Sei sulla pagina 1di 162

19 MARZO 2020 - ANNO XXXIII N° 14

DONNAMODERNA.COM

SP ECIAL E
BAMB INO

I O R E S TO A C A S A

✔ SERIE, LIBRI
E PODCAST
PER VIAGGIARE
DAL DIVANO

✔ SCUOLA (FACILE)
DI PASTICCERIA
MIGNON

CORONAVIRUS:
STIAMO UN BLAZER
IMPARANDO
A CURARLO TI FA IL LOOK
BEAUTY DETOX
DI PRIMAVERA
IN 7 MOSSE

I NUOVI MENTAL
TRAINING
CHE SCIOLGONO
MUSCOLI
E PENSIERI
1,50 €

SETTIMANALE Poste Italiane spa - Sped. in A.P. D.L. 353/03 art. 1, comma 1, DCB Verona Austria € 4,00. Belgio € 3,70. Canada Cad 10,00. Canton Ticino Chf 4,30.
Francia € 3,90. Germania € 5,00. Lussemburgo € 4,00. MC, Côte d’Azur € 4,00. Portogallo (Cont.) € 4,00. Spagna € 4,00 Svizzera Chf 4,40. Uk Gbp 3,40. Usa $ 6,90.
DONNAMODERNA.COM SOMMARIO

34

66
57
8 Di’ la tua 34 Coronavirus/1
Le vostre lettere Le regole anticontagio
10 Posta del cuore spiegate bene
Chiara Gamberale risponde 36 Coronavirus/2
alle vostre lettere La corsa ai farmaci che ci
12 Sportello dei sogni cureranno
DM N.14 — 2020 Vorrei salire su una macchina 38 Coronavirus/3
19/03 da rally Ma davvero i giovani sono
17 Dalla tua parte degli irresponsabili?
In cover Fai valere i tuoi diritti 40 Società
Blazer Diana Gallesi. 12 consigli per viaggiare
Abito Jijil. NEWS dal divano
Bracciali Unoaerre. 27 DM Like 45 Celebrazioni
Servizio Bruno Dall’Arche. Quello che ci ispira, Leggere Dante, oggi
Foto Remo Di Gennaro. ci diverte, ci emoziona 48 Fenomeni
31 Donne come noi Quel rapporto unico tra
Sulle labbra, Lacquer Caroline Criado Perez fratelli maschi
Ink Lip shine nella nuance 50 Moda
Red Flicker di Shiseido. Borsa in spalla (e mani in tasca)

3
SOMMARIO

98

LEGGICI SUL TABLET

68
Se sei abbonata alla versione
cartacea, puoi leggere gratis la
tua rivista digitale: ti basta
scaricare la app Donna Moderna
(da App Store e Google Play
Store) e inserire il tuo codice
abbonato. Se sei una nuova
lettrice, la copia singola costa
0,99 €, l’abbonamento per un
mese 2,99 €, per tre mesi 6,99 €
e per un anno 27,99 €.

53 Tecnologia 80 Copia le star 112 Scarpe/2 132 Alimentazione


Sì, i droni ci stanno Montature da diva Per lui, qualcosa di wild Quale latte vegetale scelgo?
già cambiando la vita 82 Il gioco degli opposti 114 Bellezza 137 Cucina
57 Tendenze Giraffa contro zebra Cosa c’è nel baby beauty Scuola (facile) di pasticceria
Tentazione rosa cipria 84 News 116 Design mignon
60 Storie Tutto in ordine nella 143 Casa
In questo hotel costruiamo BELLEZZA cameretta No, non è il solito parquet
il nostro futuro 86 Styling 118 Libri
64 Idee Onda su onda Leggere, divertirsi PLAYLIST
Vi spiego quello che 90 Cambio di stagione e scoprire cose nuove 147 Le novità di cinema, libri,
le donne non dicono 7 segreti detox rubati alle star 120 Tempo libero musica e tv
(su sesso e sentimenti) 92 Igiene di tendenza 5 attività smart
FABIO LOVINO - CONTRASTO / REMO DI GENNARO

66 A tu per tu A lavarsi le mani! da fare in casa 154 DonnaModerna Club


ROCCO BIZZARRI / MONDADORI PORTFOLIO

Francesco Montanari 94 News 122 News Le offerte della settimana


155 Indirizzi e staff
MODA IL BAMBINO POSSO AIUTARTI? 157 Astrocoach
68 Modella per un giorno 98 Moda 125 La risposta che non ti L’oroscopo che fa lavorare
Oggi cambio giacca Il libro (fashion) della giungla aspetti a ogni tuo bisogno le stelle per te
78 L’accessorio 111 Scarpe/1 128 Benessere 158 Ultima pagina
della settimana Per lei, tanti colori fluo In questa gym ci vuole testa
La maxi shopper 130 News

4
LEI È GREEN LUI È AUDACE

SUZUKI È HYBRID

AUTORICARICA ACCESSO IN CITTÀ BASSI CONSUMI

Consumo ciclo combinato gamma Suzuki Hybrid: da 4,1 a 4,9 l/100km (NEDC correlato), da 5,0 a 6,4 l/100km (WLTP).
Emissioni CO₂: da 94 a 112 g/km (NEDC correlato), da 113 a 145 g/km (WLTP).

Seguici sui social


e su suzuki.it
DONNAMODERNA.COM APPUNTI

di Annalisa Monfreda

Scrivimi a annalisa.monfreda@mondadori.it
Seguimi su Twitter e Instagram @A_Monfreda

ADESSO
TOCCA A VOI

PEPITE D’ORO Vi chiedo un contributo per


continuare a sentirci

PER NOI sempre di più una comunità.


Se c’è un edicolante che
continua a tenervi da parte
la copia di Donna Moderna,
o se nel giornale trovate
è stato un momento, anzi più di uno, in cui abbiamo temuto che ispirazioni che riempiono il
C’ avremmo mancato questo nostro appuntamento con voi. vostro tempo ritrovato,
Come molti, in Italia, non eravamo pronti allo smartworking. fate una foto e postatela
La redazione è la nostra agorà, un open space che, se da una su Instagram con
parte richiede una disciplina ferrea, dall’altra ci permette un dialogo continuo, #donnamodernarestaconme.
l’esercizio del dubbio, che è l’anima di questo giornale. Raccoglieremo questi
Quando i colleghi dell’IT hanno fatto il miracolo, lavorando giorno e notte per contributi sul giornale.
agganciarci dalle nostre case all’agorà ormai lontana, abbiamo temuto che
potessero chiudere le edicole. Non è successo, per fortuna. È stato riconosciuto E se poi avete voglia di
che le edicole, come i negozi di alimentari e le farmacie, vendono un bene di raccontarci come vivete
prima necessità, oggi più che mai. questo “tempo strano”,
In ognuno di questi momenti, nella mia camera da letto adibita a studio, scriveteci! Stiamo
proprio mentre stavo per cedere alla rassegnazione, c’è stato un messaggio raccogliendo storie da
che ha rinfrancato il mio spirito, parole che hanno frantumato l’angoscia. pubblicare sul sito e sui social
«Peccato non poter consegnare a mano il giornale, oppure mettere una con #lenostrevitesospese
copia nella cassetta di frutta che ti portano a casa».
«Assolutamente bisogna cercare in tutti i modi di far uscire il giornale
nelle edicole».
«Forse questo è il momento per darci da fare ancora di più del solito, senza
scoraggiarci, per rendere il nostro giornale più autorevole e interessante».
Sono messaggi dei miei colleghi, i giornalisti di Donna Moderna. Che mentre
impaginavano su microcomputer, aggiornavano il sito 24 ore al giorno,
scrivevano articoli con il collegamento a singhiozzo, magari a orari
improbabili per evitare il sovraccarico della rete, trovavano il tempo e il
bisogno di dire a tutti gli altri di tenere duro.
«È portentoso quello che succede. / E c’è dell’oro, credo, in questo tempo
strano. / Forse ci sono doni. / Pepite d’oro per noi. Se ci aiutiamo.»
Mi sono venute in mente le parole della poesia di Mariangela Gualtieri,
9 marzo duemilaventi. Questa è la pepita d’oro per me. Scoprire
che avere una squadra significa potersi fermare, perché c’è qualcuno che
raccoglie il testimone e lo porta avanti mentre tu riprendi fiato.
Avere una squadra significa potersi permettere la tristezza, lo scoramento,
ché tanto la parola capace di restituirti il sorriso, l’energia, la voglia
di combattere prima o poi arriva.
Care lettrici, è grazie a questa squadra che tutti noi restiamo a casa.
E Donna Moderna resta con voi.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

7
DI’ LA TUA

Scrivi a dilatua@mondadori.it
Con l’invio del tuo contributo dichiari di accettare le condizioni del servizio consultabili a pag. 154

I L C O N T E N U T O P I Ù C O M M E N TAT O S U FA C E B O O K
LA PROSSIMA IN COPERTINA

TUTTI A CASA
PUOI ESSERE TU

Carica le tue foto su

CON LO donnevere.donnamoderna.com
oppure postale su Instagram con l’hashtag

SMARTWORKING?
#DMdonnevere @donnamoderna

iamo moltissimi a casa causa coronavirus. Chi può fa smart-


S working. Le aziende lo hanno avviato, molte in fretta e furia,
ma gli economisti parlano di grande opportunità. Ne siamo
sicuri? Facendolo come lo stiamo facendo, rischiamo di non
apprezzarlo ora e di trasformarlo in un boomerang domani.

In Italia solo il 58% delle grandi aziende e il 18 delle piccole e medie ha


in corso progetti di smartworking. Come commenta Claudia Galuppini
su Facebook, dove vi abbiamo girato la questione: «Stiamo lavorando in
emergenza. Non è smartworking, ma un corso di sopravvivenza. Non es-
sendo organizzati stiamo faticando il triplo». Non basta avere un computer
collegato per pensare di lavorare così. Servono innovazione tecnologica,
una riorganizzazione del lavoro e un cambiamento culturale in azienda,
basato sulla fiducia reciproca: un collage che in Italia non c’è. Lo conferma
Mara Pirro: «A noi hanno detto che a casa abbiamo troppe distrazioni, Sigrid Silversand, 25 anni, è una
quindi produrremmo meno. Così stiamo andando in ufficio anche se il biondissima svedese che ora vive a
tipo di impiego consentirebbe di lavorare da remoto». Milano. Ha studiato scienze “dure”
(matematica, fisica, chimica), ma ora si
Alcune aziende hanno messo i dipendenti in ferie, come sostiene Silvia sta prendendo del tempo per viaggiare,
La Guios, pur di non affrontare la questione. «Il problema è che mol- conoscere nuove realtà e nuove persone.
te hanno dovuto affrontarla adesso, in emergenza, con la tecnologia Tutte esperienze che le consentono di
che fa le bizze e i bambini a casa da scuola» dice Costanza Cassani. dedicarsi alle sue 2 passioni: fare foto e
Senza contare l’aspetto organizzativo individuale. Lo ricorda Elena scrivere per il suo blog. Ama fare sport
Artec: «Si pensa che lavorare da casa sia più facile, invece devi darti (da ragazza ha giocato per 9 anni in una
obiettivi e orari precisi, e farlo all’improvviso è complicato». Già. Ol- squadra di calcio femminile), ma ora
tretutto i ritmi della famiglia sono alterati. Dice Dana Riabokon: «Mi preferisce sciare. Moda? La sua maison
piace cucinare e tenere in ordine, non mi piace farlo 3 volte al giorno preferita è Chanel. Anche se veste solo
per 7 giorni alla settimana, perché così mi sembra un circolo chiuso, casual ed è sempre in slippers. Speriamo
dove diventa difficile lavorare». Ben venga, insomma, la possibilità di che Madame Coco non la veda!
gestire gli impegni professionali da casa, ma lo smartworking è un’al-
tra cosa. Per adesso chiamiamolo, semmai, telelavoro.

8
DI’ LA TUA

LE VOSTRE FOTO LE VOSTRE LETTERE

Carica la tua foto su Instagram QUANTO


o Twitter con la mention @donnamoderna
Potresti vederle pubblicate qui! CI PESA IL CARICO
MENTALE
Ho letto sul n.11 l’intervista a Emma, autrice del-
la graphic novel Bastava chiedere! Lei ha saputo
spiegare perfettamente quanto sia pesante il no-
stro carico mentale. Da quando mi alzo, la mia
mente comincia ininterrottamente a pensare a
tutto ciò che occorre in famiglia. Dalla lista della
spesa alle commissioni, fino alle visite mediche
da prenotare per i genitori anziani. Mio marito e
mio figlio sono collaborativi, ma solo se ricordo
a loro ciò che avevo chiesto gentilmente di fare...
È tutto un dover ricordare a me stessa per poter
ricordare. Davvero un carico mentale parecchio
pesante ed estenuante. Michela

#DONNECOMENOI
I MUTUI NON SONO
Grazie a Silvia, Marina, Catia, Patrizia,
Maddalena, tostissimo team della farmacia L’UNICO PROBLEMA
San Giovanni a Locate Triulzi (Mi)
DEGLI UNDER 35
L’articolo Mutui, un sogno per gli under 35 ap-
parso sul n. 12 è interessante, purtroppo prima
di arrivare “all’età da primo mutuo” i giovani
devono affrontare tanti altri ostacoli che li fre-
nano e li demotivano. Mirella

Cara Mirella, hai ragione. Sono molti i problemi


degli under 35, da un sistema di formazione inade-
guato a un mercato del lavoro esigente e con scarse
tutele. Tutto ciò non solo frena i giovani, ma li spin-
ge anche a fuggire. Ne abbiamo parlato e ancora lo
faremo mostrando, oltre ai tanti punti critici, anche
opportunità sia per loro sia per la società.

OPS!
#CORRICONNOI Sul n. 13 a pag. 22 nel servizio Come vivono (e si
curano) gli altri malati abbiamo scritto che la foto
@eli_costanzo Se ci dicono di stare in basso si riferisce all’ospedale San Raffaele di
a casa, lavoriamo sulle endorfine Milano, mentre si tratta del San Camillo di Ro-
praticando attività fisica indoor ma. Ci scusiamo con le 2 strutture ospedaliere
coinvolte e con i lettori.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

9
P O S TA D E L C U O R E . . . E D E L L A T E S TA E D E L L A PA N C I A

di Chiara Gamberale
scrittrice, conduttrice radiofonica e televisiva

Scrivi a lapostadelcuore@mondadori.it
Con l’invio del tuo contributo dichiari di accettare le condizioni del servizio consultabili a pag. 154

LE VOSTRE LETTERE

HO LOTTATO
PER SOPRVVIVERE,
MA ADESSO
NON HO PIÙ ENERGIE

Cara Chiara,
immagino che scrivendoti io stia andando fuori tema,
perché non ho pene d’amore da raccontare. Anzi: ho ac-
canto un uomo con cui condivido la vita da più di 20 anni
e che amo come lui mi ama. Ma ho dentro un malessere
che mi sta annientando, e che temo possa avvelenare il
rapporto con mio marito. Operata di tumore 6 anni fa,
dopo un primo periodo in cui ho reagito con forza e de-
terminazione, mi sento ora come prosciugata, senza più
energie e obiettivi. Dopo l’intervento sono stata discre-
tamente, ma la mia vita è scandita dagli appuntamenti
medici, dai controlli, dagli esami, e ogni volta mi sento
sempre più preda dell’angoscia, assalita da un panico
profondo. Non ho più voglia di nulla, tutto mi sembra
opaco e banale. Ho letto il tuo libro Per dieci minuti e mi
sono detta che forse, se provassi anche io a fare qualco-
sa di nuovo ogni giorno, potrei ritrovare una scintilla di Cara Bruna,
vitalità e di entusiasmo, ma per quanto io mi sforzi non io ho paura del telefono che squilla di notte, che qualcuno
riesco a trovare nulla che potrei fare. O forse sì, scriverti. possa abbandonarmi, che a mia figlia capiti qualcosa. Ho
La verità è che lo sto facendo solo perché disperata e in paura di quel giorno in cui mio padre e mia madre non ci
cerca di un po’ di sollievo. Scusa questo sfogo, ma oggi, saranno più… E allora: come potrei non sentire forte, sot-
in procinto di affrontare nuovamente visite ed esami, to alla mia pelle, le tue parole? Hai combattuto per vivere
sono a terra. Bruna e adesso ti senti prosciugata perché, semplicemente, sei
stanca. Perché hai fatto, fra tutte le cose possibili, la più co-
raggiosa e faticosa e imprevista: salvarti la vita. Il tuo gioco
dei dieci minuti è già cominciato da allora, sai? E continua
qua, in questa lettera. Per dieci minuti al giorno prova a
darti obiettivi piccolissimi, che ti strappino un sorriso o
ti facciano sentire anche un po’ ridicola, perché no. Non
essere severa con te stessa, dopo quello che hai passato. La
vita che hai saputo difendere verrà presto a dirti grazie.
disegno di Elisa Macellari ©RIPRODUZIONE RISERVATA

10
SPORTELLO DEI SOGNI

a cura di Annalisa Piersigilli

Scrivi a sportellodeisogni@mondadori.it
Con l’invio del tuo contributo dichiari di accettare le condizioni del servizio consultabili a pag. 154

UNA LETTRICE CI SCRIVE

LO SPORTELLO
VORREI DEI SOGNI
ha realizzato
SALIRE SU i desideri di
984
UNA lettrici

MACCHINA
DA RALLY
«Cara Donna Moderna, mio fratello
ha 45 anni e, fin da piccolo, ha sempre
avuto un amore sfegatato per i rally. Ha
una passione per la Lancia 037, bolide
leggendario degli anni Novanta. Che
bello sarebbe se potesse farci un giro a
fianco di un pilota!» Graziella (Biella)

Cara Graziella,
Lorem ipsum desure color aliquam plottre desure amotred
non solo tuo fratello potrà salire a bor- Miki Biasion ha vinto due volte il campionato mondiale di rally.
do dell’epica Lancia 037, ma al suo fian-
co ci sarà un vero big del rally. Pronta a
scoprire il nome? Si tratta di Miki Bia-
sion (mikibiasion.it), ex pilota, due vol- SE ANCHE TU AMI LE AUTO DA COMPETIZIONE
te campione del mondo e vincitore di
1 2 3
17 gare titolate tra cui il mitico Rally di
Monte Carlo. L’occasione speciale sarà Rally al femminile? Il Per news, video, Il pilota Miki Biasion e
il Rally Legend (rallylegend.com), un nome di riferimento è classifiche e calendari Tiziano Siviero, il suo
evento internazionale in programma Anna Andreussi, delle gare il punto di fedele navigatore,
a San Marino dall’8 all’11 ottobre, del famosa copilota e riferimento sono hanno ripercorso la
quale Biasion è testimonial. Per lui, la compagna di Paolo rallylink.it e rally.it, loro carriera, i
Lancia 037 è davvero un’auto del cuore, Andreucci, 11 volte dove ti aggiorni su retroscena delle loro
perché al volante di questa macchina campione italiano questa disciplina vittorie e gli avversari
della casa automobilistica torinese l’ex rally. Dopo una pausa, sportiva e puoi incontrati in pista nel
pilota ha vinto numerose gare. Tuo tornano in pista leggere molte libro 17 favole
fratello sarà inserito nella lista degli insieme a bordo della interviste ai grandi mondiali (Artioli), che
ospiti e sentirà salire l’adrenalina man Peugeot 208 Rally 4: il campioni. racchiude anche oltre
mano che Biasion spingerà il pedale fan club ufficiale è su 70 splendide immagini
dell’acceleratore e sfreccerà lungo il facebook.com/ a colori.
percorso del Rally Legend. ussiucci/.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

12
don’t just take, give.

instax mini Link, stampa da smartphone


gli scatti più belli in formato mini.
NEWS LA NOSTRA NEWSLETTER

UN LE NOTIZIE DEL GIORNO.


CAFFÈ OGNI MATTINA. ALLE 7 IN PUNTO
CON

TI VA DI PRENDERE La nostra newsletter si chiama


UN CAFFÈ proprio così, Un caffè con Donna
Moderna, perché arriva alle 7
CON DONNA del mattino da lunedì a sabato e,
MODERNA, nel tempo di una colazione,
AL RIPARO DA ti dà le informazioni essenziali
BUFALE, NOTIZIE della giornata. Troverai i temi
AVVENTATE, che toccano i tuoi interessi e la
COMMENTI tua vita raccontati in “stile
Donna Moderna”: in modo chiaro,
INUTILI?
utile e piacevole. Con la
voce che riconosci tra tante,
quella del tuo giornale preferito.

La newsletter “Un caffè con indirizzo email e cliccare “ISCRIVITI”. “REGISTRATI”. Lascia il tuo indirizzo
Donna Moderna” è gratuita e Compila il modulo della privacy mail e pochi dati personali e scorri
iscriversi è facile. e conferma l’iscrizione con un clic: fino alla sezione “Restiamo in
SE SEI DAVANTI A UN COMPUTER è fatta! contatto”. Seleziona “Un caffè con
TOA HEFTIBA, UNSPLASH

Vai sul sito donnamoderna.com, scorri SE SEI SULLO SMARTPHONE Donna Moderna”. Compila il
la pagina fino in fondo: troverai un Vai su donnamoderna.com. Clicca sul modulo della privacy fino al clic
form di iscrizione. Basta inserire il tuo menu in alto a sinistra. Scorri fino a finale su “Registrati”.

14
DALL A TUA PARTE

a cura di Adele De Franisci, Giorgia Nardelli e Chiara Sessa - disegni di Cinzia Zenocchini

Fai valere i tuoi diritti con il nostro aiuto:


scrivi a dallatuaparte@mondadori.it
Con l’invio del tuo contributo dichiari di accettare le condizioni del servizio consultabili a pag. 154

C O R O N AV I R U S / 1 C O R O N AV I R U S / 2

SCUOLE: COSA CAMBIA NEI I RIMBORSI


SE DEVI ANNULLARE

CERTIFICATI MEDICI UN VIAGGIO

Mia figlia frequenta la prima media. È stata a casa per una settimana per Dopo il decreto del 9 marzo, che restringe
un’appendicite e nel frattempo hanno chiuso la scuola per l’emergenza Coro- al minimo gli spostamenti fuori e dentro
navirus. Il preside ci ha già fatto sapere che quando rientrerà in classe dovrà l’Italia, milioni di cittadini sono alle prese
presentare un certificato che attesta la guarigione, ma la sua assenza non ha con l’annullamento di biglietti aerei,
nulla a che vedere con l’epidemia! Inoltre il pediatra dice che non è più tenuto ferroviari e di vacanze organizzate.
a rilasciare il certificato. Cosa dobbiamo fare? Maria Pisanò, direttrice del Centro
Loredana, Roma europeo consumatori Italia, ci spiega le
cose da sapere.
Sono tanti i lettori che come te, cara Loredana, stanno facendo i conti con ap-
prensione e incertezze legate all’epidemia. Cerchiamo di fare chiarezza con l’aiuto Hai diritto a un rimborso
del ministero dell’Istruzione, che al tema ha dedicato una pagina web specifica Il diritto alla rinuncia per “impossibilità” è
(www.istruzione.it/coronavirus/index.html). In effetti la legge italiana (art. 42 previsto dall’articolo 1463 del Codice civile
del Dpr. 1518 del 1967) stabilisce che, in caso di assenza da scuola per un perio- per tutte le prestazioni commerciali
do superiore a cinque giorni, la riammissione in classe dell’alunno deve essere (compresi quindi i tour operator) e
giustificata con un certificato medico. Nel Lazio e in molte altre Regioni, però, dall’articolo 945 del Codice della
questa norma era stata da poco abrogata per proteggere la privacy degli alunni. navigazione per i trasporti aerei, ferroviari
Ecco perché il tuo pediatra non ritiene di dover rilasciare alcun documento. La e marittimi.
novità è che, in seguito all’emergenza Coronavirus, il Governo ha reintrodotto
l’obbligo di presentare il certificato medico per tutti gli alunni che, prima della Come fare la richiesta
sospensione delle lezioni, erano stati assenti per più di cinque giorni. E questo Comunica subito al vettore
indipendentemente dalla patologia e in deroga a qualsiasi disposizione regionale. o all’agenzia la rinuncia al viaggio, via
Fallo presente al pediatra di tua figlia, Loredana, che compilerà il documento. email o utilizzando i form appositi sui siti
Da sapere Le assenze nei periodi di sospensione “forzata” delle attività didatti- (le Pec non hanno valore all’estero),
che non saranno conteggiate: anche nel caso in cui non si dovessero raggiungere facendo riferimento al Dpcm del 9 marzo
i 200 giorni minimi di presenza previsti, l’anno scolastico sarà ritenuto valido. 2020 e chiedi il rimborso. Visto che le
Le assenze sono infatti legate a cause di forza maggiore. compagnie sono sommerse
di richieste, potrebbero non rispondere in
tempi brevi. Per saperne di più, le
notizie aggiornate su ecc-netitalia.it/it/.

Cosa potrebbe succedere


A breve dovrebbe essere emanato un
provvedimento che disciplina le modalità
di rimborso. Il modello potrebbe essere
quello del 2 marzo che per i viaggiatori
delle prime “zone rosse” prevede già
come rimborso l’emissione di voucher da
utilizzare entro un anno.

17
DALL A TUA PARTE

TELEFONIA
T E S S E R E F E D E LTÀ

VODAFONE RISVEGLIA COME


RECUPERARE
LE SIM DORMIENTI: OCCHIO I PUNTI
ALLE FATTURE DELLA CARTA
SMARRITA
Qualche mese fa ho perso
la mia tessera fedeltà Q8 su
cui avevo già un discreto nu-
mero di punti benzina. Ho
chiesto un duplicato al di-
stributore dove faccio abi-
tualmente rifornimento, ma
mi ha risposto che non po-
trò recuperare quanto accu-
mulato sulla carta smarrita.
È davvero così?
Danilo Mastropietro, Roma

Attenzione alle vecchie sim che non utilizzate più: è sempre meglio disattivarle, Per evitare problemi del ge-
altrimenti c’è il rischio di ricevere bollettini di pagamento o addebiti sulla carta di nere la maggior parte delle
credito. È quanto è accaduto nei mesi scorsi a parecchi clienti Vodafone. «Il caso carte fedeltà oggi prevede la
riguarda le sim con abbonamento a consumo, senza canone fisso, comunemente possibilità di rendere virtuale
usate per i tablet o per le “saponette” wifi portatili» spiega Vincenzo Donvito, la propria tessera: in questo
presidente dell’associazione Aduc. «Molti le avevano acquistate o ricevute in modo non serve un supporto
omaggio dai gestori e le hanno usate solo per un breve periodo, dimenticandole fisico per accreditare i punti.
poi nel cassetto. Da un giorno all’altro Vodafone ha deciso di imporre un costo Nel caso di Q8 basta scari-
fisso mensile anche per queste schede». care l’applicazione “StarQ8”
Cosa dice la compagnia Da Vodafone confermano che a luglio 2019 è stata deci- sullo smartphone. Tu puoi
sa una modifica delle condizioni contrattuali su alcuni abbonamenti dati a con- stare comunque tranquillo,
sumo (il numero non è noto) e precisano che i clienti interessati hanno ricevuto Danilo. Il servizio clienti di
una comunicazione scritta un mese prima della modifica, nella quale venivano Q8 ci ha spiegato che i punti
informati anche della possibilità di recedere dal contratto senza spese. Ma po- di carte smarrite o deterio-
chi se ne sono accorti, visto che in autunno sono iniziate ad arrivare le proteste, rate si possono recuperare.
prima sui forum, poi alle associazioni dei consumatori. Ma prima bisogna bloccare la
Cosa puoi fare tu Vodafone ha fatto sapere di avere sospeso la fatturazione e i carta (tramite il distributore
relativi solleciti di pagamento per queste sim. Quindi, se non hai ancora saldato o chiamando l’800010808). Il
i bollettini oppure non hai risposto ai solleciti, non devi nulla alla compagnia. passo successivo è compilare
Per chi aveva l’addebito diretto su carta di credito o ha pagato le bollette, invece, il “modulo di riemissione” ri-
al momento la società non è in grado di dire se restituirà le somme. «Consiglia- lasciato dal benzinaio. Tut-
mo di chiedere un rimborso, prima con una richiesta al servizio clienti, poi, se la te le informazioni si trovano
risposta è negativa, inviando un reclamo formale via Pec o raccomandata» dice anche sul sito www.starq8.it.
Donvito. Se anche questo tentativo fallisce, c’è la strada della conciliazione (info:
agcom.it/procedura-di-conciliazione).
Il consiglio «Per evitare brutte sorprese, bisogna disattivare le sim che non si
usano più inviando una raccomandata o una Pec alla compagnia telefonica. Al
contrario delle ricaricabili, che si disattivano a due anni dall’ultima ricarica, le
sim con abbonamento possono essere bloccate solo su richiesta del cliente. Per
maggior sicurezza, conviene chiamare i servizi clienti dei gestori e chiedere se
risultano abbonamenti a nostro nome».
©RIPRODUZIONE RISERVATA

18
L A N O S T R A I N I Z I AT I VA

NOI NON
MOLLIAMO MAI!
di Annalisa Piersigilli

Nonostante in queste settimane gli allenamenti siano fermi, le


nostre runner e walker sono sempre unite e, grazie ai consigli di
coach e ambassador, non perdono la motivazione. Pronte a
ripartire, più forti e cariche di prima, non appena sarà possibile

tiamo vivendo giornate fuori dall’ordina- Grazia Bellomo, ambassador a Napoli.

S rio che cambiano le nostre abitudini, an-


che quelle sportive. Ma è proprio in questi
momenti che la numerosa community di
Corri con noi è più che mai di aiuto. Perché, anche Così il gruppo resta coeso e ci si scambiano infor-
se con l’emergenza Coronavirus gli allenamenti so- mazioni utili a tutte, come i workout da fare a casa»
no stati temporaneamente sospesi, le nostre iscrit- racconta Iveta Sedlackova, ambassador fiorentina.
te continuano a restare in contatto e a motivarsi a
vicenda. Le chat di WhatsApp straripano di mes- Sì, perché anche l’allenamento “indoor” ha i suoi
saggi incoraggianti, baci e abbracci virtuali. C’è chi vantaggi. Forse farai meno attività cardio ma con
posta le foto fatte durante gli ultimi allenamenti un po’ di impegno e magari un fitness watch che ti
e racconta quanto rimpiange le risate fatte tutte aiuta a monitorare il tuo workout potrai dedicarti
insieme, chi l’immagine dell’ultimo completo da a esercizi mirati (e utilissimi) per rafforzare la mu-
running acquistato online e chi cerca compagne scolatura, rinforzare le caviglie e rendere più fluide

MARCO_TORTATO_MONDADORIPORTFOLIO / ROBERTO SALOMONE_MONDADORIPORTFOLIO


per progettare la sua prima 10 chilometri quando le articolazioni (nel box a fianco ti consigliamo due
usciremo dall’emergenza. circuiti ideali da fare 2 volte a settimana). «Qualche
giorno fa, chiacchierando online con le mie ragazze,
«Per tenere alta la motivazione l’approccio giusto ho consigliato a tutte di sfruttare le scale di casa: sono
è proprio questo. Io per prima ho consigliato alle un ottimo esercizio per cosce e polpacci. Altro che
mie runner di individuare il loro prossimo obiettivo, ripetute!» racconta Grazia Bellomo, ambassador di
come una gara da fare la prossima estate. Con questo Napoli. Della stessa idea, di non mollare, è la coach
pensiero in testa, sarà più facile trovare lo stimolo Erika Michielan. «Alle mie runner ho proposto di
per tenersi in forma» consiglia Erika Michielan, fare almeno tre volte a settimana una serie di affon-
coach del gruppo di Padova. E per le power girl del di, squat e flessioni. E di non trascurare le caviglie.
gruppo Corri con noi sarà ancora più semplice riu- L’ideale, non potendo andare a correre, è mante-
scirci. Perché anche in queste settimane in cui non ci nerle flessibili e reattive facendo degli esercizi per
si può incontrare fisicamente si può contare sempre i piedi con la tavoletta propriocettiva o anche solo
sui consigli dei coach. «Gli istruttori non ci perdono una semplice pallina da tennis con cui massaggiare
mai di vista e sono sempre disponibili a spronarti la zona plantare». Allora forza ragazze di Corri con
e rispondere ai dubbi via WhatsApp o al telefono. noi, mettiamoci al lavoro.

