolto non più di tre mi- Kcna, che ha ripreso le parole di dentali del Paese.
lioni di dollari dei venti milioni che ti anche nuovi scontri di terra tra un portavoce del Comando supre- La mossa potrebbe indicare l’im-
sfuggire alle violenze in corso da Ma la condizione di profugo non truppe governative e insorti alla pe-
quasi due anni. «Con un milione di è la sola minaccia alla quale sono si stimano necessari nei primi sei mo dell’esercito popolare nordco- minente effettuazione di nuove
mesi di quest’anno. riferia della città. Proseguono inoltre reano. Il portavoce, in particolare, esercitazioni militari. Tuttavia, stan-
persone in fuga, milioni di sfollati esposti bambini e ragazzi siriani.
Nel frattempo, fonti dei ribelli i bombardamenti su Al Raqqa, ca- ha menzionato lo status tecnica- do alle fonti della Yonhap, non è
interni e migliaia di persone che Quasi due anni dopo l’inizio del
hanno riferito oggi che per il quarto poluogo dell’omonima provincia set- mente ancora belligerante tra le da escludere un ennesimo test mis-
ogni giorno continuano a oltrepassa- conflitto, il livello di violenza cre-
giorno consecutivo aerei ed elicotteri tentrionale espugnata due giorni fa due Coree divise all’altezza del silistico in aperta sfida alla comuni-
re i confini, la Siria sta andando ver- scente minaccia infatti di lasciare
centinaia di migliaia di bambini sen- da combattimento governativi bom- dai rivoltosi. trentottesimo parallelo, visto che, tà internazionale.
so un disastro su larga scala», ha
detto il responsabile dell’Unhcr, An- za istruzione. Il dato è evidenziato
tonio Guterres. da una ricerca condotta nel dicem-
«L’onere tremendo» che l’assisten- bre scorso dall’Unicef, il fondo delle
za ai profughi in fuga dalla guerra Nazioni unite per l’infanzia, e resa Morti trentacinque bambini e diagnosticati migliaia di casi di contagio
civile siriana rappresenta per i Paesi nota ieri. «Un quinto delle scuole

Il morbillo torna a uccidere in Nigeria


vicini è stato sottolineato anche dal del Paese sono state danneggiate o
re di Giordania, Abdullah II bin sono usate come rifugio per gli sfol-
lati» sottolinea l’Unicef, aggiungen-
do che nelle città più colpite dal
conflitto alcuni studenti hanno perso ABUJA, 6. Il morbillo torna a ucci- tentrionali. Tra gli Stati federali più non distribuire a sufficienza i vacci- La questione non è purtroppo
già quasi due anni di scuola. «La Si- dere in Nigeria, dove 34 bambini colpiti lo Zamfara, dove ci sono sta- ni che ridurrebbero del 99 per cento nuova nel nord della Nigeria e non
ria, un tempo orgogliosa della quali- morti e migliaia di casi diagnosticati ti 14 morti, e il Katsina, dove sono la mortalità. Secondo il «Daily Tru- riguarda il solo morbillo. Come in
tà delle sue scuole, ora vede andare costituiscono il bilancio di una nuo- nove i decessi registrati e 1.260 i ca- st», sotto accusa sarebbero invece altri Paesi, per esempio il Pakistan,
rapidamente perduti i progressi fatti va epidemia che nelle ultime setti- si di contagio accertati. La situazio- proprio le famiglie che in maggio- gli operatori sanitari impegnati nel-
nel corso degli anni» ha dichiarato mane ha flagellato il nord del Pae- ne è delicata anche negli Stati di ranza non rispondono affatto, o lo le vaccinazioni sono bersaglio di
Yussuf Abdel Jelil, rappresentante se, secondo quanto riferito ieri dal Yobe e di Kano. Alcuni parenti del- fanno in modo inadeguato, alle pe- gruppi estremisti di matrice fonda-
dell’Unicef per il Paese. Secondo lo quotidiano nazionale «Daily Trust», le vittime hanno accusato le istitu- riodiche campagne di immunizza- mentalista islamica, secondo i quali
studio, già 2.400 scuole sono state il più diffuso degli Stati federali set- zioni di non fornire assistenza e di zione. i vaccini sarebbero strumenti degli
danneggiate o distrutte, di cui 772 occidentali per provocare infertilità
nella provincia di Idlib, trecento in tra i musulmani.
quella di Aleppo e altrettante in Un’infermiera è stata ferita pro-
quella di Dar’a. Altre 1.500 scuole prio ieri in Pakistan, dove lo scorso
sono usate come rifugio per gli sfol- anno c’erano stati 16 morti tra gli
lati e almeno 110 insegnanti sono operatori sanitari. Altrettanto acca-
stati uccisi, mentre molti altri non de in Nigeria, dove il mese scorso
vanno più a lavorare. Ad Aleppo la sono state uccise nove infermiere da
frequenza degli studenti è scesa fino estremisti impegnati a impedire
al 6 per cento e alcune scuole sono campagne di vaccinazione contro la
state usate dalle forze armate o da poliomielite, una malattia debellata
gruppi ribelli come basi. In alcune in gran parte del mondo, ancora en-
aree dove è forte la presenza di sfol- demica solo in tre Paesi: oltre
lati, si arriva a registrare la presenza all’Afghanistan, appunto Nigeria e
Pakistan.

Ha guidato il Venezuela per 14 anni


I mille travestimenti del male
La morte
del presidente Il diavolo
Hugo Chávez probabilmente
PAGINA 3 Vaccinazione contro il morbillo a Kano TULLIO GREGORY A PAGINA 4
pagina 2 L’OSSERVATORE ROMANO giovedì 7 marzo 2013

L’orientamento dell’Unione europea L’Amministrazione Obama chiede al Congresso l’autorità di riformare i diritti di voto

A Irlanda e Portogallo
più respiro
Riflettori puntati sull’Fmi
per rimborsare i debiti Una strategia per dare maggiore peso alle economie emergenti
WASHINGTON, 6. L’Amministrazione agli ex segretari al Tesoro Larry
BRUXELLES, 6. È un gioco di equili- del Parlamento. E tale autorizzazio- Obama ha chiesto al Congresso Summers e Henry Paulson, all’ex
brio, delicato e complesso, quello ne non sembra scontata. l’autorità per attuare la riforma dei presidente della Banca mondiale,
che Bruxelles sta realizzando in Si tratta nel complesso di trovare diritti di voto nel Fondo monetario Robert Zoellick. In una lettera in-
questi giorni: l’obiettivo è di allen- una risposta credibile ed efficace, in internazionale (Fmi). Lo ha riferito viata alla Camera e al Senato si
tare gli sforzi sul fronte dei conti grado di rassicurare le opinioni l’agenzia Reuters citando alcune chiede il via libera alle riforme per-
pubblici senza mettere a repenta- pubbliche: il tutto in uno scenario fonti secondo le quali il Tesoro sta- ché «un Fondo monetario interna-
glio il risanamento di bilancio e la dove il confronto dei bilanci nazio- tunitense avrebbe presentato la ri- zionale più forte, sotto la leadership
stabilità dei mercati. E ieri l’Ecofin nali da parte dei mercati impone ai chiesta al Congresso. La riforma dei
americana, sostiene gli Stati Uniti e
ha detto di voler contemplare la Governi la strada dell’austerità. diritti di voto darà maggiore in-
gli interessi globali». Nella missiva,
possibilità che Irlanda e Portogallo C’è chi pensa alla nascita di un fluenza alle economie emergenti,
quali la Cina. Già nelle scorse setti- riferisce l’agenzia di stampa Ansa, si
godano di più tempo per rimborsa- bilancio federale, ma in questo mo-
re i prestiti ricevuti pur di evitare il mane l’Amministrazione Obama sottolinea che il sostegno americano
mento non sembra esserci la neces- alle riforme si traduce in benefici
collasso. Nello stesso tempo, i mini- saria volontà politica. E lo dimostra aveva lasciato intendere di volere ac-
stri della Finanza hanno dato un celerare nella finalizzazione della ri- per gli Stati Uniti anche in termini
anche il fatto che la Francia, il Por-
benestare politico al pacchetto legi- forma dei diritti di voto nel Fondo di sicurezza.
togallo e la Spagna hanno chiesto
slativo che prevede nuovi requisiti più tempo per ridurre il proprio de- monetario internazionale. Una rifor-
patrimoniali e limiti ai bonus ban- ficit sotto al tre per cento del pil. ma sulla quale è stato raggiunto
cari. Il commissario agli Affari mo- Sempre ieri i ministri delle Fi- l’accordo fra i Paesi membri
netari, Olli Rehn, ha annunciato dell’Fmi nel 2010, ma che non può
che la troika (Banca centrale euro-
nanze hanno dato un benestare di
massima al controverso pacchetto
procedere fino al via libera degli La Fed
pea, Fondo monetario internaziona- Stati Uniti, che detengono il 16,7
le e Unione europea) proporrà a
legislativo, noto con l’acronimo Crd
4, che prevede nuovi criteri patri-
per cento dei diritti di voto. La ri- tra stimoli
breve «le migliori opzioni possibili forma rientra in un piano più ampio
per un potenziale aggiustamento
moniali e limiti alle remunerazioni
nelle banche. Tuttavia, anche per
del Fondo monetario internazionale e misure
per dare un peso maggiore alle eco-
delle scadenze dei prestiti dell’Efsf
e del’Efsm al Portogallo e all’Irlan-
evitare un vuoto che avrebbe mo-
strato divisione all’interno dell’Eco-
nomie emergenti. Cina, Brasile e al- d’emergenza
da, in modo da sostenere l’uscita tri Paesi stanno chiedendo da tempo
fin, la presidenza irlandese del- di essere più ascoltati e ritengono WASHINGTON, 6. Più la Federal
dei due Paesi dai programmi di aiu-
l’Unione ha preferito approfittare di che l’attuale sistema di voto si tra- Reserve (Fed) amplierà le sue mi-
ti e il loro ritorno a un pieno rifi-
dettagli tecnici ancora da precisare duca in benefici solo per l’Europa e sure di stimolo, più difficile e ri-
nanziamento sui mercati». Dublino
per chiedere al Consiglio e al Parla- per gli Stati Uniti. schioso sarà uscire dalle misure di
ha chiesto un’estensione media dei
mento di affinare il compromesso Pressioni sul Congresso affinché emergenza quando sarà il mo-
prestiti di quindici anni.
raggiunto sui bonus dei banchieri. ratifichi le riforme nell’ambito del mento: è il monito lanciato dal
La Commissione europea punta a
La decisione è giunta dopo che Fondo monetario internazionale so- presidente della Fed di Ri-
trovare un accordo al prossimo
Ecofin di Dublino, a metà aprile, la Gran Bretagna è tornata a criti- no venute anche da diciannove figu- chmond, Jeffrey Lacker, conside-
così da inviare un «forte segnale» care l’obiettivo di limitare i bonus re di spicco americane, dall’ex presi-
Il direttore generale dell’Fmi Christine Lagarde (LaPresse/Ap)
rato uno dei “falchi” del direttivo
di fiducia a entrambi i Paesi. La al doppio dello stipendio fisso. dente della Fed, Alan Greenspan della Banca centrale statunitense
scelta ha un suo peso. I due Stati Londra ha ricevuto il sostegno della
che, nonostante le rassicurazioni
hanno ricevuto prestiti internazio- Germania. «Dobbiamo avere un
dei suoi vertici, continua ad ap-
nali per un totale di 147 miliardi di consenso ampio» ha detto il mini-
parire divisa sull’opportunità di
euro (67,5 miliardi all’Irlanda e 79,5 stro delle Finanze tedesco, Wol-
L’obiettivo è risparmiare quattro miliardi di euro proseguire il programma di ac-
miliardi al Portogallo). Il tentativo fgang Schäuble, che ha aggiunto:
quisto di titoli al ritmo attuale di
è doppio: aiutare il loro ritorno sui «Se potessimo raggiungere nei
ottantacinque miliardi di dollari
mercati e rassicurare le opinioni
pubbliche europee che il vecchio
prossimi negoziati tecnici un voto
migliore della semplice maggioran-
za qualificata sarebbe meglio. Nel
Nuova stretta in Francia al mese. Dal canto suo il presi-
dente della Federal Reserve, Ben
continente non è solo austerità.
L’Ecofin, osservano gli analisti,
comprende bene che le tensioni so-
negoziare gli ultimi dettagli tecnici
c’è spazio per compiere nuovi pro-
gressi».
sulle spese di governo Bernanke, in questi giorni aveva
sottolineato che la politica mone-
taria deve restare accomodante
ciali in molti Stati membri richiedo- per sostenere la crescita: un au-
no risposte politiche. Tuttavia in E ieri il ministro dell’Economia PARIGI, 6. Nuova stretta sulle spese come per esempio nel welfare. Ri- cessivi. I nuovi, possibili tagli an-
britannico, George Osborne, ha ri- di governo in Francia. Dopo aver ri- corda l’agenzia Ansa che i ministeri drebbero dunque a toccare le mis- mento prematuro dei tassi di in-
Paesi come la Germania, l’Olanda,
badito che la Gran Bretagna non conosciuto l’impossibilità di riporta- sono stati già messi a stecchetto, con sioni d’intervento specifiche, come teresse può comportare rischi alla
la Finlandia, l’Estonia e la Slovac-
può sostenere il compromesso re il deficit al tre per cento del pil un congelamento delle loro spese quella legata alla scolarizzazione de- ripresa.
chia, vi sarà bisogno del via libera
dell’Ue riguardante le nuove regole entro quest’anno, le autorità di Pari- fisse (salari in testa), una riduzione gli allievi disabili per il ministero Bernanke ha quindi richiamato
per i tetti ai bonus e alle remunera- gi stanno preparando una nuova cu- del 2,5 per cento del numero dei di- dell’Istruzione, o gli strumenti di la “lezione” della Grande Depres-
zioni dei banchieri. Osborne ha di- ra di austerità per i ministeri. Le au- pendenti (dalla quale si sono salvati aiuto alle imprese per quello sione degli anni Trenta, la quale
chiarato: «Non posso sostenere il torità francesi, tra l’altro, devono an- i dicasteri di Giustizia, Interno e dell’Economia, che nei prossimi insegna che, in tempi di crisi eco-
Le Borse compromesso che è sul tavolo.
Questa direttiva potrebbe rendere
che far fronte a previsioni di crescita
vicine allo zero (0,1 per cento per il
Istruzione) e una sforbiciata dei co-
sti di funzionamento del sette per
giorni saranno sottoposte ad audit
mirati per cercare i punti di possibi-
nomica, il livello nominale dei
tassi di interesse può essere un
brindano più difficile recuperare i bonus dei 2013 secondo le ultime previsioni
della Commissione europea).
cento per il 2013 e del quattro per
cento per ciascuno dei due anni suc-
le riduzione dei costi. indicatore fuorviante del livello
degli stimoli monetari. «La poli-
banchieri quando le cose vanno
grazie male». Osborne ha quindi aggiun- Riferisce il quotidiano «Le Mon-
de» che entro il fine settimana il pri-
tica monetaria — ha ribadito —
deve essere accomodante e non
to: «Capisco la rabbia dell’opinione
a Wall Street pubblica, ma vi sono Paesi, come il mo ministro, Jean-Marc Ayrault, do-
vrebbe inviare ai suoi ministri nuove
troppo rigida e occorre stare at-
tenti a non confondere un basso
nostro, che pagano un prezzo trop-
NEW YORK, 6. L’abbondanza di po alto per la crisi nelle banche. disposizioni particolarmente severe,
per un risparmio di quattro miliardi
Bulgaria tasso di interesse nominale con
una politica accomodante».
liquidità assicurata dalla Federal
Reserve (Fed) ha spinto ieri Wall
L’opinione pubblica vuole che si
agisca per rendere le banche più re-
di euro. Un modo, spiega il giorna-
le, che ha anche l’obiettivo di rassi-
alle elezioni anticipate Nello stesso tempo Bernanke
Street ai massimi. L’indice Dow sponsabili, quindi bisogna che i bo- non ha nascosto il problema che
curare i tecnici di Bruxelles circa la SOFIA, 6. La Bulgaria alle elezioni dimissionario Boyko Borissov, che un prolungato periodo caratteriz-
Jones ha toccato, a metà seduta, nus siano correlati al merito, e la
determinazione della Francia di risa- anticipate. Dopo la rinuncia, ieri, il 20 febbraio è stato costretto a la- zato da un basso tasso di interessi
14.284 punti, infrangendo il re- Gran Bretagna ha già introdotto le nare i propri conti. Dopo aver rice- del Partito della minoranza turca, sciare la guida del Governo sotto possa tradursi in un’eccessiva pre-
cord di 14.164 dell’ottobre 2007. regole più severe e trasparenti di vuto la missiva del premier, i diversi sono esaurite tutte le possibilità la pressione della protesta popola-
E l’effetto positivo si è fatto sen- tutti sui bonus». sa di rischio da parte del sistema
ministeri dovranno proporre al dica- per formare un nuovo Governo e il re, e il Partito socialista, all’opposi-
tire sulle Borse europee. Ieri Il ministro dell’Economia ha af- finanziario. A questo proposito il
stero dell’Economia formule e solu-
Piazza Affari ha messo a segno, fermato che si punta a norme più presidente, Rossen Plevnelev, ha zione. La crisi di Governo si inseri- presidente della Fed ha indicato
zioni per tagliare le spese, in parti-
dopo giorni di nervosismo, un chiare e a raggiungere un nesso tra fissato per il 12 maggio prossimo il sce in un momento molto difficile la volontà, nel lungo periodo, di
colare, rispetto ai loro fondi di fun-
rialzo del 2,78 per cento, conqui- remunerazione e merito per evitare zionamento e di investimento. voto anticipato, annunciando che anche dal punto di vista economi- rialzare gradualmente i tassi. «Se
stando per un giorno il titolo di che siano i contribuenti a pagare. «Ormai siamo ridotti all’osso» di- la data più vicina per sciogliere il co, con un forte malcontento po- la ripresa economica — ha dichia-
migliore Borsa europea. Parigi Nello stesso tempo vi è il timore cono nei ministeri a Parigi, e ag- Parlamento e nominare un Esecuti- polare per le bollette della luce lie- rato Bernanke — continuerà a un
ha terminato in rialzo del 2,09 che i bonus «si spingano al rialzo», giungono: «Qui non si colpisce più vo provvisorio che prepari la con- vitate a dismisura, a causa di costi passo moderato, con una disoc-
per cento; Francoforte ha chiuso rendendo più difficile il loro recu- lo stile di vita dello Stato, ma i mez- sultazione elettorale è il 13 marzo. di gestione e tasse varie. Ma le cupazione in lento calo e aspetta-
a più 2,32 per cento, Londra a pero «quando nelle banche va stor- zi per garantire la missione del ser- Ma, avvertono gli osservatori, proteste di piazza sono rivolte con- tive di inflazione attorno al due
più 1,36 per cento e Madrid a to qualcosa». Osborne finora non vizio pubblico». E sulla base di que- sono ancora molte le incognite per tro la povertà in generale, che per cento, allora i tassi di interes-
più 2,15 per cento. Anche oggi ha presentato proposte alternative sta convinzione, molti dicasteri, il Paese. La settimana scorsa hanno coinvolge la stragrande maggioran- se a lungo periodo potrebbero
l’andamento delle piazze euro- al compromesso sul tavolo, e ha compreso quello dell’Economia, rifiutato l’incarico anche i primi za della popolazione, contro la gradualmente innalzarsi verso
pee a metà mattinata è positivo. quindi chiesto più tempo per prose- chiedono di trovare fonti di rispar- due gruppi politici in Parlamento, corruzione dilagante dei politici e livelli più normali nei prossimi
La Borsa statunitense non ha pa- guire il dialogo con il Parlamento. mio fuori del bilancio dello Stato, il Gerb conservatore, del premier contro le oligarchie economiche. anni».
gato dazio al mancato accordo
sul sequester, vale a dire i tagli
automatici alla spesa pubblica
per 85 miliardi di dollari che
quest’anno, secondo la Fed,
avranno un impatto negativo
dello 0,6 per cento sul pil.
Accesso all’acqua priorità del Governo brasiliano
Ma non è tutto oro quello che
BRASILIA, 6. «Universalizzare l’accesso all’ac- Il grosso degli stanziamenti è diretto alla
luccica. Come rileva un’analisi
qua resta una priorità per il Governo di Brasi- popolazione del nord-est, regione storicamente
de «Il Sole 24 Ore», la Borsa
lia»: lo ha ribadito il presidente, Dilma Rous- povera e spesso colpita da forti e prolungati
statunitense «non fotografa» in
piena fedeltà lo stato di salute seff, confermando investimenti per trenta mi- periodi di siccità, che danneggiano duramente
del Paese. Infatti si constata che liardi di reais (circa tredici miliardi di euro) in l’attività agricola, da cui dipende la sussistenza
il settore immobiliare non è usci- opere concepite per mitigare le conseguenze della maggiore parte degli abitanti.
to dalla crisi e che, sebbene in della siccità nella povera regione nordorientale Siccità che negli ultimi mesi è stata partico-
crescita, la spesa per costruzioni del Paese. L’80 per cento degli investimenti larmente grave nello Stato nordorientale del
è ai livelli del 2003. Inoltre le previsti, stanziati due anni fa, servirà a finan- Pernambuco, costringendo le autorità locali a
vendite di nuove case restano ai ziare opere strutturali: dighe, canali, stabili- razionare l’acqua addirittura nella popolosa ca-
minimi da sessant’anni. In que- menti per trattare l’acqua e macchinari per la pitale, Recife, dallo scorso fine settimana. «Il
sto scenario poi spicca il tasso di potabilizzazione, mentre il rimanente 20 per Governo — ha sottolineato Rousseff in una no-
disoccupazione, che sfiora l’8 cento verrà utilizzato per rafforzare ulterior- ta ufficiale dal palazzo presidenziale — sta fa-
per cento, ovvero due punti me- mente il programma sociale noto come Água cendo ogni sforzo possibile per affrontare que-
no del picco del 2010, ma il dop- para todos, che dal 2012 ha portato acqua pota- sta sfida importantissima per il Paese, quella di
pio di quanto era alla fine degli bile a oltre 240.000 brasiliani, che fino ad allo- universalizzare l’accesso all’acqua sia per il
anni Novanta. Un’immagine del sertão brasiliano ra mancavano totalmente del servizio. consumo che per l’irrigazione».

