Sei sulla pagina 1di 7

A tutti i clienti

RST/MM/01-2019
Vipiteno, 2 gennaio 2019

Egregio cliente,
qui di seguito si riportano le principali novitá emerse dalla legge di Bilancio 2019 ( L.145 del 30/12/2018)
cosí come il decreto legge 119/2018 c.d. Collegato alla legge Finanziaria 2019 convertito in legge dalla
L. 136/2018. La legge di bilancio è composta da un unico articolo composto da 1.143 commi.

Collegato alla legge Finanziaria 2019 (L. 136/2018)


Definizione agevolata dei processi verbali di constatazione, degli atti di accertamento e delle
controversie tributarie (art.1, art. 2, art. 6)
E´possibile definire agevolmente tutti i PVC, gli avvisi di accertamento, rettifica e di recupero notificati
entro il 24.10.2018 con il solo versamento delle imposte senza sanzioni ed interessi.
La definizione rimane esclusa per gli atti emessi nell´ambito delle c.d. Voluntary disclosure e gli omessi
RW (controllo dei patrimoni all´estero). In questi casi vi chiediamo urgentemente di mettervi in contatto
con noi.
Proroga Reverse Charge (art. 2, comma 2-bis)
Per determinate cessioni quali quelle relative a telefoni cellulari, console da gioco, tablet PC e Laptop,
nonché dispositivi a circuito integrato, ma anche quote di emissione di gas a effetto serra, gas/energia
elettrica a un soggetto passivo-rivenditore, il meccanismo di calcolo dell´iva in reverse charge era valido
sino al 31.12.2018. Recentemente il consiglio dell´Unione Europea ha prorogato tale scadenza al
30.06.2022 ed è stato quindi modificato l´art. 17 comma 8 del DL 633/72 relativo all´IVA.
Rottamazione-Ter dei ruoli (art.3)
E´stata confermata la riapertura dei termini per tutti i ruoli affidati all´Agenzia di Riscossione dal 2000
al 2017. L´adesione deve avvenire entro il 30.04.2019 utilizzando un apposito modello ed il pagamento
in un´unica soluzione oppure in rate deve avvenire entro il 31.07.2019.
Fatturazione elettronica L. 398/91 (art.10 comma 1 e 2)
E´previsto l´esonero della fatturazione elettronica per quei soggetti che usufruiscono della legge 398/91
( ad esempio le associazioni sportive) che non superano i 65.000 € di proventi commerciali. Nel caso
tale soglia venisse superata questi soggetti devono assicurarsi che la fattura sia emessa per loro conto
dal committente soggetto passivo.
Fatturazione elettronica – attenuazione regime sanzionatorio (art.10 comma 1)
Per il primo semestre 2019 viene introdotto un regime attenuato delle sanzioni in materia di fatturazione
elettronica. Le sanzioni infatti non vengono applicate se la fattura è emessa entro il termine della
liquidazione periodica IVA, mentre è ridotta dell´80% se successiva a tale termine.
Fatturazione elettronica – sistema tessera sanitaria (art.10 bis 2)
Per i medici, cliniche, veterinari, farmacie, ottici e altri soggetti obbligati che inviano i dati al sistema STS
è previsto l´esonero a tutti il 2019 della fatturazione elettronica. Ovviamente per tutti gli altri servizi (
come ad esempio perizie o consulenze) devono seguire la fatturazione elettronica. Le fatture ricevute
devono essere sempre in forma elettronica.
Fatturazione elettronica – agricoltura
Gli agricoltori che superano la soglia dei 7.000€ e quindi rientrano nel regime ordinario sono tenuti alla
fatturazione elettronica.
Fatturazione elettronica – disposizioni varie (art. 10-15)