20
DONNAMODE R NA .COM/COR R ICONNOI

A LLE N ATI A C A S A

Ecco i circuiti indoor che la coach Erika Michielan ti


consiglia di ripetere almeno 2 volte alla settimana.

Per le runner
Ogni esercizio va eseguito ad alta intensità per 30
secondi con un recupero di 10-20 secondi tra uno e
l’altro. Ripeti il circuito 6 o 7 volte.
1. Fai dei piegamenti con le gambe tese o con le
ginocchia appoggiate a terra.
2. Esegui crunch inversi: supina con le braccia
distese lungo il corpo, piega le ginocchia e sollevale
da terra, cercando di portarle sopra la testa. Poi
torna alla posizione iniziale e ripeti.
3. In piedi, corri sul posto a ginocchia alte.
4. È il momento dei burpees: parti in piedi, poi
Iveta Sedlackova, ambassador fiorentina.
scendi in squat, sbilanciati in avanti e appoggia le
mani al suolo con le braccia tese, stendendo in un
unico gesto le gambe indietro (come se fossi in
plank). Poi, ritorna in posizione di squat e in piedi.
5. Esegui degli affondi in avanti, prima con una
gamba e poi con l’altra. Se vuoi, puoi farli anche
con un leggero salto.

Per le walker
Per ogni esercizio, fai 8 o 10 ripetizioni e recupera 1
minuto tra uno e l’altro. Esegui il circuito 3 o 4 volte,
senza fretta, ma eseguendo i movimenti lentamente.
1. Procurati dei pesetti o due bottiglie piene da
mezzo litro, impugnali e portali in alto sopra la
testa, senza usare la spinta delle gambe, ma
attivando braccia e spalle.
2. Sdraiati ed esegui dei crunch con le mani dietro
la testa e le ginocchia piegate. Butta fuori l’aria
quando ti sollevi col busto e inspira quando scendi.
3. In piedi, con la schiena rivolta verso una sedia, fai
degli squat “facilitati”, scendendo fino ad
appoggiare i glutei, poi risali. Fai attenzione a
mantenere la schiena dritta.
4. Stenditi di nuovo a terra e fai ancora dei crunch,
ma questa volta simultanei: devi, cioè, avvicinare
Erika Michielan, coach di Padova. anche le ginocchia al petto mentre li esegui.
5. Finisci con il ponte glutei: supina, con le braccia
distese lungo il corpo e le ginocchia piegate, solleva
solo i glutei e poi torna alla posizione iniziale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

CORRONO CON NOI

MAIN PARTNER: PARTNER:

21
22
23
24
Aria pura, puro stile
Vitoclima 300-Style è il climatizzatore Rispetto per l’ambiente
con il gas R32

che purifica l‘aria in casa per la salute


di tutta la famiglia
Sai che nelle abitazioni l‘aria è spesso più inquinata di quella esterna? Classe energetica A+++
Vuoi rendere più salubri gli ambienti in cui vivi?
L‘esclusivo sistema microfiltrante IFD del nuovo climatizzatore Silenziosissimo
Vitoclima 300-Style purifica l‘aria eliminando allergeni e agenti inquinanti.
Grazie inoltre al controllo di umidità e temperatura si percepisce una sensazione Aria microfiltrata
di benessere in tutta la casa.
Integrazione con fotovoltaico
E poi è un vero tocco di...Style!

Solo presso i migliori installatori

viessmann.it/vitoclima300-style
99%
I COLORI
DELL’ORTO
Senza siliconi, parabeni e petrolati
*La restante percentuale di ingredienti garantisce
stabilità e gradevolezza dei prodotti.

Tutti i benefici di frutta


e verdura, da oggi anche
sulla pelle del tuo viso.

Ogni colore,
D al nostro orto, cinque linee viso con cinque
azioni diverse e tutte accomunate dalla
Una linea buona per te
Operazione a premi valida dal 24.02.2020 al 03.06.2020. Il regolamento è disponibile presso L’Erbolario Srl, Viale Milano, 74 - 26900 Lodi (LO) - Tel. 0371.4911.

un’azione differente: e per l’ambiente:


presenza di frutta e verdura benefiche per la pelle.
IDRATANTE Le nostre Consulenti agli Acquisti ti aspettano in • Frutta e verdura raccolte
negozio per aiutarti a scegliere i cosmetici più adatti e lavorate fresche
a te, tra creme, detergenti e pratiche maschere
COMPATTANTE monodose. Oppure puoi optare per i kit a un
• Estratti, succhi e acque distillate
ricchi di principi attivi benefici
prezzo speciale! per ogni tipo di pelle
NUTRIENTE In più, se acquisti almeno 20 euro di prodotti I
Colori dell’Orto, subito in omaggio per te la Borsa • Packaging sostenibile, con plastica
Ad esaurimento scorte, il premio verrà sostituito da altro di pari valore, come da regolamento.

recuperata dall’oceano e
Rete, in cotone 100% e disponibile in cinque colori:
RIEQUILIBRANTE post-consumo riciclata da bottiglie
resistente, riutilizzabile e sostenibile!
®

Nel tuo Punto Vendita


• Confezioni in carta FSC,
RICONFORTANTE a supporto di una gestione
e online su erbolario.com responsabile delle foreste

L’ E R B O L A R I O
NATURA, FORMULA DI BELLEZZA.
DM LIKE
Q U E LLO C H E C I I S P I R A , C I D I V E RTE , C I E M OZ I O N A

1
CANTIAMO

UNA VOLTA,
CENTO VOLTE ELODIE

Vola Elodie. Con


Andromeda, uno dei più
bei brani dell’ultimo
Festival di Sanremo, la
cantante romana ha
fatto centro. Per la
seconda volta nel 2020,
la sua è la canzone più
trasmessa dalle radio e
la più ascoltata con oltre
10 milioni di stream.
E il video, dove lei è
super cool, ha già
raggiunto la cifra record
di 9 milioni di views.
Impossibile non cantare
con lei: «Una volta,
cento volte chiedimi
perché esser
grandi ma immaturi
è più facile».
AGF

27
DM LIKE

2
stare a casa
PER CHI HA FAME
DI ARTE
Visto che mostre e musei
sono chiusi, la piattaforma
digitale Art Guide Milano
ha trovato una soluzione
rilassante e creativa per chi
ama l’arte: ha chiesto
un disegno in bianco e nero,
da scaricare su smartphone
o pc e da colorare, a tanti
artisti italiani, da Maurizio
Cattelan (qui a sinistra)
a Marzia Migliora. Hanno
risposto in più di 100
in 24 ore. Stai al gioco:
scarica, colora e, sei

3
soddisfatta del tuo lavoro,
condividilo su Instagram. Gli
hashtag? #MilanoArtGuide
#TheColouringBook
riti
#iorestoacasa IL FUOCO SACRO
#laculturanonsiferma
DELLE OLIMPIADI
The Colouring Book, a cura La cerimonia, come sempre, è stata suggestiva, con
di Rossella Farinotti &
Gianmaria Biancuzzi con
le attrici-sacerdotesse che hanno acceso la fiaccola nel
Lara Facco P&C, su tempio di Olimpia, in Grecia. Solo che stavolta la
milanoartguide.com torcia non è partita con la tradizionale staffetta verso la
meta, Tokyo. La colpa? Sempre il Covid-19. Ancora
non sappiamo se le Olimpiadi 2020 si terranno. Ma quel
fuoco sacro che brucia da sempre ci dà speranza.

28
DONNAMODERNA.COM

4
andrà tutto bene
LO SPETTACOLO
SENZA SPETTATORI
Non capita anche a voi,
guardando dalla finestra o
uscendo per fare la spesa lampo
(e comprare Donna Moderna!),
di adocchiare un albero in fiore
e pensare “peccato che nessuno
possa vederti”? È come se la
natura andasse avanti e non si
accorgesse di noi. O, forse,
con quello spettacolo senza
spettatori anche lei è
lì a dirci #andràtuttobene.

5
coppie social
TUTTI PAZZI
PER I FERRAGNEZ
Harry e Meghan, William e Kate, scansatevi!
La coppia social del mondo è nostra: Chiara Ferragni
e Fedez, più quella meraviglia del figlio Leone. Con
le foto su Instagram del terzetto familiare al mare
in versione obesa (didascalia “Estate 2020 after the
quarantena”) sanno farci ridere. Con la raccolta
fondi che aiuta i reparti di terapia (oltre 4 milioni
di euro in 7 giorni) hanno dato una scossa all’Italia
aiutandola a passare ai fatti. Bra-vis-si-mi.

shopping immaginario
IL PROFUMO
DELLO SMERALDO 6
Sì, è una fragranza di lusso. No, non possiamo andare in
profumeria ad annusarla. Però la novità firmata Serge Lutens,
l’imperatore dei profumieri, è un piacere anche solo da
guardare. Sembra uno smeraldo. E chissà cosa si nasconde in
LAPRESSE / NEWS PICTURE / IPA

un profumo che si chiama Des clous pour une pelure (idee per
una buccia). Un indizio te lo diamo: si parte con scorza
d’arancia e chiodi di garofano. Il resto sta a te immaginarlo.

29
DONNAMODERNA.COM NEWS

DONNE COME NOI

Caroline Criado Perez


«VI SPIEGO PERCHÉ VIVIAMO IN
UN MONDO DISEGNATO PER GLI UOMINI»
di Elisa Venco

Dalle auto ai telefonini, agli algoritmi. Tutto ciò che usiamo


ogni giorno è stato costruito in base ai corpi e ai bisogni
maschili. Lo dimostra, dati alla mano, questa giornalista
SARAH LEE_CONTRASTO

inglese in un saggio sorprendente. Dove rivela anche


la ragione per cui nei bagni delle donne c’è sempre la coda

31
NEWS

razie a lei nel 2018 è stata eretta davanti al Parlamen- femminili, funzionano a partire da database di registrazione
G to di Londra la prima statua dedicata a una donna, in cui predominano quelle maschili: così, per esempio, il sof-
la suffragetta Millicent Fawcett. Ed è sempre merito tware di Google decifra il parlato degli uomini al 70% meglio
suo se dal 2017 la banconota da 10 sterline ha il volto di quello femminile. E perfino le auto sono disegnate sui cor-
della scrittrice Jane Austen, unico personaggio femminile a pi maschili, anche se in un incidente le donne hanno il 47%
comparire oggi sulla valuta britannica oltre alla regina Elisa- di probabilità in più di essere ferite e il 17% in più di morire».
betta II. Eppure la giornalista 35enne Caroline Criado Perez
non ha alle spalle il tipico percorso da attivista. Intanto per- Qual è la ragione? «I manichini usati nei crash test in media
ché, dopo aver sognato di diventare una cantante d’opera, ha sono alti 177 centimetri e pesano 76 chili. Peccato che tanto io
studiato storia e letteratura inglese e lavorato nel marketing quanto molte delle sue lettrici siamo mediamente più basse,
digitale. E poi perché pensava che «il femminismo fosse stu- quindi guidiamo con il sedile in avanti. Questo significa che la
pido e le femministe imbarazzanti» racconta. «Finché un libro nostra posizione comporta un rischio più elevato di riportare
della linguista Deborah Cameron mi ha fatto capire che siamo danni in uno scontro. Ma tuttora nessuno dei 5 test che un’au-
abituati a pensare al femminile come a una “sottocategoria” to deve affrontare prima della commercializzazione richiede
del maschile, una precisazione aggiunta a un concetto. Da l’uso di un manichino con misure femminili».
qui discende un sistema che ritiene il maschile “lo standard”
e lo applica automaticamente alle donne». Caroline sostiene Però raccogliere i dati costa. «Spesso i dati sulle donne ci
questa tesi in Invisibili (Einaudi): un saggio appena uscito in sono già, per cambiare le cose basterebbe inglobarli. E anche
Italia in cui dimostra, con un’enorme mole di dati ed esempi, quando ottenerli richiede un investimento, questo viene sempre
che viviamo in un mondo disegnato a misura degli uomini. ripagato. Nel comune di Karlskoga, in Svezia, nel 2011 hanno
deciso di invertire il criterio di precedenza con cui veniva spa-
Un caso eclatante in cui emerge questo standard maschile lata la neve e di toglierla prima sui marciapiedi e poi sulle stra-
è rappresentato dalle toilette. Perché in quelle femminili de principali. Il motivo? Gli uomini usano l’auto per andare al
la coda è sempre più lunga? «I bagni pubblici sono costruiti lavoro mentre le donne camminano, perché nel tragitto verso
sulla base di una logica sbagliata, che ignora i corpi e le esi- l’ufficio accompagnano i figli a scuola o fanno la spesa: perciò
genze delle donne. Per fare pipì noi impieghiamo in media il 79% degli incidenti subiti dai pedoni sulle strade innevate
2-3 volte il tempo necessario a un uomo. Anche escludendo riguardava le donne. Si è calcolato che, copiando la decisione
tale differenza, a parità di metri quadrati cambia il numero di Karlskoga, in un solo inverno lo Stato svedese avrebbe ri-
di potenziali utilizzatori. Innanzitutto gli uomini hanno sia sparmiato 3,4 milioni di euro in cure mediche».
cabine sia orinatoi, il che consente di ottimizzare lo spazio.
Poi le donne portano nei loro bagni anche bambini, anziani Quando lei ha promosso su Twitter la campagna per mette-
e disabili. Infine noi usiamo la toilette più volte dei maschi: re Jane Austen sulle banconote è stata minacciata. Anche
per esempio, le gravidanze riducono la capacità della nostra da una donna. Come se lo spiega? «Penso che, come facevo
vescica, e quando abbiamo le mestruazioni dobbiamo andare io, molte abbiano interiorizzato il pensiero tradizionale che
in bagno più spesso. L’idea che un’identica metratura soddisfi non si interroga sull’assenza femminile dal mondo in cui
i bisogni di entrambi i generi è indice di un egualitarismo che viviamo: siamo così abituate che non ci rendiamo più con-
privilegia la forma a scapito della sostanza». to dell’ingiustizia. Non raffigurare donne sulle banconote
è come dire che non hanno fatto nulla di così rilevante da
Secondo lei ci sono altri ambiti che risentono del “data gen- meritarlo. E noi ce lo sentiamo ripetere ogni volta che com-
der gap”, una lettura della realtà che non raccoglie o non priamo qualcosa e paghiamo».
considera i dati sulle donne. «La medicina. È stato uno choc ©RIPRODUZIONE RISERVATA

scoprire che il Valium, assunto ogni anno da 2 milioni di donne,


non è mai stato sottoposto a test su soggetti femminili. Secondo
la Fda, l’ente americano che tutela la salute dei cittadini, anche
i farmaci generici sono sperimentati “quasi esclusivamente su
maschi adulti”. E da un’analisi del 2014 della stessa Fda è emer-
so che solo il 20% dei defibrillatori cardiaci impiantabili, una ADESSO IN LIBRERIA
specie di pacemaker, era stato provato sulle donne. Risultato:
nei nostri toraci vengono inseriti apparecchi che costringono Caroline Criado Perez è autrice di
il cuore a battere a un ritmo di 150 millisecondi, mentre il rit- Invisibili - Come il nostro mondo ignora
mo medio delle donne è più basso di almeno 20 millisecondi». le donne in ogni campo. Dati alla mano,
appena uscito per Einaudi. Attraverso
In base ai dati che ha raccolto, neanche la tecnologia quo- i numeri, il saggio mette in evidenza
tidiana è una nostra amica. «L’iPhone è troppo grande per le disparità e le insensatezze di
la mano di una donna e le tasche dei suoi vestiti. E i sistemi di un mondo che considera le donne
riconoscimento vocale come Siri o Alexa, che pure hanno voci «come un’eccezione alla norma».

32
NOVITÁ!
metodo brevettato

I segni
dell’invecchiamento
volano via con un soffio

maurizio taddei cloveritaly.it - photo altopiano.studio


RIMUOVE LE MACCHIE DELLA PELLE
NUOVO METODO CRIOTERAPICO
PER LEI e PER LUI
Rimuove macchie della pelle e cheratosi.
Facile da usare comodamente a casa.
Se ci sentiamo
AZIONE PRECISA E RAPIDA: ancora giovani
agisce con precisione in pochi secondi.
risultati visibili in soli 15 giorni.
perchè
sembrare vecchi
Autorizzazione Ministeriale del 18/01/2019

PRE POST

Dispositivo medico - Classe IIA - 0476 DETRAIBILE


Leggere attentamente le avvertenze e le istruzioni d’uso.
IN FARMACIA
Il risultato può variare da persona a persona.
In caso di dubbi consultare il medico prima dell’uso.

è un prodotto www.cryokleen.com
NEWS

C O R O N AV I R U S / 1
sa, ma l’ordinanza del governo non

LE REGOLE ANTI
lo prevede. Qual è la cosa giusta da
fare? «Il Comitato tecnico dell’Istituto
Superiore della Sanità ha stabilito che

CONTAGIO
non è necessaria se si rispettano le di-
stanze previste per il contenimento del
virus, cioè un metro tra una persona e
l’altra» afferma il dottor Clerici. «Si può

SPIEGATE BENE portare nei luoghi chiusi se ci si sente


più tranquilli. Va invece indossata tas-
sativamente in caso di disturbi come un
di Annaleni Pozzoli e Cinzia Testa semplice raffreddore. Perché la masche-
rina serve soprattutto a proteggere gli
altri da un nostro possibile contagio».
L’uso delle mascherine, la distanza che ci protegge dal
virus, i tempi di incubazione della malattia... È vero che solo le mascherine con il
A un mese dall’inizio dell’epidemia in Italia, abbiamo filtro ci difendono dal virus? Non è co-
sì. Le mascherine con filtro sono esclu-
bisogno di indicazioni chiare e definitive. sivamente per il personale medico che
Donna Moderna le ha chieste a due grandi esperti deve lavorare direttamente con i malati
di coronavirus o comunque con persone
infette. Anche il personale medico e i far-
ell’Italia intera trasformata in- altri dal virus. E spezzare la catena del macisti usano le mascherine chirurgiche.
N zona rossa la domanda che ci contagio. Qui rispondono il dottor Pre- Le stesse che sono state distribuite alla
facciamo tutti è: le misure pre- gliasco e Pierangelo Clerici, presidente popolazione degli 11 Comuni del focolaio
se dal governo basteranno per di AMCLI, l’associazione che riunisce in Lombardia e Veneto.
contrastare la diffusione del Covid-19? i microbiologi italiani.
«Abbiamo a che fare con un virus nuovo Vanno bene tutti i disinfettanti o ce
e molto contagioso che il nostro sistema Il virus si trasmette anche attraverso ne sono di più efficaci? Sono efficaci
immunitario non ha mai conosciuto» sudore, lacrime o respirando la stessa i prodotti con una concentrazione mi-
spiega Fabrizio Pregliasco, virologo aria? «No. Il virus si annida nel vapo- nima del 60% di alcol. «Sono da usare
dell’università di Milano. «Per questo re acqueo che emettiamo respirando» quando si è in giro» dice Clerici. «Altri-
si sta diffondendo a macchia d’olio, con spiega il dottor Pregliasco. «Si diffonde menti, acqua calda e sapone, strofinan-
il rischio di sovraccaricare le terapie nell’ambiente attraverso starnuti e colpi dosi le mani per almeno 30 secondi, sono
intensive e i reparti di rianimazione. di tosse nel raggio di un metro circa. Ma la tecnica antivirus migliore».
L’isolamento sociale è l’unico modo il coronavirus può sopravvivere sulla
che abbiamo per frenarne l’avanzata e pelle anche tre ore. Il contagio quindi Spingere il carrello al supermercato
circoscrivere i casi gravi». Si è visto che avviene anche con gesti come una stretta o digitare il codice del bancomat so-
questa strategia ha già funzionato sia di mano, se chi è malato si è soffiato il no gesti con cui si rischia il contagio?
nell’area rossa intorno a Codogno sia naso o ha utilizzato la mano per coprirsi «Oggetti come questi sono da sempre
in Cina, dove i casi sono drasticamente la bocca mentre starnutiva o tossiva». veicoli di batteri» dice Clerici. «Per si-
diminuiti. Più le misure si fanno restrit- curezza, in questo periodo meglio in-
tive, però, più si moltiplicano i dubbi e In alcuni Comuni i sindaci suggerisco- dossare guanti. E passare le mani con
le domande su quello che è giusto fare no o impongono di mettere sempre un disinfettante dopo avere maneggiato
o non fare per proteggere se stessi e gli la mascherina quando si esce di ca- i soldi. Si può anche aspettare di essere
arrivati a casa e lavarsi con acqua e sapo-
ne: l’importante è non toccarsi il viso».
PERCHÉ QUEI CASI GRAVI TRA I PIÙ GIOVANI
Quando si rientra in casa bisogna an-
Dall’inizio si dice che solo gli anziani sono veramente a rischio ma ora ci sono che lavare i vestiti e le scarpe? «No.
20enni che finiscono in terapia intensiva: come mai? «Il Covid-19 colpisce Per precauzione evitare di camminare
MONDADORI PORTFOLIO

in modo grave chi ha un sistema immunitario fragile e questo può succedere per casa con le scarpe e lasciare in in-
anche ai più giovani» risponde il dottor Pierangelo Clerici. «Accade gresso il cappotto o la giacca o metterli
pure a chi si sottopone a sforzi eccessivi, come il paziente 1 italiano che sul balcone all’aria aperta per 30 minuti
con la febbre ha continuato a praticare un’attività fisica esagerata». è più che sufficiente» dice Pregliasco.

34
DONNAMODERNA.COM NEWS

Se si è entrati in contatto con una


persona positiva, dopo quanti giorni
possono presentarsi i sintomi della
malattia? «In linea di massima tra-
scorrono cinque, sette giorni prima di
avere i primi sintomi, cioè febbre, mal
di gola e tosse secca» spiega il dottor
Clerici. «Le ricerche però stanno dimo-
strando che nei due giorni precedenti
l’inizio della malattia vera e propria, in
alcuni casi si può essere già contagiosi.
Anche per questo è stato raccomanda-
to alla popolazione di restare in casa e
mantenere la distanza di un metro tra
le persone».

Come bisogna comportarsi se serve


andare al pronto soccorso per altri
problemi di salute? Bisogna chiamare
il 112 oppure il medico di famiglia. «In
Lombardia in questo momento parti-
colare le diverse specializzazioni, dalla
neurologia alla cardiologia, sono state
suddivise tra gli ospedali ed è un esem-
pio che se necessario verrà seguito an-
che dalle altre Regioni. Il personale delle
ambulanze sa dove portare la persona
a seconda del disturbo che presenta»
tranquillizza Clerici.

Ci sono tamponi sufficienti per tutti?


E quanto tempo serve per avere il ri-
sultato? Gira la fake news che manchi-
no i tamponi faringei, ma non è vera.  Il
test però viene eseguito solo in caso di
sintomi sospetti. «Viene fatto in ospeda-
le» continua Clerici. «Il tampone è im-
mediatamente immerso in un liquido e
inviato a uno degli ospedali al momento
deputati alla ricerca delle tracce di codice
genetico del coronavirus. Con risultati in
circa cinque ore».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

ANCHE I CANI POSSONO AMMALARSI?

Tutto è partito dalla notizia di un cane, in Cina, malato di coronavirus. Ma


attenzione a non farsi trarre in inganno. Il coronavirus è come tanti altri virus
che vengono “passati” dai pipistrelli, che sono dei portatori sani, ad animali
come i serpenti e le scimmie, e da qui all’uomo. Se il pet rischia di ammalarsi,
è perché siamo noi a infettarlo e non viceversa. Vale quindi la regola,
in questo periodo, di non abbracciare e sbaciucchiare il proprio cane.

35
NEWS

C O R O N AV I R U S / 2

LA CORSA AI
FARMACI CHE
CI CURERANNO
di Cinzia Testa

Tutti pensano al vaccino, ma forse la strada


che ci porterà presto ad avere sempre più
guariti e meno persone in terapia intensiva è
un’altra. E sfrutta medicinali che fino
a oggi sono stati usati per altre malattie
1

l primo tentativo “empirico” di cura in Italia contro esempio. Si sta mettendo a punto una piattaforma di super-
I il coronavirus è stato con due farmaci, un antiretro- calcolo che contiene una biblioteca di miliardi di principi
virale usato per l’Hiv e un antimalarico, la clorochi- attivi. Confrontando il profilo della proteina del virus con
na. Questo mix è stato utilizzato all’Istituto Spallanzani sulla queste molecole, la piattaforma è in grado di selezionare i
coppia di turisti cinesi e sull’italiano rientrato da Wuhan: farmaci più indicati e di metterli a disposizione della comu-
erano i primi tre pazienti trovati positivi al virus e ricoverati. nità scientifica. E lo può fare in tempi rapidissimi, inimma-
Ma da allora la ricerca ha fatto passi avanti e, se è vero che ginabili sino a ieri».
non ci sono ancora nuove molecole specifiche per il coro-
navirus, è altrettanto vero che i ricercatori hanno scoperto Ci racconta le cure che si stanno già usando sui malati?
come principi attivi già usati per altre malattie possano essere «Ci sono principi attivi già molto promettenti, al punto che
“riciclati” per la cura del Covid-19. «Oggi, rispetto all’inizio l’Agenzia del farmaco italiana ha dato il permesso perché
dell’epidemia, conosciamo meglio la struttura del virus e vengano usati da tutti gli ospedali del nostro Paese che ne
questa è un’informazione importante che ci sta portando a facciano richiesta. Per esempio, il Remdesivir che è stato già
sviluppare le terapie» esordisce Stefano Vella, professore di somministrato a diversi pazienti: è un antivirale che inizial-
Salute globale all’università Cattolica di Roma e rappresen- mente era stato sviluppato per combattere Ebola e che in
tante per l’Italia del programma Horizon Europe, progetto seguito si è dimostrato attivo contro la Sars e la Mers, due
per la ricerca e l’innovazione che coinvolge tutti i Paesi euro- virus che fanno parte della famiglia dei coronavirus, come
pei e che in questo momento di emergenza sta impegnando il Covid-19. Sull’uso di questo principio attivo ci sono an-
risorse per lo studio del coronavirus. che due studi programmati in Cina e uno negli Stati Uniti:
si sta valutando la sua capacità di diminuire la produzione
Professore, secondo lei arriveremo a una cura veloce- di RNA virale, cioè di virus nel sangue, e di spegnere l’at-
mente? «Ce la stiamo mettendo tutta. La Commissione eu- tività dell’infezione, con un miglioramento dei sintomi,
ropea ha stanziato circa 45 milioni di euro nell’ambito del compresa l’apnea».
GETTY / IPA / ANNA_CATALANO

Programma Horizon 2020, proprio perché vengano trovate


nuove strategie di cura in tempi rapidi. E ha valutato idonei In questi giorni si parla molto di un altro principio attivo
17 filoni di ricerca. È un bel progetto, che unisce le forze di usato contro l’artrite reumatoide. Come funziona? «Il
enti pubblici e privati e delle aziende farmaceutiche, in una medicinale a cui lei fa riferimento si chiama Tocilizumab e,
sinergia probabilmente mai vista prima d’ora. Le faccio un a differenza di quelli di cui abbiamo parlato finora, non va

36
DONNAMODERNA.COM NEWS

ALL’AVANGUARDIA
1. Lo Zhongnan Hospital of
Wuhan university, nella città cinese
da cui è partito il contagio. ad agire direttamente sul virus, ma potrebbe arrestare la tem-
2. I ricercatori dell’Istituto nazionale per pesta infiammatoria causata nei polmoni. Oggi si sa infatti
le malattie infettive Spallanzani che, in caso di polmonite da coronavirus, il sistema immuni-
di Roma. 3 I laboratori del Migal tario reagisce rilasciando un numero massiccio di molecole
Research Institute, in Israele: qui si chiamate citochine che possono danneggiare gli organi in
lavora al vaccino contro il coronavirus. maniera irreparabile. Il farmaco sembra funzionare proprio
contro queste particolari molecole, rendendole in un certo
senso inattive. In Italia i primi a usarlo sono stati l’Istituto
Pascale di Napoli e altri centri a Milano e a Bergamo. Però
3
bisogna fare molta attenzione nel fornire queste notizie. È
vero che ci sono risultati positivi, ma ci vorrà tempo per avere
un’indicazione definitiva».

Significa che sono solo tentativi? «No, significa che al


momento non esiste “la” cura, ma ci sono farmaci che nelle
forme gravi della malattia potrebbero limitare l’utilizzo della
respirazione assistita. Oggi però non possiamo ancora dire
che attraverso l’uso di terapie come queste possiamo evita-
re che i pazienti vengano intubati e collegati al respiratore.
Siamo ancora agli inizi. Proprio in questi giorni l’Istituto
Pascale sta arrivando a risultati positivi sui primi malati».

