Sei sulla pagina 1di 188

MANUALE USO E

MANUTENZIONE

POMPA AUTOCARRATA
ISTRUZIONI ORIGINALI

- 302331 -
Via Stati Uniti d'America 26, 20030 SENAGO (MI)
tel +39 299 0131 – fax +39 2998 0786 – cifa@cifa.com – www.cifa.com
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA 4

PAGINA LASCIATA VUOTA INTENZIONALMENTE

INDEX
ATTENZIONE: LEGGERE E COMPRENDERE QUESTO MANUALE PRIMA DI USARE LA MACCHINA
ATTENZIONE: CONSERVARE QUESTO MANUALE ALL'INTERNO DELLA MACCHINA

ISTRUZIONI ORIGINALI Data di creazione


Edizione Data ultima revisione Edizione
07/2016
2 04/2018 ITALIANA
Via Stati Uniti d'America 26, 20030 SENAGO (MI)
tel +39 299 0131 – Fax +39 2998 0786 – cifa@cifa.com – www.cifa.com
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA 6

NORME GENERALI DI SICUREZZA

PRIMA DELL' USO


Leggere le istruzioni di preparazione macchina.
Controllare tutte le protezioni della macchina e sostituire immediatamente le parti danneggiate con
ricambi originali.
Assicurarsi che sulla macchina non vi siano oggetti od utensili e che la stessa sia ben pulita.
Leggere attentamente il libretto d-uso e manutenzione.

DURANTE L' USO


Non indossare indumenti svolazzanti che possano impigliarsi su parti in movimento.
Non mettere le mani od oggetti impropri nel campo di lavoro della macchina.

DOPO L' USO


Arrestare sempre il motore dell'automezzo e di eventuali accessori per mezzo
delle apposite chiavi ed eventuali selettori.
Disinserire ogni tipo di alimentazione.

NORME DI SICUREZZA PER LA MANUTENZIONE


Prima di togliere i carters o le protezioni interrompere sempre ogni tipo di alimentazione.
Seguire sempre le norme di manutenzione riportate in questo manuale.
Non effettuare riparazioni con la macchina in movimento.
Utilizzare sempre pezzi di ricambio originali.

CONSIGLI UTILI
Consultare all'occorrenza il manuale d'istruzioni.
Conservare in archivio il numero di codice di questo manuale per la richiesta,
in caso di smarrimento o deterioramento, di un-ulteriore copia.

DEFINIZIONI
Si intende per:
Pericolo: una potenziale fonte di lesione o danno alla salute
Zona pericolosa: qualsiasi zona all'interno e/o in prossimità di una macchina in cui la presenza di una persona costituisca un
rischio per la sicurezza e la salute di detta persona
Persona esposta: qualsiasi persona che si trovi interamente o in parte in una zona pericolosa
Operatore: la o le persone incaricate di installare, di far funzionare, di regolare, di pulire, di riparare e di spostare una
macchina o di eseguirne la manutenzione ordinaria. Prima di utilizzare la macchina l'operatore deve aver letto e compreso
il manuale d'istruzioni e conoscere tutte le operazioni per il primo avviamento. Qualora fosse opportuno i tecnici Cifa sono a
disposizione per fornire tutte le informazioni necessarie per un corretto uso della macchina.
Coadiuvatore: persona che aiuta l'operatore nelle varie operazioni di lavoro in particolar modo durante l'azionamento del
braccio a mezzo radiocomando. I segnali da utilizzare devono essere precedentemente concordati con l'operatore per essere
sicuri di essere cmpresi.
Rischio: combinazione della probabilità e della gravità di una lesione o di un danno per la salute che possano insorgere in una
situazione pericolosa
Riparo, carter: elemento della macchina utilizzato specificamente per garantire la protezione tramite una barriera materiale
Dispositivo di protezione: dispositivo, diverso da un riparo, che riduce il rischio, da solo o associato ad un riparo
Uso previsto: l'uso della macchina conformemente alle informazioni fornite nelle istruzioni per l'uso
Uso scorretto: l'uso della macchina in un modo diverso da quello indicato nelle istruzioni per l'uso

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA 7

PAGINA LASCIATA VUOTA INTENZIONALMENTE

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA 8

Questo manuale è stato realizzato allo scopo di fornire tutte le necessarie informazioni per utilizzare la Pompa CIFA
e svolgere le necessarie operazioni di manutenzione ordinaria in maniera corretta e sicura.

OCCORRE ATTENERSI CON SCRUPOLO ALLE ISTRUZIONI CONTENUTE IN QUESTO MANUALE !


LEGGERE E COMPRENDERE QUESTO MANUALE PRIMA DI METTERE IN FUNZIONE LA MACCHINA,
USARLA ED EFFETTUARE QUALSIASI OPERAZIONE CON E SU DI ESSA.

Il manuale è suddiviso in cinque sezioni.

Sezione 1 INFORMAZIONI GENERALI


Sezione 2 SICUREZZA
Sezione 3 FUNZIONAMENTO E ISTRUZIONI D’USO
Sezione 4 MANUTENZIONE
Sezione 5 TABELLE ED ALLEGATI

- La Sezione 1 racchiude informazioni di carattere generale, determinanti per conoscere la macchina nelle sue
parti principali. Sono riportati, inoltre, i dati necessari all’esatta identificazione, le caratteristiche tecniche, ecc.

- La Sezione 2 è indirizzata al personale addetto al funzionamento della macchina, alla riparazione, alla manutenzione,
nonchè al responsabile della sicurezza.
Sono inoltre riportati i requisiti che il personale addetto deve possedere e importanti informazioni la cui la
conoscenza è indispensabile per la sicurezza di cose e persone.

- La Sezione 3 è indirizzata principalmente al personale addetto alla conduzione della macchina.In questa sezione
sono illustrati tutti i dispositivi di comando e controllo.
Vi sono inoltre le informazioni d’uso: dall’avviamento del motore fino alle istruzioni per il parcheggio e la messa
fuori servio della macchina.

- La Sezione 4 è indirizzata in modo specifico al responsabile del reparto manutenzione ed al relativo personale
addetto a questa funzione. Questa sezione contiene le informazioni sul programma di manutenzione previsto e
le relative scadenze periodiche.

- Nella Sezione 5 sono elencate le tabelle di lubrificazione della macchina.

Le sezioni sono a loro volta suddivise in capitoli e paragrafi numerati progressivamente.

La consultazione dell’indice generale è il metodo più veloce per la ricerca delle informazioni. Tuttavia, tale ricerca
può essere effettuata anche attraverso i titoli dei singoli capitoli e paragrafi in quanto costituiscono riferimenti chiave
di facile lettura.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA 9

ATTENZIONE
Conservare con cura, ed in luogo immediatamente accessibile all’interno della macchina, questo manuale anche
dopo la completa lettura, in modo tale che possa essere sempre a portata di mano per la consultazione o il
chiarimento di eventuali gruppi.

In caso di difficoltà nella comprensione di questo manuale, o di parti di esso, si raccomanda vivamente di contattare
il Servizio Assistenza CIFA S.p.A. o l’agente/concessionario: indirizzi, numeri telefonici e telefax sono riportati nella
copertina e nel frontespizio di questo manuale.

IMPORTANTE
Dovendo contattare l’assistenza tecnica, prendere nota del modello e della matricola della macchina.

Manuali allegati: Ad integrazione e completamento del presente manuale viene allegato il manuale di INFORMAZIONI
GENERALI e il Manuale PARTI DI RICAMBIO della Macchina.

SIMBOLOGIA
Durante l’uso della macchina può accadere di trovarsi in situazioni nelle quali siano necessarie particolari considerazioni
ed opportuni approfondimenti.

In questo manuale, quando queste situazioni coinvolgono la Vostra o altrui sicurezza, l’efficenza della macchina
ed il buon uso di essa, compaiono specifiche istruzioni evidenziate attraverso una SIMBOLOGIA SPECIALE che
le pone opportunamente in risalto.

I simboli speciali (o di sicurezza) utilizzati nel manuale sono tre e sono sempre accompagnati da altrettante parole
chiave che li classificano a seconda della pericolosità della situazione trattata.
Al simbolo è abbinato un testo che illustra l’eventualità presa in esame, a cosa rivolgere l’attenzione e quale sia
il metodo o il comportamento che si consiglia di seguire. Quando necessario evidenzia divieti o fornisce istruzioni
idonee all’eliminazione dei rischi.
In alcuni casi il testo può essere anche accompagnato da illustrazioni.

I simboli speciali (o di sicurezza) in ordine di importanza, sono i seguenti :

PERICOLO
Per attirare l’attenzione verso situazioni che riguardano la Vostra e altrui sicurezza con gravi rischi per l’incolumità,
fino a possibili rischi di morte.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA 10

ATTENZIONE
Per attirare l’attenzione verso situazioni che riguardano la Vostra e altrui sicurezza con rischi lievi di infortuni o ferite;
oppure che riguardano l’efficienza della macchina.

IMPORTANTE
Per attirare l’attenzione verso importanti informazioni tecniche o consigli pratici che rendono possibile un utilizzo più
efficace ed economico della macchina, nel rispetto della sicurezza e dell’ambiente.

DURANTE LA LETTURA DEL MANUALE PRESTARE ESTREMA ATTENZIONE ALLA SIMBOLOGIA SPECIALE E
TENERE NELLA MASSIMA CONSIDERAZIONE LA SPIEGAZIONE DELLE SITUAZIONI CHE TALE SIMBOLOGIA
PONE IN EVIDENZA.

IMPORTANZA DEL MANUALE


Il presente manuale deve essere considerato come parte integrante della macchina e deve essere custodito per
tutta la durata della macchina. Nel caso la macchina venga ceduta a terzi, il manuale la deve sempre accompagnare.

CONSERVAZIONE DEL MANUALE


Utilizzare il mauale in modo tale da non danneggiarne il contenuto. Non asportare, strappare o riscrivere per nessun
motivo parti del manuale. Conservare il manuale in un luogo protetto da umidità e calore.

METODOLOGIA DI AGGIORNAMENTO DEL MANUALE


Nei manuali Cifa, sulla copertina, viene riservata un'area a piè pagina per indicare la data di creazione del manuale
d'istruzioni (lato destro), e la data dell'eventuale revisione (lato sinistro).
In caso di aggiornamento o di errata corrige la Cifa spa farà pervenire al cliente la parte interessata da modifica, che
dovrà essere integrata nel manuale esistente, o l'intero manuale.

INDEX
Manuale Uso e manutenzione
POMPA AUTOCARRATA

Sezione A Informazioni Generali


Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-2

PAGINA LASCIATA BIANCA INTENZIONALMENTE

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-3

Sommario

Sezione A Informazioni Generali.................................................................................................................. Sez.1:1


PREFAZIONE............................................................................................................................................................... Sez.1:4
1 LA POMPA AUTOCARRATA.................................................................................................................................... Sez.1:5
1.1 LETTERA GENERALE ALLA CONSEGNA.......................................................................................................... Sez.1:5
LETTERA GENERALE ALLA CONSEGNA................................................................................................................ Sez.1:7
1.2 GARANZIA............................................................................................................................................................. Sez.1:9
1.3 IDENTIFICAZIONE DELLA MACCHINA............................................................................................................... Sez.1:9
1.3.1 TARGHE IDENTIFICAZIONE POMPA AUTOCARRATA................................................................................... Sez.1:9
1.3.2 TABELLA DEI DATI TECNICI............................................................................................................................. Sez.1:12
1.4 NOTE GENERALI ALLA CONSEGNA.................................................................................................................. Sez.1:15
1.5 DESCRIZIONE DELLA MACCHINA...................................................................................................................... Sez.1:16
1.5.1 POMPA AUTOCARRATA.................................................................................................................................... Sez.1:16
1.5.2 Allestimento macchina in PTO............................................................................................................... Sez.1:17
1.6 USO PREVISTO..................................................................................................................................................... Sez.1:18
1.7 USO scorretto................................................................................................................................................ Sez.1:19
1.7.1 SOLLEVAMENTO DI CARICHI.......................................................................................................................... Sez.1:19
1.7.2 POMPAGGIO AD ALTA PRESSIONE................................................................................................................ Sez.1:19
1.7.3 PROLUNGAMENTO DEL TERMINALE............................................................................................................. Sez.1:19
1.7.4 MODIFICA TERMINALE..................................................................................................................................... Sez.1:19
1.7.5 AUMENTO DEL RAGGIO D'AZIONE................................................................................................................. Sez.1:19
1.8 DESCRIZIONE DEL PRODOTTO......................................................................................................................... Sez.1:19
1.9 POSTAZIONI DI LAVORO..................................................................................................................................... Sez.1:20
1.10 DESCRIZIONE DEL CICLO DI LAVORO............................................................................................................ Sez.1:22
1.11 UBICAZIONE E DESCRIZIONE TARGHE DI SICUREZZA................................................................................ Sez.1:23
1.12 UBICAZIONE DISPOSITIVI DI COMANDO........................................................................................................ Sez.1:32
1.13 UBICAZIONE DISPOSITIVI DI SICUREZZA....................................................................................................... Sez.1:33

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-4

PREFAZIONE
Egr. Cliente,
Nel ringraziarla per la preferenza accordataci siamo lieti di annoverarla
tra i nostri Clienti e confidiamo che l'uso di questa macchina sia per
lei motivo di piena soddisfazione. Questa macchina, frutto di studi e
decennali esperienze, è costruita in tutte le sue parti con materiali e
componenti commerciali di alta affidabilità che ne fanno una macchina
di grande rendimento e bassi costi di manutenzione e conduzone.
Le ricordiamo infine che siamo lieti di mettere a sua completa
disposizione, per il presente e per il futuro, i nostri servizi tecnici e la
nostra provata esperienza.

Distinti saluti, Cifa spa

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-5

1 LA POMPA AUTOCARRATA

1.1 LETTERA GENERALE ALLA CONSEGNA

Il presente manuale Uso & Manutenzione, redatto in conformità alla Direttiva Macchine 2006/42 CE, ha lo scopo
di raggruppare le disposizioni di comportamento per il personale operante con macchine da cantiere per il
trasporto e la distribuzione del calcestruzzo.

Dal momento che queste istruzioni sono valide per diversi tipi e versioni di macchina, possono esistere delle
differenze non di sostanza nelle descrizioni tecniche dei vari elementi rispetto al tipo di macchina in Vostro
possesso.

Questo manuale intende aiutare gli utenti di macchine da cantiere affinché esse siano usate in modo corretto per
evitare danni a persone e cose.

Il rispetto delle disposizioni qui contenute è condizione necessaria per operare responsabilmente in sicurezza.
In ogni caso fa fede il manuale in lingua italiana.

Per tutti i componenti del sistema macchina occorre riferirsi ai manuali specifici.

Non essendo umanamente prevedibili tutte le situazioni che si possono presentare operando sul campo, l’utente
rimane investito di tutta la sua parte di responsabilità, indispensabile per il rispetto dell’obiettivo di “Sicurezza e
Salute” secondo criteri delle Direttive CE e di tutta la legislazione vigente.

Questo foglio ha lo scopo di attestare che al ricevimento della macchina sia stato consegnato dal fabbricante il
Manuale d’Uso e che l’operatore si prenda la responsabilità di studiarlo ed applicarlo passo passo.

Al fine di un continuo miglioramento tale manuale viene periodicamente aggiornato.

Questo documento contiene informazioni proprietarie.

Tutti i diritti sono riservati.

Nessuna parte di questo documento può essere fotocopiata, riprodotta o tradotta in altra lingua senza preventivo
consenso scritto della CIFA S.p.A.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-6

PAGINA LASCIATA BIANCA INTENZIONALMENTE

INDEX

LETTERA GENERALE ALLA CONSEGNA
Il presente manuale Uso & Manutenzione, redatto in conformità alla Direttiva Macchine 2006/42 CE, ha lo scopo di
raggruppare le disposizioni di comportamento per il personale operante con macchine da cantiere per il trasporto
e la distribuzione del calcestruzzo.

Dal momento che queste istruzioni sono valide per diversi tipi e versioni di macchina, possono esistere delle
differenze non di sostanza nelle descrizioni tecniche dei vari elementi rispetto al tipo di macchina in Vostro
possesso.

Questo manuale intende aiutare gli utenti di macchine da cantiere affinché esse siano usate in modo corretto per
evitare danni a persone e cose.

Il rispetto delle disposizioni qui contenute è condizione necessaria per operare responsabilmente in sicurezza.
In ogni caso fa fede il manuale in lingua italiana.

Per tutti i componenti del sistema macchina occorre riferirsi ai manuali specifici.

Non essendo umanamente prevedibili tutte le situazioni che si possono presentare operando sul campo, l’utente
rimane investito di tutta la sua parte di responsabilità, indispensabile per il rispetto dell’obiettivo di “Sicurezza e
Salute” secondo i criteri delle Direttive CE e di tutta la legislazione vigente.

Questo foglio ha lo scopo di attestare che al ricevimento della macchina sia stato consegnato dal fabbricante il
Manuale d’Uso e che l’operatore si prenda la responsabilità di studiarlo ed applicarlo passo passo.

Al fine di un continuo miglioramento tale manuale viene periodicamente aggiornato.

Questo documento contiene informazioni proprietarie.

Tutti i diritti sono riservati.

Nessuna parte di questo documento può essere fotocopiata, riprodotta o tradotta in altra lingua senza preventivo
consenso scritto della CIFA S.p.A.

Da Compilare e spedire a:
CIFA S.p.A.
Viale Stati Uniti d'america, 26
20030 Senago
MILANO

Con la presente dichiaro di avere ricevuto il Manuale di Uso e Manutenzione relativo a:

AUTOBETONPOMPA

POMPA AUTOCARRATA Matricola Macchina: .....................................................

POMPA CARRELLATA Matricola Autotelaio: .....................................................

AUTOBETONIERA

SPRITZ SYSTEM

Firma Cliente Data



................................................... ........................................

Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-8

PAGINA LASCIATA BIANCA INTENZIONALMENTE

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-9

DICHIARAZIONE CE DI CONFORMITA’ / EC DECLARATION OF CONFORMITY


(Direttiva Macchine 2006/42/CE, allegato II.,parte A / Directive Machine 2006/42/EC, annex II, part A)

FABBRICANTE / MANUFACTURER: CIFA SpA


Indirizzo / Address: Via Stati Uniti d’America, 26 – 20030 Senago (Mi) - ITALY
__________________________________________________________________________________________
Nome e indirizzo della persona autorizzata a costituire il Fascicolo tecnico /Name and address of the person authorized to
compile the technical file.
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Tipo / Type: POMPA AUTOCARRATA /TRUCK MOUNTED CONCRETE PUMP Anno di costruzione / Year:
Modello / Model:
Numero di Matricola / Serial N°: Potenza installata / Installed power: (Kw)
Livello potenza sonora garantita / Power guaranteed sounding level: dB(A)
Livello potenza sonora misurata / Power measured sounding level: dB(A)

Istallazione su Autotelaio / assembly on chasis:


Marca / Brand: Tipo / Type: Matr. / Serial number:
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Si dichiara che la macchina descritta è conforme alla parte applicabile di:
We state that the a.m. machine is in conformity with the applicable part of:

• La Direttiva Macchine 2006/42/CE (D.Lgs 17/2010) - Directive Machine 2006/42/EC.

• Direttiva Compatibilità Elettromagnetica 2014/30/UE - Directive Electromagnetic Compatibility 2014/30/EU

• Direttiva 2000/14/CE (D.Lgs262/2002 –Allegato I n°13 ) - Inquinamento acustico prodotto da macchine e attrezzature
destinate a funzionare all'aperto (in conformità all’Allegato V) - Directive 2000/14/EC - The noise emission in the
environment by equipment for use outdoors (in accordance with Annex V)

Sono state applicate le seguenti norme armonizzate: / The following agreed rules have been applied:
• EN ISO 12100:2010 Sicurezza del macchinario - Principi generali di progettazione - Valutazione del rischio e riduzione del
rischio. - EN ISO 12100:2010 Safety of machinery -- General principles for design -- Risk assessment and risk reduction.

• EN 60204-1:2006+A1:2009 - Equipaggiamenti elettrici di macchine industriali. - EN 60204-1:2006+A1:2009 - Electrical


Equipments of industrial machine.

• EN 12001:2012 - Macchine per il trasporto, la distribuzione e la spruzzatura del calcestruzzo - Prescrizioni di sicurezza. -
EN 12001:2012 - Conveying,spraying and placing machines for concrete and mortar – Safety requirements.

• EN 3744: 2010 – Determinazione dei livelli di potenza acustica e dei livelli di energia sonora. - EN 3744: 2010 –
Determination of sound power levels and sound energy levels.

Si dichiara che la Macchina è provvista di marcatura CE e che la documentazione di cui all’allegato VII della Direttiva Macchine
è disponibile per eventuali ispezioni come previsto al punto 2.) dell’allegato stesso.