1
Nel Collegato alla Legge di Bilancio sono previste altre disposizioni relativamente all´emissione, invio e
utilizzo delle fatture elettroniche.
Emissione fattura (art. 11)
L´art. 21 DPR 633/72 è stato modificato e a decorrere dall´01.07.2019 la fattura deve essere emessa
entro 10 giorni dall´effettuazione dell´operazione determinata ai sensi dell´art. 6 DPR 633/72. Nella
fattura deve essere riportata anche la data in cui è effettuata la cessione/prestazione ovvero la data in
cui è corrisposto in tutto o in parte il corrispettivo.
Annotazione fatture (art. 12-13)
Le fatture emesse devono essere annotate nel registro delle fatture emesse, nell´ordine della loro
numerazione, entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell´operazione e con
riferimento allo stesso mese di effettuazione. La nuova regola non differenzia piú tra fattura immediata
e differita.
Le fatture di acquisto devono essere registrate entro il 15 del mese successivo e non devono essre piú
numerate in ordine progressivo.
Detrazione iva a credito (art. 14)
L´Iva a credito relativa alle fatture ricevute e annotate entro il 15 del mese successivo a quello di
effettuazione, puó essere detratta entro il termine della liquidazione periodica.
Trasmissione telematica corrispettivi (art. 17)
Gli esercenti con un volume d´affari superiore a 400.000€ devono dall´01.07.2019 memorizzare e
trasmettere telematicamente all´Agenzia delle Entrate i dati relativi ai corrispettivi giornalieri. Dal 2020
la normativa si estenderá obbligatoriamente anche a tutti gli altri esercenti. E´ riconosciuto un contributo
per l´acquisto/ adattamento degli strumenti mediante i quali effettuare la memorizzazione e la
trasmissione dei corrispettivi pari al 50% della spesa sostenuta nel limite di 250 € in caso di acquisto o
di 50 € in caso di adattamento.
Stampa registri Iva (art. 17 comma 1-bis)
Se viene utilizzata la forma elettronica del registro dei corrispettivi allora in caso di controllo o verifica si
possono esibire gli stessi su sistemi elettronici o stampati a seguito di richiesta.
Valutazione titoli non immobilizzati (art. 20 quater comma 1)
Le imprese che adottano i Principi contabili nazionali (OIC) possono evitare la svalutazione dei titoli,
iscritti nell´attivo circolante a causa del minor valore di realizzo desumibile dal mercato. Per tali attivitá
si puó quindi mantenere il valore risultante dal bilancio 2017.

Legge di Bilancio 2019 ( Legge nr. 145/2018)

Sterilizzazione aumento IVA (comma 2)


Le attuali aliquote iva al 10 e 22 per cento rimangono per tutto il 2019 invariate. Il pianificato aumento
dell´aliquota iva dal 10 al 13 per cento è stato prorogato al 2020. A partire dal 2020 invece salirá
l´aliquota ordinaria dal 22 al 25,2 per cento e dal 2021 al 26,5 per cento. Quindi per tutto l´anno 2019
le aliquote del 4, 5, 10 e 22 per cento rimarranno invariate.
Aliquote iva dispositivi medici (comma 3)
I dispositivi medici a base di sostanze utilizzate per cure mediche o prevenzione di malattie o trattamenti
medici e veterinari potranno godere dell´aliquota iva agevolata del 10 per cento. Questi dispositivi
devono rientrare nella nomenclatura 3004 del ex Regolamento UE n. 2017/1925.
Interessi passivi imprese immobiliari (comma 7 e 8)
E´prevista la non rilevanza degli interessi passivi relativi a finanziamenti garantiti da ipoteca su immobili
destinati alla locazione per le societá che svolgono in via effettiva e prevalente attivitá immobiliare.
Deducibilitá IMU immobili strumentali (comma 12)