Quanto è vicina la realizzazione di un vaccino? «La notizia


che ha fatto il giro del mondo qualche giorno fa è stata quella
del Migal Research Institute in Israele, che ha dichiarato di
essere a un passo dal risultato, ma non è così. Al momento
hanno sviluppato un vaccino contro il virus della bronchi-
TRA POCHE SETTIMANE ARRIVERÀ IL TEST ULTRARAPIDO te infettiva, un ceppo di coronavirus che colpisce il pollame
e che, come sottolineano i ricercatori, ha una somiglianza
C’è già una nuova apparecchiatura che permette di conoscere la elevata dal punto di vista genetico con il Covid-19».
positività al coronavirus in un’ora anziché 4-5, come accade ora con il
tampone. A provarla sul campo sono stati centri internazionali tra cui Quindi devono testarlo ancora sull’uomo? «Sì. Per quanto
lo Spallanzani di Roma e il San Matteo di Pavia. È un test molecolare: le autorità siano desiderose di accelerare i tempi, il vaccino
il campione prelevato dalle narici viene scansionato da un computer deve osservare l’iter che prevede diversi test clinici, indispen-
che sa rilevare tutte le varianti genetiche attualmente conosciute del sabili per garantirne la sicurezza. Al momento tutte le ricer-
Covid-19. Ora è stata richiesta l’approvazione rapida alla Fda, l’ente che sono in fase di studio sugli animali: da qui al via libera
americano per l’approvazione di farmaci e tecnologie sanitarie. E in per l’utilizzo, trascorreranno almeno 18 mesi».
poche settimane il nuovo test ultrarapido dovrebbe essere disponibile. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

37
NEWS

C O R O N AV I R U S / 3

MA DAVVERO
I GIOVANI
SONO DEGLI
IRRESPONSABILI?
di Sara Peggion

Indifferenti, disinteressati. Così sono stati definiti i ragazzi che, da


Nord a Sud, sono usciti di casa sfidando il contagio. Ma uno
psicologo che li conosce bene li assolve: «Hanno ricevuto troppi
messaggi contraddittori. Ora invitiamoli a fare la loro parte»

er Massimo Galli, infettivologo dell’ospedale Sacco


P di Milano, «si considerano immortali». Per i tito-
I Navigli di Milano, prima della chiusura di bar e ristoranti del 12 marzo.
li da prima pagina sono a dir poco irresponsabili
(La movida se ne infischia del coronavirus a Foggia).
Un sondaggio dell’istituto Noto dice che il 65% dei giovani
bolognesi non segue le prescrizioni del governo. E a nul-
la vale ribadire che se l’età media dei decessi è di 81 anni, ci fossero solo teenager. Questo per spiegare che è un mo-
circa il 5% dei malati ha meno di 30 anni. L’hashtag #iore- mento confuso per tutti. I messaggi del mondo adulto, da
stoacasa fatica a entrare nella testa dei nostri figli grandi. quelli medico-scientifici a quelli politici, sono stati contrad-
Bombardati da messaggi contraddittori, si sono prima visti dittori. A casa i discorsi sono carichi di angoscia. Imputare
chiudere scuole e università, poi i cinema, i musei, i parchi, ai ragazzi la colpa di una maggior diffusione del virus, senza
fino al diktat definitivo: «Non uscite o contagerete i vostri dati epidemiologici precisi, mi sembra esagerato».
nonni». Sul tema lo psicologo Matteo Lancini, presidente
della Fondazione Minotauro di Milano, docente all’univer- Però è innegabile che molti non abbiano seguito la pre-
sità Bicocca e padre di 2 figli, ha molto da dire: ha appena scrizione di rimanere a casa ed evitare assembramenti.
dato alle stampe il saggio Cosa serve ai nostri ragazzi (Utet, «Ogni comportamento a rischio, in adolescenza, è un mo-
vedi box), in cui cerca di spiegare i nuovi adolescenti a ge- do per mettere alla prova se stessi. Mentre l’infanzia è l’età
nitori, insegnanti, adulti. Compito arduo, ma tempestivo, dell’onnipotenza, con la maturità ci si confronta con un
considerando il momento storico che vede chiuse in casa corpo che cambia e che si avverte non più invincibile. Tutti
24 ore su 24 almeno 3 generazioni insieme. i riti iniziatici sono una sfida con questa consapevolezza.
Chiedere all’improvviso a un adolescente di oggi - cresciuto
Professore, è d’accordo con la tesi della “gioventù movi- nell’individualismo e nel culto del sé - di aprirsi all’altro è
da” indifferente ai pericoli del virus? «Mettiamola così: 2 fantascienza: è un percorso che bisogna iniziare da piccoli,
domeniche fa, prima della stretta del governo, camminavo e che non è sostenuto da una società che esalta la popolarità.
davanti al parco di City Life, quello dei nuovi grattacieli a Da anni sostengo che abbiamo costituito la più significativa
Milano. Sa quanti gruppi di adolescenti ho visto? Pochissimi. emergenza educativa degli ultimi tempi: una precocizzazio-
Per il resto erano famiglie, bambini e anziani. Così come non ne e adultizzazione del bambino, a cui facciamo seguire una
mi pare che tra gli assalti ai “treni del sud” o ai supermercati infantilizzazione dell’adolescente».

38
DONNAMODERNA.COM NEWS

IN LIBRERIA

La famiglia, i rapporti con


i coetanei, la scuola:
com’è la vita di un bambino
del 2020 che “rinasce”
con l’adolescenza? Cresciuto
precocissimo, è un esperto
di relazioni virtuali che
madri e padri faticano a
comprendere, pur avendone
gettato “le basi” fin
dall’infanzia. Nel saggio
Cosa serve ai nostri ragazzi
(Utet), lo psicologo Matteo
Lancini cerca di spiegare
ad adulti, genitori, educatori
chi sono i ragazzi di oggi.

Nemmeno il rischio di contagiare gli altri - dai genitori ai pre come questa generazione sia così pacifista, con il fardello
nonni - sembra entrare nel loro perimetro di possibilità. che si ritrova in eredità. A confronto, c’erano meno motivi
«Se a questa età si preme sulla paura e sull’angoscia, si ot- per le rivolte del ’68 e del ’77. Loro si limitano ad aderire a
tiene soltanto l’effetto contrario. Anzi, è proprio toccando movimenti ecologisti come quello di Greta, dove però hanno
figure familiari così importanti che si crea ancora di più un il sostegno degli adulti. Non c’è vera ribellione».
messaggio incomprensibile: mai una generazione è stata più
affettivamente legata ai nonni di questa. Molti ragazzi si ta- Li davamo tutti per malati di social, invece è la sociali-
tuano persini la loro data di morte, quando avviene, tanto li tà a cui non riescono a rinunciare? «Ma i giovani sono i
reputano importanti. Non è addossando loro una colpa che massimi esperti di relazioni, soprattutto virtuali: sono stati
li si responsabilizza». cresciuti da madri che gesticono dall’ufficio ogni loro mo-
vimento tramite WhatsApp. Sono stati bambini confinati in
E come si fa, allora, a convicerli del pericolo che corro- casa per timore di lasciarli soli ai giardini e ragazzi a cui poi,
no e che fanno correre? «Non infantilizzando i figli, ma verso i 12-14 anni, si è detto: “Insomma non esci mai dalla
puntando sulla responsabilità reciproca, su un patto tra ge- tua camera!”. E ora che erano finalmente fuori, si ritrovano
nerazioni in cui ognuno in questo momento di emergenza perimetrati... La contraddizione non è certo solo una loro
viene chiamato a fare la propria parte. Limitando le angosce prerogativa. Approfittiamo per capire chi sono i figli che
e facendo capire loro che diciamo la verità, che sappiamo che abbiamo in casa, come vivono online, coinvogliamoli in
comportandoci con solidarietà ne usciremo. Dobbiamo es- modelli cooptativi e non di controllo. Anche la scuola, ora
sere autorevoli ai loro occhi, ma l’autorevolezza si conquista che si è virtualizzata, dovrebbe puntare su tematiche affet-
solo con la credibilità. Anche assumendoci le nostre “colpe”: tive. Al posto di riempirli di compiti, perché non chiedere ai
abbiamo consegnato loro un mondo che non darà un lavoro ragazzi: come state? Parlate delle vostre angosce».
LAPRESSE

sicuro, un Pianeta ammalato, ora un virus. Mi stupisce sem- ©RIPRODUZIONE RISERVATA

39
NEWS

R E STO A CASA
S O C I E TÀ
I O

12 CONSIGLI
PER VIAGGIARE
DAL DIVANO
di Alessia Cogliati, Gianluca Ferraris, Anna Scarano

AGF / GETTY / IPA / MONDADORI PORTFOLIO (4) / GIOVANNI GASTEL / SHUTTERSTOCK / KARMAPRESS
IL PODCAST PER SCOPRIRE SE STESSI
Paola Maugeri, dj, scrittrice, podcaster, conduttrice del programma Paola is
Virgin in onda su Virgin Radio
 
C’è un viaggio che abbiamo rimandato sempre, ed è il viaggio della nostra vita.
Il tempo a disposizione in questi giorni è un’occasione per guardarci dentro.
Los Angeles (a fianco, ndr), città che io amo da sempre, o qualsiasi altra meta
che abbiamo scoperto sono lì che ci aspettano. Ma ora, mentre siamo a casa e
sogniamo di andarci, abbiamo l’opportunità di chiederci: che genitore sono?
Il mio lavoro mi rappresenta? I rapporti con gli altri mi soddisfano? Le risposte
a questi interrogativi sono ciò che oggi dà valore alla nostra esistenza. Ne par-
lo nel mio podcast #pmconfidential (su Spotify e Apple Podcasts, ndr), un luo-
go di riflessione in cui ispirarsi a vicenda per diventare essere umani migliori,
che si preoccupano sia del proprio percorso sia di quello che succede intorno. 

40
DONNAMODERNA.COM NEWS

3 ACCOUNT INSTAGRAM

@natgeowild
Paesaggi
mozzafiato,
migrazioni e
animali ritratti
rigorosamente nel
loro habitat.
Tra i molti canali
firmati National
Geographic, quello
dedicato alla
natura selvaggia è
il più adatto a
scatenare la voglia
di viaggiare.

@travel.asia
Cina, Thailandia,
Corea, Indonesia e
Singapore per il
momento sono mete
off limits. Se in
attesa di partire vuoi
ammirare città,
panorami e colori del
Sudest asiatico
questo è l’account
che fa per te.

IL SITO PER VISITARE IL GUGGENHEIM


Errico Buonanno, scrittore, il suo ultimo libro è Teresa sulla
luna (Solferino)

Nessuna città ne contiene tante altre come New York. Ecco @urbann_graffiti
perché suggestioni differenti possono farci immaginare, Dai dipinti più iconici
anche a migliaia di chilometri di distanza, metropoli diffe- del muro di Berlino
renti. Prima suggestione: il tour virtuale del Guggenheim alle scritte lasciate
(sopra, ndr), uno dei musei più belli del mondo. Si ammira nelle piazze del
tutto, compresa la vista di Manhattan dalla terrazza, e sen- Cairo e di Algeri dai
za code (su www.guggenheim.org). Preferite la musica? manifestanti delle
Rhapsody in blue di George Gershwin, pietra miliare del jazz primavere arabe.
Usa, è il brano perfetto per volare nella Grande Mela diret- Dalle tag sui vagoni
tamente dal divano di casa. Ed è proprio con l’aiuto delle della metropolitana
melodie di Gershwin e di un vecchio divano, che Woody di Mosca ai disegni
Allen, nel film Manhattan, stila il celebre elenco delle cose di Banksy. Un giro
per cui vale la pena vivere. Rivedetelo per riscoprire il fa- del mondo molto
scino perduto di molti scorci newyorkesi. suggestivo attraverso
la street art.

41
NEWS

ASA
IL LIBRO PER SCOPRIRE GLI ANTICHI TEMPLI INDIANI IO RESTO A C
Costantino della Gherardesca, conduttore, autore tv e scrittore. Ora in
onda con Pechino Express su Rai2 e Celebrity Hunted su Amazon Video,
sarà a Ballando con le stelle e pubblicherà il libro La religione del lusso

In questi giorni non faccio che pensare all’ultimo viaggio: a gennaio ero
in Kerala a visitare templi e partecipare a riti induisti. L’India è una mia
passione, insieme all’arte e all’architettura. Si fanno scoperte incredibi-
li ripercorrendo il modo in cui si sono modificati gli edifici nel corso
della storia. L’inglese Laurie Baker ha disegnato oltre 20.000 “case na-
turali” nel Kerala usando materiali ecologici: era nato nel 1917, un pio-
niere dell’ambientalismo! Ora sto leggendo un libro di archeologia Co-
struirono i primi templi 7.000 anni prima delle piramidi di Klaus Schmidt:
parla dei templi di Gobekli Tepe del X millennio a.C. Oggi quelle mera-
viglie possiamo andarle a vedere viaggiando. Nell’Indian Coffee House
di Trivandrum, uno degli edifici più famosi di Laurie Baker, mi sono
seduto e ho mangiato una “dosa”, una specie di frittella salata a base di
riso e fagioli mungo neri (qui il tempio Kandāriyā Mahādeva, ndr).

LA APP PER VOLARE DA PARIGI A INSTANBUL


A casa arriva una scatola che contiene fogli di cartone con fori e pieghe,
un elastico, 2 lenti, 2 magneti e alcune strisce di velcro. Due minuti è il
tempo che ti serve per montare tutti i pezzi e avere in mano una Google
Cardboard, il visore per la realtà virtuale più economico sul mercato (prez-
zo a partire da 5 euro, arvr.google.com/cardboard). Non resta che scari-
care le app che preferisci, inserire lo smartphone nella scatola e goderti
l’esperienza immersiva. Le app tra cui scegliere sono tantissime. Sites in
VR ti porta sulla torre Eiffel, nelle piramidi del Cairo e in tour tra le stanze
del palazzo Topkapi a Istanbul (a destra). Con Everest 3D raggiungi gli
8.848 metri e ammiri le vette del’Himalaya. Se sei appassionata di immer-
sioni, Life in Vr di BBC Earth ti accompagna negli abissi tra calamari gi-
ganti e foreste di alghe. Tutto senza fare un passo fuori casa.

42
DONNAMODERNA.COM NEWS

LA NEWSLETTER PER VIAGGIARE DA SOLA


Cristina Bowerman, chef stellata di Glass Hostaria a
Roma e presidente degli Ambasciatori del gusto

Certi viaggi iniziano ben prima di mettere piede su un


treno o un aereo. Perciò leggo sempre chi li racconta,
come gli autori di blog.earthviaggi.it: c’è chi ha fatto un
trekking sui monti Simien in Etiopia e chi ha incontrato
le giovani iraniane a Teheran. Anche se io mi sposto
quasi sempre per lavoro, mi affascina scoprire posti nuo-
vi lontana da tutti: così mi sono iscritta alla newsletter
di inviaggiodasola.com. A maggio dovrei andare a Kat-
mandu, il viaggio per ora non è stato annullato. Sul web
sto cercando cosa serve per una scalata a chi non ne ha
mai fatta una. Magari poi tutto si trasforma in una pas-
seggiata impegnativa, ma intanto mi immagino lì, le
montagne sullo sfondo, con una guida che mi porti in
alto a meditare (sopra, le Meili Snow Mountains, ndr).
3 GUIDE D’AUTORE
Pochi legami sono forti
come quelli tra una città
e chi l’ha raccontata.
Ripercorrere le loro orme è
un ottimo modo per visitare
luoghi lontani nello spazio e
anche nel tempo. È questa
l’idea della collana Passaggi
LA SERIE TV PER RIVIVERE IL MONDO COM’ERA di frontiera di Giulio Perrone
Ester Viola, avvocato e scrittrice, il suo ultimo libro è Gli spaiati (Einaudi) Editore. Il primo volume,
A Londra con Sherlock
Vi ricordate in quell’altra vita prima del coronavirus, quando guardavamo Holmes, curato da Enrico
le serie tv distopiche? Ci piacevano parecchio gli altri mondi al gusto di Franceschini, è in libreria e
CREDITO FOTOGRAIFCO AGENZIA

Apocalisse. Eccoci accontentati. Bello, eh, l’universo parallelo. Se anche negli store online. Prossime
oggi fosse possibile distrarsi con una serie, volare lontano osservando le uscite: A Praga con
vite degli altri, sceglierei senza dubbio una delle vecchie glorie: Sex and the Kafka di Giuseppe Lupo e
City (su La7D e Comedy Central, mentre i 2 film sono su Netflix). La rivedrei La Sardegna della Deledda
per ricordarmi il mondo com’era, quando uscivamo in gruppo tutte le sere di Rossana Dedola.
e i problemi erano l’amore o qualcuno che non chiamava. Che nostalgia. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

43
NEWS

IN LIBRERIA

L’autore di questo
articolo, Enrico
Castelli Gattinara,
insegna da quasi
30 anni alle scuole
medie. È stato
protagonista della
docufiction di
Sky Scuola di
felicità ed è ora in
libreria con Come
Dante può salvarti
la vita (Giunti,
sotto la cover).
La statua di Dante nell’omonima piazza nel centro storico di Napoli. Il libro parte dalla
sua esperienza:
quando i suoi
CELEBRAZIONI alunni sbuffano
alla richiesta di

LEGGERE
imparare qualche
verso di Dante
a memoria, lui
racconta loro la

DANTE, OGGI storia di Primo


Levi, che grazie a
quelle terzine
è sopravvissuto
di Enrico Castelli Gattinara scrittore al campo di
concentramento.

Il 25 marzo si festeggia, per la prima volta, la giornata dedicata all’autore


della Divina Commedia. Un’opera scritta 700 anni fa ma ancora attualissima.
Che parla alla mente e al cuore. Come racconta qui un fan speciale

hi di noi sarebbe disposto a vivere una potere. C’è voluta la spregiudicatezza creativa di
C vita priva di poesia? A rinunciare a com- una grande sensibilità per creare un italiano ca-
muoversi per una frase, un gesto, un pace di dire le cose più sublimi insieme a quelle
oggetto che sembrano dirci qualcosa che oscilla più profane. Come quando, parlando dell’amo-
fra la profondità di un’emozione e la chiarezza re di Paolo e Francesca nel V Canto dell’Inferno,
dell’espressione? Siamo capaci di sentire le cose unisce in una rima la delicatezza timida ma fre-
e le parole ancor prima di comprenderle. Quante mente del bacio (“la bocca mi baciò tutto treman-
volte leggiamo o ascoltiamo stupefatti qualcosa te”) col riferimento implicito alla passione (“quel
che sentiamo profondamente, ma che non riusci- giorno più non vi leggemmo avante”). Anche se
remmo mai a esprimere con la stessa intensità? non sembra, i poeti sono persone coraggiose:
Ecco cos’è la poesia. Ecco in cosa Dante è sempre osano sfidare il potere del linguaggio creando
stato un maestro. C’è voluto coraggio ad abban- una lingua che parli direttamente al cuore senza
donare il latino, che era la lingua delle élites e del trascurare la mente.

45
NEWS

Insegna la libertà e l’uguaglianza. Oggi leggere


Dante può insegnarci quanto sia vitale disporre
di un linguaggio capace di parlare con intensi-
tà e chiarezza sia delle cose più importanti sia
di quelle più superficiali, senza fare distinzioni.
Nel suo tormentato e meraviglioso Medioevo -
dove il Dante poeta era anche l’uomo politico,
il soldato combattente, l’innamorato, il padre di
famiglia, il reietto esiliato, il credente impaurito
e il gaudente insaziabile - possiamo riconoscere 3
una lezione straordinaria di uguaglianza e libertà. 1
Nella Divina Commedia, questo viaggio fantastico
ma anche realistico, filosofico e allo stesso tempo
umanissimo nei 3 regni dell’Oltretomba, c’è già
tutto quello che siamo, che siamo stati come Paese
e che saremmo diventati come Nazione. C’è la vita
quotidiana farcita dalle sue debolezze e dalle sue
bellezze a portata di mano, e c’è la vita colta, la
2
politica, la teologia e la filosofia: poste sullo stes-
so piano e cantate dal poeta nella stessa maniera.
Lo dimostrano i canti sesti, che nelle 3 cantiche
sono sempre politici (un’invettiva contro Firenze UN MUSICAL, UN VIDEOGAME E UN ROMANZO IN SUO ONORE
nell’Inferno, contro l’Italia nel Purgatorio, contro
tutto l’Impero nel Paradiso). E ancora l’incontro Nel 2021 saranno i 700 anni dalla morte di Dante, ma le celebrazioni
rispettoso con Farinata degli Uberti nel X dell’In- sono già iniziate. Oltre al Dante Day del 25 marzo, ecco 3 modi
ferno, quello affettuoso col suo maestro Brunetto per festeggiarlo (e riscoprirlo). 1. Lo spettacolo La Divina Commedia
Latini, quello con Beatrice nel Paradiso Terrestre. Opera Musical: porta sul palco il viaggio di Dante nell’aldilà con
effetti speciali e coreografie acrobatiche (divinacommediaopera.it).
Racconta la miseria e la nobiltà della vita. Ecco 2. Il videogioco Dante Vr. La Porta dell’Inferno: attraverso la realtà
cosa occorre insegnare ai ragazzi, quando si legge virtuale si può vivere in prima persona il primo canto della Divina
Dante: le gerarchie alle quali siamo abituati saltano Commedia. 3. Il romanzo Vai all’inferno, Dante! di Luigi Garlando
per aria. Perché Dante è questa libertà di raccontare (Rizzoli): racconta di un ragazzo fiorentino, ricco e bullo, che
insieme la miseria e la nobiltà non solo dell’animo viene sfidato su Fortnite da un certo Dante che parla solo in rima...
umano, ma anche della sua concretissima esistenza
quotidiana. Pochi poeti ne sono stati capaci come
lui. Per questo è così importante leggerlo facendo stato proprio sforzandosi di ricordare alcune terzi-
capire quanto sappia parlarci ancora oggi, quanto ne del XXVI canto dell’Inferno (quello che narra le
riesca ancora a toccare quelle corde profonde che vicende di Ulisse e la sua tragica morte dopo aver
ci fanno risuonare di piacere grazie ai suoi versi. osato oltrepassare le colonne d’Ercole) che ha po-
Facendo questo, i poeti certe volte ci salvano la vi- tuto ritrovare la propria umanità. In quel momen-
ta: perché ci fanno dono di espressioni che dicono to, mentre la morte e il dolore lo circondavano da
ciò che in nessun altro modo si sarebbe potuto dire ogni parte e da dentro lo spingevano ad arrendersi,
con la stessa leggerezza e intensità. Ci fanno dono la poesia di Dante lo ha salvato donandogli una
delle loro parole, che noi ripetiamo spesso senza pausa di libertà nello sforzo ritrovato di ricordare,
neanche rendercene conto: come l’espressione tornando così a ciò che ci rende più umani: la forza
“senza infamia e senza lode” e l’altra splendida invincibile anche se gentile dello sforzo mentale,
frase “Non ti curar di lor ma guarda e passa” del della poesia e della cultura. Lo ha ricordato Pri-
III canto dell’Inferno. Per questo è così importante mo Levi stesso in diverse occasioni. Se nessuno lo
studiarli da piccoli, a scuola, anche se costa fatica avesse obbligato da giovane a imparare quei versi
e nessuno ci fa capire bene questa loro importanza. a memoria - non versi qualsiasi, ma quelli pieni di
forza scritti da Dante - forse non avrebbe mai po-
Ci ricorda la nostra umanità. I poeti ci salvano la tuto ritrovare la sua intima umanità e si sarebbe
AGF / PINO MANOCCHIO

vita anche materialmente, in alcuni casi. Dante lo lasciato andare alla distruzione totale pianificata
ha fatto con Primo Levi: stremato dalle condizioni dai suoi carnefici. In questo senso Dante può ve-
tremende del campo di concentramento nazista in ramente salvarci la vita.
cui era costretto a un lavoro da schiavo e spietato, è ©RIPRODUZIONE RISERVATA

46
OF
TO ER
Primavera Family-Wellness

F
P TA
all’Hotel Schneeberg - Family Resort & Spa di 4 stelle

4 giorni da 295i
*

p.pers.
i
con “All-Inclusive Light” e un buono wellness da A20 a camera!

wellness
ostra area 2
INFO: la n è la più
n 8000 m
e bagni co rco alpino
ll’intero a
ampia de

prenotabile dal:
19/04 - 02/06/2020
3 giorni (gi-do) o 4 giorni (do-gi)

Tutta la varietà dell’Alto Adige sotto


un unico nome www.schneeberg.it

Info: +39 0472 656232 info@schneeberg.it


Schneeberg Hotels Sas, der Kruselburger Verwaltung S.r.l. – Ridanna / Masseria 22 – 39040 Racines (BZ) / Italia – C.Fiscale & Part.IVA IT02258830211
NEWS

FENOMENI

QUEL RAPPORTO
UNICO
TRA FRATELLI
MASCHI
di Giorgiana Scianca

Ci si aiuta, ci si sostiene, ci si capisce al volo.


Perciò in tanti casi la ricetta del successo nel lavoro
e nella vita personale sta proprio qui. In un
legame indistruttibile ma anche, a volte, faticoso

ssere fratelli è un’inesauribile risorsa di calore e


E complicità. E, a giudicare dai successi di molti
uomini famosi uniti dallo stesso sangue, può fa-
re miracoli anche sul lavoro. Lo dimostrano i ge-
melli D’Innocenzo, freschi di Orso d’argento al Festival
internazionale del cinema di Berlino per la sceneggiatura
del film Favolacce. Stesso affiatamento tra i fratelli Inza-
ghi, ex calciatori prodigio e oggi allenatori che di recente I gemelli D’Innocenzo, appena celebrati a Berlino.
hanno portato le proprie squadre all’apice della Serie A e
B (Simone la Lazio, Pippo il Benevento) esultando insie-
me, forti della certezza che l’uno sarà sempre il più grande
ammiratore dell’altro. «Mone è un esempio per me e per
tutti gli allenatori a livello internazionale» ripete sempre
Filippo. «Pippo è uno dei più grandi attaccanti nella storia
del calcio» gli fa eco Simone. Ma non sempre quello tra fra- vivere all’ombra di Super Pippo: il primo dei due a giocare
telli è un sodalizio scontato. Crearlo è tutt’altro che banale, a pallone, il primo ad andarsene di casa, il primo a vincere
come ci spiega lo psicoterapeuta Stefano Gastaldi, autore uno scudetto, il primo a esordire in Nazionale. Una storia
del libro Uomini, se li conosci puoi amarli. «Queste coppie che, tranne per l’eccezionale notorietà, ricalca quella di
di fratelli dimostrano di aver gestito con maturità la fase più tanti fratelli in cui il grande incalza il piccolo, si pone a
delicata nel loro rapporto: la competizione». Infatti l’istinto modello, gli fa da apripista. Ma dove a un certo punto an-
naturale maschile di voler primeggiare uno sull’altro, specie che i ruoli più consolidati si possono invertire, tanto che
nello stesso ambito, può diventare distruttivo e burrascoso, oggi è Simone, in panchina in serie A, il più affermato tra i
come ci hanno mostrato le storie dei Gallagher (ex Oasis) due mister. Dopotutto una relazione che attraversa una vita
o dei Muccino, protagonisti di lunghe querele giudiziarie. intera fa i conti con ogni fase dell’esistenza, oltre che con i
cambiamenti personali. «Nel mio libro volevo raccontare
Un gioco di ruoli in continuo divenire. «Da bambino mio come il legame fraterno riesca a resistere nonostante tutto.
fratello mi chiamava zavorra» confida Simone Marcuzzi, Ma anche quanto possa essere complicato volersi così bene»
autore del romanzo Fratelli (DeAgostini). Lo stesso accade dice Marcuzzi. Alberto, dopo un’infanzia passata a emulare
nella storia al piccolo Alberto, orgoglioso di essere il sac- il fratello, sente di volersene affrancare. Ed è allora che av-
chetto di sabbia attaccato alla mongolfiera di un fratello viene la prima dolorosa rottura. «Anche per me fare i conti
che ammira incondizionatamente. Chissà che non si sia con il fatto che non sarei mai stato come mio fratello è stato
sentito così anche “Inzaghino”, abituato fin da piccolo a traumatico. Ma a un certo punto, capire chi ero veramente

48
DONNAMODERNA.COM NEWS

IL LIBRO DA LEGGERE

Perché due fratelli inseparabili a un certo punto si perdono? Cosa accade


nel cuore dell’uno e dell’altro quando tra loro cala il silenzio? Fratelli di Simone
Marcuzzi (De Agostini) è un romanzo delicato e profondo per capire il
mondo dei maschi, a volte indecifrabile per noi donne, eppure talmente ricco
se impariamo a conoscerne il linguaggio. Un’occasione per riflettere
sulle fratture e le ferite che sollevano un velo anche tra le persone più care.
E sull’importanza di mettersi a nudo l’uno di fronte l’altro per ritrovarsi.

è stata una necessità e una liberazione» confida l’autore.


Non è detto che tutti i fratelli però trovino il coraggio di
scardinare i ruoli.

L’eterno dualismo tra amore fraterno e virilità. Se è vero


che le differenze tra fratelli sono una palestra per diven-
tare uomini, quando si tratta di conquistare una donna il
discorso cambia. «L’unico motivo per cui litighiamo sono
le ragazze» dichiarano i gemelli D’Ignazio che, invece, sul
resto sono in totale sintonia. «I fratelli tendono a inna-
morarsi di donne molto diverse. Sanno che un conflitto su
questo piano sarebbe aspro e doloroso e con saggezza se ne
tengono alla larga» afferma Gastaldi, che ci parla di una
sola piccola deroga alla virilità. «I maschi di solito manife-
stano il bene con pacche sulla schiena. Ma i fratelli, tra loro,
non hanno alcun pudore a esprimerlo con un abbraccio». O,
addirittura, tenendensosi per mano, come fanno i D’Igna-
zio. È così che un uomo riassume una galassia di emozioni
verso colui con cui ha condiviso anni di giochi, bravate, bi-
sticci e confidenze. Una sorella sentirebbe il bisogno di fare
lunghi discorsi. Un fratello si limita a poche parole, eppure
l’amore è lo stesso. «I maschi faticano a parlare, specie di
temi profondi o scomodi» spiega l’esperto. «E così, anche
quando sentono che tra loro ci sono delle ruggini, anziché
affrontarle, preferiscono fare qualcosa insieme, come guar-
I due allenatori Pippo e Simone Inzaghi. dare la tv o giocare a calcetto, scambiandosi battute in un
linguaggio che si sono costruiti fin dall’infanzia».

Uniti da un filo invisibile. Con la maturità poi si diventa più


inclini a ragionare insieme su problemi lavorativi e perso-
nali e a mettere da parte rivalità e ferite, qualora ce ne fos-
sero. «Nonostante i normali alti e bassi, avere un fratello è
una grande fortuna perché la sua vicinanza è più stretta di
qualsiasi altro rapporto» prosegue Marcuzzi. «È più forte
rispetto a quello con i genitori, a cui non raccontiamo tutto.
Più viscerale di quello con un amico, che per quanto possa
essere fraterno, non potrà mai conoscerci come chi ci cammi-
na a fianco sin dal principio. Mio fratello sa talmente tante
«CON SIMONE CI TELEFONIAMO cose di me e io di lui che non serve parlare». Ed è questa
OGNI GIORNO DA TUTTA la magia di un rapporto fatto di luci e ombre ma profondo
LA VITA. E PARLIAMO SOLO DI e indissolubile. Un legame capace di rigenerarsi sempre,
PALLONE, OLTRE CHE DEI nel rispetto di tutto quello che c’è stato e di ciò che hanno
IPA / LAPRESSE

MIEI NIPOTI» DICE PIPPO INZAGHI avuto gli uni dagli altri nel corso della vita.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

49
NEWS

MODA

BORSA
IN SPALLA
(E MANI
IN TASCA)
di Elena Banfi

Ti immagini fuori a fare shopping?


E allora sogna di comprare una tracolla.
Dalle passerelle allo street style,
l’oggetto del desiderio è lei. Ecco perché

e Charles Baudelaire, poeta maledet- CELINE VALENTINO


S to, avesse descritto oggi una “flaneu-
se” (versione femminile del “flaneur”, il
perdigiorno che vaga per la città, godendosi ogni
angolo), di sicuro l’avrebbe dotata di una borsa
a tracolla. Classica e contemporanea insieme,
nostalgica ma ultraglam, lascia le mani libere
come uno zainetto però è tutta un’altra storia: la
metti sulla spalla, infili le mani in tasca (o te le
disinfetti senza doverla appoggiare chissà dove)
e hai subito quell’aria disinvolta e cosmopolita
che piace sempre tanto. E poi è eclettica: cambia
la forma o la dimensione, e cambia subito stile. Dior, la Mini GG Marmont di Gucci, la Rockstud
Fa tanto ragazza perbene anni 2000 (ti ricordi la crossbody bag di Valentino e la Mini Mon Tresor
Marissa di The O.C, che ne sfoggiava un’intera Leather Bucket Bag di Fendi. A conferma della sua
collezione?) o boho-chic anni ’70, dipende da popolarità c’è anche il fatto che la tracolla è l’ac-
design e contesto. Diventa casual se è una hobo cessorio mandato in passerella da tutte le grandi
bag (grande, morbida e a mezzaluna, ispirata a firme. Chi l’ha fatta trionfare è stato Celine, che
quelle di viaggiatori e vagabondi americani degli l’ha appoggiata su jeans e blazer, abiti stampati con
anni ’30) o perbene se è geometrica, con tracolla fiocco al collo, camicie e gonne arricciate, sempre
lunga, di pelle o a catena. con quel sapore anni ’70, ingentilito e reso sofisti-
cato dalla mano di Hedi Slimane. Sono outfit facili
Va a ruba sui siti. Se un accessorio è versatile, è da copiare, che non si allontanano mai troppo da
anche molto ricercato. E infatti, negli ultimi 3 me- ciò che ognuna di noi ha già nel suo guardaroba.
si, la tracolla è la più desiderata in Italia. Secondo Perché la forza della borsa a spalla sta anche in
il motore di Lyst, le top 5 tra le borse più googlate questo: si addice a qualsiasi look e qualsiasi età. Le
sono tutte da portare a spalla o a bandoliera: la più giovani si possono ispirare a Kaia Gerber, che
Selma Mini Leather di Michael Kors, la Saddle di la mette con giacche da uomo, jeans e sneakers.