We declare that the machine is provided of CE mark and that the documentations, related to enclosure VII of Directive Machine
is available for eventual inspections as mentioned in point 2, of the enclosure itself.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-10

PAGINA LASCIATA BIANCA INTENZIONALMENTE

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-11

1.2 GARANZIA
La garanzia decade se nel normale utilizzo dell’attrezzatura non si seguano passo passo le indicazioni contenute
all’interno del presente manuale e se non si utilizzino parti di ricambio originali.
Hanno comunque sempre valore prioritario le condizioni di vendita.

1.3 IDENTIFICAZIONE DELLA MACCHINA


Per qualsiasi comunicazione con il costruttore CIFA S.p.A. citare sempre il tipo di attrezzatura e il numero di
matricola.

1.3.1 TARGHE IDENTIFICAZIONE POMPA AUTOCARRATA

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-12

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-13

POS. DESCRIZIONE

1 TIPO: Indica il tipo di macchina (nome)

2 N° MATR.: Indica il numero di matricola della macchina

3 ANNO: Indica l'anno di costruzione della macchina

4 DIAMETRO TUBAZIONI CLS (mm): Indica il diametro delle tubazioni del calcestruzzo espresso in mm

5 MAX LUNGHEZZA TUBO TERMINALE GOMMA (m): Indica la lunghezza massima in mm del terminale in gomma

6 PRESSIONE ESERCIZIO (bar): Indica la pressione massima di esercizio espressa in bar

7 MAX PRESSIONE CALCESTRUZZO (bar): Indica la pressione massima a cui può essere pompato il calcestruzzo

MAX DIAMETRO/SPESSORE TUBAZIONI CLS mm: Indica il diametro massimo in mm delle tubazioni del
8 calcestruzzo

9 MAX PORTATA TEORICA m3/h: Indica il massimo pompaggio orario teorico espresso in metri cubi

10 MAX PRESSIONE OLIO (bar): Indica la pressione massima dell'olio espressa in bar

Max raggio azione verticale /orizzontale m: Indica il massimo raggio d'azione del braccio sia in verticale che in
11 orizzontale

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-14

1.3.2 TABELLA DEI DATI TECNICI

Modello Braccio K36C K38C K40C K41C K43C K49C


Tipo

Diametro tubazioni mm 125 125 125 125 125 125

Max. altezza verticale m 35.5 37.6 39.5 40.1 43 48.6

Max distanza orizzontale


m 31.1 33.4 35.2 35.8 39 43.6
(dall'asse di rotazione)

Numero delle sezioni 5 4 5 5 5 6

Angolo apertura della 1° sezione 90 ° 90 ° 90° 90 ° 90 ° 90 °

Angolo apertura della 2° sezione 180 ° 180 ° 180° 180 ° 180 ° 180 °

Angolo apertura della 3° sezione 230 ° 237 ° 180° 180 ° 180 ° 180 °

Angolo apertura della 4° sezione 180 ° 244 ° 240° 237 ° 237 ° 240 °

Angolo apertura della 5° sezione 250° == 195° 244 ° 244 ° 195 °

Angolo apertura della 6° sezione == == == == == 90°

Angolo di rotazione 270 ° 370 ° 270° 370 ° 270 ° 270 °

Lunghezza tubo terminale m 3 3 3 4 3 3

Numero degli stabilizzatori 4 4 4 4 4 4

* Solo per mercato ITALIA

Modello Braccio K52C K56C

Tipo

Diametro tubazioni mm 125 125

Max. altezza verticale m 52 56

Max distanza orizzontale


m 48 51
(dall'asse di rotazione)

Numero delle sezioni 6 6

Angolo apertura della 1° sezione 90 ° 90 °

Angolo apertura della 2° sezione 180 ° 180 °

Angolo apertura della 3° sezione 180 ° 180 °

Angolo apertura della 4° sezione 240 ° 230 °

Angolo apertura della 5° sezione 195 ° 190 °

Angolo apertura della 6° sezione 210 ° 90 °

Angolo di rotazione +/-270 ° +/-270 °

Lunghezza tubo terminale m 3 3

Numero degli stabilizzatori 4 4

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-15

Dati Tecnici - Gruppo Pompante PU


Modello PU 1506 PU 1607 PU 1708
Max. Produzione Teorica m³/h 150 160/100 170
Max. Pressione calcestruzzo bar 53 70/110 80
Max. Numero di cicli al minuto n° Open Open Open
Diametro/corsa cilindri pompoanti mm 230x2100 230x2100 260x2100
Capacità tramoggia di carico l 550 550 600
* Alimentazione Lato pistone

Dati Tecnici - Gruppo Pompante PU


Modello PU 1707 PU 1908 PU 1207

Max. Produzione Teorica m³/h 170 190/140 120


Max. Pressione calcestruzzo bar 70 83/120 70
Max. Numero di cicli al minuto n° Close Open Open
Diametro/corsa cilindri pompoanti mm 260x2100 260x2100 230x2100
Capacità tramoggia di carico l 600 600 550
* Alimentazione Lato pistone

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-16

1.4 NOTE GENERALI ALLA CONSEGNA


L’attrezzatura viene generalmente consegnata montata sull’autotelaio/telaio e priva d'imballo.

Nel caso in cui l'attrezzatura venga spedita separatamente dall'autotelaio, per scaicarla dal mezzo di trasporto
utilizzare gli appositi punti di sollevameto predisposti sull'attrezzatura (evidenziati da colorazione rossa o da
segnali indicatori) ed adeguati mezzi di sollevamento opportunamente dimensionati al carico da sollevare.

Nel caso in cui si debbano sollevare i moduli separati (braccio, kit betoniera, gruppo pompante) imbragare
opportunamente e con sicurezza i singoli colli, rispettando le norme generali di sicurezza per i carichi sospesi

ATTENZIONE: Nessuno deve sostare nel raggio di azione del carico.

Per il trasporto dell’attrezzatura completamente montata (ma non montata su autotelaio/telaio) usare come punti
di appoggio i 4 stabilizzatori di cui é munita l’attrezzatura stessa o i punti idonei del suo telaio.

Per il trasporto dell’attrezzatura a moduli separati, dovranno essere approntati appositi container per imballaggio
(es. braccio, gruppo pompante).

In ogni caso, al ricevimento della macchina, controllare sulla bolla di consegna che la fornitura corrisponda alle
specifiche dell’ordine e non vi siano danni .

In caso di danni o parti mancanti informare immediatamente la CIFA S.p.A. e l'eventuale trasportatore.

Il personale Cifa ed i centri assistenza autorizzati sono a vostra disposizione per eventuali informazioni e/o
consulenze in merito al trasporto ed al sollevamento e scarico dell'attrezzatura dal mezzo di trasporto.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-17

1.5 DESCRIZIONE DELLA MACCHINA

1.5.1 POMPA AUTOCARRATA


La Pompa Autocarrata è una combinazione armonica di diverse funzioni: trasporto, miscelazione, pompaggio e
distribuzione del calcestruzzo.

L’unità risulta composta da:


• autotelaio
• pompa calcestruzzo
• braccio di distribuzione

L’autotelaio deve avere caratteristiche di portata e di passo in


funzione del modello di braccio. L’azionamento della pompa e del 3
braccio può essere con motore ausiliario diesel o tramite presa
di forza idonea dall’autotelaio. In questo caso, i requisiti specifici
dell’allestimento veicolo vengono definiti dal servizio tecnico CIFA
S.p.a (Fig. 3).

NOTA: L'autotelaio deve rispettare le specifiche del costruttore


in funzione del paese di destinazione e in funzione del tipo di
4
attrezzatura montata sull'autotelaio

Il gruppo pompante consiste essenzialmente di una coppia di


pistoni pompanti (1) che si muovono alternativamente in sequenza
con una valvola di scambio (2) e di una tramoggia di alimentazione
calcestruzzo (3). In tal modo il pistone che sta spingendo il
calcestruzzo comunica tramite la valvola con la tubazione di
distribuzione, mentre l’altro pistone comunica con la tramoggia da 5
cui aspirerà calcestruzzo. Questa alternanza di fasi associata allo scambio valvola determina sulla linea un flusso
costante la cui portata può essere regolata a piacere. L’azionamento è totalmente idraulico (Fig. 4).

Il braccio di distribuzione (Fig. 5) è costituito da più tronchi (o sezioni) in acciaio ad alta resistenza e svolge la
funzione di supporto alla tubazione calcestruzzo. Il movimento è realizzato attraverso particolari leverismi collegati
a cilindri idraulici. Ciò consente di ottenere i movimenti sul piano verticale. Il movimento di rotazione orizzontale
si avvale di un cuscinetto di base (ralla) e di un riduttore azionato da motore idraulico. La struttura portante del
braccio comprende gli stabilizzatori che devono necessariamente essere aperti prima di qualsiasi movimento del
braccio. Il comando si effettua normalmente tramite comando a distanza (telecomando o radiocomando) e il modo
può essere ON-OFF o proporzionale. La posizione del braccio è resa stabile tramite speciali valvole e i vari tronchi
possono essere mossi contemporaneamente con facilità e dolcezza. Per facilitare l’operazione di distribuzione
calcestruzzo la parte terminale della tubazione è realizzata in tubo flessibile (gommone), per pressioni fino a 80
bar.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-18

1.5.2 Allestimento macchina in PTO


La Pompa Autocarrata per il suo funzionamento, allestita in PTO, deve essere necessariamente dotata di più
prese di forza;
presa di forza dal motore
Caratterizzata dal fatto di essere indipendente dalla frizione e poter essere inserita o disinserita a seconda
dell’utilizzo. In alternativa su alcuni autotelai é prevista una PTO collegata all’albero della distribuzione che è
sempre in presa con il motore.

presa di forza dal cambio


Normalmente a due uscite può essere inserita o disinserita a seconda dell’utilizzo e consente il funzionamento del
gruppo pompante e solitamente del braccio di distribuzione calcestruzzo.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-19

1.6 USO PREVISTO


La Pompa Autocarrata è una macchina operatrice. Non è ammesso utilizzare la macchina per il trasporto di
oggetti ad eccezione degli accessori della macchina stessa e di persone oltre all'autista ed al suo coadiuvatore.
La macchina è stata progettata e costruita per la distribuzione del calcestruzzo in un cantiere. La pressione
massima di distribuzione del calcestruzzo è riportata sulla targhetta della pompa autocarrate, del braccio di
distribuzione e del gruppo pompante.

È inoltre possibile pompare altri materiali purché abbiano caratteristiche di pompabilità quali:
• miscele in genere,
• fango,
• miscele di carbone,
• polvere di marmo,
• rifiuti organici e cenere

ATTENZIONE:
La temperatura ambiente di utilizzo deve essere compresa tra i +50 e i -20. L’utilizzo della Pompa Autocarrata
in ambienti con temperature superiori o inferiori a questo intervallo di temperatura potrebbe pregiudicare
il corretto funzionamento della macchina e limitarne le prestazioni e pertanto deve essere comunicato
preventivamente a Cifa

ATTENZIONE:
L’utilizzo della Pompa Autocarrata non dovrebbe superare un altitudine di 2000 mt sopra il livello del
mare, al di sopra dei 2000 mt. potrebbe essere pregiudicato il corretto funzionamento della macchina e
sicuramente le prestazioni potrebbero risentirne e pertanto tale tipo di utilizzo deve essere comunicato
preventivamente a Cifa.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-20

1.7 USO scorretto


Qualsiasi altro tipo di impiego oltre a quello menzionato al punto 1.6 USO PREVISTO, va considerato USO
SCORRETTO. Cifa spa non risponde dei danni a persone e/o cose derivanti da un uso scorretto per cui improprio
della macchina. Il rischio è considerato completamente a carico dell'utilizzatore. Riportiamo di seguito alcune
situazioni scorrette ma ragionevolmente prevedibili.

1.7.1 SOLLEVAMENTO DI CARICHI


E' vietato utilizzare il braccio distributore per il sollevamento di carichi. Non stato progettato per tali fini.

1.7.2 POMPAGGIO AD ALTA PRESSIONE


E' vietato distribuire (pompare) il calcestruzzo ad una pressione massima superiore a quella riportata nell'apposita
targhetta. Quando le tubazioni sono nuove, si può pompare il calcestruzzo ad una pressione massima di 80 bar.

1.7.3 PROLUNGAMENTO DEL TERMINALE


E' vietato prolungare il braccio distributore ed il terminale in gomma.

1.7.4 MODIFICA TERMINALE


E' vietato modificare i terminali, non aggiungere per nessun motivo giunti, prolunghe, boccole, colli di cigno, pezzi
in uscita o atri dispositivi pericolosi o simili.

1.7.5 AUMENTO DEL RAGGIO D'AZIONE


E' vietato utilizzare delle prolughe posizionate sul terminale o sulla punta del braccio per aumentare il raggio
d'azione. L'uso di prolunghe, non ammesse, sottopone il braccio distributore a diverse sollecitazioni per le quali
non è stato dimensionato, causando danni irreparabili. Nella peggiore delle situazioni si può verificare la rottura
del braccio o il ribaltamento della macchina.

1.8 DESCRIZIONE DEL PRODOTTO


Il calcestruzzo utilizzato per la distribuzione deve avere un peso specifico massimo di 2400 Kg/m3.
Il calcestruzzo è una miscela di sabbia e ghiaia (inerti), cemento (legante) e acqua in proporzioni ben definite.
Il calcestruzzo è pompabile se i componenti della miscela sono in proporzioni tali da garantire la scorrevolezza lungo
la tubazione senza creare inconvenienti di intasamento (tamponi o segregazioni).

In ogni caso per qualunque tipo di prodotto che si intende trattare tra quelli menzionati precedentemente, al di fuori
del calcestruzzo (per eventuali problemi di corrosione, temperature etc.), rivolgersi al servizio tecnico CIFA S.p.a.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-21

1.9 POSTAZIONI DI LAVORO


Per postazioni di lavoro si intendono quelle zone della macchina in cui l'operatore ha accessibilità ai seguenti
dispositivi, in funzione delle operazioni da eseguire con la pompa calcestruzzo, ovvero:

Pannello di comando: Durante le fasi di pompaggio e pulizia


Distributore stabilizzazione: Durante le operazioni di stabilizzazione della macchina
Distributore servizi: Durante le fasi di pompaggio e pulizia
Radiocomando: Durante le fasi di pompaggio e distribuzione del calcestruzzo.

ATTENZIONE:
Il distributore del braccio non è da considerarsi una postazione di lavoro in quanto il suo utilizzo
avviene esclusivamente in condizioni di emergenza per mettere la macchina in sicurezza (guasto del
radiocomando).

ATTENZIONE:
Prima di intervenire su ogni dispositivo di comando, l'operatore deve accertarsi che le condizioni di
sicurezza siano garantite, accertandosi che nessuna persona non autorizzata si trovi nei pressi della
macchina e che comunque sia al di fuori del raggio di azione del braccio.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-22

IMPORTANTE:
Le pedane o qualunque altro punto della macchina accessibile al personale non è da considerarsi
postazione di lavoro per cui durante il funzionamento della pompa, nelle varie fasi di lavoro
(stabilizzazione, pompaggio, movimentazione braccio, ecc.), è vietato l' accesso.

La presenza di pedane di camminamento è riservata alle operazioni di manutenzione a macchina ferma, questo
non esclude il fatto che prima di accederci il personale autorizzato deve mettersi in condizione di garantire la
sicurezza propria e delle persone che sostano nei pressi della macchina.
Verificare accuratamente che la superficie delle pedane non risulti sporca o scivolosa, se è il caso provvedere alla
sua pulizia prima di accederci.

K2042025

ACCESSO CONSENTITO
SOLO PER MANUTENZIONE

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-23

1.10 DESCRIZIONE DEL CICLO DI LAVORO


Di seguito è riportato schematicamente il ciclo di lavoro della macchina.

Trasferimento della pompa autocarrata sul posto di lavoro

Posizionamento della pompa autocarrata

Stabilizzazione della pompa autocarrata

Azionamento del braccio fino al raggiungimento


della posizione di lavoro

Caricare Il gruppo pompante con il calcestruzzo

Pompaggio Del calcestruzzo

A fine ciclo di lavoro effettuare la pulizia


delle tubazioni e della pompa

Azionamento del braccio fino al raggiungimento


della posizione di trasferimento

Rientro degli stabilizzatori

Trasferimento della pompa autocarrata

Arresto macchina

Pulizia generale

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-24

1.11 UBICAZIONE E DESCRIZIONE TARGHE DI SICUREZZA

Immagine Pos. Categoria Descrizione

Attenzione pericolo di cesoiamento/schiaccaimento. Non


inserire arti e/o oggetti con organi in movimenti all'interno

PERICOLO della tramoggia e della vasca di distribuzione.

ATTENZIONE pericolo di esplosione delle tubazioni o giunti


1
di collegamento.
PERICOLO

Pericolo lancia ad alta pressione

PERICOLO

NON inserire arti e/o oggetti con organi in movimenti


all'interno della tramoggia e della vasca di distribuzione.
DIVIETO

2 NON salire sul braccio di distribuzione

DIVIETO

NON salire sulla macchina quando il motore dell'autoveicolo


è acceso e/o la macchina sta lavorando
DIVIETO

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-25

Immagine Pos. Categoria Descrizione

Consultare il manuale di istruzioni a bordo macchina

OBBLIGO

3 Indossare i dispositivi di protezione individuale (DPI)

OBBLIGO

Inserire il fermo meccanico

OBBLIGO

Macchina comandata a distanza

PERICOLO

Pericolo di schiacciamento tra le parti mobili degli


stabilizzatori della macchina.
4 NON sostare nel raggio di azione degli stabilizzatori quando
PERICOLO
sono in movimento.

min Mantenere una distanza di sicurezza (7metri) dalle linee


7m elettriche di alta tensione. PERICOLO DI FOLGORAZIONE.
PERICOLO

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-26

Immagine Pos. Categoria Descrizione

4 Zona di lavoro del braccio

PERICOLO

Pericolo possibilità di oscillazione del gommone

PERICOLO

Pericolo di esplosione tubazioni

PERICOLO

Pericolo lancia ad alta pressione

PERICOLO

Scollegare la batteria del camion durante le operazioni di


saldatura.
PERICOLO

Divieto di stabilizzare la macchina in pendenza sull’asse


5
longitudinale
DIVIETO

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-27

Immagine Pos. Categoria Descrizione

Divieto di stabilizzare la macchina in pendenza sull’asse


trasversale
DIVIETO

Assicurarsi della solidità della superficie prima di stabilizzare


la macchina.
La max. inclinazione del piattello dello stabilizzatore non deve
5 DIVIETO
essere superiore i 5°.

NON utilizzare il braccio come mezzo di sollevamento

DIVIETO

NON camminare o sostare SOTTO il braccio di distribuzione

DIVIETO

5
NON salire sul braccio di distribuzione

DIVIETO

NON salire sulla macchina quando il motore dell'autoveicolo


è acceso.
DIVIETO

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-28

Immagine Pos. Categoria Descrizione

5 NON di agganciare più di un gommone

DIVIETO

Consultare il manuale di istruzioni a bordo macchina

OBBLIGO

Indossare i dispositivi di protezione individuale (DPI)

OBBLIGO

Durante i trasferimenti assicurarsi che tutti i fermi di sicurezza


meccanici siano correttamente inseriti.
OBBLIGO

Obbligo di agganciare il gommone terminale con la catenella

OBBLIGO

Punti di ancoraggio per il sollevamento del kit.

7
ATTENZIONE:
OBBLIGO
Vietato sollevare il kit comprensivo di autoveicolo.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-29

Immagine Pos. Categoria Descrizione

8 ATTENZIONE Spina di sicurezza

9 ATTENZIONE Ingrassaggio ralla

Frecce di indicazione (Finecorsa rotazione braccio,


10 ATTENZIONE
posizionamento stabilizzatori, livello olio)

K2042025

DIVIETO di accesso ai non addetti ai lavori.


11 Accesso consentito solo per manutenzione con macchina

DIVIETO ferma.