2
E´previsto l´aumento dal 20 al 40 per cento della deducibilitá dal reddito d´impresa o di lavoro automono
dell´IMU relativa agli immobili strumentali.
Compensi lezioni private e ripetizioni (commi 13-16)
A decorrere dal 2019 é prevista l´applicazione di un´imposta sostitutiva dell´Irpef pari al 15 per cento
del compenso derivante dall´attivitá di lezioni private e ripetizioni. E´fatta salva l´opzione per
l´applicazione delle regole ordinarie dell´Irpef.
Regime forfettario (commi 9-11) e Flat Tax ( commi 17-22)
Quanto previsto dalla finanziaria 2015 per le imprese e lavoratori autonomi in regime forfettario sono
apportate le seguenti modifiche. Il limite annuale dei ricavi o compensi é stato innalzato a 65.000€.
L´imposta sostitutiva per le ditte neo costituite é pari al 5 per cento. La base imponibile viene determinata
in base ai coefficienti a seconda dell´attivitá svolta. E´stato eliminato il limite delle spese sostenute per
l´impiego di lavoratori non superiori ai 5.00€ come pure il limite del costo complessivo dei beni
strumentali non superiore a 20.000€. Il regime non puó essere adottato dai soggetti che partecipano a
societá di persone o associazioni professionali o imprese familiari ovvero controllano direttamente o
indirettamente srl o associazioni in partecipazione, le quali esercitano attivitá economiche direttamente
o indirettamente riconducibili a quelle svolte dall´imprenditore o lavoratore autonomo. Non puó essere
adottato se esercitano attivitá prevalente nei confronti del datore di lavoro che nei due anni precedenti
aveva avuto un rapporto di lavoro. E´stata inoltre eliminata la soglia di 30.000€ di reddito di lavoro
dipendente o assimilato oltre la quale scattava l´esclusione dal regime forfettario. Il regime forfettario
infine é escluso dall´obbligo della fatturazione elettronica.
A partire dal 2020 é prevista una Flat Tax per i percettori di redditi tra i 65.001€ e 100.000€. Il reddito
verrá determinato nei modi ordinari con un´imposta sostitutiva pari al 20 per cento. La fatturazione sará
esonerata dall´applicazione dell´Iva ( “non soggetta ad Iva ai sensi della Legge 190/2014) e delle
ritenute alla fonte.
Nuovo regime perdite d´impresa (commi 23-26)
Le perdite d´impresa potranno essere utilizzate dalle ditte individuali e dalle societá di persone con
contabilitá semplificata o ordinaria, come le societá di capitali, con riporto illimitato in misura non
superiore all´80 per cento del reddito conseguito. Maggiori regole di applicazione verranno
successivamente emanate.
Detrazione irpef cani guida non vedenti (comma 27)
E´aumentata a 1.000€ la detrazione forfettaria spettante ai non vedenti per il mantenimento dei cani
guida.
Mini-Ires (commi 28-34)
E´prevista una tassazione agevolata degli utili reinvestiti in beni strumentali nuovi o in assunzione di
dipendenti a tempo determinato o indeterminato. E´prevista la riduzione Ires al 15 per cento e una
riduzione Irpef di 9 punti percentuali calcolata sempre sul reddito complessivo. La nuova disposizione
si applica agli utili realizzati nel 2018. Gli investimenti in auto o immobili sono esclusi dall´agevolazione.
Registratori di cassa (comma 55)
Il contributo previsto per l´acquisto o adattameno dei registratori di cassa telemarici pari al 50 per cento
della spesa é ora concesso sotto forma di credito d´imposta da utilizzare in compensazione e non verrá
piú riconosciuto dal fornitore.
Cedolare secca immobili commerciali (comma 59)
A partire dal 2019 per le unitá immobiliari C/1 con superficie fino a 600 mq é possibile applicare la
cedolare secca del 21 per cento. L´agevolazione é prevista per le persone fisiche che detengono
l´immobile e per i contratti stipulati a partire dal 2019 e quindi esclusa per quelli in corso o quelli interrotti
anticipatamente e tra i medesimi soggetti e per lo stesso immobile.
Iper ammortamento (commi 60-65 e 229)
Confermata la proroga dell´iper ammortamento per investimenti secondo il modello industria 4.0. Gli
investimenti possono essere effettuati entro il 2020 a patto che entro il 31.12.2019 siano versati acconti