50
DONNAMODERNA.COM NEWS

agganciane ai manici uno in una bella


fantasia, cambialo a seconda del look e
sarai aggiornatissima».
COACH 1941 ALBERTA FERRETTI
Si indossa h24. Vediamo ora come por-
tarla. «Se la borsa è color cuoio, acco-
stala a un blazer di tweed, una camicia
azzurra e pantaloni chino infilati dentro
stivali alti, come fa Kate Middleton»
suggerisce Turcato. «Con un modello INSEPARABILI
nero, un po’ più piccolo, invece, l’allure 1. La prima versione
può diventare grintosa, soprattutto se della 2.55 amata
gli altri accessori si adeguano al passo: da Kate Moss fu
mantieni fissi jeans e bag e combinali disegnata nel 1929
con giacca di pelle e stivaletti oppure da Coco Chanel per
Le signore la amano per il suo aspetto elegante con blazer e tacchi alti. Insomma, il tono dell’ab- liberare le mani
e pratico: contenuta ma capiente, si porta sia in binamento varia, la tracolla resta la stessa». Ma delle donne: lezione
ufficio sia nel tempo libero. si può portare una borsa da spalla anche passata ancora attuale.
l’ora dell’aperitivo? Sì, basta sceglierla piccola, 2. Hailey Baldwin
Si sbizzarrisce con i colori. Altra cosa che ci pia- di materiali ricercati o con la tracolla di catena. Bieber ha sempre in
ce è che, per quanto il must-have della borsa da «Prendi ispirazione da Coco Chanel e opta per spalla un modello
spalla sia la versione classica in nero o cuoio, gli una bag matelassé (come la storica 2.55 adorata di Bottega Veneta.
stilisti non si fanno remore e ne disegnano di tutti da Kate Moss) da intonare alla classica giacchina 3. Kaia Gerber ha
i colori. Su quali puntare ce lo dice Anna Turcato, bouclé e a décolletées sling back, scure in punta scelto: la sua
consulente d’immagine e stile e docente di Storia e color nude vicino alla caviglia (slanciano!). Sa- tracolla è Celine.
della moda: «Oltre al serafico Classic Blue, colo- rai elegantissima da mattina a sera». E ricorda:
re Pantone 2020, la tracolla si può osare in rosso se hai la fortuna di scovarne un modello vinta-
rubino, giallo zafferano, fucsia e argento, che so- ge griffato, tienilo caro: intramontabile, potrai
no i toni forti della stagione. Ma se l’idea di un sfoggiarlo per sempre. Il suo valore, come il suo
accessorio troppo vistoso non convince, si può charme, è destinato ad aumentare.
GETTY (3)

restare sui toni canonici e ravvivarla con i foulard: ©RIPRODUZIONE RISERVATA

51
D O N N A M O D E R N A P E R F A M I LY C A R E

BADANTE:
LA SCELTA E
LA GESTIONE
OGGI SONO
PIÙ SEMPLICI
Ti può aiutare
La sicurezza e
l’esperienza di
un’agenzia
Openjobmetis specializzata,
Family Care fa parte autorizzata
di Openjobmetis, l’unica
Agenzia per il Lavoro in
dal Ministero
Italia quotata in Borsa, del Lavoro
che ha voluto garantire
alle persone anziane un
servizio veramente dedicato.

S
Nasce così nel 2020
peravi che non giungesse
Family Care, che mette
mai quel momento. Ma
a frutto la profonda
è arrivato. Una persona
esperienza di Openjobmetis anziana che ami ha bisogno
nel settore dell’assistenza di assistenza continuativa,
familiare e risponde in una necessità che può essere
modo specifico alle nuove coperta solo dall’impegno di
esigenze della società. una badante. E nella mente
sorgono mille domande:
andranno d’accordo? Sarà una
persona sensibile? Avrà davvero
esperienza? È quasi impossibile
giudicare in un solo colloquio,
per questo oggi ti può aiutare
un’agenzia totalmente dedicata
a questa attività, autorizzata per la famiglia, è quello di Sì, perché in caso di assenza
ad operare dal Ministero del raccontare le esigenze della temporanea della tua badante
Lavoro. Family Care parte dal persona anziana, per definire di fiducia, è importante trovare
valore della persona per tenere un piano su misura. L’assistente una soluzione adeguata tramite
conto delle mille sfumature di familiare è regolarmente una sostituzione temporanea,
un rapporto umano di questo assunta da Family Care, che ricorrendo a una persona di
tipo e per inserire nelle case la gestisce tutto: retribuzione, altrettanta affidabilità. Scopri di
risorsa più adatta. L’impegno, previdenza, ferie o malattia. più su familycarebadanti.it

800.29.29.89
DONNAMODERNA.COM NEWS

Un drone utilizzato per le consegne negli Stati Uniti.

TECNOLOGIA cieli d’Italia sono sempre più affollati. Tra


I il 2016 e il 2019 ben 650 aziende hanno
chiesto all’Enac, l’Ente nazionale per l’a-

SÌ, I DRONI CI viazione civile, l’autorizzazione a far vola-


re un drone. Lo dice una ricerca dell’Osservatorio

STANNO
Droni del Politecnico di Milano, nato oltre 1 anno
fa per monitorare un mercato che nel 2018 aveva
un giro d’affari di circa 100 milioni di euro: giovane

GIÀ CAMBIANDO sì, ma pronto al decollo. «Seguiamo già moltissi-


mi progetti, però il bello deve ancora venire» dice

LA VITA
Cristina Rossi Lamastra, economista industriale e
responsabile scientifico dell’Osservatorio. «A To-
rino, in occasione della festa di San Giovanni dello
scorso giugno, uno sciame di aeromobili a pilotag-
di Cristina Sarto gio remoto (così si chiamano in gergo tecnico, ndr)
ha messo in scena uno spettacolo di luci. In Puglia,
nella lotta ai parassiti degli ulivi questi apparecchi
Sono stati usati per spegnere l’incendio di indicano con precisione le aree dove spargere i pe-
Notre Dame e combattere i parassiti degli ulivi in sticidi. Man mano che la tecnologia si sviluppa, si
apriranno nuove possibilità, con un impatto sempre
Puglia. E presto serviranno per portare soccorso più importante sulla vita delle persone».
in caso di incidenti e consegnare pacchi a domicilio.
I minirobot volanti sono i protagonisti della Aiutano nelle emergenze. Nelle recenti situazio-
ni di crisi, un supporto è arrivato anche dall’alto.
prossima rivoluzione industriale. Come macchine a
«Nei Comuni del Lodigiano messi per primi in
vapore, energia elettrica e computer prima di loro quarantena a causa del coronavirus i droni hanno
monitorato il territorio e consegnato beni di prima
IPA

53
NEWS

Il prototipo di un drone-moto costruito in Russia.

appositi. Allo stesso tempo,


molti dei mestieri esistenti
subiranno una trasforma-
zione». Alcuni temono per
la possibile perdita di occu-
pazione che questa innova-
zione porta con sé. «Invece
è un’opportunità» ribatte la
professoressa. «Anche i la-
vori ripetitivi diventeranno
più qualificanti, perché ri-
chiederanno capacità com-
plesse. Per fare un inventa-
rio di magazzino, per esem-
necessità» racconta Paola Olivares, ingegnere e 3 COSE pio, non bisognerà più salire e scendere da una scala:
project manager dell’Osservatorio Droni del Poli- DA SAPERE si telecomanderà un drone che farà la conta dei
tecnico di Milano. «E durante l’incendio del luglio SUI DRONI colli. Mentre le mansioni più pericolose verranno
scorso alla cattedrale di Notre Dame, a Parigi, grazie GIOCATTOLO almeno in parte sostituite dal drone, come si fa già
alle riprese in tempo reale i vigili del fuoco hanno per il monitoraggio di alcuni tratti di linee elettri-
capito dove dirigere i getti d’acqua per domare le Sotto i 250 grammi che o degli impianti per la produzione di energia».
fiamme». In entrambi i casi, i droni sono decollati di peso i droni
perché non c’erano rischi per le persone a terra. Il sono considerati Migliorano la mobilità. Qualcuno ha paura di ri-
nodo da sciogliere prima che i robottini volanti di- giocattoli. Vuol trovarsi una telecamera volante sopra il giardino di
ventino ancora più protagonisti nella salvaguardia dire che chiunque casa, è vero. Però il famoso Gdpr, il Regolamento
della vita umana, infatti, è questo: evitare potenziali li può pilotare, Ue sulla privacy, vale anche per questi apparecchi.
collisioni con altri velivoli e cadute degli apparec- anche i minorenni, E la pizza consegnata sul balcone, come vediamo
chi sulla folla. «Con l’aumentare delle condizioni senza frequentare in alcune pubblicità? «Magari ci arriveremo, ma
di sicurezza, un numero sempre maggiore di pro- corsi (necessario non a breve, perché il sistema satellitare deve poter
getti diventerà operativo» spiega Alessandro Cardi, per quelli oltre contare su coordinate geografiche precise al cen-
ingegnere e vicedirettore generale dell’Enac, una questo peso). timetro» continua l’ingegnere Alessandro Cardi.
delle prime autorità europee ad avere disciplinato «Entro 5 anni partiranno di sicuro i primi progetti
il settore, mentre dal 1° luglio entrerà in vigore il L’apparecchio non di delivery urbano, secondo un modello che però
Regolamento europeo. «Per esempio, il trasporto di deve avere una non prevede l’arrivo del pacco a casa. Piuttosto,
medicinali e analisi tra un ospedale e l’altro oppure telecamera. Sulla si pensa a creare una serie di stazioni all’interno
quello di sacche di sangue e apparecchiature elet- confezione deve della città dove ritirare la merce consegnata dal
tromedicali nel caso di incidenti. L’idea è di creare esserci il Marchio drone, un po’ come ha fatto Amazon con i locker
una rete a protezione della salute, che connetta in di Conformità all’interno dei supermercati». Per gli amanti della
particolare le comunità più isolate». Europea CE. fantascienza, il sogno resta quello del taxi aereo:
salgo, seleziono un punto su una mappa digitale
Creano opportunità di lavoro. Emergenze a par- Ci sono dei limiti e in pochi minuti sono lì. «È uno dei possibili sce-
te, è già un boom che ci riguarda tutti, come è stato sull’uso nelle aree nari» conclude Cristina Rossi Lamastra. «Si trat-
in passato per l’avvento della macchina a vapore, aperte pubbliche. ta di una mobilità condivisa, capace oltretutto di
dell’energia elettrica o del computer. «Pur essendo Il drone deve alleggerire il traffico stradale, e perciò piacerebbe
molto diverse tra loro, sono tutte tecnologie “gene- volare a vista e ai millennial. Ma a livello economico non è facile:
ral purpose”, cioè suscettibili di essere applicate in mai in prossimità significherebbe rivedere le infrastrutture delle cit-
moltissimi campi» afferma Cristina Rossi Lamastra. di parchi pubblici, tà, costruendo piattaforme di decollo e atterraggio.
«Siamo di fronte all’ennesima rivoluzione industria- monumenti, Credo che sia più fattibile nelle aree in via di svi-
le: nasceranno start up e nuove professioni, come piazze e aeroporti. luppo, ancora tutte da progettare».
il pilota di droni o il programmatore di software
AGF

©RIPRODUZIONE RISERVATA

54
AMA TE STESSO
SCEGLI LO
SNACK GIUSTO
© 2020 American Pistachio Growers
®
DONNAMODERNA.COM NEWS

TENDENZE

TENTAZIONE
ROSA CIPRIA
di Valeria Colavecchio - styling di Rossella Mazzali

C’è chi lo ha già definito il nuovo bianco e chi lo ha eletto


nuance del 2020. Con la sua delicatezza ed eleganza il colore
amato dalle ballerine conquista l’interior design. E diventa
la tinta passepartout che non manca mai sulle passerelle

IL LOOK ICONICO Lo stile ballerina spopola. Dalla versione


anni Trenta del catalogo della mostra Ballerina: fashion’s
modern muse (a fianco) alla rivisitazione contemporanea del
prossimo autunno/inverno di Louis Vuitton (in alto a sinistra).
Si punta sul ballet-pink anche per la casa: sopra, il paravento
IMAXTREE

dalle linee rétro ma con finitura brillante di Ferm Living.

57
NEWS

IL COLORE PASSEPARTOUT Il rosa cipria è


romantico nel top monospalla con maxi
rosa 3D (Blumarine, 790 euro), moderno
e minimal nella linea per il bagno di Ex-t 8
(a destra). In entrambi i casi, super chic.

ici ballerina e subito pensi tutù rosa cipria, scarpette en


D pointe e chignon. Un “costume di scena” che oggi, fuo-
ri dal palco, è assurto a tendenza di stile non solo nel
fashion, ma anche nel design e nell’arte. Il legame tra
balletto e moda è al centro della mostra Ballerina: fashion’s modern
muse (www.fitnyc.edu, a New York fino al 18 aprile): un viaggio
attraverso quasi 100 abiti e accessori per raccontare il look da
ballerina dagli anni Trenta fino alla fine degli anni Settanta, tra
creazioni haute couture firmate Chanel e Christian Dior, abiti di
scena originali e anche capi activewear del balletto contempora-
neo. E la relazione continua anche sulle passerelle, dalle ballerine
GETTY

coi cristalli di Louboutin agli abiti ballet-inspired di Louis Vuitton.

Un nuovo concetto di ballerina. «La figura dell’étoile rappre-


senta l’incarnazione della grazia e della femminilità per eccel-
BALLERINE IERI E OGGI Sulle punte,
lenza e per questo è sempre stata fonte di ispirazione per gli
un body che segna la vita e una gonna
stilisti, ma non solo» osserva l’esperta di stile Elisa Motterle.
vaporosa in tulle. Sono le ballerine
«A ben guardare, però, la sua immagine è molto cambiata nel
ottocentesche di Degas (a Washington
tempo». Se, infatti, negli anni Trenta i couturier “rubano” al
fino al 5 luglio, www.nga.gov) e la
palcoscenico tulle e piume per la creazione di romantici abiti da
cantante tedesca Carolin Niemczyk,
sera ispirati allo stile etereo dei tutù, negli anni Duemila a rifarsi
sul red carpet a Berlino (sopra).
al balletto è il mondo del fitness, con la messa a punto dei bal-
let-workout, i seguitissimi
allenamenti per un fisico
forte, atletico ed elastico,
ispirati agli esercizi alla
sbarra delle étoile. «Oggi
la ballerina è molto di più
che un emblema di gra-
zia e raffinatezza» affer-
ma Motterle. «È anche un
simbolo di empowerment
e inclusività». E forza, li-
bertà e indipedenza sono
i mantra di Yeh Ballet, film

58
NEWS

IL PROFUMO RAFFINATO
LA GONNA A COROLLA
È un mélange di note
Leggera e impalpabile come
fiorite, vanigliate
un tutù, è in tulle a più strati
e ambrate Opera N.20
e arriva sotto il ginocchio
Eau de Parfum
(Max&Co, 199 euro).
di Mediterranea. Per
conquistare la
scena (49 euro).

appena uscito su Netflix e applaudito dalla critica: la storia vera


di due giovani aspiranti ballerini indiani (uomini) alla conquista
dei loro sogni, dagli slum di Mumbai fino alla Mecca del balletto,
la London’s Royal Ballet Academy.

Un nuovo utilizzo di questa nuance. ll rosa cipria dei tutù ha


conquistato anche l’interior design ed è stato eletto colore della
stagione. Lo dice Benjamin Moore & Co. il marchio di pittura,
colori e rivestimenti numero uno negli States, che ha nominato
il ballet-pink la nuance del 2020.
«Già con il Rose quartz di Pan-
tone nel 2016 e con l’esplosio-
ne Millennial pink il rosa aveva
perso la connotazione leziosa da
casa delle bambole per trasfor-
marsi in colore moderno e gen-
derless» nota l’esperta. «Oggi il
cipria è il nuovo bianco, da usare
senza remore anche in un’intera
stanza. Soprattutto se lo abbini
a elementi dalla linea geometri-
ca e a dettagli in oro e ottone».
Per ispirarti, dai un’occhiata alla
nuovissima luxury boutique The
Pink Closet firmata dalla desi-
gner Cristina Celestino. Soft, ma
di grande impatto.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

DETTAGLI DI STILE Dalla punta


delle scarpe al vaso per le piante.
In tessuto, tacco di corda e lacci
alla caviglia i sandali Castañer.
In ceramica portoghese la mini
LA BOUTIQUE
giara di Coincasa (29,90 euro).
TOTAL PINK
Lo dice anche il nome:
si chiama The Pink Closet
il concept store di lusso
firmato dalla designer
Cristina Celestino, all’interno
di un palazzo storico
del XII secolo a Ravello
(www.palazzoavino.com).

59
NEWS

STORIE

IN QUESTO HOTEL
COSTRUIAMO
IL NOSTRO FUTURO
di Laura Cappon - foto di Valentina Stefanelli

Si chiama Albergo Etico ed è aperto da un anno a Roma. La metà degli


impiegati ha disabilità intellettive o difficoltà relazionali. Tra loro anche
alcuni giovani con la sindrome di Down. Che, lavorando alla reception o
al bar, trovano la fiducia in se stessi. E l’occasione per essere indipendenti

prima vista somiglia a molti altri alber- do la vocazione ereditaria. «Anche qui mi sento
A ghi. È un ex convento con la facciata di in famiglia: i miei colleghi sono un po’ come fra-
mattonelle rosse a pochi passi da piazza telli e sorelle».
del Popolo, pieno centro di Roma. An-
che all’interno l’attività pare quella consueta, per «Un giorno vorrei aprire un bar tutto mio». Gia-
quanto limitata dal calo di clienti e dalle misure como lavora part-time all’Albergo Etico di Roma,
anti-coronavirus: i camerieri servono soltanto la struttura aperta da poco più di un anno che tra il
colazione, alla reception squilla il telefono, alcune personale ha circa il 50% di ragazzi e ragazze con
ragazze rifanno le camere ai piani. Dietro il ban- disabilità, esiti di post-coma, sindrome di Down
cone del bar, a preparare il caffè, c’è Giacomo, 26 e sindrome di X Fragile (una rara forma di mu-
anni, affetto da sindrome di Down. «Mio nonno tazione cromosomica che causa ritardi mentali e
ha gestito un bar per anni» racconta, rivendican- disturbi del comportamento e della parola). «La

60
DONNAMODERNA.COM NEWS

L’Albergo Etico di Roma, inaugurato


il 28 dicembre 2018, è in via Giuseppe
Pisanelli 39. Nelle foto di queste
pagine, alcuni dipendenti al lavoro al
bar, alla reception e nelle camere.

sposto ad aiutarti ad allacciarti le scarpe lo trove-


rai sempre. Quello che è più difficile da trovare è
qualcuno che ti convinca che puoi riuscire a farlo
da solo». Da qui l’idea di creare una struttura dove
potessero trovare riscatto soggetti che la società
aveva già incasellato tra i “deboli”. «Abbiamo in-
dividuato l’immobile nel 2017 e abbiamo inaugu-
rato l’Albergo Etico il 28 dicembre 2018». Pelosi
si ispira all’Hotel Etico, aperto nel 2015 ad Asti.
«Grazie alla loro esperienza con i ragazzi Down,
e ai consigli di un’amica giornalista che conosceva
queste problematiche, ho deciso di non limitare
il reclutamento agli ex comatosi, ma di allargarlo
anche ad altri» aggiunge. «Molti dei ragazzi svan-
taggiati che lavorano o hanno lavorato qui arrivano
dal Centro-Sud, non era giusto che dovessero farsi
mia specialità sono i cappuccini» spiega, e ha 800 o 1.000 chilometri per avere un’opportunità».
ben chiaro quali siano le sue priorità: «Per me è
importante l'emancipazione economica. Ho tan- «L’obiettivo è l’autonomia». Così adesso anche a
ti progetti, spesso me li segno sul cellulare. Una Roma esiste un luogo dove si impara a non teme-
delle cose che vorrei è una casa fuori Roma per re le diversità e a trasformare i limiti in occasioni.
poter stare con i miei amici che vivono lontani». Dove giovani con disabilità intellettiva o difficoltà
La routine di Giacomo si divide tra questo albergo relazionali lavorano fianco a fianco con persone
e un’altra struttura di Castro Pretorio, vicino alla normodotate che agiscono da tutor. «In media, su
stazione Termini, dove si occupa del buffet e del 13/14 dipendenti complessivi la metà arriva da ca-
servizio ai tavoli. «Prendo il bus e poi la metro» tegorie protette. C’è chi entra grazie all’alternanza
spiega. «Sono giornate intense, sì, ma magari in scuola-lavoro, chi con altri programmi di appren-
futuro questi guadagni mi permetteranno di aprire distato e chi ha un vero e proprio contratto» pun-
un’attività tutta mia». tualizza Pelosi. «Quando riceviamo proposte per i
tirocini dalle strutture alberghiere noi privilegiamo
«Ho avuto l’idea dopo essere uscito dal coma». la scelta di ragazzi diversamente abili. Chi è molto
L’uomo che sta aiutando Giacomo e altri 6 ragazzi bravo può andare anche in hotel più prestigiosi,
come lui a realizzare i suoi sogni si chiama Antonio noi preferiamo prendere i ragazzi più deboli perché
Pelosi, ingegnere di formazione ma figlio di 2 al- questo è il posto più adatto per loro». L’obiettivo
bergatori. Dopo un incidente con la moto avvenuto principale è renderli il più possibile indipendenti.
11 anni fa, Pelosi era finito in coma e al termine di E viene quasi sempre centrato, come dimostra la
una lunga e dura riabilitazione al centro neuromo- storia di Camilla, ragazza con sindrome di Down
torio Santa Lucia di Roma era entrato in contatto che si occupa delle camere. «Le abbiamo affidato
con altri pazienti. «Io ho avuto fortuna riuscendo quel compito perché è molto timida, e lì il contat-
a rientrare subito nel mondo del lavoro» ricorda to con il pubblico è limitato» continua Pelosi. «La
oggi. «Ma sono rimasto impressionato dal gran governante che coordina il servizio ai piani è molto
numero di ragazzi post-comatosi che cercavano soddisfatta di lei perché è precisa e dedita al lavoro.
di tornare a una vita normale». Dove normalità Quello che mi ha colpito di più, tuttavia, è la sua
significa soprattutto ritrovare autonomia, anche tenacia». La stessa che Camilla ha messo in campo
attraverso il lavoro. «Ho capito che qualcuno di- nello sport: è campionessa paralimpica di nuoto

61
NEWS

CONTRO GLI STEREOTIPI

Andare a scuola, fare sport, trovare


un lavoro, affittare una casa e
vivere in autonomia: sono azioni che
consideriamo ordinarie. Nella
maggior parte dei casi potrebbero
esserlo anche per le persone affette da
sindrome di Down, ma purtroppo
per molte di loro rappresentano ancora
obiettivi irraggiungibili. Colpa della
burocrazia, della mancanza di strutture
adeguate dopo l’età scolare, delle
discriminazioni, a volte soltanto di
scarsa fiducia. Nasce dall’esigenza
di ribaltare stereotipi e mancanza di
opportunità l’inchiesta Ora parlo io,
condotta in 6 Paesi europei per
raccogliere le opinioni e le esperienze
sincronizzato e agli ultimi Mondiali di categoria delle persone affette dalla sindrome
di Truro, in Canada, ha vinto l’oro in singolo, duo di Down su scuola, lavoro, sport e vita
e squadra. Appena arrivata all’Albergo Etico, ha affettiva. I risultati vengono diffusi
dato prova di grandi capacità organizzative per dall’associazione Coordown (www.
coordinare i suoi impegni tra lavoro, palestra e pi- coordown.it) in occasione della Giornata
scina. «Si sposta da sola, è bastato spiegarle come mondiale del 21 marzo. Ma ci sono
si scaricava la app per il taxi sullo smartphone». molte altre iniziative che celebrano
questa data. RaiPlay ripropone la fiction
«Per i turisti questo è un hotel come gli altri». Ognuno è perfetto (sotto a sinistra),
Piccoli grandi traguardi che non possono far fini- andata in onda lo scorso dicembre,
re in secondo piano, naturalmente, l’esigenza di che racconta una storia di amore
offrire ai clienti un servizio di qua- e amicizia oltre i luoghi comuni. È invece
lità e di “starci dentro” dal punto la storia di un ragazzo Down che vuole
di vista economico. «Il bilancio del LA SINDROME DI DOWN, diventare campione di wrestling il film
primo anno è stato ottimo, e anche DETTA ANCHE TRISOMIA 21, È in uscita In viaggio verso un sogno,
se adesso l’attività risente del calo CARATTERIZZATA DALLA con Shia LaBeouf e Dakota Johnson.
di turisti riusciamo a pagare spese e PRESENZA DI UN CROMOSOMA E in libreria arriva Down, dove ti porta
stipendi e destinare il resto, da im- IN PIÙ (3 INVECE DI 2) NELLA il cuore dello psichiatra Paolo Cornaglia
presa sociale quale siamo, a diverse COPPIA CROMOSOMICA N. 21 Ferraris (Pensiero Scientifico Editore,
organizzazioni no profit». I clienti ALL’INTERNO DELLE CELLULE. sotto a destra): il volume ricostruisce il
come reagiscono? «Se mangiano PERCIÒ LA GIORNATA viaggio controcorrente dei pediatri
e dormono bene, il resto viene da MONDIALE SI CELEBRA IL 21/3 del Bambin Gesù di Roma, i primi a
sé» risponde il titolare. «Devo dire credere che curare il cuore di bambini
che gli ospiti italiani sono sempre con sindrome di Down fosse possibile.
piuttosto divertiti dal contesto. Chiaro, a volte il
servizio può non essere impeccabile come in un
albergo normale ma la clientela resta soddisfatta».
Dove non si nota alcuna differenza di percezione,
invece, è nei turisti stranieri: «Chi arriva dall’este-
ro ci sceglie per la posizione ottima e le recensioni
positive, non fa mai riferimento alla condizione
dei ragazzi» conclude Pelosi. «All’inizio ci restavo
un po’ male, poi ho capito che descrivere questo
albergo in maniera perfettamente normale era la
cosa migliore che potesse capitarci. Significa che un
traguardo importante lo abbiamo già raggiunto».
©RIPRODUZIONE RISERVATA

62
NEWS

IDEE

VI SVELO QUELLO CHE LE


DONNE NON DICONO
(SU SESSO E SENTIMENTI)
di Isabella Fava

Per 8 anni la giornalista americana Lisa Taddeo ha incontrato


e intervistato 100 fra ragazze, mogli, madri, divorziate...
Ne è nato un emozionante romanzo-non romanzo in cui
racconta la storia di 3 di loro. E spiega perché,
per tutte noi, è così difficile parlare dei nostri desideri

osa vogliono le donne? Come esprimono i loro


C sentimenti, le emozioni, i desideri? Lisa Taddeo
ha provato a raccontarlo in un libro, Tre donne
(Mondadori, vedi box sotto), che la critica ame-
ricana ha definito un capolavoro come A sangue freddo di
Truman Capote. Non fosse altro che per il modo in cui ha
inseguito, scrutato nell’anima e portato in superficie, con
interviste accuratissime e lunghissime, la storia di 3 america-
ne: Maggie, Lina e Sloane. La prima, 17enne,
è stata sedotta e abbandonata dal suo profes-
sore e messa alla gogna come “una che se l’è
cercata”; la seconda, violentata da ragazza, è
madre di 2 bimbi piccoli e moglie del tiepido
Ed, che tradisce con una ex fiamma solo per
sentirsi viva; la terza fa sesso con altri uomi-
ni per compiacere il marito e sentirsi poten-
te. Storie complicate di donne, che in realtà
dicono molto su come noi viviamo il sesso
e le relazioni, esprimiamo i nostri bisogni.
E su come certe esperienze poi definiscano
quello che siamo. Il libro, che è diventato un
cult negli Usa e nel Regno Unito ed è stato a
lungo al primo posto fra i best seller del New
York Times, è scritto come un romanzo, ma
basato su storie reali (è quindi non fiction), BESTSELLER ADESSO IN LIBRERIA
ed è il risultato di 8 anni di ricerche, interviste e incontri Tre donne (Mondadori, traduzione di Ada Arduini
con un centinaio di donne, contattate tramite Facebook, e Monica Pareschi) è il primo libro della
appelli, bigliettini e conoscenze. Ma fra tutte solo loro 3 giornalista e scrittrice Lisa Taddeo, ed è il
sono risultate esemplificative: «Perché sono quelle che mi risultato di una ricerca condotta per 8 anni su
hanno dato di più: mi hanno fatto entrare nelle loro vite, 100 donne. È stato per lungo tempo al primo
mi hanno raccontato i loro segreti, i loro desideri più pro- posto della classifica del New York Times e presto
fondi» spiega Lisa Taddeo. «Non è stato facile. Ho passa- diventerà una serie tv per il network Showtime.

64
DONNAMODERNA.COM NEWS

rato dal letto di ospedale, prima di morire. Perciò


Tre donne si apre proprio con una riflessione su sua
madre, italiana di Rimini negli anni ’60, inseguita
da uno stalker ma incapace di esprimere se le desse
fastidio o le piacesse. «Ho inziato con lei perché le
madri hanno una grande influenza sul modo in cui le
loro figlie crescono ed esprimono i propri desideri».

«Giudichiamo ma soffriamo a essere giudicate».