12..
ATTENZIONE Indica il numero della sezione del braccio (da 1 a 6)
16

K2042024

17 Divieto di saldatura sulle sezioni in carbonio

DIVIETO

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-30

Immagine Pos. Categoria Descrizione

K2041334

DIVIETO di disinstallare il sistema di controllo automatico


18
della stabilità (ASC o LSC)
DIVIETO

19 ATTENZIONE Livello sonoro

20 Massimo carico sullo stabilizzatore.


ATTENZIONE
..21 Vedi tabella relativa alla singola macchina

22 Pericolo di esplosione - serbatoio in pressione

PERICOLO

E B

D C D

23 ATTENZIONE Sequenza di apertura e chiusura del braccio di distribuzione

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-31

Immagine Pos. Categoria Descrizione

24 Fonte di calore

PERICOLO

25 Pericolo di schiaccaimento

PERICOLO

26 Divieto di introdurre arti o oggetti

DIVIETO

La macchina deve essere posizionata in bolla (asse


trasversale)
OBBLIGO

La macchina deve essere posizionata in bolla (asse


longitudinale)
OBBLIGO

27

Verificare il manuale di uso e manutenzione per le correte


coppie di serraggio dei bulloni
OBBLIGO

Verificare il manuale di uso e manutenzione per gli intervalli


di manutenzione.
OBBLIGO

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-32

STABILIZZAZIONE
TIPO DI BRACCIO
ANTERIORE POSTERIORE

K36C MAX 190 kN MAX 128 kN

K38C MAX 225 kN MAX 200 kN

K40C MAX 234 kN MAX 238 kN

K41C MAX 225 kN MAX 225 kN

K43C MAX 225 kN MAX 225 kN

K49C MAX 315 kN MAX 290 kN

K52C MAX 349 kN MAX 336 kN

K56C MAX 349 kN MAX 336 kN

INDEX
K2042464 K2042463

K000243396-02
K2042015 K2042016 K2042017 K2042019 K2042020

K2042011

19 20 12 13 14 15 16 10 9

7
K2042023
K2042023

7
K2041335

17

K2042025

11

17

K2041331

1
K2041332

2
K2041333

MAX 225 kN
K2042007
23
K2041302

22 25 26 24 29 8
min
MAX 200 kN 7m
K2042006 K2042008

K2042306 K2042305 K2042307


K2042589

30
K2041303

max. 3° max. 3°

max. 5°

5 17
Manuale di Uso e Manutenzione

INDEX
K2041330
6
PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-33
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-34

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-35

1.12 UBICAZIONE DISPOSITIVI DI COMANDO

Pos. Descrizione Pos. Descrizione

1 Carico/Scarico vaschetta acqua 9 Comando stabilizzazione

2 Innesto lancia di lavaggio 10 Distributore a leve comando braccio

3 Carico acqua nel serbatoio 11 Comando luce lampeggiante

4-5 Quadro comando principale/motore ausiliario 12 Comando inserimento prese di forza

6 Quadro di potenza 13 Ricevente radiocomando

7 Comando Vibratore/Claxon 14 Presa collegamento radiocomando-centrale

8 Distributore servizi

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.A-36

1.13 UBICAZIONE DISPOSITIVI DI SICUREZZA

Pos. Descrizione Pos. Descrizione

1 Fungo STOP 8 Valvole di blocco stabilizatori

2 Carter protezione per motore ausiliario 9 Perno meccanico stabilizzatori e spina di sicurezza

3 Fermo meccanico griglia tramoggia 10 Valvola di blocco motore rotazione braccio

4 Carter protezione ralla 11 Valvola di blocco cilindri braccio

5 Coperchio vasca acqua 12 Fine corsa rotazione braccio

6 Fine corsa portella vasca 13 Spine sicurezza giunti tubazioni calcestruzzo

7 Protezione apertura griglia tramoggia 14 Catena sicurezza tubo in gomma terminale

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-1

Manuale Uso e manutenzione


POMPA AUTOCARRATA

Capitolo 2 Sicurezza

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-2

PAGINA LASCIATA BIANCA INTENZIONALMENTE

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-3

Indice della sezione

Sommario
2 PRESCRIZIONI DI SICUREZZA............................................................................................................................... Sez.2-5
2.1 AVVERTENZE GENERALI.................................................................................................................................... Sez.2-5
2.2 AVVERTENZE PER LA MANUTENZIONE............................................................................................................ Sez.2-8
2.3 AVVERTENZE PER IL TRASPORTO.................................................................................................................... Sez.2-12
2.4 AVVERTENZE PER L’USO................................................................................................................................... Sez.2-13
2.4.1 In generale.................................................................................................................................................... Sez.2-13
2.4.2 Stabilizzazione/posizionamento della macchina.......................................................................... Sez.2-15
2.4.3 Braccio............................................................................................................................................................ Sez.2-18
2.4.4 GRUPPO POMPANTE........................................................................................................................................ Sez.2-24

3 TRASPORTO ........................................................................................................................................................... Sez.2-27


3.1 SOLLEVAMENTO.................................................................................................................................................. Sez.2-27

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-4

PAGINA LASCIATA BIANCA INTENZIONALMENTE

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-5

2 PRESCRIZIONI DI SICUREZZA

2.1 AVVERTENZE GENERALI


• E’ obbligo del datore di lavoro far apprendere ai dipendenti le istruzioni del manuale.
• Il personale che utilizza la macchina (operatore autorizzato) deve essere precedentemente addestrato e deve
aver letto il manuale. E’ obbligatorio conservare una copia del manuale a bordo macchina.
• L’operatore non deve mai agire pressato dalle insistenze del cliente.

ATTENZIONE:
Indossare mezzi di protezione personale: elmetto, occhiali, guanti, cuffie, scarpe antinfortunistiche.

• Non indossare indumenti svolazzanti ma tute aderenti strette ai polsi e alle caviglie.
• La macchina nella versione standard non è adeguata per lavorare in ambiente potenzialmente esplosivo.
• Per l’utilizzo dell’attrezzatura in ambienti e climi particolari rivolgersi agli uffici tecnici CIFA.
• Qualsiasi sostituzione di componenti deve essere eseguita seguendo i dati di targa. In particolare i
componenti antideflagranti oltre ad avere le stesse caratteristiche devono anche essere omologati (Fig. 1).
• Non togliere le etichette o targhe situate sulla macchina. Nel caso siano danneggiate, sostituirle
immediatamente con targhe nuove (Fig. 2).
• Eventuali disturbi radio o cattive trasmissioni del radiocomando non determinano movimenti indesiderati ma
inibiscono qualsiasi comando.
• Non mettere le mani sulla marmitta di scarico del motore, pericolo di scottature, organi in movimento, fonti di
calore, tubi in pressione, punti che prevedono zone di taglio (es. spigoli vivi).

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-6

• Non appoggiarsi o sedersi su qualsiasi zona della macchina quando questa è in funzione.
• Non appoggiare oggetti sulla griglia o sulla bocca di carico.
• Non lasciare utensili, dadi, bulloni tra i rulli di movimento tamburo o all’interno di zone con parti in rotazione
(Fig. 3).
• Proteggere il personale operante nei pressi dell’attrezzatura da possibili scoppi di tubazione a terra o su solai,
con adeguate coperture di protezione es. tavolame o pannelli rigidi, fissandoli al terreno.

ATTENZIONE:
Questa sicurezza deve essere attuata anche nelle vicinanze di passaggi pedonali (Fig. 4).

3 4

• Adoperare con particolare cura gli additivi utilizzati per il calcestruzzo in quanto corrosivi e dannosi alla salute.
• Gli addetti alla posa in opera del calcestruzzo devono avere i requisiti psico-fisici rispondenti alle norme di
legge.
• Avere sempre a portata di mano un estintore.
• Non utilizzare i comandi e/o le tubazioni quali appigli.
• Non saltare dalla macchina ma adoperare le scale per salire o scendere utilizzando il corrimano e tenendo la
parte anteriore del corpo rivolta verso la macchina.
• Mantenere sempre pulite le pedane, i parafanghi, i cofani, la cabina e le scarpe da olio, grasso, gasolio per
evitare di scivolare.
• Segnalare immediatamente al datore di lavoro, al dirigente o ai preposti le deficienze dei dispositivi e dei
mezzi di sicurezza e di protezione, nonché le eventuali condizioni di pericolo di cui si venga a conoscenza.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-7

• In caso di urgenza e nell’ambito delle proprie competenze e


possibilità, eliminare o ridurre dette deficienze o rischi.
5
• Non rimuovere o modificare i dispositivi e gli altri mezzi di
sicurezza e di protezione senza averne ottenuta l’autorizzazione
(Fig. 5).
• Non abbandonare sulle impalcature, sui posti di lavoro o di
passaggio, materiali residui, specie se hanno parti taglienti o punte
sporgenti che possono costituire pericolo in caso di caduta.
• Disinfettare subito ogni ferita, taglio o abrasione, anche lievi:
spesso piccoli graffi provocano infezioni locali, anche gravi, e a
volte infezioni tetaniche per lo più letali.
• Evitare di esporsi, se sudati, a repentini sbalzi di temperatura.
• Durante il lavoro, controllare bene i movimenti degli attrezzi in
modo da evitare di colpire o di essere colpiti.
• Escludere dall’uso le chiavi o altri attrezzi incrinati, perché se
sottoposti a sforzo possono rompersi.
• Riferire al proprio capo servizio e al compagno che subentra nel turno lo stato di lavoro e le misure da
adottare per il sicuro proseguimento del medesimo.
• Non attraversare ponti mobili o sospesi prima di essersi assicurati della stabilità delle tavole.
• Non distrarsi ma agire con prudenza quando si compiono lavori che presentano pericoli.
• Prima dell’inizio del turno di lavoro controllare tutti dispositivi di sicurezza, segnalare le deficienze riscontrate.
• Eseguire con gradualità le partenze, gli arresti ed ogni altra manovra.
• Tenere la postazione di comando in ordine e pulire evitando il deposito di materiale infiammabile.
• Nelle macchine alimentate e/o comandate elettricamente da cavo flessibile lasciato a terra, assicurarsi che il
cavo stesso non possa essere danneggiato in nessun caso.
• Non camminare su spigoli, tubi o superfici poco resistenti.
• Salire o scendere dalla macchina solo quando è perfettamente stabile.
• Non avviare il motore in ambienti chiusi salvo che vi sia un buon sistema per l’evacuazione dei gas di scarico.
• Evitare di rimanere per lunghi periodi in zone molto rumorose; se questo non è possibile utilizzare mezzi di
protezione personali come cuffie, tappi etc.
• Per il livello di rumorosità della macchina si fa riferimento alla normativa 2000/14/CE in conformità all'allegato
5.
• I valori rilevati sono riportati su una specifica targhetta posizionata sulla macchina.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-8

2.2 AVVERTENZE PER LA MANUTENZIONE


Prima di fare qualsiasi operazione di manutenzione o sostituzione di parti assicurarsi che:
• La fonte di energia (motore ausiliario o dell’autotelaio) sia disattivata. La fonte di energia dell'intera
attrezzatura è disattivata anche quando è sezionata con i dispositivi messi a disposizione dal camion in
quanto l'alimentazione è presa a "valle" dei dispositivi di alimentazione dell'automezzo (vedi "scollegamento e
collegamento batteria da autotelaio")
• Il selettore a chiave posto sul quadro comando dell’attrezzatura sia su “0”.
• Le chiavi relative alla riattivazione della fonte di energia e del quadro comando devono essere custodite dal
responsabile delle operazioni.
• Apporre un cartello “MANUTENZIONE IN CORSO” sul quadro comando.
• Quando la macchina è fuori servizio per operazioni di riparazioni o di
manutenzione,non deve poter essere messa in moto che dal responsabile
delle operazioni in corso.
• I comandi della macchina sono alimentati a bassa tensione 24 Volt.
• Controllare tutti i componenti a completamento della macchina seguendo
i libretti di istruzione specifici (vedi radiocomando, autotelaio, motore
ausiliario...).

• Controllare periodicamente i dispositivi di sicurezza (Vedi Par. 1.10):


- Fungo stop
- Carter protezione motore ausiliario. 6
- Carter di protezione alberi di trasmissione per prese di forza.
- fine corsa portella vasca
- fine corsa griglia tramoggia
- valvole di blocco stabilizzatori
- fermo meccanico stabilizzatori (Fig.6)
- valvola blocco motore rotazione braccio
- valvola blocco cilindri braccio
- fine corsa rotazione braccio
- spine di sicurezza giunti tubazioni calcestruzzo
- catena di sicurezza gommone (Fig.7).

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-9

• Controllare l’efficienza dei componenti dell’impianto elettrico (comandi, segnalatori acustici e luminosi).
• Mettere particolare attenzione nel caso si debbano effettuare operazioni di manutenzione all’impianto
oleodinamico dell’attrezzatura.

ATTENZIONE:
Prima di operare su di un circuito oleodinamico, scaricare la pressione ed indossare guanti di protezione (pericolo
di scottature)

• Verificare che il braccio o qualsiasi elemento azionato dal circuito oleodinamico sia in situazione di riposo (Fig. 8).

• Utilizzare solo ricambi originali CIFA S.p.a.


• La manutenzione straordinaria deve essere effettuanta da un tecnico specializzato, preferibilmente da officine
autorizzate CIFA.
• Verificare quotidianamente che non vi siano perdite di materiale infiammabile che possano entrare in contatto
con zone calde.
• Non saldare tubazioni o parti contenenti olio idraulico o sostanze infiammabili “PERICOLO DI ESPLOSIONE”.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-10

2.2.1 SCOLLEGAMENTO / COLLEGAMENTO BATTERIA DA AUTOMEZZO


Di seguito vengono descritte le operazioni di scollegamento (e successivamente collegamento) del pacco batterie
quando è necessario togliere la fonte di energia.

La necessità di scollegare la fonte di energia dell'automezzo può essere motivata da: operazioni di manutenzione
alla pompa , per il perdurare di soste prolungate dell'automezzo e per necessità di sicurezza.

SCOLLEGAMENTO BATTERIE
• Rimuovere la chiave dal blocchetto di accensione dell'automezzo. - FOTO 1
• Disinserire lo staccabatterie manuale (se presente) - FOTO 2

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-11

2.3 AVVERTENZE PER IL TRASPORTO

Prima di muovere la macchina fare quanto segue:


• Bloccare il braccio nei limiti di sagoma (Fig.9);
• Bloccare gli stabilizzatori nei limiti di sagoma (Fig.10-11);
• Chiudere le valvole idrauliche di intercettazione fluido (Fig.12);

Joonis 9

cod. 234898

Joonis 11 Joonis 10

• Bloccare gli accessori (es. tubazione calcestruzzo e contenerli nei


limiti di sagoma;
• Controllare che i segnali (luminosi e non ) siano a norme secondo il
codice stradale;
• Verificare il posizionamento della barra paraincastro e paraciclisti
secondo il codice stradale;
• Rispettare le dimensioni della sagoma e i limiti del peso secondo il
codice stradale.
Joonis 12

ATTENZIONE:
Quando ci si muove su strade accidentate (cantieri, fuori strada etc) verificare la consistenza del fondo
stradale.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-12

2.4 AVVERTENZE PER L’USO

2.4.1 In generale
13
• Per l’idoneità alla circolazione stradale verificare che la macchina sia stata
omologata in base al codice stradale.
• In caso di anomalia o emergenza premere il pulsante a fungo “STOP”
situato sulla macchina o sul telecomando o sul radiocomando (Fig 13).
• Prima di iniziare una manovra preavvisare con il segnalatore acustico.
• Le posizioni sicure sono quelle al di fuori del raggio d’azione del
movimento del braccio (Fig. 14).

14 15

16
• Quando si manovra con il radiocomando, verificare che non vi siano
ostacoli tra il trasmettitore e il ricevitore.
• L’operatore dell’attrezzatura é responsabile della corretta e sicura
stabilizzazione della stessa.
• Non lasciare la macchina ferma con il calcestruzzo nel tamburo e/o
nelle tubazioni.
• Non adoperare il braccio in prossimità di linee elettriche per il pericolo
di folgorazione (Fig. 15).
• Non immergere mai il terminale di gomma nel getto del calcestruzzo
(fig.16).

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-13

• Indossare i mezzi di protezione personale quando si adopera l’attrezzatura perché sono possibili spruzzi o
fuoriuscite di calcestruzzo dalla tramoggia o dal braccio.
• Operare sempre in condizioni di buona luminosità. Se necessario ricorrere ad illuminazione artificiale.
• Durante l’impiego della macchina, l’opertore è responsabile per l’intera area che costituisce l’ambito di lavoro
della macchina stessa; questo deve essere delimitato in modo ben visibile. Qualora l’operatore si allontani
dalla macchina, questa deve essere sistemata in modo da evitare un uso non autorizzato o movimenti
accidentali.
• Sbarrare il campo di lavoro della macchina al traffico ordinario.
• Non togliere le barriere che inibiscono passaggi pericolosi.

ATTENZIONE:
prima di abbandonare il posto di manovra disinserire l’interruttore generale della macchina, portare a zero
gli organi di comando e togliere la chiavi.

ATTENZIONE:
all’avviamento del motore o all’inserimento della P.T.O. può verificarsi il funzionamento del pompaggio e
dei servizi qualora l’operatore non abbia arrestato tutte le funzioni prima di fermare la macchina.

• Prima di avviare il motore verificare che nessuno si trovi nelle immediate vicinanze della macchina.
• Dare un colpo di clacson di avvertimento prima di ogni manovra.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-14

2.4.2 Stabilizzazione/posizionamento della macchina.


Verificare che ci sia uno spazio sufficiente per stabilizzare/posizionare la macchina e controllare la distanza da
muri, scarpate e cunicoli (Fig.17-18).

Il terreno d’appoggio degli stabilizzatori deve essere piano, regolare e sufficientemente compatto. Qualora queste
caratteristiche non siano garantite ricorrere a travetti di legno come base di appoggio dei bracci stabilizzatori
facendo attenzione che siano puliti, cioè privi di tracce di olio, grasso o ghiaccio.

17 18

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-15

• Posizionare gli stabilizzatori lontano dalle buche, scarpate, etc. (Fig.19-20).

19 20

• Non coprire eventuali cavità del terreno con i travetti in legno formando così un ponte (Fig. 21).

21 22

• I bracci degli stabilizzatori devono essere completamente aperti e sfilati (Fig. 22).
• Nell’operazione di stabilizzazione l’operatore non deve stare nell’area di apertura degli stabilizzatori.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-16

• Non mettere i piedi sotto gli stabilizzatori quando questi scendono (Fig. 23).
• Dopo ogni operazione di stabilizzazione riposizionare i fermi meccanici di sicurezza degli stabilizzatori (Fig.
24).

ATTENZIONE: possono esserci cedimenti del terreno causati da vibrazioni

• Verificare costantemente la stabilità della macchina sul piano di appoggio quando è in funzione. Se necessario
ripristinare le condizioni ottimali di stabilità.

23 24

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-17

2.4.3 Braccio

ATTENZIONE:
durante il movimento del braccio non urtare contro ostacoli (persone, cose, cabina autotelaio, linee
elettriche etc. Fig. 25)

25 26

• Non togliere le spine sui giunti.


• Non togliere la catena di sicurezza sulla tubazione terminale in gomma (Fig.26).
• Non inibire il fine corsa sulla rotazione del braccio (pericolo strappo dei tubi flessibili e fuoriuscita dell’olio in
pressione).
• ATTENZIONE: in caso di fuori uscita di olio, rilasciare il movimento e spegnere immediatamente il motore.
• È vietato sostare al di sotto del terminale in gomma e del braccio di distribuzione (Fig.27).
• Solo il personale addetto ai lavori può sostare nel raggio di azione del braccio, non sotto il braccio.

27

Cod. 235861

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-18

• Non appoggiare il terminale di gomma in modo da piegarlo, ciò potrebbe causare intasamenti con proiezione
violenta del materiale colpi di frusta del gommone quando si riprende il pompaggio (Fig. 28).
• Non aprire i giunti a leva della tubazione calcestruzzo durante il funzionamento (sono in pressione). Dopo
le manovre di scarico della pressione (aspirazione calcestruzzo in tramoggia per 1 o 2 cicli) proteggere

28 29

comunque il viso tenendolo il più lontano possibile dall’apertura del giunto (Fig.29).

ATTENZIONE:
Il terminale di gomma deve essere lasciato pendere liberamente e non deve sostare nessuna persona nel raggio
di 4 metri quando si inizia il pompaggio potrebbero esserci proiezioni di materiale (Fig. 30).
• La tramoggia deve essere sempre piena di calcestruzzo per evitare proiezioni di materiale causate da

30

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-19

aspirazione di sola aria.


• Per prevenire possibili scoppi controllare tutti i giorni lo spessore delle pareti delle tubazioni per calcestruzzo
mediante l’apparecchio apposito e sostituire i pezzi troppo usurati . Lo spessore minimo delle tubazioni è
definibile dalle tabelle.
• Non utilizzare il braccio per sollevare o trascinare pesi (Fig. 31).
• L’operatore durante i movimenti del braccio deve tenere sotto diretto controllo visivo tutte le operazioni. Nel

31

caso in cui manchi il controllo visivo diretto, si deve avvalere di una persona (coadiuvatore) che segnali le
corrette manovre da eseguire.
• Muovere il braccio dolcemente per non generare forze d’inerzia pericolose per la resistenza della struttura e
per la stabilità della macchina.
• È consigliabile manovrare la tubazione terminale in gomma in più di una persona quando non è in posizione
verticale.
• Nel caso di oscillazioni del braccio, che tendono ad amplificarsi, si deve variare il numero di cicli di pompaggio
per evitare il fenomeno della risonanza.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-20

Asse delle X = spessore minimo delle pareti [mm]


Asse delle Y = pressioni di lavoro [bar] sul
calcestruzzo

PL = Pressione di lavoro
DN = Diametro nominale

Esempio di lettura
Se PL = 70 [bar] DN = 125 [mm]

Tracciare una linea orizzontale (linea A) a quota 70


sull'asse delle Y fino ad incrociare la retta DN 125.
Dal punto di incrocio tracciare una linea verticale
(linea B) fino ad incrociare l'asse delle X che
determina lo spessore minimo delle tubazioni = 2.9
[mm].