GIOVANNI MARIA VIAN TIPO GRAFIA VATICANA Aziende promotrici della diffusione de
L’OSSERVATORE ROMANO direttore responsabile EDITRICE L’OSSERVATORE ROMANO
Servizio vaticano: vaticano@ossrom.va Tariffe di abbonamento
Vaticano e Italia: semestrale € 99; annuale € 198
Concessionaria di pubblicità
«L’Osservatore Romano»
Servizio internazionale: internazionale@ossrom.va Il Sole 24 Ore S.p.A
Europa: € 410; $ 605 System Comunicazione Pubblicitaria
GIORNALE QUOTIDIANO POLITICO RELIGIOSO Carlo Di Cicco don Sergio Pellini S.D.B. Africa, Asia, America Latina: € 450; $ 665 Intesa San Paolo
vicedirettore direttore generale Servizio culturale: cultura@ossrom.va America Nord, Oceania: € 500; $ 740 Alfonso Dell’Erario, direttore generale
Unicuique suum Non praevalebunt Ospedale Pediatrico Bambino Gesù
Romano Ruosi, vicedirettore generale
Piero Di Domenicantonio Servizio religioso: religione@ossrom.va Ufficio diffusione: telefono 06 698 99470, fax 06 698 82818,
00120 Città del Vaticano Segreteria di redazione ufficiodiffusione@ossrom.va Sede legale Banca Carige
caporedattore Via Monte Rosa 91, 20149 Milano
telefono 06 698 83461, 06 698 84442 Ufficio abbonamenti (dalle 8 alle 15.30): telefono 06 698 99480, Società Cattolica di Assicurazione
fax 06 698 85164, info@ossrom.va telefono 02 30221/3003, fax 02 30223214
ornet@ossrom.va Gaetano Vallini fax 06 698 83675 Servizio fotografico: telefono 06 698 84797, fax 06 698 84998
http://www.osservatoreromano.va segretario di redazione segreteria@ossrom.va photo@ossrom.va www.photo.va Necrologie: telefono 06 698 83461, fax 06 698 83675 segreteriadirezionesystem@ilsole24ore.com Credito Valtellinese
giovedì 7 marzo 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 3

Ha guidato il Paese per 14 anni


L’Unione europea
La morte ribadisce
del presidente gli impegni militari
venezuelano per il Mali
Hugo Chávez BAMAKO, 6. La prospettiva del
protrarsi per tempi non calcolabili
CARACAS, 6. Lunghi anni al pote- del conflitto nel nord del Mali
re, in lotta contro l’opposizione, non sembra mutare i programmi
gli Stati Uniti e, più di recente, dei diversi soggetti internazionali
contro la malattia che lo aveva coinvolti nella crisi a vario titolo e
colpito un paio di anni fa. Hugo in differente misura. In particola-
Chávez, morto ieri a Caracas
re, l’Unione europea ribadisce la
all’età di 58 anni, è riuscito a im-
convinzione di poter completare
porre sul panorama internazionale
la sua personalità estroversa, cari- la prima e decisiva fase del suo
smatica e spesso spigolosa, così impegno di addestramento delle
come il suo progetto bolivariano truppe maliane entro la data fissa-
di «socialismo del secolo XXI» in ta di luglio.
uno dei principali Paesi dell’Ame- Sempre in quella data sono pre-
rica latina: il Venezuela ricco di viste elezioni generali nel Paese, al
petrolio. termine di una transizione che a
Leader dalla forte personalità, molti osservatori appare però
aveva addirittura ideato un pro- dall’esito incerto.
gramma televisivo Alò, presidente Su tale impegno europeo ha
con dirette-fiume nel corso delle espresso ottimismo il generale
quali rispondeva alle domande dei francese Francois Lecointre, co-
cittadini, oltre a dettare la linea mandante della missione europea
politica. Chávez è sempre stato di addestramento Eutm, che dal
posseduto da un’ostinata volontà prossimo 2 aprile incomincerà a
di imporsi nel suo Paese e a livel-
formare il primo battaglione delle
lo mondiale, desiderando ereditare
nuove forze armate maliane nella
il ruolo di guida transnazionale
dal suo amico Fidel Castro. Di scuola militare di Koulikoro, a
Una minatrice a Marikana (Reuters) una sessantina di chilometri dalla
fatto, è stato uno dei leader più
noti dell’America latina. Per 14 an- capitale Bamako.
ni al potere, non nascondeva il Lecointre ha spiegato, in una
Settemila lavoratori fermano la produzione a Marikana già teatro l’anno scorso di sanguinose violenze conferenza stampa a Bruxelles,
desiderio di voler guidare il Vene-
zuela fino al 2031. che alla missione contribuiranno
Per i suoi oppositori è stato un
demagogo, che ha nascosto il pro-
prio autoritarismo nella retorica
populista. Per i sostenitori — nu-
Nuove proteste dei minatori in Sud Africa 22 Paesi — con la Francia in prima
linea — che forniranno duecento
formatori, più centocinquanta sol-
dati destinati alla protezione, cin-
merosi soprattutto nelle fasce mar- CITTÀ DEL CAPO, 6. Settemila lavoratori della mi- protesta per le loro misere condizioni salariali. A cioè un salario minimo di 12.500 rand mensili. quanta per lo stato maggiore e al-
ginali del Venezuela — è stato in- niera di platino di Marikana, in Sud Africa, la far degenerare lo sciopero in violenze furono pro- Negli ultimi mesi, relative concessioni salariali si tri centocinquanta per la logistica
vece un autentico rivoluzionario, stessa dove nell’agosto scorso la polizia sparò e prio i contrasti tra Num e Amcu, dapprima con sono alternate a massicci licenziamenti di operai e i servizi medici.
l’incarnazione della rivincita con- uccise 34 minatori, hanno interrotto l’attività. Se- scontri tra loro e poi contro la polizia, che reagì in sciopero. Secondo il generale francese,
tro le politiche che hanno soffoca- condo quanto riferito dalla direzione della minie- uccidendo 36 scioperanti. Nelle settimane succes- Quella dei minatori è da un anno a questa par- quello maliano è un esercito da ri-
to per anni l’America latina. ra, di proprietà della società britannica Lonmin, sive, le agitazioni si estesero a tutte le miniere te l’espressione più evidente di un malcontento costruire da zero e, anzi, «non è
Nato il 28 luglio 1954 a Sabane- terzo produttore mondiale di platino, l’interruzio- sudafricane, con tensioni sempre crescenti sfociate generale tra i lavoratori sudafricani, al quale il
ta, nello Stato di Barinas (nell’est un esercito in sé», visto che man-
ne sarebbe durata solo poche ore e sarebbe stata in sanguinose violenze soprattutto nel distretto di Governo dell’African National Congress, al pote- ca di tutto: dalle strutture della
del Paese) da una famiglia di inse- dovuta alle stesse dispute sindacali che hanno Rustenburg, negli impianti di estrazione della an- re dal 1994, dopo la fine dell’apharteid, fatica a
gnanti di campagna, era entrato catena di comando, all’equipag-
provocato i gravi eventi dello scorso anno. Sue glostatunitense Amplats, primo produttore mon- dare risposte. giamento, dalla capacità di piani-
presto nell’esercito. A 21 anni — Vey, la portavoce della Lonmin, ha detto che il diale di platino, che vide precipitare il suo titolo La presa d’atto che, a quasi vent’anni anni dal-
dicono le cronache — rimase affa- ficazione al rispetto delle gerar-
lavoro di estrazione è stato sospeso in quattro in borsa e reagì con migliaia di licenziamenti. la fine dell’apartheid, la maggioranza nera è an-
scinato dalla figura di Simón Bolí- chie. Ma il comandante dell’Eutm
pozzi, ma che poi sono tutti tornati al lavoro, Nonostante che l’episodio di ieri a Marikana cora sostanzialmente esclusa dalla vita economica
var, l’eroe della liberazione lati- si è detto sicuro che a luglio, do-
spiegando che l’interruzione derivava da una sia giudicato dalla proprietà relativamente circo- del Paese, ha indotto il Governo a lanciare il
noamericana. Sempre al fianco di po l’intervento addestrativo euro-
nuova controversia tra la National Union of Mi- scritto e già rientrato, diversi osservatori non Black Economic Empowerment, una strategia mi-
Cuba e prodigando simpatie alle peo, il primo battaglione maliano
neworkers (Num), il sindacato che nei mesi scorsi escludono una nuova esplosione della protesta, rante a far sì che la composizione etnica della for-
Nazioni che hanno sfidato l’occi- «potrà operare e condurre opera-
era stato accusato da molti lavoratori di eccessiva soprattutto perché gli aderenti all’Amcu ritengo- za lavoro in tutte le istituzioni, private e pubbli-
dente (non escluse Iran, Siria e zioni nel nord del Paese».
acquiescenza verso le posizioni del Governo e gli no insufficienti gli accordi sottoscritti dal Num. che, rifletta l’assetto demografico della popolazio-
Bielorussia), negli ultimi anni era All’addestramento vero e pro-
entrato in un cono d’ombra, e interessi delle società straniere concessionarie dei L’Amcu ha eroso negli ultimi anni il consenso ne sudafricana e, dunque, ad aumentare la parte-
diritti di estrazione, e una formazione concorren- per il sindacato tradizionale, con un programma cipazione della popolazione nera nell’economia. prio si affiancheranno forniture
non solo per i suoi problemi di militari. Sempre secondo Lecoin-
salute: sullo scenario latinoameri- te, dell’Association of Mineworkers and Con- che prevede forti richieste di aumenti salariali. A Tuttavia, mentre nel settore pubblico la composi-
struction Union (Amcu). fronte di uno stipendio medio di circa 5.400 rand zione della forza lavoro si avvia pian piano a ri- tre, infatti, le necessità delle nuove
cano è spuntata infatti la stella del forze armate maliane sono «note-
Brasile, un vero colosso e soprat- Il 10 agosto dell’anno scorso, i minatori del sito (648 dollari) al mese, l’Amcu aveva chiesto per i specchiare quella società sudafricana, in quello
di Marikana arrestano la produzione in segno di minatori un aumento di più del 100 per cento, privato i bianchi predominano ancora. voli» a partire dall’equipaggia-
tutto un modello diverso, più mo-
derato e aperto rispetto a quello mento inteso come «armi, veicoli,
di Caracas. L’ultima sua grande mezzi per le trasmissioni». Di
vittoria elettorale risale allo scorso conseguenza, il militare ritiene
7 ottobre, quando ottenne 8 milio- «importante che l’Unione europea
ni di voti, battendo il giovane lea-
der dell’opposizione, l’avvocato
Henrique Capriles, che oggi ha
Aumenta la produzione Non si fermano dia aiuti e assicuri la capacità di
equipaggiare le unità che verranno
formate». Rispondendo a una do-
fatto appello all’unità di tutti i ve-
nezuelani.
Sul tavolo del Governo che af-
di energia nucleare gli scontri in Egitto manda sugli eventuali pericoli per
gli europei, Lecointre ha detto che
sarebbe «orripilato se l’Unione
fronterà il dopo Chávez sono co- IL CAIRO, 6. Per il terzo giorno tuno tifosi della squadra di calcio europea raffreddasse il suo impe-
munque rimasti intatti tutti i pro- consecutivo, polizia e manifestanti del Port Said sono invece stati con- gno a causa delle perdite che si
blemi che angosciano i venezuela- egiziani si sono scontrati a Port dannati alla pena capitale nel gen- sono registrate tra le forze di com-
ni, chavisti e no, quali l’inflazione Said, località nordorientale sul ca- naio scorso, decisione che ha inne- battimento francesi e ciadiane».
(tra le più alte del pianeta) o la si- nale di Suez. Per disperdere centi- scato un’ondata di violenza che ha
curezza a Caracas e nelle altre cit- naia di dimostranti gli agenti hanno provocato oltre 40 vittime.
tà. fatto uso di gas lacrimogeni. I feriti La tensione, a Port Said, è rima-
La data chiave dell’ultimo pe- sono una cinquantina. sta alta soprattutto davanti all’edifi-
riodo di Chávez è stata la notte
Da sabato scorso, le violenze a cio dei servizi di sicurezza dato due
tra l’8 e il 9 dicembre, quando il
presidente, eletto ma non ancora
Port Said hanno causato sei morti, giorni fa alle fiamme e dove ieri si è Tensioni in Kenya
dopo la decisione delle autorità lo- riacceso un incendio dopo il lancio
insediato per il suo nuovo manda-
to, ha reso noto in tv che doveva cali di spostare dalla città i prigio- di bottiglie molotov da parte dei per il lento
nieri ancora in attesa della sentenza manifestanti. Tensione anche al
rientrare a Cuba per sottoporsi al
quarto intervento chirurgico. Nel per il massacro allo stadio cittadino Cairo, dove sono ripresi nei pressi spoglio elettorale
drammatico discorso ha di fatto del febbraio del 2012, in cui persero di piazza Tahrir gli scontri tra poli-
designato un successore: il vice- la vita settantadue sostenitori rivali. zia e manifestanti che partecipava- NAIROBI, 6. Crescenti tensioni
presidente Nicolás Maduro. Il verdetto per gli ultimi trentanove no al funerale di un attivista ucciso stanno accompagnando lo spoglio
E proprio Maduro ieri sera, do- imputati è atteso sabato. Altri ven- a gennaio in precedenti proteste. delle schede delle presidenziali di
po settimane di voci e smentite lunedì in Kenya che procede a ri-
sulle reali condizioni del “coman- lento. A 36 ore dalla chiusura dei
dante” e dopo il suo improvviso seggi sono state scrutinate appena
rientro in Venezuela — interpretato la metà delle schede e questo sta
dai più come il frutto del deside-
rio di morire in patria — ne ha
Il presidente del Myanmar provocando malumori tra i soste-
nitori di entrambi i principali
annunciato in lacrime la scompar-
sa. Poche ore prima di dare noti-
chiede la fine delle sanzioni schieramenti politici. I dati con-
fermano per ora il vantaggio di
zia del decesso di Chávez, Madu- BRUXELLES, 6. «Noi fronteggiamo ra Giunta militare, che ha guidato Uhuru Kenyatta, in testa con il 53
ro ha accusato gli Stati Uniti, di molte sfide, ma continueremo su il Paese dal 1962 con il pugno di per cento delle preferenze, su Rai-
avergli inoculato la malattia. Il questa strada e avremo successo». È la Odinga, ancora dato al 42 per
ferro, imprigionando numerosi op-
Governo venezuelano ha al tempo quanto ha detto ieri a Bruxelles il cento.
stesso espulso due addetti militari positori politici, tra cui il leader
presidente del Myanmar, Thein della Lega nazionale per la demo- Ad accrescere le tensioni — e i
dell’ambasciata di Washington, timori che possano ripetersi le vio-
Sein, chiedendo all’Unione europea crazia e premio Nobel per la pace,
accusandoli di aver «proposto pia- lenze seguite alle precedenti ele-
di abolire le sanzioni economiche, Aung San Suu Kyi.
ni cospiratori» a ufficiali venezue- zioni del 2007 che provocarono
assicurando l’intenzione di conti- Nella conferenza stampa con
lani in servizio attivo, con l’inten- Tecnici di una centrale nucleare nipponica (Reuters) millecinquecento morti e oltre tre-
to di indurli a organizzare un col- nuare sulla strada delle riforme de- Herman Van Rompuy, il presidente
mocratiche. «Il mio Governo farà centomila sfollati — ha contribuito
po di Stato. Il dipartimento di del Consiglio europeo, Thein Sein
tutto ciò che è in suo potere per fa- ieri anche una duplice esplosione
Stato ha definito assurda l’accusa GINEVRA, 6. Il grave incidente nu- Se nell’anno del peggior inciden- ha chiesto all’Esecutivo comunitario
re diventare il Myanmar una Nazio- nella capitale Nairobi, nella quale
e la Casa Bianca ha diffuso una cleare alla centrale giapponese di te nucleare degli ultimi 25 anni so- di revocare tutte le sanzioni econo-
ne democratica, prospera e pacifi- è rimasta ferita una donna.
nota del presidente Barack Oba- Fukushima, avvenuto nel marzo del no stati spenti 13 reattori, nel 2012 miche imposte al Myanmar, che i
ma in cui gli Stati Uniti ribadisco- ca», ha aggiunto. In questo caso, però, la polizia
2011 dopo lo tsunami che ha colpi- la produzione totale di energia ato- ministri degli Esteri dei Ventisette
no il loro sostegno al popolo ve- Al Parlamento europeo, Thein punta l’attenzione sui simpatiz-
to le coste orientali nipponiche, ha mica è, dunque, nuovamente au- hanno lo scorso aprile in gran parte
nezuelano e il loro interesse a svi- mentata, per un totale di 3,7 giga- Sein ha detto ancora che il Myan- zanti dei ribelli somali di al Sha-
rallentato l’utilizzo dell’energia ato- mar, sebbene sia uno dei più poveri sospeso per un anno — lasciando baab. Le esplosioni si sono infatti
luppare un rapporto costruttivo watt in più, raggiungendo la quota
mica e la nascita di nuovi impianti del mondo, non ha alcuna volontà solo l’embargo alla vendita di armi verificate nel quartiere orientale di
con il Governo di Caracas. di 372,5 gigawatt totali. Nel 2011 si
nel mondo, ma non ha invertito la di diventare un Paese che dipende — in segno di riconoscimento per i Eastleigh, conosciuto come la
In Venezuela è stata decretata era invece registrato un calo di sette
una settimana di lutto, mentre tendenza. Lo spiega un rapporto gigawatt. Gli esperti dell’Aiea han- dagli aiuti internazionali. Proprio numerosi progressi democratici fatti “Piccola Mogadiscio” per la pre-
messaggi di cordoglio sono giunti presentato ieri dall’Agenzia interna- no precisato che si contano 67 reat- per questo, il presidente ha chiesto dal Paese del sudest asiatico. senza di numerosi immigrati e ri-
da tutto il mondo. Il segretario zionale per l’energia atomica tori in fase di realizzazione, 47 dei all’Unione europea di ripristinare al Oggi, il presidente del Myanmar fugiati somali. Il quartiere, come
generale dell’Onu Ban Ki-moon (Aiea), nel quale si legge che alla fi- quali in Asia, mentre è stata annun- più presto lo status di partner privi- si trova a Roma. Previsto un incon- altre zone del Kenya, è già stato
ha sottolineato come Chávez si sia ne del 2012 sono 437 i reattori nu- ciata la nascita di altri sette nuovi legiato con Bruxelles, che il Myna- tro a Palazzo Chigi con il presiden- teatro negli ultimi mesi di attenta-
«battuto per le aspirazioni e le sfi- cleari attivi nel mondo, due in più impianti in Corea del Sud, Russia, mar ha perso nel 1979 nell’ambito te del Consiglio dei ministri italia- ti di ritorsione all’intervento delle
de delle persone più vulnerabili». rispetto all’anno precedente. Stati Uniti, Emirati Arabi e Cina. delle sanzioni adottate contro l’allo- no, Mario Monti. truppe di Nairobi in Somalia.
pagina 4 L’OSSERVATORE ROMANO giovedì 7 marzo 2013

