Sei sulla pagina 1di 6

WEB DESIGN AND TECHNOLOGIES

INTERNET E LE SUE TECNOLOGIE. COS’E’ INTERNET?


È una rete di interconnessione che permette di comunicare in tutto il mondo. Creata nel
1969 dal dipartimento della difesa americano: darpanet. Viene creata come altre tecnologie negli
stati uniti e per scopi militari essendo una potenza mondiale avevano la necessità stare al passo
con quello che facevano i russi quindi in ambito militare non si badava a spese. Lo scopo era di
interconnettere le diverse basi americane, far interconnettere i computer delle diverse basi.
Internet e www sono due tecnologie diverse: il world wide web è un servizio di internet. Internet
è anche: ● Ftp - file transfer protocol ● VoIP - terminal emulation ● News ● Ecc.
STORIA DI INTERNET
Internet è una tecnologia nata in pochissimo tempo e in pochi anni è diventata una rivoluzione
assoluta. Nel 1961 i computer, che per funzionare avevano bisogno di decine di tecnici e
occupavano intere stanze, avevano una potenza di calcolo bassissima.
Nel 1961 J.C.R. Licklider introduce il concetto di rete, prevede il personal computer e prevede che
computer parleranno tra di loro.
Nel 1966 vengono gettate le basi della ARPANET.
1973 Robert Kahn e Vinton Cerf definiscono il protocollo che permette di comunicare all’interno
della rete: TCP/IP.
1983 oltre all’ ARPANET esistono già diverse reti come quelle delle università, i computer
comunicano tra di loro e hanno protocolli diversi.
1985 viene creata la rete che collega tra di loro le università americane (NSFnet).
Progressivamente anche le altre reti degli Usa decidono di parlare il protocollo TCP/IP, verso la fine
degli anni ‘80 si va verso una lingua comune che era la TCP/IP.
Alla fine degli anni ‘80 nasce il world wide web ma non c’era ancora la possibilità di navigare nel
web.
1990 Tim Berners-Lee crea un sistema basato su ipertesti che permettere di accedere a contenuti
memorizzati su server centrali.
1991 Stanford Linear Accelerator è il primo server web negli Usa, all’inizio del web era conosciuto
solo dai fisici e nel 1992 il CERN rende disponibile un browser web gratuito.
1993 ci sono già più di 200 server web nel mondo e nel 1994 nasce la Mosaic Communication
Corporation che diventerà in seguito Netscape: era il primo browser, la prima azienda del web.
1995 con Windows 95 Internet e il web entrano nelle case con Internet Explorer.
Il web è solo uno dei servizi di Internet.
La rete è una concessione tra i dispositivi (anche gli oggetti della vita di tutti i giorni come forni,
frigoriferi, lavatrici, televisori, ecc.)
TIPOLOGIE DI RETI
● RETI LAN: reti locali, permette la condivisione di dati/periferiche in un’area limitata.
● RETI WAN: reti geografiche, che connettono tra di loro computer anche molto lontani.

IL PROTOCOLLO TCP/IP Il protocollo è un insieme di regole per la comunicazione, permette a reti


diverse di comunicare tra loro. Viene usato per qualunque servizio di internet (web,posta
elettronica, ecc). Perché nel mondo i dispositivi sono collegati con reti diverse, più o meno
scadenti. Sono in realtà due protocolli che vengono usati insieme. È indipendente dalle tecnologie
(reti Ethernet, Wan,..), è open standard (non è di proprietà di nessuno). Si basa su un modello a
“quattro strati” (Iso-osi semplificato).
I livelli sono concettuali e descrivono come una rete funziona.
● Livello delle applicazioni: dialoga direttamente con le nostre applicazioni, la scheda di rete
emette segnali elettrici che codificano gli 01 e codificano le richieste delle pagine web che arrivano
in ingresso e poi vengono visualizzate nel browser.
● Livello di trasporto: consideriamo un client di posta elettronica.
● Livello di rete: gestisce la direzione degli 01, l’indirizzo che deve essere raggiunto.
● Livello fisico: livello che spedisce fuori il messaggio.