DIN 2413-III - Fig.33

ATTENZIONE: durante il pompaggio del calcestruzzo il braccio può oscillare di 30-40 cm.

• È vietato allungare il braccio ed il terminale oltre il valore massimo di targa. Se vengono agganciate ulteriori
tubazioni per calcestruzzo al terminale, queste non devono far gravare il proprio peso sul braccio.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-21

2.4.4 Comportamento in caso di forte vento e temporali


In presenza di forti venti o colpi di vento prendere le necessarie precauzioni e ripiegare il braccio (Fig. 32).

In caso di tempesta o temporale, portare il braccio distributore nella posizione di trasporto.


• I bracci di distribuzione con un'altezza in verticale di 42 metri o superiore non possono essere più azionati
con vento di intensità pari o superiore a 7 (velocità del vento da 50 km/h = 14 m/sec e oltre).
• I bracci di distribuzione con un'altezza in verticale inferiore a 42 metri non possono essere più azionati con
vento di intensità pari o superiore a 8 (velocità del vento da 72 km/h = 20 m/sec e oltre).

Velocità del vento superiori a quelle indicate mettono in pericolo la stabilità e la sicurezza degli elementi
strutturali.

Le velocità del vento secondo la scala Beaufort (0-12) sono valori medi di misurazioni eseguite su un arco di
tempo di 10 minuti.
Velocità del vento superiori compromettono la stabilità e la sicurezza
degli elementi strutturali. 32

In caso di temporale c'è pericolo di fulmini, sussiste il pericolo


di morte !!. Per questo motivo fare rientrare il braccio di
distribuzione.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-22

2.4.5 Scala Beaufort dela forza del vento

Forza del vento Velocità del vento


Effetto del vento
Grado Genere m/s Km/h

0 Calma 0 - 0,2 0 -1 Il fumo si alza verticalmente

1 Bava di vento 0,3 - 1,5 2-5 Movimento del vento visibile dal fumo

Il vento può essere percepito sul volto, le foglie si


2 Brezza leggera 1,6 - 3,3 6 - 11
spostano.

Movimento costante delle foglie e di rami sottili


3 Brezza 3,4 - 5,4 12 - 19

4 Brezza vivace 5,5 - 7,9 20 - 28 Movimento di rami, si alzano polveri e carta

Gli alberi di piccole dimensioni iniziano ad oscillare.


5 Brezza tesa 8,0 - 10,7 29 - 38

6 Vento fresco 10,8 - 13,8 39 - 49 Movimento di grossi rami; difficoltà ad utilizzare l'ombrello

7 Vento forte 13,9 - 17,1 50 - 61 Grossi alberi ondeggiano; difficoltà ad avanzare

8 Burrasca moderata 17,2 - 20,7 62 - 74 I rami si spezzano, è difficile camminare.

case danneggiate, le tegole vengono fatte volare via.


9 Burrasca forte 20,8 - 24,4 75 - 88

10 Tempesta 24,5 - 28,4 89 - 102 Alberi sradicati; gravi danni alle case

11 Fortunale 28,5 - 32,6 103 - 117 Vasti danni strutturali

12 Uragano 32,7 + 118 + Danni ingenti ed estesi alle strutture

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-23

2.4.4 GRUPPO POMPANTE

• Non mettere le mani mentre si chiude la griglia di protezione della tramoggia della pompa (Fig. 35).

35

• Non inibire il fine corsa sulla portella di scarico vasca calcestruzzo (Fig. 36).

36

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-24

Durante il pompaggio:
• Non inserire arti o oggetti tra le maglie della griglia di protezione tramoggia (Fig. 37).

37

• Non aprire il coperchio della vaschetta acqua di lubrificazione (organi in movimento) e non inserire arti od
oggetti (Fig. 38).

38

• Tenere sotto controllo la temperatura dell’olio avvalendosi dell’apposito termometro (max 90 °C).

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-25

• Non cercare di togliere la palla di spugna dalla tramoggia quando la macchina è in funzione.
• Non inserire mani o infilare oggetti nella bocca di uscita della valvola a “S” (Fig. 39).

39

• A griglia di protezione tramoggia sollevata, non inserire mani o oggetti che possano raggiungere la valvola ad
“S” in movimento.

ATTENZIONE:

• Assicurare tramite apposito fermo la griglia di protezione tramoggia una volta aperta.
• Non operare mai sotto la griglia senza questa garanzia (PERICOLO DI SCHIACCIAMENTO).

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-26

PAGINA LASCIATA BIANCA INTENZIONALMENTE

INDEX
Manuale Uso e manutenzione
POMPA AUTOCARRATA

Capitolo 3 TRASPORTO E SOLLEVAMENTO


Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-28

PAGINA LASCIATA BIANCA INTENZIONALMENTE

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-29

3 TRASPORTO
Generalmente l’attrezzatura viene fornita montata sull’autotelaio/telaio e pronta per l’uso. Nel caso in cui
l’attrezzatura venga fornita sciolta, (non montata sull’autotelaio/telaio o a moduli separati) per movimentarla il
personale addetto dovrà verificare i seguenti dati:
• PESO.
• CAPACITÀ DEL MEZZO DI SOLLEVAMENTO (es. gru carro ponte, etc.).
• CATENE, FUNI e GANCI dimensionati secondo il peso dell’attrezzatura.
• PORTATA DEL MEZZO DI TRASPORTO (Vedi tabella dati tecnici).

3.1 SOLLEVAMENTO
Per il sollevamento dell’attrezzatura servirsi dei punti di aggancio previsti
sull’attrezzatura ed evidenziati da colorazione rossa o da segnali indicatori.

Nel caso in cui si debbano sollevare i moduli separati (braccio, kit betoniera,
gruppo pompante) imbragare opportunamente e con sicurezza i singoli colli,
rispettando le norme generali di sicurezza per i carichi sospesi (ATTENZIONE:
Nessuno deve sostare nel raggio di azione del carico) (Fig. 40).

• Per il trasporto dell’attrezzatura completamente montata (ma non montata


su autotelaio/telaio) usare come punti di appoggio i 4 stabilizzatori di cui é
munita l’attrezzatura stessa o i punti idonei del suo telaio.

• Per il trasporto dell’attrezzatura a moduli separati, dovranno essere Joonis 40


approntati appositi container per imballaggio (es. braccio, gruppo pompante).

Il personale Cifa ed i centri assistenza autorizzati sono a vostra disposizione per eventuali informazioni e/o
consulenze in merito al trasporto, al sollevamento, al carico e scarico dell'attrezzatura dal mezzo di trasporto.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.B-30

PAGINA LASCIATA BIANCA INTENZIONALMENTE

INDEX
Manuale Uso e manutenzione
POMPA AUTOCARRATA

Uso della Macchina


Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-2

PAGINA LASCIATA BIANCA INTENZIONALMENTE

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-3

SOMMARIO

4 USO DELLA MACCHINA........................................................................................................................................... Sez.3-5


4.1 QUADRO COMANDO PRINCIPALE....................................................................................................................... Sez.3-5
4.3 DISTRIBUTORE SERVIZI........................................................................................................................................ Sez.3-8
4.5 DISTRIBUTORE DI EMERGENZA A LEVE PER COMANDO BRACCIO.............................................................. Sez.3-9
4.6 DISTRIBUTORE A LEVE PER COMANDO STABILIZZAZIONE .......................................................................... Sez.3-11
4.7 ALLESTIMENTO...................................................................................................................................................... Sez.3-13
4.7.1 MONTAGGIO ATTREZZATURA.......................................................................................................................... Sez.3-13
4.8 TRASFERIMENTO .................................................................................................................................................. Sez.3-14
4.9 POSIZIONAMENTO E STABILIZZAZIONE MACCHINA........................................................................................ Sez.3-15
4.10 MOVIMENTAZIONE DEL BRACCIO..................................................................................................................... Sez.3-21
4.10.1 Sequenza di apertura braccio............................................................................................................. Sez.3-21
4.10.2 B4Z (K38L)......................................................................................................................................................... Sez.3-22
4.10.3 B5RZ (K41L) SEQUENZA DI APERTURA........................................................................................................ Sez.3-25
4.10.4 B5RZ (K41L) SEQUENZA DI CHIUSURA......................................................................................................... Sez.3-29
4.10.5 MOVIMENTI INCONTROLLATI DEL BRACCIO................................................................................................ Sez.3-33
4.10.6 CONFIGURAZIONI NON AMMESSE................................................................................................................ Sez.3-34
4.10.7 ZONA DI LAVORO NON AMMESSA................................................................................................................. Sez.3-35
4.10.8 COMANDO A DISTANZA - RADIOCOMANDO/TELECOMANDO.................................................................... Sez.3-36
4.10.9 DISTRIBUTORE A LEVE - COMANDO DI EMERGENZA A BORDO MACCHINA.......................................... Sez.3-36
4.12 POMPAGGIO CALCESTRUZZO........................................................................................................................... Sez.3-39
4.12.1 POMPAGGIO PRELIMINARE............................................................................................................................ Sez.3-39
4.12.2 POMPAGGIO...................................................................................................................................................... Sez.3-40
4.12.3 PAUSE DI POMPAGGIO.................................................................................................................................... Sez.3-44
4.13 PULIZIA MACCHINA............................................................................................................................................. Sez.3-45
4.13.1 PULIZIA TUBAZIONI CALCESTRUZZO............................................................................................................ Sez.3-45
4.13.2 PULIZIA POMPA................................................................................................................................................ Sez.3-46
4.14 FINE CICLO DI LAVORO...................................................................................................................................... Sez.3-48
4.15 ARRESTO.............................................................................................................................................................. Sez.3-49
4.16 PULIZIA GENERALE............................................................................................................................................ Sez.3-50
4.16.1Lavaggio delle macchine con idropulitrici..................................................................................... Sez.3-50

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-4

PAGINA LASCIATA BIANCA INTENZIONALMENTE

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-5

4 USO DELLA MACCHINA

4.1 QUADRO COMANDO PRINCIPALE

1 2 3 4 5 6 7 8

9 10 11

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-6

pos Descrizione Funzione

Spia Luminosa quadro


1 Quando accesa sono attivi i "comandi da quadro"
comandi

Per azionare il mescolatore nel senso di rotazione corretto


Selettore commutare il selettore nel senso di rotazione orario.
2 "Rotazione Nel caso di bloccaggio del mescolatore, per l’interferenza di
mescolatore" aggregati con dimensioni eccessive, ruotare il selettore nel
senso di rotazione antiorario.

Pulsante luminoso Quando premuto si accende la luce indicando che è attiva la


3
"Pompa" funzione di "Pompa"

Ha una doppia funzione:


Pulsante luminoso - Se premuto si illumina e arresta la funzione di pompaggio
4
STOP/Apertura Portella - Si illumina se la portella di scarico è aperta disabilitando le
funzioni del quadro.
GAS

Selettore
5 Selettore accelera/decelera motore Diesel
Accelera/Decelera

Pulsante luminoso Quando premuto si accende la luce indicando che è attiva la


6
"Aspira" funzione di "Aspira"

Selettore Selettore per attivare il segnale acustico o mettere in azione il


7
"Clacson"/Vibratore vibratore tramoggia.

CONCRETE
Serve ad aumentare o a diminuire la portata calcestruzzo tramite
Variatore di portata
8 l'aumento o la diminuzione del numero dei cicli del gruppo
calcestruzzo
pompante

Selettore abilitazione comandi quadro/comandi a distanza


Selettore abilitazione
9 Il suo posizionamento determina la postazione di lavoro che può
postazione di comadno
essere dal quadro comandi o dal telecomando

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-7

pos Descrizione Funzione

Spia Luminosa "Attivi i


10 Quando accesa sono attivi i comandi da Radiocomando
comandi a distanza"

Pulsante a fungo per stop di emergenza . Tutte le funzioni


attive del macchina vengono spente. SI ARRESTA ANCHE IL
MOTORE.
11 Pulsante a Fungo Per riavviare la macchina è necesserio:
1) riarmare il fungo di emergenza
2) accendere il motore
3) attivare la funzione desiderata.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-8

1.2 CENTRALE CIRCUITO APERTo

CR

Pos Descrizione Funzione

CR

1 Contaore Contaore interno

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-9

4.3 DISTRIBUTORE SERVIZI

Pos. Descrizione Funzione

ALTO: Azionamento pompa acqua


1 Leva due posizioni
BASSO: Azionamento dei dispositivi OPTIONAL

ALTO: Rotazione oraria (Carico) mescolatore


2 Leva due posizioni
BASSO: Rotazione antioraria mescolatore tramoggia (Scarico)

ALTO: Chiusura cilindro per chiusura portella


3 Leva due posizioni
BASSO: Apertura cilindro per scarico portella

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-10

4.5 DISTRIBUTORE DI EMERGENZA A LEVE PER COMANDO BRACCIO

1 2 3 4 5 6 7

1 2 3 4 5 6 7
Il Distributore Braccio può essere azionato manualmente e assicura così la continuazione dei lavori quando si
verifica un'anomalia di funzionamento del radiocomando

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-11

Pos. Descrizione Funzione

Leva per il consenso dei comandi movimentazione braccio

1 Pulsante consenso Tenere la leva mantenuta durante la movimentazione delle altre


leve

Leva a 3 posizioni:
Alto: Rotazione antioraria
2 Leva rotazione torretta
Centro: Posizione Neutra
Basso: Rotazione oraria
Leva a 3 posizioni:
Leva alza/abbassa
Alto: Alza la 1° sezione del braccio
3 1° sezione
Centro: Posizione Neutra
Basso: Abbassa la 1° sezione del braccio
Leva a 3 posizioni:
Leva alza/abbassa Alto: Alza la 2° sezione del braccio
4
2° sezione Centro: Posizione Neutra
Basso: Abbassa la 2° sezione del braccio
Leva a 3 posizioni:
Leva alza/abbassa Alto: Alza la 3° sezione del braccio
5
3° sezione Centro: Posizione Neutra
Basso: Abbassa la 3° sezione del braccio

Leva a 3 posizioni:
Leva alza/abbassa Alto: Alza la 4° sezione del braccio
6
4° sezione Centro: Posizione Neutra
Basso: Abbassa la 4° sezione del braccio

Leva a 3 posizioni:
Leva alza/abbassa Alto: Alza la 5° sezione del braccio
7
5° sezione Centro: Posizione Neutra
Basso: Abbassa la 5° sezione del braccio

Il numero delle leve presenti sul distributore del braccio sono in funzione del numero delle sezioni del braccio
stesso.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-12

4.6 DISTRIBUTORE A LEVE PER COMANDO STABILIZZAZIONE

L'immagine illustra il distributore della stabilizzazione. I distributori sulla macchina sono due e si trovano uno sul
lato destro e uno sul lato sinistro della macchina, sono perfettamente speculari.

TIPO "A"

TIPO "B"

Il distributore comando stabilizzazione è del tipo a comando a due mani, ossia per eseguire una funzione è
necessario agire contemporaneamente sul pulsante di consenso (pos. 5) e sulla corrispondente leva di comando
(pos.1...4).
Le valvole idrauliche degli stabilizzatori dispongono di azzeramento a molla; quando si rilascia la leva le
valvolevengono portate automaticamente a "0".

Nelle Tipologie di pompe per calcestruzzo la stabilizzazione posteriore può essere di due tipi: Sfilabile (Tipo "A")
oppure a Bandiera (Tipo "B")

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-13

pos. Descrizione Funzione

SFILABILE ANTERIORE
Leva 3 Posizioni
1 - USCITA SFILABILE ANTERIORE (ALTO)
non mantenute
- RIENTRO SFILABILE ANTERIORE (BASSO)

STABILIZZATORE ANTERIORE
Leva 3 Posizioni
2 - USCITA STABILIZZATORE ANTERIORE (BASSO)
non mantenute
- RIENTRO STABILIZZATORE ANTERIORE (ALTO)

STABILIZZATORE POSTERIORE
- USCITA STABILIZZATORE POSTERIORE (BASSO)
Leva 3 Posizioni
3 - RIENTRO STABILIZZATORE POSTERIORE (ALTO)
non mantenute

Nota: Per macchine con stabilizzazione di Tipo "B"

STABILIZZATORE POSTERIORE
- USCITA STABILIZZATORE POSTERIORE (BASSO)
Leva 3 Posizioni
3 - RIENTRO STABILIZZATORE POSTERIORE (ALTO)
non mantenute

Nota: Per macchine con stabilizzazione di Tipo "A"

BANDIERA POSTERIORE
- USCITA BANDIERA POSTERIORE (BASSO)
Leva 3 Posizioni
4 - RIENTRO BANDIERA POSTERIORE (ALTO)
non mantenute

Nota: Per macchine con stabilizzazione di Tipo "B"

SFILABILE POSTERIORE
Leva 3 Posizioni
4 - USCITA SFILABILE POSTERIORE (BASSO)
non mantenute
- RIENTRO SFILABILE POSTERIORE (ALTO)

Per effettuare le operazioni di stabilizzazione è necessario


5 Pulsante di consenso mantenerepremuto il pulsante di consenso mentre si agisce sulle leve
dei comandi.

TIPO "B"
TIPO "A"

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-14

4.7 ALLESTIMENTO
4.7.1 MONTAGGIO ATTREZZATURA
In genere il montaggio dell’attrezzatura sull’autotelaio/telaio viene eseguito da CIFA s.p.a. In questo caso la
macchina é pronta per l’utilizzo in quanto prima della consegna, viene eseguito un collaudo generale.

Nel caso in cui l’attrezzatura venga fornita sciolta, in allegato ad ogni modulo vengono forniti i relativi disegni e
schemi di montaggio.

ATTENZIONE
Rivolgersi sempre ad una officina di assistenza autorizzata per effettuare il montaggio completo
dell’attrezzatura.

VERIFICHE:
La macchina viene consegnata controllata e collaudata, quindi non necessita di particolari controlli.
Tuttavia verificare sempre il buon funzionamento di tutti i dispositivi di sicurezza e protezione. Verificare che:

• Tutti i carter di protezione siano montati e ben fissati.


• Tutti i fine corsa siano attivi (rotazione braccio, portella scarico vasca.....).
• La griglia di protezione posta sulla tramoggia sia chiusa.
• Sia funzionante il fungo di arresto di emergenza .
• Il segnalatore acustico funzioni.
• La tubazione di distribuzione calcestruzzo sia libera da eventuali intasamenti o blocchi.
• Il tubo terminale in gomma sia vincolato all’ultimo elemento del braccio con l’apposita catena di sicurezza.
• I giunti rapidi di fissaggio delle tubazioni del calcestruzzo (collari) siano chiusi ed assicurati con la spina di
sicurezza (Fig. 1).
• Le tubazioni del calcestruzzo non siano eccessivamente usurate - in caso contrario SOSTITUIRLE.

Fig.1

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-15

4.8 TRASFERIMENTO

ATTENZIONE:
Prima di mettersi in movimento é obbligatorio attivare le luci lampeggianti di segnalazione premendo il
pulsante sul cruscotto del’autotelaio
Fig.2
PREVENTIVAMENTE:
Caricare l’acqua nel serbatoio collegando l’innesto rapido della
tubazione carico acqua, previa apertura della valvola di intercettazione,
alla condotta dell’acqua dell’impianto di betonaggio (Fig. 2).

A serbatoio pieno (scarico acqua dal troppo pieno), chiudere la valvola


di intercettazione e togliere la tubazione a innesto rapido.

La macchina è pronta per il trasferimento sul posto di lavoro.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-16

4.9 POSIZIONAMENTO E STABILIZZAZIONE MACCHINA

Arrivati in cantiere posizionare barriere e cartelli di avvertimento intorno all’area


di azione della macchina, in prossimità di vie di traffico o passaggi pedonali in
modo da impedire l’accesso nella zona a qualsiasi persona o mezzo .

Nessuno ad eccezione dell’operatore (responsabile della macchina e della sua


funzionalità), deve restare in prossimità della zona di lavoro della macchina.

Portare la macchina sul posto di lavoro e assicurarsi che il terreno sia solido e
piano.

Assicurarsi che non vi siano persone o cose nel raggio d’azione della macchina.
Attivare il freno di stazionamento

Inibire il moto alle ruote dell’autotelaio (Fig. 3). Fig.3

NEL MODELLO CON MOTORE AUSILIARIO:


• Spegnere il motore dell’autotelaio e chiudere a chiave la cabina.
• Sul quadro di comando principale, ruotare il selettore a chiave -blocchetto accensione per abilitare il quadro
stesso e continuare la rotazione in senso orario per avviare il motore.

NEL MODELLO CON PRESA DI FORZA:


• premere il pedale della frizione ed inserire la presa di forza (se necessario inserire la marcia indicata);
• lasciare il motore dell’autotelaio acceso, scendere e chiudere a chiave la cabina.

IN ENTRAMBI I CASI SUL QUADRO DI COMANDO PRINCIPALE:


a) Inserire la chiave e ruotare il selettore abilitazione quadro comandi a distanza su posizione quadro per ottenere
l’abilitazione dello stesso.
b)Ruotare il selettore accelera/decelera motore per aumentare il numero di giri del motore.