I mille travestimenti del male

Il diavolo, probabilmente
D all’inizio della storia alla fine dei tempi il “compito” degli angeli malvagi

di TULLIO GREGORY nettamente varie forme di ten-


tazioni: quella proveniente dal-
elle varie manife- la «nostra carne», «dalle pas-

N stazioni del de-


monio nell’oriz-
zonte
prevale
cristiano
sempre
l’aspetto mostruoso, orribile,
terrificante delle forze del ma-
le, portando all’estremo dell’as-
sioni attraverso i pensieri», e
infine, più temibile, dal «de-
monio in persona per cattive-
ria».
Certo le tentazioni più radi-
cali e sconvolgenti sono quelle
che il demonio riesce a suscita-
surdo e della nausea quella re nel profondo dell’anima,
sconcertante esperienza del to- non con presenze mostruose
talmente altro che è alla radice ma operando sui sensi interni
del sentimento del sacro. Il de- fino a condizionare pensieri e
monio seduce perché tremen- stati d’animo, dubbi sul senso
do, terribile, presenza di una della propria vita religiosa, sul-
realtà numinosa che incombe la correttezza nella pratica dei
sulla fragile creatura. sacramenti, delle preghiere,
Raramente si presenta in Satana in un’illustrazione del «Paradiso perduto» di William Blake (1808) delle penitenze: il demonio
forme amichevoli e suadenti: insinua questi dubbi
come quando prende l’aspetto nell’anima del fedele «per
di una bella fanciulla per una più tempio del Sole e della Luna, «da- cisiva da rimanere ben oltre Goya, impacciargli la testa», inducendo-
elementare seduzione sessuale (era la vanti agli occhi di tutti, escono due fino a noi nel linguaggio comune e lo «in una tiepidezza, in tremore
demonizzazione del sesso) o quando tetri etiopi». Non diversamente nelle nei messaggi pubblicitari. e affanno di mente», nel «laccio
assume forme di santi monaci, di an- visioni di Ildegarda la nigredo dei Andrà ricordato che è sempre la della confusione», in modo da
gelo del bene, persino della Vergine peccatori è riflesso della diabolica ni- reale presenza del demonio a provo- essere «privata dell’allegrezza
o di Cristo per distrarre da pratiche gredo, ed è sempre un «demone con care pensieri insani, passioni intellet-
ed è fatta insopportabile a se
religiose o mettere in crisi sicurezze l’aspetto di un piccolo nerissimo tuali, capaci di mettere in crisi una Diavoli affrescati sulle pareti del monastero di Rila in Bulgaria
di scelte o di fede: ma anche in que- etiope» quello che tormenta il mo- vita santamente vissuta. Sicché appa- medesima».
sti casi al di là della seduzione (che naco di cui parla Pietro di Cluny. Così, con grande efficacia,
re fuorviante la tendenza di certa
pure appartiene all’esperienza del sa- «Neri come carboni», gli immundi più recente storiografia volta a consi- Caterina da Siena delinea lo stato di tendo rimanere otiosi, svolgono varie ciò viene compiuto come si deve per
cro), il diavolo, una volta smaschera- spiritus che popolano l’inferno nella derare le varie incarnazioni del de- crisi che può cogliere l’anima devo- funzioni in rapporto agli esseri a lo- mezzo degli angeli buoni. Secondo,
to, torna a presentarsi come real- visione del cavaliere irlandese Tnug- monio una proiezione fantastica di ta: tentazione demoniaca estrema ro inferiori, secondo la posizione che indirettamente, in quanto cioè si
mente è, orribile, tutto «laidezza e dal (XII secolo); «nera» è la valle stati d’animo, di paure ancestrali o perché coinvolge tutta una scelta di occupano nel creato. permette che uno sia tentato, perché
fetore». dell’Inferno dantesco, neri i demoni vita e getta in una «tenebra» che pa- La notazione di Étienne Gilson si eserciti nel bene per mezzo della
inconsce, facendo svanire nell’imma- ralizza ogni «santo desiderio» con la che non si può omettere nel sistema lotta contro ciò che è contrario al
Se il mostruoso costituisce un ele- («angeli neri», «neri cherubini»),
ginario la presenza e l’attività del più radicale «disperazione». di Tommaso d’Aquino l’angelologia bene. Ed era conveniente che questo
mento costante nelle manifestazioni «nero» il «ceffo» di Lucifero, secon-
diavolo nella vita quotidiana. Tutta la complessa fenomenologia (che non è di ordine teologico ma fi- bene fosse procurato agli uomini per
do una iconologia da
Vi è una stretta correlazione fra della presenza del demonio nella losofico) senza «compromettere gra- mezzo degli angeli cattivi, affinché i
tempo consolidata.
Il nero era tradizionalmente percepito l’azione circa nos del demonio e la storia e nella vita cristiana è un ele- demoni dopo il peccato
Peraltro fu facile vede-
disposizione interiore: «quando ven- mento essenziale della spiritualità non diventassero del tutto
come un colore demoniaco re nei mori saraceni —
gono, come ci trovano, tali essi si at- Le tentazioni più pericolose
pagani all’assalto della medievale e della prima età moder- inutili all’ordine della na-
Un simbolo così incisivo da arrivare cristianità — i neri rap-
teggiano verso di noi; e quali deside- na. L’inimicus, l’antiquus hostis è sono quelle tura. Per questo ai demo-
ri trovano in noi, tali immagini essi ovunque: la fede, la Bibbia, le vite
fino a noi nel linguaggio comune presentanti del diavolo:
formano», si legge nella Vita di An- che arrivano al profondo dell’anima
ni spettano due luoghi di
così nella Chanson de dei santi, la liturgia, la Chiesa atte- pena. Uno a motivo della
e nei messaggi pubblicitari Roland e in tutta la let-
tonio; l’Historia lausiaca distingue stano la presenza dei demoni malva- Dubbi creati per far inciampare il fedele loro colpa: e questo è
teratura del genere i mu- gi e fanno della vita cristiana un l’inferno. L’altro invece
continuo certamen contro di essi. nel laccio della confusione adatto per tentare gli uo-
del demonio — dalla più antica lette- sulmani sono sempre neri e senza
ratura apocalittica e agiografica alle Sole è il Paese dal quale provengo- Da un punto di vista storico non mini: e a tale scopo è loro
sembra quindi corretto il tentativo di vemente l’equilibrio del sistema», è dovuta l’aria caliginosa. Però questo
leggende popolari, ai poemi epici e no. Fra i più temibili avversari di re
cavallereschi neolatini e germanici e Carlo e di Orlando è Chernublo: Principe separare la concreta esperienza vera per tutta la speculazione medie- loro impegno per la salvezza degli
dell’incontro con il demonio dalla ri-
poi sempre nelle varie rappresenta- viene da una terra ove «non splende
zioni iconografiche fino ai tempi il Sole» e «pietra non v’è che non
di questo mondo flessione filosofica e teologica che —
vale. uomini durerà fino al giorno del
Lo stesso deve dirsi per la demo- giudizio: quindi il ministero degli
moderni — un’altra caratteristica ac- sia tutta nera: dicono alcuni che i nei vari contesti culturali — ha inteso
nologia, dato che i demoni sono angeli e le prove dei demoni dure-
Il ruolo di Satana nella cultura darne una giustificazione e sistema-
compagna il diavolo come segno del diavoli vi han sede»; un altro sarace- creature angeliche. L’azione degli ranno fino a quel momento. Perciò
e nella spiritualità cristiane, la zione razionale, perché questa non
diverso, del nemico: il colore nero, no, dal significativo nome Abisso, angeli buoni e malvagi si svolge se- fino a quel tempo gli angeli conti-
sua presenza nella vita dei avrebbe motivo né oggetto senza
la sua nigredo. «in Dio non crede» ed è «nero co- condo un preciso parallelismo, ri- nueranno ad essere inviati qua da
singoli e dei popoli non solo quella esperienza.
È noto come il nero sia carico di me la pece fusa». Anche il nero del- chiesto dall’ordine stesso del creato noi, e i demoni resteranno nella no-
come tentatore che induce gli Le manifestazioni dei demoni,
connotazioni e riferimenti negativi la pece infatti è colore demoniaco: la voluto da Dio: «gli angeli in ordine stra aria caliginosa per tentarci: seb-
uomini al peccato, ma come creature anch’esse di Dio, non ap-
nelle più diverse culture, anche se «nigra caterva» che terrorizza Wetti di natura stanno tra Dio e gli uomi- bene non pochi di essi siano di già
protagonista nella storia della partengono all’immaginario — astrat-
nell’esperienza del sacro, del total- di Reichenau nella sua visione, versi- ni. Ma la disposizione della provvi- ora nell’inferno per tormentare quelli
lotta continua fra il bene e il ta categoria storiografica se non è
mente altro, è possibile la compre- ficata da Walafrido Strabone, è gui- denza divina vuole che il bene degli che indussero al male; a quel modo
male: sono i temi del libro storicizzata — ma a una realtà quoti-
senza di valori opposti: il nero delle data da un «maestro nero come la esseri inferiori venga procurato per che non pochi angeli buoni sono in
Principe di questo mondo. Il dianamente esperita e razionalmente
tenebre infernali, dell’abisso del ma- pece». mezzo degli esseri superiori. Ora, il cielo con le anime sante. Ma dopo il
diavolo in Occidente (Bari, dimostrata all’interno di un universo
le, può divenire simbolo della notte La tematica come si vede è co- bene dell’uomo viene procurato dal- giorno del giudizio tutti i cattivi,
Laterza, 2013, pagine 79, euro ove fra Dio e gli uomini debbono
della non conoscenza al vertice stante e ripetitiva (presente quindi esistere, nella scalarità ontologica la divina provvidenza in due manie- tanto uomini che diavoli, saranno
12) — in distribuzione dal 7
dell’ascesi mistica, contatto con l’as- anche nei testi delle antiche lettera- marzo — di cui anticipiamo delle creature, degli esseri spirituali re. Primo, direttamente inducendo al collocati nell’inferno; i buoni invece
soluto. ture romanze e germaniche), così in- alcuni stralci. intermedi, gli angeli, che, non po- bene e allontanando dal male: tutto nel cielo».
Per il nero tuttavia la connotazio-
ne negativa è prevalente: privazione
di luce e di colore, buio profondo e
tempestoso, disordine e caos, assen-
za di punti di riferimento, luogo del Quella stretta relazione tra musica e teologia
pericolo e della paura, realtà inaffer-
rabile che incombe sull’uomo accen-
tuandone lo smarrimento creaturale.
Nella cultura classica il nero è asso-
L’inquietante potere del suono
ciato ai giorni funesti, alla morte,
agli inferi. Nell’esperienza giudeo- di VINCENZO DE GREGORIO* saen, sono tra loro molto distanti per l’uso tam, definisce il canto come esperienza «ec- ria osservando la sua opera come vox, cantus,
cristiana il demonio, «principe delle della musica esclusivamente a servizio della clesiogenetica» ed esercitando il ministero Verbum, di quella di Schonberg e del dram-
tenebre» opposto alla «luce del Teologia e Musica. Dialoghi di trascendenza: è liturgia da parte del primo e intorno e ispi- episcopale partendo dal canto dei Salmi, ma della «in/comunicabilità della forma reve-
mondo», si personifica nell’etiope il volume di Jordi A. Piquet (Milano, San rato dalla Scrittura dagli altri due. giungerà alla concezione globale «lineare e lationis» e, infine, di Messiaen la musica-co-
che, per la sua nigredo, supera anche Paolo, 2013, pagine 248, euro 24). L’impian- L’approccio biblico-teologico esordisce armonica della musica come sacramento di lore o la contemplazione del Mistero come
l’egizio, antico nemico del popolo to generale del saggio segue un percorso che con un significativo “p otrebb e” dell’a u t o re : trascendenza». rivelazione del senso. Non meraviglia se la
eletto: secondo i Settanta — e le tra- nella relazione tra i due termini intesi come la sintonia tra teologia e musica «potrebbe In contesto frutto di secoli di sedimenta- conclusione del saggio di Jordi Piquet abbia
teologia et musica, musica in theologia, theolo- costituire una via, un percorso in cui ricono- zione e di esperienze sia teologiche sia musi- titolo Postludium. Il termine squisitamente
duzioni latine — gli etiopi sono fra
gia in musica e, in conclusione, postludium, scere la rilevanza misterico/simbolica della cali, von Balthasar, attin- musicale, che indica la
gli avversari sconfitti dal re messiani-
costruisce la ricerca evidenziando innanzitut- presenza divina». Quale la possibile via per- gendo alla sua vasta cultu- chiusa di un’opera come
co; sono gli abitanti del deserto
to la teologia come esperienza di Dio e la ché tale potenzialità possa esplicitarsi? Il «di ra letteraria, umanistica e una necessaria appendice,
(luogo proprio dei demoni) «lonta-
seconda come esperienza estetica di Dio. più costituito dalla musica, elemento essen- musicale, avendo sullo volutamente assume i tratti
nissimi, agli estremi confini della ter-
Entrambe portano una premessa: l’esperien- ziale per la comprensione dell’esperienza del sfondo Bach e Mozart, af- della proposta: di apertura
ra [...] i più ripugnanti fra gli uomi-
mistero». fronta «l’inquietante pote- fenomenologica (l’emozio-
ni». È questo un tema dimenticato, che, però, re che ha l’estetico: potere ne come momento espe-
Il tema è presente in tutta la tra- I compositori hanno espresso l’ineffabile ha ricevuto attenzione da grandi menti di di attrazione che assorbe». rienziale), di apertura mu-
dizione esegetica, agiografica e ico- profonda intuizione, e il percorso segnato da
nografica, facendo coincidere la con- nel loro linguaggio fornendo Jordi Piquet, introducen- sicologica (la musica come
Piquet porta all’incontro con sant’Agostino, dosi nel pensiero del teo- momento percettivo/senso-
trapposizione luce-tenebre con un lo strumento per percepire un barlume santa Ildegarda, san Bernardo e, infine, con logo tedesco, vi coglie una riale), di apertura teologi-
serpeggiante razzismo e con il rifiuto Hans Urs von Balthasar. In una visione for-
e la demonizzazione del diverso. Il del mistero esteticamente rivelato riflessione: la teologia dog- ca (la musica come mo-
temente segnata di idealità, l’autore sottoli- mento teologico tra gli al-
demonio appare alla martire Perpe- matica è sprofondata in
nea come i teologi abbiano cercato di espri- tri). La povertà dei dibatti-
tua come «un egiziano di aspetto ri- grande rigidità e astrazio-
za del mistero introdotta dalla percezione mersi sull’ineffabile e sulla sua percezione e ti che più frequentemente
pugnante»; «nere» (mèlana) sono le ne, perché si è legata e
della presenza del divino nelle sue dimensio- comunicabilità intese come mistero e, dal agitano gli animi e che in-
vesti delle donne dalle spalle nude e canto loro, i musicisti lo abbiano espresso sottomessa alle categorie
ni simbolico-estetiche. Il lavoro di Piquet tervengono sulla musica
dai capelli sciolti che, nel Pastore di della verità e della bontà
Erma, rappresentano le tentazioni evidenzia quanto possano apportarsi recipro- nel loro linguaggio particolare in maniera dimenticando la bellezza. della Chiesa e nella Chie-
criptica, a volte universale, fornendo, però lo sa, avendone fatto solo
demoniache, e «una donna turpissi- camente le due attività, quanto si può capire Il vero musicista è an-
strumento e la chiave di accesso alla com- una questione di forme e
e apprendere di ciascuna di esse e, infine,
ma, nell’aspetto neppure egiziana, prensione più alta per una persona: percepi- che teologo in quanto di stili maldestramente
ma etiope, completamente nera», è quale caratteristica le rende linguaggi di per- l’ascolto sia dell’ispirazio-
re un barlume del Mistero esteticamente ri- classificati in tradizioni e
la personificazione della virtus Simo- cezione e come interpretare la loro relazione. velato. In questo ambito Piquet frequente- ne sia della recezione, non novità, emerge in tutta la
nis nel sogno del senatore Marcello, Nell’analisi del rapporto tra teologia e mente usa l’espressione «quasi sacramenta- è mai pura recettività: è sua drammatica evidenza
secondo gli Acta Petri che coniugano musica, Piquet si pone nella prospettiva del- le», applicata alla musica. anche «prendersi cura, agi- dalla lettura del volume di
Tomás Luis de Victoria
in un solo testo la negritudine de- la storia di entrambe, iscritta nella Chiesa e La musica, dunque, possibile luogo di re nel profondo, porre in Piquet. Egli osserva, infat-
monica (nigritudo tua) con l’eresia di nella cultura occidentale. Nello sviluppo di una teologia estetico-sacramentale, o, forse, ordine ed armonia», vero ti, che «manca una vera e
Simone. entrambe, bisogna, poi, tener conto della primordiale? Agostino, con l’esperienza del- effetto di un linguaggio. Per questi motivi il propria teologia della musica nel contesto
Come niger puer si presenta il dia- cultura che ha creato l’esperienza di Israele la musica sensus intellectusque particep, crea il canto cristiano «deve trovare il suo posto degli studi liturgici». Ancor più evidente è
volo ad Antonio, come «fanciulla in rapporto con la musica. primo collegamento tra musica e culto, e si nell’ambito celebrativo e deve essere realiz- la condizione della musica nella liturgia alla
etiope» all’eremita Pacone, sempre In particolare, da Israele la Chiesa delle allontana dalla filosofia del tempo che non zato come azione sacra ed elemento liturgico
luce della quasi inesistente formazione che
niger «come un etiope» è il diavolo origini ha mutuato ripugnanza per la musica riconosceva alla musica un carattere spiritua- di prim’ordine». Il musicale nella teologia di
in questo ambito viene data ai futuri respon-
che si manifesta a Gregorio Magno, “pura”. D’altra parte quello della musica le e piuttosto la concepiva come motore del- Joseph Ratzinger e in Crispino Valenziano
come ricorda ancora Jacopo da Va- “pura” è certamente fenomeno moderno. le passioni inferiori. Quel contesto ancora cadenzano la conclusione della parte dedica- sabili della attività pastorale e catechetica
razze. Quando gli apostoli Giuda e Non solo. Ma anche i musicisti ai quali, in concepiva la musica come ufficio “servile”, ta a musica in theologia. nella Chiesa italiana.
Simone vollero dimostrare ai perse- particolare, Piquet si riferisce per sviluppare ma Agostino crea, per primo, il collegamen- La riflessione sulla theologia in musica, in-
cutori che i templi pagani erano abi- le sue considerazioni su, Thomás Luis da to cosmico della lode in musica laudet lin- vece, chiede al lettore di seguire il percorso *Preside del Pontificio Istituto
tati dai demoni, al loro ordine, dal Victoria, Arnold Schonberg e Olivier Mes- gua, laudet vita, se habeat charitatem infini- offerto dalla scrittura musicale di Da Victo- di Musica Sacra
giovedì 7 marzo 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 5