3
almeno pari al 20 per cento del costo di acquisto. La maggiorazione per investimenti fino a 2,5 Mio € é
del 170 per cento, da 2,5 Mio € fino a 10 Mio € é pari al 100 per cento e da 10 Mio € fino a 20 Mio € é
del 50 per cento. Per investimenti oltre i 20 Mio € non é prevista alcuna maggiorazione.
L´iper ammortamento del 140 per cento relativo agli investimenti immateriali é previsto per quelli
effettuati in cloudcomputing.
Super ammortamento
Non é stata prevista la proroga del maxi ammortamento, ossia della maggiorazione a favore delle
imprese e lavoratori autonomi del costo di acquisizione dei beni strumentali nuovi.
Estromissione immobile ditta individuale (comma 66)
E´previsto con effetto dall´01.01.2019 l´estromissione dell´immobile strumentale per natura posseduto
al 31.10.2018 versando un´imposta sostitutiva dell´8 per cento nella misura del 60 per cent entro il
30.11.2019 e il rimanente 40 per cento entro il 16.06.2020. L´estromissione deve essere effettuata entro
il 31.05.2019 ed é calcolata sulla differenza tra il valore normale dell´immobile e il relativo costo
fiscalmente riconosciuto.
Detrazione ristrutturazione ( comma 67 B n.1) e risanamento energetico (comma 67 A)
La detrazione Irpef-Ires relativa al risanamento energetico del 65 per cento cosí come la detrazione per
la ristrutturazione edilizia del 50 per cento per spese fino a 96.000 € ( comprensive anche delle spese
notarili) sono state prorogate a tutto il 2019.
Bonus mobili ed elettrodomestici (comma 67 B n.2)
Come per le detrazioni precedenti anche il bonus mobili ed elettrodomestici é stato prorogato a tutto il
2019, ma é necessario che i lavori di recupero edilizio siano iniziati a decorrere dal 01.01.2018.
Condizione necessaria é far seguire la comunicazione ENEA (vedi punti successivi).
Bonus verde (comma 68)
Proropa a tutto il 2019 anche per il bonus verde che prevede la detrazione del 36 per cento su una
spesa massima di 5.000 € per unitá abitativa per inteventi di sistemazione a verde, realizzazione di
coperture a verde e di giardini pensili.
Bonus per prodotti plastica riciclata ( commi 73-77)
E´previsto un credito d´imposta pari al 36 per cento per gli acquisti di prodotti derivanti da materiali
riciclati come plastica, carta ed alluminio.L’importo massimo annuale riconosciuto a ciascun beneficiario
è di 20.000 euro e il limite complessivo non può superare un milione di euro per ciascuno anno del
triennio 2019-2021. Maggiori dettagli saranno forniti successivamente.
Ricerca e sviluppo (commi 70-72)
Il bonus per ricerca e sviluppo é stato prorogato a tutto il 2020 ma suddiviso in base alla dimensione
aziendale. La maggiorazione é stata ridotta dal 50 al 25 per cento e da 20 a 10 Mio €.
Bonus formazione 4.0 (commi 78-81)
E´stato prorogato a tutto il 2019 il bonus formazione 4.0 con un limite massimo agevolabile di 300.000
€ e la misura dell´agevolazione prevista che varia a seconda della dimensione dell´impresa dal 30 al 50
per cento. L´agevolazione deve essere verificata da un revisore legale dei conti o da un organo
sindacale.
Canone Rai (comma 89 e 90)
Il canone rai per le persone fisiche é stabilito definitivamente a 90 €.
Sabatini Ter (comma 200)
La sabatini ter, relativa agli investimenti di beni strumentali aziendali materiali, IT, Cloudcomputing,
Robot , é stata prorogata a tutto il periodo 2019-2024.
Contante turisti (comma 245)
Viene aumentato da € 10.000 a € 15.000 il limite di utilizzo del denaro contante per l´acquisto di beni,
prestazioni di serivizi legate al turismo , agenzie di viaggio e turismo da parte di non residenti. Rimane
il divieto all´utilizzo al contante per importi superiori a 2.999,99 € per i residenti italiani.
Bonus Sport (commi 691-698)