Lisa Taddeo ha fatto ricerche riguardo al sesso al
Kinsey Institute, un prestigioso centro americano
per lo studio degli aspetti scientifici che riguardano
la sessualità: «La competizione tra donne ha radici
antichissime, risale al tempo delle caverne. L’uomo
doveva fecondare più donne possibili per consentire
la riproduzione, le donne erano in competizione per
essere scelte. Poi erano destinate alla cura dei bambini
e legate a un solo uomo. La gelosia nasce da lì. È il
modo in cui funzioniamo come specie. Però è diffi-
cile parlarne». «Perché?» le chiedo. «Perché è dura
ammettere che stai “gareggiando” emotivamente
con un’altra donna. Sul lavoro si può, ma per quan-
to riguarda i sentimenti...». Oltre alle motivazioni
biologiche, ci sono ragioni sociologiche e culturali.
Nel libro Lisa Taddeo spiega anche che noi donne
siamo abituate a guardare le altre con sguardo ma-
schile. «Credo che oggi stiamo vivendo il periodo
del “dopo sbornia”: abbiamo affrontato l’epoca ma-
schilista, quella in cui ha vissuto mia madre, ma non
è cambiato molto. Parliamo del #MeToo, di quello
che non vogliamo dagli uomini. Però non parliamo
mai di quello che vogliamo noi, in quanto donne».

to quasi 2 anni con loro. Siamo diventate amiche perché «Fingiamo perché abbiamo paura». Il desiderio femminile,
hanno trovato qualcuno che le ascoltava, provava empatia secondo Lisa Taddeo, non è tutto bianco o nero, è fatto di mol-
e non le considerava come oggetti di studio. Con Maggie teplici sfumature di grigio. «Non volevo scrivere il libro sul
ci sentiamo ancora». desiderio femminile, ma scrivere delle storie che lasciassero il
segno, pensare a queste donne come se fossero delle celebrità.
«Vogliamo essere ascoltate». Lisa rivolgeva a ciascuna Perché, sa, siamo tutti importanti». Il risultato, dice, «è un
diverse domande ogni giorno per far emergere anche i pen- libro che credo entri profondamente nelle emozioni umane».
sieri e gli episodi più intimi, a volte scabrosi, senza giudicare Lisa scrive nel prologo al suo “romanzo-non romanzo”: «Alla
e senza avere fretta, rispettando i loro sentimenti. «È stato fine si riduce tutto alla paura. Possono spaventarci gli uomini,
uno scambio: io ricevevo informazioni, loro qualcuno con cui possono spaventarci le altre donne, e a volte ci preoccupiamo
parlare. Quasi un supporto psicologico per confidare dolori, talmente di quello che ci spaventa che aspettiamo di essere
paure, ferite e frustrazioni». Cosa ha imparato alla fine? «Che sole per avere un orgasmo. Fingiamo di desiderare cose che
tutti noi, non solo le donne, vogliamo essere tenuti in con- non desideriamo affatto, in modo che nessuno si accorga che
siderazione, essere accettati per quello che siamo, vogliamo non riceviamo ciò di cui abbiamo bisogno». Molte di quelle
essere ascoltati. E che noi donne giudichiamo le altre donne che leggeranno il libro all’inizio non ci si ritroveranno. «Ep-
in modo anche crudele, pur sapendo che non dovremmo far- pure» sottolinea Lisa Taddeo «l’80% delle donne con cui ho
lo». Alla base di questi comportamenti, dice, spesso ci sono parlato mentre raccoglievo il materiale mi ha rivelato di essere
paura, sofferenza, invidia. Sloane viene giudicata, come lei stata vittima in qualche modo di abusi sessuali, tante hanno
stessa racconta, per il suo modo di vivere, svilita come se avuto relazioni fuori dal matrimonio. Volevo mostrare che
facesse qualcosa di veramente disgustoso. «Non permettere tutte siamo unite in certe situazioni, che a volte proviamo le
che ti vedano felice, soprattutto le altre donne. Se capiscono stesse sensazioni, gli stessi sentimenti, e che tutti facciamo
che sei felice tenteranno di distruggerti» scrive Lisa Taddeo certe cose, belle o brutte».
GETTY

alla fine del libro. È una frase che la mamma le ha sussur- ©RIPRODUZIONE RISERVATA

65
NEWS

A TU PER TU

FRANCESCO MONTANARI
SEX SYMBOL E GENTILUOMO
di Elisabetta Colangelo

Dalla mamma ha imparato la passione per la lettura. Dalle ex fidanzate la capacità


di ascoltare. Dalla moglie la complicità. Ma la fedeltà, per l’affascinante
attore romano, è una qualità innata: «Non ho mai flirtato, neanche da single»

e ancora pensi a lui come al Libanese, il malavito- il motore della drammaturgia, a cui gli uomini reagiscono
S so dallo sguardo truce di Romanzo Criminale – La come api intorno al miele. E per me sono sempre state im-
serie, devi ricrederti. Francesco Montanari è colto, portanti, nel lavoro e nella vita».
garbato, galante. Alla fine del nostro incontro in
un bar romano, paga il conto senza farsene accorgere come Un esempio? «Mia madre, per cominciare. Laureata in Filo-
un gentiluomo d’altri tempi. Il 35enne attore romano si è sofia, bibliotecaria, è stata così intelligente da farmi appas-
rasato i baffi che sfoggiava ne Il cacciatore, la serie appena sionare alla lettura. Ero alle elementari quando mi ha rega-
conclusa su Rai2 (e adesso visibile su RaiPlay), per comin- lato Il mondo di Sofia di Jostein Gaarder, un testo che mi ha
ciare le riprese del nuovo film accanto a Laura Chiatti, in cui insegnato ad amare i grandi filosofi».
racconterà una storia di cronaca degli anni ’70: l’omicidio
del gioielliere Pier Luigi Torregiani. Sta mettendo a punto Altri libri del cuore? «Pastorale americana di Philip Roth. È
lo spettacolo che in autunno porterà nei teatri insieme al- una storia ambientata nell’America post Vietnam, eppure leg-
la moglie, la conduttrice Andrea Delogu. E in questi giorni gendola ho riconosciuto tutti gli stereotipi della mia famiglia».
aspettava l’uscita di La volta buona, il film di Vincenzo Marra
sul mondo del calcio, rimandata all’ultimo minuto in seguito Cioè? «Un padre medico e una madre intellettuale che mi

STYLIST: SARA CASTELLI GATTINARA X FACTORY FOUR FACTORY FOUR CAMICIA FENDI, PANTALONE BRIONI
all’ordinanza di chiusura delle sale cinematografiche per li- hanno istruito a compiacere la società a cui appartengo.
mitare la diffusione del coronavirus. È da lì che cominciamo. Quando poi ho cominciato a fare l’attore, seguendo per la
prima volta la mia passione, ho capito di essere diventato
I cinema sono chiusi e l’uscita di molti film rimandata. uno che cerca sempre di assecondare gli altri, si rifugia nella
Sei preoccupato? «Un po’, ma è una buona occasione per diplomazia. Ci sto lavorando».
prendere atto che oggi il cinema è già sofferente di suo: per
portarci gli spettatori non basta aprire le sale». Le altre donne importanti? «Due fidanzate prima di mia
moglie, entrambe attrici, Dajana Roncione (oggi legata al
Soluzioni? «Ci vorrebbe un’importante operazione di mar- cantante dei Radiohead, Thom Yorke, ndr) e Vanessa Hassler
keting che gli restituisca l’appeal e lo faccia tornare di moda. (attuale compagna del produttore Gianni Nunnari, ndr). In-
Così come oggi è di moda guardare Netflix». contri-scontri alla scoperta dell’universo femminile».

Il film di Marra è una produzione tutta al maschile: com’è Racconta. «Dajana l’ho conosciuta a 20 anni, era una ragazza
lavorare senza donne? «Ho sentito la mancanza di quel ti- traboccante di energia: è stata come una doccia fredda in una
po di sensibilità. Nelle opere di Shakespeare le donne sono fase della mia vita in cui era tutto estremamente passionale.
Con Vanessa di anni ne avevo già 28 e probabilmente ero più
capace di gestire il mio ego, mi ha insegnato ad ascoltare».
«PER L’EDUCAZIONE RICEVUTA
DAI MIEI SONO DIVENTATO Poi hai incontrato Andrea. «Siamo sposati da quasi 4 anni,
UNA PERSONA CHE CERCA DI abbiamo un rapporto molto sincero e mi auguro di restare
ASSECONDARE GLI ALTRI E con lei per sempre. Per ora non ci proponiamo di allargare la
SI RIFUGIA NELLA DIPLOMAZIA» famiglia: vogliamo goderci la relazione così com’è».

66
NEWS

IN COPPIA E SUL SET


A sinistra, Francesco Montanari
con Andrea Delogu, sposata
nel 2016. Sopra, in una scena di
La volta buona di Vincenzo
Marra, di prossima uscita.

Ora lavorate insieme nella pièce Il giocattolaio di


Gardner McKay, in cui tu sei un killer che seduce le
donne e lei la tua vittima. Ruoli un po’ complicati,
tra marito e moglie. «Sì, perché interpretarli ti co-
stringe a metterti in gioco, ad aprire quei “cassetti”
dove hai nascosto i tuoi traumi più profondi, la rabbia,
l’inadeguatezza, e a pescarci dentro. All’inizio ero un
po’ spaventato, per Andrea era la prima volta in teatro.
Terminata la finzione, rischiava di portarsi a casa quel
bagaglio e mettere tutto in discussione».

E come è andata? «Meglio di quanto mi aspettassi, tra


noi si è sviluppata una grande complicità».

A proposito di discussioni, lei qualche tempo fa ha rac-


contato in tv di essere certa che tu la tradissi. (Ride,
ndr) «È perché avevamo litigato, non ricordo più per quale
motivo. Ma non è vero, non l’ho mai tradita».

Credi nella fedeltà? «In realtà è una questione che


non mi sono mai posto. Non dico di non essere at-
tratto dalle belle donne, ma non sono mai stato il tipo
d’uomo che flirta, neanche da single. Se proprio devo,
preferisco andare direttamente al dunque: il flirt mi
sembra un esercizio intellettuale, e da quel punto di
vista sono già appagato».
©RIPRODUZIONE RISERVATA

67
MODA

OGGI CA MBIO

GIACCA
di Bruno Dall’Arche — foto di Remo Di Gennaro — testi di Antonella Marmieri

I blazer dalla struttura statica, che


impongono il loro stile al nostro look, non ci
piacciono più. Adesso vogliamo capispalla
dal carattere flessibile, che seguano
le mille traiettorie della nostra giornata

68
Giacca over con
revers lucidi (Manila
Grace, 276 euro
tg. 38-40).
Gilet a scacchi
(Pianurastudio,
129 euro, tg. XS-XL).
Pantaloni in
georgette di viscosa
con banda
di gros grain (Karl
Lagerfeld,
295 euro tg. 36-48).
Bracciali Unoaerre.
Sandali Aquazzura.

69
MODA

Blazer di denim e lino


(Morfosis, 540 euro,
tg. 38-46).
Maglia di cotone
(Essentiel Antwerp,
145 euro, tg. 38-48).
Gonna a pieghe
in faille di viscosa
e cotone (Piazza
Sempione, 400 euro,
tg. 40-46).
Gioielli Bronzallure.
Sandali Pollini.

IL BLAZER COUTURE
DI TESSUTO DENIM È
UN PASSE-PARTOUT
FACILE DA ABBINARE
ANCHE A GONNE E
PANTALONI CLASSICI.
IN PIÙ, RINGIOVANISCE
ALL’ISTANTE

70
MODA

Giacca lungadesure
Lorem ipsum di
cotone
color operato
dsa (Xxxxxx,
(Caractère,
000 euro). Lorem
345 euro,
ipsum tg. 38-50).
desure color
Girocollo di cotone
(Xxxxxx, 000 euro).
con stampa
Lorem ipsumemoji
desure
(Maison-Flaneur,
aliquam dese clot
450 euro,000
(Xxxxxx, tg. 36-48).
euro).
Mini kilt di cotone
a nido d’ape (United
Colors of Benetton,
89,95 euro,
tg. 38-46).
Gioielli Albert M.
Borsa Primark.
Camperos
Primadonna
Collection.

71
MODA

Giacca doppiopetto
di tela bistretch
foderata di seta
da cravatteria
(Nasco Unico,
650 euro, tg 36-48).
Camicia di suède
(P.A.R.O.S.H,
prezzo su richiesta).
Gonna di pelle
sintetica stampata
cocco (Twinset
Milano 145 euro,
tg. 38-50).
Cintura CafèNoir.
Bracciali Unoaerre.

72
MODA

Blazer di viscosa
stretch (Diana
Gallesi, 269 euro,
tg. 40-52).
Abito di cotone
elasticizzato (Jijil,
199 euro, tg. 38-46).
Bracciali Unoaerre.
Sandali con strass
Aquazzura.

È PRIMAVERA.
IL DOPPIOPETTO
MASCHILE SI
ALLEGGERISCE CON
TESSUTI FLUIDI
E SI ABBINA
A COLORI PASTELLO

73
MODA

Giacca antivento di
nylon impermeabile
con cappuccio
(K-Way, 90 euro,
tg. XS-XXXL).
Giacca di tessuto
tecnico bistretch con
revers a contrasto
(Liu Jo, 249 euro,
tg. 38-48).
Camicia di cotone
(H&M, 39,99 euro,
tg.XS-XL).
Pantaloni di denim
(My Twin Twinset,
175 euro, tg. 24-33).
Cintura Levi’s.
Sandali Primadonna
Collection.

LA GIACCA A VENTO
SULLA GIACCA DA
SMOKING? SI PUÒ FARE!
GIOCARE CON LE
SOVRAPPOSIZIONI E I
CONTRASTI È LA PRIMA
REGOLA PER
UNO STREET STYLE
AGGIORNATO

74
MODA

Blazer rigato
di cotone stretch
(Pence 1979, 405
euro, tg 36-46).
Pantaloncini in felpa
di cotone stampato
con bande laterali
(Jean-Charles
De Castelbajac x
Rossignol, 130 euro,
tg. 36-48).
Gioielli Albert M.
Sneakers
NeroGiardini.

75
MODA

Giacca di tweed
(Veronica Beard,
550 euro, tg. 34-56).
Camicia di cotone
con colletto
ricamato (Vivetta
su zalando.it,
319,99 euro, tg.
40-46).
Gonna a portafoglio
plissettata
(Sfizio, 249 euro,
tg. 38-48).
Bracciali Sodini.
Sandali
Emanuelle Vee.

76
MODA

Giacca di gabardine
a fantasia check
(Kocca, 175 euro,
tg. XS-XXL).
T-shirt di cotone
biologico (Helena
Christensen x H&M,
14,99 euro,
tg. XS-XXL).
Salopette di denim
(Mother, 440 euro,
tg. XS-L).
Orecchini, Sodini.
Bracciali Unoaerre.
Clutch
Amato Daniele.
Sandali
Steve Madden.

CON I JEANS E CON


GLI SKINNY,
CON I PANTAPALAZZO
E CON GLI SHORTS
(BERMUDA COMPRESI),
IL BLAZER DI TESSUTO
MASCHILE E LA Make up RP e hair style di Barbie
T-SHIRT STAMPATA using QStudio.
STANNO BENISSIMO Ha collaborato Fabio Pravato

IND IR IZ ZI A PAG . 1 5 5

77
MODA L’A C C E S S O R I O D E L L A S E T T I M A N A

servizio di Donatella Sgroj — foto di Mauro Riva

ACCOSTAMENTI
PIENI DI ENERGIA

Camicia a tre colori in


organza di seta (Morfosis,
prezzo su richiesta).
Shopper bag a doppi manici
con pochette interna
(CafèNoir, 89 euro).

LA MAXI Rosa, formato XXXL, con dettagli


aggraziati. Basista una borsa
SHOPPER così e con il look hai fatto centro

78 IND IR IZ ZI A PAG . 1 5 5
MODA

di Jessica Ventrella - testi di Elena Banfi

MONTATURE DA DIVA

Lenti senza montatura


e teschi gioiello sulle
aste (Alexander McQueen,
490 euro).

Lenti spesse e smussate con profili scanalati, che creano


affascinanti chiaro-scuri (Chloé, 330 euro).

Modello iconico
d’archivio, squadrato e
over, con lenti polarizzate
(Ray-Ban, 162 euro).

Leggerissimi, con struttura di metallo


sottile e lenti sfumate (Sportmax
Eyewear, 250 euro).

SQUADRATI E SOFISTICATI

Ti sembrerà quadrate e nasconderti, sono


strano, ma la importanti: il troppo pesanti.
prima regola per risultato sarà Colori? Più neutri
scegliere gli armonioso, tanto sono, meglio è,
occhiali adatti a te più se hai la fronte Charlize Theron
è puntare sui spaziosa e non insegna. Quelli
contrasti tra il loro porti la frangia. maxi sono occhiali
design e i tuoi Evita le montature casual, è vero, ma
lineamenti. Se hai bold di acetato: così sofisticati che
viso ovale o tondo a meno che non serve caricarli Di acetato colorato trasparente, con misure da gigante
scegli forme tu non voglia di tinte shock. (Tom Ford Eyewear, 250 euro).

80
C O P I A L E S TA R

Effetto monitor come Charlize Theron o da gatta come Lady Gaga?


Prima di scegliere i tuoi occhiali da sole, studia bene la lezione delle celeb

Montatura di acetato a
tinte accese, aste
metalliche e lenti scure
(CafèNoir, 129 euro).

Cat-eye dalla forma assottigliata, in acetato


colorato trasparente (Fielmann, 19 euro).

Eleganti e luminosi, con


Swarovski Crystal Rocks
sul frontale (Swarovski
Eyewear, 200 euro).

Con lenti abbracciate da una montatura wow! di acetato


tartaruga marmo (Miu Miu, 195 euro).
RÉTRO E INTRIGANTI

Hanno un fascino plissé, una camicia ai tailleur fitted


anni ’50, a metà con il fiocco come o agli shorts,
fra la ragazza per insegna Lady danno un’aria rock
bene e la diva: Gaga o un golfino & chic… Belli
dipende dal colore saranno perfetti, con il maculato,
che scegli. Se certo serve un po’ non si addicono
opti per rosso e di ironia! al look coloniale.
toni pastello, I cat-eye tutti neri, Si è mai vista Di metallo peso piuma con mascherina e lenti
GETTYIMMAGES (2)

l’effetto preppie è invece, che un’esploratrice colorate a contrasto (DSquared2 Eyewear, 210 euro).
sicuro. Con le li abbini ai little così intrigante?
gonne longuette e black dress, IND IR IZ ZI A PAG . 1 5 5

81
MODA IL GIOCO DEGLI OPPOSTI

di Rossella Mazzali — testi di Antonella Marmieri

GIRAFFA Le nuove scarpe da città osano


il bianco e nero da savana.
CONTRO ZEBRA E giocano con maculati diversi

I SANDALI

TACCO BLOCK E MINI CHIAZZE

Con quella silhouette snella, il tocco animalier appariscente


e il piccolo fiore metallizzato, i sandali “giraffa” con il tacco di
9 centimetri portano un po’ d’Africa in città e un pizzico
di allegria al look. Senza contare che il black & white permette
mille abbinamenti facili e infallibili (Chie, 289 euro).

SUOLA FLAT E STRISCE

Rasoterra, punta tonda e fiocchetto: un classico. Per non stufare,


però, anche le immancabili ballerine hanno bisogno di
cambiare pelle. Queste, di cavallino effetto zebra, sono una bomba.
LE BALLERINE
Con i pantaloni alla caviglia, con i calzini corti di filanca
o di pizzo ma persino con i calzettoni al ginocchio! (Bata, 69,99 euro).

82 IND IR IZ ZI A PAG . 1 5 5
MODA NEWS

BIJOU

UN CIONDOLO
CHE PROFUMA
Una collana che soddisfa
la vista e anche l’olfatto:
il pendente è un piccolo
scrigno che custodisce un
batuffolo colorato sul
quale versare qualche goccia
del tuo profumo preferito
(Boccadamo, 28 euro).

TOCCHI DESIGN

SNEAKERS STILE CARTOON


Sembrano uscite da un cartone animato in 3D
dai colori sgargianti, le nuove sneakers R-Bubble
di Rucoline (290 euro). Con le forme tondeggianti, le
pennellate fluo e una suola chunky di 6 centimetri,
lasceranno un’impronta forte e divertente
sul tuo look. In più, sono comode e superleggere.

SCELTE ECOLOGICHE

QUESTA COLLEZIONE
PENSA AL FUTURO GIACCHE HI-TEC

Fare moda secondo logiche IL BELLO


ecosostenibili è la nuova missione di
Oltre, che ha realizzato una
DELLA PIOGGIA
capsule di 14 capi con fibre riciclate (dal Rosa shocking, blu oceano,
denim alle viscose, dal filo ai bottoni), giallo papaya, smeraldo,
cuoio rigenerato, cotoni da coltivazioni rosso amaranto: le giacche
tracciabili, legno. E le etichette, di di nylon di People of
carta organica, racchiudono semi di fiori Shibuya ci regalano un raggio
di campo da coltivare dove vuoi, di ottimismo. E il sistema
per rendere il mondo più verde (scopri di aerazione, realizzato al
A Green story su oltre.com). laser in punti strategici,
garantisce traspirabilità
a qualsiasi temperatura
a cura di Viviana Olivieri - testi di Antonella Marmieri (219 euro, tg. 38-54).

84 IND IR IZ ZI A PAG . 1 5 5
BELLEZZA

Se i capelli sono fini, aggiungi


corpo con un tocco di spuma.
Expert Volume Mousse
di Franck Provost (in salone)
non appesantisce.

ELISABETTA FRANCHI

IMAXTREE - SHUTTERSTOCK
DONNAMODERNA.COM

STYLING

ONDA
1

SU ONDA
di Giulia Lenzi

2
Se parliamo di capelli, la tendenza è una:
niente liscio a piombo. Quindi,
dal mosso delicato ai ricci esagerati,
via libera a ogni tipo di movimento

Light
«A volte basta muovere solo le punte dei capelli per dare
un twist diverso al solito look, una soluzione ideale per
chi vuole abbandonare il liscio senza passare all’estremo
opposto» suggerisce Sheila Corona, hairstylist Jean Louis 3
David. Come procedere? Asciugate bene tutti i capelli
a testa in giù, in modo da aggiungere volume alle radici,
poi andate di piastra. «Quella perfetta è sottile e con i
bordi leggermente arrotondati. Per creare un’onda
morbida, prendete una ciocca di medie dimensioni,
ruotate la piastra a 180° e passatela lentamente fino alle
punte. Per ottenere un effetto ancora più naturale, potete
alternare la direzione della piega, verso l’esterno o verso
l’interno. Occhio anche a come posizionate lo styler:
mantenetelo perpendicolare alla testa se vi piace un
volume contenuto, parallelo se desiderate una massa di
capelli più importante. Evitate invece il ferro: se non siete 4

esperte, rischiate di ottenere l’effetto boccolo alla Shirley


Temple» conclude l’esperto.

1. Con polvere di quarzo chiaro, Rock Crystal Gel Spray di Biopoint (da 3,40 euro) fissa la piega
e protegge le ciocche dall’umidità. 2. Curl Spray Modellante di Nivea (3,69 euro) crea
un movimento naturale e flessibile. 3. Si applica sui capelli tamponati per definire i ricci, Fructis 5
Hydra Ricci Air-Dry Cream di Garnier (6,99 euro) con formula a base di olio di pistacchio. 4. Con
elastina e collagene, Crema Ravviva Ricci di Vitalcare (5,60 euro) mantiene le onde elastiche. 5. La Piastra
Cordless 9000 di BaByliss (279,90 euro) funziona a batteria, senza filo, e si riscalda in un attimo.

87
BELLEZZA

1. Il ferro Progloss Multi-Curl


1
and Waves di Revamp (79,99
euro, con 3 cilindri diversi,
2 revamphair.it) ha una forma
conica per creare onde e ricci
perfetti. 2. La crema
pre-brushing Go XXL Ciment
3 di Jean Louis David
Professional (da 22 euro, in
salone) ha un effetto
texturizzante e aggiunge
corpo al capello. 3. Definisce
il riccio, controlla il crespo
e protegge con le proteine
della seta: App Curly Soft
Touch di Creattiva
Professional (da 15,50 euro,
in salone). 4. Si usa prima
o dopo l’asciugatura per un
fissaggio leggero: Lifestyling
Liquid Styler di Milk_Shake
(17,90 euro, in salone).
5. Se il riccio tiene poco, c’è
Semi di Lino Volumizing
Low Shampoo di Alfaparf
Milano (16,90 euro, in salone)
4
con formula riempitiva.

CHLOÉ

Medium
I capelli ondulati sono sensuali, di grande impatto e regalano
carattere e personalità. Se tagliati bene, hanno anche bisogno
di poca manutenzione. Eppure le ricce naturali hanno sempre
lo stesso problema: basta poco e il look diventa trascurato.
«Su queste chiome servono definizione e controllo del crespo»
5
dice Antonio Scopelliti, creative director Toni&Guy Torino.
«Quindi sono essenziali i prodotti per lo styling. Se avete
capelli fini, spruzzate un texturizzante prima dell’asciugatura;
se il problema sono ondulazioni poco definite, risvegliatele
con creme o mousse dall’effetto elasticizzante; per volumi OSCAR DE LA RENTA

fuori controllo, invece, via libera a modellanti e antifrizz». Ok,


ma come fare la piega? «I capelli ricci sono più porosi di quelli
lisci e impiegano più tempo ad asciugare, ciò nonostante
bisognerebbe non lasciare ciocche umide e usare il diffusore
almeno negli ultimi minuti. Se invece cercate uno styling
GETTY (2) - IMAXTREE (2)

molto definito, dopo il phon dovete passare il ferro, IL MOVIMENTO GIUSTO? SI OTTIENE
preferibilmente quello conico che disegna un movimento più CON LO STYLER ADATTO. MA
morbido. Un consiglio: utilizzatelo sempre con la punta verso PRIMA APPLICA UN PO’ DI SPUMA:
il basso, le onde risulteranno molto naturali». TERRÀ LONTANO IL FRIZZ

88
DONNAMODERNA.COM BELLEZZA

DOLCE & GABBANA

VERONICA BEARD

Strong
Dovete considerare la vostra bellissima testa di ricci a tutto
volume una fortuna! Certo, è un po’ difficile da gestire, visto
che le classiche ciocche a truciolo tendono ad appiattirsi
sulle radici e a gonfiarsi sulle lunghezze. Eppure per tenerle
a posto basta poco. «Dopo lo shampoo, partite con gli
accorgimenti giusti» consiglia Antonia Mastromauro, 1
hairstylist. «Applicate sui capelli umidi qualche becco d’oca
per sollevare le ciocche alle radici, quindi asciugate a testa 3

in giù: così si crea un volume afro che dura a lungo. Per


eliminare il crespo basterà usare un diffusore al posto del
soffio diretto». A questo punto, è importante utilizzare il
prodotto “magico”: la spuma, che controlla il movimento. 1. Texture Comb di Gisou (55 euro,
4
Avete paura che disidrati le chiome? Mixatela con qualche su gisou.com) è perfetto per
goccia di olio di argan. Anche il taglio fa la differenza. «Il districare i ricci senza rovinarli.
più adatto è una scalatura eseguita a regola d’arte, per 2. Diffon di Bellissima (39,90 euro)
evitare l’effetto fungo» conclude l’esperta. combina diffusore e asciugacapelli
©RIPRODUZIONE RISERVATA insieme. 3. Con proteine del riso
e cheratina, Shampoo Ricci Perfetti
di Cielo Alto (9,15 euro) lascia
le lunghezze morbide. 4. Definisce,
nutre e lucida: Soufflé Nutriente
Libera Onde con Movimento
di Pantene (3,99 euro). 5. Affixx
6 88 Curly Look di Elgon (19,85 euro,
in salone) consente uno styling
preciso. 6. Una crema nutriente che
protegge i ricci dall’umidità?
7 Curlicue Cream di Maria Nila
(26 euro, in salone). 7. Con avocado
e olio di oliva, Curl Define Soufflé
di Label.M (25,90 euro, in salone)
rende le ciocche ultra morbide. 5
BELLEZZA

C A M B I O D I S TA G I O N E

7 SEGRETI
DETOX
RUBATI ALLE
STAR
di Valeria Colavecchio

C’è quello che liscia il viso


e l’altro che mette
a nuovo il corpo. Quello da fare
nella vasca e l’altro
da sorseggiare come un
aperitivo. Scopri
le ricette con cui le celeb
preparano la pelle
alla primavera. Senza uscire
di casa

90
DONNAMODERNA.COM BELLEZZA

il momento di provare un beau-


È ty detox, fare piazza pulita delle
tossine accumulate durante l’in-
verno, mettere a nuovo la pelle. 1. Granuli di scorza d’arancia, sali del
Noi abbiamo rubato 7 tips alle celebrities Mar Morto e vitamina E nello Scrub
e li abbiamo fatti approvare da un’esperta. Corpo Pure Detox di Biopoint (9,90
Sono facili e piacevoli. E siccome, pur- euro). 2. La spazzola a microvibrazioni
troppo, a molte di noi il tempo in questi soniche Luna 2 di Foreo (169 euro, su
giorni non manca, guardiamo il bicchiere foreo.com/it) purifica a fondo la pelle.
mezzo pieno: potrebbe essere l’occasione 3. Il Gel Fraîcheur D-Tox Paris _430
4
per provarli. Tutti e 7. di Maria Galland (52 euro, in istituto)
riattiva la circolazione e, grazie
Lo scrub di Priyanka Chopra 3 5 a un’alga bruna, aiuta a espellere le
Miss Mondo mantiene il suo viso lumi- tossine. 4. Un concentrato depurativo
noso grazie a una ricetta di famiglia per di frutta, alghe e verdure verdi nel
uno scrub fai-da-te. Ingredienti: yogurt Succo Detox di Babasucco (60 euro, il
e fiocchi di avena in parti uguali e un Trattamento con 6 succhi da 500 ml,
cucchiaino di curcuma. «Ottimo mix: il su babasucco.com). 5. Azioni drenante
primo contiene acido lattico, i secondi e depurativa per l‘integratore Give
fanno un delicato gommage, mentre la me Detox Linfa Donna di Goovi (17,90
spezia è antiossidante» spiega la cosme- euro, su goovi.com). 6. Enzimi di
tologa Barbara Bertoli. Online trovi an- papaya, vinaccia, argilla rosa, caffè
che il video per prepararlo: cerca Priyanka 6 e oli essenziali per purificare il viso
Chopra All-Natural DIY skin care. con Masque Instant Détox di Caudalie
(22,70 euro, in farmacia).
L’integratore di Miranda Kerr
Mai sentito parlare di clorella? È un’alga
molto amata dalla modella australiana.
«In effetti è un superfood che disintossica cubetti di ghiaccio e fettine di cetriolo e Nano Current, un attrezzino beauty a
e purifica, perché aiuta stomaco e inte- immergi il viso finché resisti. È il segre- microcorrente elettrica. «Con le sue vi-
stino a creare una sana flora batterica e a to per eliminare all’istante i gonfiori e brazioni, riattiva la circolazione del san-
eliminare le tossine» dice l’esperta. «Sce- tonificare la pelle: parola della top Kate gue, tonifica i muscoli del viso, stimola il
glila in polvere e aggiungine la punta di Moss. La variante soft? «Metti il cetrio- drenaggio linfatico e sgonfia le occhiaie»
un cucchiaino sul cibo o a un frullato». lo nell’acqua, immergi un tovagliolo di ha raccontato entusiasta. Provalo anche
stoffa, strizzalo e tienilo in freezer al- tu: questi massaggiatori hi-tech (che trovi
Il massaggio di Gwyneth Paltrow meno mezz’ora prima di applicarlo sul anche in versione a pulsazione, a luce Led
La beauty guru numero uno non ri- viso» consiglia la cosmetologa. o a radiofrequenza) effettuano una puli-
nuncia mai a un automassaggio linfo- zia profonda e lasciano il viso luminoso.
drenante per il corpo fatto con l’olio di Il bagno di Jennifer Lawrence
vinaccioli. «Grazie alla vitamina E, che Il segreto detox dell’attrice statunitense Lo smoothie di Kate Hudson
ha effetti tonificanti e stimolanti per la è il bagno con i sali di Epsom: mezzo Barbabietola, cetriolo, spinaci, carote,
microcircolazione, questo olio aiuta a chilo, sciolti in una vasca di acqua calda. sedano e cavolo. Sono gli ingredienti
eliminare le tossine e ossigena la pel- «Sono ricchissimi di magnesio e zolfo del centrifugato wellness che l’attrice
le» dice Barbara Bertolini. Il trucco in che, assorbiti attraverso la pelle, aiuta- americana si prepara tutte le mattine.
più: «Massaggialo sulla pelle umida poi no a eliminare le scorie, contrastano la I benefici? «Sedano e cetriolo aiutano a
stenditi con le gambe sollevate su un ritenzione idrica e stimolano il ricambio drenare i liquidi, spinaci e cavolo, grazie
paio di cuscini per 15 minuti, in modo cellulare» conferma la cosmetologa. alla vitamina C, stimolano la protezione
THE LICENSING PROJECT

da favorire il ritorno venoso». di collagene. E la carota, grazie al beta-


Il beauty device di Margot Robbie carotene, ha un effetto fotoprotettore»,
Il rimedio shock di Kate Moss La star di C’era una volta a Hollywood sottolinea l’esperta.
Riempi una bacinella di acqua fredda, non si separa mai dal suo Ziip Beauty ©RIPRODUZIONE RISERVATA

91
BELLEZZA
1

IGIENE DI TENDENZA
2

A LAVARSI
LE MANI!
di Alberta Pianon 3

Sapone, gel da usare senz’acqua


e... una crema protettiva. Così
l’igiene quotidiana è davvero smart

6
a quando ci siamo resi conto che la
5
D regola più importante ed efficace
per proteggere la salute propria e
altrui è lavarsi le mani, lo stiamo 4
facendo instancabilmente. Certo non bi-
sogna essere frettolose. Gli esperti suggeri-
scono acqua calda e un normale sapone. In
mancanza d’acqua, per
una detersione a secco, 1. Con estratti vegetali lenitivi, Resurrection
funzionano bene anche Aromatique Hand Balm di Aesop ammorbidisce mani
i gel igienizzanti a base e cuticole (25 euro). 2. Creme Mains Légère Verveine
alcolica. Ma occhio: per di L’Occitane (8 euro) mantiene la pelle morbida.
mettere ko batteri, virus 3. Rinse Free Hand Wash Vetiver di Byredo con la sua
7
e funghi, l’alcol deve es- formula alcolica ha un’azione igienizzante (25 euro).
sere contenuto in una 4. Formula idroalcolica e glicerina per Gel Igienizzante
percentuale tra il 60 e il Mani & Unghie Gingembre Rouge di Roger & Gallet
90 per cento. Quale sia la (6,90 euro, in farmacia). 5. Con olio di germe di grano,
soluzione scelta, attenzio- Hand Soap di Susanne Kaufmann (37 euro) deterge
ne ai movimenti: vanno senza seccare la pelle. 6. Little Helper di Triumph
lavate bene tutte le parti & Disaster (28 euro, noorbeautyshop.com) è arricchito
delle mani, i palmi, il dor- con olio di mandorle e profuma di bergamotto
so, le dita e i polsi, sem- e ginepro. 7. Un gel alcolico per la pulizia senz’acqua:
pre con cura, senza avere Gel Igienizzante SOS Mani di Mediterannea (8,90 euro,
fretta. Il Ministero della mediterranea.it). 8. Glicerina e tensioattivi vegetali
Salute raccomanda di in- per Triderm Sapone di Marsiglia di Bionike (da
saponare per almeno 40- 4,90 euro, in farmacia), ideale per lavaggi frequenti.
8 60 secondi (il tempo di
cantare Happy Birthday to you due-tre volte).
Attenzione, però, i continui lavaggi alterano il
film idrolipidico e rendono la pelle più fragi-
le. Quindi, subito dopo, ricordate di applicare
una dose generosa di crema idratante. Mani
pulite sì. Screpolate anche no!
©RIPRODUZIONE RISERVATA

92
BELLEZZA NEWS

SUPER FIALE

IL BOOSTER
CHE RIGENERA IL VISO MAKE UP

Nei periodi di forte stress o nelle fasi di passaggio, la pelle richiede I COLORI DEL DESERTO
attenzioni speciali. Quindi potenziare la beauty routine con
una cura booster è un’ottima idea. Life Plancton Replumping (H.A.) Dune arancioni, dipinti rupestri, paesaggi
Ampoules di Biotherm (49 euro, 8 fialette), per esempio, è lunari. E poi foreste sbiadite dal sole
un trattamento S.O.S. riempitivo e rimpolpante che agisce subito. a picco, quarzi e basalti con le loro tante
Il segreto? La combinazione di due principi attivi ad alta sfumature. Sono le immagini che
concentrazione. Il primo è una frazione probiotica di Life Plancton hanno ispirato Lucia Pica, global creative
(5%), un ingrediente brevettato, naturale ma reso più efficace make up & color designer di Chanel
e attivo dalla bioscienza, che rigenera a fondo. L’altro è l’acido per la Desert Dream Collection. I prodotti
ialuronico ad alto peso molecolare bio-fermentato (1,5%) di punta sono l’Exclusive Creation Éclat
che riempie linee sottili e rughe e che trattiene l’acqua nei tessuti, du Désert (55 euro), un illuminante beige
mantenendo ben idratata la pelle e proteggendo la barriera rosato che crea punti luce satinati.
cutanea. Il prodotto è in fiale monodose, così i principi attivi E il Baume Essentiel Golden (42 euro) che
restano intatti fino al momento dell’uso. E, se vuoi, puoi tenerne lascia un effetto abbronzato. E che si può
una nel beauty che porti con te per un ritocco al volo. applicare anche su palpebre e labbra.