Perché deve esserci una mediazione se nella comunità tutti sono santi?

Ambizione umana
e significato dell’autorità
di ENZO APPELLA se stesso, ma come monumento che merita
piena attenzione in se stesso.
i potrebbe definire il capitolo 16 Quali che siano le fonti delle storie af-

S del quarto libro della Bibbia tra i fluite in Numeri, 16, dimostreremo, grazie a
più difficili del Pentateuco, certa- metodologie sincroniche, che, nel loro es-
mente quello più enigmatico, un sere mescolate, è stato creato un equilibrio
vero campo di battaglia dove si e oseremmo dire un’armonia che vanno
sono misurate svariate strategie esplicative, ben oltre l’apparenza. Il racconto si mostra
la pazienza e qualche volta il surplus di come qualcosa di ben congegnato, che è
fantasia degli studiosi. Come pochi altri più di una superficiale e malriuscita giu-
eventi della lunga esperienza esodale, la ri- stapposizione di tradizioni e quant’altro.
bellione di Numeri, 16 è stata così attenta- Con il suo movimento interno, la sua di-
mente vagliata da parte dei critici, che namica brillante, il suo sontuoso impianto
hanno prodotto nel corso della ricerca di- scenico, il racconto ha l’intrinseca forza —
versi modelli analitici atti a spiegarne in la strategia — di trasmettere un messaggio
Le complicate relazioni tra Vaticano e stampa internazionale dagli anni del concilio al pontificato di Benedetto XVI prospettiva diacronica l’origine e l’ambien- forte, provocatorio e sempre attuale: in
te di derivazione, la sua finalità, la rivisita- maniera ironicamente divertente, quale so-

A chi interessa davvero


zione redazionale, il percorso di trasmissio- lamente l’arte sa fare, stabilisce che coloro
ne giù fino al testo che oggi leggiamo e a che aspirano disonestamente a un potere
rispecchiare le difformi e spesso divergenti terreno «scendono» vivi sotto-terra e colo-
opinioni sul suo conto. ro che bramano un potere spirituale che