• Agire sull’avvisatore acustico, per segnalare l’inizio delle manovre.

• Togliere il fermo meccanico della parte sfilabile dello stabilizzatore.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-17

1.3.1 Area di lavoro

PERICOLO
Vi è il rischio di lesioni alle persone che si trovano nella zona di lavoro. Per questo motivo, delimitare la zona di
lavoro. Osservare continuamente la zona di lavoro.
Se le persone estranee al servizio entrano nell'area di lavoro, si devono cessare immediatamente tutte le attività .

Nel caso il terreno non abbia una solidità idonea utilizzare delle piastre di ripartizione o travetti di legno compatto
a sezione quadra 15x15 adatto a distribuire meglio la pressione degli stabilizzatori sul terreno.

L’operatore della pompa ha l’obbligo di stabilizzare la macchina conformemente alle varie condizioni del terreno
(vedi da Fig. 8 a Fig. 19)

Ciò significa che a seconda del grado di stabilità del terreno (kN/m²), i piattelli d’ appoggio originali degli
stabilizzatori devono essere “ingranditi” mediante l’applicazione di piani di appoggio più estesi in modo da evitare
lo sprofondamento dei piedi di appoggio.

Come materiale accessorio vengono offerte 4 piastre d’appoggio (60x60cm. oppure 50x50cm.) in materiale
plastico che, utilizzati come semplice base di appoggio, possono coprire un’area più estesa in relazione ai carichi
verticali e alla pressione di contatto consentita.

Se è richiesta una maggiore superficie d’appoggio, l’utilizzatore dovrà disporre di adeguati travetti di legno
squadrati (15x15cm) in numero di quattro per ciascuna piastra di appoggio.

Consultando la tabella è possibile sapere in che misura i piani di appoggio sono sufficienti o se invece è
necessario applicare anche i suddetti travetti.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-18

08 09 10

11 12 13

15 16
14

17 18 19

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-19

Nella tabella (Fig.20) sono riportate le misure dei travetti espresse in cm.

Italiano

Carico verticale (kN) da leggere sullo stabilizzatore


Pressione di contatto consentita
Piastre di ripartizione 60x60
(kN/mq)
50 75 100 125 150 175 200 225 250 275 300 325 355 375 400 450
Lunghezza travetti
quadrati ( cm)

Terreno naturale 150 150 84 112 139 167 Suolo non adatto all'appoggio

Asfalto con spessore minimo 20 cm 200 200 63 84 105 125 146 167

Pietrisco compresso 250 250 67 84 100 117 134 150 167

Terreno argilloso limaccioso compatto 300 300 70 84 98 112 125 139 153 167

Terreno granulare misto compatto 350 350 72 84 96 108 120 131 143 155

Ghiaia ben compatta 400 400 63 73 84 94 105 115 125 136 148 157 167

500 500 67 75 84 92 100 109 119 125 134 150

750 750 62 67 73 79 84 89 100

Roccie friabili e disgregate dagli Con piastre CIFA (15x15) senza


1000 1000
agenti atmosferici travetti quadrati

L= Lunghezza travetti (cm)

Esempio: Terreno granulare 350 kN/mq

Carico verticale sul piede di appoggio 175 kN


Dimensioni piano di appoggio 60 x 60 cm
Lunghezza travetti quadrati in legno 84 cm

Esempio: Ghiaia compatta 500 kN/mq


Carico verticale sul piede di appoggio 150 kN
Dimensioni piano di appoggio 60 x 60 cm
Lunghezza travetti quadrati in legno Non necessari

Esempio: Terreno naturale 150 kN/mq


Carico verticale sul piede di appoggio 200 kN
Dimensioni piano di appoggio 60 x 60 cm
Lunghezza travetti quadrati in legno Suolo non adatto

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-20

1.4 STABILIZZAZIONE DELLA MACCHINA

Prima di iniziare a stabilizzare la macchina, è necessario aver letto le indicazioni di sicurezza descritte nel capitolo
2 “SICUREZZA” e aver effettuato le operazioni di messa in servizio.

ATTENZIONE
Le macchine senza il sistema di controllo della stabilizzazione devono essere stabilizzate completamente
(fuoriuscita di tutti e quattro gli stabilizzatori) con stabilizzatori completamente aperti.Per le macchine provviste
del sistema di controllo della stabilità vedere paragrafo 1.4.2.

PERICOLO
Bisogna sempre estendere completamente il braccio sfilabile dello stabilizzatore. In caso di posizioni intermedie,
lo stabilizzatore la macchina può ribaltarsi.

Quando non si dispone di stabilizzatori telescopici ruotare la bandiera dello stabilizzatore fino a raggiungere la
posizione finale e poi estrarre completamente le gambe di sostegno, altrimenti esiste il rischio di ribaltamento.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-21

Solo quando tutti gli stabilizzatori sono fuoriusciti nella posizione finale si può far scendere le gambe degli
stabilizzatori fino a far sollevare la macchina con un inclinazione max di +/- 3° (in tutte le direzioni).
Durante il funzionamento della pompa, osservare regolarmente la bolla degli stabilizzatori. La macchina deve
essere sempre in posizione orizzontale e stabile.

PERICOLO
Vi è il rischio di lesioni da movimenti incontrollati degli stabilizzatori.

Gli stabilizzatori della macchina devono essere azionati solo se sono soddisfatte le seguenti condizioni:

1) il motore dell’autoveicolo in funzione.


2) inserire il freno di stazionamento
3) la presa di forza inserita (macchina in modalità di pompaggio)
4) pannello di controllo sulla modalità “comandi in locale”

E 'assolutamente vietato spostare gli stabilizzatori manualmente (meccanicamente).

1.4.1 Bloccaggio
Per sfilare o ruotare gli stabilizzatori, è necessario prima sbloccarli rimuovendo i dispositivi di sicurezza (spine o
fermi a molla)

Importante
Gli stabilizzatori dispongono di un dispositivo a bloccaggio rapido a molla che blocca automaticamente gli
stabilizzatori durante la fase di rientro e messa in sagoma (condizione di trasporto)

Dopo la chiusura reinserire la spina di sicurezza. In questo modo il bloccaggio rapido non può essere aperto
involontariamente e lo stabilizzatore rimane bloccato nella posizione di trasporto.

Fig.20

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-22

1.4.2 STABILIZZAZIONE DELLA MACCHINA CON SISTEMA DI CONTROLLO DELLA STABILITA'


Alcune macchine posso essere dotate di sistemi di controllo della stabilità che a seconda delle loro funzionalità
assistono l'operatore consentendo l'utilizzo del braccio nelle zone permesse e inibendone l'utilizzo in quelle
vietate.

Le zone permesse e quelle vietate dipendono dalla posizione degli stabilizzatori.

ATTENZIONE
Se i sistemi di controllo della stabilità vengono disattivati la macchina deve essere
stabilizzata completamente (fuoriuscita di tutti e quattro gli stabilizzatori) con
stabilizzatori completamente aperti.

Sistema "LSC" - Light Stability Control


Nel sistema "LSC" è possibile stabilizzare la macchina solo parzialmente, questa condizione permette la
movimentazione in determinate zone inibendone altre che non garantiscono le condizioni di stabilità sufficienti.

IMPORTANTE
La parziale stabilizzazione della macchina prevede che lo stabilizzatore sia completamente aperto, non è
consentito utilizzare una parziale apertura dello stabilizzatore in quanto il sistema di controllo lo riconosce come
completamente chiuso.
E’ sempre possibile muovere liberamente il braccio nelle zone comprese tra due stabilizzatori adiacenti
completamente aperti.
Per utilizzare il braccio in qualsiasi posizione è necessario che tutti gli stabilizzatori siano completamente aperti.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-23

1.4.3 Zone pericolose

IMPORTANTE
La zona pericolosa della stabilizzazione è la zona in cui avviene il movimento degli stabilizzatori.

PERICOLO DI SCHIACCIAMENTO
Durante l’apertura e l’abbassamento degli stabilizzatori c’è il rischio di schiacciamento , per questo motivo
delimitare la zona di pericolo.

OSSERVARE SEMPRE LA ZONA DI PERICOLO


Se le persone non autorizzate si stanno avvicinando alla zona di pericolo, arrestare qualsiasi attività e premere il
pulsante STOP EMERGENZA (1).

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-24

I Movimenti incontrollati degli stabilizzatori aumentano il rischio di incidenti.


Il pericolo di questi movimenti esiste nelle seguenti situazioni:
• Malfunzionamento dell’impianto idraulico
• Tubi e raccordi non sono stretti.
• Non c’è sufficiente olio nel serbatoio
• Il selettore è difettoso o sporco.

In questo caso interrompere immediatamente ogni attività e riprendere solo quando le cause del
malfunzionamento sono state risolte.

1.4.4 Sequenza di apertura DEGLI STABILIZZATORI

ATTENZIONE
Assicurarsi che non vi siano persone o cose nel raggio d’azione della macchina.

• Attivare il freno di stazionamento


• Inibire il moto alle ruote dell’autotelaio
• premere il pedale della frizione ed inserire la presa di forza (se necessario inserire la marcia indicata);
• lasciare il motore dell’autotelaio acceso, scendere e chiudere a chiave la cabina.
• Inserire la chiave e ruotare il selettore abilitazione quadro comandi a distanza su posizione “quadro” per
ottenere l’abilitazione dello stesso.
• Ruotare il selettore “accelera/decelera motore” per aumentare il numero di giri del motore.
• Agire sull’avvisatore acustico, per segnalare l’inizio delle manovre.
• Togliere il fermo meccanico della parte sfilabile dello stabilizzatore.

Dal distributore di comando stabilizzazione procedere come segue per effettuare il corretto posizionamento degli
stabilizzatori:

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-25

STABILIZZATORE ANTERIORE (A)


Per sfilare lo stabilizzatore anteriore procedere come descritto:

• Preme il pulsante “consenso stabilizzazione” (1) e tenerlo premuto per attivare le funzioni.
• Tirare la leva (3) verso il basso, per far uscire lo stabilizzatore anteriore.
• Rilasciare la leva (3) dopo che lo stabilizzatore è arrivato a fine corsa.
• Rilasciare il pulsante “consenso stabilizzazione” (1)
• Fare la stessa cosa sull’altro lato del veicolo.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-26

STABILIZZATORE POSTERIORE (B)


Per aprire lo stabilizzatore verso l’esterno procedere come segue:

• Preme il pulsante “consenso stabilizzazione” (1) e tenerlo premuto per attivare le funzioni.
• Tirare la leva (2) verso il basso, per far uscire lo stabilizzatore.
• Rilasciare la leva (2) quando lo stabilizzatore è fuoriuscito completamente.
• Rilasciare il pulsante “consenso stabilizzazione” (1)
• Fare la stessa cosa sull’altro lato del veicolo.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-27

PIEDI ANTERIORI (C)

Per sfilare le gamba di sostegno anteriore procedere come segue:

• Preme il pulsante “consenso stabilizzazione” (1) e tenerlo premuto per attivare le funzioni.
• Tirare la leva (4) verso il basso, per far uscire la gamba di sostegno anteriore .
• Rilasciare la leva (4) quando la gamba di sostegno è fuoriuscita completamente.
• Rilasciare il pulsante “consenso stabilizzazione” (1)
• Fare la stessa cosa sull’altro lato del veicolo.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-28

PIEDI POSTERIORI (D)


Per sfilare le gamba di sostegno posteriore procedere come segue:

• Preme il pulsante “consenso stabilizzazione” (1) e tenerlo premuto per attivare le funzioni.
• Tirare la leva (5) verso il basso, per far uscire la gamba di sostegno posteriore.
• Rilasciare la leva (5) quando la gamba di sostegno è fuoriuscita completamente.
• Rilasciare il pulsante “consenso stabilizzazione” (1)
• Fare la stessa cosa sull’altro lato del veicolo.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-29

6
ATTENZIONE:
Durante le manovre non mettersi sulla traiettoria dello stabilizzatore (Fig.6).

• Ripetere le operazioni al punto precedente per il lato opposto e portare


visivamente la macchina in condizioni di orizzontalità.
• Aiutarsi con una bolla per raggiungere l’orizzontalità della macchina (Fig.7).

ATTENZIONE:
L’ inclinazione MAX deve essere minore o uguale a 3° (Fig.7)
7

ATTENZIONE:
• controllare che il terreno sottostante agli stabilizzatori non ceda.
• controllare che tutti i fermi meccanici siano stati ripristinati.
• controllare che tutti i comandi della stabilizzazione siano in posizione “0”.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-30

1.5 MOVIMENTAZIONE DEL BRACCIO


1.5.1 Sequenza di apertura braccio

La sequenza di apertura del braccio deve avvenire seguendo le indicazioni sottoriportate e le illustrazioni relative:

ATTENZIONE

Il braccio di distribuzione non deve essere aperto prima di aver stabilizzato completamente la macchina come
descritto nel capitolo "POSIZIONAMENTO E STABILIZZAZIONE"

ATTENZIONE

Prima di eseguire le operazioni di apertura del braccio è necessario mettere in piano la macchina in tutte le
direzioni. L'inclinazione massima ammissibile è di 3°. Inclinazioni superiori portano a sovraccaricare il sistema di
rotazione del braccio di distribuzione e mettono in pericolo la stabilità della macchina.
Qualora durante l'azionamento del braccio distributore uno o più stabilizzatori dovessero sollevarsi dal terreno,
essi devono essere riposizionati.
Tutti gli stabilizzatori devono poggiare saldamente sul terreno

max. 5°

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-31

K38C

Riferimenti
1 1° Elemento
2 2° Elemento
3 3° Elemento
4 4° Elemento
5 Rotazione

1)
Sollevare di circa 60° min il 1° elemento (Rif. 1).

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-32

2)
Sollevare di circa 60° il 2° elemento (Rif. 2).

3)
Ruotare il braccio (Rif. 5).

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-33

4)
Sollevare di circa 60° il 3° elemento (Rif. 3).

5)
Aprire il 4° elemento (Rif. 4).

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-34

K43C

Riferimenti
1 1. Elemento
2 2. Elemento
3 3. Elemento
4 4. Elemento
5 5° Elemento

1)
Prima di procedere al sollevamento dei tronchi del braccio stabilizzare la macchina (FIGURA A) come descritto nel
paragrafo "Posizionamento e Stabilizzazione"

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-35

2)
Dalla Posizione di riposo sollevare la 5°sezione di circa 10°

3)
Sollevare la 4°sezione di circa 10°

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-36

4)
Aprire la 1°Sezione di circa 80°

ATTENZIONE
Verificare che la precedente apertura della 4°sezione sia sufficiente a evitare che ci sia collisione con la
torretta.

5)
Sollevare la 2°sezione di circa 80°

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-37

6)
Aprire la 3° Sezione di circa 110°

Il completamento di questa sequenza di apertura garantisce di evitare possibili collisioni delle parti mobili del
braccio con il resto della macchina e di procedere, in sicurezza, all'apertura del braccio in posizione di lavoro.

Tutte le operazioni di movimentazione devono essere eseguite con estrema cautela alla minima velocità di
movimentazione.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-38

K43C

Riferimenti
1 1. Element
2 2. Element
3 3. Element
4 4. Element
5 5° Elemento

1)
Dalla Posizione di lavoro iniziare le fasi di ripiegamento delle sezioni del braccio lasciando la 5° e la 4° sezione
leggermente aperte (apertura di circa 10°)

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-39

2)
Richiudere la 3° Sezione fino a portarla a "pacco" con la 2° Sezione

3)
Richiudere la 2° Sezione fino a portarla a "pacco" con la 1° Sezione

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-40

4)
Richiudere la 1°Sezione in posizione di trasporto

ATTENZIONE: Durante il ripiegamento della prima sezione verificare che l’apertura della 4° Sezione sia
sufficiente a non entrare in collisione con la sottotorretta (A)

5)
Richiudere completamente la 4°Sezione

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-41

6)
Richiudere completamente la 5°Sezione

Fig.21
La movimentazione del braccio di distribuzione calcestruzzo può
avvenire da due diverse ma non contemporanee postazioni di
comando:
• Da comando a distanza; telecomando o radiocomando
• Dal distributore a leve posto sulla macchina: comando di
emergenza da utilizzarsi solo in caso di guasto del radiocomando
e/o telecomando.

ATTENZIONE:
si deve disporre di una persona con funzione di segnalatore quando (coadiuvatore) (Fig. 21):

• Il movimento del braccio non é nel raggio di azione della visuale dell’operatore
• L’operatore non ha la possibilità di verificare le distanze che osserva per via di una falsa prospettiva.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-42

a. Sequences of opening boom for K36C

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-43

b. Sequences of opening boom for K40C

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-44

b. Sequences of opening boom for K49C - K52C

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-45

b. Sequences of opening boom for K56C

2 3

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-46

4.10.5 MOVIMENTI INCONTROLLATI DEL BRACCIO

PERICOLO
Se il braccio fa movimenti incontrollati, è assolutamente vietato premere il tasto di ARRESTO DI EMERGENZA.
Così facendo, infatti, non si ha più alcuna possibilità di effettuare manovre che contrastino il movimento.

Se il braccio compie movimenti incontrollati, procedere come segue:


• Contrastare immediatamente con opportune manovre il movimento incontrollato e cercare di portare il braccio
al di fuori della zona di pericolo e di deporlo mantenendone il pieno controllo.

Se il braccio esegue movimenti incontrollati nonostante le manovre di contrasto:


• Premere il tasto ARRESTO DI EMERGENZA

Riprendere i lavori soltanto dopo aver rimosso la causa e quando si ha garanzia del regolare funzionamento della
macchina.

AVVERTENZA
Indipendentemente dal motivo che ha determinato i movimenti incontrollati del braccio, è obbligo sospendere il
servizio in cantiere e incaricare personale tecnico qualificato affinchè individui e rimuova la causa dell'anomalia.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-47

4.10.6 CONFIGURAZIONI NON AMMESSE


I bracci di distribuzione pur disponendo di grande mobilita’ e di una zona utile di lavoro molto ampia possono
assumere posizioni che non solo non servono ai fini del loro impiego ma rappresentano situazioni altamente
pericolose per l’integrita’ strutturale del braccio.

Posizioni assolutamente da evitare:


Tutte le posizione raggiungibili dal braccio in cui alcune sue parti ed in particolare la punta, si trovano all’interno
dell’area delimitata dalla perpendicolare alla macchina a 90° (posizione della i° sezione completamente aperta) e
la
retta orizzontale a 180° (vedi esempi sotto riportati)

DANGER

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-48

4.10.7 ZONA DI LAVORO NON AMMESSA

In simboli di “Attenzione” indica la zona in cui non è consentito lavorare con il terminale del braccio

ATTENZIONE: E’ Vietato portare il terminale dietro la verticale del braccio.

Esempio: Diagramma di apertura del braccio

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-49

4.10.8 COMANDO A DISTANZA - RADIOCOMANDO/TELECOMANDO

AVVERTENZA:
Le Funzioni di comando a distanza vengono abilitate dal quadro di comando principale ruotando il selettore -
abilitazione quadro comandi a distanza - su “comando a distanza”.

a) RADIOCOMANDO:
Tutte le macchine hanno come dotazione di serie (uno o due a seconda dei modelli) il radiocomando
proporzionale.Per l’ultimo di tale componente riferirsi al manuale specifico del radiocomando in dotazione alla
macchina.

b) TELECOMANDO:
Alcune macchine hanno in dotazione il telecomando come comando a distanza di emergenza.
Per il suo utilizzo seguire le indicazioni sotto riportate:

• Prendere il cavo in dotazione e collegarlo da un lato al quadro di derivazione posto sulla macchina e dall’altro
alla scatola del telecomando.
• Ruotare il selettore -abilitazione quadro/comandi a distanza- posto sul quadro di comando principale della
macchina su “comando a distanza”.
• Togliere la chiave del selettore al punto precedente dal quadro di comando principale posto sulla macchina ed
inserirla nel selettore a chiave -abilitazione telecomando- posto sul telecomando.
• Ruotare in senso orario il selettore al punto precedente del telecomando fino all’accensione della spia
luminosa. Il telecomando è abilitato al funzionamento.
• Adoperare le manopole -movimentazione tronchi- per aprire il braccio e portare la parte terminale in gomma
sulla postazione di lavoro.

4.10.9 DISTRIBUTORE A LEVE - COMANDO DI EMERGENZA A BORDO MACCHINA

ATTENZIONE:
La movimentazione del braccio dal distributore a leve deve essere fatta solamente in caso di impossibilità di
utilizzo sia del radiocomando sia del telecomando.

• Ruotare il selettore a chiave - abilitazione quadro/comandi a distanza - posto sul quadro di comando
principale della macchina su “comando da quadro”.
• Muovere il braccio agendo sulle leve del distributore secondo lo schema della targhetta.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-50

ATTENZIONE:
Prima di muovere il braccio la tubazione terminale in gomma deve essere sganciata.

• Prima di manovrare il braccio suonare l’avvisatore acustico.

• Durante lo spostamento del braccio far suonare l’avvisatore acustico ad intermittenza.