4
E´previsto una detrazione pari al 65 per cento a favore di erogazioni per spese di ristrutturazione,
manutenzione o nuove attrazzature. La detrazione prevista per le persone fisiche puó raggiungere il 20
per cento massimo dei redditi e per le societá l´1 per cento dei ricavi.
Raccolta funghi e tartufi (comma 692-699)
Per compensi fino a 7.000 € relativi alla raccolta di funghi e tartufi é prevista una imposta sostitutiva pari
a 100 €.
Iva Tartufi (comma 698 lett. B, C e D)
Alla cessione di tartufi freschi o refrigerati é applicabile l´aliquota iva ridotta al 5 per cento. Mentre é
prevista al 10 per cento relativa alla cessione di tartufi congelati, essiccati o preservati immersi in acqua
salata, solforata o addizionata di altre sostanze.
Credito d´imposta edicole ( comma 809)
E´previsto un credito d´imposta pari a 2.000 € a favore di esercenti nella vendita al dettaglio di giornali,
riviste e peridici. E´demandato al MEF l´emanazione di disposizioni attuative.
Rivalutazione beni d´impresa ( commi 940-948)
E´riproposta la rivalutazione dei beni d´impresa e delle partecipazioni riservata alle societá di capitali ed
enti commerciali che non adottino i Principi contabili internazionali. La rivalutazione va effettuata nel
bilancio 2018 e deve riguardare tutti i beni risultanti dal bilancio al 31.12.2017 appartenenti alla stessa
categoria omogenea. Il maggior valore dei beni é riconosciuto ai fini fiscali a partire dal terzo esercizio
successivo e l´imposta sostitutiva è determinata nelle misure del 16 per cento per i beni ammortizzabili
e del 12 per cento per quelli non ammortizzabili. In caso di cessione prima del quarto esercizio
successivo a quello di rivalutazione (in generale 01.01.2022) é calcolata con riferimento al costo del
bene ante rivalutazione. Le imposte sostitutive dovute vanno versate in unica soluzione entro il termine
previsto per il saldo IRES.
Acquisto veicoli elettrici e ibridi (commi 1057-1064)
Agli autoveicoli con basse emissioni di CO2 sono riconosciuti contributi all´acquisto fino a 6.000 € se
immatricolati dal 01.03.2019 fino al 31.12.2021. Per l´acquisto di nuovi veicoli elettrici o ibridi fino a 11
KW sono previsti incentivi all´acquisto nella misura del 30 per cento.
Veicoli storici ( comma 1048)
Per i veicoli storici é prevista una riduzione del 50 per cento del pagamento della tassa automobilistica
con anzianitá compresa tra i 20 e i 29 anni.
Rivalutazione terreni e partecipazioni (commi 1053 e 1054)
E´confermata la possibilitá di rideterminare il costo d´acquisto dei terreni edificabili e agricoli e le
partecipazioni non quotate possedute alla data dell´01.01.2019 non in regime d´impresa, da parte di
persone fisiche, societá semplici e associazioni professionali, nonché di enti non commerciali. Entro il
30.06.2019 si deve provvedere alla redazione ed asseverazione della perizia di stima e al versamento
dell´imposta sostitutiva pari all´11 per cento per le partecipazioni qualificate, il 10 per cento per quelle
non qualificate cosí come per i terreni.
Abrogazione IRI ( comma 1055)
Per le ditte individuali e le societá di persone con contabilitá ordinaria era possibile optare dal 2017 per
la tassazione IRI pari al 24 per cento (simile a quelle di capitale). La tassazione non é mai entrata in
vigore ed ora é stata definitivamente abrogata.
Abrogazione ACE ( comma 1080)
E´confermata l´abrogazione dal 2019 dell´agevolazione ACE introdotta con la legge n. 27/2012. Una
eventuale eccedenza ACE 2018 puó essere riportata e dedotta nei periodi d´imposta successivi ovvero
trasformata in credito d´imposta ai fini IRAP.
Abrogazione agevolazioni IRAP (commi 1085 e 1086)
E´stata abrogata definitivamente l´agevolazione pari al 10 per cento dell´IRAP per i soggetti senza
personale (Finanziaria 2015, art. 1 L 190/2014).
Acconto cedolare secca (comma 1127)

