Sei sulla pagina 1di 19

LO STATO E I SUOI ELEMENTI

COSTITUTIVI
Stato – Forme di stato – Forme di governo.
Alessandro Latterini
Il potere si distingue in tre tipologie:
1. Potere economico
2. Potere ideologico
3. Potere politico (che usa la forza di affermarsi).
Il potere politico è quella specie di potere sociale
che si basa sulla possibilità di ricorrere in ultima
istanza alla forza legittima per imporre la propria
volontà.
LO STATO Il potere oltre a ricorrere alla forza ricorre allo
strumento della legittimità.
1. Potere tradizionale (legittimato dalla sacralità).
2. Potere carismatico (legittimato dalla forza del
leader).
3. Potere legale-razionale (legittimato e
disciplinato dal diritto).
• Quali forme di organizzazione ha avuto il potere politico?
Molteplici.
• Oggi la principale forma storica di organizzazione del potere
politico che utilizzi il monopolio della forza legittima in un
determinato territorio e si avvale di un proprio apparato
amministrativo è lo stato.
• Lo stato è il risultato storico della concentrazione del potere
politico.
• Esso è il prodotto della reazione alla dispersione del potere tipica
del sistema feudale.
Lo stato dispone di un apparato
centralizzato che ha il monopolio
della forza legittima in un
determinato territorio.

SOVRANITÀ
La sovranità può essere scomposta
in due concetti chiave

• Indipendenza da altri Stati


• Supremo potere di comando che non trova
eguali nell’ambito del proprio territorio.
Per esercitare la sovranità, occorre
disporre di un proprio territorio ben
delimitato.
Secondo i canoni del diritto
internazionale, il territorio di uno
Stato è costituito da:
TERRITORIO • Terraferma;
• Mare continentale (12 miglia);
• Piattaforma continentale;
• Spazio atmosferico sovrastante;
• Acque interne;
• Sedi diplomatiche;
Coloro che risiedono all’interno di
un territorio godono dei diritti e
devono assolvere una serie di
doveri sono considerati cittadini.
• Ius sanguinis: Acquista
CITTADINANZA cittadinanza il figlio di almeno un
genitore con cittadinanza.
• Ius soli: Acquista cittadinanza colui
che è nato in un determinato
paese.
• Forma di stato: «il rapporto che
corre tra le autorità dotate di
potestà di imperio e la società
civile, nonché l’insieme dei
principi e dei valori a cui lo Stato
ispira la sua azione»
FORME DI
STATO Evoluzione delle forme di stato:
1. Stato assoluto.
2. Stato liberale.
3. Stato di democrazia.
• Stato assoluto – prima forma di stato
moderno.
• Il potere era concentrato nelle mani
della corona (titolare potere legislativo
ed esecutivo).
• Potere giudiziario era esercitato da
giudici nominati dal RE.
Stato assoluto
• Volontà del Re era la fonte primaria del
diritto e aveva efficacia di legge.
• Il potere regio non derivava a scelte
umane, ma era ritenuto di origine
divina.
economia mercato
Le nuove classi emergenti chiedevano:
• Certezza dei diritti di proprietà - piena libertà
contrattuale – abolizione dei privilegi
dell’aristocrazia – abolizioni restrizioni sulla
circolazione delle merci.
Caratteristiche Stato Liberale
• Garantista nelle libertà essenziali degli individui.
Stato liberale
• Minimo intervento nell’economia.
• Separazione dei poteri.
• Stato di diritto.
• Principio rappresentativo.
• Partiti politici di massa figure
centrali.
• Predominanza organi elettivi.
• Affermazione stato sociale (1949).
Stato di • Libertà politiche.
democrazia • Intervento stato economia.
pluralista • Elezioni periodiche.
• Rappresentanza politica e
rappresentanza di interessi.
• Principio di maggioranza.
1. Stato totalitario.
Altre forme di 2. Stato Socialista.
stato 3. Stato fascista.
Forme di stato secondo
la distribuzione del
potere verticale
• Il potere è attribuito al solo stato
centrale e i soggetti periferici sono
dipendenti.
Lo stato
unitario • I soggetti periferici sono parte
dell’organizzazione statale.
• Il potere è distribuito tra stato
centrale ed enti territoriali da esso
distinti.
• Gli enti territoriali sono titolari del
potere di indirizzo politico e delle
Lo stato funzioni legislative e
amministrative.
federale
• La costituzione (federale) prevede
la ripartizione di competenze tra
stato centrale e stati membri.
• Per forma di governo si intendono
le modalità in cui il potere è
distribuito tra gli organi principali
FORME DI di uno stato – apparato e l’insieme
GOVERNO dei rapporti che intercorrono tra
essi.
Monarchia costituzionale
• Netta separazione dei poteri tra il Re ed il Parlamento.
• Re può nominare giudici, concedere grazie e sciogliere il Parlamento.
• (Caso Italiano il Re poteva nominare i membri del Senato).
• Progressivo declino delle dinastie.
Parlamentarismo
• Governo ha la fiducia del parlamento e il Capo dello Stato è relegato ad un ruolo
di garanzia.
• Istituto della fiducia importantissimo (sfiducia costruttiva).
• Presidente eletto dall’intero corpo
nazionale
• Presidente non può essere sfiduciato
dal Parlamento
• Presiede e dirige i governi da lui
nominati
• Parlamento può mettere sotto accusa il
Presidenzialismo presidente
• Caso Usa (veti incrociati)
• Presidente ha il potere di veto
sospensivo sulle leggi (e il Parlamento
può superare il veto approvando la
legge con 2\3)
• Capo dello Stato eletto dal corpo elettorale
• Presidente indipendente dal Parlamento ma ha
bisogno della sua fiducia per far funzionare il
governo nominato da esso.
• Il Governo deve avere la fiducia del Parlamento.
• Es. Francia V repubblica.
• Presidente gode di molti poteri senza la
SEMIPRESIDENZIALISMO controfirma del Governo
• Nomina il Primo Ministro, nomina e revoca i
ministri
• Indire un referendum su ogni progetto di legge
che concerne l’organizzazione dei poteri pubblici
• Sciogliere l’Assemblea Nazionale (Coabitazione).
• Presiedere il Consiglio dei Ministri