COMMUTAZIONI DI CIRCUITO E DI PACCHETTO


RETI A COMMUTAZIONE DI CIRCUITO
La linea è di uso esclusivo di chi sta comunicando (linea telefonica, chi chiama la persona
che sto chiamando trova occupato).
RETI A COMMUTAZIONE DI PACCHETTO (TCP/IP)
● qualunque messaggio che sto inviando è suddiviso in pacchetti da 1500 byte
● ogni pacchetto ha le informazioni per la destinazione
● pacchetti diversi possono avere percorsi diversi, per esempio se il percorso è congestionato può
cambiare percorso. L’ ordine di ricezione può essere diverso da quello di invio, ma non importa
perché ogni pacchetto ha un ordine di numerazione
● La stessa linea può essere occupata da molti, la stessa linea fisica può essere usata da più
comunicatori
● Se una linea si interrompe può essere ripresa in seguito.
Ancora adesso nessuno ha inventato un protocollo diverso dopo 60 anni.
INDIRIZZI IP
I pacchetti per sapere dove andare devono avere un indirizzo detto indirizzo ip.
Ogni dispositivo ha un indirizzo associato:
● È formato da 4 byte separati da un punto (213.45.152.218) identifica univocamente un
dispositivo nel mondo. Ci sono tre classi di indirizzi:
1) RETI di CLASSE A il primo byte identifica la rete, il secondo, terzo e quarto byte i nodi (la
macchina della rete).
2) RETI di CLASSE B il primo e il secondo byte vengono usati per identificare la rete, il terzo e il
quarto identificano i nodi.
3) RETI di CLASSE C il primo, secondo e terzo identificano la rete e il quarto per i nodi.

Gli indirizzi di classe a e b sono esauriti, anche quelli di classe c sono quasi del tutto esauriti. È
stato introdotto un nuovo meccanismo di indirizzamento.
INDIRIZZI PRIVATI usati solo all’interno della rete locale come il Wi-Fi a casa dove vengono
collegati più dispositivi, l’indirizzo ip collegato alla rete è uno.
● Per gli indirizzi di classe a: 10.x.x.x
● Per gli indirizzi di classe b: 172.16.x.x
● Per gli indirizzi di classe c: 192.168.x.x
All’esterno siamo visibili con un solo indirizzo anche se siamo collegati con più dispositivi.
INDIRIZZI IP STANDARD
È in fase di passaggio al protocollo IPv6 che utilizza 128bit, è molto più lungo, è in atto questo
passaggio che prevede la sostituzione.
GATEWAY O ROUTER IN UNA LAN
Dispositivi che dicono che strada deve fare il pacchetto. Il protocollo ip riceve in dati da inviare ad
un certo indirizzo e controlla la rete. Il gateway decide che strada deve fare il pacchetto.
● se la rete è locale invia i dati alla macchina specificata
● se la rete è esterna invia i dati a un computer speciale detto gateway.
Il router ha un elenco di indirizzi di altri router per le reti che conosce più un indirizzo per quelli
che non conosce. I dati vengono inviati al router competente e poi al computer di destinazione.
DORSALI sono i collegamenti geografici veloci (WAN) In Italia abbiamo:
1) La dorsale della ricerca (Garr). E’ la rete che collega le università e università con centri di
ricerca italiani. Collegata al CERN.
2) La fibra ottica.
3) La rete commerciale.

COME CI SI PUÒ CONNETTERE ALLA RETE:


COLLEGAMENTO DIRETTO Attraverso linee dedicate, se non esiste già una rete collegata a
Internet, ne deve essere creata una nuova.
CONNESSIONE ATTRAVERSO ACCESSO PPP Point to point. Permette ad una macchina di collegarsi
ad un host (es server del provider) già connesso ad Internet, la macchina entra nella rete locale del
computer host. Il computer chiamante diventa un nodo della rete (visibile al mondo con indirizzo
IP di solito assegnato dinamicamente, cambia sempre almeno che non si fa richiesta di avere
sempre lo stesso).
Come avviene il collegamento PPP? (Al provider)
1) CONNESSIONE TRAMITE MODEM TRADIZIONALE: modulator/demodulator linea telefonica
analogica. Il modem è sempre necessario, il modem 56k permettevano navigare o telefonare.
2) CONNESSIONE ISDN: connessione professionale che aveva il vantaggio di navigare e anche
telefonare.
3) CONNESSIONE ADSL
4) CONNESSIONE VELOCE IN FIBRA OTTICA: linea veloce dove viaggiano direttamente i dati digitali