ciò che la Chiesa pensa? La storia ivi racchiusa


vuol essere il «resoconto»
della contestazione mossa
da Core, da un lato, e da La storia di Core, Datan e Abiram
L’idea di questo libro nasce da no» un ufficio che rappresenta l’inchiesta raccolta l’anno dopo sia da Joseph Ratzinger per Datan e Abiram con 250 ca-
pi d’Israele, dall’altro, all’in- Il contributo che qui pubblichiamo è tratto
un incontro che «L’O sservatore di fatto l’antenato dell’attuale nel libro Il Vaticano che cambia. ben quattro volte: come cardi-
dirizzo della «autorità» di dalla introduzione firmata dall’autore — docente
Romano», in occasione del suo Sala Stampa della Santa Sede. Scrisse il giornalista: «Vedevo nale, nel 1984 con lo stesso
Mosè affiancato da Aronne. di sacra scrittura nell’Istituto teologico del Seminario
centocinquantesimo anniversa- Dal conclave, brevissimo, di un uomo disteso, spontaneo, Messori e poi con Peter See- La loro autorità è posta sot-
rio, ha organizzato in Vaticano quell’anno esce eletto Pacelli, poco somigliante al papa scar- wald nel 1996, nel 2000 e, co- Maggiore di Basilicata — del volume Autorità
to la pesante ipoteca del
il 10 novembre 2011. Per affron- che fa sempre più uso della ra- no, teso, oppure introverso, op- me Papa, nel 2010. Una pro- contestata e confermata. Ambizione umana e progetto
dubbio, durante la marcia
tare — ed è stata la prima volta dio, esordisce al cinema e com- pure nervoso, oppure diploma- gressione che indica come que- divino nella storia di Core, Datan e Abiram (Nm 16)
attraverso il deserto verso la
in assoluto — il rapporto, com- pare sugli schermi in bianco e tico, che solitamente si descri- sta nuova forma sia ormai en- (Trapani, Il pozzo di Giacobbe, 2013, pagine 364,
terra promessa, con il Sinai
plicato e difficile, tra Chiesa nero della neonata televisione. ve. “Ci fa piacere, sa, parlare trata a pieno titolo tra le scelte euro 28,50).
ormai alle spalle (cfr. Nume-
cattolica e media. Con un tito- Nel 1950 proprio Montini, da del Vaticano” ha detto subito il di comunicazione del Papa e di ri, 10, 11-12) e il paese «dove
lo, Incomprensioni, certo effica- tredici anni ai vertici della Se- papa affabilmente, con espres- importanti esponenti della
scorre latte e miele» pratica-
ce, ma che a prima vista poteva greteria di Stato come “sostitu- sione arguta. “Oggi molti cer- Chiesa. mente sotto gli occhi dei figli di Israele non gli compete «salgono» al cielo brucia-
Durante il concilio Vaticano
sembrare riduttivo. E invece la to”, durante il primo incontro cano di capirci e di studiarci. (cfr. Numeri, 13, 27). Mosè e, accanto a lui, ti come un’offerta.
II, per scrivere sui giornali di
giornata è sfuggita a tale ri- con Jean Guitton, confida Ci sono tanti libri sulla Santa il fratello maggiore — in rappresentanza Man mano che dall’analisi proposta riaf-
argomenti mai affrontati prima
schio, come dimostrano queste all’intellettuale francese una Sede e il Concilio. E alcuni so- del sacerdozio — non sono riconosciuti co- fiorerà la modalità seducente del narratore
dai media, vennero reclutati
pagine, scritte da figure di pri- preoccupazione che sarà poi no anche ben fatti, vede. Ma molti “esperti”: dunque eccle- me la guida autorizzata da Dio per Israele. di caratterizzare i personaggi del racconto
mo piano nell’ambito degli stu- centrale negli anni del concilio molti assicurano che la Chiesa siastici, o più spesso ex eccle- Com’è possibile? I ribelli insinuano il so- — protagonista/deuteragonisti, leader/anti-
di e della comunicazio- pensa certe cose senza siastici, naturalmente molto spetto che l’autorità e il potere che ne de- leader, figure centrali/comparse, ecc. — con
ne: due docenti di sto- aver mai chiesto alla coinvolti su questi temi, con riva se li siano dati da loro fin dall’inizio. le loro intenzioni segrete e manifeste, il let-
ria contemporanea, Chiesa cosa pensa. l’assenza totale o quasi di don- Hanno approfittato di quella gente che, tore, condotto per mano, arriverà a capire
cinque giornalisti non
italiani e un cardinale.
Il filo interrotto Mentre, dopotutto, an- ne. La stessa presenza di tali
che il nostro parere “esperti” costituisce un primo
adesso, soffre la penuria del deserto e pro- che ciò che interrompe il filo del racconto
va nostalgia per la terra della schiavitù. — lacune, ellissi o incongruenze che siano,
Voci diverse tra loro Pubblichiamo integralmente l’introduzione dovrebbe contare qual- problema interpretativo e stori- La reazione di YHWH contro quei parti- a lungo considerate come dovute a strati
ma unite dalla volontà scritta dal nostro direttore per il libro, da cosa in tema di religio- co, che segna alle origini e nei colari personaggi non tarderà a manifestar- letterari differenti e successivi — sarà da re-
di capire senza tesi lui curato, Il filo interrotto. Le difficili ne”. Qui il papa ha si, segno che la loro mormorazione è gra- putarsi piuttosto un segnale rivolto proprio
decenni successivi l’informazio-
precostituite un nodo relazioni tra il Vaticano e la stampa fatto una pausa, una vemente insolita, anzi è tale da concretiz- a lui, una specie di coturno che ne attiri
ne religiosa, a fronte del pro-
cruciale che, pur non parentesi divertita. Poi
internazionale (Milano, Mondadori, 2012, blema attuale, quando il feno- zare la più drastica e spaventosa punizione l’attenzione, un indizio perché la sua lettu-
limitato agli ultimi ha continuato spe-
pagine 145, euro 17,50). Il volume raccoglie meno è meno importante, e al- di tutto l’esodo, che non lascia impertur- ra prenda una certa piega, e potrà essere
anni, comprende ar- gnendo il sorriso: “Ma
gli interventi della giornata di studio che la base di molte incomprensio- bato il lettore, tanto da far scrivere che, se spiegato grazie alle leggi proprie di un ap-
gomenti di stretta at- ci rendiamo conto che
«L’Osservatore Romano» ha organizzato ni ci sono invece la secolarizza- proccio diverso. L’inte-
tualità. non è facile intendere
in Vaticano il 10 novembre 2011 in zione e soprattutto il declino resse più avvincente
Un tema difficile, ciò che viene fatto e
occasione del centocinquantesimo
quello trattato qui. A viene discusso nel culturale e lo scadimento dell’approccio narrati-
anniversario della sua fondazione.
impostarlo con origi- mondo della Chiesa. dell’informazione, in particolare vo ai racconti biblici è
nalità fu nel 1994 un Anche il papa, sa, cer- di quella religiosa. di fare della lettura un
teologo americano: in te volte fatica per capi- L’impressione, sottile ma ine- dialogo, regolato dal
un articolo sulle difficoltà tra Vaticano II (1962-1965) e so- re il mondo d’oggi”. Dopo vitabile, è tuttavia che oggi ci narratore, tra testo e
Chiesa e media, Avery Dulles prattutto in quelli del suo pon- questo preambolo senza forma- sia anche minore volontà di ca- lettore. Un lettore
pire davvero rispetto agli anni «competente» che, tra
introdusse la questione con una tificato (1963-1978): «Bisogna lità, così francamente umano,
del concilio Vaticano II e al de- l’altro, intrattiene una
divertente storiella, che se non sapere essere antichi e moderni, Paolo VI ha toccato gli argo-
cennio successivo. E ciò accade certa familiarità con il
è vera sicuramente è ben trova- parlare secondo la tradizione menti più importanti del suo
per tanti motivi, che in parte contesto culturale del
ta. A un vescovo europeo appe- ma anche conformemente alla pontificato».
emergono dalle voci raccolte in racconto stesso. Da
na arrivato negli Stati Uniti un nostra sensibilità. Cosa serve Dopo quella che si può con- questo libro, al contrario nato
giornalista chiede aggressiva- dire quello che è vero, se gli siderare la storia antica dell’in- questo punto specifico,
per cercare proprio di capire:
mente se visiterà dei night uomini del nostro tempo non formazione vaticana, scandita gli studi storico-critici
affrontando un tema che non a
club. L’interrogato pensa di ca- ci capiscono?». da firme davvero di primissimo caso, dopo i pontificati della restano la principale
varsela ricorrendo all’ironia e Come mai allora queste in- ordine — basti per tutti, in Ita- fonte d’informazione.
seconda metà del Novecento,
replica: «Ma qui ce ne sono?». comprensioni con i media per lia, quella di Silvio Negro, an- con quello di Joseph Ratzinger Alla fine, forti di un
Con il risultato che il giorno un’istituzione esperta in comu- che se non va dimenticata l’at- sembra porsi con maggiore simile percorso e in-
dopo il prelato si ritrova sbat- nicazione? Il problema storico tività giornalistica di Ernesto chiarezza. Con interrogativi co- tenzionati a far valere
tuto sul giornale sotto il titolo, s’intreccia innanzitutto con i Buonaiuti — era venuto il tem- me quelli espressi con intelli- Sandro Botticelli, «Punizione dei ribelli» (1480-1482, Cappella Sistina) le ragioni della com-
formalmente ineccepibile: La nodi ambivalenti della secola- po, per così dire, della festa di genza da due giornalisti france- plementarietà tra me-
prima domanda del vescovo: ci rizzazione e della modernità, nozze e della luna di miele. Gli si: Bernard Lecomte, il biogra- todi, proporremo
sono night club a New York?. non facili da capire e da scio- anni cioè, all’inizio dei Golden fo di Giovanni Paolo II, che Dio ha agito così, è perché si è di fronte un’ipotesi di ricostruzione editoriale di
Proprio nella metropoli sta- gliere in una tradizione di lun- Marc Leboucher ha alla ribellione più sfrontata di tutte, la più Numeri, 16 in modo da intuire, fin dove sa-
tunitense, Paolo VI nel 1965 da- ghissimo periodo come quella interrogato in un li- oltraggiosa, più del vitello d’oro (cfr. Eso- rà possibile, tanto lo sfondo storico quanto
vanti alle Nazioni Unite — do- cristiana dove la continuità pre- «Cosa serve dire quello che è vero bro-intervista intito- do, 32) e ancor più del discredito gettato la problematica teologica sottesi e soprat-
ve un Papa parlava per la pri- senta due facce, come una me- sulla terra di Canaan dopo averne obietti- tutto per avere a disposizione quel punto
ma volta — aveva definito la daglia: forza vitale e lentezza.
se gli uomini del nostro tempo lato appunto Perché
vamente constatato l’abbondanza (cfr. Nu- privilegiato di osservazione che resta l’ulti-
il papa ha cattiva
Chiesa «esperta in umanità». Qualche suggestione può ve- non ci capiscono?» stampa, e Isabelle
meri, 13). ma redazione. Si capirà che in gioco c’è
Ecco, parafrasando questa nire in proposito dalle intervi- La presente ricerca prende le mosse da proprio la considerazione e la valutazione
confidò Giovanni Battista Montini de Gaulmyn — una
alcune domande: cosa vuol dire la presen- della autorità assunta dalle guide di Israele
espressione si può dire, senza ste ai Papi, una vicenda an- donna, finalmente —
alcuna enfasi, che la tradizione ch’essa più che secolare. a Jean Guitton nel 1950 che ha tracciato un
za a dir poco imbarazzante di questa vi- in un tempo difficile come quello post-esi-
cristiana sia altrettanto esperta La prima infatti è quella di cenda nella storia della salvezza? Quale lico. «Autorità» per/contro la «comuni-
profilo di Benedetto messaggio veicola? Quale grande “cateche- tà»? Quale rapporto ci dev’essere tra le
in comunicazione. Lo dimostra- Leone XIII sull’antisemitismo, Sixties, di Giovanni XXIII, subi- XVI definito già nel titolo “in-
no venti secoli di storia, dalla pubblicata in prima pagina su to presentato dai media come compreso”. si” impartisce al lettore della Bibbia? In (due) realtà? Veramente l’autorità è voluta
vivacissima circolazione di testi «Le Figaro» del 4 agosto 1892 “il papa buono”, e della nuova cosa consiste il peccato di Core (cfr. v. da Dio? Risponde e corrisponde per dav-
Non a caso ci si interroga 22)? È ascrivibile solamente allo scisma vero al suo «programma narrativo»? Non
che caratterizza già le prime da Séverine, pseudonimo di stagione conciliare, con il
ora su questi temi. Nell’ultima provocato all’interno del popolo santo, co- a caso, la questione della autorità — tanto
generazioni cristiane sino al Caroline Rémy. Firma celebre, boom informativo e mediatico
intervista a Peter Seewald, in- me si è sempre ritenuto e commentato, o politica quanto spirituale — con il suo ruo-
ruolo d’avanguardia assunto in la giornalista si era presentata della Santa Sede; un tempo
fatti, il Papa — che è sensibilis- c’è dell’altro? Essa, per rispondere, vorrà lo e le sue caratteristiche, si rivelerà un
questo ambito dalla Santa Sede al cardinale segretario di Stato, che tuttavia si rabbuiò già nella
simo ai temi della comunicazio- impegnarsi a dimostrare che Numeri, 16 concetto di primaria importanza che il
nel corso dell’ultimo secolo e Mariano Rampolla del Tinda- seconda metà di quel decennio,
ne, proprio perché raffinato co- chiede di esser letto anche in un’altra dire- quarto libro del Pentateuco esplora e che,
mezzo. ro, in una lettera del 9 luglio, traumaticamente segnato nel
noscitore della tradizione cri- zione, magari non subito evidente, pur se soprattutto la ribellione di Core, Datan e
Nel 1861 inizia a essere pub- come «una donna che era stata 1968 dalla bufera levatasi con-
accostabile a quella tradizionalmente prati- Abiram e dei 250 capitribù, drammatizza.
blicato «L’Osservatore Roma- cristiana e se ne ricorda, per tro l’enciclica Humanae vitae e stiana, e con il suo linguaggio
limpido e non autoreferenziale cata. A un patto, però: di Numeri, 16 si Per di più, l’attuale contesto in cui vive la
no» mentre la Radio Vaticana, amare i piccoli e difendere i de- contro Papa Montini.
vuole e sa farsi capire da tutti, considererà per primo l’unitarietà. Lo sco- ribellione di questi importanti personaggi
progettata da Guglielmo Mar- boli» e come «una socialista Inizialmente salutato dal fa- po — e la novità — del lavoro infatti sarà di di Israele, procurato dai «racconti di ribel-
coni, comincia a trasmettere che, se non è in stato di grazia, vore mediatico, Paolo VI speri- non solo dai cattolici — ha det- verificare la compattezza di senso del testo lione nel deserto» disseminati tra Esodo e
settanta anni dopo, nel 1931. Il ha serbato intatto, nel suo cuo- mentò da allora opposizioni ac- to: «Io penso che Dio, sce- nella sua configurazione attuale (textus Numeri e legati tutti al/dal «motivo di
protagonismo mediatico della re ferito, il rispetto profondo canite, come sarebbe accaduto, gliendo come Papa un profes- prout iacet) e di comprenderne la specificità mormorazione», mostra che esiste un pro-
Chiesa inizia a farsi più eviden- della fede, la venerazione delle e per quasi tutto il pontificato, sore, abbia voluto mettere in ri- in quanto racconto, superando l’idea ridut- getto narrativo più ampio dove Numeri, 16,
te proprio negli anni Trenta e vecchiaie auguste e delle sovra- al suo secondo successore, Gio- salto proprio questo momento tiva che si tratti solamente di maldestra cu- letto unitariamente, è parte consistente,
poi sino alla fine degli anni nità prigioniere». La richiesta vanni Paolo II (1978-2005), pri- dell’approfondimento e dello citura di fonti o di intreccio niente affatto quasi il suo punto apicale.
Cinquanta, durante i pontificati venne rapidamente accolta e mo Papa non italiano dopo sforzo per l’unione tra fede e riuscito di variegate tradizioni. Apparirà agli occhi del lettore un rac-
di Achille Ratti (Pio XI) ed Eu- l’intervista ebbe luogo domeni- quasi mezzo millennio. ragione».
Il criterio per raggiungere l’obiettivo si conto che custodisce della vita in sé (uni-
genio Pacelli (Pio XII), con il ca 31 luglio. Rivista dal segreta- Per tentare di parlare al Senza evitare, come scrisse
collocherà nel solco tracciato da indiscussi tà), il cui senso non è riconducibile sola-
ruolo crescente di un loro futu- rio di Stato che l’aveva favorita, mondo contemporaneo, il ge- Cavallari di Paolo VI, anche i maestri che hanno scelto prima di tutto di mente alla sua scomposizione — paragona-
ro successore, Giovanni Battista non soddisfece però la Santa nere tipicamente giornalistico temi più difficili e più critici, individuare e studiare i principi adottati bile a volte a una decomposizione — in do-
Montini (Paolo VI). Oltre alla Sede e sollevò una tempesta del libro-intervista è stato ripe- «da uomo del nostro tempo, dagli ultimi redattori, quelli che in pratica cumenti posti alla sua base. Così si assiste-
creazione della stazione radio, mediatica. tutamente utilizzato sia dal che non intende eludere nulla, diedero al testo biblico in generale la sua rebbe al dissolvimento del testo stesso. In-
Ratti imprime infatti un forte Oltre settanta anni dopo, il Pontefice polacco — con André scopertamente deciso a una sin- «forma finale», e svilupperà il timido ten- vece, l’autorità contestata nel racconto si
impulso a diverse iniziative in 24 settembre 1965, ben diverso Frossard poco dopo l’attentato cerità che rifiuta i rapporti faci- tativo di chi ha provato a leggere Numeri, manifesterà quale modello davanti al quale
ambito informativo e, durante fu l’incontro di Paolo VI con del 1981 e nel 1993 in due occa- li». Con un unico scopo, che 16 come narrazione intenzionalmente unica. si chiarirà l’oscura ambiguità di chi, al
la sede vacante aperta dalla sua Alberto Cavallari, che pubblicò sioni, dapprima con Vittorio ha ben chiaro davanti a sé: par- Parafrasando un noto detto, il testo in contrario, nel proprio animo coltiva ambi-
morte nel 1939, viene costituito il colloquio sul «Corriere della Messori e quindi con Józef Ti- lare di Dio, l’unica realtà dav- questione ci verrà incontro non tanto come zione e interesse personale, rischiando l’ira
presso «L’Osservatore Roma- Sera» del 3 ottobre, aprendo schner e Krzysztof Michalski — vero necessaria. (g.m.v.) un documento che conduce a un aldilà di del Signore.
pagina 6 L’OSSERVATORE ROMANO giovedì 7 marzo 2013

Dal 7 al 10 marzo in Svizzera un convegno ecumenico promosso dalla Chemin Neuf Community Giornata mondiale di preghiera nel segno dell’unità tra i cristiani