FRAGRANZE PER TUTTI

IL MONDO IN 3 PROFUMI
Flaconi irresistibili. E bouquet unisex che lasciano il segno. Citrus Noir,
frizzante, ha per protagonista il kalamansi, frutto esotico noto come lime
delle Filippine; Gingembre, sensuale e audace, punta su radici di
zenzero cinese, noce moscata e muschi; Thé Basilic, energizzante, mixa
tè indiano di Assam e aromi del sud della Francia. Collezione Les
SHUTTERSTOCK (2)

Transparents di Molinard (68 euro l’uno, in profumerie scelte, neos.com).

di Michela Duraccio — @michela.duraccio

94
Speciale
Bambino

SNEAKERS
& SANDALI:
FLUO
CONTRO
MIMETICO

5 COSE
DA FARE IN
CASA, MODA
6 LIBRI PER
SCOPRIRE COME
IL MONDO NELLA
GIUNGLA
CREDITO FOTOGRAIFCO AGENZIA

Vestito con corpetto


di tulle e gonna ricamata
Sarabanda.
Sandali Naturino.

97
SPECIALE BAMBINO

IL LIBRO
(FASHION)
DELLA
GIUNGLA
di Cristina Nava — foto di Rocco Bizzarri
testi di Michela Duraccio

Esplorare una foresta, correre


tra fiori giganti, incontrare
animali selvaggi: al momento è
solo un sogno. Ma, anche
nei sogni, un’avventura va
affrontata con stile. Pratico,
divertente e fantasioso

Da sinistra. Per la bambina. T-shirt blu con disegni jungle


(Paul Smith, da 56,90 euro, tg. 2-16 anni). Pantaloncini a vita alta
con fusciacca (iDO, 36,99 euro, tg. 6-16 anni). Sandali Lolway.
Per il bambino. Camicia stampata (Mango Kids, 15,99 euro, tg. 4-14

98
DONNAMODERNA.COM

anni). Bermuda con tasconi laterali (Zadig & Voltaire, 75 euro, Per il bambino. T-shirt stampata di cotone (Chicco, da 19,99 euro,
tg. 2-14 anni). Sneakers Primigi. Calze Saltallegro. tg. 2-8 anni). Pantaloni classici di lino con elastico
Per la bambina. Abito di cotone con balze e maniche corte a sbuffo regolabile in vita (Pan con Chocolate, 74 euro, tg. 2-14 anni).
(Zara Kids, 25,95 euro, tg. 6-14 anni). Sandali NeroGiardini Junior. Coccodrillo di legno Un Due Tre Stella.

99
SPECIALE BAMBINO

Per il bambino. Giubbino zippato di ecopelle color cuoio Per la bambina. Abito di tulle rosa con corpetto arricciato (Kocca
(94,90 euro, tg. 6-16 anni) e pantaloni corti di cotone (44,90 euro, Girls, 95 euro, tg. 6-16 anni). Camicia kaki stile
 tg. 6-16 anni), tutto Yes Zee. Camicia di cotone con microdisegni militare con tasche applicate e motivi ricamati sulla
e collo alla coreana (Zadig & Voltaire, 75 euro, tg. 2-14 anni). schiena (Zadig & Voltaire, 79 euro, tg. 2-14 anni).

100
DONNAMODERNA.COM

Felpa di cotone a girocollo con scritta


in rilievo (Primark, 8 euro, tg. 4-12 anni).

101
SPECIALE BAMBINO

A sinistra. Abito di cotone doppiato di tulle jacquard Al centro. Camicia di lino bianco ottico con maniche corte
con pois giganti e balza (Chicco, da 39,99 euro, tg. 2-8 anni). a volants, abito-tunica trapezio con fondopiega rosa cipria e gonna
Ballerine Lelli Kelly. Farfalle tra i capelli Viridea. pantalone coordinata, tutto Emporio Armani.
Stringate Melania. Tappeto mappamondo Viridea.

102
DONNAMODERNA.COM

Per la bambina a sinistra. Vestito di chiffon con balza (Primigi Girl, a fiorellini con gonna arricciata in vita (Mayoral, 59,95 euro,
34,99 euro, tg. 4-12 anni). Giacca doppiopetto di madras verde tg. 8-18 anni). Giacca doppiopetto di madras azzurro (I Piccoli
(I Piccoli Giosbrun, 260 euro, tg. 12 mesi-16 anni). Sneakers Lelli Kelly. Giosbrun, 200 euro, da 12 mesi a 16 anni). Scarpe Bata.
Per la bambina a destra. Abito doppiato di tulle ricamato

103
SPECIALE BAMBINO

Per il bambino. Completo di misto lino beige con giacca Per la bambina. Abito di cotone bianco a macro pois con spalline
a due bottoni (25 euro), gilet coordinato (14 euro) a volant incrociate sulla schiena (Kiabi, 17 euro, tg. 3-12 anni).
e pantaloni lunghi (12 euro), camicia di cotone a righine con collo
alla coreana a maniche corte (9 euro), tutto Kiabi, tg. 3-12 anni.

104
SPECIALE BAMBINO IND IR IZ ZI A PAG . 1 5 5

Per la bambina sullo sfondo. Abito smanicato di crêpe rosa con fenicotteri (49 euro) e shorts di jeans (39 euro),
con fiori applicati (Original Marines, 34,99 euro, tg. 3-14 anni). tutto BillieBlush, tg. 2-12 anni. Sandali Naturino.
Sandali Naturino.
Per la bambina in primo piano. T-shirt bianca in jersey di cotone Grooming Sara Del Re
e sangallo (NKD, 7,99 euro, tg. 2-10 anni). Cardigan zippato Si ringrazia per la tappezzeria Jannelli&Volpi, per i peluche Biancolatte Milano

106
moda e calzature per bambini 0-16 anni

mayoral.com
MODA SPECIALE BAMBINO
1

Per lei,
tanti colori
2
fluo
Un cuore, un fiore, una fascia
a tinte vivaci. Così mini sandali
e sneakers sono irresistibili

di Cristina Nava

1. Ma chi non vorrebbe,


3
per la propria bambina dei
sandaletti giallo sole
così carini? (Naturino,
da 78 euro, tg. 24-38). 2. Le
sneakers di pelle e tessuto
tecnico tengono bene
i piedini. E sono tenerissime
(NeroGiardini Junior,
da 65 euro, tg. 20-29).
3. Le bebè per i primi passi
tutte fiori e paillettes
mettono voglia di tornare
piccole (Primigi, 29,90 euro,
4
tg. 18-26). 4. Per l’estate
ci vorranno sandali
allegri, ma con il plantare
anatomico (Rafting
Goldstar, 40 euro, tg. 18-41).
5. Pelle bianca certificata
metal free
e inserto di tessuto tecnico
verde fluo, doppia
allacciatura con stringhe
e zip laterale: ecco
le scarpine per camminare
come in un prato
di margherite (Walkey,
5
79,50 euro, tg. 20-28).

IND IR IZ ZI A PAG . 1 5 5

111
SPECIALE BAMBINO MODA

Per lui,
qualcosa
di wild 2

Le scarpe che piacciono


ai maschi sono comode, robuste
e hanno dettagli mimetici

di Cristina Nava

3
1. I famosi clog con la soletta
superflessibile di nuova
generazione arrivano
anche in versione mimetica.
Molto cool! (Crocs,
59,90 euro, tg. 19-39). 2. Con
il plantare anatomico di
sughero e la suola di gomma
EVA, questi sandali vanno
dappertutto (Birkenstock,
60 euro, tg. 24-34).
3. Per le prime passeggiate
servono mini stringate
leggere, flessibili, di nylon
e velour in una stampa 4
divertente (Falcotto, 74 euro,
tg. 18-24). 4. Con la calzata
comfort e la chiusura
di velcro, le sneakers per
i più piccoli sono
comodissime (Valleverde
Kids, 43 euro, tg. 25-36).
5. Se i sandali hanno
il plantare anatomico di
lattice e sughero e la tomaia
a ragnetto che tiene
bene il piedino, imparare
a camminare è più facile
(Grünland Junior,
5
36,90 euro, tg. 18-25).

IND IR IZ ZI A PAG . 1 5 5

112
SPECIALE BAMBINO BELLEZZA

Cosa c’è
nel baby beauty
La pelle sensibile dei più piccoli richiede
prodotti su misura. Come questi, indispensabili e delicati
di Michela Duraccio

L’IDRATANTE TUTTO IN UNO


Ipoallergenica e clinicamente testata,
la Crema Idratante Viso e Corpo
Essentials di Fissan (6,10 euro) senza
coloranti e parabeni è per viso e corpo.

IL BAGNOSCHIUMA DOLCE
Baby Wash Blue Cypress
& Petitgrain di Bondi Wash (18 euro, IL DETERGENTE NUTRIENTE Per proteggere e rinforzare
su discover-beauty.com) è 100% la pelle molto secca o a tendenza atopica dei bebè, ecco una
vegetale e arricchito da estratti formula a base di burro di karité e acqua termale lenitiva: Huile
di mela Emu australiana, Lavante Apaisante Bébé di Uriage (20,90 euro, in farmacia).
efficace contro psoriasi e irritazioni.

LA CREMA CORPO Emolliente


e protettiva, la Crema Corpo
Miele e Olio di Mandorle Dolci
Ecobio di Specchiasol
(12,80 euro, in erboristeria)
è perfetta per i piccolini ma
anche per il resto della famiglia. LA SAPONETTA GREEN Formulato con
amido di riso organico, emolliente e idratante,
il Sapone Bio Linea Mamma Baby di Olcelli
Farmaceutici (5,90 euro, lineamammababy.
TANTI BUONI MOTIVI com) è delicato e adatto per viso e corpo.
PER USARE LE MANIERE GENTILI
Allo sguardo sembra di porcellana,
al tatto morbida e vellutata come una
pesca. Eppure, la pelle dei bebè, L’OLIO DA MASSAGGIO Ideale dopo
è tanto fragile. Il motivo? Più di uno. È il bagnetto, l’Olio Naturale Emolliente
sottilissima; ha un mantello idrolipico Delicato Baby di Equilibra (6,99 euro)
protettivo meno resistente, che contiene oli di mandorle dolci e girasole,
la espone più facilmente a irritazioni bisabololo e vitamina E.
e arrossamenti; e ha una secrezione
sebacea ancora poco attiva, che la
rende più permeabile, incline a perdere
acqua e a seccarsi. Ecco perché è LE SALVIETTE SOFFICI Di tessuto, arricchite di
SHUTTERSTOCK

importante trattarla con prodotti baby ingredienti lenitivi, sono ideali per il cambio pannolino
a base di formule ultra soft. e per pulire viso e manine. Salviettine Detergenti
Triderm Baby di Bionike (3,95 euro, 72 pezzi, in farmacia).

114
SPECIALE BAMBINO DESIGN

TUTTO IN ORDINE
NELLA CAMERETTA
styling di Flora Bortone - testo di Silvia Calvi

LO STUDIO
È PERSONALIZZATO
I pannelli forati di legno
naturale hanno uno
scrittoio e possono essere
accessoriati con mensole,
pratici porta-oggetti
e perfino uno specchio:
l’angolo studio si adatta I GIOCHI VANNO IN CARRIOLA
ai bisogni di ognuno (Dots, Non solo i bambini la usano per mettere
Nidi, prezzo su richiesta). via i pupazzi ma, spingendo la carriola,
esercitano le capacità motorie
(Toy Wheelbarrow, Ooh Noo, 114,90 euro).

LE AUTO HANNO BAGAGLIAI ENORMI


Le macchinine-contenitore non hanno spigoli:
ginocchia salve e giocattoli sempre a posto LA SCARPIERA FA DA ALLENATRICE
(Plust Van, Plust Collection, da 231 euro). Il mobile si ispira al metodo Montessori. Nel
contenitore si tengono in ordine le scarpe. Con i
lacci che decorano lo schienale, si fa pratica
di nodi (Pepetta, Nini nati con le ali, 169 euro).

COSÌ SI IMPARA A TENERE A POSTO


1. Secondo Maria Montessori, i genitori sono i “custodi dell’ambiente”
e devono creare le condizioni giuste con mobili e spazi funzionali: I RIPIANI AIUTANO
l’ordine in camera facilita l’ordine mentale dei bambini. LA FANTASIA
2. Invece di buttare i giochi in uno o due cestoni (per prendere La mensola sembra
una macchinina poi si deve rovesciare tutto), meglio usare scatole un aeroplano, con
più piccole e trasparenti: il bambino troverà subito quello che cerca. cabina di pilotaggio per
3. Scaffali e contenitori devono essere accessibili, per favorire l’amico orsetto
l’autonomia del piccolo e le operazioni di riordino. Unica avvertenza: se e tanto posto dove riporre
ci sono oggetti sparsi perché è in corso un gioco che verrà ripreso libri e quaderni (Vela,
in un secondo momento, è bene non spostare nulla. La camera Up Warsaw, 159 euro).
è un “cantiere aperto” che favorisce la crescita e l’apprendimento.

Con la consulenza di Marta Versiglia, pedagogista e autrice dei libri Imparare


Giocando e Attività Montessori all’aperto (Bur Rizzoli). ©RIPRODUZIONE RISERVATA IND IR IZ ZI A PAG . 1 5 5

116
SPECIALE BAMBINO LIBRI

LEGGERE, DIVERTIRSI
E SCOPRIRE COSE NUOVE
di Alessia Cogliati — @alessia.cogliati

PER ASPIRANTI SCIENZIATI PER I PIÙ CURIOSI PER DETECTIVE IN ERBA


La teoria della gravità di Newton, I panini si arrabbiano quando Sul treno a vapore diretto in Scozia
la legge dei quanti di Planck li mordi? Che sapore hanno le nuvole? compare una strana ragazzina e
e gli esperimenti sulla radioattività di Le ruote non si stancano mai scompaiono spille preziose e orecchini
Marie Curie... Con disegni, grafici di girare? Ecco un albo illustrato che di perle. Ad Hal, 11 anni, non resta
e persino un gioco dell’oca, la scienza stimola la fantasia di bambini che trasformarsi in detective
non avrà più segreti per e genitori: insieme potranno trovare e risolvere gli enigmi che man mano
chi legge Il mio primo libro di fisica le risposte più convincenti si trova di fronte (Il ladro
quantistica (Erickson, 15 euro). (Mi domando, Mondadori, 16 euro). dell’Highland Falcon, Rizzoli, 16 euro).

PER INGUARIBILI OTTIMISTI PER PUNTUALI E TIRATARDI PER CHI SI SENTE FUORI POSTO
Invece di contare le pecore, quando Signor Sveglia di mestiere fa lo spacca C’è un luogo dove le meduse, le
non riesce a dormire, Dani conta ore ed è l’incubo dei tiratardi e dei tarantole, le scolopendre e i lombrichi,
tutte le volte che è stata felice. È un bambini che devono andare a scuola. rifiutati da tutti, si sono rifugiati.
ottimo esercizio perché gli alti e Signor Sonno è l’eroe dei pigri. Insieme Finché arriva un topo che li convince
i bassi capitano, ma l’importante è sono come il giorno e la notte e non a cercare un mondo migliore.
non perdere l’entusiasmo e vanno mai d’accordo. Chi piacerà di E troverà a ognuno una casa (Ratto,
circondarsi degli amici giusti (La mia più ai bambini? (Signor Sveglia Signor Il battello a vapore, 17 euro).
vita felice, Il Castoro, 12 euro). Sonno, Skira Kids, 19,50 euro). ©RIPRODUZIONE RISERVATA

118
D O N N A M O D E R N A P E R H E LV E T I A

5 ERRORI
DA EVITARE,
1 TUTELA
CHE FORSE
NON CONOSCI E
SOPRATTUTTO
LA SICUREZZA
PER I PIÙ
PICCOLI

FAI DAVVERO TUTTO PER


UNA GUIDA SICURA?
a guida sicura parte dalla conoscenza di tutte le
regole, per quanto riguarda i propri doveri, ma
anche i propri diritti.
Doveri: conosci i 5 errori da evitare alla guida?
1. Uso del cellulare mentre si guida 2. Velocità eccessiva
e distanza di sicurezza insufficiente. 3. Rallentamento
all’immissione in autostrada. 4. Mancato utilizzo della
freccia. 5. Svolta a sinistra errata. Sembrano piccole cose,
ma sono cattive abitudini che possono causare incidenti.
Diritti: conosci le tue tutele in caso di incidente? Se tu Sicurezza anche nelle soste con TIPPY,
sei responsabile, la normale RCA non ti tutela e in caso di in regalo con Helvetia Guida Sicura
infortunio personale sei costretta a sostenere spese anche
L’amnesia dissociativa può colpire anche un genitore attento,
molto elevate. Una soluzione è la polizza Helvetia Guida
soprattutto in periodi di stress o super lavoro. Per scongiurare
Sicura, che prevede due formule di tutela: legata a un
episodi di black out gli psicologi consigliano di parlare con il
veicolo specifico o a te come conducente, qualsiasi sia il bambino durante ogni tragitto, di lasciare borsa e telefonino al
veicolo. Helvetia, società svizzera attiva in Italia da 70 anni suo fianco e di mettere invece gli oggetti del piccolo sul sedile
ti consente anche di estendere la tutela a chi viaggia con te anteriore. Oggi ci aiuta anche la legge, che ha reso obbligatorio il
e a varie situazioni (per esempio, se avviene un infortunio dispositivo anti abbandono. Sottoscrivendo la polizza Helvetia
nel carico scarico o mentre un passeggero ti aiuta con un Guida Sicura riceverai gratuitamente Tippy di Digicom,
guasto all’auto). Per una tranquillità totale, puoi abbinare l’innovativo cuscinetto che si applica al seggiolino, si collega allo
la garanzia Helvetia Assistance, il servizio di pronto smartphone con un’app e lancia subito l’allarme se il bambino
intervento con prestazioni sanitarie a tua disposizione 24 viene dimenticato in auto. Tippy ha una doppia sicurezza: se non
intervieni, chiama i numeri che hai impostato, così da creare una
ore su 24. La polizza non ha limiti di età ed è valida in
vera rete di soccorso. Si utilizza con tutti i modelli, si sposta in un
tutto il mondo. Scopri di più su helvetia.it
attimo da un’auto all’altra.
Regolamento dell’iniziativa disponibile sul sito www.helvetia.it.
Periodo di validità dell’operazione a premi: 1 giugno 2019 - 31 maggio 2020.
Helvetia Guida Sicura è un prodotto di Helvetia Compagnia Svizzera d’Assicurazioni SA.
La comunicazione è finalizzata al collocamento di contratti assicurativi.
Messaggio pubblicitario. Prima della sottoscrizione leggere il Set
informativo disponibile presso i Distributori abilitati alla vendita e sul sito
internet www.helvetia.it
SPECIALE BAMBINO TEMPO LIBERO

5 ATTIVITÀ SMART
DA FARE IN CASA
di Alessia Cogliati — @alessia.cogliati

Avete ormai provato tutti i giochi da tavolo


e i piccoli si annoiano? Dalle arti marziali agli origami,
dal giardinaggio alla pittura,
ecco qualche buona idea per tenerli impegnati

3
1. Il gallo d’oro e la gru che apre 3. Una trasmissione ideale per
le ali sono due delle posizioni di Tai questi tempi: il cartoon tv
Chi che si imparano guardando I Casagrande racconta le
Tai Chi One, la trasmissione tv su avventure di una famiglia dove
DeAJunior dedicata all’antica arte figli, genitori e nonni si divertono e
cinese. La insegna Manuela si danno una mano. Per imparare
Blanchard, storica conduttrice di ironia e lavoro di squadra (dal 20
Bim Bum Bam e maestra di questa aprile su Nickelodeon).
disciplina (tiandao.it), insieme 4. La primavera è alle porte e con 4
a Tino, il pupazzo creato dal papà palette, cassette di legno e semi i
dei Muppets (dal 20 marzo, tuoi figli riusciranno a far crescere
il venerdì alle 14.20). pomodori e basilico sul terrazzo
2. Chi l’ha detto che gli origami (Clementoni, 12,90 euro).
sono super difficili? Il kit Creagami 5. Nella box eco-creativa ci sono
contiene i cartoncini pretagliati forme, numeri e pezzi
e le indicazioni per piegarli e di cartone riciclato da incollare,
far nascere pappagalli e farfalle, colorare, incastrare. Per
5
pesci o pinguini! (Creativamente, stimolare la fantasia dei giovani
da 9,90 euro). artisti (Rippotai, da 19,90 euro).

120
NEWS

PROPOSTE,
SPUNTI & SOLUZIONI
di Alessia Cogliati — @alessia.cogliati

IL COMPAGNO DI VIAGGIO IDEALE


Se i bambini si annoiano nei tragitti
in auto, tienili occupati con il Travel kit Frozen 2
di Clementoni per Disney, un gioco con LA BABY GUIDA ALL’USO
banchetto, penna interattiva e schede per DEL CELLULARE
imparare le parole, i numeri, Il 12% dei bambini dai
le forme (12,90 euro, clementoni.com). 4 ai 10 anni ha uno
smartphone. Dopo gli 11 si sale
all’86,4%. Per aiutare i genitori
a stabilire regole giuste
arriva Il mio telefono di Parole
O_stili, un progetto contro
la violenza del linguaggio.
Dal potere della rete all’hate
speech agli emoji, qui c’è tutto
(9,99 euro, shop.paroleostili.it).

L’UOVO CREATIVO
A Pasqua tuo figlio riceverà chili
di cioccolata? Tu regalagli un uovo
diverso. Giotto be-bè Stick&Color
contiene sticker e 8 pastelloni a cera
per colorare cartoncini che diventano
animali pop up. Il guscio di plastica
bio potrà poi essere usato
come contenitore (8,20 euro, fila.it).

IL KIT DEGLI INDISPENSABILI LE FIGURINE ECO E PET FRIENDLY


Avere a portata di mano quello Ecco un album che conquista i piccoli con le
che serve per l’igiene è fondamentale immagini dei cuccioli e che fa anche del
quando il bebè è sul fasciatoio. bene. Basta comprare 8 pacchetti di figurine
Nel set That’s Love trovi forbici, per riempire una ciotola di cibo per i trovatelli
spazzola, spazzolino, lima, pettine accuditi dalla Protezione Animali. In più, Amici
e un aspiratore nasale. Nei Cucciolotti di Pizzardi aiuta a tenere pulito il
negozi Prénatal e Bimbostore Mediterraneo dalla plastica (pizzardieditore.it).
(12,99 euro, thatslove.com).

122
POSSO
DONNAMODERNA.COM P O S S O A I U TA RT I ?

AIUTARTI? L A R I S P O S TA C H E N O N TI A S P E T TI A O G N I T U O B I S O G N O

1
ACCESSORI SMART

QUEST’OROLOGIO VA IN LAVATRICE
Per districarsi tra lancette, ore e minuti i bambini hanno bisogno di
orologi speciali. Con disegni colorati e divertenti, ma anche facili da
leggere, robusti e pratici. Proprio come i nuovi modelli Flik Flak.
Che hanno i numeri scritti in modo chiaro, il quadrante super
resistente e un cinturino in stoffa lavabile in lavatrice a 40 gradi.

(Flik Flak Garden Adventure, 38 euro, shop.swatch.it)


still life di Elia Fasti

125
P O S S O A I U TA RT I ?

2 MOBILITÀ GREEN

L’E-SCOOTER
CHE VA OVUNQUE
Arriva dalla Svezia un ciclomotore
elettrico davvero originale,
costruito unendo semplicemente
barre e tubi. Il vantaggio? Pesa
solo 64 chili. Si chiama Ösa Lite, lo
produce Cake ed è super
versatile: ci puoi montare cestini,
seggiolini, borse e altri accessori
in mille combinazioni diverse, per
legare e trasportare tutto quello
che ti occorre. Carichi la batteria
in 180 minuti e poi sfrecci a 50 km
all’ora per più di 100 km. In città,
ma anche sulle strade sterrate,
grazie alle ruote a raggi da 14
pollici e agli pneumatici super
robusti. Noi lo vorremmo!

(4.500 euro, ridecake.com)

3
DESIGN INTELLIGENTE

UNA LAMPADA SPECIALE


Sono 700 milioni le persone dislessiche nel
mondo. Per gli scienziati Albert Le Floch e
Guy Ropars chi ha questo disturbo vede le
immagini sovrapposte perché il cervello
riceve allo stesso tempo i segnali di
entrambi gli occhi, non solo di quello
dominante come succede a tutti gli altri.
Lexilight è stata studiata per risolvere le
loro difficoltà di lettura con una
combinazione di luce pulsata e modulata e
testata su 300 dislessici (nel 90 per cento
dei casi il dispositivo si è dimostrato
efficace). Sei scettica? Puoi provarla e
restituirla entro 30 giorni.

(549 euro, lexilife.com)


GETTY IMAGES

126
DONNAMODERNA.COM P O S S O A I U TA RT I ?

4 SPUNTINI GOLOSI

IL BICCHIERE DA YOGURT
Sei una patita di yogurt e, soprattutto ora che stai
di più a casa, ne consumi tonnellate? La bella
notizia è che da oggi puoi comprarlo in confezioni
extra large e, di volta in volta, versarne quanto ne
vuoi in questo bicchiere speciale. Per farti uno
snack ancora più saporito, metti nel coperchio
frutta fresca, muesli o noci tritate e mischia gli
ingredienti all'ultimo minuto così restano
freschissimi. La chiusura del vasetto, oltre che
coloratissima, è ermetica: così non rischi di
sporcare la scrivania, il divano o il letto.