5
E´ fissato al 95 per cento l´acconto della cedolare secca fino al 2020, mentre del 100 per cento dal 2021.

Varie

Fatturazione Elettronica
Come giá annunciato in piú circolari, dall´01.01.2019 é entrata in vigore, senza proroghe, la fatturazione
elettronica. Tutti i nostri clienti hanno giá ricevuto istruzioni o consulenze anche personali relative al
nostro portale e anche un manuale su come potervi accedere.
E-commerce (Dir. EU 2455/2017)
Dal 1° gennaio 2019 sarà un po’ più semplice l’applicazione dell’IVA alle prestazioni di servizi elettronici,
di telecomunicazione e di teleradiodiffusione rese nei confronti di privati consumatori UE: entro la soglia
annua di 10.000 euro, infatti, le operazioni saranno tassate nel Paese del fornitore anziché a
destinazione.
Commercio Online nell´Unione Europea
A inizio dicembre scorso é entrata in vigore il regolamento europeo che vieta ai siti online di commercio
di applicare il c.d. geoblocking. In questo modo non sará piú possibile bloccare o reindirizzare gli utenti
che vogliono acquistare nei vari siti internet dell´Unione Europea. Ogni utente quindi potrá decidere
liberamente da quale portale accedere per acquistare.
Abrogazione lista clienti e fornitori
Ai sensi dell´art. 1 comma 916 L 205/2017 é stato abolito lo spesometro a partire dal 01.01.2019.
Carte carburanti
Si ricorda che a partire dal 01.07.2019 sono state abolite le carte carburanti e sostituite con la
fatturazione elettronica. I costi di carburanti saranno ora detraibili solamente se seguiti da un sistema di
pagamento tracciabile quali carte di credito o di debito o prepagate.
Dichiarazione d´intento
Per gli acquisti o le importazioni esenti Iva che gli esportatori abituali indendono espletare nel corso del
2019 é dovuta la c.d. dichiarazione d´intento da trasmettere in modalitá telematica. Dal 01.03.2017 é
previsto un nuovo modello che sará obbligatorio utilzzare dall´anno 2019. Avvisiamo tutti i nostri clienti
che il limite di fatturato al quale poter fatturare in esenzione iva é sempre da verificare continuamente
in modo da non superarlo.
Deducibilitá interessi passivi
Il meccanismo di deducibilitá degli interessi passivi per le societá di capitali e gli altri soggeti che
applicano l´art. 96 del TUIR viene riscritto dal 2019 e dispone che il limite del 30 per cento del ROL si
applichi anche agli interessi capitalizzati. Il riporto ai successivi periodi d´imposta dell´eccedenza di ROL
viene limitato a 5 anni.
Esterometro
I soggetti che emettono o ricevono fatture da e verso l´estero sono quindi obbligati ad assolvere un altro
adempimento dal 2019 chiamato Esterometro, ossia una comunicazione dati delle operazioni
trasnfrontaliere. L´invio é mensile e la sua scadenza é entro l´ultimo giorno successivo a quello di
emissione o di ricezione della fattura.
Comunicazione ENEA (D.L. 63/2013, art. 16 comma 2-bis)
Con la finanziaria 2018 era stato stabilito che anche i lavori di risparmio energetico che sono stati
abbassati al 50 per cento di detrazione in dieci anni come ad esempio le finestre, porte esterne, collettori
solari, pompe di calore, impianti solari ecc necessitavano della comunicazione ENEA a fine lavori. Fino
al 21 novembre scorso non si conoscevano ancora le disposizioni di utilizzo. A partire dal 21.11.2018
sul proprio sito dell´ENEA e´ora possibile compilare anche questa comunicazione, che è da inviare entro
i 90 giorni di chiusura cantiere. Per i lavori finiti entro tale data devono essere quindi comunicati all´ENEA
entro il 19.02.2019.

6
Demolizione con ricostruzione – Impianti fotovoltaici
A seguito di un interpello é stato chiarito che la detrazione del 50 per cento relativa alle ristrutturazioni
é possibile anche nel caso di demolizione con ricostruzione a patto che non si aumenti la volumetria,
mentre la sagoma puó anche cambiare e si puó avere anche un piccolo spostamento della stessa.
Anche gli impianti fotovoltaici sono detraibili al 50 per cento.
Auto con targa estera (D.L. 113/2018, art. 29-bis)
E´vietato a chi ha stabilito la residenza in Italia da oltre sessanta giorni, circolare con un veicolo
immatricolato all´estero.Praticamente chiunque sia residente in Italia non potrá circolare con un veicolo
non immatricolato in Italia. Una eccezione é prevista per i contratti di Leasing o di affitto da parte di
societá a condizione che le stesse esibiscano un documento con data certa dal quale risulti il titolo e la
durata della disponibilitá del veicolo.
Interessi legali
Ai sensi dell´art. 1284, comma 1 del c.c. a partire dal 01.01.2019 gli interessi legali aumenteranno dal
0,3 per cento al 0,8 per cento. Tale variazione é molto importante per il calcolo corretto del ravvedimento
operoso, cosí come delle rendite vitalizie.
PEC mail
Come indicato nella circolare n. 237975 dell´08/10/2018 dell´Agenzia delle Entrate, le comunicazioni
relative allo spesometro saranno comunicate all´indirizzo PEC. Vi consigliamo di monitorare
costantemente la mail PEC per non perdere gli eventuali termini di un ricorso e nel caso di contattarci
tempestivamente.
Abrogazione SISTRI
Il sistema per il controllo della tracciabilitá dei rifiuti, c.d. SISTRI, é stato ora definitivamente abolito a
partire dal 01.01.2019 non riuscendo cosí mai ad entrare in vigore.
Dichiarazione di successione
Si ricorda che dal 2019 la dichiarazione di successione diventa digitale e l´Agenzia delle Entrate ha
messo a disposizione un nuovo software di compilazione ed invio. Anche gli allegati relativi devono
essere in formato digitale PDF.

Rimaniamo a disposizione per ulteriori chiarimenti e porgiamo cordiali saluti.

Rainer – Steckholzer – Tschöll – Mizzon

Tutte le circolari e le informazioni necessarie in materia di tutela dati (privacy - art. 13 del Dlgs. n.
196/2003) sono sempre disponibili anche sul nostro sito www.rst.bz.it.