Uniti nel battesimo Un seme


di RICCARD O BURIGANA piantato dalle donne
«Dal cuore di uomini e donne al
corpo della Chiesa: il battesimo nel- Essere tessitrici d’amore, trovare nel- stiani che, nel suo nome, mi hanno zioni in cui è diffusa la Giornata
lo Spirito Santo»: questo è il tema la Parola la forza per seminare negli aperte le loro case e i loro cuori». mondiale di preghiera. «Informarsi
del convegno ecumenico internazio- aspri solchi della storia germogli di Il logo scelto per la Giornata, per pregare, pregare per agire» è
nale che si tiene in Svizzera, a St. pace e di solidarietà. E fare tutto opera di una giovane artista, Anne- appunto il motto del movimento
Niklausen, dal 7 al 10 marzo. questo insieme, nella koinonia, nella Lise Hammann Jeannot, rappresen- femminile che contribuisce a diffon-
L’evento è stato promosso dalla comunione, nella fraternità sempre ta appunto il dolore e l’ansia di ri- dere la Giornata e le varie iniziative
Chemin Neuf Community (Cnc), più viva fra donne delle diverse con- scatto di tante donne migranti. Pro- di solidarietà a essa collegate, muo-
con la partecipazione dell’Interna- fessioni cristiane. È questo lo spirito tagonista del quadro è la “donna in vendosi tramite una rete di comitati
tional Catholic Charismatic Rene- che ha animato le partecipanti alla grigio”, una figura stilizzata, triste, interconfessionali presenti a livello
wal Service, per riaffermare l’impe- Giornata mondiale di preghiera, solitaria. Ma fasci di luce l’avvolgo- locale, nazionale e internazionale.
gno della Cnc per la costruzione una delle prime iniziative a carattere no, l’abbracciano l’amore di Dio e Attualmente i Paesi nei quali si svol-
dell’unità dei cristiani attraverso un ecumenico, oggi diffusa in più di del prossimo, nell’aria si sente il ge la Giornata mondiale di preghie-
dialogo teologico che metta in evi- 180 Paesi del mondo. Tradizional- profumo della primavera e già pal- ra sono sparsi in sette regioni: quel-
denza quanto già unisce i cristiani. mente, la Giornata si tiene il primo pita l’annuncio della risurrezione. la asiatica; quella del Pacifico con
Il convegno si inserisce così nel venerdì di marzo. Tuttavia, per faci- «La potenza di Dio — è scritto Australia e Nuova Zelanda; quella
cammino portato avanti dalla Cnc, litare la partecipazione, in diverse nello studio biblico allegato al sussi- del Nord America con Canada e
soprattutto nel campo della rifles- città italiane la data è stata spostata dio — chiama tutti alla responsabili- Caraibi; quella latinoamericana;
sione teologica e della spiritualità alla scorsa domenica, 3 marzo. tà e all’azione. Il periodo di vita as- quella africana; quella europea;
ecumenica, per superare le divisioni Un comitato interconfessionale di segnatoci sulla terra è un tempo du- quella del Vicino Oriente.
tra i cristiani nella prospettiva di donne francesi ha preparato il sussi- rante il quale dovremmo rispondere Si afferma così un metodo che
dio di quest’anno sul tema. «Ero fo- agli appelli delle persone sole e de- unisce la preghiera all’azione e che
rafforzare l’azione missionaria delle
restiero e mi avete ospitato». (Mat- gli esclusi. Nessuno sa esattamente affonda le sue radici in iniziative na-
comunità proprio in nome della
teo, 25, 35). Nel testo le solenni pa- quali sono le conseguenze delle te in America, nella seconda metà
condivisione dei doni dello Spirito
role del giudizio finale (Matteo, 25, azioni di un individuo. I cristiani dell’Ottocento. Il Paese è pesante-
Santo. Si tratta di un cammino che
31-46) e quelle del Levitico, 19, 34: sono chiamati a essere coinvolti, ad mente segnato dagli strascichi della
nasce dalla scelta di mettersi al
«Il forestiero dimorante fra voi lo agire senza ripensamenti e senza al- guerra di secessione, le cicatrici la-
servizio della causa dell’unità per
tratterete come colui che è nato fra cuna ricompensa, a trovare il modo sciate dallo schiavismo urlano nella
sostenere l’evangelizzazione nel
di voi; tu l’amerai come te stesso, giusto di servire il prossimo, i più carne viva, folle di immigrati giunte
mondo.
perché anche voi siete stati forestieri deboli, con la forza dello Spirito dall’Asia e dall’Europa gemono fra
La decisione di tenere un conve- lo Spirito nella Chiesa cattolica per nità ecclesiali e del rapporto tra il nel paese d’Egitto», si intrecciano Santo». gli stenti. Nell’intento di venire in
gno ecumenico internazionale sul porre l’accento sul ruolo del movi- battesimo nello Spirito Santo, i sa- ad alcune testimonianze scarne e in- Il tema dell’accoglienza degli
battesimo nello Spirito Santo ri- mento nel dialogo ecumenico. Nella cramenti e il presente della Chiesa e aiuto a tante miserie, alcune donne
cisive, a sanguinanti frammenti di stranieri è particolarmente sentito
sponde quindi a questa scelta, che seconda sessione si parlerà della ri- infine si cercherà di delineare quan- protestanti decidono di istituire
vita vissuta. fra i cristiani della Francia. Del re-
rappresenta uno degli elementi cen- flessione teologica sulla natura indi- to il battesimo nello Spirito Santo quindi delle giornate di preghiera e
Come nei cori delle tragedie gre- sto da secoli questa è una terra di
trali della Cnc, ma l’appuntamento viduale ed ecclesiale dell’esperienza possa contribuire al superamento di di solidarietà. Nel 1887 alcune don-
che, si elevano le voci vibranti nelle immigrazione. Attualmente quasi un
vuole essere anche l’occasione per dello Spirito Santo. Si partirà da quelle difficoltà che sembrano frena- ne presbiteriane organizzano una
testimonianze di alcune immigrate: francese su quattro ha un nonno o
contribuire ad approfondire la rifles- una lettura del battesimo, come por- re lo sviluppo del dialogo ecumeni- giornata di preghiera “per la missio-
«Mi chiamo Irena e vengo una nonna che non sono autoctoni.
sione sulla centralità del battesimo ta per una nuova vita, secondo la co. Nelle singole sessioni sono pre- ne interna”, a favore dei tanti emar-
dall’Ucraina. Ho risposto a un’of- Purtroppo, nell’attuale contesto di
nel dialogo ecumenico, anche alla teologia paolina, per poi passare al visti momenti di confronto tra i re- ginati. L’esempio è ben presto se-
ferta di lavoro in Francia sperando crisi, aumentano anche le diffidenze
luce dei documenti che in questi ul- pensiero di Tommaso d’Aquino sul latori e i partecipanti in quello spiri- guito da altre donne battiste, angli-
di poter avere una vita migliore. Le e i pregiudizi, a causa dell’opinione
timi anni sono stati sottoscritti, a li- battesimo come dono dello Spirito to di confronto e di condivisione, cane e metodiste. Nel 1891 alcune
mie speranze sono crollate appena che gli immigrati portino via il lavo-
vello locale, per il reciproco ricono- Santo. Inoltre, si rifletterà sul ruolo che guida l’impegno ecumenico del- donne battiste indicono una giorna-
sono arrivata nel nuovo Paese, per- ro ai residenti. L’impegno dei cre-
scimento del battesimo da parte di dello Spirito Santo nella vita della la Cnc, mentre ampi spazi saranno ta di preghiera “per la missione
ché mi è stata tolta subito la carta denti per cambiare questa mentalità
Chiese e comunità ecclesiali. Il con- Chiesa secondo le diverse tradizioni, dedicati, ogni giorno, alla preghiera estera”. Nel 1897 gruppi femminili
d’identità. Allora ho capito di essere è solidale. «Cattolici, protestanti e
vegno si propone di indentificate i soffermandosi così sugli elementi personale e comunitaria per sottoli- protestanti di sei diverse denomina-
stata vittima di una truffa da parte ortodossi praticano lo stesso spirito
frutti e i limiti del battesimo nello comuni che emergono dalla lettura neare come il tempo della preghiera zioni si uniscono in un comitato per
dei miei stessi concittadini e mi so- di accoglienza verso gli immigrati e
Spirito Santo, a partire dall’espe- della Scrittura, che rappresenta un condivisa, pur nella diversità delle preparare insieme una giornata di
no ritrovata loro “schiava” e costret- incoraggiano le comunità religiose
rienza personale e comunitaria, sot- patrimonio comune per i cristiani singole tradizioni cristiane, costitui- preghiera “per la missione interna”.
ta a prostituirmi». locali a ospitare gruppi etnici stra-
tolineando la dimensione del batte- del XXI secolo. Sempre per un ap- sca un elemento fondamentale nel Nel 1912 Helen Barrett Montgomery
D all’Europa dell’Est all’Africa, nieri» spiegano dal comitato france-
simo come tempo particolarmente profondimento teologico ci sarà un cammino ecumenico. e Lucy Whitehead Peabody, entram-
un’altra testimonianza. «Mi chiamo se della Giornata. Molte organizza-
ricco di grazia che unisce le comu- intervento sul rapporto tra la rece- «Il convegno sul battesimo nello be battiste, organizzano la “Giorna-
Marie-Lèone e ho lasciato il Ruanda zioni anche ecumeniche, si sottoli-
nità tanto da porre tante questioni zione dello Spirito e la comunione Spirito Santo vuole essere così un ta interdenominazionale di preghie-
quando è cominciato il genocidio. nea ancora, «difendono queste per-
sulle divisioni che ancora esistono, ecclesiale secondo gli Atti degli apo- momento particolarmente forte nel ra per le missioni” in cui confluisco-
Mio padre, mio fratello, mio zio so- sone e le aiutano ad appellarsi con-
come ha ricordato padre Adam stoli e, infine, è stato chiesto a due dialogo ecumenico con il quale raf- no le varie iniziative sorte nei grup-
no stati trucidati, alcuni di loro non tro i provvedimenti di espulsione.
Strojny, responsabile scientifico del teologi, particolarmente impegnati forzare l’evangelizzazione alla quale pi e movimenti femminili a sostegno
sono stati neppure sepolti». La don- Le donne straniere, spesso vittime
convegno. Per padre Strojny appare nel dialogo ecumenico, il luterano tutti i cristiani sono chiamati» ha delle missioni interne e di quelle
na parla poi della sua fuga dal Pae- di sessismo e razzismo, trovano un
particolarmente rilevante per il dia- André Birmelè e il cattolico Joseph detto padre Strojny per il quale affi- estere. Nel 1927 si parla già della
se e dell’arrivo in Francia. «Sono aiuto nei nostri gruppi». Nel 2010 le
logo ecumenico il fatto che, nella Famereè, di concludere questa ses- darsi alla grazia dello Spirito Santo “Giornata mondiale di preghiera”
scappata dagli orrori di quella guer- comunità religiose hanno lanciato
definizione del programma di que- sione con una riflessione sul ricono- può aiutare a far crescere la dimen- sotto la guida di un comitato di
ra e la Francia mi ha accolta. Mi un appello che s’intitola «Lasciateci
sto convegno, come in altre occasio- scimento della necessità della Chie- sione ecumenica delle singole comu- donne americane. L’iniziativa infatti
sentivo soffocare da tanta sofferenza stare uniti e non permettete che i
ni, il Cnc abbia voluto coinvolgere sa e le diverse forme di essere Chie- nità. Proprio l’accoglienza e la con- si è diffusa anche in Europa e nelle
e tanto orrore, ma ho trovato sorelle diritti degli stranieri vengano messi
teologi non solo di altre confessioni sa nel presente, come ricchezza e divisione del dono dell’unità nello giovani comunità ecclesiali sorte in
e fratelli in Cristo che mi hanno a repentaglio».
cristiane, ma anche distanti dalla non limite del dialogo ecumenico. Spirito Santo, sempre secondo il re- Asia e Africa. Dal 1969 anche le
consolata, aiutata e consigliata. Peraltro, il tema dell’accoglienza
prospettiva del rinnovamento cari- La terza sessione è invece rivolta ligioso, può promuovere un rinno- donne cattoliche partecipano allo
L’asilo politico mi ha permesso di degli stranieri è di scottante attuali-
smatico; si è voluto così promuovere a un confronto sul ruolo del battesi- vamento della Chiesa, alimentato studiare. Ora — ha concluso — ho tà non solo in Francia. La sollecita- svolgimento dell’iniziativa. Di re-
una partecipazione ecumenica che, mo nello Spirito Santo nella vita dai doni che si trovano nelle tradi- un lavoro e sono felicemente sposa- zione a riflettere sulla questione, fa- cente si sono unite le donne orto-
in questo momento, appare quanto della Chiesa; si parlerà dell’unicità zioni cristiane, così da rendere le co- ta con un francese onesto e gentile. cendo sgorgare dalla meditazione dosse: il seme della condivisione e
mai importante per mettere insieme della grazia battesimale così come munità sempre più credibili testimo- Ringrazio il Signore per avermi della Parola l’impegno concreto, è della fraternità continua a fiorire.
sensibilità e competenze diverse che viene declinata dalle Chiese e comu- ni del Vangelo. condotta verso sorelle e fratelli cri- giunta puntualmente nelle varie na- (donatella coalova)
hanno in comune la quotidiana te-
stimonianza per la costruzione
dell’unità della Chiesa. L’evento,
che si aprirà con una riflessione sul
rapporto tra Spirito Santo e l’evan- Dichiarazione della Chiesa ortodossa russa sulla situazione nel Paese mediorientale
gelizzazione da Ignazio di Loyola ai
tempi presenti, prenderà in esame,
nella prima sessione, la dimensione
storica della celebrazione del batte-
Minoranze religiose a rischio
simo, così come si è venuta forman-
do nelle diverse tradizioni cristiane;
si presenterà la storia del dialogo tra
per le continue violenze in Siria
le comunità pentecostali e la Chiesa
MOSCA, 6. Come testimoniano le al- I cristiani non soffrono meno de- cristianesimo nei territori in cui esi-
cattolica proprio sul battesimo, indi-
larmanti informazioni giunte dalle gli altri per le violenze e le calamità ste da duemila anni, e dove sono
cando quali passi sono stati compiu-
diverse diocesi della Chiesa ortodos- della guerra. La maggior parte di avvenuti i principali avvenimenti
ti nella direzione di una sempre mi-
sa di Antiochia, «la situazione delle loro — sottolinea la Chiesa ortodos- della storia sacra, sarebbe una trage-
gliore comprensione di cosa cattolici
minoranze religiose in Siria è sem- sa russa — sono fuggiti da Aleppo dia spirituale e storica».
e pentecostali condividono nel bat-
pre più minacciata dall’escalation verso altre città della Siria e del Li- Il 1° agosto 2012 era stato l’arcive-
tesimo. Seguirà una relazione su del conflitto militare nel Paese». A bano, altri sono andati in Europa o
battesimo, Spirito e Chiesa nel di- scovo di Filippopoli, Nifon, rappre-
denunciarlo è il Dipartimento per le in Nord America. Al contempo, le sentante del Patriarca di Antiochia e
battito tra riformatori, anabattisti e relazioni esterne del Patriarcato di famiglie cristiane più povere conti-
spirituali a Strasburgo nel 1530 così di tutto l’Oriente presso il Patriarca
Mosca che, con un comunicato da- nuano a rimanere in città. Sono sta- di Mosca e di tutte le Russie, a tra-
da ripercorrere una pagina, partico- tato 4 marzo, ricorda che il 18 feb- ti distrutti molte case di cristiani ed
larmente controversa della Riforma smettere al Dipartimento per le rela-
braio scorso il consiglio diocesano edifici, compresa un’antica cattedra- zioni esterne della Chiesa ortodossa
del XVI secolo, che influenza tuttora della metropolia di Aleppo (Patriar- le ortodossa. Per questo la metropo-
il dialogo ecumenico, chiamato a russa un messaggio dell’allora Pa-
cato di Antiochia) ha rilasciato una lia di Aleppo e Alessandretta dà il triarca Ignazio IV (deceduto il suc-
confrontarsi con la riconciliazione dichiarazione sulla situazione ad proprio sostegno a quelle famiglie
delle memorie come passo ineludibi- cessivo 5 dicembre), riguardante il
Aleppo, secondo la quale il 20 per che hanno bisogno di riparare le lo- tragico spargimento di sangue in Si-
le per il superamento delle divisioni. cento della città risulterebbe distrut- ro case, di cure mediche e farmaci,
Infine, una relazione sarà dedicata ria. «Un numero incalcolabile di
to e l’80 per cento delle sue infra- di cibo e vestiario. cristiani e musulmani — si affermava
al movimento del rinnovamento del- strutture danneggiato, e ciò ha crea- Il Patriarcato di Mosca ricorda
— sono stati vittime di violenza: gli
to problemi al servizio di approvvi- che il metropolita di Aleppo, Paul
ospedali sono pieni di feriti, il loro
gionamento energetico e di acqua (Yazigi), e il consiglio diocesano
dolore non ha fine. I siriani, indi-
potabile. hanno espresso la loro sincera grati-
pendentemente dalla religione che
Da sette mesi Aleppo, capoluogo tudine a tutti coloro che forniscono
† del distretto di Halab, è sotto asse- supporto alla metropolia in una si- professano, hanno il diritto di vivere
nel loro Paese con orgoglio e digni-
La Congregazione per i Vescovi annuncia dio a causa di scontri e combatti- tuazione così drammatica, così come
menti che stanno infiammando il a coloro che danno un aiuto spiri- tà. Negli ultimi quindici mesi molti
con profondo dolore la prematura scom-
nord della Siria. «Il normale svol- tuale e materiale. «I cristiani orto- siriani hanno dovuto allontanarsi
parsa del giovane
gersi della vita in città — si legge dossi di Aleppo invocano Dio affin- dalle loro abitazioni. I cristiani sono
nella nota — è alterato, le persone ché cessi la violenza in tutte le sue stati costretti a fuggire dalle loro cit-
JUAN FRANCISCO REDDEL tà, abbandonando tutto quello che
vengono private del lavoro, i negozi forme, si dia inizio al processo di
figlio di Juan Martín, Officiale di questo sono chiusi, così come il 90 per cen- negoziazione tra le parti in conflitto avevano, e i nostri sacerdoti sono
Dicastero, e di Janette. to delle scuole. La crisi energetica e e si ristabilisca la pace per il popolo stati costretti a lasciare le loro chie-
Nel partecipare al grave lutto della fa- il blocco economico hanno provoca- sofferente della Siria». se». Il messaggio si concludeva con
miglia Reddel, Sua Eminenza il Cardinale la richiesta, alle Nazioni Unite, di
to un aumento dei prezzi anche dei Il concilio dei vescovi della Chie-
Marc Ouellet, S.E. Mons. Lorenzo Bal- «dimostrare rispetto» nei confronti
disseri, Mons. Udo Breitbach, unitamente
prodotti di prima necessità che, ad sa ortodossa russa, che ha avuto
Aleppo, costano da cinque a dieci luogo dal 2 al 5 febbraio a Mosca, della Siria e di «agire insieme per
a tutti gli Officiali e Collaboratori della
Congregazione, formulano sentite condo- volte in più del loro valore». La mi- ha espresso profonda inquietudine raggiungere la pace e la stabilità».
glianze ed elevano un’accorata preghiera noranza cristiana, che non partecipa per il forte deterioramento della si- Della situazione in Siria e nel Vi-
di suffragio, nella serena speranza che sca- al conflitto, «alza la voce in difesa tuazione dei cristiani in Medio cino Oriente si è parlato a Mosca
turisce dal mistero della Risurrezione del della pace nel Paese e invita le parti Oriente e in Nord Africa. In un de- anche nella recente visita effettuata
Signore. belligeranti a sedersi al tavolo dei creto conciliare si mette, fra l’altro, dal Patriarca di Antiochia dei Maro-
negoziati». in evidenza che «la scomparsa del niti, cardinale Béchara Boutros Raï.
giovedì 7 marzo 2013 L’OSSERVATORE ROMANO pagina 7

Si rinuncia anche al rito funebre a causa delle difficoltà economiche L’impegno della Comunità Papa Giovanni XXIII