(Tazza yogurt, Sagaform, 6,80 euro su amazon.it)

5
RACCOLTA DIFFERENZIATA
6
COSÌ NON SBAGLI
E questo dove lo butto?
Alzi la mano chi non ha
mai avuto un dubbio su
come smaltire qualcosa
nella raccolta
differenziata. L’app SERVIZI UTILI
Junker è nata proprio
per agevolarci in questo MEDICINE A DOMICILIO
compito. Basta In questi giorni in cui viene chiesto a tutti di
inquadrare quello che restare in casa per limitare i contagi da
vuoi buttare e, con un Coronavirus, i fattorini su due ruote sono
impegnati con servizi di delivery diversi dalla
semplice bip sul codice solita consegna di pranzi e cene. Con Glovo,
a barre (l’app ha un per esempio, in molte città puoi ordinare
database di un milione e medicinali (che non prevedano la ricetta
medica) tramite app o sito web. E se il rider
mezzo di prodotti),
non trova quello che hai chiesto, ti chiama
saprai esattamente in per sapere se vuoi un sostituto.
quale bidone metterlo.
Provala subito! (glovoapp.com)

(gratis, junkerapp.it)
©RIPRODUZIONE RISERVATA

127
P O S S O A I U TA RT I ?

BENESSERE edizione 2020 dell’Ispo di Monaco di


L’ Baviera, la più grande fiera mondiale

In questa gym
dedicata allo sport, ha dato il suo re-
sponso: una delle grandi tendenze di
quest’anno del mondo fitness è il mental training,

ci vuole testa
allenamenti che abbinano pratiche di meditazione
e respirazione a vere e proprie gym, con esercizi
di tonificazione, mobilitazione e stabilità. Il tut-
to per riequilibrare mente e corpo. E, forse anche
per questo, ad amarlo sono soprattutto le donne,
di Anna Pugliese l’80% di chi lo pratica. «Dietro al successo di que-
ste nuove discipline, nate tra Germania e Nord
Europa, c’è una maggiore consapevolezza: sem-
L’ultima tendenza fitness che fa impazzire noi pre più persone si rendono conto che per sentirsi
donne si chiama mental training. Sono belle e in forma non basta allenare i muscoli con
un’accurata preparazione tecnica, ma è indispen-
GETTYIMAGES

discipline che all’allenamento per i muscoli


sabile anche un lavoro mentale per acquisire una
affiancano quello per la mente grande capacità di controllo e un buon equilibrio

128
DONNAMODERNA.COM P O S S O A I U TA RT I ?

mente, dalla bocca, con un soffio continuo e leggero


come volessi spegnere una candela» spiega Bianchi.
Al tempo stesso devi eseguire sequenze di movimenti
che impegnano la muscolatura profonda, quella che
C’È ANCHE L’OLIT
dà stabilità e resistenza al corpo. «Bisogna lavorare
con precisione su muscoli specifici. Per questo spesso
vengono proposti movimenti che paiono banali ma È un workout nato
che, se fatti in modo corretto, diventano impegnativi in Italia, un
anche per chi è allenata» aggiunge la coach. Qualche training che si
esempio? Le torsioni del busto, evitando la rotazione pratica a ritmo di
del bacino. O le flessioni laterali rimanendo perfetta- musica eseguendo
mente allineati, senza sbilanciarsi avanti o indietro. movimenti
Tutto sempre in sequenza, in modo fluido, dinamico, circolari o
come fosse una danza elegante e sinuosa. Così riesci elicoidali con la
a sciogliere i muscoli in tutta la loro lunghezza e ad finalità di
ampliare l’apertura delle articolazioni. «Il coinvolgi- togliere tensione a
mento è così totale che non hai modo di pensare ad muscolatura e
altro» aggiunge l’istruttrice. «Ed è fantastico: perché articolazioni. Pare
finalmente siamo obbligati a concentrarci su un solo una sorta di danza
obiettivo, ascoltarci e cercare di migliorarci. E questo al rallentatore,
ci aiuta a fare spazio nella mente, a non farci som- con movenze
mergere dalle preoccupazioni e istintive e naturali.
dalle incombenze quotidiane, a «Ci si allena, in
IN QUESTE SETTIMANE prenderci consapevolmente cu- realtà, sempre in
IN CUI LE PALESTRE SONO ra di noi». controllo,
CHIUSE, PUOI INIZIARE seguendo le
A PROVARE QUESTI I workout più trendy I mental indicazioni del
WORKOUT SEGUENDO training si stanno moltiplican- trainer. Si fa
LA FITNESS INFLUENCER do ma alcuni sono già affermati. un lavoro intenso
BEATRICE MAZZA: Come lo Zenga, con i suoi movi- sull’equilibrio,
SUL SUO PROFILO menti lenti e leggeri che richia- coinvolgendo
INSTAGRAM @BEATRICE_ mano le arti marziali. «Il suo tutta la
MAZZA TI PROPONE obiettivo principale è sciogliere muscolatura.
BREVI ALLENAMENTI la miofascia, il tessuto connetti- Tanto da
PER RIEQUILIBRARE vo che abbiamo sotto pelle e che migliorare in modo
MENTE E CORPO avvolge tutti i muscoli. Spesso si deciso la postura,
contrae per lo stress e le tensioni rilassando le
emotive, causando dolori mu- spalle,
emotivo» spiega Monica Bianchi, personal trainer scolari o articolari» commenta Monica Bianchi. Ma mantenendo
e istruttrice di Pilates Zenga, una pratica di mental vanno forte, soprattutto tra le celeb come Gwyneth allineata la
training che che unisce Pilates, yoga e arti marziali. Paltrow, anche l’Anusara Yoga e il Bowspring. «Anu- colonna
sara in sanscrito significa “fluire con grazia”: durante vertebrale,
Una lezione tipo «Sono workout “dolci” con movi- questa pratica si assumono posizioni dinamiche che evitando di
menti controllati e lenti che coinvolgono la musco- aiutano a entrare in connessione profonda con se iperestendere la
latura profonda, quella che circonda il bacino, quin- stessi, come fosse una meditazione in movimento, zona lombare»,
di addominali, lombari e glutei, ma anche quella di con una respirazione controllata, molto profonda» spiega Maria
spalle e petto. Di solito si lavora a corpo libero, senza spiega Maria Lupinc, personal trainer e istruttrice di Lupinc.
sovraccarichi, facendo attenzione alla posizione, alla yoga. «Il Bowspring invece è un workout che agisce
respirazione, all’origine del gesto e alla sua conclusio- sulle aree del corpo emotivamente sensibili, come
ne» commenta l’esperta. Anche se sembrano workout il pavimento pelvico, la pancia, il torace e la gola,
semplici, non lo sono affatto perché ti obbligano a che tendono a bloccarsi in situazioni di forte stress.
dedicare la massima attenzione a ogni dettaglio. «De- E lo fa andando a lavorare sulle curve naturali della
vi respirare in modo “tridimensionale”. Inspirando colonna vertebrale. Tutto questo si traduce in una
dalle narici, allargando bene il torace per fare spazio leggerezza “molleggiata” e in una forza fluida, simili
ai polmoni che si riempiono, portando quindi l’aria a quella degli animali più aggraziati».
in profondità, sino all’addome, e poi espirando lenta- ©RIPRODUZIONE RISERVATA

129
P O S S O A I U TA RT I ?

NOVITÀ IN FARMACIA
a cura di Annaleni Pozzoli

LO SRAY CHE PURIFICA


GLI AMBIENTI
Mai come in questo momento c’è
bisogno di strumenti per
combattere e tenere alla larga i
virus e i batteri. Negli ambienti
chiusi è d’aiuto lo spray Kuraflu
aria pura (Poolpharma, 19,90
euro). Contiene 22 oli essenziali
come timo, lavanda e tea tree oil,
dagli effetti purificanti e
antibatterici, o patchouli e pino
siberiano per contrastare i cattivi
odori. O, ancora, essenze
balsamiche dall'eucalipto al
cipresso per dare sollievo alle vie
SENZA GLUTINE E LIEVITO respiratorie. Si può spruzzare in
casa o in auto, su biancheria,
LA PIZZA DI divani e tappeti.

CAVOLFIORE UN POOL DI VITAMINE PER


di Nina Gigante @nina_giga RINFORZARE LE DIFESE
Potenziare il sistema
a pizza è uno dei cibi a cui è più difficile rinuncia- immunitario è l’arma

L re se, per un’intolleranza o una dieta dimagrante,


ti trovi a dover ridurre il glutine o i carboidrati.
migliore per prevenire
ogni infezione. Epresat
Spinti da una crescente richiesta di alternative (Salus, 23,30 euro) è un
gluten free, in America hanno inventato la cauliflower pizza, integratore in forma
impasto senza farina né lievito, a base di cavolfiore. Nessun liquida che contiene
sapore e odore pungente perché la verdura non viene bollita. tutte le vitamine che
Il sapore è proprio quello di una pizza croccante che non fa- servono per aumentare
rà rimpiangere la versione tradizionale. le difese: C, A, D, B6 e, in
più, l’echinacea, pianta
Come si prepara In un mixer, sminuzza 150 g di cimette di dalle virtù immunostimolanti. Non solo, grazie ai
cavolfiore fino a ottenere una polvere granulosa e mescolala suoi effetti energetici e ricostituenti, va bene anche
con 2 uova sbattute e 2 cucchiai di farina di mandorle o cocco, per riprendersi meglio se ci si è già ammalati.
sale e pepe. Amalgama il tutto, stendi il composto su una te-
glia foderata di carta forno e cuoci a 180°C per 25 minuti.
Sforna, condisci come faresti con una pizza, aggiungendo
pomodoro, mozzarella e altri ingredienti, poi cuoci per 5-8 IL NOSTRO MESE DELLA PREVENZIONE
minuti. Servi con un filo di olio a crudo e basilico.
BENESSERE INTIMO
Le proprietà nutrizionali Il cavolfiore è un ortaggio pove-
ro di calorie (solo 25 ogni 100 g di cimette) e carboidrati (2,7 A marzo fai le tue domande al team del Servizio di
g), ma ricco di nutrienti (fibre, potassio, ferro e magnesio, Patologia del Tratto Genitale Inferiore e Centro
MONDADORI PORTFOLIO

vitamina C e vitamina A, flavonoidi). Le uova e la farina di Menopausa dell’Ospedale Buzzi di Milano,


frutta secca ne completano il profilo nutrizionale, aggiun- diretto dal dottor Murina. Gli esperti rispondono il
gendo proteine complete e fibre che ti aiutano a prolunga- lunedì e il venerdì dalle 16 alle 19 allo 026690124.
re il senso di sazietà. ©RIPRODUZIONE RISERVATA Oppure invia una mail a info@filippomurina.it

130
P O S S O A I U TA RT I ?

A L I M E N TA Z I O N E

Quale
latte
vegetale
scelgo?
di Nina Gigante @nina_giga

Le alternative a quello vaccino


sono tante: soia, mandorle,
riso... Ma su tutte vince l’avena e
qui ti spieghiamo perché

o you want the milk menu?». La do-


«D manda me la sono sentita fare ordi-
nando un cappuccino in un piccolo
caffè nel Village, a New York. Prima
ancora che potessi rispondere, la commessa mi
ha allungato un foglietto: avevo l’imbarazzo della
scelta. Oltre ai “banali” latti di avena, di riso o di
soia, potevo scegliere alternative più raffinate,
come quello di canapa, di anacardi, di noccio-
le, di cocco o di farro. E io che pensavo di aver
ordinato un banale cappuccino! Dagli eccessi
hipster della Grande Mela agli scaffali dei no-
stri supermercati la situazione non è molto di-
versa. Anche in Italia il “menu dei latti vegetali”
si allunga sempre di più. È un trend in continua
ascesa (+ 4 milioni di consumatori negli ultimi 4
anni) e i motivi sono facili da intuire: la crescente
attenzione verso tutto ciò che è green e salutare
e l’allargarsi del numero di coloro che scelgono
prodotti senza lattosio per un’intolleranza, vera
o presunta. Ma che cosa contengono questi brick
GETTY IMAGES

che possono sostituire il classico latte comprato


per le nostre colazioni?

132
DONNAMODERNA.COM P O S S O A I U TA RT I ?

Le caratteristiche nutrizionali dipendono dal


latte di partenza. Che tu lo scelga di riso, di soia
o di mandorla devi sapere che si tratta di prodot-
ti molto diversi uno dall’altro: «Si differenzia-
no tanto quanto un piatto di riso da
un burger di soia o da una manciata di PIACCIONO
mandorle» spiega Costanza Stocchi, A MILIONI
nutrizionista. «E le calorie e il conte- DI ITALIANI
nuto di grassi variano enormemente
se paragonati con il latte vaccino inte- «Abbiamo
ro, che ha circa 64 calorie ogni 100 ml: cominciato con il (anche solo lo 0,3%) e il resto è sosti-
quello di cocco spesso ha circa il doppio latte di riso 30 tuito da zucchero ed emulsionanti». A
dei grassi saturi e oscilla fra le 50 e le 92 anni fa e ci oggi una delle alternative migliori dal
calorie; il latte di soia, invece, ha il più guardavano come punto di vista della salute e del rapporto
alto contenuto di “grassi buoni”, quegli matti». Sorride tra i nutrienti, sembra essere il "latte"
acidi grassi polinsaturi che proteggono Rossella Bartolozzi di avena: oltre ad avere fibre e betaglu-
il sistema cardiocircolatorio dall’accu- alla guida, insieme cani positivi per la salute del cuore, ha
mulo di colesterolo cattivo, e fornisce a Fernando Favilli, un buon equilibrio di carboidrati, grassi
33-58 calorie». di Probios (probios. e proteine.
it), la prima
Ma non è solo una questione di grassi, azienda a Per garantire un cappuccino con una
contano anche le proteine e gli zuc- produrre bevande schiuma morbida e cremosa, molte
cheri. In linea di massima il latte vac- vegetali nel aziende aggiungono stabilizzanti ed
cino, con i suoi 3,3 g di proteine per 100 nostro Paese. Oggi addensanti, ma non tutti sono perico-
ml, non è molto più proteico del latte di gli italiani che losi, anzi. Non preoccuparti se, tra gli
soia (2,9 g). Le cose cambiano invece se le consumano ingredienti, trovi l’inulina, il carbonato
lo confrontiamo con le altre bevande, regolarmente di calcio: la prima è una fibra vegetale,
dove le proteine diminuiscono (il cocco sono più di 12 di norma ricavata dalla cicoria, che dà
ne ha 2 g, l’avena 1,4 g, le mandorle 1,3 milioni, cremosità alla bevanda ma funge an-
g, il riso 0,3 g) mentre spesso ci sono soprattutto di età che da prebiotico per il tuo microbiota;
quote elevate di zuccheri nascosti. Li compresa tra i 25 il secondo non è che un sale di calcio,
riconosci, in etichetta, quando trovi e i 55 anni spesso ricavato da un’alga, che aumenta
scritto: sciroppo di zucchero di canna, (Fonte Nielsen). il contenuto di calcio del tuo “latte” (le
di glucosio-fruttosio, d’agave, miele, Secondo virgolette sono d’obbligo, la Corte di
maltodestrine. «Il latte di riso è il più l’Osservatorio giustizia dell’Unione europea ha senten-
zuccherino di tutti perche il riso bian- VeganOk, entro il ziato che questo termine si può riferire
co da cui si ricava ha un alto valore gli- 2024 il giro d’affari solo a prodotti lattiero-caseari). Nessun
cemico ed è anche povero di nutrienti. mondiale allarme nenche se trovi in etichetta gli
Attenzione anche al latte di mandorle: arriverà a circa 35 gellan/xanthan/guar gum (E418, E415,
visto l’alto costo della materia prima, miliardi di euro. E412): sono gomme addensanti, spesso
di frutta secca spesso ce n’è ben poca utilizzate nei cibi vegani perché contri-
buiscono a renderli stabili alle alte tem-
perature e non sono dannose. Da evitare invece
le bevande che contengono fosfato di potassio
(E340) e mono e digliceridi degli acidi grassi: il
primo corregge l’acidità al palato, ma ti impedisce
TRA LE BEVANDE VEGETALI di assimilare il calcio; i secondi sono grassi vegetali
LA PIÙ SOSTENIBILE QUANTO A frazionati ed emulsionati, che danno cremosità ma
EMISSIONI, UTILIZZO DELLA TERRA non possono certo dirsi salutari. Ancora una volta
E CONSUMO DI ACQUA, È IL LATTE il latte d’avena si distingue, perche è naturalmen-
D’AVENA, SEGUITO DA SOIA E RISO. te foamy (schiumoso) ed è quindi uno di quelli in
ULTIMO POSTO PER IL LATTE DI cui vengono aggiunti meno addensanti. Senza
MANDORLA, QUELLO CON IL PIÙ dimenticare che è quello prodotto con il minor
ALTO IMPATTO AMBIENTALE: impatto ambientale (per emissioni, utilizzo della
PER PRODURRE UNA MANDORLA CI terra e acqua), seguito da soia, riso e mandorla.
VOGLIONO 5 LITRI DI ACQUA
GETTY

©RIPRODUZIONE RISERVATA

133
DONNAMODERNA.COM P O S S O A I U TA RT I ?

CUCINA

Scuola (facile)
di pasticceria MERINGHETTA
WHITE

mignon 1

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

Per le meringhe 125 g di


di Sarah Scaparone@scaparonesarah albume, 260 g di zucchero,
gocce di cioccolato. Per la
crema 200 g di latte fresco,
Guardare queste foto fa proprio venire voglia di dolcetti. Allora
50 g di panna fresca, 2 tuorli,
proviamoci. Con l'aiuto di Alessandro Dalmasso, un vero maestro che 55 g di zucchero, 12 g di
propone ricette semplificate e tanti consigli per un sicuro successo amido di riso, 80 g di
cioccolato fondente al 70%

Per le meringhe Monta gli


1 albumi a temperatura am-
biente con 140 g di zucche-
ro fino a ottenere una con-
sistenza spumosa. Aggiungi
il restante zucchero e mesco-
la. Metti in un sac-à-poche e
spremi dei piccoli ovali piatti.
Cospargili con gocce di cioc-
colato. Su un’altra teglia for-
ma altri ovali di meringa e
cospargili di zucchero. Cuoci
in forno a 100° per 20 minuti
e lascia asciugare 1 ora a for-
no spento ma tiepido.

Fai la crema Mescola i tuor-


li con lo zucchero e l’amido.
Bolli il latte con il sale e la
panna, unisci tuorli e zuc-
chero e cuoci mescolando
con una frusta. Aggiungi il
cioccolato fondente tritato,
Dida lorem ipsum desure color aliquamsurei versa su un vassoio di accia-
io e mescola per raffreddare.
Monta la panna, metti una
striscia di crema sul fondo di
una meringa e un ricciolo di
panna montata. Copri con la
seconda meringa zuccherata.

137
P O S S O A I U TA RT I ?

mo le paste mignon perché sono piccole,


«A belle, eleganti» racconta Alessandro
Dalmasso, pasticcere, presidente del
team Italia della coppa del mondo di
pasticceria e autore di La grande piccola pasticceria
(Chiriotti Editori, 65 euro), fresco di stampa. «Per
me la pasticceria è vita e lavorare i dolci in miniatura
un’entusiasmante sfida quotidiana. E poi Torino
è sempre stata la patria di quest’arte a cui mi sono
avvicinato sin da piccolo: le bignole, come chiamiamo
qui in Piemonte i pasticcini, sono nate nel 1700 per
essere mangiate in un sol boccone perché all’epoca
masticare era considerato poco elegante». Oltre
a quelli classici, ripieni di crema alla vaniglia o al
cioccolato, e ai vari cannoli o chantilly, a Dalmasso
piace creare forme nuove. «Ecco perché ho realizzato
anche dei mignon che derivano dalle torte da forno,
di solito sottovalutate: non hanno creme fresche e
quindi sono perfette per chi è intollerante al lattosio.
La mia inglesina, per esempio, è nata dopo un viaggio
in Cornovaglia. Si tratta di una sorta di muffin al 2
cioccolato, in cui ho aggiunto alle arance amare la
nocciola Piemonte Igp». Parlando con Dalmasso
tutto sembra semplice, ma forse ci hai già provato
anche tu e lo sai che per realizzare i dolci ci vuole
molta precisione. «È un po’ un lavoro da alchimista» FUNGHETTI ROSSI
conferma lui «però qualche trucco aiuta. Per esempio,
2
il segreto per la riuscita dei bignè è lasciare la porta
del forno leggermente aperta, in modo da far uscire il
vapore: serve a evitare che la pasta si frantumi. Per le INGREDIENTI PER 4 PERSONE rita in una tasca da pasticcere
meringhe, invece, l’errore più comune è cuocerle a una con il foro da 1 cm. Forma una
temperatura troppo alta, con il rischio di bruciarle. Per i bignè 80 g di acqua, goccia allungata sulla teglia:
Bastano 100° per 30 minuti: non devono diventare 50 gr di latte, 110 g di burro, diventerà il gambo del fungo.
scure, ma dorare piano piano. Dopo vanno lasciate 90 g di farina, 3 uova, 1 g di Con la pasta rossa invece spre-
asciugare nel forno sale Per rifinire 200 g di mi delle palline per ottenere
tiepido, a 50°, da crema pasticcera, la testa. Cuoci tutto in forno
2 ore fino a tutta 2 g di colore alimentare rosso a 190° per 18 minuti lasciando
la notte a seconda un poco aperta la porta per fa-
dellla dimensione, Realizza i bignè Bolli acqua, re uscire il vapore (puoi usare
per farle asciugare latte, burro e sale, aggiungi una pallina di stagnola). Fai
bene dentro. Bisogna la farina setacciata, mescola. raffreddare e inserisci la cre-
solo provare, con Quando la pasta è pronta to- ma in una tasca da pasticcere
la passione tutto gli dal fuoco e unisci le uova, con bocchetta a punta fine:
riesce». Eccoci poco alla volta, mescolando. riempi il gambo e la testa con
qui allora. Pronte Dividi la pasta a metà: a una la crema, spolvera il gambo
con quattro mini parte va aggiunto il colore ali- di zucchero a velo e unisci le
dolci tratti dal suo mentare rosso, l’altra va inse- due parti.
libro ma studiati
e semplificati in
ogni passaggio
proprio per te che
vuoi metterti subito
all’opera.

138
DONNAMODERNA.COM P O S S O A I U TA RT I ?

3 4

CHANTILLY GIANDUIA CARAMELLATO PANNA E ZABAIONE


3 4

INGREDIENTI PER 4 PERSONE nella pasta poco alla volta. INGREDIENTI vaniglia, poi aggiungi tuorli
Versala in una tasca da pa- PER 6-8 PERSONE e zucchero e cuoci mescolan-
Per i bignè 110 g di acqua, sticcere, con bocchetta ro- do fino a ottenere una con-
50 g di burro, 70 g di farina, tonda e liscia e foro di 1 cm, 30 mini bignè sistenza cremosa. Monta la
10 g di cacao amaro, 3 uova, e forma delle palline sulla te- Per la crema zabaione panna senza zucchero, quin-
20 g di pasta nocciole glia. Cuoci in forno a 190° per 240 g di Marsala, 60 g di vino di uniscila allo zabaglione.
Piemonte, 1 g di sale. Per la 18 minuti lasciando legger- bianco secco, 6 tuorli, 26 g di Con questa crema riempi i
panna montata 200 g di mente  socchiusa la porta per amido di riso, 1/2 baccello di bignè bucandoli sul fondo.
panna fresca, 20 g zucchero fare uscire il vapore. Monta vaniglia, 150 g di panna
la panna fredda con una fru- montata Per il caramello 125 Fai il caramello Cuoci gli
Prepara i bignè Fai bollire sta, mettila in una tasca da g di zucchero semolato, 25 g ingredienti in un pentolino
acqua, burro e sale. Aggiun- pasticcere con bocchetta a di acqua, 10 g di sciroppo di fino ad avere una colorazio-
gi la farina e il cacao amaro punte. Dividi i bignè, decora glucosio ne bionda, togli dal fuoco e
setacciati insieme quindi me- con un ciuffo di panna mon- con attenzione immergi leg-
scola. Frulla le uova con la tata e copri con l’altra metà Fai lo zabaione Mescola con germente la parte superiore
pasta nocciola e aggiungile del bignè. una frusta lo zucchero, l’ami- del bignè. Capovolgi il bignè
do e i tuorli. A parte fai bolli- caramellato su carta da forno
re il Marsala e il vino con la fino a quando si raffredda.

139
ABBONATI

Lo sconto è computato sul prezzo di copertina al lordo di offerte promozionali edicola. La presente offerta, in conformità con l’art.45 e ss. del codice del consumo,
è formulata da Mondadori Media S.p.A. Puoi recedere entro 14 giorni dalla ricezione del primo numero. Per maggiori informazioni visita www.abbonamenti.it/cga
SUBITO!
1 ANNO 52 NUMERI + EDIZIONE
DIGITALE INCLUSA

€ 39,00
A SOLI

+ € 4,90 come contributo spese di spedizione,


ANZICHÉ DI € 78,00

50
per un totale di € 43,90 (IVA inclusa).

SCONTO

Con la versione digitale


% potrai sfogliare Donna Moderna
dove e quando vuoi su tablet,
pc e smarthphone!

ABBONATI SUBITO > WWW.ABBONAMENTI.IT/DONNAMODERNA


OPPURE POSTA TELEFONO
se preferisci puoi aderire Spedisci il coupon in busta chiusa a:
DIRECT CHANNEL S.P.A. Chiama il n. 02 7542 9001
anche tramite: Casella postale 97 - Via Dalmazia 13 Dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle 19,00.
25126 - Brescia

141 11 163 141 04 La presente informativa è resa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento

COUPON SPECIALE DI ABBONAMENTO


EU 679/2016 da Mondadori Media S.p.A., con sede in Via Bianca di
Savoia 12 - Milano, titolare del trattamento, al fine di dar corso alla tua
richiesta di abbonamento alla/e rivista prescelta. Il trattamento dei tuoi

Sì , desidero abbonarmi o regalare un abbonamento per un anno a Donna Moderna (52 numeri
dati personali si baserà giuridicamente sul rapporto contrattuale che verrà
a crearsi tra te e il titolare del trattamento e sarà condotto per l’intera
durata dell’abbonamento e/o per un ulteriore periodo di tempo previsto
inclusa l’edizione digitale) con lo sconto speciale del 50%. Pagherò quindi solo € 39,00 (+ € 4,90 di spese da eventuali obblighi di legge. Sulla base del legittimo interesse come
di spedizione per un totale di € 43,90 IVA inclusa) invece di € 78,00. individuato dal Regolamento EU 679/2016, il titolare, in contitolarità
con tutte le società afferenti al Gruppo Mondadori come indicate
 MI ABBONO  REGALO L’ABBONAMENTO INDICO QUI I DATI DELLA PERSONA nella versione estesa della presente informativa (i “Contitolari”), potrà
inviarti comunicazioni di marketing diretto fatta salva la tua possibilità
A CUI REGALO L’ABBONAMENTO  di opporsi a tale trattamento sin d’ora spuntando la seguente casella
INDICO QUI I MIEI DATI:  da compilare in ogni caso ❑ o in qualsiasi momento contattando il titolare e/o i Contitolari.
Cognome Sulla base invece del tuo consenso espresso e specifico, i Contitolari
Cognome potranno effettuare attività di marketing indiretto e di profilazione. Il
Nome titolare del trattamento ha nominato Direct Channel S.p.A., responsabile
Nome del trattamento per la gestione degli abbonamenti alle proprie riviste.
Indirizzo N. Il DPO del Gruppo Mondadori è l’Avv. Ugo Ettore Di Stefano, contattabile
a dpo@mondadori.it. Potrai sempre contattare il titolare e i Contitolari
Indirizzo N. all’indirizzo e-mail privacy@mondadori.it nonché reperire la versione
CAP Città completa della presente informativa con l’indicazione specifica dei
CAP Città Contitolari all’interno della sezione Privacy del sito www.abbonamenti.
it, cliccando sul logo della rivista da te prescelta, dove troverai tutte
Offerta valida solo per l’Italia

Prov. Tel. le informazioni sull’utilizzo dei tuoi dati personali, i canali di contatto
Prov. Tel. del titolare del trattamento e dei Contitolari nonché tutte le ulteriori
NON INVIO DENARO ORA. informazioni previste dal Regolamento ivi inclusi i tuoi diritti, il tempo di
Pagherò in un’unica rata con bollettino di conto corrente conservazione dei dati e le modalità per l’esercizio del diritto di revoca.
E-mail postale che invierete al mio indirizzo  Rilascio  Nego il consenso per le attività di marketing indiretto
È importante inserire il tuo indirizzo e-mail, per poterti inviare i dati Se preferisci pagare con Carta di credito collegati a  Rilascio  Nego il consenso per le attività di profilazione
di accesso alla copia digitale, tutte le comunicazioni relative al tuo
abbonamento e le informazioni sui pagamenti. www.abbonamenti.it/donnamoderna Data • • P001
DONNAMODERNA.COM P O S S O A I U TA RT I ?

CASA

No, non è il solito


parquet
di Chiara Sessa

Con nuovi colori e sofisticate geometrie


il pavimento di legno diventa un
vero oggetto di design. E valorizza anche
gli ambienti più anonimi

Perigal, disegnato da
Paola Lenti, è asta con le doghe e i listoni, di dimensio-
composto da moduli B ni spropositate rispetto agli spazi ristretti
trapezoidali e degli appartamenti moderni. Il parquet
quadrati verniciati cambia volto. Da qualche tempo le azien-
con colori ispirati alla de all’avanguardia propongono formati innovativi,
natura. È pensato come l’esagono e il trapezio, oppure rivisitano in
per essere utilizzato chiave contemporanea geometrie di posa classiche,
anche come boiserie per esempio la spina di pesce o le quadrotte. E anche
(Listone Giordano, da la tavolozza si arricchisce: largo ai colori, decisi o de-
282 euro/mq). licati, da abbinare alle classiche sfumature del legno
per personalizzare e impreziosire tutti gli ambienti.

143
P O S S O A I U TA RT I ?

Sopra, Piroutte di Edward


van Vliet; a destra,
Cannage Moderne
di Studio Job. Sono due
motivi decorativi
realizzati con il parquet
in rovere Bisazza Wood
che comprende
quattro formati (esagono,
quadrato, spina e doga)
ed è disponibile in 11
A sinistra, la tradizionale
colori (da 350 euro/mq).
composizione a
“quadrotte” si sposa
perfettamente con un
arredo moderno (Itlas,
da 165 euro/mq). A destra,
la posa a zig zag e l’uso di
due colori valorizzano il
corridoio rendendolo più
luminoso (Bisazza Wood,
da 350 euro/mq).

Il contributo dei designer Per un parquet dal mood o che si osi il verticale i nuovi parquet sono l’espres-
contemporaneo alcune aziende si sono affidate a sione di una tendenza che sta dilagando nell’arreda-
progettisti famosi. È il caso di Listone Giordano, che mento. «La voglia di decorazione ha investito anche
ha reclutato nomi come Michele De Lucchi e Patricia i pavimenti, che fino a poco tempo fa erano elementi
Urquiola per la collezione Natural Genius. Di recente neutri e poco considerati» dice Rossella Bisazza, di-
è stato introdotto anche il colore con Perigal, il par- rettrice della comunicazione dell’omonima azienda,
quet creato da Paola Lenti, architetto e fondatrice specializzata in mosaico da oltre 60 anni. «Bisazza
dell’omonimo brand di arredamento outdoor. «Ho Wood, la nostra linea di parquet, è nata proprio con
scelto tre sfumature di verde ispirandomi ai toni del- l’idea di utilizzare formati e colori per creare nuovi
la natura, ma anche alla tradizione delle maioliche pattern. L’ultima collezione, per esempio, è stata af-
siciliane» spiega Lenti. «Combinando i diversi for- fidata a tre designer dell’area fiamminga, Kiki van
mati si ottengono composizioni perfette anche come Eijk, Studio Job e Edward van Vliet, che hanno la
boiserie». Che si usino come rivestimenti orizzontali decorazione nel loro dna culturale».

144
DONNAMODERNA.COM P O S S O A I U TA RT I ?

A sinistra un salotto dal sapore vintage con


pavimento a quadrotte in rovere spazzolato
(sopra, il particolare) della collezione Signature
(Woodco, da 155 euro/mq). Sotto, per la zona
pranzo, un elegante spina ungherese, formato
tradizionale tornato di moda (Cp Parquet).

Il parquet in rovere di
piccolo formato
Formpark Mini (57 o
38x19 cm) può essere
posato con disegni
diversi per creare
preziosi effetti di
chiaroscuro (Bauwerk,
129 euro/mq).