• Nella movimentazione del braccio evitare il contatto con linee elettriche ed eventuali ostacoli ( es. cabina
autotelaio, impalcature ecc.) (Fig. 22).

• Non deve sostare nessuna persona sotto il braccio, anche nei momenti d’attesa (Fig. 23).

• L’operatore deve indossare i mezzi di protezione personale in funzione del lavoro che sta svolgendo.

• Assicurarsi che non ci siano persone o cose nella zona di lavoro del raggio di azione del braccio.

22 23

7m

24

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-51

• Nelle vicinanze di linee elettriche aeree la distanza minima del braccio deve essere di 7 metri. PERICOLO DI
FOLGORAZIONE (Fig.24).

• L’operatore deve salire su un appoggio isolato da terra, se lavora in prossimità di linee elettriche aeree
quando adopera la pulsantiera con cavo per il comando a distanza braccio (Fig. 25).

• Se è necessario operare nelle vicinanze di linee elettriche aeree, ad una distanza inferiore a quella di
sicurezza (min. 7 m),è obbligatorio togliere la tensione dalle linee fino a lavoro ultimato.

• Se per un qualsiasi motivo si entra in contatto con le linee elettriche e se l’operatore si trova sulla macchina, si
consiglia di rimanere fino a quando l’energia elettrica viene tolta. L’operatore deve cercare eventualmente di
allontanare il braccio dalla linea elettrica.

• Se l’operatore deve abbandonare la macchina, deve saltare il più lontano possibile senza toccare nessuna
parte di questa.

ATTENZIONE:
Non permettere a nessuno di avvicinarsi e toccare parti della macchina nel caso in cui il braccio tocchi il
cavo di una linea elettrica aerea (Fig. 26).

• Le persone addette a guidare il terminale in gomma devono porsi lateralmente al braccio e non sotto.

• Verificare sempre la presenza della catena di sicurezza che vincola la tubazione terminale in gomma al
braccio.

• Nel movimentare il braccio assicurarsi che il tubo terminale in gomma non sia agganciato alla macchina o ad
armature o ad ostacoli.

25 26

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-52

4.12 POMPAGGIO CALCESTRUZZO

Prima di iniziare a pompare devono essere eseguite le seguenti operazioni:


• Posizionamento e Stabilizzazione (vedi Capitolo "Posizionamento e stabilizzazione")
• Controllo della funzionalità di tutti i dispositivi di sicurezza
• portare il braccio nella posizione di lavoro desiderata (vedi Capito "Movimentazione del Braccio")

ATTENZIONE
Durante il funzionamento della pompa possono sempre manifestarsi pericoli per l'incolumità e la vita del
personale di cantiere. L'osservanza delle Avvertenze di sicurezza presenti su questo manuale permette di
minimizzare i pericoli.

• Prima di iniziare il pompaggio del calcestruzzo verificare che ci sia acqua all’interno della vaschetta di
lubrificazione, se necessario rabboccare.
Fig.27

4.12.1 POMPAGGIO PRELIMINARE


Allo scopo di lubrificare la tubazione di trasporto calcestruzzo è bene
versare nella tramoggia una certa quantità di boiacca, costituita da
due parti di cemento, una parte di sabbia fine e acqua in quantità tale
da costituire una miscela di consistenza fluida. La quantità di miscela
da considerare, deve essere circa eguale a metà del volume della
tubazione da lubrificare (Fig. 27).

Togliere il coperchio del fermo palla dalla tubazione calcestruzzo.


Infilare la palla di spugna umida. Rimontare il coperchio fermo palla
ed assicurarlo con l’apposito giunto a leva. In questo modo attivando il
pompaggio la tubazione calcestruzzo viene lubrificata uniformemente
dalla miscela di boiacca .

Il pompaggio preliminare si considera concluso quando dal terminale fuoriesce la palla di spugna e il getto di
calcestruzzo

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-53

4.12.2 POMPAGGIO

Mettere in rotazione il Mescolatore agendo sui comandi del mescolatore presenti sul "quadro comandi"

COMANDO MESCOLATORE

Portare il selettore a chiave (1) nella posizione "comandi in


locale" (A)

Per azionare il mescolatore nel senso di rotazione


corretto ruotare il selettore (2), senso di rotazione
orario.

Nel caso di bloccaggio del mescolatore, per


l’interferenza di aggregati con dimensioni eccessive,
cambiare il senso di rotazione (rotazione antiorario).

Se durante il funzionamento vengono meno i


2 segnali di sicurezza provenienti dai finecorsa
portella e grigliato il mescolatore si arresta.
Una volta riposizionato la portella o il grigliato si
dovrà eseguire di nuovo la proceduradi comando

ATTENZIONE
In caso di emergenza (malfunzionamento del quadro) è possibile azionare il mescolatore direttamente dal
distributoreservizi tramite la leva dedicata come descritto nel capitolo "DISTRIBUTORE SERVIZI"

AVVERTENZA - La leva del distributore che comanda la rotazione oraria e antioraria del mescolatore è di
tipo "Leva a uomo presente" ovvero funziona solo a comando mantenuto , quando si rilascia il comando
la leva Torna nella posizione "0" fermando la rotazione del mescolatore.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-54

Per effettuare il pompaggio in pompa o in aspira via pannello di comando:

1 2 3 4 6 8

• Abilitare dal quadro di comando i comandi a distanza portando il selettore (9) in posizione "A"

• Premendo il pulsante (3) si attiva il comando POMPAGGIO ed è possibile regolare la velocità agendo sul
regolatore di portata (8) per regolare la quantità di calcestruzzo pompato.

• Premendo il pulsante (4) si arresta il pompaggio.

• Premendo il pulsante (6) si attiva il comando ASPIRAZIONE, ed è possibile regolare la velocità agendo sul
regolatore di portata (8).

• Se durante il funzionamento vengono meno i segnali di sicurezza provenienti dai finecorsa portella e grigliato
il mescolatore si arresta.

• Una volta riposizionato la portella o il grigliato si dovrà eseguire di nuovo la procedura di comando.

• Scaricare il calcestruzzo in tramoggia e pompare.

• Agire sul regolatore di portata (8) per regolare la quantità di cls pompato.

• Terminato il pompaggio agire sul pulsante - STOP- ( 4) per fermare il funzionamento del gruppo pompante.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-55

Se si deve effettuare il pompaggio utilizzando i comandi posti sul Radiocomando si


deve:

• Inserire la chiave nel selettore - abilitazione quadro/comandi a distanza - Pos (1) e ruotarla nella posizione
“Comandi a distanza” pos.B
• effettuare la stessa sequenza di operazioni descritte per il pannello di comando agendo sui corrispondenti
comandi posti sul Radiocomando.

NOTA
La corretta miscelazione del calcestruzzo influisce sul pompaggio.

ATTENZIONE:
Nelle macchine equipaggiate con gruppo pompante alta/bassa pressione è vietato utilizzare il braccio di
distribuzione cls quando si esegue un pompaggio con il gruppo pompante configurato in alta pressione.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-56

ATTENZIONE:

• Non aprire i giunti a leva delle tubazioni calcestruzzo durante il pompaggio. Impianto sotto pressione (Fig. 28).

• La tramoggia deve essere sempre piena di calcestruzzo per evitare proiezioni di materiali causa aspirazione
di sola aria.

• Non inserire arti od oggetti tra le maglie della griglia di protezione tramoggia (Fig. 29).

Fig.28 Fig.29

• Non aprire il coperchio della vaschetta acqua di lubrificazione con il gruppo pompante in movimento (Fig. 30).

• Non inserire arti od oggetti che possano venire in contatto con la valvola ad “S” (Fig. 31).

• In caso di intasamento non insistere con il pompaggio ma effettuare alcuni cicli di aspirazione per liberare le
tubazioni.

Fig.30 Fig.31

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-57

• Non lasciare mai la tubazione calcestruzzo sotto pressione (Fig.32).

4.12.3 PAUSE DI POMPAGGIO


Le pause di pompaggio vanno possibilmente evitate per impedire che il
calcestruzzo che si trova nelle tubazioni
possa iniziare a solidificarsi. Se è inevitabile fermare il pompaggio osservare le
seguenti indicazioni:

• Durante le pause di pompaggio con calcestruzzo molto fluido, con una


grande parte di inerti di grossa pezzatura, i quali tendono a scolarsi
dall’acqua, lasciare che la macchina pompi a vuoto e comunque, che il
mescolatore sia sempre attivo per evitare la segregazione dei componenti. Fig.32

• Per pause di pompaggio più lunghe pompare indietro il calcestruzzo nella tramoggia, mescolare e ripompare
avanti.

• Se le pause sono piuttosto lunghe spegnere il motore propulsore affinché le vibrazioni non separino il
calcestruzzo.

• Qualora si stia fermi per 10 - 15 minuti muovere il calcestruzzo pompandolo avanti indietro.

• Non pressate mai di forza nelle tubazioni il calcestruzzo separato o nel quale si stanno formando dei grumi
per la solidificazione ciò produrrebbe la formazione di occlusioni. In particolare per il calcestruzzo con scarsa
capacità di trattenere l’acqua é meglio evitare pause nel pompaggio,e al momento di cominciare il lavoro,
pompare indietro fino a quando la valvola scambia completamente da entrambi i lati, quindi riprendere di
nuovo a pompare avanti.

ATTENZIONE
In caso di pause di pompaggio piuttosto lunghe il braccio può abbassarsi per effetto del raffreddamento
dell'olio idraulico, per tale motivo non lasciare mai incustodito il braccio se si trova in posizione aperta.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-58

4.13 PULIZIA MACCHINA


La pulizia con acqua in pressione derivata dalla pompa di lavaggio é uno dei metodi più usati nella pratica.

4.13.1 PULIZIA TUBAZIONI CALCESTRUZZO


• Svuotare il più possibile la tramoggia pompando via il materiale. Fare pompare una o due corse indietro per
eliminare la pressione nelle tubazioni.
• Sollevare verticalmente il braccio e aspirare il calcestruzzo dalle tubazioni in tramoggia (ruotare il selettore su
“aspira pompa” )

33

• Pressare nella apertura del terminale in gomma le palle di spugna per la pulizia imbevute d’acqua (Fig.36).
• Chiudere il fondo della tubazione terminale in gomma tramite l’apposita flangia e collegarlo con tubo flessibile
all’impianto dell’acqua.
• inserire dal distributore servizi la pompa dell’acqua.

36

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-59

• Abbassare il fermo palla posto sulla curva di uscita vasca ed azionare il pompaggio in “aspira” fino ad aver
richiamato tutto il calcestruzzo in tramoggia (Fig. 35).
• Spegnere la macchina, aprire il coperchio fermo palla per la pulizia e togliere le palle di spugna (Fig. 36).

4.13.2 PULIZIA POMPA


• Aprire la 1a curva di uscita vasca (Fig. 34).
34
• sganciare il fermo di sicurezza meccanico portella vasca
calcestruzzo ed aprire la portella stessa e se del caso agire
sulla leva del distributore servizi.
• inserire la chiave nel quadro di comando principale,
posizionare su “quadro” e PREMERE il pulsante pompa
per permettere lo scambio valvola. al RILASCIO DEL
PULSANTE ESSENDO LA PORTELLA DI SCARICO
VASCA CALCESTRUZZO APERTA, IL MOVIMENTO
DELLA VALVOLA AD “S” si blocca.

ATTENZIONE:
Durante queste operazioni non inserire arti od oggetti attraverso la portella di scarico vasca (Fig. 37).

• lavare completamente tramoggia, curve cls, valvola “s”, canne e pistoni pompanti. In particolare verificare che
non vi siano residui di calcestruzzo nella parte inferiore della valvola ad “S”. Se necessario continuare fino a
che si nota che tutti gli organi o parti entrate in contatto con il calcestruzzo siano puliti

L’ATTREZZATURA É DOTATA DEI SEGUENTI DISPOSITIVI DI SICUREZZA:


• Una valvola che impedisce il movimento dell’albero mescolatore quando la griglia di protezione tramoggia
viene aperta.
• Un fine corsa induttivo di prossimità che blocca il movimento della valvola ad “S” alla apertura della portella di
scarico vasca calcestruzzo

ATTENZIONE:
Non inserire arti od oggetti nel raccordo di uscita vasca
quando la curva é aperta e quando la pompa é in funzione (
pericolo di cesoiamento) (Fig. 37).

37

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-60

ATTENZIONE:
Non aprire le tubazioni di calcestruzzo senza essersi assicurati che non vi sia pressione all’interno. Per evitare ciò
effettuare qualche ciclo di aspirazione.

ATTENZIONE
Non inibire i fine corsa.

TERMINATE LE FASI DI PULIZIA:


• Chiudere i rubinetti per distribuzione acqua.
• Riporre in cassetta gli attrezzi utilizzati.
• Chiudere la portella vasca e le tubazioni calcestruzzo.
• Richiudere il braccio secondo lo schema sulla targhetta in assetto da viaggio.
• Se necessario agganciare il tubo terminale in gomma nella apposita sede.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-61

4.14 FINE CICLO DI LAVORO


Terminata la fase di pompaggio effettuare il lavaggio dell’attrezzatura seguendo le indicazioni del capitolo pulizia.

ATTENZIONE:
Se si usano additivi particolari eseguire il lavaggio di tutta l’attrezzatura in tempi brevi.

Terminata la pulizia dell’attrezzatura, dopo aver richiuso il braccio di distribuzione calcestruzzo, e dopo aver
arrestato ed il gruppo pompante si deve procedere nel:

• Riporre il comando a distanza in cabina o in cassetta.

• dal distributore comando stabilizzazione azionare le leve per chiudere lo stabilizzatore anteriore e posteriore
per ogni lato della macchina.

• Inserire i fermi meccanici e le relative spine di sicurezza degli stabilizzatori in assetto da trasporto in sagoma.

• Disabilitare il quadro di comando principale ruotando il selettore a chiave (1) in posizione “0”.

SOLO NEL MODELLO CON MOTORE AUSILIARIO:

• Ruotare la chiave di accensione del motore Diesel (2), dal quadro comando motore ausiliario, su “0” e
disinserirla mettendola in tasca.

• A questo punto la macchina é pronta per il trasferimento.

Nel modello con presa di forza indiretta si deve disinserire la presa di forza dalla cabina premendo il pedale della
frizione e il pulsante in cabina prima di poter muovere la macchina.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-62

4.15 ARRESTO
La macchina é dotata di pulsante a fungo per l’arresto di emergenza di colore rosso su fondo giallo, che permette
di arrestare la fonte di energia primaria ( motore autotelaio/ausiliario) posizionato sia sulla macchina che sul
comando a distanza ( telecomando/radiocomando).

Per riavviare nuovamente il motore é necessario riarmare il fungo stop di emergenza.


Tale operazione si esegue ruotando ed estraendo il pulsante.

Nel caso la macchina resti non utilizzata per lunghi periodi, prima di rimetterla in funzione, rivolgersi ad una
officina autorizzata per gli opportuni controlli.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-63

4.16 PULIZIA GENERALE

4.16.1 Lavaggio delle macchine con idropulitrici


Se si utilizzano idropulitrici per il lavaggio delle macchine non si deve operare a distanze inferiori a 15÷20 cm.
Non conviene insistere con lo spruzzo su un unico punto della superficie verniciata, ma lavare con ampie passate.
È consigliabile utilizzare idropulitrici con paracolpi in gomma posti all’estremità della lancia di spruzzo, per evitare
di colpire la verniciatura con oggetti di metallo. La temperatura dell’acqua non deve essere superiore a 60-70 °C.
Attenzione che un film deteriorato o già scalfito può sfogliare quando sottoposto a lavaggio con pressione di una
certa entità.

N.B.: Al fine di impedire al cemento ed al calcestruzzo di aderire all’attrezzatura e facilitare cosi la pulizia ed il
lavaggio é consigliabile cospargere l’attrezzatura con uno strato di paraffina, cera, olio meccanico od altri prodotti
in commercio. Eseguire questa operazione ogni qualvolta si esegua il lavaggio della macchina o quando si rende
necessario.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.4-64

PAGINA LASCIATA BIANCA INTENZIONALMENTE

INDEX
Manuale Uso e Manutenzione
POMPA AUTOCARRATA

Descrizione Tecnica Display


Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 2

Pagina Lasciata vuota intenzionalmente

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 3

INDICE

Descrizione Tecnica Display.....................................................................................................................1


INDICE..................................................................................................................................................................3
1.0 SIMBOLOGIA DEL DISPLAY ........................................................................................................................4
2.0 STRUTTURA DEL MENU’ .............................................................................................................................5
2.1 Schermata iniziale..................................................................................................................................6
2.2 PAGINA “HOME”............................................................................................................................................8
2.2.1 Funzionamento “Shut OFF Valve” - OPTIONAL.............................................................................11
2.3 Pagina “MENU’”...........................................................................................................................................12
2.4.1 Errori riscontrato durante la rotazione del braccio....................................................15
2.5 MENU’ “INPUT / OUTPUT”............................................................................................................................16
2.6 MENU’ “ERRORS”.........................................................................................................................................17
2.6.1 Riferimenti numerici degli errori................................................................................................18
2.7 MENU’ “COUNTERS”....................................................................................................................................19
2.8 MENU’ “SERVICE”.........................................................................................................................................20
3 Spiegazione delle icone..........................................................................................................................21

AVVERTENZA:
In funzione della dotazione della macchina, è possibile che alcune delle funzioni rappresentate non
siano disponibili.

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 4

1.0 SIMBOLOGIA DEL DISPLAY

Tasti “Freccia su - giù - destra- sinistra ”


la pressione dei tasti freccia permette lo spostamento all’interno della pagina

Tasto “OK”
La pressione del tasto enter permette l’abilitazione del valore da mofificare e la
successiva conferma della modifica effettuata

Tasto “ESC”
La pressione del tasto permette di ritornare alla pagina precedente

Tasto “Home”
la pressione del tasto permette il ritorno alla visualizzazione della pagina “HOME”

Nella parte inferiore di ciascuna pagina (tranne la schermata iniziale) sono indicati i tasti attivi della pagina e
la loro funzione.

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 5

2.0 STRUTTURA DEL MENU’

Nelle pagine seguenti vengono raffigurate le videate principali del menù.

NEXT
SERVICE
ERROR
COUNTERS
INPUT/OUTPUT
“OPTIONAL”

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 6

N Indicazione Funzione / Significato


Schermata iniziale appare dopo 5” dall’accensione della macchina. In
1 HOME
questa pagina vengono visualizzati i dati operativi della macchina.

2 MENU’ In questo pagina si accede ai divesi sotto menù.

In questa pagina vengono visualizzati i segnali di ingresso e uscita dei


3 INPUT /OUTPUT
singoli componenti
In questa pagina vengono visualizzati contatori, le ore effettive di lavoro
4 COUNTERS
della macchina (pompaggio e mescolazione).
In questa pagina vengono visualizzati gli errori riscontrati sulla macchina
5 ERRORS
dovuti a mancanza di segnali dei singoli componenti
In questo pagina si accede ai parametri della macchina, alcuni di essi
6 SERVICE
sono modificabili e riservati ai tecnici di assistenza CIFA.
Pagina del controllo di stabilità - Viene visualizzato lo stato degli
7 LSC (OPTIONAL)
stabilizzatori e l’area di lavoro consentita.

2.1 Schermata iniziale

• Appare ad ogni accensione per un tempo di 5 secondi.


• In fondo alla pagina sono elencati la versione software e hardware del display e della centralina.

Pos. Descrizione

1 Quando lampeggia evidenzia il guasto di mancata connessione tra la centralina e il display.

2 Nome e versione dell’hardware e del software della centralina.

3 Nome e versione dell’hardware e del software del display.

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 7

5”

48%

1391 rpm 13.6 puls/min

LsC

OPTIONAL

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 8

2.2 PAGINA “HOME”

In questo menù è possibile riconoscere i diversi stati operativi della macchina.

17

48%

1391 rpm 13.6 puls/min

LsC

48%

1391 rpm 13.6 puls/min

LsC

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 9

N Indicazione Funzione / Significato

1 Temperatura Indica il valore della temperatura dell’olio

2 RPS valore della corrente delle pompe per il pompaggio

Indica lo stato del pompaggio

STOP POMPAGGIO

3 simbolo grafico Pompaggio in fase di “POMPA”

Pompaggio in fase di “ASPIRA”

Viene visualizzato lo stato della “Shut-Off valve”: se attiva “ON” oppure spenta
4 Stato Shut-Off Valve
“OFF”

5 N° Cicli pompaggio Viene visualizzato il numero dei cicli della valvola a “S” del gruppo pompante.

Quando presente indica che il finecorsa è stato attivato durante il processo di


6 Stato del finecorsa
commutazione

Elettrovalvole del Indica lo stato delle elettrovalvole - verdi= eccitate, grigio= non attivo, rosso=
7
pompaggio guasta (in corto circuito o filo tagliato)

Elettrovalvole dello Indica lo stato delle elettrovalvole - verdi= eccitate, grigio= non attivo, rosso=
8
scambio valvola guasta (in corto circuito o filo tagliato)

Elettrovalvole Indica lo stato delle elettrovalvole - verdi= eccitate, grigio= non attivo, rosso=
9
accumulatore guasta (in corto circuito o filo tagliato)

10 Tasto di funzione “MENU’ Vai al menù principale.

11 Tasto di funzione “LSC” Tasto di funzione per passare al menù della stabilità “LSC”

Funzione Shut-Off Valve


12 Pulsante per attivare o disattivare la funzione di “Shut-Off”
(OPTIONAL)

13 Errore Indica la presenza di un errore, viene visualizzato su tutte le pagine.

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 10

N Indicazione Funzione / Significato

Vibratore attivo

14 Vibratore tramoggia attivo Vibratore automatico attivo.


La funzione di “vibratore automatico attivo” funziona solo
in modalità “pompa” da remoto e può essere attivata o
disattivata nel “menù parametri”

Attiva/disattiva la funzione che mette in modalità automatica il numero di giri


15
motore.

