Sei sulla pagina 1di 1

LE IMPOSTE

Le imposte si suddividono in:


• dirette;
• indirette.
Le imposte dirette colpiscono il reddito o il patrimonio del soggetto, quali indici immediati e diretti
della sua capacità contributiva; sono l'IRPEF, l'IRES e I'IRAP.
Le imposte indirette colpiscono gli atti di produzione, di scambio e di consumo dei beni e dei
servizi attraverso i quali il cittadino manifesta indirettamente la propria capacità contributiva,
utilizzando e/o trasferendo il reddito e il patrimonio. Ne costituiscono esempi, l'IVA, l'imposta di
registro, ecc.
TERMINOLOGIA RELATIVA ALLE IMPOSTE
Soggetto passivo (contribuente)
È una persona fisica, giuridica o un ente, obbligato a pagare l'imposta e/o a svolgere una serie dl
adempimenti previsti dalla legge.
Base imponibile
È la grandezza, espressa In termini monetari, sulla quale viene calcolata l’imposta. Ad esempio, se
il reddito ammonta a € 50.000, l'Imposta sì calcola su tale Importo (che costituisce, appunto, la
base imponibile).
Aliquota d'imposta
È una percentuale che, applicata alla base imponibile, permette di calcolare l'imposta. Se, ad
esempio, l'aliquota è del 33% e la base imponibile è di € 10.000, l'imposta corrisponde a € 3.300.
Periodo d'imposta
È il periodo di tempo che si assume come riferimento per determinare l’obbligazione tributaria.
Generalmente coincide con l'anno solare, dal I ° gennaio al 31 dicembre.
Sostituto d'imposta
È colui che, all'atto del pagamento di un compenso, ha l'obbligo di operare una ritenuta che
successivamente deve versare allo Stato per conto del soggetto percipiente.