In Grecia Accanto alle madri


la crisi non risparmia i morti per aiutare la vita
ATENE, 6. Matrimoni e funerali so- aveva un lavoro. Nello scorso mese di terra e di pietre. Vassili Tranou, BOLO GNA, 6. Amicizia e condivisio- cile”. La Comunità mette in campo La Comunità partecipa pure ai ta-
no “lussi” che i greci non si possono di ottobre, ultimo rilievo disponibi- responsabile di un’agenzia funebre, ne per contrastare la solitudine e la diverse iniziative, tra cui anche un voli di lavoro per contrastare le cau-
più permettere. O, quantomeno, le, il tasso complessivo di disoccu- ha detto di essere stato costretto ad disperazione che, in tanti casi, so- numero verde (800.035036), cui si se che rendono difficile una mater-
sempre più gente è costretta a ri- pazione era al 26,8 per cento per un abbassare i prezzi e, a volte, a con- prattutto in tempi di crisi, possono può rivolgere chi vive una particola- nità, e al tempo stesso lancia la pro-
nunciarvi. Tra le tante e pesanti numero di disoccupati di 1,345 mi- cedere gratuitamente la sepoltura. portare le donne ad abortire. In re situazione di difficoltà. Il soste- posta dell’obiezione fiscale, «tratte-
conseguenze della crisi economica vi lioni. Gravi sofferenze emergono an- «I greci di solito hanno a cuore la questo consiste lo scopo del servizio gno si realizza poi attraverso l’ascol- nendo una cifra dalle tasse dovute
è, infatti, anche l’inedita consistente che dai depositi bancari, l’82 per sepoltura dei propri cari, ma ora maternità difficile e vita dell’associa- to, la creazione di una rete, la ricer- alla Regione e versandola a un’asso-
diminuzione di matrimoni e funerali cento dei quali, dato di fine 2012, non hanno più soldi». zione Comunità Papa Giovanni ca di una casa o di un lavoro, l’aiu- ciazione pro-life», dal momento che
religiosi. E se le difficoltà di metter non superava i duemila euro e un Insomma, la Grecia è allo stremo. XXIII, che domenica 3 a Bologna ha to economico, l’accoglienza. In Ita- gli aborti vengono pagati con dena-
su famiglia sono in qualche modo altro 11 per cento arrivava a circa Per monsignor Fragkiskos Papama- presentato il resoconto, per il 2012, lia, lo scorso anno, la Comunità ha ro pubblico. «Non è evasione —
comprensibili e comuni, seppur in diecimila euro. Segno chiaro di una nolis, vescovo di Syros e Milos e di del suo impegno a sostegno alla vita incontrato 361 donne, tra cui 172 di precisa Andrea Mazzi della Comu-
dimensioni diverse, alle giovani ge- povertà crescente. Tagliate le pen- Santorini e presidente della Confe- nascente. La Comunità, fondata da nazionalità straniera, mentre sono nità — perché l’obiettore rende pub-
renza episcopale di Grecia, «la si- don Oreste Benzi, il sacerdote ro-
nerazioni di molte altre realtà euro- sioni, da un minimo del 5 per cento circa 700 quelle attualmente inserite blico il suo gesto mandando una co-
tuazione economica e sociale del magnolo morto nel 2007, è presente
pee, è ancor più impressionante la fino al 15 per cento, dalle continue in un percorso di sostegno (che du- municazione al presidente della Re-
Paese peggiora sempre di più, la mi- nei cinque continenti e conta oltre
“fuga” dalle cerimonie funebri, con i manovre di risanamento, nelle scor- 500 realtà di accoglienza in 32 Paesi: ra generalmente 2-3 anni). Circa 90 pubblica e all’Agenzia delle entra-
defunti che, in alcuni casi, ma non se settimane è poi scattato l’allarme seria aumenta e tocca settori sempre le madri accolte nelle famiglie e nel- te», pronto però a pagare le conse-
più vasti della popolazione». Dalla case famiglia, mense per i poveri,
più così rari, vengono dai parenti rosso al ministero delle Finanze per centri nutrizionali, comunità tera- le case famiglia. In 41 casi, grazie guenze della sua «disobbedienza ci-
addirittura abbandonati negli ospe- la diminuzione, a gennaio 2013, del crisi non si salvano nemmeno le all’affiancamento della Comunità, vile». Lo scopo, sostiene Mazzi, è
diocesi cattoliche, che non hanno peutiche, cooperative sociali e centri
dali per paura di dover affrontare 7 per cento delle entrate. Il buco nel di pronta accoglienza. donne che avevano intenzione di «arrivare a un’opzione fiscale nella
spese impreviste e non sostenibili da bilancio del primo mese del 2013, soldi per pagare le tasse. «La mia abortire hanno proseguito la gravi- denuncia dei redditi per talune ma-
diocesi — dice il presule — per la Per venire incontro alla dramma-
molte famiglie in crisi. A lanciare che sale così a 305 milioni di euro, ticità di molte situazioni occorre, in- danza e dato alla luce il bimbo che terie di particolarissima rilevanza,
l’allarme è orthodoxie.com — sito secondo le fonti, è dovuto alla dimi- prima volta ha chiuso il bilancio del portavano in grembo. come l’aborto».
2012 in deficit, lo stesso hanno fatto somma, «condividere la vita con la
specializzato sulle notizie del mon- nuzione degli incassi dell’Iva, ridot- vita». In questa prospettiva, due so-
do ortodosso — che rilancia una cor- tisi del 15 per cento per effetto del quelle di Atene e di Corfù. Le en-
no gli obiettivi principali della Co-
trate della mia Chiesa sono scese
rispondenza da Atene dell’agenzia calo del giro di affari e del consumo munità delineati dall’animatore ge-
del 75 per cento, il 48 per cento de-
di stampa Reuters. «La crisi greca di gasolio da riscaldamento che ha nerale del servizio, Enrico Masini.
gli introiti è destinato al pagamento
ha anche l’effetto di ridurre il nu- toccato il 70 per cento. E tra le con- Innanzitutto la «rimozione delle
delle tasse. Abbiamo degli immobili
mero delle sepolture religiose e dei seguenze, appunto, anche il calo re- cause che generano emarginazione»,
dati in affitto, ma sono molti gli in- attraverso «un’azione mirata nei
matrimoni» è il titolo del servizio, pentino dei matrimoni religiosi, con
quilini che non hanno di che pagare confronti dei poveri e delle istituzio-
ricco di cifre e testimonianze di pri- il crollo parallelo di tutto il settore
il canone. Questo ci impedisce di ni». In seconda battuta la «condivi-
ma mano su uno scenario di crisi economico che orbita attorno alla dare aiuto ai più poveri, e sono tan-
che perdura, e si aggrava, ormai da celebrazione delle nozze. sione diretta» che si realizza nelle
ti quelli che vengono da noi a chie- case famiglia, stando fianco a fianco
sei anni. Tuttavia la recessione ha avuto un dere soldi, cibo, vestiti». Solo pochi
Secondo gli ultimi dati disponibi- effetto inatteso anche su un’altra ce- con i più bisognosi, tra cui ci sono,
giorni fa, racconta il presule, «è ve- appunto, le donne incinte che, da
li, forniti da Elstat, il dipartimento rimonia, quale la sepoltura religiosa, nuta una madre di famiglia che da
di statistiche del Paese ellenico, nel tanto cara alla tradizione del popolo sole, non hanno forza per portare
sette mesi non riesce a pagare l’affit- avanti la gravidanza e potrebbero ri-
2011 il numero dei matrimoni cele- greco. Avendo la gente difficoltà to di casa e il proprietario dell’abita- nunciare al loro figlio. «Accedono
brati in chiesa è sceso a ventottomi- crescenti a pagare i costi dei funera- zione le ha dato lo sfratto. Abbiamo ai nostri servizi 41.000 persone nel
la dai quarantamila del 2008. Di li, le autorità comunali di Atene pagato noi le spettanze arretrate al mondo», spiega Masini, precisando
contro sono aumentate fino a venti- hanno ridotto il costo della sepoltu- padrone di casa. Purtroppo non riu- che nel 2012 si è registrato in Italia
seimila le unioni civili, il cui nume- ra nei cimiteri della capitale. «Ci so- sciamo ad aiutare tutti. Siamo Chie- un «grosso aumento, dell’ordine del
ro in Grecia è stato sempre piutto- no stati sempre soldi per i defunti, sa e non possiamo basarci sulla fi- 50 per cento, in larga parte dovuto
sto modesto (fino a un decennio fa ma ora la gente è in una situazione nanza per dirimere i problemi. La alla crisi». Ciononostante, sottoli-
erano ottomila). Adesso, però il molto delicata», ha dichiarato Nikos nostra bussola è il Vangelo che ci neano i responsabili della Comuni-
vento della crisi spinge sempre più Kokkinos, consigliere comunale e chiede solidarietà e accoglienza. Dal tà, «oggi ci sono quasi quattro mi-
le giovani coppie a tagliare sui costi responsabile della gestione cimite- Governo arrivano solo tasse e tagli. lioni di donne in Italia che convivo-
legati alla particolare solennità del riale di Atene. Addirittura, come ac- Non vediamo la luce in fondo al no con la memoria di un aborto» e
matrimonio ortodosso, così come cennato, alcuni greci non richiedono tunnel — conclude il presidente dei nella sola città di Bologna «ogni
iscritto nella secolare tradizione del le spoglie dei propri cari morti negli vescovi ellenici — sono tre anni che i giorno vengono soppressi “a norma
Paese. ospedali per evitare di dovere paga- greci fanno sacrifici senza vedere di legge” almeno 11 tra bambini e
Del resto, le cifre sono impietose re i funerali. Altri, invece, non pos- miglioramenti. I giovani emigrano bambine», ovvero «ogni due giorni
e non lasciano dubbi: a dicembre sono più permettersi il costo di una all’estero per cercare lavoro. Vivia- viene eliminato l’equivalente di una
2012 oltre il 50 per cento dei cittadi- lapide e così seppelliscono i defunti mo una situazione molto triste e classe scolastica». Così di fronte a
ni greci con meno di 25 anni non semplicemente sotto piccoli tumuli senza certezze». una piaga che nel 2010 (ultimo dato
disponibile) in Italia ha portato a
oltre 115.000 aborti, quello che oc-
corre è dunque un concreto soste-
gno alla cosiddetta “maternità diffi-

Plenaria dei vescovi del Paraguay

Educazione
per la legalità e il dialogo
ASUNCIÓN, 6. Una lettera pastorale e la promozione dei diritti umani e di costruire una società più equa e
sull’educazione cattolica e l’analisi l’attuazione di un’educazione per- una migliore qualità della democra-
della situazione sociale e alla luce manente alla cittadinanza». Solo co- zia». Nella nota è aggiunto che
delle elezioni presidenziali del 21 sì, si conclude, sarà possibile pro- «per qualcuno il Paese vive un mo-
aprile: questi sono i temi principali muovere «la responsabilità sociale, mento difficile, mentre per altri, co-
al centro della plenaria dei vescovi il rispetto per le leggi, come pure loro che guardano al futuro con
cattolici del Paraguay, in corso di un fermo impegno a costruire una speranza, è il momento di chiedere
svolgimento fino all’8 marzo. Una società più giusta e sicura per tutti i ai leader la prudenza, l’equilibrio,
traccia riflessiva sul tema dell’educa- paraguaiani e gli stranieri che vivo- un grande senso di responsabilità e
zione è contenuta in un documento no nel Paese». azioni specifiche per risolvere i pro-
che è già stato elaborato da diversi Il Paraguay si trova ad affrontare blemi più urgenti della popolazio-
comitati interni all’episcopato e che un difficile percorso politico. Nel ne».
I presuli chiedono di collaborare con il presidente Ortega sarà discussa proprio in occasione settembre scorso i vescovi hanno Durante la corrente assemblea
della plenaria, per ricevere l’appro- promosso un incontro per valutare plenaria saranno inoltre analizzati i
Le tensioni sociali preoccupano vazione finale da parte dei vescovi.
Sulla questione educativa si è incen-
trato, fra l’altro, l’intervento del
la situazione in tutti i suoi aspetti,
rivolgendo preoccupazioni e auspici
rapporti sulle attività dell’Università
cattolica, del Seminario maggiore
ai rappresentanti del Governo. In nazionale e dell’Istituto Superiore
la Chiesa in Nicaragua nunzio apostolico in Paraguay, Eli-
seo Antonio Ariotti, che ha aperto,
il 4 marzo, l’incontro dei vescovi. Il
una nota, pubblicata per l’occasio-
ne, è stato chiesto «un rinnovato
di Teologia. Infine, un altro aspetto
della riflessione verterà sulla nuova
impegno per il fedele adempimento evangelizzazione nell’Anno della
MANAGUA, 6. Le inquietudini e le loro proprietà. E per le continue ri- tensione degli ultimi mesi, però, ha nunzio ha sottolineato che «gli sfor- del loro ruolo costituzionale, al fine fede.
preoccupazioni della Chiesa cattoli- volte verificatesi all’interno delle segnato i rapporti tra il presidente e zi devono essere tenuti a garantire il
ca in Nicaragua sono state espresse carceri, dove i detenuti denunciano i vescovi. Daniel Ortega, nell’acco- rispetto per il bene comune e la di-
dal presidente della Conferenza epi- la ripetuta violazione dei diritti gliere con favore il nuovo nunzio fesa dell’etica. I pastori si devono
scopale, monsignor Sócrates René umani. Secondo il vescovo di Jui- apostolico Nwachukwu, si è impe- impegnare ad accompagnare il po-
Sándigo Jirón, vescovo di Juigalpa, galpa, queste manifestazioni pubbli- gnato a fornire «sostegno e rispet- polo nella promozione del dialogo
al presidente Daniel Ortega. «En- che sono state l’occasione per “avvi- to», dichiarandosi «aperto alle os- per il bene comune». Per monsi-
trambi — ha affermato il capo di cinarsi” ancora una volta al presi- servazioni» che il nuovo nunzio de- gnor Ariotti alla cura della fede, si
Stato nicaraguense — abbiamo con- dente Ortega e metterlo di fronte ai sidera porre. Il presidente ha rimar- deve associare anche un efficace
diviso il desiderio di una collabora- problemi reali del Paese. «Con i cato che il suo Governo è impegna- programma educativo: «Le persone
zione reciproca, così come abbiamo precedenti Governi, sia di destra to, secondo i principi del cristianesi- devono essere istruite a usare le pro-
condiviso le preoccupazioni per che di sinistra — ha precisato il pre- mo, «a mettere la famiglia al primo prie capacità individuali per essere
questi momenti di instabilità». In sule — ci sono stati momenti di ap- coinvolte nello sviluppo e nella tra-
posto. In questo impegno chiedia-
un’intervista televisiva a Canale 12, proccio rispettosi. In particolare con sformazione del proprio Paese».
mo il sostegno della Chiesa cattoli-
monsignor Sándigo Jirón ha sottoli- il presidente Enrique Bolanos Come accennato la riflessione è
ca. Siamo aperti al dialogo, ad
neato che queste «inquietudini e (2002-2007), con Arnold Tedesco incentrata anche sul panorama so-
ascoltare, proprio per nutrire e raf-
preoccupazioni sono già state comu- (1997-2002), con Violeta Barrios ciale e politico. In vista delle elezio-
forzare i programmi a favore delle ni presidenziali è prevista infatti la
nicate a Ortega in occasione della Chamorro (1990-1997), sempre sulla
presentazione delle credenziali del base del bene comune. Perché, famiglie del Nicaragua». Anche l’ar- pubblicazione di un messaggio dei
nuovo nunzio apostolico in Nicara- quindi, non farlo oggi anche con civescovo Nwachukwu ha precisato presuli.
gua, arcivescovo Fortunatus Nwa- Ortega, ossia cercare questo avvici- che la Santa Sede intende «lavorare Anche al tema del senso civico è
chukwu». namento per continuare a lavorare per il bene del popolo del Nicara- legata peraltro proprio la questione
Il presidente della Conferenza soprattutto nel campo sociale?». gua». educativa. In un intervento dell’epi-
episcopale si è detto preoccupato, in Nell’ottobre del 2011, l’allora pre- Proprio in questi giorni, il parla- scopato del 2012 era stata sottolinea-
particolare, per due recenti episodi sidente della Conferenza episcopale mento ha approvato l’istituzione di ta la necessità «di continuare a edu-
avvenuti nel Paese: la violenza usata del Nicaragua, monsignor Leopoldo un ministero per la famiglia, salute care alla legalità, all’accoglienza, al
dalla polizia, nel comune di Santo José Brenes Solórzano, attuale arci- e vita. Alcuni settori dell’opposizio- rispetto, all’ascolto di tutte le comu-
Domingo, in provincia di Chonta- vescovo di Managua, aveva chiesto ne rifiutano il sistema di organizza- nità e gli individui». L’episcopato
les, nei confronti di un gruppo di al presidente Ortega di avere “buoni zione statale nel settore, consideran- ricorda altresì che «per costruire
minatori che chiedevano l’indenniz- rapporti” con i vescovi cattolici e di dolo come un’intrusione del Gover- una società pacifica e realizzare lo
zo a una società canadese a titolo di tenere una riunione per discutere no nelle questioni interne delle fa- sviluppo integrale delle persone e
compensazione per l’utilizzo di una questioni di interesse nazionale. La miglie. della Nazione è essenziale la difesa
pagina 8 L’OSSERVATORE ROMANO giovedì 7 marzo 2013