Viene visualizzato il numero dei giri del motore Diesel e il relativo stato:

Numero giri motore in modalità automatica

16 Motore Diesel

Numero giri motore in modalità manuale

Valore in percentuale della velocità di pompaggio varia quando intervengo sul


17 RPS
regolatore di portata (RPS).

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 11

2.2.1 Funzionamento “Shut OFF Valve” - OPTIONAL

La “Shut Off valve” può essere installata sulla macchina come un componente optional e gestita via software:
questo dispositivo viene utilizzato per evitare la fuoriuscita del calcestruzzo dal tubo terminale.

La funzione può essere attivata da display (solo quando la chiave del pannello posteriore è in posizione
di comando locale) o da radiocomando (solo quando la chiave del pannello posteriore è in posizione di
comando a distanza).

48%

1391 rpm 13.6 puls/min

LsC

ATTENZIONE
Quando è attiva la funzione da radiocomando i comandi da display non sono selezionabili. Non è possibile
avere due postazioni attive contemporaneamente.

Se si ferma la funzione di pompaggio (pompa o aspira) il “controller” chiude la valvola di intercettazione e


arresta il gruppo pompante simultaneamente.
Quando viene attivato l’interruttore del gruppo pompante (pompa o aspira), il “controller” apre
immediatamente la “Shut off valve” ed avvia il gruppo di pompaggio dopo 4 secondi.

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 12

2.3 Pagina “MENU’”

Dalla schermata “HOME” si accede ala schermata “MENU’”. In questo menù ai tasti sono assegnate le
seguenti funzioni:

Funzione Descrizione

Menù “INPUT/OUTPUT”

Menù “COUNTERS”

Menù “ERROR”

Menù “SERVICE”

Con le frecce (DX,SX) selezionare la funzione desiderata e premere “OK” per accedere.

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 13

2.4 MENU’ “LSC” (Ligth Stabilità Control)


Il menù mostra lo stato operativo del controllo di stabilità “LSC”

Nel sistema “LSC” è possibile stabilizzare la macchina solo parzialmente, questa condizione permette la
movimentazione in determinate zone inibendone altre che non garantiscono le condizioni di stabilità sufficienti.

IMPORTANTE

La parziale stabilizzazione della macchina prevede che lo stabilizzatore sia completamente aperto, non è
consentito utilizzare una parziale apertura dello stabilizzatore in quanto il sistema di controllo lo riconosce come
completamente chiuso.
E’ sempre possibile muovere liberamente il braccio nelle zone comprese tra due stabilizzatori adiacenti
completamente aperti.
Per utilizzare il braccio in qualsiasi posizione è necessario che tutti gli stabilizzatori siano completamente aperti.

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 14

N Indicazione Funzione / Significato

1 LSC “ON” Indica lo stato del controllo di stabilità: ON acceso - OFF spento

2 K36C Indica la tipologia del braccio

3 Area di stabilità Indica l’area (espressa in gradi) in cui è possibile movimentare il braccio.

Indica l’angolo di apertura del braccio.


Nota: Quando il colore dell’angolo di rotazione passa da bianco a rosso significa
4 Angolo apertura torretta
che i limiti di rotazione stabiliti dal sistema di stabilità sono stati superati. Il
segnale di errore viene evidenziato nel menù “input/output”

5 Posizione del braccio Indicazione degli angoli di riferimento per la movimentazione del braccio.

Indica lo stato dello stabilizzatore anteriore destro:


6 Simbolo grafico V = APERTO
X= CHIUSO
Indica lo stato dello stabilizzatore anteriore sinistro:
7 Simbolo grafico V = APERTO
X= CHIUSO

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 15

Condizioni di apertura degli stabilizzatori “TUTTO APERTO” o “TUTTO CHIUSO”


E’ consentito spostare il braccio su entrambi i lati

Condizioni di apertura degli stabilizzatori “PARZIALE”


E’ consentito spostare il braccio nella seguente configurazione

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 16

2.4.1 Funzione del by-pass del sistema “LSC”

Nelle macchine dotate del sistema “LSC” esiste la possibilità di disattivare il sistema che esclude il controllo
automatico della stabilità e porta la macchina in modalità manuale.
Per attivare la modalità manuale è necessario inserire la chiave nel selettore a chiave (1) che si trova sul
pannello a bordo macchina.

La funzione di bypass (pos. 1), comando in modalità manuale, deve essere utilizzata esclusivamente al
verificarsi delle seguenti condizioni:
• Braccio bloccato per superati limiti di stabilità, raggiunta soglia di livello 3. In questo caso si agisce sul
by-pass per riportare il braccio in una posizione che garantisca al baricentro della macchina di rientrare
nell’area stabilizzante. A seguito di questa operazione l’operatore è tenuto a riattivare la modalità
automatica del sistema “LSC” prima di continuare le operazioni di pompaggio.
• guasto dei sensori. Portare il sistema in modalità manuale per riportare il braccio in condizione di
sicurezza e intervenire per la risoluzione del guasto. Alla risoluzione del guasto riattivare il sistema “LSC”
prima di riprendere le normali operazioni di pompaggio.

AVVERTENZA:

• Quando si spegne il sistema “LSC” tutte le funzioni di movimentazione del braccio vanno in velocità
ridotta.
• In condizione di by-pass attivo e quindi “LSC” spento, alla successiva riaccensione della macchina il
sistema elettronico “LSC” torna ad essere attivo.

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 17

2.4.1 Errori riscontrato durante la rotazione del braccio

Durante la rotazione del braccio è possibile incorrere in alcuni errori. Il verificarsi di questi errori ne viene dato
evidenza nel menù “ingresso/uscite”.

1) la rotazione del braccio non è consentita per il raggiungimento del limite meccanico (led rosso in
corrispondenza del rispettivo senso di rotazione in errore)

LED ROSSO

2) I limiti imposti dal sistema di controllo della stabilità sono stati superati (led rosso in
corrispondenza del rispettivo senso di rotazione in errore)

LED ROSSO

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 18

2.5 MENU’ “INPUT / OUTPUT”

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 19

2.6 MENU’ “ERRORS”

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 20

2.6.1 Riferimenti numerici degli errori

Nella schermata degli errori in corrispondenza delle icone relative alla stabilizzazione vengono indicati le
tipologie di errore che si possono verificare, ovvero:

1: Dati non pervenuti


3: Errore di calibrazione
4: Stabilizzatore calibrato ma non completamente aperto;
5: Minimo e massimo invertiti;
6: Valore troppo alto
7: Valore troppo basso

Conteggio numerico della proceduta di “reset” dell’angolo


torretta.

Il simbolo identifica la presenza di un errore

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 21

2.7 MENU’ “COUNTERS”

Questa è la pagina dei contatori macchina, vengono mostrate le ore di pompaggio totali.
I contatori totali vengono caricati direttamente dalla centralina e non sono modificabili.

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 22

2.8 MENU’ “SERVICE”

Dal menù principale è possibile raggiungere la pagina “SERVICE”. In questa pagina è possibile variare alcuni
parametri della macchina solo attraverso l’inserimento di una password.
Il menù “SERVICE” è riservato al personale di assistenza autorizzato CIFA.

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 23

3 Spiegazione delle icone

Ogni simbolo va letto come questo esempio:

LED verde “IN” nella pagina degli “input/Output” si riferisce al segnale di ingresso proveniente
dall’elettrovalvola per la rotazione, in senso orario ,del mescolatore.
LED verde “OUT” nella pagina degli “input/Output” si riferisce al segnale di uscita dell’elettrovalvola per la
rotazione, in senso orario, del mescolatore.

LED rosso nella pagina degli “input/output” si riferisce a errori provenienti dall’elettrovalvola per la rotazione
in senso orario del mescolatore.
LED rosso nella pagina degli “errors” si riferisce a errori provenienti dall’elettrovalvola per la rotazione in
senso orario del mescolatore.

Ogni LED può riferirsi o al segnale analogico o a quello CAN proveniente dal singolo componente associato
al simbolo che lo identifica.

Il LED grigio è neutro e indica che non c’è nessun segnale o errore dello specifico componente indicato dal
relativo simbolo.

L’elenco che segue illustra il significato di tutti i simboli di riferimento dei componenti:

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 24

Comandi a distanza Rotazione mescolatore senso antiorario

Pannello posteriore/comandi locali Elettrovalvola pompa del grasso

Sensore portella Variatore giri motore

Sensore griglia tramoggia Vibratore tramoggia

Pompaggio Segnalatore acustico

Aspirazione Luci di lavoro in tramogga

Funzioni di pompaggio abilitate Luci di lavoro prima sezione braccio

Variatore di portata calcestruzzo Segnale CAN 2

Velocità scambio valvola Segnale CAN 4

STOP Pompaggio Modalità velocità braccio lenta/veloce

Rotazione mescolatore senso orario Sensore temperatura olio

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 25

Finecorsa sinistro rotazione torretta in


Luci di lavoro ultima sezione braccio
senso antiorario

funzione di Daisy Rotazione della torretta in senso orario

“Shut-off “ aperta Rotazione della torretta in senso antiorario

“Shut-off” chiusa LSC limite di rotazione

Finecorsa sinistro rotazione torretta in


Funzione sicurezza cabina
senso orario

Compressore 1°sezione braccio chiusa

Pompa acqua bassa pressione Tutti I movimenti del braccio abilitati

Pompa acqua alta pressione Finecorsa appoggio braccio

Finecorsa destro rotazione torretta in


Sensore rotazione torretta
senso antiorario

Finecorsa destro rotazione torretta in


Sensore di rotazione 1°sezione braccio
senso orario

Pulsante laterale tramoggia per attiva/disattivare le funzioni dei servizi precedentemente selezionati
sul pannnello esterno optionale (pompa acqua bassa pressione, pompa acqua alta pressione,
compressore)

Cifa
Manuale di Uso e Manutenzione PB
POMPA AUTOCARRATA 26

Finecorsa rotazione torretta Stabilizzazione Pompa ammessa

Stabilizzatore anteriore destro Finecorsa penultima sezione

Stabilizzatore anteriore sinistro Finecorsa ultima sezione

Stabilizzatore posteriore destro Allarme apertura braccio

Stabilizzatore posteriore sinistro Allarme di apertura braccio

Sensore di pressione pompante porta MH Relè scambiatore di calore

Numero giri motore Diesel basso

Errore di posizione del braccio di 3°

Errore di posizione del braccio di 10°

Elettrovalvole stabilizzatori abilitate

Stabilizzazione Pompa non ammessa

Cifa
Manuale Uso e manutenzione
POMPA AUTOCARRATA

Manutenzione
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-2

PAGINA LASCIATA BIANCA INTENZIONALMENTE

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-3

INDICE DELLA SEZIONE

Capitolo 4 Manutenzione......................................................................................................................Sez.D-1
INDICE DELLA SEZIONE.................................................................................................................................Sez.D-3

5 MANUTENZIONE ORDINARIA.....................................................................................................................Sez.D-5
5.1 CONTROLLI GIORNALIERI.......................................................................................................................Sez.D-6
5.1.1 PRIMA DI PARTIRE................................................................................................................................Sez.D-6
5.1.2 DOPO LA MESSA IN MOTO...................................................................................................................Sez.D-6
5.2 PRECAUZIONI CONTRO IL GELO............................................................................................................Sez.D-6
5.3 LUBRIFICAZIONE......................................................................................................................................Sez.D-7
5.3.1 TABELLA DI LUBRIFICAZIONE.............................................................................................................Sez.D-9
5.3.2 TABELLA COMPARAZIONE OLI...........................................................................................................Sez.D-10
5.3.3 RIFERIMENTO DATI TABELLA LUBRIFICAZIONI................................................................................Sez.D-12
5.4 GRUPPO POMPANTE...............................................................................................................................Sez.D-13
5.5 BULLONI FISSAGGIO RALLA ROTAZIONE BRACCIO..........................................................................Sez.D-14
5.6 CONTROLLO STRUTTURALE (anomalie strutturali).................................................................Sez.D-15
5.6.1 CONTROLLO SERBATOIO ACQUA CON FUNZIONE STRUTTURALE..............................................Sez.D-16
5.7 CONTROLLO COMOPONENTI OLEODINAMICI......................................................................................Sez.D-17
5.8 CONTROLLO COMPONENTI ELETTRICI.................................................................................................Sez.D-18
5.9 SOSTITUZIONE MOTORI...........................................................................................................................Sez.D-18
5.10 TUBAZIONI CALCESTRUZZO.................................................................................................................Sez.D-19
5.10.1 CONTROLLI E DURATE DELLE TUBAZIONI.....................................................................................Sez.D-20
5.11 CIRCUITO DELL’ACQUA.........................................................................................................................Sez.D-22
5.12 IMPIANTO ELETTRICO............................................................................................................................Sez.D-22

7 SMALTIMENTO.............................................................................................................................................Sez.D-23

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-4

PAGINA LASCIATA BIANCA INTENZIONALMENTE

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-5

5 MANUTENZIONE ORDINARIA

PREMESSA
Una puntuale e corretta manutenzione è la premessa indispensabile per assicurare efficienza, affidabilità e durata
della macchina. Tenendo presente che la macchina opera in cantieri le cui condizioni ambientali sono spesso
sfavorevoli, proponiamo di seguito una serie di considerazioni sui vari gruppi componenti la macchina, mettendo
in evidenza le correlazioni e i punti critici da tenere sotto controllo sistematico.

A tal proposito si ricorda che le macchine con braccio di distribuzione calcestruzzo devono essere controllate
periodicamente da una persona esperta in accordo alle specifiche riportate nel libro dei controlli fornito con la macchina.
Il controllo della macchina deve essere effettuato in funzione delle condizioni d’uso (indicativamente ogni 500 ore
di funzionamento o 20.000 metri cubi di calcestruzzo pompato ed almeno una volta all’anno).

ATTENZIONE:
Il mancato rispetto dei controlli sopra indicati potrebbe compromettere il funzionamento in sicurezza della
macchina.

Queste operazioni devono essere eseguite da un tecnico precedentemente addestrato seguendo questi consigli.

Il personale Cifa ed i centri assistenza autorizzati sono a vostra disposizione per eventuali informazioni e/o
consulenze in merito alla manutenzione ordinaria e straordinaria.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-6

5.1 CONTROLLI GIORNALIERI

5.1.1 PRIMA DI PARTIRE


• Dispositivi di sicurezza (es. fine corsa, spine di sicurezza ecc.).
• Livelli e condizioni dell’olio motore principale ed ausiliario.
• Livello acqua radiatore motore principale ed ausiliario.
• Stato e pressione pneumatici.
• Impianto elettrico (luci / lampeggiatori / luci stop / ecc.).
• Corretta visuale negli specchi retrovisori.
• Tutti i componenti che durante il funzionamento si muovono (es. canala di scarico, parte ribaltabile scaletta d’ispezione,
stabilizzatori, braccio.......) devono essere bloccati in sagoma prima dello spostamento della macchina stessa.

5.1.2 DOPO LA MESSA IN MOTO


• Pressione dell’olio motore del veicolo.
• Pressione dell’aria nell’impianto di frenatura.
• Temperatura dell’acqua di raffreddamento motore.
• Inoltre l’operatore deve verificare il funzionamento di tutte le spie.
• Assenza di perdite di olio/aria (eventualmente fissare i raccordi ).

5.2 PRECAUZIONI CONTRO IL GELO


Durante i periodi di sosta della macchina, nella stagione invernale, È ASSOLUTAMENTE necessario ricordarsi di
scaricare l’acqua di tutto l’impianto ed in particolare verificare che non vi siano residui d’acqua nella pompa acqua.
Nel caso si debba operare a temperature sotto 0 °C è necessario ricorrere ad accorgimenti specifici (es. additivi
nell’acqua) per non incorrere in rotture del contalitri, della pompa o altro.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-7

5.3 LUBRIFICAZIONE
• Controllare giornalmente l’efficienza dell’impianto di lubrificazione centralizzata.
• Il serbatoio del grasso è di materiale trasparente e la presenza del prodotto è verificabile facilmente. La
• ricarica del serbatoio si effettua attraverso l’attacco terminale con un normale ingrassatore, ubicato alla base
• del serbatoio stesso. Non rimuovere mai il coperchio del serbatoio per evitare l’ingresso di inquinanti nel sistema.
• Quando la pompa del grasso rimane senza prodotto, può facilmente verificarsi che dopo il riempimento del
serbatoio, il prodotto non riesca ad essere pompato per la presenza di bolle d’aria. In questo caso staccare il tubo di
mandata e fare girare la pompa fino a quando il prodotto riprende ad uscire. Quindi, ripristinare il collegamento.
• I punti non interessati dall’impianto centralizzato, sono provvisti di ingrassatori, che a mezzo delle comuni
pompe manuali, permettono l’ingrassaggio da effettuarsi secondo tabella.
• Come riportato in tabella lubrificazione controllare periodicamente il livello di olio e grasso.
• Provvedere alla lubrificazione superficiale e protettiva delle parti meccaniche esposte. In caso di lunghi periodi
di fermo effettuare una abbondante lubrificazione di tutte le parti della macchina.

ATTENZIONE:
Prima di procedere alla lubrificazione è necessario pulire l’ugello della pistola d’ingrassaggio, in modo da evitare
che materiale estraneo mischiandosi al grasso, vada a provocare danni ai perni e alle bronzine. Una perfetta
lubrificazione si ottiene rigenerando e riempiendo completamente con lubrificante nuovo, le apposite sedi.
Verificare che immettendo lubrificante nuovo nelle sedi il lubrificante vecchio venga espulso.

ATTENZIONE:
Se possibile le operazioni di lubrificazione devono essere effettuate a macchina ferma - in caso contrario porre
estrema attenzione alle operazioni che si compiono.