DOMAIN NAME SERVICE: DNS Prima della nascita del web si è pensato che gli indirizzi ip erano
difficili da riportare. Quindi si è associato agli indirizzi ip dei nomi simbolici Ip 193.204.35.100 ->
www.unipv .it. Il DNS è la macchina che traduce il nome simbolico in ip. Il nome simbolico è
suddiviso in domini e sottodomini.
DOMINIO: it dominio di primo livello(indica la nazione); unipv dominio della rete dell’università di
Pavia dominio di secondo livello; www indica la macchina.
DNS è un sistema di database distribuiti nella rete.
I vari name server sono collegati tra loro, per ogni livello del dominio esiste un name server.
L'indirizzo deve essere risolto attraverso l’interrogazione del DNS, la richiesta viene quindi prima
inviata al DNS locale, se all’interno dei suoi nomi simbolici non c’è l’indirizzo richiesto, chiede aiuto
al name server di primo livello (es it). Se neanche il DNS di primo livello lo conosce, possibile se è
stato appena creato, chiede aiuto al DNS di secondo livello, tiene traccia dell’indirizzo cosicché non
dovrà più scomodare il DNS di secondo livello per dire qual è l’indirizzo.
I nomi dei domini in Italia sono assegnati dalla Registration Authority, per avere la garanzia che
l’indirizzo simbolico non esista già. Nel momento in cui acquistiamo un dominio quello è nostro.
Per quanto riguarda l’Italia fa capo al CERN. Deve occuparsi di tenere aggiornato il DNS di primo
livello e negli Usa la gestione dei domini è stata privatizzata e dipende da società concessionarie.
Se voglio registrare un indirizzo simbolico posso usare per esempio Aruba. Compriamo oltre al
dominio anche lo spazio fisico dove verrà ospitato il sito sul server. I prezzi variano da dominio a
dominio. Registrare un dominio e mantenerlo costa poco se nessuno lo vuole.

DAL BROWSER ALLA PAGINA WEB


Cosa succede quando scriviamo google.com e premiamo invio? Il client (il nostro computer) chiede
un servizio (una pagina web) a un servitore. Il browser invia URL al DNS, il browser ottiene
l’indirizzo ip che fa la richiesta della pagina al gateway che collega la mia rete locale alla dorsale e
la richiesta arriva al server che poi farà percorso inverso. Il sito e un insieme di file che si trovano
in un server che ha un ip associato.

HUB, SWITCH, ROUTER, MODEM


● HUB e SWITCH: connettono due o più computer ad una rete ethernet. Hub prende
tutti i pacchetti che entrano e li dà a tutti i dispositivi collegati, lo switch invece
capisce a chi e rivolto il pacchetto e lo da solo al dispositivo giusto.
● ROUTER e ACCESS POINT: connettono tra loro computer e reti. Access point
connettono computer a reti wireless.
● MODEM ADSL: inviano e ricevono informazioni tramite linea telefonica.

PRINCIPALI SERVIZI OFFERTI DA INTERNET


● Posta elettronica
● Ftp
● Telnet
● Newsgroup
● VOIP (trasmissione vocale attraverso Internet, telefonate via internet)
● Instant messaging
● ...

POSTA ELETTRONICA Servizio più antico rispetto al web, il DNS è nato apposta per la posta
elettronica. Ha la @, il suo formato è xxx@serverposta. I protocolli di ricezione sono:
● POP3 (post office protocol versione 3) scarica il messaggio dal server e sul server non c’ è più.
● IMAP (Internet message) lascia una copia del messaggio.
Il protocollo per l’invio è: ● SMTP (simple mail transfer protocol).

FTP, TELNET, NEWSGROUP


● FTP è il servizio di internet più antico, serve per inviare i file. Filezilla permette di
gestire ftp. Il server a cui ci si collega deve poter gestire ftp.
● TELNET si collega remotamente ad una macchina.
● NEWSGROUP come il forum, permette di leggere e scrivere messaggi all’interno.

VOIP Telefonate via internet (skype)

PROXY SERVER E FIREWALL Il proxy fa da tramite fra client e server web. Proxy può assumere
diversi significati, in generale vuol dire intermediario, uno scopo del proxy può essere quello di
mascherare il proprio indirizzo IP oppure essendo una macchina che sta sempre all’interno di una
rete locale e sta in mezzo tra il gateway e la rete esterna, fa un sistema di cache, permette di
memorizzare i siti più visitati in modo da velocizzare. A seconda del sito quanto viene aggiornato.
Proxy è una macchina, che fa da intermediari tra client e server con scopi diversi come per
esempio sicurezza o anonimato ma anche come cache, serve come fisico per scaricare le pagine.
Ogni volta che viene fatta una richiesta di pagina web all'interno della rete locale, per prima cosa il
gateway controlla che il proxy ha registrato la pagina. Firewall inteso come hardware, permette di
prevenire intrusioni dall’esterno. Serve per proteggerci mentre navighiamo. A livello hardware
ogni pacchetto che vuole entrare nella rete locale gli chiede la provenienza. Uguale per i pacchetti
che vogliono uscire ed andare nella rete. A livello software il firewall fa la stessa cosa e controlla la
macchina e non tutta la rete locale.