Voci e commenti di cardinali sulla scelta di Benedetto XVI

Fede
forte e umile
In Libano la decisione di Benedetto il quotidiano cileno «La Tercera» XVI, è riconducibile a una motiva-
XVI è stata «accolta come un atto di del 4 marzo. Ratzinger «ha avuto il zione molto nobile; e cioè che il ser-
fede, forte, umile e di abnegazione. coraggio — secondo il porporato — vizio alla Chiesa non deve risentire
Una kenosis». È quanto ha dichiara- di affrontare con spirito di giustizia degli effetti delle diminuite capacità
to il cardinale Bechara Boutros Raï, e solidarietà i problemi sociali dei del successore di Pietro. La Chiesa
patriarca di Antiochia dei Maroniti, nostri Paesi, e tra questi, il rispetto deve essere servita al meglio». E «i
nell’intervista a Gianni Valente per per la vita dei più indifesi e i delitti cattolici — ha proseguito il cardinale
«Vatican Insider». Il patriarca ha di pedofilia contro i bambini e i — devono rappresentare la forza de-
detto che «i musulmani sono rima- giovani. Ha incoraggiato tutti i cari- terminante per garantire l’unità e la
sti pieni di ammirazione. Alcuni di smi e ha avuto il coraggio di elimi- solidarietà tra le genti, ed è necessa-
loro si sono chiesti: ma cosa è mai il nare ciò che non era sano». rio sviluppare il dialogo non solo
cristianesimo? Colui che nella Chie- Il cardinale vietnamita Jean-Bap- con le altre Chiese cristiane, ma an-
sa sedeva sul trono più alto, lascia tiste Pham Minh Mân, arcivescovo che con le altre fedi e credenze».
volontariamente quella posizione! È di Thàn-Phô Hô Chí Minh, non Il cardinale Silvano Piovanelli, ar-
stato visto come un esempio anche nasconde di essere rimasto sorpreso civescovo emerito di Firenze, rivive
per tutti quelli che hanno incarichi dall’annuncio di Papa Ratzinger, ma l’ultima giornata del pontificato di
I preparativi del prossimo conclave nella Cappella Sistina rilevanti in ambito secolare: ha testi- «adesso — dice in un’intervista Benedetto XVI in una testimonianza
moniato con quale coscienza retta all’Ansa — con lo spirito della fede pubblicata sul sito del settimanale
va assunto ogni genere di responsa- cogliamo la lezione che Benedetto
Travi, tubi e bulloni bilità». Proprio in queste ore il por-
porato ha anche annunciato
all’agenzia Fides che è in prepara-
XVI ci ha lasciato, soprattutto la sua
umiltà e il suo affidamento a Dio e
alla divina volontà». Per il porpora-
«Toscana oggi». Secondo il porpo-
rato, con la fine del pontificato «è
iniziato il pellegrinaggio di Bene-

davanti al Giudizio universale zione un incontro di tutti i patriar-


chi ortodossi e cattolici del Medio
to «la globalizzazione e la laicità»
sono le due sfide principali che at-
detto XVI, Papa emerito: nascosto al
mondo, ma presente alla Chiesa con
la sua fede profonda e serena, la sua
Oriente, «per promuovere l’unità tendono ora la Chiesa. «Sono gran-
È impressionante vedere la Cappella capo servizio dei Laboratori ed Im- Cappella Sistina sarà poi sistemato preghiera di intercessione e l’offerta
tra i cristiani e affrontare insieme i di sfide — ha spiegato — per la
Sistina trasformarsi in un cantiere in pianti della Direzione dei Servizi un tavolo in legno di pregiata fattu- totale della sua vita. Continua an-
problemi e le sofferenze che ci tro- Chiesa in Asia e anche in Vietnam.
piena attività e sotto lo sguardo del tecnici del Governatorato. che il nostro pellegrinaggio, che,
ra con l’evangeliario, dove preste- viamo a condividere in questo diffi- I vescovi cattolici in Asia hanno sot-
Cristo raffigurato da Michelangelo. Nei lavori sono coinvolte le diver- rinnovato dall’esempio di Papa Be-
ranno giuramento i porporati. cile momento storico». tolineato che, per rispondere a que-
Dal pomeriggio di ieri, martedì 5 se maestranze che formano la com- nedetto, sarà un canto di fede più
Per ultima sarà portata la cattedra «Non è facile perdere un padre»: ste sfide, abbiamo bisogno di nuovi
marzo, la Sistina è stata infatti chiu- plessa macchina tecnica dello Stato è stata la prima reazione del cardi- evangelizzatori che siano uomini e matura, di amore più ardente, di
appartenuta a Leone XIII, sulla qua-
sa al pubblico per consentire i lavori Vaticano: dai laboratori elettrotecni- nale Oscar Andrés Rodríguez Mara- donne del Vangelo e che allo stesso speranza più gioiosa». E il porpora-
le siederà il Papa appena eletto.
necessari allo svolgimento del con- ci, all’edilizia, al settore termoidrau- diaga, arcivescovo di Tegucicalpa, tempo si mostrino sensibili alle to toscano ha così concluso i suoi
Durante il conclave alcune mae- ricordi: «Il nodo d’oro della fede
clave. lico, alle officine meccaniche, alla stranze della Floreria resteranno a alla notizia della scelta di Ratzinger. aspirazioni degli esseri umani e ai
Tra operai che salgono e scendo- falegnameria sino ai tecnici dei Mu- Lo rivela nell’intervista a Frédéric problemi della società dei nostri luminosa e serena, dell’amore che si
disposizione, per prendersi cura del dona interamente, della speranza
no dalle impalcature, restauratori sei Vaticani. E anche a conclave ini- guardaroba dei cardinali e per essere Mounier per «La Croix» del 5 mar- giorni».
che ritoccano le pareti laterali, fino ziato sarà necessario assicurare con- zo. «Ho riflettuto e pregato. E ho D all’istituto dei gesuiti dove si è che non delude, tiene insieme tutto
pronti a sistemare il drappo amaran- e davvero non è mancato nulla. Un
a poche ore prima protette da dei tinuità al servizio. to — 6 metri per 4 — che verrà espo- compreso — ha detto — perché que- ritirato per ragioni di salute, il car-
pannelli trasparenti, montagne di Un impegno particolare compete sta decisione è coraggiosa e testimo- dinale indonesiano Julius Riyadi tramonto bello che promette doma-
sto alla Loggia delle Benedizioni ni bel tempo».
bulloni, lunghe fila di tubi Innocen- alla Floreria. L’ingegnere Paolo Sa- nia l’umiltà di Benedetto XVI. Il Pa- Darmaatmadja, arcivescovo emerito
della basilica di San Pietro, poco A parere del cardinale Antonio
ti e di assi di legno, centinaia di gretti, che coordina il lavoro della pa non è un superuomo! E la Chie- di Jakarta, ha affermato — in un’in-
prima dell’annuncio dell’habemus Maria Vegliò, infine, la Chiesa è at-
lampade da sostituire, hanno fatto trentina di persone che si occupano sa è fatta di esseri umani. Ha rico- tervista concessa all’Ansa — che ora
papam da parte del cardinale proto- nosciuto la sua debolezza. Non cre- «la sfida che deve affrontare il Papa tesa da «grandi sfide», tra le quali
la loro comparsa le due stufe in co- dei preparativi del conclave, parla diacono.
lata di ghisa — una del 1938 e una della complessità della copertura del do che il papato ne esca indebolito. è quella di applicare il concilio Vati- «quelle dell’onestà, della testimo-
Anche due agostiniani della Sa- Al contrario, ne è rafforzato». cano II in tutta la Chiesa, che vive nianza, della evangelizzazione, e poi
del 2005 — al centro della curiosità pavimento in legno con un panno
grestia Pontificia saranno tra i pochi A parlare di Benedetto XVI come situazioni e problemi diversi, social- i problemi del mondo della bioeti-
mediatica in questi giorni. In una di colore beige di ben 500 metri
ammessi nei locali vietati ai non ad- di «un Papa saggio, distintosi per mente, politicamente, spiritualmen- ca». Intervenendo mercoledì 6 mar-
verranno bruciate le schede delle quadrati. Ci sono al lavoro cinque
detti ai lavori. Saranno loro infatti a essere un uomo di pace e speranza te. Sarà compito di ogni diocesi, co- zo, al programma «Radio anch’io»
votazioni, nell’altra, con dei disposi- tappezzieri, due suore calasanziane
preparare la messa che precede il e, allo stesso tempo, di grande so- me pure delle Conferenze episcopa- trasmesso da Rai radio1, il porpora-
tivi si creerà il fumo nero o bianco e una sarta che, con una macchina
conclave, celebrata nell’adiacente brietà e umiltà» è il cardinale Fran- li, quello di assicurare la migliore to ha anche rimarcato l’«innegabile
che segnalerà l’esito delle singole da cucire sistemata subito fuori del-
Cappella Paolina, dalla quale poi si cisco Javier Errázuriz Ossa, arcive- attuazione dello spirito del concilio movimento del popolo di Dio
votazioni, sino all’avvenuta elezione. la porta della Sistina sta unendo in-
Verranno sistemate subito a sinistra sieme decine e decine di teli per far- muoverà la processione per l’ingres- scovo emerito di Santiago del Cile, Vaticano II». Per il porporato indo- all’annuncio delle dimissioni e
all’ingresso della Cappella Sistina. ne un pezzo unico. so dei cardinali elettori nella Sistina. in un’intervista a Natalia Ramos per nesiano «la decisione di Benedetto quanta sia l’attesa per il conclave».
A impegnare attualmente le mae- Ci sono poi da collocare su due
stranze dei Servizi Tecnici del Go- fila dodici tavoli di lavoro; un altro
vernatorato dello Stato della Città a parte sarà riservato alla presiden-
del Vaticano è la stesura di un pavi- za. Anche per questi tavoli è previ- Semplicità e valore di un gesto
mento di legno, rialzato di 50-60 sta la copertura con panno beige e,
centimetri, sia per proteggere quello
originario sia per pareggiare alcuni
dislivelli e gli scalini esistenti, come
ai lati, con tessuto di satin colore
amaranto. Le sedie per i cardinali
sono in legno di ciliegio, rivestite di
Una sintesi della missione del Papa
spiega l’ingegner Roberto Mignucci, tessuto color avana. Al centro della
di GIOVANNI COPPA In questa testimonianza di amore
era fortemente accentuato il rappor-
Uno dei cardini della preparazione to tra il Pontefice e l’Eucaristia, che
che abbiamo ricevuto nel seminario ci veniva poi come sminuzzato nelle
di Alba, soprattutto mediante l’ope- meditazioni. Il Papa, ci insegnava-
ra di un direttore spirituale della no, è come l’ostia consacrata: è a di-
statura di monsignor Agostino Vi- sposizione di tutti, abbraccia tutti,
golungo — autore di opere larga- non esclude nessuno, come Gesù
mente diffuse dedicate alla “forma- eucaristico si mette totalmente nelle
zione dei formatori” — è stato la fe- nostre mani, anche degli indegni e
deltà e l’amore al Papa: un amore dei profanatori. I maestri ai quali si
viscerale per noi giovani, che vede- attingevano questi insegnamenti era-
vamo in quegli anni immediatamen- no di una statura spirituale che con-
te seguiti alla guerra l’inizio di una feriva loro un grande prestigio, e li
campagna sempre più virulenta con- rendeva a quel tempo ben noti an-
tro il Sommo Pontefice, il quale fu che a molti di noi, ancora laici.
perfino accusato di avere le mani Il primato era detenuto dal mo-
macchiate di sangue. Amare il Papa, naco benedettino Columba Mar-
in quei tempi ormai lontani, impor- mion — poi beatificato da Giovanni
tava una adesione vitale a lui, al suo Paolo II il 3 settembre 2000 — con
ministero, alla sua missione. la sua grande trilogia; seguivano il
teologo Frederick William Faber, il
gesuita Léonce de Grandmaison, e Ed è il fascino e la commozione ristica” di sé, non come avveniva nel
soprattutto padre Silvio M. Giraud, che ha suscitato in me il suo discor- passato, ma come ha cominciato a
missionario di Nostra Signora di La so di commiato di mercoledì 27 feb- essere ora, e sarà nel futuro? Egli
Nel corso organizzato dalla Penitenzieria Apostolica Salette, di cui divorammo la tradu- braio. È stato un saluto a tutta la sarà come un’ostia che resta in of-
zione dell’opera Sacerdote e Ostia, Chiesa del mondo, la traccia del suo ferta perenne presso Cristo crocifis-

L’uomo davanti al peccato pubblicata nel 1944 da Vita e Pen-


siero. Sono opere datate, sì, ma non
sarebbe male riprenderle in mano e
ministero petrino di questi ultimi e
indimenticabili otto anni del suo
pontificato, i motivi della sua decisa
so. Quella autopresentazione è stata
una grandiosa sintesi della missione
del Papa, di ogni Papa, nella Chie-
magari ripubblicarle con una ripuli- e sofferta rinuncia all’incarico da sa. Un’ostia che appartiene a tutti,
L’uomo moderno non ha più fami- gli rende difficile riconoscere sia la bilito da Dio e suscita l’obiezione Dio affidatogli. E in quelle straordi- un’ostia che si consuma nell’amore
liarità con il concetto di peccato, grazia, sia il peccato». del male (Camus)». tura stilistica moderna, perché han-
no indubbiamente contenuto e spes- narie pagine, scritte e pronunciate per il Crocifisso, nella Chiesa e per
perché l’idea di peccato «gli pare Ma cos’è che rifiuta la coscienza È la difficoltà dell’uomo moderno per tutto il mondo, non mi è sfuggi- la Chiesa.
sostituire il diritto di un altro, il di- moderna? Intanto rifiuta propri0 «il di riconoscere il peccato, e di conse- sore, come appare dalla citazione
che mi permetto di fare: «Gloria e to, al di là del contenuto stesso del Aveva ragione padre Giraud a
ritto di Dio, sulla propria coscien- peso di un senso di colpa che sotto- guenza il perdono, che spiega, alla messaggio, il nesso profondo con scrivere queste ultime parole, che
za», e dunque lo fa sentire in una mette l’uomo al dominio e alla pau- radice, anche le difficoltà della pra- oscurità; potenza e servitù; beatitu-
cui Benedetto XVI vede nel ministe- forse oggi ci paiono su di tono, ma
posizione di «dipendenza da Dio e ra di Dio e gli impedisce di essere tica cristiana della confessione o ri- dine e afflizione: ecco Gesù nel SS.
ro di Pietro un ineguagliabile nesso sono profondamente vere: «Siccome
di non autonomia». Di conseguenza padrone di se stesso e del suo mon- conciliazione. Cosa fare allora? In- Sacramento, ed ecco pure il Suo Vi-
con l’Eucaristia. Tutte le sue omelie Gesù Cristo non è meno presente
fa difficoltà anche ad accogliere il do». L’uomo moderno sente istinti- nanzitutto, ha detto il reggente, è cario, il Papa». Certamente, la ster-
hanno una caratteristica e insupera- nel Papa (benché in una maniera
discorso cristiano sulla remissione vamente una contrapposizione tra le necessario riproporre il valore della minata cultura teologica di Benedet-
bile ricchezza di senso, che sug- differente) che nel SS. Sacramento,
dei peccati, e quindi sulla misericor- pretese religiose e la difesa della sua misericordia di Dio nei confronti to XVI passa smisuratamente al di gerisce, come nelle opere dei Padri l’unione col Papa è realmente il
dia del Padre. Per questo è necessa- dignità personale. Questa sensibili- dell’uomo peccatore, e ricordare che sopra degli orizzonti culturali di della Chiesa, accostamenti e oriz- complemento dell’unione con Gesù
rio tornare a proporre con maggiore tà, ha sostenuto monsignor Nykiel, il suo vero significato, così come il quel modesto momento dell’età po- zonti che vanno al di là del signifi- Ostia, e un tal complemento, che dà
insistenza proprio l’insegnamento è il frutto di tutta la storia moder- vero significato del peccato, si rive- stbellica che ho vissuto, e si è arric- cato primo e constatabile del conte- all’unione con Gesù maggior sem-
sulla divina misericordia e sul sacri- nam «caratterizzata dalla ricerca lano pienamente in Gesù. chita da chissà quanti autori e titoli sto. Quelle parole mi hanno fatto plicità umiltà e verità». Quella sem-
ficio di Gesù sulla croce per la re- dell’autonomia: dalla rivoluzione Successivamente il vescovo Juan di opere. E infatti la temperie spiri- venire i brividi. plicità, quell’umiltà, che tutti abbia-
missione dei peccati del mondo. scientifica partita nel Seicento, che Ignacio Arrieta Ochoa de Chinche- tuale del Papa, come abbiamo se- Benedetto XVI ha dato una gran- mo ammirato nella figura e
Ecco in sostanza il senso dell’inter- definisce l’uomo per la sua apparte- tru, segretario del Pontificio Consi- guito nei suoi documenti sull’Euca- de definizione eucaristica del suo nell’opera di Benedetto XVI, e che è
vento del reggente della Pe- nenza all’universo, al cosmo e alle glio per i Testi Legislativi e prelato ristia — soprattutto nell’esortazione servizio alla Chiesa. Nel tratteggiare sfolgorata l’11 febbraio nella decisio-
nitenzieria Apostolica, sua Eccellen- sue regole (Galileo) e al mondo dei della Penitenzieria Apostolica, ha apostolica Sacramentum caritatis del la sua totale espropriazione nel ser- ne di restare con noi pur nel lasciar-
za Krzysztof Nykiel, che ha preso la viventi (Darwin); alla rivendicazione parlato dell’attività giurisdizionale 2007 — ha un’ampiezza teologica, vizio dell’uomo, parlava certo di se ci; una decisione che ha anch’essa
parola martedì 4 marzo, durante la della sua età adulta e al ragionare della Penitenzieria, riferendosi in spirituale e sociale che ben si adatta stesso. Ma non parlava forse anche profonde dimensioni eucaristiche.
sessione pomeridiana del ventiquat- da sé (Kant e illuminismo nel Sette- particolare alla trattazione della cen- alle esigenze del nostro tempo, glo- dell’espropriazione di sé che Cristo Questi riflessi eucaristici irradiati
tresimo corso sul foro interno orga- cento); alla liberazione dalla tutela sura, quella che il Diritto canonico balizzato anche negli studi. Ma re- opera nel sacramento eucaristico? sulla Chiesa possono aiutarci a esse-
nizzato dalla Penitenzieria. religiosa fatta oggetto di sospetto concepisce come un tipo di «pena sto convinto che quel pur limitato Non parlava forse del non apparte- re fedeli nella nostra costante pre-
Sviluppando il tema «La fede (Marx, Nieztsche, Freud nell’O tto- con la quale il battezzato che ha sottofondo teologico-spirituale, che nere più a sé, ma solo a Dio, come ghiera per lui, come per colui che
della Chiesa nella divina misericor- cento); alla terribile esperienza del commesso un delitto ed è contuma- ci ha dato abbondante linfa ideale l’ostia eucaristica che si dona e vive Dio ci darà come suo successore, e
dia», il reggente ha fatto notare che Novecento in cui lo spettacolo di ce, è privato di alcuni beni spirituali negli anni del seminario, si accordi solo per gli altri, solo per noi? E, al successore di Pietro. Perché il Papa
l’uomo moderno «non riconosce de- violenze e carneficine inimmaginabi- o annessi a essi finché cessi dalla anch’esso tuttora con le parole e col tempo stesso, nell’accenno al futuro, è Cristo in terra, sempre, ma spe-
biti: questa è la radice culturale che li fa crollare l’idea di un ordine sta- contumacia e venga assolto». pensiero di Benedetto XVI. non dava un’altra definizione “euca- cialmente oggi.