Se nell’effettuare le operazioni di lubrificazione si é reso necessario rimuovere una protezione si deve:


• Porre particolare attenzione durante le operazioni di manutenzione.
• Rimontare la protezione prima dell’utilizzo della macchina.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-8

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-9

5.3.1 TABELLA DI LUBRIFICAZIONE

K000221286-03 LUBRIFICAZIONI

TEMPO
POS. RIFERIMENTO MANUTENZIONE (ore) LUBRIFICANTI NOTE
25 50 200 500 2000

DIPENDE DALLE
1 FILTRO SFIATO SERBATOIO S CONDIZIONI AMBIENTALI

2 OLIO IDRAULICO SERBATOIO C S ISO VG 46 TEMPO MAX 1 ANNO

1° SOSTITUZIONE
3 FILTRO RITORNO S DOPO 200 ORE

SOSTITUZIONE
4 ACQUA LUBRIFICAZIONE CILINDRI CLS ACQUA
GIORNALIERA

SNODI CILINDRI VALVOLA


5 ALBERO MESCOLATORE I GRASSO NLGI 2

6 POMPA GRASSO C GRASSO NLGI 2

SNODI ARTICOLAZIONI BRACCIO E STA-


7 BILIZZATORI SFILABILI I GRASSO NLGI 2

SAE 80W/90 1° CAMBIO DOPO 100 ORE


8 RIDUTTORE MESCOLATORE E BRACCIO C S TIVELA S150 TEMPO MAX 1 ANNO

1° CAMBIO DOPO 100 ORE


9 OLIO PRESA DI FORZA C S SAE 80W/90
TEMPO MAX 1 ANNO

10 RALLA ROTAZIONE BRACCIO I GRASSO NLGI 2

VEDERE LIBRETTO DI COME DA ISTRUZIONI DEL


11 MOTORE AUSILIARIO ISTRUZIONI COSTRUTTORE

S = SOSTITUIRE C = CONTROLLO LIVELLO E RIPRISTINO I = INGRASSARE


N.B.: I PRODOTTI INDICATI IN TABELLA SONO QUELLI UTILIZZATI COME PRIMO EQUIPAGGIAMENTO. PER L'UTILIZZO
DI MARCHE DIVERSE, VEDERE TABELLA DI COMPARAZIONE RIPORTATA NEL MANUALE D'ISTRUZIONE

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-10

5.3.2 TABELLA COMPARAZIONE OLI

Characteristics HYDRAULIC FLUID - MINERAL OIL - DIN 51 524 Part 2


Viscosity grade in
accordance with DIN ISO VG 32 ISO VG 46 ISO VG 68
51 519
Winter Standard Tropical
Marking in accordance
HLP HVLP HLP HVLP HLP HVLP
with DIN 51 502
OSO 32 ARNICA 32 OSO 46 ARNICA 46 OSO 68 ARNICA 68
AGIP
H Lift 46
ARAL ARAL ARAL ARAL ARAL
ARAL
Vitam GF 32 Vitam HF 32 Vitam GF 46 Vitam HF 46 Vitam GF 68

AVIA Fluid RSL32 AVIA Fluid HVI 32 AVIA Fluid RSL46 AVIA Fluid HVI 46 AVIA Fluid RSL68 AVIA Fluid HVI 68

AVIA
AVIA
Fluid ZAD 46

Energol Energol Energol


Bartran HV 32 Bartran HV 46 Bartran HV 68
BP HLP-HM 32 HLP-HM 46 HLP-HM 68
Bartran 32 Bartran HVX 32 Bartran 46 Bartran HVX 46 Bartran 68 Bartran HVX 68
Hydraulic Oil AW Hydraulic Oil AW Hydraulic Oil AW
CHEVRON Mechanism LPS 32 Mechanism LPS 46 Mechanism LPS 46
32 46 68
NUTO H 32 NUTO H 46 NUTO H 68
ESSO Hydraulic Hydraulic Hydraulic
UNIVIS N 32 UNIVIS N 46 UNIVIS N 68
Oil HLP 32 Oil HLP 46 Oil HLP 68
RENOLIN RENOLIN RENOLIN RENOLIN RENOLIN RENOLIN
MR 10-VG32 MR 32 MC MR 15-VG46 MR 46 MC MR 20-VG68 MR 68 MC
RENOLIN RENOLIN RENOLIN RENOLIN RENOLIN RENOLIN
FUCHS
B 10-VG32 B 32 HVI B 15-VG46 B 46 HVI B 20-VG68 B 68 HVI
RENOLIN RENOLIN RENOLIN RENOLIN RENOLIN RENOLIN
ZAF 32 B ZAF 32 MC ZAF 46 B ZAF 46 MC ZAF 68 B ZAF 68 MC
Mobil DTE 24 Mobil DTE 13 M Mobil DTE 25 Mobil DTE 15 M Mobil DTE 26 Mobil DTE 16 M
MOBIL Mobil Mobil Mobil
DTE Excel 32 DTE Excel 46 DTE Excel 68

ANTARES ANTARES
NILS ANTARES 32 ANTARES HVI 32 ANTARES 46 ANTARES 68
HVI 46 HVI 68

Shell Tellus 32 Shell Tellus T32 Shell Tellus 46 Shell Tellus T46 Shell Tellus 68 Shell Tellus T68

SHELL Shell Tellus DO 32 Shell Tellus TD 32 Shell Tellus DO 46 Shell Tellus TD 46 Shell Tellus DO 68 Shell Tellus TD 68

Shell Tellus S 32 Shell Tellus TX 32 Shell Tellus S 46 Shell Tellus TX 46 Shell Tellus S 68 Shell Tellus TX 68

TEXACO Rando HD 32 Rando HDZ 32 Rando HD 46 Rando HDZ 46 Rando HD 68 Rando HDZ 68

Total Azolla ZS32 Total Equivis ZS32 Total Azolla ZS46 Total Equivis ZS46 Total Azolla ZS68 Total Equivis ZS68
TOTAL/FINA/ELF Total Azolla Total Azolla Total Azolla
DZF32 DZF46 DZF68

SAE Motor Oil SAE 10 W SAE 10W30 SAE 20W20 SAE 10W30

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-11

Centralized
Engine oil Transmission oil Greasing (manual)
lubrication system
Marking in accordance
HD HYP K2K-20 K1K-20
with DIN 51 502
Requirements
API CD/SF API GL4 DIN 51 825 DIN 51 825
standard
Characteristics Mineral Mineral, lithium soap
Viscosity grade NLGI- SAE 90 SAE 80
SAE 15W-40 NLGI-Klasse 2 NLGI-Klasse 1
Klasse DIN 51512 DIN 51512
DIN 51511 DIN 51818 DIN 51818
Standard Winter

AGIP

Aral Multi Turboral Aral Getriebeol HYP Aral Getriebeol HYP Aral Aralub HL 2

ARAL Motorol SAE 15W-40 SAE 85W-90 SAE 80W Grasso universale

Aral
AVIA MULTI HDC AVIA GEAR OIL MZ AVIA GEAR OIL MZ AVIALITH 2 AVIALITH 1 EP

15W-40 90 80
AVIA
AVIA SYNTOGEAR AVIA SYNTOGEAR

FE 80W-90 FE 80W-90
BP Energrease LS 2 BP Energrease LS-
BP Vanellus BP Energear EP
BP BP Energear EP 90 Grasso Universale EP 1
Multigrad 80W
BP L2

CHEVRON

ESSOLUBE MHX ESSO GEAR OIL ESSO GEAR OIL


ESSO BEACON 2 BEACON EP 1
15W-40 GP-D 85W-90 GP-D 80W
TITAN UNIC 1040 RENOGEAR SUPER RENOGEAR RENOLIT FWA 160

MC 80W-90 HYPOID 80W


FUCHS RENOLIT FWA 120
TITAN UNIVERSAL RENOGEAR RENEP SUPER 80W RENOLIT LZR 2

HD 1540 HYPOID 85W-90

MOBIL Delvac Super Mobilube GX


MOBIL Mobilube GX 80W-A Mobilux 2 --
1300 85W-90A

Shell Spirax MA 80 Shell Alvania EP Fett


SHELL Shell Rimula TX Shell Spirax EP 90 Shell retinax A
W 1
Meropa 220

TEXACO Geartex EP-D SAE Geartex EP-A SAE

85W-90 85W-90
ELF
TRANSELF EP TRANSELF EP
ELF PERFORMANCE XC ELF MULTI 2 ELF ROLEXA 1
SAE 80W-90 SAE80W
15W-40

NILS ATOIL T 7 ATOMIC

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-12

5.3.3 RIFERIMENTO DATI TABELLA LUBRIFICAZIONI

Per ogni posizione di controllo della tabella fare quanto segue:

1) SVITARE IL FILTRO E SOSTITUIRLO


2) PER IL CONTROLLO DEL LIVELLO OLIO NEL SERBATOIO VEDERE L’INDICATORE POSTO SUL
SERBATOIO. IN CASO DI RABBOCCO UTILIZZARE IL TAPPO DI CARICO. PER LA SOSTITUZIONE
EFFETTUARE LO SVUOTAMENTO COMPLETO DELL’IMPIANTO SERVENDOSI DELLA SARACINESCA DI
SCARICO.
3) PER SOSTITUIRE LA CARTUCCIA OCCORRE SMONTARE LA TESTATA DEL FILTRO.
4) SOSTITUIRE GIORNALMENTE L’ACQUA DI LUBRIFICAZIONE CILINDRI CALCESTRUZZO NELLA
APPOSITA VASCHETTA.
5) SERVIRSI DELL’APPOSITO INGRASSATORE.
6) CONTROLLARE OGNI 50 ORE IL LIVELLO DEL SERBATOIO GRASSO E SERVENDOSI ESCLUSIVAMENTE
DELL’INGRASSATORE EFFETTUARE IL RIEMPIMENTO.
7) SERVIRSI DELL’APPOSITO INGRASSATORE.
8) CONTROLLARE OGNI 200 ORE IL LIVELLO OLIO RIDUTTORE BRACCIO SVITANDO IL TAPPO (SE
NECESSARIO EFFETTUARE PICCOLE AGGIUNTE). PER LA SOSTITUZIONE COMPLETA DELL’OLIO
SVITARE IL TAPPO DI SCARICO.
9) VERIFICARE VISIVAMENTE L’ EVENTUALE INTASAMENTO DEL FILTRO MEDIANTE IL MANOMETRO.
PER SOSTITUIRE IL FILTRO SI DEVE CHIUDERE IL RUBINETTO DI INTERCETTAZIONE.
10) SERVIRSI DELL’APPOSITO INGRASSATORE.
11) RIFERIRSI AL LIBRETTO DI ISTRUZIONE ALLEGATO.
12) ADOPERARE L’APPOSITO INGRASSATORE. PER IL CONTROLLO E IL RABBOCCO DELL’OLIO; SVITARE LA
VITE ESAGONALE DEL RIDUTTORE PER VERIFICARE LA PRESENZA; SE NECESSARIO RABBOCCARE.
13) SERVIRSI DELL’APPOSITO INGRASSATORE.

La lubrificazione dei pistoni del gruppo pompante si effettua in questo modo.

1) PORTARE A FINE CORSA UNO DEI DUE PISTONI.


2) INGRASSARE TRAMITE L’INGRASSATORE IL PISTONE CHE SI TROVA VICINO ALLA VASCHETTA ACQUA
DI LUBRIFICAZIONE.
3) ESEGUIRE LA MANOVRA OPPOSTA PER L’ALTRO PISTONE.

Si consiglia di eseguire tale operazione ogni 50 ore.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-13

5.4 GRUPPO POMPANTE


• Prima di iniziare la fase di pompaggio verificare che ci sia l’ acqua all’interno della vaschetta di lubrificazione.
• Sostituire giornalmente l’acqua, e comunque sostituirla nel caso questa sia sporca.
• Nel caso nella vaschetta si trovi dell’acqua e olio, si deve sostituire la guarnizione dei pistoni oleodinamici
(chiamare l’assistenza tecnica).
• Nel caso invece che nell’acqua della vaschetta si trovi eccessiva presenza di boiacca, si devono sostituire i
pistoni calcestruzzo (chiamare l’assistenza tecnica).
• Verificare che sulla superficie delle canne calcestruzzo non vi sia presenza di ossido (mancanza di cromo).
• Verificare lo stato di usura dell’anello e della piastra di usura. In caso di presenza di solchi eccessivi e di usure
eccessive provvedere alla sostituzione.
• Verificare l’usura sulle tubazioni del calcestruzzo; per fare questo adoperare un martello o uno spessimetro.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-14

5.5 BULLONI FISSAGGIO RALLA ROTAZIONE BRACCIO


I bulloni fissaggio ralla sono organi soggetti a forti carichi e pertanto può verificarsi che dopo alcune ore di lavoro
abbiano assestamenti con conseguente diminuzione della coppia di serraggio.

I controlli periodici devono essere eseguiti da officina autorizzata tramite chiave dinamometrica a coppie di
serraggio stabilite ( vedi manuale informazioni generali).

A MACCHINA NUOVA:
Dopo due settimane o 100 ore di lavoro.

PER TUTTA LA VITA DELLA MACCHINA:


Almeno semestralmente o per un massimo di 1200 ore di lavoro, controllare tutti i bulloni di collegamento.
Ad ogni sostituzione della ralla oppure ogni 4 anni e ogni 8000 ore di lavoro, cambiare tutti i bulloni di
collegamento, ricominciando i controlli periodici come se si trattasse di una macchina nuova.

IMPORTANTE:
Le operazioni di verifica del serraggio devono essere eseguite tenendo il braccio appoggiato leggermente sul suo
cavalletto, in modo tale da assicurare che sulla ralla esista solo il carico assiale.

ATTENZIONE:
I bulloni ad alta resistenza devono essere montati con una rosetta piana sotto la testa della vite ed una sotto il
dado.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-15

5.6 CONTROLLO STRUTTURALE (anomalie strutturali)


I controlli strutturali per braccio, torretta, sottotorretta, telaio di base, stabilizzatori, castelletti di supporto, riduttore,
tamburo, prevedono le seguenti verifiche:
Integrità degli ancoraggi e dei supporti (fra attrezzature ed autotelaio, supporto del serbatoio acqua gruppi
pompanti, riduttore tamburo, castelletti betoniere, supporti tubazioni calcestruzzo, supporti per canale aggiuntive).

Integrità dei bulloni e dello stato di serraggio (in particolare verificare la coppia di serraggio dei bulloni vedi tab.
manuale “informzioni generali”).

• Stato dei materiali eventuali cricche e rotture nelle carpenterie e nei componenti. Un indicatore di problemi
strutturali è molto spesso la ruggine.
• Le saldature.
• I perni e bronzine (eventuale grippaggio).
• I giochi determinati dalle eccessive usure fra particolari in reciproco movimento (es. articolazioni braccio).

ATTENZIONE:
Ripristinare, se necessario, con saldature (manutenzione straordinaria rivolgersi a un’officina autorizzata).Le
strutture del braccio, ed in generale le strutture portanti realizzate in acciai speciali ad alta resistenza non vanno
in alcun modo modificate o indebolite con saldature o fori per attacchi.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-16

5.6.1 CONTROLLO SERBATOIO ACQUA CON FUNZIONE STRUTTURALE


Nelle pompe autocarrate in cui il serbatoio acqua ha anche una funzione di componente strutturale è obbligatorio
verificare periodicamente l’integrità della protezione anticorrosiva interna (film di vernice).

A questo scopo le macchine di recente costruzione sono dotate di oblò di ispezione che consentono la verifica
visiva dell’integrità del rivestimento protettivo.

Tale controllo deve essere effettuato almeno ogni 6 mesi e nel caso in cui si riscontrasse un danneggiamento
della protezione occorre verificare l’integrità della lamiera sottostante.

Se la lamiera sottostante si presenta corrosa occorre mettere la macchina fuori servizio e contattare
immediatamente il servizio assistenza CIFA.

Nel caso in cui vi sia solo presenza di ruggine superficiale occorre provvedere al ripristino del film protettivo
utilizzando vernice specifica per serbatoio acqua.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-17

5.7 CONTROLLO COMOPONENTI OLEODINAMICI


Data la complessità della macchina si consiglia sempre di ricorrere a specialisti per interventi sulla parte
oleodinamica.

• Se si riscontrano delle anomalie, verificare le cause e ripristinare l’integrità del circuito prima di effettuare qualsiasi
manovra.
• Individuare eventuali perdite d’olio e rimuovere le cause.
• Ispezionare valvole di sicurezza e tubi idraulici rigidi e flessibili, giunti e cilindri per scoprire eventuali usure o
perdite (lo scoppio di una tubazione logora può causare conseguenze gravi).
• Occorre controllare le tubazioni che dalla valvola di sicurezza si raccordano alle bocche di entrata di ogni
cilindro, verificando che non esistano perdite, che non vi siano deformazioni da urto o da usura e che i
raccordi siano integri e ben bloccati.
• Sostituire immediatamente qualsiasi tubazione danneggiata avendo cura di rimontarla nel modo corretto.
• È vietato modificare la taratura originale: qualsiasi regolazione o taratura deve essere effettuata da personale
specializzato.
• È vietato manomettere i componenti idraulici, pena la decadenza della garanzia e responsabilità del fornitore.

ATTENZIONE:
Prima di operare su un circuito assicurarsi che non sia in pressione e verificare che gli accumulatori siano stati
scaricati. È indispensabile che il braccio o l’elemento azionato dal circuito oleodinamico sia in situazione di riposo
e non sotto sforzo.
Dal momento che l’olio può raggiungere temperature elevate con rischio di bruciature gravi, occorre indossare
adeguati mezzi di protezione prima di aprire un giunto.
Qualsiasi sostituzione di componenti deve essere fatta nel rispetto dei dati di targa del costruttore.

ATTENZIONE:
Durante lo smontaggio delle parti oleodinamiche (tubazioni e raccordi) ricordarsi di identificare opportunamente i
vari componenti al fine di procedere al corretto rimontaggio delle parti.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-18

5.8 CONTROLLO COMPONENTI ELETTRICI


• Assicurarsi dell’efficienza dei componenti dell’impianto elettrico.
• Qualsiasi sostituzione di componenti deve essere fatta nel rispetto dei dati di targa: in particolare componenti
antideflagranti dovranno essere sostituiti con componenti aventi le stesse caratteristiche ed omologati.

5.9 SOSTITUZIONE MOTORI


Motori diesel e motori elettrici in versione macchine antideflagranti devono essere sostituiti con motori aventi le
stesse caratteristiche ed omologati.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-19

5.10 TUBAZIONI CALCESTRUZZO


La giusta dimensione delle tubazioni in diametro e spessore unitamente al loro stato di conservazione, la corretta
tipologia dei giunti, la loro efficienza e chiusura con fermo di sicurezza sono le condizioni essenziali per eliminare
rischi e problemi durante il pompaggio. Periodicamente in funzione del tipo e dello spessore le tubazioni vanno
ispezionate per verificarne lo stato di usura.

Si consiglia di controllare frequentemente i tratti più esposti ad usura ogni 1000 mc di getto.
• Verificare frequentemente (in funzione dell’abbrasività del materiale pompato) lo stato di usura delle tubazioni
e provvede alla sostituzione quando lo spessore è inferiore al valore riportato in tabella (vedi tabella) Il
controllo può essere fatto percuotendo la tubazione con un martello; in funzione del tipo di risposta sonora
può essere valutato lo spessore esistente.

Più scientificamente è possibile utilizzare apparecchiature facilmente reperibili sul mercato per controllo non
distruttivo.
Per un’usura uniforme e quindi per una maggiore durata è bene far ruotare periodicamente le tubazioni:
• rotazione oraria di 120 ° ogni 5/6000 mc di getto per le tubazioni ed un inversione di 180 ° per le curve.

ATTENZIONE:
• Non modificare le dimensioni originali delle tubazioni prescritte dal costruttore.
• Nell’uso di alte pressioni sul calcestruzzo utilizzare le tubazioni idonee.
• Tubazioni fissate a terra e curve ubicate ad una distanza dal personale inferiore ai tre metri devono essere
cambiate al raggiungimento degli spessori previsti e comunque con frequenza superiore.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-20

5.10.1 CONTROLLI E DURATE DELLE TUBAZIONI

8
25 % 9
50 % 25 %

7
75 %
50 %
100 %
75 %

100 %
25 %

50 %

75 %

6 100 %

Gli intervalli sono calcolati per una durata teorica


25 %
di 50.000 m3 pompati (long Life Pipe).
50 %

75 %
Gli intervalli reali possono discostarsi anche in
100 % maniera sensibile da quelli indicati al variare delle
caratteristiche del calcestruzzo usato e dalle
condizioni di utilizzo della attrezzatura in cantiere.
I valori indicati possono essere soggetti a
modifiche senza preavviso.

4
33 % 100 %

66 %

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-21

GRUPPO TORRETTA sezioni:

1 curve di uscita 7 ” - 6”

2 riduzione 6” - 5”

3 curva dopo la riduzione

4
4 tubi dritti pompa base

5 tubi e curve torretta

6 tubi dritti braccio

5 7 curve di snodo su braccio

33 % 66 % 100 % 8 curve deviate braccio

gruppo pompante 9 curve di caduta braccio

3
legenda:

2 attenzione! punto critico

ispezionare

invertire direzione di flusso

ruotare sul proprio asse di 120°

33 % 66 % 100 %
1 sostituire

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-22

5.11 CIRCUITO DELL’ACQUA


• Nella stagione fredda è necessario procedere allo svuotamento dell’impianto acqua della macchina al termine
del lavoro giornaliero per non incorrere in rotture della pompa acqua e di parti dell’impianto a causa del gelo.
• L’impianto può essere svuotato agendo sulle valvole a sfera.
• Per informazioni più dettagliate vedere il manuale d’istruzione specifico allegato (pompa acqua).
• Provvedere periodicamente alla pulizia del serbatoio per eliminare residui di calcare con frequenza maggiore
quanto maggiore è il grado di impurità contenuta nell’acqua del cantiere.
• Ricordarsi che in presenza di acqua molto sporca e contenente sabbia, si possono verificare anche otturazioni
dei tubi, specie in prossimità dell’attacco sul serbatoio.
• Verificare che lo spessore del serbatoio non sia usurato (controllo da effettuare ogni 6 mesi).

5.12 IMPIANTO ELETTRICO


• Controllare l’efficienze di tutti i componenti elettrici di comando.
• Assicurarsi del perfetto isolamento dei cavi, specialmente in corrispondenza dei fissacavi e pressacavi, al fine
di evitare cortocircuiti che potrebbero danneggiare altri componenti.
• Controllare inoltre che i punti di collegamento siano perfettamente stretti e non presentino ossidazioni.
• Assicurarsi sempre del perfetto collegamento a massa dell’impianto elettrico.

INDEX
Manuale di Uso e Manutenzione PA
POMPA AUTOCARRATA Sez.D-23

7 SMALTIMENTO
• Non disperdere nell’ambiente olio usato, batterie, parti in gomma, ma smaltirle opportunamente.
• La struttura metallica va smaltita come ferro vecchio.
• Se la macchina viene venduta ad un altro utente comunicare alla CIFA il cambio di proprietà.

INDEX
Via Stati Uniti d'america, 26 - 20030 - SENAGO (MI)

Tel.: (+39) 2 99013.1

Fax: (+39) 2 9980786

cifa@cifa.com - www.cifa.com

Potrebbero piacerti anche