SICUREZZA E PRIVACY
Sicurezza è evitare che qualcosa faccia qualcosa di pericolososul mio computer, la privacy
invece è proteggere i mie dati privati. Non è possibile fare qualcosa su Internet senza lasciare
tracce. Tutto ciò che viaggia in Internet può essere intercettato. Il provider ha uno stock di indirizzi
IP liberi che vengono assegnati a caso per questo anche il collegamento tramite provider non è
sicuro. Serve sempre anche il firewall, non basta da solo l’antivirus. Un amministratore di una rete
locale che decide di non installare un firewall e poi succede qualcosa di illegale nella rete locale ne
diventa il responsabile. Per la privacy tutti i provider per leggi sono tenuti a tenere tutti i log file
quando navighiamo per cinque anni. Devono essere mantenuti anonimi, a questi dati si può
accedere solo sotto richiesta della magistratura.

MALWARE Malicious software possono essere: virus, worm, trojan, spyware, adware
● Virus: pezzo di codice che viene installato con software ordinari. Possono
danneggiare anche altri file come .doc e si replica attraverso la distribuzione di
programmi infetti. Non succede niente finché non viene aperto il programma che lo attiva.
● Worm: indica software malevolo che si diffonde tramite Internet spesso tramite messaggio di
posta elettronica, ma puoi essere anche file di Word con all interno codice malevolo. Rallenta la
rete e il funzionamento del computer.
● Trojan: si nasconde dentro software apparentemente innocuo, può permettere un
accesso non autorizzato al computer. Può ingannare il firewall presentandosi come un altro
programma.
● Spyware: installati assieme al software ordinario, può rubare informazioni riservate.
● Adware: software nascosto all'interno di programmi leciti, visualizza messaggi pubblicitari.
● Phishing: raccolta di password, ha lo scopo di catturare le informazioni dell'utente,
per esempio una mail che chiede di accedere e inserire le credenziali. Si viene rimandati su un sito
fasullo identico all’originale. Tramite il pharming si viene indirizzati in una pagina clone anche se
l’indirizzo è quello corretto.

WORLD WIDE WEB Il web è un sistema basato su Internet che utilizza la tecnologia degli ipertesti
per distribuire documenti, immagini, video,.. Il web è un servizio della rete internet, è un
sottoinsieme di internet. Nasce negli anni ‘90 al CERN con Tim Berners-Lee come mezzo per la
distribuzione e condivisione di documenti scientifici.
Ipertesto: testo non lineare, ci sono dei collegamenti tra un documento e l’altro. Permette di fare
dei salti. Fornisce un metodo di consultazione non sequenziale.
Ipermedia: ipertesto con collegamenti testuali, immagini, suoni, …
Browser:è lo strumento che permette di navigare tra le pagine presenti in rete. Facendo un
sito il problema è adattarlo ai diversi browser.
URL:Uniform Resource Locator. È l’indirizzo simbolico, rappresenta l’indirizzo unico di un
documento, pagine o file presente in Internet.
HTTP: Protocollo utilizzato per la comunicazione via web. Uno dei protocolli più famosi in
assoluto.
ARCHITETTURA CLIENT-SERVER
Server: macchina che fornisce un servizio, es HTTP o FTP, indica anche un software in
esecuzione su una macchina che gestisce il servizio, detto anche deamon.
Client: è sia una macchina quindi un dispositivo hardware che un software. Usufruisce di
qualche tipo di servizio remoto. es pc dell'utente oppure un software.
WEB SERVER È una macchina che ospita i file di un sito ma anche un software che è un'esecuzione
su quei computer e fa funzionare il servizio http da ogni parte del mondo, in modo che se
qualcuno ha una pagina che si trova memorizzata sull'hard disk lui la ridà. Es. Apache è un web
server tra i più utilizzati al mondo e gratuito. Non servono macchine potente per farlo funzionare.
Se però ho tante visite non conviene mettere il sito su una macchina scadente.

IL PROTOCOLLO HTTP Hypertext Transfer Protocol. Protocollo di comunicazione utilizzato per il


web, si basa sul paradigma richiesta-risposta, opera a livello applicazione.
La modalità di interazione: il client apre una connessione tcp, i bit vengono trasportati al file del
protocollo tcp, con un server http e invia una richiesta in formato testo, cioè in carattere ascii; il
server risponde inviando i dati e poi chiude la connessione.
È un protocollo di alto livello. Sono formate da: un metodo, un url, una versione, un messaggio
mime-like, un eventuale corpo dati. La risposta è formata da: vari header, contenenti per es
informazioni sull’esito della richiesta, il tipo di dati che saranno restituiti; il corpo della risposta.

MIME Multipurpose Internet mail extension, sviluppato per allegare i file di vario tipo ai messaggi
e-mail. Viene usato anche per la comunicazione http.