Le cornici decorate Se un pavimento a spina di pesce e piacevole con una decorazione che attira l’attenzio-
in rovere è una nota chic in tutti gli ambienti, l’uso dei ne, personalizza e illumina lo spazio» spiega Rossella
pattern geometrici colorati richiede qualche accorgi- Bisazza. Le nuove geometrie del parquet si possono
mento. «La cosa migliore è realizzare cornici o “tappe- osare persino in bagno «a patto che il legno sia finito
ti” da inserire in un parquet tradizionale» suggerisce con le apposite vernici e che le zone intorno alla doc-
Paolo Degasperi, direttore marketing di Woodco; il cia o alla vasca, dove l’acqua si sparge più facilmente,
marchio trentino ha lanciato la collezione Signatu- siano rivestite con piastrelle». La manutenzione è più
re, che ripropone formati storici in 35 colori diversi. semplice di quello che si pensa. «Se il parquet è fini-
«Attenzione, però: bisogna evitare di riempire l’am- to a vernice, basta passare un detergente neutro una
biente di mobili e disporli in modo che non coprano le volta alla settimana» consiglia Degasperi. «Se invece
decorazioni». Le geometrie elaborate o il colore sono è trattato con olio o cera si deve usare un prodotto ad
ideali per valorizzare gli ambienti di passaggio. «Un hoc (oliocera) almeno ogni 15 giorni».
corridoio, per esempio, può diventare uno spazio vivo ©RIPRODUZIONE RISERVATA

145
DAL 24 MARZO CON
PLAYLIST 8 C O S E DA V E D E R E , FA R E , LE G G E R E , A S C O LTA R E

1/TV La ragazza nella foto l’avrai probabilmente riconosciuta. Si chiama


Sophia Lillis, ha 20 anni, è la protagonista di It (entrambi i film) ed è
LA FORZA stata la versione giovane di Amy Adams in Sharp Objects. Bravissima
è anche nella nuova serie Netflix I’m not okay with this, creata da Jona-
DEI TEENAGER than Entwistle, già regista di The end of the f***ing world. E anche qui
interpreta un’adolescente arrabbiata e confusa, Sydney, che si trova,
di Isabella Fava di punto in bianco, alle prese con i suoi straordinari e distruttivi poteri
cinetici che non riesce a controllare. La serie è tratta dal graphic novel
Nella nuova serie Netflix I’m not di Charles Forsman pubblicato in Italia da 001 Edizioni, e, secondo Va-
riety, è un misto di «atmosfere alla Sex Education e misteri alla Stranger
okay with this, la protagonista
Things». Di sicuro fa parte della nuova ondata di film per, e sui, teena-
Sydney è un turbine di emozioni. ger dove ansie, frustrazioni e insicurezze dominano.
E di poteri straordinari ©RIPRODUZIONE RISERVATA

147
P L AY L I S T

2/GRAPHIC NOVEL 3/FILM IN STREAMING

Una mamma
single e
DOVE C’È AZIONE
pasticciona C’È MARK WAHLBERG
di Mattia Carzaniga
Fumettiste ironiche e pungenti
crescono... in Francia. Dopo
Emma, autrice di Bastava
chiedere! (Laterza) sul carico
mentale delle donne, arriva
ora in libreria anche Margaux
Motin, illustratrice e blogger
irriverente. Il libro s’intitola
La tettonica a placche (bao
publishing) ed è la storia di una
mamma 35enne alla fine di
una lunga relazione. C’è lo
smarrimento dell’inizio, il senso
di libertà, la voglia di sentirsi di
nuovo 14enni. E poi le amiche,
il rapporto con la figlia piccola,
il lavoro da mandare avanti,
il confronto col passato.
Margaux prende tutto con
ironia, per esempio quando
spiega come gestire le
situazioni di stress o quando
riflette: «Non è che non
abbiamo abbastanza forza di
volontà. È che ci poniamo L’attore Mark Wahlberg e il regista Peter l’ironia. Incarnata dal “gigante buono”
degli obiettivi di merda». Berg sono specialisti del genere d’azio- Hawk (Winston Duke), alias l’aspirante
Situazioni di quotidiana ne: vedi titoli come Lone survivor e Bo- campione di boxe protégé dell’allenato-
semplicità affrontati con ston - Caccia all’uomo. La coppia mette re Henry (il premio Oscar Alan Arkin),
sarcasmo. L’impressione è di ora a segno la quinta collaborazione storico amico del protagonista.
sfogliare un diario intimo: in con Spenser confidential, disponibile
molte si riconosceranno. I.F. su Netflix. Un action film che unisce Non si sente un eroe ma lo diventa.
anche molti altri elementi. A comin- «Mi è subito piaciuto Spenser, perché
ciare da uno sguardo critico e altrettan- è l’uomo che vuole essere tutto fuorché
to muscolare nei confronti delle forze un eroe, anche se lo diventa» confessa
dell’ordine americane. Wahlberg, che ha perso 5 chili in 5 gior-
ni prima dell’inizio delle riprese. «Forse
Combatte contro la polizia corrotta. per questo gli spettatori possono imme-
Tutto ha inizio quando l’agente Spen- desimarsi in lui: è lì solo per dare una
ser (interpretato da Wahlberg) esce di mano». L’azione procede spedita fino
prigione: ci era finito per aver ucciso alle ultimissime battute. «Alla fine di
un suo collega, pezzo grosso della po- questa avventura, viene suggerita l’i-
lizia di Boston. Si scoprirà che aveva le potesi di un sequel: e non è affatto una
sue ragioni. I vertici del dipartimento cattiva idea» commenta il Los Ange-
locale sono decisamente corrotti: l’uni- les Times. Del resto, il film è ispirato a
co modo per ripulire il corpo dirigente uno solo dei romanzi (per la precisione,
dall’interno è usare le maniere forti. Il quello intitolato Wonderland) che com-
DANIEL MCFADDEN

risultato di questo adrenalinico avvio pongono l’ampia serie Robert B. Parker’s


è un divertissement dove gli insegui- Spenser, inedita in Italia.
menti stanno letteralmente al passo con ©RIPRODUZIONE RISERVATA

148
DONNAMODERNA.COM P L AY L I S T

4/TV 5/MUSICA

Dente festeggia
IL DEEJAY CHE SCRUTA 10 anni di carriera
LE ANIME DI NOTTE e un nuovo album
di Elisabetta Colangelo
Giuseppe Peveri, detto Dente,
pubblica il suo settimo album
di inediti e lo chiama come
lui. 11 tracce, nate negli ultimi
3 anni, sapendo di dover fare
un disco diverso per chiudere
il cerchio dei suoi primi 10
anni di carriera fatti di ricerca
stilistica, quando l’indie,
la musica indipendente, non
andava ancora di moda.
«Sono cambiato come
persona. È cambiata la mia
musica. Ci ho messo tanto
di me, è come se indossassi
un nuovo vestito». Nei testi
delle canzoni ci sono le sue
incertezze, le paure, ma
anche l’amore che non
smette mai di stupirlo. Tutti i
brani li ha composti per la
prima volta al pianoforte,
trovando un linguaggio pop
che ora arriva fino alle radio:
da Cose dell’altro mondo, che
racconta con affetto la sua
Enrico, conduttore di un programma radiofonico che di notte riceve in diret- provincia (è nato a Fidenza)
ta le telefonate degli ascoltatori, è il protagonista della nuova serie Passeggeri lasciata più di 15 anni fa, ad
notturni, già disponibile su Rai Play, in 10 episodi da 13 minuti, e in arrivo il 3 Anche se non voglio, in cui
aprile su Rai 3 in una versione film. spiega perché desidera che
la gente lo pensi felice, fino
È nato dalla penna di Carofiglio. «È un nuovo format di narrazione seriale, ad Adieu, un inno alla libertà
che può adattarsi sia alla fruizione in streaming sia a quella televisiva classica di andarsene. Il disco chiude
e prende spunto dalla narrativa» spiega Claudio Gioè, che interpreta Enrico. con Non cambio mai: «L’ho
La serie è tratta dalle raccolte Passeggeri notturni (Einaudi) e Non esiste saggezza scritta mentre mi sentivo
(Rizzoli) di Gianrico Carofiglio, che ha lavorato agli adattamenti ed è stato sul immobile. Mi piaceva averla
set accanto al regista Riccardo Grandi, recitando un cameo nell’ultimo episo- in questo album pieno di
dio. Sulla sfondo c’è la Bari notturna e nel cast anche Nicole Grimaudo, Gian cambiamenti». Silvia Gianatti
Marco Tognazzi, Alessandro Tiberi, Alessio Vassallo.

Per ogni storia sceglie una canzone. «Il mio personaggio è una sorta di “inve-
stigatore” dell’anima, le persone si confidano, gli raccontano desideri, paure,
rimpianti» dice Gioè. C’è un fotografo che ripensa a una sconosciuta incontrata
per caso e che non ha saputo trattenere, lo scrittore che spia i vicini dalla finestra
come in un film di Hitchcock, la poliziotta che non si rassegna alla scomparsa
di una bambina. E per ogni storia c’è una canzone. Finché una telefonata colle-
PH. LAILA POZZO

gherà il conduttore al suicido di una giovane, lasciandolo sconvolto. «E allora


si chiederà: fino a che punto è giusto entrare nelle vite degli altri?».
©RIPRODUZIONE RISERVATA

149
P L AY L I S T

6/ROMANZI Borna, 18enne, unico figlio di 2 operai di Zagabria, si esibisce al piano al


Conservatorio. Ma l’emozione è così forte che sviene. 21 anni dopo, sulla costa
In viaggio orientale dell’Inghilterra, Aaron compie 18 anni e vorrebbe sapere qualcosa

alla ricerca di più sul padre che non ha mai conosciuto. In Il treno di cristallo (Mondadori)
Nicola Lecca racconta la storia di un ragazzo alla ricerca di un padre
del padre e alla scoperta del mondo. Un romanzo di formazione che si sviluppa in un
viaggio in treno tra città europee bellissime e incontri inaspettati. I.F.

7/ M E M O I R 8 / N O V I TÀ

Vivere come
SULL’ORLO DI UN ABISSO un moderno
CHIAMATO BULIMIA Robinson Crusoe
letto da Annarita Briganti Sarà l’argomento, che suona
incredibilmente attuale. Sarà per la
scrittura originale. Sta di fatto
che Gli schifosi dello spagnolo Santiago
Lorenzo (traduzione di Bruno Arpaia),
in poco tempo dalla sua uscita, e
nonostante sia pubblicato da una casa
editrice appena sbarcata in Italia
(Blackie), ha conquistato i lettori più
attenti. La storia è quella di Manuel
- intelligenza sopra la media, difficoltà
nei rapporti umani (ma il più delle volte
non per colpa sua), indipendenza - che,
dopo aver accoltellato un poliziotto
per autodifesa, scappa in un paesino
dell’entroterra spagnolo, lontanto da
tutto e da tutti. Senza social, né tv, né
smartphone. Vivendo di pochissime cose,
come un moderno Robinson Crusoe.
Così scopre che meno ha meglio sta.
Un romanzo autobiografico sull’abisso che porta a essere grassi. La Anche l’autore del romanzo vive in un
giornalista Costanza Rizzacasa d’Orsogna si mette a nudo in modo borgo di soli 7 abitanti, coltivando
spietato - ed è la forza del libro - in Non superare le dosi consigliate verdure, facendo lunghe passeggiate
(Guanda). «Sono felice quando mangio, anche se dura pochissimo» dice e scrivendo. Un’esistenza che può
la protagonista/alter ego, Matilde: come Matilde Serao, prima donna insegnarci tante cose. Isabella Fava
italiana ad avere fondato e diretto un quotidiano, più volte candidata
al Premio Nobel, indipendente e femminista. 46 anni e 91 chili alla
fine dell’opera, Matilde racconta la sua vita attraverso le variazioni del
suo peso, che è collegato alla storia della sua famiglia «disfunzionale,
sgangherata, bellissima», tra anoressia e soprattutto bulimia. Binge
eating, il disturbo da alimentazione incontrollata, mangiare la spesa
prima ancora di toglierla dai sacchetti, la pasta fresca cruda, 16 barrette
di cioccolata per cena. E poi, prendere un lassativo, chiudersi in casa
per 3 anni perché non si trova neanche un cappotto della tua taglia,
in bagno devi entrare mettendoti di traverso, non riesci ad allacciarti
le scarpe, hai paura di sfondare le sedie e gli altri... gli altri riescono
PH. GILIOLA CHISTE’

sempre a essere spietati. Il corpo delle donne è ancora un trofeo o il


nemico contro il quale accanirsi. La soluzione, ci ricorda questo ro-
manzo, è imparare ad amare se stessi. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

150
* Prezzo rivista esclusa.
DONNAMODERNA.COM DM CLUB

LE OFFERTE DELLA SETTIMANA LEGGI QUI PRIMA DI SCRIVERCI


Vai su donnamodernaclub.it e iscriviti per usufruire Informativa sulla privacy ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 196/03
degli sconti!
Con l’invio spontaneo di lettere o Regolamento UE 2016/679 (nel seguito il
fotografie (nel seguito il “Contributo”) al “Regolamento Privacy”). Ai sensi dell’art.
IL WEEKEND DA REGINA direttore e/o alle redazioni di una o più 13 del Regolamento Privacy, i dati
riviste edite da Arnoldo Mondadori personali conferiti all’Editore, titolare del
Editore S.p.A., con sede legale in Via trattamento, saranno trattati al fine di
Sei una fan della principessa Bianca di Savoia 12, 20122 Milano (MI) valutare il Contributo ricevuto e,
Sissi? È un omaggio a lei (nel seguito l’“Editore”), l’autore del eventualmente, la sua pubblicazione
Contributo dichiara (i) di essere all’interno della rivista nell’apposita
l’arredamento del Grand maggiorenne ed esclusivo e legittimo sezione congiuntamente al nome e
Hotel Imperial di Levico titolare di tutti i diritti d’autore e di cognome dell’autore. Il trattamento si
sfruttamento, anche economico, del baserà giuridicamente sul rapporto
Terme (Tn), dove puoi fare Contributo, (ii) di essere l’esclusivo contrattuale che verrà a crearsi tra
un vero tuffo nella storia. IL GIOIELLO PREZIOSO responsabile del Contributo manlevando l’autore del Contributo e l’Editore con
Se a maggio soggiorni 2 e tenendo indenne l’Editore da qualsiasi l’accettazione delle presenti condizioni e
pretesa e/o azione di terzi connessa al la conseguente cessione del Contributo
notti in mezza pensione Si ispira alla stella alpina, il Contributo, (iii) di cedere all’Editore i allo stesso e sarà condotto per l’intera
risparmi il 15%, così spendi fiore bianco che simboleggia diritti di sfruttamento del Contributo durata prevista dalla normativa
300 euro anziché 356. E i autorizzandone espressamente la
la montagna, la preziosa applicabile. Il Data Protection Officer
pubblicazione, congiuntamente ai dati dell’Editore è contattabile all’indirizzo
trattamenti benessere sono collezione in oro, diamanti e personali dell’autore stesso, all’interno e-mail: dpo@mondadori.it. L’autore del
scontati del 10% (hotel- pietre preziose Eterno della rivista per la quale è stato inviato il Contributo potrà sempre contattare
Contributo. L’autore del Contributo l’Editore all’indirizzo email privacy@
imperial-levico.com). Edelweiss di Edenly. Se vuoi dichiara altresì di essere pienamente mondadori.it e reperire, all’interno della
farti o fare un regalo consapevole che l’Editore potrà, a sezione Privacy del sito www.mondadori.
speciale, fino al 12 aprile proprio insindacabile giudizio, decidere it, tutte le informazioni sull’utilizzo dei
di pubblicare o meno il Contributo dati personali, i canali di contatto del
puoi acquistare un anello, valutando anche eventuali modifiche e/o titolare del trattamento nonché tutte le
una collana o un paio di adattamenti nel caso di pubblicazione. Il ulteriori informazioni previste dal
Contributo e i dati personali conferiti
orecchini risparmiando 30 Regolamento Privacy ivi inclusi i propri
spontaneamente dall’autore saranno diritti, il tempo di conservazione dei dati
euro sulla promozione trattati nel rispetto della normativa e le modalità per l’esercizio dei diritti.
online già in corso (it.edenly. applicabile in materia di protezione dei
dati personali e, in particolare, del
com). ©RIPRODUZIONE RISERVATA

154
https://shop.mango.com
Vuoi sapere dove trovare Manila Grace, manilagrace.com
i capi, gli accessori e gli Melania, www.melania.it
Miu Miu, www.miumiu.com
oggetti presentati in My Twin Twinset,
questo numero di Donna www.twinset.com
Moderna? Rivolgiti agli Mayoral, www.mayoral.com
Morfosis, www.morfosis.it
indirizzi pubblicati qui
Mother, www.motherdenim.com
sotto: ti daranno i Nasco Unico,
recapiti dei negozi più www.nascounico.com
vicini a casa tua. Naturino, www.naturino.it
direttore responsabile segreteria di redazione
Annalisa Monfreda Sarah Bombelli
annalisa.monfreda@mondadori.it sarah.bombelli@mondadori.it NeroGiardini, www.nerogiardini.it
Raffaella Magazzino Albert M, www.albertm.it NeroGiardini Junior,
direzione creativa raffaella.magazzino@mondadori.it
Tomo Tomo (Luca Pitoni, Davide Alexander McQueen, www.nerogiardini.it
Di Gennaro) progetto grafico www.alexandermcqueen.com Nidi, www.nidi.it
Tomo Tomo (Davide Di Gennaro,
capiredattori ufficio centrale Luca Pitoni, Martina Ciccaglione) Amato Daniele, Nini nati con le ali,
Alessandra Cipelli e Giovanna Calvenzi www.amatodanieleshoes.com www.ninidesign.it
alessandra.cipelli@mondadori.it Aquazzura, www.aquazzurra.com
Liliana di Donato collaboratori NKD, www.nkd.com
liliana.didonato@mondadori.it Elena Banfi, Flora Bortone, Annarita Bata, www.bata.it Oltre, www.oltre.com
Briganti, Silvia Calvi, Mattia Carzaniga,
Marina D’Incerti
Enrico Castelli Gattinara, Elisabetta Bauwerk, www.bauer-parkett.com Ooh Noo, www.ooh-noo.com
marina.dincerti@mondadori.it
Donatella Gianforma Colangelo, Valeria Colavecchio, Silvia Biancolatte Milano, Original Marines,
donatella.gianforma@mondadori.it Gianatti, Nina Gigante, Gioia Gottini, www.biancolatte.it www.originalmarines.it
Giulia Lenzi, Antonella Marmieri,
news, posso aiutarti?, playlist Rossella Mazzali, Giorgia Nardelli, BillieBlush, su FB Pan con Chocolate,
Marta Bonini vicecaporedattore Maria Picone, Annalisa Piersigilli, Anna Birkenstock, www.panconchocolate.com
marta.bonini@mondadori.it Pugliese, Cristina Sarto, Sarah
Myriam Defilippi vicecaporedattore Scaparone, Giorgiana Scianca,
www.birkenstock.com Parosh, www.parosh.com
myriam.defilippi@mondadori.it Donatella Sgroj, Cinzia Testa, Jessica Bisazza, www.bisazza.it Paul Smith, www.paulsmith.com
Sara Peggion vicecaporedattore Ventrella Boccadamo, Pence 1979, www.pence1979.com
sara.peggion@mondadori.it
Anna Scarano vicecaporedattore per comunicare con donna moderna
www.boccadamo.com People of Shibuya,
anna.scarano@mondadori.it Posta Donna Moderna, Mondadori, Bronzallure, www.bronzallure.it peopleofshibuya.com
Stefania Carlevaro caposervizio 20090 Segrate (Milano), specificando CafèNoir, www.cafenoir.it Pianurastudio,
stefania.carlevaro@mondadori.it sulla busta la rubrica che vi interessa
Isabella Fava caposervizio Redazione Telefono: 0275423022; fax: Caractère, www.caractere.it www.pianurastudioroma.it
isabella.fava@mondadori.it 0275423118. Informazioni sui concorsi e Chicco, www.chicco.it Piazza Sempione,
Alessia Cogliati vicecaposervizio sui prodotti in vendita con Donna
alessia.cogliati@mondadori.it Moderna (borse, indossati, libri, Dvd,
Chie, www.chiemihara.com www.piazzasempione.com
Gianluca Ferraris vicecaposervizio Cd) telefono: 199111999. Chloè, www.chloe.com Plust Collection, www.plust.it
gianluca.ferraris@mondadori.it Abbonamenti è possibile avere CP Parquet, www.cpparquet.it Primadonna Collection,
Annaleni Pozzoli vicecaposervizio informazioni o sottoscrivere un
annaleni.pozzoli@mondadori.it abbonamento tramite: sito web: www. Crocs, www.crocsitalia.it www.primadonnacollection.com
Barbara Rachetti vicecaposervizio abbonamenti.it/mondadori; e-mail: Diana Gallesi, www.dianagallesi.it Primark, www.primark.com
barbara.rachetti@mondadori.it abbonamenti@mondadori.it; telefono: DSquared2 Eyewear,
Paola Nardi paola.nardi@mondadori.it dall’Italia 199.111.999 (per telefoni fissi:
Primigi, www.primigi.it
Chiara Sessa euro 0,12 + IVA al minuto senza scatto www.dsquared2.com Primigi Girl, www.primigi.it
chiara.sessa@mondadori.it alla risposta. Per cellulari costi in Emanuelle Vee, Pollini, www.pollini.it
Elisa Venco elisa.venco@mondadori.it funzione dell’operatore); dall’estero tel.:
+39 02.86896172. Il servizio abbonati è www.emanuellevee.it Rafting Goldstar,
moda
in funzione dal lunedì al venerdì dalle Emporio Armani, www.raftinggoldstar.com
Paolo Lapicca fashion consultant 9:00 alle 19:00; fax: 030.77.72.387;
@lapikinmymind www.armani.com Ray-Ban, www.ray-ban.com
posta: scrivere all’indirizzo: Press-di
Cristina Nava caposervizio Abbonamenti SpA – C/O CMP Brescia Essentiel Antwerp, Rucoline, rucoline.com
cristina.nava@mondadori.it
Viviana Olivieri vicecaposervizio
– Via Dalmazia 13, 25126 Brescia (BS). www.essentiel-antwerp.com Saltallegro, www.goldenlady.com
L’abbonamento può avere inizio in
viviana.olivieri@mondadori.it qualsiasi periodo dell’anno. L’eventuale
Falcotto, www.falcotto.com Sfizio, www.sfiziocollection.com
Bruno Dall’Arche redattore esperto cambio di indirizzo è gratuito: Fielmann, www.fielmann.it Sodini, www.sodinibijoux.it
bruno.dallarche@mondadori.it informare il Servizio Abbonati almeno
Miriam Colnaghi casting e produzione Grunland Junior, www.grunland.it Sportmax Eyewear,
20 giorni prima del trasferimento,
miriam.colnaghi@mondadori.it allegando l’etichetta con la quale H&M, www2.hm.com https://it.sportmax.com
bellezza
arriva la rivista. Arretrati Telefono: Helena Christensen x H&M, Steve Madden,
045.888.44.00; fax: 045.888.43.78; www2.hm.com
Alberta Pianon vicecaporedattore
e-mail: collez@mondadori.it Pubblicità
www.stevemadden.com
alberta.pianon@mondadori.it
Michela Duraccio Mediamond SpA, tel: iDO, www.ido.com Swarovski Eyewear,
michela.duraccio@mondadori.it 0221025259; e-mail I Piccoli Giosbrun, www.swarovski.com
contatti@mediamond.it
ufficio grafico
www.giosbrun.it Tom Ford Eyewear,
Fabrizio Grassi caposervizio Itlas, www.itlas.com www.tomford.com
fabrizio.grassi@mondadori.it Jannelli & Volpi, Twinset Milano, www.twinset.com
Roberta Diliddo vicecaposervizio
roberta.diliddo@mondadori.it www.jannellievolpi.it Un Due Tre Stella,
Federica Esti vicecaposervizio
© 2020 Mondadori Media Spa.
Jean-Charles De Castelbajac x www.unduetrestellababy.com
federica.esti@mondadori.it
Monica Carpanelli Tutti i diritti di proprietà letteraria e Rossignol, www.rossignol.com Up Warsaw, www.upwarsaw.com
monica.carpanelli@mondadori.it artistica riservati. ISSN 1120-5024. Jijil, www.jijil.it United Colors of Benetton,
Isabella Gargiuolo K-Way, www.k-way.com https://it.benetton.com
isabella.gargiuolo@mondadori.it Questo periodico è iscritto
Valentina Scarduelli alla Federazione Italiana Karl Lagerfeld, www.karl.com Unoaerre, www.unoaerre.it
valentina.scarduelli@mondadori.it Editori Giornali. Kiabi, www.kiabi.it Valleverde Kids,
Claudia Valeriani Numero del certificato:
claudia.valeriani@mondadori.it 8382; data del rilascio: Kocca, www.kocca.it www.valleverde.it
21.12.2017 Periodo sottoposto Kocca Girls, www.kocca.it Veronica Beard,
ad accertamento: Gennaio
ufficio fotografico
Roberta Lancia photoeditor - Dicembre 2016
Lelli Kelly, www.lellikelly.it www.veronicabeard.com
roberta.lancia@mondadori.it Levi’s, www.levi.com Viridea, www.viridea.it
Laura Maresti Stampa e allestimento Effe Printing Srl Listone Giordano, Vivetta su Zalando.it
laura.maresti@mondadori.it Località Miole Le Campore –Oricola
Mara Minoia (L’Aquila) - www.listonegiordano.com Walkey, www.walkey.it
mara.minoia@mondadori.it Pubblicazione registrata Trib. di Milano, Liu Jo, www.liujo.com Woodco, www.woodco.it
Samantha Pascotto n. 849 del 18.12.1987. Distribuzione a cura Lolway, www.lolway.it
samantha.pascotto@mondadori.it di Press - di S.r.l.
Yes Zee, www.yeszee.it
Maison-Flaneur, Zadig & Voltaire,
www.maison-flaneur.com www.zadig-et-voltaire.com
Mangokids, Zara Kids, www.zara.com

155
ASTROCOACH

di Gioia Gottini
Coltivatrice di successi,
unica italiana tra i 100 community leader di Facebook

L’OROSCOPO DELLA SETTIMANA


Dal 19 al 25 marzo

ARIETE LEONE SAGITTARIO


21/3 — 20/4 23/7 — 22/8 22/11 — 21/12
Sei pronta per un cambiamento, per merito Complici il Sole e Saturno, ti senti addosso Quando ti intestardisci è difficile farti cam-
della Luna Nuova nel tuo segno che ti ha molte responsabilità ma sai anche quanto biare idea ma con Giove, Marte e Luna con-
preparato una vera rinascita, anche per quan- vali e riesci a fare tutto con consapevolezza. giunti, il rischio è che tu parta in quarta
to riguarda il tuo aspetto. Fai spazio alle Qualche ritardo e un po’ di confusione non sulla spinta di un’emozione. Occhio a non
passioni e avvisa tutti che hai meno pazien- devono preoccuparti: ad aprile tutto tornerà ritrovarti nello sconforto se le cose non van-
za del solito: meglio non farti arrabbiare. a scorrere senza intoppi. no come avevi pianificato.
Il tuo mantra So chi sono. Il tuo mantra Ho chiari i miei obiettivi. Il tuo mantra Adotto un ritmo più lento.

TORO VERGINE CAPRICORNO


21/4 — 21/5 23/8 — 22/9 22/12 — 20/1
Sei fiera di te e dei risultati che hai ottenuto Almeno per una volta fai spazio all’amore, Tendi a isolarti creando un muro di silenzio
e questa volta lo riconosci senza aspettare tutto il resto può aspettare! Mercurio e Ura- tra te e gli altri. Tutta colpa dei tanti pianeti
che te lo dicano gli altri. Anche se dovessi no positivi ti aiutano a cogliere un’occasio- nel segno che ti tirano da tutte le parti con
commettere un errore, non avere problemi ne: se sei indecisa fai un elenco dei benefici richieste diverse, confondendoti. Forse hai
ad ammetterlo e scusarti. Con Venere e Ura- che ogni scelta porta con sé. In coppia bada solo bisogno di ricaricarti un po’ passando
no positivi, l’amore ti sorprende. al sodo e alle cose pratiche. più tempo a casa e in famiglia.
Il tuo mantra Mi aspetto solo il meglio. Il tuo mantra Il mio cuore resta aperto. Il tuo mantra Mi aspetto belle sorprese.

GEMELLI BILANCIA ACQUARIO


22/5 — 21/6 23/9 — 22/10 21/1 — 19/2
Se la monotonia ti toglie energia ed entusia- Questa settimana la tua tolleranza sarà mes- A volte la vita ci chiede di vedere le cose in
smo, impegnati a rendere le tue giornate più sa a dura prova: ti serve una dose extra di modo diverso e tu, con la Luna e Saturno che
ricche e divertenti. Non rimpiangere il pas- pazienza. Con Venere e Nettuno in aspetto entrano nel tuo segno, sai essere originale e
sato: con Mercurio e Urano positivi sono in positivo sei pronta per una rivoluzione sen- costruttiva. Sei alle prese con un problema?
arrivo belle novità e anche persone da cui timentale, soprattutto se sei single. Per tutti La soluzione arriverà quando meno te lo
farti ispirare. Esprimi gratitudine. gli altri settori fai un controllo di qualità. aspetti. Mantieni un segreto in amore
Il tuo mantra Non spreco le mie energie. Il tuo mantra Vivo al massimo. Il tuo mantra Scelgo la passione.

CANCRO SCORPIONE PESCI


22/6 — 22/7 23/10 — 21/11 20/2 — 20/3
Sei più estroversa per merito della Luna Nuo- Questa settimana usa un approccio più pra- Sei al settimo cielo e sai perché: Venere e
va che stimola la tua voglia di successi e di tico nelle tue relazioni: non fissarti su chi ha Nettuno positivi rendono la tua vita un so-
conferme. Anche dovesse esserci qualche ragione ma su cosa ti rende più felice e mi- gno colorato di rosa, da cui non vuoi sve-
intoppo puoi sorridere, perché sei consape- gliora le tue relazioni. Con Plutone e Marte gliarti. Segui intuito e istinto e arriverai a
vole che ti aspettano cose più interessanti. congiunti puoi mescolare affari e piacere. In risultati importanti. Dedicati all’arte.
Resta fedele a te e alla tua idea di famiglia. arrivo una conferma che attendevi. Il tuo mantra Trasgredire fa bene.
Il tuo mantra Si vince solo tutti insieme. Il tuo mantra Ci si incontra a metà strada. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

157
U LTIMA PAG INA

Secondo
Lucrezia Silvia Ziche - www.silviaziche.com

©RIPRODUZIONE RISERVATA

158
.
Nuova up!
up!grade mobility

Tua da 129 euro al mese


TAN 3,99% – TAEG 6,00%
Scoprila anche 100% elettrica
Nuova move up! 1.0 60 CV BMT 5 porte da € 11.620 (IPT escl.). Listino € 14.000 meno € 2.380 (IVA incl.) grazie al contributo Volkswagen e delle
Concessionarie Volkswagen. Offerta valida fino al 31.03.2020. Anticipo € 2.000 oltre alle spese istruttoria pratica € 300,00 – Finanziamento
di € 9.620 in 35 rate da € 129,01 con 30.000 km inclusi nella durata totale del contratto con estensione di garanzia Extra Time 2 anni
o fino a 80.000 km in omaggio inclusi Interessi € 940,55 – TAN 3,99 % fisso – TAEG 6,00 % – Valore Futuro Garantito pari alla Rata Finale
di € 6.045,20 – Spese istruttoria pratica € 300,00 (incluse nell‘importo totale del credito) – Importo totale del credito € 9.620,00 – Spese
di incasso rata € 2,25 / mese – costo comunicazioni periodiche € 3,00 – Imposta di bollo/sostitutiva € 24,05 – Importo totale dovuto dal
richiedente € 10.668,60 – Gli importi fin qui indicati sono da considerarsi IVA inclusa ove previsto – Informazioni europee di base/Fogli
informativi e condizioni assicurative disponibili presso le Concessionarie VOLKSWAGEN.
Valori massimi: consumo di carburante ciclo comb. 5,8 l/100 km – CO2 127 g/km rilevati dal Costruttore in base al metodo di omologazione
WLTP (Regolamento UE 2017/1151 e successive modifiche ed integrazioni). Equipaggiamenti aggiuntivi e altri fattori non tecnici quali
lo stile di guida, possono modificare tali valori. Per ulteriori informazioni presso i Concessionari Volkswagen è disponibile gratuitamente la
guida relativa al risparmio di carburante e alle emissioni di CO2.

volkswagen.it

Potrebbero piacerti anche